Review/ Cicli di CPU in cambio di musica

Lo propone una piccola società olandese che, attraverso un nuovo software, conta di trasformare le reti peer-to-peer in supercomputer virtuali capaci di generare gli introiti necessari per remunerare i musicisti

Arnhem – C’è un modo per legalizzare lo scambio di materiale coperto da copyright che avviene sulle reti peer-to-peer? Sì, rispondono i discografici: pagando le relative licenze. Ma chi è disposto a pagare qualcosa che si trova facilmente e gratuitamente sulle sconfinate reti di file-sharing? Pochi. Anzi, pochissimi. La soluzione, secondo alcuni, è quella di mettere in grado le aziende che si celano dietro ad alcuni dei più noti network di file-sharing, come Sharman Networks, iMesh.com e StreamCast Networks, di guadagnare a sufficienza per pagare ai musicisti i dovuti compensi. Già, ma come?

Una piccola società olandese, PGR BV, propone un nuovo servizio per la condivisone di file chiamato The Honest Thief che sfrutta le potenzialità delle reti peer-to-peer scambia-file per raccogliere le risorse di calcolo inutilizzate dei singoli client. Il concetto è il medesimo di quello che ha dato vita ad alcune delle più note reti di calcolo distribuito, quali SETI@home, e che sta alla base dei moderni grid computer: ogni client connesso alla rete peer-to-peer mette a disposizione parte del proprio tempo macchina divenendo parte di una sorta di supercomputer virtuale.

L’ingente potenza di calcolo così raccolta, secondo PGR, può costituire una fonte di guadagno sufficiente a pagare, da parte dei gestori delle reti di file-sharing, le licenze d’uso del materiale protetto da copyright che viene offerto attraverso le proprie reti. Fra utenti e fornitori di contenuti si instaurerebbe così una sorta di baratto digitale: cicli del processore in cambio di musica.

L’idea non è del tutto originale: lo stesso Kazaa contiene al suo interno un programma di Brilliant Digital Entertainment utilizzato per creare una rete peer-to-peer parallela, chiamata Altnet , che sebbene oggi venga principalmente utilizzata per distribuire contenuti commerciali, ha tutte le potenzialità (e alcune clausole della licenza lo prevedono espressamente) per sfruttare le risorse di calcolo inutilizzate dei singoli client.

In ogni modo, fino ad oggi ancora nessuno dei protagonisti del file-sharing ha trasformato le proprie reti in sorgenti da cui attingere megahertz. Per rendere possibile questa svolta, e dare concretezza alla propria proposta, PGR ha di recente rilasciato un software, chiamato ThankYou, che rappresenta il cuore di The Honest Thief: questo permette ai provider delle reti scambia-file di capitalizzare sui cicli di CPU inutilizzati dei propri iscritti e raccogliere il denaro sufficiente per ricompensare gli artisti.

“Noi siamo i primi ad aver trovato un modo per far guadagnare onesti euro sia ai provider di file-sharing che ai musicisti”, ha dichiarato Pieter Plass, fondatore di PGR. “Siamo i primi, ma non certamente gli ultimi, ad eliminare le case di registrazione dall’equazione”.

“Le case di registrazione non sono ancora morte ma sono certamente aggrappate ad un filo. The Honest Thief taglierà quel filo”, ha poi aggiunto minaccioso Plass quasi a voler convincere sé stesso della plausibilità di un tale evento.

La versione 1.0 di ThankYou è sostanzialmente una versione dimostrativa tesa a mostrare alle società di file-sharing le potenzialità del servizio. Honest Thief si è già detta pronta al rilascio, durante il secondo trimestre, di una seconda versione del proprio software in grado di “trasformare ogni singolo fan della musica digitale in un nodo per il calcolo distribuito”.

“Il software – ha spiegato la piccola società olandese – crea cluster di supercomputer che possono essere impiegati per progetti di ricerca”.

La soluzione proposta da PGR comprende anche un sistema elettronico di pagamento, chiamato Electronic bill presentment and payment (EBPP), in grado di gestire più valute; una protezione antivirus integrata; un servizio di e-mail; una selezione di opere rilasciate nel pubblico dominio; un acceleratore di upload; e il supporto a sette differenti lingue, fra cui l’italiano.

PGR sostiene che la sentenza con cui un tribunale di Amsterdam lo scorso anno assolse Kazaa delle accuse mossegli delle major, ha fatto dell’Olanda una sorta di “paradiso legale” per le aziende di file-sharing: terreno fertile, dunque, per la commercializzazione della propria tecnologia di peer-to-peer.

