RFID sì, ma inclonabili

Verayo, startup della Silicon Valley, annuncia i chip RFID anticontraffazione. Unici per natura, sono basati su un progetto del Massachussetts Institute of Technology

Roma – RFID per tutti, dice la startup Verayo , direttamente dalla Silicon Valley. Ma non com’è stato finora : si tratta di chip RFID inclonabili , sicuri.

Il trucco alloggia in un PUF, che sta per Physically Unclonable Functions , Funzioni Fisicamente Inclonabili. Il corrispondente algoritmo è stato sviluppato dal Massachussetts Institute of Technology e promette di impedire finanche allo stesso costruttore di violarne l’unicità.

Gizmodo si spiccia a definirlo DNA elettronico. Si tratta, infatti, di piccoli circuiti – spiega l’azienda – che sfruttano la stessa fase di fabbricazione per generare un numero illimitato di imprevedibili ed affidabili chiavi uniche per ogni chip. Essendo impossibile duplicare le variazioni nel processo di fabbricazione, anche per lo stesso fabbricante è impossibile far generare il medesimo responso in altri chip, sottolinea VNUNet .

Niente più rischio di clonazioni, dunque. E ne beneficeranno molte circostanze di impiego, non ultima quella di Tikitag , una startup che lancia il suo sistema di Internet Tagging : basterà disporre del relativo kit e si potrà taggare di tutto, Internet compresa, associando magari una pagina Web ben definita ad un determinato oggetto.

Il background tecnico di Verayo è inevitabilmente serio : “la contraffazione è oggi un fatto importante – dice Anant Agrawal, CEO di Verayo – Varca confini geografici e industriali, si presenta sia online che offline e Verayo, con i propri chip RFID, offre un modo semplice ed efficace per porre fine al problema”.

Marco Valerio Principato

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Gigoachef scrive:
    Ma che c'entra "guerriero" con "jaunty"?
    "jaunty" e' praticamente un sinonimo di "dapper", vuol dire all'ultimo grido, sbarazzino; oppure sfrontato, spavaldo. E' un po' complicato da tradurre, ma di certo "guerriero" non c'entra un tubo!
  • Snogar scrive:
    Installatore in ubuntu
    Una cosa che devono sviluppare il prima possibile è un maledettissimo installatore per driver e programmi ....è da più di un mese che sto cercando di installare i driver ati senza successo :( ....nonostante le miriadi di guide presenti in rete ....ba!
    • oh no scrive:
      Re: Installatore in ubuntu
      Non è assolutamente vero. Assolutamente! Gnu/Linux, nelle sue ultime forme, è facile, fa-ci-lis-si-mo, e ci sono almeno 8 miliardi di utenti, più dell'attuale popolazione mondiale, pronta a risolvere o ad aiutarti a risolvere senza fallo i tuoi problemi con Linux, quali che siano.Quindi se non riesci ad installare qualcosa, o se qualcosa che dovrebbe andare liscia come l'olio non va nonostante i prodighi aiuti, è colpa tua perchè non ti impegni e sei un niubbo utonto incapace.Meriti di restare nel girone dei Windowsiani, quantomeno.Su, dai, non si sta poi così male, io ne ho passate tante dal 78 ad ora e in quel girone ci sto comodissimo, mi ci trovo davvero bene nonostante le scappatelle verso l'empireo Linqualcosa, doverose giusto per vedere se altrove si sta meglio, ma fin ora ha prevalso il "torna a Surriento, Windows spietta a te..."
    • anonimo scrive:
      Re: Installatore in ubuntu
      Esiste e si chiama Gestore pacchetti SynapticSistema - Amministrazione - Gestore pacchetti Synapticcerca ati e poi seleziona il pacchettoil resto lo fa da solo e se in futuro ci saranno aggiornamenti ti arriveranno in automatico
      • bahhh scrive:
        Re: Installatore in ubuntu
        Ma fatemi il piacere !!! i veri utonti siete voi che siete fissati con linux. è vero è un ottimo sistema operativo ma per installare i software o hai internet o è meglio che lasci perdere. Con windows click due volte e parte l'installazione, con linux se non hai internet partono i problemi con le dipendenze e sei fregato. Voi linuxiani (Utonti)sapete solo offendere e basta.
        • anonimo scrive:
          Re: Installatore in ubuntu
          Si può fare anche da cd ma è più comodo usare internet, perchè avere archivi di CD che poi si usano una volta solaInternet dal produttore al consumatore !
          • bahhh scrive:
            Re: Installatore in ubuntu
            Vallo a raccontare a chi non ha internet e che per installare un programmino del cavolo si deve vedere rispondere che "non hai le dipendenze per installare il programma" e che magari non sono presenti nemmono nel cd di installazione.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Installatore in ubuntu
            guarda che le dipendenze necessarie vengono scaricata...
          • krane scrive:
            Re: Installatore in ubuntu
            - Scritto da: bahhh
            Vallo a raccontare a chi non ha internet e che
            per installare un programmino del cavolo si deve
            vedere rispondere che "non hai le dipendenze per
            installare il programma" e che magari non sono
            presenti nemmono nel cd di installazione.Tu sapendo di non avere internet ti porti solo il CD di installazione ? (rotfl)(rotfl)(rotfl)E per la lingua come fai allora ?E' proprio vero che con l'espansione di internet tutti i lamer si mettono a fare gli installatori...
          • AGM scrive:
            Re: Installatore in ubuntu
            Chi non ha Internet oggi, non ha motivo di usare un computer.
          • krane scrive:
            Re: Installatore in ubuntu
            - Scritto da: AGM
            Chi non ha Internet oggi, non ha motivo di usare
            un computer.Guarda che per masturbarti le immagini le puoi salvare in una cartella eh....
          • bla bla bla scrive:
            Re: Installatore in ubuntu
            e per guardarti i film porno puoi usare linux
          • five scrive:
            Re: Installatore in ubuntu
            - Scritto da: AGM
            Chi non ha Internet oggi, non ha motivo di usare
            un
            computer.Vero solo nei casi dove usare un programma ci vuole l'OK (via internet) della casamadre dell'applicativo.Poi? Quanto serve internet?
          • pippo75 scrive:
            Re: Installatore in ubuntu
            - Scritto da: bahhh
            Vallo a raccontare a chi non ha internet e che
            per installare un programmino del cavolo si deve
            vedere rispondere che "non hai le dipendenze per
            installare il programma" e che magari non sono
            presenti nemmono nel cd di
            installazione.Il problema delle dipendenze è sicuramente un problema sentito, coincidenza esistono alcuni programmi che creano dei pacchetti con dentro tutto."Purtroppo" al momento sono ancora poco diffusi, la maggioranza sembra che preferisca scaricare direttamente da internet.Per maggiori info puoi cercare "autopackage".ciao
        • Mauro Marrone scrive:
          Re: Installatore in ubuntu
          Essere "CIUCCI" non è un alibi
    • Darkat scrive:
      Re: Installatore in ubuntu
      Ciao non so se ti può essere d'aiuto ma per chi è meno esperto o pratico esiste un'applicativo che a volte, ma non sempre, può aiutare, si chiama envy e si installa da synaptic ^^ e do anche una risposta a quelli che ti hanno risposto senza però cercare di aiutarti: internet serve pure su windows, voglio vedere come vi scaricare le crack dei vostri programmi preferiti altrimenti...
  • pippo75 scrive:
    cosa avrebbe di nuovo
    ( premessa, parlando del lato desktop ).a parte i pacchetti aggiornati.Rispetto alla versione precedente cosa avrebbe di innovativo?Rispetto alle altre distro, quale sarebbe il vero cavalli di battaglia che spinge ad installare ubuntu?Non sarebbe meglio che oltre a sviluppare versioni nuove di ubuntu, la canonical per attrarre nuovi clienti, portasse avanti lo sviluppo di quello applicazioni che tanto l'untente copia e pi2pia su internet ( e che in genere richiedenono miciosoft winsurf ).
    • gnulinux86 scrive:
      Re: cosa avrebbe di nuovo
      Per quelle poche info che siano su questa nuova futura versione , basta leggere l'articolo e seguire i link.
  • Nibiru scrive:
    Grande Ubuntu!
    Con una versione ogni 6 mesi sta facendo passi da gigante.Io mi trovo bene anche con la versione 8.04, mi aspetto ulteriori sorprese nei prossimi.
  • bestia scrive:
    bha...
    "che l'esperienza d'uso sia comparabile a quella dei tradizionali e più importanti sistemi operativi sul mercato, "a me pare che siamo ancora abbastanza lontani da questo..ma forse in 7 mesi cambierà tutto..
    • Mor C scrive:
      Re: bha...
      ci sono tante piccole cose che la rendono migliore rispetto ai sistemi microsoft (di apple non so).l'ergonomia è una bella cosa! ;-)
      • nome e cognome scrive:
        Re: bha...
        - Scritto da: Mor C
        ci sono tante piccole cose che la rendono
        migliore rispetto ai sistemi microsoft (di apple
        non
        so).

        l'ergonomia è una bella cosa! ;-)Ad averla.
    • Energy drink scrive:
      Re: bha...
      - Scritto da: bestia
      "che l'esperienza d'uso sia comparabile a quella
      dei tradizionali e più importanti sistemi
      operativi sul mercato,
      "

      a me pare che siamo ancora abbastanza lontani da
      questo..ma forse in 7 mesi cambierà
      tutto..Ogni os ha i suoi pregi.L'interfaccia di Ubuntu è confrontabile con XP, forse non ai livelli di Vista ma ci manca poco.Poi alcune cose vanno meglio altre peggio ma è normale.Faccio un esempio in vista per proteggere dai casini MS ha fatto una cartella di backup delle DLL che va dai 6 ai 20 GB a seconda dei casi (windowswinsxs).Non esagero: nel mio portatile nuovo con niente a bordo è già oltre i 6 GB.In Linux questo non c'è.Alla MS dicoo si ma tanto lo spazio disco costa poco.Ora tu spiega all'utente che ha pagato il suo HD a stato solido da 32 GB a peso d'oro che perde il 20% di quello che ha pagato perché la MS non sa gestire gli update...Anche questo fa parte dell'esperienza d'uso: e gli strumenti di update di Debian sono molto validi.
      • bestia scrive:
        Re: bha...
        sì, ma non volevo dire che fare le cose è impossibile o che linux va peggio o che è più pesante, però ancora troppo spesso bisogna cercare guide per fare le cose, e aprire la console, etcetc. spesso non è difficile e le cose vanno, però chiaramente non si può dire che l'esperienza d'uso sia paragonabile..
      • nome e cognome scrive:
        Re: bha...

