Ricerca, la psicoscimmia robotizzata

Alcuni elettrodi nel cervello, una connessione hi-tech ad un braccio meccanico, immobilizzazione, cibo in luoghi diversi. E una scimmia


San Diego (USA) – La notizia ha suscitato molta attenzione nella platea di studiosi che affollava un centro congressi a San Diego, in California: un team di ricercatori statunitensi è riuscito ad insegnare ad una scimmia ad utilizzare un braccio-robot per nutrirsi .

Gli esperimenti del manipolo di ricercatori del Centro medico dell’ Università di Pittsburgh , stando a quanto riportato in una nota diffusa alla stampa, hanno portato a risultati considerati importanti nella ricerca di nuove soluzioni per aiutare i pazienti che soffrono di lesioni spinali e sono quindi impediti in molti, se non tutti, i movimenti.

L’inserimento di una protesi neurale di nuova concezione nella corteccia cerebrale della scimmia, nell’area dedicata al movimento, ha consentito di collegarla ad un braccio robotizzato dotato di estremità capace di afferrare degli oggetti. Immobilizzando la scimmia e piazzando il cibo in vari punti a distanze raggiungibili dal braccio, gli scienziati hanno potuto osservare come quest’ultimo seguisse perfettamente gli input del cervello dell’animale , tesi evidentemente ad appropriarsi di quel cibo.

Secondo Andrew Schwartz, uno dei ricercatori coinvolti, “si tratta di un notevole passo avanti nello sviluppo di protesi che un giorno porteranno a dispositivi capaci di aiutare chi è paralizzato o ha perso l’uso delle membra”.

Stando agli scienziati, per realizzare anche il più piccolo movimento intervengono ogni volta migliaia di neuroni e sarebbe dunque impossibile “capirli” tutti insieme. Per risolvere il problema, i ricercatori hanno sviluppato un algoritmo capace di interpretare i segnali di un numero ridotto di elettrodati collegati ai neuroni stessi. Un algoritmo “che funziona come una macchina elettorale, utilizzando la direzione preferenziale di ogni cellula come una etichetta e studiando continuamente l’orientamento della popolazione nel corso del movimento”.

Va detto che il software, che si appoggiava su un numero relativamente piccolo di neuroni, quelli destinati a muovere il braccio, ha potuto funzionare solo quando la scimmia ha appreso come modificare i movimenti del braccio-robot .

Il prossimo passo? “Aggiungere movimenti realistici della mano e delle dita – ha spiegato Schwartz ai suoi colleghi – Un obiettivo difficilissimo visto l’altissimo numero di micromovimenti che facciamo con le nostre mani. Dovremo interpretarli tutti”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Raffaele Carillo scrive:
    Calcoli sbagliati nelle statistiche M$
    Se ciò che dice Ballmer fosse vero perché Windows perde colpi sia contro linux che Mac OS X? In media ogni mese windows perde lo 0,15 % ogni mese, negli ultimi mesi l' 1,40 % si vede che qualcosa non quadra in windows. Perdita che ogni anno aumenterà per il motivo che se versi 1 litro di olio su un tavolo, il litro si disperde di più di un bicchiere dello stesso olio (metafora per dare l'idea). La sicurezza della mi****a se windows 7 viene infettato dai virus di windows 98 e ci vuole sempre l'ultimo antivirus, quindi gli investimenti di microsoft sono pari a un dollaro americano. Risparmiare il 25 % dal passaggio da linux a windows è matematicamente impossibile, un'azienda con 500 desktop spende in un anno nell'eventuale passaggio i 120 euro minimi per windows + i 90 per office + i 60 per l'antivirus + i 300 di manutenzione: totale 570 da moltiplicare per 500 = 285000 . Passaggio a linux costo 0 o al massimo i 15 euro al pc per il tecnico del giorno del passaggio.
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux? Un colabrodo infetto
    - Scritto da:
    Si sa... le cose gratis, oltre che inutili o
    prima o poi
    puzzano:

    http://news.google.it/news?hl=en&ned=uk&ie=UTF-8&qhttp://news.google.it/news?q=trojan+%2B+windows&btnG=Search+News&hl=en&ned=uk&ie=UTF-8(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Re: Ubuntu per tutti!!! :-)
    i linari che cosa ??? tu sei fuori.intanto vorrei sapere quanti utilizzatori di ps hanno le licenze ufficiali, e quanti sono pirati.gimp ha dei limiti solo riguardatne il numero dei filtri.io ho usato wincrost per anni (ne ho 38), sono partito da un 8084 fino al p4 .sempre con prodotti windows (idem al lavoro)da un anno sono passato a linux (almeno a casa)risultato :ho scoperto un mondo nuovo, faccio tutto quello che facevo cn wincrost (scannerizzo, uso la macchina digitale, acquisisco video ecc ecc)ora nel mio pc cè solo la slackwarea un ultima cosa:un lato negativo cè:mi annoio.... non formatto piu, non ho piu crasch, non ho piu paura dei virus, trojan spyware.mi rimane solo di studiare sempre qualcosa, ma è il prezzo da pagare (molto volentieri) per passare da utonto a utente del pc
  • Anonimo scrive:
    Re: ha ragione, linux è più costoso
    Mah, dove ho lavorato io purtroppo quasi nessuno documentava nulla, sia in isp/asp che in software house.Ma finchè i prodotti erano basati su windows alla fine, per mia conoscenza della piattaforma, riuscivo a venirne a capo, mentre quelli che utilizzavano unix o as/400 dovevano sempre riscrivere da capo le procedure o riconfigurare da zero le macchine ( ho lavorato in 4 aziende).
  • Anonimo scrive:
    nuovo Worm per Windows (tutte le vers.)
    http://www.webisland.net/modules.php?name=News&file=article&sid=1310oppoi chiedetemi quali sono i vantaggi ad installare ubuntulinux!!Anche ammettendo che linux non abbia virus solo perchè ha poca diffusione, io trovo veramente masochistico cercare di resitere con windows. Io quando vado a lavarare davanti al computer, mi concentro al 100% sul problema da risolvere, e non mi preoccupo assolutamente di virus, worms, antivirus e menate varie.Mi abbono ad una mailing list che mi avvisa se è uscita una path di sicurezza. Quando leggo che l'aggiornamento è importante, do un semplice comando da terminale, e continuo a lavorare, certo che tutto continuerà a funzionare.Con Windows non è sempre cosí, ma non voglio affondare il coltello nella piaga.quello che voglio comunicare e`molto semplice:provate ubuntulinux per una settimana, se vi trovate male, fate un formattone e tornate a windows. ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: ha ragione, linux è più costoso
    Non ti seguo.....E se il dipendente se ne va dopo aver modificato e ricompilato il kernel senza aver documentato la modifica e si verificano problemi "anomali"?Devo richiamarlo e pagargli una marea di soldi per fargli sistemare il danno..........(succedono davvero queste cose....) o sclerare per giorni per capire cosa non va.Solo per aver voluto risparmiare sull'acquisto della licenza.
  • Anonimo scrive:
    Re: ha ragione, linux è più costoso
    - Scritto da: Anonimo
    E' meno costoso in termini di licenza e di
    costi dell'hardware, ma più oneroso
    in quanto richiede personale più
    qualificato, anche per eseguire operazioni
    ordinarie sul sistema e il time to market
    è molto più elevato in quanto
    è spesso necessario sviluppare da
    sè delle procedure, mentre con
    windows è già quasi tutto
    pronto e si tratta solo di configurare in
    maniera corretta i tool disponibili.L'esperienza di un tuo dipendente è una risorsa per l'azienda sempre, la licenza M$ è a tempo, fino a quando non dovrai cambiare.Ce lo vogliamo mettere, questo, in un TCO serio?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma veramente...
    - Scritto da: Anonimo
    ...c'e' qualcuno che affiderebbe la
    sicurezza dei propri server a questa
    persona? :|

    io no.    

    www.ntk.net/media/dancemonkeyboy.mpg

    (linux)figurati... c'è di peggio, guarda qui:http://www.ethlife.ethz.ch/images/stallman-m.jpg
  • Anonimo scrive:
    Re: Ubuntu per tutti!!! :-)
    - Scritto da: Anonimo


    Gimp (un clone di photoshop)

    beh, clone è una parola
    grossa...diciamo che fa parecchie cose, ed
    è meglio di molti programmi di
    grafica economici, pur essendo gratis. Ma
    Photoshop è un'altra cosa.questo dimostra che i linari non sanno distinguere un software con le pal*e da una "simulazione" quale Gimp...evidentemente, per giocare e smanettare, i software sono tutti uguali
  • Anonimo scrive:
    Re: Ubuntu per tutti!!! :-)
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    Evolution (un clone di OutLook)





    OpenOffice (un clone di Office)





    Gimp (un clone di photoshop)






    ma se è tutto un clone (e si
    sa... i

    cloni sono sempre delle brutte copie),
    per

    quale motivo dovrei lascare Windows?

    In realtà non sono affatto cloni, per
    esempio Evolution ha molto più di
    Outlook IMHO.


    per il piacere di smanettare?...

    Sta cosa di "smanettare" mi fa spanciare
    dalle risate, io sono sicuro che i troll
    antilinux (quelli che non hanno mai visto
    linux) pensano davvero che linux sia un os
    dove appare la schermata "Dove vuoi
    smanettare oggi"?

    Sveglia, non è necessariamente
    così. Dipende, nella distro
    c'è già il 90% di quello che
    ti può servire.


    Mah... per me quello che conta sono gli

    applicativi... non vedo il motivo di
    tutta

    sta smania per linux (che tra l'altro

    funziona davvero male se paragonato a

    Windows 2000/XP)

    Che linux hai visto tu?suse (a partire dalla 6.0), mandrake fino alla 8.1 e gentoo (una versione recente di cui non ricordo il numero)
  • Anonimo scrive:
    Re: Ubuntu per tutti!!! :-)

    Gimp (un clone di photoshop)beh, clone è una parola grossa...diciamo che fa parecchie cose, ed è meglio di molti programmi di grafica economici, pur essendo gratis. Ma Photoshop è un'altra cosa.
  • Anonimo scrive:
    Auto-Hack Success
    http://www.hackinglinuxexposed.com/auto-hack/The file you have attempted to access is an executable that will launch an outbound attack against an arbitraryIP address or host name and, if successful, provide accessto the target via a network socket.This program cannot function in a graphical browser. If youare seeing this message, it is because you are not executingthis software properly. You must launch it from the commandline on a Linux or other Unix machine as follows: lynx -source http://www.hackinglinuxexposed.com/auto-hack/IP|shReplace "IP" with the IP (or hostname) which you wish to attack.If it is successful, you will get a note like the following:******************************* Auto-Hack Success *******************************The attacks was successful. A rootshell has beenopened on the target (IP) on port XYZ. You canconnect to this port using telnet, netcat, or anyother tool to access the system.This program is only to be used for ethical purposes,and comes with no warranty whatsoever - for all I knowthis could turn your machine into an inert brick. Don'tcome blaming me. And you should definitely read chapter3 of Hacking Linux Exposed Second Edition before usingthis software.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ubuntu per tutti!!! :-)
    - Scritto da: Anonimo,,,

    Poi se non vi piace, fate presto a

    formattare il disco e ad installare

    WindowsME.



    il link

    ubuntulinux.org /



    ciao
    ma i vantaggi quali sono ?Ad installare WindowsME ? Non lo so proprio...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ubuntu per tutti!!! :-)
    - Scritto da: Anonimo
    messaggio per chi non crede in linux ma che
    vorrebbe vederlo da vicino.

    scaricatevi da ubuntulinux.org il CD (5-600
    MB) e installatelo in una partizione libera
    o su un altro computer.
    L'installazione è veramente semplice,
    più semplice che installare windows
    se è per questo.

    in meno di mezzora vi ritroverete una debian
    perfettamente ottimizzata, veloce
    (più veloce della originale) e
    completa di

    Gnome 2.8 (un desktop molto buono dove un
    utente windows si trova a casa sua)

    Evolution (un clone di OutLook)

    OpenOffice (un clone di Office)

    Gimp (un clone di photoshop)

    è anche in italiano!!

    ...e diverse altre chicche.

    provatelo, è gratis, è rapido,
    costa pochissima fatica.

    Poi se non vi piace, fate presto a
    formattare il disco e ad installare
    WindowsME.

    il link
    ubuntulinux.org /

    ciaoma i vantaggi quali sono ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ubuntu per tutti!!! :-)
    - Scritto da: Anonimo
    Semplice...

    Sylpheed (non è un clone di Outlook)

    TeX (non è un clone di Office)

    ImageMagic (non è un clone di
    photoshop)Oddio, io sono per linux ma paragonare ImageMagic a photoshop... insomma :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Bisogna conoscere Linux
    - Scritto da: Anonimo
    boh... io lo conosco bene linux, e dopo
    averlo usato per molti mesi (in ambito
    aziendale), devo ammettere che mi era
    sembrato di tornare indietro di 10-15
    anni...A quando sapevi usare un PC, intendi dire?
  • Anonimo scrive:
    Re: Bisogna conoscere Linux
    - Scritto da: Anonimo
    E solo persone pigre e smidollate lo
    denigrano e lo combattono anche perche` se
    ami veramente questo campo ogni cosa nuova
    dovrebbe essere una sfida eccitante. boh... io lo conosco bene linux, e dopo averlo usato per molti mesi (in ambito aziendale), devo ammettere che mi era sembrato di tornare indietro di 10-15 anni...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ubuntu per tutti!!! :-)
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    Evolution (un clone di OutLook)



    OpenOffice (un clone di Office)



    Gimp (un clone di photoshop)



    ma se è tutto un clone (e si sa... i
    cloni sono sempre delle brutte copie), per
    quale motivo dovrei lascare Windows?In realtà non sono affatto cloni, per esempio Evolution ha molto più di Outlook IMHO.
    per il piacere di smanettare?...Sta cosa di "smanettare" mi fa spanciare dalle risate, io sono sicuro che i troll antilinux (quelli che non hanno mai visto linux) pensano davvero che linux sia un os dove appare la schermata "Dove vuoi smanettare oggi"?Sveglia, non è necessariamente così. Dipende, nella distro c'è già il 90% di quello che ti può servire.
    Mah... per me quello che conta sono gli
    applicativi... non vedo il motivo di tutta
    sta smania per linux (che tra l'altro
    funziona davvero male se paragonato a
    Windows 2000/XP)Che linux hai visto tu?
  • Anonimo scrive:
    Re: service pak grande come un SO
    - Scritto da: Anonimo
    Ma perche' il service pack di xp e' grande
    come una distro linux, non e' che hanno
    riscritto daccapo tutto Xp ?il service pack 2 per XP è circa 140 MB, Windows XP è circa 700 MB, una distro linux (con tutto il trash che si trascina) non è mai meno di 1.5-2 MB, tu sei un (troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: service pak grande come un SO
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      Ma perche' il service pack di xp e'
      grande

      come una distro linux, non e' che hanno

      riscritto daccapo tutto Xp ?

      il service pack 2 per XP è circa 140
      MB, Windows XP è circa 700 MB, una
      distro linux (con tutto il trash che si
      trascina) non è mai meno di 1.5-2 MB,
      tu sei un (troll)emh.. volevo dire 1.5-2 GB
      • Anonimo scrive:
        Re: service pak grande come un SO
        - Scritto da: Anonimo
        emh.. volevo dire 1.5-2 GBPeccato che esistono distro minimali, tipo Sarge che sono poco più grandi del Service Pack di win...
      • Anonimo scrive:
        Re: service pak grande come un SO
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        distro linux (con tutto il trash che si

        trascina) non è mai meno di
        1.5-2 MB,
        emh.. volevo dire 1.5-2 GBNo no, avevi ragione: essendo linux un sistema altamente configurabile, ci sono distro, come hal91 che sono grandi in effetti 1.5 - 2 MBNon come quei SO che se gli dici di disinstallare il browser o il mailer fanno finta e le lo lasciano ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Ubuntu per tutti!!! :-)
    - Scritto da: Anonimo

    Evolution (un clone di OutLook)

    OpenOffice (un clone di Office)

    Gimp (un clone di photoshop)
    ma se è tutto un clone (e si sa... i cloni sono sempre delle brutte copie), per quale motivo dovrei lascare Windows?per il piacere di smanettare?...Mah... per me quello che conta sono gli applicativi... non vedo il motivo di tutta sta smania per linux (che tra l'altro funziona davvero male se paragonato a Windows 2000/XP)
  • Anonimo scrive:
    Re: ballmer ha ragione
    - Scritto da: pippo75


    p.s.2: coontinuo a sperare in ReactOSmaddai... ReactOS è solo una pessima imitazione di Windows
    p.s.3: qualcuno sa qualcosa su SkyOS, a che
    punto e' arrivato?beh... mio cuggino mi ha detto che uscira nel 2178 D.C.
  • Anonimo scrive:
    Ubuntu per tutti!!! :-)
    messaggio per chi non crede in linux ma che vorrebbe vederlo da vicino.scaricatevi da ubuntulinux.org il CD (5-600 MB) e installatelo in una partizione libera o su un altro computer.L'installazione è veramente semplice, più semplice che installare windows se è per questo.in meno di mezzora vi ritroverete una debian perfettamente ottimizzata, veloce (più veloce della originale) e completa diGnome 2.8 (un desktop molto buono dove un utente windows si trova a casa sua)Evolution (un clone di OutLook)OpenOffice (un clone di Office)Gimp (un clone di photoshop)è anche in italiano!!...e diverse altre chicche.provatelo, è gratis, è rapido, costa pochissima fatica.Poi se non vi piace, fate presto a formattare il disco e ad installare WindowsME.il linkhttp://ubuntulinux.org/ciao
  • Anonimo scrive:
    Gas di scarico..
    Ciao."A supporto delle proprie affermazioni Ballmer ha citato alcuni studi di Forrester Research, Yankee Group e Meta Group e alcuni altri *redatti internamente*."Già, davvero.Mi puzza, 'sta storia.......
  • Anonimo scrive:
    titoli
  • pippo75 scrive:
    ballmer ha ragione
    Sto leggendo una pubblicità, su una rivista, in cui MS scrive che una migrazione da windows o unix a linux aumenta i costi, ma questa e' una cosa normale, tutte le migrazioni hanno un loro costo.Dove lavoro io, quando sono passati dalle macchine manuali a quelle automatiche, c'e' stato un costo elevato, che poi e' stato un investimento non un qualcosa che è andato perso, se questo investimento darà i frutti o no è il tempo che lo potrà dire.Anche passare dal mangianastri al lettore CD ha il suo costo, figuriamoci quando si parla di qualcosa di piu' corposo, tipo dei sistemi operativi di una ditta.quanto e' costato il passaggio dal Dos a Windows, perche' la MS non lo sconsigliava?quindi Ballmer ha ragione, cambiare ha i suoi costi, pero' se è la MS che incassa gli va bene.sono tutti uguali :-(ciao.p.s. quanto costerebbe in meno la gestione delle sicurezza di windows se ci soffeso i seguenti cambiamenti:a: si cambia, al posto di OutLook Express mi usasse Thunderbird.b: Se eliminano i CattiveXc: l'accesso ad internet fosse meno integrato in tutto quello che e' presente in windows.p.s.2: coontinuo a sperare in ReactOSp.s.3: qualcuno sa qualcosa su SkyOS, a che punto e' arrivato?ciao
  • Anonimo scrive:
    Bisogna conoscere Linux
    Ho guardato molti annunci di lavoro nel settore IT negli ultimi mesi.E` incredibile come per incarichi abbastanza tecnici ormai sia sempre piu` richiesta la conoscenza di Linux.IBM per esempio in tutto il mondo ha assunto quasi 5000 esperti di Linux e sistemi cluster e ora ne cerca altri 8800 sempre con esperienza Linux come prerogativa necessaria.A me Linux piace molto lo uso da tanto tempo e sono andato oltre comprando dei libri e smanettandoci molto ed ora posso affermare di conoscerlo abbastanza ben anche per la sua amministrazione. Io non avrei problemi a trovare lavoro in queste aziende.Alla faccia di Ballmer e della M$ Linux cresce e lo si usa ovunque e tra poco inizia una maggiore penetrazione nei desktop, conoscerlo e` pressocche` obbligatorio per un professionista dell'IT.E solo persone pigre e smidollate lo denigrano e lo combattono anche perche` se ami veramente questo campo ogni cosa nuova dovrebbe essere una sfida eccitante. Ogni script shell o linea di codice di un programma che riesci a scrivere dovrebbe essere gratificante e questo indipendentemente da chi fa il sistema operativo.Io da parte mia pero` non mi fido molto di M$ anche se devo conoscere i suoi sistemi perche` sono piu` diffusi, resta il fatto che se conosci anche Linux capisci molto di piu` come funziona un'interfaccia di rete o un servizio che non con Windows che ti nasconde molti tecnicismi.E comunque piu` cose conosce, compreso Linux, e piu` possibilia` di trovare lavoro si ha.
  • Anonimo scrive:
    Re: Se volete farvi quattro risate
    - Scritto da: Anonimo

    Questa l'esperienza di un utente che e'
    passato
    da Linux a Windows...

    distrowatch.com/dwres.php?resource=review-winMa e' una parodia... :-)Bisogna essere inglesi per comprendere a pieno l'umorismo anglosassone. :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Se volete farvi quattro risate
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    Questa l'esperienza di un utente che e'

    passato

    da Linux a Windows...




    distrowatch.com/dwres.php?resource=review-win

    Quell'articolo è un fake, questa
    immagine
    distrowatch.com/dwres.php?resource=review-win

    è un fake.visto che sei un genio, perchè esisti? :|
  • Anonimo scrive:
    Re: Se volete farvi quattro risate
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    Questa l'esperienza di un utente
    che e'


    passato


    da Linux a Windows...








    distrowatch.com/dwres.php?resource=review-win



    Quell'articolo è un fake, questa

    immagine


    distrowatch.com/dwres.php?resource=review-win



    è un fake.

    visto che sei un genio, perchè
    esisti? :|:):):):):):):):):):):) :):) :):) :):):):) :):):) :) :):):):):):):):):):):):):):):):) :):):):) :):) :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Se volete farvi quattro risate
    - Scritto da: Anonimo

    Questa l'esperienza di un utente che e'
    passato
    da Linux a Windows...

    distrowatch.com/dwres.php?resource=review-winQuell'articolo è un fake, questa immaginehttp://distrowatch.com/dwres.php?resource=review-winxpè un fake.
  • Anonimo scrive:
    Se volete farvi quattro risate
    Questa l'esperienza di un utente che e' passatoda Linux a Windows...http://distrowatch.com/dwres.php?resource=review-winxp
  • Anonimo scrive:
    service pak grande come un SO
    Ma perche' il service pack di xp e' grande come una distro linux, non e' che hanno riscritto daccapo tutto Xp ?E poi parlano di sicurezza, quando il volume delle correzioni ai loro bug supera per dimensione il Sistema Operativo, poi complimenti per il tempismo con cui chiudono le falle, visto che bisogna aspettare due anni.Inoltre vorrei chiedere a tutti i sostenitori di xp che hanno risposto in questo forum, se tutti sono in possesso della copia originale e per i pochi che lo sono sappiano che non l'hanno avuta gratis col pc ma che gli e' costata almeno il 25 percento del costo totale. bye bye
  • vnode scrive:
    sicurezzaMS=assunzione di responsabilita
    Le patch di windows + che di sicurezza sono una assunzione di responsabilita' per l'utente!mi spiego:con l'SP2 di Xp il sistema e' _completamente_ chiuso, se voglio installare un driver (vxd) o una applicazione di networking devo disabilitare alcune funzioni di sicurezza e quindi assumermi tutte le responsabilita' su eventuali malfunzionamenti o intrusioni.MS se ne sta lavando le mani.a voi le conclusioni.vnode
    • Anonimo scrive:
      Re: sicurezzaMS=assunzione di responsabilita
      - Scritto da: vnode
      con l'SP2 di Xp il sistema e'
      _completamente_ chiuso, se voglio installare
      un driver (vxd) o una applicazione di
      networking devo disabilitare alcune funzioniqueste sono solo leggende metropolitane, io installo in media 2-3 Win XP SP2 al giorno... con tanto di configurazione in rete e tutti i drivers che vuoi...e non ho mai avuto difficoltà...purtroppo gli utenti win al 90% lavorano come admin e per questo MS ha imparato a disabilitare di default alcune features che possono compromettere la sicurezza...
      • Anonimo scrive:
        Re: sicurezzaMS=assunzione di responsabilita
        Your creation, your protection ...... Microsoft ?!ROFTL , ROFTL questa si che è una barzelletta!Studiatevelo Windows è meglio! 8)A proposito un consiglio a Ballmer:Linux è out !?Ma stai scherzando ? :D
      • Anonimo scrive:
        Re: sicurezzaMS=assunzione di responsabilita
        - Scritto da: Anonimo
        purtroppo gli utenti win al 90% lavorano
        come admin e per questo MS ha imparato a
        disabilitare di default alcune features che
        possono compromettere la sicurezza...Be', sai, non e` che, avendo proprinato a tutti sistemi Win9x per anni, e tenendo NT lontano dal grande pubblico, possano ORA aspettarsi che tutti capiscano che esistono due modi di accedere al sistema e di usarlo, e che tutti d'improvviso sentano l'impulso irresistibile di crearsi un account privo di privilegi di amministrazione, o che, data la loro filosofia "ventarellino e sole" secondo la quale tutti dovrebbero saper usare un computer coi loro sistemi perche` i loro sistemi sono zac... semplicissimi e immediati da usare, tutti ORA sappiano, al di la` di cosa sia una directory e di dove sia sul disco, anche cos'e` un account di amministrazione...quindi sara` meglio non piangano sul latte che LORO hanno versato.
    • Anonimo scrive:
      Re: sicurezzaMS=assunzione di responsabi
      beh le conclusioni sono semplici, sei un totale ignorante in materia di windows, perché sui sistemi nt i driver non sono vxd, ma file sys, TOTALMENTE diversi (i vxd sono LE, Linear Executable, i file sys normali file PE con qualche sezione speciale per far felice il loader), e anche l'architettura dei driver è totalmente diversaè bello parlare senza conoscere vero? non si fa la fatica di spendere tempo ad informarsi, ma tanto basta ripetere "quello che m'ha detto il mio amico esperto di pc che lavora alla nasa" e sono tutti contenti
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux? Un colabrodo infetto
    - Scritto da: Anonimo
    Si sa... le cose gratis, oltre che inutili o
    prima o poi puzzano:

    news.google.it/news?hl=en&ned=uk&ie=UTF-8&q=tMa hai letto almeno la notizia?Se io mi installo un aggiornamento creato ad hoc con privilegi pieni, secondo te il SO che dovrebbe dirti?La migliore difesa è sempre quella che sta tra il monitor e la sedia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux? Un colabrodo infetto
      - Scritto da: Quelo
      - Scritto da: Anonimo

      Si sa... le cose gratis, oltre che
      inutili o

      prima o poi puzzano:




      news.google.it/news?hl=en&ned=uk&ie=UTF-8&q=t

      Ma hai letto almeno la notizia?

      Se io mi installo un aggiornamento creato ad
      hoc con privilegi pieni, secondo te il SO
      che dovrebbe dirti?

