Radeon X700LE a raffreddamento passivo. Da Asus

Il gigante asiatico commercializza una nuova scheda video dotata di sistema di raffreddamento senza ventola


Cernusco Sul Naviglio ? Asus ha annunciato una scheda grafica con dissipazione passiva basata sul chipset video Radeon X700LE e su architettura PCI-Express 16x.

La Asus Extreme AX700 Silencer TD 256 MB è dotata di 256 MB di memoria RAM DDR. Raggiunge 400 MHz di frequenza di clock, 500 MHz di memoria e 400 MHz di RAMDAC e un’ampiezza di bus di 256 bit.

Pensata per ambiti domestici, magari all’interno di qualche media center auto-costruito, possiede due caratteristiche apprezzabili. Ha tutte le uscite video necessarie, una DVI una VGA e un’uscita TV e, cosa molto importante per quest’ambito, non fa rumore in quanto non vi è presenza di nessuna ventola. Il suo sistema di raffreddamento, l’Asus ReverseCool, erede dell’ Asus SilentCool , è contraddistinto da uno schema di funzionamento ad heatpipe.

Il tubo metallico sposta il calore verso un massiccio dissipatore in alluminio che pensa a disperderlo ed, essendo formato da due parti collegate assieme tra loro, può essere spostato come più conviene all’utente.

Diversamente dalle solite schede, nella Asus Extreme AX700 Silencer TD, la GPU è posizionata nella parte posteriore del circuito stampato della scheda. Questo per permettere l’adozione di un dissipatore così grande e per sfruttare al massimo la ventola della CPU.

La nuova scheda fanless di Asus sarà disponibile tra qualche settimana in Italia al prezzo di 139 euro.

Dario Panzeri

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Il buon giorno si vede dal mattino...
    Se Novell continua nella strada dell' Open Source avrà successo oltre che il nostro appoggio.Da apprezzare inoltre le parole del nuovo direttore generale:"Fin da quando faccio parte del team di Novell, sono sempre stato convinto delle grandi opportunità che l'azienda possiede per fornire leadership al mercato mano a mano che le organizzazioni di tutto il mondo si convinceranno degli standard aperti e dell'open source come modo per poter migliorare operativele proprie attività e ottenere risultati soddisfacenti", ha affermato Hovsepian.Da tener presente che Linux e l' Open Source sono dei maratoneti; escono alla lunga e vincono lasciando tutti quelli del WC-Closed spompati x strada.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il buon giorno si vede dal mattino..
      Hai mai provato a chiedere una quotazione per qualcuno dei loro prodotti "Open" ? Prova, sara' educativo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il buon giorno si vede dal mattino..
        - Scritto da: Anonimo
        Hai mai provato a chiedere una quotazione per
        qualcuno dei loro prodotti "Open" ? Prova, sara'
        educativo.Se ti riferisci al "gratis" Open Source non significa certo "gratis".E' comunque ovvio che è molto meglio pagare per un prodotto Open Source con licenza GPL che per un prodotto Closed per il quale "affitti" solo obblighi costosi e senza alcuna voce in capitolo per chi l' affitta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il buon giorno si vede dal mattino..
          se hai il senso della realtà ammetterai che il 99,99999% delle persone che dicono open dicono free o meglio gratis e vogliono l'open solo per quello.Se l'open fosse sempre a pagamento saremmo tutti felici di averlo.Tieni anche conto del fatto che a molti di quelli che fanno i fans dell'open non frega nulla di leggere il codice ma solo di avere il giocattolino senza pagare
          • Anonimo scrive:
            Re: Il buon giorno si vede dal mattino..
            - Scritto da: Anonimo
            Tieni anche conto del fatto che a molti di quelli
            che fanno i fans dell'open non frega nulla di
            leggere il codice ma solo di avere il
            giocattolino senza pagareE' proprio qui che ti sbagli.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il buon giorno si vede dal mattino..
            chiedi a tutti quelli che parlano di open source se hanno mai letto una linea di codice...molti non sono manco sviluppatori.Vedrai se sta storia del software gratis continua dove finiremo (parlo di gratis non di open!)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il buon giorno si vede dal mattino..
            - Scritto da: Anonimo
            chiedi a tutti quelli che parlano di open source
            se hanno mai letto una linea di codice...molti
            non sono manco sviluppatori.
            Vedrai se sta storia del software gratis continua
            dove finiremo (parlo di gratis non di open!)Non è importante se si leggono o no le linee di codice, l' importante è di avere il codice sempre a disposizione x poterlo leggere se lo si vuole o se lo si desidera.
          • frizzo scrive:
            Re: Il buon giorno si vede dal mattino..
            - Scritto da: Anonimo
            chiedi a tutti quelli che parlano di open source
            se hanno mai letto una linea di codice...molti
            non sono manco sviluppatori.
            Vedrai se sta storia del software gratis continua
            dove finiremo (parlo di gratis non di open!)e quindi?Alla casalinga non server sapere il C,serve usare il pc.Il tecnico professionista/lo smanettore ecc ecc possono aver bisogno del codice(e sapere C)Inoltre l'esser open è DI SUO una garanzia contro sorprese nascoste!
          • Anonimo scrive:
            Re: Il buon giorno si vede dal mattino..
            - Scritto da: Anonimo
            Tieni anche conto del fatto che a molti di quelli
            che fanno i fans dell'open non frega nulla di
            leggere il codice ma solo di avere il
            giocattolino senza pagareQuesto è vero, ma non pensi che a Novell freghi tanto degli utenti casalinghio di quelle realtà aziendali spilorce. Dare gratis i programmi serve per aumentare la base di utenti ed è anche una forma di pubblicità.Tanto loro sono interessati alle aziende e le aziende, specie quelle grosse, vogliono avere il supporto, oppure vogliono avere un loro amministratore a cui fanno fare i corsi di formazione per avere la certificazione.Insomma i soldi arrivano da quello:-assistenza-certificazioni
Chiudi i commenti