QuintoStato ferma gli aggiornamenti

Il suo fondatore ha annunciato in un ultimo editoriale che per il sito, operativo ormai da quasi 30 mesi, è giunto il momento di uno stop


Roma – “Dopo ventinove mesi di attività (Dicembre 2002 – Maggio 2005) Quinto Stato sospende le pubblicazioni. Tempo fa avevamo accennato a un rilancio (…) purtroppo i progetti che avrebbero dovuto finanziare il salto di qualità non sono andati in porto”. Così Carlo Formenti, giornalista fondatore del sito-blog QuintoStato.it , ha raccontato in questi giorni ai lettori la sofferta scelta di dover chiudere baracca e burattini.

Nella sua nota, Formenti afferma come fin dall’inizio è stato chiaro quanto difficile fosse raggiungere l’obiettivo di rendere QuintoStato una pubblicazione capace di finanziare le proprie spese e dunque retribuire i propri redattori. “L’idea – scrive – era quella di sfruttare la formula del blog per realizzare un vero e proprio web magazine dedicato alle nuove tecnologie e all’economia di rete, concentrando l’attenzione sui conflitti culturali, politici e sociali provocati dai tentativi di “normalizzare” Internet.”

Secondo Formenti, cioè, QuintoStato ha cercato di essere non solo un organo di informazione “ma anche uno strumento di mobilitazione e organizzazione” del popolo della rete su tutta una serie di questioni chiave : democrazia digitale, digital divide, condivisione della conoscenza, diritti dei consumatori e via dicendo.

Tutto questo non è però bastato: la creatura che doveva unire blog e testata web “si è rivelata un’improbabile quadratura del cerchio”. “In assenza di qualsiasi copertura economica per l’impegno profuso – continua Formenti – era impensabile che potesse durare all’infinito”.

QuintoStato dunque finisce qui la sua corsa, salvo l’intervento di qualche editore che possa rilanciarlo su nuove basi, mentre Formenti ha deciso di aprire un blog dove continuerà a pubblicare propri interventi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    HDSL : hanno provato ?
    Se e vero ( e ripeto se vero) che si puo fare l hdsl anche dove non c'e copertura HDSL codesta associzione potrebbe farlo magari dividendo le speso con chi poi usa la banda larga...col wi-fi dovreste riuscire a condividere la connessione..se non altro va bene anche per l opload di contenuti...
    • Anonimo scrive:
      Re: HDSL : hanno provato ?
      - Scritto da: Anonimo
      Se e vero ( e ripeto se vero) che si puo fare l
      hdsl anche dove non c'e copertura HDSL
      codesta associzione potrebbe farlo magari
      dividendo le speso con chi poi usa la banda
      larga...
      col wi-fi dovreste riuscire a condividere la
      connessione..
      se non altro va bene anche per l opload di
      contenuti...Una connessione satellitare risolverebbe il problema. Ma i costi in Italia sono proibitivi, mancando pure satelliti ufficiali (a parte quelli spia che sicuramente stanno qui sopra ma che neanche l' Italia sa che ci sono).
      • Anonimo scrive:
        Re: HDSL : hanno provato ?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Se e vero ( e ripeto se vero) che si puo fare l

        hdsl anche dove non c'e copertura HDSL

        codesta associzione potrebbe farlo magari

        dividendo le speso con chi poi usa la banda

        larga...

        col wi-fi dovreste riuscire a condividere la

        connessione..

        se non altro va bene anche per l opload di

        contenuti...