      La migliore difesa è sempre quella
      che sta tra il monitor e la sedia.bah, allora a questo punto, quale sarebbe la differenza tra windows e linux... hai visto? Siete caduti nella trappola...linux è una gruviera, ma ci vorrà ancora qualche mesetto per scoprirlo... oggi c'è stato un primo assaggioil trojan infatti sfrutta una vulnerabilita del sistema (leggete bene tutto l'articolo), nonchè l'ingenuità del medio linux-utont
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux? Un colabrodo infetto
        - Scritto da: Anonimo
        bah, allora a questo punto, quale sarebbe la
        differenza tra windows e linux... hai visto?
        Siete caduti nella trappola... Non esiste macchina tanto sofisticata che un idiota riesca a far funzionare (o era qualcosa del genere)Confucio.
      • Giambo scrive:
        Re: Linux? Un colabrodo infetto
        - Scritto da: Anonimo

        La migliore difesa è sempre
        quella

        che sta tra il monitor e la sedia.

        bah, allora a questo punto, quale sarebbe la
        differenza tra windows e linux... hai visto?
        Siete caduti nella trappola...Allora, provo a spiegartelo in maniera semplice-semplice, come si fa' con i bambini:Questo NON e' un Worm, e' una "truffa". E' un Email che dice "Hei grullo installa subito questa porcheria !". Vogliamo considerare la truffa nigeriana un Worm ? E le catene di St.Antonio stile "spedisci 5 Euro ai primi 10 numeri di questa lista ..." ? Se io cominciassi a far circolare un Email che dice "Clicka su c: e scegli 'formatta'.", sarebbe un Worm ?
        il trojan infatti sfrutta una vulnerabilita
        del sistema (leggete bene tutto l'articolo),
        nonchè l'ingenuità del medio
        linux-utontChe vulnerabilita' ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux? Un colabrodo infetto
          - Scritto da: Giambo


          Che vulnerabilita' ?ancora non si sa perchè questo succede, ma il trojan riesce ad avere subito i privilegi di root anche se l'utente lavora con account user, e di conseguenza ottiene il controllo completo della macchina
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux? Un colabrodo infetto
            - Scritto da: Anonimo
            ancora non si sa perchè questo
            succede, ma il trojan riesce ad avere subito
            i privilegi di root anche se l'utente lavora
            con account user, e di conseguenza ottiene
            il controllo completo della macchinaSi vabbè, continua a sognare windows.POLLO, se ti installi la patch lo fai da root!
          • Giambo scrive:
            Re: Linux? Un colabrodo infetto
            - Scritto da: Anonimo

            Che vulnerabilita' ?

            ancora non si sa perchè questo
            succede, ma il trojan riesce ad avere subito
            i privilegi di root anche se l'utente lavora
            con account user, e di conseguenza ottiene
            il controllo completo della macchinaFonte ? Dimostrazione ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux? Un colabrodo infetto
            E' ovvio :) per installare la patch DEVI essere root :) sempre il discorso fatto da quelo prima, la miglior difesa è ciò che sta tra il monitor e la sedia :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux? Un colabrodo infetto
        - Scritto da: Anonimo
        bah, allora a questo punto, quale sarebbe la
        differenza tra windows e linux... hai visto?
        Siete caduti nella trappola...La differenza e':Linux: ci vuole un utente che aiuti il virus avviandolo consapevolmente:Windows: basta andare su un sito web con una Jpgeg infetta e ti becchi il virus, o ricevere una mail con jpeg infetta et voila. O peggio se mai non hai appena installato windows e speri di scaricarti il service pach ti becchi un virus stando anche solo attaccato ad internet.
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux? Un colabrodo infetto
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo


          bah, allora a questo punto, quale
          sarebbe la

          differenza tra windows e linux... hai
          visto?

          Siete caduti nella trappola...

          La differenza e':
          Linux: ci vuole un utente che aiuti il virus
          avviandolo consapevolmente:

          Windows: basta andare su un sito web con una
          Jpgeg infetta e ti becchi il virus, o
          ricevere una mail con jpeg infetta et voila.
          O peggio se mai non hai appena installato
          windows e speri di scaricarti il service
          pach ti becchi un virus stando anche solo
          attaccato ad internet.
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux? Un colabrodo infetto
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo


          bah, allora a questo punto, quale
          sarebbe la

          differenza tra windows e linux... hai
          visto?

          Siete caduti nella trappola...

          La differenza e':
          Linux: ci vuole un utente che aiuti il virus
          avviandolo consapevolmente:Non è vero.
          Windows: basta andare su un sito web con una
          Jpgeg infetta e ti becchi il virus, o
          ricevere una mail con jpeg infetta et voila.
          O peggio se mai non hai appena installato
          windows e speri di scaricarti il service
          pach ti becchi un virus stando anche solo
          attaccato ad internet.Falso. Se usi Windows ma hai un firewall hardware e non usi Outlook ma un altro client di posta non ti becchi proprio niente.Le falle del browser esistono ma perchè altrimenti nessuno comprerebbe antivirus e antispyware.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux? Un colabrodo infetto
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            bah, allora a questo punto, quale

            sarebbe la


            differenza tra windows e linux...


            hai visto?


            Siete caduti nella trappola...

            La differenza e':

            Linux: ci vuole un utente che aiuti il virus

            avviandolo consapevolmente:
            Non è vero.

            Windows: basta andare su un sito web
            con una

            Jpgeg infetta e ti becchi il virus, o

            ricevere una mail con jpeg infetta et
            voila.

            O peggio se mai non hai appena
            installato

            windows e speri di scaricarti il service

            pach ti becchi un virus stando anche
            solo

            attaccato ad internet.
            Falso. Se usi Windows ma hai un firewall
            hardware Si, magari un bel linux che e' meglio :-)
            e non usi Outlook ma un altro
            client di posta non ti becchi proprio
            niente.Sempre che il client di posta non usi dll di sistema, altrimenti sei fregato :-)
            Le falle del browser esistono ma
            perchè altrimenti nessuno comprerebbe
            antivirus e antispyware.Dei quali ce ne sono cosi' tanti per windows e cosi' pochi per linux !Segnale qesto che su linux non ci sono praticamente spyware e pochissimi virus che peraltro non hanno mai portato a particolari fermi macchina.
  • Anonimo scrive:
    Ma veramente...
    ...c'e' qualcuno che affiderebbe la sicurezza dei propri server a questa persona? :|io no. http://www.ntk.net/media/dancemonkeyboy.mpg(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux? Un colabrodo infetto
  • Giambo scrive:
    Re: Linux? Un colabrodo infetto
    - Scritto da: Anonimo
    Si sa... le cose gratis, oltre che inutili o
    prima o poi puzzano:

    news.google.it/news?hl=en&ned=uk&ie=UTF-8&q=t"trojan + linux": 49 hits ..."trojan + windows": 255 hits"trojan + sister": 36 hits :-)Se usi questo strumento per misurare la vulnerabilita' di un sistema, e' meglio se cambi mestiere. Che ne so', donatore di organi vitali, per esempio ...Se invece vuoi insistere nella figuraccia che stai facendo davanti a tutti, puoi sempre spiegarmi che tipo di Trojan sarebbe.
    • eagleone scrive:
      Re: Linux? Un colabrodo infetto
      - Scritto da: Giambo

      Se usi questo strumento per misurare la
      vulnerabilita' di un sistema, e' meglio se
      cambi mestiere. Che ne so', donatore di
      organi vitali, per esempio ...
      ...sì, basta che non si metta a donare il cervello!!! :D
      • Giambo scrive:
        Re: Linux? Un colabrodo infetto
        - Scritto da: eagleone

        Se usi questo strumento per misurare la

        vulnerabilita' di un sistema, e' meglio
        se

        cambi mestiere. Che ne so', donatore di

        organi vitali, per esempio ...

        ...sì, basta che non si metta a
        donare il cervello!!! :DPotrebbe venderlo e guadagnarci parecchio: Nuovo di pacca, mai usato :D !
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux? Un colabrodo infetto
          - Scritto da: Giambo


          Potrebbe venderlo e guadagnarci parecchio:
          Nuovo di pacca, mai usato :D !niente argomenti vero?è finita per linux...!
          • Giambo scrive:
            Re: Linux? Un colabrodo infetto
            - Scritto da: Anonimo

            Potrebbe venderlo e guadagnarci
            parecchio:

            Nuovo di pacca, mai usato :D !

            niente argomenti vero?I miei argomenti li ho esposti quihttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=787878O non sei capace a leggere o stai cercando di schivare l'oliva.
            è finita per linux...!Ah, beh, se lo dici tu, allora dev'essere vero !Ma parlami ancora di quando gli alieni ti hanno rapito ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux? Un colabrodo infetto
      - Scritto da: Giambo

      "trojan + linux": 49 hits ...
      "trojan + windows": 255 hits
      "trojan + sister": 36 hits :)
      resta il fatto che in linux i trojan in stile desktop ci sono e come, e considerando che linux home è praticamente inesistente, io confermerei l'ipotesi originale, ovvero che linux è un colabrodo ancora tutto da scoprire
      • Giambo scrive:
        Re: Linux? Un colabrodo infetto
        - Scritto da: Anonimo

        "trojan + linux": 49 hits ...

        "trojan + windows": 255 hits

        "trojan + sister": 36 hits :)

        resta il fatto che in linux i trojan in
        stile desktop ci sono e come,Mi piacerebbe che tu mi portassi una lista, e non una stupida query di google.
        e considerando
        che linux home è praticamente
        inesistente, io confermerei l'ipotesi
        originale, ovvero che linux è un
        colabrodo ancora tutto da scoprireVolendo essere generosi, possiamo dire che Windows e' 100 volte piu' diffuso sul desktop di Linux. Quindi Linux dovrebbe avere almeno 1/100 dei Worms e dei Virus di Windows, occhio e croce qualche migliaio.Saro' generoso, se mi porta una lista di cento tra Worms e Virus per Linux, ammettero' di aver sbagliato.Buon lavoro :-D !
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux? Un colabrodo infetto

          Volendo essere generosi, possiamo dire che
          Windows e' 100 volte piu' diffuso sul
          desktop di Linux. Quindi Linux dovrebbe
          avere almeno 1/100 dei Worms e dei Virus di
          Windows, occhio e croce qualche migliaio.
          Saro' generoso, se mi porta una lista di
          cento tra Worms e Virus per Linux,
          ammettero' di aver sbagliato.

          Buon lavoro :D !1) chi crea un virus preferisce farlo per un sistema diffuso, io almeno la penso sosi 2) gli utenti linux o conoscono il pc o hanno un amico che glielo gestisce ergo virus non ne prendono3) se una persona che ci capisce e usa windows non prende virus 4) non comprendo tutte queste guerre religiose win vs linux, ognuno usa cio che preferisce e stop.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux? Un colabrodo infetto
            - Scritto da: Anonimo
            1) chi crea un virus preferisce farlo per un
            sistema diffuso,
            io almeno la penso
            sosiQuesta è stata detta e ridetta più volte, ma ancora devo trovare qualcuno che mi spieghi allora perchè Apache non ha mai avuto robe tipo CodeRed e Slammer. A parte un tizio ridicolo che parla di complotti e verità non rivelate sul fatto che Linux in realtà lo foraggia la MS.
            2) gli utenti linux o conoscono il pc o
            hanno un amico che
            glielo gestisceLinux non è proprio per tutti, ma è più user friendly di quanto si dica. Tanta gente dice così perchè magari ha visto lo smanettone con la slack a cui non piacciono le GUI...
            3) se una persona che ci capisce e usa
            windows non
            prende virus Sono d'accordo con te in generale, ma persino una persona esperta può accendere il pc e beccarsi Blaster mentre tenta di fare l'aggiornamento di xp...La persona che capisce con Linux forse ha vita meno travagliata, specie se prende una distro facile da gestire tipo mdk-suse.
            4) non comprendo tutte queste guerre
            religiose win vs linux,
            ognuno usa cio che
            preferisce e stop.Questo è giusto, peccato che Ballmer (vedere notizia) non sia d'accordo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux? Un colabrodo infetto

            Questa è stata detta e ridetta
            più volte, ma ancora devo trovare
            qualcuno che mi spieghi allora perchè
            Apache non ha mai avuto robe tipo CodeRed e
            Slammer. A parte un tizio ridicolo che parla
            di complotti e verità non rivelate
            sul fatto che Linux in realtà lo
            foraggia la MS.forse perchè Apache non lo gestisce la casalinga di Voghera...almeno in teoria poi so come funzionano le cose Linux non è proprio per tutti, ma
            è più user friendly di quanto
            si dica. Tanta gente dice così
            perchè magari ha visto lo smanettone
            con la slack a cui non piacciono le GUI...concordo, non è per tutti

            Sono d'accordo con te in generale, ma
            persino una persona esperta può
            accendere il pc e beccarsi Blaster mentre
            tenta di fare l'aggiornamento di xp...evidentemente molto esperta non è
            La persona che capisce con Linux forse ha
            vita meno travagliata, specie se prende una
            distro facile da gestire tipo mdk-suse.ma nessuno elenca mai i vantaggi...escluso che sipossono vedere i sorgenti


            4) non comprendo tutte queste guerre

            religiose win vs linux,

                 ognuno usa cio
            che

            preferisce e stop.

            Questo è giusto, peccato che Ballmer
            (vedere notizia) non sia d'accordo.Hai mai sentito Agnelli parlare male della fiat?
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux? Un colabrodo infetto
            - Scritto da: Anonimo
            forse perchè Apache non lo gestisce
            la casalinga di Voghera
            ...almeno in teoria poi so come funzionano
            le cose Eh, allora invece IIS lo gestisce la casalinga di Voghera?

            Questo è giusto, peccato che
            Ballmer

            (vedere notizia) non sia d'accordo.
            Hai mai sentito Agnelli parlare male della
            fiat?Hai mai sentito Agnelli dire che la Opel fa schifo?
          • Giambo scrive:
            Re: Linux? Un colabrodo infetto
            - Scritto da: Anonimo
            1) chi crea un virus preferisce farlo per un
            sistema diffuso,
            io almeno la penso
            sosiLinux non e' diffuso ? L'uno percento di tantissimo e' pur sempre tanto. E se e' vero che Linux e' piu' diffuso in ambito server, allora probabilmente fanno piu' gola agli hacker-brutti-e-cattivi che avrebbero a disposizione una larghezza di banda maggiore.
            2) gli utenti linux o conoscono il pc o
            hanno un amico che
            glielo gestisce
            ergo virus non ne prendonoMi stai dicendo che i Virus non sfruttano le debolezze del sistema ?E mi stai anche dicendo che quelli che usano Linux hanno sempre bisogno di un amico che venga a casa loro a muovergli il mouse ? ROTFL :-D !
            3) se una persona che ci capisce e usa
            windows non
            prende virus Scommettiamo ? Basterebbe sfuttare qualche falla non ancora patchata e il gioco e' fatto.
            4) non comprendo tutte queste guerre
            religiose win vs linux,
            ognuno usa cio che
            preferisce e stop.E, sopratutto, non viene a rompere le palle con falsi scoop in P.I.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux? Un colabrodo infetto
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da: Anonimo


            1) chi crea un virus preferisce farlo
            per un

            sistema diffuso,

                 io almeno la
            penso

            sosi

            Linux non e' diffuso ? L'uno percento di
            tantissimo e' pur sempre tanto.
            E se e' vero che Linux e' piu' diffuso in
            ambito server, allora probabilmente fanno
            piu' gola agli hacker-brutti-e-cattivi che
            avrebbero a disposizione una larghezza di
            banda maggiore.


            2) gli utenti linux o conoscono il pc o

            hanno un amico che

                 glielo gestisce

            ergo virus non ne prendono
            il 70% dei defacement da parte dei crackers avvengono su sistemi linux... ecco dimostrata la fornula seguente:diffusione + OS = (crackers * bugs) / utonti
          • Giambo scrive:
            Re: Linux? Un colabrodo infetto
            - Scritto da: Anonimo
            il 70% dei defacement da parte dei crackers
            avvengono su sistemi linux...Fonte ?Allora, siamo passati dagli Email-Bufala ai Worms e Virus e da questi ultimi all'incompetenza degli amministratori di servers.Il prossimo passo cosa sara' l'arrampicata libea sugli specchi ?
            diffusione + OS = (crackers * bugs) / utontiQuindi piu' utonti si sono, meno un OS e' diffuso ? ROTFL :-D !
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux? Un colabrodo infetto
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da: Anonimo


            1) chi crea un virus preferisce farlo
            per un

            sistema diffuso,

                 io almeno la
            penso

            sosi

            Linux non e' diffuso ? L'uno percento di
            tantissimo e' pur sempre tanto.
            E se e' vero che Linux e' piu' diffuso in
            ambito server, allora probabilmente fanno
            piu' gola agli hacker-brutti-e-cattivi che
            avrebbero a disposizione una larghezza di
            banda maggiore.


            2) gli utenti linux o conoscono il pc o

            hanno un amico che

                 glielo gestisce

            ergo virus non ne prendono

            Mi stai dicendo che i Virus non sfruttano le
            debolezze del sistema ?
            E mi stai anche dicendo che quelli che usano
            Linux hanno sempre bisogno di un amico che
            venga a casa loro a muovergli il mouse ?
            ROTFL :D !


            3) se una persona che ci capisce e usa

            windows non

                 prende virus

            Scommettiamo ? Basterebbe sfuttare qualche
            falla non ancora patchata e il gioco e'
            fatto.


            4) non comprendo tutte queste guerre

            religiose win vs linux,

                 ognuno usa cio
            che

            preferisce e stop.

            E, sopratutto, non viene a rompere le palle
            con falsi scoop in P.I.un bagno di umiltà non farebbe male
          • Giambo scrive:
            Re: Linux? Un colabrodo infetto
            - Scritto da: Anonimo

            E, sopratutto, non viene a rompere le
            palle

            con falsi scoop in P.I.

            un bagno di umiltà non farebbe maleQualche fatto per dimostrare le proprie affermazioni strampalate farebbe ancora meglio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux? Un colabrodo infetto
        C'è una differenza sostanziale tra Windows e Linux per cui i virus per Linux hanno certamente poca vita... un utente Linux che sa ciò che sta facendo non utilizza MAI il sistema come root... per cui la cosa più grave che un virus possa fare è cancellargli i file di documento, ma non può certo "infettare" il sistema come capita sempre in windows.
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux? Un colabrodo infetto
          - Scritto da: Anonimo
          C'è una differenza sostanziale tra
          Windows e Linux per cui i virus per Linux
          hanno certamente poca vita... un utente
          Linux che sa ciò che sta facendo non
          utilizza MAI il sistema come root... per cui
          la cosa più grave che un virus possa
          fare è cancellargli i file di
          documento, ma non può certo
          "infettare" il sistema come capita sempre in
          windows.http://www.project-hack.org/back.htmlBackdoors/RootkitsFile Name: Description: zappa.c An advanced backdoor which waits for a ICMP packet and then connects to a UDP server on the client. 0x333openssh-3.6.1p2.tar.gz Backdoored version of OpenSSH 3.6.1p2 that has a magic password, logs logins and passwords to a specified file, and disables use of the default configuration file. addact.s shell code to add root user account. needs to be executed at root level so as to access /etc/passwd backgate.sh A shell script that will compile and install a program which once run by a predefined non root user will drop them to a root shell. 4553-invader-2.1.1.tar.gz Invader v2.1.1 is source code which can append parasitic executable code to any ELF binary which causes it it to send a shell to a remote host. Uses TCP port 21317 by default adorebsd-0.34.tar.gz Based off Linux Adore by Stealth. Features hiding files and directories from view, makes processes invisible, hides promiscuous flag and syslog messages, execute as root, hides sysctl mib entries, netstat service hiding, authentication, and module hiding. darkside-0.2.3.tar.gz Darkside is a rootkit for unix which hides processes and their children, hides files, manipulates uid's, and modifies the tcp/ip stack to hide connections icmp-backdoor.tar.gz ICMP backdoor which works under BSD, Linux, and Solaris. Because you can define the icmp_code to use it is able simulate an echo_request echo_reply conversation so it looks like a normal ping with bigger packets. sk-1.3a.tar.gz The SucKIT is easy-to-use, Linux-i386 kernel-based rootkit. The code stays in memory through /dev/kmem trick, without help of LKM support nor System.map or such things. Everything is done on the fly. It can hide PIDs, files, tcp/udp/raw sockets, sniff TTYs. Next, it have integrated TTY shell access (xor+sha1) which can be invoked through any running service on a server. No compiling on target box needed, one binary can work on any of 2.2.x & 2.4.x kernels precompiled (libc-free). sneaky-sneaky-1.48.tar.gz Sneaky-sneaky is a bidirectional spoofed ICMP tunnel backdoor that has built-in encryption and logging capabilities. It communicates via echo replies keeping the true source IP address encrypted inside of the payload cb-r00tkit.tgz cb-r00tkit backdoors quite a few things, wipes logs, etc.. 2minbdoor.c backdoor for /bin/login allinone.c allinone.c is a Http server, a sockets transmit server, a shell backdoor, a icmp backdoor, a bind shell backdoor, a like http shell, it can translate file from remote host, it can give you a socks5 proxy, it can use for to attack, jumps the extension, Visits other machines. it can give you a root shell.:) blowdoor30.c a unix backdoor with a definable port, password, executable to run, process to show job as, and logging facility. false.c False.c is a local/remote backdoor, depending on how you set it up. nawok_door.sh nawok's backdoor installer pingback.c Simple ICMP backdoor that spawns a TCP one and it uses encrypted passes xinetd-backdoor.c Xinetd 'backdoor' Xinetd 'backdoor' tcpdoor.c binds a shell to a tcp port of your choice backhole.c A simple backdoor ekobackdoor-n1.1.tar.gz Installs multiple backdoors Trojans passwd_freebsd.c FreeBSD SU Trojan passwd_irix.c Irix SU Trojan passwd_solaris.c Solaris SU Trojan ftpt.c An ftp trojan that logs usernames and passwords passwd_linux.c SU Trojan Ver2.00 for Linux
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux? Un colabrodo infetto
            E chi fa partire il trojan??? L'utente root direi, altrimenti non c'è verso anche perché di rootkit ne ho provati diversi ma non è che funzionino proprio sempre, dipende da troppi fattori
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux? Un colabrodo infetto
          - Scritto da: Anonimo
          C'è una differenza sostanziale tra
          Windows e Linux per cui i virus per Linux
          hanno certamente poca vita... un utente
          Linux che sa ciò che sta facendo non
          utilizza MAI il sistema come root... per cui
          la cosa più grave che un virus possa
          fare è cancellargli i file di
          documento, ma non può certo
          "infettare" il sistema come capita sempre in
          windows.
          se sse... intanto l'attuale trojan ottiene subito i privilegi di root... a prescindere da come lavora l'utentecome me lo spieghi questo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux? Un colabrodo infetto
            - Scritto da: Anonimo
            se sse... intanto l'attuale trojan ottiene
            subito i privilegi di root... a prescindere
            da come lavora l'utente

            come me lo spieghi questo?Forse perchè tu applichi la falsa patch con i privilegi suddetti?Non ho mai sentito di sistemi linux dove puoi applicare patch SENZA essere root. In caso contrario sarebbe inutile avere il superutente, che te ne fai se qualsiasi utente può fare modifiche sostanziali al sistema?Parliamoci chiaro, se tu ti installi un aggiornamento non sicuro, la colpa è tua, non del sistema. E la stessa cosa vale per windows, quando arrivano quelle mail che sembrano provenire da microsoft e ti dicono "fai subito quest'aggiornamento, etc", se il pollo se le installa, windows ti può fare poco...
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux? Un colabrodo infetto
          - Scritto da: Anonimo
          C'è una differenza sostanziale tra
          Windows e Linux per cui i virus per Linux
          hanno certamente poca vita... un utente
          Linux che sa ciò che sta facendo non
          utilizza MAI il sistema come root... per cui
          la cosa più grave che un virus possa
          fare è cancellargli i file di
          documento, ma non può certo
          "infettare" il sistema come capita sempre in
          windows.un utente windows di pari conoscenze invece li prende?
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux? Un colabrodo infetto
            Io credo di si... dal momento che non ho mai visto nessuno usare windows con un account che non fosse administrator ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux? Un colabrodo infetto
          ma se io molto grezzamente faccio un virus che si limita a stare in ascolto della tastiera finchè l'utente non scrive "su -" e a quel punto si salva la passwd? In questo modo avrebbe la possibilità di fare quello che gli pare con la passwd di root e fare tutti i danni che vuole.... questa è una situazione in cui si troverebbero tutti i linux domestici.....Nella mia ignoranza è un dubbio che mi viene spesso.... si può fare?no? si? perchè?
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux? Un colabrodo infetto
            - Scritto da: Anonimo
            ma se io molto grezzamente faccio un virus
            che si limita a stare in ascolto della
            tastiera finchè l'utente non scrive
            "su -" e a quel punto si salva la passwd?[cut]
            Nella mia ignoranza è un dubbio che
            mi viene spesso.... si può fare?no?
            si? perchè?Un keylogger? Eh, ma stiamo da capo a 12, me lo devi far installare con privilegi pieni un keylogger ;)Su, non è così semplice...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux? Un colabrodo infetto
            hey... uso linux da 2 anni, non sto facendo polemiche perchè linux mi piace, sto chiedendo!un keylogger non posso installarlo solo per il mio utente?Figo allora.... ma ne sei sicuro?
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux? Un colabrodo infetto
      non capisco se gli utont's windozziani sono stressati dalle skermate blu x scrivere... leggi QUI! .. XD su GooooooooGle... che sicuramente è un Ottimo Motore di Ricerca ... ma come tale anke pieno di porkerie... cmq apparte questo; secondo Me... la maggior Parte""" delle persone che usa windoze con il suo mitico Internet exploder... sono paragonabili a zappatori... e come tali dovrebbero essere trattati! x Me se si Creasse una Monarkia Informatica sarebbe meglio. basta vedere negli ultimi anni lo Sviluppo della Rete "INTERNET"... sparo una caxxata 1 su 50 sà usare il PC e Conosce come Difendere anke il proprio windoze. Apri amule... direct connect... se effettui una ricerca del tipo *.dbx ... .*xls ecc... trovo anke Documenti Privati o Aziendali! ... questo una volta Era pane x gli Hacker... oramai è come trovare la pappa pronta anke x questo. ma Tornando alla Questione Linux, non vedo come sia possibile dire Colabrodo ad un OS nettamente Superiore a tutti i windoze (si parte dalla 1.0 alla xperm/servez 2003 [che sono la stessa identica cosa, con l'aggiunta del .NET ...ed altre porkate microsfot]). Di Virus x LINUX ne esistono 10/15 creati parekki anni fa'! ... che non possono neanke essere Definiti Virus ... xkè sono solo test/esperimenti di professori Universitari. Cmq anke trovando il modo di creare un REALE VIRUzZzZ ... dovrebbe passare non poke protezioni nelle Attuali Versioni dei KERNEL 2.6.8 e 2.6.9! ... i Kernel 2.4 non sono da meno! infatti la Loro Sicurezza è Elevata... ma se non doveste Bastare.... Provate a ESEGUIRE un ViruZ scritto in .c su FreeBSD, Debian, Gentoo. A meno che non sia in Fase Demenziale la persona che effetti la Compilazione ed Esecuzione del Virus da ROOT ... allora il Sistema è nella """"Pratica"""" INVULNERABILE! ... Secondo Me ... noi Utenti Linux/Mac OS/SUN OS siamo una Sorta di Prediletti :D ... il problema è all'inizio........Windows è un sistema,è intorno a noi...è quello che vedi quando ti affacci alla finestra, quando vai in chiesa, quando paghi le tasse..e'il sistema che ti e'stato messo davanti per nasconderti la verità. Windows come dal Nome è Solo una "Finestra", LINUX è Il CORE 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux? Un colabrodo infetto
      Anche perché trojan è una nota marca americana di profilattici :P
  • Anonimo scrive:
    Linux? Un colabrodo infetto
    Si sa... le cose gratis, oltre che inutili o prima o poi puzzano:http://news.google.it/news?hl=en&ned=uk&ie=UTF-8&q=trojan+%2B+Linux
  • Anonimo scrive:
    PARRUCCONI MASTERIZZATI
    Hanno stufato queste cassandre che sparano sentenze o si arrampicano sui vetri nel dire che LINUX non è pronto per Desk-Top. Linux non ha limiti, lo ha dimostrato ampiamente nella fattispecie nelle distro MDK, SuSe, Red-Hat ultime e non ultime con Gnome e con KDE. Linux è prondo a sostituire sui Desk-Top il monopolio di WIN-DRAGA del DRAGASACCOCCE di Redmond appena gli faranno mollare l' osso del Monopolio oppure appena i Client si stufiranno delle sue licenze capestro e imposizioni assurde. Linux è ormai lì, basta prenderlo, installarlo sui Desk-Top e girerà negli uffici e nelle case, poi sarà come un effetto domino. ecc. ecc. ecc.
    • Anonimo scrive:
      Re: PARRUCCONI MASTERIZZATI
      - Scritto da: Anonimo
      Hanno stufato queste cassandre che sparano
      sentenze o si arrampicano sui vetri nel dire
      che LINUX non è pronto per Desk-Top.
      Linux non ha limiti, lo ha dimostrato
      ampiamente nella fattispecie nelle distro
      MDK, SuSe, Red-Hat ultime e non ultime con
      Gnome e con KDE. Linux è prondo a
      sostituire sui Desk-Top il monopolio di
      WIN-DRAGA del DRAGASACCOCCE di Redmond
      appena gli faranno mollare l' osso del
      Monopolio oppure appena i Client si
      stufiranno delle sue licenze capestro e
      imposizioni assurde. Linux è ormai
      lì, basta prenderlo, installarlo sui
      Desk-Top e girerà negli uffici e
      nelle case, poi sarà come un effetto
      domino. ecc. ecc. ecc.Pappagallo.......(linux)(linux)
  • Anonimo scrive:
    Sono d'accordo al 100%
    Linux è out da sempre. ll futuro è nei *BSD e SOPRATTUTTO nei microkernel.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono d'accordo al 100%
      - Scritto da: Anonimo
      Linux è out da sempre. ll futuro
      è nei *BSD e SOPRATTUTTO nei
      microkernel.Lurido HURD! (linux)
    • Giambo scrive:
      Re: Sono d'accordo al 100%
      - Scritto da: Anonimo
      Linux è out da sempre. ll futuro
      è nei *BSD e SOPRATTUTTO nei
      microkernel.Mi piacerebbe che una volta uno di questi (troll) che parlano a vanvera di microkernel da 10 anni mi portasse qualche fatto per sostenere la sua tesi.Probabilmente hanno solo letto il famoso EMail di Tannenbaum e sono li' ad aspettare Hurd da mezza generazione ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono d'accordo al 100%
        - Scritto da: Giambo

        Mi piacerebbe che una volta uno di questi
        (troll) che parlano a vanvera di microkernel
        da 10 anni mi portasse qualche fatto per
        sostenere la sua tesi.Non meriti neppure di essere maltrattato verbalmente. L'asino informatico che sei emerge con chiarezza assoluta dalla pochezza delle tue tre righe.TUTTI i sistemi hard realtime life-critical, con la singola eccezione di VxWorks, usano un'architettura a microkernel. Chiunque abbia scritto un SO a partire dalla fine degli anni 80 si è adeguato alle eccellenti idee di Tanenbaum, esposte con grande forza argomentativa e chiarezza scientifica nei suoi due testi sui SO ed in innumerevoli articoli pubblicati su ACM e IEEE, tutte cosette delle quali ignori pacificamente l'esistenza.E' sufficiente questa sola constatazione per ridurre ad una poltiglia fumante la prosopopea attorno al quel dinosauro anacronistico di linux e la patetica difesa dei kernel monolitici, che già solo con l'overhead della paginazione a 4k, nonostante gli sforzi disumani di Arcangeli & co. perde totalmente ogni ombra di competitività teorica della shared memory nei confronti dei sistemi message passing. Per non dire delle prestazioni patetiche nella gestione degli interrupt, e della mitomania che si è creata nella gestione e creazione dei driver per quel catorcio monolitico, che ha un potere esilarante incontenibile se confrontata con la maggiore semplicità e l'apertura totale dei driver in user space. Ma è inutile andare oltre, qui parliamo già di argomenti eccessivamente complessi per i tuoi quattro poveri neuroni. E' facile dare del troll a casaccio, ma usare troppo spesso questo termine implica una sicura familiarità con la sottospecie umana che tanto si vorrebbe deprecare.
        • Giambo scrive:
          Re: Sono d'accordo al 100%
          - Scritto da: Anonimo

          Mi piacerebbe che una volta uno di
          questi

          (troll) che parlano a vanvera di
          microkernel

          da 10 anni mi portasse qualche fatto per

          sostenere la sua tesi.