        Non esagero: nel mio portatile nuovo con niente a
        bordo è già oltre i 6
        GB.
        In Linux questo non c'è.Ovviamente stai scherzando, o sei ironico, o non ha mai provato linux.Un'installazione standard non solo ti riempie il disco di documentazione incomprensibile, di file di configurazione di esempio ma soprattutto di librerie che fanno tutte la stessa cosa, inoltre ti devi beccare i sorgenti del kernel altrimenti non puoi ricompilare i driver. Non essendoci un sistema di riferiemento ogni programmatore usa la libreria che preferisce e generalmente te le tieni sul sistema anche se rimuovi il programma.
        • krane scrive:
          Re: bha...
          - Scritto da: nome e cognome

          Non esagero: nel mio portatile nuovo con niente

          a bordo è già oltre i 6 GB.

          In Linux questo non c'è.
          Ovviamente stai scherzando, o sei ironico, o non
          ha mai provato linux.Com'e' allora che sull'eee con disco da 4Gb ci stanno i programmi piu' vari gia' installati, hai ancora spazio per i dati e se guardi bene scopri che c'e' pure una partizione di ripristino da 1 Gb ???? (rotfl)
          Un'installazione standard non solo ti riempie il
          disco di documentazione incomprensibile, di file
          di configurazione di esempio ma soprattutto di
          librerie che fanno tutte la stessa cosa, inoltre
          ti devi beccare i sorgenti del kernel altrimenti
          non puoi ricompilare i driver.Se lo vuoi ricompilare ti servono, ma chi lo compila piu' dopo l'ubuntu :'( Era cosi' bello tirarsela con i winari...
          Non essendoci un sistema di riferiemento ogni
          programmatore usa la libreria che preferisce e
          generalmente te le tieni sul sistema anche se
          rimuovi il programma.
          • nome e cognome scrive:
            Re: bha...

            Com'e' allora che sull'eee con disco da 4Gb ci
            stanno i programmi piu' vari gia' installati, hai
            ancora spazio per i dati e se guardi bene scopri
            che c'e' pure una partizione di ripristino da 1
            Gb
            ????L'eee usa xandros e non ubuntu, una distro tagliata apposta per dispositivi mobili. E se guardi bene non ci puoi installare sopra alcun driver... se appena provi a compilare qualcosa splat.
            Se lo vuoi ricompilare ti servono, ma chi lo
            compila piu' dopo l'ubuntu :'( Era cosi' bello
            tirarsela con i
            winari...Chi lo ricompila più? Ogni volta che cambi kernel il driver che hai compilato non vanno più e purtroppo per il talebano linaro sono ancora molti i driver che hanno bisogno di essere ricompilati. Quindi potete ancora tirarvela con i winari, che si divertono un mondo a vedervi ingrassare nelle cantine.

            Non essendoci un sistema di riferiemento ogni

            programmatore usa la libreria che preferisce e

            generalmente te le tieni sul sistema anche se

            rimuovi il programma.
    • Senbee scrive:
      Re: bha...
      Hai ragione, in effetti Vista è molto meno usabile di Ubuntu, è ancora molto lontano. Ti fa perdere tempo con cose complicate e perdite di tempo come l'installazione e l'aggiornamento di antivirus, il defrag, il rallentamento del sistema a ogni installazione e disinstallazione, il dover aggiornare a mano tutte le applicazioni e non in un'unica botta insieme al sistema, il dover aspettare che la MS risolva i bug e non poter lasciare che la comunità li trovi e li risolva più in fretta, il doversi andare a cercare tutte le applicazioni e poi scaricarle a mano e installarle a mano premendo sempre tante volte next (e non selezionandole dalla lista di tutte le applicazioni esistenti e certificate), il non poterlo installare su hardware non di ultima generazione, la sua pachidermicità, il dover crearsi un utente non amministratore e configurare tutte le applicazioni perché funzionino non da amministratore altrimenti il sistema si prende ogni genere di malware, eccetera. È davvero inusabile ancora questo "Vista", chissà se fra qualche tempo gli sviluppatori riusciranno a renderlo comodo come già lo è Ubuntu.:D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 settembre 2008 16.32-----------------------------------------------------------
  • Massimo Tristano scrive:
    Una seria opinione su Ubuntu.
    Amo Ubuntu, la sua qualità (sopratutto rapportata al prezzo), la sua efficienza, il modo in cui è presentato e supportato, sviluppato ma soprattutto, la filosofia che vi è alle spalle che raccoglie tutti gli ideali del Software Libero e dell'umanità e solidarietà nell'informatica in un solo prodotto.Ma Ubuntu, come tutte le distribuzioni di GNU/Linux, è ben oltre che un sistema operativo completo e funzionale. È la risposta vera, forte, robusta a una informatica che diventa sempre più dominante del mondo, che diventa sempre più indispensabile a tutti, dove tanta gente poco onesta ha da sempre speculato e speculato, senza che qualcuno vi si opponesse in maniera sostanziale.Grazie al Software Libero, GNU/Linux e Ubuntu, l'utopia di un mondo meraviglioso, basato sulla solidarietà, sull'aiuto reciproco e disinteressato, sulla libertà di sapere con cosa hai a che fare fin nei minimi dettagli, almeno nel mondo informatico, diventa meno utopia e più realtà.Grazie davvero.
    • next scrive:
      Re: Una seria opinione su Ubuntu.
      - Scritto da: Massimo Tristano
      Grazie al Software Libero, GNU/Linux e Ubuntu,
      l'utopia di un mondo meraviglioso, basato sulla
      solidarietà, sull'aiuto reciproco e
      disinteressato, sulla libertà di sapere con cosa
      hai a che fare fin nei minimi dettagli, almeno
      nel mondo informatico, diventa meno utopia e più
      realtà.

      Grazie davvero.Ma è sempre la stessa persona che scrive il medesimo post?Sembra una setta
      • Massimo Tristano scrive:
        Re: Una seria opinione su Ubuntu.
        - Scritto da: next
        Ma è sempre la stessa persona che scrive il
        medesimo
        post?
        Sembra una settaÈ inutile, è proprio impossibile scrivere un commento intelligente in questo portale. Non lo faccio più, tranquillo.
        • next scrive:
          Re: Una seria opinione su Ubuntu.
          - Scritto da: Massimo Tristano
          - Scritto da: next

          Ma è sempre la stessa persona che scrive il

          medesimo

          post?

          Sembra una setta

          È inutile, è proprio impossibile scrivere un
          commento intelligente in questo portale. Non lo
          faccio più,
          tranquillo.Senti scrivi quello che ti pare. Te e gnulinux sembrate due testimoni di geova. Ma dite qualcosa di vostro invece delle solite menate filosofiche sui SO che puntualmente appaiono in ogni articolo che riguarda linux.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            nel primo commento parlavi di setta,adesso di testimoni geova, nel prossimo, di cosa parlerai? delle crociate?Siamo su punto-informatico, sei ami discutere di argomenti riguardanti la fede religiosa, hai sbaglaito sito.
          • next scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            - Scritto da: gnulinux86
            nel primo commento parlavi di setta,adesso di
            testimoni geova, nel prossimo, di cosa parlerai?
            delle
            crociate?
            Siamo su punto-informatico, sei ami discutere di
            argomenti riguardanti la fede religiosa, hai
            sbaglaito
            sito.Hai sempre impestato il sito con i tuoi polpettoni di copia e incolla senza senso. Te l'hanno già dettto mi pare.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            Ma non ti riesce proprio a parlare di informatica adesso, siamo passati ai polpettoni.
          • logicaMente scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            - Scritto da: gnulinux86
            Ma non ti riesce proprio a parlare di informatica
            adesso, siamo passati ai
            polpettoni.Parlando di informatica, ti sta dicendo che hai ripetuto molte volte delle sequenze di byte semanticamente identiche. Questo tipo di ridondanza è superflua per la comprensione del concetto e non aggiunge informazione.Lo quoto, anche a me farebbe piacere non sprecare ancora banda a leggere le stesse identiche frasi ogni volta.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            Ti obbliga qualcuno?
          • logicaMente scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            - Scritto da: gnulinux86
            Ti obbliga qualcuno?Ti giro la domanda: ti obbliga qualcuno (a scrivere sempre le stesse cose, ovviamente)?
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            Come io son libero di scrivere, tu sei libero di non leggermi.
          • five scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            - Scritto da: gnulinux86
            Come io son libero di scrivere, tu sei libero di
            non
            leggermi.... ma come disse Open Source"Guarda, non si può permettere che certe idiozie rimangano incommentate.Rischiando che passino per verità al primo utonto che passa..."
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            è vero certo idiozie non possono essere non commentate, appunto ti ho risposto.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            - Scritto da: next
            - Scritto da: Massimo Tristano

            - Scritto da: next


            Ma è sempre la stessa persona che scrive il


            medesimo


            post?


            Sembra una setta



            È inutile, è proprio impossibile scrivere un

            commento intelligente in questo portale. Non lo

            faccio più,

            tranquillo.

            Senti scrivi quello che ti pare.Meno male che li hai autorizzati tu.
            Te e gnulinux
            sembrate due testimoni di geova. Quello che sembri tu non lo posso scrivere.
      • vrms scrive:
        Re: Una seria opinione su Ubuntu.
        - Scritto da: next
        - Scritto da: Massimo Tristano


        Grazie al Software Libero, GNU/Linux e Ubuntu,

        l'utopia di un mondo meraviglioso, basato sulla

        solidarietà, sull'aiuto reciproco e

        disinteressato, sulla libertà di sapere con cosa

        hai a che fare fin nei minimi dettagli, almeno

        nel mondo informatico, diventa meno utopia e più

        realtà.



        Grazie davvero.

