RFID sconosciuti e temuti

Una ricerca indica che in Europa in pochi sanno cosa siano i chip a radiofrequenza e ancor meno sanno che già sono stati introdotti in molti settori. Chi lo sa, poi, li teme


Roma – Sconosciuta alla stragrande maggioranza degli europei, la tecnologia RFID , quella dei chip a radiofrequenza , spesso e volentieri spaventa chi ne sa qualcosa.

Ad affermarlo è uno studio appena presentato da CapGemini , RFID and Consumers: What European Consumers Think About RFID and the Implications for Business , che si basa sulle interviste effettuate a 2.000 consumatori europei, in particolare in Gran Bretagna, Francia, Germania e Olanda, considerati nell’insieme un campione rappresentativo.

Stando ai risultati di questo “sondaggio”, dunque, solo il 18% dei consumatori europei avrebbe una qualche conoscenza (“ne hanno sentito parlare”) di RFID e dintorni e ancor meno, il 12%, è al corrente che gli RFID hanno già trovato molteplici campi di applicazione in numerosi diversi settori.

Sebbene questi dati non sorprendano, perché si tratta di tecnologie che solo di recente hanno iniziato a conquistare nuovi mercati, colpisce invece gli esperti la quantità di persone che sembrano temere l’introduzione degli RFID . Dinanzi alla spiegazione del funzionamento di queste tecnologie, microchip che possono costituire “etichette intelligenti” capaci di rivoluzionare la gestione delle merci e dei magazzini nonché la vendita al pubblico, il 39% degli intervistati ha dichiarato di temere che l’utilizzo di questa tecnologia possa spingere a un consistente rialzo dei prezzi e ben il 55% ritiene che sia una minaccia per la privacy , perché potrebbe consentire alle imprese di tenere traccia delle preferenze dei consumatori, di associare consumi e dati personali, oppure perché estranei potrebbero accedere a quelle informazioni.

Ma, al di là di queste paure, sono in molti a dirsi pronti ad acquistare prodotti dotati di RFID se questo significasse una riduzione dei furti d’auto (70%), un recupero più tempestivo di oggetti rubati (68%) oppure una maggiore garanzia sui farmaci (63%). Altri benefici considerati importanti dai consumatori comprendono la sicurezza e la qualità del cibo ma anche la possibilità di sveltire le code alle casse dei centri commerciali.

Secondo gli esperti di Capgemini questi risultati sono il prodotto di una informazione ancora scarsa su queste tecnologie. “Il consenso sulle nuove tecnologie – ha sottolineato Maurizio Mondani, amministratore delegato di Capgemini Italia – nasce sempre da una corretta informazione. La tecnologia RFID potrà apportare molti benefici in termini di sicurezza, qualità e rintracciabilità delle merci. E’ importante che le aziende utilizzatrici della tecnologia avviino un processo educativo che metta in luce le finalità e che rassicuri sui timori evidenziati dai consumatori”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Michael Betti scrive:
    Smanettoni
    Eravamo solo dei ragazzini...senza alcuna conoscenza tecnica specifica... eravamo dei newbie pronti a tutto pur di ampliare la propria conoscenza...e l'abbiamo fatto nel corso del tempo, fino ad arrivare a possedere botnet di zombie, canali warez, server privati e quant'altri processi a sbafo si potesse installare in codeste macchine vulnerabili, abbiamo creato un modello di impresa criminale organizzata che altre persone hanno portato avanti, grazie al nostro arresto. Noi non volevamo far del male a nessuno, tranne qualche testa calda un pò piu fuori dalle righe, ci comportavamo allo stesso modo di chiunque altro nel mondo...avevamo i nostri piccoli imperi e li portavamo avanti, sempre piu grandi... ma non abbiamo mai veramente rubato o danneggiato, è stato tutto un pretesto per sbatterci fuori e farci sostituire da altre persone che sapevano precisamente qual'era il loro posto nella società...Noi eravamo ragazzini con voglia di imparare, questi sono delinquenti veri... e avete scelto loro al posto nostro ;)Siete unici, sopratutto tutti coloro che hanno commentato senza sapere assolutamente niente di quel periodo e di quel contesto. Io l'ho vissuto, e mi sento nel giusto.Voi pensatela come vi pare.
    • krane scrive:
      Re: Smanettoni
      - Scritto da: Michael Betti
      Eravamo solo dei ragazzini...senza alcuna
      conoscenza tecnica specifica... eravamo dei
      newbie pronti a tutto pur di ampliare la propria
      conoscenza...e l'abbiamo fatto nel corso del
      tempo, fino ad arrivare a possedere botnet di
      zombie, canali warez, server privati e
      quant'altri processi a sbafo si potesse
      installare in codeste macchine vulnerabili,
      abbiamo creato un modello di impresa criminale
      organizzata che altre persone hanno portato
      avanti, grazie al nostro arresto. Noi non
      volevamo far del male a nessuno, tranne qualche
      testa calda un pò piu fuori dalle righe, ci
      comportavamo allo stesso modo di chiunque altro
      nel mondo...avevamo i nostri piccoli imperi e li
      portavamo avanti, sempre piu grandi... ma non
      abbiamo mai veramente rubato o danneggiato, è
      stato tutto un pretesto per sbatterci fuori e
      farci sostituire da altre persone che sapevano
      precisamente qual'era il loro posto nella
      società...

      Noi eravamo ragazzini con voglia di imparare,
      questi sono delinquenti veri... e avete scelto
      loro al posto nostro
      ;)
      Siete unici, sopratutto tutti coloro che hanno
      commentato senza sapere assolutamente niente di
      quel periodo e di quel contesto.
      Io l'ho vissuto, e mi sento nel giusto.
      Voi pensatela come vi pare.La notizia e' del 2005, il proXXXXX com'e' andato ?
      • Michael Betti scrive:
        Re: Smanettoni
        sto ricominciando ad usare il computer. :)
        • styx scrive:
          Re: Smanettoni
          - Scritto da: Michael Betti
          sto ricominciando ad usare il computer. :)dicci qualcosa di piu' dai... qualche atto processuale.. dettagli delle sentenze.. qualcosa.Nei giornali (p.i. come altri) c'e' sempre la notizia di quando SI INIZIA un procedimento... e MAI quando&come finisce... :P
    • federico scrive:
      Re: Smanettoni
      Michael - Nickname? forse siamo dello stesso periodo :D
  • Anonimo scrive:
    ERA ORA!!! FATTO BENE!!! IN GALERA!!!
    Non erano venti smanettoni: erano venti rompi-palle!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    uffa!
    i soliti lamer
  • Anonimo scrive:
    Ora non è che li ammaziamo
    Ora non è che li ammaziamo,lo li condaniamo all'ergastolo,visto che ci sono criminali veri e proprio che girano a piede libero,che stuprano e che ammazzano tranquilli.Equità nel giudizio questo è l'interrogativo.Non si puo' dare una pena pesante a chi che compie un "reato" su una rete sia privata che pubblica,e pochissimo o la libertà a chi compie reati orribili nella realtà.C'è indubbiamente una sproporzione tra chi commette un'abuto su internet e un'abuso nel mondo reale.:@:@
    • Anonimo scrive:
      Re: Ora non è che li ammaziamo
      - Scritto da: Anonimo
      Ora non è che li ammaziamo,lo li condaniamo
      all'ergastolo,visto che ci sono criminali veri e
      proprio che girano a piede libero,che stuprano e
      che ammazzano tranquilli.Equità nel giudizio
      questo è l'interrogativo.
      Non si puo' dare una pena pesante a chi che
      compie un "reato" su una rete sia privata che
      pubblica,e pochissimo o la libertà a chi compie
      reati orribili nella realtà.C'è indubbiamente una
      sproporzione tra chi commette un'abuto su
      internet e un'abuso nel mondo reale.:@:@In effetti su internet puoi fare molti piu' danni: mischiare esami medici, rubare carte di credito, far fallire aziende.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ora non è che li ammaziamo
      intanto tu l'italiano lo hai già fatto fuori...si scrive ammazziamo
      • HotEngine scrive:
        Re: Ora non è che li ammaziamo
        - Scritto da: Anonimo
        intanto tu l'italiano lo hai già fatto fuori...
        si scrive ammazziamoe pure condanniamo, con 2 enne. :-)
  • Anonimo scrive:
    link esterni ("x redazione" 2)
    Come wikipediano, apprezzo immensamente il fatto che alcuni dei link esterni presenti nell'articolo (IRC, Trojan) facciano riferimento a Wikipedia... allo stesso tempo mi chiedo come mai i link puntino alla versione in lingua inglese (en.wiki) e non a quella in italiano (it.wiki), nonostante le voci siano presenti in entrambe le lingue (e in molte altre, tra parentesi).
    • Paolo De Andreis scrive:
      ot - Re: link esterni ("x redazione" 2)
      - Scritto da: Anonimo
      Come wikipediano, apprezzo immensamente il fatto
      che alcuni dei link esterni presenti
      nell'articolo (IRC, Trojan) facciano riferimento
      a Wikipedia... allo stesso tempo mi chiedo come
      mai i link puntino alla versione in lingua
      inglese (en.wiki) e non a quella in italiano
      (it.wiki), nonostante le voci siano presenti in
      entrambe le lingue (e in molte altre, tra
      parentesi).Colpa di una certa frettolosita' :) L'inserimento dei wikilink sara' via via piu' frequente ed usuale, e anche noi saremo man mano piu' bravi ad azzeccare il link giusto :)ciao!
  • Anonimo scrive:
    Per la redazione
    Lo riscrivo anche in questa notizia, se a volte vi fosse sfuggito.Gentile Punto Informatico,gradiremmo leggere, sulle Vostre pagine, una inchiesta giornalistica sulle conclusioni di tutte le indagini e i sequestri che avete pubblicato nel corso degli anni.Vorremmo sapere quante di queste indagini si sono concluse con una archiviazione, quante hanno portato ad un rinvio a giudizio e come sono andate a finire le sentenze per i vari gradi di giudizio.Grazie.Aspettiamo gentile risposta.L.
    • Paolo De Andreis scrive:
      Re: Per la redazione

      gradiremmo leggere, sulle Vostre pagine, una
      inchiesta giornalistica sulle conclusioni di
      tutte le indagini e i sequestri che avete
      pubblicato nel corso degli anni.Lo gradirei anch'io, ma non e' affatto facile. Qualcosa abbiamo fatto in passato:http://punto-informatico.it/p.asp?i=49247Ci torneremo sopra come possibileciao!
  • Anonimo scrive:
    La stessa notizia al TGCOM
    http://www.tgcom.it/cronaca/articoli/articolo262587.shtmlHanno attaccato il sistema operativo DOS!
    • Anonimo scrive:
      Re: La stessa notizia al TGCOM
      Le stesse idiozie le ha scritte repubblica.it nella prima versione dell'articolo. Poi qualcuno , un po' più esperto, si vede, lo ha corretto in giornata, eliminando immani cazzate tipo "i sistemi operativi dos"
      • Anonimo scrive:
        Re: La stessa notizia al TGCOM
        - Scritto da: Anonimo
        Le stesse idiozie le ha scritte repubblica.it
        nella prima versione dell'articolo. Poi qualcuno
        , un po' più esperto, si vede, lo ha corretto in
        giornata, eliminando immani cazzate tipo "i
        sistemi operativi dos"Tutti, Repubblica Tgcom ecc si servono come sempre di un'unica fonte, una grande agenzia di stampa che, quando toppa, e toppa, fa si che toppino tutti. Si prende il lancio di agenzia e lo si riporta (ma costa eh mica lo possono far tutti o pubblicarlo a proprionome senza pagare eh)
      • Anonimo scrive:
        Re: La stessa notizia al TGCOM
        - Scritto da: Anonimo
        Le stesse idiozie le ha scritte repubblica.it
        nella prima versione dell'articolo. Poi qualcuno
        , un po' più esperto, si vede, lo ha corretto in
        giornata, eliminando immani cazzate tipo "i
        sistemi operativi dos"http://forum.azzurra.org/showthread.php?p=236352Meglio leggere questo, sicuramente non ci sono fesserie.
    • Anonimo scrive:
      Re: La stessa notizia al TGCOM
      Precisamente: ...il cui sistema operativo dos era stato modificato dagli hacker con troian. Da notare anche che troian e` con la i.Fortuna che non hanno usato un DRDoS: se no quelli dell'agenzia stampa specificavano anche la marca del sistema operativo... :D
    • Anonimo scrive:
      Re: La stessa notizia al TGCOM
      - Scritto da: Anonimo

      http://www.tgcom.it/cronaca/articoli/articolo26258

      Hanno attaccato il sistema operativo DOS!Ah ah, che giornalai :D :p :D
  • Ottav(i)o Nano scrive:
    Chi tocca il diritto d'autore muore...
    "Le indagini fin qui non hanno però messo in luce solo attacchi a siti pubblici ma anche l'utilizzo della botnet per lo scambio di materiale protetto dal diritto d'autore, un fatto che potrebbe aggravare la posizione processuale degli indagati."Sarò io che non capisco, ma per uno beccato a craccare il sito del Ministero delle Finanze il fatto di essere stato imputato di "spaccio di MP3" dovrebbe essere proprio l'ultimissima delle preoccupazioni...O, forse, ho capito bene: se si fossero limitati a prelevare documenti classificati sui server di qualche ente pubblico o ad estorcere qualche migliaio di euro a siti di gioco d'azzardo, l'avrebbero passata liscia?
    • Guybrush scrive:
      Re: Chi tocca il diritto d'autore muore.
      La percezione del reato e' una cosa piuttosto labile.Se e' qualcosa che esula dal diritto naturale ci vuole parecchio per capire che si tratta di un crimine.Cosi' il concetto di "furto", quando c'e' spoliazione di un bene, viene compreso perfettamente, cosi' come quello di "effrazione", quando c'e' una finestra sfondata o un'automobile danneggiata.La violazione di un server, invece e' un concetto poco chiaro dai piu', mentre "rubare musica" (complice una ignobile campagna a favore dei produttori e pagata dalla collettivita') e' chiarissimo.Imho e' solo un modo per far capire ai lettori che i pirati rischiano di brutto.
      GT
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi tocca il diritto d'autore muore.
      - Scritto da: Ottav(i)o Nano
      "Le indagini fin qui non hanno però messo in luce
      solo attacchi a siti pubblici ma anche l'utilizzo
      della botnet per lo scambio di materiale protetto
      dal diritto d'autore, un fatto che potrebbe
      aggravare la posizione processuale degli
      indagati."

      Sarò io che non capisco, ma per uno beccato a
      craccare il sito del Ministero delle Finanze il
      fatto di essere stato imputato di "spaccio di
      MP3" dovrebbe essere proprio l'ultimissima delle
      preoccupazioni...
      O, forse, ho capito bene: se si fossero limitati
      a prelevare documenti classificati sui server di
      qualche ente pubblico o ad estorcere qualche
      migliaio di euro a siti di gioco d'azzardo,
      l'avrebbero passata liscia?Ho pensato la stessa cosa, come puo' lo scambio di mp3 aggravare la loro posizione, a meno che non si riferiscano all'opera dell'ex ministro dei beni culturali...
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi tocca il diritto d'autore muore.
        - Scritto da: Anonimo

        Ho pensato la stessa cosa, come puo' lo scambio
        di mp3 aggravare la loro posizione, a meno che
        non si riferiscano all'opera dell'ex ministro dei
        beni culturali...Perchè paradossalmente in Italia se fai warez rischi il carcere, mentre per Intrusione di sistemi informatici no.Quindi a conclusione.. forse è l'unica osservazione sensata che hanno fatto i media.
        • HotEngine scrive:
          Re: Chi tocca il diritto d'autore muore.
          - Scritto da: Anonimo
          Perchè paradossalmente in Italia se fai warez
          rischi il carcere, mentre per Intrusione di
          sistemi informatici no.Calma... http://www.crimine.info/public/crimineinfo/norme/615_ter.htm
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi tocca il diritto d'autore muore.
          Il Denial of Service non e` un'intrusione: e` un intoppo, la creazione di un collo di bottiglia. Certo se lo facessero a me me la prenderei, ma non credo mi prenderei neanche la briga di denunciarli: al massimo cerco di scoprire il loro canale IRC di controllo, ci vado e gli faccio le boccacce... :P :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi tocca il diritto d'autore muore.
            - Scritto da: Alex¸tg
            Il Denial of Service non e` un'intrusione: e` un
            intoppo, la creazione di un collo di bottiglia.
            Certo se lo facessero a me me la prenderei, ma
            non credo mi prenderei neanche la briga di
            denunciarli: al massimo cerco di scoprire il loro
            canale IRC di controllo, ci vado e gli faccio le
            boccacce... :P :Pcomunque l'intrusione in un certo senso c'è... sugli zombies.... con un sotterfugio (mail infetta o dabbenaggine o entrambe) mettono un loro "agente" su un sistema altrui... è come un'intrusione, e in punta di diritto glielo mettono in quel posto come e quando vogliono anche per quello. Inoltre hanno anche fatto defacement, e quello lo puoi fare solo se "modifichi" qualcosa sul sistema vittima. Intrusione anche qui.bless
          • HotEngine scrive:
            Re: Chi tocca il diritto d'autore muore.
            - Scritto da: Alex¸tg
            Il Denial of Service non e` un'intrusione: e` un
            intoppo, la creazione di un collo di bottiglia.
            Certo se lo facessero a me me la prenderei, maE' un reato. Da notare che i tizi utilizzavano una botnet, zombies sui quali installavano quindi dei programmi appositi... In tal caso c'è pure l'art. 617-quinquies:"Chiunque, fuori dai casi consentiti dalla legge, installa apparecchiature atte ad intercettare, impedire o interrompere comunicazioni relative ad un sistema informatico o telematico ovvero intercorrenti tra più sistemi...."oltre al 635 bis:"Chiunque distrugge, deteriora o rende, in tutto o in parte, inservibili sistemi informatici o telematici altrui, ovvero programmi, informazioni o dati altrui..."
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi tocca il diritto d'autore muore.
      Mah, il DDoS e` in effetti una cosa un po' marginale: non lascia danni permanenti al server. Lo intoppa in quel momento e poi finisce li`... non e` facile stabilire quanti danni facciano questi reati, ma oltre al "furto" di una cosa come una copia di una canzone, anche l'attacco DDoS e` difficile vederlo come qualcosa di granche` significativo... almeno, io fossi il giudice non saprei cosa fare, complessivamente, al riguardo: un rimbrotto d'ufficio? :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi tocca il diritto d'autore muore.
        "Interruzione di pubblico servizio", trattandosi di un server pubblico che firnisce servizi alla comunità.Il reato è perfettamnete quantificabile, si calcola quanto è stato down per questo motivo e di conseguenza si valuta il danno arrecato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi tocca il diritto d'autore muore.
          Ehm, si`, d'accordo, ma e` raro che ci sia un danno sensibile, se sul sito non si vende niente, no? Eccezioni permettendo, e` un reato un po' sui generis... come lasciare aperta la porta dell'ascensore: dal quinto piano non lo possono piu` chiamare. Certo se ci becchi il paraplegico che proprio in quel momento ne ha bisogno, ha un senso comminarti una pena (proporzionata), ma nel 99% dei casi la prenderanno come una monellata, non come un vero reato... ecco.
  • Anonimo scrive:
    Sabato al TG2
    "Gli HACKER sono penetrati come ZOMBIE nei sistemi depositando VIRUS SPIA, i famosi CAVALLI DI TROIA".Come dimostrare tutta la propria ignoranza informatica in 5 secondi di articolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sabato al TG2
      - Scritto da: Matthew Reed
      "Gli HACKER sono penetrati come ZOMBIE nei
      sistemi depositando VIRUS SPIA, i famosi CAVALLI
      DI TROIA".
      Come dimostrare tutta la propria ignoranza
      informatica in 5 secondi di articolo.Mi fanno venire da vomitare, ignoranti che danno ad un popolo ignorante informazioni distorte, che tristezza.SithDrew
      • Anonimo scrive:
        Re: Sabato al TG2

        Mi fanno venire da vomitare, ignoranti che danno
        ad un popolo ignorante informazioni distorte, che
        tristezza.

        SithDrewEffetti tipici di chi non sà mai un cazzo di niente e pretende di diffondere l'informazione. Più guardo la TV, più mi rendo conto di come la loro sia tutta fuffa.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sabato al TG2
          Al tg 1 parlavanod elle carte di credito clonate e ripetevano facendo pause e scandendo bene la parola HACKER :D (rotfl) che cosa irritante l'ignoranza dei giornalisti...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sabato al TG2
            - Scritto da: Anonimo
            Al tg 1 parlavanod elle carte di credito clonate
            e ripetevano facendo pause e scandendo bene la
            parola HACKER :D (rotfl) che cosa irritante
            l'ignoranza dei giornalisti... Che ci vuoi fare, il termine hacker risveglia l'immaginazione dello spettatore rendendolo più partecipe alle fesserie che dicono dopo. Tra l'altro è l'unico termine che le persone associano, ed erroneamente, ad un reato informatico. Prova ad immaginare se usassero i termini esatti per ogni reato informatico, chissà la confusione mentale dello spettarore. CiaoPS: ma invece di trasmettere quelle minchiate si soap, ma perchè non fanno un bel documentario serio su come si usa un computer. Ma questa è pura e semplice utopia, purtroppo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sabato al TG2

            Che ci vuoi fare, il termine hacker risveglia
            l'immaginazione dello spettatore rendendolo più
            partecipe alle fesserie che dicono dopo.

            Tra l'altro è l'unico termine che le persone
            associano, ed erroneamente, ad un reato
            informatico. E come puoi dargli torto ?Anche riviste di *informatica* come Hacker Journal continuano a pubblicare immagini di teschi volti a rafforzare l'immagine di pirata informatico.Se fossi un giornalista ignorante informatico, e volessi documentarti sull'argomento, tra PCProfessionale e HackerJournal purtroppo seglieresti il secondo.saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Sabato al TG2
      Mmmhf... ha ha ha!Allora dovrei davvero guardarli ogni tanto... non lo sapevo che fossero meglio di Leslie Nielsen...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sabato al TG2
      di che vio lamentate, avete visto il nuovo ce**o del sito Televideo? o la riluttanza del sito del Messaggero dove hanno iserito la disabilitazione del tasto destr per il copia/incolla quando basta cliccare stamp sulla tastiera e rimetterlo in word o meglio su programma grafico? è tutto dire!!!Probabilmente sono andati alla stessa scuola dove ha studiato quel genio del dossier Callipari, dove con un copia/incolla da pdf tutto torna alla luce.Battuta:Lo sapete per un giornalista quale è la differenza tra un hacker ed un creker, no?l'hacker non fa molliche...forse oggi sono in sciopero perchè stanchi di dire quello che non sanno, a questo punto spero gli vadi bene lo sciopero.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sabato al TG2
        ....forse briciole sarebbe meglio di mollicheeheh:D
        • Anonimo scrive:
          Re: Sabato al TG2
          - Scritto da: Anonimo
          ....forse briciole sarebbe meglio di molliche
          eheh
          :De il congiuntivo di andare è vadA non vadI :)scusatemi ma non ce l'ho fatta... ahhahaahahaha
          • Anonimo scrive:
            Re: Sabato al TG2
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            ....forse briciole sarebbe meglio di molliche

            eheh

            :D
            e il congiuntivo di andare è vadA non vadI


            :)
            scusatemi ma non ce l'ho fatta... ahhahaahahahasempre ioao non me ne frega niente se dici vadi, stavo solo scherzando ok :) no offence intended ;)
  • Anonimo scrive:
    Chi sono ?
    Da che network venivano?Nick ?Son curioso di sapere quale lamazzo da IRC han beccato stavolta :
    • TheNinja scrive:
      Re: Chi sono ?
      - Scritto da: Anonimo
      Da che network venivano?
      Nick ?

      Son curioso di sapere quale lamazzo da IRC han
      beccato stavolta :
      Di sicuro IRCNet, li i lamer crescono come funghi.
      • Anonimo scrive:
        Chi è PITBULL percaso ?
        - Scritto da: TheNinja

        Son curioso di sapere quale lamazzo da IRC han

        beccato stavolta :


        Di sicuro IRCNet, li i lamer crescono come funghi.PITBULL o BULLSHIT sono stati beccati percaso ?:)
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi è PITBULL percaso ?

          PITBULL o BULLSHIT sono stati beccati percaso ?
          :)Azzurra ha partecipato sporgendo, ancora in passato, una denuncia contro ignoti. E' la prima volta che la PolPost aiuta una rete IRC nel ripulirsi dai lamers. Un grazie ad Azzurra e allo staff per aver tolto di torno questi B.R.A.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi è PITBULL percaso ?
            Cioè Pitbull è passato da Ircnet ad Azzurra ?Maddai quante cose cambiano !Ma era una supposizione o hanno beccato il losco figuro sul serio?
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi è PITBULL percaso ?
            - Scritto da: Anonimo
            Ma era una supposizione o hanno beccato il losco
            figuro sul serio?Spero di si non è per cattiveria ma ancora mi ricordo quando nel 99mi fece fuori 3 server per piazzare i suoi bot criptati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi è PITBULL percaso ?
            - Scritto da: Anonimo
            Cioè Pitbull è passato da Ircnet ad Azzurra ?

            Maddai quante cose cambiano !

            Ma era una supposizione o hanno beccato il losco
            figuro sul serio?Non centra niente sto pitbull e non centra niente IRCNet
          • Michael Betti scrive:
            Re: Chi è PITBULL percaso ?
            L'ignoto verso cui venne sporta denuncia era un certo" SyNaPSe " admin di una delle tantissime reti dell'epoca.Fu' arrestato e colto in fragrante con 8Gb di log di shell bucate.
        • TheNinja scrive:
          Re: Chi è PITBULL percaso ?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: TheNinja


          Son curioso di sapere quale lamazzo da IRC han


          beccato stavolta :




          Di sicuro IRCNet, li i lamer crescono come
          funghi.

          PITBULL o BULLSHIT sono stati beccati percaso ?
          :)mha... Pit più che altro monta delle botnet da IRC ma la verità che non sa na mazza di socket comunque a me sembra abbastanza tranquillo, quando ha i suoi eggdrop non fa di ste cose (almeno 5-6 anni fa).
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi è PITBULL percaso ?
            macchè..sono i soliti lamerini di azzurra..i nick li conoscono tutti...basta andare su rizon sul + grosso chan warez e guardare gli op...o leggete i log di azzurra c'è qualche nick in chiaro..sono facili da capire...cmq sempre le solite cose..dos con i soliti rbot e bottini schifosi..
          • unkowerror scrive:
            Re: Chi è PITBULL percaso ?
            Rispondo quà ma è per punto-informaticoPubblicare notizie non esatte non è molto bello.Rispiego io la storia in breve.La denuncia è interruzione parziale o continuata di sistemi informatici ecc...:Azzurra fu dossata nell'ormai lontano 2004 da alcuni coglioni..Le indagini sono proseguite e da lì al 2005 sono uscite fuori altre cose tra cui defacement e owning.Purtroppo per coglia di quei 4 coglioni c'è finita di mezzo anche gente che nn c'entrava nulla e si faceva i cazzi propri.PUNTO-INFORMATICO per favore prima di scrivere cose NON VERE pregherei di leggere le email che vi ho scritto con un'altro nick e un'altra email e sentire la mia versione dei fatti.Così magari vi toglo tutti i dubbi non credete?
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi è PITBULL percaso ?
            a BlackMan l'hanno preso per caso?
          • Michael Betti scrive:
            Re: Chi è PITBULL percaso ?
            quoto.- Scritto da: unkowerror
            Rispondo quà ma è per punto-informatico
            Pubblicare notizie non esatte non è molto bello.
            Rispiego io la storia in breve.
            La denuncia è interruzione parziale o continuata
            di sistemi informatici
            ecc...:
            Azzurra fu dossata nell'ormai lontano 2004 da
            alcuni
            XXXXXXXX..
            Le indagini sono proseguite e da lì al 2005 sono
            uscite fuori altre cose tra cui defacement e
            owning.
            Purtroppo per coglia di quei 4 XXXXXXXX c'è
            finita di mezzo anche gente che nn c'entrava
            nulla e si faceva i XXXXX
            propri.

            PUNTO-INFORMATICO per favore prima di scrivere
            cose NON VERE pregherei di leggere le email che
            vi ho scritto con un'altro nick e un'altra email
            e sentire la mia versione dei
            fatti.
            Così magari vi toglo tutti i dubbi non credete?
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi è PITBULL percaso ?
          - Scritto da:
          PITBULL o BULLSHIT sono stati beccati percaso ?
          :)Ma tutte le volte che pinzano qualcuno tu vieni a scrivere la stessa domanda ???
    • unkowerror scrive:
      Re: Chi sono ?
      Bhè io non direi che venivamo da ircnet...Dopo molto tempo mi ritrovo a scrivere su questo forum.Bhà che gente ignobile che siete!Hanno montato molto la cosa e cmq non è come scrive punto-informatico che noi usavamo roba di altri.. la roba ce la facevamo da soli.Cmq continuate a divertirvi sopra le disgrazie degli altri bravi CLAP CLAP!
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi sono ?
        - Scritto da: unkowerror
        Bhè io non direi che venivamo da ircnet...
        Dopo molto tempo mi ritrovo a scrivere su questo
        forum.
        Bhà che gente ignobile che siete!
        Hanno montato molto la cosa e cmq non è come
        scrive punto-informatico che noi usavamo roba di
        altri.. la roba ce la facevamo da
        soli.
        Cmq continuate a divertirvi sopra le disgrazie
        degli altri bravi CLAP
        CLAP!Cosa prententi... Questo non e' piu' un forum: e' un Trollificio... (troll2)
    • Michael Betti scrive:
      Re: Chi sono ?
      La base operativa del collettivo non era una rete o un altra, ci mischiavamo tra la gente e operavamo in segreto. Ma se proprio ho mai pensato che un posto più di tutti fosse vicino a quella che si potrebbe definire "casa", quella era irc.flashirc.netil canale, #botnet , ovviamente. Ai tempi quel canale era frequentato da almeno un centinaio e passa di attivisti informatici.
Chiudi i commenti