Rex, un cane da guardia USB

Per proteggere la scrivania ed il PC dagli sconosciuti, potrebbe essere utile adottare un cane USB ben addestrato

Non mangia, non sporca e non deve essere accompagnato fuori per i bisognini: insomma non chiede nulla in cambio, ma è in grado di fare una spietata guardia alla vostra scrivania ed al vostro PC. Stiamo parlando di Rex, un minaccioso bulldog, che si accomoda con la sua cuccia sulle scrivanie ed è pronto ad abbaiare ferocemente a chiunque si avvicini.

Guard Dog

Alimentato tramite porta USB o con 3 batterie AA, il Guard Dog percepisce l’avvicinarsi di chiunque, grazie ad un rilevatore di movimento integrato ed incomincia a ringhiare per tenere lontano le persone indiscrete. Inoltre, Rex è un cane davvero ben addestrato, in quanto non si fa certo abbindolare da moine, coccole o dal cibo succulento, continuando ad abbaiare fino a che qualcuno non lo spenga.

Per averlo, è sufficiente rivolgersi allo store online Bim Bam Banana e sborsare 79 dollari.

Attenzione, però: prima di acquistarlo, bisogna forse soffermarsi a ricordare il detto “can che abbaia, non morde”, mai stato così veritiero come per il Guard Dog.

( via COOLEST GADGETS )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • MeX scrive:
    e mentre LG aspetta Android...
    http://www.macitynet.it/macity/articolo/iPad-il-tasso-di-adozione-batte-quello-del-DVD/aA46462É rimasta una sola azienda (consumer) di INFORMATICA ed è la Apple cari miei tutti gli altri sono software house o stampatori di pezzi di ferro...
  • gino scrive:
    Apple , Android
    L'iphone è sicuramente il miglior telefono fin qui mai realizzato, penso sia difficile negarlo.Non bisogna però fare confusione tra un hardware(con il suo SO) ed un solo sistema operativo come Android, quest'ultimo ha chiaramente il vantaggio di poter essere usato su più hardware differenti.Per quanto riguarda l'IPad, apple non ha fatto altro che realizzare al meglio ed in modo efficace una vecchia idea.Quello che mi è sempre piaciuto di apple è la semplicità e la stabilità dei suoi prodotti, senza considerare anche il design che è sempre un passo avanti a tutti.Purtroppo però di apple non mi è mai piaciuto la chiusura dei suoi prodotti (questione mp3 in primis, formati, trasferimento dati dai loro prodotti, etc).In generale penso che l'SO Android alla lunga avrà maggiore sucXXXXX, perchè è comunque un buon sistema operativo, ancora molto giovane, tutto sommato aperto e con alle spalle una azienda come google che in fin dei conti da abbastanza sicurezza.Se volessimo fare un paragone, vedo apple con tutti i suoi prodotti un po come la BMW ed Android come i motori multyJet della fiat che hanno fatto talmente sucXXXXX che li hanno usati diverse case automobilistiche in quanto tutto sommato non erano per nulla male.Personalmente non posso permettermi una BMW però ho una vasta scelta di auto con i motori multiJet :-)ciao a tutti
    • ruppolo scrive:
      Re: Apple , Android
      - Scritto da: gino
      Non bisogna però fare confusione tra un
      hardware(con il suo SO) ed un solo sistema
      operativo come Android, quest'ultimo ha
      chiaramente il vantaggio di poter essere usato su
      più hardware
      differenti."Vantaggio" per chi?
      Per quanto riguarda l'IPad, apple non ha fatto
      altro che realizzare al meglio ed in modo
      efficace una vecchia
      idea.Quindi se domani facesse il teletrasporto non sarebbe altro che "realizzare al meglio ed in modo efficace un vecchia idea", giusto?
      • zuzzurro scrive:
        Re: Apple , Android
        Ruppolo, te lo dirò nella maniera più post-moderna possibile:MA CHE RAZZO STAI DICENDO???Se l'iPad è il teletrasporto del mondo dei tablet io sono Vanna Marchi.
      • OldDog scrive:
        Re: Apple , Android
        - Scritto da: ruppolo

        Per quanto riguarda l'IPad, apple non ha fatto

        altro che realizzare al meglio ed in modo

        efficace una vecchia

        idea.

        Quindi se domani facesse il teletrasporto non
        sarebbe altro che "realizzare al meglio ed in
        modo efficace un vecchia idea",
        giusto?Sei consapevole di irritarti con chi riconosce meriti ad Apple? (senza genuflettersi, che non pare il caso per nessuna azienda).I tablet con schermo touch esistevano anche prima, ma indubbiamente nessuno li aveva resi prodotti di grande diffusione, infatti erano già in uso "di nicchia" per es. tra gli addetti alla manutenzione di aziende come Boeing, per avere in hangar e nell'aereo tutta la manualistica di manutenzione che su carta avrebbe occupato un discreto carrello. Apple ha preso l'idea, l'ha sgrossata e lucidata e ne ha fatto un gioiello, ben più efficace tra le persone comuni, togliendolo dalle nicchie. Brava. Perché questo giudizio ti faccia reagire con stizza non lo capisco, come il tuo paragone con il teletrasporto.Esiste un teletrasporto funzionante, oggi? No, per quanto sui giornali vengano vantati esperimenti su particelle. Se Apple alla prossima convention annuncerà il teletrasporto avrà tra le sue persone il prossimo Nobel e io applaudirò (da bambino mi guardavo ogni episodio di Star Trek - la prima serie).
      • Bah scrive:
        Re: Apple , Android
        Ruppolo, sarai anche un fan boy ma devi ammetterlo:QUESTO http://www.obsoletecomputermuseum.org/ncr_3125/E' identico all'iPad, ovviamente per la tecnologia del tempo... allora era piu avanzato del ipad di oggi rispetto alla tecnologia odierna,semplicemte ora c'è piu mercato...
        • FDG scrive:
          Re: Apple , Android
          - Scritto da: Bah
          QUESTO
          http://www.obsoletecomputermuseum.org/ncr_3125/
          E' identico all'iPadPen based con su Windows 3.1... proprio identico.
          • zuzzurro scrive:
            Re: Apple , Android
            Rispetto alla tecnologia dell'epoca.
          • FDG scrive:
            Re: Apple , Android
            - Scritto da: zuzzurro
            Rispetto alla tecnologia dell'epoca.Tipo il Newton?
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: Apple , Android
            quasi esatto, il newton si puo dire che è il nonno dell'iphone
          • FDG scrive:
            Re: Apple , Android
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
            quasi esatto, il newton si puo dire che è il
            nonno dell'iphoneBeh, il newton era un blocco notes digitale, una cosa diversa dalla tavoletta touch di Jobs. Anzi, il papa del Newton era John Sculley, che con Jobs non andava tanto d'accordo.Una bella idea, ma diversa. Tra l'altro, MS di recente ci si era avvicinata col Courier. Peccato abbiano cambiato idea. Perché secondo me era una idea valida, non alternativa ma complementare alle tavolette touch.
          • MeX scrive:
            Re: Apple , Android
            il fatto è che un conto è fare i video markettari, un conto far uscire il prodotto...
      • lordream scrive:
        Re: Apple , Android
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: gino

        Non bisogna però fare confusione tra un

        hardware(con il suo SO) ed un solo sistema

        operativo come Android, quest'ultimo ha

        chiaramente il vantaggio di poter essere usato
        su

        più hardware

        differenti.

        "Vantaggio" per chi?utente


        Per quanto riguarda l'IPad, apple non ha fatto

        altro che realizzare al meglio ed in modo

        efficace una vecchia

        idea.

