Pubblicità online, un seminario ad Ancona

Verrà presentata la piattaforma open source OpenX e si parlerà delle strategie per organizzare una campagna pubblicitaria in rete

Ancona – Si parlerà di advertising online e degli strumenti per orchestrare campagne pubblicitarie in rete nel corso del seminario promosso dall’ Associazione Nazionale Stampa Online e da OpenX , la piattaforma open source che consente di gestire spazi pubblicitari sulle pagine web.

Verrà presentato OpenX, precedentemente noto come OpenAds, verranno date dimostrazioni pratiche del funzionamento del prodotto e si dibatterà delle strategie per massimizzare la resa delle campagne di advertising online.

L’evento si svolgerà nella giornata del 4 aprile, dalle ore 10:00 alle ore 16:00, presso il Ridotto del Teatro delle Muse di Ancona. La partecipazione al seminario è gratuita.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • mimzy scrive:
    ???
    ok 100gbits di connessione... ma all'atto pratico a quanto puo' scaricare? se la scheda di rete fosse su uno slot pcix16 non sarebbe limitata a 2.5gb/s?
    • chojin scrive:
      Re: ???
      - Scritto da: mimzy
      ok 100gbits di connessione... ma all'atto pratico
      a quanto puo' scaricare? se la scheda di rete
      fosse su uno slot pcix16 non sarebbe limitata a
      2.5gb/s?Uno slot PCI-E 2.0 32x va a 16GByte/s in entrata e 16GByte/s in uscita... 100Gbps sono "solo" 10GByte/s .. quindi...
  • kmatteo scrive:
    Mi chiedo..
    Una volta testavano su scimmie..ora su vecchiette.Secondo me con il paio di tumori che aveva già la settantacinquenne non ci sarà alcun problema a mascherare la pericolosità dell'impianto che scalda come un'asciugatrice.Sarà dietrologia. Ovviamente.A chi verrebbe mai un'idea del genere?
    • hjfhgfkhgdf khf scrive:
      Re: Mi chiedo..
      - Scritto da: kmatteo
      Una volta testavano su scimmie..
      ora su vecchiette.
      Secondo me con il paio di tumori che aveva già la
      settantacinquenne non ci sarà alcun problema a
      mascherare la pericolosità dell'impianto che
      scalda come
      un'asciugatrice.

