Releases4U torna online... dimagrito

Il celebre sito olandese di riferimento per la comunità eMule è di nuovo online; a distanza di un anno dalla persecuzione da parte della BREIN i gestori sono stati completamente scagionati


Roma – A distanza di un anno dall’ offensiva delle major discografiche nei confronti dei siti europei che linkavano a file per eMule , è tornato online lo storico Releases4U , riferimento olandese per gli utenti della celebre piattaforma di scambio file.

Era stato chiuso, insieme a ShareConnector, dopo il fallimento di un negoziato con l’organizzazione anti-pirateria olandese BREIN . Almeno otto persone di diverse città erano state persino arrestate (e rilasciate dopo poche ore) per il sospetto di violazioni del diritto d’autore: 11 computer erano stati sequestrati per un controllo approfondito degli hard drive.

Ebbene, i gestori di Releases4U sono stati scagionati perché sono riusciti a dimostrare che fornivano link , e non contenuti illegali, e che dietro la loro attività non vi era alcun scopo di lucro. “Alla fine non siamo stati perseguiti per nessun reato, e questo è tutto”, ha dichiarato il portavoce del team di Releases4U.

BREIN, però, ha già dichiarato che interverrà di nuovo se il sito proseguirà nella sua attività. L’organizzazione olandese, infatti, sostiene da tempo che le persone che gestiscono i siti di link mantengono un legame stretto con quelli che hanno in hosting i contenuti illegali. Per quanto riguarda Releases4U, però, queste accuse ora assomigliano a vuote illazioni.

Releases4U è dunque online, ma i canali che permettono l’accesso ai link di eMule non sono ancora attivi. L’unica indicazione per gli utenti è di accedere ai forum di discussione. Non rimane che chiacchierare dei bei tempi che furono in attesa, forse, di novità più sostanziose.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    libertà di informazione
    Andate a leggere l'art. 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e ci troverete una sorpresa."Articolo 19Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere."Per non parlare della Costituzione Italiana. Quindi tutti questi sistemi di controllo sul transito delle informazioni (quello descritto nell'articolo e gli altri evocati negli interventi postati in questo spazio di discussione) sono potenzialmente sovversivi della democrazia, in quanto se applicati con determinazione ed in maniera sistematica impedirebbero non solo la copia dei materiali protetti da copyright, ma anche dei materiali liberi, e quindi la libera diffusione e ricezione delle notizie. Se mi si impedisce di registrare con un blocco hardware, non potrò più registrare neppure le trasmissioni di una stazione degli oppositori al mio governo, per distribuire le audiocassette. Né potrò gestire un sito di audiopodcasting libero contenente materiali liberamente convertibili e riproducibili in vari formati. Tutti i sistemi di controllo hardware puntano a rendere inutilizzabile l'apparecchio per la trasmissione delle informazioni. Di qualunque informazione.Contro l'URSS si faceva riferimentro ai trattati di Helsinki. O che le major vogliono mettersi contro la libertà di parola? Dovremo esportare democrazia negli USA?
  • Anonimo scrive:
    [OT] I FRANCESI DICHIARANO IL P2P LEGALE
    Notizia BOMBA:http://www.cdfreaks.com/news/12832
  • Anonimo scrive:
    I PADRONI DEL MONDO SIAMO NOI
    Non si compra più niente.Spendiamo in altro modo, facciamoli fallire !!!!!!I PADRONI DEL MONDO SIAMO NOI, che abbiamo i nostri pochi soldini in saccoccia. Senza di noi sono tutti morti.Svegliaaaaaaaaaaaaaa !!!!!!!!!!!!!!!!Osso di Seppia
  • nelchael81 scrive:
    ..quando se ne accorgeranno...
    tappassero tutto, chiudessero tuto, censurassero ttutto.Quando si accorgeranno che sono rimasti da soli e nessuno utilizzerà piu i loro contenuti legalmente o no, si renderanno conto di quello che hanno fatto !
  • Anonimo scrive:
    Tutta salute
    Ma che facciano tutte le barricate che vogliono ai loro dischi, apparecchi e software...Arriverà il punto che non ci fregherà più niente di tutte ste schifezze blindate che tentano di venderci... e andremo di più a teatro, ai concerti, impareremo tutti a suonare uno strumento come 100 anni fa e alla sera invece di metterci davanti la tv faremo tutti all'amore.Un nuovo risorgimento umano si presenta all'orizzonte, perché protestiamo ancora???Direi che questi signori stanno facendo il bene dell'umanità e mettono in pratica ciò che la mamma diceva sempre: "non perdere tempo davanti alla televisione e al computer che poi ti fa male..."
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutta salute
      hai perfettamente ragionedel resto chi ancora non si rende conto di quale schifezza sia oggi la musica il cinema e la televisione, grazie al pugno di ferro trovera' un'alternativa a come impiegare il proprio tempo libero.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutta salute
      "faremo tutti all'amore".... un po' ottocentesco ma bello!
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutta salute
      si, vista in quest'ottica hai proprio ragione ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutta salute

