Reddit, la cacciata delle news

Nella crociata anti-spam dell'aggregatore social finiscono numerosi siti d'informazione. Da The Atlantic a Businessweek, banditi perché responsabili dell'invio massivo di link. Ma il blocco è temporaneo

Roma – Era stata annunciata dagli amministratori di Reddit: guerra ai signori dello spam. Una lista di domini coinvolti nella distribuzione massiva di link tra i vasti meandri della piattaforma di social news, ora implementata ufficialmente per tutti quegli indirizzi web che violino le condizioni d’uso del servizio.

Ha però fatto scalpore l’inclusione di alcuni tra i più autorevoli siti d’informazione, da businessweek.com a phys.org e theatlantic.com . Tutti gli utenti che proveranno a postare un link ai suddetti domini si ritroveranno davanti un messaggio chiaro : questo sito è stato bandito per attività fraudolente.

Il coinvolgimento della versione digitale del magazine statunitense The Atlantic appare naturale alla luce di un episodio accaduto nello scorso aprile. Jared Keller, social media editor della testata, era stato cacciato dai responsabili di Reddit per aver distribuito in massa link a numerosi articoli pubblicati sul sito .

Erik Martin, general manager di Reddit, ha tuttavia sottolineato come il blocco dei domini abbia carattere temporaneo, come una forma di lezione impartita agli utenti che pubblicano a raffica sul sito di social news . Non sono ovviamente mancate le critiche, dato il forte coinvolgimento del sito nella battaglia anti-SOPA, a tutela delle libertà in Rete.

Quella di Reddit è una protezione efficace dal malware o dallo spam? Oppure una forma di censura da parte di una piattaforma che vive di contenuti postati dagli utenti? Un portavoce di The Atlantic ha confermato il blocco del relativo dominio, dal momento che vi sarebbero state delle violazioni delle linee guida imposte da Reddit ai vari siti .

Come si apprende dalle stesse FAQ di Reddit, “se tu spendi più tempo ad inviare contenuti piuttosto che a leggerli, allora sei quasi certamente uno spammer”. Tutti quelli che inviano link a siti propri – o comunque amici – devono infatti partecipare alle discussioni, leggere articoli o commentarli . Altrimenti si rischia seriamente di essere preso per uno spammer.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Gaetano Stallone scrive:
    cancellazione
    come faccio a cancellarmi?
  • marcobuono scrive:
    foto
    Scusate
  • gurky scrive:
    Re: si ok
    - Scritto da: collione
    ma il fatto che questi minorenni si ascrivano a
    siti del genere solo per fare i porci non è un
    problema da
    affrontare?

    in questi casi si tende ovviamente ad addossare
    colpe ai maggiorenni, ma si dimentica totalmente
    la consensualità ( spessissimo è così ) del
    minoreInfatti! Minorenni non è sinonimo di santi! O) O) O)
Chiudi i commenti