      Sarà dietrologia. Ovviamente.
      A chi verrebbe mai un'idea del genere?Uhmm...andavi a scuola con fox mulder di la verità
  • andy61 scrive:
    asciuga-biancheria industriale
    dove lavoro potremmo mettere su una lavanderia ed asciuga-biancheria industriale!... potrebbe essere un modo per utilizzare in modo più proficuo tutta questa potenza di calcolo ...!... e si risparmierebbe anche sull'impianto di raffreddamento!Che idea idea geniale!
  • xyhjfjf scrive:
    sempre più veloce
    non capisco cosa seve dare ad una vecchia di 75 anni così tanta velocità, che provabilmente non sà neanche usare il pc.Oltretutto perchè ci danno linee sempre più veloci se è illegale scaricare? è un controsenso.
    • lellykelly scrive:
      Re: sempre più veloce
      magari il figlio con timbrato in fronte cisco abita con lei, magari il figlio cisco non sapendo dove mettere il gabbiotto ha pensato bene di impiantarlo a casa di sua madre, bo.
  • John Smith scrive:
    pesce d'aprile o..?
    se è un pesce d'aprile è ben architettato.altrimenti mi spiegate come sia possibile avere un hardware che riesca a reggere l'arrivo di una tale quantità di dati..? un DVD in 2 secondi? quale HD riuscirebbe a memorizzarlo in così poco tempo?
    • nemo scrive:
      Re: pesce d'aprile o..?
      esiste google, cerca Sigbritt e non trollare.
      • LordAzuzu scrive:
        Re: pesce d'aprile o..?
        Però effettivamente una periferica di archiviazione di massa che scriva dati a 2GB/s non mi pare che esista. E credo sia difficile trovare su internet un server (a meno che non ti butti su usenet e simili) che ti dia più di una ventina di Mb di banda.La cosa figa sono i 2mila kilometri di tratta coperti da 2 router SENZA MODULAZIONE. Questa si che è bella ;)
        • chojin scrive:
          Re: pesce d'aprile o..?
          - Scritto da: LordAzuzu
          Però effettivamente una periferica di
          archiviazione di massa che scriva dati a 2GB/s
          non mi pare che esista. E credo sia difficile
          trovare su internet un server (a meno che non ti
          butti su usenet e simili) che ti dia più di una
          ventina di Mb di
          banda.
          La cosa figa sono i 2mila kilometri di tratta
          coperti da 2 router SENZA MODULAZIONE. Questa si
          che è bella
          ;)Questo è un esempio di archiviazione da 1,5GByte/s di velocità di scrittura sostenuta...--http://press-releases.techwhack.com/17378-winchester-systemsAll models provide low cost SAN-In-A-Box connectivity for two to eight servers respectively without the need for expensive switches.The FlashDisk SX-3400 Series provides high performance and low cost per terabyte and offers up to 224 TB of tiered storage in a single 42U high rack in just six square feet of floor space. It offers up to 1,514 MB per second sustained throughput and 80,000 disk I/O operations per second using SAS drives. The unit also delivers impressive performance for SATA secondary storage device delivering 1,150 MB per second sustained throughput and over 117,000 disk I/O operations per second. ------
  • salvio scrive:
    E vicino a Milano al max a 2Mb!
    La signora se la scialla coi suoi gigabit e io a 1km da Milano, a Redecesio di Segrate, grazie a Telecom posso avere una linea al massimo di 2 megabit. Evviva!PS: possibile che per loggarsi a PI bisogna scrivere il captcha? E' più facile scrivere anonimi.. che assurdità!
    • lellykelly scrive:
      Re: E vicino a Milano al max a 2Mb!
      a me rimane sempre loggato...comunque, un amico che abita a 2 paesi dal mio, attaccandosi alla mia stessa centralina, così dice, deve abassare la connessione a 640 altrimenti gli cade.
    • Alexander DeLarge scrive:
      Re: E vicino a Milano al max a 2Mb!
      beh, io sono a 20 min da milano e con Libero oscillo tra i 6.9 e i 7.4, secondo questo test http://www.intel.com/cd/personal/computing/emea/ita/383794.htm(con l'asinello, msn, skype e opera aperti)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 aprile 2008 22.56-----------------------------------------------------------
  • FridayChild scrive:
    April Fools' Day
    E' sempre un piacere :D
  • cippa scrive:
    noi rimaniamo ai piccioni viaggiatori
    digital divide? solo per i fortunati! di solito è già tanto se c'è linea... La maggior parte delle persone è ancora costretta a dipendere dai piccioni viaggiatori.. (non a caso: http://www.faqs.org/rfcs/rfc1149.html )
  • amigoaldo scrive:
    Molto divertente se non fosse che ...
    Mi ha veramente divertito, purtroppo non sono un vicino di casa della signora.Ieri sera mia moglie ha ordinato una asciugatrice a "solo" 1100 euro. Se fossi stato svedese avrei potuto chiedere alla telecom una connessione a 1000 giga invece della smart a 1,2 mega da 31 euro mensili, e avrei preso due piccioni con una fava.Saluti. Aldo
    • trullo scrive:
      Re: Molto divertente se non fosse che ...
      a tua moglie potevi dire che da migliaia di anni i panni si asciugano anche dda soli senza asciugatrice.in un futuro in cui il prezzo dell'energia sale di un minimo 5% annuo continuate a sprecarla per delle cagate. la signora svedese controllasse un po' la bolletta della luce tra un asciugata di panni e l'altra.
    • Paolo scrive:
      Re: Molto divertente se non fosse che ...
      - Scritto da: amigoaldo
      Ieri sera mia moglie ha ordinato una asciugatrice
      a "solo" 1100 euro.E dillo pure andandone fiero. Spero non sia vero.In effetti avevi altre alternative, tipo comprare un suv 3500 di cilindrata e 600cv e attaccare i panni all'antenna per asciugarli ai 130km/h che puoi fare al massimo in autostrada, o usare l'aria calda dato che 600cv dissipano circa 420cv in calore.
    • cxar scrive:
      Re: Molto divertente se non fosse che ...
      Cavoli, 1100 euro sono il minimo... pensa a tutti soldi che butterai in bolletta elettrica, perchè l'asciugatrice non va ad aria... e perchè poi ogni singolo e rinsecchito capo occorrerà stirarlo il doppio del tempo per togliere le piegazze tipiche di tutti i capi asciugati artificialmente. Il tutto per non aspettare 24h (o anche meno se li metti lo stendino di fianco al calorifero). =)- Scritto da: amigoaldo
      Mi ha veramente divertito, purtroppo non sono un
      vicino di casa della
      signora.

      Ieri sera mia moglie ha ordinato una asciugatrice
      a "solo" 1100 euro.


      Se fossi stato svedese avrei potuto chiedere alla
      telecom una connessione a 1000 giga invece della
      smart a 1,2 mega da 31 euro mensili, e avrei
      preso due piccioni con una
      fava.

      Saluti.
      Aldo
  • mauro scrive:
    l'italia sempre dietro
    Gli svedesi si che ci sanno fare, in Italia la Telecozz com i suoi 20 Mb, e c'è da dire... "chi se li può permettere" in quanto a scarsa copertura e digital divide, sembra che stia vendendo l'oro, o meglio, acqua nel deserto.Che vergogna, su questo campo mi vergogno di essere italiano.
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: l'italia sempre dietro
      - Scritto da: mauro
      Gli svedesi si che ci sanno fare, in Italia la
      Telecozz com i suoi 20 Mb, e c'è da dire... "chi
      se li può permettere" in quanto a scarsa
      copertura e digital divide, sembra che stia
      vendendo l'oro, o meglio, acqua nel
      deserto.Ma sai che noia in Svezia?'la notizia più importante', dopo la morte di Bergman, è una nonnina che asciuga il bucato...
      • lellykelly scrive:
        Re: l'italia sempre dietro
        meglio in italia, dove ogni giorno c'è una nuova "sorpresa", qua si che non ci annoiamo mai.
  • Zio scrive:
    Che bel pescione d'aprile!
    Non ci credo neanche se mi pagate, anzi, se mi pagate magari ci credo ;)
    • Napolux scrive:
      Re: Che bel pescione d'aprile!
      Guarda, non è un pesce d'aprile. Se ne era parlato anche l'anno scorso: cerca in giro.
      • tDv scrive:
        Re: Che bel pescione d'aprile!
        - Scritto da: Napolux
        Guarda, non è un pesce d'aprile. Se ne era
        parlato anche l'anno scorso: cerca in
        giro.Si esattamente 1 anno fa :D :D :D
        • Manfri scrive:
          Re: Che bel pescione d'aprile!
          - Scritto da: tDv
          - Scritto da: Napolux

          Guarda, non è un pesce d'aprile. Se ne era

          parlato anche l'anno scorso: cerca in

          giro.

