Quando le news locali funzionano

Un modello che mescola carta e web, contenuti dal basso e articoli professionali, per raccontare una comunità locale. E' la strada da battere per l'informazione di domani?

Roma – Nessuno sa se e come i giornali sopravviveranno. Ma c’è chi è convinto che l’informazione si potrà salvare comunque. A patto di abbracciare con convinzione modelli di sviluppo basati sulle news locali, in grado di coinvolgere insieme giornalisti e cittadini. Intanto, Google starebbe preparando una versione ottimizzata del suo Google News.

Il concetto di news locali (o iper-locali) è tra quelli più in voga nelle recenti dissertazioni sul futuro dell’editoria. Ma rispetto ai modelli astratti prospettati in altri articoli, i community network proposti da Richard Anderson su un noto blog hanno il non piccolo vantaggio di essere stato sperimentato sul campo. E di funzionare.

In essenza, i network di comunità sono dei siti web informativi legati alla vita di una specifica comunità. Nel caso di Village Soup , il network messo in piedi da Anderson, la sperimentazione è cominciata nel 1997 con il lancio di quattro siti web in quattro comunità locali del Maine, negli Stati Uniti. I quattro centri, tutti di dimensioni comprese tra 20mila e 50mila abitanti, costituiscono il contesto ideale per sperimentazioni di questo genere in quanto “è in questi luoghi – spazi urbani, centri periferici o ex-città – che i cittadini sono più strettamente impegnati nella promozione del territorio e nelle pratiche di democrazia partecipata”.

A rendere possibile il successo di progetti come il suo, spiega Anderson, è il “rovesciamento del flusso informativo” indotto dalla rete. “Ai vecchi tempi, i giornali nazionali maggiori portavano il mondo nei piccoli centri – chiosa – Adesso sono i reporter, i cittadini e le aziende presenti sul territorio a condividere notizie e informazioni con il resto del mondo. Non c’è più nessun intermediario a monitorare e filtrare il flusso”.

Il modello editoriale proposto da VillageSoup è basato su due tipologie complementari di prodotti. I primi sono dei portali web multi-funzione , all’interno dei quali i cittadini trovano insieme contenuti editoriali veri e propri e informazioni “di prossimità”, non diversamente da quanto accade nelle tradizionali reti civiche. Ad integrare i VillageSoup sul web vi sono poi dei magazine settimanali cartacei , distribuiti separatamente e legati ciascuno ad una specifica comunità locale.

Tra le due tipologie di prodotto sussiste una logica di mutuo rafforzamento . I siti web, spiega Anderson, vengono alimentati attraverso un mix di news e approfondimenti “professionali” – realizzati cioè da giornalisti retribuiti – e contenuti generati direttamente dai cittadini e dalle aziende dei territori. Ogni settimana, poi, una selezione dei migliori articoli viene ricontestualizzata e pubblicata sui magazine cartacei. Mediamente, racconta ancora l’editore, circa 2/3 delle notizie presenti in ogni momento sulla home del sito sono realizzate direttamente dal basso .

Dal punto di vista finanziario, il sostentamento dell’iniziativa viene da una commistione di finanziamenti pubblici, vendita di spazi editoriali e online advertising . In particolare, gli inserzionisti pubblicitari possono acquistare banner sui siti, sui giornali cartacei e sui blog sponsorizzati del network, ed alle aziende viene anche data la possibilità di pubblicare storie editoriali proprie in una parte specifica del sito (i cosiddetti sposored post ). Anderson dichiara entrate pubblicitarie per 2,5 milioni di dollari su base annua.
Ad integrazione di questo, nel 2007 il gruppo ha ricevuto dalla Knight Foundation un finanziamento di 885mila dollari per rendere open-source il progetto. I responsabili lo stanno impiegando per aprire il codice all’eventuale riuso da parte di terzi per siti distinti da VillageSoup.

E mentre nuove forme di editoria vengono sperimentate a livello locale, Google sarebbe al lavoro su un nuovo sistema di display delle news in grado di rendere in qualsiasi momento agli utenti una selezione di news di qualità . È quanto emerge dal racconto di Sharon Waxman, già reporter del New York Times e del Washington Post ed ora redattrice del blog The Wrap .
A raccontare della novità a Waxman sarebbe stato direttamente Eric Schmidt il quale, durante una chiacchierata informale ad una festa, le avrebbe parlato di un “sistema in grado di rendere autonomamente contenuti editoriali di alto livello agli utenti, indipendentemente dalle loro attività di search deliberato”. Il sistema, aggiunge Waxman, potrebbe essere operativo già in sei mesi. Per il momento i rappresentanti di Google hanno rifiutato di commentare riguardo alla vicenda. Ma diversi commentatori, tra cui WebProNews e The Register , non nascondono un certo scetticismo di fronte a rivelazioni che appaiono ancora tutte da dimostrare.

Giovanni Arata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Alberto Artuso scrive:
    Cancellazione di un account
    Buongiorno, vorrei sapere se quanto suggerite per la cancellazione da Facebook, può essere utilizzato nel caso di cancellazione di un account email. Avevo un account Yahoo da molti anni e da un giorno all'altro mi è stato chiuso senza motivo, citando appunto un articolo fumoso di un "Regolamento d'uso" che di per se prevede almeno 4 situazioni passibili di sospensione: inattività, violazione dei termini d'uso, contenuti improprii, etc etc. Di fatto, perciò non so perchè sono stato sospeso, nè ho ottenuto alcuna risposta dall'apposito indirizzo di aiuto del Servizio Clienti di Yahoo: in risposta alla mia richiesta, mi è stato detto, tramite una email standard che semplicemente riporta il regolamento d'uso, che il mio account è stato chiuso. Alla mia seconda richiesta di spiegazioni mi è stato detto che il mio "caso" è stato analizzato una seconda volta, (naturalmente sempre senza che io sappia quale sia questo caso!) ma il mio account non potrà essere ripristinato, sempre fornire una motivazione. Cosa più grave ancora mi è stato comunicato che non posso recuperare i miei dati e la mia vecchia posta dal server Yahoo. Tra l'altro, avevo utilizzato l'account Yahoo per l'iscrizione a molti altri siti, per cui adesso devo contattarli uno per uno per cambiare l'email di acXXXXX, in quanto se utilizzassi i normali strumenti di modifica account su questi siti, mi arriverebbe automaticamente una richiesta di confema al mio vecchio indirizzo email! Yahoo dunque impedisce l'acXXXXX ai miei dati e mi ostacola le comunicazioni con altri siti, oltre ad ostacolarmi nelle normali comunicazioni via email. Posso utilizzare secondo voi in una raccomandata a Yahoo questi due articoli del codice penale? Grazie per ogni vostro eventuale suggerimento.
  • mariapia tulino scrive:
    non mi piace facebook
    non mi piace facebook e mi voglio cancellare
  • lallo scrive:
    Cancellato l'account 5 volte!!!!!
    Mi hanno cancellato l'account ben cinque volte perchè, come dicono quelli di fb, ho superato i limiti di fb!!!!!Ma dove sono scritti i limiti di fb????Come fa uno a "misurare" la sua attività su fb????E' da una decina di giorni che non uso più fb per via dell'ultima cancellazione: VA BENISSIMO COSI' 8-))))
  • noem peis scrive:
    vincenzo
    io ti amo tantissimo vincenzo nn so che fa cn te
  • Angelo Sguanci scrive:
    Questo e' troppo!!!!
    Dopo aver creato diverse applicazioni utili anche molto x FACEBOOK mi sono ritrovato sospeso!Per aver postato un video socialmente utile di guidare con prudenza!, ma vi rendete conto???Ho aperto anche un articolo sul mio blog ufficiale,A questo punto io bannerei FACEBOOK x FARSA condotta sul web!Ti invito a leggere il mio articolo rigurdante facebook qua: http://www.pesmagazine.net/blog/?p=153 I invite you to read my last article about Facebook here: http://www.pesmagazine.net/blog/?p=153 thanks, Angel777 http://www.angel777.com Pesmagazine Admin.
  • Rosario Costantino scrive:
    Voglio modificare l'acXXXXX a facebook.
    NON VOGLIO CANCELLARMI. MA SAPERE COME DEVO FARE QUANDO APRO FACEBOOK CON PASSWORD? E NON COME ADESSO CHE APRO è BASTA. RIPETO IO VOGLIO APRIRE FACEBOOK CON PASSWORD.
    • markoer scrive:
      Re: Voglio modificare l'acXXXXX a facebook.
      Oh my God. Da che pianeta esce questo?Usa Firefox e digli di cancellare i tuoi dati personali (cookie, sessioni, ecc.) ogni volta che apri/chiudi il browser.Oppure usa una password per aprire Firefox... così ti tieni tutti i tuoi cookies/sessioni ed hai una password per tutti i tuoi siti bimbominkia a cui sarai sicuramente iscritto.Se ci fosse un'estensione per Firefox per avvertirti quando hai dimenticato il caps lock attivo, per favore scaricala ed installala... perché ovviamente dirti di guardare quello che batti (dato che probabilmente starai digitando con due dita con gli occhi puntati sulla tastiera, stile Carabiniere) mi sembra chiedere troppoCordiali saluti
  • marco lovoi scrive:
    anche a me hanno disabilitato l'acount
    sensa nessun motivo senza un preavviso mi hanno chiuso l'account e non mi hanno mai risposto,se potete darmi delucidazioni in merito ve ne sarei grati
    • Giuseppe Rossi scrive:
      Re: anche a me hanno disabilitato l'acount
      pechè nion capivano quelo che scrivevi ti hano ciuduto l'acountsciao
  • Face Abbocc scrive:
    Ma che stai dicendo?
    Diritto penale? E' ridicolo. Quando ti iscrivi su Facebook stipuli un accordo tra due parti. Tutti i rapporti, ivi compresa la cancellazione dell'account, sono disciplinati da tale accordo. Facebook, se gli gira, può cancellare l'account che preferisce senza dare spiegazione alcuna. Avere l'account su Facebook non è un DIRITTO. E' assurdo dire '...perché oramai senza i social network probabilmente "non si esiste"...'
    • Pinco Pallino scrive:
      Re: Ma che stai dicendo?
      - Scritto da: Face Abbocc
      Diritto penale? E' ridicolo. Quando ti iscrivi su
      Facebook stipuli un accordo tra due parti. Tutti
      i rapporti, ivi compresa la cancellazione
      dell'account, sono disciplinati da tale accordo.
      Facebook, se gli gira, può cancellare l'account
      che preferisce senza dare spiegazione alcuna.

      Avere l'account su Facebook non è un DIRITTO. E'
      assurdo dire '...perché oramai senza i social
      network probabilmente "non si
      esiste"...'Esattamente, ma in Italia le cose più banali diventano tragedie.
      • markoer scrive:
        Re: Ma che stai dicendo?
        - Scritto da: Pinco Pallino
        Esattamente, ma in Italia le cose più banali
        diventano
        tragedie.E le vere tragedie sono ignorate, per lo più
      • Antonio Marronaro scrive:
        Re: Ma che stai dicendo?
        concordo, mi fanno morire dalle risate questi "esperti di social network" che non fanno che ripetere queste assurdità.Una volta ho letto su un noto quotidiano una frase tipo "ormai le aziende non possono più permettersi di non essere su facebook" ...quando la maggior parte di esse non conosce nemmeno l'esistenza della posta elettronica :)
    • Fiamel scrive:
      Re: Ma che stai dicendo?
      - Scritto da: Face Abbocc
      Diritto penale? E' ridicolo. Quando ti iscrivi su
      Facebook stipuli un accordo tra due parti. Tutti
      i rapporti, ivi compresa la cancellazione
      dell'account, sono disciplinati da tale accordo.
      Facebook, se gli gira, può cancellare l'account
      che preferisce senza dare spiegazione alcuna.

      Avere l'account su Facebook non è un DIRITTO. E'
      assurdo dire '...perché oramai senza i social
      network probabilmente "non si
      esiste"...'Non so come funzioni essattamete, ma il diritto di parola/espressione credo sia comunque al di sopra di questi contratti d'uso. Forse mi sbaglieró, ma allora a che serve quel diritto, se poi chiunque ti puó XXXXre solo perché possiede il mezzo?Sarebbe interessante rivolgersi al Garante contro P.I., visto che fa la stessa cosa a livello di post. T1000.....?!?!? Censurami, ma poi dimmi perché, visto che non offendo, dico la veritá e non sono O.T.!Poi comunque quella di FaceBook é una questione internazionale, non strettamente italiana.
      • shevathas scrive:
        Re: Ma che stai dicendo?

        Non so come funzioni essattamete, ma il diritto
        di parola/espressione credo sia comunque al di
        sopra di questi contratti d'uso. Forse mi
        sbaglieró, ma allora a che serve quel diritto, se
        poi chiunque ti puó XXXXre solo perché possiede
        il
        mezzo?
        perché non è l'unico a possederlo e perché nulla e nessuno ti vieta di usare altri mezzi per esercitare tale diritto, come ad esempio l'acquisto di uno spazio web personale oppure l'uso di altre piattaforme di social networking.
        • Fiamel scrive:
          Re: Ma che stai dicendo?

          perché non è l'unico a possederlo e perché nulla
          e nessuno ti vieta di usare altri mezzi per
          esercitare tale diritto, come ad esempio
          l'acquisto di uno spazio web personale oppure
          l'uso di altre piattaforme di social
          networking.Speriamo che il governo non decreti che l'aria é sua! :|
  • Elisa Milani scrive:
    disabilitazione doppia e "definitava"...
    Vedi:"Ieri il mio account Facebook e' stato disabilitato :-("http://www.codiceinternet.it/profiles/blogs/ieri-il-mio-account-facebook-e
  • jobb scrive:
    fessbook
    fessbook e fessboookiani gli utenti...completa inutilita' ma chi l ha detto che senza social network non si e' conosciuti...ma ke kazzate...
  • eheheh scrive:
    il problema non è che ti XXXXno
    il problema non è che ti XXXXno, è un loro dirittobensì che non ti dicono perchè ti hanno XXXXtotutto quiper il resto a me di facebook e simili mi importa poco
  • Macchero scrive:
    Cosa c'entrano le leggi italiote???
    Facebook sarà all'estero, cosa diavolo c'entrano le leggi italiote?
  • pessimismo e fastidio scrive:
    E' gratuito, anzi no, che pretendete?
    Vi lasciano giocare su loro servizio in cambio dei vostri dati "personali" dai cui possono trarre un profitto.I server costano i programmatori anche, se volete essere "liberi" e conservarvi la vosta "importantissima" privacy pagate e fatevi fare un sito vostro o non utilizzate quei servizi.Lamentarsi dopo è al limite del grottesco.
  • allanon scrive:
    guarda caso
    guarda caso bloccati account di politici o altri opinionisti di turno... chi è abituato a strumentalizzare l'informazione... fatevi qualche domanda ... e datevi qualche risposta!!!!nn ho mai sentito di account bloccati di amici :)))e dire che di contatti in FB ne ho tantivivete sereni!!!!
  • rody scrive:
    nelle mani di un ragazzino
    continuate cosi mettere i dati personali nelle mani del primo furbetto che ne fa quel che vuole. poi ora lamentatevi.al massimo aggiungera nel "contratto" due righe (sempre che non ci siano gia) che precisino che lui non garantisce la comunicazione e ti blocca a suo insindacabile giudizio. e tu accetti "as it is". poi obbligo preventivo di mediazione di un amico magistrato suo, sede legale di giudizio garage di casa sua..
    • poipoi scrive:
      Re: nelle mani di un ragazzino
      Quali dati personali? La mia data di nascita? Se sono single o no? I miei gruppi musicali preferiti? Uuuuuuh... mi fa proprio paura pensare che chiunque possa vedere questi dati. Infatti mi hanno costretto a pubblicarli puntandomi una pistola alla testa...Forse si tratta della lista degli amici che uno ha?O pensi per caso che le cose veramente personali vengano sbandierate su facebook? Io non lo faccio, se qualcuno pubblica cose private/compromettenti caxxi suoi.Prima di pubblicare qualsiasi cosa, uno sa quante persone la vedranno. Se la pubblica uguale e poi se ne pente, affari suoi. Imparerà per la prossima volta.Augh!
  • doubleface scrive:
    Facebook....
    insieme a second life...la + grande XXXXXta della rete.Ma che 'azzo ci vanno a fare...bhò....
    • pipopo scrive:
      Re: Facebook....
      - Scritto da: doubleface
      insieme a second life...la + grande XXXXXta della
      rete.

