Quando la lumaca è un biocarburante

Ricercatori israeliani e statunitensi creano una lumaca cyborg: funziona come un generatore di energia a lunga durata

Roma – Un team di ricercatori della Clarkson University e dell’università israeliana Ben-Gurion ha creato la prima lumaca-generatore, un ibrido di essere vivente e cella a biocombustibile capace di creare energia per un lungo periodo di tempo.

La cella a biocombustibile è stata impiantata su una lumaca vivente, generando in seguito energia a partire dal glucosio presente nel flusso sanguigno del molliccio gasteropode. Se collegati a un circuito esterno, gli elettrodi della biocella possono generare tra i 7,45 e gli 0,16 microwatt di energia elettrica.

Diversamente dagli innesti tentati in passato, quello del professor Evgeny Katz e colleghi riesce a produrre energia per svariati mesi. Il picco si ha nei primi 45 minuti, periodo oltre il quale l’elettricità prodotta crolla dell’80 per cento.

In attesa di risolvere questo “piccolo” problema – magari trovando il modo di generare più potenza o stoccare l’energia prodotta in accumulatori esterni – i ricercatori continuano sulla strada degli innesti bio-energetici: tra gli obiettivi possibili, l’utilizzo di droni viventi per operazioni di spionaggio.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • arrapato scrive:
    ma allora
    Gli articoli li fa come capita. allora Tesoro deve essere brava a spompinare, altrimenti non si capisce perche la tengono a lavorare per PI.
  • valeriolombardi scrive:
    come funziona ?
    Qualcuno ha capito per bene come funziona ?.. : trapela confusione..
    • attonito scrive:
      Re: come funziona ?
      - Scritto da: valeriolombardi
      Qualcuno ha capito per bene come funziona ?.. :
      trapela confusione..trattasi di tecnoXXXXXXXta....
      • valeriolombardi scrive:
        Re: come funziona ?
        non credo che sia internamente una tecnost*****; qualche esperto o l'autore dell'articolo che ci può spiegare meglio come funziona ?
    • Surak 2.0 scrive:
      Re: come funziona ?
      - Scritto da: valeriolombardi
      Qualcuno ha capito per bene come funziona ?.. :
      trapela
      confusione..Non so l'inglese ma l'unica spiegazione logica (dato che non è un'idea di cialtroni) è che in realtà il guanto non serva tanto a sollevare pesi ma a trattenerli in mano, quindi eviti troppo sforzo ai muscoli delle dita, dorso e palmo, scaricandone los forzo sul'avambraccio, molto più robusto e muscoloso (almeno che non sia Olivia).Nel filmato Youtube si vede che vi è un attacco che arriva lì e quindi rende realistica l'ipotesi.In pratica è come quando uno tiene un sacchetto della spesa molto carico con un paio di dita o anche con il palmo, e dopo un po' sente male, poichè il peso si scarica su una piccola superficie e raramente molto robusta (io ho la classica "presa d'acciaio", ma dopo un tot pure io mi stanco) ed lo infili sull'avambraccio sentendolo meno peso.Suppongo poi serva a anche a ridurre lo sforzo di ripetuti movimenti (tipo girare viti, dare martellate, ecc.).Comunque consiglio una buona palestra a chi crede che i muratori portino sacchetti di 8 kg
      • valeriolombardi scrive:
        Re: come funziona ?
        Quindi:- la gravità non c'entra nulla- e il guanto serve (forse) per trattenere pesi in mano da scaricare lo sforzo sul'avambraccio..
      • brain scrive:
        Re: come funziona ?
        - Scritto da: Surak 2.0
        Comunque consiglio una buona palestra a chi crede
        che i muratori portino sacchetti di 8
        kgQUOTO
      • Legione scrive:
        Re: come funziona ?
        - Scritto da: Surak 2.0
        Comunque consiglio una buona palestra a chi crede
        che i muratori portino sacchetti di 8kgMa i muratori portano sacchetti di 8 Kg, sono quelli della merenda (il pranzo pesa di più)
  • attonito scrive:
    annullatore di gravita'.
    "Ad esempio, se un muratore deve trasportare otto chili di cemento, grazie all'innovativo strumento, avvertirà solo quattro chili di peso."Ma neanche in star trek c'erano i dimezzatori di gravita', fantastico!Adesso il metto il guanto, sollevo otto chili ma ne °sento pesare° solo 4, come se gomito, spalla, spina dorsale etc si facessero ingannare dal fatto che la mano indossa il guanto magico. Se il coso che regge in grave non e' collegato a qualcosa che "sarica a terra" il peso, non serve a molto. e ovviamente il "qualcosa" non seve essere il corpo umano.Ve lo ricordate "l'uomo da sei milioni di dollari" quando scardinava porte blidate con il suo braccio bionico? nel film tutto figo, ma in realta quello che DEVE saltare e' sempre il punto piu debole del sistema, e cioe' la connessione braccio-spalla del bionico, non certo le cerniere corazzate della porta.
    • Legione scrive:
      Re: annullatore di gravita'.
      - Scritto da: attonito
      "Ad esempio, se un muratore deve trasportare otto
      chili di cemento, grazie all'innovativo
      strumento, avvertirà solo quattro chili di
      peso."

      Ma neanche in star trek c'erano i dimezzatori di
      gravita',
      fantastico!ecc. ecc.Ma sei su PI, cosa ti aspettavi?
    • jackoverfull scrive:
      Re: annullatore di gravita'.
      - Scritto da: attonito
      "Ad esempio, se un muratore deve trasportare otto
      chili di cemento, grazie all'innovativo
      strumento, avvertirà solo quattro chili di
      peso."

      Ma neanche in star trek c'erano i dimezzatori di
      gravita',
      fantastico!
      Veramente sì, sin dalla serie classica.Si vedono in azione chiaramente in "L'Ossessione", per esempio. :D
      Adesso il metto il guanto, sollevo otto chili ma
      ne °sento pesare° solo 4, come se gomito, spalla,
      spina dorsale etc si facessero ingannare dal
      fatto che la mano indossa il guanto magico.

      Se il coso che regge in grave non e' collegato a
      qualcosa che "sarica a terra" il peso, non serve
      a molto. e ovviamente il "qualcosa" non seve
      essere il corpo
      umano.
      Ve lo ricordate "l'uomo da sei milioni di
      dollari" quando scardinava porte blidate con il
      suo braccio bionico? nel film tutto figo, ma in
      realta quello che DEVE saltare e' sempre il punto
      piu debole del sistema, e cioe' la connessione
      braccio-spalla del bionico, non certo le cerniere
      corazzate della
      porta.In effetti il funzionamento mi sfugge un tantino
Chiudi i commenti