          Si esattamente 1 anno fa :D :D :Dc'è pure illink nell'articolo
        • Akiro scrive:
          Re: Che bel pescione d'aprile!

          Si esattamente 1 anno fa :D :D :Dallora devono essere per forza entrambe vere :D :D :D
  • marietto2008 scrive:
    spreco.
    penso sia uno spreco. tutta quella banda dovrebbe essere usata in modo piu' costruttivo.
    • Paolo scrive:
      Re: spreco.
      - Scritto da: marietto2008
      penso sia uno spreco. tutta quella banda dovrebbe
      essere usata in modo piu'
      costruttivo.E' vero, tra l'altro alla vecchietta non interessano i pornazzi hq blue ray.Un vero spreco.
  • nome e cognome scrive:
    notizia vecchia come la signora
    come da titolo
  • Mr.Bil scrive:
    E l'upload?
    Qui non è specificato...ma se portiamo la tecnologia in Italia, come minimo ti danno 100gigabit al secondo di cui solo 56kbps come MCR, e 256k in upload di cui 28.8kbps di MCR :):):):):)
  • stefano scrive:
    vabbe'...con una di 75 anni...
    ..e' normale che usi questa tecnologia poco o niente..La dessero a un ventenne una connessione del genere.. voglio vedere cosa non scarica.Poi pero' e' ovvio che gli arriva a casa la polizia postale a bloccare tutto..Date a uno smanettone 100 giga di banda e scarica l'infinito!!
    • gohan scrive:
      Re: vabbe'...con una di 75 anni...
      scaricherà per una settimana, poi una volta riempiti HD e dvd non avrà più nulla da scaricare.... :D
      • ottomano scrive:
        Re: vabbe'...con una di 75 anni...
        - Scritto da: gohan
        scaricherà per una settimana, poi una volta
        riempiti HD e dvd non avrà più nulla da
        scaricare....
        :DInfatti. Io ho provato l'effetto "Fastweb" quando sono arrivato a Milano.Dividevo la casa con altri ragazzi e avevamo una connessione in fibra.Inutile dire che dopo una settimana avevamo gli HD pieni a scoppiare... poi la cosa è scemata e gli HD sono serviti per far girare programmi più utili.Nicola
    • lellykelly scrive:
      Re: vabbe'...con una di 75 anni...
      ma dopo che hai visto tutti i porno, cosa ti rimane da fare?
  • Alexander DeLarge scrive:
    pazzesco ...
    ok, va bene la super iper alta velocità power ultrafigosa, ma dopo che navighi su net in tempo reale .. cosa te ne fai? sto coso andrà bene x qualche app militare ... però ... lo voglio anche io! gh
    • chojin scrive:
      Re: pazzesco ...
      - Scritto da: Alexander DeLarge
      ok, va bene la super iper alta velocità power
      ultrafigosa, ma dopo che navighi su net in tempo
      reale .. cosa te ne fai? sto coso andrà bene x
      qualche app militare ... però ... lo voglio anche
      io!
      ghPer il 2030 tutte le abitazioni avranno connessioni a 100Gbps...
      • Sbabba scrive:
        Re: pazzesco ...
        Si... guarda che 20 anni fa dicevano che nel 2000 avremmo usato auto volanti che non andavano a petrolio...Sai cosa sono 100gbit? Non mbit, Gbit. Ne passa un filo. Ora che si rifanno le linee telefoniche, si fanno i sistemi, si fanno le offerte... altro che 20 anni
        • Qfwfq scrive:
          Re: pazzesco ...
          La capacità media delle linee dati statisticamente raddoppia ogni 9 mesi (legge di Moore per le linee dati).Dato che ora in casa mi ritrovo una 4 Mbps per arrivare a 100 Gbps devo attendere che la capacità venga moltiplicata per 25.000. Ciò significa, dato che c'è un raddoppio ogni 9 mesi, che dovrò attendere un po' meno di 15 volte 9 mesi (infatti 2^15 fa circa 32.000, mentre 2^14 fa circa 16.000), cioè un po' meno di 15*9=135 mesi, cioè circa 11 anni.Perciò mi aspetto di avere 100 Gpbs in casa, anche in Italia, verso il 2019.
          • Fabri scrive:
            Re: pazzesco ...
            - Scritto da: Qfwfq
            La capacità media delle linee dati
            statisticamente raddoppia ogni 9 mesi (legge di
            Moore per le linee
            dati).

            Dato che ora in casa mi ritrovo una 4 Mbps per
            arrivare a 100 Gbps devo attendere che la
            capacità venga moltiplicata per 25.000. Ciò
            significa, dato che c'è un raddoppio ogni 9 mesi,
            che dovrò attendere un po' meno di 15 volte 9
            mesi (infatti 2^15 fa circa 32.000, mentre 2^14
            fa circa 16.000), cioè un po' meno di 15*9=135
            mesi, cioè circa 11
            anni.

