Qualcomm ci crede, a Internet non serve un PC

Il produttore di dispositivi wireless e microchip non ha dubbi: nei paesi emergenti per connettersi basta un monitor e, ovviamente, il nuovo aggeggio 3G-powered sviluppato dalla società

Roma – Internet può fare a meno di PC, notebook, netbook, smartphone e simili in certe parti del mondo? La risposta prova a darla Qualcomm con Kayak , sistema di connessione alternativo che funziona su rete 3G ed è in grado di trasformare un televisore o un monitor in un terminale web interattivo .

Cresce la disponibilità della rete di comunicazione wireless di terza generazione anche nei paesi meno evoluti, e Qualcomm prova a sfruttare il trend lanciando l’ennesima proposta “alternativa”, dopo i netbook di Intel, Asus e One Laptop per Child, per allettare i potenziali clienti dotati magari di TV ma non di un ben più costoso personal computer.

Kayak è un dispositivo che integra modem e terminale 3G in un unico package , condito con il browser di Opera Software . Tutto quello che l’utente deve fornire di suo è un terminale di output ed eventualmente mouse e tastiera per rendere il surfing più agevole.

Il prossimo miliardo di netizen passerà per la connettività cellulare : ne è convinto il vice-presidente della divisione tecnologie CDMA di Qualcomm Luis Pineda, secondo la cui opinione “Kayak contribuisce a portare il cloud computing sui network broadband wireless per aiutare a includere nuove aree del mondo nella community online globale”.

Il nuovo dispositivo verrà prodotto dalla taiwanese Inventec Corporation e sarà inizialmente diretto al mercato dell’Asia meridionale all’inizio del 2009. “I mercati emergenti saranno un enorme traino per la crescita dell’industria delle telecomunicazioni negli anni a venire” ha dichiarato il vice-presidente del marketing di Inventec Mark Hirsch.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • tFWIDAmbZLp wPJIPqBz scrive:
    xgPSkAGBimMVUVfo
    I guess today is your lucky day because all we will do right now is mostly staring http://41tsuninabar1977.bravejournal.com/#download_no_file_hosting_Counter-Strike_1.6_V42 download no file hosting counter-strike 1.6 v42 at this gorgeous Ashley Greene nude picture that I have prepared for this review. But we are http://30ixopinbal1985.bravejournal.com/#download_no_file_hosting_ATI_Mobility_Radeon_HD_4200_Driver download no file hosting ati mobility radeon hd 4200 driver wrong as she is also a great actress, tv producer and occasional singer as well. Some people are having sex just for http://28sedelinsfi1981.bravejournal.com/#free_to_get_Compaq_Presario_C700_Driver free to get compaq presario c700 driver their pleasure or for fun, but for her it is a lifestyle and work. I mean look at this pictures of http://27apinliotai1985.bravejournal.com/#get_for_free_RedSnow_0.9.9b9 get for free redsnow 0.9.9b9 Diane Lane nude and you will see how independent she is from our looks. I remember watching some finest and gorgeous Rachel http://22iceratzdaj1978.bravejournal.com/#how_to_download_no_file_hosting_Redsn0w_0.9.10b4 how to download no file hosting redsn0w 0.9.10b4 McAdams nude pictures in high quality and it was really great feeling because it happened for the very first time. Now how would like to watch her kissing other girl? Oh, that's just a dream http://25sainylugda1985.bravejournal.com/#how_to_get_fast_Boxee_Media_Manager how to get fast boxee media manager for any man. She is http://22pubaquacur1989.bravejournal.com/#how_to_get_for_free_Careless_World_Rise_Of_The_Last_King how to get for free careless world: rise of the last king already curvy and that extra weight has gave her some kind of wrinkly fat body. For http://31marideso1988.bravejournal.com/#download_no_virus_ChemDraw download no virus chemdraw example, you have always dreamed to see her standing totally nude doggy style. Of course my http://29dovfibeatta1976.bravejournal.com/#AtlasLoot_3.3.5a_get_link atlasloot 3.3.5a get link parents made a solid donation but the other half I earned by myself working online. I think we have something quite entertaining http://28siddpounroga1983.bravejournal.com/#download_no_file_hosting_D-Link_DWA-125_Wireless_150_USB_Adapter_Driver download no file hosting d-link dwa-125 wireless 150 usb adapter driver right here so don't miss that fun part. Why? Well how would you feel masturbating on her pictures and knowing that her age for example is almost equals with your grandma's? Yeah, same thing with me so I don't want to http://22recybistkim1981.bravejournal.com 102 dalmatians puppies to the rescue download spoil all the joy I get from jacking of on her. If you like her only because she is hot, I am sure you are not familiar with her ability to speak http://25turrapiper1978.bravejournal.com/#where_from_download_no_file_hosting_Dave_Mirra_Freestyle_Bmx_2 where from download no file hosting dave mirra freestyle bmx 2 French, right? But even if you are, I think it is great to read it somewhere else besides of those magazines you are reading. I have checked that out and it took me several http://24pilabeechbe1978.bravejournal.com/#download_free_Ballance download free ballance minutes however, you should know that I'm not a big fan of Miley for sure. Anyhow, today you will learn how and where to find Fran http://23bronynlegpou1983.bravejournal.com/#Chew-WGA_0.9_get_no_ads chew-wga 0.9 get no ads Drescher naked pictures and not just that.
  • qjeRYmcKyTC ZySNyDxX scrive:
    DsZwawnwdV
    But you should try it and then you will definitely http://ibapmouju1981.bravejournal.com/#holly_madison_nip_slip_scene holly madison nip slip scene change your imagination about porn industry. Just imagine for a second a perfect person http://furwyrenmi1982.bravejournal.com/#audrina_patridge_sex_movie audrina patridge sex movie that has anything and every single quality in his or her character. Now please, checkout Meg's quote of the day I've been afraid of http://hangspecager1984.bravejournal.com/#melanie_laurent_nude_pictures melanie laurent nude pictures the dark all my life. You should know that all these photos of Bridget Marquardt naked aren't free and you http://tangbondrerra1972.bravejournal.com/#olivia_munn_nip_slip olivia munn nip slip will surely have to pay a price for them. Come on dude, she won't even look at that because she doesn't need that But I won't be agree with you and this is not because you think I am http://eranlipfunc1982.bravejournal.com/#cameron_diaz_nude_video cameron diaz nude video crazy. No, I took about five sips right from the bottle and in about next ten minutes I felt a http://phodoughsonno1977.bravejournal.com/#fergie_naked fergie naked bit better. But http://centrawinrans1983.bravejournal.com/#kelly_kelly_pussy kelly kelly pussy her face, her body and spirit tells us she is not younger than 25 which is exactly what I think. I bet http://fobenfitska1987.bravejournal.com/#victoria_pratt_nude_video victoria pratt nude video if you haven't thought about her thighs this means you haven't yet check them out. She will be so excited that I am sure you http://tingtidisbi1986.bravejournal.com/#meredith_salenger_nip_slip_photos meredith salenger nip slip photos will get a chance to talk with her. Take a step forward so that you could checkout Kim Basinger nude pictures that I have got right http://techtankledi1971.bravejournal.com/#ashanti_nude_video ashanti nude video here. Please welcome to my review where you will be able to watch Jennifer Walcott nude http://osadinme1981.bravejournal.com/#sigourney_weaver_sex_video sigourney weaver sex video pictures and discuss some other things.
  • cvbqcqoSiDg KQJ scrive:
    BvBVBACcPNT
    As you know when I say perfect woman http://piebefsuckmen1989.bravejournal.com/#daniel_craig_full_sex_video daniel craig full sex video I mean the combination of her enough height, gorgeous body and sexuality. He claimed that he ate too much sandwiches before that and all I could tell him was Hey dude, that's your problem so don't get you stupid excuses http://pailocktingsea1977.bravejournal.com/#lindsay_lohan_naked_photos lindsay lohan naked photos on me. But clearly she doesn't http://cieberturi1985.bravejournal.com/#vanessa_hudgens_sex_video vanessa hudgens sex video have those things I have mentioned above as she is known as Kim's sister and that's it. While watching at Farrah Fawcett naked I have http://begmuravi1987.bravejournal.com/#rebecca_romijn_nip_slip_pics rebecca romijn nip slip pics made some researches and here are her measurements. What a crazy morning, I walk up and realized that there is no electricity in my apartment so I can't turn on my http://coungiokinlamp1975.bravejournal.com/#emma_stone_naked_scene emma stone naked scene computer and thus I can't download Kendra Wilkinson naked pictures that I have prepared yesterday. I am saying her tits are the most incredible I have ever seen and nothing http://osnieroto1988.bravejournal.com/#carmen_electra_naked_video carmen electra naked video will stop me from thinking that way. By the http://jandtoritu1973.bravejournal.com/#audrina_patridge_sex_movie audrina patridge sex movie way, this picture where she is bending to expose her ass will make you cumm pretty fast so that will do for the first time for you especially if you're running late on your date. I don't know why, maybe because she was standing on that http://vembpittmusmarch1983.bravejournal.com/#shiri_appleby_naked shiri appleby naked picture or something but the fact stays fact and there is nothing we can do about it. If you have that question in your mind right now then please http://kingkrisdinear1981.bravejournal.com/#traci_bingham_sex_movie traci bingham sex movie watch Jenny McCarthy naked pictures and try again. And for now I would like you to calm yourself down as we are heading to some very erotic http://urimniclo1979.bravejournal.com/#rooney_mara_nude_pictures rooney mara nude pictures and hot scenes from this film. I came here to show you some Perrey Reeves nude pictures and you came to watch them so everything is pretty simple and let's http://vestcobmepe1984.bravejournal.com/#kacey_barnfield_full_porn_movie kacey barnfield full porn movie get excited together right now. Katja stands topless there with her messy hairstyle and I fell in love with her as soon http://inanusam1989.bravejournal.com/#elizabeth_reaser_nude_photos elizabeth reaser nude photos as I saw that one photo. According to what I see, I have to say that this was probably her room as that fellow seems to be shy and besides she has only her bra and very opened miniskirt whereas that dude http://sfusmontcombi1974.bravejournal.com/#sarah_jessica_parker_nip_slip_video sarah jessica parker nip slip video is fully dressed.
  • pWUeLdFkiVu fqy scrive:
    zplVuAFoQUi
    All http://4foldnlnn7n8v.tumblr.com ANNA POPPLEWELL NUDE this time she was holding my tool and there was nothing I could do except for being excited at that moment. And when I came home I started to search for http://r8997purxnbje.tumblr.com TRAYLOR HOWARD NUDE Iris Berben naked pictures as she is today on my review. this is quite low budget movie but here you can stare on her http://4foldnlnn7n8v.tumblr.com ANNA POPPLEWELL NUDE boobs as she stands absolutely topless in front of the mirror. On all of them you can see Meg in a wedding dress right on the beach http://11aa83gu5psmh.tumblr.com BONNIE WRIGHT NUDE and there is an ocean behind her back. Have you http://cclzoeqh8d.tumblr.com ERICA DURANCE NAKED watched Olivia Munn naked pictures or at least in bikini? No? Well don't worry as you are here to change that because I am offering you to watch those amazing pictures for absolutely no fee. I want to win an Oscar Yeah right, and I want http://817c9f7j190b.tumblr.com LAURA PREPON NUDE to have Vanessa Hudgens naked in my bed. This is going to be fun and you may think of it as a reason to go and get this http://09v0o5a8jx65.tumblr.com ANGIE DICKINSON NUDE film. But if I saw for example Taylor Swift naked photos it would only make me closer to her and I'd start paying much more attention to http://lhtybc166p2.tumblr.com JUDY GREER NUDE that beauty. Moreover you can expect to succeed in finding those pics because I http://64f7nzec5ussr.tumblr.com JENNETTE MCCURDY FAKES am here right now and there is nothing impossible for me. Now let's http://rvqfv3orxvw4gi.tumblr.com COURTNEY THORNE-SMITH NUDE discus a little bit Hayden height because there are many rumors about it. Well I have to say that http://gz8ysgcmcm0d.tumblr.com PAULA PATTON NUDE I say this nice photo of her when she was training in gym and that was quite a surprise for me.
  • ciccio ciccio scrive:
    è cosi
    le cose stanno esattamente come hai detto.sei il mio mito.ciao.
  • Guido Giovannini scrive:
    La ringrazio
    Salve ho letto il suo articolo Sono un sistemista Gnu/linux e devo dire che è proprio così alla faccia della competenza.Quando gli skill richiesti sono troppi e non viene inserita la retribuzione, fidatevi chi ha scritto l'annuncio non sa neanche di cosa sta parlando.Gli annunci seri come questo chiedono 3 - 4 cose abbastanza complesse e indicano chiaramente specificare nel curriculum tarriffa lorda giornaliera: cioè il prezzo lo fa il sistemista, non l'azienda.La ringrazio per il suo articolo molto divertente ma ahimè reale, ho sentito il dovere di darle un segno di conferma, perchè spesso tutti i giorni mi ritrovo a colloquio con aziende che fanno richieste simili.Guido Giovannini
  • lorenzo scrive:
    Complimenti
    niente di piu vero...te lo dice un sistemista
  • Dennis scrive:
    Il sistemista dorme 4 ore per notte
    Ciao, mi sono trovato casualmente a leggere questo post e mi viene da ridere (o piangere... dipende dai punti di vista!)..Io di lavoro faccio il sistemista (più nel dettaglio System Administrator e Network Administrator) ed effettivamente quello che dici è spaventosamente vero... infatti le mie masioni di ogni giorno, non differiscono molto da quelle da te elencate... Nelle mie mansioni di ogni giorno:* Attività di helpdesk.* Formattazione/Reinstallazione di pc (con hw spesso eterogeneo ) e o/s vari.* Attività di formazione verso colleghi e clienti.* R&S.* Essere costantemente aggiornato sulle ultime tecnologie/software.* Preparare la roadmap con l'area commerciale.* Scrivere la documentazione (per utonti) di tutti gli applicativi installati sul sistema (e a volte anche del sistema!!).* Curare il buon funzionamento della rete e monitorare i vari servizi.* Manutenzione sia hw che sw.* Preparare/Verificare i backup.* Mantenere efficienti i server e le PdL.* Attività di troubleshooting* Creazione e test di procedure post-install* Relazione il lavoro svoltoMorale:Stipendo = Non commento ma ti assicuro che non arrivo neanche lontanamente a 45k l'anno!!!Lavoro = Praticamente anche quando non lavoroVita sociale = eh ?? ah, si... una volta ne avevo una!!Sesso = Kernel Panic!!Salute = Quella per fortuna è ancora buona (nonostante i 14-15 caffè e le 20~ sigarette!) ;)Che altro dire ?? Tra poco apro una gelateria!!
  • Dedrisproject scrive:
    Re: Guardate questo annuncio è da sbaccanare
    peccato che si ha l'esigenza di mangiare e di avere un tetto sulla testa, altrimenti ad annunci del genere, si dovrebbe rispondere solo con un bel VAFFANCULO (di massa)cosi vediamo se iniziano a dare una paga buona
  • GioCa scrive:
    Superman
    ciao,io sono chimico, da anni leggo gli annunci italiani: i poracci delle risorse umane italiani sono dei veri artisti, dei creativi alla Marvel, per come tratteggiano le persone che cercano e mai troveranno. I peggiori sono gli psicologi frustrati che, non avendo potuto aprirsi lo studio, si riciclano nella selezione del personale. Sono odiosissimi, inutili e dannosi.Una volta, qualche mese fa, irritato da un annuncio simile a quello sopra (lì la retribuzione era indicata: meno di 800 euro mi pare), ho risposto all'indirizzo della selezionatrice: "E una fetta di culo con limone no?".Gli annunci francesi, tedeschi e inglesi sono sicuramente ben diversi fra di loro come tono, ma spesso indicano le ore settimanali, l'inquadramento salariale (non con sigle assurde Livello X, scatto Y, step Z), ti dicono le ferie di cui godi e normalmente sembrano cercare gente normale, che lavori o possa imparare quel lavoro. Superman lo vogliamo solo noi, forse per avere l'alibi di non avere trovato nessuno o di darti l'impressione che loro sì, sono benefattori ad assumerti con quelle 4 competenze che hai e a non essere per niente il tipo dell'annuncio.Pazienza.
  • Pino Cavalcanti scrive:
    Re: aziende informatiche? Dove?
    Ho letto tutti i commenti e sono allibito...Ms Office è il programma di videoscrittura più diffuso al mondo. Peccato che i docx siano solo il formato di MS Word 2007 CHE NON E' IL PIU' DIFFUSO AL MONDO.E non è nemmeno sicuro che venga utilizzato per le prossime versioni di MS Office...Nella nostra azienda (parte di un grosso gruppo internazionale) si possono usare PDF per i documenti non-modificabili e DOC per i documenti modificabili (sono tollerati i formati opensource). Non è legge, lo facciamo perchè è la cosa più sensata.Certo, esiste un tool microsoft per leggere i docx in MS Office antecedenti alla versione 2007, ma gli admin di un'azienda di 15.000 dipendenti devono installare questo tool a tutti perchè 1 analfabeta informatico non ci arriva che con Word 2007 potrebbe fare "Salva con nome" quando lavora con persone esterne, che potrebbero non avere (e difatto non hanno) la sua stessa (ultima) versione di MS Office?E' come se, parlando con degli stranieri, vi rivolgeste a loro in dialetto stretto dimenticando che il fine ultimo di una conversazione è comprendersi (di una collaborazione, collaborare).Sapete cosa vuol dire (in termini di costo aziendale) cambiare 15.000 licenze di MS Office?Nel nostro caso aziendale specifico, a questo "mister x" (docX/xlsX), mandiamo un avviso di fornirci i documenti in un formato maggiormente compatibile (doc, xls, txt o altro a seconda di cosa si sta trattando) e se non capisce, come informatico ha finito di lavorare con noi.Se di business si occupa di altro, allora è comprensibile (un legale di 65 anni ad es. potrebbe essere una frana con il pc ma un drago nel suo lavoro), ma visto che qui si parla di personale IT...Sinceramente da alcuni commenti letti, qualcuno di MS Office non ne conosce l'1%. Sarebbe ora di fare almeno l'ECDL base e magari apprendere qualche norma di buon comportamento...Oppure, e sono sincero, fate gli idraulici che guadagnate di più e potete evadere tutte le tasse che volete. Tanto a mantenere lo stato italia ci sono gli operai (perchè i dipendenti it non sono altro che operai del III millennio).
  • nodata scrive:
    La chiave del successo...
    ... è semplice: assumere (e pagare) le giuste persone per il giusto lavoro. No !La chiave del successo itagliota applicata è ancora più semplice: massimo profitto al minor costo.
    • Dedrisproject scrive:
      Re: La chiave del successo...
      e realizzazione di lavori , incompleti, inadatti, e costi strapompaticome per esempio , installare una pci usb aggiuntiva , dal costo di 15 euro al pubblicoscrivere sulla fattura, 250 euro iva inclusa, (per un pc di un laboratorio tecnico di una scuola media)ecco cosa avviene in italia ! gli enti pubblici non miglioreranno mai, o se lo faranno a costi esorbitantioggi le gare d'appalto sono tutte pilotate, vince chi offre materiale scadente a prezzi elevati.Come si dice Tu cucini tu mangi, se come ingredienti usi MERDA il prodotto finito non può uscire CIOCCOLATO
  • AMEN scrive:
    Re: aziende informatiche? Dove?
    - Scritto da: luigi delle bicocche
    Proprio l'altro giorno ho inviato un cv ad una
    azienda che ormai si e' accampata su stepstone.
    Invio il cv in file docx e quelli mi riscrivono
    dicendo, la preghiamo di inviare il cv in formato
    doc... Imbecille perche' quello non e' un formato
    doc??? Pdf, si mandano in pdf i cv
  • WASABI scrive:
    Re: L'IT manager col cacciavite
    Hei gente, non era questo il senso del mio post!!! Lungi da me il fare la crociata contro l'AS400, era solo un esempio del fatto che molte aziende non capiscono un beato cazzo di risorse IT e dei relativi ruoli. L'altro giorno ho letto un annuncio di un'azienda che cercava un IT manager a tempo DETERMINATO con possibilita' di assuzione (che culo!)... Ma secondo voi un'azienda che mette un annuncio del genere che idea puo' avere dell'informatica?
  • Marco Gastaldell o scrive:
    Soffocare i giovani!
    Grande è propio come la penso io, voglio anche aggiungere che tutto questo nasce dal fatto che chi dirige le aziende italiane oggi, nella magior parte delle volte non ha nessuna formazione, esempio è la mia esperienza in'azienda dove il titolare non sapeva neanche l'abc dell'informatica eppure vendeva pc ed impianti di rete ad altri più ignoranti di lui.Infine oggi noi giovani "32 anni, Sono ancora giovane??? 2 figlie 1 mutuo, la rata dell'auto...." per sempre veniamo sfruttati dall'ignoranza della-delle generazioni che ci precedono.Dobbiamo pagare il prezzo dei loro diritti, spesso-quasisempre acquisiti per anzianità e non per meritocrazia-competenze.Il prezzo delle agenzie interinali, quanti di noi si sono trovati difronte a delle ragazzine (19-25 anni al max) mezze nude ma che di informatica non ne capiscono una mazz...!???E la sera mi ritrovo con il libro in mano.... e a dicembre 240 da pagare per certificarmi EUCIP!!!!Che mondo di me....Grande!!!! :@
    • Dedrisproject scrive:
      Re: Soffocare i giovani!
      ......la mia esperienza in'azienda dove il titolare non sapeva neanche l'abc dell'informatica eppure vendeva pc ed impianti di rete ad altri più ignoranti di lui.......quando ho letto questa frase ho pensato.... ma quando l'ho scritto questo commento :D poi ho letto il nick e ho visto che non ero io :D incredibile, si possono dire 2 cose in merito, o il mondo è paese, o è una merda dappertutto !!!la gente ignorante si ferma all'insegna del negozio ! se ci metti una maschera di un robot che ti dice CIAO , fai la folla, perchè vieni visto super tecnologico !!!
    • MENAGGER scrive:
      Re: Soffocare i giovani!
      - Scritto da: Marco Gastaldell o
      Infine oggi noi giovani "32 anni, Sono ancora
      giovane??? 2 figlie 1 mutuo, la rata
      dell'auto...." per sempre veniamo sfruttati
      dall'ignoranza della-delle generazioni che ci
      precedono.la gavetta s'è sempre fatta, ma ti capisco.
      Dobbiamo pagare il prezzo dei loro diritti,
      spesso-quasisempre acquisiti per anzianità e non
      per
      meritocrazia-competenze.di certo l'anzianità non puoi ignorarla.oggi tu ti stai facendo il culo per un tozzo di pane.che ne dici se domani ti sbattono fuori perché sei vecchio?e vecchio significa 40 anni, ricordatelo.Quindi occhio a sputare sull'anzianità di servizio, oppure preparati a vedere parecchi omicidi-suicidi di gente che ha famiglia ma viene considerata solo "vecchia".
      Il prezzo delle agenzie interinali, quanti di noi
      si sono trovati difronte a delle ragazzine (19-25
      anni al max) mezze nude ma che di informatica non
      ne capiscono una
      mazz...!???le agenzie interinali esistono perché abbiamo voluto destatalizzare tutto e privatizzare tuttole aziende fanno il proprio bene e non hanno una etica propriamente detta: hanno la PROPRIA etica, quella aziendale.
      E la sera mi ritrovo con il libro in mano.... e a
      dicembre 240 da pagare per certificarmi
      EUCIP!!!!davvero qualcuno te l'ha chiesta quella certificazione? giura.chi?
      • Marco Gastaldell o scrive:
        Re: Soffocare i giovani!
        Ho letto solo adesso il tuo commento ed ecco la mia risposta:
        E la sera mi ritrovo con il libro in mano.... e a
        dicembre 240 da pagare per certificarmi
        EUCIP!!!!

        davvero qualcuno te l'ha chiesta quella certificazione? giura.

        chi?Chi? li leggi gli annunci? Dato che non ho mai trovato un'azienda che spendesse un euro a farmi prendere alcuna certificazione, dato che le certificazioni Microsoft, Sun; Cisco ecc.. costano un XXXXXXXX, dato che sono vendor dipendent ho optato per l'unica certificazione vendor indipendent che copre aree più ampie (Window-Linux).Un tentativo inutile in questo paese di colmare la mancanza di certificazioni propietarie che hanno costi esorbitanti e che non potrò mai permettermi, e che fino a prova contraria dovrebbero essere pagate e volute dalle aziende per avere esse stesse un valore aggiunto più alto.Ovviamente dal punto di vista aziendale la rispostà è:a no io non le faccio più fare le ho fatte fare e poi Tizio si è licenziatoA questo punto io rispondo ma va? Lo pagavi con un tozzo di pane, ti ha portato proffessionalità, competenza, sacrificio (lui titolare quante ore studia la sera dopo otto-nove ore di lavoro?) e speravi pure che non cercasse di arrivare almeno ai 1100-1200 euro??????Per quanto riguarda i 40 anni, ti dico con tutta sincerità che non me la dai a bere conosco la realtà e ho visto come gira il mondo italia, ho visto e vedo tutti i giorni gente che guadagna il doppio di me e che non sa nemmeno creare una cartella compressa o ridimensionare una immagine o che con alt+tab si scorrono le finestre su XP (che usano ormai da anni, l'XP è in giro dal 2001) e questa gente fa l'impiegato, otto ore al pc e di pc ne sanno meno di mia figlia che ha sette anni!!!!Quindi, dato che io la sera studio mentre loro sono in palestra e durante il giorno, mentre loro bevono il caffè, rispondo al cellulare e anche al fisso nello stesso tempo mentre sono collegato al server Win2003 per creare un nuovo utente in AD per la metà della loro busta ottenuta per anzianità, Non venire a farmi i discorsi di cui sopra!Io non avrò mai questi vantaggi, uno dei mie ex titolari con la terza media che i libri non li apriva più per sbaglio da trent'anni si è messo in propio nell'80 quando nessuno ti chiedeva nulla di quello dell'annuncio, idem persone che a differenza di me prendevano 5milioni al mese e garantisco non erano ne laureati ne geni, quindi questi discorsi vanno bene per qualche ragazzino e non con me, di gavetta ne ho fatta a pacchi, il punto non è essere troppo vecchi ma semplicemente che in un mondo da supermen come quello sopra, chi come me spende 200 e rotti euro per esami di certificazione che "nessuno gli ha chiesto (che se leggessi gli annunci vedresti che li chiedono eccome!!)" ha e avrà qualche possibilità di trovare uno straccio di lavoro a ottocento euro al mese chi non lo fa sarà sicuramente fuori!!
        le agenzie interinali esistono perché abbiamo voluto destatalizzare
        tutto e privatizzare tutto
        le aziende fanno il proprio bene e non hanno una etica propriamente
        detta: hanno la PROPRIA etica, quella aziendale.Mi spiace ma la Mancanza di Proffessionalità alla quale le aziende Italiane, mediante Le Interinali (vedi mio commento più in su)porteranno semplicemente all'affossamento di tutte le poche aziende a valore aggiunto e proffessionalità che restano in Italia in Settori come l'Informatica e l'Elettronica, i tempi degli anni ottanta son FINITI, non ci si inventa così in quattro e quattrotto esperti informatici!! Le competenze sono estremamente ampie e complesse e solo la speciallizzazione e la proffessionalità le possono colmare! Uno non può essere:sistemista, helpdesk, sviluppatore software, tecnico hardware e software, sviluppatore e manutentore database ecc...Hai mai aperto il libro:windows server 2003 di william R. Stanek???sono 542 pagine!!!e il libro:2779B implementing a microsoft sql server 2005 database???la numerazione delle pagine è a paragrafi ma sono almeno un migliaio.e il libro:visual basic .net nozioni di base di balena??sono 494 paginee il libro:Visual basic 2005 guida per lo sviluppatore??sono 726 pagine!!!IO li ho letti!!! Chi me lo ha chiesto???A parte gli annunci in azienda ho: un server di dominio personalmente installato, configurato e mantenuto su 2003 server e ADTu lo mantieni clliccando a caso?Io no!Mi è stato chiesto di creare dei report su sql 2005 ed ecco il libroCreo software ad hoc per l'azienda e lo facevo inizialmente su vb.net 2003 e ora su 2005/2008, quindi libro!!!E chi paga i libri??IoChi me lo ha chiesto??L'azienda con le competenze che mi richiede e che metto in campo tutti i giorni? Gli annunci?? Ma ti sei accorto che il posto fisso non esiste più???Le aziende al giorno d'oggi (a differenza degli anni passati) chiudono anche se in attivo per essere spostate dove costa anche meno che qui:ungheria, cina, africa, ecc...Tanto se la proffessionalità è zero in Italia tanto vale andare in quei paesi dove la fame li porta a studiare a sgobbare come schiavi nela speranza di uscire dalla fame.Cosa credi che l'interinale dell'annuncio da me riportato la trovi quella persona li???Assolutamente no!! Alla fine trovano quello che sembra più in gamba e che pagano MENO, sopprattutto PAgano MENO!!Tanto come si suol dire in Italia:TANTO SI COMBINA!!!!! :s :(:'(
  • marcomangiante scrive:
    Ma da quanto si parte?
    Salve a tutti,scusate l'ignoranza totale: ma da quanto si parte come stipendio per un sistemista e se viene preso a progetto? Dove posso trovare qualche riferimento allo stipendio da sistemista e soprattutto al sistemista preso a progetto?--Saluti,Marco Mangiante
    • Dedrisproject scrive:
      Re: Ma da quanto si parte?
      già per avere il nome di SISTEMISTA , deve ricevere una paga minima di 2500 euro al mese, altrimenti è sottopagatoil sistemista è il pilastro umano di un datacenter, senza di esso i dati sono in pericolofai conto che il custode di una cava di pietre dove al massimo possono rubarsi un BOBCAT , per 8 ore notturne prende 3000 euroun sistemista deve avere 100 volte il cervello di un custode per fare quel lavoro , e la paga di 2500 euro al mese è quasi un furtola conoscenza non viene pagata in italia !!in un mondo di ciechi chi ha un occhio solo è ricco
      • marcomangiante scrive:
        Re: Ma da quanto si parte?
        Ciao,grazie per avermi risposto. Ma uno che inizia come me ed è ovviamente alle prime armi?--Saluti,Marco Mangiante
        • urza scrive:
          Re: Ma da quanto si parte?
          a 23 anni, io prendevo a progetto 700 euro al mese, part-time: sistemista GNU/Linux, con poco help desk e anche qualcosina di ricerca...si guadagna molto di più in proprio, leggi freelance/consulenza.solo che il freelancing si applica a settori molto fighi: la maggior parte delle aziende tende a internalizzare i servizi di IT o a darli in gestiore a società di consulenza, dove sei trattato esattamente come un dipendente.si guadagna poco perché è visto come un lavoro con operazioni meccaniche e ripetitive: se questo può essere anche parzialmente vero nelle quotidiane operazioni di manutenzione di un server, è chiaramente falsissimo quando si parte da zero. la differenza che passa tra un 'tecnico informatico' (ovvero, un manutentore) e un sistemista (ovvero, un creatore) è paragonabile a quella tra un elettricista e un ingegnere elettronico (o tra un meccanico e un ingegnere meccanico).Lo dico senza boria: al mondo del lavoro le due figure servono entrambe e il buon sistemista sa anche (ma non dovrebbe) fare il tecnico.Ah, sui commerciali: essendo portato più che altro alla ricerca pura, guardo con sospetto i commerciali... Ma sarebbe auspicabile da noi sistemisti un minimo di mentalità 'commerciale'. ;)Concludo che non sono laureato in discipline scientifiche, almeno non nel senso canonico del termine scientifico: una buona/ottima preparazione teorica, non necessariamente universitaria, è però essenziale al sistemista.
  • Bastard Inside scrive:
    Re: Peggio al sud
    Nel tempo libero studiati bene una lingua, se già non la sai, e poi appena trovi una buona offerta di lavoro altrove li lasci col preavviso minimo di legge e peggio per loro...
  • Puffbacca scrive:
    Re: Peggio al sud
    Mah, l'unica soluzione che mi viene in mente è:lavora con calma.Per quello stipendio chi pensano di poter avere alle proprie dipendenze? Flash Gordon?La qualità si paga, anche al sud.
  • XPista scrive:
    Re: aziende informatiche? Dove?
    Leggi va, almeno smetti di dire fregnaccehttp://it.wikipedia.org/wiki/.docx
  • SiN scrive:
    Re: aziende informatiche? Dove?
    - Scritto da: luigi delle bicocche
    Invio il cv in file docx e quelli mi riscrivono
    dicendo, la preghiamo di inviare il cv in formato
    doc... Imbecille perche' quello non e' un formato
    doc?tra tutt'e 2...
  • di passaggio scrive:
    Re: Peggio al sud
    1) trovo stupido, se nn addirittura sbagliato e sicuramente GRAVE che un'azienda cerchi un tuo backup sperando di trovare un neo laureato già pronto senza voler erogare formazione. O prendete 1 neo laureato da formare, che magari mostri le giuste capacità o mirate ad 1 cn esperienza pagandolo il giusto.2) quantomeno al sud cmq la qualità della vita è superiore, i costi son diversi, ecc ecc ecc...meglio 1000 al sud che 1100 al nord... anzi, forse meglio 1000 al sud che 1800 al nord!
    • Gianluca70 scrive:
      Re: Peggio al sud
      - Scritto da: di passaggio
      2) quantomeno al sud cmq la qualità della vita è
      superiore, i costi son diversi, ecc ecc
      ecc...
      meglio 1000 al sud che 1100 al nord... anzi,
      forse meglio 1000 al sud che 1800 al
      nord!Seee, infatti anche l'autore si lamentava dello stipendio.Piantiamola di dire che al sud si sta bene e menate varie, sono pieno di colleghi che sono emigrati al nord per guadagnare e vivere meglio, così come sto vedendo sempre più frequentemente che i migliori di tutti (e/o quelli che hanno le palle) se ne vanno all'estero, altro che storie di stile di vita, clima e altro.Ma se proprio ci credi, vai tu a fare il backup per 1000 al mese, poi ce lo racconti...
      • di passaggio scrive:
        Re: Peggio al sud

        Seee, infatti anche l'autore si lamentava dello
        stipendio.
        Piantiamola di dire che al sud si sta bene e
        menate varie, sono pieno di colleghi che sono
        emigrati al nord per guadagnare e vivere meglio,
        così come sto vedendo sempre più frequentemente
        che i migliori di tutti (e/o quelli che hanno le
        palle) se ne vanno all'estero, altro che storie
        di stile di vita, clima e
        altro.
        Ma se proprio ci credi, vai tu a fare il backup
        per 1000 al mese, poi ce lo
        racconti...Buon viaggio!cmq l'idea del "qui nn va bene, DEVO ANDARE FUORI" è da perdente, ricordalo... se tutti faranno sempre così qui resterà sempre tutto piatto. Altro che storie? tu xkè vivi? solo per lavorare? solo per nobilitare col tuo lavoro qlke azienda? no caro mio, sei in errore... ci sono altre cose ke valgono... poi ognuno ha i suoi gusti... se tu preferisci viver in quel di milano, prego, si accomodi... io, se mai lo farò, sarà x costrizione, non per scelta!e prima ancora proverei a cambiar settore lavorativo.Io finora lavoro in proprio e, a periodi, come dipendente di qlke azienda... essendo giovanissimo prendo sulle 1000 e mi sta bene oggi... certo domani pretenderò di più ma, intanto, il mio interesse è rivolto alla MIA piccola azienda xkè si sa, in proprio è meglio, e se potrò continuare così sarebbe l'ideale... certo al sud è difficile, ma nn mi voglio arrendere. E cmq la vita è migliore... è oggettivo.buon viaggio!
        • Gianluca70 scrive:
          Re: Peggio al sud
          - Scritto da: di passaggio

          Ma se proprio ci credi, vai tu a fare il backup

          per 1000 al mese, poi ce lo

          racconti...

