Quello spammer deve pagare

Una cifra ignota ma sostanziosa verrà versata nelle casse del provider Earthlink da una coppia di spammatori che aveva inviato qualcosa come 250 milioni di email


Montgomery (USA) – Una vittoria clamorosa quella di Earthlink contro lo spam. Tra i principali provider americani, Earthlink ha annunciato che due spammer di primo piano hanno accettato un accordo extragiudiziale che fermerà la loro attività e li costringerà a versare allo stesso provider una somma definita “sostanziosa”.

Sebbene tutti i grandi operatori americani siano all’offensiva contro gli spammer , denunce sono partite da Microsoft, AOL ed altri, è ancora cosa rara assistere ad una vittoria ottenuta anche grazie alla legge antispam recentemente approvata negli USA.

Nel caso specifico, Damon DeCrescenzo e David Burstyn hanno ammesso di aver spedito 250 milioni di email spammatorie agli utenti internet e tra questi anche a molti abbonati di Earthlink.

“E’ una vittoria importante – ha dichiarato un legale di Earthlink – perché impedirà a questi due individui di inviare ancora spam. Ma è importante anche perché dimostra l’efficacia delle denunce nel salvaguardare la rete”.

Sono parole che a qualcuno suoneranno fin troppo ottimistiche. Eppure, che negli USA l’aria sia cambiata per gli spammer si è ormai capito. A dicembre uno spammer è stato condannato a risarcire un miliardo di dollari , una cifra enorme che con ogni probabilità mai sarà versata. A novembre il famigerato Jeremy Janes è stato condannato addirittura a nove anni di carcere , una sentenza criticata da più parti perché ritenuta troppo severa.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Mi sembra giusto (ma ci fai?)
    - Scritto da: Segfault
    Ti dirò... io mi sono invece rotto le
    scatole di tipi come te... ti manderei
    volentieri in Siberia per diciamo 20 anni
    (tanto non mi pare che ti spaventino
    più di tanto gli anni passati in
    carcere... specie quando è
    qualcun'altro che ce li deve passare)...La siberia non è il carcere italiano, e notare che tu mi daresti 20 anni di gulag per delle mie opinioni, mentre questo 19enne poverino, che ha solamente scritto e diffuso un virus causando centinaia di migliaia di dollari di danni non deve ricevere nessuna conseguenza. Poverino.
    purtroppo non sono ancora in posizione di
    fare le leggi come le voglio io... se un
    giorno lo sarò stai pur sicuro che la
    prima volta che Billy mette piede in Italia
    (o comunque nel mio Stato) sarà
    sbattuto in galera a vita... se vuoi
    naturalmente potrai fargli compagnia.
    Stai certo che tu non farai mai leggi.

    paghino per i danni che hanno arrecato
    alla

    gente. Io non vado a rompere i vetri
    delle

    Non vedo alcun danno nel riavviare un PC.
    Comincio a supporre che non li vedi perché non ci lavori.

    case solo perché è facile,

    come metaforicamente fanno questi
    scrittori

    di programmi da due soldi. E se lo
    facessi,

    Lui non ha rotto niente... non conosco bene
    Blaster perché uso un SO che non ha
    tanti problemi come probabilmente il tuo,
    però da quello che ho letto non mi
    pare che facesse intenzionalmente alcun
    danno fisico a nulla.
    Le metafore non sono per tutti. Lui ha rotto metaforicamente in quanto dopo che un computer si è beccato il suo virus non funziona più "correttamente". Inoltre il danno fisico è solo una delle tante forme di danno esistenti.

    penso nessuno si sorprenderebbe se il

    giudice mi condannasse, anzi, mentre per

    questi teppisti, nonostante causino
    molto

    più danno di chi rompe dei vetri,

    Questo me lo devi provare. Ne riparleremo quando il tribunale avrà sentenziato per la quantificazione. Comunque il danno economico c'è stato ed è palese. Affermare il contrario significa essere in malafede.


    c'è sempre gente che dice

    "poveretti".

    è e rimane un ragazzo di 19 anni che
    probabilmente non intendeva in alcun modo
    causare danno a nessuno, ha fatto una
    bravata e questo è tutto. Va punito?Si, anche perché i casi sono due:a) è incapace di intendere e volereb) sapeva perfettamente, contrariamente a quanto sostieni tu, che avrebbe causato danni. Chi scrive virus e li diffonde sa perfettamente che causeranno danni.
    Bene... ma 3 anni di carcere per una
    ridicolaggine che sfrutta i bug di un
    software tanto bacato che oramai solo gli
    incoscenti continuano ad usare mi sembra 1)
    assolutamente esagerato e 2)
    controproducente.
    O sei estraneo al mondo oppure dovresti sapere che almeno tre quarti del mondo economico gira sotto windows. Capisco che gli incoscienti sono tanti, ma credo che tutelare il lavoro di altri sia dovere di ogni stato, come lo è quello di tutelare le persone che non hanno porte e vetri blindati.