            Perciò mi aspetto di avere 100 Gpbs in casa,
            anche in Italia, verso il
            2019.RIPIGLIATI!!!!!cmq la banda aumenta nelle proporzioni che hai indicato se cambia la tecnologia (che richiederà investimenti abnormi e forse inutili nel breve periodo per gli utenti finali) non certo col rame che ha dei limiti.Questa tecnologia servire soprattutto in medicina
          • Paolo scrive:
            Re: pazzesco ...
            - Scritto da: Qfwfq
            La capacità media delle linee dati
            statisticamente raddoppia ogni 9 mesi (legge di
            Moore per le linee
            dati).Moore non è mai venuto in vacanza in Italia.Avrebbe riscritto le leggi o peggio ci avrebbe rinunciato.
          • Mmm scrive:
            Re: pazzesco ...
            Ma soprattutto la legge di Moore si applica alla velocita' di processione dei dati, non alla velocita' di trasmissione...
          • chojin scrive:
            Re: pazzesco ...
            - Scritto da: Qfwfq
            La capacità media delle linee dati
            statisticamente raddoppia ogni 9 mesi (legge di
            Moore per le linee
            dati).

            Dato che ora in casa mi ritrovo una 4 Mbps per
            arrivare a 100 Gbps devo attendere che la
            capacità venga moltiplicata per 25.000. Ciò
            significa, dato che c'è un raddoppio ogni 9 mesi,
            che dovrò attendere un po' meno di 15 volte 9
            mesi (infatti 2^15 fa circa 32.000, mentre 2^14
            fa circa 16.000), cioè un po' meno di 15*9=135
            mesi, cioè circa 11
            anni.

            Perciò mi aspetto di avere 100 Gpbs in casa,
            anche in Italia, verso il
            2019.Sì, ma guarda che adesso la banda nelle abitazioni con le ADSL2 è 20Mbps .. e le VDSL saranno commercializzate quest'anno nelle grandi città con velocità fino a 50Mbps...
          • stony scrive:
            Re: pazzesco ...
            Il positivismo è finito nell'800...!p.s. poi è venuto il decadentismo.
          • lellykelly scrive:
            Re: pazzesco ...
            se qualcuno spacca tutto e fà le connessioni nuove ti darei ragione, ma...
        • PGStargazer scrive:
          Re: pazzesco ...
          ricordati che c'è l'expo anche da sostenere prima!P.s.ecco a cosa serviva il tesoretto...
      • Desu scrive:
        Re: pazzesco ...
        - Scritto da: chojin
        Per il 2030 tutte le abitazioni avranno
        connessioni a
        100Gbps...Per il 2030 *forse* avremo tutti quanti 20 Mbit effettivi :D
      • lellykelly scrive:
        Re: pazzesco ...
        siamo in italia, ricordatelo
    • rust scrive:
      Re: pazzesco ...
      si ma ci vuole anche un computer in grado di elaborare una così grande quantità di dati!!
    • teddybear scrive:
      Re: pazzesco ...
      - Scritto da: Alexander DeLarge
      ok, va bene la super iper alta velocità power
      ultrafigosa, ma dopo che navighi su net in tempo
      reale .. cosa te ne fai?Finalmente uno potrà godere dell'alta defninizione in casa senza stare in situazioni come adesso che "formalmente" hai 20mbit ma poi se ti vuoi vedere la TV via web, fornita dal tuo stesso provider, per metà tempo scatta, si blocca e nell'altra metà del tempo squadretta come neanche il peggior satellitare in una giornata di neve.
      • Joliet Jake scrive:
        Re: pazzesco ...
        Ma lui intendeva nei paesi civilizzati, mica l'Italia.Ovvio...
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: pazzesco ...
        - Scritto da: teddybear
        - Scritto da: Alexander DeLarge

        ok, va bene la super iper alta velocità power

        ultrafigosa, ma dopo che navighi su net in tempo

        reale .. cosa te ne fai?

        Finalmente uno potrà godere dell'alta
        defninizione in casa senza stare in situazioni
        come adesso che "formalmente" hai 20mbit ma poi
        se ti vuoi vedere la TV via web, fornita dal tuo
        stesso provider, per metà tempo scatta, si blocca
        e nell'altra metà del tempo squadretta come
        neanche il peggior satellitare in una giornata di
        neve.Sarebbe più utile applicare collegamenti del genere all'interno del PC: magari si potesse avere una tale velocità da disco a disco!
        • Lamu scrive:
          Re: pazzesco ...
          - Scritto da: www.aleksfalcone.org
          - Scritto da: teddybear

          - Scritto da: Alexander DeLarge


          ok, va bene la super iper alta velocità power


          ultrafigosa, ma dopo che navighi su net in
          tempo


          reale .. cosa te ne fai?



          Finalmente uno potrà godere dell'alta

          defninizione in casa senza stare in situazioni

          come adesso che "formalmente" hai 20mbit ma poi

          se ti vuoi vedere la TV via web, fornita dal tuo

          stesso provider, per metà tempo scatta, si
          blocca

          e nell'altra metà del tempo squadretta come

          neanche il peggior satellitare in una giornata
          di

          neve.