      Ma che 'azzo ci vanno a fare...bhò....Semplice voyerismo all'italiana...a quanto pare, piace farsi i XXXXX degli altri e mettere in mostra i propri. Tutto qua.Senza foto, FB sarebbe sconosciuto.
      • panda rossa scrive:
        Re: Facebook....
        - Scritto da: pipopo

        Senza foto, FB sarebbe sconosciuto.Usenet non ha foto, e infatti e' rimasto un luogo serio, in cui non c'e' pubblicita' e non ci sono utonti.
      • noioso scrive:
        Re: Facebook....
        - Scritto da: pipopo

        Semplice voyerismo all'italiana...a quanto pare,All'italiana? centinaia di milioni di utenti registrati nel mondo e tu lo chiami "all'italiana"?
        • pipopo scrive:
          Re: Facebook....
          - Scritto da: noioso
          - Scritto da: pipopo




          Semplice voyerismo all'italiana...a quanto pare,

          All'italiana? centinaia di milioni di utenti
          registrati nel mondo e tu lo chiami
          "all'italiana"?Si, perchè solo qui c'è stata un'impennata di iscrizioni.
          • noioso scrive:
            Re: Facebook....
            fonti di quello che dici? a me risulta che nel primo quadrimestre del 2009 gli utenti ATTIVI siano passati da 150 a 200 milioni. Saranno mica tutti italiani vero?
          • skyeye scrive:
            Re: Facebook....
            sara` mica marketing?!?!
          • yeridiani scrive:
            Re: Facebook....
            qualcuno mi risponda a questa domanda: "se domani togliessero tutti gli utenti maschi o tutte le femmine (quale che sia il loro sesso reale) da FB.. dopodomani quanti continuerebbero ad usarlo??
          • pipopo scrive:
            Re: Facebook....
            http://www.webmasterpoint.org/news/facebook-in-italia-grande-crescita-e-sucXXXXX-chi-sono-i-maggiori-frequentatori-e-utilizzatori_p32829.html...e ficcatela nel XXXX la tua fonte.
          • noioso scrive:
            Re: Facebook....
            vabbè, tralasciando la volgarità gratuita, visto che nessuno ti aveva mancato di rispetto, che dimostra la tua totale ignoranza e ineducazione, mi spieghi dove, secondo te, nell'articolo linkato, c'è scritto che l'impennata di iscrizioni è solo italiana?
    • montex heron scrive:
      Re: Facebook....
      se reputi second life una "XXXXXta" e non riesci a sfruttare le potenzialità di FB (raggiungere il maggior numero di persone in breve tempo) evidentemente vuol dire che non hai molto da dire/fare che possa interessare gli altri. Oppure che a fantasia/creatività sei messo maluccio.Comunque second life è giusto un tantinello diverso da FB eh.. ma giusto un po'.
    • ZioBilly scrive:
      Re: Facebook....
      No, non sono XXXXXte, sono grandiose opportunità di marketing per chi le gestisce :)Poi verrà il momento in cui passeranno di moda, appariranno sul mercato altre "idee rivoluzionarie" e cadranno nel dimenticatoio... Ma nel frattempo gli introiti pubblicitari avranno fatto la felicità dei loro proprietari.Il resto... è contorno...
      • montex heron scrive:
        Re: Facebook....
        al di là del fatto che ovviamente vengono sfruttate per un tornaconto economico (anche perchè mantenere in piedi quelle infrastrutture ha un costo, e non è irrilevante), il problema non sono i mezzi, le piattaforme. Sono le persone e la loro mediocrità. Perchè io potrei sfruttare una piattaforma come Facebook per poter dire la mia, su un discorso serio o aprire un gruppo che tratta un determinato problema e farlo conoscere a più persone possibili, oppure far conoscere quello che faccio a livello artistico o tecnico per vedere se incontro il favore degli altri o riuscire a trovare più facilmente qualcuno che mi noti e mi finanzi/supporti nelle mie idee.Oppure.. postare ogni santo minuto tutto quello che faccio, riempire il post con ridicole foto o test dove si nota tutta la mia pochezza e mediocrità, spantegando tutti i miei dati privati compreso il numero di cellulare sperando in chissà che incontro, usandolo a moh di sito per incontri.Come ogni cosa.. non è il mezzo. E' come lo usiamo.Che poi FB sia fatto con i piedi a livello di programmazione, risultando pesantissimo, con una interfaccia dispersiva.. è un altro discorso. Ma l'idea di un "contenitore" comune dove essere sicuro di incontrare quasi tutti i netizen e di poter dire una volta sola il proprio pensiero o comunicare e scambiarsi idee a tutti quelli che potrebbero essere interessati ad un determinato argomento, è una gran cosa.Più o meno il discorso dei forum. Ci sono forum dove il ban è di casa, dove riuscire a fare un discorso serio è pressochè inutile. Altri dove invece trovi persone molto intelligenti che ti aprono la mente e ti arricchiscono culturalmente su tanti argomenti, usando magari le pagine di un forum per gli usi più disparati (mercatino, angolo di aiuto simil chat, vetrina per i proprio lavori artistici, recensioni ordinate di libri/video/musica con commenti etc etc). Lo strumento, la piattaforma è sempre il forum. Stessa struttura a thread. Poi la gente li riempie e li sfrutta per contenuti e fruizioni sempre nuovi. Così come second life, youtube (dai video cretini, ai video denuncia, ai tutorial di grafica 3D/strumenti musicali) a tutto il resto. Siamo noi a dare forma a questi strumenti. Punto.Un saluto,Antonio Montemurro.
        • daysleeper scrive:
          Re: Facebook....
          - Scritto da: montex heron
          al di là del fatto che ovviamente vengono
          sfruttate per un tornaconto economico (anche
          perchè mantenere in piedi quelle infrastrutture
          ha un costo, e non è irrilevante), il problema
          non sono i mezzi, le piattaforme. Sono le persone
          e la loro mediocrità. Perchè io potrei sfruttare
          una piattaforma come Facebook per poter dire la
          mia, su un discorso serio o aprire un gruppo che
          tratta un determinato problema e farlo conoscere
          a più persone possibili, oppure far conoscere
          quello che faccio a livello artistico o tecnico
          per vedere se incontro il favore degli altri o
          riuscire a trovare più facilmente qualcuno che mi
          noti e mi finanzi/supporti nelle mie
          idee.

          Oppure.. postare ogni santo minuto tutto quello
          che faccio, riempire il post con ridicole foto o
          test dove si nota tutta la mia pochezza e
          mediocrità, spantegando tutti i miei dati privati
          compreso il numero di cellulare sperando in
          chissà che incontro, usandolo a moh di sito per
          incontri.

          Come ogni cosa.. non è il mezzo. E' come lo
          usiamo.

          Che poi FB sia fatto con i piedi a livello di
          programmazione, risultando pesantissimo, con una
          interfaccia dispersiva.. è un altro discorso. Ma
          l'idea di un "contenitore" comune dove essere
          sicuro di incontrare quasi tutti i netizen e di
          poter dire una volta sola il proprio pensiero o
          comunicare e scambiarsi idee a tutti quelli che
          potrebbero essere interessati ad un determinato
          argomento, è una gran
          cosa.


          Più o meno il discorso dei forum. Ci sono forum
          dove il ban è di casa, dove riuscire a fare un
          discorso serio è pressochè inutile. Altri dove
          invece trovi persone molto intelligenti che ti
          aprono la mente e ti arricchiscono culturalmente
          su tanti argomenti, usando magari le pagine di un
          forum per gli usi più disparati (mercatino,
          angolo di aiuto simil chat, vetrina per i proprio
          lavori artistici, recensioni ordinate di
          libri/video/musica con commenti etc etc). Lo
          strumento, la piattaforma è sempre il forum.
          Stessa struttura a thread. Poi la gente li
          riempie e li sfrutta per contenuti e fruizioni
          sempre nuovi. Così come second life, youtube (dai
          video cretini, ai video denuncia, ai tutorial di
          grafica 3D/strumenti musicali) a tutto il resto.
          Siamo noi a dare forma a questi strumenti.
          Punto.

          Un saluto,


          Antonio Montemurro.Quoto alla grande!
          • Anita Blond scrive:
            Re: Facebook....
            ..scritto da: daysleeper

            Antonio Montemurro.[CUT]
            Quoto alla grande!http://www.krisopea.it/mvp/Quoting.htm
  • Mimmus scrive:
    Anziché essere contenti...
    ... si lamentano!C'è gente che pagherebbe oro per cancellarsi da Feisbuc ma esiste solo una limitata "sospensione" dell'account.
  • coorasse scrive:
    Come reagire?
    Stappando una bottiglia di Champagne!Siete liberi finalmente!!!
  • sventrapape re scrive:
    Mi sono cancellato
    prima che mi cancellassero loro, tanto diciamocelo, sto Facebook ha fatto il suo tempo non serve piu' a un XXXXX
    • ZioBilly scrive:
      Re: Mi sono cancellato
      Non è vero che FB non serve :)Serve eccome a chi lo gestisce per vendere spazi pubblicitari, usando come "attori" tutti quelli che vi ci buttano dentro i loro dati personali, foto, video, ecc.E' una (ottima) operazione di marketing. Travesista da "utilità sociale"...
      • Dupoint scrive:
        Re: Mi sono cancellato
        facebook è utilissimo ma bisogna saperlo usare e avere amici :D
        • ZioBilly scrive:
          Re: Mi sono cancellato
          Forse quando sei adolescente vai a cercarti gli "amici" virtuali in internet... passata quella fase, ci sono cose più importanti a cui pensare, credimi.Cmq... dal punto di vista di chi lo gestisce, lo scopo non è certo quello di favorire le amicizie, ma fare marketing. Come è ovvio che sia.Ma al di la di questo... c'è a chi fa piacere mettere in giro le proprie cose personali e a chi no, ed è giusto che ognuno faccia quel che più gli aggrada. Basta non dimenticare che si tratta comunque di una operazione commerciale come tutto il resto del mondo che ci circonda.
  • Marameo scrive:
    - FACEBOOK + SESSO !!!
    Come da oggetto...
    • BluEdoG scrive:
      Re: - FACEBOOK + SESSO !!!
      LOL! detto così suona male, ma in pratica sotto sotto un qualcosa di vero ci sta. E' innegabile che FB ha attirato l'interesse del mondo femminile. Insomma se ci sta un "posto" virtuale dove hai l'opportunità di conoscere ragazze, quello è FB. Peccato che la struttura sia tutto fuorchè adatta.
      • il signor rossi scrive:
        Re: - FACEBOOK + SESSO !!!
        - Scritto da: BluEdoG
        LOL! detto così suona male, ma in pratica sotto
        sotto un qualcosa di vero ci sta. E' innegabile
        che FB ha attirato l'interesse del mondo
        femminile. Insomma se ci sta un "posto" virtuale
        dove hai l'opportunità di conoscere ragazze,
        quello è FB. Peccato che la struttura sia tutto
        fuorchè
        adatta.guarda che lui diceva: meno facebook = più sesso, ovvero: meglio adoperarsi per conoscere ragazze nella reltà che sprecare ore e ore su facebook!
    • Francesco scrive:
      Re: - FACEBOOK + SESSO !!!
      - Scritto da: Marameo
      Come da oggetto...BRAVO!
  • idealista scrive:
    idea
    l'idea in se sarebbe anche buona, ma il modo in cui è stata messa in atto da Facebook è fuori da ogni buon senso: non capisco come tanta gente possa affidare a Facebook montagne di dati "privati" (e pure "sensibili")... cose da pazzi...
    • montex heron scrive:
      Re: idea
      ovviamente sta alle persone e al loro buon senso decidere cosa condividere. Nessuno su facebook ti punta una pistola alla testa per mettere le tue foto "compromettenti" o il tuo numero di cellulare. Puoi benissimo blindare il profilo e decidere chi può guardare cosa.Poi se uno ha cose da nascondere che saltano fuori.. beh come si è sempre detto.. tutti i nodi vengono al pettine.In ogni caso siamo ancora padroni delle informazioni personali che mettiamo in rete. Non è una decisione binaria o tutte o niente. L'estremismo non è mai servito a molto. Bisogna usare la testa, come in ogni cosa, e permettere solo le informazioni che ci fa comodo aver condiviso magari per farsi conoscere a livello lavorativo (od hobby) o ampliare determinate "nicchie" culturali portando la propria esperienza. Insomma.. ora siamo arrivati al punto da non saper nemmeno decidere quali informazioni dare di noi??A sto punto.. quando incontriamo qualcuno al lavoro.. attenzione a presentarci!!! Stiamo dando il nostro nome e cognome associato al nostro volto e alla nostra qualifica!!! *_*
      • idealista scrive:
        Re: idea
        - Scritto da: montex heron
        ovviamente sta alle persone e al loro buon senso
        decidere cosa condividere.certo, ma il solo fatto che loro si appropriano di ogni tuo dato è assurdo... e se li tengono pure se ti cancelli (ammesso di riuscirci facilmente).Facebook ha senso nel momento in cui ti rendi riconoscibile con nome, cognome, città e foto, ma visto che questo sono tutti dati "sensibili", mi aspetterei che IO ne possa disporre come voglio, e non loro...poi hai anche ragione dicendo che io posso decidere cosa mettere e cosa fare vedere, ma guardacaso di default è tutto abilitato (e resta cmq io discorso detto sopra)
        • Montex Heron scrive:
          Re: idea
          ecco esatto..questo è un punto su cui bisogna pressare. Se io voglio levarmi totalmente, devo poterlo fare.Credo in ogni caso che sia più per XXXXXX a livello "tecnico" (del tipo..troncare tutti i collegamenti fra il mio profilo e tutti i profili che restano)senza creare XXXXXX (visto che,sinceramente, è fatto con i piedi basta vedere la categoria "foto"). Detto questo, anche qui: se ho scelto oculatamente cosa mettere e cosa no, non mi dovrebbe turbare se il mio profilo non viene immediatamente cancellato (anzi, potrebbe aiutarmi a recuperare eventuali dati che per legge di murphy,verrebbero a servirmi proprio dopo la cancellazione).Quindi.. potendo decidere, a chi e come rendere visibile il mio profilo e quali sezioni abilitare, il comparto "privacy" verso gli altri è garantito. Resta da discutere la cancellazione totale del profilo che non è così trasparente, questo sì!
  • ZioBilly scrive:
    Assurdo
    Probabilmente molti di coloro che usano internet ed i suoi servizi più o meno "gratuiti" non si rendono conto che:- Internet è una rete di computer privati (per la maggior parte), non un luogo di diritti acquisiti di qualcuno...- I servizi offerti da privati a titolo gratuito sono equivalenti al "volontariato" e quindi chi li offre uò farci tutto quello che vuole, darti lo spazio, toglerti lo spazio...- Su Faceboook ci si va per giocare, come per la maggior parte dei siti della cosideta social-netwrk...- Se non ti va bene non devi fare altro che affittare un servizio di hosing (pagando, e quindi sei coperto da un regolare contratto commerciale) e metterci dentro tutto quello che più ti piace.Fra poco ci manca soloche il Parlamento voti una legge per cui essere su Facebook è un diritto garantito costituzionalmente. Ma a quel punto l'opposizione chiederà "e perchè solo su Facebook, e non su MySpace ?"... e pagheremo i nostri amati deputati per discutere su come realizzare leggi e leggine che tentano di "normare" qualcosa che è ben al di là della loro sfera di influenza, ovvero una rete globale, con server sparsi in tutto il mondo, formata per lo più da hosts assolutamente privati che ognuno può e deve poter gestire come più gli aggrada.Io non ho idea del perchè il profilo di tal personaggio sia stato cancellato da Facebook, so solo che se un giorno gestirò un forum, un blog, un qualunque "servizio" donato gratuitamente alla virtual community... il computer è mio e voglio sentirmi libero di sbatere fuori chiunque senza dover dare spiegazioni a nessuno. Anche solo per il semplice fatto che mi è antipatico.
    • Wolf01 scrive:
      Re: Assurdo
      - Scritto da: ZioBilly
      Fra poco ci manca soloche il Parlamento voti una
      legge per cui essere su Facebook è un diritto
      garantito costituzionalmente. Ma a quel punto
      l'opposizione chiederà "e perchè solo su
      Facebook, e non su MySpace ?"... e pagheremo i
      nostri amati deputati per discutere su come
      realizzare leggi e leggine che tentano di
      "normare" qualcosa che è ben al di là della loro
      sfera di influenza, ovvero una rete globale, con
      server sparsi in tutto il mondo, formata per lo
      più da hosts assolutamente privati che ognuno può
      e deve poter gestire come più gli
      aggrada.A parte il fatto che questo c'è già nel codice penale, come citato nell'articolo.Poi tanto i nostri amati deputati li dobbiamo pagare in ogni caso, una legge in più o in meno non cambia niente.Riguardo al fatto che i vari host siano delle entità a se è assolutamente vero, non vedo perchè un sito X dovrebbe sottostare alle leggi italiane e non a quelle thailandesi, o a tutte o a nessuna ;)
    • PeeBee scrive:
      Re: Assurdo
      Qui se c'è qualcuno che non si rende conto dele cose sei tu.- Scritto da: ZioBilly
      Probabilmente molti di coloro che usano internet
      ed i suoi servizi più o meno "gratuiti" non si
      rendono conto
      che:
      - Internet è una rete di computer privati (per la
      maggior parte), non un luogo di diritti acquisiti
      di qualcuno...Col piffero. Il fatto di essere una rete di computer non ha niente a che vedere con avere o non avere diritti.
      - I servizi offerti da privati a titolo gratuito
      sono equivalenti al "volontariato" e quindi chi
      li offre uò farci tutto quello che vuole, darti
      lo spazio, toglerti lo spazio...Nisba. Nel momento in cui offri un servizio, sei anche impegnato a fornirlo quel servizio, con tutti i crismi del caso, anche se fai volontariato. Non è che se ti offri per andare a spalar macerie a l'Aquila, nel bel mezzo dello scavo puoi dire "oh, beh, mi sono stufato, vado a giocare con la Play"...
      - Su Faceboook ci si va per giocare, come per la
      maggior parte dei siti della cosideta
      social-netwrk...Altra panzana. I siti di social network sono punti di aggregazione, dove si può giocare ma si fa anche informazione. Ma forse tu un PC manco l'hai mai visto, vero ?
      - Se non ti va bene non devi fare altro che
      affittare un servizio di hosing (pagando, e
      quindi sei coperto da un regolare contratto
      commerciale) e metterci dentro tutto quello che
      più ti piace.Vedi sopra. Gratis o a pagamento, se offri un servizio ti assumi certi obblighi. Non è che al mondo puoi fare quel XXXXX che vuoi solo perché non stacchi fattura !
      Fra poco ci manca soloche il Parlamento voti una...
      più da hosts assolutamente privati che ognuno può
      e deve poter gestire come più gli
      aggrada.Intanto ci sono leggi nazionali, internazionali e trattati che garantiscono la libertà di espressione, quindi una censura da parte di Facebook sulla base dei contenuti è già illegale.
      Io non ho idea del perchè il profilo di tal
      personaggio sia stato cancellato da Facebook, so
      solo che se un giorno gestirò un forum, un blog,
      un qualunque "servizio" donato gratuitamente alla
      virtual community... il computer è mio e voglio
      sentirmi libero di sbatere fuori chiunque senza
      dover dare spiegazioni a nessuno. Anche solo per
      il semplice fatto che mi è antipatico.Apri un blog con i commenti moderati. Se un commento ti piace, lo scrivi altrimenti lo cestini. Ma questo non è Facebook, è altra roba. Se apri un servizio come Facebook, sorry, ma non puoi fare quel cavolo che vuoi, manco se è gratis.
      • pipopo scrive:
        Re: Assurdo
        ...ma non dire XXXXXXXXX.
      • Wolf01 scrive:
        Re: Assurdo
        Guarda che se offri un servizio non sei vincolato a continuare a fornirlo da un patto di sangue eh, se vai in fallimento lo devi interrompere, se hai mal di schiena dopo 10 ore a spalare macerie puoi dire che vai a giocare con la play, se metti su un forum e poi discrimini gli utenti puoi anche farlo, io lo faccio e le cose sinceramente vanno meglio, perchè dovrei accettare ogni genere di bimbiminkia quando con la loro assenza si può pensare di instaurare conversazioni piacevoli e prive di flame?
      • ZioBilly scrive:
        Re: Assurdo
        - Scritto da: PeeBee
        Qui se c'è qualcuno che non si rende conto dele
        cose sei
        tu.