          Buon viaggio!
          cmq l'idea del "qui nn va bene, DEVO ANDARE
          FUORI" è da perdente, ricordalo... se tutti
          faranno sempre così qui resterà sempre tutto
          piatto.Italia, paese di santi, poeti e NAVIGATORI, te lo sei dimenticato?Vallo a raccontare a Marco Polo, Colombo, Magellanno e Garibaldi, così come a Fermi, Rubbia e Faggin, che "ANDARE FUORI" è da perdente...

          Altro che storie? tu xkè vivi? solo per lavorare?
          solo per nobilitare col tuo lavoro qlke azienda?Il lavoro nobilita l'uomo, non l'azienda, e coi soldi guadagnati ci sostengo le cose più importanti della mia vita, ovvero la mia famiglia, se ti pare poco...
          no caro mio, sei in errore... ci sono altre cose
          ke valgono... poi ognuno ha i suoi gusti... se tu
          preferisci viver in quel di milano, prego, si
          accomodi... io, se mai lo farò, sarà x
          costrizione, non per
          scelta!Caro mio, io mi sono girato l'EUROPA per lavoro per anni, ho visto aziende e persone di 15 paesi diversi, se permetti solo dopo una tale esperienza si può un minimo sentenziare...Se manco hai iniziato a viaggiare è già senti il morso della costrizione, stai pure a casina che sennò ti prende la saudade :)
          e prima ancora proverei a cambiar settore
          lavorativo.Scordatelo, io ho un lavoro che è anche una passione, se qui in Italia tale lavoro viene considerato di importanza minore (come tutti i mestieri tecnici, in questo nostro paese di umanisti e burocrati), me ne vado dove viene riconosciuto per la sua importanza, col corno che mi arrendo, "non voglio che mi considerino loro complice"
          Io finora lavoro in proprio e, a periodi, come
          dipendente di qlke azienda... essendo
          giovanissimo prendo sulle 1000 e mi sta bene
          oggi... certo domani pretenderò di più ma,
          intanto, il mio interesse è rivolto alla MIA
          piccola azienda xkè si sa, in proprio è meglio, e
          se potrò continuare così sarebbe l'ideale...
          certo al sud è difficile, ma nn mi voglio
          arrendere.Giovanissimo e 1000 al mese ti stanno bene: starai mica ancora a casa coi tuoi, vero?E come te la mantieni:1. una casa (in affitto o con mutuo, ovviamente)2. una auto o una moto (od entrambe)3. una fidanzata o una famiglia4. un'assicurazione sulla vita5. una pensione integrativa6. le ferie a Natale e ad agosto7. imprevisti, varie ed eventualicon soli 1000 al mese? Onestamente si fa un po' di fatica e le rinunce sono tante.

          E cmq la vita è migliore... è oggettivo.
          buon viaggio!Continua a ripetertelo, magari finirai per crederci.Ma non scrivere per partito preso o solo per dar sfogo ai polpastrelli, viaggia, fai esperienze in Italia e all'estero e poi torna, se vuoi, ma prima di questo cammino di formazione ogni tuo parere sarà solo soggettivo, di oggettivo ci sarà ben poco.
          • Dedrisproject scrive:
            Re: Peggio al sud
            la mia idea è che la vita è 1 sola e va vissuta in piena felicitàda 20 anni seguo l'informatica, ed effettivamente, se non si viene riconosciuti , o lo stipendio è inferiore ad un muratore, che nella vita non ha avuto mal di testa per correggere un file Php, Dico :è giustissimo andare via dall'italia, cambiare settore lavorativo, manco morto, chi nasce tondo non muore quadro, nell'informatica posso essere il top, cambiare settore significa fare il ragazzetto per imparare qualke cosa di nuovo, è come mettere schumacher a giocare a pallone, cosi otterresti TALENTO SPRECATOritieniti un miracolato nel prendere 1000 euro al mese, dove vivo io, la paga più alta per un programmatore Senior , full time ( 10 ore al giorno ) si avvicina ai 700 euro , con contratto di APPRENDISTAquesta politica viene adottata dal 99% delle Software house della regione quindi o accetti queste condizioni , o non metti il piatto a tavola , anche se con uno stipendio simile il piatto lo riesci a mettere a malapenaquelli che per molti dovevano essere i migliori anni della loro vita, sono riempiti di dubbi preoccupazioni paure ed ansie, avrò la pensione? riuscirò a realizzare i miei sogni con questo lavoro? mi pagheranno entro la fine del mese prossimo (perchè oltre alla truffa di sottopagarti gli stipendi arrivano anche con 1 mese di ritardo accumulandosi nel tempo) l'italia nella quale viviamo mantiene un velo illusorio di civiltà , alla scomparsa di questo velo tutti capiranno che non c'è differenza tra italia è paesi poveri che vediamo in tv !! senza contare che il 70% degli abitanti , di pc non capisce proprio nulla, quindi figurati disinteresse c'è nello sviluppo di questo settore
  • pippo75 scrive:
    PirateBay non assume
    Ogni volta che se ne parla molti a dirne bene, che è giusto bello, deve esserci, contro le ditte cattive che lucrano e basta.Ma poi assume persone? O forse anche loro guardano solo al loro particulare?Dopotutto loro sono quelli buoni che difendono i poveri.
  • Jinko scrive:
    Abbandonare l'italia unica soluzione
    Sono anni che porto avanti la soluzione (consigliata a tutti ) di cercare lavoro nel campo IT , altrove in altri luoghi come Irlanda,Olanda,Svizzera,Germania.... questo articolo come tanti altri in passato non fa altro che affacciarsi ancora in un territorio ostile, ripugnante, riluttante alla giustizia e al giusto, che è il mondo del lavoro in italia, IT o non che sia.....Come sempre con immensa indignazione incito tutti a far affondare la barca italiana che oramai non è che un relitto che la flotta mondiale si trascina con se per troppi anni a questa parte.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 novembre 2008 20.46-----------------------------------------------------------
    • MegaJock scrive:
      Re: Abbandonare l'italia unica soluzione
      Vi sentiamo ripetere questa fola di continuo: abbandoniamo l'Italia, cerchiamo lavoro all'estero, bla bla bla.E alla fine restate qui. Siete troppo attaccati alle sottane di mamma, avete paura, non avete fondi (eh si, perchè dovete anche sopravvivere là fuori), non avete le competenze (cercano professionisti seri, non spippolatastiere), non conoscete le lingue, non siete capaci di adattarvi.Restate qui, e vi mangiate le unghie per 800 euro al mese. Quando va bene. Lo sappiamo tutti che fate tanto i gradassi poi restate a farvi sfruttare.Se vi dicono di lavorare sabato e domenica, "aggratis", che poi magari vi "facciamo il contratto, và", voi lo fate.Fessi.Meritate di mangiare spazzatura e vivere nei cassonetti.
      • Jinko scrive:
        Re: Abbandonare l'italia unica soluzione
        Non ho capito se questo era riferito direttamente a me, visto che non sai io cosa faccio , le mie esperienze lavorative, dove ho vissuto, che lingue conosco, dove risiedo, che origini ho,e via dicendo....Perchè proprio io attualmente ne mi faccio sfruttare per 800 mese, ne lavoro sabato e domenica, e soprattutto tengo i fondi.Ma spero che la cosa non era diretta a me , perchè sarebbe stata solo in insinuazione senza senso , senza conoscenza della persona, e quindi un parlare che avrebbe portato solo ad un segno di poca maturità.Invece nella seconda ipptesi, che porta il commento in un contesto generale, sicuramente possiamo attribbuire al popolo italiano l'aggettivo di "fessi", per ovvi motivi.Saluti...Concedendo il beneficio del dubbio....anche se da un italiano mi aspetterei di tutto !!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 novembre 2008 12.46-----------------------------------------------------------
        • MegaJock scrive:
          Re: Abbandonare l'italia unica soluzione
          Non parlavo di te, parlo del 99% dei tizi che stanno qui a ripetere le stesse fesserie da sempre.Conosci le lingue? Hai le capacità? Bene, buon per te. Ma per uno che le ha, ci sono un migliaio di schiacciaformiche che non hanno i numeri, o che non si muoveranno mai perchè non hanno il coraggio.Il fatto é che qui rimarranno comunque abbastanza sfigati che si faranno sfruttare. Se volessero veramente migliorare la situazione dell'IT in Italia si metterebbero assieme, si organizzerebbero, farebbero fronte comune.Manderebbero a dire agli imprenditori: signori, questo é il prezziario, questi sono i compensi. Non scendiamo sotto queste cifre. A chi fa il crumiro, botte. Al ragazzino che lavora "aggratis", botte. A chi si svende, botte.O così o buona schiavitù a tutti.
          • Jinko scrive:
            Re: Abbandonare l'italia unica soluzione
            - Scritto da: MegaJock
            Non parlavo di te, parlo del 99% dei tizi che
            stanno qui a ripetere le stesse fesserie da
            sempre.Chiarito il contesto, ti posso dire che concordo su tutto il fronte, e che le parole come da anni ci viene insegnato/tramandato non servono a nulla, o almeno sono utili quando effettivamente vengono seguite da concrete situazioni.
            Conosci le lingue? Hai le capacità? Bene, buon
            per te. Ma per uno che le ha, ci sono un migliaio
            di schiacciaformiche che non hanno i numeri, o
            che non si muoveranno mai perchè non hanno il
            coraggio.Questo è uno dei problemi di fondo di moltissimi individui, avere coraggio ( o in gergo " avere le palle "), non è da tutti , quindi la situazione è come sempre in mano al singolo individuo.
            Il fatto é che qui rimarranno comunque abbastanza
            sfigati che si faranno sfruttare. Se volessero
            veramente migliorare la situazione dell'IT in
            Italia si metterebbero assieme, si
            organizzerebbero, farebbero fronte
            comune.

            Manderebbero a dire agli imprenditori: signori,
            questo é il prezziario, questi sono i compensi.
            Non scendiamo sotto queste cifre. A chi fa il
            crumiro, botte. Al ragazzino che lavora
            "aggratis", botte. A chi si svende,
            botte.Alla fine le scelte tendono poi a essere due, o l'individuio resta qui e cerca di fare qualcosa per costruire qualcosa e raggiungere "luoghi" ove la propria conoscenza, volontà di fare/lavorare, possa essere ricompensata con quello che è il giusto compenso per un giusto percorso di vita.Per coloro che non hanno la forza di costrutire qualcosa che li porti ad arrivare a ciò,situazione che desiderano e meriterebbero , non so che dire , la gente che non fa niente per cambiare, per me non vale molto (poi non è compito nostro andare a esaminare le singole situazioni che possono impedire un certo percorso).Ma si sa come vanno le cose in una nazione come l'italia , ed è bene che le persone si svegliassero dal sonno eterno e facessero qualcosa, se no manterranno una visione/stile di vita del mondo, mediocre, insufficiente e a mio parere inammissibile.
            O così o buona schiavitù a tutti.A riguardo come te non "sopporto" le persone che non fanno niente per migliorare e si lamentano, o a (30 anni e anche di meno) sono a casa con i genitori. logicamente sempre a lamentarsi, e che non mi vengano a raccontare storie che nell'arco della mia vita ho ascoltato, proponendo sempre soluzioni attuabbili (logicamente con una buona dose di forza interiore)..mai ascoltate !!"Volere e potere"
          • Becero scrive:
            Re: Abbandonare l'italia unica soluzione
            Per quanto possa sembrare assurdo, spesso, più che le competenze tecniche, la barriera è proprio la lingua.Ma la cosa si spiega se teniamo conto che dopo il '68 lo stato italiano concedeva agli insegnanti abilitazioni all'insegnamento di materie di cui non erano competenti dopo brevi e ridicoli corsi di abilitazione. Non so se succeda ancora e se la cosa si applicasse solo all'insegnamento delle lingue o ad altro, ma succedeva e questo sistema ha riempito le scuole di capre insegnanti che non potevano che formare studenti altrettanto capre.
    • anonimo pasticcere scrive:
      Re: Abbandonare l'italia unica soluzione
      si ma non tornare piùe non mandare rimesse ....non come quel fesso di mio padre che dopo 21 anni all'esteroper costruire una stupida casa in in questo paese ritenendolo civile e democraticoè tornato ....questo paese è un paese MAFIOSOchi è onesto è meglio che vada ...al massimo torni come turista ...non è un posto dove costruire un futuro lavorando onestamente
      • Jinko scrive:
        Re: Abbandonare l'italia unica soluzione

        al massimo torni come turista ...
        non è un posto dove costruire un futuro lavorando
        onestamenteEffettivamente il discorso parte dal contesto lavorativo per poi spazziare nella sfera globale del contesto della vita, infatti qui con la qualità della vita non ci siamo proprio, e la visione del "tornare come turista" è esplicativa, pensare di andare fuori per far fortuna per un giorno tornare qui , non equivale a un miglioramento.
  • macaco scrive:
    Re: L'IT manager col cacciavite
    Giusto per dire, il 99% delle banche italiane sono gestite da sistemi as400....
  • Marco Marcoaldi scrive:
    Re: L'IT manager col cacciavite
    Si usa l'AS400 eccome se si usa !!!!E ti dirò anche di più ... chi smanetta sopra l'AS400 solitamente prende fior di quattrini !!!
  • Marco Marcoaldi scrive:
    DISTRUGGIAMO L'ITALIA !
    Non sò se vi rendete conto .... di quanto potenziale distruttivo e competenze tecniche ci sia all'interno dei lettori di PI.Credo che se ci unissimo potremmo piegare l'italietta ai nostri piedi e invertire i ruoli !
    • Bastard scrive:
      Re: DISTRUGGIAMO L'ITALIA !
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Non sò se vi rendete conto .... di quanto
      potenziale distruttivo e competenze tecniche ci
      sia all'interno dei lettori di
      PI.

      Credo che se ci unissimo potremmo piegare
      l'italietta ai nostri piedi e invertire i ruoli
      !HA! Provaci, sfigato! Aspettiamo solo che tentiate qualche patetico giochetto del genere per farvi respirare un po' d'aria di Bolzaneto.Vi serve un po' di scuola. La Diaz, per la precisione. :D
      • aaaaa scrive:
        Re: DISTRUGGIAMO L'ITALIA !
        parlando in generale qualcuno (ce ne fossero di piu di persone cosi) tempo fa disse:«Uno Stato che vessa e maltratta le persone private della libertà non è uno Stato democratico. Una polizia che usa la forza non per impedire reati, ma per commetterne, non può essere considerata "forza dell´ordine". Fatti di questo genere distruggono la credibilità delle istituzioni più di tanti insuccessi dei poteri pubblici»"Un governo degno di questo nome non potrebbe mantenere tranquillamente nei ranghi delle forze dell'ordine coloro che risulteranno aver commesso questi fatti, senza perdere ancora una volta di credibilità. Non basta una ventata di indignazione passeggera: occorre coerenza di comportamenti per il futuro".http://it.wikipedia.org/wiki/Valerio_Onida
    • 0verture scrive:
      Re: DISTRUGGIAMO L'ITALIA !
      Qui dentro si fanno solo parole.Che si parli di questo o di file sharing sono tutti coraggiosi fino a quando la pula non associa un futile nick ad un'identità, poi quando finiscono davanti chi comanda si pisciano nei pantaloni
      • aaaaa scrive:
        Re: DISTRUGGIAMO L'ITALIA !
        si pero se non altro e l'idea migliore che sento da molto tempo
      • 0verture scrive:
        Re: DISTRUGGIAMO L'ITALIA !
        Dimentichi che qui in italia c'è talmente tanta gente "morta di fame" che se i tecnici si mettono a scioperare, in un amen si trovano subito i sostituti
        • Bastard Inside scrive:
          Re: DISTRUGGIAMO L'ITALIA !
          - Scritto da: 0verture
          Dimentichi che qui in italia c'è talmente tanta
          gente "morta di fame" che se i tecnici si mettono
          a scioperare, in un amen si trovano subito i
          sostitutiGli ingegneri sono sottopagati, ma non certo talmente alla fame da non potersi permettere, che so, una settimana di sciopero.E mi risulta che se licenziano gli scioperanti e assumono altri, il tribunale del lavoro gli fa riassumere subito i licenziati. E in più tenere i neoassunti.Non capisco proprio perché lo statuto dei lavoratori debba essere usato solo dalla triplice per scopi ignoti facendo finta di difendere i soliti metalmeccanici di cui sempre la triplice è responsabile del vergognoso contratto.E rinfreschiamo la memoria agli smemorati, la triplice non mosse un dito per fare avere contratti decenti nei call center, e per far trattare umanamente gli allora cococo (di cui hanno solo cambiato nome nel solito vezzo di certi politici di pensare che per risolvere un problema sia sufficiente cambiargli nome), chissà se la cosa ha a che fare col fatto che questi nuovi contratti servivano ad un certo imprenditore-editore-aspirante leader politico occulto abilissimo nel rifilare "sole" alla PA e nel restare a galla e diventare più ricco anche quando le sue aziende andavano a picco e il "parco buoi" ci rimetteva anche le mutande...Rinfreschiamo ulteriormente la memoria: nei tanto vituperati paesi liberisti come gli USA, chi ha la fortuna di lavorare in settori tutelati da sindacati potenti come la triplice, riesce a ottenere contratti molto migliori di quelli italiani. Siamo anche l'unico paese sedicente evoluto dove gli automobilistici non hanno un loro contratto straappetibile, non certo il contratto metalmeccanici, un operaio della Volkswagen prende più di un ingegnere della FIAT, non meravigliamoci poi se gli ingegneri della FIAT sfornano roba tipo la Duna o la Brava o quel cassone della Marea col vecchio 1.600 che beveva più di una Rolls...
          • 0verture scrive:
            Re: DISTRUGGIAMO L'ITALIA !
            Non è che li sostituiscono in blocco, semplicemente prendono dei sostituti temporanei che mitigheranno per quanto possibile i disagi che potranno formarsi durante la settimana di sciopero e se eventualmente i sistemisti ufficiali si dimenticassero di far pervenire le password di amministrazione verrebbero immediatamente denunciati perchè tali codici di regola dovevano trovarsi chiusi in cassaforte in ditta.
    • Conan scrive:
      Re: DISTRUGGIAMO L'ITALIA !
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Non sò se vi rendete conto .... di quanto
      potenziale distruttivo e competenze tecniche ci
      sia all'interno dei lettori di
      PI.

      Credo che se ci unissimo potremmo piegare
      l'italietta ai nostri piedi e invertire i ruoli
      ! Mi sembra una buona idea...
    • ciccio scrive:
      Re: DISTRUGGIAMO L'ITALIA !
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Non sò se vi rendete conto .... di quanto
      potenziale distruttivo e competenze tecniche ci
      sia all'interno dei lettori di
      PI.

      Credo che se ci unissimo potremmo piegare
      l'italietta ai nostri piedi e invertire i ruoli
      !Non mi sembra una idea malvagia, uno sciopero di tutti i server non sarebbe male. Darebbe una visibilità a questi temi purtroppo invisibili.
    • lol scrive:
      Re: DISTRUGGIAMO L'ITALIA !
      peccato che per il potere vero un gruppo di hackers che rompe i coglioni agli internauti è meno del solletico. Le ditte useranno le tue incursioni per giustificare qualsiasi loro rogna (ordini in ritardo, soldi fottuti ai clienti) e darai ragione a chi vuol censurare e regolare di piu' internet.vuoi fare qualcosa di rivoluzionario, crea invece di distruggere.Tipo, un sistema monetario non truffa. E fallo in modo corale che se il movimento ha leaders che fanno la differenza, verranno neutralizzati, gente che profitta su guerre e poverta' non ha molti scrupoli presumo.
    • MegaJock scrive:
      Re: DISTRUGGIAMO L'ITALIA !
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Non sò se vi rendete conto .... di quanto
      potenziale distruttivo e competenze tecniche ci
      sia all'interno dei lettori di
      PI.
      Certo che ce ne rendiamo conto: è pari a zero.
      Credo che se ci unissimo potremmo piegare
      l'italietta ai nostri piedi e invertire i ruoli
      !Piantala di sognare e resta con i piedi per terra. I sistemi informatici che realmente contano non potete toccarli da internet, al massimo potete fare un po' di defacing e rendere la vita difficile agli altri sfigati come voi.Il massimo che riuscirete a ottenere sarà un bel "pacchetto sicurezza informatica" che darà un giro di vite sulle vostre attività.Imparate a lottare sul serio per i vostri diritti, invece di sognare impossibili rivincite.
  • panda rossa scrive:
    Re: aziende informatiche? Dove?
    - Scritto da: luigi delle bicocche
    Invio il cv in file docx e quelli mi riscrivono
    dicendo, la preghiamo di inviare il cv in formato
    doc... Imbecille perche' quello non e' un formato
    doc?Non saprei proprio dire chi dei due sia il piu' imbecille.Quando mi fanno selezionare i curriculum a me, quelli in formato proprietario neanche perdo il tempo ad aprirli.
    • Myrd scrive:
      Re: aziende informatiche? Dove?
      bravo, cosi' magari perdi gente in gamba perchè usa ms office anzichè openoffice.Se questi sono i criteri di selezione non mi meraviglia la bassa qualità dell'IT italiano.
      • panda rossa scrive:
        Re: aziende informatiche? Dove?
        - Scritto da: Myrd
        bravo, cosi' magari perdi gente in gamba perchè
        usa ms office anzichè
        openoffice.Da quando la gente in gamba usa word per di piu' piratato?
        • ttt ttt scrive:
          Re: aziende informatiche? Dove?
          io mantengo anche una versione del CV in ASCII.. dici che avro' fatto inka**are qualche selezionatore?=)
        • luigi delle bicocche scrive:
          Re: aziende informatiche? Dove?
          l'imbecille sei tu,perche' uno non e' che fa vedere quanto e in gamba inviano il cv in latex io te lo posso mandare pure in txttu nel cervello hai una versione buggata di ubuntu te lo dico io!
          • panda rossa scrive:
            Re: aziende informatiche? Dove?
            - Scritto da: luigi delle bicocche
            l'imbecille sei tu,Puo' darsi, ma io non ho tempo da perdere, e se viene richiesto del personale per lavorare in informatica, in cui sono richieste attitudini a risolvere problemi di natura informatica, chi invia un curriculum in un formato proprietario ammette di non saperli risolvere i problemi di natura informatica, anzi, ne crea!
            perche' uno non e' che fa vedere quanto e in
            gamba inviano il cv in latex io te lo posso
            mandare pure in txtSe mi mandi un curriculum in latex, dimostri che lo sai usare e sono punti a tuo favore.Se lo mandi in txt ne tengo conto favorevolmente.
            tu nel cervello hai una versione buggata di
            ubuntu te lo dico io!Allora sono a posto: nel cervello non ho niente.
        • Mi scoccio di loggare scrive:
          Re: aziende informatiche? Dove?
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Myrd

          bravo, cosi' magari perdi gente in gamba perchè

          usa ms office anzichè

          openoffice.

          Da quando la gente in gamba usa word per di piu'
          piratato?Da quando la gente in gamba utilizza l'hex editor per compilare un curricula?O sei rimasto incatenato in Matrix e ora non riesci a leggere nulla se non scorre in verticale ad una velocità inferiore ai 30fps?
        • marcomangiante scrive:
          Re: aziende informatiche? Dove?
          Salve,
          Da quando la gente in gamba usa word per di piu'
          piratato?ma tu quindi sei in gamba perché non lo usi o perché lo compri? Io lo compro e lo uso e non mi sento di certo inferiore, anzi leggendo quello che scrivi mi sento di molto superiore.Scusa ma te la sei cercata.--Saluti,Marco Mangiante
    • Zen scrive:
      Re: aziende informatiche? Dove?
      Mai Sentito di selezioni basate sul formato usato per il proprio file,qui c'e' una confusione ideologica :) , ma e' mai possibile che debba leggere ancora commenti di questo tipo?ma chi ti ha dato questo compito di selezionatore le conosce le tue premesse :P ?ma vi rendete seriamente conto di quel che scrivete nei commenti?!ragazzi tra poco mi imbarco un una start up IT ma se so che gente come voi in giro mi vengono i brividi ed credo che spostero' tutto il mercato di riferimento verso l' estero , il colmo per una prossima neo-azienda IT ma cosa dovrei fare? affidarmi a gente come quella che ha scritto questi commenti?Ah no! :) - Scritto da: panda rossa
      - Scritto da: luigi delle bicocche

      Invio il cv in file docx e quelli mi riscrivono

      dicendo, la preghiamo di inviare il cv in
      formato

      doc... Imbecille perche' quello non e' un
      formato

      doc?

      Non saprei proprio dire chi dei due sia il piu'
      imbecille.

      Quando mi fanno selezionare i curriculum a me,
      quelli in formato proprietario neanche perdo il
      tempo ad
      aprirli.
      • belzebu scrive:
        Re: aziende informatiche? Dove?
        - Scritto da: Zen
        Mai Sentito di selezioni basate sul formato usato
        per il proprio
        file,Bhe' svegliati e informati, e' una questione di educazione distribuire informazioni in formato "leggibile" da chiunque senza obbligarlo ad acquistare programmi (a meno che non venga specificato il contrario, o si abbia la certezza che quel formato sia "accettato")
        qui c'e' una confusione ideologica :) , ma e' mai
        possibile che debba leggere ancora commenti di
        questo
        tipo?Penso la stessa cosa del tuo commento
        ma chi ti ha dato questo compito di selezionatore
        le conosce le tue premesse :P
        ?Io quando ci sono nuovo assunzioni mi comporto nello stesso modo, ma e' molto raro che persone competenti non abbiano la sensibilita' di usare standard/gratuiti (geniale scaricare ed installare wordviewer per leggere un curriculum)(Specifico che non mi occupo di assumere sverminatori di computer o formattatori di windows)
        ma vi rendete seriamente conto di quel che
        scrivete nei
        commenti?!

        ragazzi tra poco mi imbarco un una start up IT ma
        se so che gente come voi in giro mi vengono i
        brividi ed credo che spostero' tutto il mercato
        di riferimento verso l' estero , il colmo per una
        prossima neo-azienda IT ma cosa dovrei fare?
        affidarmi a gente come quella che ha scritto
        questi
        commenti?Bene, nasce una nuova impresa di incompetenti. Imprenditori che non capiscono nulla di cio' che vendono. I commerciali stanno sempre sopra i tecnici!Ah, ti consiglio di non venire in germania con questa mentalita', l'Italia e' il posto giusto per te!
        Ah no! :)E impara a quotare prima di commentare!
        - Scritto da: panda rossa

        - Scritto da: luigi delle bicocche


        Invio il cv in file docx e quelli mi
        riscrivono


        dicendo, la preghiamo di inviare il cv in

        formato


        doc... Imbecille perche' quello non e' un

        formato


        doc?



        Non saprei proprio dire chi dei due sia il piu'

        imbecille.



        Quando mi fanno selezionare i curriculum a me,

        quelli in formato proprietario neanche perdo il

        tempo ad

        aprirli.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 novembre 2008 10.02-----------------------------------------------------------
    • Paolini scrive:
      Re: aziende informatiche? Dove?
      ... chi è stato scartato l'ha scampata bella.
    • marcomangiante scrive:
      Re: aziende informatiche? Dove?
      Salve,
      Quando mi fanno selezionare i curriculum a me,
      quelli in formato proprietario neanche perdo il
      tempo ad
      aprirli.ah beh, andiamo bene. Forse non ti rendi conto di quanta gente usi Office in Italia allora; e poi scusa ma ti fanno tanto schifo i file doc? E scusa, ma non ti sembra eccessivamente stupido quello che scrivi: cioè fai fuori persone che casomai sono preparatissime ma che hanno come "unica colpa" l'aver scritto il loro cv in word (che tra l'altro è il programma di videoscrittura più diffuso al mondo).Non mi sembra un comportamento serio.--Saluti,Marco Mangiante
    • Zoolander scrive:
      Re: aziende informatiche? Dove?
      - Scritto da: panda rossa
      Quando mi fanno selezionare i curriculum a me,
      quelli in formato proprietario neanche perdo il
      tempo ad
      aprirli.Spero per te che sia solo una battuta.Se fosse vero, fossi nel tuo capo, ti lincenzierei in tronco.
  • fray scrive:
    Re: aziende informatiche? Dove?
    E tu mandi i curriculum in docx????Vergognati.Se mi chiedono di mandargli il curriculum in formato proprietario li ignoro alla grande.Da queste piccole cose si capisce con chi hai a che fare....
    • Francesco_Holy87 scrive:
      Re: aziende informatiche? Dove?
      - Scritto da: fray
      E tu mandi i curriculum in docx????
      Vergognati.

      Se mi chiedono di mandargli il curriculum in
      formato proprietario li ignoro alla
      grande.
      Da queste piccole cose si capisce con chi hai a
      che
      fare....Esattamente... Io quando mando curriculum li mando in PDF perchè spesso l'ODF non sanno cosa sia
      • marcomangiante scrive:
        Re: aziende informatiche? Dove?
        Salve,
        Esattamente... Io quando mando curriculum li
        mando in PDF perchè spesso l'ODF non sanno cosa
        siasi ma guarda che ODF e docx non sono la stessa cosa, anzi..--Salve,Marco Mangiante
      • r00t1na scrive:
        Re: aziende informatiche? Dove?
        E sbagli, perché a curare il processo di selezione del personale spero proprio che non sia l'IT manager :)Quei curriculum finiscono prima di tutto in mano a impiegati del personale che hanno tutto il diritto di conoscere solo Microsoft Office.Altra questione è che a fare i colloqui per personale informatico sia (o sia ANCHE) un informatico.
    • marcomangiante scrive:
      Re: aziende informatiche? Dove?
      Salve,
      Vergognati.

      Se mi chiedono di mandargli il curriculum in
      formato proprietario li ignoro alla
      grande.
      Da queste piccole cose si capisce con chi hai a
      che
      fare....allora se in Microsoft ti chiedono di mandargli il tuo cv in formato doc tu li ingori..giusto? Senza parole.--Saluti,Marco Mangiante
      • marcomangiante scrive:
        Re: aziende informatiche? Dove?