        Quindi se domani facesse il teletrasporto non
        sarebbe altro che "realizzare al meglio ed in
        modo efficace un vecchia idea",
        giusto?se lo realizzasse avrebbe rubato l'idea a qualcuno o violato i brevetti..
  • Anonymous scrive:
    Guido Scorza the Best
    Uno dei pochi abitati di questo paese a non meritarsi il diminutivo di "Italiota". Sempre in gamba.
  • Alvaro Vitali scrive:
    Dove sta il problema?
    Android è stato creato per gestire piccoli dispositivi mobili; non è adatto per altri usi.Non capisco dove stia il problema.
    • NuSacciu scrive:
      Re: Dove sta il problema?
      - Scritto da: Alvaro Vitali
      Android è stato creato per gestire piccoli
      dispositivi mobili; non è adatto per altri
      usi.
      Non capisco dove stia il problema.iOS invece deriva da Mac OSX e funziona su iPod, iPad, iPhone, iMac...
      • ruppolo scrive:
        Re: Dove sta il problema?
        ...ed Apple TV.
        • Angros scrive:
          Re: Dove sta il problema?
          C'e' anche nel mio iFrullatore!
          • ruppolo scrive:
            Re: Dove sta il problema?
            - Scritto da: Angros
            C'e' anche nel mio iFrullatore!Di iFrullatore ce n'è solo uno, questo:http://www.youtube.com/watch?v=qg1ckCkm8YI
        • nome e cognome scrive:
          Re: Dove sta il problema?
          - Scritto da: ruppolo
          ...ed Apple TV.E fa schifo su tutti...
          • mat scrive:
            Re: Dove sta il problema?
            - Scritto da: nome e cognome
            E fa schifo su tutti...Funzionerà bene Android ahahah! che pagliaccio
      • Alvaro Vitali scrive:
        Re: Dove sta il problema?
        - Scritto da: NuSacciu

        iOS invece deriva da Mac OSX e funziona su iPod,
        iPad, iPhone,
        iMac...E quindi?A parte il fatto che MacOSX a sua volta deriva da FreeBSD, non mi sembra che quelli da te elencati siano grossi dispositivi in termini di hardware; se è per quello, ci sono diversi modelli di netbook che usano Android.Bisogna sottolineare poi che Sharp ha annunciato per Novembre l'uscita dello Smartphone IS03, con SO Android, display da 3,5 pollici con risoluzione di 960 x 640 pixel e dotato di tecnologia touch capacitiva, proXXXXXre SnapDragon da 1GHz e fotocamera da 9,6 Megapixel con flash; inoltre, WiFi b/g e Bluetooth 2.1 con EDR, porta ad infrarossi, GPS, 512MB di memoria RAM e MicroSD da 2GB.Si tratta semplicemente di adattare Android alle nuove esigenze hardware. Google ci sta lavorando e a breve Apple mangerà parecchia polvere come sta già facendo adesso nonostante la censura dei media.
        • qualcuno scrive:
          Re: Dove sta il problema?
          - Scritto da: Alvaro Vitali
          e a breve Apple mangerà parecchia polvere come
          sta già facendo adesso nonostante la censura dei
          media.Ma certo, come no. Ecco la censura e la polvere:http://www.cnbc.com/id/39501308
          • lordream scrive:
            Re: Dove sta il problema?
            - Scritto da: qualcuno
            - Scritto da: Alvaro Vitali


            e a breve Apple mangerà parecchia polvere come

            sta già facendo adesso nonostante la censura dei

            media.

            Ma certo, come no. Ecco la censura e la polvere:
            http://www.cnbc.com/id/39501308lol un vero genio questo Colin McGranahan.. ha paragonato un lettore dvd del 1997 con un ipad del 2010 come se le tipologie di mercato negli anni non fossero minimamente cambiate.. lol.. allora posso dire che l'ipad è stato seriamente battuto dal prodotto "buste di plastica per la spesa" sia per vendite che per share del prodotto che per profitti.. o che l'acqua vende moltissimo piu dell'ipad sia per vendite che per share che per profitti.. ma anche per le sigarette si puo fare.. anche per le lattine di cocacola.. o qualche altro prodotto.. quindi.. o mi spieghi che utilità ha questo studio di questo genio o anche tu basta che vedi su scritto apple ti sbrilluccicano gli occhi?
        • pierino scrive:
          Re: Dove sta il problema?
          Tralasciando l'assurdità della censura, vi affannate a fare a gara a chi ce l'ha più lungo, dimenticando che l'importante è usarlo bene... e mi fermo qui col parallelo...
        • ruppolo scrive:
          Re: Dove sta il problema?
          - Scritto da: Alvaro Vitali
          Si tratta semplicemente di adattare Android alle
          nuove esigenze hardware.Ah si? E quali sarebbero queste nuove esigenze hardware? Un tablet ha una diversificazione maggiore di hardware rispetto uno smartphone? Secondo me è l'esatto opposto: GPS, accelerometri, telefonia, fotocamera eccetera non sono mai stati in dotazione ad un personal computer di qualunque misura.Le mutate esigenze non sono hardware, ma SOFTWARE. È il software per tablet, che manca, a partire dal sistema operativo (ma il il sistema operativo è solo l'1% del software necessario, occorrono gli APPLICATIVI, quelli che sono già in numero di 32.780 su AppStore).
          Google ci sta lavorando
          e a breve Apple mangerà parecchia polvere come
          sta già facendo adesso nonostante la censura dei
          media.Apple mangia la polvere?Certo certo, guarda che polvere sta mangiando:http://www.macitynet.it/macity/articolo/iPad-il-tasso-di-adozione-batte-quello-del-DVD/aA46462
          • mat scrive:
            Re: Dove sta il problema?
            Ormai si gioca tutto a livello software.Apple è una veterana del gioco, Google col suo Android è alle prime armi e c'è tanta confusione.Mi auguro che invece una sana risposta arrivi prima o poi da HP con la sua neo acquisita Palm.
          • FDG scrive:
            Re: Dove sta il problema?
            - Scritto da: mat
            Mi auguro che invece una sana risposta arrivi
            prima o poi da HP con la sua neo acquisita Palm.Beh, non dimentichiamoci di Microsoft. Hanno risorse e motivazione per riuscire a realizzare qualcosa di valido... pena una grossa pedata nel XXXX del panzone saltellante.
    • pierino scrive:
      Re: Dove sta il problema?
      Il problema sta nel fatto che, nonostante quello che tu stesso dici, tutti si stanno ostinando a volerlo usare su dispositivi che *non* sono smartphone
  • Cavallo Pazzo scrive:
    Google: pausa di riflessione
    Ultimamente google si sta impegnando in una moltitudine di campi, dal motore di ricerca, alle email, ai calendari, ai social network, al browser, alle mappe, ai sistemi operativi per pc e per smartphone e chi più ne ha più ne metta... però mi sembra anche che si stia disperdendo un po' troppo... farebbe meglio a fare una pausa di riflessione e a consolidare i prodotti iniziati piuttosto che iniziare nuovi progetti e lasciare le cose a metà in versioni beta perenni.
    • mat scrive:
      Re: Google: pausa di riflessione
      Verissimo.Una per tutte potrebbe iniziare a mettere una pezza alla frammentazione di Android. Grandissimo problema che mi farà optare per un iPhone quando cambierò il mio Magic with Google da 450. Mi fidavo di Google, ora non più. Nemmeno il suo telefono funziona in modo impeccabile con i suoi servizi "in the cloud".Apple, un nome, una garanzia; la stessa garanzia che nessun altro brand riesce a dare al cliente. Assistenza, supporto, ecc. In fin dei conti chi più spende meno spende...
  • banca scrive:
    promessa d'aggiornamento
    basta mettere la promessa d'aggiornamento alla prossisma versione (o era troppo complicato?!!?!?);
    • sadness with you scrive:
      Re: promessa d'aggiornamento
      - Scritto da: banca
      basta mettere la promessa d'aggiornamento alla
      prossisma versione (o era troppo
      complicato?!!?!?);e tu spenderesti 500-600-700 Euro per qualcosa di mediocre, "sperando" che al prossimo aggiornamento del sistema possa diventare migliore? Auguri...PS: era LG quella che spergiurava che avrebbe presto rilasciato un tablet infinitamente migliore dell'iPad?
      • lordream scrive:
        Re: promessa d'aggiornamento
        non è che ci voglia poi tanto a superarlo eh.. è un grosso ipod.. come hardware è scarsino.. poca ram.. nessuna porta usb o fessurina per sdcard.. in mobilità è poco comodo e sistema operativo castrato
        • frank681 scrive:
          Re: promessa d'aggiornamento
          :-o :-o :-o :-o- Scritto da: lordream
          non è che ci voglia poi tanto a superarlo eh.. è
          un grosso ipod.. come hardware è scarsino.. poca
          ram.. nessuna porta usb o fessurina per sdcard..
          in mobilità è poco comodo e sistema operativo
          castrato
        • sadness with you scrive:
          Re: promessa d'aggiornamento
          - Scritto da: lordream
          non è che ci voglia poi tanto a superarlo eh.peccato che non ci sia riuscito ancora nessunoPS: non sei il vero lordream...
          • frank681 scrive:
            Re: promessa d'aggiornamento
            E' vero, me ne sono accorto adesso, però l'ha imitato bene...
        • FDG scrive:
          Re: promessa d'aggiornamento
          - Scritto da: lordream
          non è che ci voglia poi tanto a superarlo...E infatti nessuno fa fatica a farlo.Raga' posso capire che manchi la simpatia per Apple, che è bello il mercato quando c'è la concorrenza, quando i consumatori possono scegliere tra diverse alternative... tutte cose che condivido. Ma per fare un mercato ci vogliono concorrenti pronti. Mi pare che non sia ancora il caso.
        • nodo scrive:
          Re: promessa d'aggiornamento
          - Scritto da: lordream
          non è che ci voglia poi tanto a superarlo eh.. Vedi altro in giro ? Viste le "alternative", secondo me, ci vuole TANTO a superarlo :D
      • OldDog scrive:
        Re: promessa d'aggiornamento
        - Scritto da: sadness with you
        PS: era LG quella che spergiurava che avrebbe
        presto rilasciato un tablet infinitamente
        migliore dell'iPad?Ah, ma quelle son come le dichiarazioni politiche, e se obietti ti diranno che, in effetti:è meno ingombrante (non c'è)praticamente non pesa nulla (vedi sopra)l'interfaccia non è per nulla invasiva (non esiste)e soprattutto... non costa nulla! :)(P.S. ma se la LG fosse tua, avresti dichiarato "faremo un prodotto quasi buono quanto iPad"? Ovviamente si aspetta di vedere dal vero e poi si crede o meno alle boutade del marketing.
    • Winaro scrive:
      Re: promessa d'aggiornamento
      - Scritto da: banca
      basta mettere la promessa d'aggiornamento alla
      prossisma versione (o era troppo
      complicato?!!?!?);Forse lei non ha capito bene la cosa... l'hanno capita invece quelli di LG dopo aver visto cosa è accaduto ai loro amichetti "Motorola". :@Parola di Winaro!
    • OldDog scrive:
      Re: promessa d'aggiornamento
      - Scritto da: banca
      basta mettere la promessa d'aggiornamento alla
      prossisma versione (o era troppo
      complicato?!!?!?);Penso che avrebbero dovuto convivere con troppi compromessi, non solo a livello di interfaccia del sistema ma anche come compatibilità con il Market Android, che avrebbe richiesto (credo) qualche tipo di emulazione per offrire supporto a programmi nati per gli smartphone.Mi trovo bene con Android, ma è palese che hanno bisogno di lavorare per renderne le fondamenta così robusto da reggere un dispositivo come un tablet. Anche Apple AFAIK non ha esattamente lo stesso iOS per iPhone e iPAD, infatti gli aggiornamenti arrivano separatamente. Certo, lasciare il mercato nelle mani di Apple è un bel problema commerciale, ma giocarsi ogni credibilità con un'uscita zoppa non conviene a nessuno.
      • 10 o scrive:
        Re: promessa d'aggiornamento
        prego non commentare tanto per...gli apk sono eseguiti in una virtual machine, più hardware-dipendente di cosi....
        • FDG scrive:
          Re: promessa d'aggiornamento
          - Scritto da: 10 o
          prego non commentare tanto per...
          gli apk sono eseguiti in una virtual machine, più
          hardware-dipendente di
          cosi....Vale per li binario, non per le caratteristiche hardware di un tablet. Altrimenti avresti si in questo caso un grosso smartphone android.
        • OldDog scrive:
          Re: promessa d'aggiornamento
          - Scritto da: 10 o
          prego non commentare tanto per...
          gli apk sono eseguiti in una virtual machine, più
          hardware-dipendente di
          cosi....immagino volessi dire hw-INdipendente: ma io non dico questo non sia vero: dico che (a leggere le dichiarazioni ufficiali) attualmente per supportare risoluzioni da Tablet bisogna ricompilare il codice con estensioni scritte apposta, altrimenti bisogna emulare (lato interfaccia a schermo, non CPU) tanti piccoli schermi smartphone, ma questa interfaccia "a finestre" non mi risulta sia standard per Android. Se sbaglio, no problem, correggimi pure.
          • ruppolo scrive:
            Re: promessa d'aggiornamento
            - Scritto da: OldDog
            attualmente per
            supportare risoluzioni da TabletRisoluzione da tablet? Ma se gli smartphone arrivano ad avere le stesse risoluzioni?La risoluzione non c'entra un tubo.
            bisogna
            ricompilare il codice con estensioni scritte
            apposta,Si chiamano così gli elementi dell'interfaccia come pulsanti e menu? "Estensioni"?
            altrimenti bisogna emulare (lato
            interfaccia a schermo, non CPU) tanti piccoli
            schermi smartphone, ma questa interfaccia "a
            finestre" non mi risulta sia standard per
            Android. Se sbaglio, no problem, correggimi
            pure.Dato che Android si propone a smartphone di indeterminate risoluzioni, credo che fin dalla sua origine tale sistema è in grado di adattarsi ad una qualunque risoluzione, il cui unico limite è la dimensione minima, non certo massima, del display.
          • OldDog scrive:
            Re: promessa d'aggiornamento
            - Scritto da: ruppolo
            Risoluzione da tablet? Ma se gli smartphone
            arrivano ad avere le stesse
            risoluzioni?
            La risoluzione non c'entra un tubo.Inutile argomentare se vuoi polemizzare: comunque i tablet puntano a risoluzioni maggiori delle attuali 800*480 tipiche degli Android.Il retina display di Apple iPhone ha una risoluzione un po' più alta (e una densità maggiore), comunque non siamo nell'ambito del 1024*600 e oltre dei netbook e dei pad da 10", né del 1024x768 di iPad.Quindi al momento Apple può gestire una risoluzione da tablet, gli altri no, e la risoluzione è ovviamente importante perché aumentando la diagonale di schermo non puoi lasciar crollare la densità pena un peggioramento sensibile - infatti Apple con iPhone 4 ha lavorato proprio per aumentare la densità, credo con ottimi risultati.

