Questo hard disk si autodistruggerà

Un pulsante per l'autodistruzione dell'intero disco: dati in fumo in un istante
Un pulsante per l'autodistruzione dell'intero disco: dati in fumo in un istante

Preoccupati per la privacy dei vostri dati sull’hard disk? Bene, forse c’è una soluzione più che radicale al problema ed è la completa distruzione del dispositivo sul quale le informazioni sono memorizzate. E in caso di necessità estrema non serve smontare l’hard disk e gettarlo dalla finestra del tredicesimo piano. In questo caso ci sarebbe anche una minima possibilità di accedere comunque ai contenuti memorizzati sulla periferica. E allora che fare? La soluzione potrebbe essere l’InVincible SSD.

invincible ssd

Questo disco a stato solido è prodotto dalla cinese RunCore, un’azienda specializzata nella produzione di SSD. E, come la maggior parte degli SSD, anche l’InVincible garantisce funzionalità come temperature molto basse, consumi contenuti, temperature d’esercizio comprese fra i -45 e i 95 gradi Celsius, velocità di lettura che sfiorano i 240 MB/s e di scrittura che giungono a 140 MB/s. La sua peculiarità però risiede altrove e, per l’esattezza, nella presenza di due pulsanti che restano fuori dal case del PC e con cui è possibile eliminare in un sol colpo tutti i dati memorizzati sulla periferica.

Nello specifico, c’è un pulsante verde e uno rosso. Premendo il pulsante verde, il dispositivo effettua una cancellazione “intelligente”, sovrascrivendo tutti i dati presenti con dati random e privi di significato, impedendo quindi il recupero dei dati precedentemente memorizzati.

Premendo il pulsante rosso, invece, si passa proprio alla distruzione delle memorie flash, attraverso l’applicazione di una sovracorrente che brucia le memorie, impedendo l’accesso ai dati. Durante la procedura di distruzione, la corrente è tale da provocare una fuoriuscita di fumo dal dispositivo di memorizzazione.

Una modalità sicuramente estrema, ma che alla fine garantisce la riservatezza dei dati, impedendone il recupero. Ovviamente, l’impossibilità di recuperare i dati non è sempre un bene e si accompagna con l’obbligo di gettar via il dispositivo in quanto non più funzionante.

Inoltre, questo modello InVincible non è poi così invincibile: cosa accadrebbe se qualcuno premesse il pulsante sbagliato per errore o per dispetto? Mesi e mesi di lavoro andati perduti insieme all’integrità del drive. Per chi non ha paura di correre questo rischio ed è fanatico della privacy, allora questo SSD è la giusta periferica, anche se ancora non è dato sapere da quando sarà disponibile sul mercato e quanto costerà.

(via Ubergizmo )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 05 2012
Link copiato negli appunti