        - Scritto da: ZioBilly

        Probabilmente molti di coloro che usano internet

        ed i suoi servizi più o meno "gratuiti" non si

        rendono conto

        che:

        - Internet è una rete di computer privati (per
        la

        maggior parte), non un luogo di diritti
        acquisiti

        di qualcuno...

        Col piffero. Il fatto di essere una rete di
        computer non ha niente a che vedere con avere o
        non avere
        dirittiChe cavolo dici ? Io metto a disposizione come più mi aggrada (senza violare le leggi dello Stato in cui il server si trova) un computer e del software. Se tu lo vuoi usare o devi considerare una concessione, non un diritto.

        - I servizi offerti da privati a titolo gratuito

        sono equivalenti al "volontariato" e quindi chi

        li offre uò farci tutto quello che vuole, darti

        lo spazio, toglerti lo spazio...

        Nisba. Nel momento in cui offri un servizio, sei
        anche impegnato a fornirlo quel servizio, con
        tutti i crismi del caso, anche se fai
        volontariato. Non è che se ti offri per andare a
        spalar macerie a l'Aquila, nel bel mezzo dello
        scavo puoi dire "oh, beh, mi sono stufato, vado a
        giocare con la
        Play"...E chi te lo vieta ? Guarda che non siamo in una Repubblica Popolare Sovietca: se voglio offrire 1 minuto del mio tempo o un'ora o dieci giorni, sono fatti miei. Idem per i miei servizi internet. Non ti piace ? Nessun problema, metti mano al portafoglio e ti paghi un server da qualche parte in cui ci fai quel che vuoi!


        - Su Faceboook ci si va per giocare, come per la

        maggior parte dei siti della cosideta

        social-netwrk...

        Altra panzana. I siti di social network sono
        punti di aggregazione, dove si può giocare ma si
        fa anche informazione. Ma forse tu un PC manco
        l'hai mai visto, vero
        ?Ci lavoro da quasi trent'anni! E il computer, appunto, lo uso per lavoro, non per giocare su Facebook (o SL o altre ca..te di moda del momento).


        - Se non ti va bene non devi fare altro che

        affittare un servizio di hosing (pagando, e

        quindi sei coperto da un regolare contratto

        commerciale) e metterci dentro tutto quello che

        più ti piace.

        Vedi sopra. Gratis o a pagamento, se offri un
        servizio ti assumi certi obblighi. Non è che al
        mondo puoi fare quel XXXXX che vuoi solo perché
        non stacchi fatturaCome no! Se non c'è un contratto oneroso quello che ti do è una concessione, non un diritto. E (se sono abbastanza intelligente) te lo metto per iscritto proprio nelle condizioni d'uso prevedendo la libera facoltà da parte di entrambi di recedere dal contratto in essere.

        Io non ho idea del perchè il profilo di tal

        personaggio sia stato cancellato da Facebook, so

        solo che se un giorno gestirò un forum, un blog,

        un qualunque "servizio" donato gratuitamente
        alla

        virtual community... il computer è mio e voglio

        sentirmi libero di sbatere fuori chiunque senza

        dover dare spiegazioni a nessuno. Anche solo per

        il semplice fatto che mi è antipatico.

        Apri un blog con i commenti moderati. Se un
        commento ti piace, lo scrivi altrimenti lo
        cestini. Ma questo non è Facebook, è altra roba.
        Se apri un servizio come Facebook, sorry, ma non
        puoi fare quel cavolo che vuoi, manco se è
        gratis.E chi lo dice ? Tu ? Dal momento che il server lo pago io, apro, chiudo e sbatto fuori chi, come e quando voglio. Se non ti piace, cambi. Le alternative non mancano. E' il mercato. E' pure possibile (pagando penale) recedere da accordi onerosi, figuriamoci da un semplice accordo di concessione gratuita.
  • Enjoy with Us scrive:
    Facebook? No grazie!
    Facebook è solo l'ultima moda, prima c'erano stati You Tube, poi Second Life (a proposito esiste ancora? non ne parla più nessuno...), ora appunto sto Facebook!A parte la scusa per perdere tempo, cosa a cui assolve benissimo anche PI, a che serve? A fare spam? Ultimamente sono decine le mail che mi stanno arrivando da vari cialtroni che vorrebbero reclutarmi come amico... vedremo fra un paio di anni se si parlerà ancora di Facebook o se seguirà il destino di altre mode...
    • uomo comune scrive:
      Re: Facebook? No grazie!
      Mi hai letto nel pensiero, si può vivere anche senza FB.
      • anonimo scrive:
        Re: Facebook? No grazie!
        x vivere puoi anche buttare il pc!!!! te ne puoi stare anche chiuso in casa. per vivere ti basta mangiare e fregartene di tutto!!!!
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Facebook? No grazie!
          - Scritto da: anonimo
          x vivere puoi anche buttare il pc!!!! te ne puoi
          stare anche chiuso in casa. per vivere ti basta
          mangiare e fregartene di
          tutto!!!!Ah adesso non si vive se non si usa Facebook? Sarò tradizionalista, ma preferisco ancora il contatto umano allo starmene chiuso in casa per ore a chattare...
          • pinco scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            ma x te FB è solo starsene al pc a chattare?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            - Scritto da: pinco
            ma x te FB è solo starsene al pc a chattare?stringi stringi si!
          • Quello Li scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            Nooo! Posso anche avere un sacco di contatto umano!Pensa, ieri ho visto la foto di tizio!!!! incredibile!E addirittura ho battuto il record di caio a "gioco-assolutamente-inutile"... Questo si che è stare in compagnia!Ma perchè devo andare al bar cogli amici? Su Facebook posso addirittura offrirgli una birra virtuale!Ma per favore!!!Magari vi trovate anche la morosa su facebook e ci scopate virtualmente... così almeno lei poveretta non è obbligata a fingere l'orgasmo.
          • anonimo scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            infatti la gente è sempre li al bar ad aspettarti per bere gratis, come tutte le fighe del paese sono sotto casa tua pronte per XXXXXXX!!!! ahahahahah
          • anonimo scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            mentre se vuoi parlare con tuo cugino dall'altra parte del mondo prendi l'aereo e vai a casa sua tutte le volte che hai bisogno.
          • Quello li scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            Se "parlare" con mio cugino che sta dall'altra parte del mondo prendo skype e gli telefono. Se voglio scrivergli gli mando una mail. Se voglio mantenere rapporti di stretta amicizia, si, ogni tanto potrei prendere l'aereo e andarlo a trovare, e visitare pure new york, oppure sidney con lui.
          • Quello li scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            - Scritto da: anonimo
            infatti la gente è sempre li al bar ad aspettarti
            per bere gratis, No certo, molte volte anche per offrirmi loro da bere. Soprattutto in un paesino come il mio dove piu o meno ci conosciamo tutti.Se non avendo vita sociale non conosci questa realta' quotidiana non te ne faccio una colpa.
            come tutte le fighe del paese
            sono sotto casa tua pronte per XXXXXXX!!!!No, tocca uscire, trovarle, corteggiarle, portarle al cinema o a cena, e poi a volte me la danno... altre vole invece mi danno il due di picche, ma fa sempre parte del "gioco"
          • Enjoy yourself scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            - Scritto da: Enjoy with Us

            x vivere puoi anche buttare il pc!!!! te ne puoi

            stare anche chiuso in casa. per vivere ti basta

            mangiare e fregartene di tutto!!!!

            Ah adesso non si vive se non si usa Facebook?Non ha detto questo: ha semplicemente dimostrato che gli estremismi sono sbagliati in entrambi i sensi... se poi tu vuoi "travisare" quello che leggi (come al solito) per il solo gusto di fare polemica (come al solito), fai pure...
          • Billy Bones scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            - Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: anonimo

            x vivere puoi anche buttare il pc!!!! te ne puoi

            stare anche chiuso in casa. per vivere ti basta

            mangiare e fregartene di

            tutto!!!!

            Ah adesso non si vive se non si usa Facebook?
            Sarò tradizionalista, ma preferisco ancora il
            contatto umano allo starmene chiuso in casa per
            ore a
            chattare...... disse quello con 3902 post su PI...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            - Scritto da: Billy Bones
            - Scritto da: Enjoy with Us

            - Scritto da: anonimo


            x vivere puoi anche buttare il pc!!!! te ne
            puoi


            stare anche chiuso in casa. per vivere ti
            basta


            mangiare e fregartene di


            tutto!!!!



            Ah adesso non si vive se non si usa Facebook?

            Sarò tradizionalista, ma preferisco ancora il

            contatto umano allo starmene chiuso in casa per

            ore a

            chattare...


            ... disse quello con 3902 post su PI...in quanti anni?
          • Billy Bones scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            Non lo so. Ipotizzando che siano anche 10 anni, sarebbero sempre 10.69 post al giorno, incluse ferie, natali, notti di capodanno, blackout elettrici, matrimoni, passeggiate col cane:-)
          • advange scrive:
            Re: Facebook? No grazie!

            Non lo so.
            Ipotizzando che siano anche 10 anni, sarebbero
            sempre 10.69 post al giorno, incluse ferie,
            natali, notti di capodanno, blackout elettrici,
            matrimoni, passeggiate col
            caneQuesto se gli anni durassero 36 giorni (rotfl)
          • Billy Bones scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            36 e mezzo, per la precisione...Mi scuso :-DVolevo solo dire che tutto sommato sparar membrate su fb o su un forum qualsiasi, tutto sommato, non è diverso :-)
    • Manuel88 scrive:
      Re: Facebook? No grazie!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Facebook è solo l'ultima moda, prima c'erano
      stati You Tube, poi Second Life (a proposito
      esiste ancora? non ne parla più nessuno...), ora
      appunto sto
      Facebook!
      A parte la scusa per perdere tempo, cosa a cui
      assolve benissimo anche PI, a che serve? A fare
      spam? Ultimamente sono decine le mail che mi
      stanno arrivando da vari cialtroni che vorrebbero
      reclutarmi come amico... vedremo fra un paio di
      anni se si parlerà ancora di Facebook o se
      seguirà il destino di altre
      mode...quoto... poi con tutti gi utonti che ci stanno su meglio starne alla larga.
    • MeX scrive:
      Re: Facebook? No grazie!
      beh, ti assicuro che per me che vivo all'estero é un ottimo modo per tenermi in contatto con tutti i miei amici in modo "colleggiale", organizzare eventi per quando ritorno in Italia (piazzata, cena...)Certo, ora é Facebook, domani magari sará un altro social network... ma il social network mi sembra una cosa utile, cosí come l'istant messaging...Una volta c'era ICQ, poi AOL IM, poi Messenger, GTalk... e chissá in futuro... ma sempre ci sará un Istant Messenger, sempre ci saranno Social Network...
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Facebook? No grazie!
        - Scritto da: MeX
        beh, ti assicuro che per me che vivo all'estero é
        un ottimo modo per tenermi in contatto con tutti
        i miei amici in modo "colleggiale", organizzare
        eventi per quando ritorno in Italia (piazzata,
        cena...)

        Certo, ora é Facebook, domani magari sará un
        altro social network... ma il social network mi
        sembra una cosa utile, cosí come l'istant
        messaging...
        Una volta c'era ICQ, poi AOL IM, poi Messenger,
        GTalk... e chissá in futuro... ma sempre ci sará
        un Istant Messenger, sempre ci saranno Social
        Network...Usato come dici tu può anche essere utile, il problema è l'utilizzo che invece ne viene fatto da tanti utenti che come all'epoca di second life cercano una vetrina mediatica per diffondere i loro prodotti o idee, vedi appunto i vari politici/venditori/perfino giornali che ne abusano.... è il trasformarlo in una moda che proprio mi dà fastidio!
        • MeX scrive:
          Re: Facebook? No grazie!
          in Italia sicuramente é abusato da questi soggetti... basta non aggiungerli agli amici ed é come se non esistessero...Sarebbe come dare il proprio IM a chiunque e poi lamentarsi che non ti laciano mai in pace...Credo che i social network dureranno a lungo (indipendentemente da Facebook)Secondo Life e WOW per i non videogiocatori ;)
        • shevathas scrive:
          Re: Facebook? No grazie!