“Con ThankYou 2.0 – ha spiegato la società olandese – vogliamo stabilire uno standard per il software di file-sharing in modo simile a quello che Windows rappresenta per i sistemi operativi”. Ambizione o utopia?

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • samu scrive:
    basta!
    mi sono rotto!necessita' di controlli per prevenire i terroristi.necessita' di controlli per prevenire il traffico pedopornonecessita' di controlli per prevenire la pirateria ...e la mia privacy ? Sempre + ristretta per gli interessi della comunita' ..Hai paura che tuo figlio venga abbordato nelle chat dai pedofili, o che si ritrovi delle foto pedoporno nel computer ?Stacca la spina a quel **zzo di computer e regalagli un libro.Stagli vicino, ma non rompere i "ministri" anche a me perche'usi internet per schiaffarci tuo figlio mentre te ne vai dal parrucchiere o al bar a giocare a tresette e vuoi che sia protetto.
    • vegeta scrive:
      Re: basta!
      - Scritto da: samu
      mi sono rotto!
      necessita' di controlli per prevenire i
      terroristi.
      necessita' di controlli per prevenire il
      traffico pedoporno
      necessita' di controlli per prevenire la
      pirateria ...

      e la mia privacy ? Sempre + ristretta per
      gli interessi della comunita' ..

      Hai paura che tuo figlio venga abbordato
      nelle chat dai pedofili, o che si ritrovi
      delle foto pedoporno nel computer ?
      Stacca la spina a quel **zzo di computer e
      regalagli un libro.
      Stagli vicino, ma non rompere i "ministri"
      anche a me perche'
      usi internet per schiaffarci tuo figlio
      mentre te ne vai dal parrucchiere o al bar a
      giocare a tresette e vuoi che sia protetto.a parte chela privacy su internet non esistepoi poveretto,ti vogliono vietare di vedere certe cose o scaricare musica pirata
      • Anonimo scrive:
        Re: basta!
        - Scritto da: vegeta
        a parte chela privacy su internet non esiste
        poi poveretto,ti vogliono vietare di vedere
        certe cose o scaricare musica pirataNon si tratta di vietare, ma di impedire. Sono cose profondamente diverse
        • vegeta scrive:
          Re: basta!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: vegeta


          a parte chela privacy su internet non
          esiste

          poi poveretto,ti vogliono vietare di
          vedere

          certe cose o scaricare musica pirata

          Non si tratta di vietare, ma di impedire.
          Sono cose profondamente diverseinfatti, hai ragione. bisogna impedire e vietare che si scarichi musica illegalmente o file di bambini nudi
          • Anonimo scrive:
            Re: basta!
            [CUT]
            infatti, hai ragione. bisogna impedire e
            vietare che si scarichi musica illegalmente
            o file di bambini nudi
            bisogna anche impedire e vietare che ci siano prezzi stratosferici....
          • vegeta scrive:
            Re: basta!
            - Scritto da: Anonimo
            [CUT]

            infatti, hai ragione. bisogna impedire e

            vietare che si scarichi musica
            illegalmente

            o file di bambini nudi


            bisogna anche impedire e vietare che ci
            siano prezzi stratosferici....chi lo diceanche le auto costano allora piratiamo pure quelle?i cellulari?le tv?
          • cico scrive:
            Re: basta!

            chi lo dice
            anche le auto costano allora piratiamo pure
            quelle?
            i cellulari?le tv?Vegeta che palle che sei con sto esempiodel piffero.Ti è già stato detto che le cose sono bendiverse e che intere industrie sono fioritegrazie alle copie "domestiche" dellamusica.Non ci avrai fatto caso, ma nessuno si e'mai messo in testa di argomentare chela musica copiata su cassetta da amicifosse un reato.Il P2P e' solo una dei molti mezzi percopiare la musica, per sradicare ilfenomeno e' necessario rieducarei consumatori non mettersi a sbraitareche e' una cosa illegale.
          • vegeta scrive:
            Re: basta!
            - Scritto da: cico

            chi lo dice

            anche le auto costano allora piratiamo
            pure

            quelle?

            i cellulari?le tv?

            Vegeta che palle che sei con sto esempio
            del piffero.

            Ti è già stato detto che le cose sono ben
            diverse e che intere industrie sono fiorite
            grazie alle copie "domestiche" della
            musica.

            Non ci avrai fatto caso, ma nessuno si e'
            mai messo in testa di argomentare che
            la musica copiata su cassetta da amici
            fosse un reato.