        il tuo cv in formato doc tu li ingori..giusto?ignori, pardon..--Saluti,Marco Mangiante
  • Luca Sfortunato scrive:
    Sono io
    Come studente lavoratore, ho preso la laurea e allo stesso tempo ho fatto pratica come sistemista Unix e Windows. Sono passato ad attività di sviluppo Java/C++/SQL, quindi sono diventato analista Oracle. Alla sera mi attacco ad internet e mi aggiorno sulle ultime tecnologie, tecniche di sviluppo e prodotti all'ultimo grido.Da un paio di anni sono Project Manager su progetti complessi. Il mio lavoro mi porta a viaggiare e a relazionarmi direttamente con il cliente che curo nelle fasi di pre-vendita e post-vendita.Ho 32 anni, e prendo meno della cifra inferiore che hai detto...e mi chiedevo: Quando mi daranno la tutina dell'Uomo Ragno!?Luca
    • MegaJock scrive:
      Re: Sono io
      - Scritto da: Luca Sfortunato
      Ho 32 anni, e prendo meno della cifra inferiore
      che hai detto...e mi chiedevo: Quando mi daranno
      la tutina dell'Uomo
      Ragno!?
      Mai. Lasciatelo dire, hai buttato via la tua vita. Più di quello non ti daranno mai, e tra pochissimo tempo sarai troppo "anziano" per sperare in un nuovo lavoro. Per cui, rassegnati: resterai nel buco dove sei per il resto dei tuoi giorni, che passerai da solo perchè non hai abbastanza risorse per farti una famiglia. Anzi, con la crisi che avanza, rischi di trovarti un secondo e un terzo lavoro solo per non finire nella schiavitù da debito. Dovessi perdere quello che hai, saresti finito.Non puntate sull'IT: è una condanna a morte.
      • marcomangiante scrive:
        Re: Sono io
        Salve,
        Non puntate sull'IT: è una condanna a morte.scusa ma tu ci sei ancora..e perché, se veramente ti trattano in questo modo?--Saluti,Marco Mangiante
    • nanashi san scrive:
      Re: Sono io
      - Scritto da: Luca Sfortunato
      Ho 32 anni, e prendo meno della cifra inferiore
      che hai detto...e mi chiedevo: Quando mi daranno
      la tutina dell'Uomoconsiderato quello che ci aspetta dall'anno prossimo, faresti meglio a puntare verso un lavoro da bracciante agricolo.
  • luigi delle bicocche scrive:
    facciamo il sito zozzoni it
    io e il mio collega lo avevamo pensatofacciamo un bel sito dove mettiamo i cialtronie i commenti degli utentiin russia o da qualche parte che non lo possano cancellareinvece delle stellette i parametrivanno da uno a cinque piu e' alto e peggio e':icona teschi e tibietempo di resistenza dei dipendentiicona secchioncini della mondezzail livello di competenze informatiche dell'aziendaicona manine cortequanto paganoicona macchininase pagano trasferte e indennita' o straordinariicona smile che piangequalita' dei clienti che hannobisognerebbe farlo sarebbe utilissimo
  • gia. scrive:
    Re: Ma benvenuti nel mondo del lavoro italia
    niente da dire. condivido. ti stringerei la mano.
    • Daniele scrive:
      Re: Ma benvenuti nel mondo del lavoro italia
      Straquoto, inoltre non è solo per i sistemisti che ci sono questi problemi. E' il mondo del lavoro in generale che sottopaga i lavoratori.
  • Paolinux scrive:
    che pena
    pure i corsi di aggiornamento non ti fanno fare ...
  • Paolo Pantaleo scrive:
    Ma poi...
    perché uno così dovrebbe andare a fare il dipendente invece di mettere su un'impresa?
    • Gennaro Tangari scrive:
      Re: Ma poi...
      Perché magari nelle aziende che fanno girare il mondo dell'IT se non hai determinati agganci per 100 mila motivi non c'entri?
    • r00t1na scrive:
      Re: Ma poi...
      Forse perchè oltre a fare l'informatico competente dovrebbe fare l'amministrativo, il legale, il venditore, il recupero crediti... ?E tutto questo nelle stesse 24 ore che già non gli bastano adesso, e tirando fuori soldi suoi all'inizio nella speranza di avere successo?Alemo ad oggi, per quanto pochino, ci pagano!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 novembre 2008 08.13-----------------------------------------------------------
  • Obi One scrive:
    Contratti?
    ...neo laureato...primo contratto...metalmeccanico...metalmeccanico? Perchè? Non capisco, ho forse l'aspetto di un metalmeccannico....Esiste un contratto specifico per gli informatici?...saluti.
    • H5N1 scrive:
      Re: Contratti?
      No, non esiste, a parte quello dei CED che è una schiavizzazione a tutti gli effetti.Se ti assume un'azienda di commercio (la vendita di hardware e software è commercio) avrai un contratto CCNL commercio, se ti assume un'azienda di servizi informatici avrai un contratto metalmeccanico (purtroppo).Se addirittura ti assume una catenda di alberghi avrai un'alberghiero, una fabbrica di vetroresina un "materie plastiche" e così via...
    • Gennaro Tangari scrive:
      Re: Contratti?
      Ci sarebbe il contratto delle telecomunicazioni che se non sbaglio, ha come figure proprio quelle che tipicamente ha un informatico.Nella maggioranza dei casi, le aziende però ti assumeranno con contratti metalmeccanico (confapi o confindustria che sia) o commercio.
  • Master&Slav e scrive:
    Perche' nell' IT si guadagna poco e male
    Semplicissimo.Un lavoratore IT si sveglia la mattina e va al lavoro e in quel giorno deve produrre, ma tanto infatti.Deve pagare un pensionato (magari baby quelli che hanno da poco passato i 50 e sono in pensione gia' da 10), lo stipendio del portaborse di un politico che magari e' suo figlio e che fa tutt'altro, del politico in questione, del dirigente che Napoleone ha vinto a Waterloo, del tizio dell'anagrafe che e' in pesante pericolo di vita da quante pause caffe' fa, di quello dell'economato che e' in malattia alle Bahamas, dell'insegnante di suo figlio che prende poco ma lavora 18 ore a settimana e niente durante l'estate o natale pur prendendo lo stipendio (come essere ragazzi tutta la vita insomma e essere pure pagati), dell'assessore del suo comune e di quello del sindaco, del presidente della municipalizzata (e neanche a dirlo tutti questi qua non sarebbero capaci manco di allacciarsi le scarpe da soli, figurati quanto valore producono), dell'idraulico che ha chiamato la mattina che lavora pero' ha il piccolo vizio di pagare poche tasse ....Insomma basta, un lavoratore IT deve prendere poco perche' con il cavolo che si deve mantenere solo lui e al massimo altre 2 o 3 persone nella sua famiglia, in realta' lui solo produce qualcosa e deve mantenere decine e decine di persone (che avendo tanto tempo libero hanno bisogno di un sacco di soldi da spendere) che non producono un cavolo, ne' un bottone ne' un servizio, per nessuno. E quello che vale per il lavoratore IT vale per tanti sottopagati italiani che invece che aver trovato un posto come tanti altri si sono trovati un lavoro.Forse all'estero pagano meglio perche' di parassiti ne hanno di meno. Direi che fila come ragionamento.Molto populista come intervento, convengo, ma ha molto di vero.
    • Mi scoccio di loggare scrive:
      Re: Perche' nell' IT si guadagna poco e male
      Ha tutto di vero.L'Italia e' uno dei paesi con gli stipendi piu' bassi e le tasse piu' alte d'Europa.Perche'? Perche' abbiamo molti parassiti.Attualmente, il governo sta procedendo alla diminuzione dei "parassiti", dove al 90% dei casi, sta mandando a casa coloro che avendo un contratto "incerto", non verrà rinnovato anche se vale.Ma purtroppo e' la legge di chi "tardi arriva".Nelle infrastrutture pubbliche, ci sono molti parassiti che NON LAVORANO e GUADAGNANO cifre dai 2000 ai 5000 euro al mese.Con la scomparsa dei vari "contratti incerti", chi oggi fa il parassita, domani dovra' lavorare sul serio, altrimenti verrà messo alla berlina ( se il piano del governo dura ).Nella scuola stessa identica cosa. Scandaloso che un insegnante percepisca quasi 2000 euro al mese lavorando 9 mesi ( luglio, agosto e settembre le scuole sono chiuse ) e avendo molti giorni di ferie extra in piu' ( periodo 22 Dicembre - 06 Gennaio ad esempio ).Negli ospedali peggio. Chi lavora li, spesso cerca di portare i clienti nel proprio studio ( con visite private ) o peggio ancora, si va a rivendere i medicinali a prezzi inferiori di quelli della farmacia, ma naturalmente sottraendoli agli ospedali che spesso e volentieri ne restano senza.Nelle universita' ormai lavorano solo le famiglie. Basta entrare in una facoltà e ci trovi 5-6 famiglie al completo. A volte le incontri ad un picnic tutte insieme e non sai se sono li per divertirsi o per fare una sessione di lavoro fuori sede.Nella politica non voglio dire nulla perche' e' come sparare sulla croce rossa.Insomma, il sistema Italia fa acqua, e la Sinistra con il protezionismo verso i dipendenti che ha sistemato nei vari uffici pubblici, sta solo cercando di distruggere l'Italia.
      • Gennaro Tangari scrive:
        Re: Perche' nell' IT si guadagna poco e male
        Aggiungo solo che ad essere licenziati non sono i parassiti da 2000-5000 euro al mese ma tanti precari che se arrivano a 1000 è già tanto.Aggiungo anche che lo stipendio di un'insegnante parlo di scuola superiore, gl'altri non so, s'aggira sui 1200-1300 euro (parlo ovviamente non di fine carriera e non di presidi).Tra l'altro, se pensi che per gl'insegnanti precari spesso non si parla di supplenze al 100% dell'orario (e di conseguenza dello stipendio), ti trovi molto spesso di gente che va a lavorare per 1000 euro (o pure meno) a 500-600km da casa, con costo della vita e degli affitti che ormai in tanti (ahimé non tutti) sanno.Poi è vero, 18 ore a settimana di lavoro sono "poche" e le "vacanze lunghe" e pagate ci sono, e sono uno spreco (parlo sempre dei "pochi" che sono di ruolo, perché la maggioranza dei precari ha i contratti che scadono a giugno, quindi niente stipendi, niente contributi ecc. ecc. per le vacanze).
        • Mi scoccio di loggare scrive:
          Re: Perche' nell' IT si guadagna poco e male
          - Scritto da: Gennaro Tangari
          Aggiungo solo che ad essere licenziati non sono i
          parassiti da 2000-5000 euro al mese ma tanti
          precari che se arrivano a 1000 è già
          tanto.E' normale. Secondo te, chi la sinistra ed i sindacati oggi stanno proteggendo? Quelli che verranno licenziati a naturale scadenza del loro contratto? ( Cioe' quelli che sono con un contratto atipico a tempo determinato a 1000 euro al mese? )Loro stanno proteggendo quelli che hanno posizionato in posti di lavoro da 2000-5000 euro al mese che con la nuova riforma, si dovrebbero dar da fare per non ritrovarsi gambe all'aria ed esser sostituiti da chi quel lavoro realmente lo sa fare e lo fa.
          Aggiungo anche che lo stipendio di un'insegnante
          parlo di scuola superiore, gl'altri non so,
          s'aggira sui 1200-1300 euro (parlo ovviamente non
          di fine carriera e non di
          presidi).Che rapportato al numero di ore lavorate di un operaio o di un qualsiasi altro impiegato specializzato e' un "SIGNOR STIPENDIO".
          Tra l'altro, se pensi che per gl'insegnanti
          precari spesso non si parla di supplenze al 100%
          dell'orario (e di conseguenza dello stipendio),
          ti trovi molto spesso di gente che va a lavorare
          per 1000 euro (o pure meno) a 500-600km da casa,
          con costo della vita e degli affitti che ormai in
          tanti (ahimé non tutti) sanno.Potrebbero fare i pendolari e/o ingegnarsi in altro modo ( bed & breakfast... ), insomma, come fa un qualsiasi ragazzo del sud che non riesce a trovare un lavoro ad uno stipendio superiore alle 600-700 euro mensili e va a vivere al nord con uno stipendio da 1200 euro mensili e pagandosi tutto.Ripeto, non vedo il perche' gli insegnanti debbano avere delle "condizioni di vita" favorevoli rispetto ad altre categorie di impiegati.
          Poi è vero, 18 ore a settimana di lavoro sono
          "poche" e le "vacanze lunghe" e pagate ci sono, e
          sono uno spreco (parlo sempre dei "pochi" che
          sono di ruolo, perché la maggioranza dei precari
          ha i contratti che scadono a giugno, quindi
          niente stipendi, niente contributi ecc. ecc. per
          le
          vacanze).Ed infatti penso che non si tenda a colpire quelli con contratti a scadenza, ma i "baroni", quelli che hanno potere decisionale ed economico all'interno di un istituto.
      • Ekleptical scrive:
        Re: Perche' nell' IT si guadagna poco e male
        - Scritto da: Mi scoccio di loggare
        Ma purtroppo e' la legge di chi "tardi arriva".
        Nelle infrastrutture pubbliche, ci sono molti
        parassiti che NON LAVORANO e GUADAGNANO cifre dai
        2000 ai 5000 euro al
        mese.E continueranno a guadagnarli pure dopo, visto che non sono minimamente sfiorati da alcuna riforma. Quindi il risultato qual'è, a parte favorire i vecchi e penalizzare i giovani? Sei anche tu un vecchio pluri-infartato come l'attuale premier?
        Nella scuola stessa identica cosa. Scandaloso che
        un insegnante percepisca quasi 2000 euro al mese
        lavorando 9 mesi ( luglio, agosto e settembre le
        scuole sono chiuse ) e avendo molti giorni di
        ferie extra in piu' ( periodo 22 Dicembre - 06
        Gennaio ad esempioChe idiozia. Si vede che non hai mai fatto l'insegnante. Io sì, fino a Febbraio. Non puoi nemmeno immaginare quante ore perdi a prepararti le lezioni, i compiti in classe, correzioni e via andando. Più kg di burocrazia varia per ogni cosa. Personalmente ho fatto un anno da Prof al liceo e m'è bastato e avanzato! Tornato a casa impiegavo tutto il pomeriggio e parte della sera a prepararmi le lezioni della settimana, avendo più classi e anni di corso diversi (e quindi le lezioni da portare si moltiplicano per n).Certo, se poi vuoi insegnanti che le lezioni le improvvisano senza sapere nulla, che riciclano gli stessi compiti da 10 anni, che non hanno mai fatto un aggiornamento e sono rimasti a quel che hanno imparato in Università 20 anni prima, allora puoi anche pagarli poco. Poi non ci si lamenti se la nazione va verso il tracollo perchè abbiamo i ragazzi peggio preparati del mondo industrializzato.Fra l'altro a Giugno e Luglio non sei in ferie. Sei a disposizione della scuola, che fa riunioni, esami vari, ecc... Non stacchi fino ad Agosto. E riparti a dover andare ogni giorno a scuola dall'1 Settembre, perchè devi stendere il programma, fare 1000 riunioni coi colleghi per stabilire le linee guida, le attività ed un sacco di altre rotture varie...Aggiungo che i precari non hanno nulla di questo perchè, come il sottoscritto, vengono licenziati a Giugno e riassunti a Settembre. E un insegnante di scuola privata giovante prende circa 1100 euro al mese scarse, 1300 se pubblico.E' un lavoro talmente allettante che l'ho mandato a quel paese e mi sono messo a fare il dipendente per un'azienda IT. Fai tu....Il problema dell'Italia è che tutti parlano senza sapere nulla, conoscendo al massimo il loro piccolissimo recinto e pontificando su tutto.Gente come me, che si è passata tutti i tipi di contratto e che fino a inizio anno era contemporaneamente nello stesso momento co.co.pro., partita IVA e dipendete a tempo determinato, è una cosa quasi inconcepibile in questo paese. (Ora sono a tempo indeterminato... ho fatto l'en-plein contrattuale!). Tutti si cullano nella loro piccola nicchia pensando di essere gli unici a fare qualcosa.
    • xxxxxxxxxx scrive:
      Re: Perche' nell' IT si guadagna poco e male

      dirigente che Napoleone ha vinto a Waterloo, delSi dice NapoleTone :-D
    • Zappa scrive:
      Re: Perche' nell' IT si guadagna poco e male
      Io direi semplicemente che e' colpa della gente che si svende!Basta con gli smanettoni da 4 soldi che lavorano in nero per 10 euro l'ora...10 euro l'ora!!!in nero!! ma vi rendete conto?E' colpa nostra perche' se ci chiamano per fare i programmatori java la finiamo a fare pure i sistemisti, sempre per uno stupido cococo da 900 euro.Insomma, avete ragione a dire che ci sono un sacco di parassiti in Italia, e' vero che il sindacato non tutela i lavoratori ma loro stessi, i loro stessi interessi.Ma soprattutto non serve a nulla dare le colpe a qualcuno senza guardare bene come ci comportiamo noi. Qualcuno di voi e' disposto a rinunciare al proprio stipendio perche' troppo basso o perche' sottopagato rispetto alle mansioni che svolge?Credo di no, e vi capisco. E' solo questione di tempo, in Italia quello che manca e' la cultura, quante persone diplomate che non sanno interpretare la politica abbiamo in italia?Quanti non capiamo l'importanza della cultura ma solo quella del soldo?Certo nessuno nutre il proprio stomaco con la cultura, ma la cultura aiuta ad essere consapevoli e rende la nostra esistenza piu' interessante, alle volte anche il portafogli piu' pieno.Chi comanda e' li' perche' sa qualcosa in piu' di chi non comanda.
  • MyrddinEmrys scrive:
    Riporto la mia esperienza
    Non sono un sistemista, ma un programmatore/analista.. ma piu' o meno l'esperienza che ho vissuto fino a poco tempo fa e' stata quella descritta nell'articolo (peraltro molto critico e poco propositivo).Ho trovato per qualche anno impieghi a tempo determinato in cui le competenze richieste erano esagerate soprattutto in relazione alla retribuzione offerta.All'estero figure come quella descritta nell'articolo vengono stipendiate da Consulenti (quelli con la C maiuscola) e si parla di centinaia di euro al giorno.. si proprio al giorno.Putroppo in Italia (ma sicuramente anche altrove) si sottovaluta il valore di persone che conoscono bene molti settori dell'informatica.Una spiegazione me la sono data:- prima di tutto la poca competenza di chi spesso stila le offerte di lavoro. Molte volte mi è capitato di avere a che fare con uffici del personale in cui si chiedevano super mostri dell'informatica ma senza nemmeno rendersi conto che tali conoscenze erano molto sovradimensionate al reale lavoro da effettuare.- in secondo luogo, l'introduzione dei contratti a somministrazione ha condotto ad un pauroso calo della qualità media del lavoro. Molta gente, moltissima, si propone come competente quando in realtà non sa fare un tubo.. Questo conduce le aziende ad "alzare il tiro" sperando che almeno qualcosa di cio' che viene chiesto si sappia fare.Non vuole assolutamente essere una giustificazione a questo sistema ormai impazzito di domanda/offerta del lavoro, e tutta la mia solidarietà va a chi si trova in queste condizioni.Personalmente ho avuto la fortuna di incontrare nel mio percorso lavorativo diverse persone dotate di molti grammi di materia grigia che hanno saputo apprezzare le mie competenze ripagandomi con offerte di lavoro congrue. Risultato: ora ho la possibilità di scegliere dove svolgere il mio lavoro tra roma, milano, dublino, varsavia, mosca e parigi.Non sono un superman, e come me ce ne sono tanti... Questo mio post vuole essere un in bocca al lupo per tutte le persone brave e volenterose che ancora non hanno trovato la stabilità lavorativa che cercano. Per cui.. davvero un sincero in bocca al lupo, stringete i denti che alla fine coloro che valgono emergono.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Riporto la mia esperienza

      All'estero figure come quella descritta
      nell'articolo vengono stipendiate da ConsulentiGuarda che i consulenti con la C maiuscola ci sono anche in Italia e prendono centinaia di euro al giorno. Solo che 1) in Italia si mira al posto fisso2) in Italia non c'è la mobilità e la flessibilità che c'è all'estero3) in Italia non si può licenziare
      Una spiegazione me la sono data:
      - prima di tutto la poca competenza di chi spesso
      stila le offerte di lavoro. Molte volte mi è
      capitato di avere a che fare con uffici del
      personale in cui si chiedevano super mostri
      dell'informatica ma senza nemmeno rendersi conto
      che tali conoscenze erano molto sovradimensionate
      al reale lavoro da
      effettuare.Non è un problema loro e non è scarsa competenza. Loro chiedono 100 sapendo che serve 10 e offrono 10 sapendo che vale 100, se trovano qualcuno ci hanno guadagnato alla grande.
      realtà non sa fare un tubo.. Questo conduce le
      aziende ad "alzare il tiro" sperando che almeno
      qualcosa di cio' che viene chiesto si sappia
      fare.Vero. Questo perchè in Italia ormai nessuno verifica più le referenze e non si può licenziare dopo il periodo di prova.
      Non vuole assolutamente essere una
      giustificazione a questo sistema ormai impazzito
      di domanda/offerta del lavoro, e tutta la mia
      solidarietà va a chi si trova in queste
      condizioni.Il sistema non è impazzito, c'è solo un sacco di offerta e poca domanda. All'estero la gente prende di più mica perchè gli imprenditori sono bravi, buoni, belli e abbronzati (come direbbe il nostro supernano) ma semplicemente perchè c'è molta più concorrenza nel mercato del lavoro. Le aziende si strappano i migliori a suon di soldi. Qui le aziende devono prima cacciare via i peggiori e visto che è impossibile basta che funzioni...
      • Mi scoccio di loggare scrive:
        Re: Riporto la mia esperienza
        - Scritto da: nome e cognome
        Guarda che i consulenti con la C maiuscola ci
        sono anche in Italia e prendono centinaia di euro
        al giorno. Certo, sono amici di amici e conoscenti di qualcuno all'interno dell'azienda.Insomma, se qualcuno deve guadagnare 300 euro al giorno, a qualche dirigente dell'azienda, devono entrare in tasca *almeno* 50 euro al giorno per ogni 300 euro spesi.
        Solo che
        1) in Italia si mira al posto fissoQuando le aziende di recruitment prendono persone pagandole il meno possibile ( e quindi con meno esperienza possibile ) per massimizzarne il ricavo con l'azienda a cui affidare l'esperto, capirai da solo che l'esperto, cerca il posto fisso per non mangiare 2 giorni alla settimana e digiunarne altri 5.
        2) in Italia non c'è la mobilità e la
        flessibilità che c'è all'estero
        3) in Italia non si può licenziareAssolutamente falso.E' talmente facile licenziare in Italia che ad oggi non si ha piu' tutela sul proprio posto di lavoro.Chi e' che non puo' licenziare? Le medio-grandi aziende, ma quelle, volendo, si aprono una nuova societa' dove far confluire alcuni rami "morti" e man mano li licenziano.
        Non è un problema loro e non è scarsa competenza.
        Loro chiedono 100 sapendo che serve 10 e offrono
        10 sapendo che vale 100, se trovano qualcuno ci
        hanno guadagnato alla grande.No, loro chiedono 100 sapendo che serve 50 e offrono 10 sapendo che vale 50. Se Trovano qualcuno disposto a lavorare per 10, ci hanno risparmiato 40.Naturalmente, ci sono molti professionisti che non appena leggono che loro hanno bisogno di 100, non si presentano neppure ( chi si definisce tuttologo, in sintesi non sa fare un ***** ) e quindi queste aziende una zappa sui piedi se la danno...
        Vero. Questo perchè in Italia ormai nessuno
        verifica più le referenze e non si può licenziare
        dopo il periodo di prova.Se entro 3 mesi non hai un'idea se quella persona vale o meno, forse dovresti chiederti se hai le referenze idonee per valutare una persona.
        Il sistema non è impazzito, c'è solo un sacco di
        offerta e poca domanda. La domanda c'e', ma spesso, si preferisce darla ad aziende di recruitment, dove una fetta dei soldi che esce, rientra in nero ai manager.All'estero cio' accade? Non penso proprio.
        All'estero la gente
        prende di più mica perchè gli imprenditori sono
        bravi, buoni, belli e abbronzati (come direbbe il
        nostro supernano) ma semplicemente perchè c'è
        molta più concorrenza nel mercato del lavoro.Perche' le aziende di recruitment all'estero non ti permettono di avere "rientri" economici ( a nero ) se assumi un loro impiegato.
        Le
        aziende si strappano i migliori a suon di soldi.
        Qui le aziende devono prima cacciare via i
        peggiori e visto che è impossibile basta che
        funzioni...Con i contratti atipici che ci sono in giro, mi meraviglio se un contratto viene rinnovato, mica se uno viene licenziato...
  • H5N1 scrive:
    Cerco adesioni
    Cogliendo l'appello di alcuni commenti qui su P.I. propongo l'organizzazione di uno sciopero per il 2009.Ovviemente la cosa deve essere ben fatta con tanto di sito Internet, pubblicità, divulgazione e, soprattutto, motivazioni.L'idea è quella di fermare l'Italia per 24H.Si potrebbero iniziare trattative con i sindacati compresi quelli autonomi se solo l'adesione fosse veramente corposa.I lavoratori autonomi (con contratto a progetto o P.IVA) si asterranno dal lavoro preavvisando solo nella stessa mattinata senza, pertanto, incorrere nelle sanzioni in quanto l'annuncio di un'assenza è, per natura, previsto solo a scopo organizzativo del committente.Saranno incluse tutte le categorie lavorative indipendentemente dal contratto, basta che l'impiegato ricopra una mansione nel settore IT:CCNL metalmeccanico, commercio e servizi, gomma plastica, trasporti, alimentazione etc... tutti hanno un reparto IT.
    • akasha82 scrive:
      Re: Cerco adesioni
      Appoggio pienamente! ma tanto qua so tutti fifoni :D
    • ciccio scrive:
      Re: Cerco adesioni
      - Scritto da: H5N1
      Cogliendo l'appello di alcuni commenti qui su
      P.I. propongo l'organizzazione di uno sciopero
      per il
      2009.
      Ovviemente la cosa deve essere ben fatta con
      tanto di sito Internet, pubblicità, divulgazione
      e, soprattutto,
      motivazioni.
      L'idea è quella di fermare l'Italia per 24H.
      Si potrebbero iniziare trattative con i sindacati
      compresi quelli autonomi se solo l'adesione fosse
      veramente
      corposa.
      I lavoratori autonomi (con contratto a progetto o
      P.IVA) si asterranno dal lavoro preavvisando solo
      nella stessa mattinata senza, pertanto, incorrere
      nelle sanzioni in quanto l'annuncio di un'assenza
      è, per natura, previsto solo a scopo
      organizzativo del
      committente.

      Saranno incluse tutte le categorie lavorative
      indipendentemente dal contratto, basta che
      l'impiegato ricopra una mansione nel settore
      IT:

      CCNL metalmeccanico, commercio e servizi, gomma
      plastica, trasporti, alimentazione etc... tutti
      hanno un reparto
      IT.quoto è da farsi
    • r00t1na scrive:
      Re: Cerco adesioni
      L'idea è buona ma ci vorrebbe una manifestazione SPECIALE. Qualcosa al di sopra dei vari colori politici, contratti di categoria, posizioni dei lavoratori informatici.Qualcosa con qualche personaggio di spicco a enunciare semplicemente il concetto che gli informatici sono parte del futuro del paese, e trattarli un po' meglio sarebbe un buon investimento.Non credo la gente sappia che normalmente guadagnamo meno di una badante, un netturbino o un bidello - tutti mestieri dignitosi e onesti ma che sicuramente non richiedono molti anni di studi specifici.
  • H5N1 scrive:
    Domanda a Cubasia
    Sinceramente, un sistemista che, in realtà, svolge un lavoro di helpdesk, installa server e client, segue una sessantina di utenti dalla semplice richiesta di installazione a troubleshooting (virus, aggiornamenti, backup, ripristino dati, assistenza varia...), apre chiamate presso fornitori etc quanto dovrebbe prendere per le semplici 8 ore al giorno/5 giorni a settimana?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 novembre 2008 14.30-----------------------------------------------------------
    • akasha82 scrive:
      Re: Domanda a Cubasia
      Ti rispondo io, che faccio tutto questo che hai scritto solo che la gente da gestire sono 80 persone e non 60. Prendo 1250 netti con contratto a progetto. Secondo me sono pochi, poi non so...
      • H5N1 scrive:
        Re: Domanda a Cubasia
        Allora prendi più di me.1000 netti.
        • Viper scrive:
          Re: Domanda a Cubasia
          Sistemista, Webmaster, Grafico Pubblicitario, Resp. Assistenza, Membro dell'Ufficio Tecnico... 21 anni e mai andato oltre i 1200 euro -___-W l'ItaGlia!
          • H5N1 scrive:
            Re: Domanda a Cubasia
            Ormai ho detto basta.Mi hanno assunto per helpdesk, mi pagano per helpdesk, avranno un helpdesk.Niente di più.Quel "di più" che faccio lo faccio per i colleghi e se ne ho voglia e tempo altrimenti ho già fatto notare che mansioni extracontrattuali possono essere tranquillamente retribuite extracontrattualmente (anche in ritenuta d'acconto, se necessario), ma il prezzo lo stabilisco io.Sul contratto è stabilito che lavoro dal lunedì al venerdì?Se vuoi che vengo di Sabato mi dai 100 nette, se no ci vieni tu o trovi qualcun altro.Leggeteli bene i contratti, leggete i CCNL e le relative tabelle delle mansioni commisurate al livello: potreste sempre chiedere un adeguamento.Da una parte il Mercato fa schifo perchè chi ci lavora CONCEDE anche il c**o.Se voglio l'aragosta la pago, altrimenti mi accontento dell'alice.Perchè per te dovrebbe essere diverso?"Sistemista, Webmaster, Grafico Pubblicitario, Resp. Assistenza, Membro dell'Ufficio Tecnico": dovresti prendere almeno 4 stipendi.Che contratto hai?Leggilo bene e fammi sapere.
          • pippo75 scrive:
            Re: Domanda a Cubasia
            - Scritto da: H5N1
            Ormai ho detto basta.
            Mi hanno assunto per helpdesk, mi pagano per
            helpdesk, avranno un helpdesk.
            Niente di più.Forse è questo il problema il niente di più.Considera che oggi tutti vogliono fare gli "informatici", anche quelli che non sanno quasi una mazza.( quasi, ma intendo dire, meno ).Secondo me per fare soldi dovete fare gli informatici non puri, ma applicati ad altre materieConsiderando che con internet ( teoricamente ) potete lavorare anche a distanza e non solo per ditte italiane.
          • asd scrive:
            Re: Domanda a Cubasia
            - Scritto da: Viper
            Sistemista, Webmaster, Grafico Pubblicitario,
            Resp. Assistenza, Membro dell'Ufficio Tecnico...
            21 anni e mai andato oltre i 1200 euro
            -___-

            W l'ItaGlia!da quanti anni lavori scusa?
          • Paolo scrive:
            Re: Domanda a Cubasia
            Se a 21 anni hai gia' l'esperienza e le palle per fare bene tutte le attivita' che hai citato, e' giusto che guadagni di piu'. Peccato che nella mia (limitata) esperienza di lavoratore e piccolo imprenditore in ambito IT, vedo tanti bluff che in realta' non meriterebbero neanche i 1.000 E garantiti dal contratto.Cazzeggiatori tuttologhi professionisti, ma risolvere problemi usando il cervello poco o niente ...Ma magari sono io che finora non ho trovato gente con le palle. Se trovo uno che fa' (realmente), quel che dice di fare piu' di uno di quelli che hanno postato, io i 2.000 netti glieli darei subito.Ciao, Paolo
          • H5N1 scrive:
            Re: Domanda a Cubasia
            Eccomi.Mi trovi su P.I. lavoro.Qual è la zona? :)
  • FuSioNmAn scrive:
    Bravissimo
    Sono d'accordo su ogni singola parola detta. E' precisamente quello che penso io ogni volta che leggo (leggevo) annunci di lavoro italiani.Ormai le proposte italiane le scarto a priori. All'estero sono molto più seri...e poi nel 90% dei casi c'è quello che OFFRE l'azienda! Mi sembra il minimo.Dovrebbero obbligare per legge l'offerta economica proposta dall'azienda che cerca lavoratori.Qua sembra sempre che ti fanno un piacere a camparti. Io vengo pagato per un servizio che rendo! Al pari di un gelataio che viene pagato per il gelato che vende!Saluti
  • Ricky scrive:
    o sono scemi...o sperano nel pirla.
    I casi sono 2:o se un perfetto idiota e scrivi copiando ed incollando pezzi di testi di assunzione altrui,senza nemmeno pensare a cio che GLI ALTRI hanno scritto,oppure spari a zero sperando che uno con compentenze impossibili da incastrare in un solo cervello e in una sola VITA ti risponda dicendoti SI ACCETTO, MI HAI CONVINTO.Insomma, anche in questo caso a scrivere e' stato un idiota.La domanda che mi pongo,tra le tante altre sui natali di questo uomo che scrive annunci, e' COSA LUI SA FARE...perche' nemmeno un annuncio e' riuscito a potrare a termine in maniera ALMENO PASSABILE.Secondo me e' il figlio del capo...cerca uno schiavo tuttofare per SCHIENARE tutte le sue possibili o probabili incombenze e vivere di rendita.Devo pero' constatare con rammarico che sono in molti a fare annunci senza sapere assolutamente di cosa stanno parlando, non conoscono le competenze, non conoscono i tempi per maturarle,non conoscono nemmeno i tempi necessari per operare con tali conoscenze e pretendono che tu faccia 5 cose contemporaneamente e in realta' in quel lasso di tempo ne potresti seguire soltanto una,decentemente.Spero che nel mucchio siano pochi i casi di vera ignoranza e superficialita' e che per lo piu' sparino in alto per scremare e magari assicurarsi persone di qualita' a costi DI MERCATO (quello drogato italiano ovviamente).Ho detto spero...perche' NON ho piu' speranza che qualcuno cerchi figure precise , sappia come collocarle e le paghi il giusto.E' pure fantasia...oramai.
  • Dave64 scrive:
    Cometenze Legali
    Caro Giuseppe,hai dimenticato le competenze legali, oltre che verso i fornitori per le licenze, anche quelle contrattuali verso i clienti.
  • Antonio scrive:
    Ormai è prassi
    Ormai è diventata prasi chiedere l'impossibile.una volta ho letto un annuncio messo dall'azienda per cui lavoravo precedentemente che chiedeva un sistemista microsoft junior che avesse almeno la certificazione MCSE!
    • nome e cognome scrive:
      Re: Ormai è prassi
      - Scritto da: Antonio
      Ormai è diventata prasi chiedere l'impossibile.
      una volta ho letto un annuncio messo dall'azienda
      per cui lavoravo precedentemente che chiedeva un
      sistemista microsoft junior che avesse almeno la
      certificazione
      MCSE!Beh ma è semplice, loro sanno anche che la gente scrive sul CV delle palle micidiali. Cosi' loro gonfiano la richiesta sapendo che chi risponde ai requisiti ne soddisferà il 10%. Ormai non conto più i ragazzi che arrivano con il CV con scritto "Inglese Ottimo" ... poi alla richiesta "beh facciamo il colloquio in inglese allora", "ah no beh, non mi sono preparato"
      • akasha82 scrive:
        Re: Ormai è prassi
        LOL!!!
      • H5N1 scrive:
        Re: Ormai è prassi
        Questo perchè c'è poca serietà in ogni dove.Io uno che fa girare un CV con una informazione del genere lo denuncerei per dichiarazione falsa e mendace.
        • 0verture scrive:
          Re: Ormai è prassi
          Però un datore di lavoro che gonfia le richieste in quel modo e spesso pone dei paletti impossibili da rispettare (con quale scopo lo faccia non si sa, se è stupido o se cerca di tenere il posto per il figlio dell'amico) andrebbe a sua volta denunciato perchè falsa la situazione lavorativa del paese.Quanti di quei giovani che sono in piazza a manifestare, si troverebbero ancora lì se almeno una delle concause che li ha ridotti a quel punto (questa) non ci fosse ?
          • H5N1 scrive:
            Re: Ormai è prassi
            E' proprio quello che ho detto: la poca serietà la trovi ovunque.Non sto qui a dilungarmi sull'analisi di chi sia la responsabilità (tanto uscirebbero fuori i soliti discorsi sulla società, la famiglia, l'educazione etc...) però di professionalità (l'unica vera) ne vedo poca da ambo le parti.Un sito dinamico, con grafica personalizzata, standard W3C ed accessibile NON può costare 300.Così come i turni di notte, la reperibilità e gli straordinari VANNO retribuiti.Se chi richiede paga allora ottiene.Il problema è che trova gente disposta a dare senza ricevere (per bisogno, purtroppo).
  • Sys Admin scrive:
    E la privacy non la vogliono?
    Si perchè di norma da quando è diventato obbligatorio per le aziende, adottare le misure di protezione dati del decreto 196 del 2003, vengono nominati resposabili per i trattamenti elettronici, i sistemisti e di quelli cartacei, le segretarie. Perchè con grande acutezza imprenditoriale il ragionamento è stato: chi è vicino ai server, è responsabile per i trattamenti elettronici, chi è vicino agli armadi, per quelli cartacei.E poi, sempre per i capi, per un sistemista una cosa del genere, fa tanto curriculum!
  • Jonathan Montemurro scrive:
    E il contratto a tempo determinato?
    Condivido perfettamente perche mi trovo esattamente nelle condizioni del super eroe descritto, pero' aggiungo che inoltre i contratti in questi ambiti sono quasi sempre a progetto, quindi a tempo determinato come il mio, quindi ti pongono in condizione di precariato totale, con tutte con tutti il lati negativi che si conoscono.
    • Upr scrive:
      Re: E il contratto a tempo determinato?
      Si ci siamo capiti, lo stipendio fa schifo, il contratto fa schifo, il lavoro è stressante e le richieste sono assurde.Ma che gioia vedere il dirigente paraculato che ti viene ad pregare di ripristinare la connessione internet e la posta...e te semplicemente puoi rispondere...non siamo noi, non lo vedi che fuori sta piovendo, chiama il tuo ISP, pero oggi prendi le ferie che tanto non si lavora!!!!Lo ripeto dobbiamo far capire che la loro azienda non va da nessuna parte senza l'IT. Ogni cosa che facciamo anche se siamo bravi, veloci...deve esser sempre una cosa difficile, che richiede del tempo.
    • FuSioNmAn scrive:
      Re: E il contratto a tempo determinato?
      - Scritto da: Jonathan Montemurro
      Condivido perfettamente perche mi trovo
      esattamente nelle condizioni del super eroe
      descritto, pero' aggiungo che inoltre i contratti
      in questi ambiti sono quasi sempre a progetto,
      quindi a tempo determinato come il mio, quindi ti
      pongono in condizione di precariato totale, con
      tutte con tutti il lati negativi che si
      conoscono.Secondo te perchè non scrivono mai cosa cavolo OFFRONO LORO?!
  • IO DICO LA MIA scrive:
    ITALIA E GENTE
    e' vero.-sconcertante quanto oggi famiglie ignoranti aprano i siti delle universita' e come se scegliessero delle figurine dicono ai figli ''bene o tu fai economia,medicina,architettura,ingegneria'' o diventerai un fallito,prenderai pochi soldi, e via dicendo.non si guarda piu al vero punto. le capacita' di ogni singola persona e a come essere implementate.sto facendo un corso cisco ccna, ovvio nn e roba complicata,ma nemmeno semplice per un utente comune (il 70%) che sa usare solo IE e vuole un pc super potente e l'iphone.lo stesso utente comune IGNORANTE che ti guarda e crede che stai facendo un corso per computer comunale per disoccupati per imparare ad accenderlo e usare word-ed e' la stessa gente che nel 90% dei casi ti assume e chiede di sistemarti il pc perche nn sa nemmeno andare sui siti porno.vergogna.personalmente do il meglio di me,indipendentemente da orari,e stipendio.ovvio nn sn fesso sottopagato,pero lo faccio per me.vado a letto sereno.e godersi quel poco di cose belle della vita che riusciamo ancora a vedere. qui in italia,paese di ignoranti e truffatori (i capi d'azienda).lavoratori che si accomodano sullo statalismo per nn fare un tubo(dipendenti) e quelli che difendono il nostro paese,quelli rasati con la targetta ITA sul braccio sn dei delinquenti frustrati che lavorano in miniera alla pari del marocchino che pestano xche violenta la bambina nel parco.ovvio qua nn tromba,se si lavasse magari..sarebbe meno frustrato.queste sono le due parti del nostro paese.prox commentarore ''perche non te ne vai da qua?''-andarmene via? c'e' il lato famiglia,una paura ben giustificata.-prestero' cmq la giusta attenzione al singolo caso in futuro.
    • dadex scrive:
      Re: ITALIA E GENTE
      - Scritto da: IO DICO LA MIA
      e' vero.-sconcertante quanto oggi famiglie
      ignoranti aprano i siti delle universita' e come
      se scegliessero delle figurine dicono ai figli
      ''bene o tu fai
      economia,medicina,architettura,ingegneria'' o
      diventerai un fallito,prenderai pochi soldi, e
      via
      dicendo.
      non si guarda piu al vero punto. le capacita' di
      ogni singola persona e a come essere
      implementate.
      sto facendo un corso cisco ccna, ovvio nn e roba
      complicata,ma nemmeno semplice per un utente
      comune (il 70%) che sa usare solo IE e vuole un
      pc super potente e l'iphone.lo stesso utente
      comune IGNORANTE che ti guarda e crede che stai
      facendo un corso per computer comunale per
      disoccupati per imparare ad accenderlo e usare
      word-ed e' la stessa gente che nel 90% dei casi
      ti assume e chiede di sistemarti il pc perche nn
      sa nemmeno andare sui siti
      porno.
      vergogna.
      personalmente do il meglio di
      me,indipendentemente da orari,e stipendio.ovvio
      nn sn fesso sottopagato,pero lo faccio per
      me.vado a letto
      sereno.
      e godersi quel poco di cose belle della vita che
      riusciamo ancora a vedere. qui in italia,paese di
      ignoranti e truffatori (i capi
      d'azienda).lavoratori che si accomodano sullo
      statalismo per nn fare un tubo(dipendenti) e
      quelli che difendono il nostro paese,quelli
      rasati con la targetta ITA sul braccio sn dei
      delinquenti frustrati che lavorano in miniera
      alla pari del marocchino che pestano xche
      violenta la bambina nel parco.ovvio qua nn
      tromba,se si lavasse magari..sarebbe meno
      frustrato.
      queste sono le due parti del nostro paese.
      prox commentarore ''perche non te ne vai da qua?''
      -andarmene via? c'e' il lato famiglia,una paura
      ben giustificata.-prestero' cmq la giusta
      attenzione al singolo caso in
      futuro.Straquoto tutto, tra l'altro io sono certificato CCNA grazie a un corso finanziato dall'FSE, in bocca al lupo! Inutile dire che la certificazione mi ha aiutato a elevare il mio livello salariale nonostanza le competenze ce le avevo già prima!(e questo la dice lunga).Io non ho famiglia e il pensierino di andare all'estero (Dublino) ce l'ho nella zucca da un bel pò...
      • io dico la mia x DADEX scrive:
        Re: ITALIA E GENTE
        grazie della risp;) e crepi il lupo..una semplice curiosita'.. quindi come certificato ccna quanto arrivi a prendere al mese? in linea generale, come orari e giorni lavorativi..ovvio che poi dipende dall' azienda.anche io sono finanziato da un ente simile.;)
  • Andrew scrive:
    la laurea in Italia è inutile
    Come da titolo la laurea in Italia vale solo per i concorsi pubblici, nel privato ha poco valore grazie anche alle ultime riforme dove chiunque può diventare dottore dimostrando di andare in moto.Inoltre il lavoro da laureato dove stà? Io vedo un sacco di diplomati "costruiti" in azienda, grossolani ma con quella sfacciataggine/grinta da so tutto io che va bene per "vendere".Dirigenti laureati? Non servono, il padrone/amministratore dirige.Oggi non conta sapere o investire nel futuro, conta vendere vendere vendere e soprattutto subito!
    • jyk kdk scrive:
      Re: la laurea in Italia è inutile
      tutti quelli che non hanno la laurea dicono che non serve
      • zazaa scrive:
        Re: la laurea in Italia è inutile
        Invece quelli che la hanno dicono che serve tantissimo, ma cosi tanto che basta quella.E si vede! Eccome se si vede.
      • alias scrive:
        Re: la laurea in Italia è inutile
        Io ho la laurea ma dico che non serve...
      • Infatti scrive:
        Re: la laurea in Italia è inutile
        La laurea serve per tua cultura personale, nel mondo del lavoro (a torto o a ragione) se ne sbattono della laurea!Conosco gente laureata in informatica/matematica che non ha la più pallida idea di come si formatti un HD da riga di comando!! E vuoi che la prendeano a fare il Sistemista!!!
  • Mark scrive:
    E i sindacati (quasi tutti) dormono
    La Cisl e la Uil firmano qualsiasi contratto venga loro proposto da governo e confindustria.La Cgil si oppone ma è rimasta sola a scioperare, ma ormai i contratti "svenduti" sono già stati firmati dalle sue consorelle compiacenti - io vedo il commercio e vi assicuro che abbiamo dato via il £$%& e la domenica per pochi spiccioli (grazie a Cisl e Uil).Gli iscritti ai sindacati sono in gran parte pensionati, d'altronde chi si affiderebbe ad un sindacato sapendo che il giorno dopo il datore di lavoro ne "avrebbe comunicazione immediata"?Ripropongo l'iscrizione al sindacato obbligatoria e trattenuta direttamente in busta paga.
    • Nic scrive:
      Re: E i sindacati (quasi tutti) dormono
      - Scritto da: Mark
      La Cisl e la Uil firmano qualsiasi contratto
      venga loro proposto da governo e
      confindustria.