        Una connessione satellitare risolverebbe il
        problema. Ma i costi in Italia sono proibitivi,
        mancando pure satelliti ufficiali (a parte quelli
        spia che sicuramente stanno qui sopra ma che
        neanche l' Italia sa che ci sono).ex tiscali:http://www.digiweb.ie/broadband_satellite.aspsat bidirezionale a 99 eurowimax a 35 eurow l'Italia !!!
        • Anonimo scrive:
          Re: HDSL : hanno provato ?
          si..99 euro la mese ma per mettere su tutto ilbaraccone vorranno 2000 euroe poi leggo che lo fanno solo in irlanda
          • MisCorsagna scrive:
            Re: HDSL : hanno provato ?
            Non ci danno una nuova linea analogica "per mancanza di numeri in centrale", codesta poi non supporta nemmeno ISDN...
  • Anonimo scrive:
    E si lamentano pure??! Soldi pubblici!
    Questa gente usa i soldi pubblici per produrre il nulla, per creare truffe sfruttando le persone affette da deformità,malattie,menomazioni dovute ad incidenti.. e poi ha pure la sfrontatezza di lamentarsi perchè la loro bufala sfrutta persone non può essere attuata in grande stile perchè mancano le strutture ? E blatera di "perdita di posti di lavoro"... Ma che posti di lavoro e posti di lavoro ! Posti di lavoro così non se ne devono proprio fare ! Sono una vergogna morale ed economica ! Basta lo sfruttamento sistematico dei problemi degli altri per ingrassarsi il conto in banca blaterando "la solidarietà" e "la socializzazione" ! Basta con questa ipocrisia !
    • MisCorsagna scrive:
      Re: E si lamentano pure??! Soldi pubblici!
      "Questa gente" usa soldi pubblici (in parte), privati, ma soprattutto "suoi" per produrre una struttura che funziona (il Centro non è solo punti internet, ma sopratutto sport, cultura e socializzazione), che da lavoro a soggetti disabili e soprattutto fa integrazione fra questi ultimi e i cosiddetti "normali".Chi è che ingrassa il suo conto in banca?La struttura è della nostra Misericordia, un'associazione di volontariato che svolge servizi sociali, sanitari, donazioni del sangue, protezione civile... dov'è lo sfruttamento dei problemi degli altri? Di quale ipocrisia stai -tu- blaterando?
  • Anonimo scrive:
    Perchè?
    Perchè su un certo numero di linee ADSL e HDSL businness prese presso un gestore di telefonia non Telecom ma che si appoggia alla rete Telecom (pagando salatamente) continuo ad avere guasti inspiegabili e tutte le volte sono a livello di Telecom che ci toglie delle linee senza motivo?Qualcun'altro è nella mia condizione?
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè?
      - Scritto da: Anonimo
      Perchè su un certo numero di linee ADSL e HDSL
      businness prese presso un gestore di telefonia
      non Telecom ma che si appoggia alla rete Telecom
      (pagando salatamente) continuo ad avere guasti
      inspiegabili e tutte le volte sono a livello di
      Telecom che ci toglie delle linee senza motivo?
      Qualcun'altro è nella mia condizione?Sei troopppooo SFIGATO te.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè?
      a me non capita.comunque perquanto riguarda il centro condiderato l'investimento credo si possa optare per una hdsl, più costosa ma comunque offre coperture decisamente maggiori
  • Anonimo scrive:
    Dovrebbero scorporare la rete dalla tl.
    La gestione della rete dovrebbe essere gestita da una società senza fini di lucro che serva nello stesso modo tutti gli operatori di telecomunicazione investendo nella rete stessa tutti i guadagni tenendo il più basso possibile il costo.
  • Anonimo scrive:
    adsl, ma quando ?
    Non ti lamentare... anche io vivo in un piccolo centro che conta circa 2000 abitanti e Telecom non ci pensa neanche ad aggiornare le centrali. E' scandaloso; probabilmente non avremo mai le linee adsl. E pensare che a 2 km passa la fibra ottica !! Speriamo in Enel...
  • s. scrive:
    Io me la prenderei con qualcun'altro....
    Chi è che ha deciso di spendere i soldi per gli internet point prima ancora di sapere se erano attivabili o meno?L'Amministrazione comunale? I progettisti? La gente?Alla telecom è stata mandata almeno una lettera prima di iniziare per sapere se era possibile o se bisognava organizzarsi?Se di quel 1.200.000 ? qualche migliaia di euri fossero stati spesi per tirare o potenziare le linee ci avrebbe guadagnato di sicuro la collettività.A posteriori mi pare una delle solite cose all'italiana: prima si fanno le case e poi ci si accorge che non c'è l'acquedotto (per esempio....)
    • MisCorsagna scrive:
      Re: Io me la prenderei con qualcun'altro....
      Il Centro è una struttura assolutamente priva di barriere architettoniche dove si trovano -anche- i punti internet... ci sono campi polivalenti per le diverse discipline sportive, una sala multimediale, dove vengono effettuati anche vari tipi di corsi e attività socio-culturali. Funziona, ma non per quanto non ci è possibile gestire direttamente (l'allaccio di nuove linee e l'adsl).
  • Anonimo scrive:
    Utenti del c...
    Perchè non parlare dei costi della casa in quel paesino ?Quanto costa la casa lì ? Volete i servizi dei centri urbani senza avere i prezzi, lo smog, le auto, etc. Voglio anch'io una casa ai prezzi di un paesino e anzi istituiamo una tassa che permetta a tutti di avere una casa in città ai prezzi di quelle di campagna.
    • Anonimo scrive:
      Re: Utenti del c...
      Ci sono molti paesini di mille abitanti coperti da ADSL e molto paesi di 10.000 abitanti non coperti.Fai te.
    • Anonimo scrive:
      Re: Utenti del c...
      - Scritto da: Anonimo
      Perchè non parlare dei costi della casa in quel
      paesino ?
      Quanto costa la casa lì ? Volete i servizi dei
      centri urbani senza avere i prezzi, lo smog, le
      auto, etc.
      Voglio anch'io una casa ai prezzi di un paesino e
      anzi istituiamo una tassa che permetta a tutti di
      avere una casa in città ai prezzi di quelle di
      campagna.
      Paesini ?Ma che cavolo stai dicendo, io abito in un paese di 8000 con fortissimi insediamenti industriali, in Lombardia, in piena pianura padana.Il mese scorso il nostro agente in Polonia si è messo a ridere perchè gli ho detto che non siamo coperti adsl.
    • Anonimo scrive:
      Re: Utenti del c...
      - Scritto da: Anonimo
      Perchè non parlare dei costi della casa in quel
      paesino ?
      Quanto costa la casa lì ? Volete i servizi dei
      centri urbani senza avere i prezzi, lo smog, le
      auto, etc.
      Voglio anch'io una casa ai prezzi di un paesino e
      anzi istituiamo una tassa che permetta a tutti di
      avere una casa in città ai prezzi di quelle di
      campagna.
      di tutti i commenti letti questo davvero è il piu stupido in assoluto...dai tuoi ragionamenti dimostri di essere un individuo veramente triste.......
    • Anonimo scrive:
      Re: Utenti del c...
      - Scritto da: Anonimo
      Perchè non parlare dei costi della casa in quel
      paesino ?
      Quanto costa la casa lì ? Volete i servizi dei
      centri urbani senza avere i prezzi, lo smog, le
      auto, etc.
      Voglio anch'io una casa ai prezzi di un paesino e
      anzi istituiamo una tassa che permetta a tutti di
      avere una casa in città ai prezzi di quelle di
      campagna.
      Ue' bello, cos'e' invidia la tua??Tienti il tuo smog, io in un paese di 1200 persone ho l' aria buona, il verde e ANCHE l' adsl.Ciccia ciccia gne' gne' (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Utenti del c...
      troll, la pianti di postare sto messaggio ogni volta che c'è un articolo che parla della mancanza di ADSL da qualche parte?
    • Anonimo scrive:
      Re: Utenti del c...
      - Scritto da: Anonimo
      Perchè non parlare dei costi della casa in quel
      paesino ?
      Quanto costa la casa lì ? Volete i servizi dei
      centri urbani senza avere i prezzi, lo smog, le
      auto, etc.
      Voglio anch'io una casa ai prezzi di un paesino e
      anzi istituiamo una tassa che permetta a tutti di
      avere una casa in città ai prezzi di quelle di
      campagna.
      Guarda che già esiste, si chiama CANONE DI ABBONAMENTO e viene pagata in misura uguale da tutti, sia dai "cittadini" che dai "muntagnin". Questi ultimi inoltre, al momento dell'allacciamento, se vivono oltre una certa distanza dal palo telefonico più vicino pagano una cifra anche piuttosto salata (si parla di migliaia di euro).Prima di dare aria alla bocca pensaci due volte...
  • Collimate scrive:
    Altri esempi
    anche al mio paese (5.000 persone) non c'e' ancora l'adsl.parlando con i vari commercianti, e' risultato subito evidente che l'adsl non e' solo piu' un vezzo di ragazzini smanettoni, ma anche di professionisti; alcuni esempi:il negozio fotografico si trova sempre spesso a dovere stampare foto digitali, che non puo' mandare via email, ma deve mettere su cd da spedire via corriere.lo studio tecnico che deve mettere su cd piantine e rilevamenti, perche' risultano files troppo grossi da spedire via email.gli uffici comunali che vorrebbero provare la strada dell' e-gov, ma non hanno connettivita' ne loro, ne i cittadini.senza contare chi, come me, sta' lavorando gia' sul web.-ap--------------------------http://www.vrbe.org
  • Anonimo scrive:
    Margini di profitto nulli nell adsl
    avete letto l'articolo poco sopra?telecom si e no ci guadagna un 20 per cento dei 40 euro...ovvero circa 8 euro per utente adsl MA con il voip e skype etcetera li perde da una altra parte perche l adsl in percentuale di fatturato e insignificante pet Telecom,e dato che Telecom lavora per guadagnareconclusione : potete scordarvi l adsl !!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Margini di profitto nulli nell adsl
      - Scritto da: Anonimo
      avete letto l'articolo poco sopra?
      telecom si e no ci guadagna un 20 per cento dei
      40 euro...
      ovvero circa 8 euro per utente adsl MA con il
      voip e skype etcetera li perde da una altra parte
      perche l adsl in percentuale di fatturato e
      insignificante pet Telecom,e dato che Telecom
      lavora per guadagnare
      conclusione : potete scordarvi l adsl !!!!
      per forza, li danno tutti a valentino ed a quell'altra i soldi, per forza poi non fanno utili
  • Anonimo scrive:
    Satellite
    Ma per il problema di internet non potete tentare di avere la banda larga in altro modo, ad esmpio col satellite??
    • Skin Bracer scrive:
      Re: Satellite
      - Scritto da: Anonimo
      Ma per il problema di internet non potete tentare
      di avere la banda larga in altro modo, ad esmpio
      col satellite??A parte il fatto che chi l'ha provata ha detto che non è sto granchè, con la banda larga via satellite puoi solo ricevere in banda larga e non trasmettere, l'upload viene fatto con un modem analogico (al max con un ISDN) quindi aziende che hanno necessità di spedire materiale sono al punto di partenza. L'ADSL non serve solo a scaricare film e canzoni!
      • Anonimo scrive:
        Re: Satellite
        - Scritto da: Skin Bracer

