Quando la stampante dà forfait

Epson risponde ad un lettore che dopo aver acquistato una Epson 580 si è trovato con un errore in apparenza inspiegabile che di fatto impediva l'utilizzo della stampante
Epson risponde ad un lettore che dopo aver acquistato una Epson 580 si è trovato con un errore in apparenza inspiegabile che di fatto impediva l'utilizzo della stampante


Roma – Buongiorno, sono un vostro affezionato lettore e visto che mi è capitato un problema ho deciso di scrivervi per raccontarvelo. Possiedo una stampante Epson 580 acquistata circa un anno e mezzo fa, per l’utilizzo che ne faccio io le stampe risultano ottime e anche le stampe fotografiche vengono egregiamente visto e considerato che utilizzo prevalentemente kit di ricarica.

Bene, circa una settimana fa stavo stampando delle relazioni: ad un certo punto la stampante si blocca e nello status monitor appare “errore sconosciuto contattare l’assistenza”. Spengo il pc, stacco la stampante ricollego tutto accendo il pc ma appena tento di stampare mi compare il solito messaggio; provo a fare la procedura per il cambio cartucce, allineamento, pulizia, insomma le provo tutte ma sempre senza risultato.

Prendo la stampante e la collego al pc di un amico, la installo ma niente, scarico i driver da internet ma ancora niente, la stampante non ne vuole sapere di funzionare eppure fino a 5 minuti prima stampava bene e io non ho toccato niente.

Allora provo a cercare su internet in Google e scrivo “epson 580 errore sconosciuto contattare l’assistenza” e scopro che anche a molta altra gente, sia italiani che non, è capitato il mio stesso problema, leggendo con calma tutto scopro che le stampanti epson incluse 480,680,ecc.. hanno al loro interno una eeprom che “conta” i cicli di pulizia cartucce. Arrivati ad un certo numero la eeprom si riempie e la stampante va in blocco, per riutilizzarla bisogna azzerare l’eeprom.

Io però ancora non mi perdo d’animo e trovo un link ad un sito spagnolo e, vocabolario alla mano, trovo istruzioni e programma per azzerare l’eeprom, scarico tutto, traduco le istruzioni e mi metto all’opera, basta avviare questo programma, premere clean eeprom e magicamente la stampante inizia a funzionare.

A questo punto mi domando, ma è legale fare in modo che dopo un certo numero di pulizie testine la stampante vada in blocco e sia obbligato a portarla in assistenza o addirittura buttarla via? Non riesco davvero a capire la necessità di un contatore di pulizie testina all’interno di una stampante, forse per penalizzare l’utilizzo di kit di ricarica (con il kit di ricarica si aumenta in numero di pulizie testine) e chi utilizza sempre cartucce originali ci metterà sicuramente parecchio tempo a raggiungere 94 head clean (94 è il numero massimo di cicli di pulizia dopo il quale la stampante va in blocco) e probabilmente l’utente arrivato a quel giorno penserà “l’ho pagata poco, è durata tanto, è ora di cambiarla”.

In attesa di vostre notizie in merito Vi porgo i miei più distinti saluti
Mirko

Ciao Mirko, abbiamo contattato Epson per cercare di approfondire la questione e l’azienda ha gentilmente risposto. Pubblichiamo di seguito la spiegazione del Customer care. Un saluto, la redazione

“Non possiamo che rammaricarci per quanto ipotizzato dal vostro lettore.
Nel suo caso infatti la stampante si è bloccata semplicemente perchè il contatore interno ha segnalato che i filtri di raccolta dell’inchiostro erano pieni: quando questo avviene, è richiesta la sostituzione dei filtri stessi, operazione che richiede l’intervento di un Centro Assistenza Autorizzato.

Tra l’altro, il lettore, operando nella modalità da lui descritta e limitandosi a resettare il contatore, corre il rischio che fuoriesca dell’inchiostro dalla sua stampante, con la possibilità quindi di imbattersi in problemi molto più seri.

Ci teniamo inoltre a precisare che il contatore tiene conto non solo dei cicli di pulizia, ma anche di altri fattori quali numero di stampe realizzate, sostituzioni della cartuccia, tempi che intercorrono tra un’accensione e l’altra, etc.

Riteniamo, tra l’altro, che, come è possibile capire dal messaggio, il cliente abbia fatto un uso intensivo della stampante.
La segnalazione dello status monitor e il blocco della stampante non è quindi frutto di una scelta maliziosa, tesa a trarre vantaggi economici impropri, ma di una scelta necessaria per garantire una maggiore durata delle stampante in condizioni ottimali”.

Servizio di Customer Satisfaction Epson

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 03 2003
Link copiato negli appunti