    è esagerato perché chi ammazza
    una persona spesso va in galera per meno
    tempo (specie se salta fuori che lo ha fatto
    senza volerlo, e questo mi pare il caso,
    dubito fortemente che questo ragazzo volesse
    creare danni a qualcuno, ma solo divertirsi
    un po').Sono due classici errori logici:a) consideri il limite inferiore dell'omicidio con il limite superiore degli anni di carcere per scrivere un virusb) Il fatto che alcuni casi di omicidio siano mal gestiti non implica che bisogna gestire male anche il resto della giustizia
    è controproducente perché in
    questo modo non solo rovini la vita di
    questa persona senza avere alcun vantaggio
    di alcun tipo in cambio, ma giustifichi in
    questo modo chi produce software bacato e lo
    spaccia come sicuro... persino in questo
    caso premiando i loro bug.
    Sbagli a pensare che la vita delle persone venga sempre rovinata dal carcere. Il vantaggio sta nel fatto che applicando con certezza certe norme scoraggi gli altri virus writer.
    Vuoi punirlo? Mandalo a fare qualche
    lavoretto socialmente utile per qualche
    mese... stai pur certo che non rifarà
    le cazzate che ha fatto. Tu ne avrai
    guadagnato perché ci sarà uno
    scrittore di virus in meno in giro, la
    società ne avrà guadagnato per
    i suoi lavoretti e lui ne avrà
    guadagnato in saggezza.
    Credo che starà al giudice decidere, in base alla legge, cosa sarà giusto. Io non ci troverei nulla di scandaloso se venisse mandato per tre anni in carcere, come non ci troverei nulla di scandaloso se dovesse scontare alcuni mesi in qualche ente facendo lavori socialmente utili. L'unica caso in cui dissentirei sarebbe se non lo si punisse in nessun modo.
    Nel frattempo, invece di incazzarti
    inutilmente con i ragazzini, rifletti su
    questo tema: "Una persona che si affida ad
    un SO che ha dimostrato negli anni di essere
    un sistema insicuro, bacato, costoso e
    difettoso, è una persona
    intelligente?"

    Bye,
    LucaForse quando crescerai capirai come gira il mondo
  • Madder scrive:
    La pena corretta !
    Fargli fare il debug del codice di XP (o longhorn) per 6 mesi. No, aspettate... ci sono i diritti umani di mezzo... meglio 3 anni di carcere:DMadder
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi sembra giusto (ma ci fai?)
    - Scritto da: Anonimo
    No! La colpa è dei virus writer! Mi
    sono rotto le scatole di gente come te che
    giustifica questi teppisti informatici. CheTi dirò... io mi sono invece rotto le scatole di tipi come te... ti manderei volentieri in Siberia per diciamo 20 anni (tanto non mi pare che ti spaventino più di tanto gli anni passati in carcere... specie quando è qualcun'altro che ce li deve passare)... purtroppo non sono ancora in posizione di fare le leggi come le voglio io... se un giorno lo sarò stai pur sicuro che la prima volta che Billy mette piede in Italia (o comunque nel mio Stato) sarà sbattuto in galera a vita... se vuoi naturalmente potrai fargli compagnia.
    paghino per i danni che hanno arrecato alla
    gente. Io non vado a rompere i vetri delleNon vedo alcun danno nel riavviare un PC.
    case solo perché è facile,
    come metaforicamente fanno questi scrittori
    di programmi da due soldi. E se lo facessi,Lui non ha rotto niente... non conosco bene Blaster perché uso un SO che non ha tanti problemi come probabilmente il tuo, però da quello che ho letto non mi pare che facesse intenzionalmente alcun danno fisico a nulla.
    penso nessuno si sorprenderebbe se il
    giudice mi condannasse, anzi, mentre per
    questi teppisti, nonostante causino molto
    più danno di chi rompe dei vetri,Questo me lo devi provare. Non mi basta un riccastro con $quantitainfinitadisoldi che può permettersi di pagare $numeroincredibilediavvocati dica che gli è stato causato un danno di $sommaingente euro... prima me lo PROVANO con i FATTI (e voglio proprio vedere come me lo provano). Poi se ne discute.
    c'è sempre gente che dice
    "poveretti".È e rimane un ragazzo di 19 anni che probabilmente non intendeva in alcun modo causare danno a nessuno, ha fatto una bravata e questo è tutto. Va punito? Bene... ma 3 anni di carcere per una ridicolaggine che sfrutta i bug di un software tanto bacato che oramai solo gli incoscenti continuano ad usare mi sembra 1) assolutamente esagerato e 2) controproducente.È esagerato perché chi ammazza una persona spesso va in galera per meno tempo (specie se salta fuori che lo ha fatto senza volerlo, e questo mi pare il caso, dubito fortemente che questo ragazzo volesse creare danni a qualcuno, ma solo divertirsi un po').È controproducente perché in questo modo non solo rovini la vita di questa persona senza avere alcun vantaggio di alcun tipo in cambio, ma giustifichi in questo modo chi produce software bacato e lo spaccia come sicuro... persino in questo caso premiando i loro bug.Vuoi punirlo? Mandalo a fare qualche lavoretto socialmente utile per qualche mese... stai pur certo che non rifarà le cazzate che ha fatto. Tu ne avrai guadagnato perché ci sarà uno scrittore di virus in meno in giro, la società ne avrà guadagnato per i suoi lavoretti e lui ne avrà guadagnato in saggezza.A questo punto dovrei dedicarmi a scrivere software bacato, sperare che qualcuno scopra il bug e crei un exploit e poi fargli causa e chiedere 6000000000 euro di danni.Nel frattempo, invece di incazzarti inutilmente con i ragazzini, rifletti su questo tema: "Una persona che si affida ad un SO che ha dimostrato negli anni di essere un sistema insicuro, bacato, costoso e difettoso, è una persona intelligente?"Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: virus Pinfo
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    vorrei conoscere l'autore di questo