            Il P2P e' solo una dei molti mezzi per
            copiare la musica, per sradicare il
            fenomeno e' necessario rieducare
            i consumatori non mettersi a sbraitare
            che e' una cosa illegale.be sono una palla perchè ti conviene che io lo sia
          • cico scrive:
            Re: basta!

            be sono una palla perchè ti conviene che io
            lo siaAh beh, so lo dici tu allora....guarda io non uso neppure il P2P,come tutti ovviamente l'ho installatoe ci ho giochicchiato una paio digiorni, eppure la tua crociata controla duplicazione illegale della musica,corredata sempre dai soliti esempidelle auto, non mi convince proprio
          • Anonimo scrive:
            Re: basta!
            - Scritto da: vegeta

            Non si tratta di vietare, ma di impedire.

            Sono cose profondamente diverse

            infatti, hai ragione. bisogna impedire e
            vietare che si scarichi musica illegalmente
            o file di bambini nudiE quindi impedire l'uso di Internet. Clap clap clap.
          • vegeta scrive:
            Re: basta!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: vegeta


            Non si tratta di vietare, ma di
            impedire.


            Sono cose profondamente diverse



            infatti, hai ragione. bisogna impedire e

            vietare che si scarichi musica
            illegalmente

            o file di bambini nudi

            E quindi impedire l'uso di Internet. Clap
            clap clap.veramente?io uso internet per leggere le notizie,fare siti internet,chiacchierare con te.....non è solo illegale
          • Anonimo scrive:
            Re: basta!
            - Scritto da: vegeta

            E quindi impedire l'uso di Internet. Clap

            clap clap.


            veramente?io uso internet per leggere le
            notizie,fare siti internet,chiacchierare con
            te.....non è solo illegaleOk. Allora dimmi come si fa a _impedire_ l'uso illegale mantenendo quello legale. Con parole tue, eh.
          • vegeta scrive:
            Re: basta!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: vegeta


            E quindi impedire l'uso di Internet.
            Clap


            clap clap.





            veramente?io uso internet per leggere le

            notizie,fare siti internet,chiacchierare
            con

            te.....non è solo illegale

            Ok. Allora dimmi come si fa a _impedire_
            l'uso illegale mantenendo quello legale. Con
            parole tue, eh. potrebbero per esempio creare programmi p2p in cui è necessaria una registrazione(quelle serie però)eliminando il p2p internet si controllerebbe + facilmente.infatti,fino ad ora(hanno risolto anche questo) era difficile individuare gli utentio che scaricavano in questo modo.Differente è chi scarica dal sito di mp3,o pedo....
          • Anonimo scrive:
            Re: basta!
            - Scritto da: vegeta
            eliminando il p2p internet si controllerebbe
            + facilmente.infatti,fino ad ora(hanno
            risolto anche questo) era difficile
            individuare gli utentio che scaricavano in
            questo modo.Differente è chi scarica dal
            sito di mp3,o pedo...."Eliminare il P2P"! Urca! Ti svelo un segreto: se un IP può raggiungere ogni altro IP, ci può essere P2P. Se non può, non è Internet. Forza, avanti con la prossima cazz^Wproposta.
          • Garlet scrive:
            Re: basta!
            - Scritto da: vegeta
            potrebbero per esempio creare programmi p2p
            in cui è necessaria una registrazione(quelle
            serie però)