            bisogna

            ricompilare il codice con estensioni scritte

            apposta,

            Si chiamano così gli elementi dell'interfaccia
            come pulsanti e menu?
            "Estensioni"?No, parlo di estendere il codice sorgente (tipicamente delle librerie) con altro codice che gestisca risoluzioni maggiori, visto che evidentemente non sono supportate nelle attuali release standard.Non capisco da dove ti venga l'idea di chiamare " estensioni" i pulsanti dell'interfaccia. Forse mi spiego male.
            Dato che Android si propone a smartphone di
            indeterminate risoluzioni, credo che fin dalla
            sua origine tale sistema è in grado di adattarsi
            ad una qualunque risoluzione, il cui unico limite
            è la dimensione minima, non certo massima, del
            display.Visto quello che dichiarano le varie aziende, evidentemente no. Ma non sono un programmatore capace di leggere il codice Android, quindi potrei sbagliare.Diciamo che leggendo forum e siti per sviluppatori come http://developer.android.com/guide/practices/screens_support.html sembrano suggerire che 480*800 sia la massima risoluzione per schermi "large".
          • ruppolo scrive:
            Re: promessa d'aggiornamento
            - Scritto da: OldDog
            - Scritto da: ruppolo

            Risoluzione da tablet? Ma se gli smartphone

            arrivano ad avere le stesse

            risoluzioni?

            La risoluzione non c'entra un tubo.
            Inutile argomentare se vuoi polemizzare: comunque
            i tablet puntano a risoluzioni maggiori delle
            attuali 800*480 tipiche degli
            Android.
            Il retina display di Apple iPhone ha una
            risoluzione un po' più alta (e una densità
            maggiore), comunque non siamo nell'ambito del
            1024*600 e oltre dei netbook e dei pad da 10", né
            del 1024x768 di
            iPad.Ah no?E questo?http://www.engadget.com/2010/10/04/sharps-is03-android-phone-packs-retina-display-minus-the-brand/
            Quindi al momento Apple può gestire una
            risoluzione da tablet, gli altri no, e la
            risoluzione è ovviamente importante perché
            aumentando la diagonale di schermo non puoi
            lasciar crollare la densità pena un peggioramento
            sensibile - infatti Apple con iPhone 4 ha
            lavorato proprio per aumentare la densità, credo
            con ottimi
            risultati.Invece nei tablet la densità è molto più bassa.



            bisogna


            ricompilare il codice con estensioni scritte


            apposta,



            Si chiamano così gli elementi dell'interfaccia

            come pulsanti e menu?

            "Estensioni"?
            No, parlo di estendere il codice sorgente
            (tipicamente delle librerie) con altro codice che
            gestisca risoluzioni maggiori, visto che
            evidentemente non sono supportate nelle attuali
            release
            standard.Come hai visto, non è così.
            Non capisco da dove ti venga l'idea di chiamare "
            estensioni" i pulsanti dell'interfaccia. Forse mi
            spiego
            male.Non serve alcuna estensione, per supportare un display più grande.