          Usato come dici tu può anche essere utile, il
          problema è l'utilizzo che invece ne viene fatto
          da tanti utenti che come all'epoca di second lifeil problema infatti è l'uso improprio. FB è comodo quando devi mandare informazioni broadcast o organizzare uscite o pizzate evitando giri di telefonate infinite.
          cercano una vetrina mediatica per diffondere i
          loro prodotti o idee, vedi appunto i vari
          politici/venditori/perfino giornali che ne
          abusano.... è il trasformarlo in una moda che
          proprio mi dà
          fastidio!quoto.
      • Fulmy(nato) scrive:
        Re: Facebook? No grazie!
        - Scritto da: MeX
        beh, ti assicuro che per me che vivo all'estero é
        un ottimo modo per tenermi in contatto con tutti
        i miei amici in modo "colleggiale", organizzare
        eventi per quando ritorno in Italia (piazzata,
        cena...)quoto!Ancor più se parte dei conoscenti sono anche loro in giro per il pianeta.
      • markoer scrive:
        Re: Facebook? No grazie!
        - Scritto da: MeX
        beh, ti assicuro che per me che vivo all'esteroIo "vivo all'estero" e... mi sono fatto un sacco di amici VERI "all'estero".Cosa che parecchi Italiani mammoni devono ancora imparare a fare. Conosco purtroppo diversi Italiani che dopo anche 4 anni all'estero ancora non parlano bene che l'Italiano.E per contattare amici e parenti in Italia, ho telefoni ed email. Facebook è il sistema PEGGIORE per comunicare con persone che hai CARE.Per CAZZEGGIARE probabilmente è ottimo, non lo metto in dubbio. Ma la scusa che serva per comunicare è giusto una scusa.Cordiali saluti
        • MeX scrive:
          Re: Facebook? No grazie!
          bah non so che dirti... io all'estero ci sono da un anno.... e in Italia ho vissuto per 28 anni... quindi gli amici piú cari restano quelli italiani (in piú sono sposato quindi non é che abbia chissá che vita sociale adesso)Se preferisce email e telefono ció non toglie che facebook é piú comodo per comunicare contemporaneamente con diverse persone...
          • markoer scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            - Scritto da: MeX
            bah non so che dirti... io all'estero ci sono da
            un anno.... e in Italia ho vissuto per 28 anni...

            quindi gli amici piú cari restano quelli italiani
            (in piú sono sposato quindi non é che abbia
            chissá che vita sociale adesso)Io da quattro, e sono stato in Italia per 31.Quindi Facebook è lo sfogo di chi castra la propria vita sociale solo perché è sposato, rimane con la testa nel posto dove era un anno fa, e non conosce nessuno nel nuovo posto dove vive.Interessante, ma almeno personalmente, non ne sento il bisogno. O comunque, non vedo come possa essere eletto a diritto acquisito da difendere a colpi di legge...
            Se preferisce email e telefono ció non toglie che
            facebook é piú comodo per comunicare
            contemporaneamente con diverse persone...E che tipo di comunicazione è quella che è identica ed inviata a tante persone contemporaneamente. Ma a parte questo, non vedo come l'email non funzioni altrettanto bene. Per noi per esempio funziona benissimo.Su Facebook ho visto soltanto paginette per ragazzini con un sacco di voglia di perdere tempo, o persone totalmente illetterate d'informatica, che su Facebook ci stavano soltanto perché ci stavano "altri".Cordiali saluti
          • MeX scrive:
            Re: Facebook? No grazie!

            Io da quattro, e sono stato in Italia per 31.Quattro anni contro uno é una bella differenza :)
            Quindi Facebook è lo sfogo di chi castra la
            propria vita sociale solo perché è sposato,
            rimane con la testa nel posto dove era un anno
            fa, e non conosce nessuno nel nuovo posto dove
            vive.per alcuni puó essere... io non é che castro la mia vita sociale... é che lavoro 8 ore al giorno e il resto del tempo libero preferisco passarlo con mia moglie che al pub a socializzare... ammetto di non essere un gran socializzatore negli utlimi 3 anni... ció non toglie che mi interessa mantenere le vecchie amicizie, ti consiglierei comunque di "disprezzare" e "giudicare" la vita degli altri perché allora tu potresti essere "uno di quelli incapaci di instaurare rapporti di amicizia seri" ma evito di sparare a zero a caso su una persona che non conosco! (per ulteriori chiarezza era solo un esempio, non ho alcun "giudizio" sulla tua vita sociale, non c'é nessuna "regola" da seguire, ogni uno vive come crede)
            Interessante, ma almeno personalmente, non ne
            sento il bisogno. O comunque, non vedo come possa
            essere eletto a diritto acquisito da difendere a
            colpi di
            legge...ah questo non lo sostengo nemmeno io... ho detto che mi é comodo usare Facebook non che mi immolerei su un altare per la sua sopravvivenza... tanto morto facebook se ne fa un altro di social network (come dicevo qualche post piú su il social network é l'IM del 2000)
            E che tipo di comunicazione è quella che è
            identica ed inviata a tante persone
            contemporaneamente. una comunicazione superficiale e impersonale, cosí come lo é la comunicazione che si ha durante una piazzata con 20 amici... non fai le confidenze ma fai "due chiacchiere"
            Ma a parte questo, non vedo
            come l'email non funzioni altrettanto bene. Per
            noi per esempio funziona
            benissimo.beato te! io in Facebook sento soprattutto quelle persone che non controllano mai la email o ne hanno 5 diverse e ogni volta é un terno al lotto sapere quale leggeranno per prima :)
            Su Facebook ho visto soltanto paginette per
            ragazzini con un sacco di voglia di perdere
            tempo, o persone totalmente illetterate
            d'informatica, che su Facebook ci stavano
            soltanto perché ci stavano
            "altri".

            Cordiali salutibah, i contenuti di facebook é determinato da chi é tra i tuoi amici... io di ragazzini non ne conosco sono tutti dai 28 in su (fino ai 50 :) ) non tutti sono ferrati di informatica ma... non capisco cosa c'entra! tu nelle email che scrivi ai tuoi amici discutete di netiquette e sistemi operativi?
          • markoer scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            - Scritto da: MeX[...]
            per alcuni puó essere... io non é che castro la
            mia vita sociale... é che lavoro 8 ore al giorno
            e il resto del tempo libero preferisco passarlo
            con mia moglie che al pub a socializzare...
            ammetto di non essere un gran socializzatore
            negli utlimi 3 anni... ció non toglie che mi
            interessa mantenere le vecchie amicizie, ti
            consiglierei comunque di "disprezzare" e
            "giudicare" la vita degli altri perché allora tu
            potresti essere "uno di quelli incapaci di
            instaurare rapporti di amicizia seri" ma evito di
            sparare a zero a caso su una persona che non
            conosco! (per ulteriori chiarezza era solo un
            esempio, non ho alcun "giudizio" sulla tua vita
            sociale, non c'é nessuna "regola" da seguire,
            ogni uno vive come crede)Giustamente. Il tempo libero lo divido tra la mia ragazza, gli amici miei e gli amici di lei - una discreta vita sociale che include minimo tre nazionalità, visto che veniamo da paesi diversi ma entrambi non dal paese in cui viviamo.L'importante è non chiudersi in casa, IMHO. Altrimenti ecco che subentra la voglia di Facebook (e tutto il resto). È una comoda scorciatoia alla vita[...]
            bah, i contenuti di facebook é determinato da chi
            é tra i tuoi amici... io di ragazzini non ne
            conosco sono tutti dai 28 in su (fino ai 50 :) )
            non tutti sono ferrati di informatica ma... non
            capisco cosa c'entra! tu nelle email che scrivi
            ai tuoi amici discutete di netiquette e sistemi
            operativi?No, ma per lo meno evito di rischiare di beccarmi un worm, o regalari i miei dati personali a chi ne dispone in modo sicuramente non appropriato.Ai miei amici consiglio caldamente di NON usarlo, ogni volta che posso.Cordiali saluti
          • MeX scrive:
            Re: Facebook? No grazie!

            Giustamente. Il tempo libero lo divido tra la mia
            ragazza, gli amici miei e gli amici di lei - una
            discreta vita sociale che include minimo tre
            nazionalità, visto che veniamo da paesi diversi
            ma entrambi non dal paese in cui
            viviamo.beh mia moglie é lettone, e insieme a noi vive suo fratello... e lavoro con italiani, portoghesi, spagnoli, polacchi, svedesi... insomma l'etnicitá non mi manca :)
            L'importante è non chiudersi in casa, IMHO.
            Altrimenti ecco che subentra la voglia di
            Facebook (e tutto il resto). È una comoda
            scorciatoia alla
            vitaah chiudersi in casa mai! infatti ho scritto che passo il tempo libero con mia moglie... ma mica in casa a giocare a carte...Se Facebook é usato "al posto" della vita sociale é un problema, se é usato come strumento per mantenere amicizie lontane non ci vedo nulla di male! (é lo stesso discorso che si faceva per le email e la chat IRC anni fa :) )
            No, ma per lo meno evito di rischiare di beccarmi
            un worm, o regalari i miei dati personali a chi
            ne dispone in modo sicuramente non
            appropriato.

            Ai miei amici consiglio caldamente di NON usarlo,
            ogni volta che
            posso.


            Cordiali salutise hai amici che ne capiscono poco di informatica il worm ti puó arrivare per email (per inciso cosa molto piú semplice che farlo arrivare via facebook) e i tuoi dati personali (tipo una foto) forwardata ad una lista sbagliata di mittenti... se uno non sa usare il mezzo che sia facebook e l'email poco cambia non trovi?
          • markoer scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            - Scritto da: MeX[...]
            Se Facebook é usato "al posto" della vita sociale
            é un problema, se é usato come strumento per
            mantenere amicizie lontane non ci vedo nulla di
            male! (é lo stesso discorso che si faceva per le
            email e la chat IRC anni fa :)Ci sono un sacco di siti che non hanno i problemi di Facebook, perché infognarsi con quello?[...]
            se hai amici che ne capiscono poco di informatica
            il worm ti puó arrivare per email (per inciso
            cosa molto piú semplice che farlo arrivare via
            facebook)Beh insomma. Gli amici che capiscono poco di informatica, sapendolo, di solito si installano un anti-virus. Che peró li protegge da tutto tranne che da Facebook...
            e i tuoi dati personali (tipo una foto)
            forwardata ad una lista sbagliata di mittenti...Beh, una foto in fondo, non mi sembra tanto personale. (oddio, dipende dalla foto).Su Facebook tendi a condividere un po' di roba, e la differenza è che è tutta là bella raggruppata, non devi racimolare molte email o molte chat. Insomma, è decisamente più facile profilarti.E soprattutto: profilarti *è proprio il loro scopo*, se non si fosse capito. E se permetti, non mi va tanto giù... e non dovrebbe andare giù a nessuno con la testa sulle spalle e che ci tenga alla propria privacy.
            se uno non sa usare il mezzo che sia facebook e
            l'email poco cambia non trovi?Assolutamente no. Facebook è una società che ha proprio come scopo profilarti e vendere pubblicità. Esattamente come tutti gli altri nemici della privacy, come Google e company, insomma.LinkedIn invece, per esempio, ti fa pagare l'account premium. E io infatti lo pago. E infatti i termini di uso sono un bel po' diversi!Svegliarsi e prendere un po' più di coscienza su questo farebbe bene. Poi per carità, ciascuno disponde della propria sfera pubblica a proprio piacimento. Ma almeno, rendersi conto che Facebook non è un "servizio di comunicazione pubblico" eviterebbe molte brutte sorprese. Non credi?Cordiali saluti
          • MeX scrive:
            Re: Facebook? No grazie!

            Ci sono un sacco di siti che non hanno i problemi
            di Facebook, perché infognarsi con
            quello?ci sono un sacco di IM meglio di Messenger... perchè infognarsi con con Messenger? perhcè bene o male ci stanno tutti (io non lo uso perchè uso FB :) )
            Beh insomma. Gli amici che capiscono poco di
            informatica, sapendolo, di solito si installano
            un anti-virus. Che peró li protegge da tutto
            tranne che da
            Facebook...dai! davvero? non sapevo che facebook fosse una botnet capace di scavalcare ogni software antivirus!
            Beh, una foto in fondo, non mi sembra tanto
            personale. (oddio, dipende dalla
            foto).può essere una foto, una confidenza, un commento fatto in una email inoltrata all'amico sbagliato...
            Su Facebook tendi a condividere un po' di roba, e
            la differenza è che è tutta là bella raggruppata,
            non devi racimolare molte email o molte chat.
            Insomma, è decisamente più facile
            profilarti.? su facebook ci sono le mie foto, e i miei messaggi sui vari wall più qualche frasetta inutile buttata giù durante il giorno (del tipo: finalmente è venderdì)Sei tu che decidi come e cosa condividere...
            E soprattutto: profilarti *è proprio il loro
            scopo*, se non si fosse capito. E se permetti,
            non mi va tanto giù... e non dovrebbe andare giù
            a nessuno con la testa sulle spalle e che ci
            tenga alla propria
            privacy.? perchè? non ho MAI ricevuto mail di spam da FB... la pubblicità su FB non è molto diversa dagli ad-sense su gmail.. non vedo nessuna differenza..
            Assolutamente no. Facebook è una società che ha
            proprio come scopo profilarti e vendere
            pubblicità. Esattamente come tutti gli altri
            nemici della privacy, come Google e company,
            insomma.ah, ok... quindi gmail rientra tra i cattivi... quindi propormi la pubblicità di una canna da pesca mentre leggo una mail con un pesce d'aprile lede la mia privacy? io questa la chiamo paranoia, sicuramente tu chiami quelli come me gonzi... son punti di vista no?
            LinkedIn invece, per esempio, ti fa pagare
            l'account premium. E io infatti lo pago. E
            infatti i termini di uso sono un bel po'
            diversi!ah! quindi non usi Facebook ma sei disposto a PAGARE per lasciare il tuo CV online? vedi ognuno fa le sue scelte... ora capisco che vada di moda snobbare facebook...
            Svegliarsi e prendere un po' più di coscienza su
            questo farebbe bene. Poi per carità, ciascuno
            disponde della propria sfera pubblica a proprio
            piacimento. Ma almeno, rendersi conto che
            Facebook non è un "servizio di comunicazione
            pubblico" eviterebbe molte brutte sorprese. Non
            credi?Certo! infatti lo uso conscio del fatto che non è un diario segreto... ma questo vale per FB, email, Linkedin, iChat...

            Cordiali salutiDistinti Saluti
          • markoer scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            - Scritto da: MeX

            Ci sono un sacco di siti che non hanno i

            problemi

            di Facebook, perché infognarsi con

            quello?

            ci sono un sacco di IM meglio di Messenger...
            perchè infognarsi con con Messenger? perhcè bene
            o male ci stanno tutti (io non lo uso perchè uso
            FB :)
            )Veramente il 90% delle persone che conosco usa Skype. MSN sta passando di moda. Comunque evito allegramente entrambi, e come detto, vivo all'estero e non ho alcun problema di comunicazione.[...]
            dai! davvero? non sapevo che facebook fosse una
            botnet capace di scavalcare ogni software
            antivirus!Allora informati meglio. Per cominciare:http://www.f-secure.com/weblog/archives/00001517.html

            Beh, una foto in fondo, non mi sembra tanto

            personale. (oddio, dipende dalla

            foto).

            può essere una foto, una confidenza, un commento
            fatto in una email inoltrata all'amico
            sbagliato...Ma il punto è: non concentri le tue informazioni personali in un unico punto e le dai in pasto agli squali.[...]
            ? su facebook ci sono le mie foto, e i miei
            messaggi sui vari wall più qualche frasetta
            inutile buttata giù durante il giorno (del tipo:
            finalmente è
            venderdì)
            Sei tu che decidi come e cosa condividere...E in cosa sarebbe meglio dell'usare le email, ancora non si è capito... anche nelle email scelgo cosa condividere.E soprattutto, le email posso facilmente criptarle, per esempio.[...]
            ? perchè? non ho MAI ricevuto mail di spam da
            FB...Io sì, continuamente. Soprattutto, per default loro ti spammano e tu devi fare opt-out - cosa ILLEGALE IN EUROPA soprattutto considerato che non mi sono mai registrato su Facebook per scelta.Purtroppo la cosa è legale in USA, e immagino che il Garante della Privacy abbia di meglio da fare che inseguire le pratiche clandestine di qualsiasi sito alla moda.Comunque no problem, Facebook è bloccato a livello aziendale e aggiunto alla blacklist degli spammer...[...]
            ah, ok... quindi gmail rientra tra i cattivi...
            quindi propormi la pubblicità di una canna da
            pesca mentre leggo una mail con un pesce d'aprile
            lede la mia privacy? io questa la chiamo
            paranoia, sicuramente tu chiami quelli come me
            gonzi... son punti di vista
            no?Il problema dei paranoici su Internet è che hanno quasi sempre ragione. Soprattutto nelle questioni di security e privacy.Mi dispiace che tu sia così poco informato, dovresti cercare di remediare, direi che è un "must" di questi tempi.