            eliminando il p2p internet si controllerebbe
            + facilmente.infatti,fino ad ora(hanno
            risolto anche questo) era difficile
            individuare gli utentio che scaricavano in
            questo modo.Differente è chi scarica dal
            sito di mp3,o pedo....Si tende troppo spesso a trascurare una cosa che e' alla base di tutto e senza tener conto della quale si tende a parlare a sproposito.Internet = scambio tramite protocolli standard di file attraverso una rete telefonica.Tutto internet si regge sullo scambio di file che passano attraverso un cavo del telefono, quindi come tale o si controlla ogni singolo file, in ogni singola forma di scambio (attachement di email, email stessa, p2p, instant messagging, siti web, chi piu' ne ha piu' ne metta, chissa' quale altra forma ci sara' in futuro oggi impensabile) oppure il sistema sfugge al controllo.Ora siamo realisti? Si puo' pensare di controllare tutto questo? Seondo me e' impossibile e ancora piu' impossibile sara' in futuro.Ma ancor piu' non e' giusto. Internet e' una forma di comunicazione, attraverso di esso si comunicano pensieri nelle sue diverse forme (scritti, suoni, immagini) e quindi non e' giusto fermarli, come non e' giusto fermare il libero pensiero in nessun altra forma di comunicazione (parole, letteratura, musica, arte, telefono, posta, radio, televisione). Tra l'altro e' sancito nei diritti fondamentali dell'uomo, universalmente riconosciuti. Questo non vuol dire che si debbano lasciare impuniti dei reati. Vuol dire che la legge deve trovare forme di repressione dei reati che non intacchino le liberta' individuali, altrimenti significa che si deve rinunciare alla propria liberta' e alla democrazia, valori fondanti su cui abbiamo costruito la nostra societa' e che di tanto in tanto pretendiamo di andare ad insegnare in giro per il mondo. Vuol dire che i colpevoli di questi reati, quando individuati, vanno puniti senza che questo debba in qualche modo limitare la liberta' di chi invece non ha commesso reati. Vuol dire che occorre fare in modo che la gente sia educata a rispettare la liberta' altrui, oltre alla propria, e quindi, per definizione, a non commettere reati, in modo che coloro che i reati li commettono siano piu' facilmente isolabili ed individuabili. Vuol dire educare ognuno ad esercitare le proprie liberta' e a difenderle, ricorrendo al proprio senso civico, ogni giorno, in ogni istante del giorno.Lo so che non e' facile tutto cio', ma se non ci si mette in testa di entrare in questo ordine di idee ogni giorno si stringera' un po' di piu' il cappio intorno al collo della liberta' finche' un giorno non ci accorgeremo di esserci tutti impiccati.Garlet
          • Anonimo scrive:
            Re: basta!
            è grazie a gente riduttiva come te chele lobby riescono a fare passare leggiassurde
  • Anonimo scrive:
    Ubi maior...
    Rendiamoci conto per piacere che quelle foto sono intollerabili ed e' insopportabile che se ne faccia uso magari per venderle o comprarle !!!!!!!!!!!!!!!!Fermare questo traffico per quanto mi riguarda vale qualsiasi cosa, anche spegnere INTERNET
    • Anonimo scrive:
      Re: Ubi maior...
      e infatti prima di Internet nessun bambino veniva violentato, non c'erano prostitute bambine nell'est asiatico, nessunbambino lavorara 14 ore per confezionare Nike etc etcLa cosa che molti non riescono a sopportare è che con Internet sempre più gente viene a sapere di queste cose, certo qualcuno ne approfitta e compra foto, ma molti vi si oppongono , per fortunaA proposito, se il TG ti porta immagini di guerra, che fai? proponi di spegnere tutte le emittenti TV o magari scendi in piazza per la pace?- Scritto da: Anonimo
      Rendiamoci conto per piacere che quelle foto
      sono intollerabili ed e' insopportabile che
      se ne faccia uso magari per venderle o
      comprarle !!!!!!!!!!!!!!!!
      Fermare questo traffico per quanto mi
      riguarda vale qualsiasi cosa, anche spegnere
      INTERNET
      • Anonimo scrive:
        Re: Ubi maior...
        - Scritto da: ishitawa

        e infatti prima di Internet nessun bambino
        veniva violentato, ma che non lo sai che senza internette non c'era la pedofilia?
        non c'erano prostitute bambine nell'est
        asiatico, nessunmaccheddici non lo sai che alla fine come disse quel giornalista del TG4 un 12 africana o asiatica e' come se fosse un adulta ? non e' mica una 12enne occidentale che va tutelata...
        bambino lavorara 14 ore per confezionare
        Nike etc etcmanno cheddici sono le solite invenzioni dei communisti
        La cosa che molti non riescono a sopportare
        è che con Internet sempre più gente viene a
        sapere di queste cose, certo qualcuno ne
        approfitta e compra foto, ma molti vi si
        oppongono , per fortunama no su internette ci stanno gli acher i pedofili la musica aggratis e poi con la uebcam ti spiano anche se il copiuter e' spento
        A proposito, se il TG ti porta immagini di
        guerra, che fai? proponi di spegnere tutte
        le emittenti TV o magari scendi in piazza
        per la pace?
        no mavva guarda che la guerra la fanno per difendere i diritti umani e bombardano con le bombe intelligeti che uccidono solo i terroristi,gli arabbi,i communisti, i finocchi,i pedofili e i dittatori brutti e cattivi (che poi son tutti la stessa cosa)e quelli bravi non muoiono se muoino vuol dire che tanto bravi non erano i corpi sbudellati dei bambini sono invenzioni di gino starda e dei communisti non puo essere che cosi se l'ha detto anche quel genrale che le bombe all'uranio esaurito non sono pericolose...Ministro della Propaganda di Guerra
        - Scritto da: Anonimo

        Rendiamoci conto per piacere che quelle
        foto

        sono intollerabili ed e' insopportabile
        che

        se ne faccia uso magari per venderle o

        comprarle !!!!!!!!!!!!!!!!