            Dato che Android si propone a smartphone di

            indeterminate risoluzioni, credo che fin dalla

            sua origine tale sistema è in grado di adattarsi

            ad una qualunque risoluzione, il cui unico
            limite

            è la dimensione minima, non certo massima, del

            display.
            Visto quello che dichiarano le varie aziende,
            evidentemente no. Ma non sono un programmatore
            capace di leggere il codice Android, quindi
            potrei
            sbagliare.
            Diciamo che leggendo forum e siti per
            sviluppatori come
            http://developer.android.com/guide/practices/screeMentre loro "suggeriscono", i produttori producono smartphone con Android con risoluzione 960x640= 614.400 pixel, tanti quanti un display di un netbook da 1024*600, di cui secondo te non eravamo nell'ambito.
          • OldDog scrive:
            Re: promessa d'aggiornamento
            - Scritto da: ruppolo
            Ah no?
            E questo?
            http://www.engadget.com/2010/10/04/sharps-is03-andInfatti Sharp usa Android 2.1 perché ha dovuto personalizzarlo per il suo HW e non può sostituirlo "al volo" con 2.2 altrimenti deve rivedere e ricertificare i cambiamenti. I limiti di Android, visto che lavora su piattaforme diverse, sono che non è indolore migrare alla versione superiore del s.o.


            No, parlo di estendere il codice sorgente

            (tipicamente delle librerie) con altro codice
            che

            gestisca risoluzioni maggiori, visto che

            evidentemente non sono supportate nelle attuali

            release

            standard.

            Come hai visto, non è così.Come hai visto cosa? Pensi che Sharp abbia trovato nel sorgente Android il codice bello pronto per il suo display? Leggi il link per developer che ti ho pubblicato, per favore. Leggi tutte le dichiarazioni di LG e Samsung che hanno posposto il lancio dei loro tablet da 10" in attesa della prossima 3.0 di Android.

            Non serve alcuna estensione, per supportare un
            display più
            grande.Programmi per Android, quindi. Bene, non lo sapevo.Altrimenti stai sparando informazioni a caso, no?



            Diciamo che leggendo forum e siti per

            sviluppatori come


            http://developer.android.com/guide/practices/scree

            Mentre loro "suggeriscono", i produttori
            producono smartphone con Android con risoluzione
            960x640= 614.400 pixel, tanti quanti un display
            di un netbook da 1024*600, di cui secondo te non
            eravamo
            nell'ambito.Lo ripeto: Android viene forzato a quelle risoluzioni, almeno per ora.
  • ruppolo scrive:
    Produttori al palo
    Manca il sistema operativo, a tutti.Intanto Apple conquista il mercato.
    • zuzzurro scrive:
      Re: Produttori al palo
      Ivanooooeeee Ivanoooooeeeeeeehttp://it.wikipedia.org/wiki/Ivanoe_BonomiSei uno spasso Ruppolo!
    • gRuppoLo scrive:
      Re: Produttori al palo
      - Scritto da: ruppolo
      Manca il sistema operativo, a tutti.

      Intanto Apple conquista il mercato.si certo con quel tablet gigantesco e inutilizzabile... bello schifo! utile solo da usare in casa... a sto punto mi uso un pc! altro che quella specie di cornice digitale sovradimensionata.
    • zuzzurro scrive:
      Re: Produttori al palo
      Adesso mi spiegate perchè mi avete censurato il post di 10 secondi fa.Avanti prego!!!!!Ivanoeeeeeee!
    • zuzzurro scrive:
      Re: Produttori al palo
      Complimenti Ruppolo.E soprattutto complimenti ai miei amici della redazione per la censura di stampo Iraniano.
    • James Kirk scrive:
      Re: Produttori al palo
      - Scritto da: ruppolo
      Manca il sistema operativo, a tutti.

      Intanto Apple conquista il mercato.Su quello non ci sono dubbi, ma il problema del sistema operativo è quello minore perchè, bene o male, Android si adatta anche al tablet.Quel che ho letto da più parti è che Apple ha di fatto saturato (assicurandosela) la produzione di schermi touch di qualità, necessari ai tablet. I produttori (Samsung in testa) stanno correndo per potenziare le linee ma prima della primavera avanzata non si vedrà nulla, perlomeno in produzione di massa.E a complicare le cose (non ad Apple, naturalmente), vista anche l'esplosione del mercato smartphone, vi sarebbero anche problemi ad approvvigionarsi dei SOC.Apple non dovrebbe quindi avere concorrenza fino alla prossima estate come minimo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 ottobre 2010 23.36-----------------------------------------------------------
      • ruppolo scrive:
        Re: Produttori al palo
        - Scritto da: James Kirk
        - Scritto da: ruppolo

        Manca il sistema operativo, a tutti.



        Intanto Apple conquista il mercato.

        Su quello non ci sono dubbi, ma il problema del
        sistema operativo è quello minore perchè, bene o
        male, Android si adatta anche al
        tablet.E secondo te oggi come oggi c'è spazio per entrare nel mercato con un tablet con un sistema operativo bene o male adattato? E nei 10 anni precedenti l'iPad non erano proprio così i tablet, ovvero con un sistema operativo bene o male adattato?
        • James Kirk scrive:
          Re: Produttori al palo
          Premetto che ho provato l'iPad e mi ha impressionato ma (come in Android) la mancanza di un supporto nativo alle LAN (che magari arriverà perchè è una carenza importante su un tablet) mi ha convinto a lasciar perdere ed aspettare almeno la seconda generazione. Comunque, che iPad sia più avanti non ci sono dubbi. Tuttavia se Archos, che di solito fa prodotti validi, ha messo in vendita un tablet Android, ne deduco che il sistema è adattabile.http://www.archos.com/products/ta/index.html?country=it&lang=it Nota che il prodotto resta 'in arrivo', per cui credo che quella del sistema operativo inadatto sia anche un modo per mascherare la mancanza di hardware.
          • ruppolo scrive:
            Re: Produttori al palo
            - Scritto da: James Kirk
            Premetto che ho provato l'iPad e mi ha
            impressionato ma (come in Android) la mancanza di
            un supporto nativo alle LAN (che magari arriverà
            perchè è una carenza importante su un tablet) mi
            ha convinto a lasciar perdere ed aspettare almeno
            la seconda
            generazione.???Cosa intendi per "supporto nativo alle LAN"?
            Tuttavia se Archos, che di solito fa
            prodotti validi, ha messo in vendita un tablet
            Android, ne deduco che il sistema è
            adattabile.Quindi non crediamo a Google?E poi, dove sarebbe in vendita? Sul loro store non c'è!

            http://www.archos.com/products/ta/index.html?count

            Nota che il prodotto resta 'in arrivo', per cui
            credo che quella del sistema operativo inadatto
            sia anche un modo per mascherare la mancanza di
            hardware.Non è l'hardware che manca, ma il sistema operativo!
          • James Kirk scrive:
            Re: Produttori al palo
            - Scritto da: ruppolo

            ???
            Cosa intendi per "supporto nativo alle LAN"?IOS ed Andoid (Android ne sono certo, di iOS mi è stato riferito) non accedono a file systems residenti su una LAN di PC/MAC/NAS.Poi esistono applicazioni che rendono l'acXXXXX è possibile ma (parlo per Android) hanno i loro limiti.

            Non è l'hardware che manca, ma il sistema
            operativo!Forse mancano entrambi e probabilmente tutto sarà pronto per la produzione di massa (tralascio le produzioni minori) entro la prossima estate. Per questo dico che iPad non avrà concorrenti fino ad allora. Poi ce ne saranno a iosa.
          • MeX scrive:
            Re: Produttori al palo
            basta un banale FTP
          • James Kirk scrive:
            Re: Produttori al palo
            - Scritto da: MeX
            basta un banale FTPforse a te.Un tablet dovrebbe poter operare su un file system su LAN così come da PC, senza dover trasferire i file in locale. Come posso guardarmi i films residenti su NAS seduto sul letto altrimenti? :-)Per me l'acXXXXX di rete è più importante di webcam, camera e tutte quelle amenità per cui hanno criticato l'iPad e che Jobs ha fatto benissimo a non mettere ...
          • FDG scrive:
            Re: Produttori al palo
            - Scritto da: James Kirk
            - Scritto da: MeX

            basta un banale FTP

            forse a te.

            Un tablet dovrebbe poter operare su un file
            system su LAN così come da PC, senza dover
            trasferire i file in locale.

            Come posso guardarmi i films residenti su NAS
            seduto sul letto altrimenti?
            :-)Serve definire una modalità di interazione tra utente e file collocati in rete che sia all'altezza dell'interfaccia touch, quindi semplice e intuitiva, oltre che comoda, utile...In pratica, non basta affidarsi a soluzioni posticce.
          • James Kirk scrive:
            Re: Produttori al palo
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: James Kirk


            Serve definire una modalità di interazione tra
            utente e file collocati in rete che sia
            all'altezza dell'interfaccia touch, quindi
            semplice e intuitiva, oltre che comoda,
            utile...