          Non meriti neppure di essere maltrattato
          verbalmente. L'asino informatico che sei
          emerge con chiarezza assoluta dalla pochezza
          delle tue tre righe.L'asino in questione ha un master in informatica e ha contribuito ad un SO microkernel per Palm (Motorola 680x0).
          TUTTI i sistemi hard realtime life-critical,
          con la singola eccezione di VxWorks, usano
          un'architettura a microkernel. Chiunque
          abbia scritto un SO a partire dalla fine
          degli anni 80 si è adeguato alle
          eccellenti idee di Tanenbaum, esposte con
          grande forza argomentativa e chiarezza
          scientifica nei suoi due testi sui SO ed in
          innumerevoli articoli pubblicati su ACM e
          IEEE, tutte cosette delle quali ignori
          pacificamente l'esistenza.Non ignoro proprio un bel nulla, ma alla prova dei fatto i SO microkernel dimostrano di essere molta teoria e poca pratica.Un bel paragone si puo' fare con gli EJB, bella cosa sulla carta ma dopo anni di sorzi ci si e' accorti che la pratica e gli studi accedemici non sempre vanno d'accordo.
          E' sufficiente questa sola constatazione per
          ridurre ad una poltiglia fumante la
          prosopopea attorno al quel dinosauro
          anacronistico di linux e la patetica difesa
          dei kernel monolitici, che già solo
          con l'overhead della paginazione a 4k,Informati meglio sulla paginazione a 4K.[snip di blah-blah sentiti e risentiti]Bene, Mr.Anonimo, non hai fatto che ripetere quel che si sente da anni a a questa parte. Ma alla fine, stringi-stringi, le tanto decantate prestazioni stellari dei microkenel si sono rivelate ben misera cosa e pure la sua modularita' non ha attirato frotte di sviluppatori come si sperava.O per dirla in maniera piu' cruda, Hurd e' fermo e Linux e' andato avanti.E, affinche' non mi si fraintenda, io sono un sostenitore dell'architettura Microkernel. Ma solo in ambito accademico o sulla carta. La realta', purtroppo, e' ben diversa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo al 100%
            Informati meglio su cosa riesce a fare QNX o anche un qualsiasi realtime executive, ad esempio sostenere un interrupt rate con periodo di 7 microsecondi su un P200MMX.Il resto è solo aria fritta, incluso il fatto che la "comunità" non annoveri personaggi con le competenze necessarie a buttarsi anima e corpo su un serio progetto di microkernel. L'opensource e il mercato industriale/militare/aerospaziale hard real time viaggiano su binari divergenti quanto a valori di base come tutela accanita della IP, closure e valore aggiunto, dunque qualsiasi osmosi di skill appare decisamente poco probabile. Il che spiega perfettamente la scarsa propensione per il microkernel nella comunità smanettatoria, nonostante la presenza di una dozzina di nomi accademici di buona risonanza.La realtà è ben diversa, appunto, dalle visioni distorte di chi pratica solo il mass market. Non è certo sufficiente un banale master in informatica per poter spendere giudizi sensati sulle prestazioni reali dei sistemi PSE54 hard realtime esistenti in commercio, per quanto la relazione d'ordine con le ridicole prestazioni di linux sia banale per qualsiasi professionista con un minimo di competenze teoriche ed applicative.
          • Giambo scrive:
            Re: Sono d'accordo al 100%
            - Scritto da: Anonimo
            Informati meglio su cosa riesce a fare QNX o
            anche un qualsiasi realtime executive, ad
            esempio sostenere un interrupt rate con
            periodo di 7 microsecondi su un P200MMX.Non tutti usano il proprio PC per monitorare una centrale nucleare :-)
            Il resto è solo aria fritta, incluso
            il fatto che la "comunità" non
            annoveri personaggi con le competenze
            necessarie a buttarsi anima e corpo su un
            serio progetto di microkernel.Ma ti sei domandato perche' non e' successo ? Da qunto esiste HURD ? Perche' Linux ha avuto cosi' tanto successo ?
            La realtà è ben diversa,
            appunto, dalle visioni distorte di chi
            pratica solo il mass market. Non è
            certo sufficiente un banale master in
            informatica per poter spendere giudizi
            sensati sulle prestazioni reali dei sistemi
            PSE54 hard realtime esistenti in commercio,
            per quanto la relazione d'ordine con le
            ridicole prestazioni di linux sia banale per
            qualsiasi professionista con un minimo di
            competenze teoriche ed applicative.Lungi da me denigrare l'architettura microkernel ma, ripeto, in questo campo il santo non vale la candela, un sistema del genere su un desktop e' come usare una ferrari in centro Milano :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo al 100%
            - Scritto da: Giambo

            Ma ti sei domandato perche' non e' successo
            ? Da quanto esiste HURD ? Perche' Linux ha
            avuto cosi' tanto successo ?Ti rispondo con un'altra domandina o due: perché Eiffel, che è indiscutibilmente "il più OOP" degli OOL (assieme a Smalltalk, direi) annovera però solo una frazione irrilevante di sviluppatori OOP ? Perché MCA ha venduto solo a parenti stretti ed amici, pur essendo anni luce avanti ad (E)ISA e perfino più innovativo e robusto di PCI e PICMG ? Perché ci sono migliaia di automobilisti che, pur potendo liberamente scegliere, hanno comprato una Duna panorama o un'Arna ?Il "successo" di qualcosa non implica affatto superiori qualità intrinseche, eleganza o genialità ingegneristica. E' un'inferenza pericolosa, un non sequitur nel quale i markettari cadono spesso e volentieri, ma che un tecnico dovrebbe saper evitare. Spesso anzi la massa, a parità di funzionalità elementari, predilige delle ciofeche, per motivi del tutto sconnessi con considerazioni razionali e d'ingegneria.
            Lungi da me denigrare l'architettura
            microkernel ma, ripeto, in questo campo il
            santo non vale la candela, un sistema del
            genere su un desktop e' come usare una
            ferrari in centro Milano :)Innanzitutto non limitiamoci ai desktop (per i quali IMO un clone DOS a 32 bit tipo Concurrent, con una qualche shell grafica, sarebbe già ampiamente straripante per il 99% dell'utenza). Certo non è necessario fossilizzarsi sul target di un sistema hard realtime, seppure perfettamente connaturato con l'architettura a microkernel. L'idea è che si può scrivere uno unix "migliore" usando un microkernel, ampiamente adatto ai server (e non solo). La seconda idea, a corollario, è che se torvalds avesse iniziato il suo progetto monolitico nell'82, non saremmo qui a discutere adesso. Fatta dieci anni dopo, la sua scelta appare invece (come minimo) discutibile e censurabile, e la nota vicenda con Tanenbaum è solo la punta dell'iceberg in questo senso. Questo almeno per chi possiede elementi professionali oggettivi di confronto (i.e. ha progettato o modificato SO posix proprio in quegli anni).D'altro canto, ci sono paginate di messaggi usenet e FIDOnet anche antecedenti alla diffusione di quella "litigata" che testimoniano una notevole uniformità di pensiero in merito nelle varie comunità dei ricercatori sui SO, realtime e non. Chiunque abbia scritto per professione SO commerciali, proprietari, inhouse in quegli anni non si è neppure posto il problema, microkernel e via. Direi che non è un caso.
          • Giambo scrive:
            Re: Sono d'accordo al 100%
            - Scritto da: Anonimo

            Ma ti sei domandato perche' non e'
            successo

            ? Da quanto esiste HURD ? Perche' Linux
            ha

            avuto cosi' tanto successo ?

            Ti rispondo con un'altra domandina o due:
            perché Eiffel, che è
            indiscutibilmente "il più OOP" degli
            OOL (assieme a Smalltalk, direi) annovera
            però solo una frazione irrilevante di
            sviluppatori OOP ?Perche' non piace agli sviulppatori ?Alla fine sono loro che decidono cosa e' meglio usare, se hanno preferito passare dal C al C++ e da quest'ultimo a Java invece che buttarsi a capofitto su Eiffel ci sara' una ragione valida.Forse e' la stessa ragione per la quale hanno preferito un kernel monolitico ad uno micro.Nel mondo dell'informatica (E non solo) ci sono molte di queste "cattedrali" che parevano essere la soluzione a tutti i mali ma che alla fine sono state "snobbate" dalla base.Perche' EJB viene lentamente abbandonato ? Perche' ATM non ha mai preso veramente piede ? E RSVP ? IPv6 ? Bluetooth ?
            Perché ci sono migliaia di
            automobilisti che, pur potendo liberamente
            scegliere, hanno comprato una Duna panorama
            o un'Arna ?Questo e' un altro discorso, lo stesso che si applica a chi ha votato e votera' Bush ;-)
            Il "successo" di qualcosa non implica
            affatto superiori qualità
            intrinseche, eleganza o genialità
            ingegneristica. E' un'inferenza pericolosa,
            un non sequitur nel quale i markettari
            cadono spesso e volentieri, ma che un
            tecnico dovrebbe saper evitare. Spesso anzi
            la massa, a parità di
            funzionalità elementari, predilige
            delle ciofeche, per motivi del tutto
            sconnessi con considerazioni razionali e
            d'ingegneria.E non e' quello che sto' dicendo io ?Ho gia' affermato che una struttura Microkernel e', sulla carta e in via teorica, molto meglio di un kernel monolitico. Ma, alla prova dei fatti, e' quest'ultimo che ha riscosso piu' successo, probabilmente perche' le promesse del microkernel non si sono rivelate tali o perche' alla fine un kernel monolitico va' altrettanto bene.Quello che proprio non mi va' giu' sono quelle persone che, dall'alto delle loro letture di Tannenbaum e Silberschatz, vengono qui a spalar merda sui kernel monolitici e decantano le virtu' teoriche di microkernels.

            Lungi da me denigrare l'architettura

            microkernel ma, ripeto, in questo campo
            il

            santo non vale la candela, un sistema
            del

            genere su un desktop e' come usare una

            ferrari in centro Milano :)

            Innanzitutto non limitiamoci ai desktop (per
            i quali IMO un clone DOS a 32 bit tipo
            Concurrent, con una qualche shell grafica,
            sarebbe già ampiamente straripante
            per il 99% dell'utenza). Invece limitiamoci a desktop, e' questo il discorso che si stava facendo attaccando il kernel monolitico di Linux.Altre applicazioni critiche e realtime restano fuori.
            Certo non è necessario fossilizzarsi
            sul target di un sistema hard realtime,
            seppure perfettamente connaturato con
            l'architettura a microkernel. L'idea
            è che si può scrivere uno unix
            "migliore" usando un microkernel, ampiamente
            adatto ai server (e non solo).Sicuramente si puo' fare, ma restera' una mera cattedrale nel deserto, come (Purtroppo !) e' HURD.
            La seconda idea, a corollario, è che
            se torvalds avesse iniziato il suo progetto
            monolitico nell'82, non saremmo qui a
            discutere adesso. Fatta dieci anni dopo, la
            sua scelta appare invece (come minimo)
            discutibile e censurabile, e la nota vicenda
            con Tanenbaum è solo la punta
            dell'iceberg in questo senso.Se Linus avesse scelto un microkernel, Linux non sarebbe probabilmente quel che e' ora, bensi' uno dei tanti embrioni di SO sommersi in una dir di un server FTP sperduto.
            Questo almeno
            per chi possiede elementi professionali
            oggettivi di confronto (i.e. ha progettato o
            modificato SO posix proprio in quegli anni).
            D'altro canto, ci sono paginate di messaggi
            usenet e FIDOnet anche antecedenti alla
            diffusione di quella "litigata" che
            testimoniano una notevole uniformità
            di pensiero in merito nelle varie
            comunità dei ricercatori sui SO,
            realtime e non. Chiunque abbia scritto per
            professione SO commerciali, proprietari,
            inhouse in quegli anni non si è
            neppure posto il problema, microkernel e
            via. Direi che non è un caso.Ma di tutti questi mirabolanti microkernels ben pochi hanno attratto una comunita' di sviluppatori come Linux, ben pochi cioe' hanno conquistato i cuori degli sviluppatori.O tutti gli sviluppatori sono degli idioti o inquesto caso un kernel monolitico va' altrettanto bene.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo al 100%
            - Scritto da: Giambo[Eiffel]
            Perche' non piace agli sviulppatori ?O forse perché la maggioranza degli sviluppatori non ha competenze al metalivello dei linguaggi di programmazione, ovvero non saprebbe progettarne uno, non conosce le semantiche formali e di Hoare ha sentito parlare un paio di volte in qualche nota a piè di pagina...e così seguono le mode, soprattutto nel caso di java (stendiamo un pietoso velo).
            Nel mondo dell'informatica (E non solo) ci
            sono molte di queste "cattedrali" che
            parevano essere la soluzione a tutti i mali
            ma che alla fine sono state "snobbate" dalla
            base.Il che è perfettamente spiegato nel noto aforisma di Rene Guenon: "Il parere della maggioranza non può che essere l'espressione dell'incompetenza".
            E non e' quello che sto' dicendo io ?
            Ho gia' affermato che una struttura
            Microkernel e', sulla carta e in via
            teorica, molto meglio di un kernel
            monolitico. Non solo sulla carta, non solo è MATEMATICAMENTE migliore. Lo è anche NELLA PRATICA, nelle centrali nucleari e sulle stazioni spaziali !Il fatto è che, scalando il problema, ci si accontenta di qualsiasi cosa che soddisfi i requisiti minimi. Questo NON implica che si tratti di una soluzione ottimale, che non sia migliorabile, e nel caso specifico che scrivere un driver integrato in un monolitico non sia un atto di balordo, ingiustificato autolesionismo e gestione farraginosa.
            Quello che proprio non mi va' giu' sono
            quelle persone che, dall'alto delle loro
            letture di Tannenbaum e Silberschatz,
            vengono qui a spalar merda sui kernel
            monolitici e decantano le virtu' teoriche di
            microkernels.Teoriche _E_ pratiche, dimostrate da migliaia di success stories di una pletora di sistemi posix compliant impiegati in applicazioni critiche. Una volta preso atto di questa naturale relazione d'ordine (i numeri e le figure di rendimento degli scheduler EDF non sono discutibili), il resto è solo una banale conseguenza.
            Sicuramente si puo' fare, ma restera' una
            mera cattedrale nel deserto, come (Purtroppo
            !) e' HURD.
            Se Linus avesse scelto un microkernel, Linux
            non sarebbe probabilmente quel che e' ora,
            bensi' uno dei tanti embrioni di SO sommersi
            in una dir di un server FTP sperduto.Questa è una estrapolazione assai poco giustificabile. Scrivere liberamente driver in user space pare assai più congeniale al modello "a bazaar" che l'invio a bitkeeper delle varie patch, per esempio, le quali verranno forse prese in considerazione secondo l'umidità dell'aria e l'umore uterino di mr. torvalds. Un'architettura del genere elimina alla radice i kernel forks (vuoi un driver strambo ? te lo scrivi e non rompere i maroni, il kernel rimane quello) e rappresenta un aumento dei gradi di libertà dei singoli contributors. Senza contare che gli skill richiesti non sono eccessivi rispetto alla media di sourceforge o freshmeat, per chi ama il genere corale (ma il modello di OpenBSD dovrebbe insegnare qualcosa: pochi e selezionati).
            Ma di tutti questi mirabolanti microkernels
            ben pochi hanno attratto una comunita' di
            sviluppatori come LinuxOltre alla nota storia di OpenBSD, QNX è stato sviluppato da una trentina di persone, inclusi gli addetti alla manualistica... executive come SMX o AMX ne impegnano anche meno di un quarto, anche un profano del settore realtime può replicare queste stime partendo dai case studies e dai modelli verificati con COCOMO di Boehm. Il "numero" di sviluppatori è decisamente irrilevante, addirittura ridicolo se si passa a considerazioni qualitative.L'unica metrica accettabile per il "successo" di un piece of software è la sua aderenza alla specifica (formale anziché no). Altrimenti si arriva alla conclusione demenziale che il COBOL è il linguaggio "di maggior successo" oggi, contando il numero di LOC attive presso le PA, le banche ed altre burosauroteche.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo al 100%
            - Scritto da: Anonimo
            Informati meglio su cosa riesce a fare QNX o
            anche un qualsiasi realtime executive, ad
            esempio sostenere un interrupt rate con
            periodo di 7 microsecondi su un P200MMX.Si, ma scusa, penso siamo andati un pò fuori tema, si stava parlando di linux come diffusione sul desktop e/o web server, cioè gli stessi campi in cui fa concorrenza a Microsoft. Oppure useresti MS in quegli ambiti? Penso che neanche Ballmer metterebbe windows su una centrale vicino casa sua :DTra l'altro (potrei dire castronerie, perchè ignoro la materia) ma credo esista un progetto per rendere linux real-time. Ma non è questo il punto, linux è nato perchè ad uno studente finlandese è venuto lo sghiribizzo di farsi un OS da sè simile a Unix.Non dubito che tu abbia ragione, le strutture informatiche che svolgono quei lavori sono particolari, ma non mi dire che ci metteresti windows :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo al 100%
            - Scritto da: Quelo
            - Scritto da: Anonimo

            Informati meglio su cosa riesce a fare
            QNX o

            anche un qualsiasi realtime executive,
            ad

            esempio sostenere un interrupt rate con

            periodo di 7 microsecondi su un P200MMX.

            Si, ma scusa, penso siamo andati un
            pò fuori tema, si stava parlando di
            linux come diffusione sul desktop e/o web
            server, cioè gli stessi campi in cui
            fa concorrenza a Microsoft. Oppure useresti
            MS in quegli ambiti? Penso che neanche
            Ballmer metterebbe windows su una centrale
            vicino casa sua :D

            Tra l'altro (potrei dire castronerie,
            perchè ignoro la materia) ma credo
            esista un progetto per rendere linux
            real-time. Ma non è questo il punto,
            linux è nato perchè ad uno
            studente finlandese è venuto lo
            sghiribizzo di farsi un OS da sè
            simile a Unix.Perchè in quel momento non ne esisteva uno per x86?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo al 100%
            - Scritto da: Anonimo
            Perchè in quel momento non ne
            esisteva uno per x86?Non capisco che intendi dire
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo al 100%
            - Scritto da: Quelo
            - Scritto da: Anonimo

            Perchè in quel momento non ne

            esisteva uno per x86?

            Non capisco che intendi direIn quel momento minix non era per x86 o si?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo al 100%
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Quelo

            - Scritto da: Anonimo


            Perchè in quel momento non
            ne


            esisteva uno per x86?



            Non capisco che intendi dire

            In quel momento minix non era per x86 o si?«From: torvalds@klaava.Helsinki.FI (Linus Benedict Torvalds)Newsgroups: comp.os.minixOggetto: piccolo sondaggio per il mio nuovo sistema operativoMessage-ID: Data: 25 Agosto 91 91 20:57:08 GMTOrganizzazione: Università di HelsinkiCiao a tutti quelli che usano Minix.Sto realizzando un sistema operativo free (è solo per hobby, non sarà una cosa grossa e professionale come GNU) per cloni 386 (486) AT. Ci lavoro da aprile e sta cominciando a prendere forma. Mi piacerebbe avere la vostra opinione su cosa vi piace/non vi piace in Minix, perché il mio SO gli assomiglia per alcuni aspetti (lo stesso layout fisico del file system - per motivi pratici - e altre cose). Al momento ho fatto girare bash (1.08) e gcc (1.40) e la cosa sembra funzionare. Il che non vuol dire che entro qualche mese avrò qualcosa di utilizzabile e mi piacerebbe sapere quali sono le caratteristiche che interessano di più alla gente. Tutti i suggerimenti sono ben accetti, ma non vi prometto di implementarli :-)Linus (torvalds@kruuna.helsinki.fi)PS: Sì, è privo di codice Minix e ha fs multi-thread. NON è portabile (utilizza il task-switching 386 ecc.) e probabilmente non supporterà mai dischi fissi non AT, perché io ho solo quello :-(.»Ma allora minix era anche per x86?!
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo al 100%

            - Scritto da: Quelo

            - Scritto da: Anonimo


            Perchè in quel momento non
            ne


            esisteva uno per x86?



            Non capisco che intendi dire

            In quel momento minix non era per x86 o si?Mi pare di si, e i primi annunci di Torvalds erano se non sbaglio su comp.os.minix. Ma all'epoca ero un ragazzino che cazzeggiava sull'Amiga e non sono una fonte attendibile :)Ma lui ha sempre detto di averlo fatto "just for fun", perchè voleva un sistema operativo come voleva lui, e lui stesso ha ammesso che poi ha avuto molto più successo di quello che pensasse.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo al 100%
            Al tempo. Qui il discorso verteva sulla superiorità del microkernel rispetto alla struttura monolitica. In altre parole, si può fare un simil-unix, perfettamente posix-compatibile (QNX, per esempio), usando un microkernel. Si ottiene un risultato nettamente migliore di linux, sia dal punto di vista della bellezza ed eleganza interna, sia per le prestazioni. Se è usabile nel realtime, lo è a maggior ragione su WS, server, personal e quant'altro.Secondo i criteri dei più autorevoli ricercatori nel campo dei SO, Torvalds ha fatto una enorme cazzata informatica scegliendo, negli anni novanta, di usare un'architettura decotta invece del più moderno e performante microkernel. Tutto qui. Windows in questo discorso non c'entra proprio un accidente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo al 100%

            Tutto qui. Windows in questo discorso non
            c'entra proprio un accidente....Win è microkernel... non è stato scritto dalla eccedenza di scarto degli smanettoni senza le OO per affrontare un vero sistema operativo come bsd o qnx...
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono d'accordo al 100%
          .. sei per caso parente dell'architetto di matrix? :|sono un appassionato di informatica, ma se mi devo ridurre così preferisco fare l'operatore ecologico.. con tutto rispetto per quest'ultimi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono d'accordo al 100%
          - Scritto da: Anonimo
          Ma è inutile andare oltre, qui
          parliamo già di argomenti
          eccessivamente complessi per i tuoi quattro
          poveri neuroni. E' facile dare del troll a
          casaccio, ma usare troppo spesso questo
          termine implica una sicura
          familiarità con la sottospecie umana
          che tanto si vorrebbe deprecare.Si si, fatto sta che il microkernel era una bella cosa finche' non s'e' scontrato con l'architettura del PC x86.I problemi di sincronizzazione e comunicazione tra processi sono insormontabili come anche la gestione delle eccezioni.Mettili poi su un'architettura che alla fin fine non e' per nulla diversa da quello che era 25 anni fa e il microkernel resta relegato a qualche versione di sistema operativo per piccole macchine RISC a cui e' demandata solo qualche applicazione di automazione industriale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo al 100%
            - Scritto da: Anonimo

            il microkernel resta
            relegato a qualche versione di sistema
            operativo per piccole macchine RISC a cui e'
            demandata solo qualche applicazione di
            automazione industriale.Certo, certo, "piccole macchine" tipo controllo del traffico aereo, gestione centrali nucleari ed impianti petrolchimici, missioni spaziali unmanned e non, sistemi d'arma, medicali, supervisione di stabilimenti... non sai neppure di cosa parli, naturalmente. Dovunque c'è criticità assoluta, c'è un microkernel hard realtime. L'unica cosa vagamente sensata che hai orecchiato sulle varie rivistine è che Intel in questi mercati ha quote ridicole, il che è tra l'altro irrilevante ai fini del discorso.La realtà dei sistemi critici è parecchio più complessa di quanto possano contenere i deliri onirici dei sostenitori del pinguino e dei conoscitori del solo mass market.
          • Rex1997 scrive:
            Re: Sono d'accordo al 100%
            - Scritto da: Anonimo

            CutOk il ragionamento non fa una grinza, però la segretaria che deve scrivere una lettera all'interno di una qualunque azienda che se ne fa di un sistema microkernel? Non lo userà mai!Invece di fare guerre di religione su un OS, usando i neuroni che qualcuno ha citato in altro post (quattro se non erro...) ragioniamo su quello che serve per ottenere (sarebbe meglio dire tendere alla :)) la soluzione del proprio problema:Uso il PC per problemi aziendali...il real time, a meno di non gestire tranzazioni in tempi infinitesiamli non serve;Uso il PC per controllare il funzionamento della centrale nucleare...non mi serve per scrivere lettere, ma ha problemi da risolvere con tempi strettissimi ok il microkernel serve, ma mi sembbra che la classe di problemi da risolvere sia alquanto differente dall classe precedente.La conclusione è che la scelta del PC, del software dell'O.S. va fatta in funzione della classe di problemi da risolvere!A nessuno verrebbe in mente di usare M$-DOS per far funzionare e controllare una sonda diretta su Marte, ma tu useresti un CRAY-1 per scrivere lettere commerciali?==================================Modificato dall'autore il 01/11/2004 11.30.50
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo al 100%
            Microkernel non coincide per forza con realtime, quindi il tuo ragionamento decade completamente. Quando MS comprò i 3 MLOC di NT 3.51 da DEC (con buona parte del team di sviluppo), anche NT era basato su microkernel, ed è tutto tranne che realtime........ è questione di architettura, l'utente medio non saprebbe mai dire "cosa c'è sotto".
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo al 100%

            Uso il PC per problemi aziendali...il real
            time, a meno di non gestire tranzazioni in
            tempi infinitesiamli non serve;mmm...anche una gui non serve, basta un post it con le combinazioni di tasti chela segretaria deve ricordare...anche il multitasking non serve, tantomeno il multithreading...e potrei continuaree poi non c'era un Linuzista che ce l'aveva con win perchp non è hard real time? peccato che basti fare due righe di codice con banale loop per accorgersi che settare la priorità realtime su win, che è un microkernel, da risultati molto migliori che perdere tempo per fare funzionare in tempo VAGAMENTE real time un kernel linux normale, a meno di non cambiare il kernel e metterne su uno scritto per essere h-realtime...valàvalà che chi le cose le sa non si mette certo a perdere tempo dietro linux, ma piuttosto bsd o qnx, o lavora per microsoft, tanto per citare una comunità che direttamente e indirettamente ha molti più sviluppatori di quella dei linuzisti!
          • Anonimo scrive:
            BSD?
            - Scritto da: Anonimo
            valàvalà che chi le cose le sa
            non si mette certo a perdere tempo dietro
            linux, ma piuttosto bsd o qnx, ho sempre creduto che FreeBSD fosse una variante di Linux, poi ho letto questo:http://www.macitynet.it/macity/aA19512/index.shtmlchi mi spiega cosa è BSD e come si colloca rispetto a Linux?
            o lavora per
            microsoft, tanto per citare una:| beh... c'è chi ha votato il nano, quindi non mi stupisco di nulla :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD?

            chi mi spiega cosa è BSD e come si
            colloca rispetto a Linux?http://www.google.it
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono d'accordo al 100%
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Giambo



          Mi piacerebbe che una volta uno di
          questi

          (troll) che parlano a vanvera di
          microkernel

          da 10 anni mi portasse qualche fatto per

          sostenere la sua tesi.