            LinkedIn invece, per esempio, ti fa pagare

            l'account premium. E io infatti lo pago. E

            infatti i termini di uso sono un bel po'

            diversi!

            ah! quindi non usi Facebook ma sei disposto a
            PAGARE per lasciare il tuo CV online?
            vedi ognuno
            fa le sue scelte... ora capisco che vada di moda
            snobbare facebook...LinkedIn, come ovviamente sanno tutti, non è semplicemente il tuo CV online. Incredibile come abbocchi così facilmente a Facebook e sia così poco informato sugli altri social network. Un pregiudizio così marcato è pericoloso. Non posso dare grandi consigli a proposito, aggiungere qualsiasi cosa è solo pleonastico: se sei furbo sai cosa fare, ovvero informati.[...]
            Certo! infatti lo uso conscio del fatto che non è
            un diario segreto... ma questo vale per FB,
            email, Linkedin,
            iChat...Imparare ad usare i giusti strumenti per i giusti scopi è abbastanza importante.Tanti auguri per il tuo futuro on line.
          • MeX scrive:
            Re: Facebook? No grazie!

            Veramente il 90% delle persone che conosco usa
            Skype. MSN sta passando di moda. Comunque evito
            allegramente entrambi, e come detto, vivo
            all'estero e non ho alcun problema di
            comunicazione.meno male, speriamo sia una tendenza comune... odio messenger... ora che ho il mac evito di installarmelo (tanto uso FB per i messenger dipendenti)
            Allora informati meglio. Per cominciare:

            http://www.f-secure.com/weblog/archives/00001517.hallora anche il sito delle poste-italiane  è alla stessa stregua... cosa c'entra il phishing con FB? O meglio... non è colpa di FB se lo usano per fare phishing...
            Ma il punto è: non concentri le tue informazioni
            personali in un unico punto e le dai in pasto
            agli
            squali.

            [...]infatti condivido solo ciò che non è rilevante per la mia privacy...
            E in cosa sarebbe meglio dell'usare le email,
            ancora non si è capito... anche nelle email
            scelgo cosa
            condividere.appunto, ogni strumento è innocuo e se usato come va usato
            E soprattutto, le email posso facilmente
            criptarle, per
            esempio.si ma una volta arrivata al destinatario hai perso ogni tipo di controllo sul suo contenuto... se devi fare una confidenza ad un amico meglio vederlo di persona :)
            Io sì, continuamente. Soprattutto, per default
            loro ti spammano e tu devi fare opt-out - cosa
            ILLEGALE IN EUROPA soprattutto considerato che
            non mi sono mai registrato su Facebook per
            scelta.
            Purtroppo la cosa è legale in USA, e immagino che
            il Garante della Privacy abbia di meglio da fare
            che inseguire le pratiche clandestine di
            qualsiasi sito alla
            moda.bah, guarda son registrato a FB da circa due anni... ma lo sto usando davvero solo adesso che gli altri italiani l'hanno scoperto... non ho MAI ricevuto una mail indesiderata da FB...
            Comunque no problem, Facebook è bloccato a
            livello aziendale e aggiunto alla blacklist degli
            spammer...già come myspace, youtube... in azienda dovresti lavorare 8 ore al giorno... meno male che PI fuori dall'italia non lo conosce nessuno :P
            Il problema dei paranoici su Internet è che hanno
            quasi sempre ragione. Soprattutto nelle questioni
            di security e
            privacy.il paranoico per definizione non è una persona con un giudizio obiettivo e oggettivo... ripeto... scrivere tutto di te su FB è una stupidata, così come scriverlo in un newsgourp, su IRC o sul muro di casa...
            Mi dispiace che tu sia così poco informato,
            dovresti cercare di remediare, direi che è un
            "must" di questi
            tempi.tranquillo, il concetto di riservatezza esiste da molto prima dei social network
            LinkedIn, come ovviamente sanno tutti, non è
            semplicemente il tuo CV online. Incredibile come
            abbocchi così facilmente a Facebook e sia così
            poco informato sugli altri social network. Un
            pregiudizio così marcato è pericoloso. Non posso
            dare grandi consigli a proposito, aggiungere
            qualsiasi cosa è solo pleonastico: se sei furbo
            sai cosa fare, ovvero
            informati.allora se non cambia niente da FB vedi che non c'è differenza? se su Linkedin commenti pesantemente l'operato del tuo manager è colpa di Linkedin se ti licenziano?
            Imparare ad usare i giusti strumenti per i giusti
            scopi è abbastanza
            importante.esatto, tipo usare FB per condividere un video spiritoso su youtube e organizzare la prossima pizzata per il rientro in Italia... che male c'è?
            Tanti auguri per il tuo futuro on line.bah guarda, mi interessa di più il mio futuro off-line ;)
          • markoer scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            - Scritto da: MeX[...]
            allora anche il sito delle poste-italiane  è alla
            stessa stregua...Non credo proprio. Forse non hai capito il punto.
            cosa c'entra il phishing con
            FB? O meglio... non è colpa di FB se lo usano per
            fare phishing...Altro che se lo è. FB è una accozzaglia ben nota nel mondo della programmazione Web 2.0 per la sua insicurezza e fragilità. Probabilmente uno dei peggiori siti del genere.Nei siti che fanno mash-up di contenuti 2.0 come FB è obbligatorio fare validation di quello che si lascia includere agli utenti. È abbastanza noto che FB non rispetta questo elementare principio e che convertirlo richiederebbe uno sforzo anti-economico per FBLa soluzione migliore è non usarlo, period.[...]
            appunto, ogni strumento è innocuo e se usato come
            va usatoSe fossimo tutti buoni bravi e belli il mondo sarebbe un paradiso in terra e tutti saremmo felici. Purtroppo non va così il mondo, non so in che pianeta hai vissuto fin'ora.Uno strumento come FB è *CRIMINALE* nel modo in cui è stato concepito. Nell'epoca in cui i malware si diffondono nel modo più disparato, FB è semplicemente uno dei modi migliori per raggiungere gli utonti per chi ha intenzioni criminali

            E soprattutto, le email posso facilmente

            criptarle, per esempio.

            si ma una volta arrivata al destinatario hai
            perso ogni tipo di controllo sul suo contenuto...Ovvero?!? :-) cioè in cosa FB sarebbe meglio, qua?!?[...]
            bah, guarda son registrato a FB da circa due
            anni... ma lo sto usando davvero solo adesso che
            gli altri italiani l'hanno scoperto... non ho MAI
            ricevuto una mail indesiderata da FB...Ancora, non è il caso di tutti, quindi non è utile che insisti su questo punto. Tu sei soltanto un utente, io sono un security manager e mi devo smazzare la XXXXX di una rete di 40.000 e passa utenti. E sono stato personalmente vittima di FB email

            Comunque no problem, Facebook è bloccato a

            livello aziendale e aggiunto alla blacklist
            degli

            spammer...

            già come myspace, youtube...Assolutamente no. Solo FB.Sto anche lavorando con i programmatori per bloccare l'uso delle loro API o per lo meno usare encryption. Visto che fanno pietà e gli IDS le segnalano come SQL injection - mi riempiono il DB di chiamate ad api.facebook.comPraticamente questi XXXXXXXXX SPAZIALI mandano delle query SQL via XML... ho visto tanta gente incompetente su questioni di privacy e security ma raramente ho visto degli INCOSCENTI di questo livello strutturati a livello aziendale
            in azienda dovresti
            lavorare 8 ore al giorno...Purtroppo qua anche di più - se serve. Anche se abbiamo le 35 ore[...]
            il paranoico per definizione non è una persona
            con un giudizio obiettivo e oggettivo...Il paranoico nell'ICT è l'esperto di security in genere ;-) e tende ad avere una coscienza più alta della media degli utonti
            ripeto... scrivere tutto di te su FB è una
            stupidata, così come scriverlo in un newsgourp,
            su IRC o sul muro di
            casa...Con un grosso svantaggio aggiunto nel caso di FB

            Mi dispiace che tu sia così poco informato,

            dovresti cercare di remediare, direi che è un

            "must" di questi

            tempi.

            tranquillo, il concetto di riservatezza esiste da
            molto prima dei social networkMa con i social network assume una nuova dimensione. Sono sempre più triste per te

            LinkedIn, come ovviamente sanno tutti, non è

            semplicemente il tuo CV online. Incredibile come

            abbocchi così facilmente a Facebook e sia così

            poco informato sugli altri social network. Un

            pregiudizio così marcato è pericoloso. Non posso

            dare grandi consigli a proposito, aggiungere

            qualsiasi cosa è solo pleonastico: se sei furbo

            sai cosa fare, ovvero

            informati.

            allora se non cambia niente da FB vedi che non
            c'è differenza?Col kaiser che non cambia nulla... contento tu, che ti devo dire :-)
            se su Linkedin commenti
            pesantemente l'operato del tuo manager è colpa di
            Linkedin se ti licenziano?Se un criminale mi invia un worm via LinkedIn ed io me lo prendo per colpa di LinkedIn, è anche colpa di LinkedIn!

            Imparare ad usare i giusti strumenti per i

            giusti

            scopi è abbastanza

            importante.

            esatto, tipo usare FB per condividere un video
            spiritoso su youtube...quindi basta youtube, me lo confermi!
            e organizzare la prossima
            pizzata per il rientro in Italia... che male
            c'è?Che puoi farlo per email, telefono e... di persona :-) e risparmiarci le tue e altre "bimbominkiate" di FB. Se voglio organizzare una pizzata la faccio low bandwidth, grazie

            Tanti auguri per il tuo futuro on line.

            bah guarda, mi interessa di più il mio futuro
            off-line
            ;)Quando ti hanno estratto tutti i soldi dal conto CC perché ti hanno sniffato la transazione con un keylogger me lo dici come ti va il futuro off lineCordiali saluti
          • MeX scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            ok.... quello che é emerso é che probabilmente lavori troppo, sei stressato, e hai svilupatto un odio "incondizionato" nei confronti di FBMissá che sei tu quello che crede nelle favole... come se eliminando FB dal web non avremmo piú il problema della privacy in rete, la diffusione dei malaware e l'uso del phishing...Ora capisco anche che per essere un informatico che si rispetti in Italia probabilmente bisogna biasimare FB perché é diventato "famoso", ma sono solo gli italiani che l'hanno scoperto solo ora...Certo, se vuoi mantenere il profilo del "guru della sicurezza" demonizzare la rete "normale" dal punto di vista dell'utonto di aiuta molto a costruire questa immagine del tipo "che ne sa"Tranquillo, FB prima o poi scomparirá, nulla dura per sempre... ma tu sarai pronto a demonizzare il sucXXXXXre... d'altronde quelli di qualche generazione prima della tua demonizzavano tutto quello che non fosse un browser testuale e non capivano come la gente potesse voler usare altro che le BBS per scambiarsi files...
          • markoer scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            - Scritto da: MeX
            ok.... quello che é emerso é che probabilmente
            lavori troppo, sei stressato, e hai svilupatto un
            odio "incondizionato" nei confronti di FBGuarda, lavoro sicuramente tanto, ma sono molto produttivo, quindi troppo direi no. Sono stanco perché alle 17 me ne sono andato in palestra e - dato che ho tre giorni di meeting off-site col mio team nel nostro training centre sulle dolci colline produttrici di buon vino bianco della Renania, e il giorno dopo me ne parto per 10 giorni di vacanza in USA con la mia bella e intelligente ragazza - allora ho sgobbato un po' di più - giusto nel caso che non avessi una palestra a disposizione nelle prossime due settimane...Quindi stanco sì, ma stressato, abbastanza raramente. Direi abbastanza felice in generale. Ho qualche grattacapo in ufficio, tra Conficker e FB ed altro, ma con le giuste contromisure posso andarmene in vacanza tranquillo.
            Missá che sei tu quello che crede nelle favole...
            come se eliminando FB dal web non avremmo piú il
            problema della privacy in rete, la diffusione dei
            malaware e l'uso del phishing...Forse no, ma mi sento come se se eliminando i tuoi commenti da Punto Informatico, AVESSIMO un uso migliore del congiuntivo - e FACESSIMO un favore alla lingua italiana.E te la deve spiegare uno che vive all'estero :-)
            Ora capisco anche che per essere un informatico
            che si rispetti in Italia probabilmente bisogna
            biasimare FB perché é diventato "famoso", ma sono
            solo gli italiani che l'hanno scoperto solo
            ora...Per essere un informatico che si rispetti - in Italia e fuori - bisogna aver ben altro da fare che preoccuparsi di idiozie come FB. Infatti io me ne preoccupo assai poco. Mi preoccupo di più per persone come te, che se ne preoccupano poco, invece :-)FB, e tutto il web 2.0, si intende... e tutti i siti di mash-up creati in modo dilettantesco che diventano troppo famosi per quello per cui erano stati creati.
            Certo, se vuoi mantenere il profilo del "guru
            della sicurezza" demonizzare la rete "normale"
            dal punto di vista dell'utonto di aiuta molto a
            costruire questa immagine del tipo "che ne
            sa"Io non ho bisogno di mantenere alcun "profilo" faccio soltanto il mio _lavoro_Mi occupo di sicurezza non per curiosità o divertimento. Non so se si fosse capito. (e comunque tanto di cappello a molti brillanti dilettanti...)
            Tranquillo, FB prima o poi scomparirá, nulla dura
            per sempre... ma tu sarai pronto a demonizzare il
            sucXXXXXre...Forse non si è capito. Io non sono un utonto come te che demonizza quello che non capisce. Io capisco quello di cui sto parlando e parlo con cognizione di causa. Infatti ho fatto un esempio SPECULARE di sito web 2.0 creato in modo PROFESSIONALE e per cui ho il massimo rispetto.
            d'altronde quelli di qualche
            generazione prima della tua demonizzavano tutto
            quello che non fosse un browser testuale e non
            capivano come la gente potesse voler usare altro
            che le BBS per scambiarsi
            files...Questa discussione non ha senso. Addio.Plonk! (come si diceva ai tempi dei newsgroup... e chi lo sa, capisce! :-))
          • MeX scrive:
            Re: Facebook? No grazie!

            Guarda, lavoro sicuramente tanto, ma sono molto
            produttivo, quindi troppo direi no. Sono stanco
            perché alle 17 me ne sono andato in palestra e -
            dato che ho tre giorni di meeting off-site col
            mio team nel nostro training centre sulle dolci
            colline produttrici di buon vino bianco della
            Renania, e il giorno dopo me ne parto per 10
            giorni di vacanza in USA con la mia bella e
            intelligente ragazza - allora ho sgobbato un po'
            di più - giusto nel caso che non avessi una
            palestra a disposizione nelle prossime due
            settimane...ottimo, allora non capisco il tuo livore!e nemmeno perché devi raccontarmi dove e con chi vai in vacanza... forse per farmi vedere che sei uno giusto?O magari sono i miei complessi di inferioritá secondo te? :)
            Quindi stanco sì, ma stressato, abbastanza
            raramente. Direi abbastanza felice in generale.
            Ho qualche grattacapo in ufficio, tra Conficker e
            FB ed altro, ma con le giuste contromisure posso
            andarmene in vacanza
            tranquillo.
            enjoy!

            Missá che sei tu quello che crede nelle
            favole...

            come se eliminando FB dal web non avremmo piú il

            problema della privacy in rete, la diffusione
            dei

            malaware e l'uso del phishing...

            Forse no, ma mi sento come se se eliminando i
            tuoi commenti da Punto Informatico, AVESSIMO un
            uso migliore del congiuntivo - e FACESSIMO un
            favore alla lingua
            italiana.http://it.wikipedia.org/wiki/Gerundio#Usi_del_gerundio_nella_frase_secondaria
            E te la deve spiegare uno che vive all'estero :-)l'unica cosa di cui mi hai appena dato esempio é l'arroganza... e comunque siamo nella stessa barca, in quanto a residenza ;)
            Per essere un informatico che si rispetti - in
            Italia e fuori - bisogna aver ben altro da fare
            che preoccuparsi di idiozie come FB. Infatti io
            me ne preoccupo assai poco. Mi preoccupo di più
            per persone come te, che se ne preoccupano poco,
            invece
            :-)ah, quindi il bravo informatico fá l'assistente sociale degli utonti? o il professore su PI? :D
            FB, e tutto il web 2.0, si intende... e tutti i
            siti di mash-up creati in modo dilettantesco che
            diventano troppo famosi per quello per cui erano
            stati
            creati.ah ok, quindi non odi FB, odi chi acquista fama?Anche la Nutella non é la migliore crema di nocciole che esista (sono Torinese ;) )A me guarda, dava molto fastidio MySpace, mi limitavo a non usarlo, non ci facevo le crociate su PI
            Io non ho bisogno di mantenere alcun "profilo"
            faccio soltanto il mio
            _lavoro_diciamo che l'introduzione della tua riposta avvalora la mia tesi (ma resta una mia opinione personale ovviamente!)
            Mi occupo di sicurezza non per curiosità o
            divertimento. Non so se si fosse capito. (e
            comunque tanto di cappello a molti brillanti
            dilettanti...)quindi? ció ti permette di fare un'analisi sull'impatto sociologico di FB e il suo utilizzo da parte degli utenti?Nessuno ti ha chiesto un'analisi tecnica, qui si stava parlando d'altro...
            Forse non si è capito. Io non sono un utonto come
            te che demonizza quello che non capisce. Io
            capisco quello di cui sto parlando e parlo con
            cognizione di causa. Infatti ho fatto un esempio
            SPECULARE di sito web 2.0 creato in modo
            PROFESSIONALE e per cui ho il massimo
            rispetto.si ma non hai capito che si sta parlando di come viene utilizzato / percepito dai suoi utentiDovresti rivedere le tue skills di read for facts ;)
            Questa discussione non ha senso. Addio.