        Ma è sempre la stessa persona che scrive il
        medesimo
        post?
        Sembra una settaChe dire piuttosto di chi sforna risposte preconfezionate come la tua? Lo fate per soldi o per spirito gregario di realizzazione attraverso MS?
        • next scrive:
          Re: Una seria opinione su Ubuntu.
          - Scritto da: vrms
          Che dire piuttosto di chi sforna risposte
          preconfezionate come la tua? Lo fate per soldi o
          per spirito gregario di realizzazione attraverso
          MS?Non frequento MS, hai cacato di fuori
      • asd scrive:
        Re: Una seria opinione su Ubuntu.
        che palle questo altro discepolo, tra due fuochi, tra quelli che cercano di spingere linux/gnu e quelli tipo next che se non rompono in un thread su gnu/linux finnanco bsd non riescono a trovare il senso delle loro opinioni
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Una seria opinione su Ubuntu.
          - Scritto da: asd
          che palle questo altro discepolo, tra due fuochi,
          tra quelli che cercano di spingere linux/gnu e
          quelli tipo next che se non rompono in un thread
          su gnu/linux finnanco bsd non riescono a trovare
          il senso delle loro
          opinionii tipi come next hanno delle opinioni?Davvero?
    • Logan scrive:
      Re: Una seria opinione su Ubuntu.
      AMEN.
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Una seria opinione su Ubuntu.
        La parole da te scritta, "Amen" è una parola ebraica, che significa:"certamente" "in verità", per i cristiani assume anche il significato di "così sia" "così è".é una parola che con 'l'informatica, non centra nulla, ma forse ho capito, volevi dire che sei d'accordo, ma bastava scrivere "quoto".-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 settembre 2008 15.08-----------------------------------------------------------
    • nome e cognome scrive:
      Re: Una seria opinione su Ubuntu.

      Grazie al Software Libero, GNU/Linux e Ubuntu,
      l'utopia di un mondo meraviglioso, basato sulla
      solidarietà, sull'aiuto reciproco e
      disinteressato, sulla libertà di sapere con cosa
      hai a che fare fin nei minimi dettagli, almeno
      nel mondo informatico, diventa meno utopia e più
      realtà.

      Grazie davvero.Grazie! Noi che lavoriamo nell'IT e da piccoli sognavamo di poterci mantenere con la programmazione siamo grati a società come Canonical. Finalmente abbiamo capito il vero valore del lavoro del programmatore: il software deve essere libero, il lavoro d'intelletto deve essere disponibile a tutti, le idee brillanti devono essere condivise. Il tutto, ovviamente, gratis. Siamo entusiasti nell'apprendere che l'unico prodotto tecnologico al mondo a dover essere gratuito è il software. Siamo orgogliosi di essere i soli ed unici contribuenti al mondo equo e solidale, dove tutto ha un prezzo tranne il lavoro dei programmatori. Mi fa sentire orgoglioso vedere che il mio idraulico stampa le fatture usando linux perchè so che un giorno anche io potrò contribuire a quel fantastico software e di conseguenza facilitare il suo lavoro. Mi fa ancora più piacere sapere che Canonical ha come mission il rendere linux semplice ed utilizzabile a tutti, era profondamente ingiusto che il programmatore traesse ingiusto profitto dal dare supporto ad un software gratuito. Grazie perchè ora faccio l'idraulico anch'io, uso linux per stampar le fatture e godo immensamente quando si rompe un rubinetto a casa di un programmatore.Per fortuna nel nostro ramo il nessuno fa le cose gratis.
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Una seria opinione su Ubuntu.
        Lo sai che i programmatori Ubuntu(Canonical) sono pagati?Anche quelli di Firefox(Mozilla) sono pagati.Anche quelli di OpenOffice(Sun) sono pagati.Anche quelli di Chrome(Google) sono pagati.Ho capito forse tu non sai, cose è una licenza Open!?Anche se un prodotto OpenSource può essere a pagamento o gratuito, ha sempre dietro dei programmatori regolarmente pagati, vedi Canonical, Mozilla, Sun,Google, il fatto che il sorgente sia libero, quindi visibile a disposizione di tutti, ciò non toglie gli stipendi ai programmatori delle rispettive software House, ma da la possibilità, anche ad altri(volontariamete non sono obbligati) di contribuire alla sviluppo, alla risoluzione delle falle, ed a proporre anche nuove idee.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 settembre 2008 15.34-----------------------------------------------------------
        • anonimo scrive:
          Re: Una seria opinione su Ubuntu.
          - Scritto da: gnulinux86
          Lo sai che i programmatori Ubuntu(Canonical) sono
          pagati?Lo sai che sono quattro gatti i programmatori assunti da Canonical? Pensi che tutte le applicazioni che trovi su Ubuntu le abbiano scritte loro?Canonical è stata ultra-criticata per non aver contribuito abbastanza alla parte upstream.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            Chiamali come vuoi tu 4 gatti, ma sono sempre pagati.Non ho detto che scrivono tutte le applicazioni loro, lo pensi tu.Canonical è stata criticata, dove è il problema, per caso in base alle critiche non hanno pagato i loro programmatori?Nel mio commento ci sono anche altri esempi oltre Canonical, potresti commentarli!?.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 settembre 2008 20.58-----------------------------------------------------------
          • anonimo scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            - Scritto da: gnulinux86
            Nel mio commento ci sono anche altri esempi oltre
            Canonical, potresti
            commentarli!?.Certo Mozilla sino all'anno scorso erano 20 programmatori, dichiarato da Robert O'Callahan dipendente di Mozilla. Ora sono pochi di più.Google è un'azienda open source? Buono da sapersi. Google Earth dov'è il sorgente? Picasa? Su chrome cmq hanno lavorato una ventina di programmatori a tempo pieno per 2 anni.Sun non lo so quanti siano, ma loro hanno lavorato su Java per anni tenendolo chiuso e poi l'hanno aperto, mentre OpenOffice non è altro che un ex programma chiuso. Non credo siano poi tantissimi vista la ciofeca che è rimasta in questi anni OO.Ora guardiamo Microsoft: 50'000 programmatori, Apple 20'000 per non parlare poi dell'indotto e dei loro bilanci.Cmq tu fai pure il fanatico e arrampicati sui vetri, tanto so già che piuttosto di dare ragione a qualcun altro preferiresti ammazzarti.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            - Scritto da: anonimo
            Ora guardiamo Microsoft: 50'000 programmatori,
            Apple 20'000 Insomma a quanto pare meno sono i programmatori, migliore è il prodotto...
          • krane scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            - Scritto da: dont feed the troll
            - Scritto da: anonimo

            Ora guardiamo Microsoft: 50'000 programmatori,

            Apple 20'000
            Insomma a quanto pare meno sono i programmatori,
            migliore è il prodotto...Dove hai preso i dati ?Vorrei sapere quanti di quei programmatori sono cococo o equivalente, so che M$ fa largo uso di lavoratori a brevissimo termine.Inoltre bisognerebbe anche vedere che percentuale sono i programmatori rispetto al resto dei lavoratori prima di dare opinioni frettolose.
          • egrep scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: gnulinux86

            Nel mio commento ci sono anche altri esempi
            oltre

            Canonical, potresti

            commentarli!?.

            Certo Mozilla sino all'anno scorso erano 20
            programmatori, dichiarato da Robert O'Callahan
            dipendente di Mozilla. Ora sono pochi di
            più.
            Google è un'azienda open source? Buono da
            sapersi. Google Earth dov'è il sorgente? Picasa?
            Su chrome cmq hanno lavorato una ventina di
            programmatori a tempo pieno per 2
            anni.
            Sun non lo so quanti siano, ma loro hanno
            lavorato su Java per anni tenendolo chiuso e poi
            l'hanno aperto, mentre OpenOffice non è altro che
            un ex programma chiuso. Non credo siano poi
            tantissimi vista la ciofeca che è rimasta in
            questi anni
            OO.

            Ora guardiamo Microsoft: 50'000 programmatori,
            Apple 20'000 per non parlare poi dell'indotto e
            dei loro
            bilanci.
            Questa analisi è totalmente sballata.Prima di tutto i numeri. Qualora fossero esatti - e li prendiamo per buoni - questi devono essere valutati non in assoluto come hai fatto tu, ma in relazione al grado di diffusione dei prodotti di alcune società rispetto ad altre.E' chiaro che M$ abbia + dipendenti e programmatori pagati di quanto non ne abbiano le aziende che distribuiscono o lavorano con Linux. Linux occupa una quota di mercato irrisoria rispetto a Microsoft e alla stessa Apple.Ma se vogliamo introdurre una piccola nota di folclore nel commentare questo dato, potremmo tranquillamente affermare che, nonostante questo esercito di programmatori a libro paga di M$, da Redmond non è ancora venuto fuori un OS degno di questo nome, quantomeno se paragonato a Linux e in particolare ad alcune distribuzioni, Ubuntu in testa.Seconda questione: il modello di business che gira intorno all'open source non è paragonabile a quello tradizionale del software proprietario. I programmatori che lavorano nell'open sono pagati dalle aziende che utilizzano il software. Cioè si paga un programmatore affinché questi continui a sviluppare il software vitale per l'azienda, sopratutto i mantainer di grossi progetti. Le aziende che distribuiscono Linux nel settore enterprise (=quello che in un economia come la nostra sgancia il soldo) campano prevalentemente sui servizi di assistenza ai propri prodotti, piuttosto che dalla vendita degli stessi.Il "dare a gratis" il loro software agli utenti, sopratutto quelli "domestici", garantisce loro non solo un ritorno d'immagine, quando il software è largamente diffuso (e per quanto riguarda Ubuntu questo è incontestabile), ma anche una schiera di programmatori che, in cambio della possibilità di utilizzare senza restrizioni e a costo zero uno specifico software, sono disposti a metterci del loro per migliorarlo sempre di più. E di mettersi in evidenza anche come programmatori capaci, arricchendo il loro curriculum e la loro professionalità, che in un mercato del lavoro altamente concorrenziale come il nostro non è certo roba di poco conto. A dimostrazione di ciò, non sono pochi i casi di programmatori open assunti proprio anche da software house che hanno sempre avversato il software libero.Tutto questo - è chiaro a molti, meno ad altri - è soltanto agli inizi e solo in questi ultimi tempi sta avendo una brusca ma costante accelerazione. E anche grazie a proprio a Canonical.E infatti è solo in questi anni che un'azienda (con altre al seguito) - per la prima volta nella storia dell'informatica degli ultimi decenni - ha deciso di commercializzare i propri prodotti con a bordo Linux. E guarda caso proprio con una distribuzione di Canonical.Insomma siamo di fronte a un fenomeno in espansione, con enormi potenzialità di sviluppo. Solo in Italia stentiamo a capirlo, ma con una popolazione che vanta il 66 per cento di persone prive di una formazione scolastica appena sufficiente ... bhè c'è poco di cui stupirsi.
        • nome e cognome scrive:
          Re: Una seria opinione su Ubuntu.