    virus.



    c'è scritto nella news

    Stai scherzando vero ?
    In realta' hai capito, vero ?Ottimista? :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi sembra giusto (ma ci fai?)
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Intanto si cominci ad aggiornare i
    sistemi e

    poi si vedrà.

    BISOGNA SVEGLIARSI!



    No! La colpa è dei virus writer! Mi
    sono rotto le scatole di gente come te che
    giustifica questi teppisti informatici. Che
    paghino per i danni che hanno arrecato alla
    gente. Io non vado a rompere i vetri delle
    case solo perché è facile,
    come metaforicamente fanno questi scrittori
    di programmi da due soldi. E se lo facessi,
    penso nessuno si sorprenderebbe se il
    giudice mi condannasse, anzi, mentre per
    questi teppisti, nonostante causino molto
    più danno di chi rompe dei vetri,
    c'è sempre gente che dice
    "poveretti".Quanti hai detto che sono i virus che ti sei beccato?
  • Anonimo scrive:
    Re: perseguitare gli autori di virus inf
    - Scritto da: Anonimo
    ovviamente sarà perseguito il peimo
    diffusore chiunque sia,se l'internet
    cafè non si fa dare documenti sono
    caffè acidi. magari lo chiudono per
    sempre.Basta usare un qualsiasi internet café di un qualsiasi paese anglosassone dove i documenti di identità non sono obbligatori e, ammesso che sia richiesto dalle loro leggi, ma ne dubito, dichiarare di chiamarsi John Smith, o magari John Lennon :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi sembra giusto

    Due: si, lo riterrei giusto, poiché
    ha causato grossi danni a persone e
    società, non è una ragazzata,
    quelle sono marinare la scuola o fumare di
    nascosto nei bagni, non causare danni per
    centinaia di migliaia (milioni?) di dollari
    alla gente.Quindi per te la differenza tra una ragazzata e un reato sta nell'ammontare dei danni?
  • Anonimo scrive:
    Re: virus Pinfo
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    vorrei conoscere l'autore di questo
    virus.

    c'è scritto nella newsStai scherzando vero ?In realta' hai capito, vero ?
  • Anonimo scrive:
    Re: non hai capito il succo del discorso
    - Scritto da: Anonimo

    INVECE CHI FORNISCE SOFTWARE (es.
    Microzozz

    in questo caso) NON TI GARANTISCE
    NIENTE DI

    NIENTE!