          Sarebbe più utile applicare collegamenti del
          genere all'interno del PC: magari si potesse
          avere una tale velocità da disco a
          disco!fibre channel che collega RAID box, e ci vai vicino (forse), ma occupi tutta la stanza e ti serve una piccola centrale casalinga
          • lellykelly scrive:
            Re: pazzesco ...
            ho visto dischi sas andare la dove nessuno è mai andato, basterebbero quelli
          • Lamu scrive:
            Re: pazzesco ...
            SAS: Serial attached storagequello che cambia è solo l'interfaccia (come SATA od IDE) il disco dentro poi è identico a tanti altri.costano molto poco su ebay e tendenzialmene avendo un target di alto livello hanno una buona qulità costruttiva, solo i modelli di fascia alta delle varie linee li fanno SAS, il problema dell'usato di questi dischi è che proprio perchè sono per impianti seri vengono usati fino all'ultimo e quando li prendi usati sono quasi da buttare.poi se li prendi nuovi a poco hai anche il costo della scheda o del case apposito dove metterli....alla fine se uno vuole/necessita tanto storage veloce a poco prezzo un array di 6-7 dischi software RAID in un vecchio pentium 4 con almeno 512 Ram è una ottima soluzione.e cmq 100Gbit sono 100MB giusto?un disco singolo sta sui 20-35MB quindi non è che manchi tanto.o sbaglio le conversioni?
          • chojin scrive:
            Re: pazzesco ...
            - Scritto da: Lamu
            SAS: Serial attached storage
            quello che cambia è solo l'interfaccia (come SATA
            od IDE) il disco dentro poi è identico a tanti
            altri.Veramente non è così. I dischi SAS sono quasi sempre a 10,000rpm e 15,000rpm ed hanno un MTBF molto più alto di quelli consumer.Prendendo Seagate come esempio.. i migliori SATA rivolti alle aziende sono gli ES.2 7200rpm e questa serie la fanno anche con interfaccia SAS ma è considerata una serie economica per le aziende: http://www.seagate.com/www/en-us/products/servers/barracuda_es/barracuda_es.2/Poi Seagate fa questi specifici per aziende e multinazionali, i Cheetah NS 15,000rpm con interfaccia SAS e fibra ottica: http://www.seagate.com/www/en-us/products/servers/cheetah/cheetah_ns/http://www.seagate.com/docs/pdf/datasheet/disc/ds_cheetah_ns.pdf
            costano molto poco su ebay e tendenzialmene
            avendo un target di alto livello hanno una buona
            qulità costruttiva, solo i modelli di fascia alta
            delle varie linee li fanno SAS, il problema
            dell'usato di questi dischi è che proprio perchè
            sono per impianti seri vengono usati fino
            all'ultimo e quando li prendi usati sono quasi da
            buttare.Gli HDU non si comprano usati al giorno d'oggi con quel poco che costano. E comprare un HDU di fascia alta usato non ha alcun senso logico perchè te lo prendi con un MTBF residuo che lascia ben poche ore di utilizzo prima di avere settori danneggiati.
            poi se li prendi nuovi a poco hai anche il costo
            della scheda o del case apposito dove
            metterli....?? Non serve un case speciale per mettere drive SAS. Il controller basta un economico Adaptec RAID0/5/6 3405 o 5405 a 4 porte che gestisce sia SAS che SATA e costa sui 300-350euro.
            alla fine se uno vuole/necessita tanto storage
            veloce a poco prezzo un array di 6-7 dischi
            software RAID in un vecchio pentium 4 con almeno
            512 Ram è una ottima
            soluzione.?? Ma che dici? Per te una soluzione RAID software sarebbe un'ottima soluzione? Esistono controller RAID 0 hardware assistito con pseudo-DSP come l'Adaptec 1430SA che con 120euro circa danno 4 porte SATA. Oltre non ha alcun senso non avere ridondanza e controller hardware RAID5/6.
            e cmq 100Gbit sono 100MB giusto?
            un disco singolo sta sui 20-35MB quindi non è che
            manchi
            tanto.
            o sbaglio le conversioni?Sbagli tutto direi. Al giorno d'oggi gli HDU fanno da 80MByte/s a 115MByte/s sostenuti medi di velocità.Io ho due Seagate ES.2 7200rpm 32MB cache su un 1430SA in RAID-0 ed accoppiati fanno da 180MB/s a 215MB/s fissi su tutta la superficie con punte di 250MB/s... vedi tu... 100Gbps sono molto di più... 1Gbps = 100MByte/s10Gbps = 1,000MByte/s100Gbps = 10,000MByte/s
          • lellykelly scrive:
            Re: pazzesco ...
            a ecco, mi sembrava
          • Lamu scrive:
            Re: pazzesco ...
            - Scritto da: chojin
            - Scritto da: Lamu

            SAS: Serial attached storage

            quello che cambia è solo l'interfaccia (come
            SATA

            od IDE) il disco dentro poi è identico a tanti

            altri.