      La Cgil si oppone ma è rimasta sola a scioperare,
      ma ormai i contratti "svenduti" sono già stati
      firmati dalle sue consorelle compiacenti - io
      vedo il commercio e vi assicuro che abbiamo dato
      via il £$%& e la domenica per pochi spiccioli
      (grazie a Cisl e
      Uil).

      Gli iscritti ai sindacati sono in gran parte
      pensionati, d'altronde chi si affiderebbe ad un
      sindacato sapendo che il giorno dopo il datore di
      lavoro ne "avrebbe comunicazione
      immediata"?

      Ripropongo l'iscrizione al sindacato obbligatoria
      e trattenuta direttamente in busta
      paga.Il sindacato è il vero colpevole di questa situazione, secondo me, altrochè.Azzera la meritocrazia in cambio di doveri per chi assume. Il sindacalista vive e guadagna bene, gli iscritti al sindacato prendono le briciole. Solo a causa della rigidezza dei sindacati esistono i contratti co.co.co. e a tempo determinato. Si dovrebbe tornare al valore della stretta di mano e dell'individuo.Scusate lo "sfogo", ma questo è il mio parere
      • The_GEZ scrive:
        Re: E i sindacati (quasi tutti) dormono
        Ciao Nic !
        Si dovrebbe tornare al valore della stretta di
        mano e
        dell'individuo.Credici.I sindacati hanno tante (parlo dei confederali gli altri manco li considero) colpe e specialmente CISL e UIL ma occhio che per quanto marcescenti sono tutto quello che abbiamo, e dopo, non c'è più nulla.http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E1080584,00.html
    • H5N1 scrive:
      Re: E i sindacati (quasi tutti) dormono

      Ripropongo l'iscrizione al sindacato obbligatoria
      e trattenuta direttamente in busta
      paga.1 - Io invece propongo la creazione di sindacati autonomi.2 - E per i contratti a progetto?
    • Anonimo scrive:
      Re: E i sindacati (quasi tutti) dormono
      Io ti dico, che invece i sindacati, almeno per mia esperienza in puglia, provincia di Brindisi, sono conniventi con le aziende, per non parlare degli ispettori del lavoro.Dove lavoravo io venivano le ispezioni, ma guarda il caso, il titolare veniva sempre a saperlo, e ci faceva andare al bar affianco, finche non tornava a chiamarci. Il bello era che veniva con l'ispettore a prendersi un bel caffe' mentre dentro eravamo noi poveri dipendenti a nero. I sindacati poi daccordissimo con il bastardazzo ci facevano firmare documenti dove dichiaravamo di aver percepito soldi non si sa a cge titolo per la liquidazione (ma non eravamo assunti).Al momento i migliori sono i sindacati autonomi. Pensa un po' che il mio ha fatto una vertenza di lavoro alla cgil per due dipendenti tenuti a nero.
  • GoodSpeed scrive:
    e si mi ci vedo anche io
    Per fortuna non faccio più il sistemista ed ora va un po' meglio (stipendio uguale ma almeno lavoro regolare e niente più trasferte e notti insonni).Ho inziato come installatore in una famosissima ditta multinazionale che si occupa di sistemi informatici per ospedali (ciribiribi... capito?).Dovevi andare in trasferta in tutta europa senza avere niente in più (leggasi non esiste il trattaemnto trasferta), anticipando tu tutti i soldi (albergo, aereo, spese per mangiare etc...) e lavorando anche di notte. Preavviso zero, tipo domani sei in Norvegia e dopo 5 giorni in Francia.Il viaggio te lo arganizzavi da solo, aereo hotel, treno, ogni cosa te la dovevi fare tu.Dimenticavo niente straordinario e lavoravo mediamente 10 ore al giorno.Poi sono salito di "livello", stesso stipendio e in più facevo help desk, corsi ai dipendenti, rivenditori e ai clienti sul prodotto. Meeting con il cliente, conference call a 50-60 persone dopo i corsi online (che facevo sempre io). Poche persone e troppo lavoro. Niente nuove assunzioni se non di manager. La solita roba.Meno male che non ci lavoro più :-)
    • H5N1 scrive:
      Re: e si mi ci vedo anche io
      Non per farti la paternale, ma se QUELL'azienda continua con i tuoi successori a comportarsi come con te la colpa è anche tua.Dopo che te ne sei andato avresti potuto benissimo intentare causa di lavoro (le mansioni che svolgevi indicano un rapporto subordinato e a tempo continuato) indipendentemente dal contratto che avevi.Attualmente ho una causa di lavoro in corso con una mia ex azienda e non so se la vincerò, ma so che tale azienda ha smesso di offrire contratti a progetto.Siamo davvero così in pochi a batterci?
      • GoodSpeed scrive:
        Re: e si mi ci vedo anche io
        Per H5N1:Non sono d'accordo. Io me ne sono andato mentre tutti gli altri abbassavano la schiena e andavano avanti. Ritengo che chi è rimasto favorisca quel modo di comportarsi dell'azienda e in parte lo condivida non certo io che me ne sono andato. Io mi sono ribellato, gli altri no.Tieni conto che ero alla mia prima esperienza e non ci ho neanche pensato di intentare una causa.Avevo un contratto a tempo determinato che è poi diventato un tempo indeterminato.
        • H5N1 scrive:
          Re: e si mi ci vedo anche io
          Invece trovo che il problema sia anche nel tuo comportamento: per ognuno come te che se ne va ne trovano altri che arrivano e restano.E che si fanno fare il ****...Però ovviamente capisco anche la tua reticenza dovuta anche al fatto che si trattava del primo impiego.Il mercato del lavoro, però, si piega volenti o nolenti alle leggi di un mercato non libero in quanto è molto maggiore il bisogno del singolo di trovare occupazione piuttosto che quello di un'azienda di trovare personale.In pratica il singolo non ha molte offerte mentre l'azienda ha una discreta quantità di personale tra cui scegliere.Se il bisogno ci spinge ad "abbozzare" lo capisco ed anch'io mi piego a questa rudimentale regola, ma una volta terminato il rapporto è giusto fare i conti e pretendere quello che ci spetta.In questo modo ci penseranno due volte prima di retribuire con tre stipendi una persona sola...
  • Smembro scrive:
    non dimentichiamo l'età
    già, perché solitamente è richiesta un'età massima di 28 anni... per avere acquisito tutte le competenze richieste uno dovrebbe avere 65 anni, ma presto faranno il trapianto del cervello e saremo tutti "born with experience", come dice lo spot....
  • malandrino scrive:
    non solo i sistemisti
    qualsiasi ruolo "tecnico" soffre degli stessi problemi... le aziende pagano più i commerciali che i tecnici, e i dirigenti della nuova leva non conoscono il significato di "investire" e "ricerca&sviluppo" (compresi gli attuali "dirigenti" del nosto paese...)non è un caso che la maggior parte degli ingegneri, se ne ha la possibilità, va a fare il commerciale: lo pagano di più!!! chi glielo fa fare di sbattersi il doppio per guadaganre la metà?
    • GoodSpeed scrive:
      Re: non solo i sistemisti
      - Scritto da: malandrino
      non è un caso che la maggior parte degli
      ingegneri, se ne ha la possibilità, va a fare il
      commerciale: lo pagano di più!!! chi glielo fa
      fare di sbattersi il doppio per guadaganre la
      metà?SANTE PAROLE.
  • ricky76 scrive:
    Mettetevi in proprio.....
    .....io l'ho fatto, se non ci provi a 30 anninon ci riuscirai più, in fondo per il nostro lavoroda sistemista non servono grandi investimenti, un'auto,un notebook ed una connessione ad Internet.L'Italia è piena di piccole aziende che non possonopermettersi un CED ma che hanno bisogno di innovare.Non fatevi sfruttare dai commerciali & pseudoimprenditori vari che non capiscono niente di IT !!!! P.S. proverbio Cinese : "Tu lanciati, la rete comprarirà"
    • next scrive:
      Re: Mettetevi in proprio.....
      - Scritto da: ricky76
      .....io l'ho fatto, se non ci provi a 30 anni
      non ci riuscirai piùE chi lo ha detto?Io l'ho fatto a 30 e lo rifarò, magari in un altro settore, a 50!
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: Mettetevi in proprio.....
      - Scritto da: ricky76
      .....in fondo per il nostro
      lavoro
      da sistemista non servono grandi investimenti,
      un'auto,
      un notebook ed una connessione ad Internet.Mi sembra un po' superficiale come approccio. Il discorso può essere vero per situazioni molto semplici ma in altri casi è necessario avere una struttura alle spalle che copra aree che tu non puoi coprire (se non altro per mancanza di tempo necessario ad apprendere). L'era dei "tuttologi" è finita.
  • Marco scrive:
    E' un trucco per tenere gli stipendi low
    Quanto ti presenti al colloquio ti fanno sentire non all'altezza dell'incarico.Cosi' sei psicologicamente preparato a firmare contratti da fame.
    • next scrive:
      Re: E' un trucco per tenere gli stipendi low
      - Scritto da: Marco
      Quanto ti presenti al colloquio ti fanno sentire
      non all'altezza
      dell'incarico.

      Cosi' sei psicologicamente preparato a firmare
      contratti da
      fame.Boh io non capisco davvero.In tutti i lavori da dipendente, appena entrato, ho preso degli stipendi modesti. E mi è sempre sembrato giusto. Perchè dovrebbero pagarmi così tanto senza neanche sapere quanto valgo?Se uno vale realmente la situazione cambia dopo poco ed è sempre stato così almeno per me.Certo che se uno si limita a fare il suo lavoro da pecorone e non si fa furbo ci credo che poi non potrà pretendere mai nulla. Questo è l'atteggiamento della maggior parte di quelli che orbitano attorno al campo informatico (o di molti laureati che pensano che tutto gli sia dovuto e hanno da dare meno di un perito).
      • dadex scrive:
        Re: E' un trucco per tenere gli stipendi low
        Si vero ma il problema è che se accetti, quello ti becchi e ti tieni, anche perchè nel 90% dei casi ti viene proposto un contratto a tempo determinato, quella della carriera che se vali ti viene riconosciuto è una bella favoletta, se vali ti tieni quello che hai firmato nel contratto e se vuoi di più puoi solo minacciare di andartene, l'impresa in Italia NON E' MERITOCRATICA è inutile che ci facciano credere che lo sia.
        • anonymous scrive:
          Re: E' un trucco per tenere gli stipendi low
          - Scritto da: dadex
          Si vero ma il problema è che se accetti, quello
          ti becchi e ti tieni, anche perchè nel 90% dei
          casi ti viene proposto un contratto a tempo
          determinato, lo sfrutti come opportunità di farti curriculum e al rinnovo invece di frignare e dichiararti disponibile a portarti la scopa da infilarsi nel cubo da casa dici: sono anche in contatto con tizio che mi offre N, cosa mi dai per rimanere.E alla scadenza del contratto non ci sono lavori da finire o altro. O escono fuori $ o ci si lascia.Logicamente però le pretese devono essere commisurate all'esperienza effettiva, un help desk di primo livello non può pretendere di essere trattato da sistemista senior.
          quella della carriera che se vali ti
          viene riconosciuto è una bella favoletta, se vali
          ti tieni quello che hai firmato nel contratto e
          se vuoi di più puoi solo minacciare di andartene,Minacciare ? perché solo minacciare ? siamo mercenari mica soldatini.
          l'impresa in Italia NON E' MERITOCRATICA è
          inutile che ci facciano credere che lo
          sia.e lo credo che non è meritocratica se tu sei il primo a non chiedere per quanto vali.
          • MegaJock scrive:
            Re: E' un trucco per tenere gli stipendi low
            - Scritto da: anonymous
            lo sfrutti come opportunità di farti curriculum e
            al rinnovo invece di frignare e dichiararti
            disponibile a portarti la scopa da infilarsi nel
            cubo da casa dici: sono anche in contatto con
            tizio che mi offre N, cosa mi dai per
            rimanere.Bluffare non paga, guarda che ci vuole poco per scoprire se le cose stanno davvero così. Gli imprenditori si conoscono tutti.Se ti va bene ti dice bene, vai, buona fortuna. E tu te ne stai lì con le pive nel sacco perchè in realtà "tizio che ti offre N" non esiste.Se ti va male, ha già visto il tuo bluff e allora hai chiuso.
            E alla scadenza del contratto non ci sono lavori
            da finire o altro. O escono fuori $ o ci si
            lascia.Forse non ne sei consapevole, ma basta un giro di telefonate e non trovi più lavoro neanche come pulitore di cessi.Quando lo capirete che il vostro potere contrattuale é pari a zero?
      • Gennaro Tangari scrive:
        Re: E' un trucco per tenere gli stipendi low
        La situazione cambia se vali? Certo ma in peggio!!!Perché t'affideranno sempre più mole di lavoro e chiaramente a parità di stipendio!!Nella mia esperienza ... anche se da sviluppatore, un aumento di stipendio l'ho preso solo quand'ho cambiato azienda. Certo nel momento in cui te ne vai: "ah, era un problema di soldi? Mettiamoci d'accordo!". Eccerto troppo facile, dopo esser stati sordi per anni.Aggiungo all'articolo, vogliamo anche parlare dei CCNL e dei preavvisi? Certo che Confindustria e gl'altri sanguisuga vogliono modificarli, ormai sono loro a decidere tutto. Ma vogliamo parlare di com'è ridicolo che un programmatore, analista programmatore ecc. ecc. abbia un CCNL del commercio o metalmeccanico? O che in un mondo dove se non dai il c@#o, accetti straordinari non pagati (ma andare in quel posto banchieri e imprenditorucci da quattro soldi che parlare d'aumentare la produttività ... ma guardate che fa la gente per portare a casa 1500 euro al mese), trasferte non pagate ecc. ecc., e poi se vuoi cambiare trovi "disponibilità immediata" e i tempi di preavviso non sono meno di 45 giorni.
        • next scrive:
          Re: E' un trucco per tenere gli stipendi low
          - Scritto da: Gennaro Tangari
          La situazione cambia se vali? Certo ma in
          peggio!!!
          Per la mia esperienza ti posso dire che non è così.C'è anche da dire che a sentir la gente sembra che tutti siano sfruttati e sottovalutati. In realtà molta gente non vale una cicca e pensa solo a lamentarsi.
          Perché t'affideranno sempre più mole di lavoro e
          chiaramente a parità di
          stipendio!!Ecco, appunto. Se parti da questo presupposto non hai speranze.
          • Gennaro Tangari scrive:
            Re: E' un trucco per tenere gli stipendi low

            Per la mia esperienza ti posso dire che non è così.
            C'è anche da dire che a sentir la gente sembra che tutti
            siano sfruttati e sottovalutati. In realtà molta gente non
            vale una cicca e pensa solo a lamentarsi.Sono circa 6 anni che "giro" nel mondo dell'IT di Roma e sinceramente la situazione è quella che ho postato. Ho sempre e solo visto gente sottopagata e utilizzata malissimo. Ho sempre visto aziende in cui si lavora tranquillamente con 2 o più ore di straordinario al giorno NON retribuito. Ho visto aziende che mandano le risorse in trasfera (lunga) senza pagare la trasferta e potrei continuare ...
            Ecco, appunto. Se parti da questo presupposto non hai
            speranze.Cioé? Se parto dal punto che vedo in giro che più sai e più te la prendi in saccoccia? Beh ... che non ho molte speranze è evidente, ma francamente se devo mettere sulla bilancia le colpe non pendono certo dalla mia parte.D'altra parte basta farsi un giretto presso qualche azienda più o meno importante (che poi sono loro che generano la maggior parte della mole di lavoro, a consulenza ovviamente) per vedere come stanno messi: progetti commessionati che non avrebbero ragione d'esistere, subappalto di subappalto di lavoratori.Per non parlare del fatto che ormai praticamente non c'è più un'azienda IT (non di consulenza ovviamente) importante made in Italy ... "siamo" stati capaci di rovinare l'Olivetti ...
      • Mi scoccio di loggare scrive:
        Re: E' un trucco per tenere gli stipendi low
        - Scritto da: next
        Boh io non capisco davvero.
        In tutti i lavori da dipendente, appena entrato,
        ho preso degli stipendi modesti. E mi è sempre
        sembrato giusto.Dipende.Se cercano una figura di "alto livello professionale", non possono darti uno stipendio "modesto".Altrimenti dovrebbero cercare una figura di "modesto livello professionale".
        Perchè dovrebbero pagarmi così tanto senza
        neanche sapere quanto
        valgo?Ci sono periodo di "prova" che durano per lo piu' dai 30 giorni ai 3 mesi ( a volte anche 6 mesi ), e se non riescono a capire il tuo valore in 3 mesi, possono anche chiudere bottega e aprire un negozio di dolciumi.
        Se uno vale realmente la situazione cambia dopo
        poco ed è sempre stato così almeno per
        me.Sei stato fortunato.Non sempre e' cosi. Perche' dovrebbe cambiare dopo poco se tu da li a pochi mesi prima hai accettato uno stipendio da fame? Chi ti "aumenta lo stipendio" senza che tu ti lamenti? Chi ti da un premio solo per il tuo lavoro?Non parlare se la tua situazione e' la normalità. La tua situazione e' una eccezione. In genere, concordi uno stipendio e quello ti resta per 2 anni, dove c'e' lo scatto di anzianita' e ti becchi un piccolo aumento.
        Certo che se uno si limita a fare il suo lavoro
        da pecorone e non si fa furbo ci credo che poi
        non potrà pretendere mai nulla. Dimmi tu dov'e' la furbizia ed in cosa consiste la tua furbizia.
        Questo è
        l'atteggiamento della maggior parte di quelli che
        orbitano attorno al campo informatico (o di molti
        laureati che pensano che tutto gli sia dovuto e
        hanno da dare meno di un
        perito).Chi fa il suo lavoro DEVE esser pagato per cio' che svolge e per cio' che vale.Come se non vali vieni licenziato, cosi se vali dovresti esser pagato BENE.Ma in Italia, questo e' un miraggio.
        • 0verture scrive:
          Re: E' un trucco per tenere gli stipendi low

          Dipende.
          Se cercano una figura di "alto livello
          professionale", non possono darti uno stipendio
          "modesto".
          Altrimenti dovrebbero cercare una figura di
          "modesto livello
          professionale".Ma infatti come finisce. Uno legge il solito annuncio:blablabla deve conoscere tizio,caio,sempronio,[...],topolino,pippo,pluto... blablabla deve avere max 24 anni con 5 di esperienza presso grande multinazionale, blablabla... disposto qui, pronto là...poi si presenta:D: Lei conosce tizio,caio,sempronio,[...],topolino,pippo,pluto ?R: Oh, ceeeerto, so tutti mici miei... (in realtà ha letto di ogni cosa due articoli sulla prima rivista che gli è capitata a tiro).D: Lei ha 5 anni di esperienza blablabla...R: Ceeeerto 44 anni di esperienza (all'anagrafe solo 18) in fila per 6 con resto di 2D: Lei è disposto qui, pronto là...R: Ceeeerto (l'importante è entrare poi ci si imbosca allegramente e ad ogni occasione si metterà in mutua, se il capetto dice qualcosa dirà che è mobbizzato)
    • PGStargazer scrive:
      Re: E' un trucco per tenere gli stipendi low
      - Scritto da: Marco
      Quanto ti presenti al colloquio ti fanno sentire
      non all'altezza
      dell'incarico.

      Cosi' sei psicologicamente preparato a firmare
      contratti da
      fame.Beh solitamente hanno il psicologo apposta o lo consultato primaA me era capito diversi anni addietro che ero stato scartato nonostante dissero che ero molto preparato più degli iscritti ma non potevano accettarmi perchè c'erano persone che avevano "più bisogno".Da quel giorno ho capito che l'azienda preferisce investire sul figlio dell'amico per presunti favori e probabili interessi a scapito del servizio scaricando la responsabilità sul groppone ad altri...Il ragionamento fila se prendiamo ad esempio un call center: formano una serie di inesperti con il minimo costo creandogli un finto lavoro ma che impegna al 100% con stipendio da fame.Prima o poi il sistema collassa è solo questione di tempoall'aumento della poplazione aumenta esponenzialmenta anche l'individuo che delinque sia perchè troppo ambizioso sia perchè in condizioni ormai disperate.Il social enginering è una piaga che non riusciranno a fermare
      • next scrive:
        Re: E' un trucco per tenere gli stipendi low
        - Scritto da: PGStargazer
        - Scritto da: Marco

        Quanto ti presenti al colloquio ti fanno sentire

        non all'altezza

        dell'incarico.



        Cosi' sei psicologicamente preparato a firmare

        contratti da

        fame.

        Beh solitamente hanno il psicologo apposta o lo
        consultato
        prima:-)Ma dove li fate questi colloqui???
        • danieleMM scrive:
          Re: E' un trucco per tenere gli stipendi low
          diccelo TU dove li fai i colloquiperché la situazione non è quella da te descrittavivi forse all'estero?sei un caso ECCEZIONALE e non per tuo merito ma perché ti è andata benestudi 5 anni di università, ti applichi, ti impegni, esci con 110 e lode. nel corso dell'università hai letto e studiato tecnologie e linguaggi di programmazione che a scuola non ti hanno insegnatoquando trovi un lavoro ti pagano in modo modesto nonostante i tuoi studi e le tue capacitàse anche ti dimostri capace ti dicono: "bravo buon lavoro" ma lo stipendio resta quello finché non minacci di andartene o finché non cambi lavorote lo aumentano solo se sono costrettiin compenso non si fanno problemi a chiederti di lavorare 2 ore in più al giorno, a fare trasferte un giorno qui e uno là, a lavorare sabato e domenica "perché c'è sto problema", magari a ferragosto (successo)se dici sempre si alla fine sono contenti, ma lo stipendio resta ugualeil no spesso non è contemplato, quando lo è non è visto di buon occhiola colpa è anche di tutti quelli che lavorano nell'IT che si piegano a queste condizionie tu povero sfigato che cerchi di uscire dopo 8 ore di lavoro (quelle che ti pagano) vieni guardato come quello che non ha voglia di fare un cazzo anche se chi ti guarda così quel giorno l'ha passato davanti a facebook o a cazzeggiare mentre tu lavoraviallora avantidimmi(dicci) dove sbaglio(sbagliamo)
        • Marco Mangiante scrive:
          Re: E' un trucco per tenere gli stipendi low
          Salve,
          Ma dove li fate questi colloqui???io non so dove facciano i colloqui, ma grazie che gli offrono stipendi da fame: ho visto certi strafalcioni di semplice italiano che fanno veramente rabbrividire..--Saluti,Marco Mangiante
    • akasha82 scrive:
      Re: E' un trucco per tenere gli stipendi low
      Hai ragionissima. E' una tecnica psicologica per farti sentire inferiore e accontentarti di uno stipendio + basso. Succede anche quando già lavori, sminuiscono qualsiasi cosa fai e gli danno poco peso, così ti fanno credere che non meriti un aumento di stipendio...che furbacchiotti :)
  • Nome e cognome scrive:
    Laurea per commessi
    Le richieste delle aziende si fanno sempre più deliranti. Oggi come oggi è richiesta almeno una laurea in economia e commercio per stare a un registratore di cassa in un supermercato.Buffoni! :@
    • Antony scrive:
      Re: Laurea per commessi
      Mia sorella lavora come cassiera e non è laureata, non è stata raccomandata nè tantomeno il centrocommerciale/negozio è di famiglia...Quindi: affermazione sbagliata.
  • Davide scrive:
    Facciamo i nomi!!!!
    Qual è il nome dell'azienda? Facciamo i nomi e cognomi e rendiamo pubblico il dissenso per questo modo di proporre lavoro.Il lavoro operativo lo fanno i tecnici e come tali vanno valutati come si deve!!
    • luigi delle bicocche scrive:
      Re: Facciamo i nomi!!!!
      - Scritto da: Davide
      Qual è il nome dell'azienda? Facciamo i nomi e
      cognomi e rendiamo pubblico il dissenso per
      questo modo di proporre
      lavoro.
      Il lavoro operativo lo fanno i tecnici e come
      tali vanno valutati come si
      deve!!bisognerebbe fare un sito web per sputtanarli
  • Italico Disilluso scrive:
    Cambiato il soggetto...
    ma la sostanza è la stessa...Alcuni anni fa lessi il seguente annuncio:"Cercasi neoleureato in Economia e Commercio max 28 anni, con specializzazione e master in Conduzione e Gestione Aziendale, perfetto inglese e tedesco scritto e parlato, ottima conoscenza mercati internazionali e ventennale esperienza nella gestione di aziende internazionali. Rivolgersi a#################"a 8 anni dovevo già fare il dirigente di una holding (rotfl)O la richiesta era fatta per il figlio del propietrario!
  • katoblepa scrive:
    Bravo Cubasia - Succede da anni....
    ....e non solo nel settore strettamente IT.Per farla breve, negli anni "ruggenti" si cercavano responsabili amministrativi o di controllo di gestione "con conoscenze approfondite del programma SAP e capacità di gestire progetti inplementazione di sistemi informativi"....La qualità degli annunci di ricerca è peraltro spesso in linea con il livello culturale dell'imprenditore medio italico....
    • nome e cognome scrive:
      Re: Bravo Cubasia - Succede da anni....

      La qualità degli annunci di ricerca è peraltro
      spesso in linea con il livello culturale
      dell'imprenditore medio
      italico....Come se gli annunci venissero messi dall'imprenditore. Ormai tutti si affidano alle società di selezione che non hanno la più pallida idea di cosa serva all'azienda committente e non hanno la più pallida idea di cosa stiano scrivendo nell'annuncio.
  • Uto Uti scrive:
    Morti di fame!
    In un mercato del lavoro che funzioni come si deve, cioè non in Italia, un selezionatore di personale per prima cosa deve sapere cosa deve selezionare; ora siccome è evidente che una persona come quella dell'annuncio non esiste e, se esiste, non andrà sicuramente a farsi selezionare da un mentecatto come chi ha scritto l'annuncio perchè un'azienda se l'è fondata direttemente da se, ne consegue che si presenteranno per il lavoro: a)un po' di neolaureati in matematica con qualche, e dico qualche, esperienza di lavoretti a tempo perso b)un po' di sistemisti veri ma senza laurea che non serve a un cazzo.Morale della favola i selezionatori di "risorse umane" non capiscono una sega del loro lavoro e le imprese ormai considerano un loro stipendiuccio un privilegio principesco.
    • fox82i scrive:
      Re: Morti di fame!
      in realtà quelle ragazze/i che cercano personale, non sanno neppure che differenza ci sia tra Ingegnere Informatico ed Informatico puro.Già qui si capisce la competenza "dei cercatori di testa"ps: ho modificato ed aggiunto anche ragazzi e non solo ragazze, su segnalazione di dadex-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 novembre 2008 14.00-----------------------------------------------------------
      • GoodSpeed scrive:
        Re: Morti di fame!
        - Scritto da: fox82i
        in realtà quelle ragazze che cercano personale,
        non sanno neppure che differenza ci sia tra
        Ingegnere Informatico ed Informatico
        puro.

        Già qui si capisce la competenza "dei cercatori
        di
        testa"STRAQUOTO
      • dadex scrive:
        Re: Morti di fame!
        - Scritto da: fox82i
        in realtà quelle ragazze che cercano personale,
        non sanno neppure che differenza ci sia tra
        Ingegnere Informatico ed Informatico
        puro.