            In pratica, non basta affidarsi a soluzioni
            posticce.Infatti le applicazioni che fanno queste cose (almeno quelle che ho provato su telefono Android) non sono il massimo della comodità, ma mi stupisce il fatto che Apple non lo abbia implementato su iPad.Capisco che su uno smartphone possa essere di scarsa utilità, ma su un tablet, che non è detto debba essere usato solo in mobilità, mi sembra importante.
          • FDG scrive:
            Re: Produttori al palo
            - Scritto da: James Kirk
            mi stupisce il fatto che Apple non lo abbia
            implementato su iPad.A me no. Devono avere le idee chiare su come farlo e ci vuole tempo. Poi col perfezionismo maniacale di Jobs si corre sempre il rischio che qualcosa resti fuori da un rilascio perché non è esattamente come la vuole lui :D
          • MeX scrive:
            Re: Produttori al palo
            beh, con AirVideo i video a letto te li guardi senza problemi anche dal letto dell'albergo via 3GInoltre, nel prossimo iTunes verrà implementato lo streaming WiFi so...
          • James Kirk scrive:
            Re: Produttori al palo
            - Scritto da: MeX
            beh, con AirVideo i video a letto te li guardi
            senza problemi anche dal letto dell'albergo via
            3G

            Inoltre, nel prossimo iTunes verrà implementato
            lo streaming WiFi
            so...il problema non sono solo i video (ci sono apps a iosa per quello) ma l'acXXXXX ad altri files.Non vorrai mica usare iTunes per accedere a files Excel, Word o a database vero? E se i files stanno su NAS/server o su altre cose su cui non si installa iTunes?Dai, questa è una carenza, che deriva dalla (geniale IMHO) scelta di usare iOS e non un OSX semplificato per l'iPad, ma carenza rimane.Speriamo solo che venga risolta (o che sia risolvibile).
          • Aleph72 scrive:
            Re: Produttori al palo
            - Scritto da: James Kirk
            Non vorrai mica usare iTunes per accedere a files
            Excel, Word o a database vero? E qual è il problema??FarSomething per accedere a tutti i dischi che vuoi sul tuo computer, anche quelli di rete.E puoi vedere tutti i files supportati.se poi hai anche bisogno di modificarli, c'è QuickOffice, per esempio che funziona alla grande.

            E se i files stanno su NAS/server o su altre cose
            su cui non si installa
            iTunes?Leggi sopra.

            Dai, questa è una carenza, che deriva dalla
            (geniale IMHO) scelta di usare iOS e non un OSX
            semplificato per l'iPad, ma carenza
            rimane.
            Speriamo solo che venga risolta (o che sia
            risolvibile).Già risolto da tantissime Apps.
          • Aleph72 scrive:
            Re: Produttori al palo
            - Scritto da: James Kirk
            Come posso guardarmi i films residenti su NAS
            seduto sul letto altrimenti?
            :-)Guarda, su iOS è semplicissimo e funziona da Dio!Ti basta scaricare Air Video e la controparte server da mettere sul Mac/PC.io ho preso ieri la versione full a 2,39 euro e ne sono contentissimo.Collego l'iPhone alla TV e mi vedo tutta la libreria di film che ho sul Mac, in qualsiasi formato (vengono convertiti al volo durante lo streaming) e con i sottotitoli se voglio.Funziona stupendamente anche in 3G.
      • FDG scrive:
        Re: Produttori al palo
        - Scritto da: James Kirk
        Su quello non ci sono dubbi, ma il problema del
        sistema operativo è quello minore perchè, bene o
        male, Android si adatta anche al tablet...Ok, il discorso sulle esigenze della produzione hardware può avere senso. Ma minimizzare il problema software in questo modo no. Mi sembra di sentire quelli che quando chiedono una funzionalità software apparentemente banale si lamentano se poi gli si fa notare che lo sviluppo non è altrettanto banale. Si, la strada per ottenere un Android per i tablet è breve, ma non così breve da essere irrilevante. Soprattutto se si considera che chi sviluppa Android deve pure preoccuparsi delle differenze hardware tra i diversi dispositivi.
        • ruppolo scrive:
          Re: Produttori al palo
          - Scritto da: FDG
          Si, la strada per
          ottenere un Android per i tablet è breve,Sensazione a pelle o ragionamento razionale?
          ma non
          così breve da essere irrilevante. Soprattutto se
          si considera che chi sviluppa Android deve pure
          preoccuparsi delle differenze hardware tra i
          diversi
          dispositivi.Incombenza di cui non deve occuparsi Apple, se non una volta l'anno quando esce il modello nuovo. E insieme ad Apple, i migliaia di sviluppatori.
          • lordream scrive:
            Re: Produttori al palo
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: FDG

            Si, la strada per

            ottenere un Android per i tablet è breve,

            Sensazione a pelle o ragionamento razionale?penso che non sia un "consulente" informatico ma che ci capisca qualcosina


            ma non

            così breve da essere irrilevante. Soprattutto se

            si considera che chi sviluppa Android deve pure

            preoccuparsi delle differenze hardware tra i

            diversi

            dispositivi.

            Incombenza di cui non deve occuparsi Apple, se
            non una volta l'anno quando esce il modello
            nuovo. E insieme ad Apple, i migliaia di
            sviluppatori.eh.. ma continua a propormi ios.. quel sistema operativo castrato all'inverosimile.. manco a me piacerebbe android 2.2 su un tablet preferirei guardarmi piu una evoluzione di ubuntu o di googleos su questi dispositivi ma ios che dovrebbe sostituire i pc come li conosciamo oggi è un pensiero che fa rabbrividire.. lobotomizzati e non pensanti che usano ios da una parte.. quelli che usano qualunque altra cosa dall'altra
          • FDG scrive:
            Re: Produttori al palo
            - Scritto da: lordream
            eh.. ma continua a propormi ios.. quel sistema
            operativo castrato all'inverosimile.. manco a me
            piacerebbe android 2.2 su un tablet preferirei
            guardarmi piu una evoluzione di ubuntu o di
            googleos su questi dispositivi ma ios che
            dovrebbe sostituire i pc come li conosciamo oggi...Tu sei pure libero di pensarla in questo modo, ma fino ad ora i fatti ti stanno dando torto. Il prodotto che ha sucXXXXX e che riesce dove sistemi fatti come a te piacerebbe non sono riusciti, è l'iPad. E' l'idea che ha sucXXXXX. Apple ha proposto l'idea di un tablet fatto in questo modo e questa al mercato è piaciuta. Le idee applicate in precedenza no.
          • FDG scrive:
            Re: Produttori al palo
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: FDG

            Si, la strada per

            ottenere un Android per i tablet è breve,

            Sensazione a pelle o ragionamento razionale?Ragionamento: per breve intendo che un sistema l'hanno già ed è possibile modificarlo per realizzare quello che serve a supportare i tablet, come sucXXXXX per iOS. Insomma, non devono partire da zero.
    • Winaro scrive:
      Re: Produttori al palo
      - Scritto da: ruppolo
      Manca il sistema operativo, a tutti.

      Intanto Apple conquista il mercato.Aò... non rubarmi il lavoro! :@Il sistema operativo c'è! E' Windows Mobile 7!Spezzeremo le reni... alla Apple! :@Parola di Winaro! ;)
  • sadness with you scrive:
    Una sola parola...
    ROTFL
    • OldDog scrive:
      Re: Una sola parola...
      - Scritto da: sadness with you
      ROTFLNel senso che come consumatore preferisci non avere alternative all'iPad? Capisco la voglia di sentirsi possessore del prodotto migliore per le proprie esigenze, molto meno quello di "aver comprato l'unico possibile".Preferisci che la tua squadra vinca per merito sul campo di gioco o per abbandono dell'avversario? Non dirmelo: "nell'ultimo minuto di recupero conXXXXX ingiustamente dall'arbitro, segnando un rigore inesistente assegnato durante un'azione in netto fuorigioco". Clap, clap, clap. ;)
      • sadness with you scrive:
        Re: Una sola parola...
        - Scritto da: OldDog
        - Scritto da: sadness with you

        ROTFL
        Nel senso che come consumatore preferisci non
        avere alternative all'iPad?Nel senso che è dall'inizio dell'anno che vedo molto fumo, ma zero arrosto
      • FDG scrive:
        Re: Una sola parola...
        - Scritto da: OldDog
        Nel senso che come consumatore preferisci non
        avere alternative all'iPad? Capisco la voglia di
        sentirsi possessore del prodotto migliore per le
        proprie esigenze, molto meno quello di "aver
        comprato l'unico possibile".Certo, ma bisogna anche presentarle queste alternative. Non credo che si possa imputare questa colpa ad Apple :)
        Preferisci che la tua squadra vinca per merito
        sul campo di gioco o per abbandono
        dell'avversario? Non dirmelo: "nell'ultimo minuto
        di recupero conXXXXX ingiustamente dall'arbitro,
        segnando un rigore inesistente assegnato durante
        un'azione in netto fuorigioco". Clap, clap, clap.
        ;)Veramente qui sono gli avversari che non hanno manco i giocatori per fare la squadra.
        • OldDog scrive:
          Re: Una sola parola...
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: OldDog


          Nel senso che come consumatore preferisci non

          avere alternative all'iPad? Capisco la voglia di

          sentirsi possessore del prodotto migliore per le

          proprie esigenze, molto meno quello di "aver

          comprato l'unico possibile".