          Non meriti neppure di essere maltrattato
          verbalmente. L'asino informatico che sei
          emerge con chiarezza assoluta dalla pochezza
          delle tue tre righe.

          TUTTI i sistemi hard realtime life-critical,
          con la singola eccezione di VxWorks, usano
          un'architettura a microkernel. Chiunque
          abbia scritto un SO a partire dalla fine
          degli anni 80 si è adeguato alle
          eccellenti idee di Tanenbaum, esposte con
          grande forza argomentativa e chiarezza
          scientifica nei suoi due testi sui SO ed in
          innumerevoli articoli pubblicati su ACM e
          IEEE, tutte cosette delle quali ignori
          pacificamente l'esistenza.

          E' sufficiente questa sola constatazione per
          ridurre ad una poltiglia fumante la
          prosopopea attorno al quel dinosauro
          anacronistico di linux e la patetica difesa
          dei kernel monolitici, che già solo
          con l'overhead della paginazione a 4k,
          nonostante gli sforzi disumani di Arcangeli
          & co. perde totalmente ogni ombra di
          competitività teorica della shared
          memory nei confronti dei sistemi message
          passing. Per non dire delle prestazioni
          patetiche nella gestione degli interrupt, e
          della mitomania che si è creata nella
          gestione e creazione dei driver per quel
          catorcio monolitico, che ha un potere
          esilarante incontenibile se confrontata con
          la maggiore semplicità e l'apertura
          totale dei driver in user space.

          Ma è inutile andare oltre, qui
          parliamo già di argomenti
          eccessivamente complessi per i tuoi quattro
          poveri neuroni. E' facile dare del troll a
          casaccio, ma usare troppo spesso questo
          termine implica una sicura
          familiarità con la sottospecie umana
          che tanto si vorrebbe deprecare.Ottima argomentazione, complimenti.:)
    • vnode scrive:
      Re: Sono d'accordo al 100%
      - Scritto da: Anonimo
      Linux è out da sempre. ll futuro
      è nei *BSD e SOPRATTUTTO nei
      microkernel. ma la finiamo con queste guerre sante????citando:get the facts!e meno pippe mentali :)vnode
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono d'accordo al 100%
      - Scritto da: Anonimo
      Linux è out da sempre. ll futuro
      è nei *BSD e SOPRATTUTTO nei
      microkernel.Se sei d'accordo al 100% su quanto detto da Ballmer, sei anche d'accordo con «Windows è migliore di Linux.»
  • Anonimo scrive:
    ATTENZIONE: trojan per Linux
    Si sta diffondendo a macchia d'olio in queste ore un pericoloso trojan per linux, probabilmente PI darà la notizia già lunedì...Il messaggio sembra inviato da RedHad (ma ovviamente non lo è), e non vi sono attualmente patch o antivirus disponibili per riparare i pc infetti...Quindi state attenti!
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE: trojan per Linux
      - Scritto da: Anonimo
      Si sta diffondendo a macchia d'olio in
      queste ore un pericoloso trojan per linux,
      probabilmente PI darà la notizia
      già lunedì...

      Il messaggio sembra inviato da RedHad (ma
      ovviamente non lo è), e non vi sono
      attualmente patch o antivirus disponibili
      per riparare i pc infetti...

      Quindi state attenti!menomale che in ambito desktop c'è scarsa diffusione di utontihttp://www.google.com/press/zeitgeist/jun04_pie.gif
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE: trojan per Linux
      - Scritto da: Anonimo
      Si sta diffondendo a macchia d'olio in
      queste ore un pericoloso trojan per linux,
      probabilmente PI darà la notizia
      già lunedì...

      Il messaggio sembra inviato da RedHad (ma
      ovviamente non lo è), e non vi sono
      attualmente patch o antivirus disponibili
      per riparare i pc infetti...

      Quindi state attenti!In realtà non c'è assolutamente da stare attenti.Nessuna persona sana di mente installerebbe un aggiornamento del sistema operativo da un sito sconosciuto. Più che di un trojan si tratta - direi - di ingegneria sociale. Dovrebbe trattarsi di una mail tipo spam che invita ad installare una patch per RedHat e Fedora e fornendo un link.Deve essere notato che:1 - sia redhat che fedora hanno strumenti di update di sistema automatico che attingono a fonti certificate;2 - sia per redhat che per fedora esistono bollettini ufficiali che forniscono elenco e dettagli degli aggiornamenti3 - la pseudo patch andrebbe scaricara (da un sito non redhat e non fedora) e poi volontariamente installata con i privilegi di amministratore.Se si collega il cervello non c'è da stare attenti, ammesso che questa notizia sia vera, come sembra. E' chiaro che se io faccio uno script con l'istruzione "rm -rf /" lo metto su di un sito anonimo e mando mail in giro dicendo "presto, scaricate ed eseguite da root" non direi che si tratta di un trojan o altro.Ben diversa la questione su Windows, in quanto io ho visto macchine pulite, col sistema appena aggiornato ed antivirus in funzione beccarsi trojan assurdi senza che l'utente si accorgesse di nulla. E sto parlando di esperienza diretta, non leggende urbane.Riservatevi il FUD per altre occasioni.SalutiProspero
      • Anonimo scrive:
        Re: ATTENZIONE: trojan per Linux
        - Scritto da: Anonimo

        In realtà non c'è
        assolutamente da stare attenti.
        Nessuna persona sana di mente installerebbe
        un aggiornamento del sistema operativo da
        un sito sconosciuto. il sito truffaldino fedora-redhat.com (in molti hanno già abbocato)... ne sentirai parlare meglio fra qualche giorno...fortuna che il trojan si diffonda solo fra i desktop linux (solo 1% del totale).... immagina quando partiranno le prime versioni per server...
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE: trojan per Linux
      (linux) purtroppo finkè ci saranno i windoze utont's" il mondo resterà un ................ io Uso Solaris 7 e Linux RedHat 6.2 dal 1998 e ne Vado Fiero! :p negli ultimi anni ho visto e provato le successive distro di RedHat 7/8/9 e l'ultimissima Fedora Core 3 RawHide ... questo sul PC 1 ... il PC 2 non ha mai conosciuto il significato di Bug o Blokki di Sistema... (quindi non è mai stato installato windoze netherland/xperm o doz 6/7), infatti come OS c'è Debian/GNU Linux (Sarge). x ki dice che Linux ha Bug/Tro"""jan/ o incompatibilità ... io rispondo semplicemente... vi piacciono tanto le skermate Blu eh? non potete farne a meno :p ? o meglio ... siete Adulatori di Viruz tanto quanto Antiviruzz? ... invece scaricare "Illegalmente" windoze ... installate Linux! ... non è un Alternativa, bensì una Realtà. ki scrive dicendo ... Linux è un gioko o deve essere ricompilato ... ... due sono le cose ... o è solo un povero utonter che ha sì e no 3 giorni di esperienza Informatica! Solo una distro Deve essere Ricompilata (Gentoo) e non è x ki è alle prime armi con l'Informatica. Linux RuleZ (linux) 8) ... Usate Mozilla! internet exploder(exploder x gli utonti" è il browser del pc e internet) non è altro che un bug come tutto ciò che ha creato zio bug ed i suoi "programmatori" writed by LINUX Fedora Core Release 3 RawHide "System"
      • Anonimo scrive:
        Re: ATTENZIONE: trojan per Linux
        - Scritto da: Anonimo
        (linux) purtroppo finkè ci saranno i
        windoze utont's" il mondo resterà un
        ................ sarà... ma da quello che si legge in queste ore, linux è un mero colabrodo... e pensare che la sua diffusione è appena all'1%...non bastava che linux su desktop non servisse totalmente a niente... ora ci si mettono pure i virus e i trojan a renderlo una pura cacca di software
        • Giambo scrive:
          Re: ATTENZIONE: trojan per Linux
          - Scritto da: Anonimo
          sarà... ma da quello che si legge in
          queste ore, linux è un mero
          colabrodo...Informati meglio prima di sparare stupidaggini:- "ma da quello che si legge in queste ore" e' vecchio di due giorni.- " linux è un mero colabrodo" e' una falsita', dato che il problema in questione non si basa su un BUG di Linux.Riprova e controlla, testone !
          non bastava che linux su desktop non
          servisse totalmente a niente...E chi l'ha detto ? Tu, il Mago Che Tutto Sa' e Tutto Conosce ? ROTFL :) !
          ora ci si
          mettono pure i virus e i trojan a renderlo
          una pura cacca di softwareNon e' ne' un Virus ne' un Trojan, informati meglio stupidotto :) !
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: trojan per Linux
            - Scritto da: Giambo

            falsita', dato che il problema in questione
            non si basa su un BUG di Linux.
            ignorante linaro, i trojan riescono a passare inosservati solo c'è un bug nel sistema...ergo, linux è un colabrodo... quasi quasi un formaggio svizzero
          • Giambo scrive:
            Re: ATTENZIONE: trojan per Linux
            - Scritto da: Anonimo

            falsita', dato che il problema in
            questione

            non si basa su un BUG di Linux.

            ignorante linaro, i trojan riescono a
            passare inosservati solo c'è un bug
            nel sistema...Poveretto, non hai ancora capito che _non_ e' un trojan ?
            ergo, linux è un colabrodo... quasi
            quasi un formaggio svizzeroSeee, seee, leggi le notizie prima di sparare a destra e a manca, eviteresti figuraccie patetiche.Ora capisco perche' rimani anonimo, fossi nella tua situazione farei lo stesso ;) :D !!
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: trojan per Linux
            Non capisci davvero nulla, sei ingnorante. Torna alle elementari, tutto da rifare.
      • Anonimo scrive:
        Re: ATTENZIONE: trojan per Linux
        prima di fare l'esperto, ragazzino di 15 anni (massimo) che non sei altro, impara l'inglese!!!!!!!! fai ridere
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE: trojan per Linux
    • Anonimo scrive:
      i virus & i trojans mi fanno una pippa!!
      Io uso solo distribuzioni Live per andare nel mare INFIDO del web.....Quando internet sarà preclusa ai guerrafondai ed ai ladri di petrolio si vedrà...............
  • Anonimo scrive:
    KDE alla canna del gas
    Direttamente dal sito kde.comKDE.com Websites Need SponsorsWelcome to the KDE.com domain. Unfortunately, the KDE.com community websites (apps.kde.com, ftp.kde.com and www.kde.com) are currently offline. We apologize for any inconvenience this causes you.You can help bring KDE.com back online! We are currently looking for sponsors who can cover the bandwidth and other operating costs of the KDE.com community websites. Sponsors will enable us to keep providing these valuable resources to the KDE Kommunity. Più out di così...:DDai, fate la carità, aiutate un progetto linux:D
    • Anonimo scrive:
      Re: KDE alla canna del gas
      - Scritto da: Anonimo
      Direttamente dal sito kde.com

      KDE.com Websites Need SponsorsSei un troll maleinformato (troll)il dominio principale è kde.org (linux)==================================Modificato dall'autore il 30/10/2004 0.46.46
    • Anonimo scrive:
      Re: KDE alla canna del gas
      - Scritto da: Anonimo
      Direttamente dal sito kde.com

      KDE.com Websites Need Sponsors
      ....
      Dai, fate la carità, aiutate un
      progetto linux:DGià...... e Armani fino a poco tempo fa fabbricava timbri...
    • Anonimo scrive:
      Re: KDE alla canna del gas
    • eagleone scrive:
      Re: KDE alla canna del gas
      - Scritto da: Anonimo
      Direttamente dal sito kde.com

      KDE.com Websites Need Sponsors

      Welcome to the KDE.com domain.
      Unfortunately, the KDE.com community
      websites (apps.kde.com, ftp.kde.com and
      www.kde.com) are currently offline. We
      apologize for any inconvenience this causes
      you.

      You can help bring KDE.com back online! We
      are currently looking for sponsors who can
      cover the bandwidth and other operating
      costs of the KDE.com community websites.
      Sponsors will enable us to keep providing
      these valuable resources to the KDE
      Kommunity.

      Più out di così...:D
      Dai, fate la carità, aiutate un
      progetto linux:Dhttp://www.kde.org/vivo e vegeto, e sicuramente più sveglio di te!!! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: KDE alla canna del gas
  • Anonimo scrive:
    Chiedi ad un qualsiasi hacker!
    Il titolo parla da solo. Altro che Yankee Group!
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiedi ad un qualsiasi hacker!
      - Scritto da: Anonimo
      Il titolo parla da solo. Altro che Yankee
      Group!non parla da solo ... .spiega :P vnode
  • Santos-Dumont scrive:
    Quanto ha pagato MS...
    ... per vedere pubblicata quella particolare inserzione proprio sulla pagina dedicata alla "Bocca della Verità", alias Mr. Ballmer?Una vera rottura di ...ballmer...
  • Anonimo scrive:
    Valanga di vulnerabilità di Linux
    http://secunia.com/search/?search=linux
    • Anonimo scrive:
      Re: Valanga di vulnerabilità di Linux
    • Anonimo scrive:
      Re: Valanga di vulnerabilità di Linux
      presupposti- essere vulnerabili e' uamno- se riesco a tappare i buchi prima che sorgano problemi questo e' beneconsiderazioni1. con linux riesco a mantenere un sistema aggiornato, non _potenzialmente_ vulnerabile e stabile2. con windows no!te lo dico x esperienza, sta a te crederci o menovnode
      • vnode scrive:
        Re: Valanga di vulnerabilità di Linux
        - Scritto da: Anonimo
        presupposti
        - essere vulnerabili e' uamno
        - se riesco a tappare i buchi prima che
        sorgano problemi questo e' bene

        considerazioni

        1. con linux riesco a mantenere un sistema
        aggiornato, non _potenzialmente_ vulnerabile
        e stabile

        2. con windows no!

        te lo dico x esperienza, sta a te crederci o
        meno

        vnode
    • Giambo scrive:
      Re: Valanga di vulnerabilità di Linux
      - Scritto da: Anonimo
      secunia.com/search/?search=linux Prendi _tutte_ le distribuzioni LinuxAggiungici _tutti_ i pacchetti fornitiRisultato ? Un allocco anonimo che posta in PI :-)Fai due calcoli veloci, e non credere ai "facts" di Ballmer.
  • ikir scrive:
    Ho 4 parole per voi
    DEVELOPERS, DEVELOPERS, DEVELOPERS, DEVELOPERS!!http://www.digitaldroo.com/monkeydevelopers.html:D
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho 4 parole per voi
      - Scritto da: ikir
      DEVELOPERS, DEVELOPERS, DEVELOPERS,
      DEVELOPERS!!

      www.digitaldroo.com/monkeydevelopers.html


      :DGrande Steve !(win)
  • gpiero63 scrive:
    Ovviamente Windows è IN
    • Anonimo scrive:
      Re: Ovviamente Windows è IN
      - Scritto da: gpiero63
      :D   HAHAHAHAHAHAHAHAHA

      E' come con il sesso .... scusate
      l'accostamento ...

      DONNE VENITE CON ME ... che sono MEJO

      HAHAHAHAHAHAHAHAHAHla gente va con windows perchè permettere di usare applicativi di tutte le specie e soprattutto di fare qualcosa di sensato ... e non limitarsi alla compilazione del kernel o al massimo alla pessima navigazione con konqueror...fatti 'na pippa che è meglio va...
      • Giambo scrive:
        Re: Ovviamente Windows è IN
        - Scritto da: Anonimo
        la gente va con windows perchè
        permettere di usare applicativi di tutte le
        specieHai detto bene, di tutte le specie: Virus, Worms, cavalli (di troia), ...
        e soprattutto di fare qualcosa di
        sensatoRiformattare, reinstallare, crackare, ...
        ... e non limitarsi alla
        compilazione del kernelVorrei sapere quale distribuzione da sfigato hai provato che ti ha obbligato ha ricompilare il kernel ... Ah, dimenticavo, sto' parlando con un (troll) che sparira' con la coda tra le gambe da questo thread ...
        o al massimo alla
        pessima navigazione con konqueror...NOI possiamo scegliere che browser usare, prova FireFox che e' anni luce davanti a quel catorcio di Internet Exploder !
        fatti 'na pippa che è meglio va...Gne-gne-gne, il picci' di mio papa' e' piu' bello del tuo, gne-gne-gne !
        • Anonimo scrive:
          Re: Ovviamente Windows è IN
          - Scritto da: Giambo


          NOI possiamo scegliere che browser usare,
          prova FireFox che e' anni luce davanti a
          quel catorcio di Internet Exploder !
          ma siete maniaci di sto firefox del menga... per me i browser sono tutti uguali (beh, IE è comunque più leggero)bye
          • Giambo scrive:
            Re: Ovviamente Windows è IN
            - Scritto da: Anonimo

            NOI possiamo scegliere che browser
            usare,

            prova FireFox che e' anni luce davanti a

            quel catorcio di Internet Exploder !

            ma siete maniaci di sto firefox del menga...Maniaci ? Io lo uso e sono contento punto.
            per me i browser sono tutti uguali (beh, IE
            è comunque più leggero)Solo perche' e' integrato nel SO, non so se il "footprint" e' veramente minore.Di sicuro e' piu' pericoloso (BUGs) e meno aderente agli standard.Sei tu il maniaco se insisti a volerlo usare :-D !
      • Anonimo scrive:
        Re: Ovviamente Windows è IN
  • Anonimo scrive:
    Spero che Ballmer abbia ragione
    Lo spero per lui, altrimenti affonderanno come un ferro da stiro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Spero che Ballmer abbia ragione
      - Scritto da: Anonimo

      Lo spero per lui, altrimenti affonderanno
      come un ferro da stiro.prova linux nella tua azienda e in quella dei tuoi amici... e vedrai che ballmar (nonostante non mi stia molto simpatico) ha pur ragione a un bel 70-80 % di cose che dice... soprattutto sul TCO
      • Perisher scrive:
        Re: Spero che Ballmer abbia ragione
        - Scritto da: Anonimo
        prova linux nella tua azienda e in quella
        dei tuoi amici... e vedrai che ballmar
        (nonostante non mi stia molto simpatico) ha
        pur ragione a un bel 70-80 % di cose che
        dice... soprattutto sul TCOProvato. Server e client. Dalla workstation CAD al chiosco per la navigazione internet dei dipendenti. File server (samba, perche' restano macchine Win), firewall, server di posta.Onestamente, quanto dice Ballmer per noi e' una vaccata. Magari altri hanno altre esperienze, ma la chiave e' affidarsi alla consulenza giusta ed avere delle risorse interne con una competenza accettabile.Perisher!
        • vnode scrive:
          Re: Spero che Ballmer abbia ragione
          - Scritto da: Perisher-snip
          Magari altri hanno altre
          esperienze, ma la chiave e' affidarsi alla
          consulenza giusta ed avere delle risorse
          interne con una competenza accettabile.


          Perisher!un ragazzo di 20 anni con un contratto a progetto o meglio di apprendistato (????) e' una consulente accettabile?questi sono i "sistemisti" linux richiesti dalle aziende, di + non vogliono spendere.non fraintendermi, sono un sistemista unix/linux da 10 anni vnode
          • Anonimo scrive:
            Re: Spero che Ballmer abbia ragione
            - Scritto da: vnode

            - Scritto da: Perisher
            -snip

            Magari altri hanno altre

            esperienze, ma la chiave e' affidarsi
            alla

            consulenza giusta ed avere delle risorse

            interne con una competenza accettabile.





            Perisher!

            un ragazzo di 20 anni con un contratto a
            progetto o meglio di apprendistato (????) e'
            una consulente accettabile?
            questi sono i "sistemisti" linux richiesti
            dalle aziende, di + non vogliono spendere.

            non fraintendermi, sono un sistemista
            unix/linux da 10 anni


            vnodeNo non lo è :)ma c'è anche da dire, che molte realtà lavorative rifiutano di implementare dei corsi di aggiornamento per permettere ai loro tecnici di "crescere", è anche vero che ci si arrangia da soli in proprio (autodidatta come me).... ma se questa iniziativa venisse dall'alto e venisse offerta un corso degno di nome molte cose cambierebbero in meglio...samu
  • Anonimo scrive:
    BALLMER E' UN CORNUTO!
  • Anonimo scrive:
    Linux deve pagare e poi andare via
    per tutte le violazioni di copyright e brevetti Unix...maddai, ci vogliono vero i paraocchi per non accorgersi che linux è praticamente identico in struttura e logica a unix sco systemFUORI I LADRONI !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux deve pagare e poi andare via
      - Scritto da: Anonimo
      per tutte le violazioni di copyright e
      brevetti Unix...

      maddai, ci vogliono vero i paraocchi per non
      accorgersi che linux è praticamente
      identico in struttura e logica a unix sco
      system

      FUORI I LADRONI !!!(troll)meter: (troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)
    • Terra2 scrive:
      Re: Linux deve pagare e poi andare via
      - Scritto da: Anonimo
      per tutte le violazioni di copyright e brevetti Unix...
      maddai, ci vogliono vero i paraocchi per non
      accorgersi che linux è praticamente
      identico in struttura e logica a unix sco system
      FUORI I LADRONI !!!Lo sapevo... lo lasci da solo un attimo e subito gli si sfila il catetere, si eccita e la Tourette ha il sopravvento!Mi scuso con tutti... colpa mia, ero distratto!Dai Umberto... adesso siediti, che fra un po' torna il pulmino dell'istituto e passa tutto... su... prendi le medicine...
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux deve pagare e poi andare via
    • Alessandrox scrive:
      Re: Linux deve pagare e poi andare via
      - Scritto da: Anonimo
      per tutte le violazioni di copyright e
      brevetti Unix...
      maddai, ci vogliono vero i paraocchi per non
      accorgersi che linux è praticamente
      identico in struttura e logica a unix sco
      systemPerche' TU conosci ogni riga di codice di SCo e LInux?
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux deve pagare e poi andare via
      - Scritto da: Anonimo
      maddai, ci vogliono vero i paraocchi per non
      accorgersi che linux è praticamente
      identico in struttura e logica a unix sco
      systemA questo punto, mi aspetto che tu ci posti tutte le parti del kernel Unix in questione e Linux con i tuoi commenti e le spiegazioni.Chissà perchè, quando si parla di SCO qui saltano fuori tutti mega-esperti del kernel di Unix!
      FUORI I LADRONI !!!(troll) ^ 10
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux deve pagare e poi andare via
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux deve pagare e poi andare via
  • Anonimo scrive:
    Linux è un giocattolo
    checché se ne dica... non conosco nessuno che usa linux in modo profiquoergo, linux è una bufala
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è un giocattolo
      - Scritto da: Anonimo
      checché se ne dica... non conosco
      nessuno che usa linux in modo profiquo

      ergo, linux è una bufalama stai scherzando o ti sei trafitto il cervello con un coton fioc ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è un giocattolo
      - Scritto da: Anonimo
      checché se ne dica... non conosco
      nessuno che usa linux in modo profiquo

      ergo, linux è una bufalaCerto! vivi in campagna e quindi vedi poca gente vero? ;-)
    • Terra2 scrive:
      Re: Linux è un giocattolo
      - Scritto da: Anonimo
      checché se ne dica... non conosco
      nessuno che usa linux in modo profiquo
      ergo, linux è una bufalaE' normale... non credo che un utente Linux voglia fare la tua conoscenza.Anzi, nemmeno un utente Mac, Amiga, Archimedes, MorpOS, BeOS, NeXT, PiOS, Irix, Hp-UX, Aix, Solaris, Ti994a, Commodore64/128/Plus4, PET, Spectrum, Z80, Acquarius, Intellevision ed Emerson Arcadia...
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux è un giocattolo
        - Scritto da: Terra2

        - Scritto da: Anonimo

        checché se ne dica... non conosco

        nessuno che usa linux in modo profiquo

        ergo, linux è una bufala

        E' normale... non credo che un utente Linux
        voglia fare la tua conoscenza.

        Anzi, nemmeno un utente Mac, Amiga,
        Archimedes, MorpOS, BeOS, NeXT, PiOS, Irix,
        Hp-UX, Aix, Solaris, Ti994a,
        Commodore64/128/Plus4, PET, Spectrum, Z80,
        Acquarius, Intellevision ed Emerson
        Arcadia...
        e ci credo si..., quelli sono tutti cadaveri sepolti oramai da anni...commodore... BeOS.... Acquarius... ahahahahahaah... ahi ahi... voi linari avreste bisogno di un po' di svago e qualche donna
        • Terra2 scrive:
          Re: Linux è un giocattolo

          ahi ahi... voi linari avreste bisogno di un
          po' di svago e qualche donnaAlle 18 vo' a prendere la fidanzata alla stazione, e trombo fino a lunedi sera se può farti piacere :-D(apple)(linux) Cià...PS: (prevalentemente Macaco, piùttosto che Linaro)
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux è un giocattolo

          ahi ahi... voi linari avreste bisogno di un
          po' di svago e qualche donnaazz, era la tua donna quella che ho incontrato ieri? spero di non averti rattristato ;)
        • ikir scrive:
          Re: Linux è un giocattolo

          commodore... BeOS.... Acquarius...
          ahahahahahaah... BeOS non è morto, vedi Zeta, Haiku per esempio. www.yellowtab.comCommodore... se intendi Amiga, non è mai stata così viva negli ultimi 10 anni. www.amigaworld.netComunque non vale la pena di rispondere ad un'affermazione del genere, dire che Linux non è usato dai professionisti....
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux è un giocattolo
            - Scritto da: Anonimo
            I professionisti, quelli veri, se esperti
            Unix, usano AIX 5 di IBM, Sun Solaris 9, SCO
            Unixware/Openserver , Tru64 Unix 5.1.
            Al massimo FreeBSD se si tratta di usare
            Unix per attività a costi ridotti o
            nulli. Linux è un tale disastro che
            è lo Unix dei poveri. Dove ho lavorato io si fanno applicazioni di rete dove velocita' e robustezza sono importanti.Nessuno Unix commerciale e' riuscito a dare le prestazioni di rete che ha Linux quando in questo si ricompila il kernel e i driver della scheda di rete!!!Magari anche facendo un po' di tuning dei valori di sincro o di come trattare i pacchetti e a che quantita' per volta all'interno del codice del modulo kernel della scheda di rete.Linux sara' sempre in vantaggio perche' di Linux c'e' una cosa che non avrai mai di nessun sistema operativo commerciale: I SORGENTI.Poi el campo dei supercomputer non sento piu' parlare di sistemi operativi closed gia' da molto tempo. E tutti gli ultimi che escono hanno sempre Linux sopra.
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux è un giocattolo
          - Scritto da:

          - Scritto da: Terra2



          - Scritto da: Anonimo


          checché se ne dica... non conosco


          nessuno che usa linux in modo profiquo


          ergo, linux è una bufala



          E' normale... non credo che un utente Linux

          voglia fare la tua conoscenza.