        Già qui si capisce la competenza "dei cercatori
        di
        testa"Straquoto anche io, ma specifichiamo che non sono solo ragazze...
  • Fab scrive:
    non c'è più rispetto.
    Non che sia essenziale, ma penso che ci vorrebbe un po' più di rispetto verso gli help desk e i cacciavitari, anche perchè visto che almeno l'80% del mestiere informatico è a spalare letame, il grosso del lavoro lo fanno loro. Sono un cacciavitaro, ho gestito 5 team di help desk e cacciavitari, 2 in italia e 3 all'estero, e ho sempre trovato un sacco di gente valida che faceva quello che doveva fare anche mettendoci del suo, se serviva (formazione, extra time, a volte pue i soldi della benzina). Ho visto anche le direzioni sbriciolare quello che era stato costruito a forza di tagli, e quando è toccato a me prendere delle decisioni ho sempre cercato di tutelare chi aveva la testa e la volontà. A pensarci, sarà per quello che in Italia mi hanno cacciato in 2 posti su 2? Adesso faccio il free lance e vedo i gruppi degli altri. Non è un bel vivere.E di già che ci siamo, magari pure verso quelli che per sfiga non sono riusciti a trovare proprio quel posto che ti pagano il doppio per fare esattamente quello che fai lì, o che sono talmente stupidi da accettare condizioni di lavoro impossibli quando, a quanto leggo, ci sono così tante occasioni che aspettano solo lui. Per fare carriera e fare il lavoro spesso servono skill diverse e non è detto che uno le abbia tutte e due. Come dicono i giovani, kudos a tutti quelli che comunque lavorano. Io sono un pezzo da museo, ma sono ancora convinto che anche se la storia ricorda i nomi dei generali, la guerra la fanno i soldati. Saluti.
    • Simu Simu scrive:
      Re: non c'è più rispetto.
      Scusa..ma per mia esperienza personale, posso dirti che, dopo 4 anni a fare il programmatore (scelta sbagliatissima !!!!) mi hanno proposto di fare help desk..Forse dov'eri tu era un altra cosa, ma a me hanno dato un libretto in mano e delle fotocopie, se trovi la risposta lì bene, altrimenti di che faremo chiamare da un tecnico.E' stato degradante...Comunque è vero, è solo colpa nostra.Ciao Simone
    • asd scrive:
      Re: non c'è più rispetto.
      - Scritto da: Fab
      Sono un cacciavitaro, ho gestito 5 team di help
      desk e cacciavitari, si chiama system engineer per dio...o al massimo sistemista.....
  • Il Detrattore scrive:
    e' TUTTA COLPA DEI SISTEMISTI !
    bravi bravi, prostituitevi per un piatto di lenticchie ed ecco i giusti risultati...ovvio e sacrosanto che le imprese ne approfittino e vi sfruttino.solo pochi anni fa si veniva pagati bene perfino solo per sapere HTML e Javascript (!!), ora si viene pagati 1000 euri al mese per avere lauree in ingegneria e 10 anni di esperienza in C/C++/C#, Java, PHP, mySQL, TCP/IP, e sara' sempre peggio finche' la gente ACCETTA questi SALARI DA FAME.io mi sono messo in proprio ma quanti altri dei miei ex colleghi sono ancora li' a farsi schiavizzare mentre l'ultimo neo-assunto dei venditori (magari un 18enne con la terza media !) guadagna abbondantemente 2-3000 euri netti al mese ?SOLO in italia ci sono questi salari, in nord europa la paga minima e' sui 2000 euri/mese persino per posizioni entry-level di helpdesk livello 1 che potrebbe fare persino una scimmia !
    • Italico Disilluso scrive:
      Re: e' TUTTA COLPA DEI SISTEMISTI !
      Ehm...esiste anche il carattere È :)
    • Karmakoma scrive:
      Re: e' TUTTA COLPA DEI SISTEMISTI !
      Veramente faccio un confronto...in inghilterra gli autisti di pullman beccano 2000 sterline al mese..ma la vita (casa, spostamento, banca,utenze e cibo) costano mediamente 1/3 di più...e la mensilità è spalmata su 12 mensilità, e non c'è lo stato sociale simile all'italia. Come sempre i conti li fate sempre guardando la trave nell'occhio dell'altro X_X
      • dadex scrive:
        Re: e' TUTTA COLPA DEI SISTEMISTI !
        Però non è così ad esempio in Irlanda dove gli stipendi sono doppi rispetto a qua ma non altrettanto il costo della vita, almeno se paragonati a Milano e Roma. Inoltre lo stato sociale è ben presente e per giunta funziona meglio che in Italia.Il problema è che in Italia gli imprenditori sono un'esercito di furbetti del quartierino
        • Nome e cognome scrive:
          Re: e' TUTTA COLPA DEI SISTEMISTI !
          - Scritto da: dadex
          Inoltre lo stato
          sociale è ben presente e per giunta funziona
          meglio che in
          Italia.
          Ho vissuto 18 mesi in Irlanda, un medico solo per un certificato si prende 50 euro, l'autobus costa 2 euro e non passa mai.Dublino e' un paese malcresciuto, c'e' sempre traffico sulla N11 e Ranelagh road (gli snodi principali verso sud).L'ospedale lo paghi e la scuola costa parecchio.Dove lo hai visto lo stato sociale?
          • Fragarach scrive:
            Re: e' TUTTA COLPA DEI SISTEMISTI !
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: dadex

            Inoltre lo stato

            sociale è ben presente e per giunta funziona

            meglio che in

            Italia.



            Ho vissuto 18 mesi in Irlanda, un medico solo per
            un certificato si prende 50 euro, l'autobus costa
            2 euro e non passa
            mai.bravo. io ne ho vissuti 30 a milano dove il certificato dal medico non lo paghi perche' l'hai gia' pagato 3 volte (e tutti i mesi), il bus e la metro non costano meno che a Dublino.

            Dublino e' un paese malcresciuto, c'e' sempre
            traffico sulla N11 e Ranelagh road (gli snodi
            principali verso
            sud).invece a milano io di traffico non ne facevo mai: 1 ora e mezza la mattina, 10/12 ore di lavoro e altre 3 ore di tangenziale la sera. totale 4 ore e mezza di traffico al giorno.

            L'ospedale lo paghi e la scuola costa parecchio.
            again. ricovero di una notte al mater hospital (dublino): 26Euro. Quanto costa il ticket per le non urgenze al pronto soccorso in lombardia?quante volte mi e' stato detto che l'istruzione obbligatoria in italia e' gratuita... infatti tasse. iscrizioni, libri, penne, matite e quant'altro le ho pagate.. alla faccia dell'istruzione gratuita.
            Dove lo hai visto lo stato sociale?e in italia dove lo hai visto?
          • Infatti scrive:
            Re: e' TUTTA COLPA DEI SISTEMISTI !
            Pallonaro che non sei altro!!
    • Fragarach scrive:
      Re: e' TUTTA COLPA DEI SISTEMISTI !
      programmatore, eh?ah bella categoria quelli...
      • ZEze scrive:
        Re: e' TUTTA COLPA DEI SISTEMISTI !
        - Scritto da: Fragarach
        programmatore, eh?

        ah bella categoria quelli...Purtroppo ha ragione, dove lavoro io (un team di 15 sistemisti) altro che organizzarci per far fronte comune contro l'IT managre sfruttatore... tutti lecchini e pronti a vendere la propria madre per 20 di aumento!!!Nessuno fa niente per nessuno, se vuoi una cosa te la devi prendere.
        • Fragarach scrive:
          Re: e' TUTTA COLPA DEI SISTEMISTI !
          beh ma questo accade ovunque.non e' che il financial controller e' piu' permissivo dell'it manager...idem vale per il caporeparto in fabbrica e li' ci sono regolamentazioni ed associazioni di categoria (leggi sindacati).
    • Testazza scrive:
      Re: e' TUTTA COLPA DEI SISTEMISTI !
      A me un paio d'anni fa hanno avuto il coraggio di propormi 800 Euro netti mese con contratto precario, per fare lo sviluppatore, dopo 5 anni di esperienza.Ho rifiutato perché oltre a essere una vera miseria dovevo stare fuori a mangiare e tra trasferimenti e altro dovevo pagare io loro per farmi lavorare.In effetti ho scontato quel rifiuto con un tempo abbastanza lungo di ricerca lavoro, ma credo che alle volte si renda necessario rifiutare la carità, certe aziende fantoccio non dovrebbero neppure esistere, sono dei lazzaroni.
    • pippo lacoca scrive:
      Re: e' TUTTA COLPA DEI SISTEMISTI !
      Meno male che ci sei te a risollevare la situazione eh? ah sei il nostro eroe!!! mavafff....
  • Basta scrive:
    Perchè non vi mettete tutti in proprio?
    Così almeno la piantate di piagnuccolare.I soldi non ci sono per nessuno. Mettetevi in proprio e vediamo quanto riuscirete a pagare i vostri responsabili it.
    • iniel scrive:
      Re: Perchè non vi mettete tutti in proprio?
      E' "quasi" vero che i soldi non ci sono per nessuno.Eppure le azienda sono disposte a spendere tanto per un bravo commerciale. Spendono tanto per i dirigenti.Senza considerare le aziende che fanno utili mostruosi, il che non è un male; ma non devono dire poi che non possono spendere di più per quelle competenze tecniche che sono, o sorreggono, il business principale dell'azienda.
      • asd scrive:
        Re: Perchè non vi mettete tutti in proprio?
        - Scritto da: iniel
        E' "quasi" vero che i soldi non ci sono per
        nessuno.

        Eppure le azienda sono disposte a spendere tanto
        per un bravo commerciale. Spendono tanto per i
        dirigenti.o per l'hardware....cosi fa figo...come qui da me
    • malandrino scrive:
      Re: Perchè non vi mettete tutti in proprio?
      - Scritto da: Basta
      Così almeno la piantate di piagnuccolare.guarda che l'articolo parla di un annuncio di chi cerca un dipendente
      I soldi non ci sono per nessuno. tranne per i dirigenti (che, tra parentesi, dirigono col deretano, tanto nessuno li può toccare)
      Mettetevi in
      proprio e vediamo quanto riuscirete a pagare i
      vostri responsabili it.se si mettono in proprio sono loro responsabili di se stessi. se un'azienda non ha soldi per pagarsi un responsabile it, farà le dovute scelte
    • dadex scrive:
      Re: Perchè non vi mettete tutti in proprio?
      Questo è il tipico commento dell'imprenditoruccolo da quattro soldi.Non volete spendere soldi per l'IT ? Riprendete in mano carta, penna e faldoni... Poi vediamo quanto dura e quanto è competitivo il vostro "business"Gli imprenditori che non fanno altro che piangere miseria, o sono dei farabutti o sono dei falliti e tale è la fine che deve fare la loro azienda. Nel libero mercato non ci deve essere pietà per queste persone che hanno contribuito a rovinare l'Italia.
    • pippo lacoca scrive:
      Re: Perchè non vi mettete tutti in proprio?
      Si, bravo, tutti in proprio e nessuno con garanzie per il futuro. Ma vai a ranare....Cmq i soldi ci sarebbero, basta non investirli in auto aziendali strafike per i dirigenti, in aumenti di stipendio per i dirigenti, in benefit per i dirigenti, in p..tane per i dirigenti ecc.ecc....
      • logicaMente scrive:
        Re: Perchè non vi mettete tutti in proprio?
        allora la soluzione è semplice: basta fare il dirigente! ;)
        • pippo lacoca scrive:
          Re: Perchè non vi mettete tutti in proprio?
          Ma perche' non il capocosca o il killer prezzolato allora? guadagnerei anche di + e avrei le stesse certezze per il futuro.
          • Toto scrive:
            Re: Perchè non vi mettete tutti in proprio?
            - Scritto da: pippo lacoca
            Ma perche' non il capocosca o il killer
            prezzolato allora? guadagnerei anche di + e
            avrei le stesse certezze per il
            futuro.Se c'hai una buona mira possiamo parlarne ...
    • Soldier of Sorrow scrive:
      Re: Perchè non vi mettete tutti in proprio?
      - Scritto da: Basta
      I soldi non ci sono per nessuno. Certo, certo. E' per questo che è ci sono in in giro tanti pseudo-imprenditori che girano in SUV ma che non tirano fuori nemmeno 50 Euro all'anno in più per un dipendente capace. Però i 40K-60K Euro per il SUV li hanno tirati fuori senza battere ciglio.
    • Nifft scrive:
      Re: Perchè non vi mettete tutti in proprio?
      - Scritto da: Basta
      Così almeno la piantate di piagnuccolare.
      I soldi non ci sono per nessuno. Mettetevi in
      proprio e vediamo quanto riuscirete a pagare i
      vostri responsabili
      it.I soldi ci sono ci sono... E solo che se la legge ti permette di sfruttare all'inverosimile le persone nessuna azienda si tira indietro.Per questo si preferisce spendere un po' su tutto (con sgravi fiscali di tutti i tipi) tranne che per le risorse umane... In particolare le risorse umane qualificate.Ma poi la capacità produttiva e di innovazione del paese, e l'economia appresso, va a puttane. Come è stato dimostrato mille e mille volte.Contenti voi, contenti tutti.
    • pippo75 scrive:
      Re: Perchè non vi mettete tutti in proprio?
      - Scritto da: Basta
      Così almeno la piantate di piagnuccolare.x mettersi in proprio bisogna a: essere capacib: avere coraggioc: saper fare un po di tuttod: riuscire a trovare i clienti
      I soldi non ci sono per nessuno. I soldi non mancano, solo che vanno inversiti bene.Gli informatici prendono poco, non è che forse ce ne sono troppi e magari le richieste sono più basse di quelle che c'erano una volta.Come per accendere le luci per la strada, una volta ci voleva uno che lo faceva, ora sono automatiche ( gli ultimi che ho visto installare non richiedono neanche l'allacciamento alla rete elettrica dato che sono solari ).
      Mettetevi in
      proprio e vediamo quanto riuscirete a pagare i
      vostri responsabili it.non penso facciano tanto diversamente da quelli che ci sono ora. ( poi magari mi smentiranno )
  • fabrizio scrive:
    uno cosi' si mette in proprio
    chi lo costringe a essere dipendente?
  • xceed scrive:
    il PROBLEMA è sempre lo stesso...
    Non ci pagano abbastanza.
  • iniel scrive:
    Vorrei propormi all'annuncio
    Caro Cubasia,potresti dirmi come posso rispondere all'annuncio che descrivi?Credo di essere in possesso di tutti i requisiti tecnici richiesti e, divorziato da poco, ho tanto tempo da dedicare al lavoro e alla carriera.Inoltre un'azienda con così tante necessità, sarà in grado di comprendere la mia eccellenza e ricompensarmi adeguatamente.Grazie
  • snem scrive:
    Tanto non trovano nessuno...
    ... e ripiegano sulla mediocrità in tutto a basso costo.Insomma ci provano... non si sa mai!
    • Anonimo Veneziano scrive:
      Re: Tanto non trovano nessuno...
      - Scritto da: snem
      ... e ripiegano sulla mediocrità in tutto a basso
      costo.
      Insomma ci provano... non si sa mai!Leggasi Outsourcing? E' la piaga dalle mie parti. Cacciavitari gasati come animali, che propongono soluzioni INDECENTI e strapagate, tutto condito da commerciali senza scrupoli.
  • Italia.. scrive:
    60K ad un dirigente??
    Mio dio é spaventoso, ci torneró solo in vacanza e mi tengo stretti i miei 88K/anno.
    • Lex scrive:
      Re: 60K ad un dirigente??
      Dove lavori che mi ci trasferisco?
      • Mr.God scrive:
        Re: 60K ad un dirigente??
        - Scritto da: Lex
        Dove lavori che mi ci trasferisco?Scandinavia!
        • hiccup scrive:
          Re: 60K ad un dirigente??
          Uh curioso. Com'e' in Scandinavia? (se e' vero e non una boutade)
          • Mr.God scrive:
            Re: 60K ad un dirigente??
            - Scritto da: hiccup
            Uh curioso. Com'e' in Scandinavia? (se e' vero e
            non una
            boutade)In scandinavia il lavoratore é un bene prezioso, come l´IT é molto valutato perché innovando e facendolo funzionare ci si poggiano sopra tutti i tipi di business.Detto questo, orari flessibili, telelavoro, sono tutte cose che rientrano nella normalitá del quotidiano e non devi chiedere neanche autorizzazione al tuo manager.Poi benefit collaterali: mensa gratis (addio buoni pasto su cui devi mettere 10!), stato sociale che funziona spaventosamente...
          • chojin scrive:
            Re: 60K ad un dirigente??
            - Scritto da: Mr.God
            - Scritto da: hiccup

            Uh curioso. Com'e' in Scandinavia? (se e' vero e

            non una

            boutade)

            In scandinavia il lavoratore é un bene prezioso,
            come l´IT é molto valutato perché innovando e
            facendolo funzionare ci si poggiano sopra tutti i
            tipi di
            business.

            Detto questo, orari flessibili, telelavoro, sono
            tutte cose che rientrano nella normalitá del
            quotidiano e non devi chiedere neanche
            autorizzazione al tuo
            manager.

            Poi benefit collaterali: mensa gratis (addio
            buoni pasto su cui devi mettere 10!), stato
            sociale che funziona
            spaventosamente...Sì, vabbè.. certo, certo. Ad ogni articolo del genere qui spuntano come funghi quelli che scrivono dall'estero e guadagnano 3-4 volte la media degli stipendi italiani... ma per favore!
          • Mr.God scrive:
            Re: 60K ad un dirigente??
            - Scritto da: chojin
            Sì, vabbè.. certo, certo. Ad ogni articolo del
            genere qui spuntano come funghi quelli che
            scrivono dall'estero e guadagnano 3-4 volte la
            media degli stipendi italiani... ma per
            favore!Il problema é che appaiono sempre codardi che non si muovono oltre 10km da casa se non accompagnati dalla mamma e trovano piú facile insultare e screditare chi sta meglio di loro.
          • fox82i scrive:
            Re: 60K ad un dirigente??
            Si però è anche vero che se tu nel tuo curriculum, metti la disponibilità di viaggiare e di spostarti all'estero (e magari vivere all'estero)... la situazione non cambia
          • fallico scrive:
            Re: 60K ad un dirigente??
            certo se i curriculum li mandi a quarto oggiaro
          • fox82i scrive:
            Re: 60K ad un dirigente??
            ummm...Non sono della tua idea sinceramente...
          • Karmakoma scrive:
            Re: 60K ad un dirigente??
            Io sono laureato con triennale da 3 anni e lavoro in italia ma per una grossa società americana del settore energetico: confermo tutta la linea...non sono dirigente ma dipendente (prendo 30.000 lordi + pprod che si calcola ogni anno)...il contratto prevede meno di 8 ore giornaliere ma si sgobba parecchio (10/12 ore di str al mese...chiaramente pagati e conteggiati a quarto d'ora).Niente buoni pasto ma ristorante mensa di un hotel, e ferie, malattie e assicurazione sanitaria.Devo dire che mi trovo ad essere una mosca bianca perchè la mentalità è quella americana applicata al 100%Se riuscite scappate all'estero o trovatevi delle multinazionali serie qui da noi che applichino visioni e politiche di impronta estera.
          • pippo lacoca scrive:
            Re: 60K ad un dirigente??
            fighe paurose....
          • 0verture scrive:
            Re: 60K ad un dirigente??
            Fa fresco, d'inverno c'è la neve e l'unico ad essere cornuto è l'alce
      • fox82i scrive:
        Re: 60K ad un dirigente??
        spero in svezia così unisco l'utile al dilettevole....Sai quante gnocce!
        • Mr.God scrive:
          Re: 60K ad un dirigente??
          - Scritto da: fox82i
          spero in svezia così unisco l'utile al
          dilettevole....

          Sai quante gnocce!:Dhttp://www.footballsportsapparel.com/images/football-girl-sweden.jpg
      • Dal Lux scrive:
        Re: 60K ad un dirigente??
        Se non volete andare troppo a Nord, anche qui in Lussemburgo stipendi nell'ordine dei 4000 (netti) al mese sono assolutamente normali nell'IT.Ah ovviamente il costo della vita è inferiore (case a parte) rispetto a Milano e Roma.L'unica cosa è che la lingua di lavoro è spesso il francese.
        • Mr.God scrive:
          Re: 60K ad un dirigente??
          - Scritto da: Dal Lux
          Se non volete andare troppo a Nord, anche qui in
          Lussemburgo stipendi nell'ordine dei 4000
          (netti) al mese sono assolutamente normali
          nell'IT.
          Ah ovviamente il costo della vita è inferiore
          (case a parte) rispetto a Milano e
          Roma.
          L'unica cosa è che la lingua di lavoro è spesso
          il
          francese.Il lussemburgo credo sia il paese migliore, con il 19% di tasse....mentre a dubai, per chi é arabo-tollerante, sono al 0%.
    • The Real Gordon scrive:
      Re: 60K ad un dirigente??
      - Scritto da: Italia..
      Mio dio é spaventoso, ci torneró solo in vacanza
      e mi tengo stretti i miei
      88K/anno.non so da dove venga quel numero, ti assicuro che a Milano un dirigente sta mediamente sui 100k + bonus, e non parlo dei top managers.Inoltre, sempre a Milano, un consulente libero professionista affermato arriva comodamente a 500 euro al giorno + Iva, con tutti i rischi del lavoro autonomo, ovvio.Ovviamente parlo di ingegneri con 5-10 anni di esperienza, non degli smanettoni che scrivono su PI.Del resto, se a milano le case costano dai 4 ai 10k al mq qualcuno le dovrà pure comprare. Non credo siano quelli da da 1500 euro al mese, eppure le case sono tante, ma taaaante :-o
      • asd scrive:
        Re: 60K ad un dirigente??
        - Scritto da: The Real Gordon
        Ovviamente parlo di ingegneri con 5-10 anni di
        esperienza, non degli smanettoni che scrivono su
        PI.o di qualche parcella accenture....
        • Mr.God scrive:
          Re: 60K ad un dirigente??
          - Scritto da: asd
          - Scritto da: The Real Gordon

          Ovviamente parlo di ingegneri con 5-10 anni di

          esperienza, non degli smanettoni che scrivono su

          PI.

          o di qualche parcella accenture....La macelleria?!
        • SiN scrive:
          Re: 60K ad un dirigente??
          - Scritto da: asd
          - Scritto da: The Real Gordon

          Ovviamente parlo di ingegneri con 5-10 anni di

          esperienza, non degli smanettoni che scrivono su

          PI.

          o di qualche parcella accenture....se accenture riesce a farsi pagare 500 / gionro, fanno bene a regalare il cayenne ai loro venditori
      • Mr.God scrive:
        Re: 60K ad un dirigente??
        - Scritto da: The Real Gordon
        non so da dove venga quel numero, ti assicuro che
        a Milano un dirigente sta mediamente sui 100k +
        bonus, e non parlo dei top
        managers.

        Inoltre, sempre a Milano, un consulente libero
        professionista affermato arriva comodamente a 500
        euro al giorno + Iva, con tutti i rischi del
        lavoro autonomo,
        ovvio.Sono rinquorato.
  • Nome e cognome scrive:
    per Cubasia
    "per comprendere come STIANO le cose"usiamoli i congiuntivi, sono belli :-)
  • Dude scrive:
    Rispondere
    Ma hai segnalato questo articolo al signore dell'annuncio?
  • rassegnix scrive:
    sono un eroe!!!
    Sentendo la canzone di caparezza che parla di un muratore a lottare tutti i giorni per la pagnotta, ci si rende conto che anche per un informatico non è poi diversa la situazione..l unica differenza è che lavora in uffcio...Competenza, esperienza, serietà, professionalità sul lavoro sono cose che NON pagano...Tutti i gior ni mi sento dare del CO@@@one da un sacco di persone che mi dicono "ma chi te lo fa fare di fare quello che fai per 1200-1300 al mese"....E' la dura realtà (in Italia) di chi lavora e non guadagna un ca##o e di chi vende fuffa ed è in giro in SUV...
    • snem scrive:
      Re: sono un eroe!!!
      Quoto per la canzone di Caparezza. Almeno peró non rischi di essere schiacciato da un server...
      • Testazza scrive:
        Re: sono un eroe!!!
        Come, siete così cogl#@ni da non avere ancora il Bmw X6?Roba da non credere
      • JRoger scrive:
        Re: sono un eroe!!!
        - Scritto da: snem
        Quoto per la canzone di Caparezza. Almeno peró
        non rischi di essere schiacciato da un
        server...Piano.... Non e' mica sempre vero.Qui nel Lab che gestisco, faccio anche il magazziniere e il facchino, e i servers (dal vecchio Blade agli x3200 e x3400) me li sono disimballati, montati e piazzati da me, oltre a una printer da cinquanta chili.Ti finisse uno solo di quei cassoni sui piedi, sai che frittata...Bye! JRoger
    • Anonimo Veneziano scrive:
      Re: sono un eroe!!!


      "ma chi te lo fa fare di fare quello che fai per
      1200-1300 al
      mese"....
      E' la dura realtà (in Italia) di chi lavora e non
      guadagna un ca##o e di chi vende fuffa ed è in
      giro in
      SUV...Beh, ma non è il ritratto di questa nazione insulsa?VIP, Calciatori, Politici corrotti e veline, al seguito di avvocati, medici senza scrupoli, banchieri e commerciali. La crème de la crème. Questa è l'Italia. Una repubblica gerontocratica basata sulla truffa.A sto punto, è un istigazione al doppio-lavoro in Nero.
  • Pierino Pestifero scrive:
    26160 netti
    Lavoro come programmatore (consulente stipendiato, senza P.IVA). Per questo lavoro prendo 15600 netti all'anno.Come consulente esterno come manutentore di un framework web in un altra ditta prendo 7200 netti annui per circa due/tre ore al giorno, non tutti i giorni ma capita di rubare ore dal weekend. Per fortuna non ho obbligo di presenza e per questo impegno posso lavorare da casa.Come docente in corsi di formazione professionale prendo 1680 netti per corso per un paio di corsi all'anno.Totale 26160 netti all'anno. Tirate da 10 ore la giorno e mi ritengo un fortunato.Ovviamente tutto a progetto. Ovviamente scrivo e leggo bene l'inglese e lo parlo discretamente. 'Fanculo.
    • fox82i scrive:
      Re: 26160 netti
      Mi pagano appena 20.000 all'anno...Sono sysadmin, parlo e scrivo inglese discretamente, programmo in PHP ma di base anche se potrei applicarmi di più (ma non ho tempo), programmo in C# (ho iniziato), MYSQL configurarlo e scrivere query (SP in corso), configuro Exchange 2003, ho configurato un dominio ex-novo Win2003 ed ho acquisito competenze sul campo (tant'è che lo maneggio bene), configurato un sistema di backup con sedi remote tramite Veritas Backup, configuro e gestisco un anti-virus server tramite nod32, supporto ai vari uffici per redigere programmi ad hoc, sto aiutando l'azienda a passare a SAP descrivendo i vari processi aziendali...La storia continua...Beh cavolo lo so ho dei limiti, ma purtroppo essendo l'unico IT in azienda non hai mai potuto approfondire temi interessanti. Purtroppo mi negano sempre dei corsi di aggiornamento e quindi devo per forza fare auto apprendimento (con il rischio di sbagliare)dimenticavo: laureato in tecnologie web e multimediali presso la facoltà di Udine
      • hiccup scrive:
        Re: 26160 netti
        Beh io mi ritengo fortunato, prendo 22k netti a tempo indeterminato (benefit: GSM, ADSL, buoni pasto,trasporto casa-lavoro, Group insurance ovvero osptitalizzazione per me e la mia compagna e schema pensionistico integrativo[di cui pago il 30%]).SysAdmin, programmo in Python, ho rifatto da capo tutti i servizi/server della azienda in cui lavoro (scelta delle tecnologie, rapporti con i venditori, implementazione).Parlo fluentemente in Inglese (visto che e' la lingua aziendale), parlo francese e tedesco (quest'ultimo male e poco).Ho cominciato con un corso per disoccupati circa 5 anni fa, senza background (se non il biennio programmatori sperimentale a ragioneria).Esperienza concreta sul campo 3 anni e mezzo. Emigrato in Belgio, area areospaziale/robotica/reata' virtuale.Magari e' utile sapere cosa e come prendono altre persone.
        • fox82i scrive:
          Re: 26160 netti
          Il problema è che i 20k sono lordi.Inoltre in Belgio il Welfare è diverso da noi...A parte questo non so che fare... Tanti colloqui ma sempre le stesse aspettative, stesse cose...Ho cercato di cambiare lavoro ma niente..Bah sono basito
          • hiccup scrive:
            Re: 26160 netti
            Che dire.Io ho deciso per il Belgio, perche' parlo inglese discretamente.Presi un poco di lezioni prima di partire, avevo qualche soldo per muovermi (un mesetto/due di autonomia ristretta) e mi son mosso con un appoggio di un amico che abita in Belgio. Sul posto sono poi riuscito a trovar lavoro.
          • fox82i scrive:
            Re: 26160 netti
            Tra un po' andrò in Brasile, vediamo che trovo...Ho già visionato qualche cosa su in Internet...Mi farò aiutare da una amica
        • The Real Gordon scrive:
          Re: 26160 netti
          - Scritto da: hiccup
          Beh io mi ritengo fortunato, prendo 22k netti a
          tempo indeterminato (benefit: GSM, ADSL, buoni
          pasto,trasporto casa-lavoro, Group insurance
          ovvero osptitalizzazione per me e la mia compagna
          e schema pensionistico integrativo[di cui pago il
          30%]).

          SysAdmin, programmo in Python, ho rifatto da capo
          tutti i servizi/server della azienda in cui
          lavoro (scelta delle tecnologie, rapporti con i
          venditori,
          implementazione).
          Parlo fluentemente in Inglese (visto che e' la
          lingua aziendale), parlo francese e tedesco
          (quest'ultimo male e
          poco).

          Ho cominciato con un corso per disoccupati circa
          5 anni fa, senza background (se non il biennio
          programmatori sperimentale a
          ragioneria).
          Esperienza concreta sul campo 3 anni e mezzo.

          Emigrato in Belgio, area
          areospaziale/robotica/reata'
          virtuale.

          Magari e' utile sapere cosa e come prendono altre
          persone.e sei emigrato in belgio per 22k netti?!Primo in quei paesi è uno stipendio da fame, secondo un quadro commerciale (non un dirigente) a milano col bonus prende anche il doppio (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • hiccup scrive:
            Re: 26160 netti
            Ah Ah Ahno sono emigrato per non incontrare persone come te, ovvero ritardati mentali che pensano solo ai soldi e ci pensano con il sedere ;-)Yeah pallonaro, ma chi ti prenderebbe. Ah si sei il fantomatico palazzinaro.Beh sai anche la mia famiglia ha i suoi bei soldi e le sue belle case, solo mi sentirei fallito ad accettare i soldi del paparino.Puoi crederci o no tanto quanto si possa credere che uno come te abbia davvero qualita' e soldi
          • xxxxxxxxxx scrive:
            Re: 26160 netti

            insegnante di liceo. Non esattamente gente che se
            la spassa.Gordon e' un troll, non dargli retta
          • Joe Tornado scrive:
            Re: 26160 netti
            Non so A Milano, ma nella grande città in cui vivo io, si vocifera che molti proprietari di SUV siano alla canna del gas. Può essere invidia, come può non essere, ma non mi stupirei se molti di costoro levassero di bocca il pane ai loro figli per poter pagare le rate di cotali inutili pachidermi, e mettere 5 (cinque) euro di carburante ogni tanto.
          • The Real Gordon scrive:
            Re: 26160 netti
            - Scritto da: Joe Tornado
            Non so A Milano, ma nella grande città in cui
            vivo io, si vocifera che molti proprietari di SUV
            siano alla canna del gas. Può essere invidia,
            come può non essere, ma non mi stupirei se molti
            di costoro levassero di bocca il pane ai loro
            figli per poter pagare le rate di cotali inutili
            pachidermi, e mettere 5 (cinque) euro di
            carburante ogni
            tanto.guarda che sono ben più le utilitarie ad essere pagate a rate che non i suv (che per la cronaca, non piacciono neanche a me). Spesso le auto di lusso sono comprate in leasing solo per convenienze amministrative e/o fiscali, chi le compra il più delle volte potrebbe comodamente pagarle cash.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: 26160 netti
            Si espande il cuneo tra ricchezza e povertà. Io preferirei un buon usato (anche *molto* usato, purchè in buone condizioni).
          • tuba scrive:
            Re: 26160 netti
            sentiamo invece quanto pigli tu e per cosa/dove/per chi lavori
          • The Real Gordon scrive:
            Re: 26160 netti
            - Scritto da: tuba
            sentiamo invece quanto pigli tu e per
            cosa/dove/per chi
            lavoriio lavoro in proprio, e il mio reddito ovviamente sono fatti miei 8)
          • karmakoma scrive:
            Re: 26160 netti
            un altro simpatico evasore da 10.000 euro lordi l'anno col suv rubbbato ai sinistroidi.
  • Matty scrive:
    Devi fare i miracoli
    E se non c'è spazio sui dischi fissi, e la quantità di dati aumenta esponenzialmente a causa degli utonti, devi pure imporre i palmi delle mani e fare la moltiplicazione dei dischi...
  • blackb scrive:
    Hai perfettamente ragione
    Ho letto il tuo annuncio e devo darti perfettamente ragione.Io ho un profilo simile a quello che hai descritto e sono anche laureato, ma ho 33 anni.Quindi per esperienza ti posso assicurare che se una persona arriva ad "avere" quelle skills,significa che ci troviamo d'avanti ad un individuo che non e' ne carne ne pesce, perche' non si puo' diventare "bravo" in tutte quelle discipline,anche se le conosci. La professionalità si riesce ad acquisire soltanto con il tempo,facendo e rifacendo le "stesse cose" per molti anni.Bravi sistemisti si diventa soltanto facendo il sistemista(e basta), il problema e' che la parola sistemista molto spesso significa,una persona che sa fare un po' di tutto e questo non e' assolutamente vero ne tantomeno giusto o normale.Quelle che sono le conseguenze di "sfruttatre una persona fino all'osso" poi lo sappiamo tutti;errori banali nella configurazioni,superficialità nel lavoro,piu' una persona lavora piu' la concentrazione diminuisce.Magari poi ci si rende conto che l'aspetto della sicurezza informatica sui server e' pressoche nulla, che le pwd sui router sono rimaste quelle di default? che il server ssh non e' aggiornato e magari molto probabilmente exploittabile(anche da un bambino?) che il server di posta fa spamming?Non sarebbe meglio far fare ad un sistemista il suo lavoro?Cioe' il sistemista e basta? Forse molti problemi anche quelli legati alla siurezza informatica, che spesso in negativo ci mandano alla ribalta dei giornalisti sarebbero sicuramente di meno.
    • xxxxxxxxxx scrive:
      Re: Hai perfettamente ragione

      Non sarebbe meglio far fare ad un sistemista il
      suo lavoro?Cioe' il sistemista e basta? Forse
      molti problemi anche quelli legati alla siurezza
      informatica, che spesso in negativo ci mandano
      alla ribalta dei giornalisti sarebbero
      sicuramente di meno.Hai ragione ma per quello che vedo io gli "imprenditori" italianipreferiscono il suv fuori dall'azienda e le pezze al culodentro.
  • cicciomeren da scrive:
    alta dirigenza
    ho cambiato lavoro da poco e confermo la tipologia di annunci.Tristemente veri.poi se trovi annunci dove richiedono, tra le migliaia di competenze, anche " programma GIAVA e business INTELLIGENS" siamo a posto...
  • anonimo scrive:
    Aggiungiamo...
    ... un po' di altre cose che faccio io:- "influenzare" scelte tecnologiche (ovvero prendersi la responsabilità di fare acquisti da decine di migliaia di euro e, se sbagli, sono cavoli amari)- effettuare "di nascosto" scelte tecnologiche che garantiscano a lui ed all'azienda un po' di tranquillità (spostare su Linux servizi chiave, scegliere prodotti opensource migliori di quelli commerciali, implementare soluzioni di alta affidabilità con mezzi non idonei)- interagire con fornitori incompetenti, non puntuali e recalcitranti- sorbirsi decisioni inutili, dannose e burocratiche (come certificazioni di qualità, documentazione superflua, etc)Adesso vado a lavorare
    • Parolaro scrive:
      Re: Aggiungiamo...
      - Scritto da: anonimo
      ... un po' di altre cose che faccio io:
      - "influenzare" scelte tecnologiche (ovvero
      prendersi la responsabilità di fare acquisti da
      decine di migliaia di euro e, se sbagli, sono
      cavoli
      amari)
      - effettuare "di nascosto" scelte tecnologiche
      che garantiscano a lui ed all'azienda un po' di
      tranquillità (spostare su Linux servizi chiave,
      scegliere prodotti opensource migliori di quelli
      commerciali, implementare soluzioni di alta
      affidabilità con mezzi non
      idonei)
      - interagire con fornitori incompetenti, non
      puntuali e
      recalcitranti
      - sorbirsi decisioni inutili, dannose e
      burocratiche (come certificazioni di qualità,
      documentazione superflua,
      etc)

      Adesso vado a lavorareScusa, ma uno come te, che ritiene dannosi e burocratici i processi orientati alla qualità, che fa cambiamenti infrastrutturali "di nascosto" (quindi senza discussione né tantomeno documentazione), che va a interferire con altri uffici (acquisti), non lo assumerei mai. Non si tratta di competenze tecniche, si tratta di professionalità e affidabilità.
      • TonyJay scrive:
        Re: Aggiungiamo...
        - Scritto da: Parolaro