        - Scritto da: Anonimo

        Ma per il problema di internet non potete
        tentare

        di avere la banda larga in altro modo, ad esmpio

        col satellite??

        A parte il fatto che chi l'ha provata ha detto
        che non è sto granchè, con la banda larga via
        satellite puoi solo ricevere in banda larga e non
        trasmettere, l'upload viene fatto con un modem
        analogico (al max con un ISDN) quindi aziende che
        hanno necessità di spedire materiale sono al
        punto di partenza. L'ADSL non serve solo a
        scaricare film e canzoni!Esiste il satellitare bidirezionale: lo offriva anche Tiscali fino all'anno scorso a 96 euro al mese. Ora parte dai 150 di Clic.it . Per la navigazione va bene, il problema è per le linee voce: dall'articolo si legge che servono anche linee per un call center; se ci fosse l'adsl le avrebbero fatte a costi irrisori, invece nelle condizioni in cui stanno devono comprare le linee da Telecom... che non gli porta l'adsl ma li fa spendere al massimo...
        • The_GEZ scrive:
          Re: Satellite
          Ciao Anonimo !
          Esiste il satellitare bidirezionale: lo offriva
          anche Tiscali fino all'anno scorso a 96 euro al
          mese. Ora parte dai 150 di Clic.it . Per la
          navigazione va bene, il problema è per le linee
          voce: dall'articolo si legge che servono anche
          linee per un call center; se ci fosse l'adsl lePer navigare va bene una cippa !Internet satellitare è utile solo in quei casi dove non è praticabiel assolutamente nessun' altra tecnologia, ovvero navi e Messner sull' Everest.Il satellitare bidirezionale oltre a richiedere apparecchiature costose ha latenze altissime, al limite dell' inusabile.Non c'è verso per la connattività "normale" non ci sono alternative alla xDSL ... nelle sue varie incarnazioni con o senza fili ed il fatto che l' italia la copertura sia di fatto ferma dal 2002 è semplicemente scandaloso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Satellite
      - Scritto da: Anonimo
      Ma per il problema di internet non potete tentare
      di avere la banda larga in altro modo, ad esmpio
      col satellite??mi tengo il modemino piuttosto
    • crostino scrive:
      Re: Satellite
      NO, il satellite NON E' un' alternativa.
  • Anonimo scrive:
    ma non e' solo colpa di telecom
    ma guarda che mi tocca scrivere ... un post a favore di telecom !!!! non lo avrei mai immaginato !!!E' vero , telecom ha delle colpe , ma anche gli altri non scherzano.Nel 2002 sono state assegnate le frequenze per il WLL che avrebbero dovuto risolvere il problema dell'ultimo miglio soprattutto nelle zone diciamo di seconda fascia. Il bando prevedeva la copertura entro il 2004 di almeno il 30% del territorio regionale , pena il ritiro della licenza. Nessuna copertura ... nessun ritiro d licenza ... niente di niente. E si che con questa tecnologia , si sarebbe potuto colmare gia' oggi il digital divide.Andate sul sito del ministero e verificate chi ha queste licenze e chiedete come mai questa situazione. ( Telecom of course , ha questa licenza ) .Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: ma non e' solo colpa di telecom
      qui dalle mie parti è tutto coperto dal WLL, purtroppo ha costi veramente proibitivi per gli home-users... meno di 70? al mese non si ha nulla...alias, neanche il WLL non è una soluzione per portare la banda larga a Gazzo (PD)
  • Anonimo scrive:
    Ma scusate...
    Prima spendete 1.500.000 e costruite un punto internet all'avanguardia e solo dopo vi chiedete perchè non c'è l'ADSL? Non è come iscriversi all'università comprando tutti i libri sapendo che forse non si avrà tempo per studiare?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma scusate...
      - Scritto da: Anonimo
      Prima spendete 1.500.000 e costruite un punto
      internet all'avanguardia e solo dopo vi chiedete
      perchè non c'è l'ADSL? A parte il fatto che la copertura ADSL dovrebbe essere portata ovunque, anche io credo che prima di fare un investimento del genere ci si doveva garantire la presenza della copertura....Lamentarsi dopo aver speso i soldi mi sembra un po' da polli...
      • AranBanjo scrive:
        Re: Ma scusate...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Prima spendete 1.500.000 e costruite un punto