        Fermare questo traffico per quanto mi

        riguarda vale qualsiasi cosa, anche
        spegnere

        INTERNET
    • Anonimo scrive:
      Re: Ubi maior...
      - Scritto da: Anonimo
      Fermare questo traffico per quanto mi
      riguarda vale qualsiasi cosa, anche spegnere
      INTERNETScusa, non capisco: tu vuoi fermare il TRAFFICO o la PRODUZIONE? Puoi anche spegenre INTERNET, i media di comunicazione nella ns. società non mancano certo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ubi maior...
        Mi pare pero' che solo con Internet c'e' un mercato...... Attenzione!- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Fermare questo traffico per quanto mi

        riguarda vale qualsiasi cosa, anche
        spegnere

        INTERNET

        Scusa, non capisco: tu vuoi fermare il
        TRAFFICO o la PRODUZIONE? Puoi anche
        spegenre INTERNET, i media di comunicazione
        nella ns. società non mancano certo!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ubi maior...
          - Scritto da: Anonimo
          Mi pare pero' che solo con Internet c'e' un
          mercato...... Attenzione!Già, difatti prima il mercato non c'era.Ma vaccagare và............
        • Anonimo scrive:
          Re: Ubi maior...
          No!!!!Con internet queste immagini sono diventate visibili a tutti...o almeno è diventato più facile procurarsele...anche per il (perverso) curioso occasionale.Quelli che le producono, continueranno a produrle..e le scambieranno come hanno sempre fatto già da prima che ci fosse internet.Non si deve confondere (lo so, e ovvio) il non vederle con il fermare il turpe traffico.Un conto è se una persona si scarica (in mezzo al resto dei pornazzi) qualche immagine/foto pedoporno...per caso?per curiosità?per turbe mentali? Mah...mi fa paura pensare che sia QUESTO che stanno incriminando, che sia QUESTO quello contro cui il mondo (o una parte di esso) vuole fare una crociata.Un conto è se va nei siti di questo tipo e PAGA per avere del materiale.Un conto è se uno si produce in casa il materiale (e per 100 casi, forse 10 vengono scoperti).Un conto è se uno va in Thailandia o giù di li e si affitta una bambina...Scusate lo sfogo, capisco che internet può agevolare lo scambio di questo (come di qualsiasi altro) materiale.Ma capisco anche che internet come è (ancora) adesso fa paura a chi non lo capisce e a chi ritiene che tutto vada controllato dall'alto per funzionare. Il p2p fa ancora più paura perchè è ancora meno controllabile (ovvio..internet è progressivamente più regolamentato e la gente va da un'altra parte..fino a che resta spazio libero).Spero di non aver fatto troppo confusione.Saluti, Sandro
      • vegeta scrive:
        Re: Ubi maior...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Fermare questo traffico per quanto mi

        riguarda vale qualsiasi cosa, anche
        spegnere

        INTERNET

        Scusa, non capisco: tu vuoi fermare il
        TRAFFICO o la PRODUZIONE? Puoi anche
        spegenre INTERNET, i media di comunicazione
        nella ns. società non mancano certo!con internet si amplificano del 1000% se non di +
        • Anonimo scrive:
          Re: Ubi maior...
          - Scritto da: vegeta
          con internet si amplificano del 1000% se non
          di +Cita dei dati o evita di sparare cazzate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ubi maior...
      - Scritto da: Anonimo
      Rendiamoci conto per piacere che quelle foto
      sono intollerabili ed e' insopportabile che
      se ne faccia uso magari per venderle o
      comprarle !!!!!!!!!!!!!!!!
      Fermare questo traffico per quanto mi
      riguarda vale qualsiasi cosa, anche spegnere
      INTERNETChe le foto siano intollerabili, siamo d' accordo.Che per bloccarle valga la pena di spegnere internet, vorrei ricordarti che prima della stessa viaggiavano sicuramente con la posta. Che facciamo, blocchiamo TUTTI i mezzi di comunicazione che esistono, o insegnamo a te ( e a quelli come te ), a pensare prima di aprire la bocca ??Cerca di riflettere, prima di sparare cazzate.Saluti
      • vegeta scrive:
        Re: Ubi maior...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Rendiamoci conto per piacere che quelle
        foto

        sono intollerabili ed e' insopportabile
        che

        se ne faccia uso magari per venderle o

        comprarle !!!!!!!!!!!!!!!!

        Fermare questo traffico per quanto mi

        riguarda vale qualsiasi cosa, anche
        spegnere

        INTERNET
        si pèerò in questo modo(posta) non erano alla portata di tuttitu non è che chiedi a qualcuno "scusi a foto pedo?"
        Che le foto siano intollerabili, siamo d'
        accordo.
        Che per bloccarle valga la pena di spegnere
        internet, vorrei ricordarti che prima della
        stessa viaggiavano sicuramente con la posta.