          Anche se un prodotto OpenSource può essere a
          pagamento o gratuito, ha sempre dietro deiTrovami un programma opensource a pagamento.
          programmatori regolarmente pagati, vedi
          Canonical, Mozilla, Sun,Google, il fatto che ilCanonical = miliardario sudamericano che non sa come spendere i suoi soldiMozilla = googleGoogle = pubblicità Sun = hardwareNessuna di queste aziende vive di software.
          sorgente sia libero, quindi visibile a
          disposizione di tutti, ciò non toglie gli
          stipendi ai programmatori delle rispettive
          software House, ma da la possibilità, anche ad
          altri(volontariamete non sono obbligati) di
          contribuire alla sviluppo, alla risoluzione delle
          falle, ed a proporre anche nuove
          idee.Nessuno mi ha ancora portato un esempio di software mainstream o anche di nicchia ma comunque con un numero di installazioni rilevanti, che venga venduto. Ovvero compro il software non l'assistenza.
          • egrep scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            - Scritto da: nome e cognome

            Anche se un prodotto OpenSource può essere a

            pagamento o gratuito, ha sempre dietro dei

            Trovami un programma opensource a pagamento.

            Nessuno mi ha ancora portato un esempio di
            software mainstream o anche di nicchia ma
            comunque con un numero di installazioni
            rilevanti, che venga venduto.
            Linux RedHat Enterprise
          • krane scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            - Scritto da: egrep
            - Scritto da: nome e cognome


            Anche se un prodotto OpenSource può essere a


            pagamento o gratuito, ha sempre dietro dei



            Trovami un programma opensource a pagamento.




            Nessuno mi ha ancora portato un esempio di

            software mainstream o anche di nicchia ma

            comunque con un numero di installazioni

            rilevanti, che venga venduto.



            Linux RedHat EnterpriseAnche la Xandros del'EEE mi pare sia a pagamento.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: egrep

            - Scritto da: nome e cognome



            Anche se un prodotto OpenSource può essere a



            pagamento o gratuito, ha sempre dietro dei





            Trovami un programma opensource a pagamento.







            Nessuno mi ha ancora portato un esempio di


            software mainstream o anche di nicchia ma


            comunque con un numero di installazioni


            rilevanti, che venga venduto.






            Linux RedHat Enterprise

            Anche la Xandros del'EEE mi pare sia a pagamento.Non è opensource.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.


            Nessuno mi ha ancora portato un esempio di

            software mainstream o anche di nicchia ma

            comunque con un numero di installazioni

            rilevanti, che venga venduto.



            Linux RedHat EnterpriseNon esiste il prodotto redhat enterprise in vendita senza supporto.
          • egrep scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            - Scritto da: nome e cognome
            Non esiste il prodotto redhat enterprise in
            vendita senza
            supporto.E che diavolo c'entra?
      • giuba scrive:
        Re: Una seria opinione su Ubuntu.
        - Scritto da: nome e cognome
        Siamo orgogliosi di essere i soli ed unici
        contribuenti al mondo equo e solidale, dove tutto
        ha un prezzo tranne il lavoro dei programmatori.post pieno di inesattezze e un po' ignorantello...secondo te se fai richiesta qui non ti pagano?http://webapps.ubuntu.com/employment/ma fai disinformazione perchè ti pagano o solo per ignoranza?
        • Petengy scrive:
          Re: Una seria opinione su Ubuntu.
          Non è che faccia disinformazione, purtroppo, è solo che "parla" perchè nostroSignore gli ha attaccato una bocca alla faccia..... è lo sport nazionale in Italia (e non solo temo)....Prendiamoli cosi' anche loro pagano le tasse nievvero ;)
        • anonimo scrive:
          Re: Una seria opinione su Ubuntu.
          - Scritto da: giuba
          - Scritto da: nome e cognome


          Siamo orgogliosi di essere i soli ed unici

          contribuenti al mondo equo e solidale, dove
          tutto

          ha un prezzo tranne il lavoro dei programmatori.


          post pieno di inesattezze e un po' ignorantello...

          secondo te se fai richiesta qui non ti pagano?

          http://webapps.ubuntu.com/employment/



          ma fai disinformazione perchè ti pagano o solo
          per
          ignoranza?Avrà torto, però con quell'annuncio non sei per niente convincente.Non è che se fai vedere che offrono una ventina di posti lo contraddici. Non sono neanche tutti lavori da programmatore...
        • nome e cognome scrive:
          Re: Una seria opinione su Ubuntu.

          secondo te se fai richiesta qui non ti pagano?

          http://webapps.ubuntu.com/employment/



          ma fai disinformazione perchè ti pagano o solo
          per
          ignoranza?Secondo te, la voce "revenues" del bilancio di canonical cosa dice? Ovviamente non mi aspetto che i bambini che infestano questo forum capiscano che una società per pagare gli impiegati DEVE avere un fatturato. Cosa che Canonical NON ha. Tutto è lasciato al buon cuore e all'eccentricità del miliardario che pompa soldi nella fondazione. Secondo te questi programmatori quanto sono pagati? Stranamente, al contrario delle abitudini anglosassoni, non vedo la voce stipendio minimo in quelle offerte. Saranno in linea col mercato? E se lo sono quanto può essere sostenibile? E soprattutto se domani Shuttleworth decide che i suoi soldi li vuole spendere per un altro viaggio nello spazio?
      • cognome e nome scrive:
        Re: Una seria opinione su Ubuntu.
        Ma vai a cag@re va.La quantità di boiate che hai scritto merita solo l'insulto.
      • federico ganci scrive:
        Re: Una seria opinione su Ubuntu.
        io nell'IT, ci lavoro, propio Linux, non capisco che senso abbia il tuo commento, mi sembra uno sfogo personale, seguito da una serie di menzione, magarì frutto dell'ignoranza, o forse cerchi di fare disinformazione, oppure sei un TROLL.
        • cognome e nome scrive:
          Re: Una seria opinione su Ubuntu.
          - Scritto da: federico ganci
          [...]
          oppure sei un
          TROLL.Buona l'ultima.Anche perché: no so voi, ma io non ho mai conosciuto un idraulico che rilasci regolare fattura.
          • non sono stato io! scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            - Scritto da: cognome e nome

            Buona l'ultima.

            Anche perché: no so voi, ma io non ho mai
            conosciuto un idraulico che rilasci regolare
            fattura.LOL! (rotfl)
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            - Scritto da: cognome e nome
            - Scritto da: federico ganci

            [...]

            oppure sei un

            TROLL.

            Buona l'ultima.

            Anche perché: no so voi, ma io non ho mai
            conosciuto un idraulico che rilasci regolare
            fattura.ROTFL
        • anonimo scrive:
          Re: Una seria opinione su Ubuntu.
          - Scritto da: federico ganci
          io nell'IT, ci lavoro, propio Linux, non capisco
          che senso abbia il tuo commento, mi sembra uno
          sfogo personale, seguito da una serie di
          menzione, magarì frutto dell'ignoranza, o forse
          cerchi di fare disinformazione, oppure sei un
          TROLL.Quindi per dire ciò significa che sei un programmatore che lavora su Linux e che crea programmi open source?Chissà quali importanti applicazioni hai creato. Ti prego non farmi stare sulle spine, dimmi subito quali sono così corro ad ammirarle.
        • nome e cognome scrive:
          Re: Una seria opinione su Ubuntu.
          - Scritto da: federico ganci
          io nell'IT, ci lavoro, propio Linux, non capisco
          che senso abbia il tuo commento, mi sembra uno
          sfogo personale, seguito da una serie di
          menzione, magarì frutto dell'ignoranza, o forse
          cerchi di fare disinformazione, oppure sei un
          TROLL.Oh quindi puoi dirmi come si chiama il software che la tua azienda vende per linux? Sono proprio interessato...
    • Nibiru scrive:
      Re: Una seria opinione su Ubuntu.
      Anche io uso Ubuntu per gli stessi principi, e non solo...è il migliore!
    • MILF scrive:
      Re: Una seria opinione su Ubuntu.
      - Scritto da: Massimo Tristano
      Amo Ubuntu, la sua qualità (sopratutto rapportata
      al prezzo), la sua efficienza, il modo in cui è
      presentato e supportato, sviluppato ma
      soprattutto, la filosofia che vi è alle spalle
      che raccoglie tutti gli ideali del Software
      Libero e dell'umanità e solidarietà
      nell'informatica in un solo
      prodotto.

      Ma Ubuntu, come tutte le distribuzioni di
      GNU/Linux, è ben oltre che un sistema operativo
      completo e funzionale. È la risposta vera, forte,
      robusta a una informatica che diventa sempre più
      dominante del mondo, che diventa sempre più
      indispensabile a tutti, dove tanta gente poco
      onesta ha da sempre speculato e speculato, senza
      che qualcuno vi si opponesse in maniera
      sostanziale.ok ci sta un quotino.
      Grazie al Software Libero, GNU/Linux e Ubuntu,
      l'utopia di un mondo meraviglioso, basato sulla
      solidarietà, sull'aiuto reciproco e
      disinteressato, sulla libertà di sapere con cosa
      hai a che fare fin nei minimi dettagli, almeno
      nel mondo informatico, diventa meno utopia e più
      realtà.qui no però, un conto è parlare di un MODELLO DI SVILUPPO DEL SOFTWARE un conto è parlare di libertà e della tua utopia.il software FOSS sicurmanete è la base di una informatica più democratica ed orizzontale del modello "ti controllo tutto io" ma non è il cancello dell'utopia.un po di ginnastica da camera non farebbe male eh
      Grazie davvero.ma prego
    • Portavoce universale scrive:
      Re: Una seria opinione su Ubuntu.
      HAHAHAHAHAHPer fortuna che non è vero.
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Una seria opinione su Ubuntu.
        Quindi l'autore del commento, al quale hai risposto starebbe mentendo su una sua opinione personale?
        • Portavoce universale scrive:
          Re: Una seria opinione su Ubuntu.
          No, sbaglia e basta.
          • krane scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            - Scritto da: Portavoce universale
            No, sbaglia e basta.(rotfl)Perfino la qualita' dei troll si sta abbassando...Principiante...
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Portavoce universale

            No, sbaglia e basta.