        internet all'avanguardia e solo dopo vi chiedete

        perchè non c'è l'ADSL?
        A parte il fatto che la copertura ADSL dovrebbe
        essere portata ovunque, anche io credo che prima
        di fare un investimento del genere ci si doveva
        garantire la presenza della copertura....
        Lamentarsi dopo aver speso i soldi mi sembra un
        po' da polli...Continuo a non capire perchè dovrebbe essere portata ovunque.Ci sono dei limiti fisici sulla tecnologia.Se si abita a 6 km da una centrale coperta, non ci si può lamentare che non si è coperti...Resta il fatto che effettivamente potevano accorgersene prima ^_^
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma scusate...

          Continuo a non capire perchè dovrebbe essere
          portata ovunque.
          Ci sono dei limiti fisici sulla tecnologia.
          Se si abita a 6 km da una centrale coperta, non
          ci si può lamentare che non si è coperti...
          Resta il fatto che effettivamente potevano
          accorgersene prima ^_^Il problema e` che non gli portano nemmeno 10 doppini con linee analogiche. E suppongo nemmeno una CDN a 2MBPS.Costa un po' di piu`, ma la si puo` avere anchedove non c'e` ADSL. 640kbps per la foniaed il resto per i dati.
          • AranBanjo scrive:
            Re: Ma scusate...
            - Scritto da: Anonimo

            Continuo a non capire perchè dovrebbe essere

            portata ovunque.

            Ci sono dei limiti fisici sulla tecnologia.

            Se si abita a 6 km da una centrale coperta, non

            ci si può lamentare che non si è coperti...

            Resta il fatto che effettivamente potevano

            accorgersene prima ^_^

            Il problema e` che non gli portano nemmeno
            10 doppini con linee analogiche.

            E suppongo nemmeno una CDN a 2MBPS.
            Costa un po' di piu`, ma la si puo` avere anche
            dove non c'e` ADSL. 640kbps per la fonia
            ed il resto per i dati.Anche per un CVP è necessario che vi siano gli apparati in centrale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma scusate...
            Ma non pensate che magari hanno chiesto e gli è stato detto che il comune sarebbe stato coperto (e infatti da maggio 2004 lo è stato) e SOLO DOPO magari hanno avuto la sorpresa che quella frazione poteva attaccarsi al tram?Ripeto, POTREBBE essere successo questo, non ne sono sicuro, ma sapendo come funziona TELECOM non mi meraviglierebbe per niente, inoltre nessuno butta i soldi in questo modo se non ha un minimo di assicurazioni...
          • MisCorsagna scrive:
            Re: Ma scusate...
            Alcune precisazioni...1) L'investimento di 1.500.000 ? non è chiaramento quanto speso per i punti internet... i punti internet sono una delle dotazioni della struttura, che è dotata di sala multimediale, campi polivalenti, spogliatoi, docce, bar/ristorante, ecc. il tutto senza barriere architettoniche.Quanto realizzato funziona, a parte ciò ciò che non ci è possibile gestire direttamente (l'allaccio di nuove linee e l'adsl)2) Telecom assicurava la copertura a breve3) Non possiamo nemmeno attivare nuove linee analogiche e la centrale non supporta ISDN e HDSLAndrea Mongardini (Misericordia di Corsagna)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma scusate...
            - Scritto da: MisCorsagna
            Alcune precisazioni...
            2) Telecom assicurava la copertura a breveMi pareva...
  • Anonimo scrive:
    non pagare il canone
    ideale sarebbe il mettersi d'accordo, fra tutti quelli che non hanno adsl nel 2005, di non pagare i 25eu di canone che telecom pretende. Non può chiedere gli stessi soldi di chi ha un adsl a 4,5mb !! Quando porterà il servizio allo stesso livello di altri allora il canone si pagherà, ma trovo aberrante pagare un canone per un servizio che altri hanno. E secondo me, non sono un legale, se provano a fare un azione legale potrebbero anche perdere di brutto, perchè il disservizio, la disparità di trattamento esiste, eccome... lavoro in una zona così, a nord di Verona (non in zambia quindi) senza banda larga, parecchie aziende e parecchi piccoli centri, un po' sparsi lungo la valdadige, centinaia di persone e decine di aziende che non pagano il canone le senti, per non parlare degli oltre 700 alberghi intorno alla zona nord del lago di garda...
    • Bruco scrive:
      Re: non pagare il canone