    nessuno ti obbliga di usarlo,Minchia che pirla.Dopo tutti questi bei discorsi arriva questo a scrivere 'sta roba.E neanche vi riesce: "ti obbliga di usarlo".Raccapriccio.
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi sembra giusto
    - Scritto da: Anonimo
    ma sei un troll o esiste veramente gente
    come te? sai cosa significa dare 3 anni di
    carcere a un ragazzo di 19 anni? Significa
    rovinargli la vita e che quando esce di
    galera e' diventato un vero delinquente; Veramente è GIA' adesso un delinquente, e si spera che nei tre anni di carcere che farà venga recuperato. Questo ha fatto molti più danni dei ragazzi che hanno allagato un liceo qualche settimana fa, eppure loro erano dei teppisti, mentre questo viene considerato un bravo ragazzo.
    in
    questi casi son meglio i lavori sociali.
    Se tuo figlio facesse una cosa del genere?
    lo manderesti per 3 anni in una galera? (e
    non spariamo ca##ate tipo "mio figlio
    l'avrei educato io e queste cose non le
    farebbe" perche' da ragazzini le bravate le
    abbiamo fatte tutti a prescindere
    dall'educazione ricevuta)Uno: non lo devo mandare io, ma è il giudice che decide in base alla legge.Due: si, lo riterrei giusto, poiché ha causato grossi danni a persone e società, non è una ragazzata, quelle sono marinare la scuola o fumare di nascosto nei bagni, non causare danni per centinaia di migliaia (milioni?) di dollari alla gente.
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi sembra giusto (ma ci fai?)
    - Scritto da: Anonimo
    Intanto si cominci ad aggiornare i sistemi e
    poi si vedrà.
    BISOGNA SVEGLIARSI!
    No! La colpa è dei virus writer! Mi sono rotto le scatole di gente come te che giustifica questi teppisti informatici. Che paghino per i danni che hanno arrecato alla gente. Io non vado a rompere i vetri delle case solo perché è facile, come metaforicamente fanno questi scrittori di programmi da due soldi. E se lo facessi, penso nessuno si sorprenderebbe se il giudice mi condannasse, anzi, mentre per questi teppisti, nonostante causino molto più danno di chi rompe dei vetri, c'è sempre gente che dice "poveretti".
  • Anonimo scrive:
    Re: non hai capito il succo del discorso
    - Scritto da: Anonimo

    INVECE CHI FORNISCE SOFTWARE (es. Microzozz
    in questo caso) NON TI GARANTISCE NIENTE DI
    NIENTE!nessuno ti obbliga di usarlo,
  • Anonimo scrive:
    Re: virus Pinfo
    - Scritto da: Anonimo
    vorrei conoscere l'autore di questo virus.c'è scritto nella news
  • Kikko64 scrive:
    Re: non hai capito il succo del discorso
    - Scritto da: AnonimoAltolà !! forse sei tu che non hai capito il succo del mio discorso : io ho parlato di porta blindata ma l'esempio valeva anche se la porta non era blindata o se la porta non c'era affatto !! il tizio in casa mia NON POTEVA ENTRARE E BASTA !! Io non accetto il principio che se una cosa e' fattibile(es. creare un Virus informatico che sfrutta i buchi del S.O.) allora è lecito farla.Faccio un altro esempio : tutti siamo vaccinati contro le malattie infettive piu' pericolose (tetano, poliomelite, rosolia,...) ma quasto non autorizza nessuno a girare con una siringa con i bacilli di una di queste malattie ed iniettarli a caso sperando di trovare qualcuno a cui il vaccino non ha generato gli anticolrpi autoimmunizzanti (succede spesso lo sai ??) o che non è vaccinato affatto !! e credo che Tu sia d'accordo sul fatto che se ciò avvenisse costiu dovrebbe essere prese e condannato.In questo caso di chi sarebbe la "colpa" ?? di Dio che non ha fatto l'uomo resistente a tutte le malattie ?? vuoi un altro esempio : Unabomber .. sì proprio il criminale che sfrutta i "bachi" del S.O. chiamato "intelligenza umana", quali ad esempio l'ingenuità dei bambini o l'ovvietà dei gesti quotidiani (come aprire un tubetto di conserva di pomodoro) per arrecare danni alle persone. In questo caso quale sarebbe secondo te la soluzione ?? cercare di prenderlo e di ingabbiarlo a vita oppure girare tutti con un artificiere al seguito ??