          Certo, ma bisogna anche presentarle queste
          alternative. Non credo che si possa imputare
          questa colpa ad Apple
          :)


          Preferisci che la tua squadra vinca per merito

          sul campo di gioco o per abbandono

          dell'avversario? Non dirmelo: "nell'ultimo
          minuto

          di recupero conXXXXX ingiustamente dall'arbitro,

          segnando un rigore inesistente assegnato durante

          un'azione in netto fuorigioco". Clap, clap,
          clap.

          ;)

          Veramente qui sono gli avversari che non hanno
          manco i giocatori per fare la
          squadra.Guarda che io non critico Apple, e anzi molte cose sue mi piacciono. Dico solo che non gioisco se non decollano prodotti alternativi, perché se mancano alternative e concorrenza siamo legati mani e piedi a un monopolio e questo non fa bene a nessuno. Guarda IBM anni fa, poi Microsoft e tanti altri esempi (dalle schede video ai player MP3).Se ti capita qualche mio vecchio post, guarda che io ho sempre difeso Apple dalle banalità tipo "tutto design, niente prodotto". Ora spero che altri sappiano spingerla a migliorare ancora, sperando che questi altri riescano a "scendere in campo" non solo a parole. :) Con gli smartphone lo hanno fatto, e se non ci credete non avete provato prodotti come HTC Desire o altri di quella fascia. Non fosse sucXXXXX, Apple non avrebbe dovuto lavorare sodo per offrire iPhone 4 ai suoi clienti. Ve ne lamentate? ;)
          • ruppolo scrive:
            Re: Una sola parola...
            - Scritto da: OldDog
            Con gli smartphone lo hanno fatto, e se non ci
            credete non avete provato prodotti come HTC
            Desire o altri di quella fascia. Non fosse
            sucXXXXX, Apple non avrebbe dovuto lavorare sodo
            per offrire iPhone 4 ai suoi clienti. Ve ne
            lamentate?
            ;)Apple è sempre andata per la sua strada a prescindere dalla concorrenza. Così è stato per il primo PDA, il MessagePad con Newton, così è stato per iPod, così è stato per iPhone e così sarà per iPad. Chi sta in testa decide da che parte andare, non chi insegue.Tanto per farti un piccolo esempio, se Apple prendesse in considerazione la concorrenza per progettare il nuovo modello, iPod avrebbe la radio da 8 anni a questa parte, iPhone avrebbe la possibilità di scambiare file generici via Bluetooth, eccetera.Apple non ha bisogno della concorrenza, noi utenti Apple non abbiamo bisogno della concorrenza. Anzi, la concorrenza porta spesso danno, vedi l'USB, una delle peggiori schifezze informatiche mai esistite. La concorrenza porta SEMPRE la bassa qualità in tutte le cose, perché (a parte Apple) si gioca sul prezzo, non sulla qualità. La qualità viene sacrificata al prezzo.
          • OldDog scrive:
            Re: Una sola parola...
            - Scritto da: ruppolo
            Apple è sempre andata per la sua strada a
            prescindere dalla concorrenza. Così è stato per
            il primo PDA, il MessagePad con Newton, così è
            stato per iPod, così è stato per iPhone e così
            sarà per iPad. Chi sta in testa decide da che
            parte andare, non chi
            insegue.

            Tanto per farti un piccolo esempio, se Apple
            prendesse in considerazione la concorrenza per
            progettare il nuovo modello, iPod avrebbe la
            radio da 8 anni a questa parte, iPhone avrebbe la
            possibilità di scambiare file generici via
            Bluetooth,
            eccetera.

            Apple non ha bisogno della concorrenza, noi
            utenti Apple non abbiamo bisogno della
            concorrenza. Anzi, la concorrenza porta spesso
            danno, vedi l'USB, una delle peggiori schifezze
            informatiche mai esistite. La concorrenza porta
            SEMPRE la bassa qualità in tutte le cose, perché
            (a parte Apple) si gioca sul prezzo, non sulla
            qualità. La qualità viene sacrificata al
            prezzo.La parte interessante è vedere che ti scagli contro me, dopo che io ho scritto di riconoscere diverse qualità ai prodotti Apple :)Apple non vive nel vuoto: non ho detto che "segua" la concorrenza, ma sostenere che non ne tiene conto mi sembra ridicolo. Ti faccio un esempio io? Quando Apple ha visto che ne aveva bisogno per sviluppare i suoi prodotti ha abbandonato le precedenti scelte in termini di proXXXXXre e si è messa ad usare le architetture Intel di tanti altri produttori di PC. Mica sono sciocchi: usano quello che ritengono utile per migliorare i loro prodotti, innovando dove e quando possono: non è una critica.Ho scritto altre volte che il punto di forza di Apple spesso non è introdurre una funzione mai vista, ma renderla disponibile in un modo più efficace. C'erano smartphone prima che arrivasse iPhone, ma Apple ne ha cambiato (in meglio) l'efficacia e l'uso, a prezzo di alcune semplificazioni cui ha rimediato nei modelli successivi.Ah, la concorrenza non si gioca solo sul prezzo: quello è un aspetto non secondario ma non l'unico in mercati che non siano di "commodities". Basta leggere due pagine sulla qualità nei processi produttivi, e questo è un po' parte del mio lavoro. :)
          • ruppolo scrive:
            Re: Una sola parola...
            - Scritto da: OldDog
            La parte interessante è vedere che ti scagli
            contro me, dopo che io ho scritto di riconoscere
            diverse qualità ai prodotti Apple
            :)E questo dimostra che sono imparziale.
            Apple non vive nel vuoto: non ho detto che
            "segua" la concorrenza, ma sostenere che non ne
            tiene conto mi sembra ridicolo. Ti faccio un
            esempio io? Quando Apple ha visto che ne aveva
            bisogno per sviluppare i suoi prodotti ha
            abbandonato le precedenti scelte in termini di
            proXXXXXre e si è messa ad usare le architetture
            Intel di tanti altri produttori di PC.TING! (errore)L'abbandono della piattaforma non è stata una scelta (a meno che tu non consideri "scelta" fuggire da una automobile in fiamme) ma una necessità data dal fatto che IBM non ha sviluppato il G5 né per i portatili né ha sviluppato maggiori velocità (come promesso).Inoltre la "scelta" su quale piattaforma approdare, x86 nel nostro caso, non è stata una scelta (a meno che mi sfugga quale altra CPU poteva soddisfare i requisiti).Ti posso fare una previsione: entro i prossimi 6 anni Apple abbandonerà x86.
            Mica sono
            sciocchi: usano quello che ritengono utile per
            migliorare i loro prodotti, innovando dove e
            quando possono: non è una
            critica.Non è una critica ma nemmeno un evento straordinario: chi non lo fa? La differenza è se mai tra "volere" e "potere".
            Ho scritto altre volte che il punto di forza di
            Apple spesso non è introdurre una funzione mai
            vista, ma renderla disponibile in un modo più
            efficace.Cosa che nessuno fa, quindi è come se la inventasse sempre e solo lei.
            C'erano smartphone prima che arrivasse
            iPhone, ma Apple ne ha cambiato (in meglio)
            l'efficacia e l'uso, a prezzo di alcune
            semplificazioni cui ha rimediato nei modelli
            successivi.Le semplificazioni non sono da rimediare, ma da fortificare. Apple implementa una funzione se questa può essere implementata in modo da non complicare l'uso dello strumento e in modo da integrarsi con il resto, altrimenti resta fuori.
            Ah, la concorrenza non si gioca solo sul prezzo:
            quello è un aspetto non secondario ma non l'unico
            in mercati che non siano di "commodities". Basta
            leggere due pagine sulla qualità nei processi
            produttivi, e questo è un po' parte del mio
            lavoro.
            :)La qualità dei processi produttivi è volta a diminuire il costo dei processi stessi, non ad aumentare la qualità del prodotto finito, a meno che tale qualità sia deficitaria rispetto la media.Solo Apple, e sttolineo solo Apple ha un occhio di riguardo alla qualità del prodotto finito. Che naturalmente finisce per costare di più.
          • lordream scrive:
            Re: Una sola parola...
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: OldDog

            La parte interessante è vedere che ti scagli

            contro me, dopo che io ho scritto di riconoscere

            diverse qualità ai prodotti Apple

            :)

            E questo dimostra che sono imparziale.ma tu non sei imparziale..