          Anzi, nemmeno un utente Mac, Amiga,

          Archimedes, MorpOS, BeOS, NeXT, PiOS, Irix,

          Hp-UX, Aix, Solaris, Ti994a,

          Commodore64/128/Plus4, PET, Spectrum, Z80,

          Acquarius, Intellevision ed Emerson

          Arcadia...



          e ci credo si..., quelli sono tutti cadaveri
          sepolti oramai da
          anni...

          commodore... BeOS.... Acquarius...
          ahahahahahaah...


          ahi ahi... voi linari avreste bisogno di un po'
          di svago e qualche
          donnaprima di togliere la pagliuzza dall'occhio del fratello... etc... (rotfl)
    • Slurpolo scrive:
      Re: Linux è un giocattolo
      - Scritto da: Anonimo
      checché se ne dica... non conosco
      nessuno che usa linux in modo profiquo

      ergo, linux è una bufalaIo ne conosco molti.Ergo, nel campo informatico hai meno conoscenze di me.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è un giocattolo
      - Scritto da: Anonimo
      checché se ne dica... non conosco
      nessuno che usa linux in modo profiquoMah, il primo che mi viene in mente e` quell'azienda che mi passa 50 Gb/mese di banda, 1 Gb di HD, web scripting e SQL, opzioni a non finire su tutti i fronti, e non un secondo di downtime, per 25 dollari al mese, e naturalmente non li passa solo a me...http://www.ez-web-hosting.com...sul pannello di controllo c'e` scritto che il server e` basato su Red Hat Linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è un giocattolo
      checché se ne dica... non conosco nessuno a cui windows non si sia impiantato almeno una decina di volte, abbia preso sasser, blaster e compagnia bella ergo windows si pianta sempre
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è un giocattolo
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è un giocattolo
      - Scritto da: Anonimo
      checché se ne dica... non conosco
      nessuno che usa linux in modo profiquo

      ergo, linux è una bufalaDetto da un inalfabeta ("profiquo") e' un complimento.Torna a fare i compiti, altrimenti a letto senza vedere i cartoni animati !
    • avvelentani scrive:
      Re: Linux è un giocattolo
      - Scritto da:
      checché se ne dica... non conosco nessuno che usa
      linux in modo
      profiquo

      ergo, linux è una bufalabi ba bo.
      • longinous scrive:
        Re: Linux è un giocattolo
        - Scritto da: avvelentani

        - Scritto da:

        checché se ne dica... non conosco nessuno che
        usa

        linux in modo

        profiquo



        ergo, linux è una bufala

        bi ba bo.non usare concetti troppo difficili, dai che se no fa fatica a capire!
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è un giocattolo
      - Scritto da:
      checché se ne dica... non conosco nessuno che usa
      linux in modo
      profiquo

      ergo, linux è una bufalaInfatti basta prendere una qualsiasi rivista di videogiochi per vedere che parla sempre di linux e mai di windows (rotfl)
  • staicalmo scrive:
    linux è meglio
    perdonate l'imperversare in questi forum, ma dopo + di 10 anni da entusiasta professionista su windows e dopo un mese di migrazione devo affermare che:linux è meglio.aggiungo anche un consiglio: se volete lavorare senza perdere l'utilità delle precedenti esperienze nell'uso dell'interfaccia di winxx e senza perdere produttività, installatelo su una seconda macchina (un amd completo costa circa 300 euro), e usateli entrambi fino a riuscire a fare le stesse cose. poi potete pure restare così (come faccio io), oppure tornare indietro (non credo che lo farete), oppure abbandonare win (cosa che farò).A costo di sembrare poco serio vi dico anche che: è moolto più divertente!!!ps. non vendo distribuzioni o software per linux ;-) ma se questa "sembra" propaganda pro-linux, beh, lo è :D
    • Anonimo scrive:
      Re: linux è meglio
      - Scritto da: staicalmo

      ps. non vendo distribuzioni o software per
      linux ;) ma se questa "sembra" propaganda
      pro-linux, beh, lo è :Dma linux non lo compra nessuno, ci sono le riviste per quello scopo
    • Anonimo scrive:
      Re: linux è meglio

      aggiungo anche un consiglio: se volete
      lavorare senza perdere l'utilità
      delle precedenti esperienze nell'uso
      dell'interfaccia di winxx e senza perdere
      produttività, installatelo su una
      seconda macchina (un amd completo costa
      circa 300 euro), e usateli entrambi fino a
      riuscire a fare le stesse cose.meglio ancora lasci una macchina windows con installato vnc e vi accedi dalle macchine linux giusto nel caso via sia qualcosa che non si possa fare altrimenti. credo che 1 windows possa bastare per 20 postazioni e accedervi a pieno schermo via rete locale non comporta alcun disagio. e' vero, windows non puo' essere completamente soppiantato ma tenerne una copia su ogni macchina e' esagerato anche perche' con linux si lavora meglio e con maggiore sicurezza.
      • staicalmo scrive:
        Re: linux è meglio

        meglio ancora lasci una macchina windows con
        installato vnc e vi accedi dalle macchine
        linux giusto nel caso via sia qualcosa che
        non si possa fare altrimenti. credo che 1
        windows possa bastare per 20 postazioni e
        accedervi a pieno schermo via rete locale
        non comporta alcun disagio. e' vero, windows
        non puo' essere completamente soppiantato ma
        tenerne una copia su ogni macchina e'
        esagerato anche perche' con linux si lavora
        meglio e con maggiore sicurezza.sottoscrivo. in effetti io uso radmin e/o x-win32 indifferentemente, sia su un pc che sull'altro. peccato che con windows non si possa fare come con x-windows, cioè attivare più di una sessione contemporaneamente. mi pare che si possa fare solo su w2003. è vero che non può essere soppiantato per chi usa software tipo macromedia che non ci sono per linux. ma sarebbe bello poter usarli in multi-utenza, come sul pinguino ;-)ho xp-professional e ho cercato il modo di attivare multiutenze, ma niente da fare... se siamo in due bisogna fare i turni. non ho ancora osato lanciare dreamweaver con wine. ma dovrò provarci.
        • Anonimo scrive:
          Re: linux è meglio

          ho xp-professional e ho cercato il modo di
          attivare multiutenze, ma niente da fare...
          se siamo in due bisogna fare i turni. non ho
          ancora osato lanciare dreamweaver con wine.
          ma dovrò provarci.be' veramente io intendo le normali postazioni di lavoro dove l'esigenza di windows si limita al dover aprire un doc formattato in maniera assurda. per quanti usano strumenti specifici non c'e' alternativa salvo cambiare strumenti il che in molti casi significa anche generare codice molto piu' facilmente usufruibile e riciclabile.
        • matro scrive:
          Re: linux è meglio
          - Scritto da: staicalmo
          sull'altro. peccato che con windows non si
          possa fare come con x-windows, cioè
          attivare più di una sessione
          contemporaneamente. mi pare che si possa
          fare solo su w2003. è vero che nonil WTS (windows terminal service) è presente su win2000server e superiori, winXP e win2003. su winXP puoi avere comunque una sola sessiona attiva, sia questa di console o remota. per gli altri, a seconda della licenza puoi avere 1 sessione locale e 2 remote (licenza remote administration) oppure sessioni illimitate.
        • Anonimo scrive:
          Re: linux è meglio

          è vero che non
          può essere soppiantato per chi usa
          software tipo macromedia che non ci sono per
          liinuxSuppongo che tu ti riferisca a dreamweaver. L macromedia sta effettuando (da troppo tempo) il porting per linux della sua suite Studio MX e cmq potresti provare N-VU ( http://www.nvu.com/ ) e a dare un occhio a questa (non aggiornata) lista : http://linuxshop.ru/linuxbegin/win-lin-soft-italian/index.shtmlBarone dello Zwanlandshire(linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: linux è meglio
            - Scritto da: Anonimo
            Suppongo che tu ti riferisca a dreamweaver.

            L macromedia sta effettuando (da troppo
            tempo) il porting per linux della sua suite
            Studio MX e cmq potresti provare N-VU (
            www.nvu.com / ) e a dare un occhio a questa
            (non aggiornata) lista :
            linuxshop.ru/linuxbegin/win-lin-soft-italian/In realtà penso che il problema maggiore sia Flash, in quanto Dreamweaver, per quanto strausato, in fondo ci fai pagine web, le puoi fare con tanti altri programmiFlash invece lo puoi fare solo con Flash. Tuttavia, è già uscita se non sbaglio una versione di Flash MX per linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: linux è meglio
        Io accedo a windows 2003 server da postazioni Linux con rdesktop e ho la multisessione. Nota che windows 2003 server gira su un server linux come uno dei tanti processi ovvero vmware avviato come tale.Che dire .. Funziona, naturalmente tutto a livello sperimentale ancora non ci lavoro con 2003 emulato,ma per ora nessun problema
        • matro scrive:
          Re: linux è meglio
          - Scritto da: Anonimo
          Che dire .. Funziona, naturalmente tutto a
          livello sperimentale ancora non ci lavoro
          con 2003 emulato,ma per ora nessun problemanon è emulato, è virtuale: è una cosa molto diversa.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux è meglio
            infondo il virtuale emula la realtà... quindi vmware emula una macchina virtuale sulla quale gira win2003.... quindi vmware emula l'esecuzione di win2003, quindi win2003 è emulato
          • Anonimo scrive:
            Re: linux è meglio
            - Scritto da: Anonimo
            infondo il virtuale emula la
            realtà... quindi vmware emula una
            macchina virtuale sulla quale gira
            win2003.... quindi vmware emula l'esecuzione
            di win2003, quindi win2003 è emulatoMa che stai dicendo ?VMWare e VirtualPC si basano sull'uso delle macchine virtuali 386, una funzionalità delle CPU x86 esistente da anni, che hanno portato ai limiti per aumentarne le prestazioni.Il prossimo passo sarà l'implementazione delle funzionalità per l'uso di macchine virtuali direttamente in hardware, cosa già annunciata da Intel, che è diversa dal sistema attuale pur sempre in hardware ma che necessita di un software per essere abilitato e programmato..-----------http://www.developer.com/tech/article.php/610581VMware for Linux: A previewBy Jeff AlamiWith the Intel i386 architecture came the ability to create virtual machines (VM). i386 and i486 processors could emulate 8086 VMs in hardware, making applications such as dosemu (which runs DOS in VMs) possible. The Pentium processor included an extension that allowed not only 8086 VMs to be fully emulated, but also 386 VMs as well. This extension to the Intel architecture makes an x86 emulation product such as VMware possible. VMware works by using these processor extensions to create a virtual 386 machine. In this VM, you can install a "guest" operating system that works on Intel machines, including Windows 9x and NT, Linux, and FreeBSD. VMware, ,a proprietary product, is currently in beta testing and will be available for both Windows NT and Linux "host" platforms.----------
        • staicalmo scrive:
          Re: linux è meglio
          mmm mi sa che ci provo. in effetti se la macchina è abbastanza potente dovrebbe funzionare. in ogni caso la domanda rimane: trattandosi di un servizio, TerminalService, perchè non si può usare la multiutenza? forse solo xchè saremmo costretti a comprare un'altra licenza per ogni utenza remota aggiuntiva? ai postmicrosofteri l'ardua sentenza... ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: linux è meglio
            - Scritto da: staicalmo
            mmm mi sa che ci provo. in effetti se la
            macchina è abbastanza potente
            dovrebbe funzionare. in ogni caso la domanda
            rimane: trattandosi di un servizio,
            TerminalService, perchè non si
            può usare la multiutenza? forse solo
            xchè saremmo costretti a comprare
            un'altra licenza per ogni utenza remota
            aggiuntiva? ai postmicrosofteri l'ardua
            sentenza... ;)Ovviamente sono blocchi di licenza. Come il supporto multiprocessore che c'è fra XP Home e XP Pro. Sul primo mettono semplicemente un kernel bloccato per impedirne l'uso.
  • gipoint scrive:
    indennizzo?
    "l boss di Microsoft ha invece rircordato che, dallo scorso anno, tutte le licenze a volume fornite dalla propria azienda offrono una protezione illimitata contro eventuali costi legali derivanti dalla violazione, da parte dei software di Microsoft, di brevetti, copyright, marchi di fabbrica e segreti industriali."Nel caso in cui qualche società (vedi il caso dei plugin Eolas) facesse causa a Microsoft perchè quest' ultima ha violato un suo brevetto, i danni li dovrebbe pagare Microsoft (come in effetti ha fatto) e non i suoi clienti.A questo punto ci si chiede, ma questo indennizzo illimitato, in quali casi si applica.Facciamo uno scenario più "drammatico", e diciamo che per ipotesi Microsoft deve ritirare Windows dal mercato e i suoi clienti devono smettere di usarlo perche viola brevetti troppo "grossi".In questo caso, quel (lasciatemelo dire) "imprudente" che ha cablato tutta la sua architettura su .net, activex ecc. ecc. e che dovrà riscrivere tutto usando un' altra architettura, viene risarcito da Microsoft nei costi di porting? ma certo che no!e c'è da immaginarsi che siano costi enormi.Ma allora questo risarcimento ha un reale senso, o è, come del resto ci si può aspettare da un uomo di marketing come Ballmer, "solo marketing"?Ai posteri l' ardua sentenza!
  • Anonimo scrive:
    Windows 2000: impossibile rimuovere file
    come mai Windows 2000 mi dice sempre "impossibile rimuover file. Il file potrebbe essere bloccato da un processo", anche dopo aver riavviato 2000 volte ?e' un file .txt e si trova nella mia dir documenti
    • Anonimo scrive:
      Re: Windows 2000: impossibile rimuovere file
      - Scritto da: Anonimo
      come mai Windows 2000 mi dice sempre
      "impossibile rimuover file. Il file potrebbe
      essere bloccato da un processo", anche dopo
      aver riavviato 2000 volte ?

      e' un file .txt e si trova nella mia dir
      documentile cause possono essere 3:1) Non ci capisci una mazza di computer;2) Sei un (troll) linux, oltre che OT;3) Ti sei fumato i capelli di stallmanvuoi un consiglio: passa a Game Boy Now
      • Anonimo scrive:
        Re: Windows 2000: impossibile rimuovere
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        come mai Windows 2000 mi dice sempre

        "impossibile rimuover file. Il file
        potrebbe

        essere bloccato da un processo", anche
        dopo

        aver riavviato 2000 volte ?



        e' un file .txt e si trova nella mia dir

        documenti

        le cause possono essere 3:

        1) Non ci capisci una mazza di computer;
        2) Sei un (troll) linux, oltre che OT;
        3) Ti sei fumato i capelli di stallman

        vuoi un consiglio: passa a Game Boy NowLOL, si vede che giochi piu' te al gameboy di me!Comunque e' la verita'
    • pippo75 scrive:
      Re: Windows 2000: impossibile rimuovere
      - Scritto da: Anonimo
      come mai Windows 2000 mi dice sempre
      "impossibile rimuover file. Il file potrebbe
      essere bloccato da un processo", anche dopo
      aver riavviato 2000 volte ?

      e' un file .txt e si trova nella mia dir
      documentisei loggato come amministratore? nel caso contrario hai i permessi?hai controllato che non sia in sola lettura?prova ad andare con il prompt dei comandi a cambiare gli attiributi e cancellarlo sempre con il prompt di comandi.mi capitava (con windows xp) che non riuscivo a cancellare alcune cartelle vuote, se non ricordo male una delle primarie cause era l'anteprima dei file (poi decisi di togliere tutti gli effetti speciali di XP a partire della nuova interfaccia per riprisitinare quella vecchia).ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Windows 2000: impossibile rimuovere

        prova ad andare con il prompt dei comandi a
        cambiare gli attiributi e cancellarlo sempre
        con il prompt di comandi.Prompt dei comandi ?!?!?!?!MA COME ?!?!?!?Non era quello più facile, più colorato, più divertente ???Un fervido sostenitore delle CLI : se sai come e dove mettere le mani non c'è confronto con qualsiasi GUI.
        • pippo75 scrive:
          Re: Windows 2000: impossibile rimuovere


          prova ad andare con il prompt dei
          comandi a

          cambiare gli attiributi e cancellarlo
          sempre

          con il prompt di comandi.

          Prompt dei comandi ?!?!?!?!
          MA COME ?!?!?!?
          Non era quello più facile, più
          colorato, più divertente ???ai tempi di windows 95/98/me/98secose c'era piu' divertente di un:FORMAT C: /U:-)con Windows 3.xbastava:DrDos: Xdel Windows /s/dMsDos dal 5 in poi: DelTree Windows.XP (e forse anche 2000) non risente dei problemi che avevano i vecchi windows.
          Un fervido sostenitore delle CLI : se sai
          come e dove mettere le mani non c'è
          confronto con qualsiasi GUI.dipende, se il sistema e' fatto bene si puo' fare anche da GUI.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Windows 2000: impossibile rimuovere
            E' capitato anche a me.Piu' di una volta con file diversi..con quel pacco di sistemaossia windows 2000 propagandato ai suoi tempi come os per professionisti(mah...),alcuni file..si rifiutavano di essere rimossi,essendo la partizione in ntfs poi,non cera verso di levarlo ne da dos ne da linux.A volte capitò che si creassero pure CARTELLE che poi non si riuscivano a rimuovere...CHE PENA!Dopo 2 anni di tortura winzoz,con i suoi crash,i suoi virus pallosi,il generale senso di insicurezza e di instabilitàdecisi di passare a linux.Risultato?Una sola riga di comando spiega tutto...giuseppe@Linbox:~$ last |grep crashgiuseppe@Linbox:~$ Sapete no che vuol dire?:D
  • Anonimo scrive:
    Linux ha l'uptime maggiore, punto.
    Tante chiacchiere, ma i fatti sono semplici e alla portata di tutti da verificare. Questa la top ten dei server con uptime di maggiore durata, e i primi 60 e piu' montano tutti Linux+apache. http://uptime.netcraft.com/up/today/top.avg.html Quando Microsoft riuscira' ad arrivare in cima a questa classifica, ne riparleremo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux ha l'uptime maggiore, punto.
      - Scritto da: Anonimo

      Tante chiacchiere, ma i fatti sono semplici
      e alla portata di tutti da verificare.
      Questa
      la top ten dei server con uptime di maggiore
      durata, e i primi 60 e piu' montano tutti
      Linux+apache.
      vallo a dire a un sistemista cosa è meglio... e poi le classifiche tengono ancora conto di windows 2000 server... provato windows 2003?
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux ha l'uptime maggiore, punto.
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        Tante chiacchiere, ma i fatti sono
        semplici

        e alla portata di tutti da verificare.

        Questa

        la top ten dei server con uptime di
        maggiore

        durata, e i primi 60 e piu' montano
        tutti

        Linux+apache.Veramente montano tutti BSD+apache...C'è comunque un motivo ben preciso, sulle vecchie versioni del kernel Linux (ma parlando di uptime di anni per forza si parla di versioni vecchie di kernel), c'era un errore che faceva si che il contatore dell'uptime venisse resettato una volta arrivato ad un certo valore (mi sembra attorno ai 420 giorni).Mi risulta comunque che BSD permetta la sostituzione del kernel senza riavviare il computer, e quindi probabilmente senza resettare l'uptime. Linux non consente questa operazione (anche se mi sembra che qualcuno ci stia lavorando...) e quindi la sostituzione del kernel comporta il reboot. Windows è messo ancora peggio, in quanto qualsiasi patch comporta il reboot, inoltre la sostituzione di un qualsiasi applicativo di sistema necessita l'aggiornamento completo con una nuova versione del sistema operativo, e quindi il reboot. A questo va poi aggiunta una stabilità non ecclatante...
        vallo a dire a un sistemista cosa è
        meglio... Sembra che i sistemisti lo sappiano già...http://news.netcraft.com/archives/web_server_survey.html
        e poi le classifiche tengono ancora conto di
        windows 2000 server... provato windows 2003?Ma Windows 2000 server non era quel sistema operativo strafico e stabilissimo che per fermarlo bisognava staccare la spina ? Ora si scopre che è una chiavica ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux ha l'uptime maggiore, punto.
          - Scritto da: Anonimo

          Windows è messo ancora peggio, in
          quanto qualsiasi patch comporta il reboot,
          inoltre la sostituzione di un qualsiasi
          applicativo di sistema necessita
          l'aggiornamento completo con una nuova
          versione del sistema operativo, e quindi il
          reboot. A questo va poi aggiunta una
          stabilità non ecclatante...
          diciamo che circa una patch su 10 richiede il reboot in windows 2003... e questo non mi pare un grosso problema
          Ma Windows 2000 server non era quel sistema
          operativo strafico e stabilissimo che per
          fermarlo bisognava staccare la spina ? Ora
          si scopre che è una chiavica ?chiavica? Perchè?Perchè non ha l'uptaim come linusss...? Mapperfavore...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux ha l'uptime maggiore, punto.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Windows è messo ancora peggio, in

            quanto qualsiasi patch comporta il
            reboot,

            inoltre la sostituzione di un qualsiasi

            applicativo di sistema necessita

            l'aggiornamento completo con una nuova

            versione del sistema operativo, e
            quindi il

            reboot. A questo va poi aggiunta una

            stabilità non ecclatante...



            diciamo che circa una patch su 10 richiede
            il reboot in windows 2003... e questo non mi
            pare un grosso problemaQuindi se patchi diciamo una volta al mese vuol dire che nella migliore delle ipotesi l'uptime è ben difficile che superi l'anno. Ovvero chi ha iniziato il thread aveva perfettamente ragione sostenendo che è impossibile ottenere grandi uptime con Windows.

            Ma Windows 2000 server non era quel
            sistema

            operativo strafico e stabilissimo che
            per

            fermarlo bisognava staccare la spina ?
            Ora

            si scopre che è una chiavica ?

            chiavica? Perchè?
            Perchè non ha l'uptaim come
            linusss...? Mapperfavore..."e poi le classifiche tengono ancora conto di windows 2000 server... provato windows 2003?"Questa frase non l'ho di certo scritta io... poi se vogliamo cambiar significato alle cose a seconda della comodità... beh...
          • giucar scrive:
            Re: Linux ha l'uptime maggiore, punto.


            chiavica? Perchè?

            Perchè non ha l'uptaim come

            linusss...? Mapperfavore...
            Non che l'uptime sia l'unico fattore da tenere in considerazionesu un server di produzione SERIO...Pero' quando debbo riavviare "L'UNICA" macchina Win2003 dove sopra ci girano degli applicativi che non possono essere interrotti pena l'ira di decine di clienti che hanno servizi che debbono essere visibili 24/24h sai un po' ci penso all'uptime delle mie macchine Linux che adesempio guardandone una mi dice : 16:08:51 up 268 days, 23:31, 1 user, load average: 0.04,Ma questa e' piccolina... ne ho anche con piu' di 400 giorni !.Salut...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux ha l'uptime maggiore, punto.
            - Scritto da: giucar



            chiavica? Perchè?


            Perchè non ha l'uptaim come


            linusss...? Mapperfavore...



            Non che l'uptime sia l'unico fattore da
            tenere in considerazione
            su un server di produzione SERIO...

            Pero' quando debbo riavviare "L'UNICA"
            macchina Win2003 dove sopra ci girano degli
            applicativi che non possono essere
            interrotti pena l'ira di decine di clienti
            che hanno servizi che debbono essere
            visibili 24/24h vuoi dire che se programmi un rebbot ogni 90-100 giorni alle 2.00 di notte, gli utenti andranno in ira???guarda che reboot sul 2003 dura al massimo 5 - 6 minuti...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux ha l'uptime maggiore, punto.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: giucar





            chiavica? Perchè?



            Perchè non ha l'uptaim
            come



            linusss...? Mapperfavore...






            Non che l'uptime sia l'unico fattore da

            tenere in considerazione

            su un server di produzione SERIO...



            Pero' quando debbo riavviare "L'UNICA"

            macchina Win2003 dove sopra ci girano
            degli

            applicativi che non possono essere

            interrotti pena l'ira di decine di
            clienti

            che hanno servizi che debbono essere

            visibili 24/24h

            vuoi dire che se programmi un rebbot ogni
            90-100 giorni alle 2.00 di notte, gli utenti
            andranno in ira???

            guarda che reboot sul 2003 dura al massimo 5
            - 6 minuti...
            Alle due di notte vai in farmacia per comprare la Tachipirina per tuo figlio che ha la febbre a 40°. Non hai contanti ma solo il bancomat. Il lettore non funziona... che fai ? Vai in cerca dell'unica altra farmacia notturna in tutta la città (ammesso che ce ne siano 2) ? Oppure dici al farmacista "Riprovi fra 10 minuti, che magari il server sta facendo un reboot".E ti potrei dare altre centinaia di esempi dove un reboot di un server non è auspicabile neppure alle 2 di notte.Comunque è un discorso stupido: quando esce una vulnerabilità devi patchare. E se la patch prevede un reboot devi fare il reboot. Subito. Non puoi aspettare 90-100 giorni perchè il reboot lo hai appena fatto. E non puoi aspettare neppure le 2 di notte. Altrimenti rischi di trovarti comunque il server giù, ma perchè qualcuno ha sfruttato la vulnerabilità per introdursi e farsi i suoi comodi.
          • pippo75 scrive:
            Re: Linux ha l'uptime maggiore, punto.

            Alle due di notte vai in farmacia per
            comprare la Tachipirina per tuo figlio che
            ha la febbre a 40°. Non hai contanti ma solo
            il bancomat. Il lettore non funziona... che
            fai ? Vai in cerca dell'unica altra farmacia
            notturna in tutta la città (ammesso
            che ce ne siano 2) ? Oppure dici al
            farmacista "Riprovi fra 10 minuti, che
            magari il server sta facendo un reboot".Se esci alle due di notte per prendere la tachipirina, vuol dire che e' per un caso urgente, non per fare scorta, sarebbe meglio prendere anche i soldi nel caso in cui non fosse disponibile un bancomat (o nel caso in cui il bancomat fosse guasto), nella farmacia del mio paese il bancomat non c'e' e nello sportelle della banca (che dista dalla farnacia circa 1km) non sempre funziona.
            E ti potrei dare altre centinaia di esempi
            dove un reboot di un server non è
            auspicabile neppure alle 2 di notte.forse in quei casi e' meglio avere un server di appoggio su cui passare nel caso di problemi (vuoi che il primo abbia dei guasti HW).Per avere un servizio sempre efficente, il primo problema non e' l'atrezzatura, ma chi la usa.

            Comunque è un discorso stupido:
            quando esce una vulnerabilità devi
            patchare. E se la patch prevede un reboot
            devi fare il reboot. Subito. Non puoi
            aspettare 90-100 giorni perchè il
            reboot lo hai appena fatto. E non puoi
            aspettare neppure le 2 di notte. Altrimenti
            rischi di trovarti comunque il server
            giù, ma perchè qualcuno ha
            sfruttato la vulnerabilità per
            introdursi e farsi i suoi comodi.ma quanti sono i server che hanno necessità assoluta di stare sempre attivi, bene per quei server li si adottera' delle soluzioni particolari.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux ha l'uptime maggiore, punto.
            - Scritto da: pippo75....
            Se esci alle due di notte per prendere la
            tachipirina, vuol dire che e' per un caso
            urgente, non per fare scorta, sarebbe meglio
            prendere anche i soldi nel caso in cui non
            fosse disponibile un bancomat (o nel caso in:| :| :|Ma il significato del termine 'esempio' lo conosci ?Anche perchè usare il bancomat per 2.95 ? ...Però potresti aver bisogno di soldi perchè devi far benzina o devi prendere un taxi o per 1000 altri motivi... ....
            forse in quei casi e' meglio avere un server
            di appoggio su cui passare nel caso di
            problemi (vuoi che il primo abbia dei guasti
            HW).Questa è molto meglio della prima.......
            ma quanti sono i server che hanno
            necessità assoluta di stare sempre
            attivi, bene per quei server li si adottera'
            delle soluzioni particolari.Tanti ? Pochi ? In ogni caso Windows è poco adatto. Comunque anche se un server non ha la necessità assoluta di stare su, comunque è sicuramente auspicabile che stia su il maggior tempo possibile.
          • pippo75 scrive:
            Re: Linux ha l'uptime maggiore, punto.


