Red Hat e Novell nell'harem di IBM

IBM ha accolto le due leader del mercato Linux tra i partner strategici, fornendo loro nuovi strumenti con cui aggredire i mercati internazionali e quelli emergenti. Insieme promuoveranno Derby, Geronimo ed Eclipse
IBM ha accolto le due leader del mercato Linux tra i partner strategici, fornendo loro nuovi strumenti con cui aggredire i mercati internazionali e quelli emergenti. Insieme promuoveranno Derby, Geronimo ed Eclipse


Armonk (USA) – Fin dal suo primo ingresso sul mercato open source, avvenuto verso la fine degli anni ’90, IBM ha stretto accordi commerciali con le due leader del settore: Red Hat e SuSE Linux (oggi divisione di Novell ). Dopo anni di fruttuosa collaborazione, Big Blue intende ora portare il rapporto con le due partner ad un nuovo livello.

Il colosso di Armonk ha annunciato che Novell e Red Hat entreranno a far parte del suo programma destinato ai partner strategici: questo consentirà alle due aziende di accedere ai centri d’innovazione di IBM, trampolino di lancio verso mercati emergenti come Brasile, Russia, India, Cina e Corea, e di fornire servizi di supporto per le piattaforme open adottate da Big Blue, come il web server J2EE Apache Geronimo , il database Apache Derby ed Eclipse . Da parte sua IBM si è riservata la possibilità di rivendere le soluzioni open source commerciali di Novell e Red Hat.

“I clienti attualmente acquistano Linux direttamente dai distributori come Novell e Red Hat. Ora, per la prima volta, IBM sta creando un nuovo canale per la vendita di abbonamenti alle soluzioni Linux di Novell e Red Hat”, ha spiegato IBM in un comunicato. “Tali abbonamenti, della durata da uno e tre anni, saranno venduti insieme a vari server Linux e forniranno supporto al sistema operativo Linux su qualsiasi piattaforma hardware, IBM e non”.

I nuovi accordi rafforzano in modo sostanziale la partnership strategica di IBM con i distributori di Linux, segno che Big Blue ha molta fiducia nelle recenti stime di IDC sul mercato Linux. Secondo la nota società di analisi, infatti, il mercato del Pinguino vede una crescita annua pari al 26% e raggiungerà i 35,7 miliardi di dollari nel 2008. Gartner sostiene che IBM è attualmente al primo posto, con il 29,7%, per fatturato globale nell’area dei server Linux.

Novell e Red Hat hanno accettato di distribuire e certificare Geronimo WebSphere Community Edition, la versione IBM del noto application server di Apache Foundation, come parte integrante delle rispettive distribuzioni Linux di classe enterprise.

Novell prevede di inserire Apache Geronimo nella prossima distribuzione SUSE Linux Enterprise Server, che sarà pronta nel 2006, e Red Hat supporterà IBM nella promozione di questo prodotto. Entrambe le società contribuiranno anche alla promozione di Apache Derby, una database relazionale Java di cui IBM ha donato il codice alla comunità open source nell’agosto 2004.

Nel frattempo IBM non manca di sostenere anche il proprio sistema operativo Unix, AIX, al quale ha appena dedicato un Collaboration Center : qui clienti, partner e istituti accademici possono testare e mettere a punto programmi scritti per AIX sfruttando serveroni a 64 bit messi a disposizione da Big Blue.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 12 2005
Link copiato negli appunti