            Apple non vive nel vuoto: non ho detto che

            "segua" la concorrenza, ma sostenere che non ne

            tiene conto mi sembra ridicolo. Ti faccio un

            esempio io? Quando Apple ha visto che ne aveva

            bisogno per sviluppare i suoi prodotti ha

            abbandonato le precedenti scelte in termini di

            proXXXXXre e si è messa ad usare le architetture

            Intel di tanti altri produttori di PC.

            TING! (errore)

            L'abbandono della piattaforma non è stata una
            scelta (a meno che tu non consideri "scelta"
            fuggire da una automobile in fiamme)è vero che le macchine riscaldavano tanto ma tranne in rari casi di fiamme non se ne sono viste con le macchine di allora..ma forse ti riferivi ad un'altra delle tue analogie invece di attenerti al settore informatico.. ma una
            necessità data dal fatto che IBM non ha
            sviluppato il G5 né per i portatili né ha
            sviluppato maggiori velocità (come
            promesso).hemm.. una azienda relegata al 5% di share.. poco intelligente sviluppare ancora sul g5 per un target cosi ridotto..
            Inoltre la "scelta" su quale piattaforma
            approdare, x86 nel nostro caso, non è stata una
            scelta (a meno che mi sfugga quale altra CPU
            poteva soddisfare i
            requisiti).

            Ti posso fare una previsione: entro i prossimi 6
            anni Apple abbandonerà
            x86.se uscirà qualcosa di meglio è probabile.. sempre se uscirà..


            Mica sono

            sciocchi: usano quello che ritengono utile per

            migliorare i loro prodotti, innovando dove e

            quando possono: non è una

            critica.

            Non è una critica ma nemmeno un evento
            straordinario: chi non lo fa? La differenza è se
            mai tra "volere" e
            "potere".altre volte rubano..


            Ho scritto altre volte che il punto di forza di

            Apple spesso non è introdurre una funzione mai

            vista, ma renderla disponibile in un modo più

            efficace.

            Cosa che nessuno fa, quindi è come se la
            inventasse sempre e solo
            lei.qui si arriva al fanatismo.. NON inventa.. usa invenzioni di altri..


            C'erano smartphone prima che arrivasse

            iPhone, ma Apple ne ha cambiato (in meglio)

            l'efficacia e l'uso, a prezzo di alcune

            semplificazioni cui ha rimediato nei modelli

            successivi.

            Le semplificazioni non sono da rimediare, ma da
            fortificare.infatti quello che dico è che dovrebbero mettere la dicitura 0/5 anni Apple implementa una funzione se
            questa può essere implementata in modo da non
            complicare l'uso dello strumento e in modo da
            integrarsi con il resto, altrimenti resta
            fuori.diciamo che lo fa secondo come puo fruttargli di piu a dispetto del cliente.. presegue i propri interessi e non gli interessa cosa potrebbe essere utile al cliente che deve in ogni caso adattarsi..


            Ah, la concorrenza non si gioca solo sul prezzo:

            quello è un aspetto non secondario ma non
            l'unico

            in mercati che non siano di "commodities". Basta

            leggere due pagine sulla qualità nei processi

            produttivi, e questo è un po' parte del mio

            lavoro.

            :)

            La qualità dei processi produttivi è volta a
            diminuire il costo dei processi stessi, non ad
            aumentare la qualità del prodotto finito, a meno
            che tale qualità sia deficitaria rispetto la
            media.un proXXXXX produttivo di qualità presegue entrambi gli obbiettivi.. maggiore qualità del prodotto e riduzione del prezzo complessivo dello stesso.. questo insegnano ad economia

            Solo Apple, e sttolineo solo Apple ha un
            occhio di riguardo alla qualità del prodotto
            finito.fanatismo.. se tu vedessi cosa succede dietro le assistenze apple e cosa spacciano per mac di 2°mano cambieresti idea riguardo la qualità.. se mi parli di un fattore modaiolo allora sono daccordo Che naturalmente finisce per costare di
            più.mettiti daccordo con te stesso.. il proXXXXX produttivo riduce i costi o no?.. il prodotto apple finisce per costare di piu perchè il ricarico di apple sullo stesso è enorme nel caso non lo avessi capito bene
          • lordream scrive:
            Re: Una sola parola...
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: OldDog

            Con gli smartphone lo hanno fatto, e se non ci

            credete non avete provato prodotti come HTC

            Desire o altri di quella fascia. Non fosse

            sucXXXXX, Apple non avrebbe dovuto lavorare sodo

            per offrire iPhone 4 ai suoi clienti. Ve ne

            lamentate?

            ;)

            Apple è sempre andata per la sua strada a
            prescindere dalla concorrenza. Così è stato per
            il primo PDA, il MessagePad con Newton, così è
            stato per iPod, così è stato per iPhone e così
            sarà per iPad. Chi sta in testa decide da che
            parte andare, non chi
            insegue.nelle altre aziende si cerca di assecondare i gusti e le necessità dei compratori del dispositivo.. come è normale che sia.. in apple sono i compratori che si uniformano alle pippe mentali di jobs e tu come loro siete felici che apple pensi al vostro posto

            Tanto per farti un piccolo esempio, se Apple
            prendesse in considerazione la concorrenza per
            progettare il nuovo modello, iPod avrebbe la
            radio da 8 anni a questa parte, iPhone avrebbe la
            possibilità di scambiare file generici via
            Bluetooth,
            eccetera.ecco perchè dico che chi compra roba apple non ha capacità intellettive tali da poter dire "ho scelto bene".. non lo sa perchè non è in grado di comprendere le scelte che ha fatto..