            Veramente non è così.
            I dischi SAS sono quasi sempre a 10,000rpm e
            15,000rpm ed hanno un MTBF molto più alto di
            quelli
            consumer.e fin li ci sono credo che intendiamo lo stesso concetto, ovvero che l'interfaccia in se (SCSI, SATA, IDE, SAS) non fa la differenza prestazionale, quello che fa la differenza prestazionale sono le scelte del costruttore, ovvero quanto RPM e che qualità di piatti mettono nell'hdd
            Prendendo Seagate come esempio.. i migliori SATA
            rivolti alle aziende sono gli ES.2 7200rpm e
            questa serie la fanno anche con interfaccia SAS
            ma è considerata una serie economica per le
            aziende:


            http://www.seagate.com/www/en-us/products/servers/

            Poi Seagate fa questi specifici per aziende e
            multinazionali, i Cheetah NS 15,000rpm con
            interfaccia SAS e fibra ottica:ma i cheetah sono anche SCSI! Quindi quello che conta è la "serie" nel senso che ciò che conta ai fini delle prestazioni è quello che c'è dentro il disco più che l'interfaccia!La mia risposta all'utente qui sopra avrebbe potuto essere:ma anche degli SCSI andrebbero bene!

            http://www.seagate.com/www/en-us/products/servers/

            http://www.seagate.com/docs/pdf/datasheet/disc/ds_



            costano molto poco su ebay e tendenzialmene

            avendo un target di alto livello hanno una buona

            qulità costruttiva, solo i modelli di fascia
            alta

            delle varie linee li fanno SAS, il problema

            dell'usato di questi dischi è che proprio perchè

            sono per impianti seri vengono usati fino

            all'ultimo e quando li prendi usati sono quasi
            da

            buttare.

            Gli HDU non si comprano usati al giorno d'oggi
            con quel poco che costano. E comprare un HDU di
            fascia alta usato non ha alcun senso logico
            perchè te lo prendi con un MTBF residuo che
            lascia ben poche ore di utilizzo prima di avere
            settori
            danneggiati.Abiamo detto la stessa cosa, ma prova a cercare SAS su ebay USA e vedrai quante ghiotte occasioni di HDD di fascia alta a poco prezzo, hdd totalmente inutilizzabili proprio perché usati da aziende fino all’osso

            poi se li prendi nuovi a poco hai anche il costo

            della scheda o del case apposito dove

            metterli....

            ?? Non serve un case speciale per mettere drive
            SAS.Si ma tu 10-12 drive SAS dove te li piazzi?No perché se ne devi mettere meno è più facile che ti convenga interfaccia SCSI se ne devi mettere molti allora scegli interfaccia SAS ma molti HDD te li piazzi per forza di cose in un case appositoPoi ho un po mischiato l’ambito desktop e quello professionale, se uno si trova hw da desktop ed hdd SAS come fa?Praticamente nessuna MB desktop implementa connettori SAS e quindi devi per forza di cose comprarti un controller raid apposta o una enclosure esterna
            Il controller basta un economico Adaptec
            RAID0/5/6 3405 o 5405 a 4 porte che gestisce sia
            SAS che SATA e costa sui
            300-350euro.Ed io con 350eur ti faccio un pentium 4 che ti offre più ridondanza perché ce ne metto 8 di dischiCmq grazie per la dritta perché non sapevo che quel controller supportasse anche dischi SAS

            alla fine se uno vuole/necessita tanto storage

            veloce a poco prezzo un array di 6-7 dischi

            software RAID in un vecchio pentium 4 con almeno

            512 Ram è una ottima

            soluzione.

            ?? Ma che dici? Per te una soluzione RAID
            software sarebbe un'ottima soluzione? Esistono
            controller RAID 0 hardware assistito con
            pseudo-DSP come l'Adaptec 1430SA che con 120euro
            circa danno 4 porte SATA. Oltre non ha alcun
            senso non avere ridondanza e controller hardware
            RAID5/6.Il raid software è una ottima soluzione se uno deve spendere poco ed avere una certa garanzia di ridondanza.Sono d’accordo chela soluzione migliore in assoluto sia un un raid 10 (o qualche implementazione proprietaria di IBM come quella che vedo negli armadi dei ns. uffici) su un controller dedicato (SCSI, SATA o SAS) ma cominciamo a parlare di cifre che sono il doppio se nn il triplo del vecchio pentium4 di prima compresi gli 8 dischi.l'alternativa hw a basso prezzo invece non è che offra questa gran ridondanza. (rileggi l'analisi delle rotture dei dischi fatta da google si suoi IDE)Se uno degli elementi chiave è il risparmio e non si può fare a meno delle ridondanza il raid software (Win2003 o Lin non fa differenza) è una buona soluzione IMHO.


            e cmq 100Gbit sono 100MB giusto?

            un disco singolo sta sui 20-35MB quindi non è
            che

            manchi

            tanto.

            o sbaglio le conversioni?

            Sbagli tutto direi. Al giorno d'oggi gli HDU
            fanno da 80MByte/s a 115MByte/s sostenuti medi di
            velocità.queste due sono un po ottimiste ma passi,andiamo dai maxtor SATA2 32MB 7200 rpm che fanno si e no 30 MByte ai WD che fanno le cifre che dici tu.
            Io ho due Seagate ES.2 7200rpm 32MB cache su un
            1430SA in RAID-0 ed accoppiati fanno da 180MB/s a
            215MB/s fissi su tutta la superficie con punte di
            250MB/s... vedi tu...


            100Gbps sono molto di più...