      po' sparsi lungo la valdadige, centinaia di
      persone e decine di aziende che non pagano il
      canone le senti, per non parlare degli oltre 700
      alberghi intorno alla zona nord del lago di
      garda...Già, e nessuno taglia loro la linea? :-|
    • Anonimo scrive:
      Ha ragione Telecom (purtroppo)

      Non può chiedere gli stessi soldi di chi ha un adsl
      a 4,5mb !! Può eccome invece, visto che il cotnratto firmato all'epoca (per avere la linea telefonica) non parlava certo di adsl o altre promesse. I soldi sono del canone telefonico _e basta_ ... e il telefono c'è.Può fare incazzare ma il canone va pagato perchè legalmente hanno ragione loro. Non solo: se non pagano il canone, Telecom interviene con apposite società per il recupero crediti. E li diventa dura, perchè si paga ancora di più.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha ragione Telecom (purtroppo)
        - Scritto da: Anonimo

        Non può chiedere gli stessi soldi di chi ha un
        adsl

        a 4,5mb !!

        Può eccome invece, visto che il cotnratto firmato
        all'epoca (per avere la linea telefonica) non
        parlava certo di adsl o altre promesse. I soldi
        sono del canone telefonico _e basta_ ... e il
        telefono c'è.

        Può fare incazzare ma il canone va pagato perchè
        legalmente hanno ragione loro. Non solo: se non
        pagano il canone, Telecom interviene con apposite
        società per il recupero crediti. E li diventa
        dura, perchè si paga ancora di più.concordo e aggiungo:è ora di finirla con queste istigazioni a non pagare, attenti che quelli vi mangiano in un sol boccone
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha ragione Telecom (purtroppo)
        - Scritto da: Anonimo

        Non può chiedere gli stessi soldi di chi ha un
        adsl

        a 4,5mb !!

        Può eccome invece, visto che il cotnratto firmato
        all'epoca (per avere la linea telefonica) non
        parlava certo di adsl o altre promesse. I soldi
        sono del canone telefonico _e basta_ ... e il
        telefono c'è.

        Può fare incazzare ma il canone va pagato perchè
        legalmente hanno ragione loro. Non solo: se non
        pagano il canone, Telecom interviene con apposite
        società per il recupero crediti. E li diventa
        dura, perchè si paga ancora di più.Secondo me se solo il 20% degli utenti si facesse "tagliare" la linea Telecom se la farebbe addosso e troverebbe una "soluzione tecnica" per portare l'adsl in zone prima "non convenienti".Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ha ragione Telecom (purtroppo)


          Secondo me se solo il 20% degli utenti si facesse
          "tagliare" la linea Telecom (????????????)come quello che si è tagliato i co**ni per far dispetto alla mogliema ce la vedi un'azienda senza la rete fissa ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ha ragione Telecom (purtroppo)
            - Scritto da: Anonimo




            Secondo me se solo il 20% degli utenti si
            facesse

            "tagliare" la linea Telecom (????????????)


            come quello che si è tagliato i co**ni per far
            dispetto alla moglie

            ma ce la vedi un'azienda senza la rete fissa ?no, ma una famiglia si.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ha ragione Telecom (purtroppo)
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo







            Secondo me se solo il 20% degli utenti si

            facesse


            "tagliare" la linea Telecom (????????????)





            come quello che si è tagliato i co**ni per far

            dispetto alla moglie



            ma ce la vedi un'azienda senza la rete fissa ?

            no, ma una famiglia si.io a casa non ho adsl, DEVO avere una linea fissa per poter navigare, pena l'essere tagliato fuori da internet, e lasciamo perdere il gprs e stronzate varie
  • Anonimo scrive:
    TELECOM: UNA VERGOGNA!
    Questa lettera rappresenta lo scandalo piu' profondo a cui e' arrivata la Telecom. Anche io come l'utenza della lettera, non sono coperto dall'ADSL nonostante il mio stesso comune (nei castelli romani, a pochi km da Roma!!) a neanche 2 km di distanza ne sia provvisto. Ho fatto di tutto per contattare Telecom, con minacce legali e raccolte firme: TUTTO INUTILE!!Secondo me l'unica e far sapere la cosa a livello nazionale, anche qui su punto informatico bisogna parlarne con ancora maggiore assiduita'.Senza investimenti nelle telecomunicazioni non c'e' futuro!!
    • AranBanjo scrive:
      Re: TELECOM: UNA VERGOGNA!
      - Scritto da: Anonimo
      Questa lettera rappresenta lo scandalo piu'
      profondo a cui e' arrivata la Telecom. Anche io
      come l'utenza della lettera, non sono coperto
      dall'ADSL nonostante il mio stesso comune (nei
      castelli romani, a pochi km da Roma!!) a neanche
      2 km di distanza ne sia provvisto. Ho fatto di
      tutto per contattare Telecom, con minacce legali
      e raccolte firme: TUTTO INUTILE!!E di grazia, a cosa servirebbero queste "minacce legali"?Vai forse dal tuo datore di lavoro a minacciarlo "legalmente" per farti dare un aumento?
      Secondo me l'unica e far sapere la cosa a livello
      nazionale, anche qui su punto informatico bisogna
      parlarne con ancora maggiore assiduita'.

