Quanti leggono Punto Informatico?

L'analisi dei dati di log per lo scorso mese di giugno mette in luce il grande seguito del quotidiano. Ecco in termini di numeri e percentuali cos'è diventato Punto Informatico nel bel mezzo del suo settimo anno di vita


Roma – In molti hanno chiesto nelle scorse settimane alla redazione di rendere pubblici i dati statistici sull’uso del sito di Punto Informatico. Ecco dunque il dettaglio degli ultimi dati disponibili, quelli di giugno 2002, insieme ad altre informazioni sui lettori di PI.

Nel corso dell’ultimo mese sono state sfogliate oltre 7,4 milioni di pagine del sito da una media di circa 71 mila diversi lettori per ogni numero di PI uscito. Dall’1 al 30 giugno si sono collegati al sito 287.072 diversi lettori.

Mediamente nel corso di una sessione un lettore rimane connesso alle pagine di Punto Informatico per 9 minuti e 46 secondi, nel corso dei quali, sempre mediamente, sfoglia 3,5 pagine. Un altro dato interessante riguarda il luogo da cui si connettono i lettori di Punto Informatico: nel giugno 2002 il 91 per cento del totale dei lettori si è connesso dall’Italia.

Ancora, gli iscritti ai servizi via email di Punto Informatico hanno raggiunto quasi quota 40 mila per un totale di oltre 1,8 milioni di messaggi di posta elettronica spediti nel corso del mese di giugno 2002.

I browser e le piattaforme
Il browser maggiormente utilizzato dai lettori di Punto Informatico è, se qualcuno aveva dubbi, Microsoft Internet Explorer, che da solo raggiunge l’88,7 per cento del totale.
Seguono, ad una certa distanza, gli altri popolari browser:
– Netscape: 8,2%
– Mozilla e altri open source: 2,4%
– Opera: 0,4%
– Altri: 0,3%

Come per i browser, anche le piattaforme utilizzate da quanti frequentano Punto Informatico vedono il dominio dei prodotti Microsoft:
– Windows: 94,7%
– Linux: 3,8%
– Macintosh: 1,2%
– Altri: 0,3%


La community di PI
La Community di Punto Informatico, lanciata alla fine del 2001 è già diventata grande: gli utenti registrati entro giugno sono quasi seimila dei quali circa la metà ha attivato anche la MailBox gratuita di PI.

Di tutti i lettori registrati circa un decimo ha compilato il proprio profilo personale mentre un quinto ha completato il sondaggio “Cos’è Internet per te”.

Il risultato complessivo di tutti i sondaggi compilati propone per risultato medio il “profilo sociale”:
Le persone che ne fanno parte considerano Internet come luogo in cui cercare non solo informazioni, ma anche affiliazione o sostegno. In Internet si considerano dei veri e propri attori sociali. Amano le chat, i forum, ed altri contesti di possibile aggregazione. L’attività che svolgono è un’attività di comunicazione; per loro l’informazione diventa un oggetto che può essere portato da un luogo all’altro attraverso diversi canali: personal computer, telefonini, ecc.

E’ in crescita costante l’utilizzo dei forum messi a disposizione di tutti i lettori di Punto Informatico: nel mese di giugno del 2001 erano stati postati poco più di 12.000 messaggi mentre lo scorso mese (giugno 2002) hanno superato quota 21.000, facendo registrare un incremento del 75 per cento.

Un anno fa
Nel giugno 2001 Punto Informatico era diffuso poco più della metà di quanto non sia oggi: le pagine sfogliate sfioravano i 4 milioni e il numero di lettori diversi nell’intero mese era di poco superiore ai 180.000.

Rispetto al 2001 la crescita in termini di pagine sfogliate è stata pari al 91 per cento mentre i lettori sono aumentati del 59 per cento.

Rispetto al giugno del 2001 è aumentato del 75 per cento il tempo che mediamente i lettori passano tra le pagine di PI: un anno fa era di 5 minuti e 34 secondi.

Le pagine sfogliate mediamente nel corso di una sessione sono aumentate passando da 2,9 del giugno 2001 a quota 3,5 nello stesso periodo del 2002.

Da quando è nato, all’inizio del 1996, Punto Informatico è sempre cresciuto notevolmente di anno in anno. Di questo ringraziamo tutti i lettori che hanno così di fatto premiato la nostra passione e il nostro lavoro.

La Redazione di Punto Informatico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Per la redazione
    Cito: "I moltissimi oppositori della nuova legge sulla privacy, che si traduce nell'obbligo per i provider di tenere traccia delle comunicazioni e delle operazioni compiute in rete dai propri utenti, sarà trascinata in tribunale per violazione della Costituzione. "Ma, scusate... e la sintassi? Qui c'è un anacoluto grosso come una casa. Con tutta la gente che vi legge non potete fare certe figure.Bello poi "mesos" invece di messo: sarà perchè la notizia riguarda la Spagna?Ciao ciao
Chiudi i commenti