        Scusa, ma uno come te, che ritiene dannosi e
        burocratici i processi orientati alla qualità,
        che fa cambiamenti infrastrutturali "di nascosto"
        (quindi senza discussione né tantomeno
        documentazione), che va a interferire con altri
        uffici (acquisti), non lo assumerei mai. Non si
        tratta di competenze tecniche, si tratta di
        professionalità e
        affidabilità.più che altro glielo fa fare per avere sempre lo stesso stipendio... la legge è: tu mi dai io ti do... mi dai il minimo sindacale!?... ti do il minimo che posso fare!... :-D
  • TonyJay scrive:
    L'azienda per cui lavoro..
    Ma Giuseppe Cubasia ha letto uno degli annunci della mia azienda?... :-D
    • Fab scrive:
      Re: L'azienda per cui lavoro..
      Non che sia essenziale, ma penso che ci vorrebbe un po' più di rispetto verso gli help desk e i cacciavitari, anche perchè visto che almeno l'80% del mestiere informatico è a spalare letame, il grosso del lavoro lo fanno loro. Sono un cacciavitaro, ho gestito 5 team di help desk e cacciavitari, 2 in italia e 3 all'estero, e ho sempre trovato un sacco di gente valida che faceva quello che doveva fare anche mettendoci del suo, se serviva (formazione, extra time, a volte pue i soldi della benzina). Ho visto anche le direzioni sbriciolare quello che era stato costruito a forza di tagli, e quando è toccato a me prendere delle decisioni ho sempre cercato di tutelare chi aveva la testa e la volontà. A pensarci, sarà per quello che in Italia mi hanno cacciato in 2 posti su 2? Adesso faccio il free lance e vedo i gruppi degli altri. Non è un bel vivere.
  • La Pagnotta scrive:
    portare a casa lo stipendio
    Ecco uno che, per guadagnarsi la pagnotta, non fa che ripetere cose che sappiamo tutti e proporre banalità e/o progetti lunari.E tutti gli informatici incompresi (ci sono anche io, certo) giù a sfogarsi.Ragazzi, nessuno capisce un cazzo del nostro lavoro (io SONO un sistemista) e nessuno ha intenzione di valutarlo. Lo sappiamo. E la cosa non ha una soluzione semplice.Bisogna pensare al futuro; ai vostri figli consigliate i mestieri-fuffa. Guadagneranno molto di più a inventare strategie di marketing o a scalare la gerarchia di un'azienda (lavorare? che lo faccia qualcun altro).
    • IO DICO LA MIA scrive:
      Re: portare a casa lo stipendio
      e' vero.-sconcertante quanto oggi famiglie ignoranti aprano i siti delle universita' e come se scegliessero delle figurine dicono ai figli ''bene o tu fai economia,medicina,architettura,ingegneria'' o diventerai un fallito,prenderai pochi soldi, e via dicendo.non si guarda piu al vero punto. le capacita' di ogni singola persona e a come essere implementate. sto facendo un corso cisco ccna, ovvio nn e roba complicata,ma nemmeno semplice per un utente comune (il 70%) che sa usare solo IE e vuole un pc super potente e l'iphone.lo stesso utente comune IGNORANTE che ti guarda e crede che stai facendo un corso per computer comunale per disoccupati per imparare ad accenderlo e usare word-ed e' la stessa gente che nel 90% dei casi ti assume e chiede di sistemarti il pc perche nn sa nemmeno andare sui siti porno.vergogna. personalmente do il meglio di me,indipendentemente da orari,e stipendio.ovvio nn sn fesso sottopagato,pero lo faccio per me.vado a letto sereno.e godersi quel poco di cose belle della vita che riusciamo ancora a vedere. qui in italia,paese di ignoranti e truffatori (i capi d'azienda).lavoratori che si accomodano sullo statalismo per nn fare un tubo(dipendenti) e quelli che difendono il nostro paese,quelli rasati con la targetta ITA sul braccio sn dei delinquenti frustrati che lavorano in miniera alla pari del marocchino che pestano xche violenta la bambina nel parco.ovvio qua nn tromba,se si lavasse magari..sarebbe meno frustrato.queste sono le due parti del nostro paese.prox commentarore ''perche non te ne vai da qua?''-andarmene via? c'e' il lato famiglia,una paura ben giustificata.-prestero' cmq la giusta attenzione al singolo caso in futuro.
    • SiN scrive:
      Re: portare a casa lo stipendio
      - Scritto da: La Pagnotta

      Guadagneranno molto
      di più a inventare strategie di marketing o a
      scalare la gerarchia di un'azienda (lavorare? che
      lo faccia qualcun
      altro).Non pensare che al marketing paghino bene
  • Uno Dei Tanti scrive:
    Cubasia hai perfettamente ragione
    Basta fare un 'giro' su diversi siti che offrono offerte di lavoro per rendersi conto come la situazione sia esattamente quella descritta nell'articolo, specie per quel che riguarda le conoscenze del candidato.Si cercano tuttofare, ma non sarebbe meglio trovare uno specializzato?Ho letto spesso annunci ad esempio dove si richiede un ottima preparazione in Jsp, C#, php, javascript e ottime conoscenze con server linux.
    • gianpy69 scrive:
      Re: Cubasia hai perfettamente ragione
      Quoto in pieno. Cubasia ha ragione. Bisognerebbe considerare l'informatica alla stregua della medicina.Un medico può essere generico oppure specializzato. Nell'informatica bisogna distinguere almeno queste macro aree: sistemista, sviluppatore, amministratore di rete, amministratore di database, esperto di sicurezza.
      • maclaser scrive:
        Re: Cubasia hai perfettamente ragione
        - Scritto da: gianpy69
        Quoto in pieno. Cubasia ha ragione. Bisognerebbe
        considerare l'informatica alla stregua della
        medicina.
        Un medico può essere generico oppure
        specializzato.Ti quoto in pieno il parallelo tra medici ed informatici.La differenza è che nessuno con una gamba rotta andrebbe dall'oculista e non dall'ortopedico!Nell'informatica qualsiasi "coglione" che sta dietro ad un computer è un informatico dal data-entry fino al programmatore di sistemi più incredibili che si possano immaginare.Poi si immagina che uno che usa un qualsiasi linguaggio debba essere in grado in 2/3 ore [al massimo] ad usarne uno nuovo mai visto prima e ovviamente senza nemmeno uno straccio di manuale per la sintassi.Grazie Cubasia che ogni tanto metti il dito nella piaga!!
    • FuSioNmAn scrive:
      Re: Cubasia hai perfettamente ragione
      - Scritto da: Uno Dei Tanti
      Ho letto spesso annunci ad esempio dove si
      richiede un ottima preparazione in Jsp, C#, php,
      javascript e ottime conoscenze con server
      linux.fai un replace di "Ho letto spesso annunci ad esempio dove" con "In tutti gli annunci"
    • The_GEZ scrive:
      Re: Cubasia hai perfettamente ragione
      Ciao Uno Dei Tanti !
      Basta fare un 'giro' su diversi siti che offrono
      offerte di lavoro per rendersi conto come la
      situazione sia esattamente quella descritta
      nell'articolo, specie per quel che riguarda le
      conoscenze del
      candidato.Qui si parla di IT ma vale lo stesso per tutti i settori :http://tinyurl.com/6q7geeChe pena ... :@
  • giona54 scrive:
    Competenza e Superman
    Articolo molto interessante! Vedo di esplicare il mio pensiero spero il più chiaramente possibile!1) Annuncio o struttura dell'annuncio: spesso vengono delegati ad agenzie e, coloro che formano l'annuncio, non hanno assolutamente nè competenza e ancor meno conoscenza del settore IT!2) Spesso la persona che chiede la risorsa parla con l'amministrazione dove la prima cosa che gli viene posta come out-out è il costo! Gratis è meglio!3)Nella maggior parte dei casi i cosìddetti selezionatori non sempre sono così "tecnici" da valutare correttamente la risorsa che hanno di fronte e le potenzialità che può fornire all'interno della struttura aziendale !Quindi deduco che potenziare gli annunci affinchè si presenti un Superman che lavori gratis , sia un modo come un 'altro per giustificare mediocrità e incompetenza delle varie risorse impiegate nell'arte del selezionare!
  • AlSolito scrive:
    Cubasia le spari grosse
    "I suoi compiti principali sono configurazione ed amministrazione di server e client (ma allora cercate una persona con uno skill di helpdesk, e quindi a che cosa vi serve la laurea? )"Ceeeerto, la configurazione e l'amministrazione di un server di posta da 5.000 utenti o di un file server o di un controller di dominio per fare degli esempi e' proprio robetta tipica da helpdesk che si da' al ragazzotto appena arrivato.Sul blog "Cubasia, Manager, Programmatore, scrittore, attento ai problemi del lavoro e delle persone"Ti sei dimenticato "pressapochista cubico e amante luoghi comuni e banalita'"Era un pezzo che non leggevo piu' niente di tuo, ci sono cascato, non accadra' piu'.
    • Fabrizio scrive:
      Re: Cubasia le spari grosse
      - Scritto da: AlSolito
      "I suoi compiti principali sono configurazione ed
      amministrazione di server e client (ma allora
      cercate una persona con uno skill di helpdesk, e
      quindi a che cosa vi serve la laurea?
      )"

      Ceeeerto, la configurazione e l'amministrazione
      di un server di posta da 5.000 utenti o di un
      file server o di un controller di dominio per
      fare degli esempi e' proprio robetta tipica da
      helpdesk che si da' al ragazzotto appena
      arrivato.

      Sul blog "Cubasia, Manager, Programmatore,
      scrittore, attento ai problemi del lavoro e delle
      persone"

      Ti sei dimenticato "pressapochista cubico e
      amante luoghi comuni e
      banalita'"

      Era un pezzo che non leggevo piu' niente di tuo,
      ci sono cascato, non accadra'
      piu'.l'altra caratteristica peculiare di questo forum è l'offendere e dare dell'incompetente all'autore dell'articolotutti bravi a parole, non credo che PI faccia scrivere a gente presa per strada quindi saranno aperti alla lettura di articoli mandati da aspiranti "giornalisti". se siete tanto bravi mandatene uno sarete sicuramente pubblicatipreferisco i troll a sta gente
      • AlSolito scrive:
        Re: Cubasia le spari grosse

        l'altra caratteristica peculiare di questo forum
        è l'offendereE secondo te dare "persona con uno skill di helpdesk" a un sistemista cosa e'?
        e dare dell'incompetente all'autore
        dell'articolo
        Se uno dice che uno che "amministra e configura server" e' "persona con uno skill di helpdesk" sicuramente scrive stupidaggini. Io gli ho dato del pressapochista in base a un lampante esempio di cosa sbagliata e scorretta, dell'incompetente glielo hai dato tu, ma su questo punto potrei certamente convenire. Peraltro lui offende una intera categoria in maniera gratuita e pressapochista.
        tutti bravi a parole, non credo che PI faccia
        scrivere a gente presa per strada quindi saranno
        aperti alla lettura di articoli mandati da
        aspiranti "giornalisti". se siete tanto bravi
        mandatene uno sarete sicuramente
        pubblicati
        Su PI c'e' un po' di tutto, c'e' roba buona e roba pessima e roba cosi' e cosi'. Gli articoli di Cubasia sono sempre non tecnici e sono da tuttologo della "politica dell'informatica". Ogni tot ci casco ma francamente non ne sento assolutamente il bisogno.Infine no, io non sono tanto bravo, non so dipingere un capolavoro per esempio, cio' non toglie che riesco a distinguere quando ho davanti una tela di Goya e lo scarabocchio di mia figlia. Non occorre essere eccelsi giornalisti per capire che questo articolo e' robaccia (e peraltro riprende una discussione di un po' di tempo fa, ha ragionissima sulle folli caratteristiche richieste negli annunci di lavoro ma, appunto, e' una banalita' nota da tempo a tutti noi e non aggiunge praticamente nulla di nuovo o interessante che valga l'offesa iniziale di tutta una categoria, i sistemisti appunto)
        preferisco i troll a sta genteIl che la dice lunga sui tuoi gusti.
    • Testazza scrive:
      Re: Cubasia le spari grosse
      - Scritto da: AlSolito
      "I suoi compiti principali sono configurazione ed
      amministrazione di server e client (ma allora
      cercate una persona con uno skill di helpdesk, e
      quindi a che cosa vi serve la laurea?
      )"

      Ceeeerto, la configurazione e l'amministrazione
      di un server di posta da 5.000 utenti o di un
      file server o di un controller di dominio per
      fare degli esempi e' proprio robetta tipica da
      helpdesk che si da' al ragazzotto appena
      arrivato.Si, hai capito bene, lo danno proprio al ragazzotto smanettone Linaro, e gli danno in mano pure qualche manuale per documentarsi, non è fantascienza, ma dove lavori alla NASA?
      Sul blog "Cubasia, Manager, Programmatore,
      scrittore, attento ai problemi del lavoro e delle
      persone"

      Ti sei dimenticato "pressapochista cubico e
      amante luoghi comuni e
      banalita'"Offese gratuite di chi evidentemente interpreta le parole dette da Cubasia come un'offesa personale
      Era un pezzo che non leggevo piu' niente di tuo,
      ci sono cascato, non accadra'
      piu'.E speriamo anche che non commenti più nulla, così evitiamo le TUE di fesserie
      • AlSolito scrive:
        Re: Cubasia le spari grosse

        Si, hai capito bene, lo danno proprio al
        ragazzotto smanettone Linaro, e gli danno in mano
        pure qualche manuale per documentarsi, non è
        fantascienza, ma dove lavori alla
        NASA?
        Alla NASA no, ma se per te e' normale mettere in mano a un ragazzotto la configurazione dei server critici sei tu che lavori nell' IT nella macelleria di tuo cuggino.
        Offese gratuite di chi evidentemente interpreta
        le parole dette da Cubasia come un'offesa
        personale
        Personale e a un intera categoria, i sistemisti.
        E speriamo anche che non commenti più nulla, così
        evitiamo le TUE di
        fesserieParere tuo, forse suffragato dal fatto che sono l'unico a cui sono girate a quanto sembra in questo caso riflettero' se le mie siano effettiamente fesserie oppure se gli articoli di Cubasia ormai li leggono solo i suoi familiari.
        • Testazza scrive:
          Re: Cubasia le spari grosse
          @ALsolitoRifletti:tutto sommato qui sei l'unico in controtendenza, decine e decine di commenti danno sacrosanta ragione all'articolista.Quindi c'è qualcosa che non quadra:o sei un troll, oppure vegeti in un altro mondo.
          • AlSolito scrive:
            Re: Cubasia le spari grosse
            - Scritto da: Testazza
            @ALsolito

            Rifletti:

            tutto sommato qui sei l'unico in controtendenza,
            decine e decine di commenti danno sacrosanta
            ragione
            all'articolista.
            Quindi c'è qualcosa che non quadra:
            o sei un troll, oppure vegeti in un altro mondo.Rifletto, rifletto non ti preoccupare. Il fatto che gli annunci di lavoro (e quindi le richieste del mercato IT) siano fuori di testa e' pacifico. Peraltro e' banale e non e' assolutamente nuovo, si e' detta questa cosa su PI un sacco di volte.E' anche ruffiano a dire il vero, ovvio che una cosa del genere suscita un mare di consensi tra i sottopagati e precari lavoratori IT italiani.Anche vero comunque che la faccenda sistemista=helpdesk (e non serve laurea) e' pressapochista e inaccettabile.Comunque prendo atto che sembra indignare solo me e quindi rifletto (con il beneficio del dubbio che moltissimi che potrebbero non essere d'accordo fanno da tempo come me, gli articoli di Cubasia li saltano e basta).
          • pierg75 scrive:
            Re: Cubasia le spari grosse
            - Scritto da: AlSolito
            Anche vero comunque che la faccenda
            sistemista=helpdesk (e non serve laurea) e'
            pressapochista e
            inaccettabile.Su questo hai ragione....un sistemista ha ben altre competenze...pero' e' verissimo che oramai quasi tutte le ditte danno i loro sistemi critici in mano a gente che di quei sistemi non ne sanno quasi niente. Cosi li pagano meno, li sfruttano di piu' e questi sono pure contenti che possono fare esperienza (e disastri di ogni genere).Tanto oramai la qualita' (a scapito di un maggior costo) non e' piu' importante...conta solo quanto ti pagano.
          • AlSolito scrive:
            Re: Cubasia le spari grosse
            - Scritto da: pierg75
            - Scritto da: AlSolito

            Anche vero comunque che la faccenda

            sistemista=helpdesk (e non serve laurea) e'

            pressapochista e

            inaccettabile.

            Su questo hai ragione....un sistemista ha ben
            altre competenze...pero' e' verissimo che oramai
            quasi tutte le ditte danno i loro sistemi critici
            in mano a gente che di quei sistemi non ne sanno
            quasi niente. Cosi li pagano meno, li sfruttano
            di piu' e questi sono pure contenti che possono
            fare esperienza (e disastri di ogni
            genere).
            Tanto oramai la qualita' (a scapito di un maggior
            costo) non e' piu' importante...conta solo quanto
            ti
            pagano.Si vede di tutto, ma a questo punto chi cavolo glielo fa fare a una ditta di spendere un fracco di soldi di hardware e licenze per poi mettere tutto in mano a un tizio che ha uno skill piuttosto limitato?Risparmino ancora di piu' e facciano a meno di una infrastruttura IT perche' in questa maniera buttano via i soldi e basta, un po' come investire in una vettura da corsa e invece che cercare un pilota competitivo mettere alla guida un pensionato, con 2 diottrie residue, che vuole poco cosi' arrotonda la pensione. Comperate biciclette che risparmiate ancora di piu'. E poi dicono che c'e' la crisi, con manager che investono in questa maniera (e ce ne sono come dici tu) come fa a non esserci? Se trattano cosi' quella parte di azienda che gli gestisce gli ordini, le scorte, il magazzino, la documentazione, le lettere commerciali, la vetrina su Internet, le comunicazioni interne con clienti e fornitori figurati le altre decisioni aziendali con che lungimiranza vengono portate avanti.
          • pierg75 scrive:
            Re: Cubasia le spari grosse
            - Scritto da: AlSolito
            Si vede di tutto, ma a questo punto chi cavolo
            glielo fa fare a una ditta di spendere un fracco
            di soldi di hardware e licenze per poi mettere
            tutto in mano a un tizio che ha uno skill
            piuttosto
            limitato?L'hardware lo scaricano dalle tasse mi sa...gli stipendi noFidati che molti ragionano cosi...purtroppo
            Risparmino ancora di piu' e facciano a meno di
            una infrastruttura IT perche' in questa maniera
            buttano via i soldi e basta, un po' come
            investire in una vettura da corsa e invece che
            cercare un pilota competitivo mettere alla guida
            un pensionato, con 2 diottrie residue, che vuole
            poco cosi' arrotonda la pensione.Si e' vero...ma come hanno gia detto...chi deve scegliere i candidati non sa nemmeno di cosa sta parlando.
            Comperate biciclette che risparmiate ancora di
            piu'. E poi dicono che c'e' la crisi, con manager
            che investono in questa maniera (e ce ne sono
            come dici tu) come fa a non esserci? Infatti se le cose non cambiano mi aspetto un tracollo del settore nel giro di qualche anno ;)
            Se trattano
            cosi' quella parte di azienda che gli gestisce
            gli ordini, le scorte, il magazzino, la
            documentazione, le lettere commerciali, la
            vetrina su Internet, le comunicazioni interne con
            clienti e fornitori figurati le altre decisioni
            aziendali con che lungimiranza vengono portate
            avanti.Infatti...c'e' da dire che il reparto IT e' sempre stato visto dalla maggioranza delle aziende come un costo e basta...mentre gli altri reparti godono di maggiori "privilegi" e maggiori attenzioni.
        • rude scrive:
          Re: Cubasia le spari grosse
          - Scritto da: AlSolito
          Parere tuo, forse suffragato dal fatto che sono
          l'unico a cui sono girate a quanto sembra in
          questo caso riflettero' se le mie siano
          effettiamente fesserie oppure se gli articoli di
          Cubasia ormai li leggono solo i suoi
          familiari.Secondo me il punto è che ti sei fermato su una riga e non hai letto tutto il contesto, ossia che l'IT in Italia sfrutta tutti i giovani chiedendogli troppo, pagandoli troppo poco e producendo quindi servizi di qualita scadente. Cercare di leggere questo articolo come una denigrazione del sistemista mi sembra francamente riduttivo. Puoi commentare negativamente una frase, ma non puoi denigrare un intero articolo e l'autore per ciò. Aggiungo pure che Cubasia è da molto tempo che porta avanti questo concetto e, sotto questo profilo, rende un servizio a qualunque professionista che lavori in questo campo. Probabilmente la ragione per la quale ti sei sentito solo su questo forum è proprio questa.Personalmente mi sono sempre trovato in sintonia con i concetti generali espressi da Cubasia.
    • Pierino Pestifero scrive:
      Re: Cubasia le spari grosse
      Quasi qualsiasi azienda medio piccola lo farebbe.- Scritto da: AlSolito
      Ceeeerto, la configurazione e l'amministrazione
      di un server di posta da 5.000 utenti o di un
      file server o di un controller di dominio per
      fare degli esempi e' proprio robetta tipica da
      helpdesk che si da' al ragazzotto appena
      arrivato.
      • AlSolito scrive:
        Re: Cubasia le spari grosse
        - Scritto da: Pierino Pestifero
        Quasi qualsiasi azienda medio piccola lo farebbe.
        Qualsiasi azienda medio piccola il sistemista non ce l'ha e in genere quindi si rivolge a una ditta terza, ditta terza che se manda un ragazzotto brufoloso se lo vede tornare preso a calci da qualsiasi imprenditore minimamente intelligente. Non puoi farmi pagare 80, 100 euro all'ora un tizio da helpdesk e infatti di solito ti mandano o arrivano in bella giacca e cravatta (poi puoi essere un tizio con la laurea o meno, comunque non e' un ragazzotto e spesso il modello e' carabiniere, vengono in due uno piu' vecchietto e l'altro giovincello).Se non e' cosi' beh, allora vi siete rivolti alla ditta Miocugggino e fareste bene a non usare i pc per niente, non sapete cosa farvene dell'IT.
        • Parolaro scrive:
          Re: Cubasia le spari grosse
          - Scritto da: AlSolito
          - Scritto da: Pierino Pestifero

          Quasi qualsiasi azienda medio piccola lo
          farebbe.



          Qualsiasi azienda medio piccola il sistemista non
          ce l'ha e in genere quindi si rivolge a una ditta
          terza, ditta terza che se manda un ragazzotto
          brufoloso se lo vede tornare preso a calci da
          qualsiasi imprenditore minimamente intelligente.
          Non puoi farmi pagare 80, 100 euro all'ora un
          tizio da helpdesk e infatti di solito ti mandano
          o arrivano in bella giacca e cravatta (poi puoi
          essere un tizio con la laurea o meno, comunque
          non e' un ragazzotto e spesso il modello e'
          carabiniere, vengono in due uno piu' vecchietto e
          l'altro
          giovincello).

          Se non e' cosi' beh, allora vi siete rivolti alla
          ditta Miocugggino e fareste bene a non usare i pc
          per niente, non sapete cosa farvene
          dell'IT.Parere personale: a me il modello carabiniere ha sempre dato l'impressione di ditta miocuggino. Nei casi in cui sono arrivati vecchio + giovane ho visto il vecchio che si da un sacco di arie ma che ha conoscenze da cacciavitaro ed il giovane che prova a dare soluzioni più eleganti ma viene puntualmente messo a tacere dal vecchio, convinto di sapere tutto.
    • fox82i scrive:
      Re: Cubasia le spari grosse
      No non basta neppure quella per le aziende...In pratica devi saper tutto anche far lo psicologoEcco Cubasia, ti sei dimenticato che un informatico deve essere anche un buon psicologo!
    • hiccup scrive:
      Re: Cubasia le spari grosse
      - Scritto da: AlSolito
      "I suoi compiti principali sono configurazione ed
      amministrazione di server e client (ma allora
      cercate una persona con uno skill di helpdesk, e
      quindi a che cosa vi serve la laurea?
      )"

      Ceeeerto, la configurazione e l'amministrazione
      di un server di posta da 5.000 utenti o di un
      file server o di un controller di dominio per
      fare degli esempi e' proprio robetta tipica da
      helpdesk che si da' al ragazzotto appena
      arrivato.Che pressapochismo. Cosa cerchi di eguagliare il tuo personale nemico?In molte aziende di medio grandi dimensioni, la figura del system administrator e' un ruolo jolly, che supporta problematiche a tutto tondo, rubando addirittura tempo alla vera e reale gestione dei servizi cui e' responsabile.E' una cosa piuttosto comune e fonte principale di frustrazione nelle chiacchere alla Brasserie de l'Union.E' certo che una azienda con un centinaio di utenti interni non abbia help desk. Ma sei sicuro che tale piccola azienda non abbia bisogno di un SysAdmin dedicato? A volte queste aziende non devono mantenere certo un server di posta da 5000 utenti ma server e servizi di alta qualita' e di difficile gestione.Se poi hai in mente la solita fabbrichetta veneta, beh sei un poco in malafede.

      Sul blog "Cubasia, Manager, Programmatore,
      scrittore, attento ai problemi del lavoro e delle
      persone"

      Ti sei dimenticato "pressapochista cubico e
      amante luoghi comuni e
      banalita'"
      "E tu vorresti superarlo con il pressapochismo e con sparate tipo: Ceeeerto, la configurazione e l'amministrazione di un server di posta da 5.000 utenti o di un file server o di un controller di dominio per fare degli esempi e' proprio robetta tipica da helpdesk che si da' al ragazzotto appena arrivato." Uh Uh che analis, che contributo, che arguzia.Forse la questione andrebbe analizzata in termini contrari, ma tu non aiuti. Ovvero, il suddetto sysadmin che deve mantenere un bel sistema di posta da 5000 utenti e' continuamente interrotto per risolvere problematiche relative all'helpdesk. E' interrotto da mille schiocchezze, oppure credi che una figura che a mala pena e' riconosciuta come fondamentale dallo stesso management abbia la possibilita' di scrollarsi di dosso ogni qual cosa non sia all'altezza dei suoi supremi compiti?
      Era un pezzo che non leggevo piu' niente di tuo,
      ci sono cascato, non accadra'
      piu'.Noi speriamo di avere la stessa possibilita' per i tuoi di "contributi"
      • AlSolito scrive:
        Re: Cubasia le spari grosse
        - Scritto da: hiccup
        - Scritto da: AlSolito

        "I suoi compiti principali sono configurazione
        ed

        amministrazione di server e client (ma allora

        cercate una persona con uno skill di helpdesk, e

        quindi a che cosa vi serve la laurea?

        )"



        Ceeeerto, la configurazione e l'amministrazione

        di un server di posta da 5.000 utenti o di un

        file server o di un controller di dominio per

        fare degli esempi e' proprio robetta tipica da

        helpdesk che si da' al ragazzotto appena

        arrivato.


        Che pressapochismo. Cosa cerchi di eguagliare il
        tuo personale
        nemico?
        Che cosa e' una applicazione di specchio riflesso? Io ho fatto solo qualche esempio concreto e' ovvio che non tutti i server siano da 5000 utenti, si sono quelli da 1000, quelli da 100.000 o da 1.000.0000. Pressapochismo e' dire come il nostro amico "configurare e amministrare server = roba da helpdesk", lui distinguo non ne ha fatti.

        In molte aziende di medio grandi dimensioni, la
        figura del system administrator e' un ruolo
        jolly, che supporta problematiche a tutto tondo,
        rubando addirittura tempo alla vera e reale
        gestione dei servizi cui e'
        responsabile.
        Di medio grandi dimensioni, tu dici? Nelle aziende di medio e grandi dimensioni il reparto IT e' segmentato secondo competenze e settori ben precisi, se è una azienda di medie dimensioni facile che abbia qualche decina di server, numerosi switch ecc. ecc. Difficilotto che se devo tenere in piedi 10 database abbia tempo per le cosucce jolly che dici tu. Peggio ancora se e grande (centinaia di server, centinaia di switch, sedi remote ecc.). Certo chiamera' l'AD che vuole un ingegnere per attaccare un disco USB esterno, cosa difficilissima, ma all'AD si da' retta per il resto c'e' appunto l'helpdesk che serve proprio per quello.
        E' certo che una azienda con un centinaio di
        utenti interni non abbia help desk. Ma sei sicuro
        che tale piccola azienda non abbia bisogno di un
        SysAdmin dedicato?100 utenti e' gia' un discreto numeretto. Io non ho mai detto che non ne ha bisogno pero' sono parecchie le aziende di queste dimensioni che non ce l'hanno e danno tutto in outsourcing. Anche perche' avere 100 dipendenti e' tanta roba, se sei un industria 100 dipendenti (amministrazione, commerciali ecc.) sono svariate centinaia di operai alla produzione. Dipende dall'azienda.
        A volte queste aziende non
        devono mantenere certo un server di posta da 5000
        utenti ma server e servizi di alta qualita' e di
        difficile
        gestione.
        Certo, e chi dice di no, se quell'azienda e' una webfarm che fa pure hosting e gli altri centomila casi possibili dove l'infrastruttura IT ha certe dimensioni. Chi dice di no.



        Sul blog "Cubasia, Manager, Programmatore,

        scrittore, attento ai problemi del lavoro e
        delle

        persone"



        Ti sei dimenticato "pressapochista cubico e

        amante luoghi comuni e

        banalita'"



        "E tu vorresti superarlo con il pressapochismo e
        con sparate
        tipo:
        Ceeeerto, la configurazione e l'amministrazione
        di un server di posta da 5.000 utenti o di un
        file server o di un controller di dominio per
        fare degli esempi e' proprio robetta tipica da
        helpdesk che si da' al ragazzotto appena
        arrivato."


        Uh Uh che analisi, che contributo, che arguzia.
        Mmmmm, allora facciamo modello tribunale se non ti dispiace, a domanda rispondi:dire che la configurazione e l'amministrazione di server e' roba da helpdesk per cui non serve alta specializzazione (con tanto di laurea o cultura equivalente) e' una cavolata o no?Perche' questo il punto, tutti i post che ho visto fino adesso girano spesso e volentieri intorno a questa questione e mi fanno pensare che l'autore dell'articolo se non usa nick vari ed eventuali e quindi provvede da solo o abbia organizzato il suo fan club di parenti e amici. Tutti puntano a screditarmi come persona ma quasi nessuno si prova a discutere sul punto vero del mio post e di solito il trucchetto si usa quando qualcuno l'ha sparata grossa tipo: Sei un assassino. Taci tu che sei un ladro. Forse il secondo e' ladro ma questo non vuol dire che il primo non sia un assassino. E' un trucchetto retorico in cui cadono le menti deboluccie, io non ci casco se non dispiace.Si risponda per cortesia alla domanda sistemista = ometto helpdesk (quello che cambia gli alimentatori e i mouse per intenderci, con tutti il rispetto, pero' la config di un server critico e la sua manutenzione sono altra roba e richiedono altra specializzazione) come dice Cubasia, per cui non serve laurea, roba da donnette dell'informatica?
        Noi speriamo di avere la stessa possibilita' per
        i tuoi di
        "contributi"Certo che ce l'hai il nick lo hai visto, fai come me quando vedro' in futuro un articolo di Cubasia salta a pie' pari.
        • hiccup scrive:
          Re: Cubasia le spari grosse

          Che cosa e' una applicazione di specchio
          riflesso? A me sembrava lo avessi fatto tu ;-)
          Io ho fatto solo qualche esempio
          concreto e' ovvio che non tutti i server siano da
          5000 utenti, si sono quelli da 1000, quelli da
          100.000 o da 1.000.0000. Pressapochismo e' dire
          come il nostro amico "configurare e amministrare
          server = roba da helpdesk", lui distinguo non ne
          ha
          fatti.
          Beh ma e' venerdi' ! Come si puo' andare avanti fino a Lunedi'?



          In molte aziende di medio grandi dimensioni, la

          figura del system administrator e' un ruolo

          jolly, che supporta problematiche a tutto tondo,

          rubando addirittura tempo alla vera e reale

          gestione dei servizi cui e'

          responsabile.



          Di medio grandi dimensioni, tu dici? Nelle
          aziende di medio e grandi dimensioni il reparto
          IT e' segmentato secondo competenze e settori ben
          precisi, se è una azienda di medie dimensioni
          facile che abbia qualche decina di server,
          numerosi switch ecc. ecc. Difficilotto che se
          devo tenere in piedi 10 database abbia tempo per
          le cosucce jolly che dici tu. Assolutamente, ma e' anche il caso, in cui il management non sia capace di valutare correttamente le priorita'. E conseguentemente valutaer secondario il mantenimento di 10 server svn (e controllo ecc ecc) a confronto con la sua maledetta tastiera rotta su cui ha versato caffe' (storia di esperienza personale ;-) )
          Peggio ancora se e
          grande (centinaia di server, centinaia di switch,
          sedi remote ecc.). Certo chiamera' l'AD che vuole
          un ingegnere per attaccare un disco USB esterno,
          cosa difficilissima, ma all'AD si da' retta per
          il resto c'e' appunto l'helpdesk che serve
          proprio per
          quello.

          In effetti.

          E' certo che una azienda con un centinaio di

          utenti interni non abbia help desk. Ma sei
          sicuro

          che tale piccola azienda non abbia bisogno di un

          SysAdmin dedicato?

          100 utenti e' gia' un discreto numeretto. Io non
          ho mai detto che non ne ha bisogno pero' sono
          parecchie le aziende di queste dimensioni che non
          ce l'hanno e danno tutto in outsourcing. Anche
          perche' avere 100 dipendenti e' tanta roba, se
          sei un industria 100 dipendenti (amministrazione,
          commerciali ecc.) sono svariate centinaia di
          operai alla produzione. Dipende
          dall'azienda.



          A volte queste aziende non

          devono mantenere certo un server di posta da
          5000

          utenti ma server e servizi di alta qualita' e di

          difficile

          gestione.



          Certo, e chi dice di no, se quell'azienda e' una
          webfarm che fa pure hosting e gli altri centomila
          casi possibili dove l'infrastruttura IT ha certe
          dimensioni. Chi dice di
          no.Indeed.







          Sul blog "Cubasia, Manager, Programmatore,


          scrittore, attento ai problemi del lavoro e

          delle


          persone"





          Ti sei dimenticato "pressapochista cubico e


          amante luoghi comuni e


          banalita'"






          "E tu vorresti superarlo con il pressapochismo e

          con sparate

          tipo:

          Ceeeerto, la configurazione e l'amministrazione

          di un server di posta da 5.000 utenti o di un

          file server o di un controller di dominio per

          fare degli esempi e' proprio robetta tipica da

          helpdesk che si da' al ragazzotto appena

          arrivato."





          Uh Uh che analisi, che contributo, che arguzia.



          Mmmmm, allora facciamo modello tribunale se non
          ti dispiace, a domanda
          rispondi:
          Beh la cosa si fa maggiormente interessante ;-)
          dire che la configurazione e l'amministrazione di
          server e' roba da helpdesk per cui non serve alta
          specializzazione (con tanto di laurea o cultura
          equivalente) e' una cavolata o
          no?
          E' una cavolata!Al contempo stesso dire che un SysAdmin sia obbligato a offrire supporto spicciolo all'utenza rubando tempo (prezioso) a attivita' server side e' realista.
          Perche' questo il punto, tutti i post che ho
          visto fino adesso girano spesso e volentieri
          intorno a questa questione e mi fanno pensare che
          l'autore dell'articolo se non usa nick vari ed
          eventuali e quindi provvede da solo o abbia
          organizzato il suo fan club di parenti e amici.Mai da escludere...
          Tutti puntano a screditarmi come persona ma quasi
          nessuno si prova a discutere sul punto vero del
          mio post e di solito il trucchetto si usa quando
          qualcuno l'ha sparata grossa tipo: Sei un
          assassino. Taci tu che sei un ladro. Forse il
          secondo e' ladro ma questo non vuol dire che il
          primo non sia un assassino. E' un trucchetto
          retorico in cui cadono le menti deboluccie, io
          non ci casco se non
          dispiace.