            1Gbps = 100MByte/s
            10Gbps = 1,000MByte/s
            100Gbps = 10,000MByte/sAh ok qui mi sembrava che ci fosse qualcosa di strano nei miei conti.quindi per rispondere alla domanda di aleksfalcone quanti hdd da diciamo 60MB/s ci vorrebbero per avere storage che stesse dietro a quel collegamento internet?ThanksPS:Personalmente non riesco mai a misurare quanto mi fa un singolo hdd (parlo di un mix di vecchi IDE come spare disk e maxtor SATA da pochi euro) perché io per i miei file personali importanti (si e no 20 GB di roba, quasi tutte foto e qualche scansione di documenti importanti) ho fatti quello che ho descritto sopra ed uso un vecchio P4 con linux software raid 5Uso bonnie++ per queste misurazioni ma non ho ancora capito come misurare ma sopratutto capire le performance di un raid array, altre dritte?no linkarmi gli howto sull'argomento che li ho già letti tutti
          • lellykelly scrive:
            Re: pazzesco ...
            a me dissero che i sas sono l'evoluzione degli scsi, poi bo.
          • chojin scrive:
            Re: pazzesco ...
            - Scritto da: lellykelly
            a me dissero che i sas sono l'evoluzione degli
            scsi, poi
            bo.Infatti è così. L'architettura SCSI è obsoleta ed è in corso di sostituzione con la SAS così come SATA ha sostituito l'antichissima EIDE/PATA: --http://www.scsita.org/aboutscsi/sas/faq.html1. What is the definition of Serial Attached SCSI?Serial Attached SCSI (SAS) is the logical evolution of SCSI that satisfies the enterprise data center requirement for scalability, performance, reliability and manageability, while leveraging a common electrical and physical interface with Serial ATA (SATA). This compatibility provides users with unprecedented choices for server and storage subsystem deployment. --
          • chojin scrive:
            Re: pazzesco ...
            - Scritto da: Lamu
            e fin li ci sono credo che intendiamo lo stesso
            concetto, ovvero che l'interfaccia in se (SCSI,
            SATA, IDE, SAS) non fa la differenza
            prestazionale, quello che fa la differenza
            prestazionale sono le scelte del costruttore,
            ovvero quanto RPM e che qualità di piatti mettono
            nell'hddSì e no. I modelli Enterprise di fascia alta non li fanno proprio con interfaccia economica tipo SATA. Vengono progettati per poter sfruttare al massimo e potenzialmente saturare la banda disponibile nella connessione SAS o fibra ottica.
            ma i cheetah sono anche SCSI! Quindi quello che
            conta è la "serie" nel senso che ciò che conta ai
            fini delle prestazioni è quello che c'è dentro il
            disco più che
            l'interfaccia!

            La mia risposta all'utente qui sopra avrebbe
            potuto
            essere:
            ma anche degli SCSI andrebbero bene!I vecchi SCSI paralleli sono in dismissione. Il SAS è l'evoluzione dello SCSI su interfaccia seriale, così come SATA è l'evoluzione su interfaccia seriale dell'obsoleto PATA/EIDE (ATA parallelo). Quelli sono i Cheetah di Seagate ora. I modelli SCSI parallelo sono in via di dismissione, sono prodotti legacy. La migrazione verso SAS è inevitabile ed inarrestabile. Presto o tardi tutti dovranno cambiare i propri dischi, non durano in eterno.
            Si ma tu 10-12 drive SAS dove te li piazzi?Dentro un normale Case Chieftech Mid-Tower puoi comodamente installare 7 HDU 3.5" ed 1 unità ottica....
            No perché se ne devi mettere meno è più facile
            che ti convenga interfaccia SCSI se ne devi
            mettere molti allora scegli interfaccia SAS ma
            molti HDD te li piazzi per forza di cose in un
            case
            apposito1) Comprare SCSI parallelo non conviene più. E' un'architettura obsoleta che va evitata2) SATA ha prestazioni equivalenti al vecchio SCSI parallelo su controller moderni 3) Un case Tower può comodamente contenere anche 14 HDU 3.5"
            Poi ho un po mischiato l’ambito desktop e
            quello professionale, se uno si trova hw da
            desktop ed hdd SAS come
            fa?