            (rotfl)

            Perfino la qualita' dei troll si sta abbassando...
            Principiante...C'è stato un tempo in cui i troll o ti facevano sganasicare, o ti facevano incazzare.Quelli bravi facevano entrambe le cose contemporanemaente e con 4 parole.Poi internet è diventato un fenomeno di massa, e ci si rompe solo i conigli.
          • Portavoce universale scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            Non sono un troll, solo perché ho scritto una trollata; non mi aspettavo neanche che mi si rispondesse; eppoi un troll convinto LO INIZIA, un discorso.
          • asp scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            toh era solo un bimbominkia
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            Se lo dici tu, ci credo dato, che leggerai sicuramente nel pensiero, per capire, che uno mente dicendo cosa pensa.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 settembre 2008 20.49-----------------------------------------------------------
          • Portavoce universale scrive:
            Re: Una seria opinione su Ubuntu.
            ?????????????Intendevo: sbaglia... a pensare questo.
  • infernus scrive:
    guerra a Windows 7
    Ubuntu vuole fare guerra a Windows 7 sui tempi di avvio????A parte gli scherzi, non sono ben chiare le innovazioni di questo nuovo OS, ma è una cosa è chiara: a win7 non passerò mai!AHAHAHAHAHAHAHAHAHA
  • gnulinux86 scrive:
    Diffusione e successo.
    Ubuntu è la distro linux con la più veloce diffusione:http://www.tuxjournal.net/?p=4121Questi risultati hanno spinto grossi produttori come Dell a vendere anche Ubuntu preinstallato:http://www.dell.com/content/topics/segtopic.aspx/ubuntu?c=us&l=en&s=dhsOltre che IBM:http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=7979&numero=999Anche progetti italiani:http://www.spaziominimo.it/Che dire, finalmente si va decisi sulla via di di linux anche in ambito domestico.
    • Vincenzo M. scrive:
      Re: Diffusione e successo.
      Ubuntu ha raggiunto stime diffusione alte in breve tempo, raggiungendo quasi Mandriva una distra storica Linux presente da oltre il triplo degli anni di Ubuntu, secondo me grazie alla società che c'è dietro cioè Canonical, che è riusciuta dare ad Ubuntu uno grossa visibilità. La cosa mi che mi fa più piacere è il proliferarsi di linux preinstallato, io lo chiamerei effetto Ubuntu.
    • marco scrive:
      Re: Diffusione e successo.
      Certo che passare le giornate a fare evangelizzazioni su linux bisogna essere proprio messi male.Almeno avessi detto qualcosa di tuo.
      • krane scrive:
        Re: Diffusione e successo.
        - Scritto da: marco
        Certo che passare le giornate a fare
        evangelizzazioni su linux bisogna essere proprio
        messi male.
        Almeno avessi detto qualcosa di tuo.Pensa che il termine "Evangelizzazione" riferito ai sistemi operativi l'ha inventato Microsoft...
      • drkMaster scrive:
        Re: Diffusione e successo.
        Ora che hai detto il tuo... per cortesia, non ingolfare ulteriormente il forumGrazie
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Diffusione e successo.
        Dato che parli di evangelizzazione, credo che tu sia un utente Windows(fan boy), perchè quel termine in informatica viene usato da Microsoft.Devi capire che fornire dati non significa quel termine religioso che usa Microsoft e a quanto pare anche i suoi utenti. Se sei frustrato a causa dei problemi del sistema che utilizzi, non prendendertela attaccando chi parla di altri sistemi, non ottieni nulla, non roderti il fegato.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 settembre 2008 12.47-----------------------------------------------------------
    • abacaro scrive:
      Re: Diffusione e successo.
      per avvicinarmi al mondo linux, ho comprato propio un Abaco, dato c'è Ubuntu preinstallato, essendo la mia prima esperienza con questo nuovo sistema ho preferito puntare su un pc che montava Linux.
      • non sono stato io! scrive:
        Re: Diffusione e successo.
        haha ma esiste davvero l'Abaco!http://www.spaziominimo.it/Abaco/PC-Desktop.htmlpensavo scherzassi!! :D e come ti trovi?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 settembre 2008 16.09-----------------------------------------------------------
  • zzz scrive:
    Bel nome
    piace a tuttihttp://www.stefanoforenza.com/ubuntu-new-codename-announced-sic/ma proprio a tutti
    • bubba scrive:
      Re: Bel nome
      - Scritto da: zzz
      piace a tutti
      http://www.stefanoforenza.com/ubuntu-new-codename-
      ma proprio a tuttizzzz, che noia. Quello dei giochini coi nomi dicesi alliterazione. Ed e' un VEEECHIO giochino ... personalmente a me, collezionista di supereroi, ha fatto pensare a quello che facevano gli autori di Superman... mai notato le alliterazioni con Lois Lane, Lana Lang, Lori Lemaris... ecc? (valeva anche con gli uomini.. a partire da Lex Lutohr)
      • Blackstorm scrive:
        Re: Bel nome
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: zzz

        piace a tutti


        http://www.stefanoforenza.com/ubuntu-new-codename-

        ma proprio a tutti

        zzzz, che noia.

        Quello dei giochini coi nomi dicesi
        alliterazione. Ed e' un VEEECHIO giochino ...
        personalmente a me, collezionista di supereroi,
        ha fatto pensare a quello che facevano gli autori
        di Superman... mai notato le alliterazioni con
        Lois Lane, Lana Lang, Lori Lemaris... ecc?
        (valeva anche con gli uomini.. a partire da Lex
        Lutohr)Mio dio, ma tu riconoscere una battuta quando la vedi, nemmeno se ti martellano le rotule, eh?Chi non sa ridere di sè è un uomo povero.
        • Paolino scrive:
          Re: Bel nome
          - Scritto da: Blackstorm[cut]
          Mio dio, ma tu riconoscere una battuta quando la
          vedi, nemmeno se ti martellano le rotule,
          eh?Nemmeno se ti martellano le rotule non riesci a capire che intuire il tono di un post scritto non e' automatico?Mettici due faccine e vedi che tutti ti capiscono...
          Chi non sa ridere di sè è un uomo povero.Anche chi non sa farsi capire...
  • Arbel scrive:
    Il solito brodo
    Ubuntu come tutta linux è uno schifo imbarazzantemolto meglio FreeBSD/OpenBSD e i server Apple
    • Guido Lavespa scrive:
      Re: Il solito brodo
      See see, vabbè dai.Hai detto la tua, ora puoi andare a nanna.
      • mamma mia scrive:
        Re: Il solito brodo
        - Scritto da: Guido Lavespa
        See see, vabbè dai.
        Hai detto la tua, ora puoi andare a nanna.ti quoto. quando ce vo ce vo,
    • Accelerix scrive:
      Re: Il solito brodo
      - Scritto da: Arbel
      Ubuntu come tutta linux è uno schifo imbarazzante
      molto meglio FreeBSD/OpenBSD e i server AppleMa perchè c'è sempre qualcuno che sente il bisogno di dire sciocchezze? Non ti piace Ubuntu? Non lo installare e basta! Non esiste nesun obbligo ad installarlo. Criticare solo per criticare senza apportare elementi costruttivi non serve a nulla se non a far perdere tempo.
      • LockOne scrive:
        Re: Il solito brodo
        - Scritto da: Accelerix
        - Scritto da: Arbel

        Ubuntu come tutta linux è uno schifo
        imbarazzante

        del resto pure io sono gayo

        Ma perchè c'è sempre qualcuno che sente il
        bisogno di dire sciocchezze? no, la domanda *seria* e': perche' qualcuno sente il bisogno di rispondergli. imparerete mai?
        • open source scrive:
          Re: Il solito brodo
          - Scritto da: LockOne
          no, la domanda *seria* e': perche' qualcuno sente
          il bisogno di rispondergli. imparerete
          mai?Guarda, non si può permettere che certe idiozie rimangano incommentate.Rischiando che passino per verità al primo utonto che passa...
          • krane scrive:
            Re: Il solito brodo
            - Scritto da: open source
            - Scritto da: LockOne

            no, la domanda *seria* e': perche' qualcuno

            sente il bisogno di rispondergli. imparerete

            mai?
            Guarda, non si può permettere che certe idiozie
            rimangano incommentate.
            Rischiando che passino per verità al primo utonto
            che passa...Tutto perche' non esiste una moderazione... :
    • Abbio scrive:
      Re: Il solito brodo
      La linux la devi conoscere benissimo te!!!! Per fortuna hai la windows sulla tua pc!!!!
      • Luigi Smanetta scrive:
        Re: Il solito brodo
        Si non ce fossi il Window non putremmo nimmeno leggere qui. Ma che è sto coniglio? I cunigli si mangiano, non fanno andare li pc.
      • next scrive:
        Re: Il solito brodo
        - Scritto da: Abbio
        La linux la devi conoscere benissimo te!!!! Per
        fortuna hai la windows sulla tua
        pc!!!!Avrà la windows... come io ho la macintosh...
    • Il Quotatore scrive:
      Re: Il solito brodo
      quoto al 2%
    • non sono stato io! scrive:
      Re: Il solito brodo
      - Scritto da: Arbel
      Ubuntu come tutta linux è uno schifo imbarazzante
      molto meglio FreeBSD/OpenBSD e i server Applema che c'entra?vuoi caricare quei sistemi su un subnotebook? o_0
    • maciste2 scrive:
      Re: Il solito brodo
      Complimenti, manco sai cos'è FreeBsd per dire questa cosa! Tutte le interfacce grafiche e la maggior parte del software di Freebsd è stato scippato da Linux! Cambia solo il kernel, adesso dimmi che differenza c'è tra il kernel di FreeBsd e Linux.
      • Scazzato scrive:
        Re: Il solito brodo
        Ehm... le "interfacce" grafiche sono software open source. Dovrebbero essere più o meno compatibili con lo standard POSIX (il "più o meno" è dovuto ai vari linuxismi presenti nel codice). Si patchano, si compilano. Altro che "software scippato", aldilà dell'ovvia contraddizione presente nell'usare il concetto di "rubare" quando si tratta di software open o, meglio ancora, software libero.Poi, Linux è un kernel, quindi non puoi chiedere che differenza c'è se viene cambiato "solo" il kernel (e per quanto io detesti Stallman, fa bene a porre l'accento sul fatto che i sistemi che noi comunemente chiamiamo "Linux" andrebbero chiamati "GNU/Linux"). E a dirla tutta, FreeBSD non comprende solo il kernel, ma anche la userland, sai, è un sistema operativo. (Si, puoi usare GNU su kernel FreeBSD, ma secondo me non ne vale la pena).Ok che il post iniziale era una trollata, ma informarsi non fa mai male.Resta il fatto che nonostante il mio ribrezzo per i sistemi GNU/Linux, quando mi chiedono un'alternativa gratuita e open source a Windows consiglio sempre Ubuntu (PC-BSD non l'ho ancora provato, anche se conosco chi ci si trova bene).
      • chojin scrive:
        Re: Il solito brodo
        - Scritto da: maciste2
        Complimenti, manco sai cos'è FreeBsd per dire
        questa cosa! Tutte le interfacce grafiche e la
        maggior parte del software di Freebsd è stato
        scippato da Linux! Cambia solo il kernel, adesso
        dimmi che differenza c'è tra il kernel di FreeBsd
        e
        Linux.Forse sei tu che non conosci BSD, che a differenza di Linux è un vero Unix.
        • aaaaaaaargh scrive:
          Re: Il solito brodo
          - Scritto da: chojin
          - Scritto da: maciste2