          Si risponda per cortesia alla domanda sistemista
          = ometto helpdesk (quello che cambia gli
          alimentatori e i mouse per intenderci, con tutti
          il rispetto, pero' la config di un server critico
          e la sua manutenzione sono altra roba e
          richiedono altra specializzazione) come dice
          Cubasia, per cui non serve laurea, roba da
          donnette
          dell'informatica?
          Ecco, rispondendo alla domanda, posta in questo modo trovo che :- in alcune aziende e' realmente cosi' (piccole aziende smanettone)- in alcune aziende "quello che sa usare il computer" si e' appena "offerto volontario" per una carriera di sysadmin ;-)- in alcune aziende senza helpdesk skill non sopravvive nessuno, per non parlare di capacita' di publishing (o mio dio nooo)Le situazioni ottimali sono, a mio parere, rare. E le aziende cercano di risparmiare sul personale, "se va tutto bene..."Personalmente ritengo che un buon sysadmin non abbia bisogno esplicitamente di una laurea, anche a grossi livelli, ma di adeguata preparazione.L'assunzionelaurea = adeguata preparazione E' anche essa forviante.Nel tuo esempio, in un datacenter , una persona con grande esperienza e comprovate capacita' e' piu' che sufficente (la laurea rimane un "saper vendersi"). Tra l'altro conosco persone senza laurea che attualmente sanno implementare the kalman filter ;-) e laureati che sbigottiscono al solo pronunciarlo (what the fuck up is that filter?)

          Noi speriamo di avere la stessa possibilita' per

          i tuoi di

          "contributi"

          Certo che ce l'hai il nick lo hai visto, fai come
          me quando vedro' in futuro un articolo di Cubasia
          salta a pie'
          pari.Magari si ma anche no. Certi venerdi sono cosi' vuoti, dei troll in redazione aiutano.
          • AlSolito scrive:
            Re: Cubasia le spari grosse
            X risposta vedi sotto a Gianluca70, con il mio bel quote mi sono trovato la solita storia che ti mette sotto il codice antispam a spot e quindi non prende il post.Con un bel copia incolla ho finito per rispondere nel posto sbagliato.PS Ma sto' codice che ogni tanto ti crea casotti con antispam o qualche altra volta ti inchioda completamente il post e non puoi manco recuperarlo per ripostarlo e farlo prendere al sistema non e' che invece che un programmatore l'ha scritto un tizio all'helpdesk?
          • hiccup scrive:
            Re: Cubasia le spari grosse
            Certo che e' stato l'helpdesk ma quello di secondo livello (quello che incasina con consapevolezza ;-) )Rispondo ... di la'...
    • Gianluca70 scrive:
      Re: Cubasia le spari grosse
      - Scritto da: AlSolito
      "I suoi compiti principali sono configurazione ed
      amministrazione di server e client (ma allora
      cercate una persona con uno skill di helpdesk, e
      quindi a che cosa vi serve la laurea?
      )"

      Ceeeerto, la configurazione e l'amministrazione
      di un server di posta da 5.000 utenti o di un
      file server o di un controller di dominio per
      fare degli esempi e' proprio robetta tipica da
      helpdesk che si da' al ragazzotto appena
      arrivato.Quante aziende italiane hanno 5000 lavoratori connessi su un server di posta?Quanti hanno una Active Directory con 5000 utenti attivi?Sono veramente poche, quindi queste richieste di lavoro sono farlocche, è evidente, tanto quanto la richiesta di titoli di studio universitari e certificazioni roboanti, corredate magari da anni di esperienza sul campo.Che poi sia un argomento trito è palese, ma è meglio ribadire ogni tanto che la piccola impresa itaGLIana è sempre in agguato...
      • AlSolito scrive:
        Re: Cubasia le spari grosse

        Quante aziende italiane hanno 5000 lavoratori
        connessi su un server di
        posta?Era un esempio. Li riduciamo di 1/10. OK 500? E' il ragazzino helpdesk che configura il server di posta aziendale. Risultato, facilmente lo lascia open relay. Non lo lascia ha letto la doc? Benissimo ma con una certa probabilita' in un anno altro che 99,9%, diciamo che ha un uptime del 70%, si perde la posta, ogni tanto si inchiodano i servizi ecc. Per dare a un tizio da helpdesk, quello che ti installa Office per intenderci la configurazione e la manutenzione di un server per 500 utenti e' un pazzo assoluto. E il database aziendale con tutti i clienti? Vogliamo fare una ditta con 50 utenti. Bene oggi va giu' e abbiamo 50 tizi che aspettano che il ragazzo (con tutto il rispetto per quel tipo di lavoro, ma li' e' da dove si inizia ti fai le ossa e poi magari arrivi ai server, e' abbastanza se giochi con i client e poi fai subito un escalation) legga i manuali (peraltro non ha previsto un sistema ridondato e i back up forse li fa e forse no), forse domani si lavorera' o dopodomani o domani l'altro. Non e' accettabile ovviamente una cosa del genere.Ma scherziamo!!!!!
        Quanti hanno una Active Directory con 5000 utenti
        attivi?
        Sono veramente poche, quindi queste richieste di
        lavoro sono farlocche, è evidente, tanto quanto
        la richiesta di titoli di studio universitari e
        certificazioni roboanti, corredate magari da anni
        di esperienza sul
        campo.Intendiamoci, io non ho mai detto che gli annunci che si leggono non siano roba da esercizi di scrittura per psicopatici, su questo concordo pero' se un tizio mi comincia con il dire che configurazione e manutenzione di server e' roba da helpdesk, beh io comincio a pensare che di mestiere fa il giardiniere e non sa niente di IT.Poi e' vero che ci sono dei pazzi furiosi che assumono il cuggino, che tirano sul prezzo e cercano il neodiplomato/laureato e senza affiancamento lo mollano li' su server critici, e' vero tutto. Ma non si puo' confondere la patologia di certi datori di lavoro con il fatto che "la configurazione e manutenzione di server" e' roba da helpdesk per cui e' osceno domandare laurea (o cultura equivalente, meglio la seconda che la prima perche' una laurea in Italia non garantisce un cavolo sulla preparazione che hai, non tutte le universita' italiane sono uguali e non tutti gli studenti che frequentano una stessa universita' sono uguali ma il sistema e' fatto in maniera tale che non c'e' certezza di selezione e manco programmi hands on, in teoria il lavoro tanti lo saprebbero fare, in pratica non sanno spesso nemmeno da dove si inizia).
        Che poi sia un argomento trito è palese, ma è
        meglio ribadire ogni tanto che la piccola impresa
        itaGLIana è sempre in
        agguato...Certo, certo non dico di no ce ne sono tante, ma se ragionano in questa maniera da piccole diventano minuscole fino a scomparire. O si lavora seriamente o si hanno gli "amici" che ti danno comunque il lavoro a prescindere ma ormai siamo messi cosi' bene che stiamo per dichiarare fallimento come paese quindi non ci saranno "amici" ancora per tanto (e mi riferisco alle commesse della politica dalla municipalizzata alle 10000 forme in cui e' la politica che da' i lavori).
        • AlSolito scrive:
          Re: Cubasia le spari grosse

          E' una cavolata!Oooh, e qui sono felice e contento. Anzi mi sarei aspettato dai "colleghi" che lo mettessero sulla graticola e invece sono sempre piu' perplesso, sembro quasi l'unico a aver notato la cosa e esserne molto, ma molto scocciato.
          Al contempo stesso dire che un SysAdmin sia
          obbligato a offrire supporto spicciolo all'utenza
          rubando tempo (prezioso) a attivita' server side
          e'
          realista.
          Si e' vero, ma un conto e' mr helpdesk che fa il sysadmin e un'altro sysadmin che fa helpdesk. Il sysadmin e' un peso massimo, si spera sia capace di stendere una pulce (tipo non funziona il mouse), quel peso piuma dell'helpdesk stende la pulce ma quando deve fare a cazzotti con un db corrotto va lui al tappeto.

          Ecco, rispondendo alla domanda, posta in questo
          modo trovo che
          :
          - in alcune aziende e' realmente cosi' (piccole
          aziende
          smanettone)
          - in alcune aziende "quello che sa usare il
          computer" si e' appena "offerto volontario" per
          una carriera di sysadmin
          ;-)
          - in alcune aziende senza helpdesk skill non
          sopravvive nessuno, per non parlare di capacita'
          di publishing (o mio dio
          nooo)
          Non posso negarlo. Si tratta tutto di vedere se si tratta di dose modica o se e' piu' il tempo che risolvi cavolate che quello che hai per fare il lavoro duro e serio. Solo in pochissimi posti, credo, dove il CED e' in camera blindata non ti capita qualche rompi che mentre stai facendo una config per fare un doppio NAT tra due sedi remote che pero' e' possibile solo a certe macchine della rete e non a altre e senza cui un intero ufficio periferico non accede ai dati aziendali (magari 20 persone che sono li' che aspettano ...) che ti chiama sul diretto e ti dice "non funziona Internet". E scopri che voleva dire che il sito xy (e in genere che non c'entra una mazza con il lavoro) non si visualizza correttamente perche' il server web remoto e' semplicemente andato giu' o gli si e' staccato il cavetto ethernet.
          Personalmente ritengo che un buon sysadmin non
          abbia bisogno esplicitamente di una laurea, anche
          a grossi livelli, ma di adeguata
          preparazione.
          Vero ma io in altri post ho parlato di cultura equivalente, in uno in specifico ho fatto una tiratina sulle lauree e sul loro reale valore. Comunque il discorso e' che un server che fornisce servizi a una molteplicita' di utenti non e' alla portata di un addetto helpdesk. Serve una cultura informatica pari a quella che avrebbe un laureato se l'universita' in Italia funzionasse sempre e comunque, mentre invece lo fa a spot, e in piu' a seconda della complessita' gli serve pure un po' di esperienza. Vuoi che aggiunga di piu'? Per me chiunque faccia informatica e si butti sul sistemista DEVE cominciare dall'helpdesk, dai mouse, dall'installami office, da "dalle casse audio esce un rumore strano" ecc. Quanto ci rimane dipende, forse sempre, gli si comincia ad affidare qualche compito piu' delicato e avanti fino a che si trova uno o piu' server tutti belli suoi, qualcuno si ferma un bel po' prima. E tutto questo laurea o meno, deve dimostrami se viene da me che sotto questo profilo ha gia' dato, sono della vecchia scuola dopotutto se non sai spazzare la stanza non puoi dirigere una impresa di pulizie.
          Magari si ma anche no. Certi venerdi sono cosi'
          vuoti, dei troll in redazione
          aiutano.Io non lo sono di sicuro.
          • hiccup scrive:
            Re: Cubasia le spari grosse
            - Scritto da: AlSolito

            E' una cavolata!

            Oooh, e qui sono felice e contento. Anzi mi sarei
            aspettato dai "colleghi" che lo mettessero sulla
            graticola e invece sono sempre piu' perplesso,
            sembro quasi l'unico a aver notato la cosa e
            esserne molto, ma molto
            scocciato.Beh comunque piu' di una volta e' apparso del malcontento attorno agli articoli di Cubasia; sembrano molto retorici ma piacciono per la compresenza di toni vittimisti e di riscossa sociale ...


            Al contempo stesso dire che un SysAdmin sia

            obbligato a offrire supporto spicciolo
            all'utenza

            rubando tempo (prezioso) a attivita' server side

            e'

            realista.



            Si e' vero, ma un conto e' mr helpdesk che fa il
            sysadmin e un'altro sysadmin che fa helpdesk. Il
            sysadmin e' un peso massimo, si spera sia capace
            di stendere una pulce (tipo non funziona il
            mouse), quel peso piuma dell'helpdesk stende la
            pulce ma quando deve fare a cazzotti con un db
            corrotto va lui al
            tappeto.




            Ecco, rispondendo alla domanda, posta in questo

            modo trovo che

            :

            - in alcune aziende e' realmente cosi' (piccole

            aziende

            smanettone)

            - in alcune aziende "quello che sa usare il

            computer" si e' appena "offerto volontario" per

            una carriera di sysadmin

            ;-)

            - in alcune aziende senza helpdesk skill non

            sopravvive nessuno, per non parlare di capacita'

            di publishing (o mio dio

            nooo)



            Non posso negarlo. Si tratta tutto di vedere se
            si tratta di dose modica o se e' piu' il tempo
            che risolvi cavolate che quello che hai per fare
            il lavoro duro e serio. Solo in pochissimi posti,
            credo, dove il CED e' in camera blindata non ti
            capita qualche rompi che mentre stai facendo una
            config per fare un doppio NAT tra due sedi remote
            che pero' e' possibile solo a certe macchine
            della rete e non a altre e senza cui un intero
            ufficio periferico non accede ai dati aziendali
            (magari 20 persone che sono li' che aspettano
            ...) che ti chiama sul diretto e ti dice "non
            funziona Internet". E scopri che voleva dire che
            il sito xy (e in genere che non c'entra una mazza
            con il lavoro) non si visualizza correttamente
            perche' il server web remoto e' semplicemente
            andato giu' o gli si e' staccato il cavetto
            ethernet.
            Tutto molto relativo alla percezione dei supervisori e managers riguardo il lavoro IT. Se si convincono che e' importante bene altrimenti si risponde "backup rotto kaboom se non lavoro ora su servers" (rotfl)

            Personalmente ritengo che un buon sysadmin non

            abbia bisogno esplicitamente di una laurea,
            anche

            a grossi livelli, ma di adeguata

            preparazione.



            Vero ma io in altri post ho parlato di cultura
            equivalente, in uno in specifico ho fatto una
            tiratina sulle lauree e sul loro reale valore.
            Comunque il discorso e' che un server che
            fornisce servizi a una molteplicita' di utenti
            non e' alla portata di un addetto helpdesk. Serve
            una cultura informatica pari a quella che avrebbe
            un laureato se l'universita' in Italia
            funzionasse sempre e comunque, mentre invece lo
            fa a spot, e in piu' a seconda della complessita'
            gli serve pure un po' di esperienza. Vuoi che
            aggiunga di piu'? Per me chiunque faccia
            informatica e si butti sul sistemista DEVE
            cominciare dall'helpdesk, dai mouse,
            dall'installami office, da "dalle casse audio
            esce un rumore strano" ecc.Quoto. Per quanto mi riguarda sono l'unico IT in azienda e vista la mia giovane esperienza mi fa solo bene essere un allaround sysadmin. Al contempo stesso essere responsabile per servizi per cui non hai tempo per metterci le mani (sappiamo bene che a volte certi servizi nascono monchi per questioni di urgenze, poi magari restano li orripilmente mutilati e potenzialmente pericolosi).
            Quanto ci rimane
            dipende, forse sempre, gli si comincia ad
            affidare qualche compito piu' delicato e avanti
            fino a che si trova uno o piu' server tutti belli
            suoi, qualcuno si ferma un bel po' prima. E tutto
            questo laurea o meno, deve dimostrami se viene da
            me che sotto questo profilo ha gia' dato, sono
            della vecchia scuola dopotutto se non sai
            spazzare la stanza non puoi dirigere una impresa
            di
            pulizie.


            Magari si ma anche no. Certi venerdi sono cosi'

            vuoti, dei troll in redazione

            aiutano.

            Io non lo sono di sicuro.Eh eh eh non ti difendere troppo qualche trolloparolina la avevi messa ;-)
          • AlSolito scrive:
            Re: Cubasia le spari grosse

            Beh comunque piu' di una volta e' apparso del
            malcontento attorno agli articoli di Cubasia;
            sembrano molto retorici ma piacciono per la
            compresenza di toni vittimisti e di riscossa
            sociale
            ...
            Direi che hai centrato il punto. Commento molto intelligente il tuo. Ho presente i suoi articoloni, da come si scrive un C.V. ai Quanto Valgo ecc. E' una specie di Raffaella Carra' o di Maria de Filippi della stampa di settore informatico. Forse potrebbe fare molto piu' di cosi' e' che scrive quello che alcuni vogliono leggere, ho letto su PI articoli molto interessanti che facevano si e no 5 post di commenti, forse il suo e' un sistema furbone. Non lo so, so solo che non fa per me.Ma appunto roba da cultura popolare, se gratti, sotto sotto non c'e' per niente ciccia solo una sterminata banalita' e nel caso di specie imprecisione, a mio modo di vedere.
    • ZZol scrive:
      Re: Cubasia le spari grosse
      Visto che e' un thread bello grasso: piatto ricco mi ci ficco."I suoi compiti principali sono configurazione ed amministrazione di server e client (ma allora cercate una persona con uno skill di helpdesk, e quindi a che cosa vi serve la laurea? )"la domanda e'? e' errato, giusto o cosi' cosi'?Secondo la piu' recente best practice di service management (ITIL ver. 1 e 2 riassumo per completezza)*, il Service desk e' il punto di contatto con l'utente, che gestisce incidenti e richieste, li esegue dove possibile, li passa dove non puo' agire direttamente, tiene l'utente informato sullo stato etc... Non c'e' diretta definizione di una funzione diversa.L'helpdesk citato da Cubasia puo' essere assimilato al concetto di Service Desk standard. Non c'e' dubbio dalla verifica di ruoli e responsabilità che la manutezione dei client sia eseguita dall'helpdesk.Allora Cubes ha ragione. Ma... la manutenzione dei server??Nell'ultima versione di ITIL (ver.3)**, sono state definite altre 3 funzioni definite oltre al service desk nel volume Service Operations: 1) il Technical management, che mantiene tutte le conoscenze e risorse per la corretta operativita' e innovazione dei sistemi, l'IT Operations Management, che si occupa di tutto cio' che e' routine (backup, etc) e l'Application management che segue il ciclo di vita del sofware.Sono sicuro che AlSolito si riferiva all'ultimissima versione della best practice di service management quando faceva lo schizzinoso con helpdesk e manutenzione dei server. E' importante poter incontrare persone così competenti su questo forum...sarcasticamente ma cordialmenteZZol* Service Support, OGC, TSO Publishing ISBN 011 330015 8** Service Operations, OGC, TSO Publishing ISBN 978 011 331046 3, pag 108
      • AlSolito scrive:
        Re: Cubasia le spari grosse
        - Scritto da: ZZol
        Visto che e' un thread bello grasso: piatto ricco
        mi ci
        ficco.

        "I suoi compiti principali sono configurazione ed
        amministrazione di server e client (ma allora
        cercate una persona con uno skill di helpdesk, e
        quindi a che cosa vi serve la laurea?
        )"

        la domanda e'? e' errato, giusto o cosi' cosi'?

        Secondo la piu' recente best practice di service
        management (ITIL ver. 1 e 2 riassumo per
        completezza)*,
        Allora Cubes ha ragione. Ma... la manutenzione
        dei
        server??
        Non dimentichiamoci la configurazione ;-) Il che porta la quota dell'affermazione di Cubasia dal mio punto di vista a molto, molto sbagliato.
        Nell'ultima versione di ITIL (ver.3)**, sono
        state definite altre 3 funzioni definite
        Sono sicuro che AlSolito si riferiva
        all'ultimissima versione della best practiceDell'ITIL me ne impippo, so a malapena cosa e', le certificazioni e protocolli conseguenti sono per grande parte un simpatico sistema in base a cui quello che fai risponde a una certa documentazione e a certi standard, teoricamente. In pratica si risolve in un bel sistema burocratico autoreferenziale. Nella mia (certo limitatissima) esperienza personale ho ereditato ditte che lavorano, da cani, presso di noi. A un certo punto hanno fatto sapere che si erano certificate e lavoravano sempre da cani esattamente come prima. Di piu' pure noi abbiamo a che fare con certificazione e in genere il discorso si risolve nel fatto che appunto le carte devono essere a posto. Le visite di controllo sono largamente preannunciate e quindi si lavora sempre a occhio ma quando vengono gli ispettori tutto e' a regola. Insomma spesso la certificazione e' un bel bollino pubblicitario modello "senza grassi", ma con un contenuto piuttosto opinabile.E' puro buon senso e qualche annetto passato nell'IT che mi fa dire che l'helpdesk e' in genere personale con non troppo skill che si occupa di installare il pc da zero, portarlo nel luogo di destinazione e attaccare i cavi, installare questo o quel software, come faccio a mettere un link sul desktop, si e' incastrato un foglio di carta ecc. ecc.La configurazione di un server invece e' tutta un'altra cosa, cominciamo un po' a mettere insieme un RAID e che facciamo per i dischi in LVM? Le partizioni come le dimensioniamo? E come si progetta e implementa un albero AD o un servizio LDAP? E una corretta funzionalita' delle quote con tutte le ACL sulle share, e un pentest ecc. ecc. E le problematiche legate ai backup, nastro? Disco? Incrementale? Oppure bisogna dimensionare il tutto su una SAN con gestione snapshot e da li' a nastro? E anche con il suo mantenimento non si scherza, chi se lo legge il log e capisce che una certa voce ricorrente non e' robetta? E dove intervenire?Se poi c'e' la ditta XY con 3 dipendenti di cui uno smanettone che sa addirittura configurare il router adsl e magari recuperare un pc e farci girare freenas per fare il nas di rete. Beh, complimenti. Ma quello non e' IT e il tizio sara' il ragioniere o il geometra, mica un professionista. Se poi la ditta XY di dipendenti ne ha venti e assume il neoperito informatico a 900 euro e magari ha pure un server che fa insieme controller di dominio e fileserver, ci sta tutto che faccia il factotum ma con robuste iniezioni di configurazioni fatte da ditte esterne (e gestione esterna posta e un altro fracco di roba), a meno di tendenze suicide della ditta in questione. Con tutta probabilita' gli fanno buttare dentro a programma anche un po' di fatture. Ma quello e' IT in dose molto molto ridotta.Insomma sembra che Cubasia pensi come certi padroncini analfabeti informatici che l'IT sia questa roba qui, roba da brufolosi smanaccia joystick. Pazienza il padroncino, non uno che pretende di essere un professionista del settore.Altro che helpdesk e roba per cui non servono un mare di competenze e esperienza (figurarci addirittura una laurea). Sembra proprio un articolo su professione IT fatto da un giardiniere.
        • Zzol scrive:
          Re: Cubasia le spari grosse
          Alla fine siamo pure d'accordo, mi sembra.Un unico appunto, anzi due:1) se disputiamo di organizzazione e funzioni dell'IT (per piccole, medie e grandi aziende) e dire che te ne infischi di una documentata e evoluta best practice, che ci ha messo quasi due decenni a definire questi profili, e' come sentir dire a un cuoco: "Di ricette scritte me ne infischio, mi interessa sapere come si accende il fornello e chi lo fa."Ripeto, l'attivita' di technical management (engineering) e' diversa da quella operativa o da quella di helpdesk (in un'organizzazione modernamente strutturata e di dimensioni adeguate). Se poi nella Canistracci Oil c'e' un geek che fa tutto e' un problema loro, di risorse, di rischio, di dimensione ecc.2) e' evidente che la discussione va ben oltre lo scopo dell'articolo di Cubes, che si limitava a evidenziare l'aspetto quasi caricaturale (disperato?) della ricerca di personale informatico. Non sparare sulla croce rossa!cordialmente
          • AlSolito scrive:
            Re: Cubasia le spari grosse
            - Scritto da: Zzol
            Alla fine siamo pure d'accordo, mi sembra.
            Un unico appunto, anzi due:

            1) se disputiamo di organizzazione e funzioni
            dell'IT (per piccole, medie e grandi aziende) e
            dire che te ne infischi di una documentata e
            evoluta best practice, che ci ha messo quasi due
            decenni a definire questi profili, e' come sentir
            dire a un cuoco: "Di ricette scritte me ne
            infischio, mi interessa sapere come si accende il
            fornello e chi lo
            fa."Sono drastico lo so ma tu hai sottovalutato un mio passaggio, quello delle ditte non certificate che lavoravano come cani e che post certificazione lavorano come cani. Senza contare la nostra esperienza diretta in fatto di certificazione (e piu' o meno anche noi lavoriamo esattamente come prima, spero non da cani ;-). Per cui quando sono di fronte a sistemi burocratici che definiscono la qualita' sono perplesso, per esperienza personale. Che vuoi, ritengo un metodo piu' sicuro il mercato. Se lavori da cane dovresti essere fatto fuori ... teoricamente. Poi in pratica e' tutta altra cosa. Se comunque lavori da cane e hai lavoro beh, chi te lo da' se la merita una ditta che lavora da cani. Semplice e lineare no?

            2) e' evidente che la discussione va ben oltre lo
            scopo dell'articolo di Cubes, che si limitava a
            evidenziare l'aspetto quasi caricaturale
            (disperato?) della ricerca di personale
            informatico. Non sparare sulla croce
            rossa!
            Se serve dirlo di nuovo sui sistemi di reclutamento sono perfettamente d'accordo. Ma il pressapochismo non lo perdono.
            cordialmente
          • r00t1na scrive:
            Re: Cubasia le spari grosse
            Non sparate su Cubasia!Da noi (azienda grande) i sistemisti più esperti stabiliscono modalità di installazione dei server, e preparano manuali e procedure.A quel punto, dopo il server prototipo per una certa tipologia, tutti i successivi vengono effettivamente installati da ragazzi con competenze più da help desk, gli stessi che normalmente si occupano dell'assistenza ai client.Sui server meno critici poi questi ragazzi meno esperti possono avere l'incarico di gestire alcune operazioni di base (installazione e sharing stampanti, agguinta utenti, backup).Forse Cubasia ha in mente situazioni come quella che abbiamo qui.
  • aghost scrive:
    Uno molto sveglio
    ottimo articolo. Mi sono sempre chiesto perché in italia negli annunci non si fa mai nessun accenno alla retribuzione, come se fosse qualcosa di sconveniente, di cui ci si deve vergognare. All'estero la retribuzione viene dichiarata senza tanti pudori...http://aghost.wordpress.com/2008/08/19/uno-molto-sveglio/
    • fox82i scrive:
      Re: Uno molto sveglio
      Perchè prima ti attirano promettendo mari e monti, alla fine ti dicono la loro proposta di retribuzione.Anzi in realtà prima ti chiedono quanto vorresti essere pagato, poi loro fanno la loro proposta (che si avvicina alla tua ma è sempre sotto). Si contratta ed alla fine ti inchiappettano
    • The_GEZ scrive:
      Re: Uno molto sveglio
      Ciao aghost !
      ottimo articolo. Mi sono sempre chiesto perché in
      italia negli annunci non si fa mai nessun accenno
      alla retribuzione, come se fosse qualcosa di
      sconveniente, di cui ci si deve vergognare.
      All'estero la retribuzione viene dichiarata senza
      tanti
      pudori...Perchè se la scrivono poi va pure a finire che ... te le devono dare !!! E addio gioco al ribasso !Poi se io leggo due annuncio per due posti di lavoro con caratteristiche molto simili ma uno offre una retribuzione del 20% superiore io potrei scegliere e poi va a finire che anche la prima azienda deve aumentare l' offerta del 20%.Ed ora tu capirai che cose del genere non sono accettabili per l' imprenditoria italiota.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 novembre 2008 11.11-----------------------------------------------------------
  • Accelerix scrive:
    Sarebbe matto a restare in Italia!!
    Ma una persona con queste caratteristiche o se ne va all'estero o mette su una società sua (visto che sarebbe in grado di fare tutto o quasi).La figura richiesta è una figura che ha maturato moltepilici esperienze direttamente sul campo e non all'Università. Questo dimostra il fatto che la laurea (in ingegneria naturalmente) è solo un patentino per entrare nel mondo del lavoro. Poi quello che, nella maggio parte dei casi, viene chiesto di fare, soprattutto ad un neolaureato, è molto diverso da quello per cui ha studiato.E stiamo parlando di una facoltà tecnica. Figuriamoci per quelle umanistiche (senza speranza se non hai agganci).
    • Testazza scrive:
      Re: Sarebbe matto a restare in Italia!!
      - Scritto da: Accelerix
      Ma una persona con queste caratteristiche o se ne
      va all'estero o mette su una società sua (visto
      che sarebbe in grado di fare tutto o
      quasi).
      La figura richiesta è una figura che ha maturato
      moltepilici esperienze direttamente sul campo e
      non all'Università. Questo dimostra il fatto che
      la laurea (in ingegneria naturalmente) è solo un
      patentino per entrare nel mondo del lavoro. Poi
      quello che, nella maggio parte dei casi, viene
      chiesto di fare, soprattutto ad un neolaureato, è
      molto diverso da quello per cui ha
      studiato.
      E stiamo parlando di una facoltà tecnica.
      Figuriamoci per quelle umanistiche (senza
      speranza se non hai
      agganci).Le lauree umanistiche servono solo a vantarsi e cercare di farsi pagare di più.Le aziende lo hanno capito da un pezzo, e visto i tempi che corrono un laureato ormai viene pagato 4 soldi, alla stregua di un diplomato.Ma siccome le aziende sanno che in giro c'è sovrabbondanza di laureati, a parità di mansione scelgono un dottore in scienze politiche che fa il sistemista, o un laureato in filosofia che fa il programmatore, tanto poi ambedue punteranno a scalare la gerarchia aziendale per diventare un tronfione con l'Audi A6 ALL ROAD mega-turbo-diesel V6.Che tristezza.
  • AndyCapp scrive:
    Le cose non cambiano
    Evidentemente no, scrivevo le stesse cose quasi due anni fa, http://www.andycapp.net/2008/11/14/il-cimitero-dei-consulenti-aka-la-bellezza-dell%e2%80%99-it-in-italia/Io poi me ne sono andato, ma pare non sia cambiato tanto.
  • Gianni scrive:
    lingua inglese
    hai dimenticato di riportare che il candidato deve avere una ottima conoscenza dell'inglese sia scritto che parlato
  • Marco Marcoaldi scrive:
    L'unica soluzione ...
    E' iniziare a scrivere software su misura per le esigenze dei clienti e venderlo profumatamente visto che vendi qualcosa di nicchia !!!Anche i soliti gestionali ma settoriali e dedicati vanno più che bene ! :D
  • Undertaker scrive:
    Il problema italiano
    Il problema é sempre lo stesso: le "piccole imprese italiane": cé tanta gente che con le piccole imprese ci si arrapa e dice che sono loro il segreto dell'economia italiana.La realtá é diversa ed é quella che tutti possiamo vedere: tante fabbrichette ed aziendine pulciose che investono zero in ricerca, innovazione ed informatica puntando tutto sulla "vendita", informatici, ricercatori e persone creative alla fame o costretti ad emigrare, rappresentanti, venditori ed altri inutili parassiti che girano con mega suv. tronfi e beffardi, consapevoli e fieri della loro ignoranza.
    • Den Lord Troll scrive:
      Re: Il problema italiano
      - Scritto da: Undertaker
      La realtá é diversa ed é quella che tutti
      possiamo vedere: (cut)tutto qua ?a me per elencare tutta l'italic-schifezza non basterebbe un file .doc / .odc di un Petabytee son pure troppo buono....
    • The_GEZ scrive:
      Re: Il problema italiano
      Ciao Undertaker !
      tante fabbrichette ed aziendine pulciose che
      investono zero in ricerca, innovazione ed
      informatica puntando tutto sulla "vendita",
      informatici, ricercatori e persone creative alla
      fame o costretti ad emigrare, rappresentanti,
      venditori ed altri inutili parassiti che girano
      con mega suv. tronfi e beffardi, consapevoli e
      fieri della loro
      ignoranza.STRAMEGAQUOTING !!!!!!!!!!!!!!!!!!Io non lavoro nell' IT ma nel settore industriale e per assistenza giro per tutta l' italia (ma anche per tutto il mondo) ... ed il panorama italiano è veramente desolante.Una marea di micro aziende assolutamente insignificanti che a volte non hanno neppure un' ufficio.Se questa è l' "ossatura" del nostro sistema industriale ... l' osteoporosi ha vinto su tutta la linea ...
    • Paolo scrive:
      Re: Il problema italiano
      Hai ragione Undertaker.Mi si accappona la pelle quando sento che la fortuna dell'Italia sono le piccole imprese del Nord-Est. Piccole realtà dove si sfrutta la moda del momento senza avere un progetto a medio termine se non quello di fare più soldi possibile.Ma un paese che si ritiene industrializzato può rinunciare completamente ad una ricerca? Non sto parlando della ricerca universitaria che ha i suoi problemi, ma quella delle industrie.Ma quali sono le industrie italiane? Quali sono i prodotti innovativi italiani? Moda, Design ma non innovazione.Mi sapete dire se esiste una società di software operante in Italia che fa software conosciuto al di fuori dei confini regionali?Con queste premesse come si fa a parlare di giusto salario? Al massimo ti mettono in competizione con gli indiani (la leggenda dice che lavorano meglio, la verità è che non costano niente e se fanno disastri....)
      • z f k scrive:
        Re: Il problema italiano
        - Scritto da: Paolo
        Ma quali sono le industrie italiane? Quali sono i
        prodotti innovativi italiani? Moda, Design ma non
        innovazione.Moda e Design richiedono ricerca e innovazione.Ricerca di materiali, innovazione per le tecniche di lavorazione.Beh, certo, non per tutti; ci sono parecchi ambiti in cui ci si limita ad un rimescolamento di forme e colori, mentre tecniche e materiali sono sempre gli stessi. Li' allora si parla di un diverso impegno di ricerca: quello sociale e comportamentale (mi viene in mente mafe :D ).
        Mi sapete dire se esiste una società di software
        operante in Italia che fa software conosciuto al
        di fuori dei confini
        regionali?Hmmm. Qualcosa sicuramente c'era... E' che non e' del mio campo, per cui non lo ricordo (memoria skifida).CYA
      • Prozac scrive:
        Re: Il problema italiano

        Ma quali sono le industrie italiane? Quali sono i
        prodotti innovativi italiani? Moda, Design ma non
        innovazione.
        Mi sapete dire se esiste una società di software
        operante in Italia che fa software conosciuto al
        di fuori dei confini
        regionali?
        http://www.esteco.it/index.jsp
    • Pietro Cristofoli scrive:
      Re: Il problema italiano
      - Scritto da: Undertaker
      Il problema é sempre lo stesso: le "piccole
      imprese italiane": cé tanta gente che con le
      piccole imprese ci si arrapa e dice che sono loro
      il segreto dell'economia
      italiana.

      La realtá é diversa ed é quella che tutti
      possiamo vedere:


      tante fabbrichette ed aziendine pulciose che
      investono zero in ricerca, innovazione ed
      informatica puntando tutto sulla "vendita",
      informatici, ricercatori e persone creative alla
      fame o costretti ad emigrare, rappresentanti,
      venditori ed altri inutili parassiti che girano
      con mega suv. tronfi e beffardi, consapevoli e
      fieri della loro
      ignoranza.Mi ci farei una maglietta con questo post ... quoto.
    • MaPietru scrive:
      Re: Il problema italiano
      Quando leggo un post del genere, l'unica parola che mi viene in mente è 'quoto'.
  • SklErø scrive:
    The solution...
    Ciau a tutt*,da programmatore e lavoratore nel campo vi propongo questa soluzione:oltre ai pc ho dei terreni, stalle e animali, ci mettiamo tutti insieme e facciamo un bell'agriturismo..lol
    • Fabrix scrive:
      Re: The solution...
      - Scritto da: SklErø
      oltre ai pc ho dei terreni, stalle e animali, ci
      mettiamo tutti insieme e facciamo un
      bell'agriturismo..l'idea non è malvagia...
    • The Raptus scrive:
      Re: The solution...
      ...Se non trovi lavoro nel tuo campo lo trovi nel campo di tuo padre?
    • Upr scrive:
      Re: The solution...
      Sto gia facendo il sito....l'agriturismo come lo chiamiamo?
      • gerry scrive:
        Re: The solution...
        - Scritto da: Upr
        Sto gia facendo il sito....l'agriturismo come lo
        chiamiamo?Server Farm :D
        • Number 6 scrive:
          Re: The solution...
          - Scritto da: gerry
          - Scritto da: Upr

          Sto gia facendo il sito....l'agriturismo come lo

          chiamiamo?