            Però potresti aver bisogno di soldi
            perchè devi far benzina o devi
            prendere un taxi o per 1000 altri motivi...
            quello che intendevo, se fosse solo per il riavvio del sistema, aspettare 5 minuti e' cosi' grave, cosa c'e' di cosi' urgente che non puo' essere interrotta in nessuno caso.Esistono casi, ma come ho detto nel post precedente, allora sarebbe meglio avere una soluzione anche HW, se ti passa un fulmine nel server anche linux da solo non puo' fare molto, ma se ci fosse un server di riserva.........
            Tanti ? Pochi ? In ogni caso Windows
            è poco adatto. Comunque anche se un
            server non ha la necessità assoluta
            di stare su, comunque è sicuramente
            auspicabile che stia su il maggior tempo
            possibile.(premesso che un server di utilità pubblica e' meglio che sia attivo) e' piu' importante che il server stia sempre su oppure che riesca a rispondere in tempi accettabili, la prima non dichiara che ci sia sempre la seconda.ciaop.s.Dimenticavo una cosa, premesso non mi intendo di server, pero' mi viene in mente una cosa, ad un server dedicato, tipo quello che era Novell e non ad un server che fa anche da client (Novell Light) a cosa serve un interfaccia grafica o molti altri programmi?Le operazioni non dovrebbero essere fatte tutte da un client collegato al server stesso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux ha l'uptime maggiore, punto.
            - Scritto da: pippo75



            Però potresti aver bisogno di
            soldi

            perchè devi far benzina o devi

            prendere un taxi o per 1000 altri
            motivi...



            quello che intendevo, se fosse solo per il
            riavvio del sistema, aspettare 5 minuti e'
            cosi' grave, cosa c'e' di cosi' urgente che
            non puo' essere interrotta in nessuno caso.Spesso non è così grave. Ma se non accade è meglio.In alcuni casi è grave, ma in questi casi ovviamente è meglio che ci sia un sistema di backup. Anche in questo caso comunque l'affidabilità dei sistemi è importante per l'affidabilità complessiva. Ad esempio se io utilizzo dei sistemi che hanno un'affidabilità del 99% e ne metto due allora otterrò un'affidabilità del 99.99%, ciò non toglie che in un caso su 10000 potrei ritrovarmi a terra. ...
            (premesso che un server di utilità
            pubblica e' meglio che sia attivo) e' piu'
            importante che il server stia sempre su
            oppure che riesca a rispondere in tempi
            accettabili, la prima non dichiara che ci
            sia sempre la seconda.Beh, qui apri un discorso tutto diverso. Comunque dipende. E comunque non è affatto detto che il sistema meno affidabile sia più veloce...e perchè poi dovrebbe ?...
            Dimenticavo una cosa, premesso non mi
            intendo di server, pero' mi viene in mente
            una cosa, ad un server dedicato, tipo quello
            che era Novell e non ad un server che fa
            anche da client (Novell Light) a cosa serve
            un interfaccia grafica o molti altri
            programmi?A nulla.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux ha l'uptime maggiore, punto.
            - Scritto da: giucar



            chiavica? Perchè?


            Perchè non ha l'uptaim come


            linusss...? Mapperfavore...



            Non che l'uptime sia l'unico fattore da
            tenere in considerazione
            su un server di produzione SERIO...

            Pero' quando debbo riavviare "L'UNICA"
            macchina Win2003 dove sopra ci girano degli
            applicativi che non possono essere
            interrotti pena l'ira di decine di clienti
            che hanno servizi che debbono essere
            visibili 24/24h
            sai un po' ci penso all'uptime delle mie
            macchine Linux che ad
            esempio guardandone una mi dice :

            16:08:51 up 268 days, 23:31, 1 user,
            load average: 0.04,

            Ma questa e' piccolina... ne ho anche con
            piu' di 400 giorni !.

            Salut...Se si tratta di sistemi seri e non di un sistema amatoriale o casalingo allora si presume che vi sia un sistema secondario di backup sempre in funzione. Ridondanza totale di alimentazione, dischi RAID, dischi di rete, server. Se così non fosse significa che chi ha progettato i sistemi da comprare e configurare per l'attività commerciale su cui vengono usati è un incompetente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux ha l'uptime maggiore, punto.
    • matro scrive:
      Re: Linux ha l'uptime maggiore, punto.
      speriamo si intenda uptime a parità di software applicativo che ci gira sopra, altrimenti fare una classifica del genere è un po' fuorviante...
  • Anonimo scrive:
    "Get the Facts" = Prendilo nel "fatto"
    |Ballmer [...] ha detto che Linux è più economico di Windows "solo in apparenza"|secondo lui, infatti, il prezzo della licenza incide solo marginalmente sul|cosiddetto TCO, ossia il costo complessivo di possesso di un sistema operativo.|A supporto delle proprie affermazioni Ballmer ha citato alcuni studi di Forrester|Research, Yankee Group e Meta Group e alcuni altri redatti internamente.Si è ovviamente dimenticato di dire che quelli che parlano solo di TCO inferiore per Windows sono gli studi "indipendenti" redatti internamente: gli altri, infatti,parlano tutti di TCO inferiore solo in determinate situazioni; quelli "indipendenti" finanziati da Microsoft omettono di specificare i casi in cui il TCO di Linux è inferiore, quelli un po' più indipendenti dicono che il TCO è inferiore per le piccole e medie aziende, in pratica quelle a cui è indirizzata la campagna "Get the Facts", insomma.|Il boss di Microsoft ha inoltre menzionato i nomi di alcuni suoi clienti che,|nella migrazione da Linux a Windows, avrebbero tagliato i costi di gestione e|possesso fino al 25%. Ovviamente quelli che nella migrazione ci hanno rimesso non sono più suoi clienti, quindi quelli non li ha citati ...| Il CEO di Microsoft ha anche difeso a spada tratta gli sforzi compiuti sul fronte| della sicurezza dalla propria azienda e il livello di sicurezza raggiunto con| Windows Server 2003 [...] "È legittimo dire che nessun'altra piattaforma software ha| ricevuto investimenti così imponenti in sicurezza, miglioramento dei processi e| formazione dei clienti", ha scritto Ballmer.Come diceva Benigni, "gli avvocati mi hanno consigliato di premunirmi dicendo qualcosa di positivo sul Papa ... beh, allora ... Giovanni Paolo II è il miglior Papa vivente che ci sia oggi in Italia!".Ovviamente nessun altra piattaforma software non haricevuto investimenti così imponenti in sicurezza, perchè nessun altra piattaforma aveva bisogno di investimenti così imponenti.E altrettanto ovviamente, è vero che Windows è il sistema più venduto al mondo se si guarda il fatturato. Ma se si guarda il fatturato, è anche vero che i veicoli più diffusi al mondo sono nell'ordine le navette spaziali della Nasa e il Boeing 767, mentre all'ultimo posto ci sono biciclette e monopattini ... che sia perchè una navetta spaziale costa quanto un milione di biciclette?| "Nonostante questo, Linux viene ancora propagandato come una piattaforma più sicura". No, ti sbagli, caro Ballmer: Linux non è propagandato come piattaforma più sicura, Linux è CONSIDERATO DAGLI ADDETTI AI LAVORI più sicuro.| Il CEO di Microsoft ha spiegato che, secondo un'indagine di Forrester, le| distribuzioni di Linux sono afflitte da un maggior numero di vulnerabilità - sia| in totale, sia considerando solo le più gravi - rispetto a Windows Server 2003.Può essere vero, ma se si considera la gravità delle vulnerabilità in relazione all'impatto che possono avere, la maggior parte di quelle di Windows sono disastrose,mentre la maggior parte di quelle per Linux sono solamente noiose.E se si considerano poi le conseguenze legate alla correzione delle vulnerabilità, si nota come i costi per applicare un Service Pack in Windows sono spropositati (sistemiche non si riavviano, applicazioni che smettono di funzionare, malfunzionamenti che si manifestano inspiegabilmente); mentre in Linux, correggere un problema su un'applicazione non provoca praticamente mai effetti sul resto del sistema.| ... parlando dei rischi legali legati all'uso di Linux, Ballmer ha poi affermato| che oggi nessun vendor di Linux fornisce ai suoi clienti una protezione completa.| "È infatti raro - ha detto - che il software open source fornisca ai clienti un| qualsiasi tipo di indennizzo". [...] invece ]...] dallo scorso anno, tutte le| licenze a volume fornite dalla propria azienda offrono una protezione illimitata| contro eventuali costi legali derivanti dalla violazione, da parte dei software| di Microsoft, di brevetti, copyright, marchi di fabbrica e segreti industriali.Ah beh, allora sono contento: se comprerò una licenza Microsoft a volume, sarò sicuro che nel caso Microsoft abbia rubato qualche tecnologia, sia Microsoft a pagare per i danni dovuti all'utilizzo fraudolento della tecnologia stessa, e non io ...
    • Anonimo scrive:
      Re: "Get the Facts" = Prendilo nel "fatt

      | ... parlando dei rischi legali legati
      all'uso di Linux, Ballmer ha poi affermato
      | che oggi nessun vendor di Linux fornisce
      ai suoi clienti una protezione completa.
      | "è infatti raro - ha detto - che il
      software open source fornisca ai clienti un
      | qualsiasi tipo di indennizzo". [...]
      invece ]...] dallo scorso anno, tutte le
      | licenze a volume fornite dalla propria
      azienda offrono una protezione illimitata
      | contro eventuali costi legali derivanti
      dalla violazione, da parte dei software
      | di Microsoft, di brevetti, copyright,
      marchi di fabbrica e segreti industriali.

      Ah beh, allora sono contento: se
      comprerò una licenza Microsoft a
      volume, sarò sicuro che nel caso
      Microsoft abbia rubato qualche tecnologia,
      sia Microsoft a pagare per i danni dovuti
      all'utilizzo fraudolento della tecnologia
      stessa, e non io ...Direi che questo è un fondamentale fattore di rilevanza , una vera innovazione , non credi?? :D :D :DBarone dello Zwanlandshire(linux)
  • Anonimo scrive:
    BALLMAN
    Al BALLMAN Ballmer.Come poter credere alla cazzate sparate a raffica su LINUX da un brutto, grasso e pure PELATO!!! :|:|:|:|:|:|:D
    • Anonimo scrive:
      Re: BALLMAN
      - Scritto da: Anonimo
      Al BALLMAN Ballmer.
      Come poter credere alla cazzate sparate a
      raffica su LINUX da un brutto, grasso e pure
      PELATO!!! :|:|:|:|:|:|:DPerché tu sei bello, aitante e leonino?
  • Anonimo scrive:
    E' meglio che cominci ad interessarmi...
    a Linux.Alla Microsoft sembrano veramente terrorizzato di questo nuovo OS ed effettivamente anche i miei clienti sono interessati a diminuire i costi delle licenze del software.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' meglio che cominci ad interessarmi...
      - Scritto da: Anonimo
      a Linux.

      Alla Microsoft sembrano veramente
      terrorizzato di questo nuovo OS ed
      effettivamente anche i miei clienti sono
      interessati a diminuire i costi delle
      licenze del software.naaaaa..... lascia perdere, linux scomparirà molto presto...questa è solo la febbre del gratis...vallo a dire a chi linux lo ha provato... meglio pagare 70 euro di win xp che perdere tempo con una accozzaglia di roba inutileil discorso naturalmente cambia se a provare linux è il classico smanettone nullafacente
      • Anonimo scrive:
        Re: E' meglio che cominci ad interessarm
        - Scritto da: Anonimo
        a Linux.

        Alla Microsoft sembrano veramente
        terrorizzato di questo nuovo OS ed
        effettivamente anche i miei clienti sono
        interessati a diminuire i costi delle
        licenze del software.naaaaa..... lascia perdere, linux scomparirà molto presto...questa è solo la febbre del gratis...vallo a dire a chi linux lo ha provato... meglio pagare 70 euro di win xp che perdere tempo con una accozzaglia di roba inutileil discorso naturalmente cambia se a provare linux è il classico smanettone nullafacente...ehehheheheh..spesso ..purtroppo chi usa windoz è impegnato a rimuovere virus, pagare bollette gonfiate dai dialer e combattere contro i soliti worms.Linux non è più solo per "smanettoni nullafacenti", ma anche per i normali utenti. Ci sono delle distribuzioni molto semplici da installare e usare.Provate Linux...non vi costa nulla.No virus, no worms, no dialer ;)) (linux)
  • Anonimo scrive:
    Ballmer pensa al Windows Paipai!
    Se non metto mano ai servizi grazie a www.software.it/magazine/ sul dossier servizi di Windows Xp ti arriva una marea di virus, e spyware senza contare che disabilitando il servizio di ripristino di sistema si rispiarmano risorse e i virus che sfruttano questo servizio!Linux non è out , avrebbe bisogno di molte più persone che ci credano, Microsoft avrebbe bisogno di programmatori un pò più responsabili e non strapagati !8)
  • Anonimo scrive:
    MACOSX
    premetto che ho un G5 da circa 6 mesi ... ma posso senz'altro dire che ... Steve vi ha già fatto le scarpe a tutti .. eh eh eh eh, senza contare che Bill dovrà veramente accendere qualche milione di fotocopiatori e comperare una foresta amazzonica quando uscirà Tiger .. eh eh eh eh eh eh Salutiiiiiiiiiiiii
  • Anonimo scrive:
    magma gandhi
    prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono e poi tu vincimagma gandhi(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: magma gandhi
      - Scritto da: Anonimo
      prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti
      combattono e poi tu vinci
      magma gandhiQuello che e' uscito da un vulcano :D ?"Mahatma Gandhi", dove "Mahatma" sta' per "grande anime", il vero nome era Mohandas Karamchand Gandhi
    • Anonimo scrive:
      Re: magma gandhi
      - Scritto da: Anonimo
      prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti
      combattono e poi tu vinci
      magma gandhi
      (linux)è vero, dobbiamo lottare e resistere siempre al nemico in nome di linux!http://www.nixp.ru/pub/walls/linux_communist.jpg(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: magma gandhi
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        prima ti ignorano, poi ti deridono, poi
        ti

        combattono e poi tu vinci

        magma gandhi

        (linux)

        è vero, dobbiamo lottare e resistere
        siempre al nemico in nome di linux!

        www.nixp.ru/pub/walls/linux_communist.jpg

        (linux)Questo infelice intervento te lo potevi benissimo risparmiare...Barone dello Zwanlandshire(linux)
  • Anonimo scrive:
    Bravo Ballamer !
    Ha perfettamente ragione: no a linux sui desktop ! :DPerò Linux ha dimostrato la validità della filosofia open source: economica, performate e libera !http://www.reactos.org/http://www.haiku-os.org/http://syllable.sourceforge.net/http://www.menuetos.org/...e un giorno http://www.osfree.org/
  • Anonimo scrive:
    Linux non serve a un caxxo...
    Quindi non vedo il motivo di paragonare i due OSIo non uso Windows 2k perché mi piace windows, io uso windows 2k perchè mi piace lavorare, o comunque qualcosa che sia diverso dallo smanettare a vuoto 25 ore su 24bye
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux non serve a un caxxo...
      Tingolo un troll dietro l'angoloTi salutano il 67% dei server web ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux non serve a un caxxo...
        Piu' che troll un astroturfer ;)Io da quando sono passato a linux ho aumentato la mia velocita' di sviluppo in maniera enorme.Faccio lo sviluppatore web e anche se non e' possibile quantificare in percentuale l'aumento di produttivita' che ho avuto, vi posso assicurare che con linux in un giorno faccio di piu' che con windows in 3.Poi, e' ovvio, e' questione di gusti.CoD(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux non serve a un caxxo...
        - Scritto da: Anonimo
        Tingolo un troll dietro l'angolo
        Ti salutano il 67% dei server web ;)Ma qualcuno fa qualcosa di diverso di utilizzare Linux come server web?
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux non serve a un caxxo...
          Se ti può interessare l'intero centro assistenza 187 di telecom e gestito, per la preselezione e l'indirizzamento da un cluster linux (linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux non serve a un caxxo...

      Io non uso Windows 2k perché mi piace
      windows, io uso windows 2k perchè mi
      piace lavorare, e formattare e riformattare e' tutto un lavorare :D
      o comunque qualcosa che sia
      diverso dallo smanettare a vuoto 25 ore su
      24E' vero cliccare a vuoto 25 ore su 24 e' molto diverso da smanettare

      bye
    • windrak scrive:
      Re: Linux non serve a un caxxo...
      - Scritto da: Anonimo
      Quindi non vedo il motivo di paragonare i
      due OSbasta con gli estremismi.Ogni sistema ha i suo vantaggi e svantaggi.E' indubbio che per uno sviluppatore web o app/server i vantaggi siano maggiori sotto linux, mentre per uno sviluppatore multimediale (giochi, entertainment,...) i vantaggi siano nell'usare windows.Il "bravo programmatore" se ne frega di quale SO ha sotto le dita, in un'appl client/server al 99,9% userà windows per la parte client e linux per la parte server.Poi tutto il resto sono solo chiacchere commerciali e faziose...
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux non serve a un caxxo...
      Se il lavoro che fai rispecchia la contorsione linguistica da cui se afflitto siamo davvero a posto !!!
    • Terra2 scrive:
      ...ed anche tu non sembri indispensabile
      - Scritto da: Anonimo
      Quindi non vedo il motivo di paragonare i
      due OSSu questo sono daccordo... il paragone comincia davvero ad essere difficile da fare!
      Io non uso Windows 2k perché mi piace
      windows, io uso windows 2k perchè mi
      piace lavorare, o comunque qualcosa che sia
      diverso dallo smanettare a vuoto 25 ore su 24Boh... allora non sprecare tempo a scrivere caxxate e torna al tuo prezioso lavoro.
    • Silenx scrive:
      Re: Linux non serve a un caxxo...
      - Scritto da: Anonimo
      Quindi non vedo il motivo di paragonare i
      due OS

      Io non uso Windows 2k perché mi piace
      windows, io uso windows 2k perchè mi
      piace lavorare, o comunque qualcosa che sia
      diverso dallo smanettare a vuoto 25 ore su
      24

      bye
      Serve per farti capire che sei ancora un UTONTO .... come dire chi non conosce la cioccolata non sa quanto sia ancora buona.e Cmq w i crash microsoft sono sempre nella top ten- crash microsoft un must have sul tuo pc- uindous il defacement di tutti gli OS.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux non serve a un caxxo...
        - Scritto da: Silenx

        - Scritto da: Anonimo

        Quindi non vedo il motivo di paragonare
        i

        due OS



        Io non uso Windows 2k perché mi
        piace

        windows, io uso windows 2k
        perchè mi

        piace lavorare, o comunque qualcosa che
        sia

        diverso dallo smanettare a vuoto 25 ore
        su

        24



        bye


        Serve per farti capire che sei ancora un
        UTONTO .... come dire chi non conosce la
        cioccolata non sa quanto sia ancora buona.

        e Cmq w i crash microsoft sono sempre nella
        top ten
        - crash microsoft un must have sul tuo pc
        - uindous il defacement di tutti gli OS.roditi... io me ne sbatto dell'OS... io uso windows solo perchè mi porta questi: $$$... quindi W Windowste continua pure a cazzeggiare con linuzzo... please
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux non serve a un caxxo...
      Sostanzialmente avete ragione un po' tutti, nel senso che se uno usa il pc per giocare è meglio Windows anche dovuto al fatto che la maggior parte dei giochi girano in windows, invece se uno gli serve avere un server web non c'è paragone molto meglio linux, dovuto essenzialmente ad un minor uso di risorse di sistema. Per far la stessa cosa con windows (sia che sia XP che server 2003) è richiesto un server con il doppio di potenza rispetto a linux, ciò vuol dire un aumento dei costi e poi non dimentichiamo che linux non costa assolutamente niente. Chi ha familiarità con php e mysql (gratiuti) sà che è molto più veloce rispetto ad asp e odbc.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux non serve a un caxxo...
        - Scritto da: Anonimo
        Chi ha
        familiarità con php e mysql
        (gratiuti) sà che è molto
        più veloce rispetto ad asp e odbc.Ma non di ASP.NET, MSDE e VS.NET. Magari non gratuti ma a prezzi assolutamente convenienti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux non serve a un caxxo...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Chi ha

          familiarità con php e mysql

          (gratiuti) sà che è molto

          più veloce rispetto ad asp e
          odbc.

          Ma non di ASP.NET, MSDE e VS.NET. Magari non
          gratuti ma a prezzi assolutamente
          convenienti.Se mi dicessi "ma non di AIX, Sun, IBM DB2" e così via d'accordo, ma dire che il .NET sia migliore della roba scopiazzata da Unix commerciali è un'assurdità. .NET è un tentativo di Microsoft per poter avere accesso indiscrimanto al codice dei concorrenti. Vallo a dire agli utenti di schede video ATI che per primi sono stati costretti ad installarsi il .NET Framework 1.1 (o 1.1SP1) per poter usare i driver che sono sviluppati secondo le direttive per il futuro Longhorn del 2006/2007 ...!Grazie allo schifo di .NET fra poco quando compili 100K di codice C ti ritrovi con un eseguibile da 10MB e 20MB di librerie obbligatorie.. Siamo alla pura follia !Molto veloci, sicuro, eh! Oltretutto .NET è cervellotico peggio di Java, un disastro completo se ci devi lavorare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux non serve a un caxxo...
            - Scritto da: Anonimo

            Grazie allo schifo di .NET fra poco quando
            compili 100K di codice C ti ritrovi con un
            eseguibile da 10MB e 20MB di librerie
            obbligatorie.. in .Net gli eseguibili sono in "IL" e generalmente non superano mai i 4-5 mbInoltre, per natura del framework, non devi importare alcuna libreriaAd esempio "ASP.NET Web Matrix" sviluppato in .Net (c#) pesa poco più di un MB, eppure sembra un'applicazione di almeno 100 MB... evidentemente parli di cose che non conosci (come fanno tutti i sostenitori linux)
            Siamo alla pura follia !
            Molto veloci, sicuro, eh! Oltretutto .NET
            è cervellotico peggio di Java, un
            disastro completo se ci devi lavorare.
            .Net è un capolavoro di scalabilità e programmazione OO... te non sai manco cos'é lo javascript...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux non serve a un caxxo...
            - Scritto da: Anonimo

            Siamo alla pura follia !

            Molto veloci, sicuro, eh! Oltretutto
            .NET

            è cervellotico peggio di Java, un

            disastro completo se ci devi lavorare.



            .Net è un capolavoro di
            scalabilità e programmazione OO... te
            non sai manco cos'é lo javascript...Che è cosa diversa da Java, ma tu non lo sai, perchè sei un'altro certificato M$ che senza Visual Studio non sa scrivere 2 righe.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux non serve a un caxxo...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Siamo alla pura follia !


            Molto veloci, sicuro, eh!
            Oltretutto

            .NET


            è cervellotico peggio di
            Java, un


            disastro completo se ci devi
            lavorare.






            .Net è un capolavoro di

            scalabilità e programmazione
            OO... te

            non sai manco cos'é lo
            javascript...

            Che è cosa diversa da Java, ma tu non
            lo sai, perchè sei un'altro
            certificato M$ che senza Visual Studio non
            sa scrivere 2 righe.veramente non ho mai usato visual studio in vita mia :(
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux non serve a un caxxo...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Siamo alla pura follia !



            Molto veloci, sicuro, eh!

            Oltretutto


            .NET



            è cervellotico peggio
            di

            Java, un



            disastro completo se ci devi

            lavorare.









            .Net è un capolavoro di


            scalabilità e programmazione

            OO... te


            non sai manco cos'é lo

            javascript...



            Che è cosa diversa da Java, ma
            tu non

            lo sai, perchè sei un'altro

            certificato M$ che senza Visual Studio
            non

            sa scrivere 2 righe.

            veramente non ho mai usato visual studio in
            vita mia :(No, spiega.. Ti professi esperto di .NET, decanti al mondo .NET come un venditore porta-a-porta di Bill Gates e poi non hai mai usato Visual Studio ? :oSì, hai una grande esperienza, tu sicuramente sai quello che dici, bisogna inchinarsi ad un esperto di programmazione Object Oriented come te, eh !Tu cosa sai io non lo sa ma certo che quelli come te che sbandierano su questi forum fantomatiche super-esperienze lavorative e decantano un'architettura uscendosene poi candidamente dicendo che non hanno mai usato in vita loro quelle precedenti più semplici, fanno cadere le braccia, sinceramente. :(E' proprio vero che in Italia chiunque può vendersi come esperto, salvo poi che sul posto di lavoro ritrovi su 10 di norma 8 che sanno poco o nulla e non vogliono imparare però hanno certificati, lauree e via dicendo e sei sei fortunato oltre a te su quei 10 ce un disgraziato che ti da una mano col lavoro vero che devi sobbarcarti perchè gli altri non fanno, non vogliono fare, non sanno fare e comunque sono considerati esperti pur non sapendolo fare per amicize e zampate varie. :(
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux non serve a un caxxo...
          - Scritto da: Anonimo

          familiarità con php e mysql

          (gratiuti) sà che è molto

          più veloce rispetto ad asp e
          odbc.

          Ma non di ASP.NET, MSDE e VS.NET. Magari non
          gratuti ma a prezzi assolutamente
          convenienti.Che idiozia che hai scritto.LAMP (Linux, Apache, MySQL, PHP) e' il sistema piu' veloce disponibile oggi.Velocita' non solo di esecuzione del software grazie ad un DB fenomenale, ma anche nello sviluppo. PHP e' molto potente restando nel contempo di rapido apprendimento.E poi una volta imparato a programmare in PHP e gestire Apache e MySQL li puoi usare sul sistema operativo che preferisci. .NET ti lega mani e piedi a M$.C'e' solo da perdere nel programmare .NET...
    • Anonimo scrive:
      Linux non è per tutti !!!
      Se a te Linux non piace non lo usare !!!Linux ANCORA è per quelli che piace smanettare....
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux non è per tutti !!!
        - Scritto da: Anonimo
        Se a te Linux non piace non lo usare !!!
        Linux ANCORA è per quelli che piace
        smanettare....ben detto... linux è per utenti smanettoni e nullafacenti !!!
  • Anonimo scrive:
    Spero che Balmer abbia ragione
    Con quello che costano i prodotti MS sarebbe il minimo aspettarsi le differenze che proclama.Probabilmente sbraita solo per tenersi in forma, c'è chi va in palestra, chi coltiva la vigna e chi si agita come un ossesso.I motivi per cui MS può mantenere i prezzi che ha non sono quelli che il signore sta strombazzando, e devo dire, mi fa piacere che stiano lentamente venendo meno.;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Spero che Balmer abbia ragione
      - Scritto da: Anonimo
      Con quello che costano i prodotti MS sarebbe
      il minimo aspettarsi le differenze che
      proclama.

      Probabilmente sbraita solo per tenersi in
      forma, c'è chi va in palestra, chi
      coltiva la vigna e chi si agita come un
      ossesso.

      I motivi per cui MS può mantenere i
      prezzi che ha non sono quelli che il signore
      sta strombazzando, e devo dire, mi fa
      piacere che stiano lentamente venendo
      meno.;)Molto più semplicemente deve mantenere alto il valore delle azioni M$, in modo da poterle vendere al prezzo più alto: è non è un venditore (oltretutto il capo!) di M$ ?:D;)8)
  • Anonimo scrive:
    rimborso $5
    rimborso $5Eddai, che vaccate.Sulla una mia licenza d' uso nt lessi che il massimo rimborso che MS era tenuta a dare era di $5.Come la mettiamo con le parole d Balmer?Con un pc ho ricevuto una licenza di office... sulla licenza vi e' possibilita' di restituire il prodotto se non gradito.Provateci! Io non ci sono riuscito!Quindi non fanno seguire alle affermazioni FATTE E SCRITTE i fatti.Sulla stabilita' di altri SO avrei da fare affermazioni:non penso che xp faccia poi cosi' schifo, dopotutto il suo mome reale e' OS/2 3.0 NT, fratello di quel OS/2 che aveva dimostrato tante buone cose.Il problema e' la windosozzizzazione di tutti gli OS da LinuX a Simbian. Infatti sia il mio cello che tutti i dispositivi che posseggo soffrono della manie degli "idioti in marcia" (un buon racconto do fantascienza) secondo il quale un cello deve poter ripodurre un video che per poter essere depositato su una flash e' necessario pagare 500Euri di supporto.... Se fosse in vendita. O un portatile deve passare il tempo (la batteria, la potenza macchina) a sniffare la presenza di un eventuale volante da formula uno sulle porte.O, ancora, che all' inserimento di qualsiasi supporto il computer debba decidere DA SOLO cosa farci. L' autoplay di xp e' molto pervasivo.Tutto questo complica notevolmente l' uso specifico dell' oggetto perche' non solo e' necessario capire cosa si vuole e come ottenerlo, ma occore anche capire quale ostacolo automatico verra posto sul percorso.Quando poi ci sono aspetti dei programmi fatti in evidente sciatteria perche' le risorse sono state dedicate a qualche azzata..... uno si altera!A cio' si aggiunge, nel caso di MS, a delle affermazioni da parte del managment quanto meno prurigginose e a campagne di disinformazione rimaste celebri (es. il multitask non serve a nessuno). Non e' certo il profilo di una societa' dalle solide fondamenta (anno paura di qualcosa che non sappiamo?) o dai modi simpatici.Claudio
    • Anonimo scrive:
      Re: rimborso $5
      - Scritto da: Anonimo
      rimborso $5
      sei proprio un linaro: non c'hai capito un tubo dell'articolo
      • Anonimo scrive:
        Re: rimborso $5
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        rimborso $5



        sei proprio un linaro: non c'hai capito un
        tubo dell'articolo"È infatti raro che il software open source fornisca ai clienti un qualsiasi tipo di indennizzo"Questo lo ha detto Ballmer. Ora o dimostri che Microsoft concede lauti indennizzi oppure l'unico riferimento ad un possibile indennizzo sono i 5$ nominati nella EULA di NT (eliminati nei prodotti successivi...). In questo secondo caso il post è del tutto appropriato e quindi a non capire un tubo sei tu.
        • Anonimo scrive:
          Re: rimborso $5
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          rimborso $5






          sei proprio un linaro: non c'hai capito
          un

          tubo dell'articolo


          "è infatti raro che il software open
          source fornisca ai clienti un qualsiasi tipo
          di indennizzo"

          Questo lo ha detto Ballmer. Ora o dimostri
          che Microsoft concede lauti indennizzi
          oppure l'unico riferimento ad un possibile
          indennizzo sono i 5$ nominati nella EULA di
          NT (eliminati nei prodotti successivi...).
          In questo secondo caso il post è del
          tutto appropriato e quindi a non capire un
          tubo sei tu.
          anche tu non hai capito un tubo... nell'articolo si parla di violazione di brevetti e copyright... vatti a leggere la nuova eula... invece di sparare dritto dalla cantina
          • Anonimo scrive:
            Re: rimborso $5
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            rimborso $5









            sei proprio un linaro: non c'hai
            capito

            un


            tubo dell'articolo





            "è infatti raro che il software
            open

            source fornisca ai clienti un qualsiasi
            tipo

            di indennizzo"



            Questo lo ha detto Ballmer. Ora o
            dimostri

            che Microsoft concede lauti indennizzi

            oppure l'unico riferimento ad un
            possibile

            indennizzo sono i 5$ nominati nella
            EULA di

            NT (eliminati nei prodotti
            successivi...).