        Che facciamo, blocchiamo TUTTI i mezzi di
        comunicazione che esistono, o insegnamo a te
        ( e a quelli come te ), a pensare prima di
        aprire la bocca ??

        Cerca di riflettere, prima di sparare
        cazzate.


        Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Ubi maior...
          Be, se scarico un file e scopro che è un'immagine di un bambino nudo, la cosa non mi fa ne caldo ne freddo (eresia!): lo cancello e amen. Se l'immagine fosse qualcosa di più grave (si parla di foto di torture e stupri) probabilmente denuncerei la cosa, ma a me non è mai capitato (e spero che non capiti), e comunque non credo proprio che del materiale cosi "pericoloso" giri sulle nomali reti di p2p se non per caso.E' ovvio che anch'io NON voglio che la rete sia invasa da questo tipo di materiale, ma questo è un controllo che dovrebbe partire da chi la rete la vive, da quelli che navigano, chattano, scambiano, lavorano e giocano sulla rete e contribuiscono a farla crescere.Pensare ad un controllo "dall'esterno", secondo regole fatte da persone che nella vita magari mandano anche qualche email, ma di sicuro non vivono in rete, o, peggio da società per le quali la rete è potenzialmente solo un mercato (tutto a pagamento, e tutto secondo le loro regole, soprattutto per quello che LORO decidono che ti serve = a quello che succede nel mondo).....Bè, questo mi fa molto (e non sai quanto) più orrore che l'immagine del bambino di cui si parlava prima.Mi rendo conto che la mia è una visione un po'utopica, e un conto è dirle, le cose, un conto è trovare una soluzione ad un problema che è reale (e va gestito), però la sensazione che le cose stiano andando decisamente nel verso sbagliato è troppo forte.CiaoS.
          • vegeta scrive:
            Re: Ubi maior...
            - Scritto da: Anonimo
            Be, se scarico un file e scopro che è
            un'immagine di un bambino nudo, la cosa non
            mi fa ne caldo ne freddo (eresia!): lo
            cancello e amen. Se l'immagine fosse
            qualcosa di più grave (si parla di foto di
            torture e stupri) probabilmente denuncerei
            la cosa, ma a me non è mai capitato (e spero
            che non capiti), e comunque non credo
            proprio che del materiale cosi "pericoloso"
            giri sulle nomali reti di p2p se non per
            caso.
            E' ovvio che anch'io NON voglio che la rete
            sia invasa da questo tipo di materiale, ma
            questo è un controllo che dovrebbe partire
            da chi la rete la vive, da quelli che
            navigano, chattano, scambiano, lavorano e
            giocano sulla rete e contribuiscono a farla
            crescere.
            Pensare ad un controllo "dall'esterno",
            secondo regole fatte da persone che nella
            vita magari mandano anche qualche email, ma
            di sicuro non vivono in rete, o, peggio da
            società per le quali la rete è
            potenzialmente solo un mercato (tutto a
            pagamento, e tutto secondo le loro regole,
            soprattutto per quello che LORO decidono che
            ti serve = a quello che succede nel
            mondo).....Bè, questo mi fa molto (e non sai
            quanto) più orrore che l'immagine del
            bambino di cui si parlava prima.

            Mi rendo conto che la mia è una visione un
            po'utopica, e un conto è dirle, le cose, un
            conto è trovare una soluzione ad un problema
            che è reale (e va gestito), però la
            sensazione che le cose stiano andando
            decisamente nel verso sbagliato è troppo
            forte.


            Ciao

            S.più che utopica fantascientifica.....meglio che ci soa qualcuno esterno.anche perchè dire ho trovato qualcosa del genere su un programma p2p ...implica che lo usoe si sa che questi programmi servono solo o per il 99.9% a scaricare materiale illegale(di qualsiaisi natura)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ubi maior...

            più che utopica fantascientifica.....impensabile?
            meglio che ci soa qualcuno esterno.ancheMeglio proprio no, è semplicemente quello che succede
            perchè dire ho trovato qualcosa del genere
            su un programma p2p ...implica che lo uso
            e si sa che questi programmi servono solo o
            per il 99.9% a scaricare materiale
            illegale(di qualsiaisi natura)Ovvio, però l'uso del programma in se non è illegale (per ora almeno) ...spero pertanto che quando mi sbatteranno dentro siano clamenti :)
          • vegeta scrive:
            Re: Ubi maior...
            - Scritto da: Anonimo


            più che utopica fantascientifica.....
            impensabile?