            Plonk! (come si diceva ai tempi dei newsgroup...
            e chi lo sa, capisce!
            :-))Lo so, e continuo comunque, ma sicuramente tu sarai piú aderente al protocollo ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 maggio 2009 08.23-----------------------------------------------------------
    • Enjoy yourself scrive:
      Re: Facebook? No grazie!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Facebook è solo l'ultima moda, prima c'erano
      stati You Tube, poi Second Life (a proposito
      esiste ancora? non ne parla più nessuno...), ora
      appunto sto Facebook!ma anche i netbook...(che, guardacaso, nella loro concezione "iniziale", nessuno più vuole... o produce...)
    • Bastard Inside scrive:
      Re: Facebook? No grazie!
      Mi sono deciso a usare FBK quando ha cessato di essere l'ultima moda, superato in questo da quel trionfo di superficialità che è Twitter.FBK ha la sua utilità, peccato che il suo uso primario, tenersi in contatto, sia sovrastato da una marea marrone di orpelli, giochilli e strnzte.
    • montex heron scrive:
      Re: Facebook? No grazie!
      ti assicuro che Second life è usatissimo da sempre più persone.Quando tutti ne parlavano (a vanvera con i soliti stereotipi sesso/soldi facili) gli utenti connessi contemporaneamente erano 33000. Oggi superano gli 80.000 e viene usato come piattaforma per sperimentare le cose più disparate. Graficamente è migliorato un botto e ogni mese implementano nuove funzioni e nuovi comandi di scripting per poter creare con sempre più libertà.C'è gente che si segue corsi di lingua in voice con professori/madrelingua, gente che progetta in 3D oggetti che poi tramite script "funzionano", gente che si cimenta in ricostruzioni fedeli di città (fantastiche) o crea GDR con regole proprie. Oppure gente che tiene mostre o fa concerti usando SL come piattaforma per vendere la propria musica mentre si fanno conoscere suonando dal vivo.Personalmente assieme a uno scripter,ultimamente,stiamo creando una casa domotica 3D, modellando e disegnando il touchpannel (che grazie agli script..funziona!) per gestire tutte le funzioni e stando attenti alla gestione per facilitare la vita ad un eventuale disabile.Insomma.. Second Life è uno stupendo aggregatore di creativi che ogni giorno sfruttano questa piattaforma 3d per creare contenuti e nuove modalità per fruirne. Poi beh.. se c'è gente che non sa fare niente e si milita a usarlo per "chattare".. beh..affari loro.
      • montex heron scrive:
        Re: Facebook? No grazie!
        ops.. Limita, non milita :P
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Facebook? No grazie!
        - Scritto da: montex heron
        ti assicuro che Second life è usatissimo da
        sempre più persone.Quando tutti ne parlavano (a
        vanvera con i soliti stereotipi sesso/soldi
        facili) gli utenti connessi contemporaneamente
        erano 33000. Oggi superano gli 80.000 e viene
        usato come piattaforma per sperimentare le cose
        più disparate. Graficamente è migliorato un botto
        e ogni mese implementano nuove funzioni e nuovi
        comandi di scripting per poter creare con sempre
        più
        libertà.

        C'è gente che si segue corsi di lingua in voice
        con professori/madrelingua, gente che progetta in
        3D oggetti che poi tramite script "funzionano",
        gente che si cimenta in ricostruzioni fedeli di
        città (fantastiche) o crea GDR con regole
        proprie. Oppure gente che tiene mostre o fa
        concerti usando SL come piattaforma per vendere
        la propria musica mentre si fanno conoscere
        suonando dal
        vivo.

        Personalmente assieme a uno
        scripter,ultimamente,stiamo creando una casa
        domotica 3D, modellando e disegnando il
        touchpannel (che grazie agli script..funziona!)
        per gestire tutte le funzioni e stando attenti
        alla gestione per facilitare la vita ad un
        eventuale
        disabile.

        Insomma.. Second Life è uno stupendo aggregatore
        di creativi che ogni giorno sfruttano questa
        piattaforma 3d per creare contenuti e nuove
        modalità per fruirne.


        Poi beh.. se c'è gente che non sa fare niente e
        si milita a usarlo per "chattare".. beh..affari
        loro.Quanto tempo perso a cazzeggiare....
        • montex heron scrive:
          Re: Facebook? No grazie!
          beh.. se per te usare il proprio tempo per imparare una nuova lingua, progettare nuove soluzioni di comunicazioni più efficaci e difficilmente censurabili, pensare a nuovi sviluppi del web e dei media e le loro implicazioni, cercare di realizzare case migliori per disabili è cazzeggiare.. beh sì. allora posso dire di cazzeggiare.Ma stranamente è un cazzeggio che anzichè afflosciarmi la mente me la fa sentire sempre attiva e pensante.E ora con permesso..torno a fare. :)bye bye.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            - Scritto da: montex heron
            beh.. se per te usare il proprio tempo per
            imparare una nuova lingua, progettare nuove
            soluzioni di comunicazioni più efficaci e
            difficilmente censurabili, pensare a nuovi
            sviluppi del web e dei media e le loro
            implicazioni, cercare di realizzare case migliori
            per disabili è cazzeggiare.. beh sì. allora posso
            dire di
            cazzeggiare.

            Ma stranamente è un cazzeggio che anzichè
            afflosciarmi la mente me la fa sentire sempre
            attiva e
            pensante.

            E ora con permesso..torno a fare. :)

            bye bye.Scommetto che sei uno di quelli che ha comprato l'Iphone per lavorare...
          • montex heron scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            veramente io odio la apple e quindi ben lungi da buttare 500 euro per quella ifuffa.Saranno anni che non compro più un cellulare, mi basta quello aziendale per chiamare e fare sms e qualche navigata su google se devo cercare info e documentarmi al volo su qualcosa. Se voglio uno strumento economico e compatto per lavorare e navigare in giro (visto che sui mezzi ci passo 3 ore al giorno per non prendere la macchina) mi basta un netbook da 270 (cari per l'hardware che hanno,ma enormemente più economici di palmari e affini..e alla fine è un vero pc con cui ci faccio tutto, comprese le sculpted maps con Blender).
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            - Scritto da: montex heron
            veramente io odio la apple e quindi ben lungi da
            buttare 500 euro per quella
            ifuffa.

            Saranno anni che non compro più un cellulare, mi
            basta quello aziendale per chiamare e fare sms e
            qualche navigata su google se devo cercare info e
            documentarmi al volo su qualcosa.
            Ottimo comportamento, infatti proprio non comprendo quelli che sperperano 500 e passa euro per smartphone trendy...

            Se voglio uno strumento economico e compatto per
            lavorare e navigare in giro (visto che sui mezzi
            ci passo 3 ore al giorno per non prendere la
            macchina) mi basta un netbook da 270 (cari per
            l'hardware che hanno,ma enormemente più economici
            di palmari e affini..e alla fine è un vero pc con
            cui ci faccio tutto, comprese le sculpted maps
            con
            Blender).Beh su questo sfondi una porta aperta, sono sempre stato un convinto assertore dei netbook! Rimane il fatto che Facebook se può essere utile per tenere dei contatti con alcuni amici è attualmente utilizzato come vetrina pubblicitaria da Politici/Giornali/Opinionisti e che molti lo usano per fare spam, come è capitato al sottoscritto che solo nell'ultimo mese ha ricevuto ben 37 mail di "amici" mai visti ne conosciuti, ovviamente non avendo alcun profilo su Facebook!
          • Montex Heron scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            beh. personalmente ci sono entrato perchè avevo tante curiosità su persone che avevo perso di vista e che da anni mi avrebbe fatto piacere reincontrare o sapere che fine avevano fatto. Avevo tanti ricordi dei compagni delle elementari per esempio, o delle medie.. grazie a facebook sono riuscito a ritrovarli tutti e non vi dico l'emozione quanto abbiamo fatto una pizzata insieme. Non ci vedevamo da 18 anni ma era come se il tempo non fosse mai passato. Stessi visi (tutti, tranne io :| ) la stessa spontaneità, la stessa felicità e spensieratezza. Abbiamo passato la serata recuperando quei 18 anni e sempre grazie a FB continuiamo a tenerci in contatto. Con tantissime altre persone che pensavo di non riuscire più a sentire, le ho ritrovate e ho potuto chiudere vecchi discorsi lasciati a metà. Ho poi ritrovato un professore di scienze/matematica/informatica delle medie al quale avrei voluto fargli sapere quanto lo stimavo e fargli capire quanto ha rappresentato per me e quanto mi ha "formato" circa l'ecologia e l'amore per la natura, oltre ad aver alimentato la passione per i computer (e mi spiace dirlo ma gli apple di allora non c'entrano na fava con gli orribili apple fashion di adesso) e l'informatica. Ricordare con lui il passato e sapere cosa stava portando avanti nel presente (me lo ero sempre chiesto). Grazie a FB ho potuto farlo.Lo uso inoltre come portfolio dei miei lavori grafici/fotografici sperando di incontrare qualcuno interessato a qualche progetto serio o qualche collaborazione a riguardo. Lo uso come vetrina degli oggetti che costruisco e vendo su second life, per avere una panoramica immediata di tutto quello che ho creato, oltre a tenermi in contatto con tutti i creativi di second life con cui di tanto in tanto collaboro con qualche breve intervista o progetto, come la casa domotica (che era nata come mio progetto d'esame per appunto, domotica)Lo uso per curiosare fra la musica preferita dei miei contatti e scoprire di tanto in tanto qualche piccola chicca che mi era sfuggita.Utile per aggiornarsi velocemente per meeting e quant'altro, a metà strada fra la posta e l'instant messanger (che alla fine non aprivo mai).Lo uso per creare gruppi a me utili,per esempio "disservizi Atm" sperando che diventi un punto d'ascolto circa le problematiche dei milanesi con il trasporto pubblico a cui tutti possono facilmente partecipare..E tante piccole altre cose.:-)
          • Enjoy yourself scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            non conosci ancora "Enjoy with us"... tutto quello che non piace a lui è fuffa, caxxeggio e roba inutile. Lui è presuntuosamente onnipresente; se vuoi continuare a discuterci, sappilo
          • Montex Heron scrive:
            Re: Facebook? No grazie!
            hmm forse ci ho avuto a che fare secoli fa a proposito di second life.. beh.. che siano punzecchiature o meno, le uso sempre per dire la mia senza flame inutili. E' pur sempre un occasione per poter esprimere la propria opinione. ;)Se uno è coerente con sè stesso e ha argomenti su cui discutere, troll o non troll non è difficile far vedere (e valere) le ragioni del proprio punto di vista.Saluti,Montemurro Antonio.
    • Anticonform ista scrive:
      Re: Facebook? No grazie!
      QUOTO!! FACEBOOK..NO GRAZIEBADOO, NO GRAZIENETLOG, NO GRAZIEecc. ecc. , NO GRAZIESOCIAL NETWORK, NO GRAZIERispettate i vostri dati personali.. non mettete tutta la vostra vita sul web.. foto, amicizie, eventi passati e presenti.. tutto ciò prima o poi vi si ritorcerà contro.. e penso anche che le amicizie.. meglio cercarle, aprirle e "seguirle" in maniera "umana e diretta" non attraverso la freddezza di una tastiera solo perchè VA DI MODA..imparate a fare CIO' CHE VI PIACE..non ciò che PIACE AGLI ALTRI.. poi se il mondo ormai è soltanto ed esclusivamente PROTAGONISMO.. beh.. siete tutti "attori" sul vostro set ideale.n.p. (nota personale)Fortunatamente NON HO MAI USATO, NON USO E NON USERO' MAI UN SOCIAL NETWORK che vedo come strumento di diffusione strettamente personale della vita che conduciamo.
      • markoer scrive:
        Re: Facebook? No grazie!
        - Scritto da: Anticonform ista[...]
        e penso anche che le
        amicizie.. meglio cercarle, aprirle e "seguirle"
        in maniera "umana e diretta" non attraverso la
        freddezza di una tastiera[...]Pare che adesso il 25% delle nuove coppie si conosca via Internet.Voglio però vedere i dati di separazione, poi...Comunque, non vedo cosa ci sia di male a conoscere qualcuno su Internet. Questo non ha nulla a che vedere con il mettere la propria vita su Internet, o i social network.(alcuni dei quali come LinkedIn, hanno anche ragioni professionali di esistere e sono utili)Cordiali saluti
    • ciao scrive:
      Re: Facebook? No grazie!
      Scusa, ma se ti arrivano decine di mail al giorno di gente che vuole essere tuo amico vuol dire che da qualche parte (tipo su Facebook!!!) hanno visto il tuo profilo , o mi sbaglio ??Come cacchio faccio io, iscritto a FB, a mandarti una mail ? Me lo spieghi pf ?Delle due l'una, o non sei iscritto davvero e ti inventi di ricevere "decine di mail al giorno" o sei iscritto e ricevi "decine...ecc...giorno"
    • Sborone di rubikiana memoria scrive:
      Re: Facebook? No grazie!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Facebook è solo l'ultima moda, prima c'erano
      stati You Tube, poi Second Life (a proposito
      esiste ancora? non ne parla più nessuno...), ora
      appunto sto
      Facebook!
      A parte la scusa per perdere tempo, cosa a cui
      assolve benissimo anche PI, a che serve? A fare
      spam? Ultimamente sono decine le mail che mi
      stanno arrivando da vari cialtroni che vorrebbero
      reclutarmi come amico... vedremo fra un paio di
      anni se si parlerà ancora di Facebook o se
      seguirà il destino di altre
      mode......e quando c'era Lui i treni arrivavano in orario. :-oA volte sembrate proprio mio nonno (buon'anima)... e tenete conto che sono già vecchio io stesso. Faccialibro, come tutte le cose, può essere usato bene o male a seconda se se ne faccia un uso od un abuso.Spiegami, ad esempio, come potrebbe fare un gruppo di amiciche vuole commentare le foto di una serata o un video parlandone assieme. Io considero facebook come "un forum a proXXXXX inverso", nel senso che di solito ci si iscrive su un forum di sconosciuti, si incomincia a fare conoscenza e magari poi ci si incontra anche. Su facebook succede quasi l'esatto opposto.Quindi quello che dici tu potrebbe applicarsi anche ai forum, giusto? Bah. Ah, io non sono iscritto su Zuckbook. ;)
  • Nilok scrive:
    Social o IMPERIAL Network?
    Augh!Essere parte di facciadabuk significa accettare e subire le sue angherie.Il sito è lento, fa molti errori ma sopratutto DISCRIMINA.Di "social" cià BEN POCO....molto invece tiene di "Imperial"!Napster fu chiuso per attività sconvenienti?.....che FACCIADABUK passi in mano ai netizen!Ho parlato.Nilok
    • Wolf01 scrive:
      Re: Social o IMPERIAL Network?
      Sembra che tu dica cose sensate ma non mi fido, c'è qualcosa sotto, chissà a QUALI netizen ti stai riferendo.
      • Minestrone di cavolfiori scrive:
        Re: Social o IMPERIAL Network?
        Sono tra di noi :o
      • Scientology Cacca scrive:
        Re: Social o IMPERIAL Network?
        - Scritto da: Wolf01
        Sembra che tu dica cose sensate ma non mi fido,
        c'è qualcosa sotto, chissà a QUALI netizen ti
        stai
        riferendo.E come fai a fidarti di uno che si lamenta di Facebook quando è invischiato in una setta ben peggiore come quella di Scientology?
  • majale scrive:
    come reagire? cancellati da facebook.
    apri il tuo browser, entra in modalità "navigazione privata"crea una mail tipo skljfklnqwejfbqwfksalmnefe@yahoo.comcopia la parte "skljfklnqwejfbqwfksalmnefe" e cerca di non ricordartela. usa una password che non potrai mai ricordarti vai su facebook, cambia la tua mail in skljfklnqwejfbqwfksalmnefe@yahoo.comtorna su yahoo e conferma il cambio emailcambia la tua password su facebookchiudi il tuo accountchiudi il browser e hai vinto. no more facebook
    • Funz scrive:
      Re: come reagire? cancellati da facebook.
      - Scritto da: majaleServe a niente. Meglio: cancella il tuo account su FB, mandagli una raccomandata di cancellazione dati ai sensi della legge sulla privacy (magari aiuta), cancella FB dai segnalibri e non aprirlo più.Poi puoi anche cambiare la password e la mail con roba che non ti ricordi. Questo serve giusto se hai poca forza di volontà :D
  • Ubunto scrive:
    Vi hanno XXXXto l'account FB?
    Peggio per voi che vi siete pure iscritti senza leggere il contratto.Peggio per voi che avete trascinato familiari, amici e conoscenti nell'antitesi del web (facebook).
  • Luca A. scrive:
    La politica di Facebook...
    ...scrivo solo per precisare che per far chiudere un account di Facebook bastano 3 o 4 segnlazioni, anche se totalmente prive di fondamento queste ultime bastano per far sospendere un qualsiasi account. Provare per credere.... Bisogna rendersi conto che Facebook non ha una struttura adeguata per poter gestire questo tipo di problematiche, visto il numero di utenti ed il traffico generato da questi ultimi sarebbe impensabile una vera e propria attenta opera di verifica in merito a ciò che fa il singolo utente. Per questo si limitano a riattivare quegli account per i quali il legittimo proprietario recalama la riapertura, quando non vi sono evidenti motivi che ne impediscano la riammissione.Comunque se vi hanno bloccato l'account tanti auguri....
    • markoer scrive:
      Re: La politica di Facebook...
      - Scritto da: Luca A.
      ...scrivo solo per precisare che per far chiudere
      un account di Facebook bastano 3 o 4 segnlazioni,
      anche se totalmente prive di fondamento queste
      ultime bastano per far sospendere un qualsiasi
      account. Provare per credere.... Bisogna rendersi
      conto che Facebook non ha una struttura adeguata
      per poter gestire questo tipo di problematiche,Ma soprattutto, SONO problematiche? :-)Questa è la vera domanda...
  • Piero scrive:
    Gioco o professione ?
    Una persona che intenda farsi conoscere in modo serio e professionale come giornalista si fa un proprio sito web, registrando un dominio a proprio nome, come ha fatto M. Mantellini, e lo gestisce in prima persona o lo fa gestire da persone di fiducia e sotto il proprio controllo, visto che la tecnologia offre questa possibilità a tutti a costi sostenibili. Chi si appoggia su domini e servizi offerti da terzi, secondo me, dimostra poca serietà verso se stesso e verso i propri utenti. Inoltre deve mettere in conto il rischio che il soggetto terzo faccia il bello o il cattivo tempo e possa anche chiudere il servizio dall'oggi al domani, lasciandoti a terra e vanificando tutto i tuoi sforzi di promozione della tua immagine e della tua rete di conoscenze e amicizie. A meno che tu non parta dall'idea che è tutto un gioco. Ma se è un gioco, perché te la prendi?
  • bha scrive:
    solo loro...
    roba da non credere....sta cosa lascia proprio senza parole!
  • Zio scrive:
    Belle parole ma...
    ...chi mai si prenderebbe la briga di mettere di mezzo la pachidermica e costosa macchina della giustizia italiana a difesa del proprio ludico account sul faccialibro? Si fa molto prima a crearsene un altro. A mio modesto parere naturalmente.
  • Pinco Pallino scrive:
    Ma roba da matti
    Ma invece di produrre tante parole inutili era tanto difficile pensare che si tratta di un servizio privato e gratuito con(pure) chiare indicazioni sulla possibilità unilaterale di sospensione dell'account?Addirittura i partiti politici per una cavolata del genere!
    • lellykelly scrive:
      Re: Ma roba da matti
      invece di migliorare l'italia, sti qua vengono pagati per stare su fb.
      • Zio scrive:
        Re: Ma roba da matti
        A me la politica pure su fb non garba per niente.
        • lellykelly scrive:
          Re: Ma roba da matti
          ti tocca pure avere un account fittizio per insultarli, visto che ti possono citare in giudizio...
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Ma roba da matti
            - Scritto da: lellykelly
            ti tocca pure avere un account fittizio per
            insultarli, visto che ti possono citare in
            giudizio...La cosa strana sarebbe usare un account non fittizio in generale.fb va preso per quello che è: un gioco.
          • lellykelly scrive:
            Re: Ma roba da matti
            dipende, come msn o skype, permette di risparmiare.c'è pure gente che non ha 10000000000000000000 contatti.
          • Zio scrive:
            Re: Ma roba da matti
            Io non insulto nessuno, dico solo che la politica che invade pure nei miei passatempi mi da molto fastidio, tutto qui. Certo non ne guadagna in immagine.
    • giannit scrive:
      Re: Ma roba da matti
      Credo che tu abbia letto l'articolo un po' di corsa. Le comunicazioni, dice la legge, fanno parte della personalità dell'individuo, quindi non dovrebbero essere interrotte unilateralmente dal fornitore di un servizio. Che con FB ci giochi, o che ci crei i contatti piu' importanti della tua vita, non e' nella disponibilitò giuridica del gestore interromperti il servizio senza adeguate motivazioni. Se ad esempio ti bloccassero la SIM e il numero del cellulare, resteresti impassibile?I partiti politici, nel compito di rappresentanza dei cittadini, si devono occupare di queste problematiche. La cosa triste e' che questo interessamento non derivi dalla competenza, bensi' dalla situazione che si e' creata ai danni di un parlamentare.Purtroppo siamo sempre piu' assuefatti all'evidenza di una società che divide le persone in VIP e NIP.
      • shevathas scrive:
        Re: Ma roba da matti
        - Scritto da: giannit
        Credo che tu abbia letto l'articolo un po' di
        corsa. Le comunicazioni, dice la legge, fanno
        parte della personalità dell'individuo, quindi
        non dovrebbero essere interrotte unilateralmente
        dal fornitore di un servizio. arzigogolando sarebbe come dire che la telecom non può XXXXrmi la linea anche se non pago la bolletta da mesi.O che le poste devono consegnare i miei pacchi anche se non affrancati.
        Che con FB ci
        giochi, o che ci crei i contatti piu' importanti
        della tua vita, non e' nella disponibilitò
        giuridica del gestore interromperti il servizio
        senza adeguate motivazioni. Se ad esempio ti
        bloccassero la SIM e il numero del cellulare,
        resteresti
        impassibile?primo: facebook può essere un sistema comodo per gestire i contatti ma non l'unico.secondo: fb non è un servizio pubblico o di pubblica utilità.terzo: se vuoi gestire professionalmente le tue attività e vuoi garanzie allora sarebbe meglio mettere mano al portafoglio e pagare anche per avere garanzie di fuzionamento.
        I partiti politici, nel compito di rappresentanza
        dei cittadini, si devono occupare di queste
        problematiche. dovrebbero pensare a risolvere i XXXXXX reali e non questioni di account XXXXti su FB. Posso capire il chiedere condizioni più chiare ma FB rimane un sito privato, non un gestore di servizio pubblico o di pubblica utilità.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 maggio 2009 07.28-----------------------------------------------------------
        • adler red scrive:
          Re: Ma roba da matti
          Modificato dall' autore il 05 maggio 2009 07.28
          --------------------------------------------------Concordo si faccia un sito o un blog...
        • giannit scrive:
          Re: Ma roba da matti