          Complimenti, manco sai cos'è FreeBsd per dire

          questa cosa! Tutte le interfacce grafiche e la

          maggior parte del software di Freebsd è stato

          scippato da Linux! Cambia solo il kernel, adesso

          dimmi che differenza c'è tra il kernel di
          FreeBsd

          e

          Linux.

          Forse sei tu che non conosci BSD, che a
          differenza di Linux è un vero
          Unix.i *bsd non sono degli unix, per esserlo dovrebbero esser riconosciuti tali da opengroup
          • chojin scrive:
            Re: Il solito brodo
            - Scritto da: aaaaaaaargh
            - Scritto da: chojin

            - Scritto da: maciste2


            Complimenti, manco sai cos'è FreeBsd per dire


            questa cosa! Tutte le interfacce grafiche e la


            maggior parte del software di Freebsd è stato


            scippato da Linux! Cambia solo il kernel,
            adesso


            dimmi che differenza c'è tra il kernel di

            FreeBsd


            e


            Linux.



            Forse sei tu che non conosci BSD, che a

            differenza di Linux è un vero

            Unix.

            i *bsd non sono degli unix, per esserlo
            dovrebbero esser riconosciuti tali da
            opengroupMa che cavolo dici ? BSD è stato scritto dai creatori dello standard Unix.
          • aaaaaaaargh scrive:
            Re: Il solito brodo


            i *bsd non sono degli unix, per esserlo

            dovrebbero esser riconosciuti tali da

            opengroup

            Ma che cavolo dici ? BSD è stato scritto dai
            creatori dello standard
            Unix.UNIX è un marchio registrato ed indica un sistema operativo certificato da The Open Group, consorzio di aziende tra cui IBM, HP e Sun Microsystems. Per essere certificato, il sistema deve essere conforme a specifiche determinate da The Open Group stessai *bsd non sono certificati da opengroup, ergo i *bsd non sono unix; chiaro?
          • logicaMente scrive:
            Re: Il solito brodo
            Partendo dal sito ufficialehttp://www.unix.org/si trova l'elenco dei sistemi Unix:http://www.opengroup.org/openbrand/register/BSD è uno unix-like, just as Linux.
          • aaaaaaaargh scrive:
            Re: Il solito brodo
            che e' quello che cercavo di fargli capire, ma i fanboy *bsd sono peggio dei talebani
    • next scrive:
      Re: Il solito brodo
      - Scritto da: Arbel
      Ubuntu come tutta linux è uno schifo imbarazzante
      molto meglio FreeBSD/OpenBSD e i server AppleSi, soprattutto i server apple.... :-)
    • pabloski scrive:
      Re: Il solito brodo
      - Scritto da: Arbel
      Ubuntu come tutta linux è uno schifo imbarazzante
      molto meglio FreeBSD/OpenBSD e i server Applehahahabello leggere queste perle di saggezza di prima mattina....ovviamente hai valide argomentazioni da portare a supporto della tua tesi, vero?
    • iRoby scrive:
      Re: Il solito brodo
      Vabbè capisco spammare un po' per non far dimenticare FreeBSD/OpenBSD, ma il MacOSX fa schifino pure lui come server... Senza contare che è un mero prodotto chiuso e commerciale.
      • next scrive:
        Re: Il solito brodo
        - Scritto da: iRoby
        Senza contare
        che è un mero prodotto chiuso e
        commerciale.Quindi essendo chiuso e commerciale fa schifo di default?Mazza che talebano
    • vrms scrive:
      Re: Il solito brodo
      - Scritto da: Arbel
      Ubuntu come tutta linux è uno schifo imbarazzante
      molto meglio FreeBSD/OpenBSD e i server AppleUn commento pregno di indescrivibile saggezza, quasi un koan zen, oserei dire. (rotfl)
    • ciaspolo scrive:
      Re: Il solito brodo
      - Scritto da: Arbel
      Ubuntu come tutta linux è uno schifo imbarazzante
      molto meglio FreeBSD/OpenBSD e i server Applee a noi che ci frega? usa pure FreeBSD/OpenBSD e server apple e vivi felice senza per forza volreci dire che Ubuntu é uno schifo imbarazzante, per me non lo é. E tu sei "Imbarazzanteee...."
    • Sylvaticus scrive:
      Re: Il solito brodo
      Avviso al navigatore inesperto:questo thread, partito con una provocazione (detta in gergo "trollata") contiene numerose imprecisazioni sui sistemi operativi citati.
  • non sono stato io! scrive:
    Trovato cavallo di troia
    eccolo qui[img]http://www.laptopmag.com/uploadedImages/Multimedia_Assets/Images/2008/Reviews/laptops/dell_inspiron_mini_9645g.jpg[/img]Ubuntu è dentro.L'unica contromossa per MS ormai è regalare le licenze di XP (come in questo caso, PC con stesso HW costano uguali, con Ubuntu e con Win)
    • Andrea Caccamo a.k.a. kaiserxol scrive:
      Re: Trovato cavallo di troia
      Si, ma non perchè non paghi la licenza Windows, ma perchè se lo prendi con Ubuntu ti alzano il prezzo con qualche piccola miglioria hardware! Ma ancora lottate Windows Linux? Ma che voglia avete? Chi vuole Windows se lo compra, chi vuole Linux se lo scarica, chi vuole Linux e assistenza (non forum, assistenza seria) lo paga. Ognuno è libero di fare ciò che vuole con i suoi soldi. Se voglio farmi domani sera una serata al Cacao e spendere 500 euro di champagne...potrò farlo o aprirete un forum anche per quello? Da qualche anno a sta parte far provare Linux alla gente sta diventando impossibile...gli utonti pensano che vi paghino per passare il tempo a dire quanto Linux sia bello...il dubbio viene anche a me...se pagano bene vengo pure io :-)Basta! Non se ne può più!!!
      • brontolo scrive:
        Re: Trovato cavallo di troia

        aprirete un forum anche per quello? Da qualche
        anno a sta parte far provare Linux alla gente sta
        diventando impossibile...gli utonti pensano che
        vi paghino per passare il tempo a dire quanto
        Linux sia bello...il dubbio viene anche a me...se
        pagano bene vengo pure io
        :-)

        Basta! Non se ne può più!!!il dubbio lo fai venire tu ...il tuo discorso e' molto lontano dal buon senso, ed il fatto che vuoi far credere di non rendertene conto non ti scusa, linux puo' essere libero e trasparente, i sistemi proprietari no, in nessuna maniera, ti schiavizzano e ti costringono a schiavizzare i tuoi contatti a cui invii i file dell'ultimo office o di altri applicativi fatti apposta per creare problemi. se hai un cervello accendilo, in modo o in altro ...solo un idiota sottovaluta questo discorso e ridicolizza gli altri attribuendo loro del fanatismo o dell'integralismo al solo scopo di far prevalere la propria posizione a discapito dell'onestà intellettuale, questa, sempre più, sconosciuta.
        • Blackstorm scrive:
          Re: Trovato cavallo di troia
          - Scritto da: brontolo
          solo un idiota sottovaluta questo discorso e
          ridicolizza gli altri attribuendo loro del
          fanatismo o dell'integralismo al solo scopo di
          far prevalere la propria posizione a discapito
          dell'onestà intellettuale, questa, sempre più,
          sconosciuta.La violenza è l'ultimo rifugio degli imbecilli, lo sai?Si, compresa quella verbale.Hai appena fatto un discorso da integralista talebano ad uno che ha detto, sensatamente, che chi vuole win se lo compra, chi vuole linux lo scarica o ne paga i servizi di assistenza, e chi vuole fare il figo si compra un mac. E' un discorso che sento poche volte fare. Ed è il meno integralista che tu possa trovare.Se non sei in grado di capirlo, continua pure con la tua jiahd.
          • Alessandrox scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            - Scritto da: Blackstorm
            Hai appena fatto un discorso da integralista
            talebano ad uno che ha detto, sensatamente, che
            chi vuole win se lo compra, chi vuole linux lo
            scarica o ne paga i servizi di assistenza, e chi
            vuole fare il figo si compra un mac. E' un
            discorso che sento poche volte fare. Ed è il meno
            integralista che tu possa
            trovare.

            Se non sei in grado di capirlo, continua pure con
            la tua
            jiahd.MA ha sbagliato, o meglio non l' ha detta tutta:chi vuole win si puo' comprare il pc o il notebook con la preinstallazione se vuole spendere meno (il 90% circa degli utenti), oppure (a seconda delle esigenze) si compra il sw pacchetto retail (spendendo di piu').Giusto per la cronaca.
          • Guybrush scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            - Scritto da: Alessandrox
            MA ha sbagliato, o meglio non l' ha detta tutta:
            chi vuole win si puo' comprare il pc o il
            notebook con la preinstallazione se vuole
            spendere meno (il 90% circa degli utenti), oppure
            (a seconda delle esigenze) si compra il sw
            pacchetto retail (spendendo di
            piu').