      Arriverà il punto che non ci fregherà più niente
      di tutte ste schifezze blindate che tentano di
      venderci... e andremo di più a teatro, ai
      concerti, impareremo tutti a suonare uno
      strumento come 100 anni fa e alla sera invece di
      metterci davanti la tv faremo tutti all'amore.
      Un nuovo risorgimento umano si presenta
      all'orizzonte, perché protestiamo ancora???quello che hai detto mi è piaciuto, sarebbe bello
  • Anonimo scrive:
    9 --
    Il loro BUCIO DI CUxO di MERETRICI!!
  • Anonimo scrive:
    L'elettronica non scompare con una legge
    A meno che non renderanno illegale anche possedere schemi elettronici
    • Anonimo scrive:
      Re: L'elettronica non scompare con una l
      - Scritto da: Anonimo
      A meno che non renderanno illegale anche
      possedere schemi elettroniciappunto...a meno che tu non sia un riparatore ufficiale già oggi è impossibile o quantomeno difficile procurarsi gli schemi delle tv(recenti)......mi ricordo che alcuni anni fa lo schema lo trovavi SEMPRE dentro la tv stessa......bei tempi...(c64)
      • Rex1997 scrive:
        Re: L'elettronica non scompare con una l
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        A meno che non renderanno illegale anche

        possedere schemi elettronici
        appunto...
        a meno che tu non sia un riparatore ufficiale già
        oggi è impossibile o quantomeno difficile
        procurarsi gli schemi delle tv(recenti)...
        ...mi ricordo che alcuni anni fa lo schema lo
        trovavi SEMPRE dentro la tv stessa...

        ...bei tempi...

        (c64)Basterebbe chiedere ai produttori di attenersi alla legge vigente italiana, che a meno di modifiche di cui sono all'oscuro, impone che nella documentazione sia allegato lo schema elettrico...ma è più facile andare a caccia di tredicenni brufolosi con l'ultimo (in)(suc)cesso musicale piratato nell'HD.... :( :( :(
  • Anonimo scrive:
    Ma come ... la colpa non e' dei pc?
    Un duro colpo da mandare giu': di solito la colpa e' tutta e sola dei computer.Ora ci vengono a dire che per copiare una musica non potrebbe anche non servire un pc, basta un registratore (ma guarda ...?!?!?!)un tempo poi bastava perfino che uno l'ascoltasse e poi ne facesse una simiel.Le nuove tecnologie piu' che semplificare la copia la complicano. Oggi giorno per poter venedere una copia pirata deve essere di buona qualita' (qualita' addiritttura superiore di quella delle cassette originali di un tempo)
  • Anonimo scrive:
    Telecamera davanti al monitor
    Questo è un altro buco! Come faranno?hehehe ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Telecamera davanti al monitor
      Problema già risolto con l'uso di watermark.
      • Anonimo scrive:
        Re: Telecamera davanti al monitor
        Non credo proprio che sia risolto.Se ti riferisci all'inserimento di informazioni nel video, chissenefrega, nel senso che per ora per acquistare un film non ti chiedono la carta d' identità e non possono risalire a te.Se invece ti riferisci ai vari "segnali di disturbo" non percepibili dall'occhio umano ma solo dagli apparecchi elettronici, non tutte le telecamere sono disturbate da questo, anzi la maggior parte ti fa una bella copia perfetta (con la giusta angolazione, la giusta luce etc.).
        • Anonimo scrive:
          Re: Telecamera davanti al monitor
          "la maggior parte" presto diventerà "nessuna". Ad ogni modo una copia fatta così fa schifo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Telecamera davanti al monitor
            - Scritto da: Anonimo
            "la maggior parte" presto diventerà "nessuna". Ad
            ogni modo una copia fatta così fa schifo.Dipende dal monitor, dalla telecamera, e dall'abilità dell'operatore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Telecamera davanti al monitor
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            "la maggior parte" presto diventerà "nessuna".
            Ad