          arzigogolando sarebbe come dire che la telecom
          non può XXXXrmi la linea anche se non pago la
          bolletta da
          mesi.
          O che le poste devono consegnare i miei pacchi
          anche se non
          affrancati.Appunto. Arzigogolando.... ma le cose stanno diversamente, in quanto nei casi che esponi non stai acquistando il servizio, che invece e' a pagamento.
          primo: facebook può essere un sistema comodo per
          gestire i contatti ma non
          l'unico.
          secondo: fb non è un servizio pubblico o di
          pubblica
          utilità.
          terzo: se vuoi gestire professionalmente le tue
          attività e vuoi garanzie allora sarebbe meglio
          mettere mano al portafoglio e pagare anche per
          avere garanzie di
          fuzionamento.PRIMO: perche' non puo' esserlo?SECONDO: neanche Wind, 3, TIM, Vodafone, quasi nessuno. Dov'e' la differenza?TERZO: Quando si parla di diritti, non c'entra niente che paghi tanto, poco o nulla. Il modello di FB e' gratuito in quanto l'utente e' un fornitore di contenuti, quindi si viene a delimitare un modello basato sullo scambio reciproco. Tanto meno c'entra la professionalità. Qui stiamo parlando di un social network, quindi di un posto dove potenzialmente uno trova moglie.
          dovrebbero pensare a risolvere i XXXXXX reali e
          non questioni di account XXXXti su FB. Posso
          capire il chiedere condizioni più chiare ma FB
          rimane un sito privato, non un gestore di
          servizio pubblico o di pubblica
          utilità.Quindi se un privato abusa di una posizione dominante, la politica non deve occuparsene? Quindi la politica si deve occupare solo di servizi di pubblici? E se una clinica privata fa scempio dei pazienti, non ci si deve preoccupare di creare un impianto legislativo che ne consenta la chiusura e la punizione degli amministratori? Qual e' la distinzione tra i ''XXXXXX'' reali e gli altri?
          • shevathas scrive:
            Re: Ma roba da matti

            Appunto. Arzigogolando.... ma le cose stanno
            diversamente, in quanto nei casi che esponi non
            stai acquistando il servizio, che invece e' a
            pagamento.
            e allora ? se fosse un diritto dovrebbe essere fornito gratuitamente.

            primo: facebook può essere un sistema comodo per

            gestire i contatti ma non

            l'unico.

            secondo: fb non è un servizio pubblico o di

            pubblica

            utilità.

            terzo: se vuoi gestire professionalmente le tue

            attività e vuoi garanzie allora sarebbe meglio

            mettere mano al portafoglio e pagare anche per

            avere garanzie di

            fuzionamento.

            PRIMO: perche' non puo' esserlo?libero di usarlo come unico modo, ma allora, visto che non fornisce alcuna garanzia, non lamentarti nel caso di perdite di dati o di contatti.
            SECONDO: neanche Wind, 3, TIM, Vodafone, quasie infatti non sono obbligate a fornirti di una sim o a stipulare un contratto con te.
            TERZO: Quando si parla di diritti, non c'entra
            niente che paghi tanto, poco o nulla. Il modello
            di FB e' gratuito in quanto l'utente e' un
            fornitore di contenuti, quindi si viene a
            delimitare un modello basato sullo scambio
            reciproco. l'utente può ma non è tenuto a fornire contributi. Non c'è scritto da nessuna parte che l'utente per rimanere su FB deve pubblicare X foto o scrivere Y barzellette. FB è un sito che mette a disposizione gratuitamente degli strumenti per tenere dei contatti, e visto che è gratuito non ha grossi obblighi nei confronti degli utenti (AKA può XXXXre gli account come razzo gli pare e piace) deve rispettare le regole sulla riservatezza dei messaggi e sul trattamento dei dati personali ma non esiste alcuna legge o altro che gli impone di non buttare fuori chi non gli aggrada.Vedilo come un circolo privato che può, legalmente e lecitamente, rifiutare l'iscrizione di chicchessia fra i propri soci o farlo decadere da socio.
            Tanto meno c'entra la professionalità.
            Qui stiamo parlando di un social network, quindi
            di un posto dove potenzialmente uno trova
            moglie.stiamo parlando di siti con strumenti utili di contatto messi a disposizione per vendere anche pubblicità. Non di diritti costituzionali.E la moglie, imho, è meglio cercarla nel mondo reale.
            Quindi se un privato abusa di una posizione
            dominante, la politica non deve occuparsene?ROTFL doppioci sono millemila siti di social networking, forum, etc. etc. FB è molto diffuso ma non è l'unico.Dove sta la posizione dominante ?a quando un'interrogazione parlamentare sul T-1000 e sul come mai la direzione di PI amministra i forum di PI ? (troll)
            Quindi la politica si deve occupare solo di
            servizi di pubblici? E se una clinica privata fa
            scempio dei pazienti, non ci si deve preoccupare
            di creare un impianto legislativo che ne consenta
            la chiusura e la punizione degli amministratori?esempio del cavolo, la politica deve occuparsi della pubblica utilità e della tutela dei cittadini, una clinica offre servizi di pubblica utilità.per FB esiste già il codice civile che regola già i contratti come quello che si accetta iscrivendosi a FB.Se quel contratto non convince allora:a) non ti iscrivi direttamente.b) metti le mani in tasca e promuovi una causa civile per venire risarcito nel caso abbia patito danni.c) denunci FB per truffa/clausole vessatorie/quello che ti pare.
            Qual e' la distinzione tra i ''XXXXXX'' reali e
            gli
            altri?la stessa fra un medico che ti XXXX un braccio sano e un club che non ti considera abbastanza chic per avere la tessera.
          • giannit scrive:
            Re: Ma roba da matti

            e allora ? se fosse un diritto dovrebbe essere
            fornito
            gratuitamente.L'acqua e' gratuita?


            primo: facebook può essere un sistema comodo
            per


            gestire i contatti ma non


            l'unico.

            PRIMO: perche' non puo' esserlo?
            libero di usarlo come unico modo, ma allora,
            visto che non fornisce alcuna garanzia, non
            lamentarti nel caso di perdite di dati o di
            contatti.Mi lamento visto che non fornisce garanzia di servizio.

            SECONDO: neanche Wind, 3, TIM, Vodafone, quasi
            e infatti non sono obbligate a fornirti di una
            sim o a stipulare un contratto con
            te.Forse se ti informi non mi fai perdere tempo.

            TERZO: Quando si parla di diritti, non c'entra

            niente che paghi tanto, poco o nulla. Il modello

            di FB e' gratuito in quanto l'utente e' un

            fornitore di contenuti, quindi si viene a

            delimitare un modello basato sullo scambio

            reciproco.

            l'utente può ma non è tenuto a fornire
            contributi. Non c'è scritto da nessuna parte che
            l'utente per rimanere su FB deve pubblicare X
            foto o scrivere Y barzellette.Il contributo e' insito nella partecipazione, nella lettura. Si chiama community.

            FB è un sito che mette a disposizione
            gratuitamente degli strumenti per tenere dei
            contatti, e visto che è gratuito non ha grossi
            obblighi nei confronti degli utenti (AKA può
            XXXXre gli account come razzo gli pare e piace)
            deve rispettare le regole sulla riservatezza dei
            messaggi e sul trattamento dei dati personali ma
            non esiste alcuna legge o altro che gli impone di
            non buttare fuori chi non gli
            aggrada.
            Vedilo come un circolo privato che può,
            legalmente e lecitamente, rifiutare l'iscrizione
            di chicchessia fra i propri soci o farlo decadere
            da
            socio.Rileggi l'articolo e vedi che c'e' una legge.
            stiamo parlando di siti con strumenti utili di
            contatto messi a disposizione per vendere anche
            pubblicità. Non di diritti
            costituzionali.
            E la moglie, imho, è meglio cercarla nel mondo
            reale.Ymho non conta una XXXX. E i diritti costituzionali si applicano ai diversi ambiti della vita sociale, nei quali le comunicazioni sono fondamentali. Studia, o almeno pensa.

            Quindi se un privato abusa di una posizione

            dominante, la politica non deve occuparsene?

            ROTFL doppio
            ci sono millemila siti di social networking,
            forum, etc. etc. FB è molto diffuso ma non è
            l'unico.
            Dove sta la posizione dominante ?
            a quando un'interrogazione parlamentare sul
            T-1000 e sul come mai la direzione di PI
            amministra i forum di PI ?
            (troll)Vai a rotolarti nel fango, pivello. La posizione dominante e' evidentemente nei confronti dell'utente. E comunque non si puo' negare un'attuale posizione dominante nei social network, tanto che hanno licenziato il capo di myspace.
            esempio del cavolo, la politica deve occuparsi
            della pubblica utilità e della tutela dei
            cittadini, una clinica offre servizi di pubblica
            utilità.
            per FB esiste già il codice civile che regola già
            i contratti come quello che si accetta
            iscrivendosi a
            FB.
            Se quel contratto non convince allora:
            a) non ti iscrivi direttamente.
            b) metti le mani in tasca e promuovi una causa
            civile per venire risarcito nel caso abbia patito
            danni.
            c) denunci FB per truffa/clausole
            vessatorie/quello che ti
            pare.Infatti di questo parlava l'articolo che non hai letto o capito.

