RANDOM/ Grey Area

I desideri svelano l'individuo


Roma – Un autoritratto molto singolare quello di Friederike Paetzold, artista e designer residente a New York. La Paetzold, che prima di scoprire le potenzialità del mezzo digitale dipingeva murales nelle periferie della città, è l?autrice dell?ultima commissione dell?attivissimo Turbulence.org, con cui aveva già lavorato nel 1998.

Grey Area è basato sull?idea che i nostri desideri ? e il nostro modo di soddisfarli – possano raccontare qualcosa di noi, comporre un nostro ritratto. L?artista ha annotato per 24 giorni consecutivi tutti i suoi desideri ?non essenziali?, la quantità di denaro spesa per soddisfarli e il grado di soddisfazione raggiunto. Questi dati sono poi stati organizzati in grafici e tabelle di vario genere che, finalmente ricomposti, mostrano un?insospettabile immagine dalle sembianze umane, quelle dell?artista.

Grey Area è qui qui

a cura di RANDOM. Il notiziario della net.art

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    saperlo un po' prima...
    ...magari uno si registrava... Possibile che queste cose si sappiano sempre quando iniziano e mai per tempo ? Magari c'e' gente che potrebbe essere interessata, ma che _lavorando_ deve organizzarsi per tempo.
Chiudi i commenti