            ogni modo una copia fatta così fa schifo.

            Dipende dal monitor, dalla telecamera, e
            dall'abilità dell'operatore.
            e ricordatevi che dalla copia analogica "videodisturbata", con tecniche digitali si può eliminare il disturbo.... :D
  • kriger scrive:
    Ora stanno davvero rompendo....
    Ma questi sono diventati tutti pazzi???????Perché allora non ci fano diventare tutti robot? Così non possiamo fare cose che loro non vogliono.......Mah....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ora stanno davvero rompendo....
      - Scritto da: kriger
      Perché allora non ci fano diventare tutti robot?
      Così non possiamo fare cose che loro non
      vogliono.......Hei, grazie per l'idea !RIAA&MPAA
  • Anonimo scrive:
    No rights? No buy!
    Semplice....
    • Anonimo scrive:
      Re: No rights? No buy!
      - Scritto da: Anonimo
      Semplice....Bello slogan! Ti meriti un bel voto.
    • Funz scrive:
      Re: No rights? No buy!
      Quoto.Rivoltiamo i diritti d'autore a favore del consumatore e non degli editori.Ho pagato una volta una canzone / film / libro/ etc? Ho diritto a fruirne per tutta la vita, io e la mia famiglia, su qualunque dispositivo, e di riversarmelo su qualunque supporto.Ho diritto di richiedere al produttore una nuova copia quando un nuovo formato e' diventato standard, al solo costo di produzione del supporto e al netto dei diritti d'autore che ho gia' pagato.Non mi garantiscono questi diritti?Non compro.
      • Anonimo scrive:
        Re: No rights? No buy!
        - Scritto da: Funz
        Quoto.

        Rivoltiamo i diritti d'autore a favore del
        consumatore e non degli editori.
        Ho pagato una volta una canzone / film / libro/
        etc? Ho diritto a fruirne per tutta la vita, io e
        la mia famiglia, su qualunque dispositivo, e di
        riversarmelo su qualunque supporto.
        Ho diritto di richiedere al produttore una nuova
        copia quando un nuovo formato e' diventato
        standard, al solo costo di produzione del
        supporto e al netto dei diritti d'autore che ho
        gia' pagato.