      Senza investimenti nelle telecomunicazioni non
      c'e' futuro!!Qui concordo. Ma per investire si deve avere in mente un ritorno.ciao
  • Anonimo scrive:
    Lo Stato dovrebbe fare la sua parte
    E' chiaro che un soggetto privato non va ad investire soldi se poi non c'è un ritorno in termini di reddito e profitto. In questi casi dovrebbe essere lo stato o il governo ad intervenire con un bando di gara per coprire quelle zone non raggiunte dall'adsl.Purtroppo finchè non ci toglieremo dai piedi chi sappiamo, i soldi pubblici andranno per l'acquisto del decoder per il dtt e non per cablare il territorio.
    • Faus74 scrive:
      Re: Lo Stato dovrebbe fare la sua parte
      Lo stato?Quale stato?Abbiamo uno stato?Non me ne ero accorto, forse perchè lavoro e bestemmio con la 56k nel 2005?Vergogna...
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo Stato dovrebbe fare la sua parte
        - Scritto da: Faus74
        Lo stato?
        Quale stato?
        Abbiamo uno stato?
        Non me ne ero accorto, forse perchè lavoro e
        bestemmio con la 56k nel 2005?
        Vergogna...Non sei il solo ......cazzo da 5 anni aspetto un'adsl che da quel che mi hanno detto arriverà solo e forse nel 2009....MERDOSI !!
  • Anonimo scrive:
    Intervenga il parlamento
    Il problema del digital divide in Italia è ormai gravissimo. Si deve trovare subito una soluzione. Il governo la pianti di fare il servo di Telecom Italia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Intervenga il parlamento
      per far crescere l'economia occorre:luce, gas, acqua, autostrade, ferrovie, banche e assicurazioni e telecomunicazioni ristatalizzarle sequestrandole agli attual idetentori e gestirle a prezzo politico dall ostato come fanno in francia.cosi' i costi fissi di imprese e famiglie diminuiscono.poi ridurre l'irpef al 10 %, togliere irap ...forse cosi potremmo resistere un paio di anni in più difronte alla concorrenza cinese.
      • Anonimo scrive:
        Re: Intervenga il parlamento
        - Scritto da: Anonimo
        per far crescere l'economia occorre:
        luce, gas, acqua, autostrade, ferrovie, banche e
        assicurazioni e telecomunicazioni ristatalizzarle
        sequestrandole agli attual idetentori e gestirle
        a prezzo politico dall ostato come fanno in
        francia.
        cosi' i costi fissi di imprese e famiglie
        diminuiscono.
        poi ridurre l'irpef al 10 %, togliere irap ...
        forse cosi potremmo resistere un paio di anni in
        più difronte alla concorrenza cinese.

        due anni una segase mangiamo il panettone quest'anno è già un miracolo (senza uvetta)
  • Anonimo scrive:
    telecom è privata
    e quindi fa quel che vuole, cioè quel che rende di più.Triste dirlo ma è "normale".Quel che non è normale è che un servizio pubblico, che spetterebbe di diritto a tutti (la telefonia e ora anche la banda larga) lautamente pagato con soldi pubblici=nostre tasse (già tutte le infrastrutture, che guarda un po' non ampliano più...) sia stato praticamente regalato a un certo "imprenditore"....E' vero che lo stato da 25 anni ha le pezze al c*lo e deve vendere tutto per far cassa, ma se mettiamo in mano certi servizi fondamentali a società private (che NON lavoreranno mai in perdita), ci saranno sempre disuguaglianze.Ben venga la concorrenza (in questo caso non c'è nemmeno quella :( ) ma al di fuori dei servizi essenziali.
    • AlphaC scrive:
      Re: telecom è privata
      - Scritto da: Anonimo
      e quindi fa quel che vuole, cioè quel che rende
      di più.
      Triste dirlo ma è "normale".
      Quel che non è normale è che un servizio
      pubblico, che spetterebbe di diritto a tutti (la
      telefonia e ora anche la banda larga) lautamente
      pagato con soldi pubblici=nostre tasse (già tutte
      le infrastrutture, che guarda un po' non ampliano
      più...) sia stato praticamente regalato a un
      certo "imprenditore"....
      E' vero che lo stato da 25 anni ha le pezze al
      c*lo e deve vendere tutto per far cassa, ma se
      mettiamo in mano certi servizi fondamentali a
      società private (che NON lavoreranno mai in
      perdita), ci saranno sempre disuguaglianze.
      Ben venga la concorrenza (in questo caso non c'è
      nemmeno quella :( ) ma al di fuori dei servizi
      essenziali.Semplicemente l'ultimo miglio avrebero dovuto tenerselo statale o obbligare telecom a tariffe fisse di puro mantenimento....
    • Anonimo scrive:
      Re: telecom è privata
      - Scritto da: Anonimo
      e quindi fa quel che vuole, cioè quel che rende
      di più.E no! Telecom e' per l'Italia il cosiddetto Gestore Universale, vedasi norme in tema di TLC, e pertanto ha SI dei diritti ma anche deve anche rispettare dei doveri ben definiti per Legge.Solo che di questo nessuno ne parla ... e come al solito va tutto nel dimenticatoio.
      • Anonimo scrive:
        Re: telecom è privata
        - Scritto da: Anonimo
        E no! Telecom e' per l'Italia il cosiddetto
        Gestore Universale, vedasi norme in tema di TLC,
        e pertanto ha SI dei diritti ma anche deve anche
        rispettare dei doveri ben definiti per Legge.Buono a sapersi, ma quali sono questi doveri? E perché non li rispetta? Forse perché appena qualche autorità le commina una multa prontamente la rigira sugli utenti, rimodulando le tariffe? :@
        Solo che di questo nessuno ne parla ... e come al
        solito va tutto nel dimenticatoio.Dimmi che si può fare? Un'azione legale (e chi la paga)? Un boicottaggio (cioè isolarsi dal resto del mondo visto che c'è solo TI)? Far intervenire le associazioni dei consumatori (che a tutto pensano meno che ai consumatori?).Si accettano suggerimenti
        • Anonimo scrive:
          Re: telecom è privata
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          E no! Telecom e' per l'Italia il cosiddetto

          Gestore Universale, vedasi norme in tema di TLC,

          e pertanto ha SI dei diritti ma anche deve anche

          rispettare dei doveri ben definiti per Legge.