            Giusto per la cronaca.Uh... ti piace COSI' tanto il Mirrorclimbing ?Perche' se e' cosi' ci sono pure quelli che tengono linux (o mac os) come host e ci fanno girare sopra le VM con sopra Winzozz. Cosi' da tenere a bada le puttanate made in microsoft.E ci sono quelli che invece usano Aros, BeOs, quelli che il commodore 64 era il meglio e quelli che invece lo ZX80......vabbe' ci siamo capiti (forse).Lascia perdere le diatribe, ogni SO ha i suoi vantaggi e i suoi svantaggi (si, anche Linux ne ha). Nell'immediato futuro ci sara' un aumento dei PC con SO linux, ma nel lungo termine ci sara' un calo dei PC come strumento di intrattenimento a favore di console e media center.Tra l'altro il cambiamento e' gia' in atto.GT
          • pabloski scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            - Scritto da: Guybrush
            dei PC con SO linux, ma nel lungo termine ci
            sara' un calo dei PC come strumento di
            intrattenimento a favore di console e media
            center.
            ahi ahi, lo sai che vero che adesso ti sei messo contro tutto l'ecosistema composto dai winari videogiocatori che continuano a sostenere la supremazione del PC?
          • five scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            - Scritto da: Blackstorm
            - Scritto da: brontolo


            solo un idiota sottovaluta questo discorso e

            ridicolizza gli altri attribuendo loro del

            fanatismo o dell'integralismo al solo scopo di

            far prevalere la propria posizione a discapito

            dell'onestà intellettuale, questa, sempre più,

            sconosciuta.

            La violenza è l'ultimo rifugio degli imbecilli,
            lo
            sai?
            Si, compresa quella verbale.

            Hai appena fatto un discorso da integralista
            talebano ad uno che ha detto, sensatamente, che
            chi vuole win se lo compra, chi vuole linux lo
            scarica o ne paga i servizi di assistenza, e chi
            vuole fare il figo si compra un mac. L'utenza delle 3 piattaforme si riduce tutta qui?... i miei complimenti!!!Dei veri esperti.
          • iRoby scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            Vedi che ti piace far finta di non notare quello che ha scritto o anzi tacciare ti talebanismo per nascondere l'evidenza...Sei un dipendente M$ o qualcuno che in qualche modo ne trae profitto?Perché lui ha scritto una cosa sensatissima, ed è quella che i formati proprietari e le incompatibilità diffuse ad arte da M$ obbligano gli altri utenti a doversi dotare dello stesso sistema operativo se vogliono lavorare insieme o interagire con chi diffonde simili incompatibilità. Mi da fastidio quando la mia P.A. mette sul sito un bando di concorso o il relativo modello di domanda in .doc obbligandomi a comprare Win+Office. E odio chi per mandarmi una sciocchezza la deve scrivere prima dentro Word o Excel e poi allegarmela alla mail.
          • Leviathan scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            Ma il problema qual'è?Tutti hanno un cervello, e come tale scelgono che fare, se io preferisco un Linux prendo quello, se voglio un Mac prendo quello e stessa cosa per Linux, e ovvio che poi per ogni piattaforma esistono differenze anche su quello che viene esportato.Se uso Office esporto in doc o docx dipende la versione.Se uso Open Office esporto in odtIl problema non si pone se vuoi solo leggere un file .docx di word ad esempio, scaricati i wiever che ci sono online gratuiti e legali, ci sono anche per linux.Microsoft fa i suoi prodotti, e li fa come vuole, bene o male che se ne dica, e ovviamente cerca di "fidelizzare" gli utenti anche con questi espedienti, ma è ovvio che lo faccia, il suo scopo principale è il guadagno.Puoi criticare il software closed di essere concepito appunto solo per il "guadagno" e non come quello open che nasce come alternativa o come progetto per la comunità, ma non puoi criticare chi lo usa di esportare in .doc invece di .txt per esempio, esistono i viewer se imparassimo ad usarli non ci sarebbe bisogno di passare al pacchetto più recente Office ogni 12mesi.E comunque, Linux, Windows o Mac che sia, un computer con questi sistemi è sempre un ottima macchina se usato da un utente competente, sono tutti e tre buoni/ottimi sistemi, con pro e contro che gli rendono differenti
          • TdQ scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia

            E odio chi per mandarmi una sciocchezza la deve
            scrivere prima dentro Word o Excel e poi
            allegarmela alla
            mail.per questo si può aggiungere in firma:Per favore non mandatemi allegati in Word o PowerPoint.Si veda http://www.gnu.org/philosophy/no-word-attachments.it.htmlio l'ho fatto da parecchio tempo e posso assicurare che gli allegati sono drasticamente diminuiti.Certo...qualche decerebrato è rimasto, ma per quelli non c'è rimedio
          • five scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            - Scritto da: iRoby
            Mi da fastidio quando la mia P.A. mette sul sito
            un bando di concorso o il relativo modello di
            domanda in .doc obbligandomi a comprare
            Win+Office.Non è vero, informati meglio.
          • giuba scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            - Scritto da: five
            Non è vero, informati meglio.ah no?e se il documento integra macro in vbscript come lo vedo?informati meglio.
          • braincrash. it scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            Word viewer è una soluzione...http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?familyid=95E24C87-8732-48D5-8689-AB826E7B8FDF&displaylang=ITComunque se forniscono ducumenti che per essere visualizzati richiedono software specifici con relativi costi, il problema non è certo di microsoft, ma di chi produce quei documenti. Ovivamente nel caso in cui l'obbietivo (mancato) sia quello di renderli disponibili a più persone possibili.Ogni scusa è buona per attaccare Microsofrt che in questo caso non ha colpa...
          • giuba scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            - Scritto da: braincrash. it
            Ogni scusa è buona per attaccare Microsofrt che
            in questo caso non ha
            colpa...no scusa rileggi bene il thread...iRoby dice: Mi da fastidio quando la mia P.A. mette sul sito un bando di concorso o il relativo modello di domanda in .doc obbligandomi a comprare Win+Office.E odio chi per mandarmi una sciocchezza la deve scrivere prima dentro Word o Excel e poi allegarmela alla mail. five risponde ad iRoby: Non è vero, informati meglio. a quel punto io ho fatto la precisazionea cui tu ora hai risposto...nessuno ha attaccato MS...in ogni caso il viewer che tu segnali richiede win...quindi il discorso di iRoby torna ad essere legittimo
          • five scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            - Scritto da: giuba
            - Scritto da: five


            Non è vero, informati meglio.

            ah no?
            e se il documento integra macro in vbscript come
            lo
            vedo?

            informati meglio.1- un bando ha bisogno di macro? chi sono questi impiegati comunali portentosi?2- il tuo "e se..." è venuto dopo. comunque un .doc normalissimo, cioè testo, si legge benissimo.
          • giuba scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            - Scritto da: five
            1- un bando ha bisogno di macro? chi sono questi
            impiegati comunali
            portentosi?hehe oggigiorno bisogna darsi da fare nella PA! :D

            2- il tuo "e se..." è venuto dopo. comunque un
            .doc normalissimo, cioè testo, si legge
            benissimo.beh perchè appunto iRoby ha fatto un esempio limitato, io ho aggiunto che se per sbaglio il documento contenesse delle macro in vbscript, ci sarebbero problemi per un utente che non ha MS Office o MS Windows
          • five scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            - Scritto da: giuba
            - Scritto da: five


            1- un bando ha bisogno di macro? chi sono questi

            impiegati comunali

            portentosi?

            hehe oggigiorno bisogna darsi da fare nella PA!
            :DHai ragione, a Renato non ci avevo pensato.(rotfl)
          • vrms scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            - Scritto da: Blackstorm
            - Scritto da: brontolo


            solo un idiota sottovaluta questo discorso e

            ridicolizza gli altri attribuendo loro del

            fanatismo o dell'integralismo al solo scopo di

            far prevalere la propria posizione a discapito

            dell'onestà intellettuale, questa, sempre più,

            sconosciuta.

            La violenza è l'ultimo rifugio degli imbecilli,
            lo
            sai?
            Si, compresa quella verbale.

            Hai appena fatto un discorso da integralista
            talebano ad uno che ha detto, sensatamente, che
            chi vuole win se lo compra, chi vuole linux lo
            scarica o ne paga i servizi di assistenza, e chi
            vuole fare il figo si compra un mac. E' un
            discorso che sento poche volte fare. Ed è il meno
            integralista che tu possa
            trovare.

            Se non sei in grado di capirlo, continua pure con
            la tua
            jiahd.A parte che anche i talebani hanno umanamente diritto all'esistenza, direi che quello che tu non capisci è che come un'azienda commerciale si fa pubblicità attraverso i canali tradizionali, il software libero si propaga attraverso il passaparola e la persuasione razionale. O forse ritieni che gli utenti di sistemi liberi dovrebbero starsene zitti e basta, senza contrastare i monopoli commerciali? Hai delle belle pretese!
          • five scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            - Scritto da: vrms
            - Scritto da: Blackstorm

            - Scritto da: brontolo




            solo un idiota sottovaluta questo discorso e


            ridicolizza gli altri attribuendo loro del


            fanatismo o dell'integralismo al solo scopo di


            far prevalere la propria posizione a discapito


            dell'onestà intellettuale, questa, sempre più,


            sconosciuta.



            La violenza è l'ultimo rifugio degli imbecilli,

            lo

            sai?

            Si, compresa quella verbale.



            Hai appena fatto un discorso da integralista

            talebano ad uno che ha detto, sensatamente, che

            chi vuole win se lo compra, chi vuole linux lo

            scarica o ne paga i servizi di assistenza, e chi

            vuole fare il figo si compra un mac. E' un

            discorso che sento poche volte fare. Ed è il
            meno

            integralista che tu possa

            trovare.



            Se non sei in grado di capirlo, continua pure
            con

            la tua

            jiahd.