    In ultimo, ripeto, in assenza di regole, non
    trovo giusto far pagare solo a qualcuno le
    conseguenze delle proprie azioni.Le regole ci sono e dicono che "infettare" un computer è un reato, punto !! chi sparge virus commette un reato e se viene indentificato DEVE risponderne personalmente.
    Cioè, se chi vende software
    può tranquillamente declinare tutte
    le responsabilità, allora lo
    può fare anche chi scrive virus.Ed è qui che sbagli : quando compro un software lo faccio volontariamente ed accetto implicitamente le clausole che sono scritte nel contratto di licenza. Non mi risulta che i virus informatici siano corredati di contratto di licenza e sicuramente non li installo volontariamente nel mio PC !!
    Può sempre dire che si è
    sbagliato.Ok mettiamola così : domani ti rubano la macchina, il ladro fuggendo la distrugge addosso ad un platano, viene arrestato ma il giudice al processo lo manda assolto perchè il reo ha dichiarato : "mi sono sbagliato !!" . Tu, in quanto proprietario dell'auto, vieni condannato a risarcire i danni al platano. La casa costruttrice dell'auto viene condannata in quanto le sue auto non sono a prova di ladro e schiantandosi sui platani si distruggono. Contento ? Kikko.
  • Anonimo scrive:
    i test di sicurezza di M$....
    ...aspettiare il prossimo ragazzino di turno...:|:@:s:'(tappare la falla e farne un bel pakko :|che dobbiamo scaricare e installare:@ (toccandosi i C....i )sperarando ke tutto funzionii:@:s:(grazieMAMMA M$
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi sembra giusto (ma ci fai?)
    Intanto si cominci ad aggiornare i sistemi e poi si vedrà.BISOGNA SVEGLIARSI!Inoltre a quanto ricordo Blaster non ha fatto nessun danno (a parte il probabile inchiodamento causato dall'esecuzione dell'exploit).Quello che mi fa incazzare è l'atteggiamento della microsoft, cioè fai sistemi (e porgrammi) bacati e poi vuoi il risarcimento dei danni quando qualcuno ha fatto presente (in manierà un pò brusca) che i tuoi sistemi sono delle chiaviche?In quanto alle altre 'parti lese', i sysadmin dov'erano quando c'era da aggiornare il sistema (ed è passato quasi un MESE, dal rilascio della patch alla diffusione del worm)?
  • awerellwv scrive:
    Re: sul serio?
    non sono quello/a di prima pero' hai detto solo cose vere... una volta per curiosita' mi sono messo a leggere il contratto di installazione e utilizzo Sw Microsoft... e *guarda caso* non c'e' alcuna garanzia sul prodotto, anzi , che quando vogliono possono toglierti la licenza d'uso a loro legittimo piacimento... a sto punto meglio sw libero che almeno non cercano di mettermelo nel di dietro dopo avere pagato....
  • awerellwv scrive:
    Re: Rimborso???
    - Scritto da: Vide
    Allora, premesso che perseguire i
    virus-writer é giusto IMO (non che
    non mi stiano simpatici certe volte :p peró
    é un rischio che sai benissimo di
    correre), la cosa assurda di questa notizia,
    almeno per come é riportata da PI,
    é che la Microsoft incasserebbe la
    maggior parte della multa inflitta al
    cracker.Il problema e' quale danno ha combinato il blaster? Il blaster e' un virus molto bas***** ma innocuo infatti non faceva altro che sfruttare un buco di windows e riavviava la macchina... quale danno ha mai fatto? a parte fare arrabbiare gli utenti fino alla morte?
  • Anonimo scrive:
    Re: la follia sta dilagando
    - Scritto da: Anonimo
    Allora, ad esempio...e si, la follia sta proprio dilagando... infatti secondo te, una persona che confeziona un virus giorno dopo giorno con l'intento di mettere in subbuglio la rete e danneggiare utenti e aziende va premiato con una coppa ?ma ti rendo conto di come si messo male?blaster non è un virus che può fare chiunque, così come chiunque non sarebbe in grado di bypassare il metal detector di una banca... rifletti, ti pregoallora secondo te tutti i sistemisti linux sovrebbero andare in galera visto che non c'è un server fedora che non abbia subito un defacement negli ultimi 30 giornihttp://www.zone-h.orghttp://www.rai.it/news/articolonews/0,9217,96478,00.htmlma va...
  • Anonimo scrive:
    non hai capito il succo del discorso
    Chi ti fornisce una porta blindata, se non altro, ti dice che è fatta in acciaio xyz e che è spessa nn millimetri e che resiste a punte diamante/vidia eccetera, e magari ti dice anche che è fatta secondo la norma abcdefg e che ti garantisce ad esempio 100.000 cicli di lavoro della serratura... ecc. ecc.E SE TROVI UN DIFETTO di fabbricazione, il produttore ne risponde!INVECE CHI FORNISCE SOFTWARE (es. Microzozz in questo caso) NON TI GARANTISCE NIENTE DI NIENTE!Allora COM'E' POSSIBILE che poi si permettano di denunciare qualcuno che fa un programma che gli mette in crisi il loro software? VISTO CHE NON GARANTISCONO NIENTE FIN DALL'INIZIO??? Sarebbe giusto, allora, poter denunciare loro, se hanno lasciato una vulnerabilità (=difetto di produzione). Invece no, hanno sempre ragione.In ultimo, ripeto, in assenza di regole, non trovo giusto far pagare solo a qualcuno le conseguenze delle proprie azioni. Cioè, se chi vende software può tranquillamente declinare tutte le responsabilità, allora lo può fare anche chi scrive virus. Può sempre dire che si è sbagliato.CYA