            In questo secondo caso il post è
            del

            tutto appropriato e quindi a non capire
            un

            tubo sei tu.



            anche tu non hai capito un tubo...
            nell'articolo si parla di violazione di
            brevetti e copyright... vatti a leggere la
            nuova eula... invece di sparare dritto dalla
            cantinaEvidentemente "qualsiasi tipo" a casa tua vuol dire una cosa diversa che a casa mia....
  • Anonimo scrive:
    in parte...
    ... ha ragione a 'cantare vittoria' (perchè è questo che sta facendo), con i brevetti sw M$ può schiacciare chiunque come un sassolino, temo che i sistemi operativi alternativi faranno una brutta fine nei prossimi anni... (detto con molto dispiacere da parte mia).
    • Terra2 scrive:
      Re: in parte...
      - Scritto da: Anonimo
      ... ha ragione a 'cantare vittoria'
      (perchè è questo che sta
      facendo), con i brevetti sw M$ può
      schiacciare chiunque come un sassolino,
      temo che i sistemi operativi alternativi
      faranno una brutta fine nei prossimi anni...
      (detto con molto dispiacere da parte mia).Può "schiacciare chiunque" negli stati uniti...Ma la cina continuerà sicuramente a fare il sipatico "gesto dell'ombrello" ai brevetti usa, india a grosse possibilità di accodarsi, ad africa e sudamerica converrebbe molto. E se anche l'europa gli gira il culo (ce l'hanno messo per anni in quel posto con echelon, non vedo perchè non si dovrebbe restituire il favore), e fa una bella legge per favorire il software locale (magari opensorcio), alla ms rimane un mercato che per dimensioni sarà confrontable solo con quello del "pesce" di via Zuffalone.PS: L'espressione "schiacciare chiunque come un sassolino" dove l'hai presa? Ti sembra facile "schiacciare" un sassolino?
      • Anonimo scrive:
        Re: in parte...
        - Scritto da: Terra2

        - Scritto da: Anonimo

        ... ha ragione a 'cantare vittoria'

        (perchè è questo che sta

        facendo), con i brevetti sw M$
        può

        schiacciare chiunque come un sassolino,

        temo che i sistemi operativi alternativi

        faranno una brutta fine nei prossimi
        anni...

        (detto con molto dispiacere da parte
        mia).

        Può "schiacciare chiunque" negli
        stati uniti...
        Ma la cina continuerà sicuramente a
        fare il sipatico "gesto dell'ombrello" ai
        brevetti usa, india a grosse
        possibilità di accodarsi, ad africa e
        sudamerica converrebbe molto. E se anche
        l'europa gli gira il culo (ce l'hanno messo
        per anni in quel posto con echelon, non vedo
        perchè non si dovrebbe restituire il
        favore), e fa una bella legge per favorire
        il software locale (magari opensorcio), alla
        ms rimane un mercato che per dimensioni
        sarà confrontable solo con quello del
        "pesce" di via Zuffalone.
        il problema è che esiste un precedente molto pericoloso, l'unione europea sta approvando un sistema di brevetti sw all'americana; quanto pensi che ci voglia a -corrompere- politici indiani o sudafricani per fare la stesa cosa ? perchè il problema E' politico, non più solo tecnico.

        PS: L'espressione "schiacciare chiunque come
        un sassolino" dove l'hai presa? Ti sembra
        facile "schiacciare" un sassolino?... con una pressa si...
        • Terra2 scrive:
          Re: in parte...

          il problema è che esiste un
          precedente molto pericoloso, l'unione
          europea sta approvando un sistema di
          brevetti sw all'americana; quanto pensi che
          ci voglia a -corrompere- politici indiani o
          sudafricani per fare la stesa cosa ?
          perchè il problema E' politico, non
          più solo tecnico.Molti stati africani sono musulmani, altri (sudafrica) hanno politici di chiaro stampo europeo, ovvero, prima di farsi corrompere dall'estero cercano di farsi corrompere dagli imprenditori locali.L'india non è così baciapile... inoltre la ms non potrà mai tradurre word in tutti i 150 dialetti indiani.E poi c'è l'europa, che capeggiata da una Germania in piena crisi economica, si sta rendendo conto che regalare soldi agli stati uniti tramite le licenze ms (soprattutto constatato quello che poi te ne torna in cambio) non sia l'affare del secolo.Ed anche se il sistema di patenti fosse identico a quello usa, non implicherebbe un automatico riconoscimento dei brevetti concessi oltreoceano, e di conseguenza, non autorizzerebbe società usa a vantare loro diritti qui in Europa.
    • Terra2 scrive:
      Ma poi...
      Se sco NON è riuscita a tirar fuori uno straccio di prova sul fatto che Linux si sia appropriato di brevetti di propria competenza, e nota bene; alla sco sono ancora convinti di possedere i diritti di UNIX al 100%. Che cosa potrà mai vantare ms?Quali pezzi di codice potra' mai mettere in discussione che non possano essere riscritti nel giro di 2 settimane dalle migliaia di programmatori che fioccherebbero in aiuto di Linux? (oltre a quelli che già lo fanno...)microsoft, sta per essere condannata dalle annate di software penoso che ha rilasciato. E se ballmer è costretto a fare dichiarazioni simili, per cercare di limitare i danni, è solo perchè ne sono assolutamente consapevoli!Credo che Ballmer, in questo momento, sia il primo che stia vendento un po' alla volta i suoi pacchetti azionari.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma poi...
        - Scritto da: Terra2
        Se sco NON è riuscita a tirar fuori
        uno straccio di prova sul fatto che Linux si
        sia appropriato di brevetti di propria
        competenza, e nota bene; alla sco sono
        ancora convinti di possedere i diritti di
        UNIX al 100%. Che cosa potrà mai
        vantare ms?

        Quali pezzi di codice potra' mai mettere in
        discussione che non possano essere riscritti
        nel giro di 2 settimane dalle migliaia di
        programmatori che fioccherebbero in aiuto di
        Linux? (oltre a quelli che già lo
        fanno...)
        Se passano i brevetti del software basterà un sorgente contenente l'implementazione di un idea da loro brevettata per dovergli risarcire miliardi.
    • gipoint scrive:
      Re: in parte...
      Potrà sembrarti strano (ma se cerchi trovarai un articolo di PI in cui l' onnioresente Ballmer se ne lamenta), ma la Microsoft a pochi brevetti rispetto ad altri (e in primis a IBM che anche nel SW ne ha un ordine di grandezza in più).Oltretutto molti dei brevetti che ha sono confusi o, lasciamelo dire, talmente ridicoli che non reggerebbero in un tribunale.La max potrebbe essere IBM, se mettesse il naso in Windows o Office, a dare grossi problemi a Microsoft
  • Anonimo scrive:
    Così si fa il gioco di Microsoft
    Con queste uscite Microsoft apre dei dibattiti infiniti fra Winari e sostenitore dei sistemi Unix-like solo per convincere il grande pubblico che i due "mondi" siano paragonabili...Io non ho mai sentito qualcuno del mondo open scaldarsi tanto per cercare di confrontare una distribuzione Linux a una qualunque versione WinblogsA mio avviso i sistemi non sono paragonabili.Ho ormai smesso di fare l'evangelizzatore e se incontro uno a cui piace Xp... beh che si tenga il suo sistema dei pokèmon. In genere sono gli altri che si scaldano tanto quando dico loro che uso Debian sui server e OsX come sistema desktop in ufficio a casa e sul portatile.
    • Terra2 scrive:
      Re: Così si fa il gioco di Microsoft

      se incontro uno a cui piace Xp... beh che si
      tenga il suo sistema dei pokèmon.Approvo! :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Così si fa il gioco di Microsoft
      - Scritto da: Anonimo

      Ho ormai smesso di fare l'evangelizzatore e
      se incontro uno a cui piace Xp... beh che si
      tenga il suo sistema dei pokèmon. In
      genere sono gli altri che si scaldano tanto
      quando dico loro che uso Debian sui server e
      OsX come sistema desktop in ufficio a casa e
      sul portatile.sarà..., ma a me con il computer piace farci tutto e presto: W i pokèmon !
      • Anonimo scrive:
        Re: Così si fa il gioco di Microsoft


        sarà..., ma a me con il computer
        piace farci tutto e presto: W i
        pokèmon !Hai mai visto osX ?Usalo poi rivedrai la tua idea del concetto di "presto"
      • Anonimo scrive:
        Re: Così si fa il gioco di Microsoft

        sarà..., ma a me con il computer
        piace farci tutto e presto: W i
        pokèmon !ehehe e che dici? robe del tipo "Peter Norton, scelgo te!"(linux)(linux)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Così si fa il gioco di Microsoft
      - Scritto da: Anonimo
      Con queste uscite Microsoft apre dei
      dibattiti infiniti fra Winari e sostenitore
      dei sistemi Unix-like solo per convincere il
      grande pubblico che i due "mondi" siano
      paragonabili...
      Io non ho mai sentito qualcuno del mondo
      open scaldarsi tanto per cercare di
      confrontare una distribuzione Linux a una
      qualunque versione Winblogs
      A mio avviso i sistemi non sono paragonabili.

      Ho ormai smesso di fare l'evangelizzatore e
      se incontro uno a cui piace Xp... beh che si
      tenga il suo sistema dei pokèmon. In
      genere sono gli altri che si scaldano tanto
      quando dico loro che uso Debian sui server e
      OsX come sistema desktop in ufficio a casa e
      sul portatile.Veramente ... dati i consumi dell' HW per fare girare XP ho ha una poke(t) molto capiente e robusta oppure gli rimangono solo i mon(ster) altro che "poke-mon"! ;-)
  • Anonimo scrive:
    Linux richiede più competenza
    Ci sono due aspetti distinti: Linux è più robusto e versatile, ma più difficile da gestire, Windows è più semplice ma anche più delicato e limitato.Quindi il TCO cambia a seconda di chi si ha in azienda per gestire i sistemi: se c'è gente capace che può prevalentemente dedicarsi a questa attività, si riuscirà a spremere da Linux cose che da Windows non ci si immaginano neanche.Però, in molte piccole aziende, non si dispone di personale competente e l'amministrazione dei sistemi viene affidata allo smanettone di turno che con Windows sarà comunque in grado di fornire i servizi di base (file e print server), anche lasciando spesso grosse falle nella sicurezza. Ma, senza competenze specifiche, l'alternativa Linux non può neanche essere presa in considerazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux richiede più competenza

      Ci sono due aspetti distinti: Linux è
      più robusto e versatile, ma
      più difficile da gestire, Windows
      è più semplice ma anche
      più delicato e limitato."Get the facts!": quello che dici non è vero.Linux è più versatile, ma la versatilità costa in termini di gestione:- se vuoi fare cose semplici, metti il CD di installazione e premi "Avanti", come per Windows;- se le cose da fare sono più complesse, ti occorre esperienza e competenza per adattare quello che c'è (e se non sei un esperto, lascia perdere che è meglio).Qualunque sia l'approccio, alla fine per l'utilizzatore finale Linux si rivela più robusto.Windows invece ti costringe a non effettuare modifiche sostanziali, allo scopo di restare semplice:- se vuoi fare cose semplici, metti il CD di installazione e premi "Avanti", come per le normali distrubuzioni Linux;- se le cose da fare sono più complesse, neppure un esperto è in grado di farle - ci vuole un programmatore con i controcoglioni, e alle volte neppure lui riesce a cavare un ragno dal buco ...Qualunque sia l'approccio, alla fine per l'utilizzatore finale l'importante è conoscere la posizione di quattro pulsanti: i tasti Control, Alt, Canc, e il reset ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux richiede più competenza
      - Scritto da: Anonimo
      Ci sono due aspetti distinti: Linux è
      più robusto e versatile, ma
      più difficile da gestire, su un server a me sembra molto piu' semplice gestire un server linux che una macchina windows se permetti.con linux servono due comandi di shell per fare quasi tutto, su windows devo aprire 4 o 5 fienstre, seguire una wizard ed eseguire un sacco di operazioni con il mouse, semplici ma comunqe tante in rapporto a quello che devo fare.basta pensare alle operazioni da fare per tenere aggiornato un sistema Windows Server e una Debian non c'e' paragone, con Debian dai un comando e sei apposto, con windows 99/100 devo pure riavviare il sistema
      Windows è più semplice ma anche
      più delicato e limitato.limitato non direi, amministrare bene una macchina windows e' molto complesso. un conto e' utilizzare le wizard un'altro e conoscere tutti gli strumenti della shell che via via stanno migliorando. W2K3 mette a disposizione numerosi comandi per cominciare ad amministrare un server come si deve. non e' ancora ai livelli di linux ma i milgioramenti vanno riconosciuti.il fatto e' che chi amministra server windows e' meno portato a conoscere questo genere di strumenti rispetto ad una persona che amministra sistemi Unix-like.
      Quindi il TCO cambia a seconda di chi si ha
      in azienda per gestire i sistemi: se
      c'è gente capace che può
      prevalentemente dedicarsi a questa
      attività, si riuscirà a
      spremere da Linux cose che da Windows non ci
      si immaginano neanche.il TCO secondo me e' tutta una gran palla e non ci spendo nemmeno due parole
      Però, in molte piccole aziende, non
      si dispone di personale competente e
      l'amministrazione dei sistemi viene affidata
      allo smanettone di turno che con Windows
      sarà comunque in grado di fornire i
      servizi di base (file e print server), anche
      lasciando spesso grosse falle nella
      sicurezza. Ma, senza competenze specifiche,
      l'alternativa Linux non può neanche
      essere presa in considerazione.su questo sono concorde al 100%io personalmente mi trovo bene sia con Windows che con Linux e li utilizzo a seconda delle necessita' del cliente
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux richiede più competenza
      - Scritto da: Anonimo
      Ci sono due aspetti distinti: Linux è
      più robusto e versatile, ma
      più difficile da gestire, Windows
      è più semplice ma anche
      più delicato e limitato.Falso! e indimostrabile per gli usi che tu dici (file e print server) bastano pochi clik su una distrop linux decentemente moderna tipo SuSE.
      Quindi il TCO cambia a seconda di chi si ha
      in azienda per gestire i sistemi: se
      c'è gente capace che può
      prevalentemente dedicarsi a questa
      attività, si riuscirà a
      spremere da Linux cose che da Windows non ci
      si immaginano neanche.Vero ma questo non ne alza il TCO anzi lo abbassa!Dato che la manutenzione da tenere in atto per fare le "cose complicate" su Linux e' "near zero" e su windows devi manutenere e updatare costantemente tutti i pezzi del sistema (intrecciati come un groviglio di serpi) anche se certi servizi non li usi!
      Però, in molte piccole aziende, non
      si dispone di personale competente e
      l'amministrazione dei sistemi viene affidata
      allo smanettone di turno che con Windows
      sarà comunque in grado di fornire i
      servizi di base (file e print server), anche
      lasciando spesso grosse falle nella
      sicurezza. Ma, senza competenze specifiche,
      l'alternativa Linux non può neanche
      essere presa in considerazione.Balle! ripeto pochi click (meno di quelli che occorrono per winzozz) per condividere volumi/files e stampanti e con molti meno buchi!Provare per credere!
  • Anonimo scrive:
    A Ballmer.....
    Linux è talmente out che l'hanno mandato su marte. Leggi i giornali e spara meno s.(troll)ate
  • Anonimo scrive:
    Di che stupirsi?
    Che vi aspettate che dica un dirigente della sua azienda?Che é bella , meglio degli altri etc etc...E naturalmente porterà all'attenzione i pregi della sua azienda.Al massimo di strano c'é che Ballmer é più incline a portare all'attenzione "presunti" difetti dei concorrenti ("chi compra ipodd é un pirata", "chi compra un pc con linux lo fa per piratare win"...) rispetto ad altri imprenditori.In pratica é al limite del troll...Ma non c'é nulla di cui stupirsi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Di che stupirsi?
      - Scritto da: Anonimo
      Che vi aspettate che dica un dirigente della
      sua azienda?
      Che é bella , meglio degli altri etc
      etc...
      E naturalmente porterà all'attenzione
      i pregi della sua azienda.

      Al massimo di strano c'é che Ballmer
      é più incline a portare
      all'attenzione "presunti" difetti dei
      concorrenti ("chi compra ipodd é un
      pirata", "chi compra un pc con linux lo fa
      per piratare win"...) rispetto ad altri
      imprenditori.

      In pratica é al limite del troll...

      Ma non c'é nulla di cui stupirsi.Ho un collega certificato MSDN che somiglia in modo impressionante a Ballmer: per farsi bello (o solo per pararsi il cXXo) non ci pensa due volte a spandere mXXda sul prossimo e sul lavoro altrui.p.s. il clone di Ballmer copia come un matto le raccolte M$ che si è fatto comprare dall'azienda per distribuirle agli amici e agli amici degli amici. Mi sa che uno di questi giorni compilo una certa form su http://www.bsa.org/: svegliarsi presto la mattina fa' bene alla salute 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Di che stupirsi?
      - Scritto da: Anonimo
      In pratica é al limite del troll...Ma anche un passo oltre il limite direi :D
      Ma non c'é nulla di cui stupirsi.infatti. :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Di che stupirsi?
      - Scritto da: Anonimo
      é bella
      c'é che Ballmer
      é più incline
      é un pirata"
      é al limite del troll...
      c'é nulla di cui stupirsi.Lo sai che su 'è' voce del verbo essere si usa l'accento grave? Si usa anche su cioè e perchè.Su affinché, poiché, ancorché, ecc. Si usa quello acuto. Giusto per evitarti brutte figure in futuro in contesti piu' importanti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Di che stupirsi?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        é bella

        c'é che Ballmer

        é più incline

        é un pirata"

        é al limite del troll...

        c'é nulla di cui stupirsi.

        Lo sai che su 'è' voce del verbo
        essere si usa l'accento grave? Si usa anche
        su cioè e perchè.
        Su affinché, poiché,
        ancorché, ecc. Si usa quello acuto.
        Giusto per evitarti brutte figure in futuro
        in contesti piu' importanti.Hai impiegato due giorni per rispondere ? Hai dovuto per caso documentarti prima ?
  • Anonimo scrive:
    Linux fa schifo!
    Tutti blaterano di stabilita' di linux ma nessuno sa veramente di cosa parla!Ho un server che deve reggere 100-150.000 pagine viste al giorno (quindi almeno 400.000 file scaricati al giorno) e linux e' una vera pena! In media ogni settimana giorni esplode, senza nessuna ragione apparente, senza nulla di strano in top, free, ps. Non e' bucato, e' una installazione assolutamente standard e la tengo costantemente aggiornata.Mi piacerebbe che chi parla di linux prima di riempirsi la bocca di stabilita' provasse cosa significa gestire un server VERO e non la cazzatina di installazione casalinga per prova. Certo che e' stabile installato sul pc di casa, vorrei anche vedere. Ma mettetelo alla prova sul serio, fatelo LAVORARE e vedrete che la famosa stabilita' di linux e' una grossa palla!
    • Giambo scrive:
      Re: Linux fa schifo!
      - Scritto da: Anonimo
      Tutti blaterano di stabilita' di linux ma
      nessuno sa veramente di cosa parla!Tu invece hai visto la Luce ...
      Ho un server che deve reggere 100-150.000
      pagine viste al giorno (quindi almeno
      400.000 file scaricati al giorno) e linux e'
      una vera pena! In media ogni settimana
      giorni esplode,Oh mamma, morti e feriti !
      senza nessuna ragione
      apparente, senza nulla di strano in top,
      free, ps. Non e' bucato, e' una
      installazione assolutamente standard e la
      tengo costantemente aggiornata.Ah, ora capisco, se la tiene aggiornata TU :-) ...
      Mi piacerebbe che chi parla di linux prima
      di riempirsi la bocca di stabilita' provasse
      cosa significa gestire un server VERO e non
      la cazzatina di installazione casalinga per
      prova.Io ne gestisco diversi di servers, vogliamo parlarne seriamente ?
      Certo che e' stabile installato sul
      pc di casa, vorrei anche vedere. Ma
      mettetelo alla prova sul serio, fatelo
      LAVORARE e vedrete che la famosa stabilita'
      di linux e' una grossa palla!Fatti, fatti, fatti ! Per ora hai portato solo blah-blah, portami dei fatti concreti e poi ne possiamo parlare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux fa schifo!

        Fatti, fatti, fatti ! Per ora hai portato
        solo blah-blah, portami dei fatti concreti e
        poi ne possiamo parlare.
        Ma no...non rispondetegli per favore! Si vede lontano un miglio che è un flammone blaterone...Non mette nemmeno il nome della distribuzione che "dice" di amministrare....lasciatelo perdere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux fa schifo!
      - Scritto da: Anonimo
      Tutti blaterano di stabilita' di linux ma
      nessuno sa veramente di cosa parla!Ok io lo so di cosa parloSono il sysadmin di multiplayer.itNoi facciamo 1.2 milioni di pagine al giorno. Il server Db fa 4 milioni di query al giorno. I server sono x86 e su c'è debian.I server sono 11 (per la cronaca)Io sono un amministratore certificato Lpic (livello1)So quello che faccio.I sistemi sono stabili.Studia. Impara. Fai esperienza. E non trollare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux fa schifo!
      sei semplicemente patetico
    • MemoRemigi scrive:
      Re: Linux fa schifo!
      - Scritto da: Anonimo
      Tutti blaterano di stabilita' di linux ma
      nessuno sa veramente di cosa parla!
      Ho un server che deve reggere 100-150.000
      pagine viste al giorno (quindi almeno[ e tante altre palle]Ma che strano !Spiegami come mai qui da noi allorfa le macchine uindos richiedono un riavvio ogni notte per evitare peroblemi mentre gli uptime tipici delle macchine linu si contano in centinaia di giorni ?E poi spiegami anche come mai in tutte le aziende in cui sono stato si installa UN SERVIZIO su ogni macchian uindos mentre sulle macchine linux si concentrano un sacco di servizi.Le tue sono PALLE CLAMOROSE, FUD A GOGO.La verità è semplice, MICROS~1 fornisce un OS che è un giocattolo e che per INCOMPENTENZA nel settore viene largamente utilizzato in quanto amministrabile da una sciammia zoppa.Nelle aziende serie si usa UNIX signori, ultimamente LINUX in quanto più innovativo e con meno costi.Voi dipendenti microsoft che fate FUD in questi forum siete realmente patetici, attaccati al vostro misero posticino di lavoro e senza neanche la volontà di imparare cose nuove e espandere i vostir orizzonti.Cosa credete, che chi usa linux non abbia mai usato sw MICRO~1 ?Tutti sono purtroppo passati dagli orribili sistemi di casa redmond e tutti quelli che erano abbatsanza intelligenti da capire i loro enormi difetti sono fuggiti a gambe levate verso piattaforme più STABILI, SICURE, ELASTICHE e AFFIDABILI.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux fa schifo!
      Naaaa, l'hai messa giù troppo becera e si vede lontano un miglio che non hai la minima idea di ciò di cui stai parlando. Ti dò un 6 per l'impegno. Per la prossima volta però preparati meglio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux fa schifo!
      - Scritto da: Anonimo
      Tutti blaterano di stabilita' di linux ma
      nessuno sa veramente di cosa parla!Sbrigati, svelto: disinstalla Linux, e passa a Windows!
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux fa schifo!
      - Scritto da: Anonimo
      Tutti blaterano di stabilita' di linux ma
      nessuno sa veramente di cosa parla!
      Ho un server che deve reggere 100-150.000
      pagine viste al giorno (quindi almeno
      400.000 file scaricati al giorno) e linux e'
      una vera pena! In media ogni settimana
      giorni esplode, senza nessuna ragione
      apparente, senza nulla di strano in top,
      free, ps. Non e' bucato, e' una
      installazione assolutamente standard e la
      tengo costantemente aggiornata.Installazione standard...Cioè fammi capire... su un server ad alto traffico ci metti la Mandrake presa in edicola ?Magari funziona benissimo... però amministrare bene un server secondo me è un'altra cosa...A proposito, si potrebbe sapere quale distribuzione useresti ?
      Mi piacerebbe che chi parla di linux prima
      di riempirsi la bocca di stabilita' provasse
      cosa significa gestire un server VERO e non
      la cazzatina di installazione casalinga perSe un qualsiasi smanettone riesce ad ottenere una stabilità migliore di quella che dici che avresti ottenuto allora forse è meglio che tu ti metta a studiare un po'....
      prova. Certo che e' stabile installato sul
      pc di casa, vorrei anche vedere. Ma
      mettetelo alla prova sul serio, fateloSecondo te Google lo mette alla prova sul serio o per finta ?
      LAVORARE e vedrete che la famosa stabilita'
      di linux e' una grossa palla!Mi sa che tu Linux non lo hai neppure mai visto...
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux fa schifo!
      Mi fa piacere constatare che IBM, una delle più grandi corporate al mondo, gestisca la sua mole di lavoro con un server linux ed abbia abbracciato questa filosofia...forse la tua mole di lavoro è superiore ad IBM, complimenti!!Vai a farti due colpi di mouse e guarda i task bloccati...
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux fa schifo!
      (troll) .
  • Anonimo scrive:
    Eccolo Steve
    Forse li avete già visti questi video ma comunque ne ripropongo i link.Ladies 'n Gentlemen Steve Baaalmerd!http://www.tarmo.fi/arc/developers.mpeghttp://www.tarmo.fi/arc/monkeydance.mpeghttp://www.tarmo.fi/arc/ballmer.avi
    • Anonimo scrive:
      Re: Eccolo Steve
    • Terra2 scrive:
      Re: Eccolo Steve

      www.tarmo.fi/arc/ballmer.avi questo mi mancava!infiniti ringraziamenti :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Eccolo Steve
      - Scritto da: Anonimo
      Forse li avete già visti questi video
      ma comunque ne ripropongo i link.
      Ladies 'n Gentlemen Steve Baaalmerd!



      www.tarmo.fi/arc/developers.mpeg

      www.tarmo.fi/arc/monkeydance.mpeg

      www.tarmo.fi/arc/ballmer.avi Io evito di entrare in affari con bestie del genere: non mi sembra saggio
    • Anonimo scrive:
      La mia prima x rossa...
      Chiedo scusa se col mio post mi sono aggiudicato una x rossa per aver violato la policy di PI, ma vedendo i filmati linkati nel messaggio di apertura beh, mi sono lasciato sfuggire un giudizio sul sig. Ballmer (tra l'altro con 3 faccine sorridenti per sottolineare che il tono del giudizio era scherzoso).Comunque sia credo che i filmati parlino da soli.:|
  • Anonimo scrive:
    Ballmer
    Ul solito "ball"ista!
  • Anonimo scrive:
    seee..
    cinque anni che ho usato linux non ho avuto nessun problema SENZA NEPPURE AGGIORNARE IL SOFTWARE, invece dopo un mese che avevo windows XP ho dovuto reinstallarlo per la questione sasser, e ogni volta che qualcuno scopre un bug e lo sfrutta, mi tocca rimettere a posto il sistema, mentre in linux cio' non succedeva perche' lle falle sfruttabili da utenti remoti osno praticamente nulle, le piu' gravi con SuSE sono state problemi di attacchi locali, dove bisognava esserer utenti del computer per poterle sfruttare, quindi poche palle: un bug non e' equivalente ad un altro. eppoi sappiamo tutti che microsoft tiene nascosti i bug che sa esistere nel sistema finche' essi non in iniziano a rappresentare un problema grave, infatti nelle politiche microsoft e' considerato vile per un utente rivelarli publicamente e creare programmi ESEMPLIFICATIVI come si fa per linux, e nonostante cio' alcuni bug hanno impiegato mesi ad essere corretti, basta leggere la stampa alternativa per sapere queste cose. non so se vi ricordare un conferenza stampa di una delle bogie di microsoft di qualche hanno fa, forse lo stesso ball-mer. all'opposto nelll'open source conformemente alla sua stessa filosofia ogni minuscolo bug viene segnalato subito e anche corretto subito.quindi non e' che microsoft abbia meno bug, semplicemente ne ignora e ne fa ignorare la maggior parte, probabilmente.io per via del software che devo utilizzare son ocostretto a usare XP, ma se solo trovassi alternative per tutti i programmi che uso, ripasserei a linux istantaneamente. ho nostalgia di SuSE e slackware.
    • Anonimo scrive:
      Re: seee..

      io per via del software che devo utilizzare
      son ocostretto a usare XP, ma se solo
      trovassi alternative per tutti i programmi
      che uso, ripasserei a linux istantaneamente.
      ho nostalgia di SuSE e slackware.Quale software sei costretto ad usare?
      • staicalmo scrive:
        Re: seee..
        - Scritto da: Anonimo


        io per via del software che devo
        utilizzare

        son ocostretto a usare XP, ma se solo

        trovassi alternative per tutti i
        programmi

        che uso, ripasserei a linux
        istantaneamente.

        ho nostalgia di SuSE e slackware.