            A parte che anche i talebani hanno umanamente
            diritto all'esistenza, direi che quello che tu
            non capisci è che come un'azienda commerciale si
            fa pubblicità attraverso i canali tradizionali,
            il software libero si propaga attraverso il
            passaparola e la persuasione razionale. O forse
            ritieni che gli utenti di sistemi liberi
            dovrebbero starsene zitti e basta, senza
            contrastare i monopoli commerciali? Hai delle
            belle
            pretese!Contrastino pure, ma con argomentazioni che stanno in piedi. Alcune ci stanno, altre no.
          • di passaggio scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            è un linaro! che ti aspetti???
      • non sono stato io! scrive:
        Re: Trovato cavallo di troia
        - Scritto da: Andrea Caccamo a.k.a. kaiserxol
        Si, ma non perchè non paghi la licenza Windows,
        ma perchè se lo prendi con Ubuntu ti alzano il
        prezzo con qualche piccola miglioria hardware!in che senso? hai controllato?io sono stato sul sito di dell (us)la versione con ubuntu ha solo 4GB di HD, quella con XP 8GB. se porto ubuntu a 8GB le caratteristiche HW diventano identiche, e spendo rispettivamente 384$ e 399$quindi licenza XP = 15$pare che ci sia stato un piccolo cambio di strategia rispetto al passato no? ed era semplicemente quello che evidenziavo con il mio post...senza contare che fino a ieri, sempre dallo stesso sito risultava che la versione con XP avesse a bordo anche una webcam: valore 15$.quindi aggiungendola alla versione con ubuntu, il prezzo risultava uguale alla versione con XP.forse anche ubuntu ha un prezzo? non lo so, ma il sistema operativo dovrebbe avere a fianco il suo prezzo, così come ce l'hanno il resto dei componenti del pc
      • pabloski scrive:
        Re: Trovato cavallo di troia
        - Scritto da: Andrea Caccamo a.k.a. kaiserxol

        Ma ancora lottate Windows Linux? Ma che voglia
        avete? Chi vuole Windows se lo compra, chi vuole
        Linux se lo scarica, chi vuole Linux e assistenzaè vero e su questo punto ti dò ragioneperò l'evangelizzazione verso linux, se così vogliamo chiamarla, serve per togliere mercato a ms, soprattutto perchè ms ha il brutto vizietto, sfruttando la popolarità del suo sistema operativo, di imporre formati chiusi a tutto il mondoil vero problema a mio avviso è proprio questo ed è una situazione nella quale dovrebbero intervenire le autorità.....se tu dici io sono libero di installare windows, linux o che altro, ti dò in ragione in via teorica, poi però in un mondo fatto di WMV, di Silverlight, di DirectX è molto difficile sostenere la tua tesiè la stessa cosa che accade con la Costituzione italiana...tutto dicono che la Costituzione riconosce l'uguaglianza formale di tutti i cittadini di fronte alla legge, che si pone l'obbligo di aiutare il cittadino a raggiungere la felicità, ecc... poi però sappiamo bene che di fronte alla legge siamo molto diversi gli uni dagli altri e ciò a causa del censo, delle amicizie in alto loco o meno, dei soldi che si posseggono e del potere che si halo stesso discorso vale per windows, ms lo usa per imporre formati chiusi che altri sistemi non hanno il diritto di implementare e questo di fatto li esclude a priori dal mercato....ultimamente l'UE ha fatto la voce grossa e sembra che qualcosa si stia muovendo ma secondo me è solo facciata, ms cova ancora il desiderio di ribaltare la situazione a proprio vantaggio
        • Leviathan scrive:
          Re: Trovato cavallo di troia
          Il WMV?Scarica il K-Lite Mega Codec, ha tutti i codec esistenti, e se non erro è open source, oppure converti i video con Super in avi, non bisogna avere per forza windows.I doc e i docx hanno dei wiever gratuito(Lo stesso esempio fino a qualche tempo fa valeva anche con i pdf, ma solitamente di quelli si parla di meno)Silverlight, se non sbaglio c'è un progetto per Linux per renderlo compatibile, e forse anche appoggiato indirettamente da microsoft, che vuole invece estendere di popolarità il suo slDirectX? Esistono le alternative, OpenGL! Se un gioco sfrutta solo le DirectX vuol dire che hanno trovato qualcosa che le ha rese migliori delle OpenGL, e credo sia per un fatto di velocità che ultimamente le si preferiscono in molti giochi, rispetto al passato.Alla fine è come chiedersi perchè la Sony produce periferiche o giochi solo per playstation, obbligando chi vuole usare un prodotto sony a comprarla...Ovvio che io che produco software e un sistema operativo, i software gli faccio solo per quello, in modo da invogliare a usare quel sistema, e che faccia in modo che i miei prodotti rendano "assuefazione", obbligando sempre al loro utilizzo il più possibile, così è la vita, questo è quello che si fa per soldi, fa schifo ma è comprensibile, almeno io credo che mi comporterei nella stessa maniera per tirare avanti (non la giustifico la ms, ma dico che è normale, accanirsi solo su di lei è inutile)
          • fabrix scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            - Scritto da: Leviathan
            Il WMV?
            Scarica il K-Lite Mega Codecehmm... per Linux?
            I doc e i docx hanno dei wiever gratuitoehmm... per Linux?
            Ovvio che io che produco software e un sistema
            operativo, i software gli faccio solo per quello,
            in modo da invogliare a usare quel sistema, e che
            faccia in modo che i miei prodotti rendano
            "assuefazione",Ecco... ti sei risposto da solo. Il problema è che c'è tutto un altro mondo e modo di pensare là fuori. Il software libero e i formati aperti ti consentono di svincolarti da queste logiche proprietarie e oramai superate. Dando più libertà all'utente, che non mi pare una cosa secondaria. Se a te piace sentirti incatenato a molti altri non garba per nulla.
          • krane scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            - Scritto da: Leviathan
            DirectX? Esistono le alternative, OpenGL! Se un
            gioco sfrutta solo le DirectX vuol dire che hanno
            trovato qualcosa che le ha rese migliori delle
            OpenGL, e credo sia per un fatto di velocità che
            ultimamente le si preferiscono in molti giochi,
            rispetto al passato.Perche' ad un certo punto la solita monopolista ha trovato il modo di distruggere lo standard e rallentarne lo sviluppo con i soliti mezzucci...http://natonelbronx.wordpress.com/2007/03/10/storia-di-un-ingiustizia-che-paghiamo-tutti-opengl-vs-directx/
      • AUSTRALOPIT ECO scrive:
        Re: Trovato cavallo di troia
        Se lo prendi col Win ti danno in genere una suite di programmi realizzati dalla ditta del PC o comunque per quella ditta da note softwarehouse, se lo prendi col linux in genere non è lo stesso che puoi scaricare da Internet ma una versione realizzata per quel PC con un po' di variazioni sul tema.
      • Reef scrive:
        Re: Trovato cavallo di troia
        - Scritto da: Andrea Caccamo a.k.a. kaiserxol
        Si, ma non perchè non paghi la licenza Windows,
        ma perchè se lo prendi con Ubuntu ti alzano il
        prezzo con qualche piccola miglioria hardware!Mi sa che invece costano proprio uguali (sto facendo preventivi online) non trovo nessuna differenza Hardware.. Anzi se mi potete dare una mano...
        • non sono stato io! scrive:
          Re: Trovato cavallo di troia
          - Scritto da: Reef
          Mi sa che invece costano proprio uguali (sto
          facendo preventivi online) non trovo nessuna
          differenza Hardware.. Anzi se mi potete dare una
          mano...fino a ieri costavano uguali a parità di HW, perchè la versione con win aveva anche la webcam.ad oggi la situazione è questa, ho fatto i conti poco fahttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=2399553&m=2399926#p2399926
          • Reef scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            Ho trovato l'inghippo"Complice di questa mancata disparità è uno sconto che Dell offre per i due modelli con XP (rispettivamente 50$ e 55$) ma che non viene applicato a quello con Ubuntu"http://www.webnews.it/news/leggi/9091/linux-e-windows-sui-netbook-pari-sono/
          • non sono stato io! scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            - Scritto da: Reef
            Ho trovato l'inghippo

            "Complice di questa mancata disparità è uno
            sconto che Dell offre per i due modelli con XP
            (rispettivamente 50$ e 55$) ma che non viene
            applicato a quello con
            Ubuntu"

            http://www.webnews.it/news/leggi/9091/linux-e-winda sto punto la mia teoria espressa nel primo post è confermata...2 macchine: hardware identico, cambia il sistema operativo.Sulla prima Dell fa uno sconto, sulla seconda no.se l'unica differenza è il sistema operativo, è palese che è proprio da quella voce che deriva lo sconto.ergo, come dicevo nel primo post, l'unica arma che rimane a MS per competere, è regalare Win (15$)funzionerà? per quanto tempo?
          • anonimo scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            - Scritto da: non sono stato io!
            ergo, come dicevo nel primo post, l'unica arma
            che rimane a MS per competere, è regalare Win
            (15$)

            funzionerà? per quanto tempo?MS fa i soldi con i contratti annuali per l'assistenza delle PA e Grandi aziende dove nelle prime i dirigenti gestiscono soldi di altri e nelle seconde gli azionisti considerando marginale questa situazione lasciano spendere i soldi agli amministratori come gli pare il resto serve per preparare il terreno ai contratti di assistenza cospicui, se le PA facessero altre scelte MS sarebbe già scomparsa
          • non sono stato io! scrive:
            Re: Trovato cavallo di troia
            - Scritto da: anonimo

            il resto serve per preparare il terreno ai
            contratti di assistenza cospicui, se le PA
            facessero altre scelte MS sarebbe già
            scomparsashhhh!che se provi a farlo notare, qui su PI ti sotterrano!http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2387210#posts
    • LockOne scrive:
      Re: Trovato cavallo di troia
      ma l'hanno tabbato pure li'? e che barba, lo piazzassero senza troppi tabboni, che uno ci poi deve accrocchiare come sul mio eee per il full desktop. auff.
      • non sono stato io! scrive:
        Re: Trovato cavallo di troia
        - Scritto da: LockOne
        ma l'hanno tabbato pure li'? e che barba, lo
        piazzassero senza troppi tabboni, che uno ci poi
        deve accrocchiare come sul mio eee per il full
        desktop.
        auff.ma io non credo che quella barra enorme in alto rimanga sempre in primo piano...
      • giuba scrive:
        Re: Trovato cavallo di troia
        - Scritto da: LockOne
        ma l'hanno tabbato pure li'? e che barba, lo
        piazzassero senza troppi tabboni, che uno ci poi
        deve accrocchiare come sul mio eee per il full
        desktop.
        auff.molto bello invece...dai un'occhiata al finale di questo videohttp://it.youtube.com/watch?v=5M37j5BnERwsi può scegliere la modalità con cui usare il desktop
Chiudi i commenti