  • Vide scrive:
    Rimborso???
    Allora, premesso che perseguire i virus-writer é giusto IMO (non che non mi stiano simpatici certe volte :P peró é un rischio che sai benissimo di correre), la cosa assurda di questa notizia, almeno per come é riportata da PI, é che la Microsoft incasserebbe la maggior parte della multa inflitta al cracker.Ora, i casi sono 2:1) la Microsoft é stata danneggiata direttamente su alcuni sui server, e allora un bel ROTFL per la competenza ci sta tutto2) la Microsoft gira questi soldi alle aziende veramente danneggiate con cui aveva stipulato particolari contratti di supporto per cui ha giá dovuto pagare dei danni per il malfunzionamento. Cosa che, francamente mi pare impossibile.Analizzando piú lucidamente probabilmente il rimborso é per il supporto tecnico che la MS ha dovuto dare alle aziende colpite, é forse l'unica soluzione un minimo coerente, ma la ritengo comunque assurda personalmente perché la colpa é anche sua che rilascia sistemi di produzione con questi buchi.
  • Anonimo scrive:
    Re: perseguitare gli autori di virus inf
    e se faccio wardriving sfruttando un AP wi-fi di terzi per diffondere il virus/worm?
  • pierpaolopezzo scrive:
    Re: Mi sembra giusto
    Infatti, il giudizio così netto e tagliato mi spaventa molto più del caos generato dal ragazzo appena maggiorenne!
  • Anonimo scrive:
    Re: perseguitare gli autori di virus inf
    ovviamente sarà perseguito il peimo diffusore chiunque sia,se l'internet cafè non si fa dare documenti sono caffè acidi. magari lo chiudono per sempre.
  • Kikko64 scrive:
    Re: la follia sta dilagando
    - Scritto da: Anonimo
    Allora, ad esempio, io Azienda produco un
    sistema per controllare l'impianto elettrico
    della casa con un telecomando;....Faccio un altro esempio per vedere se ho ben capito il tuo ragionamento :Io metto una porta blindata in casa mia con serratura a doppia mappa di una nota ditta. Nottetempo un abile scassinatore riesce ad aprire la mia porta utilizzando un grimaldello senza scassinare la serratura (cosa possibile tel lo assicuro se non altro per esperienza personale !!) entra in casa ruba gli oggetti di valore e distrugge tutto il resto (faccio sempre riferimento alla mia esperienza personale). Secondo il tuo ragionamento lo scassinatore non è imputabile in quanto ha sfruttato un "difetto" della serratura (che è possibile far scattare con strumenti diversi dalle chiavi) ed il colpevole è piuttosto il fabbricante di serrature che mi ha venduto una serratura non inespugnabile....Scusa ma nel tuo ragionamento c'è qualcosa che non quadra
  • Anonimo scrive:
    Re: perseguitare gli autori di virus inf
    e come fai se io faccio wardriving e mando in rete un virus/worm da un AP wi-fi di terzi? o da uno dei tanti internet caffe' dove non chiedono documenti?
  • Anonimo scrive:
    mettiamola colà
    Quello che voglio dire è che l'azienda che ha realizzato quel prodotto, ha fatto qualcosa di completamente fuori norma, privo di misure di sicurezza eccetera. Il problema è che attualmente non ci sono regole certe per quanto riguarda la responsabilità di chi VENDE software: quindi, perchè punire, se non ci sono regole?Insomma deve essere concesso alle aziende di vendere software taroccati, ma non ai ragazzini di giocarci?Mi sembra che la responsabilità maggiore stia sempre dalla parte di chi incassa soldi.cya
  • Anonimo scrive:
    virus Pinfo
    vorrei conoscere l'autore di questo virus.
  • Anonimo scrive:
    perseguitare gli autori di virus info
    la World GF Association annuncia che gli autori e diffusori di virus informatici sono già identificabili grazie ad un software che traccia il percorso fino all'untore iniziale e che presto saranno stilati in rete gli elenchi dei diffusori di virus affichè possano essere visitati a casa dagli utenti internet colpiti dal loro virus.
  • Anonimo scrive:
    Poco...
    Ma siamo matti? 3 anni di galera pochi? Ma glielo ha ordinato il medico di creare virus? Quello andrebbe lobotomizzato, almeno ci pensa 2 volte poi a usare il cervello per fare queste cazzate... ci pensate alla gente che ha perso tempo denaro e magari qualche file importante per colpa dei complessi di quel bambino?Se ha così tanta voglia di programmare, perchè non entra in qualche comunità a sviluppare software libero...
  • JackMauro scrive:
    Re: la follia sta dilagando
    - Scritto da: Anonimo
    il software siamo in una situazione tutto
    sommato priva di regole, e in fondo è
    giusto così. In fondo il software non
    è un oggetto tangibile, è
    soggetto a modifiche troppo facilmente per
    essere controllabile. Ma se non ci sono
    regole, non si può mettere la gente
    in carcere.Se il software non è un oggetto tangibile e quindi non ha nessuna garanzia, perché va pagato?Se loro non garantiscono il funzionamento, allora perché pretendono che i soldi con cui lo si paga siano funzionanti (veri)?--Jackhttp://jack.logicalsystems.it/homepage