            Apple non ha bisogno della concorrenza, noi
            utenti Apple non abbiamo bisogno della
            concorrenza.su questo non ci sta dubbio.. vivete in un recinto dove non riuscite a guardare fuori e quando ci provate la realtà risulta distorta.. odiate cio che non è apple e non conoscete nient'altro Anzi, la concorrenza porta spesso
            danno, vedi l'USB, una delle peggiori schifezze
            informatiche mai esistite.e fortuna che oltre che applefan tu sei un consulente informatico.. lol La concorrenza porta
            SEMPRE la bassa qualità in tutte le cose, perché
            (a parte Apple) si gioca sul prezzo, non sulla
            qualità.ma io se spendo quanto te per un computer la mia qualità dell'hardware è sicuramente maggiore della tua quindi che razza di discorso è?.. se spendo quanto te la qualità del mio prodotto è maggiore del tuo che è apple semplice.. La qualità viene sacrificata al
            prezzo.parti da presupposti sbagliati.. a parità di prezzo sui computers e smartphones apple ha solo da perderci sulla qualità
          • FDG scrive:
            Re: Una sola parola...
            - Scritto da: lordream
            nelle altre aziende si cerca di assecondare i
            gusti e le necessità dei compratori del
            dispositivo.. come è normale che sia.. in apple
            sono i compratori che si uniformano alle pippe
            mentali di jobs e tu come loro siete felici che
            apple pensi al vostro postoSi, adeguarsi alle soluzioni degli utilizzatori piuttosto che capire i loro bisogni e trovare una soluzione ottimale.Il problema è che gli utilizzatori tutto fanno fuorché progettare le soluzioni. Intanto hanno mediamente una visione parziale del problema. Addirittura a volte sembrano avere tante visioni parziali tra di loro incoerenti. Ma lasciarsi guidare da una serie di soluzioni scoordinate non è il miglior modo per progettare uno strumento.
  • pietro scrive:
    2001
    fatti del 2001... complimentidopo 9 anni tutti gli attori della vicenda potrebbero anche essere tutti morti, di sicuro i risultati della vicenda ormai non interessano più a nessuno. (di loro)
  • pietro scrive:
    2001
    fatti del 2001... complimentidopo 9 anni tutti gli attori della vicenda potrebbero anche essere tutti morti, di sicuro i risultati della vicenda ormai non interessano più a nessuno. (di loro)
  • ullala scrive:
    La legge
    La legge (oltre che la sentenza) ha dei buchi neri di ambiguità!Egregio avvocato Scorza, la sentenza sarà anche poco convincente, ma la legge non è da meno.Faccio un piccolo esempio:"Il prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata"...Ora:Periodicità regolare (in italiano e in matematica) è riferito a un INTERVALLO REGOLARE.Nella mia esperienza non esiste (praticamente) quasi nessuna "testata" (altro concetto ambiguo) "on-line" che segua un criterio di aggiornamento "periodico.E parlo di testate tipo Repubblica e altre che possono a tutti gli effetti essere riferite alla "stampa" nel senso proprio del termine.Le sarà credo facile notare che nella stragrande maggioranza dei casi gli "aggiornamenti" della pubblicazione (i contenuti) non sono affatto "periodici" ma tentono il più possibile a seguire il tempo reale (succede qualcosa si pubblica questo qualcosa).Del resto è un comportamento piuttosto ovvio.. è evidente che uno dei maggiori vantaggi della presenza "on-line" è proprio la possibilità di pubblicare in tempo "semireale" se non reale, senza attendere la "edizione successiva" (quella che si intende con "periodo").Presa alla lettera quella definizione neppure repubblica (per dirne una) è definibile come periodica e quindi priva del requisito che è definito nella legge!La verità mi pare che (certo non per colpa mia e sua) il difetto principale non sta nella sentenza (potrà anche esserci...) ma proprio nel modo in cui la legge è formulata!Sembra scritta da dilettanti allo sbaraglio... manca solo che ci mettiamo campanacci e trik-trak e siamo alla corrida come la presentava il defunto Corrado!
    • Guido Scorza scrive:
      Re: La legge
      Naturalmente condivido...ed è per questo che ho segnalato l'esigenza di un intervento urgente nella disciplina della materia. Grazie del commento.
      • sys64802 scrive:
        Re: La legge
        - Scritto da: Guido Scorza
        Naturalmente condivido...ed è per questo che ho
        segnalato l'esigenza di un intervento urgente
        nella disciplina della materia. Grazie del
        commento.Dr. Scorza, se percaso guarda nuovamente i commenti, mi puo dire che fine ha fatto il famigerato Decreto Attuativo del art.70 della legge 633/41 (quella sul diritto d'autore insomma). Nel 2008 c'era stata la stramba modifica sancendo la pubblicazione di "immagini e suoni degradati".. MA SERVIVA il decreto attuativo... c'e' una bozza (su wikia.com per es) ma Ufficialmente e' uscito? che e' accaduto?grazie.PS: SI, e' O.T.
        • Guido Scorza scrive:
          Re: La legge
          E' accaduto quello che avevamo previsto. Nessuno è riuscito a scrivere il regolamento e la norma è rimasta inattuata! Noi, naturalmente, abbiam pagato regolarmente onorevoli ed uffici (tanti) che si son occupati della modifica oltre all'inchiostro per stampare in gazzetta quella fesseria.
          • Sgabbio scrive:
            Re: La legge
            In parole povere non è entrata in vigore perchè non è stata completata ? :D
          • sys64802 scrive:
            Re: La legge
            - Scritto da: Sgabbio
            In parole povere non è entrata in vigore perchè
            non è stata completata ?
            :Dmah che io sappia E' in vigore. solo in stato indeterminato :-) (una jpeg fatta cosi' e cosa' sara' considerata degradata? il sito cosi' e cosa' sara' considerato didattico? Mah. si aspetta la causa in tribunale e interpreta il giudice, a casaccio :)
          • sys64802 scrive:
            Re: La legge
            - Scritto da: Guido Scorza
            E' accaduto quello che avevamo previsto. Nessuno
            è riuscito a scrivere il regolamento e la norma è
            rimasta inattuata! Noi, naturalmente, abbiam
            pagato regolarmente onorevoli ed uffici (tanti)
            che si son occupati della modifica oltre
            all'inchiostro per stampare in gazzetta quella
            fesseria.Grazie della risposta, che conferma, ancora una volta, in che mani siamo :(
    • pietro scrive:
      Re: La legge
      certo che La repubblica on line è periodico, ha un periodo di circa 20 minuti
      • krane scrive:
        Re: La legge
        - Scritto da: pietro
        certo che La repubblica on line è periodico, ha
        un periodo di circa 20 minutiSe fosse cosi' ogni 20 minuti aggiungerebbe una notizia, in realta' possono passare anche ore.
  • geppetto scrive:
    grandi giudici!!
    leggendo la sintesi della sentenza qui riportata, mi sento di esprimere il massimo cordoglio e la massima simpatia per chi, per una vicenda o per l'altra, si trova ad essere giudicato da questa massa di laureati all'università di sassogonfio, buttati avanti a calcioni e scatti d'anzianità, che non hanno la minima preparazione filosofico-giuridica per permettersi di condizionare la vita degli altri, e soprattutto del paese..In Italia, stranamente, quando uno raggiunge un ruolo di responsabilità (magistratura, direzione o amministrazione aziendale, informazione, politica..) perde in toto la responsabilità di ciò che fa, raggiungendo il ruolo di impunito.. E tutti gli impuniti vedono bene di aiutarsi... tanto ci sono i poveracci da martoriare..
    • pippuz non loggato scrive:
      Re: grandi giudici!!
      - Scritto da: geppetto
      leggendo la sintesi della sentenza qui riportata,
      mi sento di esprimere il massimo cordoglio e la
      massima simpatia per chi, per una vicenda o per
      l'altra, si trova ad essere giudicato da questa
      massa di laureati all'università di sassogonfio,
      buttati avanti a calcioni e scatti d'anzianità,
      che non hanno la minima preparazione
      filosofico-giuridica per permettersi di
      condizionare la vita degli altri, e soprattutto
      del
      paese..
      In Italia, stranamente, quando uno raggiunge un
      ruolo di responsabilità (magistratura, direzione
      o amministrazione aziendale, informazione,
      politica..) perde in toto la responsabilità di
      ciò che fa, raggiungendo il ruolo di impunito.. E
      tutti gli impuniti vedono bene di aiutarsi...
      tanto ci sono i poveracci da
      martoriare..qualunquista
      • Drummer scrive:
        Re: grandi giudici!!

        qualunquistaEh, già. Dimmi dove ha sbagliato.
        • pippo75 scrive:
          Re: grandi giudici!!
          - Scritto da: Drummer

          qualunquista
          Eh, già. Dimmi dove ha sbagliato.a dire la verità.dopotutto la corte di cassazione a fare sentenza alla membro di chihuahua è famosa ( ma non solo loro ).Ma l'Emilio nazionale può barattarsi come intermediario?
        • Nome e cognome scrive:
          Re: grandi giudici!!
          - Scritto da: Drummer

          qualunquista
          Eh, già. Dimmi dove ha sbagliato.non sbaglio ma qualunquismo. Come OVVIO si tratta di cse ben diverse. si fa qualunquismo quando si dice che sono tutti uguali, tutti ugualmente disonesti e incompetenti, quando si dice che in italia è sempre così, che sarà sempre così e che non si potra mai cambiara.Ma ina realtà sono proprio gli appartenenti alla casta che ci tengono che il popolino sprovveduto e tonto creda queste cose. Perchè così potranno sempre continuare a fare quello che vogliono. non si può assimilare un giudice a un giornalista a un politico a un magistrato. non si può accumunare la malafede alla incompetenza. Non si può mai fare di tutt'erba un fascio. Perchè è proprio con quel fascio che si martoriano i poveracci.
          • categoria protetta scrive:
            Re: grandi giudici!!
            Sono d'accordo con te anche perchè noto che molte persone, che apparentemente non hanno particolari problemi per protestare, non fanno altro che usare i loro blog per attaccare in modo qualunquista e scomposto presunti privilegi di persone, o caste protette, quando si potrebbe invece fare delle critiche più composte e ragionate, ponendo in luce aspetti negativi e positivi; perchè nulla è completamente positivo, o negativo, come una visione manichea potrebbe invece suggerire.Secondo me per fare un articolo occorre analizzare i fatti e creare qualcosa di nuovo e personale interpretandoli, per questo in alcuni casi occorre anche la competenza offerta da una laurea, e se molti bloggers dimostrano di saper ben scrivere, pur non essendo giornalisti, mi sembra strano che alcuni di essi invece non capiscano che non è possibile scrivere notizie offensive e qualunquiste: per avere libertà di stampa occorre dimostrare di avere etica professionale. Per questo condivido pienamente anche le perplessità di chi ha scritto l'articolo.Inoltre secondo me non bisogna trascurare (e su questo la sentenza mi pare utile) che alcuni forum e blog potrebbero essere manipolati e per questo anche apparentemente molto frequentati, nel senso che sia i messaggi che le risposte possono teoricamente essere scritti da una stessa mano. La non punibilità per i messaggi del blogger, aprirebbe quindi le porte ad accertare, in caso di reati, chi ha scritto le risposte e quindi verificare se non vi sia anche il tentativo di manipolare le discussioni, indirizzando le risposte degli utenti di un blog, il che qualora accada, non sarebbe di poco conto, proprio sotto il profilo della libertà di informazione.
  • burp scrive:
    chissene
    come da titolo
Chiudi i commenti