        Non mi garantiscono questi diritti?
        Non compro.Concordo ! (geek)
  • Anonimo scrive:
    torneremo alle audiocassette e vhs
    se va avanti così ci faranno tornare alle audiocassette, sono sicuro che in Cina o giù di li ci sarà qualcuno disposto a produrre ancora questi sistemi obsoleti di memorizzazione analogici.Questi tizi della MPAA, RIAA, SIAE ..... ecc. non hanno ancora capito quello che ormai TUTTI i lettori di punto informatico hanno già capito da tempo:dividi il prezzo a metà e triplichi le vendite = guadagni una volta e mezzanon mi sembra tanto complicato.....
    • Anonimo scrive:
      Re: torneremo alle audiocassette e vhs
      I prossimi monitor e TV non avranno ingresso analogico, ma solo digitale e ovviamente crittografato: http://punto-informatico.it/p.asp?i=54541&r=PI
    • Anonimo scrive:
      Re: torneremo alle audiocassette e vhs
      - Scritto da: Anonimo
      se va avanti così ci faranno tornare alle
      audiocassette, Si può codificare l'audio con una tecnologia non udibile ad orecchio che manda in saturazione i ACG dei registratori analogici e fa registrare il suono tutto distorto.Pochi la usano per ora, perchè il detentore del brevetto si fa pagare ancora molto per usarlahttp://www.macrovision.com/
      • Anonimo scrive:
        Re: torneremo alle audiocassette e vhs
        Se non e' udibile vuol dire che non serve all'ascolto. Quindi un bel filtro passa basso tarato a 20 Khz e 18db ottava e tanti saluti a tutti i segnali non udibili.
        • Anonimo scrive:
          Re: torneremo alle audiocassette e vhs
          - Scritto da: Anonimo
          Se non e' udibile vuol dire che non serve
          all'ascolto. Quindi un bel filtro passa basso
          tarato a 20 Khz e 18db ottava e tanti saluti a
          tutti i segnali non udibili.Non udibile non vuol dire in frequenza non udibile, vedi per esempio come funziona l'mp3.
      • Anonimo scrive:
        Re: torneremo alle audiocassette e vhs
        macrovision lol :)
      • Anonimo scrive:
        Re: torneremo alle audiocassette e vhs
        - Scritto da: Anonimo
        Si può codificare l'audio con una tecnologia non
        udibile ad orecchio che manda in saturazione i
        ACG dei registratori analogici e fa registrare
        il suono tutto distorto.
        Pochi la usano per ora, perchè il detentore del
        brevetto si fa pagare ancora molto per usarlaE' lo stesso principio (saturare l'AGC sfruttandone l'alto tempo di reazione) usato per le videocassette protette.Esistono apparecchietti per fregare entrambe.Burp
    • Anonimo scrive:
      Re: torneremo alle audiocassette e vhs
      - Scritto da: Anonimo
      se va avanti così ci faranno tornare alle
      audiocassette, sono sicuro che in Cina o giù di
      li ci sarà qualcuno disposto a produrre ancora
      questi sistemi obsoleti di memorizzazione
      analogici.

      Questi tizi della MPAA, RIAA, SIAE ..... ecc. non
      hanno ancora capito quello che ormai TUTTI i
      lettori di punto informatico hanno già capito da
      tempo:

      dividi il prezzo a metà e triplichi le vendite =
      guadagni una volta e mezza

      non mi sembra tanto complicato.....Si, ma lavori il doppio!!Questi signori la sera devono sfilare sul tappeto rosso di qualche club esclusivo di Los Angeles mettendo le mani sul culo della starlette di turno.
  • Anonimo scrive:
    Sarà una mia impressione
    Qualche tempo fa sono andato al cine, curioso di provare questa cosidetta qualità superiore del multisala e sinceramente non ne sono uscito molto soddisfatto soprattutto dal punto di vista della qualità video.Sarà un caso, forse solo il film che ho visto, girato su pellicola scarsa, forse sono io troppo pignolo però ho come il dubbio che tutti questi sistemi di "sporcare" il video con cosidetti frame invisibili, siano visibili eccome con un degradamento della qualità non dico ai livelli della vhs ma molto sotto a quello che si può ottenere con un segnale veramente pulito.
  • Anonimo scrive:
    A 'sti buzzurri ignoranti...
    ...dei nuovi ricchi delle major USA glielo ha detto nessuno che il suono è analogico e ci sono discrete possibilità che una legge simile scritta da delle capre ignoranti come loro potrebbe rendere illegale qualsiasi altoparlante?
    • Anonimo scrive:
      Re: A 'sti buzzurri ignoranti...
      - Scritto da: Anonimo
      ...dei nuovi ricchi delle major USA glielo ha
      detto nessuno che il suono è analogico e ci sono
      discrete possibilità che una legge simile scritta
      da delle capre ignoranti come loro potrebbe
      rendere illegale qualsiasi altoparlante?Potrebbero anche vietare i microfoni.O i registratori.
      • Anonimo scrive:
        Re: A 'sti buzzurri ignoranti...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...dei nuovi ricchi delle major USA glielo ha

        detto nessuno che il suono è analogico e ci sono

        discrete possibilità che una legge simile
        scritta

        da delle capre ignoranti come loro potrebbe

        rendere illegale qualsiasi altoparlante?

        Potrebbero anche vietare i microfoni.

        O i registratori.E sugli apparecchi per facilitare l'udito ai sordi che cosa mi dite?
        • Anonimo scrive:
          Re: A 'sti buzzurri ignoranti...