  • Madder scrive:
    Re: la follia sta dilagando
    Hai in parte ragione ma se proprio non posso ritenere l'azienda colpevole di aver prodotto un sistema malfunzionante, di sicuro non vado a rimborsarla perchè qualcuno ha sfruttato in modo non corretto il suo telecomando. Un'azienda produttrice seria, poi, al primo sentore di problemi, avrebbe richiamato il prodotto per le verifiche e le sostituzioni del caso, non avrebbe aspettato mesi come spesso succede per alcune falle conosciute per correggere il problema. Microsoft ha un monopolio, più o meno legale (non voglio entrare in questo merito). Ma se da una parte guadagna somme immense, dall'altra si deve accollare una certa responsabilità e agire molto più in fretta di quanto non stia facendo ora. Com'era quella del film ? da grandi poteri derivano grandi responsabilità ? Madder
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi sembra giusto
    - Scritto da: Anonimo
    I computer non sono più un gioco per
    ragazzi, e ritengo giusto dare un segnale ai
    creatori di virus in questo modo. Sperando
    che poi gli autori di virus non vengano
    assunti da delle dittucole di sicurezza
    informatica una volta scontata la pena in
    carcerema sei un troll o esiste veramente gente come te? sai cosa significa dare 3 anni di carcere a un ragazzo di 19 anni? Significa rovinargli la vita e che quando esce di galera e' diventato un vero delinquente; in questi casi son meglio i lavori sociali.Se tuo figlio facesse una cosa del genere? lo manderesti per 3 anni in una galera? (e non spariamo ca##ate tipo "mio figlio l'avrei educato io e queste cose non le farebbe" perche' da ragazzini le bravate le abbiamo fatte tutti a prescindere dall'educazione ricevuta)
  • Anonimo scrive:
    Re: la follia sta dilagando
    Mettiamola così:L'azienda di cui parli ha fatto il sistema buggato con telecomando !Lo scopro e non mi metto a fare gli scherzi al vicino , bensì mi metto a distribuire copie di telecomandi da me concepiti che sfruttano i bug dell'azienda al puro scopo di creare disordini !Ne distribuisco migliaia di copie all'insaputa degli utilizzatori i quali si iniziano a disturbare a vicenda ,aprendo le altrui case a qualsivoglia malintenzionato !L'azienda seguirà le più o meno giuste leggi del mercato dove la scarsa qualità si paga con scarsi introiti (in teoria) ..Io mi cucco una condanna coi fiocchi o almeno spero !
  • Anonimo scrive:
    sul serio?
    sul serio sei d'accordo? Incredibile, di solito vengo sommerso da una valanga di insulti!Beh grazie mi fa piacere!cya
  • aenigma scrive:
    Re: la follia sta dilagando
    Pienamente daccordo!
  • ammatwain scrive:
    Blaster.B? Quanti accidenti...
    gli avro' tirato.... a lui ealla microsoft...Pero' tre anni di galerami sembrano esagerati.
  • Anonimo scrive:
    la follia sta dilagando
    Allora, ad esempio, io Azienda produco un sistema per controllare l'impianto elettrico della casa con un telecomando; questo sistema è pieno di difetti, privo di qualunque sistema di sicurezza, e nel manuale ci scrivo persino che "non mi assumo nessuna responsabilità di nessun tipo", e scrivo anche che NON GARANTISCO IL FUNZIONAMENTO (leggetevi le licenze d'uso dei software per farvi un'idea).Poi uno dei clienti che lo acquista gioca con il telecomando e scopre un modo per controllare l'impianto del vicino anzichè il suo, e si diverte a fargli i dispetti.Che succede a questo punto? Invece di finire nei guai io Azienda perchè ho fatto un prodotto di me#da, denuncio il cliente per danni, e faccio pure la bella figura di moralizzatore della società.Tutto questo è assurdo. Il vero problema è che, mentre i prodotti hardware devono rispettare certe normative ("se va a fuoco il computer per un errore di progettazione, devono pagare i danni"), per il software siamo in una situazione tutto sommato priva di regole, e in fondo è giusto così. In fondo il software non è un oggetto tangibile, è soggetto a modifiche troppo facilmente per essere controllabile. Ma se non ci sono regole, non si può mettere la gente in carcere.CYA
  • Madder scrive:
    Re: Mi sembra giusto
    Anche a me sembra giusto: produco un software bacato, nella EULA inserisco una clausola che indica che sono fatti tuoi qualunque cosa succeda, aspetto che qualcuno sfrutti una falla (tanto ce n'è a bizzeffe) e alla fine mi faccio pagare 600'000 bei dollaroni. WOW è così facile ? Non dico che scrivere virus sia corretto, ma ricompensare la microsoft perchè ha prodotto un soft bacato e pagare le aziende perchè i loro sysadmin non sono in grado di installare (o semplicemente di attivare) una misera firewall mi sembra davvero troppo. Madder
  • AlphaC scrive:
    Re: lavori forzati
    - Scritto da: Anonimo
    www.4law.co.il/Lea118.jpg certo qualche lavoretto socialmente utile lo darei a chi ritarda nell'emettere le patch...
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi sembra giusto
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    Perche' non dovrebberlo assumerli una
    volta