            Qual e' la distinzione tra i ''XXXXXX'' reali e

            gli

            altri?

            la stessa fra un medico che ti XXXX un braccio
            sano e un club che non ti considera abbastanza
            chic per avere la
            tessera.Vedi, cucciolo, il mondo non e' fatto solo di braccia, gambe, tette e culi. C'e' una dimensione che viene definita emotiva, che riguarda le relazioni interpersonali. Questa dimensione e' estremamente preziosa, tanto che viene tutelata dal diritto civile e penale. Un club (enorme in questo caso) che ti esclude puo' causarti danni morali e materiali. Nel caso in cui questa espulsione non fosse giustificata da determinati motivi, puoi richiedere l'intervento di un giudice. Qui torna in ballo l'articolo che non ha letto (o capito).
          • shevathas scrive:
            Re: Ma roba da matti
            - Scritto da: giannit

            e allora ? se fosse un diritto dovrebbe essere

            fornito

            gratuitamente.

            L'acqua e' gratuita?quella delle fontanelle si.

            Mi lamento visto che non fornisce garanzia di
            servizio.
            ti lamenti di un qualcosa che ti dichiara a chiare lettere ? se non ti piace che non fornisca garanzie allora perché usarlo ?
            Forse se ti informi non mi fai perdere tempo.
            dove sta scritto che sono obbligate a stipulare un contratto con chiunque ?
            Il contributo e' insito nella partecipazione,
            nella lettura. Si chiama
            community.
            e nulla vieta di crearti la tua di community, con le tue risorse e i tuoi $$$
            Rileggi l'articolo e vedi che c'e' una legge.
            mi sembra un'interpretazione abbastanza stirata della legge, considerando anche che l'articolo è la campana della parte lesa.
            Ymho non conta una XXXX. E i diritti
            costituzionali si applicano ai diversi ambiti
            della vita sociale, nei quali le comunicazioni
            sono fondamentali. Studia, o almeno
            pensa.
            una cosa sono i diritti, una cosa è come vengono attuati.

            Vai a rotolarti nel fango, pivello. La posizione
            dominante e' evidentemente nei confronti
            dell'utente. E comunque non si puo' negare
            un'attuale posizione dominante nei social
            network, tanto che hanno licenziato il capo di
            myspace.
            benissimo perché allora non promuovere una causa con l'antitrust ?
            Vedi, cucciolo, il mondo non e' fatto solo di
            braccia, gambe, tette e culi. C'e' una dimensione
            che viene definita emotiva, che riguarda le
            relazioni interpersonali. Questa dimensione e'
            estremamente preziosa, tanto che viene tutelata
            dal diritto civile e penale. Un club (enorme in
            questo caso) che ti esclude puo' causarti danni
            morali e materiali. sta a te dimostrarli.
            Nel caso in cui questa
            espulsione non fosse giustificata da determinati
            motivi, puoi richiedere l'intervento di un
            giudice. Qui torna in ballo l'articolo che non ha
            letto (o
            capito).puoi chiedere l'intervento del giudice ma non è automatico che ti dia ragione.Comunque il succo del mio messaggio era semplicemente:nessuno fa niente per niente e se si vogliono avere delle garanzie è meglio prepararsi a mettere mano al portafoglio.Anche mantenere un help desk ha i suoi costi, FB non è un servizio pubblico e non è tenuto a fornire servizi pubblici ai cittadini italiani. Per il resto sarei curioso di sapere come questa causa andrà a finire anche se, imho, vista la rilevanza del tipo gli riattiveranno prontamente l'account.
          • markoer scrive:
            Re: Ma roba da matti
            - Scritto da: giannit

            e allora ? se fosse un diritto dovrebbe essere

            fornito gratuitamente.

            L'acqua e' gratuita?Sì. Tu paghi il servizio che te la porta a casa pulita. Di questi tempi non è poco.Comunque concordo: il fatto che una cosa sia un diritto, non siginifica che debba essere gratuito. In pratica non avviene.[...]

            libero di usarlo come unico modo, ma allora,

            visto che non fornisce alcuna garanzia, non

            lamentarti nel caso di perdite di dati o di

            contatti.

            Mi lamento visto che non fornisce garanzia di
            servizio.Non hai alcun diritto di lamentarti. Hai solo il diritto di NON USARLO.Ma non è così difficile da capire, eh?!?


            SECONDO: neanche Wind, 3, TIM, Vodafone, quasi

            e infatti non sono obbligate a fornirti di una

            sim o a stipulare un contratto con

            te.

            Forse se ti informi non mi fai perdere tempo.Ovvero? come detto, c'è una differenza rilevante dato che i gestori GSM sono regolamentati da licenze governative e da standard ed accreditamenti internazionali, che di certo non vogliono perdere...[...]
            Rileggi l'articolo e vedi che c'e' una legge.
            Leggi la legge e vedi che l'articolo ha cannato...

            stiamo parlando di siti con strumenti utili di

            contatto messi a disposizione per vendere anche

            pubblicità. Non di diritti

            costituzionali.

            E la moglie, imho, è meglio cercarla nel mondo

            reale.

            Ymho non conta una XXXX. E i diritti
            costituzionali si applicano ai diversi ambiti
            della vita sociale, nei quali le comunicazioni
            sono fondamentali. Studia, o almeno pensa.E Facebook non rappresenta il tuo diritto costituzionale alla comunicazione. Potevamo comunicare prima di Facebook e lo faremo quando (Dio lo voglia presto) sarà estinto.Invece di insultare pensa alle scemenze che scrivi...
            Vai a rotolarti nel fango, pivello. La posizione
            dominante e' evidentemente nei confronti
            dell'utente. E comunque non si puo' negare
            un'attuale posizione dominante nei social
            network, tanto che hanno licenziato il capo di
            myspace.Balle! Io uso esclusivamente LinkedIn e per motivi esclusivamente professionali e non mi sognerei nemmeno lontanamente di usare MySpace o FB. Non mi manca assolutamente nulla e non mi sento escluso dalla vita sociale. I miei amici di mandano delle email, se vogliono comunicare con me. Se una parte di loro si racconta XXXXXXX su FB, sono affari loro. Non mi sono sentito certo escluso o privo di canali di comunicazione.Non diciamo fesserie per favore.
            Infatti di questo parlava l'articolo che non hai
            letto o capito.Mi sa che non l'hai capito tu, visto che l'articolo va un po' oltre.[...]
            Vedi, cucciolo, il mondo non e' fatto solo di
            braccia, gambe, tette e culi. C'e' una dimensione
            che viene definita emotiva, che riguarda le
            relazioni interpersonali. Questa dimensione e'
            estremamente preziosa, tanto che viene tutelata
            dal diritto civile e penale. Un club (enorme in
            questo caso) che ti esclude puo' causarti danni
            morali e materiali.E allora? tu lo sapevi all'inizio che poteva succedere. Se non lo avevi preventivato, stolto tu. Un giudice non ti darà mai ragione.Ancora, insulti solo per coprire le scemenze che dici!
            Nel caso in cui questa
            espulsione non fosse giustificata da determinati
            motivi, puoi richiedere l'intervento di un
            giudice.Il quale si farà una grossa risata vedendo1) quanto sei XXXXX, che non hai letto il contratto che hai accettato2) quanto sei XXXXX, perché gli fai perdere tempo con cose che sono fuori della sua giurisdizione (in USA)3) quanto sei XXXXX, perché sprechi soldi dei contribuenti in queste idiozie4) quanto sei XXXXX perché usi FB - PUNTO
            Qui torna in ballo l'articolo che non ha
            letto (o capito).Mamma mia! siamo messi male!Se ti XXXXno l'account, creane un'altro! e auguri per la ricerca della tua anima gemella!
          • markoer scrive:
            Re: Ma roba da matti
            - Scritto da: giannit
            Appunto. Arzigogolando.... ma le cose stanno
            diversamente, in quanto nei casi che esponi non
            stai acquistando il servizio, che invece e' a
            pagamento.Casomnai a maggior ragione. Facebook non lo paghi, gli altri servizi sì. Facebook ha tutto il diritto di cancellarti solo perché sei brutto o antipatico o per nessun motivo alcuno...[...]
            PRIMO: perche' non puo' esserlo?Perché saresti un idiota!
            SECONDO: neanche Wind, 3, TIM, Vodafone, quasi
            nessuno. Dov'e' la differenza?La differenza che ti sfugge è che TIM, Wind, 3 e Vodafone e qualsiasi altro operatore GSM hanno contratti e licenze in concessione governativa, e SONO quindi per molti versi servizi pubblici, in quanto devono rispettare una legislazione specifica, degli standard di qualità imposti dalla GSM association ed obblighi legali di lawful interception.
            TERZO: Quando si parla di diritti, non c'entra
            niente che paghi tanto, poco o nulla. Il modello
            di FB e' gratuito in quanto l'utente e' un
            fornitore di contenuti, quindi si viene a
            delimitare un modello basato sullo scambio
            reciproco. Tanto meno c'entra la professionalità.
            Qui stiamo parlando di un social network, quindi
            di un posto dove potenzialmente uno trova moglie.Anche un'agenzia matrimoniale, un circolo di scambisti o il tuo favorito gay club. Ma nessuno di tutti questi sono diritti costituzionali e non puoi pretendere che ti vengano fornite garanzie che vadano oltre all'accordo di licenza ed utilizzo stabilito con chi il servizio te lo fornisce.Se il fornitore dice "lo usi gratis ma decido io se ti voglio disconnettere", sei libero di usarlo o lasciarlo, ma sempre secondo questo accordo.Per favore si sentono gli sgrat delle arrampicate sui vetri...Che noia!
        • logicaMente scrive:
          Re: Ma roba da matti
          - Scritto da: shevathas
          - Scritto da: giannit

          Credo che tu abbia letto l'articolo un po' di

          corsa. Le comunicazioni, dice la legge, fanno

          parte della personalità dell'individuo, quindi

          non dovrebbero essere interrotte unilateralmente

          dal fornitore di un servizio.

          arzigogolando sarebbe come dire che la telecom
          non può XXXXrmi la linea anche se non pago la
          bolletta da
          mesi.
          O che le poste devono consegnare i miei pacchi
          anche se non
          affrancati.Senza arzigogolare, il 617 quater ( Intercettazione impedimento o interruzione illecita di comunicazioni informatiche o telematiche ) recita esattamente così : Chiunque fraudolentemente intercetta comunicazioni relative ad un sistema informatico o telematico o intercorrenti tra più sistemi, ovvero le impedisce o le interrompe, è punito con... Se non paghi quanto richiesto l'interruzione non è fraudolenta... nel caso di servizi gratuiti l'interruzione può essere motivata da problemi tecnici, economici etc.. ma se invece avviene ad personam, in base a criteri completamente oscuri, allora ci può essere anche l'ipotesi di reato imho.
          primo: facebook può essere un sistema comodo per
          gestire i contatti ma non
          l'unico.insignificante
          secondo: fb non è un servizio pubblico o di
          pubblica utilità.l'interruzione di pubblico servizio è altra cosa
          terzo: se vuoi gestire professionalmente le tue
          attività e vuoi garanzie allora sarebbe meglio
          mettere mano al portafoglio e pagare anche per
          avere garanzie di
          fuzionamento.anche questa non può essere una giustificazione per bloccare selettivamente qualcuno...

          I partiti politici, nel compito di
          rappresentanza

          dei cittadini, si devono occupare di queste

          problematiche.

          dovrebbero pensare a risolvere i XXXXXX reali e
          non questioni di account XXXXti su FB. su questo non posso che essere d'accordo! ;)
          • shevathas scrive:
            Re: Ma roba da matti

            Senza arzigogolare, il 617 quater
            ( Intercettazione impedimento o interruzione
            illecita di comunicazioni informatiche o
            telematiche ) recita esattamente così :
            Chiunque fraudolentemente intercetta
            comunicazioni relative ad un sistema informatico
            o telematico o intercorrenti tra più sistemi,
            ovvero le impedisce o le interrompe, è punito
            con...


            Se non paghi quanto richiesto l'interruzione non
            è fraudolenta... nel caso di servizi gratuiti
            l'interruzione può essere motivata da problemi
            tecnici, economici etc.. ma se invece avviene ad
            personam, in base a criteri completamente oscuri,
            allora ci può essere anche l'ipotesi di reato
            imho.imho no quell'articolo è inapplicabile.fraudolento significa mediante uso della frode, per intenderci una persona esterna fra te ed il provider che entra e cambia la tua password della casella di posta attua un comportamento fraudolento.Se il tuo provider decide di recedere dal contratto con te e ti XXXX la casella di posta non commette alcun atto fraudolento, sarà scorretto quanto vuoi, sarà ad XXXXXXXm quanto vuoi ma non è fraudolento.E peggio che mai nelle condizioni accettate viene esplicitamente accettata la possibilità che FB possa recedere autonomamente dal contratto con te (AKA XXXXre account).Chiedere risarcimenti lo vedo molto in salita visto che essendo un servizio gratuito e che l'ipotesi del taglio è espressamente prevista nelle condizioni d'uso.
      • Francesco scrive:
        Re: Ma roba da matti
        Credo che il concetto di comunicazione sia un po diverso da quello di servizio erogato via WEB.Intanto se ti bloccano la SIM puoi rifarti ad un contratto con il tuo gestore, ed i gestori telefonici che operano sul suolo italico sono sottoposti ad autorizzazione preventiva e controllo (insomma) da parte dello Stato, Di conseguenza il contratto che hai stipulato ha obbblighi per entrambi gli attori.Qui è come dire che tu vuoi chiamare qualcuno ma lui ha deciso di non risponderti più perchè gli stai antipatico.FB è un servizio privato, tra le altre cose sottoposto alla legislazione USA e non a quella italiana, dove gli utonti cliccano a diritto i termini di utilizzo senza nemmeno farsi sfiorare dall'idea di leggere le condizioni di servizio.FB fa quello che vuole, come Google e tutti gli altri che erogano servizio "gratuiti". MA pensi forse che siano li per fare beneficenza? Sveglia!!!!
        • logicaMente scrive:
          Re: Ma roba da matti
          - Scritto da: Francesco
          Credo che il concetto di comunicazione sia un po
          diverso da quello di servizio erogato via
          WEB.articolo 616 del codice penale, quarto comma: Agli effetti delle disposizioni di questa sezione,per "corrispondenza" si intende quella epistolare, telegrafica, telefonica, informatica o telematica ovvero effettuata con ogni altra forma di comunicazione a distanza . Il grassetto è mio, direi che il servizio di comunicazione tra utenti offerto da fb rientra in pieno nella descrizione.
          • markoer scrive:
            Re: Ma roba da matti
            Se riporti un codice, riportalo bene. Ovvero, completo. Hai troncato tutto il contesto. "Art. 616 Violazione, sottrazione e soppressione di corrispondenzaChiunque prende cognizione del contenuto di una corrispondenza chiusa, a lui non diretta, ovvero sottrae o distrae, al fine di prendere o di farne da altri prendere cognizione, una corrispondenza chiusa o aperta, a lui non diretta, ovvero, in tutto o in parte, la distrugge o sopprime, e' punito, se il fatto non e' preveduto come reato da altra disposizione di legge, con la reclusione fino a un anno o con la multa da lire sessantamila a un milione.Se il colpevole, senza giusta causa, rivela, in tutto o in parte, il contenuto della corrispondenza, e' punito, se dal fatto deriva nocumento ed il fatto medesimo non costituisce un piu' grave reato, con la reclusione fino a tre anni.Il delitto e' punibile a querela della persona offesa." Quindi, qua si parla di *SOTTRAZIONE di CORRISPONDENZA CHIUSA* diretta ad una singola persona, e non solo, si parla anche di RIVELAZIONE di questa corrispondenza chiusa.Dimmi tu come si applica a Facebook. Stiracchiandola si applica alla posta elettronica criptata e certificata, forse!Secondo te, mandare un messaggio su Facebook equivale ad inviare una lettera in busta chiusa? qualcuno ti ha garantito circa la sicurezza di quel messaggio? hai letto i termini di utilizzo di Facebook?Per favore non siamo troppo XXXXX!!!
    • Pincopaolin o scrive:
      Re: Ma roba da matti
      Anche a me non mi garba per niente avere politici su FB, ma tant'è!Di recente ho partecipato alla presentazione di un libro di un amico, il politico di turno, oltre ad essere arrivato in enorme ritardo (a presentazione oramai quasi conclusa), oltre a perlare di cose di cui neanche sapeva minimamente nulla (e questo è normale ;) ) ad un tratto si è messo con il Blackberry a fare foto declamando che le stava inviando su FB!AAARGH!ciao
      • argo mento scrive:
        Re: Ma roba da matti
        QUalcuno che sa usare facebook c'è, ma per piacere non lamentatevi della sospensione dell'account...In tutti i casi capitati ai miei amici (dallo studente al professionista) alla fine la sospensione temporanea era conseguenza dell'aver fatto qualcosa che poteva sembrare spam... aver mandato centinaia di messaggi nello stesso giorno, essersi iscritti a decine di gruppi quasi in contemporanea e via di seguito...
Chiudi i commenti