          Buono a sapersi, ma quali sono questi doveri? http://www.google.it/search?hl=it&q=gestore+universale+telecomunicazioni&meta=
          E perché non li rispetta? Perche' i doveri li hanno chi non ha soldi chi li ha invece ha solo diritti ... d'altronde non e' semrpe stato cosi'?
          Forse perché appena
          qualche autorità le commina una multa prontamente
          la rigira sugli utenti, rimodulando le tariffe?
          :@Normale gestione dei costi che si riflettono sui rispettivi prezzi ...

          Solo che di questo nessuno ne parla ... e come
          al

          solito va tutto nel dimenticatoio.

          Dimmi che si può fare? Un'azione legale (e chi la
          paga)? Un boicottaggio (cioè isolarsi dal resto
          del mondo visto che c'è solo TI)? Far intervenire
          le associazioni dei consumatori (che a tutto
          pensano meno che ai consumatori?).
          Si accettano suggerimentiI buoi tirano sempre e comunque il carro ... cosi' e' ... purtroppo.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: telecom è privata
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        e quindi fa quel che vuole, cioè quel che rende

        di più.

        E no! Telecom e' per l'Italia il cosiddetto
        Gestore Universale, vedasi norme in tema di TLC,
        e pertanto ha SI dei diritti ma anche deve anche
        rispettare dei doveri ben definiti per Legge.

        Solo che di questo nessuno ne parla ... e come al
        solito va tutto nel dimenticatoio.Infatti !TELECOM VA OBBLIGATA A DARE IL SERVIZIO !
    • Alessandrox scrive:
      Re: telecom è privata
      - Scritto da: Anonimo
      e quindi fa quel che vuole, cioè quel che rende
      di più.
      Triste dirlo ma è "normale".
      Quel che non è normale è che un servizio
      pubblico, che spetterebbe di diritto a tutti (la
      telefonia e ora anche la banda larga) lautamente
      pagato con soldi pubblici=nostre tasse (già tutte
      le infrastrutture, che guarda un po' non ampliano
      più...) sia stato praticamente regalato a un
      certo "imprenditore"....
      E' vero che lo stato da 25 anni ha le pezze al
      c*lo e deve vendere tutto per far cassa, Ma per far cassa non puo' approfittarsi della (inconsapevole e obbligata) generosita' delel gente che in quelle strutture ci ha messo i propri soldi... per poi ritrovarsi in un bordello come quello di oggi, questo non e' legittimo.
    • Anonimo scrive:
      Re: telecom è privata

      Ben venga la concorrenza (in questo caso non c'è
      nemmeno quella :( ) ma al di fuori dei servizi
      essenziali.giustissimo.non è colpa della telecom, è colpa dello stato che ha dato e sta dando via serivizi indispensabili alla comunità, come l'energia, il telefono, l'acqua ma continua a dare soldi a una azienda come l'alitalia che da quanto mi ricordo io è sempre in rosso e non è indispensabile a nessuno. mi viene il dubbio che continuino a tenerla in piedi solo per volare gratis... il concetto cmq è semplice: un'azienda privata deve fare profitti, ed è l'unica cosa importante. lo stato no, lo stato puo' fare la stessa cosa lavorando in perdita.un'azienda privata se ne frega delle persone, lo stato non dovrebbe.io preferisco mille volte che sia lo stato che mi porta a casa l'acqua piuttosto che una società francese che è nella cacca e farebbe di tutto pur di guadagnare qualcosa in più, perché lo stato forse si preoccupa di darmi un'acqua bevibile, l'azianda privata sicuramente si preoccupa di darmi un acqua che costi poco a lei e tanto a me.
  • Anonimo scrive:
    domanda inutile
    La telecom e' un concessionario di servizio pubblico. La sola responsabilita' dello stato e' di non aver definito con sufficiente chiarezza quali sono gli obblighi inderogabili ai quali telecom deve ottemperare a fronte del pagamento di un grasso canone.Coprire tutte le aree non e' certo compito dello stato (i cittadini si troverebbero a pagare le infrastrutture a chi li vessa), ma di chi esige dagli utenti un odioso balzello!Se poi la telecom dovesse pensare di non rientrarci....beh, non e' certo obbligata ad accettare: si faccia una gara e si designi un nuovo concessionario. O meglio, si scorpori finalmente la rete.
    • Anonimo scrive:
      Re: domanda inutile
      - Scritto da: Anonimo
      La telecom e' un concessionario di servizio
      pubblico. La sola responsabilita' dello stato e'
      di non aver definito con sufficiente chiarezza
      quali sono gli obblighi inderogabili ai quali
      telecom deve ottemperare a fronte del pagamento
      di un grasso canone.

      Coprire tutte le aree non e' certo compito dello
      stato (i cittadini si troverebbero a pagare le
      infrastrutture a chi li vessa), ma di chi esige
      dagli utenti un odioso balzello!