          E sugli apparecchi per facilitare l'udito ai
          sordi che cosa mi dite?i sordi non sono un loro target commerciale, pertanto possono fare a meno degli apparecchi.(questo sintetizza il Major-pensiero)
          • Anonimo scrive:
            Re: A 'sti buzzurri ignoranti...
            - Scritto da: Anonimo
            i sordi non sono un loro target commerciale,
            pertanto possono fare a meno degli apparecchi.
            (questo sintetizza il Major-pensiero)Ne più nè meno di quello che hanno fatto, fanno e faranno con i ciechi, nella questione degli e-book...Tristemente ti quoto :(
          • Anonimo scrive:
            Re: A 'sti buzzurri ignoranti...
            - Scritto da: Anonimo



            E sugli apparecchi per facilitare l'udito ai

            sordi che cosa mi dite?

            i sordi non sono un loro target commerciale,
            pertanto possono fare a meno degli apparecchi.
            (questo sintetizza il Major-pensiero)Eh gia' gli occhi e le orecchie sono sistemi di tipo "analogico" mi pare ovvio che sono illegali!
  • Trollone scrive:
    Le major vogliono tappare
    GI PENZO GHIO
  • Anonimo scrive:
    Clamoroso
    C'è qualcosa di insolito che preoccupa i legislatori statunitensi più indignati dalla pirateria multimediale: un buco. Tecnicamente si tratta di una falla intrinseca del sistema auditivo degli esseri umani, nota come buco analogico, che permette di catturare con estrema facilità qualsiasi segnale sonoro coperto da diritti d'autore.È facile capire che questo metodo di copia, ben noto a pirati occasionali e professionisti d'ogni latitudine, spaventa terribilmente MPAA e soci: un senatore repubblicano, James Sensenbrenner, ha così presentato una proposta di legge chiamata Uregia Transition Content Security Act. Un vero e proprio tappabuchi per tentare di eliminare questo problema entro l'inizio del 2006.Il UTCSA prevede l'introduzione di limitazioni fisiche per tutti i dispositivi d'acquisizione analogica come le orecchie. Alla scadenza del dodicesimo mese dall'eventuale approvazione della legge, tutti gli le orecchie in questione dovranno dotarsi di un apposito tappo corredato da certificazione governativa che ne abiliti la vendita.
    • Anonimo scrive:
      Re: Clamoroso
      - Scritto da: Anonimo
      C'è qualcosa di insolito che preoccupa i
      legislatori statunitensi più indignati dalla
      pirateria multimediale: un buco. Tecnicamente si
      tratta di una falla intrinseca del sistema
      auditivo degli esseri umani, nota come buco
      analogico, che permette di catturare con estrema
      facilità qualsiasi segnale sonoro coperto da
      diritti d'autore.

      È facile capire che questo metodo di copia, ben
      noto a pirati occasionali e professionisti d'ogni
      latitudine, spaventa terribilmente MPAA e soci:
      un senatore repubblicano, James Sensenbrenner, ha
      così presentato una proposta di legge chiamata
      Uregia Transition Content Security Act. Un vero e
      proprio tappabuchi per tentare di eliminare
      questo problema entro l'inizio del 2006.

      Il UTCSA prevede l'introduzione di limitazioni
      fisiche per tutti i dispositivi d'acquisizione
      analogica come le orecchie. Alla scadenza del
      dodicesimo mese dall'eventuale approvazione della
      legge, tutti gli le orecchie in questione
      dovranno dotarsi di un apposito tappo corredato
      da certificazione governativa che ne abiliti la
      vendita.e un reset della memoria umana, che immagazzina informazioni coperte da copyright
      • Anonimo scrive:
        Re: Clamoroso
        . Alla scadenza del

        dodicesimo mese dall'eventuale approvazione
        della

        legge, tutti gli le orecchie in questione

        dovranno dotarsi di un apposito tappo corredato

        da certificazione governativa che ne abiliti la

        vendita.Si fa presente inoltre che il medesimo dispositvo puo avere grande valore anche posto in altri orifizi ,quali :- la bocca, per evitare di generare invettive contro la RIAA o MPAA a caso - il Gulo, per evitare petare ,intonando musiche e suoni protetti da (c)
        • Anonimo scrive:
          Re: Clamoroso