    scontata la pena?



    Perché se incominci a dare lavoro
    agli autori di virus non farai altro che
    incrementare il loro numero.


    Il carcere serve o no a rieducare per
    poi

    reinserire nella società?

    Si, reinsierire, che non vuol dire farsi
    assumere per il reato che hai commesso. Come
    se d'ora in poi assumiamo gli assassini
    nell'esercito. In fondo hanno dimostrato di
    sapere usare le armi, o no?Peccato che il privato possa anche assumere ad personam...ma ovviamente la libertà deve essere sacrificata in nome della sicurezza...ma non é che per caso ti sei beccato un virus... sento come se qualcosa... ti rodesse dentro... :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi sembra giusto
    - Scritto da: Anonimo
    Perche' non dovrebberlo assumerli una volta
    scontata la pena?
    Perché se incominci a dare lavoro agli autori di virus non farai altro che incrementare il loro numero.
    Il carcere serve o no a rieducare per poi
    reinserire nella società?Si, reinsierire, che non vuol dire farsi assumere per il reato che hai commesso. Come se d'ora in poi assumiamo gli assassini nell'esercito. In fondo hanno dimostrato di sapere usare le armi, o no?
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi sembra giusto
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    I computer non sono più un gioco
    per

    ragazzi, e ritengo giusto dare un
    segnale ai

    creatori di virus in questo modo.
    Sperando

    che poi gli autori di virus non vengano

    assunti da delle dittucole di sicurezza

    informatica una volta scontata la pena
    in

    carcere

    Perche' non dovrebberlo assumerli una volta
    scontata la pena?

    Il carcere serve o no a rieducare per poi
    reinserire nella società?Certo che con l'equazione scrivo virus = trovo lavorosi rischia di brutto data la disoccupazione! :D
  • Anonimo scrive:
    lavori forzati
    http://www.4law.co.il/Lea118.jpg
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi sembra giusto
    - Scritto da: Anonimo
    I computer non sono più un gioco per
    ragazzi, e ritengo giusto dare un segnale ai
    creatori di virus in questo modo. Sperando
    che poi gli autori di virus non vengano
    assunti da delle dittucole di sicurezza
    informatica una volta scontata la pena in
    carcerePerche' non dovrebberlo assumerli una volta scontata la pena?Il carcere serve o no a rieducare per poi reinserire nella società?
  • Anonimo scrive:
    Mi sembra giusto
    I computer non sono più un gioco per ragazzi, e ritengo giusto dare un segnale ai creatori di virus in questo modo. Sperando che poi gli autori di virus non vengano assunti da delle dittucole di sicurezza informatica una volta scontata la pena in carcere
Chiudi i commenti