            Praticamente nessuna MB desktop implementa
            connettori SAS e quindi devi per forza di cose
            comprarti un controller raid apposta o una
            enclosure
            esternaIl costo di un controller SAS/SATA RAID5/6 è irrisorio rispetto al costo dei dischi. Se uno non può permettersi il controller allora non può permettersi neppure i dischi. Quindi il problema non si pone.
            Ed io con 350eur ti faccio un pentium 4 che ti
            offre più ridondanza perché ce ne metto 8 di
            dischi
            Cmq grazie per la dritta perché non sapevo che
            quel controller supportasse anche dischi
            SASEd un Pentium4 con RAID gestito in software sarà sempre e solo una soluzione amatoriale. Non potrà mai eguagliare un controller dedicato RAID. Le prestazioni ottenibili in quel modo sono assolutamente ridicole rispetto ad una gestione hardware RAID. La CPU Intel Dual-Core presente sul controller Adaptec 5405 è decine di volte più veloce di un Pentium4.
            Il raid software è una ottima soluzione se uno
            deve spendere poco ed avere una certa garanzia di
            ridondanza.No. Non è un'ottima soluzione. E' uno scherzo, una soluzione amatoriale che nessuna azienda dovrebbe mai prendere sul serio. Rappresenta solo un rischio e non un vantaggio. Il RAID economico si fa con controller RAID dedicati e modalità RAID 0, 1 o 10.
            Sono d’accordo chela soluzione migliore in
            assoluto sia un un raid 10 (o qualche
            implementazione proprietaria di IBM come quella
            che vedo negli armadi dei ns. uffici) su un
            controller dedicato (SCSI, SATA o SAS) ma
            cominciamo a parlare di cifre che sono il doppio
            se nn il triplo del vecchio pentium4 di prima
            compresi gli 8
            dischi.?? RAID 10 la soluzione migliore in assoluto? Mai detta una simile assurdità. La soluzione migliore sono i RAID 5 e 6 e le rispettive combinazioni RAID 50 e RAID 60, gestiti da controller dedicati con molta RAM e CPU o DSP veloci.
            l'alternativa hw a basso prezzo invece non è che
            offra questa gran ridondanza. (rileggi l'analisi
            delle rotture dei dischi fatta da google si suoi
            IDE)?? Ma che dici??! Con un controller da 100-120euro come il 1430SA puoi senza problemi fare un RAID 1 o RAID 10. Non puoi fare array RAID 5 o 6 che necessitano di una enorme quantità di calcoli in tempo reale e quindi di un controller hardware adeguatamente potente. Prima decanti il RAID 10 come se fosse il livello migliore esistente, e poi dici che i controller hardware economici non vanno bene? Mah!
            Se uno degli elementi chiave è il risparmio e non
            si può fare a meno delle ridondanza il raid
            software (Win2003 o Lin non fa differenza) è una
            buona soluzione
            IMHO.Sbagliato. La gestione in software da parte del sistema operativo dell'array RAID è sempre una soluzione amatoriale ed a rischio di corruzione dati. Sarà sempre una soluzione mediocre.
            queste due sono un po ottimiste ma passi,
            andiamo dai maxtor SATA2 32MB 7200 rpm che fanno
            si e no 30 MByte ai WD che fanno le cifre che
            dici
            tu.??? I Maxtor SATA-II 32MB 7200rpm fanno si e no 30MB/s ?! Ma che dici? Ma dove li hai usati ? I Maxtor li fa sempre la Seagate, sono le versioni economiche dei modelli Barracuda 7200.11 ed ES.2 quelli che citi. Ovunque tu li abbia provati.. hai tolto il jumperino per abilitare la modalità SATA-II ? Altrimenti vanno in modalità SATA-I legacy 1.5Gbps invece che 3Gbps.... E poi i controller come gli Intel ICH7/ICH8/ICH9 necessitano dei driver Intel Matrix Storage per abilitare l' AHCI con supporto SATA-II ed NCQ. Altrimenti è ovvio che ti vadano piano. Ma meno di 60MB/s non li fanno comunque anche in modalità SATA-I...
            Ah ok qui mi sembrava che ci fosse qualcosa di
            strano nei miei
            conti.Bhè, direi...
            quindi per rispondere alla domanda di
            aleksfalcone quanti hdd da diciamo 60MB/s ci
            vorrebbero per avere storage che stesse dietro a
            quel collegamento
            internet?

            ThanksHo dato un link di riferimento in un altro messaggio ad una soluzione da 1,5GByte/s...
            PS:
            Personalmente non riesco mai a misurare quanto mi
            fa un singolo hdd (parlo di un mix di vecchi IDE
            come spare disk e maxtor SATA da pochi euro)
            perché io per i miei file personali importanti
            (si e no 20 GB di roba, quasi tutte foto e
            qualche scansione di documenti importanti) ho
            fatti quello che ho descritto sopra ed uso un
            vecchio P4 con linux software raid
            5Per Windows c'è HD TACH : http://www.simplisoftware.com/Public/index.php?request=HdTachIn Linux esistono tanti applicativi ma nessuno mi sembra degno di nota. Non so se esistono benchmark commerciali validi.
          • ... scrive:
            Re: pazzesco ...
            Occupi tutta la stanza? ma dove?...Se vuoi avere uno storage di grandi capacità, si, ma se ti accontenti di qualche tera ti basta un rack 8u...E un bel po' di tappi per le orecchie... :)
    • Roberto Osti scrive:
      Re: pazzesco ...
      Non è pazzesco. Io ad esempio betatesto per Tele2 e vi scrivo da una 'modesta' 15 gigabit.
      • chojin scrive:
        Re: pazzesco ...
        - Scritto da: Roberto Osti
        Non è pazzesco. Io ad esempio betatesto per Tele2
        e vi scrivo da una 'modesta' 15
        gigabit.Sì, vabbè... Tele2.. 15Gbps.. in Italia e tu fai betatesting... sicuro.. ehh! Molto credibile.. A Tele2 manco funzionano le ADSL normali...
        • lroby scrive:
          Re: pazzesco ...
          - Scritto da: chojin
          - Scritto da: Roberto Osti

          Non è pazzesco. Io ad esempio betatesto per
          Tele2

          e vi scrivo da una 'modesta' 15

          gigabit.

          Sì, vabbè... Tele2.. 15Gbps.. in Italia e tu fai
          betatesting... sicuro.. ehh! Molto credibile..

          A Tele2 manco funzionano le ADSL normali...Tele2 è il peggior fornitore di ADSL che esiste in Italia,forse era il suo pesce d'Aprile heheLROBY
Chiudi i commenti