          Si fa presente inoltre che il medesimo dispositvo
          puo avere grande valore anche posto in altri
          orifizi ,quali :

          - la bocca, per evitare di generare invettive
          contro la RIAA o MPAA a caso
          - il Gulo, per evitare petare ,intonando musiche
          e suoni protetti da (c) :D (rotfl)forte!
      • 3p scrive:
        Re: Clamoroso

        e un reset della memoria umana, che immagazzina
        informazioni coperte da copyrightE guai se ti becco a raccontare la trama di un film ad un amico!!!Mr. John Browndelegato MPAA& RIAA per l' Italia ;)
  • Anonimo scrive:
    Fin troppo facile trollare
    Topocani in agguato, astenetevi ! :D
    • Alessandrox scrive:
      Re: Fin troppo facile trollare
      - Scritto da: Anonimo
      Topocani in agguato, astenetevi !

      :D Perche' usi il termine topocane nell' accezione negativa?
      • Anonimo scrive:
        Re: Fin troppo facile trollare
        - Scritto da: Alessandrox

        - Scritto da: Anonimo

        Topocani in agguato, astenetevi !



        :D

        Perche' usi il termine topocane nell' accezione
        negativa?Perchè dici che l'ho usato nell'accezione negativa?Ieri sera è stata una grande serata topocanesca, tutti i pezzi migliori c'erano, mancava solo il Nero.
        • Alessandrox scrive:
          Re: Fin troppo facile trollare
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Alessandrox



          - Scritto da: Anonimo


          Topocani in agguato, astenetevi !





          :D



          Perche' usi il termine topocane nell' accezione

          negativa?

          Perchè dici che l'ho usato nell'accezione
          negativa?

          Ieri sera è stata una grande serata topocanesca,
          tutti i pezzi migliori c'erano, mancava solo il
          Nero.A scusa mi pareva...IO ho un cane che pare un topo gigante e per questo lo chiamo topocane==================================Modificato dall'autore il 22/12/2005 11.32.44
    • Anonimo scrive:
      Re: Fin troppo facile trollare
      - Scritto da: Anonimo
      Topocani in agguato, astenetevi !

      :D
      Ho letto solo ora...Sarà che è tardi ma non riesco a smettere di ridere (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) Uno dei migliori titoli topocaneschi mai apparsi su PI.. non posso aggiungere altro pena l'icsatura del post... (troll2)
  • Anonimo scrive:
    Resterà solo un buco
    Indovinate di chi...
  • Anonimo scrive:
    L'unica speranza a questo punto...
    ...è nei produttori cinesi.Duole dirlo ma è così. :/
    • Anonimo scrive:
      Re: L'unica speranza a questo punto...
      - Scritto da: Wakko Warner
      ...è nei produttori cinesi.Perfettamente d'accordo.In China we trust.Chi l'avrebbe detto, fino a pochi anni fa, che ci saremmo affidati alla Cina per salvare le nostre libertà minacciate dal governo degli Stati Uniti?
      • Giambo scrive:
        Re: L'unica speranza a questo punto...
        - Scritto da: Anonimo
        Chi l'avrebbe detto, fino a pochi anni fa, che ci
        saremmo affidati alla Cina per salvare le nostre
        libertà minacciate dal governo degli Stati Uniti?Urka :| !!
      • Anonimo scrive:
        Re: L'unica speranza a questo punto...

        Chi l'avrebbe detto, fino a pochi anni fa, che ci
        saremmo affidati alla Cina per salvare le nostre
        libertà minacciate dal governo degli Stati Uniti?Io :)
    • Anonimo scrive:
      Re: L'unica speranza a questo punto...
      - Scritto da: Wakko Warner
      ...è nei produttori cinesi.

      Duole dirlo ma è così. :/Perche' duole? Se fanno un buon prodotto - tipo la maglia che probabilmente stai indossando adesso o il tuo orologio - il tutto a buon prezzo, chi si duole?
      • Anonimo scrive:
        Re: L'unica speranza a questo punto...
        Sul thread del tcpa parlavamo della stessa cosa per pc e nootebook; benvenuti cinesi sperando non si adeguino.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'unica speranza a questo punto...
        Beh, possono rendere la tua maglietta cinese e il tuo registratore digitale antieconomico, imponendo dei dazi doganali spropositati.La verita' e' che hanno il terrore dei DVR digital, che leggono/scrivono in molti formati. Il Divx6 e' uno standard video che potrebbe emulare completamente lo standard DVD, menu compresi, e mantenendo il tutto in un solo file (!!!). Gia' oggi sono disponibili a prezzi abbordabili dvr che hanno hard disk da 250Gb interni, ethernet e ftp a bordo; entro due/tre anni arriveremo a 1Tb ... a quel punto? basta un firmware leggermente modificato, un certificato tarocco .... e il tuo set top box fa tutto quello che vuoi, alla faccia di tutti i trusted computing.Dice un proverbio che se cerchi di tenere della sabbia in un pugno, piu' lo stringi e piu' ne cade.
        • Anonimo scrive:
          Re: L'unica speranza a questo punto...
          - Scritto da: Ilruz
          Beh, possono rendere la tua maglietta cinese e il
          tuo registratore digitale antieconomico,
          imponendo dei dazi doganali spropositati.Beh, la posso rendere anche uno straccio se la uso per pulire per terra, si', possono accadere tantissime cose.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'unica speranza a questo punto...
        - Scritto da: Anonimo
        Perche' duole? Se fanno un buon prodotto - tipo
        la maglia che probabilmente stai indossando
        adesso o il tuo orologio - il tutto a buon
        prezzo, chi si duole?Duole il fatto che questa tecnologia non solo sarà realizzata all'estero e non in Europa (per esempio) ma sarà probabilmente realizzata sfruttando gente, facendo lavorare delle persone 12 o più ore al giorno pagandole poi una ciotola di riso, di questi lavoratori (o per meglio dire schiavi) molti saranno bambini che non avranno la possibilità di andare a scuola né di godersi la gioventù come si meritano.... e tutto questo con i nostri soldi e quindi, indirettamente, per colpa nostra.Per questo "duole".
        • Anonimo scrive:
          Re: L'unica speranza a questo punto...

          Duole il fatto che questa tecnologia sarà
          probabilmente realizzata
          sfruttando gente, facendo lavorare delle persone
          12 o più ore al giorno pagandole poi una ciotola
          di riso, di questi lavoratori (o per meglio dire
          schiavi) molti saranno bambini che non avranno la
          possibilità di andare a scuola né di godersi la
          gioventù come si meritano...Beh adesso non esageriamo con i luoghi comuni.Ci sono molte realta' in Cina, c'e' molta poverta' ma l'indigenza ha molti livelli diversi, non e' tutto orfanelli poveri affamati alla Oliver Twist.
          Per questo "duole".Non comprare. Cosi' non e' nemmeno indirettamente colpa tua e non duole.Magari rinuncia anche al caffe', non e' raccolto da amabili poveri cinesi di cui dolersi, ma di altri poco noti schiavi.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'unica speranza a questo punto...
      - Scritto da: Wakko Warner
      ...è nei produttori cinesi.

      Duole dirlo ma è così. :/Perche' duole? Io preferisco di gran lunga i cinesi agli americani. Almeno i cinesi lo dicono chiaro di essere una dittatura e non scassano i maroni al mondo cercando di esportare la loro politica.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'unica speranza a questo punto...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Wakko Warner

        ...è nei produttori cinesi.



        Duole dirlo ma è così. :/

        Perche' duole? http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1241306&tid=1240385&p=1&r=PI#1241306
        • Anonimo scrive:
          Re: L'unica speranza a questo punto...
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Wakko Warner


          ...è nei produttori cinesi.





          Duole dirlo ma è così. :/



          Perche' duole?

          http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1241Dovresti dolerti un pochino di piu' per il fatto che PROPRIO questo sistema consente a qualcuno di produrre cacao (che tu compri col nome di una multinazionale .. americana o svizzera) di fare incetta del 99% dei profitti fatti coi TUOI soldi lsciando il bambino della costa d'avorio in condizioni subumane!Questi stanno peggio ora di come stavano 3 secoli fa!...
Chiudi i commenti