            meglio che ci soa qualcuno esterno.anche
            Meglio proprio no, è semplicemente quello
            che succede


            perchè dire ho trovato qualcosa del genere

            su un programma p2p ...implica che lo uso

            e si sa che questi programmi servono solo
            o

            per il 99.9% a scaricare materiale

            illegale(di qualsiaisi natura)
            Ovvio, però l'uso del programma in se non è
            illegale (per ora almeno) ...spero pertanto
            che quando mi sbatteranno dentro siano
            clamenti :)si ma se tu denunci una cosa sulp2p il tuo ip è segnalato e quiindi sarai sotto controllo
    • Anonimo scrive:
      Re: Un mito...
      ...amo quest'uomo (o questa donna) per cio' che dice!!!Chiudiamo anche i parchi, indecente luogo d'incontro di maniaci e chiudiamo anche i cinema di periferia dove alla domenica pomeriggio i bambini che vanno da soli al cinema vengono avvicinati da loschi individui!La paura deve contaminare tutto e tutti, la paura regnera' presto su tutti e a quel punto non ci sara' piu' niente da chiudere se non... le nostre menti.Ciao mito (e miti)Buona giornata (sorridete ogni tanto pero')Sergente Pepper
    • Vaira scrive:
      Re: Ubi maior...
      Pensa invece, che internet è si un veicolo di comunicazione per questo genere di foto, ma è anche un mezzo per individuare facilmente chi utilizza e scambia queste cose.Basta che quando se ne prende uno, lo si tolga di mezzo, lasciando perdere le lagne dei soliti buonisti e dei soliti comunisti di m3rd4
      • Anonimo scrive:
        Re: Ubi maior...

        Basta che quando se ne prende uno, lo si
        tolga di mezzo, lasciando perdere le lagne
        dei soliti buonisti e dei soliti comunisti
        di m3rd4togliere di mezzo? intendi pena di morte..?niente rieducazione?niente prevenzione?io toglierei di mezzo i veri sfruttatori..chi sfrutta sessualmente o "professionalmente" un bambinocompresi i manager che sfruttano anche indirettamente la manodopera minorileOne Solution: Revolution
    • Anonimo scrive:
      Re: Ubi maior...
      - Scritto da: Anonimo
      Fermare questo traffico per quanto mi
      riguarda vale qualsiasi cosa, anche spegnere
      INTERNETMi fai ribrezzo. Veramente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ubi maior...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Fermare questo traffico per quanto mi

        riguarda vale qualsiasi cosa, anche
        spegnere

        INTERNET

        Mi fai ribrezzo. Veramente. Beh argomenta allora
        • Anonimo scrive:
          Re: Ubi maior...


          - Scritto da: Anonimo


          Fermare questo traffico per quanto mi


          riguarda vale qualsiasi cosa, anche

          spegnere


          INTERNET



          Mi fai ribrezzo. Veramente.

          Beh argomenta alloraMi associo a quanto detto dall'altro:fai ribrezzo, vergognati, ingnorante.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ubi maior...
            Certo che come argomentazioni siete scarsini tutti e due eh
          • Anonimo scrive:
            Re: Ubi maior...
            - Scritto da: Anonimo
            Certo che come argomentazioni siete scarsini
            tutti e due eh" Fermare questo traffico per quanto mi riguarda vale qualsiasi cosa, anche spegnere INTERNET""Mi fai ribrezzo. Veramente."Di preciso, quale parte non ti e' chiara?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ubi maior...