      Se poi la telecom dovesse pensare di non
      rientrarci....beh, non e' certo obbligata ad
      accettare: si faccia una gara e si designi un
      nuovo concessionario. O meglio, si scorpori
      finalmente la rete.
      Non per deluderti ma portare l'adsl al difuori dellecittà è antieconomico per tutti, telecom wind fatwebe via dicendo. Quindi il nuovo concessionario o pagalo stato o nisba.
      • AranBanjo scrive:
        Re: domanda inutile
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo[CUT]

        Se poi la telecom dovesse pensare di non

        rientrarci....beh, non e' certo obbligata ad

        accettare: si faccia una gara e si designi un

        nuovo concessionario. O meglio, si scorpori

        finalmente la rete.


        Non per deluderti ma portare l'adsl al difuori
        delle
        città è antieconomico per tutti, telecom wind
        fatweb
        e via dicendo. Quindi il nuovo concessionario o
        paga
        lo stato o nisba.Concordo con te.Nessuno fa nulla per nulla, specialemente di questi tempi.Quanta gente andrebbe a lavorare per poi dire a fine mese: "Dammi metà stipendio, va bene lo stesso".Con questo non voglio dire che sia giusto non coprire alcune zone, bisognerebbe trovare una alternativa. Il problema è che se esistesse una alternativa a pari costo e pari prestazioni, allora tanto varrebbe investire in tecnologia xDSL.E' un po' un circolo vizioso, bisogna vedere dove ci sarà la rottura.Intanto anche nel mio comune hanno fatto una "grande mossa": hanno coperto una frazione con 200 abitanti e tagliato fuori il comune..... finchè fanno di questi investimenti...........
  • Anonimo scrive:
    basta essere dirigente telecom...
    ...e l'adsl te la fai portare anche se vivi in una zona non coperta... magari riesci solo a tirare la portante a qualche centinaio di kbps, ma si può fare, perchè so di gente che l'ha fatto... questo per farvi capire il livello di questa azienda: anche se tecnicamente è possibile, non si fa. A meno che, appunto, non si abbia qualche amico che sta a scaldare qualche poltrona in alto.
    • Anonimo scrive:
      Re: basta essere dirigente telecom...
      .....oppure un politico abbastanza influente.....Un esempio abbastanza calzante è Castro Marina ( Lecce ), cittadina costiera SEMI-DESERTA per quasi 10 mesi l'anno, che è stata misteriosamente coperta da ADSL a scapito di tanti alti centri delle provincia di Lecce che necessitano della linea veloce per privati, aziende etc....Trattandosi di una località tra le più belle del Salento, è meta di numerosi VIP, POLITICI e chi più ne ha più ne metta.....ET VOILA', FIAT LUX ET LUX FUIT......Ma Vaff.......Telecom da prima repubblica....nepotistica banda di intrallazzoni.....vi manderei tutti nelle miniere di sale....
      • Anonimo scrive:
        Re: basta essere dirigente telecom...
        Eheheh... io li manderei a stendere l'asfalto sulle autostrade ad agosto, almeno fanno qualcosa :-))
  • Anonimo scrive:
    Che si rivolgano al GASPARRO
    Che ha preferito finanziare con soldi pubblici il digitale terrestre tv del NANO MAGOO rimpinguando i bilanci delle sue azende mediatet invece che spingere per la vera democrazia rappresentata da Internet con il broadband che se ben guidata offrirebbe opportunità di lavoro e sviluppo x tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che si rivolgano al GASPARRO
      - Scritto da: Anonimo
      Che ha preferito finanziare con soldi pubblici il
      digitale terrestre tv del NANO MAGOO
      rimpinguando i bilanci delle sue azende mediatet
      invece che spingere per la vera democrazia
      rappresentata da Internet con il broadband che se
      ben guidata offrirebbe opportunità di lavoro e
      sviluppo x tutti.http://www.rotten.com/library/bio/business/bill-gates/1344175078.jpg
      • Anonimo scrive:
        Re: Che si rivolgano al GASPARRO
        - Scritto da: Anonimo
        http://www.rotten.com/library/bio/business/bill-gaPUTTANAZZA!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Che si rivolgano al GASPARRO
        SANTE PAROLE........Ma se davvero volevano sta cac*** di digitale, perchè non affidarsi al doppino telefonico??Prendevano 2 piccioni con una fava, informatizzavano il paese e modernizzavano la TV.....Invece NIENTE.....Bisognava buttare soldi.......
        • Anonimo scrive:
          Re: Che si rivolgano al GASPARRO
          - Scritto da: Anonimo
          SANTE PAROLE........

          Ma se davvero volevano sta cac*** di digitale,
          perchè non affidarsi al doppino telefonico??

          Prendevano 2 piccioni con una fava,
          informatizzavano il paese e modernizzavano la
          TV.....

          Invece NIENTE.....Bisognava buttare soldi.......
          Non buttare, REGALARE! E indovinate a chi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Che si rivolgano al GASPARRO
            - Scritto da: Anonimo
            Non buttare, REGALARE! E indovinate a chi?Intanto il Nano ex-pelato, con leggi fatte ad hoc, e dirigenze della "concorrenza" lecca... ha triplicato il suo patrimoniohttp://www.repubblica.it/2005/e/sezioni/economia/patriberlu/patriberlu/patriberlu.html
  • manta scrive:
    telecom del cazzo
    morissero tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: telecom del cazzo
      specie tronchetti provera, se morisse quanto sarei contento. Pensa se gli cadesse sulla sua testa un bel MUX/UCR da 4 quintali. Che goduria.
    • Anonimo scrive:
      Re: telecom del ciumbia
      - Scritto da: manta
      morissero tuttiIl tuo post potrebbe diventare quello col voto più alto nella storia di PI :DQui c'è gente in piedi ad applaudire da 92 minuti!Ciao :)ciumbia-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 aprile 2006 21.16-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti