Ricaricami.com, la truffa online prosegue

Denunciato da Banca Sella, il sito continua ad offrire improbabili affaroni agli utenti italiani di telefonia mobile. L'intestatario del dominio afferma di non saperne niente ma in IRC torna il robot spammatore. Inchiesta


Roma – Ricaricami.com non si rassegna. Il sito che da mesi propone l’impossibile, ovvero l’acquisto online di ricariche per il cellulare a prezzi insignificanti rispetto al valore delle ricariche stesse, ritorna a farsi sentire nelle chat di IRC con spam “mirato”.

L’idea del sito, di cui Punto Informatico si è iniziato ad occupare lo scorso 9 marzo, è quella di far credere agli utenti che lo visitano che sia possibile acquistare per 50mila lire una ricarica telefonica da 150mila lire per qualsiasi gestore italiano, Omnitel, TIM, Wind o Blu.

A “garanzia” della liceità dell’operazione, nella home page spicca il logo di Banca Sella, uno degli istituti di credito più attivi nelle attività Internet. C’è anche il riferimento ad una “autorizzazione ministeriale” e un numero verde per chiedere informazioni, al quale risponde un fax e non gli “operatori” di cui si parla sul sito.

La tentazione all’acquisto per chi ha un telefono mobile, dunque, è forte, visti i vantaggi promessi.

Inserendo i propri dati personali si accede ad una schermata dove vengono richieste le informazioni sulla propria carta di credito, il tutto sotto il logo di Banca Sella, di VeriSign e di due logo-slogan: “Paga con il cellulare”, “Paga con il codice”. Cliccando su questi due viene generata automaticamente una email che si piazza nel programma dell’utente di posta elettronica pronta a partire e indirizzata a damy@edisons.it.

Punto Informatico ha scritto sia a questo indirizzo che a quello presente tra i dati della registrazione del dominio ricaricami.com (phorce@aruba.it) senza ottenere alcuna risposta. Il “problema” è che l’email che viene preparata per il “lancio” su demy@edisons.it contiene non tanto i dati dell’ordine, che evidentemente non interessano chi ha messo in piedi questo sito-truffa, quanto i dati del titolare della carta di credito e della carta stessa. Tutto quello che serve, dunque, per abusarne non appena ottenuti.


Da qui l’enorme pericolo per chiunque si avvalesse di questo sito per ricaricare il proprio cellulare: non solo non otterrebbe la ricarica ma potrebbe avere la quasi sicurezza che il proprio numero di carta di credito è stato effettivamente sottratto e che dei suoi dati sarà fatto abuso…

Banca Sella ha spiegato a Punto Informatico di aver già provveduto a presentare una denuncia per l’uso improprio che viene fatto del nome e della reputazione dell’Istituto di credito, in Rete associato ad alcune innovative attività transattive. E ieri abbiamo anche avuto modo di scambiare quattro chiacchiere con quello che, dalla ricerca sullo WHOIS, risulta essere ufficialmente l’intestatario del dominio-truffa.

Il signor Quagliata, di Salerno, ha negato con forza di aver mai registrato quel dominio. E ha invece sottolineato di aver già sporto denuncia ai Carabinieri per sottrazione di carta di credito. Se quanto afferma Quagliata è vero, quella carta potrebbe essere stata in effetti sufficiente ad aprire il dominio a nome di Quagliata presso un registrar di domini internazionali.com.

In ballo ci sarebbero dunque almeno due denunce, una da parte di Quagliata e un’altra da parte di Banca Sella. Rimane da vedere se anche gli operatori di telefonia mobile vorranno muoversi per risolvere il problema. Ieri Punto Informatico si è limitato a contattare gli operatori del 190 Omnitel che, a quanto pare, nulla sapevano del sito. Si sono però impegnati a trasmettere “la segnalazione”.

Va detto che il sito è lì ormai da molte settimane e non è facile immaginare quanti possano essere gli utenti che, con poca accortezza, sono caduti nella trappola. Ma è certamente clamoroso che l’evidente truffa non sia ancora stata “rimossa dal Web” con la prontezza che ha caratterizzato, invece, altre operazioni. Una parte delle ragioni per questo ritardo, comunque, è senz’altro da attribuire al fatto che, apparentemente, il server che ospita questo dominio si trova in Canada.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    . DI VISTA
    Il mio punto di vista è ben diverso, noto che il numero di utenti che stipula contratti con i provider è nettamente inferiore al numero di utenti che effettivamente utilizzano il servizo da loro erogato. Questo è spiegabile dall'utilizzo abusivo di parecchi utenti che si impossessano dei codici di accesso (chissà come) e provocano la saturazione dei modem raggiungendo e superano di gran lunga il rapporto modem/utenti dichiarato dai provider. Quindi PROVIDER svegliatevi a mettere il riconoscitore di numero del chiamante ed utilizzarlo come ulteriore controllo per il "DEAMON" di accesso ad internet. Altrimenti anche quei pochi utenti che pagano si stancheranno di farlo e addio PROVIDERS.
  • Anonimo scrive:
    Ma bravi voi di Punto Informatico!
    Quando e' stato il momento, invece di dare una mano ad Edi&sons che stava offrendo un buon servizio ad un prezzo molto basso, gli avete sparato addosso. Invece di dire a Telecom di abbassare le sue pretese esorbitanti tese solo ad uccidere la concorrenza vi siete messi a sparare all'ambulanza.Voi non difendete ne' i consumatori ne' i navigatori, difendete solo i grandi ed il vostro portafogli.Propongo a tutti l'apertura di un sito di protesta contro le bugie e la manipolazione:lo chiameremo:vittimedipunto-informatico.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma bravi voi di Punto Informatico!
      zorro non faceva questi errori!si batteva per cause giuste e non per il proprio orticello.beccati l'articolo quando EDI&SONS e' partita.altro che appoggio, appoggione:http://punto-informatico.it/p.asp?i=32586*con memorella la vita e' piu' bella*
  • Anonimo scrive:
    edi&sons sarebbe fallita
    lo avrebbero chiesto loro stessi e fatto una trasformazione societaria. Mettete una pietra sopra i vostri soldi. Ad majora!
  • Anonimo scrive:
    direttamente da un newsgroup le news su edisons
    Chissa' che cosa avra' in mente il Gattone?Gentile cliente,Le comunichiamo che Edi & Sons S.p.A. si è trasformata inEdi and Sons s.r.l. con capitale di Euro 10.000 interamenteversato e che la nuova sede legale è in via Colle del Vento 11, Perugia.Con l'occasione vogliamo comunicarLe, inoltre, che stiamo facendo tuttoquanto possibile per riprendere l'attività e che sonoin corso interessanti contatti a questo scopo.Le inviamo i più cordiali saluti.Edi and Sons srl
  • Anonimo scrive:
    Buone notizie per gli utenti Active Network
    Buone notizie per chi come me è cliente della Active. Mi hanno dato la connessione sulle loro linee, è devo ammettere che si stanno dando da fare per rispettare i contratti. Pertanto, consiglio un pò di pazienza in quanto il problema è di grosse dimensioni e quelli della Active non erano preparati a sostenere una crisi di queste dimesioni...contattateli e sicuramente avrete anche voi la disponibità che onestamente io ho ricevuto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Buone notizie per gli utenti Active Network
      Sai perchè penso che tu stia dicendo un bel pò di baggianate? Perchè io li ho contattati e con me non sisono fatti sentire!- Scritto da: Neas57
      Buone notizie per chi come me è cliente
      della Active. Mi hanno dato la connessione
      sulle loro linee, è devo ammettere che si
      stanno dando da fare per rispettare i
      contratti. Pertanto, consiglio un pò di
      pazienza in quanto il problema è di grosse
      dimensioni e quelli della Active non erano
      preparati a sostenere una crisi di queste
      dimesioni...contattateli e sicuramente
      avrete anche voi la disponibità che
      onestamente io ho ricevuto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Buone notizie per gli utenti Active Network
        Non me l'aspettavo, ma stasera ho ricevuto la telefonata dell'ing.Bracci! mi hanno dato una nuova connessione con 50 ore nell'attesa che la situazione "evolva" dimostrando interesse e voglia di risolvere il problema. speriamo sia solo un piccolo passo verso la soluzione.- Scritto da: Ciccio

        Sai perchè penso che tu stia dicendo un bel
        pò di baggianate? Perchè io li ho contattati
        e con me non sisono fatti sentire!

        - Scritto da: Neas57

        Buone notizie per chi come me è cliente

        della Active. Mi hanno dato la connessione

        sulle loro linee, è devo ammettere che si

        stanno dando da fare per rispettare i

        contratti. Pertanto, consiglio un pò di

        pazienza in quanto il problema è di grosse

        dimensioni e quelli della Active non erano

        preparati a sostenere una crisi di queste

        dimesioni...contattateli e sicuramente

        avrete anche voi la disponibità che

        onestamente io ho ricevuto.
  • Anonimo scrive:
    GALACTICA MI HA FATTO LA GRAZIA . Però dopo......
    Raccogliendo l'indicazione di un avvocato che offriva consulenza per la risoluzione del problema, ho spedito la mia richiesta a GALACTICA tramite raccomandata con ricevuta di ritorno per l'interruzione dell'abbonamento ( è superfluo spiegarne le ragioni, già sono stranote, anche per il risalto che gli organi di stampa nazionale hanno rivolto all'argomento in questo periodo ). Dopo un'opportuna lunga riflessione ( faccio presente che, a quasi due mesi, non mi è ancora ritornata la ricevuta di ritorno ) riesco miracolosamente ad avere un colloquio con la signora Francesca Rivello dell'amministrazione di GALACTICA, con la quale si conviene dell'opportuna interruzione del mio abbonamento. GALACTICA mi ha fatto la grazia......solo che poi, o si è dimenticata di depennarmi dall'elenco , o.... si è affezionata a me e vuol darmi un segno tangibile della sua affettuosa presenza, fatto stà che il 24 di Maggio mi ha appioppato £ 70.000 da pagare che non dovevo pagare. Se non sono troppo curioso, COME MAI ?COME MAI ?Non che la cosa sia gravissima intendiamoci, domani rifaccio per la quinta volta le opportune verifiche, e poi se viene confermata la " svista " di GALACTICA blocco l'addebito sulla carta di credito. MA COME MAI CAPITANO QUESTE COSE ?
    • Anonimo scrive:
      Re: GALACTICA MI HA FATTO LA GRAZIA . Però dopo......
      - Scritto da: Quagliotti Franco
      presenza, fatto stà che il 24 di Maggio mi
      ha appioppato £ 70.000 da pagare che non
      dovevo pagare. Se non sono troppo curioso,
      COME MAI ?
      COME MAI ?
      Non che la cosa sia gravissima intendiamoci,Vai sul ng it.tlc.provider.disservizi e scoprirai che gli utenti a cui sono stati effettuati prelievi indebiti sono moltissimi tanto che hanno dovuto bloccare le carte di credito per farli cessare. Altro che sviste...Ciao
  • Anonimo scrive:
    Cara Edieson...
    ...ma vaffanculo! Leggo dappertutto che l'azienda ha chiuso con la flat, ma personalmente non ho ricevuto nemmeno uno straccio di avviso! E dire che si era tanto vantata di essere un'azienda seria, leader del settore, all'avanguardia e in continua crescita (sul sito Edieson ci sono ancora scritte queste buffonate...). Altro che serietà, gli amministratori della Edi hanno un futuro garantito allo Zelig come cabarettisti (forse sono troppo buono...)...meglio che finiscano a pulire le fogne di Calcutta, aspirandole con la cannuccia!!!!! Aggiungo: che tutti i soldi che si sono presi anticipatamente (e che non rivedremo mai più!)se li possa godere il loro farmacista!
    • Anonimo scrive:
      Re: Cara Edieson...
      Il problema e' che questi BASTARDI i nostri soldi li hanno incassati e sono certo che non li vedremo piu'.Comunque un grazie al GOVERNO ITALIANO che permette e legalizza queste TRUFFE!UNIAMOCI E FACCIAMO CAUSA AD EDIANDSONS?Se qualcuno lo sta gia' facendo mi contatti che mi unisco a loro!
  • Anonimo scrive:
    Inadempienze contrattuali.
    Edi&Sons togliendo l'IP Fisso alle EdiProFlat, togliendo la possibilita' di collegarsi dal cellulare e staccando i numeri verdi, ha determinato gravissime inadempienze contrattuali.Io personalmente ho passato tutta la pratica nelle mani dei miei legali.Edi&Sons mi deve restituire l'intera somma (l. 948.000) pagata da me per l'abbonamento EdiProFlat.Ne ho perdonate tante ad Edi&Sons, ora basta, la pazienza ha un limite.
    • Anonimo scrive:
      Re: Inadempienze contrattuali.
      e quando li becchi? lo sai che hanno spostato la sede legale in Lussemburgo?anche io sono stato fregato. e visto che mi hanno danneggiato sto cercando di parlare direttamente col Rag. Brunelli, che ha unostudio di consulenza finanziaria in un paesino in provincia di Perugia con telefono regolarmente in elenco... - Scritto da: Massimo
      Edi&Sons togliendo l'IP Fisso alle
      EdiProFlat, togliendo la possibilita' di
      collegarsi dal cellulare e staccando i
      numeri verdi, ha determinato gravissime
      inadempienze contrattuali.

      Io personalmente ho passato tutta la pratica
      nelle mani dei miei legali.

      Edi&Sons mi deve restituire l'intera somma
      (l. 948.000) pagata da me per l'abbonamento
      EdiProFlat.

      Ne ho perdonate tante ad Edi&Sons, ora
      basta, la pazienza ha un limite.
  • Anonimo scrive:
    ...ancora ACTIVE NETWORK...
    Sembra proprio che Active Network abbia smesso di dare il suo servizio come da contratto.Bisogna dire che qualche sforzo lo hanno fatto (il mail server funziona ancora :) :)...ma non e' sufficiente a garantire quello stipulato nel contratto.Ho contattato l' unione consumatori ALTRO CONSUMO di cui sono socio, che mi ha consigliato di agire immediatamente per vie Legali e richiedere l' immediato intervento del Giudice di Pace per rescindere il contratto a causa delle loro inadempienze, e chiedere la restituzione dei soldi e i danni. Tenete presente che molte delle clausole sono da considerarsi vessatorie e quindi saranno dichirate nulle al 98% dal Giudice. Visto che ormai non arrivano neanche piu' i bollettini, credo che questa sia l'unica strada rimasta.
    • Anonimo scrive:
      Re: ...ancora ACTIVE NETWORK...
      Ciao,sono anch'io socio di Altroconsumo: scrivimi pure c/o fabi70@edisons.it (dato che il loro server della posta stranamente funziona ancora...) cosi' mgari concordiamo una strategia d' azione comune anti-edisons.Fabio- Scritto da: ex utente Active Network
      Sembra proprio che Active Network abbia
      smesso di dare il suo servizio come da
      contratto.
      Bisogna dire che qualche sforzo lo hanno
      fatto (il mail server funziona ancora :)
      :)...
      ma non e' sufficiente a garantire quello
      stipulato nel contratto.
      Ho contattato l' unione consumatori ALTRO
      CONSUMO di cui sono socio, che mi ha
      consigliato di agire immediatamente per vie
      Legali e richiedere l' immediato intervento
      del Giudice di Pace per rescindere il
      contratto a causa delle loro inadempienze, e
      chiedere la restituzione dei soldi e i
      danni. Tenete presente che molte delle
      clausole sono da considerarsi vessatorie e
      quindi saranno dichirate nulle al 98% dal
      Giudice. Visto che ormai non arrivano
      neanche piu' i bollettini, credo che questa
      sia l'unica strada rimasta.
  • Anonimo scrive:
    Active network .........
    Active network è una vittima come tutti noi....Sono solo ragazzi che si trovano in cattive acque per causa altrui
    • Anonimo scrive:
      Re: Active network .........
      Io ho un abbonamento con Active Network e quindi se non riesce a tener fede al contratto me la prendo con Active Network.Active Network ha a sua volta un contratto con Edi&Sons e se quest'ultimo non mantiene fede al contratto sarà Active Network a chiedergli un risarcimento.Anche io sono un ragazzo e ho speso £539000 con i soldi del servizio civile(i miei risparmi) che equivalgono a tre mesi di "stipendio".Inoltre ho chiesto ad Active Network di convertire almeno il rimanente del contratto in ore (300 che loro offrono a £199000+iva, che è meno della metà di quello che mi spetterebbe riavere) fruibili tramite un altra loro tipologia di abbonamento(Reactive), ma non si sono fatti sentire!- Scritto da: angela
      Active network è una vittima come tutti
      noi....
      Sono solo ragazzi che si trovano in cattive
      acque per causa altrui
    • Anonimo scrive:
      Re: Active network .........
      - Scritto da: angela
      Active network è una vittima come tutti
      noi....
      Sono solo ragazzi che si trovano in cattive
      acque per causa altruiAngela tu credi?Allettati dal facile guadagno hanno fatto con tanta leggerezza il passo più lungo della loro gamba....Turlupinare gli utenti con false promesse e soprattutto con grande malafede non possiamo proprio considerarli bravi ragazzi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Active network .........
      - Scritto da: angela
      Active network è una vittima come tutti
      noi....
      Sono solo ragazzi che si trovano in cattive
      acque per causa altrui chi sei una di loro ???
  • Anonimo scrive:
    NON LASCIAMOGLI I NOSTRI SOLDI
    Sono un abbonato al servizio flat di quei ladroni di Active Network (del resto chi non ti restituisce il maltolto è un ladro!) e stò cercando di muovermi per riavere indietro i miei soldi. Ho provato a chiedere consiglio all' ADICOSUM , associazione dei consumatori alla quale sono iscritto, ma ancora non mi hanno risposto. Ho spedito mail a "Mi manda RAI TRE", "Le IENE" e "Striscia la notizia". Fatelo anche voi. Più siamo e meglio è! Appena saprò qualcosa dall'ADICONSUM lo posterò.NON LASCIAMOGLI I NOSTRI SOLDI!
    • Anonimo scrive:
      Re: NON LASCIAMOGLI I NOSTRI SOLDI
      - Scritto da: Ciccio
      Sono un abbonato al servizio flat di quei
      ladroni di Active Network (del resto chi non
      ti restituisce il maltolto è un ladro!) e
      stò cercando di muovermi per riavere
      indietro i miei soldi. Ho provato a chiedere
      consiglio all' ADICOSUM , associazione dei
      consumatori alla quale sono iscritto, ma
      ancora non mi hanno risposto. Ho spedito
      mail a "Mi manda RAI TRE", "Le IENE" e
      "Striscia la notizia". Fatelo anche voi. Più
      siamo e meglio è!
      Appena saprò qualcosa dall'ADICONSUM lo
      posterò.

      NON LASCIAMOGLI I NOSTRI SOLDI! Benissimo Ciccio,ma tu hai letto le clausole del contratto?Credo che invece della restituzione dei soldi versati ne dovresti darglieni altri...Sai quale proposta mi è stata fatta?Fare un nuovo contratto:tu paghi 100 ore di connessione e loro te ne danno 200.E quelli che hai già versato?Beneficenza all'ACTIVE NETWORK!!!!Io, piuttosto che la richiesta di recessione ho fatto una bella querela per truffa. Mi spiave solo di non essermi messa in contatto prima col sito, avremmo potuto fare un'azione comune.
  • Anonimo scrive:
    Io ero abbonato con l'active Network e......
    Commento cancellato su richiesta dello autore
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ero abbonato con l'active Network e......
      Informati su come richiedere i tuoi soldi indietro a qualche associazione dei consumatori tipo ADUSBEF o ADICONSUM (Anche se in realtà questi ultimi dopo una settimana non si sono ancora fatti sentire).NON LASCIAMOGLI I NOSTRI SOLDI!
  • Anonimo scrive:
    a me la lettera sul rimborso non è arrivata (E&S)
    sono stato alla sede EDI&SONS (essendo di perugia) ho chiesto spiegazioni e dopo avermi risposto che "la direzione e l'amministrazione non ricevono i clienti" mi hanno sbattuto il VideoCitofono in faccia!in ultimo: cara P.I., edi&sons è al tracollo non solo per aver gestito male (costi/ricavi) l'affare delle FLAT ISDN/PSTN;andate ad indagare sulle condizioni e sui costi delle forniture erogate a strutture pubbliche e private locali.
  • Anonimo scrive:
    tempozero funziona bene!
    certo non è il massimo di velocità,ma sono sempre riuscito a collegarmi,resto connesso per ore senza esseredisconnesso. E quando l'unbundlingarriverà nel mio paese risparmieròil canone che ci ruba la cara vecchiatelecom
  • Anonimo scrive:
    Flat Edi&Sons
    Purtroppo da oggi sembra essere chiuso anche il sito Ediandsons.it. Per la nostra azienda, che ha un contratto pagato di hosting con dominio oltre che di flat, è un danno rilevante; infatti il nostro sito e le email non sono più funzionanti. Ci potete dare un consiglio??. Grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: Flat Edi&Sons
      - Scritto da: Alessandro
      Purtroppo da oggi sembra essere chiuso anche
      il sito Ediandsons.it. Per la nostra
      azienda, che ha un contratto pagato di
      hosting con dominio oltre che di flat, è un
      danno rilevante; infatti il nostro sito e le
      email non sono più funzionanti. Ci potete
      dare un consiglio??. Grazieagite in fretta, anche se avete poche possibilità di farvi riconoscere danni. Potrebbero infatti tentare la strada della causa di forza maggiore. Per gli utenti flat: siamo fottuti. La società ha ora sede legale in Lussemburgo, per cui...ad majora!
  • Anonimo scrive:
    Aruba, piu' che flat e' fart-rate
    prooooooooooooooooooooooottttttttttttttt
  • Anonimo scrive:
    Ci sono anche le flat che ...
    ... che manco ti danno la connessione...altro che 24 su 24.prima di fare i moralisti provate le prese per il culo di gente come quelli di Aruba che si intascano 100 carte al mese per un servizio da miserandi, che loro hanno anche il coraggio di chiamare Nostop Pro.E poi se gli scrivi che il login va in timeout ti dicono che e' tutto a posto.Ma allora i casi sono due:1) sono incompetenti2) sono ladriO tutti e due.Bella sta guerra tra poveri....byez
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci sono anche le flat che ...
      - Scritto da: Flat mentale
      ... che manco ti danno la connessione...
      prima di fare i moralisti provate le prese
      per il culo di gente come quelli di ArubaSe ti da errore password e' "normale" con questo ISP: io li uso da 4 mesi da due distretti diversi, e quasi ogni giorno devo provare mediamente ALMENO una decina di volte prima che mi riconosca, ogni volta che mi connetto: e certi giorni svariate decine ... meno male che qualcuno ha inventato i dialer automatici :-)Invece un altro utente della citta' dove vivo io, non da quasi mai errore di password ma trova la velocita' molto bassa.Magari non centra niente nel tuo caso: e' solo per dire che alla resa dei conti Aruba non ha "SOLO UN" problema :(
  • Anonimo scrive:
    Visita
    Cosa ne pensate ad una visita a casa del Brunelli o della famigerata Dottoressa Amministratrice?!?!L'accesso alla loro sede ci è vietato per avere spiegazioni ma forse aspettandoli sottocasa...Si sono giocati tutto semplicemente non spiegando le cose e trattandoci come poveri amebi... Chi vivrà vedrà
  • Anonimo scrive:
    EDISONS CHIUSA ?!?!
    * ping inesistente * http://www.edisons.it/ Impossibile visualizzare la pagina La pagina cercata non è al momento disponibile. Nel sito Web si sono verificate delle difficoltà tecniche o è necessario modificare le impostazioni del browser.
  • Anonimo scrive:
    PLANETSEC HA ABBANDONATO DEFINITIVAMENTE?
    Plenetsec non ha connessione e non risponde a nessun numero telelonico, nè al commerciale 0198339752 nè all'assistenza 199102020; non è corretto simile atteggiamento, in special modo verso chi ha già pagato un rinnovo! Se sono in BANCAROTTA almeno inviinino e-mail per conoscenza, come comuni mortali!
  • Anonimo scrive:
    disonesti
    Abbiamo pagato anticipatamente un servizio che non è mai funzionato benne abbiamo mandato giù un bel boccone amaro tirando avanti ma adesso addirittura non è piu possibile connettersi questa è una truffa bella e buona.bastadi che possiate spendere tutti i soldi a noi rubati in medicine
  • Anonimo scrive:
    Incazzato...
    Io sono ancor più incazzato perchè non ho ricevuto nemmeno l'e-mail che comunicava la cessazione della flat; forse hanno suddiviso i clienti in categorie più o meno meritevoli (e comunque tutti inculati...)
  • Anonimo scrive:
    Di Galactica che ne pensate?
    IMHO sono cliente di questo provider e francamente mi trovo abbastanza bene. Sono iscritto alla semiflat serale e anche se devo connettermi alle 8 o alle 11 di sera (dalle 9 alle 11 la linea è perennemente occupata) la banda che mi offrono mi sembra sufficiente. E sì che ho anche scaricato parecchi programmi. Ha il limite dei newsgroup che ogni tanto non funzionano ma per il resto per me è promossa.Gli altri utenti di Galactica che ne pensano?
    • Anonimo scrive:
      Re: Di Galactica che ne pensate?
      Caro Lorenzo, gira un po per i forum, anche quelli di PUNTO INFORMATICO, e troverai risposte in abbondanza. La tua mi sembra però più una provocazione.C'è anche chi vince al SUPERENALOTTO. Fossi in te proverei, mi sembra che la Dea bendata con te abbia un occhio di riguardo. Quagliotti Franco - Scritto da: Lorenzo Chiari
      IMHO sono cliente di questo provider e
      francamente mi trovo abbastanza bene. Sono
      iscritto alla semiflat serale e anche se
      devo connettermi alle 8 o alle 11 di sera
      (dalle 9 alle 11 la linea è perennemente
      occupata) la banda che mi offrono mi sembra
      sufficiente.
      E sì che ho anche scaricato parecchi
      programmi.
      Ha il limite dei newsgroup che ogni tanto
      non funzionano ma per il resto per me è
      promossa.
      Gli altri utenti di Galactica che ne pensano?

  • Anonimo scrive:
    Infostrada: Trasparente come il catrame
    Libero @ sogno?!, si mi collego quasi sempre, pero' pero' pero'... l'abbonamento da LORO presentatomi a lire 35000 mensili IVA INCLUSA(!)alla SECONDA BOLLETTA SONO DIVENTATE LIRE 70000 +IVA=84000 LIREChe dire poi degli abbonamenti gratuiti alla stessa compagnia telefonica?!... (il famoso contratto che qualche ragazza avvenente vi ha proposto di sottoscrivere in qualche discoteca... proprio quello..) PAGHI SOLO QUELLO CHE USI....io ho pagato 40000 lire circa, senza aver mai fatto una chiamata con infostrada... SPESE UNA TANTUM.....che dire infostrada non e' in buona fede!
  • Anonimo scrive:
    MACCHE FLAT........ ANCORA!!!!!
    tutte queste disfunzioni accanto a tutte le altre incazzature e non dico altro che e' meglio degli utenti sta secondo me nel fatto che la gente vieni alletata dal fattoù:flat= no scatti = sto connesso 24 su 24E NO!si trattano le flatr come connesioni permanenti...se si decidessero con sta cacchio di copertura adsl nessuno piu si lamenterebbe anke perke girando sulla rete ormai simao arrivati al colmo:UNA FLAT COSTA DI PIU DI UN ABB ADSL (soprattuto quelli con banda minima)percio:MEDITATE ITALIANI MEDITATE.....melgio adsl ake se mi va a 10k... che non una flat dove non ci si riesce nenake a connetersi...avete visto come la telecom non abbia mai fatto offerte flat???perke sono molto piu furbi......
    • Anonimo scrive:
      Re: MACCHE FLAT........ ANCORA!!!!!
      - Scritto da: incazzato con gli ignoranti
      tutte queste disfunzioni accanto a tutte le
      altre incazzature e non dico altro che e'
      meglio degli utenti sta secondo me nel fatto
      che la gente vieni alletata dal fattoù:
      flat= no scatti = sto connesso 24 su 24
      E NO!
      si trattano le flatr come connesioni
      permanenti...
      se si decidessero con sta cacchio di
      copertura adsl nessuno piu si lamenterebbe
      anke perke girando sulla rete ormai simao
      arrivati al colmo:
      UNA FLAT COSTA DI PIU DI UN ABB ADSL
      (soprattuto quelli con banda minima)
      percio:
      MEDITATE ITALIANI MEDITATE.....
      melgio adsl ake se mi va a 10k... che non
      una flat dove non ci si riesce nenake a
      connetersi...
      avete visto come la telecom non abbia mai
      fatto offerte flat???
      perke sono molto piu furbi......
      no... perche' ci guadagnano di piu' cosi'...vendendo le linee agli altri...
    • Anonimo scrive:
      Re: MACCHE FLAT........ ANCORA!!!!!
      - Scritto da: incazzato con gli ignoranti
      avete visto come la telecom non abbia mai
      fatto offerte flat???
      perke sono molto piu furbi......Quelli di Telecoz sono dei FURBI ??Ma chi sei tu per dire ste sconcezze ??E soprattutto: in che senso sarebbero "furbi" ?Grazie per la cortese consulenza.
      • Anonimo scrive:
        Re: MACCHE FLAT........ ANCORA!!!!!
        furbi nel senso che non hanno mai offerto flat perke sapevano che gli italiani da "rattusi" (cioe da avri quali sono me compreso) le avrebbero sfruttate fino all'osso magari rimandendo connessi 24 ore su 24...ecco perke furbi..- Scritto da: Furbyyyyyyy :-)
        - Scritto da: incazzato con gli ignoranti

        avete visto come la telecom non abbia mai

        fatto offerte flat???

        perke sono molto piu furbi......

        Quelli di Telecoz sono dei FURBI ??
        Ma chi sei tu per dire ste sconcezze ??

        E soprattutto: in che senso sarebbero
        "furbi" ?

        Grazie per la cortese consulenza.
        • Anonimo scrive:
          Re: MACCHE FLAT........ ANCORA!!!!!
          - Scritto da: incazzato
          furbi nel senso che non hanno mai offerto
          flat perke sapevano che gli italiani da
          "rattusi" (cioe da avri quali sono me
          compreso) le avrebbero sfruttate fino
          all'osso magari rimandendo connessi 24 ore
          su 24...
          ecco perke furbi..E li chiami furbi ???Ma mi spieghi perche' sarebbe cosi' difficile, per esempio, stabilire un monte ore mensile oppure la disconnessione se il passaggio di dati e' troppo esiguo (es. check mail ogni 2 minuti giusto per tenere la connessione anche quando non serve) ??E poi non dimentichiamo che la gestione e l'ampliamento delle infrastrutture di TLC da parte di Telecom e' +/- sempre stata ed e' ancora oggi piu' che mai, a dir poco vergognosa ...O NOOOO ????
  • Anonimo scrive:
    Il vantaggio di chi sa usare i router.....
    Avete visto come funziona la flat di NGI?Ecco il metodo per salvare le flat italiane!Mettere dei buoni tecnici che sanno configurare i router!Siccome per ragioni tecniche (mancanza di modem) non si puo' stare tutti collegati contemporaneamente e' giusto trovare una politica flessibile per la durata dei collegamenti (se non c'e' sovraccarico tutti collegati indefinitamente, se c'e' sovraccarico scolleghiamo per primi quelli che hanno usato di piu' il servizio).Altro che quelle ridicole tecniche offerte da altri provider: scollegamento OBBLIGATORIO dopo 2 ore di collegamento o 6 minuti di inattivita', anche se in quel momento ci sei solo tu collegato...Fermo restando che il contratto dovrebbe spiegare le varie modalita' e che la pubblicita' deve evitare di pubblicizarle come flat 24 su 24.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vantaggio di chi sa usare i router.....
      E Se io sono in ufficio e sto lavorando?non mi posso permettere di essere disconnesso ...perche' oggi ho lavorato troppo!!!- Scritto da: Mario
      Avete visto come funziona la flat di NGI?
      Ecco il metodo per salvare le flat italiane!
      Mettere dei buoni tecnici che sanno
      configurare i router!
      Siccome per ragioni tecniche (mancanza di
      modem) non si puo' stare tutti collegati
      contemporaneamente e' giusto trovare una
      politica flessibile per la durata dei
      collegamenti (se non c'e' sovraccarico tutti
      collegati indefinitamente, se c'e'
      sovraccarico scolleghiamo per primi quelli
      che hanno usato di piu' il servizio).
      Altro che quelle ridicole tecniche offerte
      da altri provider: scollegamento
      OBBLIGATORIO dopo 2 ore di collegamento o 6
      minuti di inattivita', anche se in quel
      momento ci sei solo tu collegato...

      Fermo restando che il contratto dovrebbe
      spiegare le varie modalita' e che la
      pubblicita' deve evitare di pubblicizarle
      come flat 24 su 24.
  • Anonimo scrive:
    Mi viene in mente.....
    ....che qualche mese fa si profetizzava la fine del free internet, con l'avvento delle flat....
  • Anonimo scrive:
    sulla copertura adsl e fibra ottica
    volete farvi una risata? telecom aveva la copertura adsl sull'italia da un anno solo che non poteva venderla perche' non c'erano concorrenti che garantissero punti di vendita in zone non redditive come molte provincie italiane. Ora stronzi in telecom ma ben peggio infostrada ed affini che sapendo questi non si sforzano di venire a vendere servizi dsl in provincia. Dare servizi nei piccoli centri evidentemente e' considerato poco redditivo. Tutti a vivere a roma o milano allora.Per l'hdsl invece telecom vende eccome: non ha i vincoli dell' antitrust e dato che c'e' chiede 300 sacchi al mese e 80 lire a mega sopra i 2 gb di banda: che non sarebbe poi male se i gb di base fossero 5 al mese e il mega in piu' costasse 10 di lire. ora mi chiedo perche' dovrei pagare conti alla mano un sacco di soldi visto che con una dial up faccio di picco 3 gb di traffico mensile?certo la connessione va e viene ma a questo punto mi metto su una cdn o una fibra da gestori minori tipo adriacom o serenacom e chiudo la questione...Per quanto riguarda la fibra sapete che un comune come lavarone (provincia di trento) e' gia stato cablatoda telecom?peccato che a monte e a valle del suddetto cavo non ci sia attacato nulla.La provincia di trento e bolzano ha fatto fare una dorsale a fibra sulla modena-brennero che e' inutilizzata, per non parlare poi di chilometri di cavi gia'posati in attesa di uso che i nostri mirabolanti gestori di telefonia o non sanno di avere o peggio tengono volutamente fuori gioco.Se tanto mi da' tanto tutti aspettano che l' unione europea destini fondi per la rete a fibrae siccome TUTTI ci vogliono mangiare su quei soldi noi qui per ora dobbiamo accontentarci.
    • Anonimo scrive:
      Re: sulla copertura adsl e fibra ottica

      Tutti a vivere a roma o milano allora.Esatto.Chi vive nei grandi centri gode le innovazioni tecnologiche (ISDN, ADSL, ecc.) prima degli altri. Quando ADSL arrivera' a tutti, vediamo quanti continueranno ad essere soddisfatti del servizio. E' un'ipocrisia dire che adesso si va veloci. Siete in ^tre^ ad occupare la banda!!!
      Per l'hdsl invece telecom vende eccome: non
      ha i vincoli dell' antitrust e dato che c'e'
      chiede 300 sacchi al mese e 80 lire a megaA me risulta che Telecom ABBIA dei vincoli. Nella mia zona NON sta vendendo.
  • Anonimo scrive:
    Questo è il dramma di Internet
    Cari amiQui! Il dramma di internet è questo.Come è il dramma di una piccola azienda poco affidabile.Magari tutto sembra andare bene. Ma quando ci si trova nella merda perché ci si era affidati al 100% a qualcosa che sembrava perfetto ... non c'è più niente da fare. Nessuno risponde a telefono, le e-mail non ci sono più ... tu devi disdire per iscritto con fax e raccomandate e loro non devono mai fare niente, al, massimo per e-mail ... E CON COSA LA GUARDI L'E_MAIL SE il SERVIZIO NON FUNZOINA PIU'????Quando lo ricevi questo avviso se è proprio il tuo problema?I sistemi tradizionali sono ancora garantiti dalla LEGGE.Per quanto schifo facciano ... se fai una raccomandata, qualcuno risponde, se non arriva.Hai in mano la tua bella ricevuta.
  • Anonimo scrive:
    SE NON SAPETE DI COSA SI TRATTA TACETE !!
    Se non siete pro-gamers come me non potete capire la qualità che offre F4 (ping di 40 o meno sui servers italiani) e max 100 su quelli scandinavi allora tacete....E' una flat rivolta ai netgamers non ai giocatori della domenica ... se con F4 pingo a 40 con ADSL pingo a 100 bello !!
    • Anonimo scrive:
      Re: SE NON SAPETE DI COSA SI TRATTA TACETE !!
      Cioè.... minchia.... cioè.... tu sì che sei troppo ganzo....ma se pingo a 100 con ADSL e con F4 pingo a 40, con il Kinder Pinguì a quanto pingo???- Scritto da: Th3.Fr4gMa5teR
      Se non siete pro-gamers come me non potete
      capire la qualità che offre F4 (ping di 40 o
      meno sui servers italiani) e max 100 su
      quelli scandinavi allora tacete....
      E' una flat rivolta ai netgamers non ai
      giocatori della domenica ... se con F4 pingo
      a 40 con ADSL pingo a 100 bello !!
    • Anonimo scrive:
      Re: SE NON SAPETE DI COSA SI TRATTA TACETE !!
      - Scritto da: Th3.Fr4gMa5teR
      Se non siete pro-gamers come me non potete
      capire la qualità che offre F4 (ping di 40 o
      meno sui servers italiani) e max 100 su
      quelli scandinavi allora tacete....
      E' una flat rivolta ai netgamers non ai
      giocatori della domenica ... se con F4 pingo
      a 40 con ADSL pingo a 100 bello !! caro Fr4gMa5teR (si legge "Fragmaster" e' dialetto "leet" anzi "l33t": per chi non lo sapesse e' un modo di esprimersi tipico dei 12enni americani :o) ), benche' l'iniziativa possa essere tecnologicamente lodevole, bisogna poi vedere se alla prova dei fatti mantiene le promesse fatte.
    • Anonimo scrive:
      Re: SE NON SAPETE DI COSA SI TRATTA TACETE !!
      Scolta pro-gamer... il tuo lavoro di "fraggatore" ti consente di portare a casa almeno le spese per la connessione?Poi a quale gioco del piffero giochi? Chi più spende x la connessione, più vince? Gran bel gioco!Se ho capito bene il vantaggio sarebbe si 60 ms. per ping. Questo vantaggio è tale da giustificare l'abissale differenza di prezzo?Ma vatti a pingare una bella ragazzina và, che risparmi qualche milionata di soldi e ti diverti di più.- Scritto da: Th3.Fr4gMa5teR
      Se non siete pro-gamers come me non potete
      capire la qualità che offre F4 (ping di 40 o
      meno sui servers italiani) e max 100 su
      quelli scandinavi allora tacete....
      E' una flat rivolta ai netgamers non ai
      giocatori della domenica ... se con F4 pingo
      a 40 con ADSL pingo a 100 bello !!
      • Anonimo scrive:
        Re: SE NON SAPETE DI COSA SI TRATTA TACETE !!

        Scolta pro-gamer... il tuo lavoro di
        "fraggatore" ti consente di portare a casa
        almeno le spese per la connessione?Sempre meglio che trovarsi con una mano davanti e una dietro e i soldi ciulati da quelche bella flattina che sta' morendo.... A che mi do'? Alle Dial up a tempo? :) ADSL? Sorry non arriva? HDSL? Seeee.. non ho ancora deciso di rendere ricca mamma telecozz con contratti paura... 80lire al Mb dopo i 2Gb di traffico (in e out).. FastWeb? Un arriva.... Satellite? Ponte radio? Cdn?
        Se ho capito bene il vantaggio sarebbe si 60
        ms. per ping. Questo vantaggio è tale da
        giustificare l'abissale differenza di
        prezzo?Anche, insieme alla banda garantita in italia e all'estero, a un help desk che ti risponde sul loro forum anche i festivi, all'aup che evita gli str***i da 400 ore di connessione contigua, al rapporto modem utenti.... continuo?
        Ma vatti a pingare una bella ragazzina và,
        che risparmi qualche milionata di soldi e ti
        diverti di più.Magari gia' lo fa' chennesai te'? nvidia? :)
    • Anonimo scrive:
      Re: SE NON SAPETE DI COSA SI TRATTA TACETE !!
      - Scritto da: Th3.Fr4gMa5teR
      Se non siete pro-gamers come me non potete
      capire la qualità che offre F4 (ping di 40 o
      meno sui servers italiani) e max 100 su
      quelli scandinavi allora tacete....
      E' una flat rivolta ai netgamers non ai
      giocatori della domenica ... se con F4 pingo
      a 40 con ADSL pingo a 100 bello !! vabbe'.. hi detto la tua...pero' sei tu che non sai che un isdn, a parita' di condizioni, ha un ping piu' basso dell'ADSL SEMPRE!e' diversa la tecnologia, sono diversi i tempi di invio dei pacchetti...ciao pro-gamer di filetto
  • Anonimo scrive:
    Avete dimenticato la flat di Wind!
    Costa e il giusto e funziona decentemente: perche' e' stata dimenticata dal giornalista?
  • Anonimo scrive:
    La SOLUZIONE al problema FLAT esiste già .
    La soluzione al problema del servizio FLAT esiste già. Potevamo sbagliare noi utenti 6-10 mesi fa, ora non più ( " chi è responsabile del suo mal pianga se stesso " ).Allora: 1)Interrompere subito il proprio contratto se questo ha durata annuale. Non vi è un solo provider che abbia rispettato i patti, e del resto non era nemmeno possibile rispettarli. La soluzione " Flat 24 ore su 24 " funzionante, non ha funzionato in nessun posto al mondo, non è nemmeno vantaggiosa economicamente per gli stessi gestori alle cifre proposte.L' unico scopo - sbagliato in pieno - era quello di " fidelizzare " ( o, fideilizzare ? ) il cliente e cioè : " lavoro in perdita oggi, ma raccolgo un buon numero di abbonati a cui offrire domani un servizio possibile e remunerativo ". E' questa una pratica molto usata nella new-economy, tanto è vero che in tutto il mondo molte aziende di questo tipo che si quotano in borsa, sono valutate in base alle potenzialità espresse dal numero di abbonati, piuttosto che per gli utili prodotti. Quindi, interrompere subito un abbonamento se è annuale. I gestori del servizio sono stati inadempienti nel fornirci quel tipo di contratto annuale, e lo sanno, sono deboli e si affidano solo a dei cavilli contrattuali ( questo l'errore più grande di alcuni providers, quello di dire, a noi che gli diamo il pane: " ma guardi che il contratto che lei ha firmato...... ): LORO SAPEVANO CHE NOI NON SAREMMO ANDATI DALL' AVVOCATO PRINA DI SOTTOSCRIVERE IL CONTRATTO CHE CI OFFRIVANO, PER FARCELO SPIEGARE !!! E del resto un po di colpa l'abbiamo anche anche noi : l'idea di toglierci finalmente l'orologio dalle mani mentre si navigava in internet, era talmente nuova, bella ed utile, che non abbiamo VOLUTO chiederci : " ma se quel servizio funziona, perchè devo sottoscriverlo per un anno e non per un mese ? ". Guardate che se i contratti fossero sempre durati un mese fin dall'inizio, questo e molti altri forum su questo problema non esisterebbero e non sarebbero mai esistiti.Associatevi quindi ad altri gruppi di utenti, sentite degli avvocati e le associazioni dei consumatori: c'è già tutto e molto più di quanto basta in rete ( " cittadinionline " per esempio fornisce avvocati e consigli ). Molti hanno già rotto il loro contratto, io per esempio, dopo 8 mesi, ho cessato di essere abbonato di GALACTICA. 2)Abbonarsi solo a provider che offrono contratti mensili. Ce n'è già uno, e presto credo che ve ne saranno altri. 3)Il " mercato " torneremo così a farlo noi utenti: chi offre contratti annuali o sparisce o non avendo più utenti si adatta appunto al mercato stesso e proporrà soluzioni mensili. Anzi, sono certo che di fronte al " salasso " di " abbonati annuali ", molti provider potrebbero optare di convertire il loro contratto da annuale a mensile a chi ne facesse richiesta, pur di non perdere il cliente. 4)A questo punto ci saranno, almeno all'inizio, 4-6 fornitori di servizio flat con abbonamento mensile. Il " popolo della rete " è molto sveglio e mobile e si muoverà con molta rapidità e senza fare sconti a nessuno, verso chi gli offrirà il servizio migliore a prezzi pià convenienti. I provider-imbonitori che offriranno un servizio 24 ore su 24, verranno coperti da sonore risate, e l'utilizzatore del servizio assumerà necessariamente la consapevolezza di un uso più " realistico " del mezzo, e se vorrà restare connesso 24 ore su 24, tra non molto forse ci si arriverà con cifre accettabili, ma per ora questo servizio non può costargli 60-70 mila lire al mese. Cerchiamo di capire che noi abbiamo le nostre ragioni, ma se non ci sforziamo di capire le ragioni degli altri non ne verremo mai fuori. Come cerchiamo di fare i nostri conti noi, cerchiamo di ragionare e di capire che anche i fornitori del servizio flat debbono far quadrare i loro bilanci e non possiamo chiedere un servizio che per loro non da profitti ( e nemmeno la " fedeltà " al gestore, vista l'esperienza ), primo perchè non sono istituti di beneficenza, e poi perchè quasi sempre non sono fessi e non ce lo darebbero comunque ( salvo rifilarci qualche " crosta " ).Le stesse cose le dissi, in un forum su Punto Informatico 5-6 mesi fa. Nessuno commentò o rispose. Che siano preferibili gli insulti, il caos e gli schiammazzi ? Ed allora.... AVANTIII SAVOIAAA !!!....ma poi non piagniucoliamo che ci cade la linea o che non riusciamo a connetterciForse convengono ad altri il caos e gli insulti, a noi clienti utilizzatori del servizio no. Non cadiamo nella trappola.Grazie per l'attenzione Guglielmo Pisacane
    • Anonimo scrive:
      Re: La SOLUZIONE al problema FLAT esiste già .

      1)Interrompere subito il proprio contratto
      se questo ha durata annuale. Non vi è un
      solo provider che abbia rispettato i patti,questo dal tuo punto di vista...anche zoppas dice "zoppas li fa , nessuno li distrugge"... questo vuol dire che dopo 20 anni posso chiedere il rimborso per la lavatrice defunta?un conto sono gli spot, un conto i contratti...e cmq io sono soddisfatto della flat
      e del resto non era nemmeno possibile
      rispettarli. La soluzione " Flat 24 ore su
      24 " funzionante, non ha funzionato in
      nessun posto al mondo, non è nemmeno
      vantaggiosa economicamente per gli stessi
      gestori alle cifre proposte.che non ha funzionato mai non ci credo...che non sia vantaggiosa oggi, e' probabile, che non lo sara' domani, anche qui ho i miei dubbi...Finora telecom non ha proposto flat perche' 1) le avrebbero subito fatto causa al garante per concorrenza sleale2) avrebbe perso un grosso mercato, che e' quello degli ISP flattari che comprano le linee.3) avrebbe perso il guadagno degli scatti derivanti dall'attivazione e utilizzo dei numeri verdi4) si sarebbe fatta concorrenza sull'adsl e hdslcome vedi, le condizioni per la flat non ci sono, non e' il modello che e' sbagliato...
      L' unico scopo - sbagliato in pieno - era
      quello di " fidelizzare " ( o, fideilizzare
      ? ) il cliente e cioè : " lavoro in perdita
      oggi, ma raccolgo un buon numero di abbonati
      a cui offrire domani un servizio possibile e
      remunerativo ". E' questa una pratica molto
      usata nella new-economy, tanto è vero che innon e' pratica della new economy (che poi e' un'invenzione dei giornali) ma e' pratica commerciale di tutte le aziende del terziario.Se vendo servizi non posso puntare su altro che su questo. Non sono nokia che basta che tira fuori un cello nuovo, ne vende 20 milioni e chi gia' ne ha uno lo da via per quello nuovo...Hanno sbagliato perche' la flat e' un tipo di abbonamento che in teoria doveva essere per i professionisti, e invece alla fine lo hanno voluto tutti...perche' alla fine io che stampo 100 pagine di roba all'anno non compro il plotter A2 da 15 milioni.Gente che si collega solo per scaricare la posta ha fatto abbonamenti flat... il miraggio della bolletta azzerata ha attirato parecchi utenti.
      prodotti. Quindi, interrompere subito un
      abbonamento se è annuale. I gestori delil contratto annuale e' una tutela anche per il consumatore a mio avviso.Se ogni mese il provider mi cambia le carte in tavola dove sta il vantaggio del contratto mensile?che lo posso non rinnovare?e se io con la casella di posta ci lavoro?che faccio?ogni mese comunico i nuovi indirizzi?
      servizio sono stati inadempienti nel
      fornirci quel tipo di contratto annuale, e
      lo sanno, sono deboli e si affidano solo a
      dei cavilli contrattuali ( questo l'errore
      più grande di alcuni providers, quello di
      dire, a noi che gli diamo il pane: " ma
      guardi che il contratto che lei ha
      firmato...... ): LORO SAPEVANO CHE NOI NON
      SAREMMO ANDATI DALL' AVVOCATO PRINA DI
      SOTTOSCRIVERE IL CONTRATTO CHE CI OFFRIVANO,
      PER FARCELO SPIEGARE !!! E del resto un posu questo posso essere d'accordo.Ma l'inadempienza e' contrattuale o rispetto a quello che ti aspettavi di ottenere?perche' c'e' una bella differenza...
      di colpa l'abbiamo anche anche noi : l'idea
      di toglierci finalmente l'orologio dalle
      mani mentre si navigava in internet, era
      talmente nuova, bella ed utile, che non
      abbiamo VOLUTO chiederci : " ma se quel
      servizio funziona, perchè devo
      sottoscriverlo per un anno e non per un mese
      ? ". ma se funziona, perche' non per un anno?
      Guardate che se i contratti fossero
      sempre durati un mese fin dall'inizio,
      questo e molti altri forum su questo
      problema non esisterebbero e non sarebbero
      mai esistiti.sarebbero pieni di gente che ha cambiato 100 provider trovando sempre qualcosa di cui lamentarsi...
      2)Abbonarsi solo a provider che offrono
      contratti mensili. Ce n'è già uno, e presto
      credo che ve ne saranno altri.ripeto, quale sarebbe il vantaggio?che al massimo ho buttato via i soldi per un mese?e poi che faccio?torno al dial up tradizionale?
      3)Il " mercato " torneremo così a farlo
      noi utenti: chi offre contratti annuali oil mercato lo fa e lo fara' ancora per un po' Telecomil resto e' accademia ;)
      Grazie per l'attenzione
      Guglielmo Pisacane prego ;)Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: La SOLUZIONE al problema FLAT esiste già .

        contratto mensile?
        che lo posso non rinnovare?
        e se io con la casella di posta ci lavoro?
        che faccio?
        ogni mese comunico i nuovi indirizzi?e' meglio in questi casi, dotarsi di una casella di posta aziendale, consultabile esternamente, magari web based. :)o meglio ancora, dotarsi di un indirizzo "redirector", cosi' finisce sulla casella di posta che voglio.io sono 6 anni, che uso lo stesso indirizzo email, eppure di abbonamenti ne ho cambiati...
        • Anonimo scrive:
          Re: La SOLUZIONE al problema FLAT esiste già .
          il succo del discorso non era come mantenere l'indirizzo email, era solo un esempio ;)pero' se per esempio io ho un dominio e delle caselle su quel dominio, fare un trasferimento ogni mese non e' cosa da poco...anzi.. e' proprio una bella rottura di palle!- Scritto da: lord auberon


          contratto mensile?

          che lo posso non rinnovare?

          e se io con la casella di posta ci lavoro?

          che faccio?

          ogni mese comunico i nuovi indirizzi?

          e' meglio in questi casi, dotarsi di una
          casella di posta aziendale, consultabile
          esternamente, magari web based. :)

          o meglio ancora, dotarsi di un indirizzo
          "redirector", cosi' finisce sulla casella di
          posta che voglio.

          io sono 6 anni, che uso lo stesso indirizzo
          email, eppure di abbonamenti ne ho
          cambiati...
          • Anonimo scrive:
            Re: La SOLUZIONE al problema FLAT esiste già .
            Forse non mi sono spiegato bene: CHI HA UN ABBONAMENTO MENSILE, NON E' OBBLIGATO A CAMBIARE PROVIDER OGNI MESE, ANZI, E' FORSE L'UTENTE PIU' FEDELE, IN QUANTO IL PROVIDER PER TRATTENERE IL CLIENTE STESSO, PUNTERA' SULLA QUALITA' DEL SERVIZIO OFFERTO PIU' CHE SU CAVILLI CONTRATTUALI DI UN CONTRATTO DA ERIGERE COME ARGINE PER TRATTENERE CONTRO-VOGLIA E CON PERVICACIA PER ALTRI 12 MESI UN UTENTE INSODDISFATTO.Ma è così difficile capire queste cose semplici ?Abbonamento MENSILE ed ANNUALE, sono identici, differiscono solo per un piccolo-enorme dettaglio:CON IL PRIMO SI SCEGLIE DI RESTARE, CON IL SECONDO INVECE SI E' OBBLIGATI A RESTARE ( spesso controvoglia ).Ma caspita, non occorre essere dei filosofi della scuola di Tubinga per capire queste cose ! Guglielmo Pisacane - Scritto da: maks
            il succo del discorso non era come mantenere
            l'indirizzo email, era solo un esempio ;)
            pero' se per esempio io ho un dominio e
            delle caselle su quel dominio, fare un
            trasferimento ogni mese non e' cosa da
            poco...
            anzi.. e' proprio una bella rottura di palle!



            - Scritto da: lord auberon




            contratto mensile?


            che lo posso non rinnovare?


            e se io con la casella di posta ci
            lavoro?


            che faccio?


            ogni mese comunico i nuovi indirizzi?



            e' meglio in questi casi, dotarsi di una

            casella di posta aziendale, consultabile

            esternamente, magari web based. :)



            o meglio ancora, dotarsi di un indirizzo

            "redirector", cosi' finisce sulla casella
            di

            posta che voglio.



            io sono 6 anni, che uso lo stesso
            indirizzo

            email, eppure di abbonamenti ne ho

            cambiati...
      • Anonimo scrive:
        Re: La SOLUZIONE al problema FLAT esiste già .
        Signor MaKs, le sue obiezioni sono così fragili, povere di senso critico e di analisi oggettiva, da lasciare qualche dubbio sulla sua buona fede. Ha svolto il suo compitino come meglio ha potuto: non era facile, ed il risultato è stato mediocre.Il " Corriere della sera " di oggi parla di un possibile processo penale contro GALACTICA , per presunta PUBBLICITA' INGANNEVOLE, e lei.....MA CI FACCIA IL PIACERE !!!!!!Spero che non ci faccia mancare il suo fondamentale contributo in sede processuale, si ricordi di citare le analogie con la pubblicità Zoppas che diceva : " Zoppas li fa, nessuno li distrugge ".Le sonore risate le faranno capire che la sua vena comica meritava maggiore considerazione da parte sua.A presto- Scritto da: MaKs

        1)Interrompere subito il proprio
        contratto

        se questo ha durata annuale. Non vi è un

        solo provider che abbia rispettato i
        patti,

        questo dal tuo punto di vista...
        anche zoppas dice "zoppas li fa , nessuno li
        distrugge"... questo vuol dire che dopo 20
        anni posso chiedere il rimborso per la
        lavatrice defunta?
        un conto sono gli spot, un conto i
        contratti...
        e cmq io sono soddisfatto della flat


        e del resto non era nemmeno possibile

        rispettarli. La soluzione " Flat 24 ore su

        24 " funzionante, non ha funzionato in

        nessun posto al mondo, non è nemmeno

        vantaggiosa economicamente per gli stessi

        gestori alle cifre proposte.

        che non ha funzionato mai non ci credo...
        che non sia vantaggiosa oggi, e' probabile,
        che non lo sara' domani, anche qui ho i miei
        dubbi...
        Finora telecom non ha proposto flat perche'

        1) le avrebbero subito fatto causa al
        garante per concorrenza sleale

        2) avrebbe perso un grosso mercato, che e'
        quello degli ISP flattari che comprano le
        linee.

        3) avrebbe perso il guadagno degli scatti
        derivanti dall'attivazione e utilizzo dei
        numeri verdi

        4) si sarebbe fatta concorrenza sull'adsl e
        hdsl

        come vedi, le condizioni per la flat non ci
        sono, non e' il modello che e' sbagliato...


        L' unico scopo - sbagliato in pieno -
        era

        quello di " fidelizzare " ( o,
        fideilizzare

        ? ) il cliente e cioè : " lavoro in
        perdita

        oggi, ma raccolgo un buon numero di
        abbonati

        a cui offrire domani un servizio
        possibile e

        remunerativo ". E' questa una pratica
        molto

        usata nella new-economy, tanto è vero che
        in

        non e' pratica della new economy (che poi e'
        un'invenzione dei giornali) ma e' pratica
        commerciale di tutte le aziende del
        terziario.
        Se vendo servizi non posso puntare su altro
        che su questo. Non sono nokia che basta che
        tira fuori un cello nuovo, ne vende 20
        milioni e chi gia' ne ha uno lo da via per
        quello nuovo...
        Hanno sbagliato perche' la flat e' un tipo
        di abbonamento che in teoria doveva essere
        per i professionisti, e invece alla fine lo
        hanno voluto tutti...
        perche' alla fine io che stampo 100 pagine
        di roba all'anno non compro il plotter A2 da
        15 milioni.
        Gente che si collega solo per scaricare la
        posta ha fatto abbonamenti flat... il
        miraggio della bolletta azzerata ha attirato
        parecchi utenti.


        prodotti. Quindi, interrompere subito un

        abbonamento se è annuale. I gestori del

        il contratto annuale e' una tutela anche per
        il consumatore a mio avviso.
        Se ogni mese il provider mi cambia le carte
        in tavola dove sta il vantaggio del
        contratto mensile?
        che lo posso non rinnovare?
        e se io con la casella di posta ci lavoro?
        che faccio?
        ogni mese comunico i nuovi indirizzi?



        servizio sono stati inadempienti nel

        fornirci quel tipo di contratto annuale, e

        lo sanno, sono deboli e si affidano solo a

        dei cavilli contrattuali ( questo l'errore

        più grande di alcuni providers, quello di

        dire, a noi che gli diamo il pane: " ma

        guardi che il contratto che lei ha

        firmato...... ): LORO SAPEVANO CHE NOI NON

        SAREMMO ANDATI DALL' AVVOCATO PRINA DI

        SOTTOSCRIVERE IL CONTRATTO CHE CI
        OFFRIVANO,

        PER FARCELO SPIEGARE !!! E del resto un po

        su questo posso essere d'accordo.
        Ma l'inadempienza e' contrattuale o rispetto
        a quello che ti aspettavi di ottenere?
        perche' c'e' una bella differenza...


        di colpa l'abbiamo anche anche noi :
        l'idea

        di toglierci finalmente l'orologio dalle

        mani mentre si navigava in internet, era

        talmente nuova, bella ed utile, che non

        abbiamo VOLUTO chiederci : " ma se quel

        servizio funziona, perchè devo

        sottoscriverlo per un anno e non per un
        mese

        ? ".

        ma se funziona, perche' non per un anno?


        Guardate che se i contratti fossero

        sempre durati un mese fin dall'inizio,

        questo e molti altri forum su questo

        problema non esisterebbero e non sarebbero

        mai esistiti.

        sarebbero pieni di gente che ha cambiato 100
        provider trovando sempre qualcosa di cui
        lamentarsi...


        2)Abbonarsi solo a provider che offrono

        contratti mensili. Ce n'è già uno, e
        presto

        credo che ve ne saranno altri.

        ripeto, quale sarebbe il vantaggio?
        che al massimo ho buttato via i soldi per un
        mese?
        e poi che faccio?
        torno al dial up tradizionale?


        3)Il " mercato " torneremo così a farlo

        noi utenti: chi offre contratti annuali o

        il mercato lo fa e lo fara' ancora per un
        po' Telecom
        il resto e' accademia ;)


        Grazie per l'attenzione

        Guglielmo Pisacane

        prego ;)
        Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: La SOLUZIONE al problema FLAT esiste già .
          - Scritto da: Guglielmo Pisacane
          Signor MaKs,
          le sue obiezioni sono così fragili, povere
          di senso critico e di analisi oggettiva, da
          lasciare qualche dubbio sulla sua buona
          fede. Ha svolto il suo compitino come meglio
          ha potuto: non era facile, ed il risultato è
          stato mediocre.
          Il " Corriere della sera " di oggi parla di
          un possibile processo penale contro
          GALACTICA , per presunta PUBBLICITA'
          INGANNEVOLE, e lei..
          ...MA CI FACCIA IL PIACERE !!!!!!
          Spero che non ci faccia mancare il suo
          fondamentale contributo in sede processuale,
          si ricordi di citare le analogie con la
          pubblicità Zoppas che diceva : " Zoppas li
          fa, nessuno li distrugge ".Le sonore risate
          le faranno capire che la sua vena comica
          meritava maggiore considerazione da parte
          sua.
          A prestoEhi, ehi, insomma !?!Tu si che devi essere un filosofo della scuola di Tubinga, per poter comprendere da poche righe lette con chi hai a che fare :)Allora, vediamo che se mi impegno ci riesco anche io: secondo me la tua vena polemica, eccessivamente astiosa verso colui il quale difende posizioni differenti dalla tua, tra l'altro espressa mediante messaggi su di uun forum, nel quale notoriamente l'aspetto e il carattere più nascosto di un individuano fuoriescono subdolamente, denota una forte crisi frustrativa nei confronti delle persone che ti circondano. Scommettiamo che tua moglie scegli anche i calzini al posto tuo?
          • Anonimo scrive:
            Re: La SOLUZIONE al problema FLAT esiste già .
            Io non intendevo offendere, come invece fa lei con con me, mi limitavo a fare del sarcasmo verso chi sosteneva cose con poco senso. Si, potrei risponderle con una volgare battuta da basso avanspettacolo, dicendole che mia moglie mi sceglie le camicie, perchè per i calzini ci pensa già la sua di moglie, ma tutto questo non c'entra nulla con le ragioni di questo forum.Voglio solo suggerirle di non iniziare un contraddittorio dicendo : " ehi, ehi..", anche dalle poche righe che ha scritto, non occorre uno psicologo per capire che lei non ha i mezzi per consentirselo.- Scritto da: The Joker


            - Scritto da: Guglielmo Pisacane

            Signor MaKs,

            le sue obiezioni sono così fragili,
            povere

            di senso critico e di analisi oggettiva,
            da

            lasciare qualche dubbio sulla sua buona

            fede. Ha svolto il suo compitino come
            meglio

            ha potuto: non era facile, ed il
            risultato è

            stato mediocre.

            Il " Corriere della sera " di oggi parla
            di

            un possibile processo penale contro

            GALACTICA , per presunta PUBBLICITA'

            INGANNEVOLE, e lei..

            ...MA CI FACCIA IL PIACERE !!!!!!

            Spero che non ci faccia mancare il suo

            fondamentale contributo in sede
            processuale,

            si ricordi di citare le analogie con la

            pubblicità Zoppas che diceva : " Zoppas li

            fa, nessuno li distrugge ".Le sonore
            risate

            le faranno capire che la sua vena comica

            meritava maggiore considerazione da parte

            sua.

            A presto

            Ehi, ehi, insomma !?!
            Tu si che devi essere un filosofo della
            scuola di Tubinga, per poter comprendere da
            poche righe lette con chi hai a che fare :)
            Allora, vediamo che se mi impegno ci riesco
            anche io: secondo me la tua vena polemica,
            eccessivamente astiosa verso colui il quale
            difende posizioni differenti dalla tua, tra
            l'altro espressa mediante messaggi su di uun
            forum, nel quale notoriamente l'aspetto e il
            carattere più nascosto di un individuano
            fuoriescono subdolamente, denota una forte
            crisi frustrativa nei confronti delle
            persone che ti circondano. Scommettiamo che
            tua moglie scegli anche i calzini al posto
            tuo?
  • Anonimo scrive:
    La truffa aggravata
    Finora non mi sono pronunciato sul servizio offerto (?!?) da EDI&SONS di cui sono cliente. Ma visto il crollo repentino che si è verificato nell'ultimo mese e soprattutto vista l'impossibilità di comunicare con i diretti interessati tramite QUALUNQUE mezzo (il numero verde è occupato, il numero urbano è occupato, alle mail non si degnano di rispondere, inviano dei laconici e inutili bollettini una volta ogni morte di papa) direi che è il momento di pronunciarmi. Innanzitutto la cessazione del servizio e la stupida attribuzione di numeri urbani è secondo me una truffa bella e buona: se hanno sbagliato a fare i due stupidi conti (che anche un ragazzino delle scuole elementari avrebbe dovuto saper fare) che servono per avere un bilancio in attivo garantendo i termini del contratto allora meritano di chiudere; mi dispiace solo per i soldi che non rivedrò mai.Inoltre nel contratto che ho inviato per FAX c'era scritto esplicitamente che il collegamento era garantito anche da rete cellulare: io non ci sono mai riuscito, non so voi... secondo me un'altra clamorosa truffa, specie se questa possibilità è stata concessa solo inizialmente.ADSL secondo me non è adatta per tutti: la flat a numero verde garantisce l'opportunità a chi viaggi molto per lavoro di collegarsi da OVUNQUE!!! Come pensate che debba fare un giornalista?!? Inoltre anche il collegamento GSM gratuito (anche per pochissime ore al giorno) DEVE essere reso possibile. Le esose tariffe dei gestori fissi & mobili mi stanno facendo venire il voltastomaco.
  • Anonimo scrive:
    Prezzi di NGI semplicemente redicoli......
    Le cose sono due....o chi si connette ad internet ha i miliardi oppure la flat di NGI la fanno in pochi....con quei prezzi!!!Davvero esorbitanti.Meglio la dialup, allora. Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Prezzi di NGI semplicemente redicoli......

      Le cose sono due....o chi si connette ad
      internet ha i miliardi oppure la flat di NGI
      la fanno in pochi....con quei prezzi!!!No. Sono i prezzi di chi ha dimensionato una infrastruttura adatta a garantire le prestazioni che promette. La banda costa, la qualità pure: c'è chi è disposto a pagarla.E' vero, esistono flat da 60mila lire al mese, se vai nei Tribunali di mezza Italia, di ex-clienti ne trovi a bizzeffe: fatti dire come vanno...ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Prezzi di NGI semplicemente redicoli......
      Certo, oppure è meglio pagare 50mila al mese a Edi&Sons o ad Active Network, e poi trovarsi col c**o per terra... :(Sorry, ma ormai ho capito che "chi + spende, - spende"- Scritto da: Pomy
      Le cose sono due....o chi si connette ad
      internet ha i miliardi oppure la flat di NGI
      la fanno in pochi....con quei prezzi!!!

      Davvero esorbitanti.

      Meglio la dialup, allora.

      Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Prezzi di NGI semplicemente redicoli......
      - Scritto da: Pomy
      Le cose sono due....o chi si connette ad
      internet ha i miliardi oppure la flat di NGI
      la fanno in pochi....con quei prezzi!!!

      Davvero esorbitanti.

      Meglio la dialup, allora.

      CiaoIn effetti con prezzi di questo tipo si può anche pensare direttamente all'ADSL.
      • Anonimo scrive:
        Re: Prezzi di NGI semplicemente redicoli......

        In effetti con prezzi di questo tipo si può
        anche pensare direttamente all'ADSL.se ti arriva in zona...
  • Anonimo scrive:
    Ma siamo matti????

    Con la versione a 128 Kbps, invece, un anno con pagamento unico anticipato costa 220mila lire al mese... un servizio che chiederà 7.920.000 lire per un collegamento a 64 Kbps (Iva esclusa) e 15.840.000 lire per un collegamento a 128 Kbps (Iva esclusa).
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma siamo matti????
      forse uno di quelli (tanti) che adsl (o magari fastweb) non possono averlo ?- Scritto da: Dave

      Con la versione a 128 Kbps, invece, un
      anno con pagamento unico anticipato costa
      220mila lire al mese...
      ed ancora:


      un servizio che chiederà 7.920.000 lire
      per un collegamento a 64 Kbps (Iva esclusa)
      e 15.840.000 lire per un collegamento a 128
      Kbps (Iva esclusa).
      Ma chi e' il pazzo che pagherebbe cifre del
      genere considerando che un collegamento ADSL
      costa 1.320.000 + IVA all'anno????
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma siamo matti????
        Beh, ma con i servizi domestici (quelli sulla milionata all'anno)erogati tramite ADSL non hai banda garantita (o meglio, sono garantiti solo 20Kbps, cioè quasi quello che ti da un vecchio modem). Mi pare che quello di ngi garantisca il 100% di banda garantita e con un solo hop tra il tuo modem ed i loro server il che è praticamente necessario per chi gioca on-line.Certo che se devi solo navigare ogni tanto, ti bastano le solite connessioni domestiche adsl o fastweb (per chi sta a milano), ma se pretendi di più devi essere disposto a pagare di più, perchè i costi, chi da il servizio, li deve pur sempre sostenere.Secondo te una Panda e una Mercedes sono la stessa cosa ? Hanno lo stesso costo di produzione ? E ragionevole ipotizzare che la mercedes e la panda costino, in prodzione, uguale o quasi uguale e che i prezzi sul mercato siano sensibilmente diversi perchè i tedeschi vogliono essere "più ladri" e guadagnarci un sacco sopra?Io c'ho la panda perchè la mercedes non me la posso permettere e quindi mi accontento ...ciao.- Scritto da: il_b
        forse uno di quelli (tanti) che adsl (o
        magari fastweb) non possono averlo ?



        - Scritto da: Dave


        Con la versione a 128 Kbps, invece, un

        anno con pagamento unico anticipato costa

        220mila lire al mese...


        ed ancora:




        un servizio che chiederà 7.920.000 lire

        per un collegamento a 64 Kbps (Iva
        esclusa)

        e 15.840.000 lire per un collegamento a
        128

        Kbps (Iva esclusa).


        Ma chi e' il pazzo che pagherebbe cifre
        del

        genere considerando che un collegamento
        ADSL

        costa 1.320.000 + IVA all'anno????
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma siamo matti? -
      Mica tanto
      Beh, ma con i servizi domestici (quelli sulla milionata all'anno)erogati tramite ADSL non hai banda garantita (o meglio, sono garantiti solo 20Kbps, cioè quasi quello che ti da un vecchio modem). Mi pare che quello di ngi garantisca il 100% di banda garantita e con un solo hop tra il tuo modem ed i loro server il che è praticamente necessario per chi gioca on-line.Certo che se devi solo navigare ogni tanto, ti bastano le solite connessioni domestiche adsl o fastweb (per chi sta a milano), ma se pretendi di più devi essere disposto a pagare di più, perchè i costi, chi da il servizio, li deve pur sempre sostenere.Secondo te una Panda e una Mercedes sono la stessa cosa ? Hanno lo stesso costo di produzione ? E ragionevole ipotizzare che la mercedes e la panda costino, in prodzione, uguale o quasi uguale e che i prezzi sul mercato siano sensibilmente diversi perchè i tedeschi vogliono essere "più ladri" e guadagnarci un sacco sopra?Io c'ho la panda perchè la mercedes non me la posso permettere e quindi mi accontento ...ciao.- Scritto da: Dave

      Con la versione a 128 Kbps, invece, un
      anno con pagamento unico anticipato costa
      220mila lire al mese...
      ed ancora:


      un servizio che chiederà 7.920.000 lire
      per un collegamento a 64 Kbps (Iva esclusa)
      e 15.840.000 lire per un collegamento a 128
      Kbps (Iva esclusa).
      Ma chi e' il pazzo che pagherebbe cifre del
      genere considerando che un collegamento ADSL
      costa 1.320.000 + IVA all'anno????
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma siamo matti????
      ...Tutti coloro che con Internet ci devono lavorare e NON giocare e guardare porno come te, o magari chi oltre a dovere lavorare seriamente con Internet non ha la possibilità di utilizzarlo perche si trova in una zona NON coperta dal servizio. E poi, sai che esistono contratti ADSL da 14 milioni? ti sei chiesto il perchè?E sai che NORTEL, colosso canadese, ha deciso di chiudere la divisione dedicata alla tecnologia DSL?


      un servizio che chiederà 7.920.000 lire
      per un collegamento a 64 Kbps (Iva esclusa)
      e 15.840.000 lire per un collegamento a 128
      Kbps (Iva esclusa).
      Ma chi e' il pazzo che pagherebbe cifre del
      genere considerando che un collegamento ADSL
      costa 1.320.000 + IVA all'anno????
  • Anonimo scrive:
    Edi&Sons ha abbandonato
    Sono un utente aziendale della flat e mi è arrivata una e-mail che mi ha annunciato l'abbandono della flat da parte della Edi&Sons
  • Anonimo scrive:
    e allora il GPRS??
    ...quasi quasi mi faccio il GPRS....appena sapro' di piu' sulle tariffe.......la velocita'non sembrerebbe male...e paghi solo quello che scarichi (lo pagherei di sicuro tanto..)
    • Anonimo scrive:
      Re: e allora il GPRS??
      - Scritto da: u.d.s. (uomo della strada)
      ...quasi quasi mi faccio il GPRS....appena
      sapro' di piu' sulle tariffe.......la
      velocita'non sembrerebbe male...e paghi solo
      quello che scarichi (lo pagherei di sicuro
      tanto..)vai a 56K, se va di lusso :-|e' come avere un modem! se hai un servizio attivo tipo irc, o icq, o qualsiasi cosa sia un minimo attiva, manda via dei pacchetti ad ogni secondo...
      • Anonimo scrive:
        Re: e allora il GPRS??
        e paghi
        solo

        quello che scarichi (lo pagherei di sicuro

        tanto..)

        vai a 56K, se va di lusso :-|
        e' come avere un modem! se hai un servizio
        attivo tipo irc, o icq, o qualsiasi cosa siaIo sono a favore del GPRS e in generale della tariffa a consumo che e' la migliore!Perche' devo prepagare una flat (che poi mi induce a stare sempre collegato per utilizzare bene il mio investimento) quando con la tariffa a consumo pago solo quello che uso.
  • Anonimo scrive:
    Flat rate e la Cina Comunista
    Ciao a tutti!Mi capita sempre piu' spesso di leggere sulle pagine di Punto-Informatico (che reputo il miglior sito di notizie relative alla rete in italia) notizie riguardanti la Cina e un' ipotetica difficolta' ad accedere alla rete da parte degli utenti cinesi.Vivo a Shanghai da piu' di un anno e lavoro in una societa' che fornisce servizi per internet alle aziende. Gli utenti cinesi (anche io che cinese non sono) possono connettersi ad internet in molti e economici modi.Il piu' semplice e' tramite un numero speciale (8163) e senza registrarsi, semplicemente inserendo 8163 anche come user name e password nell'accesso remoto possono connettersi pagando semplicemente la tariffa urbana a tempo. Alla faccia del controllo.La seconda opzione molto piu' conveniente e l'acquisto di card (simili alle carte prepagate)Che riportano user name e paswword per connettersi a numeri verdi forniti da ISP privati e pubblici. In qusto modo si usufruisce di connessione flat rate prepagata (io ne uso una che costa circa 15 mila lire ale mese) molto veloce e, in linea con la filosofia flat, senza limiti di tempo. alla scadenza del credito non c'e' altro da fare che andare a comprare un'altra carta in uno dei numerosissimi negozi di pc sparsi per la citta'. Quindi nessun contratto che vincola per anni o che si rinnova con tacito assenso e che poi non mi scollo piu' di dosso.TUTTO QUESTO SUCCEDE IN CINA!non in USA o in un'altro dei paradisi della rete.Avete proprio capito bene CINA, quella comunista, non Taiwan.Ora perche' in Italia Patria di santi, poeti e NAVIGATORI questo non succede?Saluti a tutti!
    • Anonimo scrive:
      Re: Flat rate e la Cina Comunista
      Te lo dico io il perchè! Perchè qui prima "magnano", poi chiudono.Sarei curioso di dare un'occhiata al conto in banca del Sig. Edi e del Figlio.- Scritto da: WuMing
      Ciao a tutti!
      Mi capita sempre piu' spesso di leggere
      sulle pagine di Punto-Informatico (che
      reputo il miglior sito di notizie relative
      alla rete in italia) notizie riguardanti la
      Cina e un' ipotetica difficolta' ad accedere
      alla rete da parte degli utenti cinesi.
      Vivo a Shanghai da piu' di un anno e lavoro
      in una societa' che fornisce servizi per
      internet alle aziende.
      Gli utenti cinesi (anche io che cinese non
      sono) possono connettersi ad internet in
      molti e economici modi.
      Il piu' semplice e' tramite un numero
      speciale (8163) e senza registrarsi,
      semplicemente inserendo 8163 anche come user
      name e password nell'accesso remoto possono
      connettersi pagando semplicemente la tariffa
      urbana a tempo. Alla faccia del controllo.
      La seconda opzione molto piu' conveniente e
      l'acquisto di card (simili alle carte
      prepagate)
      Che riportano user name e paswword per
      connettersi a numeri verdi forniti da ISP
      privati e pubblici. In qusto modo si
      usufruisce di connessione flat rate
      prepagata (io ne uso una che costa circa 15
      mila lire ale mese) molto veloce e, in linea
      con la filosofia flat, senza limiti di
      tempo. alla scadenza del credito non c'e'
      altro da fare che andare a comprare un'altra
      carta in uno dei numerosissimi negozi di pc
      sparsi per la citta'. Quindi nessun
      contratto che vincola per anni o che si
      rinnova con tacito assenso e che poi non mi
      scollo piu' di dosso.
      TUTTO QUESTO SUCCEDE IN CINA!
      non in USA o in un'altro dei paradisi della
      rete.
      Avete proprio capito bene CINA, quella
      comunista, non Taiwan.
      Ora perche' in Italia Patria di santi, poeti
      e NAVIGATORI questo non succede?
      Saluti a tutti!
    • Anonimo scrive:
      Re: Flat rate e la Cina Comunista

      Avete proprio capito bene CINA, quella
      comunista, non Taiwan.
      Ora perche' in Italia Patria di santi, poeti
      e NAVIGATORI questo non succede?
      Saluti a tutti!Primo, perche' l'Italia e' un popolo di gente che si ritiene "furba" e spesso non lo e'... o e' solo prepotente. I miei diritti sono miei, i tuoi diritti non esistono, i miei doveri? cosa sono?Secondo, perche' per vivere in un paese che si ritiene occidentale, bisogna avere un modello a cui ispirarsi. E non puo' certo essere quello della Cina "comunista". Mica si puo' dire questa parola in Italia. Per questo ci si ispira agli Stati Uniti "civilissimi" fornitori di pene di morte, poverta' VERA per piu' del 10%(!!!!!) della popolazione e benessere vero per pochi, molto pochi... in cui la flat pare il miraggio piu' verosimile. La flat in Italia e' morta (o morira') perche' non c'e' concorrenza!!! PUNTO!i fornitori si guardano bene dal farsi la guerra!E telecom sara' ancora per anni il monopolista de facto della rete in Italia. Migliaia di km di fibra non li avra' messi per niente.La cosa che piu' fa ridere in tutto questo e' che, se telecom fosse stata ancora pubblica, il governo avrebbe potuto fare qualcosa. In condizioni di privato monopolista, il governo (o chi per lui) non puo' far altro che stare a guardare con fantomatiche quanto inutili commissioni di vigilanza antitrust...L'unica cosa che potrebbe salvarci e' una legge dello stato che garantisca il diritto all'accesso per tutti almeno per un tot ore giornaliere..ma penso non si fara' mai... mica siamo comunisti noi!Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Flat rate e la Cina Comunista
        - Scritto da: Ernesto

        Avete proprio capito bene CINA, quella

        comunista, non Taiwan.

        Ora perche' in Italia Patria di santi,
        poeti

        e NAVIGATORI questo non succede?

        Saluti a tutti!

        Primo, perche' l'Italia e' un popolo di
        gente che si ritiene "furba" e spesso non lo
        e'... o e' solo prepotente. I miei diritti
        sono miei, i tuoi diritti non esistono, i
        miei doveri? cosa sono?
        Secondo, perche' per vivere in un paese che
        si ritiene occidentale, bisogna avere un
        modello a cui ispirarsi. E non puo' certo
        essere quello della Cina "comunista". Mica
        si puo' dire questa parola in Italia.Ma se abbiamo avuto un governo praticamente comunista fino a ieri.....
        Per questo ci si ispira agli Stati Uniti
        "civilissimi" fornitori di pene di morte,
        poverta' VERA per piu' del 10%(!!!!!) Sempre meglio che il 90% della cina
        dellapopolazione e benessere vero per
        pochi, molto pochi..in cui la flat pare il
        miraggio piu' verosimile.
        La flat in Italia e' morta (o morira')
        perche' non c'e' concorrenza!!! PUNTO!E' morta perchè c'è la telecom maledetta
        i fornitori si guardano bene dal farsi la
        guerra!
        E telecom sara' ancora per anni il
        monopolista de facto della rete in Italia.Infatti
        Migliaia di km di fibra non li avra' messi
        per niente.
        La cosa che piu' fa ridere in tutto questo
        e' che, se telecom fosse stata ancora
        pubblica, il governo avrebbe potuto fare
        qualcosa. In condizioni di privato
        monopolista, il governo (o chi per lui)
        non puo' far altro che stare a guardare
        confantomatiche quanto inutili commissioni
        di vigilanza antitrust...
        L'unica cosa che potrebbe salvarci e' una
        legge dello stato che garantisca il diritto
        all'accesso per tutti almeno per un tot ore
        giornaliere..
        ma penso non si fara' mai... mica siamo
        comunisti noi!
        CiaoMa che cazz0 stai dicendo?... i tuoi amici di sinistra l'hanno fatta la legge in sti 5 anni? Nei paesi comunisti c'è questa tua fantomatica legge? No e allora taci, vai a vivere in russia se ti piace. L'amico cinese non ti ha parlato delle censure? Il tuo amico cinese non ti ha parlato delle MIGLIAIA di esecuzioni che avverranno in questi giorni? La cina NON dispensa morte...vero?..Solo l'america....Stai almeno zitto, ignorante
    • Anonimo scrive:
      Re: Flat rate e la Cina Comunista

      Avete proprio capito bene CINA, quella
      comunista, non Taiwan.
      Ora perche' in Italia Patria di santi, poeti
      e NAVIGATORI questo non succede?
      Saluti a tutti!Perchè in Italia ci si ispira al modello americano. Tutti imprenditori. Tutte aziende quotate in borsa. Lo scopo è avere un ufficio bellissimo subito. L'auto aziendale subito per i dirigenti. Poi, si recuperano le spese sugli utenti. Senza contare che essendo quotate in borsa, non vale la regola che ci si può accontentare di questo guadagno. Se il guadagno è già scontato in borsa, questo non serve più. Bisogna continuare ad investire, e far pagare gli investimenti futuri ai clienti presenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Flat rate e la Cina Comunista
      Scusi WuMing, l'azienda per cui lei lavora è pubblica , privata o mista ?E le aziende a cui fornite il servizio ?Che cosa si compera in cina con 15.000 lire ?Le risulta che in Cina internet sia totalmente libera ? .Come il governo cinese interagisce nelle telecomunicazioni ?Se non ci spiega questo, i dati che lei fornisce sono largamente insufficenti.Scusi per la mia impertinenza, ma chiamandomi Pisacane, non vorrei che l'ITALIA sembrasse il Burundi, e noi italiani tutti trogloditi ( non mi fraintenda, so che lei non ha detto questo ).Abbiamo molto da fare, ma molto abbiamo anche fatto, ed in tema di libertà non prendiamo lezioni dalla Cina. Salvo che lei non ci convinca ( impresa ardua ) che le telecomunicazioni più evolute non c'entrano nulla con la libertà.Buona giornata Guglielmo Pisacane- Scritto da: WuMing
      Ciao a tutti!
      Mi capita sempre piu' spesso di leggere
      sulle pagine di Punto-Informatico (che
      reputo il miglior sito di notizie relative
      alla rete in italia) notizie riguardanti la
      Cina e un' ipotetica difficolta' ad accedere
      alla rete da parte degli utenti cinesi.
      Vivo a Shanghai da piu' di un anno e lavoro
      in una societa' che fornisce servizi per
      internet alle aziende.
      Gli utenti cinesi (anche io che cinese non
      sono) possono connettersi ad internet in
      molti e economici modi.
      Il piu' semplice e' tramite un numero
      speciale (8163) e senza registrarsi,
      semplicemente inserendo 8163 anche come user
      name e password nell'accesso remoto possono
      connettersi pagando semplicemente la tariffa
      urbana a tempo. Alla faccia del controllo.
      La seconda opzione molto piu' conveniente e
      l'acquisto di card (simili alle carte
      prepagate)
      Che riportano user name e paswword per
      connettersi a numeri verdi forniti da ISP
      privati e pubblici. In qusto modo si
      usufruisce di connessione flat rate
      prepagata (io ne uso una che costa circa 15
      mila lire ale mese) molto veloce e, in linea
      con la filosofia flat, senza limiti di
      tempo. alla scadenza del credito non c'e'
      altro da fare che andare a comprare un'altra
      carta in uno dei numerosissimi negozi di pc
      sparsi per la citta'. Quindi nessun
      contratto che vincola per anni o che si
      rinnova con tacito assenso e che poi non mi
      scollo piu' di dosso.
      TUTTO QUESTO SUCCEDE IN CINA!
      non in USA o in un'altro dei paradisi della
      rete.
      Avete proprio capito bene CINA, quella
      comunista, non Taiwan.
      Ora perche' in Italia Patria di santi, poeti
      e NAVIGATORI questo non succede?
      Saluti a tutti!
      • Anonimo scrive:
        Re: Flat rate e la Cina Comunista
        Gentilissimi tutti,Nel mio post volevo solo evidenziare cosa succede qua a proposito della flat rate e del modo di accedere ad internet che i cittadini cinesi usano.NON VOGLIO IN ALCUN MODO TIRAR IN BALLO LA POLITICA.Io vivo in Cina perche' e' un paese interessante, sta cambiando molto velocemente e questo cambiamento puo' essere vissuto quotidianamente.Io lavoro per un'azienda privata che fornisce servizi ad aziende private.Aziende che lavorano in Cina e che credono nello sviluppo di questo Paese, molte sono aziende italiane.15.000 lire equivalgono come pootere di acquisto a circa 60.000 lire in Italia, diciamo una cena al ristorante o una meglietta di cotone.Non voglio assolutamente dire che la Cina sia il paradiso, qua di problemi ce ne sono tanti.Siccome l'articolo si riferisce alla Flat rate volevo solo dire che Qua funziona e anche bene, nonostante tutte le notizie di censura e controllo che si leggono.L'Italia e' un gran bel Paese ma potrebbe essere senz'altro meglio, le potenzialita' ci sono ma credo che vengano usate per altro.Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Flat rate e la Cina Comunista
          Signor WuMing, non appena torna in Cina, accenda il computer, si connetta ad Internet e cerchi una biblioteca statale che possa fornirle un libro inneggiante ai moti di libertà del 1989, conclusisi tragicamente il 05 Giugno in Place Tian an Men.In quel momento Lei si stà occupando di politica o di telecomunicazioni?Le telecomunicazioni ed Internet sono lo strumento più potente ed importante della politica, l'uno non può esistere senza l'altro, prova ne sia che quando vi è un colpo di stato od un'insurrezione armata, le prime ad essere occupate , presidiate e controllate sono la televisione ed i giornali, e non appena Internet sarà diffusa capillarmente quanto la televisione sarà la prima cosa ad essere intercettata e controllata . E' ovvio che un regime cerchi di far funzionare bene uno strumento molto amato dai giovani, salvo poi controllarlo ed educare sul come usarlo.Anche noi in Italia, per un certo periodo, avevamo i treni che arrivavano sempre in orario, e le assicuro che quando se ne elogiava l'efficienza si parlava di trasporti, ma il pensiero correva anche a qualcosa d'altro.Non si può parlare di internet senza parlare di politica, perchè le due cose non sono separabili.Lei è molto gentile, ma la sua ingenuità non è da meno. Le auguro di continuare ad essere gentile.La saluto Guglielmo Pisacane - Scritto da: WuMing
          Gentilissimi tutti,
          Nel mio post volevo solo evidenziare cosa
          succede qua a proposito della flat rate e
          del modo di accedere ad internet che i
          cittadini cinesi usano.
          NON VOGLIO IN ALCUN MODO TIRAR IN BALLO LA
          POLITICA.
          Io vivo in Cina perche' e' un paese
          interessante, sta cambiando molto
          velocemente e questo cambiamento puo' essere
          vissuto quotidianamente.
          Io lavoro per un'azienda privata che
          fornisce servizi ad aziende private.
          Aziende che lavorano in Cina e che credono
          nello sviluppo di questo Paese, molte sono
          aziende italiane.
          15.000 lire equivalgono come pootere di
          acquisto a circa 60.000 lire in Italia,
          diciamo una cena al ristorante o una
          meglietta di cotone.
          Non voglio assolutamente dire che la Cina
          sia il paradiso, qua di problemi ce ne sono
          tanti.
          Siccome l'articolo si riferisce alla Flat
          rate volevo solo dire che Qua funziona e
          anche bene, nonostante tutte le notizie di
          censura e controllo che si leggono.
          L'Italia e' un gran bel Paese ma potrebbe
          essere senz'altro meglio, le potenzialita'
          ci sono ma credo che vengano usate per
          altro.
          Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Flat rate e la Cina Comunista
            Gentile sig. Pisacane,mi dispiace constatare come voglia continuare a non capire.A parte il fatto che io mi trovo gia' in Cina e non ci devo tornare il foatto di usare un libro usando internet in una bibblioteca e non trovarlo non e' un esmpio felice. Il libro non c'e' non perche' internet e controllata e non mi permette di trovarlo, sul fatto che il libro non ci sia e sulle ragioni per le quali non ci sia siamo tutti daccordo ma noi stiamo discutendo su "internet" e non sul controllo da parte del regime di altri mezzi di informazione (le ricordo che questo post e' sulla Flat rate, e di tener presente il mio primo post prima di divagare). Una volta non trovato il libro, Che per altro posso trovare su Amazon o qualsiasi altro negozio on-line e farmi spedire al mio indirizzo cinese, posso comunque usare la rete per accedere alle risorse on-line per leggere articoli che trattano dell'argomento.Posso scrivere e-mail per chiedere informazioni e condividere le mie con altri utenti sparsi in tutto il mondo. Mentre un'emittente televisiva puo' essere chiusa e controllata, e cosi' radio e giornali, la rete per sua natura mal si presta a questa forma di controllo, e quando dico per sua natura mi riferisco al modo con cui e' costruita e al modo con cui le informazioni circolano su essa. LE RIPETO CHE IL MIO PRIMO POST ERA RIFERITO AL MODO DI CONNETTERSI A INTERNET USATO DAI CINESI E ALLA FLAT RATE.Se lei continua a non voler capire e a voler divagare questo e' un'altro problema.Tenga presente che anche in Italia forse l'informazione e' controllata (ma visto che sono io l'ingenuo forse lei ne e' gia al corrente) in piu' in Italia, per tornare al post iniziale, la flat reate non funziona!saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Flat rate e la Cina Comunista
            Gentile signor WuMing,io non solo faccio fatica a capire, ma vedo che faccio anche fatica a spiegarmi.Provo a farlo meglio.La parola " POLITICA " deriva da Pòlis ( città ), e significa " scienza ed arte di governare lo stato ". Ora, un buon regime, degno di questo nome, non può governare uno stato senza governare e controllare pervasivamente le telecomunicazioni, ed in particolar modo INTERNET, che non solo è il futuro delle telecomunicazioni stesse, ma è anche uno strumento potentissimo per la trasmissione e la formazione delle idee.E' noto ( esiste in rete una vasta documentazione, per esempio vi è un articolo interessante nel sito cnn.it ) che in Cina, ma anche a Cuba, in Iran ed altrove, vige un controllo ed una censura su interne . E del resto, siamo ragionevoli, se io o lei fossimo importanti funzionari della più grande e potente dittatura del mondo ( quanti partiti ci sono in Cina, da chi sono finanziati, e quando si svolgono le prossime elezioni politiche ? ) non potremmo non consigliare di controllare internet a chi ha il potere e la possibilità di farlo, saremmo dei pessimi collaboratori di una dittatura e potremmo essere oggetto di una severa epurazione. Quindi, in un regime, la politica controlla le telecomunicazioni e tra queste internet. Internet è un mezzo, formato da infrastrutture e strutture molto complesse e articolate tra di loro, di cui fa parte anche la famosa FLAT-RATE di cui lei WuMing parla nel suo primo commento. E' un mezzo dicevo prima, che in un regime è asservito ad un fine : il mantenimento del regime stesso. Guardi signor WuMing, che anche i regimi sanno fare bene le cose, se poi sono anche utili al loro fine a volte sanno farle straordinariamente bene. Lo sa immagino, che non c'è nulla di meno riservato di quanto si fa e si dice usando internet.Insomma, il sistema FLAT RATE in Cina di cui lei parla nel suo primo post, non è altro che una piccolissima pagina di un libro straordinariamente grande, ma non si capisce nulla, o al meglio si riceve un' informazione deformata, se non si aggiunge qualche pagina. E poi vedo che parlando anche di politica, si è capito un po meglio come funziona la stessa flat in Cina : nel suo primo commento inviato, infatti, sembrava che costasse un quarto di quanto si paga qui da noi in Italia, salvo poi capire che per un abbonamento mensile si spende la stessa cifra . Cordiali saluti Guglielmo Pisacane - Scritto da: WuMing

            Gentile sig. Pisacane,
            mi dispiace constatare come voglia
            continuare a non capire.
            A parte il fatto che io mi trovo gia' in
            Cina e non ci devo tornare il foatto di
            usare un libro usando internet in una
            bibblioteca e non trovarlo non e' un esmpio
            felice. Il libro non c'e' non perche'
            internet e controllata e non mi permette di
            trovarlo, sul fatto che il libro non ci sia
            e sulle ragioni per le quali non ci sia
            siamo tutti daccordo ma noi stiamo
            discutendo su "internet" e non sul controllo
            da parte del regime di altri mezzi di
            informazione (le ricordo che questo post e'
            sulla Flat rate, e di tener presente il mio
            primo post prima di divagare). Una volta non
            trovato il libro, Che per altro posso
            trovare su Amazon o qualsiasi altro negozio
            on-line e farmi spedire al mio indirizzo
            cinese, posso comunque usare la rete per
            accedere alle risorse on-line per leggere
            articoli che trattano dell'argomento.
            Posso scrivere e-mail per chiedere
            informazioni e condividere le mie con altri
            utenti sparsi in tutto il mondo. Mentre
            un'emittente televisiva puo' essere chiusa e
            controllata, e cosi' radio e giornali, la
            rete per sua natura mal si presta a questa
            forma di controllo, e quando dico per sua
            natura mi riferisco al modo con cui e'
            costruita e al modo con cui le informazioni
            circolano su essa. LE RIPETO CHE IL MIO
            PRIMO POST ERA RIFERITO AL MODO DI
            CONNETTERSI A INTERNET USATO DAI CINESI E
            ALLA FLAT RATE.
            Se lei continua a non voler capire e a voler
            divagare questo e' un'altro problema.
            Tenga presente che anche in Italia forse
            l'informazione e' controllata (ma visto che
            sono io l'ingenuo forse lei ne e' gia al
            corrente) in piu' in Italia, per tornare al
            post iniziale, la flat reate non funziona!
            saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Flat rate e la Cina Comunista
      Credo che in Cina non si sia ancora raggiunto un livello elevato di utenza che abbiamo in Italia.
  • Anonimo scrive:
    ADSL la verita? TELECOM Promossa
    Io x mia esperienza ho provato praticamente tutti i provider delle flat GRATIS e quelli delle flat a pagamento, e all'epoca l'abbonamento alla rete Premium tin.it si ergeva x differenza di prestazioni, non molto visto la tecnologia 56k, ma cmq si ditingueva anche rispetto a clubnet.Ora son passato a ADSL640 e mi ritengo pienamente soddisfatto della qualita del servizio, di certo sapete che dipende da chi vi fa da server la velocita a cui fate DL, cmq calcoli alla mano:640000 Kbits / 8 = 80cioe 80kb/s max x il dlVia ssicuro che ho raggiunto in alcuni casi anche 95kb/s.... NON MALE! ANZI OTTIMO x il tipo di connessione che si offre in italiaE cmq io non ho preso in comodato un modem USB che ti penalizza molto nello sfruttare la banda, ma ho COMPRATO il 3COM Dual Link ADSL che va al max!Ecco la mia esperienza, spero possa servire...Pz_Sniper
    • Anonimo scrive:
      Re: ADSL la verita? TELECOM Promossa
      Sono felice che a te vada tutto cosi' bene, ma permettimi di puntualizzare alcune cose.Il primo e' che grazie a telecom l'ADSL e' ancora un miraggio in centinaia di citta' italiane. Che poi in italia sia citta' quello che in un altro paese sarebbe un villaggio e' un'altra storia..Secondo, clubnet andava volutamente piu' piano di premium. Altrimenti chi pagava, perche' avrebbe dovuto farlo se clubnet era uguale?Terzo, sempre grazie a telecom, l'adsl non puo' raggiungere il suo picco (2Mb/s) perche' la rete in italia non reggerebbe, data la sua scarsa qualita' in molti centri urbani.Non bastasse questo, la concorrenza slealissima che fa ad altri provider (ne ho esperienza personale) la mette sul piano di poter offrire un prodotto a condizioni che gli altri non possono nemmeno sognarsi.Per questi ed altri motivi per me telecom andrebbe bocciata dall'antitrust.Ripeto pero', che sono molto contento che la tua linea funzioni e che tu sia soddisfatto del servizio! ;)Ciao- Scritto da: Pz_Sniper
      Io x mia esperienza ho provato praticamente
      tutti i provider delle flat GRATIS e quelli
      delle flat a pagamento, e all'epoca
      l'abbonamento alla rete Premium tin.it si
      ergeva x differenza di prestazioni, non
      molto visto la tecnologia 56k, ma cmq si
      ditingueva anche rispetto a clubnet.

      Ora son passato a ADSL640 e mi ritengo
      pienamente soddisfatto della qualita del
      servizio, di certo sapete che dipende da chi
      vi fa da server la velocita a cui fate DL,
      cmq calcoli alla mano:

      640000 Kbits / 8 = 80
      cioe 80kb/s max x il dl
      Via ssicuro che ho raggiunto in alcuni casi
      anche 95kb/s.... NON MALE! ANZI OTTIMO x il
      tipo di connessione che si offre in italia

      E cmq io non ho preso in comodato un modem
      USB che ti penalizza molto nello sfruttare
      la banda, ma ho COMPRATO il 3COM Dual Link
      ADSL che va al max!

      Ecco la mia esperienza, spero possa
      servire...

      Pz_Sniper
    • Anonimo scrive:
      Re: ADSL la verita? TELECOM Promossa
      Io sono abbonato a tiscali ADSL e raggiungo prestazioni analoche alle tue. Scarico sempre (dai server che lo consentono ovviamente) a 75 - 80k con il modem usb alcatel speed touch; l'assistenza tecnica è pronta e gentilissima, pensa che ogni tanto mi chiamano anche per sentire se è tutto a posto.Per ora dunque dico di essere estremamente soddisfatto del servizio e lo consiglio vivamente a chi è interessato a sfruttare questa tecnologia.
    • Anonimo scrive:
      Re: ADSL la verita? TELECOM Promossa
      Ero abbonato Tin.it e sono scappato per quanto era lento! Ma veramente a te andava veloce?Ho provato poi Flashnet ed era tutta un'altra cosa!- Scritto da: Pz_Sniper
      Io x mia esperienza ho provato praticamente
      tutti i provider delle flat GRATIS e quelli
      delle flat a pagamento, e all'epoca
      l'abbonamento alla rete Premium tin.it si
      ergeva x differenza di prestazioni, non
      molto visto la tecnologia 56k, ma cmq si
      ditingueva anche rispetto a clubnet.

      Ora son passato a ADSL640 e mi ritengo
      pienamente soddisfatto della qualita del
      servizio, di certo sapete che dipende da chi
      vi fa da server la velocita a cui fate DL,
      cmq calcoli alla mano:

      640000 Kbits / 8 = 80
      cioe 80kb/s max x il dl
      Via ssicuro che ho raggiunto in alcuni casi
      anche 95kb/s.... NON MALE! ANZI OTTIMO x il
      tipo di connessione che si offre in italia

      E cmq io non ho preso in comodato un modem
      USB che ti penalizza molto nello sfruttare
      la banda, ma ho COMPRATO il 3COM Dual Link
      ADSL che va al max!

      Ecco la mia esperienza, spero possa
      servire...

      Pz_Sniper
  • Anonimo scrive:
    Io passo all' ADSL di Telecom
    Sono abbonato Aruba nostop fino a fine Giugno 2001 e tutto poteva continuare se non ci fosse stato un aumento di ben £ 30.000 portando il costo a £ 80.000 + iva che secondo me è esagerato, considerando che poi viene offerto un abbonamento ADSL a £ 74.000 + iva. Non riesco a capire quale sia il vantaggio a continuare con nostop e quale sia la politica di Aruba applicando queste tariffe.Forse mi sfugge qualcosa o sono del tutto r.....oComunque, per quanto se ne dica e se non ci sono trabocchetti nascosti, l'offerta Telecom mi sembra vantaggiosa (per coloro che hanno la possibilità della connessione) a £ 83.000 + iva allacciamento, modem, e due mesi gratis.Se poi mi sbaglio gradirei qualche commento in merito.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io passo all' ADSL di Telecom
      Io ce l'ho da 15 gg. Innanzitutto non è poi così veloce: 256 Kb circa, se sbaglio è di poco. D'altra parte dipende molto dai server a cui ti colleghi, ovvero dal traffico. Poi il driver del modem USB che mi hanno dato fa schifo. Il mio Pc non va più in stand by. Il filtro per la presa telefonica è assolutamente mediocre. Si sente un fruscio incredibile finchè poi dopo qualche istante la comunicazione non cade. Mi hanno detto che provvederanno. La buona volontà c'è, ma la perizia meno. Vedremo. - Scritto da: Francesco
      Sono abbonato Aruba nostop fino a fine
      Giugno 2001 e tutto poteva continuare se non
      ci fosse stato un aumento di ben £ 30.000
      portando il costo a £ 80.000 + iva che
      secondo me è esagerato, considerando che poi
      viene offerto un abbonamento ADSL a £ 74.000
      + iva. Non riesco a capire quale sia il
      vantaggio a continuare con nostop e quale
      sia la politica di Aruba applicando queste
      tariffe.
      Forse mi sfugge qualcosa o sono del tutto
      r.....o
      Comunque, per quanto se ne dica e se non ci
      sono trabocchetti nascosti, l'offerta
      Telecom mi sembra vantaggiosa (per coloro
      che hanno la possibilità della connessione)
      a £ 83.000 + iva allacciamento, modem, e due
      mesi gratis.
      Se poi mi sbaglio gradirei qualche commento
      in merito.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io passo all' ADSL di Telecom
        Salve, lascio il mio parere in merito all'offerta TeleconomyADSL di Telekom Italia.Io sto attualmente usufruendo dei due mesi promozionali a casa mia qui a Bologna, sono alla terza settimana dall'installazione.Ho avuto problemi di host unreacheable i primi 2 giorni (ma stavano lavorando a monte, sulla dorsale interbusinnes della regione), dopodikè tutto è filato liscio e tutt'ora godo di una connessione veloce e stabile.Con veloce intendo dire ke ove ci sia in remoto un troughoutput decente scarico tranquillamente a 30KB/s (come al solito il limite teorico rimane...tale hehe), con stabile intendo ke sia i driver forniti nel cd sia quelle scaricati dal sito Alcatel (versione USB) nn mi danno problemi (sia su Athlon chipset VIA K7V sia su Intel chipset VIA Pro 133A) sia il filtro passivo fornito col modem mi permette una comunicazione vocale di qualità pari a prima e una linea ADSL senza problemi di sorta.Mi rendo conto di come molti fattori siano contingenti dunque inscindibilmente connessi alla mia condizione (di linea, di computer) ma il parere finale è molto buono. Se mi convinco di poter ottenere dalla connessione a 640 quello ke sto ottendo ora dalla 256 potrei stipulare direttamente quel contratto :)Saluti e buon lavoroWalter- Scritto da: quasiwebmaster
        Io ce l'ho da 15 gg. Innanzitutto non è poi
        così veloce: 256 Kb circa, se sbaglio è di
        poco. D'altra parte dipende molto dai server
        a cui ti colleghi, ovvero dal traffico. Poi
        il driver del modem USB che mi hanno dato fa
        schifo. Il mio Pc non va più in stand by. Il
        filtro per la presa telefonica è
        assolutamente mediocre. Si sente un fruscio
        incredibile finchè poi dopo qualche istante
        la comunicazione non cade. Mi hanno detto
        che provvederanno. La buona volontà c'è, ma
        la perizia meno. Vedremo.

        - Scritto da: Francesco

        Sono abbonato Aruba nostop fino a fine

        Giugno 2001 e tutto poteva continuare se
        non

        ci fosse stato un aumento di ben £ 30.000

        portando il costo a £ 80.000 + iva che

        secondo me è esagerato, considerando che
        poi

        viene offerto un abbonamento ADSL a £
        74.000

        + iva. Non riesco a capire quale sia il

        vantaggio a continuare con nostop e quale

        sia la politica di Aruba applicando queste

        tariffe.

        Forse mi sfugge qualcosa o sono del tutto

        r.....o

        Comunque, per quanto se ne dica e se non
        ci

        sono trabocchetti nascosti, l'offerta

        Telecom mi sembra vantaggiosa (per coloro

        che hanno la possibilità della
        connessione)

        a £ 83.000 + iva allacciamento, modem, e
        due

        mesi gratis.

        Se poi mi sbaglio gradirei qualche
        commento

        in merito.
    • Anonimo scrive:
      ADSL di Telecom = SCHEGGIA

      [Aruba nostop] a £ 80.000 + iva
      Non riesco a capire quale sia il
      vantaggio a continuare con nostopsemplice... non c'è!
      e quale sia la politica di Aruba
      applicando queste tariffe.eliminare il servizio flat, ma senza dare nell'occhio come Edisons!in pratica mantengono la flat, ma ad un costo identico all'ADSL, relegandola quindi a soluzione di ripiego per le aree non ancora coperte dai servizi ADSL!
      Comunque, per quanto se ne dica e se non ci
      sono trabocchetti nascosti, l'offerta
      Telecom mi sembra vantaggiosa (per coloro
      che hanno la possibilità della connessione)
      a £ 83.000 + iva allacciamento, modem, e due
      mesi gratis.
      Se poi mi sbaglio gradirei qualche commento
      in merito.non ti sbagli affatto!l'ADSL di telecom, pur essendo a 256/128, a differenza dei 640/128 di Aruba, in generale va meglio di tutte le altre!se consideri che è quella che costa di meno, esclusa l'offerta di una improbabile ditta catanese :-) vedi www.tariffe.it, e che incluso nel canone mensile di circa 100.000 lire tutto compreso ti danno anche le telefonate urbane e interurbane a 24 lire al minuto...insomma: chi si connette per più di 2 ore al giorno secondo me dovrebbe seriamente considerare l'offerta ADSL di telecom!io l'ho fatto e ne sono pienamente soddisfatto!!!Tobia Conforto
      • Anonimo scrive:
        Re: ADSL di Telecom = SCHEGGIA
        - Scritto da: TobiX
        non ti sbagli affatto!
        l'ADSL di telecom, pur essendo a 256/128, a
        differenza dei 640/128 di Aruba, in generale
        va meglio di tutte le altre!

        se consideri che è quella che costa di meno,
        esclusa l'offerta di una improbabile ditta
        catanese :-) vedi www.tariffe.it, e che
        incluso nel canone mensile di circa 100.000
        lire tutto compreso ti danno anche le
        telefonate urbane e interurbane a 24 lire al
        minuto...

        insomma: chi si connette per più di 2 ore al
        giorno secondo me dovrebbe seriamente
        considerare l'offerta ADSL di telecom!

        io l'ho fatto e ne sono pienamente
        soddisfatto!!!

        Tobia ConfortoIo da ieri ho una connessione adsl con Libero, fatta sotto consiglio di parecchi amici. Non me ne pentirò ne sono sicuro. Per poche migliaia di lire in più di Telecom ho una connessione 640/128 =). Sono anche dell'idea che il modem adsl ( per chi ne ha la possibilità ) vada comprato a parte : in sei mesi te lo sei praticamente ripagato.Ora una domanda : secondo voi a quando una completa copertura adsl sul territorio italiano ? Non è bello sapere che mentre tu la usi altri non possono perchè vivono in zone non coperte.
      • Anonimo scrive:
        Re: ADSL di Telecom = SCHEGGIA

        eliminare il servizio flat, ma senza dare
        nell'occhio come Edisons!
        in pratica mantengono la flat, ma ad un
        costo identico all'ADSL, relegandola quindi
        a soluzione di ripiego per le aree non
        ancora coperte dai servizi ADSL!
        e ti pare poco...la copertura adsl in italia e' quasi pari allo zero nei piccoli centri..

        non ti sbagli affatto!
        l'ADSL di telecom, pur essendo a 256/128, a
        differenza dei 640/128 di Aruba, in generale
        va meglio di tutte le altre!
        peccato che quella e' hdsl e gli altri provider non potevano venderla e telecom e' stata multata per questo dell' antitrust...chissa come mai dove non c'era copertura "ufficiale" telecom arrivava e proponeva connessioni hdsl soprattutto a quelli che sembravano buoni clienti, come enti statali, centri di ricerca... chissa' come mai...continui a non vedere inganni?
        insomma: chi si connette per più di 2 ore al
        giorno secondo me dovrebbe seriamente
        considerare l'offerta ADSL di telecom!
        ma a chi adsl non serve?a chi basta una flat?a chi non e' coperto?perche' dobbiamo sempre farci trascinare come pecoroni nella direzione che loro hanno scelto per noi?
        io l'ho fatto e ne sono pienamente
        soddisfatto!!!
        contento per te...Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: ADSL di Telecom = SCHEGGIA

          peccato che quella e' hdsl e gli altri
          provider non potevano venderla e telecom e'
          stata multata per questo dell' antitrust...Hai le idee un po' confuse...
    • Anonimo scrive:
      Re: Io passo all' ADSL di Telecom
      Bravo, passa ad ADSL, tu che puoi.Dimentichi che la copertura ADSL in Italia e' ridicola?Io uso una flat (Galactica, per la precisione) di cui, tutto sommato, non mi posso lamentare. Potrei anche spendere qualcosa di piu' per non avere il fastidio di trovare occupato, ma non mi posso permettere che chiudano, visto che NON POSSO ACCEDERE AD ADSL DA DOVE STO.Vediamo chi verra' rimborsato da Edi&Sons, visto il tono della lettera ... non sarebbe corretto accorgersi troppo tardi di aver fornito un servizio sottocosto.- Scritto da: Francesco
      Sono abbonato Aruba nostop fino a fine
      Giugno 2001 e tutto poteva continuare se non
      ci fosse stato un aumento di ben £ 30.000
      portando il costo a £ 80.000 + iva che
      secondo me è esagerato, considerando che poi
      viene offerto un abbonamento ADSL a £ 74.000
      + iva. Non riesco a capire quale sia il
      vantaggio a continuare con nostop e quale
      sia la politica di Aruba applicando queste
      tariffe.
      Forse mi sfugge qualcosa o sono del tutto
      r.....o
      Comunque, per quanto se ne dica e se non ci
      sono trabocchetti nascosti, l'offerta
      Telecom mi sembra vantaggiosa (per coloro
      che hanno la possibilità della connessione)
      a £ 83.000 + iva allacciamento, modem, e due
      mesi gratis.
      Se poi mi sbaglio gradirei qualche commento
      in merito.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io passo all' ADSL di Telecom
      Sei del tutto r.....o !La stragrande maggioranza degli utenti flat non è coperta da adsl.- Scritto da: Francesco
      Sono abbonato Aruba nostop fino a fine
      Giugno 2001 e tutto poteva continuare se non
      ci fosse stato un aumento di ben £ 30.000
      portando il costo a £ 80.000 + iva che
      secondo me è esagerato, considerando che poi
      viene offerto un abbonamento ADSL a £ 74.000
      + iva. Non riesco a capire quale sia il
      vantaggio a continuare con nostop e quale
      sia la politica di Aruba applicando queste
      tariffe.
      Forse mi sfugge qualcosa o sono del tutto
      r.....o
      Comunque, per quanto se ne dica e se non ci
      sono trabocchetti nascosti, l'offerta
      Telecom mi sembra vantaggiosa (per coloro
      che hanno la possibilità della connessione)
      a £ 83.000 + iva allacciamento, modem, e due
      mesi gratis.
      Se poi mi sbaglio gradirei qualche commento
      in merito.
  • Anonimo scrive:
    NGI ha cambiato qualcosina
    NGI comunque ha ridotto il rapporto modem:utenti a 1:2,7 (!) ed aumentato il prezzo a 110k al mese per 12 mesi anticipati.
    • Anonimo scrive:
      Re: NGI ha cambiato qualcosina
      - Scritto da: Silke
      NGI comunque ha ridotto il rapporto
      modem:utenti a 1:2,7 (!)1:2,7Non male anche questa: una bella sorpresa nel panorama delle FLAT Italiane :-))
  • Anonimo scrive:
    Allora.. chi è che si lamentava di Telecom ?
    no comment - - -stop!
    • Anonimo scrive:
      Re: Allora.. chi è che si lamentava di Telecom ?
      - Scritto da: robaccia
      no comment - - -stop!Che vuoi dire ??A me sembra che tutti ci lamentiamo di Telecom e di come gestisce le infrastrutture delle TLC.Non e' che invece tu vorresti sostenere il contrario ?? :-)
    • Anonimo scrive:
      in altre parole?
      - Scritto da: robaccia
      no comment - - -stop!Adesso viene fuori un threadad opera del movimento "salviamo telecom",che in questo caso si adopererà per convinceretutti di quanto telecom sia alla base del "successo" delle flat, e quanto siano state salutari fino ad ora le sue tariffe e le sue politiche del tutto trasparenti.Pronti ? fò, trì, ciù, uan, GO...
  • Anonimo scrive:
    MAI FARNE A MENO!!!!!!!
    Le flat sono una benedizione per noi Internettisti, pretoriani o vitruviani ke siamo. LA FLAT NON DEVE MORIRE, anzi dovrebbe essere gestita con maggior tutela, dato ke da la disponibilità di accesso ad Internet in una maniera quasi americana, cioè congelando gli scatti!Così Internet crescerà e si darà la possibilità anke ai meno abbienti di partecipare a questo splendido mondo virtuale.
    • Anonimo scrive:
      Re: MAI FARNE A MENO!!!!!!!
      - Scritto da: Goi Massimiliano
      Le flat sono una benedizione per noi
      Internettisti, pretoriani o vitruviani ke
      siamo. LA FLAT NON DEVE MORIRE, anzi
      dovrebbe essere gestita con maggior tutela,
      dato ke da la disponibilità di accesso ad
      Internet in una maniera quasi americana,
      cioè congelando gli scatti!Così Internet
      crescerà e si darà la possibilità anke ai
      meno abbienti di partecipare a questo
      splendido mondo virtuale.No, così internet si riempirà ancora di più di lamerozzi e i pochi gestori che ancora resistono tenedo in piedi una offerta flat crolleranno del tutto.Tempo al tempo, cribbio. La problematica qui nel bel paese è un attimino _DIVERSA_ da quella che c'è negli states; e poi SFATIAMOLO questo luogo comune: d'oltreoceano le rogne CI SONO ECCOME! Su quasi tutti il territorio.byebye
      • Anonimo scrive:
        Re: MAI FARNE A MENO!!!!!!!

        La problematica qui nel bel paese è un
        attimino _DIVERSA_ da quella che c'è negli
        states; e poi SFATIAMOLO questo luogo
        comune: d'oltreoceano le rogne CI SONO
        ECCOME! Su quasi tutti il territorio.BEN DETTO!!!Pensate che in USA i mitici USA x molti, le offerte ADSL sono un disastrO!!! Altro che modello americano, chiudete ste flat che tanto offrono servizi cessosi e allargate le broadband!!!! PS: parlo x esperienzaPz_sniper
        • Anonimo scrive:
          Re: MAI FARNE A MENO!!!!!!!

          Pensate che in USA i mitici USA x molti, le
          offerte ADSL sono un disastrO!!! Altro che
          modello americano, chiudete ste flat che
          tanto offrono servizi cessosi e allargate le
          broadband!!!! diversificate l'ADSL, per esempio fatene 1 a 56K, e abbassate le tariffe, e sopratutto, PORTATE l'ADSL IN TRENTINO!!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: MAI FARNE A MENO!!!!!!!
            - Scritto da: l


            Pensate che in USA i mitici USA x molti,
            le

            offerte ADSL sono un disastrO!!! Altro che

            modello americano, chiudete ste flat che

            tanto offrono servizi cessosi e allargate
            le

            broadband!!!!

            diversificate l'ADSL, per esempio fatene 1 a
            56K, e abbassate le tariffe, e sopratutto,
            PORTATE l'ADSL IN TRENTINO!!!!!!!...portate ADSL in tutta Italia!!!!!!!poi, questa ADSL...e' gia' vecchia,in USA hanno sempre avuto problemi con questo tipo di servizio (usano molto stazioni radio ad Onde Corte e AM che pare disturbino il Doppino...).E pensare che a me basterebbe i 128 k della mia ISDN al prezzo di UNA telefonata....
        • Anonimo scrive:
          Re: MAI FARNE A MENO!!!!!!!

          Pensate che in USA i mitici USA x molti, le
          offerte ADSL sono un disastrO!!! Altro che
          modello americano, chiudete ste flat che
          tanto offrono servizi cessosi e allargate le
          broadband!!!! E grazie il caxxo...In USA hanno come minimo T3Vuoi mettere?Anche io parlo per esperienza...hahahahahaha
    • Anonimo scrive:
      Re: MAI FARNE A MENO!!!!!!!
      - Scritto da: Goi Massimiliano
      Le flat sono una benedizione per noi
      Internettisti, pretoriani o vitruviani ke
      siamo. LA FLAT NON DEVE MORIRE, anzi
      dovrebbe essere gestita con maggior tutela,
      dato ke da la disponibilità di accesso ad
      Internet in una maniera quasi americana,
      cioè congelando gli scatti!Così Internet
      crescerà e si darà la possibilità anke ai
      meno abbienti di partecipare a questo
      splendido mondo virtuale.io nella ricca Florida, nella splendida Miami, dove viveva Versace, dove ci sono i locali piu' fichi della East coast, non ho visto una flat che fosse una...tariffa urbana, ad un solo scatto magari, ma mai flat pura...chissa' da dove arriva sto mito... ;)Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: MAI FARNE A MENO!!!!!!!
        - Scritto da: everglades
        io nella ricca Florida, nella splendida
        Miami, dove viveva Versace, dove ci sono i
        locali piu' fichi della East coast, non ho
        visto una flat che fosse una...
        tariffa urbana, ad un solo scatto magari, ma
        mai flat pura...

        chissa' da dove arriva sto mito... ;)

        Ciaosenti, già che ci sei, spiega anche:- quanto costa una telefonata urbana (area call) negli USA, e le modalità di tariffazione. Sbaglio, o le circa 12 compagnie telefoniche americane fanno a gara per offrire area calls a tempo illimitato sotto i 10 cents?- quanto costa un abbonamento T1 (NON xDSL, T1, cioè in pratica una dedicata) a un utente privato americano. sbaglio, o costa meno di 30 $ al mese? sbaglio, o la connessione è senza limiti di tempo?- quali sono le condizioni contrattuali per un utente americano. sbaglio, o nessun ISP può offrire servizi senza GARANTIRE minimi di banda attorno ai 640k kbps in DL, pena non la rescissione del contratto, bensì lo sbeffeggiamento in pubblico?- qual è il grado di utilizzo della rete da parte dei privati negli stati uniti. sbaglio, o l'accesso ai servizi (e intendo le cose più comuni, dalla spesa a prenotare un posto al cinema) è diventato comodo, veloce e a buon mercato grazie all'accesso facile e diffuso alla rete per le famiglie?l'atteggiamento di alcuni su questi forum mi ricorda un aneddoto citato da un comico italiano durante i suoi show. in italia, negli autogrill la gente compra le spazzole dei tergicristalli a 48.000 lire. in svizzera (dove lo stipendio medio è il doppio esatto), vendono dal tabaccaio la GOMMA delle spazzole, 4 gomme a 7,40 CHF.questo per dire che dovremmo smetterla di essere orgogliosi del fatto che ci arrangiamo, e che pure a noi sono rimaste tre flat (due in evidente trust verticale per fonitura contemporanea di servizio telefonico, ma tanto chi se ne frega dell'antitrust...).nel paese dell'utente tonto, l'importante è che non manchino mai calcio e gnocca in tv... dei diritti nostri chi se ne frega.siamo una povera squallida periferia dell'impero, e ne andiamo tremendamente orgogliosi...e forza italia!
    • Anonimo scrive:
      Re: MAI FARNE A MENO!!!!!!!
      - Scritto da: Goi Massimiliano
      Le flat sono una benedizione per noi
      Internettisti, pretoriani o vitruviani ke
      siamo. LA FLAT NON DEVE MORIRE, anzi
      dovrebbe essere gestita con maggior tutela,
      dato ke da la disponibilità di accesso ad
      Internet in una maniera quasi americana,
      cioè congelando gli scatti!Così Internet
      crescerà e si darà la possibilità anke ai
      meno abbienti di partecipare a questo
      splendido mondo virtuale.Le chiamate urbane a tempo sono una forte fonte di guadagno per Telecom. Difficilmente si riuscirà ad avere un sistema per chiamate flat a prezzi abbordabili per i provider prima di uno o due anni. Ogni linea costa al provider dalle 250 alle 350.000 lire al mese. E' difficile rientrare da questi costi con 70.000 utente / mese. In Francia è intervenuta l'authority governativa a calmierare questi prezzi, quella italiana non da segni in questo senso.
  • Anonimo scrive:
    FARNE A MENO
    dovro' imparare...
Chiudi i commenti