            Certo che come argomentazioni siete scarsini
            tutti e due ehcredo che l'affermazione di essere dispostoa chiudere internet sia argomento piu' chesufficiente per ritenerti un ingnorantea parte la fattibilita' tecnica, vorresti toglierel'accesso ad un mezzo di comunicazione perfermare un reato che costituisce una partenumericamente irrilevante del traffico totale ?bravopensi che un'idiozia simile elimini ilproblema ?bravoperché invece di dire stupidate, e di cercaredi fare leggi poco efficaci (i controlli possonobenissimo andare avanti come fanno ora),non viene potenziata la struttura che si occupadi indagare sul turismo sessuale ?(ammesso che ne esista una dello stato)
          • vegeta scrive:
            Re: Ubi maior...
            - Scritto da: Anonimo
            Certo che come argomentazioni siete scarsini
            tutti e due ehse parli di me perchè non esponi le tue
          • Anonimo scrive:
            Re: Ubi maior...
            - Scritto da: Anonimo
            Certo che come argomentazioni siete scarsini
            tutti e due ehCosa vuoi argomentare con uno che dice "per me potrebbero anche spegnere internet"? Gianluca
    • Anonimo scrive:
      Re: Ubi maior...
      - Scritto da: Anonimo
      Rendiamoci conto per piacere che quelle foto
      sono intollerabili ed e' insopportabile che
      se ne faccia uso magari per venderle o
      comprarle !!!!!!!!!!!!!!!!
      Fermare questo traffico per quanto mi
      riguarda vale qualsiasi cosa, anche spegnere
      INTERNETsono INTOLLERABILI gli abusi verso i minorila maggiorparte di questi avviene in strutture "istituzionalizzate" (famiglia,scuola , oratorio) :chiudiamo queste "istituzioni"e' INTOLLERABILE lo sfruttamento del lavoro MINORILE da parte delle industrie : impediamo di commercializzare prodotti qualora non si dimostri che siano stati prodotti SENZA mandopera minorilee' INTOLLERABILE che in molti paesi i minori si ammazzino tra di loro (bande giovanili bambini soldato) vietiamo le importazioni da paesi che permettono l'uso di bambini soldato o che permettano la vedta di armi a minorie' INTOLLERABILE che in molti paesi si possano condannare a morte le persone in particolare i minorivietiamo le importazioni da questi paesie' INTOLLERABILE che alcuni paesi bombardino popolazioni civili tra cui minori vietiamo le importazioni da questi paesiOpenCurcio*** Contro Moralismi e Ipocrisie ***
  • Anonimo scrive:
    Lo sapevo !!
    Ecco il vero motivo della montante campagna contro la pedofilia in internet !LA VERA MOTIVAZIONE, sotto le chiacchere, non è difendere i bambini da chi cerca di molestarli, MA DI RIPORTARE LA GRANA DENTRO LE LORO CASSE.Alla faccia di chi crede che i governi lavorino per il bene pubblico.......Saluti
  • Anonimo scrive:
    Motivo ufficiale o reale?
    Secondo me l'attacco (sacrosanto) alla pedopornografia centra fino a un certo punto.Secondo me c'e' lo zampino delle case discografiche e cinematografiche, che fanno sempre piu' pressione sui livelli politici per bloccare i sistemi di condivisione di file-sharing.Certo, scambiare materiali protetti da copiright e' illegale per cui non ci sarebbe bisogno di facciate per giustificare un tentativo di bloccarli.Tuttavia parlare di pedofilia fa un altro effetto.Gli utenti di p2p che scambiano musica e filmati sono milioni, elettori e acquirenti (oltre che ladri secondo le major) di cd d dvd, per cui mosse drastiche potrebbero irritare molte persone.Parlare di pedofilia fa piu' presa sull'opinione pubblica, sui genitori dei ragazzi che usano in maggioranza i sistemi p2p.E giustifica meglio certe potenziali azioni esagerate o altrimenti ridicole (tirare in ballo provider, leggi speciali ecc.).L'amministrazione americana ha gia' mostrato d'altra parte di essere succube delle grandi multinazionali e dei poteri economici.E di parlare di "nobili principi" quando in realta' dietro ci sono interessi economici.Come per la guerra.O anche quella e' fatta per salvare il mondo dal terrirismo e gli iraqeni dalle crudelta' di Saddam e il petrolio non c'entra nulla?La pedofilia e' un problema.Anch'io sono stufo di vedere "r@ygold 13y.o. teen..." nello share degli utenti.Ma la stessa america non si impegan contro le armi che sono usate da criminali per uccidere, anzi.Penso che un modo migliore siada un lato sensibilizzare le persone che percepiscono un reato in modo piu' distaccato in rete che non fuori.E se tanta gente e' cosi interessata alla pedofilia (perche' un numero non indifferente ne ha almeno due o tre) c'e' da porsi anche delle domande.Penso inoltre che vadano colpiti in primo luogo i realizzatori dei materiali, persone disgustose che andrebbero messe incarcere per lunghissimi anni.E poi i grandi distributori.Ma non criminalizzare il p2p.ciaoste
  • Anonimo scrive:
    Non lo sapevate?
    Non lo sapevate che su WinMX e Kazaa c'è solo pedoporno?Solo pedoporno; niente altro. Le canzoni son sparite tutte.
    • vegeta scrive:
      Re: Non lo sapevate?
      - Scritto da: Anonimo
      Non lo sapevate che su WinMX e Kazaa c'è
      solo pedoporno?

      Solo pedoporno; niente altro.

      Le canzoni son sparite tutte.
      si ?ma dove? il problema è da fermare ma su win mx si trova tutto compreso il pedoporno
Chiudi i commenti