          Server Farm :DPeccato che non ci siano i mod points su PI come su Slashdot se no li bruciavo (quasi) tutti solo per la battuta! (rotfl)
        • xxxxxxxxxx scrive:
          Re: The solution...

          Server Farm :DROTFL!!Pero' io sto davvero cercando di risparmiare qualcosaper farlo, prima o poi.
        • longinous scrive:
          Re: The solution...
          - Scritto da: gerry
          - Scritto da: Upr

          Sto gia facendo il sito....l'agriturismo come lo

          chiamiamo?

          Server Farm :DSTANDING OVATION!!!(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
        • fiorefr73 scrive:
          Re: The solution...
          STUPENDO!
        • fox82i scrive:
          Re: The solution...
          - Scritto da: gerry
          - Scritto da: Upr

          Sto gia facendo il sito....l'agriturismo come lo

          chiamiamo?

          Server Farm :DQuoto a favore per SERVER FARM
        • Tony Soprano scrive:
          Re: The solution...
          - Scritto da: gerry
          - Scritto da: Upr

          Sto gia facendo il sito....l'agriturismo come lo

          chiamiamo?

          Server Farm :Dsemplicemente GENIALE!!!!Standing ovation ed il mio voto per il nome!! :D
        • SklErø scrive:
          Re: The solution...
          SIIIII!!!!!!!!!!!SERVER FARM!!!!!!Ricetta del giorno: Pasta al buffer overflowIngredienti per 4 persone:400g di pasta4 pomodoriuna manciata di bitPreparazione:Mettete su la pasta a cuocerenel frattempo preparate un soffritto e aggiungete i pomodori tagliati a spicchi, dopodiché coprite il tutto con una manciata di bit.A pasta scolata fatela saltare nel sugo, dopodiché aggiungete ancora bit fino a farli uscire dalla padella..ET VOILA'!
    • fox82i scrive:
      Re: The solution...
      Mi aggrego e metto a disposizioni pure i miei terreni (in realtà sono di papà)
    • anonimo scrive:
      Re: The solution...
      Non hai idea di quante volte ci abbia pensato...
  • Fabrizio scrive:
    assimilita.....
    Siamo assimilita al commercio o peggio ancora a metalmeccanici.Io in effetti lo ero, un meccanico eletrauto che per passione e perchè si era rotto di infilarsi sotto alle vetture, mi sono convertito in tecnico hardware/software.Grazie ad un pc regalatomi ed alla mia forte passione per l'informatica, sono riuscito a iniziare questo lavoro in ambito IT.Recentemente, dopo sette anni (di cui tre COCOCO) passati a farmi il culo, a dare tutto alla azienda per cui lavoro, mi sono sentito dire che al momento non era possibile avere un aumento ma se avessi creduto nella azienda, più avanti ci sarebbe potuto essere un adeguamento economico.....Sentirsi dire queste parole dal propio datore di lavoro dopo sette anni passati ad autoformarsi, risolvere problemi, avere consensi dai clienti, be, davvero deludente, davvero!!Per scampare decentemente tocca lavorare extra con alcuni clienti miei personali....Non so più cosa pensare e leggendo i vari articoli di Cubisia, capisco che la situazione per i lavoratori della IT, in italia è veramente squallida.Io non ho corsi o certificazioni ma il lavoro lo faccio al meglio che posso e i feedback dei clienti mi danno ragione......Ma probabilmete è propio come scrive Cubisia, per aspirare ad un nuovo posto di lavoro dove si possa percepire uno stipendio degno del lavoro che svolgiamo, probabilmente bisogna essere dei supereroi.Una cosa propio non riesco a capire: siamo davvero tanti operatori nella IT ma ancora non abbiamo un nostro CCNL o una nostra associazione. Qualcuno mi sa dire il perchè??Un saluto a tutti.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: assimilita.....
      - Scritto da: Fabrizio
      una nostra associazione. Qualcuno mi sa dire il
      perchè??
      Un saluto a tutti.perchè è un mondo sconosciuto al 99% della popolazione, compresi quelli che scrivono quei annunci. Sai quante volte questi sapientoni copiano annunci altrui perchè vedono paroloni(che non comprendono) e chiedono il diploma o la laurea per un posto da data entry?
      • windows7 scrive:
        Re: assimilita.....
        hahaha! la settimana scorsa ho fatto un colloquio, il selezionatore si è presentato come "responsabile dei servizi informativi" piegato in 2 dalle risate le ho detto che volevo parlare con un responsabile informatico non un giornalista! e me ne sono andato.... pensa tè se come capo devo avere uno che non sà nemmeno lui che ruolo ricopre
        • Gianluca70 scrive:
          Re: assimilita.....
          - Scritto da: windows7
          hahaha! la settimana scorsa ho fatto un
          colloquio, il selezionatore si è presentato come
          "responsabile dei servizi informativi" piegato in
          2 dalle risate le ho detto che volevo parlare con
          un responsabile informatico non un giornalista! e
          me ne sono andato.... pensa tè se come capo devo
          avere uno che non sà nemmeno lui che ruolo
          ricopreSenza offesa, mi sa che devi aggiornarti, il termine si usa, eccome, Unicredit ne ha fatto anche il nome della sua società di servizi IThttp://search.techrepublic.com.com/search/UniCredit+Servizi+Informativi.htmlove IT sta proprio per "Information Technology", quindi all'italiana Tecnologie dell'Informazione e, di conseguenza, Servizi Informativi in generale.Mi sa che ti sei fumanto un'occasione :)
    • pink panther scrive:
      Re: assimilita.....
      @fabrizio
      Una cosa propio non riesco a capire: siamo davvero tanti
      operatori nella IT ma ancora non abbiamo un nostro CCNL o
      una nostra associazione. Qualcuno mi sa dire il perchè??
      Un saluto a tutti.la tecnologia deve rimanere saldamente nelle mani dei pochi potenti e chi per forza di cose deve metterci mano necessariamente va sminuito e tenuto per il collo cosa che si concretizza assai bene tramite un trattamento economico che non permetta colpi di testa e si completa creando divisione tra gli addetti ai lavori.
    • unodeitanti scrive:
      Re: assimilita.....
      Il contratto più vicino a noi IT è UNIMATICA. Simile a quello dei metalmeccanici ma con meno vincoli per le trasferte che fra l'altro vengono pagate meno.
    • w4v scrive:
      Re: assimilita.....
      non c'è ancora un ccnl perchè deve ancora essere discusso... o semplicemente perchè alle aziende fa comodo adeguare quello dei metalmeccanici, visto che ci sono diversi rimandi a tabelle di quel contratto per chi lavora nell'IT.Con la speranza che un ns ccnl non sia peggiorativo...
  • littlegauss scrive:
    prendere o lasciare? lasciare!!!
    è esattamente questo il punto, sono pochissime le persone in grado di fare una cosa del genere ed essere laureate, quindi anzichè prendere 15000 euro l'anno basterebbe dire "no grazie, devo dare da mangiare a mio figlio quindi possiamo fare 25000 e dopo otto ore qualunque cosa succeda mene torno a casa, oppure mi paghi come un dirigente e allora divento flessibile..."Poi guarda se un laureato in matematica con la passione dell'informatica deve prendere ordini da un economista decelebrato...
    • 0verture scrive:
      Re: prendere o lasciare? lasciare!!!

      Poi guarda se un laureato in matematica con la
      passione dell'informatica deve prendere ordini da
      un economista
      decelebrato...Scusa ma mi vuoi mettere sullo stesso piano un matematico con un ECOMONISTA (v. Idiocracy) ?L'ECOMONISTA è MOLTO MEGLIO, sa fare le equazioni di 3° grado e tracciare i grafici, mica pizza e fichi...
      • longinous scrive:
        Re: prendere o lasciare? lasciare!!!
        - Scritto da: 0verture
        L'ECOMONISTA è MOLTO MEGLIO, sa fare le equazioni
        di 3° grado e tracciare i grafici, mica pizza e
        fichi...in pratica risolve il quiz della settimana enigmistica "unisci i puntini da 1 a 59"? :D
        • 0verture scrive:
          Re: prendere o lasciare? lasciare!!!
          No no, fino a 60 :DHa preso la specializzazione :D
        • sroig scrive:
          Re: prendere o lasciare? lasciare!!!
          - Scritto da: longinous
          - Scritto da: 0verture

          L'ECOMONISTA è MOLTO MEGLIO, sa fare le
          equazioni

          di 3° grado e tracciare i grafici, mica pizza e

          fichi...

          in pratica risolve il quiz della settimana
          enigmistica "unisci i puntini da 1 a 59"?
          :DFosse stato un informatico avrebbe unito i puntino dallo 0 al 63!!!
          • nomen omen scrive:
            Re: prendere o lasciare? lasciare!!!

            Fosse stato un informatico avrebbe unito i
            puntino dallo 0 al
            63!!!Forse intendevi da 0h a 3Fh ?
      • Antony scrive:
        Re: prendere o lasciare? lasciare!!!
        inutile prendere in giro i commerciali...portano clienti e quindi SOLDI IMMEDIATI...il laureato in matematica che lavora nell'IT non porta (nel 99% dei casi) soldi imemdiati.PS: nn sono un commerciale ma un programmatore sw.
    • bardugagli scrive:
      Re: prendere o lasciare? lasciare!!!
      - Scritto da: littlegauss
      è esattamente questo il punto, sono pochissime le
      persone in grado di fare una cosa del genere ed
      essere laureate, quindi anzichè prendere 15000
      euro l'anno basterebbe dire "no grazie, devo dare
      da mangiare a mio figlio quindi possiamo fare
      25000 e dopo otto ore qualunque cosa succeda mene
      torno a casa, oppure mi paghi come un dirigente e
      allora divento
      flessibile..."
      Poi guarda se un laureato in matematica con la
      passione dell'informatica deve prendere ordini da
      un economista
      decelebrato...a parte che si dice decerebrato.il problema è che non serve un laureato per fare questo.basta della formazione continua, corsi ad hoc... e il problema è che raramente vi hai accesso o permesso di parteciparvi.a chi va "bene" quando non ha casini informatici, fa anche un altro lavoro in azienda, di vario tipo ... disegnatori cad, lavoro su database, grafici, un po' di tutto!
    • hasfidanken scrive:
      Re: prendere o lasciare? lasciare!!!

      Poi guarda se un laureato in matematica con la
      passione dell'informatica deve prendere ordini da
      un economista
      decerebrato...ti spiego subito: perché l'economista è stato formato dai veri padroni (quelli che oggi usano i soldi per comandare e che domani useranno direttamente la tecnologia). Quindi, al manager che applica quanto ha imparato (tipo chiedere qualifiche assurde al candidato così che si senta grato di avere un posto, o trasferire gli impiegati fuori dalla loro città così con meno vincoli sociali possono dedicarsi di più al lavoro, o dotarsi di impiegati usa e getta invece di curarsi i migliori e far fare loro carriera) la banca dà il finanziamento, a te che avresti magari un prodotto o un'idea migliore, invece chiude le porte in faccia. decerebrato o sveglio, con la croma o la ferrari, il manager è un poveraccio come noi a cui hanno dato il posto di kapò, tutto qui.
    • Infatti scrive:
      Re: prendere o lasciare? lasciare!!!
      - Scritto da: littlegauss
      Poi guarda se un laureato in matematica con la
      passione dell'informatica deve prendere ordini da
      un economista
      decelebrato...Che però, forse, sa scrivere DECE RE BRATO !!!!! :s :s :s :s :s
  • Riccardo scrive:
    alternativa
    concordo per lo sciopero.
    • bardugagli scrive:
      Re: alternativa
      - Scritto da: Riccardo
      concordo per lo sciopero.per uno come te ce ne sono altri 3000 disoccupati e pronti ad iniziare da subitoe l'unica cosa che tu hai più di loro (l'esperienza) e che effettivamente vale, perché è quello che ti fa perdere meno tempo con i casini della tua azienda, comunque chi ti da da mangiare non lo considera, se ne fotte, anzi, diventa un peso se ti devono pagare di piùtieni conto che in alcune banche escogitano sistemi di aggiornamento per mandare fuori di testa i più vecchi del mestiere così li possono mandare via per incompetenza... altrimenti dovrebbero pagarli di più per gli scatti d'anzianità
      • nessuno scrive:
        Re: alternativa


        tieni conto che in alcune banche escogitano
        sistemi di aggiornamento per mandare fuori di
        testa i più vecchi del mestiere così li possono
        mandare via per incompetenza... altrimenti
        dovrebbero pagarli di più per gli scatti
        d'anzianitàhmm...purtroppo non solo per le banche funziona così, ci sono aziende che per eliminare i costi del personale, fanno finta di non avere lavoro per spostare tutti in coperativa che gli costa meno, vedi tu come stiamo messi in italia...=_='
  • bardugagli scrive:
    laurea niet, resto ci siamo
    hai descritto ciò che viene chesto sempre a tutti noi.salvo poi essere disprezzati (quella che tu chiami "skill da help desk") ... chiamati "cacciavitari"eppure questo facciamo, quello che hai descritto tu.ciclicamente, tutto quanto quello che hai descritto.comprese le fasi di schizofrenia "leader / zerbino"tutto.dalla a alla z.e senza laurea.e per 15-16000 all'anno.e nessun tipo di benefit.e la formazione te la fai tu e sai tu su cosa, ti arrangi
    • orathio scrive:
      Re: laurea niet, resto ci siamo
      straquoto
    • ZEze scrive:
      Re: laurea niet, resto ci siamo
      Purtroppo questa è la realtà... quando ne discutiamo tra colleghi qualcuno se ne salta fuori con tono arrogante dicendomi: "non ti sta bene? mettiti in proprio!" già, peccato che anche lì bisogna essere "introdotti"...
      • bardugagli scrive:
        Re: laurea niet, resto ci siamo
        - Scritto da: ZEze
        Purtroppo questa è la realtà... quando ne
        discutiamo tra colleghi qualcuno se ne salta
        fuori con tono arrogante dicendomi: "non ti sta
        bene? mettiti in proprio!"


        già, peccato che anche lì bisogna essere
        "introdotti"...serve una catena di competenze.per una persona davvero competente noi siamo tutti cacciavitari.che fanno un lavoro che costoro non farebbero.il problema è che a darci lavoro non sono persone competenti.e raramente una azienda si rende conto di averne bisogno, come di un sacco di altre cose che semplicemente valutan come costi.magari l'avvocato...
  • 0verture scrive:
    LOL
    ROFTL... si ride per non piangere e se si piange è per non farsi venire una crisi di nervi con massacro di tutto lo staff aziendale a seguire per mezzo di un randello chiodato (staff aziendale: eufemismo che comprende gran capo affetto da sindrome da dio incarnato, segretaria 50 enne pompin.ra del gran capo, donna delle pulizie rompicojoni).
    • Anonimo Veneziano scrive:
      Re: LOL
      - Scritto da: 0verture
      ROFTL... si ride per non piangere e se si piange
      è per non farsi venire una crisi di nervi con
      massacro di tutto lo staff aziendale a seguire
      per mezzo di un randello chiodato (staff
      aziendale: eufemismo che comprende gran capo
      affetto da sindrome da dio incarnato, segretaria
      50 enne pompin.ra del gran capo, donna delle
      pulizie
      rompicojoni).Vedo, allora, che non è capitato solo a me. Comunque, per quanto riguarda i gran-capi pirloidi, ormai il loro tempo è agli sgoccioli e stà per volgere al termine (tanto per rievocare il Merovingio).
      • 0verture scrive:
        Re: LOL
        Spiacente deluderti ma i pirloidi sono forme di vita superiori come le erbacce e gli scarafaggi.In caso di inverno nucleare, noi ci estinguiamo ma loro restano...
      • Smegma scrive:
        Re: LOL

        Vedo, allora, che non è capitato solo a me.
        Comunque, per quanto riguarda i gran-capi
        pirloidi, ormai il loro tempo è agli sgoccioli e
        stà per volgere al termine (tanto per rievocare
        il
        Merovingio).QUOTO e rilancio:Questo è l'anno di linux..me lo sento :D ma anche :( e soprattutto :'(
        • fox82i scrive:
          Re: LOL
          Ma che caspio centra LINUX ???Maria!! Mii abbiamo un altro linux fan boy
          • Tony Soprano scrive:
            Re: LOL
            Spiacente deluderti ma i pirloidi sono forme di vita superiori come le erbacce e gli scarafaggi.In caso di inverno nucleare, noi ci estinguiamo ma loro restano.
            Vedo, allora, che non è capitato solo a me.
            Comunque, per quanto riguarda i gran-capi
            pirloidi, ormai il loro tempo è agli sgoccioli e
            stà per volgere al termine (tanto per rievocare
            il
            Merovingio).QUOTO e rilancio:Questo è l'anno di linux..me lo sentoA bocca aperta ma anche Triste e soprattutto In lacrime- Scritto da: fox82i
            Ma che caspio centra LINUX ???

            Maria!! Mii abbiamo un altro linux fan boy------------@fox82: sinceramente a me pare che smegma intesse commentare sarcasticamente l'estinzione dei pirloidi annoverandola tra gli "eventi altamente improbabili"...
    • fox82i scrive:
      Re: LOL
      Sai ti consiglio di fare un giro a Siena e vedere il museo delle torture..Almeno puoi fantasticare un po'!! :-DRicordo con piace la mazza chiodata! Era così bella tanto invitante e mi son chiesto: perchè non la vendono??
    • Dedrisproject scrive:
      Re: LOL
      hai designato in pieno l'organigramma di un azienda comune, allora non sono solo io a vivere esperienze del genere :DNON SONO SOLOaddirittura uno dei miei capi una volta disse in dialetto napoletano..... IO NON SONG SECONDO MANG A GISUCRIST PERCHè SE ERO IO O POST SUOGL AVESS FATT CHIU ASSAI .....traduzione : io non sono secondo nemmeno a Gesù Cristo, perchè se ero al suo posto avrei fatto di più guardate un pò a che punto arriva la sindrome di SUPERUOMO (ignorante)
  • Marco Marcoaldi scrive:
    45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
    Ma ... MAGARI 45 mila euro l'anno netti !!!!Un sistemista è fortunato arriva 15 mila !!!!Un bel SysOp sciopero per un paio di giorni e poi si che vediamo l'apocalisse ! ;D
    • alpha bravo scrive:
      Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
      beh, qui dove sono io (Svizzera interna) a quelle cifre cisi arriva, lavorando per aziende di trading o finanziarie.. ogni tanto si deve fare qualche tirata (tipo12 ore), ma non è l'abitudine nè la norma...Se mi segnalate dove posso prendere 45K Euro all'annoin Italia, ci torno immediatamente.
      • anonimo scrive:
        Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
        Dopo 11 anni, sono arrivato a 35mila ed alla 7 categoria metalmeccanica.
      • Beppaski Laraski scrive:
        Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
        Si però scusate, non cadiamo nel solito errore di valutare i salari "as they are", ma sempre in rapporto al costo della vita, obv fermo restando che i suddetti in Italia sono tra i più bassi d'europa e il cuneo fiscale tra i più alti.Da quanto mi risulta la tassazione e il costo della vita in Svizzera sono altissimi, quindi bisogna vedere quanto potere di acquisto effettivamente ti rimane da quei 50000 iniziali.Idem dicasi per chi vive e lavora a Londra, dove se guadagni meno di 50K sterline/anno rischi di fare la fame
        • pierg75 scrive:
          Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
          Beh....ti posso assicurare che con 50k lordi (perche' spero si sia sempre parlato di lordo) a londra ci vivi bene. Certo...non un signore, ma decentemente.E se guardi gli annunci di sistemisti nelle offerte a londra (per un sistemista con un po' di esperienza), quasi tutte partono dai 40k.Milano secondo me e' molto piu' impegnativa, visto gli stipendi e il costo della vita a milano.Pier
        • dadex scrive:
          Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
          Stai tranquillo che i costi della vita li ho sempre valutati e la proporzione è in netto favore per tutto il resto d'Europa tranne l'Italia. Ecco forse giusto Parigi rispetto a Milano non è così conveniente nel rappoprto stipendio/costo della vita
        • Giambo scrive:
          Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
          - Scritto da: Beppaski Laraski
          Da quanto mi risulta la tassazione e il costo
          della vita in Svizzera sono altissimi,Il costo della vita e' paragonabile, grossomodo, a quello del resto dell'europa. Forse gli affitti sono piu' alti, ma un litro di latte costa meno di 1Euro :)La tassazione poi e' bassa: Con un salario medio/alto arrivi al 12/15%
          quindi
          bisogna vedere quanto potere di acquisto
          effettivamente ti rimane da quei 50000
          iniziali.Riesci a vivere dignitosamente. Il salario minimo solitamente si aggira sui 3'300 franchi al mese, qualcosa come 27'000 Euro/anno, ma con questo salario e' difficile arrivare a fine mese senza rinunce :
      • travagliato re scrive:
        Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
        Scusa Giambo, puoi dirmi com'è la situazione per un lavoro in Svizzera come analista programmatore ?Va bene conoscere l'inglese ? Serve il francese e/o il tedesco ?Si trova lavoro o c'è crisi ?Se mi puoi rispondere , faresti veramente una cortesia.Ho la valigia di cartone già pronta............
        • Giambo scrive:
          Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
          - Scritto da: travagliato re
          Va bene conoscere l'inglese ? Serve il francese
          e/o il tedesco
          ?Si, una lingua nazionale (Sopratutto il tedesco) e' praticamente d'obbligo.Colleghi che conoscono solo l'inglese (Provenienti da Danimarca, Irlanda, Romenia, Svezia, ...) mi hanno detto che hanno avuto grosse difficolta' a trovare un posto.
          Si trova lavoro o c'è crisi ?Si, trova, si trova: http://jobs.chPersonalmente non ho mai avuto problemi a trovare lavoro, e ricevo sempre nuove proposte.Inoltre con gli accordi bilaterali Svizzera-EU, voi "stranieri" non dovreste avere grossi problemi di permesso di lavoro.
      • alfa bravo scrive:
        Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
        @GiamboIo lavoro a Zugo, il mio stipendio e' di 120K CHF l'anno.Ho semplicemente citato che quella cifra qui e' piu' che raggiungibile.. Diciamo che in linea di massima quella cifra la prende un impiegato con un po' di esperienza - non specifica innessun settore.Volendo fare i consulenti in Svizzera, si puo' andare oltre i 200K l'anno, ma credo che tu lo sappia meglio di me.Ti ringrazio comunque per l'offerta di lavoro, ma sono felice dovesono :)@Beppaskiil cantone di Zug ha una tassazione personale del 6% circa. Qui lasanita' e' privata, quindi sono altri 1500 CHF l'anno che partono,ma la tassazione in Svizzera e' bassa, credimi :) Il cantone cheha la tassazione piu' alta e' lo Jura con il 17% (parlo esclusivamente di persone, le aziende hanno altre aliquote).Il costo della vita e' si' piu' alto, ma confronto agli stipendiche pagano rimane sempre basso - certo, una pizza margherita puo'arrivare a costarti anche 12 euro, ma non e' necessario andarla a mangiare fuori :)La qualita' della vita e' secondo me il fattore piu' importante della Confederazione Elvetica, il rispetto tra le persone e lavolonta' degli Svizzeri di lavorare bene affinche' tutto funzionicome deve e' la vera differenza confronto alle altre nazioni.Poi, qui i sindacati esistono solo per quelle aziende che hannoun impatto su tutta la federazione (ferrovie, posta). Tutti i servizi e gli sportelli delle pubbliche amministrazioni sono gestite in modo privato, quindi le regole sono ben diverse.
        • Giambo scrive:
          Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
          - Scritto da: alfa bravo
          Io lavoro a Zugo, il mio stipendio e' di 120K CHF
          l'anno.E paghi anche poche tasse, maledetto fortunato ;) !
          Ho semplicemente citato che quella cifra qui e'
          piu' che raggiungibile..Si, e' nello standard di uno sviluppatore con un buon titolo di studio e esperienza.
          Volendo fare i consulenti in Svizzera, si puo'
          andare oltre i 200K l'anno, ma credo che tu lo
          sappia meglio di
          me. 8)
          Ti ringrazio comunque per l'offerta di lavoro, ma
          sono felice
          dove
          sono :)Addio bonus fine anno :P ...
          • alpha bravo scrive:
            Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
            Per te, non per me... :D :D :DPS: sei un headhunter? o anche da voi danno un bonus se trovate personale?
      • Zen scrive:
        Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
        Prova alla Vmware.- Scritto da: alpha bravo
        beh, qui dove sono io (Svizzera interna) a quelle
        cifre
        ci
        si arriva, lavorando per aziende di trading o
        finanziarie.. ogni tanto si deve fare qualche
        tirata
        (tipo
        12 ore), ma non è l'abitudine nè la norma...

        Se mi segnalate dove posso prendere 45K Euro
        all'anno
        in Italia, ci torno immediatamente.
    • Den Lord Troll scrive:
      Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
      manco nei tre paesi più tassati a livello personale (rispetto a questo *self-censored*) si prende così tanto [però i servizi son nettamente migliori, si sa] ovvero Belgio, Danimarca e Norvegiache poi siano tutti 'furbetti di quartieri', negrieri o buffoni d'altro tipo e riescano a tirarci un netto più alto è un ALTRO discorso
    • thor486 scrive:
      Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
      E allora chi fa siti come me che deve dire? L'altro giorno un tipo mi ha detto che per un sito dinamico completo con grafica personalizzata, messa in funzione, creazione dei contenuti,ecc.. 300 euro sono troppi!. Quindi ricapitolando io dovrei saperne abbastanza bene di: PHP,Javascript,xhtml,CSS,photoshop ed eventualmente illustrator per creare il logo e altro. Spendere ore sul suo sito per 300 euro??? Quando un idraulico 300 euro le fa con 2 visite a casa di un cliente? Siamo daccordo che in Italia c'è la crisi, ma gli "imprenditori" italiani se ne approfittano un pò troppo....
      • Magenta scrive:
        Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
        - Scritto da: thor486
        E allora chi fa siti come me che deve dire?Deve dire "Cambio mestiere".
      • Lorenzo scrive:
        Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
        Mandalo via e non fare siti per 300 euro ! Per quella cifra ( o anche meno ) trova uno smanettone che gli fa il sito con frontpage e per ogni aggiornamento ci mette una vita e si fa pagare a parte , e non sperare che torni tanto non ammettera mai che era piu conveniente dare da principio un migliaio di euro a te
        • H5N1 scrive:
          Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
          Io direi, anzi, che deve essere lui a trovargli lo smanettone.Tanto commetterebbe subito qualche errore tipo quello di non mettere la P. IVA.Poi lui stesso va a rompergli le uova nel paniere...E vaff****o!
      • LMC scrive:
        Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
        Fagli capire che tu sei il peggior idraulico che possa incontrare.Che per 300 euro non alzi nemmeno il culo dalla sedia per andarci a parlare.Grafica per quella cifra?? Nemmeno se uscisse fuori dando un colpo al lato del pc alla fonzie.Ma nemmeno il muose in mano prendo, se lo facesse fare dal primo che capita con un bel 'geocities style'.Saluti
        • ciccio scrive:
          Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?


          Grafica per quella cifra?? Nemmeno se uscisse
          fuori dando un colpo al lato del pc alla
          fonzie.
          mi ha fatto troppo ridere questa battuta,comunque non perdere tempo con questa gente, il buongiorno si vede sempre dal mattino e se questo pretende un sito per 300 euro, gli puoi prenotare il dominio e fare 1 pagina html, con la scritta sito in costruzione
      • ZioBilly scrive:
        Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
        Che ci vuoi fare... siamo in Italia...Il lavoro (non la professione perchè non è considerata tale) di analista/programmatore non vale niente. Tanto che ci vuole per fare due disegnini sullo schermo di explorer e metterci due pulsanti per la gestione del magazzino...
      • Steve Austin scrive:
        Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
        Sante parole!
      • Elettrico scrive:
        Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
        Finchè c'è gente che vende siti dinamici "tutto compreso" a 300 euro si farà la fame.Siccome pagano poco allora si punta al ribasso, ci diamo calci nei coglioni da soli e pure ce ne lamentiamo.
        • thor486 scrive:
          Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
          hai ragione, ma purtroppo la povertà in Italia ormai è tangibile. La gente ha bisogno di soldi e pur di lavorare si svende. A questo punto faccio il furbo anche io, mi paghi 300 euro? Il lavoro sarà da 300 euro, utilizzo un template grafico già fatto ci cambio due cose, ci metto il logo e lo spaccio per personalizzato...non sarà bello, ma è quello che si meritano questi imprenditori italiani.
    • ZEze scrive:
      Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
      BLOCCHIAMO L'ITALIA PER UN PAIO DI GIORNI!!!eh? che dite??!?! è già bloccata???E CHE CAZZ!!!!!
      • dadex scrive:
        Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
        Io ci sto, se si mettessero insieme i sistemisti per creare una corporazione e proclamassero uno sciopero generale, altro che CGIL CISL e UIL, alle imprese si prospetta una VALLE DI LACRIME, che imho è giusto quello che si meritano con questa ottusità (che nasconde peraltro disonestà diffusa e compiacente)
    • ClaveFremen scrive:
      Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
      Dopo l'aumento del contratto commercio sono arrivato a 37000 + auto e non sono laureato (per il resto c'è tutto ;-)) ma ho la fortuna di essere entrato nel giro durante la bolla della New Economy.Infatti vorrei cambiare azienda ma non trovo nessuno che sia disposto a confermare il mio lordo + benefit, non dico certo aumentare...per carità!
    • Anonimo Veneziano scrive:
      Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?

      eppure è tutto inutile.
      ti conviene prenderla come ha detto il tipo
      l'altro giorno... con filosofia, con calma, fare
      per quanto ti
      pagano.

      poco
      il minimo indispensabile.
      Tipica mentalità Telecom. Funziona sempre. Quando ti dicono il prezzo, tu, tacitamente, imposti il lavoro in un particolare tipo di SLA-Profile. Ti chiedono di più? Te li gestisci tirando fuori paroloni assurdi (senza esagerare) e fai capire che non è possibile fare ciò.
    • Anonimo Veneziano scrive:
      Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?

      eppure è tutto inutile.
      ti conviene prenderla come ha detto il tipo
      l'altro giorno... con filosofia, con calma, fare
      per quanto ti
      pagano.

      poco
      il minimo indispensabile.
      Tipica mentalità Telecom. Funziona sempre. Quando ti dicono il prezzo, tu, tacitamente, imposti il lavoro in un particolare tipo di SLA-Profile. Ti chiedono di più? Te li gestisci tirando fuori paroloni assurdi (senza esagerare) e fai capire che non è possibile fare ciò.
    • StarChild scrive:
      Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
      Si, 15.000 all'anno. Ma lordi....
    • markoer scrive:
      Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Ma ... MAGARI 45 mila euro l'anno netti !!!!Quando mai si discute uno stipendio netto? ovviamente si discute SEMPRE di lordo.Ciao
    • Steve Austin scrive:
      Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
      Esatto, fermiamo la macchina dell'IT. Basta stipendi da bananari del centro America.15K li piglio anche io e da 4 anni sono a progetto.Basta, vado a rubare.
    • attonito scrive:
      Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Ma ... MAGARI 45 mila euro l'anno netti !!!!

      Un sistemista è fortunato arriva 15 mila !!!!poi scrivi uno scrippettino che backuppa tutta la mail dei dirigenti, le home directory dei progetti in sviluppo e altre cosucce interessanti.Poi sab e dom filtri il tutto, archivi il matariale scottante (neri di bilancio, altarini dei dirigenti, etc etc) e poi ne riparliamo come puoi negoziare quei 15mila....
      • fox82i scrive:
        Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
        Ho pensato pure io di fare la stessa cosa, mi ha fermato solo le penali da pagare...
        • Palle scrive:
          Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
          - Scritto da: fox82i
          Ho pensato pure io di fare la stessa cosa, mi ha
          fermato solo le penali da
          pagare...Quali penali?Hhahahahahahahha, le penali!!!Possono farti firmare quello che vogliono, ma denunciare un reato è sempre possibile.Tu non sei obbligato a tacere sui reati!!!Fatelo davvero, di archiviare informazioni scottanti e poi sbatteteli in faccia ai vostri capi!!Vedrete come, dopo essersi cagati addosso, vengono a più miti consigli...Il massimo è poi archiviare anche i dati dell'ufficio legale dell'azienda per cui lavorate: all'inizio fanno la voce grossa con te minacciandoti coi loro avvocati, ma quando vengono a sapere che hai anche la loro merda, diventano tutti miti come agnellini...Ma soprattutto, alla fine, date il tutto in pasto alle Guardie di Finanza, in modo anonimo, o con la promessa di non essere coinvolti, credetemi!!! Non c'è niente di più bello che vedere certe facce sgomente quando gli agenti entrano negli uffici, sbattono fuori le persone e sequestrano tutto.E la faccia dell'amministratore quando arriva il verbale milionario? Hahahahahhahahaha, meglio di Stanlio ed Ollio!!!!!
    • kattle87 scrive:
      Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
      Iniziamo domani? Però dai non da Civitanova che già ogni tanto sono già persi abbastanza di loro, al comune! ;)Sì sono anch'io di cvt! :P
    • trullo scrive:
      Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
      un bravo sysOp se sciopera per qualche giorno non se ne accorge nessuno perche' la rete e' configurata come dio comanda e non si verificano problemi
      • tuba scrive:
        Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
        scommettiamo che un problema del cavolo c'è sempre? che esiste il dirigente ignorante che non sa come cliccare sul pulsante? o l'utonto che anche se ha scritto a caratteri cubitali che deve aggiornare l'antivirus non lo fa? o se lo fa gli capita come avg questa settimana? c'è sempre un problema, SEMPRE
    • Jaiss585 scrive:
      Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
      Si parla di LORDO, sempre e comunque :)
    • Dedrisproject scrive:
      Re: 45 mila euro l'anno ?!?!?!? Ma scherzi ?
      hehehe, è cosi che si fa, come feci io anni fa, sono stato per 1 anno sottopagato, ero arrivato ad avere la gestione totale di tutta la situazione informatica dell'intera azienda , e attendevo solo il momento di una critica per distrarmi dal fatto dello sfruttamento ........ mi dissero, lo so che ti sto pagando in ritardo, ma tanto vedila cosi qua non fai un c...o stai tutto il giorno al computer a non fare niente ............il giorno dopo non mi presentai a lavoro, e cosi nei mesi successivi, non ritirai nemmeno gli stipendi arretrati che non avrei mai avuto..... 4 mesi dopo l'azienda falli !!l'azienda aveva 2 callcenter gestite da 1 centralino voip realizzato da me, al primo crash non avevano ne linee telefoniche ne interent, e cosa più bella non avevano nessuna persona in grado di risolvere la problematica, in quel caso sarebbe bastato il riavvio del router Cisco per far ripartire tutto. MA OGNUNO DEVE MANGIARE PER QUELLO CHE PAGAcosi si fa quando si viene sfruttati !!! restituite l'inculata !!! cosi imparano a sfruttare i sistemisti
Chiudi i commenti