        Quale software sei costretto ad usare?rispondo io quotando, che ho un problema simile.Macromedia, per esempio. E se qualcuno mi paga per farlo in flash...non vedo come potrei non usarlo e quindi non avere windows installato.
    • Anonimo scrive:
      Re: seee..
      - Scritto da: Anonimo
      cinque anni che ho usato linux non ho avuto
      nessun problema SENZA NEPPURE AGGIORNARE IL
      SOFTWARE, invece dopo un mese che avevo
      windows XP ho dovuto reinstallarlo per la
      questione sasser, e ogni volta che qualcuno
      scopre un bug e lo sfrutta, mi tocca
      rimettere a posto il sistema, mentre in
      linux cio' non succedeva perche' lle falle
      sfruttabili da utenti remoti osno
      praticamente nulle, le piu' gravi con SuSE
      sono state problemi di attacchi locali, dove
      bisognava esserer utenti del computer per
      poterle sfruttare, quindi poche palle: un
      bug non e' equivalente ad un altro. eppoi
      sappiamo tutti che microsoft tiene nascosti
      i bug che sa esistere nel sistema finche'
      essi non in iniziano a rappresentare un
      problema grave, infatti nelle politiche
      microsoft e' considerato vile per un utente
      rivelarli publicamente e creare programmi
      ESEMPLIFICATIVI come si fa per linux, e
      nonostante cio' alcuni bug hanno impiegato
      mesi ad essere corretti, basta leggere la
      stampa alternativa per sapere queste cose.
      non so se vi ricordare un conferenza stampa
      di una delle bogie di microsoft di qualche
      hanno fa, forse lo stesso ball-mer.
      all'opposto nelll'open source conformemente
      alla sua stessa filosofia ogni minuscolo bug
      viene segnalato subito e anche corretto
      subito.
      quindi non e' che microsoft abbia meno bug,
      semplicemente ne ignora e ne fa ignorare la
      maggior parte, probabilmente.

      io per via del software che devo utilizzare
      son ocostretto a usare XP, ma se solo
      trovassi alternative per tutti i programmi
      che uso, ripasserei a linux istantaneamente.
      ho nostalgia di SuSE e slackware.ti do ragione in parte, io linux lo uso solo sui server, sui client windowsXp che è adatto per gli utonti che lavorano qui.
  • LordBison scrive:
    Allora come se lo spiega...
    Che linux è il software con il maggior tasso di crescita, nessun altro software si è mai diventato cosi famoso in poco tempo.Per non parlare poi di apache, poi non mi sembra che IBM fabbirchi giocattoli.P.s.sono sempre più convinto che win ha i giorni contati se la ms nn si sveglia...==================================Modificato dall'autore il 29/10/2004 5.44.02
    • Anonimo scrive:
      Re: Allora come se lo spiega...
      e firefox? :D nn è direttamente collegato ma sono convinto (e speranzoso) che riusciremo a soppiantare quella cruviera di iexploder
    • staicalmo scrive:
      Re: Allora come se lo spiega...
      - Scritto da: LordBison
      Che linux è il software con il
      maggior tasso di crescita, nessun altro
      software si è mai diventato cosi
      famoso in poco tempo.

      Per non parlare poi di apache, poi non mi
      sembra che IBM fabbirchi giocattoli.

      P.s.
      sono sempre più convinto che win ha i
      giorni contati se la ms nn si sveglia...

      ==================================
      Modificato dall'autore il 29/10/2004 5.44.02quoto in pieno e mi aggiungo alla crescita, sto per mettere on-line il mio serverino linux, appena pronta la macchina per desktop (sempre lin ;-))
      • Anonimo scrive:
        Re: Allora come se lo spiega...


        Per non parlare poi di apache, poi non
        mi

        sembra che IBM fabbirchi giocattoli.certo che se funzionassero però ci farebbero un bel piacere, parlo di WSAD, meno male che la 5.1.2 funziona anche con 512mb di ram, comunque il sistema target di WSAD è Windows, chissà perchè???? bhè sotto linux Red Hat 3 AS non funziona.... e poi i supporter IBM e i tester di WSAD sconsigliano l'utilizzo di linux
        quoto in pieno e mi aggiungo alla crescita,
        sto per mettere on-line il mio serverino
        linux, appena pronta la macchina per desktop
        (sempre lin ;))noi utilizziamo linux solo per oracle, dove nonostante sia praticamente impossibile la sua installazione su RH3AS (dopo tutto è certificato per SUSE), ha delle prestazioni nettamente superiori su piattaforma linux.Io capisco la contentezza delle persone quando riescono ad installare linux, infatti non è cosa semplice, non di sicuro alla portata di tutti, dopo l'installazione di oracle 9i su rh3as ho esultato anche io, però non capisco cosa ci possiate fare se lo utilizzate come desktop, mah??? e poi linux (io parlo sempre di RH3AS up3) ha una marea di bug, molti di più di quelli che ha Windows, bella poi la storia del proxy per l'autoupdate che deve essere per forza linux.... Sta di fatto che per installare un server isa ci vuole poco più di mezza giornata, per un server Linux non basta una settimana... e poi i risultati sono deludentiProvate ad attivare i servizi LDAP sotto RH3AS up3, che bello cancella tutte le password, pure quella di root e non si può più accedere al sistema :-))))))))))))))) avoglia a seguì gli howto e toglie o mette gli asterischi da quel file che sta sotto /etc/pass qualcosa... alla fine abbiamo dovuto riformattare tutto e iniziare da capo, e quindi rinunciare ai servizi LDAP...
        • neoviruz scrive:
          Re: Allora come se lo spiega...

          Provate ad attivare i servizi LDAP sotto
          RH3AS up3, che bello cancella tutte le
          password, pure quella di root e non si
          può più accedere al sistema
          :))))))))))))))) avoglia a seguì gli
          howto e toglie o mette gli asterischi da
          quel file che sta sotto /etc/pass
          qualcosa... alla fine abbiamo dovuto
          riformattare tutto e iniziare da capo, e
          quindi rinunciare ai servizi LDAP...Se sei una pippa come sistemista, temo che la colpa non sia imputabile a linux.
        • Anonimo scrive:
          Re: Allora come se lo spiega...
          - Scritto da: Anonimo
          Provate ad attivare i servizi LDAP sotto
          RH3AS up3, che bello cancella tutte le
          password, pure quella di root e non si
          può più accedere al sistema
          :))))))))))))))) avoglia a seguì gli
          howto e toglie o mette gli asterischi da
          quel file che sta sotto /etc/pass
          qualcosa... alla fine abbiamo dovuto
          riformattare tutto e iniziare da capo, e
          quindi rinunciare ai servizi LDAP...Qualcuno invece ci riesce, senza compromettersi, ergo ci sono due possibilità:1) Sono dei fenomeno paranormali2) Dovreste studiare di più voi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Allora come se lo spiega...
      - Scritto da: LordBison
      Che linux è il software con il
      maggior tasso di crescita, nessun altro
      software si è mai diventato cosi
      famoso in poco tempo.
      semplicemente perchè è gratisma quanto potrà sopravvivere senza risorse?
  • Anonimo scrive:
    Se lo dice lui
    Mica qualcuno crederà davvero alle parole di Steve "Dancing Monkey" Ballmer?
    • Giambo scrive:
      Re: Se lo dice lui
      - Scritto da: Anonimo
      Mica qualcuno crederà davvero alle
      parole di Steve "Dancing Monkey" Ballmer?Basta accendere il cervello e leggere cosa dice _veramente_ la campagna "Get The Facts".Ad un certo punto si legge che Linux costa 4 volte piu' di Windows. Ma se si va' a controllare si scopre che Linux puo' costare fino a 4 volte di piu' (Quandi anche 0 volte di piu' oppure 100 volte di meno) se si decide di migrare tutta l'infrastruttura invece di fare upgrade di Windows !Quindi, il tapino che ha migrato da NT4 a Win2K e da Win2K a Win2003, nel migliore dei casi ha ancora due possibilita' di upgrade per poter pareggiare i costi rispetto ad una migrazione da NT a Linux.Questi sono i fatti di cicciobombo-Ballmer: Casi limite praticamente inesistenti nella realta' e studiati apposta da una ditta propriamente foraggiata dalla Microsoft stessa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se lo dice lui
      - Scritto da: Anonimo
      Mica qualcuno crederà davvero alle
      parole di Steve "Dancing Monkey" Ballmer?
      huauhauhahuauhuah rido ancora ora ripensando a quel video, mamma mia che razza di def****** :D:D:D:D(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Se lo dice lui
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Mica qualcuno crederà davvero
        alle

        parole di Steve "Dancing Monkey"
        Ballmer?



        huauhauhahuauhuah rido ancora ora ripensando
        a quel video, mamma mia che razza di
        def****** :D:D:D:D

        (linux)Tale video l'ho messo poco fa su una paginetta di un web server aziendale (win2k). Voglio proprio vedere chi si lamenterà e quando:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D
  • Anonimo scrive:
    Get The FUD!
    La colpa non è di Ballmer, IMHO. Quello fa il suo lavoro, per quanto squallido (markeTTing)La colpa è di chi gli crede, e poi noi ci ritroviamo con $ufficio_importante a terra perchè è arrivato Blaster/Sasser/Puffer.Rileggendo i vari thread ho letto cose che neanche voi umani... gente che afferma di poter correggere le falle dal pannello di controllo di windows (mi dite come fate per favore?), gente che pensa che il mercato desktop sia il più importante, altri che affermano con certezza che closed=sicurezza, perchè il codice non lo si conosce... e soprattutto si parla di professionisti!Secondo voi, perchè quando si va in campo professionale le quote di windows calano drasticamente? Perchè Apache è più utilizzato di IIS?
  • Anonimo scrive:
    Windows è migliore di Linux.
    Sai che scoperta................... :p (win)
    • Anonimo scrive:
      Re: Windows è migliore di Linux.
      - Scritto da: Anonimo
      Sai che scoperta...................
      :p    (win)la cosa triste è che tu ci credi :)resta pure addormentato caro allocco mentre il mondo attorno a te si sveglia...(linux)(apple)
  • Anonimo scrive:
    Brodini che Micro$oft rende sempre news
    * Micro$oft rosika come sempre e se sapesse fare bene iprodotti come sa fare moolto bene FUD a qualsiasiconcorrenza farebbe un enorme passo avanti... :|* Micro$oft, come già detto prima di me, mente sapendo dimentire. Gli aspetti di sicurezza che tanto decantano restanone + ne - gli stessi di sempre. E questo gli serve per i loroscopi futuri (Micro$oft network) nel delirante obbiettivo delcontrollo totale (che probabilmente è caro alla Nsa, o forse no)* Quando cercano di convincere che Micro$oft costa di menodi Linux, secondo me, offendono l'intelligenza altrui. * Forse l'unica cosa che avrebbero potuto dire, e non l'han detta, è che Linux rispetto a Window$ ancora non è, secondo me, superiore SOLTANTO come uso Desktop per gameplay.* Hanno una paura fottuta che prima o poi arriverà (e arriverà) il momento in cui all'acquisto di un pc NON ci sarà piu' lacertezza di appioppare SEMPRE il fottutissimo Winzozz che debba essere aggiornato di continuo senza ottenere il NORMALE miglioramento. Le $W hou$e per la sicurezza, lecompagnie telefoniche avrebbero un bell'impatto
  • Anonimo scrive:
    Ha ragione solo per metà
    E'vero che per un'azienda i costi di Linux sono più elevati, in quanto la gestione di tale sistema richiede tecnici maggiormente qualificati e quindi + costosi, per non parlare del servizio di assistenza e update (gratuito nel caso di microsoft).E' anche vero che con la service pack 2 windows ha adottato una filosofia completamente differente sul piano della sicurezza (bloccando gli eseguibili, gli script, le immagini, ed aggiungendo un firewall, seppur minimale).E' invece infondata la tesi sui brevetti, in quanto, fino ad ora, le cause intentate riguardano più Microsoft che la comunità open source.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha ragione solo per metà
      - Scritto da: Anonimo
      E'vero che per un'azienda i costi di Linux
      sono più elevati, in quanto la
      gestione di tale sistema richiede tecnici
      maggiormente qualificati e quindi + costosi,
      per non parlare del servizio di assistenza e
      update (gratuito nel caso di microsoft).Peccato che i soldi per formare tecnici su linux sono soldi spesi in formazione, quindi valori che in futuro continueranno a dare i frutti, mentre l'assistenza di microsoft no, quella è a tempo.Così ragionano i nostri capi-azienda. E i risultati poi si vedono, servizi scadenti tenuti in piedi da personale scadente.E' la stessa lungimiranza che ha il sorcio di fronte al formaggio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha ragione solo per metà
        ...Inoltre se una azienda ha qualcuno in gamba può risolversi in casa un sacco di problemi (il "mondo Linux" dà accesso a tutti i sorgenti e quindi al funzionamento interno del sistema).Con Windows anche il professionista migliore di questo mondo è costretto a rivolgersi a Microsoft... Così le aziende cercano dipendenti poco capaci che abbiano "studiato" le varie certificazioni Microsoft (e Ballmer & soci ci guadagnano anche su questo...)
    • Giambo scrive:
      Re: Ha ragione solo per metà
      - Scritto da: Anonimo
      E'vero che per un'azienda i costi di Linux
      sono più elevati, in quanto la
      gestione di tale sistema richiede tecnici
      maggiormente qualificati e quindi + costosi,Vero, ma aumenta il know-how della ditta.I corsi Microsoft, oltre ad essere piuttosto costosi, hanno una data di scadenza e devono essere rinnovati.
      per non parlare del servizio di assistenza e
      update (gratuito nel caso di microsoft).Sei sicuro ? Se volessi fare l'upgrade di un ipotetico WinXP installandoci il SP2, viene il tecnico a casa mia a farmelo gratis ?E SuSE non offre assistenza ? RedHat neppure ?
      E' anche vero che con la service pack 2
      windows ha adottato una filosofia
      completamente differente sul piano della
      sicurezza (bloccando gli eseguibili, gli
      script, le immagini, ed aggiungendo un
      firewall, seppur minimale).Sono tutte "pezze", dovrebbe cambiare alla base il suo SO.
  • Anonimo scrive:
    Per gli scettici
    la notizia non è inventata e ci mancherebbe purehttp://www.windowsfordevices.com/news/NS3240769602.html
    • Anonimo scrive:
      Re: Per gli scettici
      - Scritto da: Anonimo
      la notizia non è inventata e ci
      mancherebbe pure
      www.windowsfordevices.com/news/NS3240769602.hah beh se lo dice windowsfordevice allora
      • Anonimo scrive:
        Re: Per gli scettici
        L'immagine dei wrestlers era bellissima XDDDNotare che é Bill Gates che lotta contro Tux, e non Windows...Ovvero un'uomo che lotta contro il simbolo di una tecnologia sviluppata da diverse imprese...Fa pensare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Per gli scettici
          - Scritto da: Anonimo
          L'immagine dei wrestlers era bellissima XDDD
          Notare che é Bill Gates che lotta
          contro Tux, e non Windows...
          Ovvero un'uomo che lotta contro il simbolo
          di una tecnologia sviluppata da diverse
          imprese...
          Fa pensare.Fa pensare anche il fatto che tale sito ha copiato nome e grafica da linuxdevices.comBarone dello Zwanlandshire(linux)
  • Anonimo scrive:
    tra un po la verita sul pinguino
    cmq per rimanere a tema:pubblicita M$:Se m$ facesse un linux sarebbe in grado di venderlo a Towalds Prossimamente tecniche di controllo del mercato e indirizzamento dello stesso in una direzione voluta.Come limitare i costi, come far guadagnare un po tuttie soprattutto come avere un prodotto migliore a che spese ei rischi dell'operazione
    • Anonimo scrive:
      Re: tra un po la verita sul pinguino
      - Scritto da: Anonimo
      Se m$ facesse un linux sarebbe in grado di
      venderlo a Towalds Torvalds
  • Adriano Meis scrive:
    Piccola considerazione
    Tra i banner che stanno ruotando ora su PI ne è presente uno della Microsoft, che si prodiga a far notare come la gestione di una azienda basata su Linux non sia poi così economica. Ora, a parte la veridicità o meno dell'affermazione, io vorrei solo soffermarmi su un'altra osservazione. Se il colosso mondiale Microsoft sente la necessità di spendere dei soldi in pubblicità per screditare, o comunque per dimostrare di essere migliore del sistema operativo Linux... beh, la realtà dei fatti mi pare lampante. Linux sta pian piano crescendo nelle quote di mercato, non è certo al momento un nemico reale, ma lo divverrà. Si, lo divverrà seriamente, e la MS, visto che i soldi ora non gli mancano, ha iniziato una "guerra preventiva". Insomma, sebbene non lo ammettano, in MS qualche timore si sta mutando in vera paura. Al momento i computer vengono ancora venduti con il loro sistema operativo, e forse è questo che gli da un'enorme fetta sicura di mercato, ma da qui a dieci anni le cose potranno davvero cambiare. Se la crescita di Linux proseguirà rischiano seriamente di perdere molta della loro forza e dei loro soldi. Secondo me, più passerà il tempo più vedremo i loro sforzi per prevenire pericolose migrazioni. I tempi d'oro sono finiti. :|
    • Shuren scrive:
      Re: Piccola considerazione
      - Scritto da: Adriano Meis[Cut]
      Se il colosso mondiale Microsoft sente la
      necessità di spendere dei soldi in
      pubblicità per screditare, o comunque
      per dimostrare di essere migliore del
      sistema operativo Linux... Si chiama propaganda. Quella cosa che dopo la bomba atomica, è l'arma più potente per dichiarare, combattere, e vincere una guerra.
      • Adriano Meis scrive:
        Re: Piccola considerazione
        per dichiarare e combattere una guerra indubbiamente, ma per vincerla... è quello che sperano, certo, ma se si sono scomodati fino a questo punto significa che dovranno lottare, e già di per se questo è un evento enorme, impensabile cinque anni fa.Forse di anno in anno ci sarà sempre un po' più di concorrenza, e questo non può che far bene a tutto il settore. Come paradosso, anche Windows probabilmente ne trarrà giovamento. ;)- Scritto da: Shuren

        - Scritto da: Adriano Meis
        [Cut]

        Se il colosso mondiale Microsoft sente
        la

        necessità di spendere dei soldi
        in

        pubblicità per screditare, o
        comunque

        per dimostrare di essere migliore del

        sistema operativo Linux...

        Si chiama propaganda. Quella cosa che dopo
        la bomba atomica, è l'arma più
        potente per dichiarare, combattere, e
        vincere una guerra.;)
        • Shuren scrive:
          Re: Piccola considerazione
          - Scritto da: Adriano Meis[Cut]
          scomodati fino a questo punto significa che
          dovranno lottare, e già di per se
          questo è un evento enorme,
          impensabile cinque anni fa.Pienamente d'accordo.
          Forse di anno in anno ci sarà sempre
          un po' più di concorrenza, e questo
          non può che far bene a tutto il
          settore. Come paradosso, anche Windows
          probabilmente ne trarrà giovamento.Io spero sicuramente . :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Piccola considerazione


            Come paradosso, anche Windows

            probabilmente ne trarrà
            giovamento.

            Io spero sicuramente. :)Ma é sicuro, ne stà già traendo giovamento: la MS stà lavorando per rendere più sicuro Win.Ma sono i Wintalebani che non hanno ancora capito che la concorrenza fà aumentare il livello e la qualità del prodotto!E poi chiamano noi comunisti! Parlano come Stalin!
    • Anonimo scrive:
      Re: Piccola considerazione
      - Scritto da: Adriano Meis

      Tra i banner che stanno ruotando ora su PI
      ne è presente uno della Microsoft,
      che si prodiga a far notare come la gestione
      di una azienda basata su Linux non sia poi
      così economica. Ora, a parte la
      veridicità o meno dell'affermazione,
      io vorrei solo soffermarmi su un'altra
      osservazione.

      Se il colosso mondiale Microsoft sente la
      necessità di spendere dei soldi in
      pubblicità per screditare, o comunque
      per dimostrare di essere migliore del
      sistema operativo Linux... beh, la
      realtà dei fatti mi pare lampante.
      Linux sta pian piano crescendo nelle quote
      di mercato, non è certo al momento un
      nemico reale, ma lo divverrà. Si, lo
      divverrà seriamente, e la MS, visto
      che i soldi ora non gli mancano, ha iniziato
      una "guerra preventiva". Insomma, sebbene
      non lo ammettano, in MS qualche timore si
      sta mutando in vera paura. Al momento i
      computer vengono ancora venduti con il loro
      sistema operativo, e forse è questo
      che gli da un'enorme fetta sicura di
      mercato, ma da qui a dieci anni le cose
      potranno davvero cambiare. Se la crescita di
      Linux proseguirà rischiano seriamente
      di perdere molta della loro forza e dei loro
      soldi. Secondo me, più passerà
      il tempo più vedremo i loro sforzi
      per prevenire pericolose migrazioni. I tempi
      d'oro sono finiti. :|Bene, nel tuo conscio credi che quel banner non ti abbia scalfito più di tanto, ma in realtà studi sui cani di pavlov dimostrano il contrario.
      • reflection scrive:
        [OT] Re: Piccola considerazione
        - Scritto da: Anonimo
        Bene, nel tuo conscio credi che quel banner
        non ti abbia scalfito più di tanto,
        ma in realtà studi sui cani di pavlov
        dimostrano il contrario.Non ho capito, lui vede il banner e inizia a produrre saliva?Ma Pavlov lo sai che non c'entra con Nedved?Poi sui "CANI DI PAVLOV"... Pavlov ha studiato i suoi di cani, non e' che poi dopo che e' morto altri li hanno studiati...Sono allibito :D
      • Adriano Meis scrive:
        Re: Piccola considerazione
        ehehehe forse hai ragione :) ma forse, non essendo un cane, ha avuto l'effetto contrario. Tanto viene sminuito Linux, tanto aumenta la mia considerazione nei suoi confronti. Vedere una delle multinazionali più grandi e ricche del mondo iniziare un poco ad agitarsi, significa che quegli "smanettoni" della comunità open-souce stanno facendo un buon lavoro, e questo mi rende tremendamente felice. :)Ovviamente poi il miracolo si sta costruendo non solo a grandissime persone, ma anche grazie ad ingenti finanziamenti, e forse la crescita di Linux è, solo in parte, anche la rivincita di IBM che in esso a creduto ed investito milioni di dollari già in tempi non sospetti. Comunque sia, un po' di pepe al mercato non farà male a nessuno, MS compresa.
        Bene, nel tuo conscio credi che quel banner
        non ti abbia scalfito più di tanto,
        ma in realtà studi sui cani di pavlov
        dimostrano il contrario.==================================Modificato dall'autore il 29/10/2004 1.43.28
    • Anonimo scrive:
      [OT] Re: Piccola considerazione
      - Scritto da: Adriano Meis

      Tra i banner che stanno ruotando ora su PI
      ne è presente uno della Microsoft,
      che si prodiga a far notare come la gestione
      di una azienda basata su Linux non sia poi
      così economica. Banner??? :o Quale banner?? Non vedo nessun banner su PI.... :'( Sara' per caso che ho FireFox+adblock??? Ops..... ;)Tornando al topic: ho trovato la publicita' "GetTheFUD" di M$ anche su LinuxMagazine.... certo che hanno la faccia come il c..o....P.
    • Anonimo scrive:
      Re: Piccola considerazione
      Questa affermazione non è vera di più! Quando mai hai visto Microsoft fare una cosa del genere?La Apple ha sempre fatto pubblicità contro Windows, o i sistemi Intel (vi ricordare la pessima pubblicità del Pentium II a forma di lumaca) e la MS non li ha mai cacati nemmeno di striscio, come mai ora con Linux ce l'hanno tanto......
  • midori scrive:
    Mente sapendo di mentire!
    Il risparmio sui grossi volumi è immenso, soprattutto sulle piattaforme server.Una licenza server di Windows costa una cifra immane! Se uno deve metter su un centinaio o piu' di server, spendere 150$ circa per una distribuzione GNULinux dotata di supporto, invece di 1000-1500$ è un risparmio imane!E se i server diventano 10.000? Ma ve lo immaginate Google a pagare le licenze di windows per le sue centinaia di migliaia di server?!? :) Andrebbe a mare con tutti i panni... :)ciauz midori
    • Anonimo scrive:
      Re: Mente sapendo di mentire!
      Tu parli di aziende che operano nell'IT; è ovvio che Google sviluppa un proprio sistema ottimizzato per il motore di ricerca, così come un provider si doterà di server linux gestiti internamente. Ma che mi dici della piccola e media impresa? Non tutte hanno il figlio del titolare esperto di Linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mente sapendo di mentire!
        la piccola impresa almeno in italia continua ad avere windows crakkato quindi si.... windows gli costa di meno(pagano un poveraccio che si sbobina tutti i problemi di sicurezza, oltre a fare il suo lavoro)Le medie imprese hanno ottima assistenza da parte del fornitore di linuzzo(novell, redhat,ibm....)o forse credi che le medie imprese comprino linux magazine per avere i cd dell'ultima distro?
        • Anonimo scrive:
          Re: Mente sapendo di mentire!

          o forse credi che le medie imprese comprino
          linux magazine per avere i cd dell'ultima
          distro?É una credenza diffusa... pensano che anche la IBM, quando devono creare un nuovo super computer si comprino Linux Pro sotto casa...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mente sapendo di mentire!
            Imparare ad usare linux non è difficile come sembra, ci sono corsi gratuiti su internet riviste e forum di supporto per le problematiche comuni e meno comuni.Invece per gli appassionati del pay ci sono i corsi a pagamento per imparare a gestire dei server linux. volere è potereWindows è un costoLinux un investimento in formazione, che poi ti ritornerà in termine di prestazioni delle macchine.Per tornare al discorso di ballmer sono d'accordo con quell'utente che afferma la paura di microsoft di perdere le fette del settore enterprice.Sui desktop non ci sono storie, windows è ancora il migliore l'esigenza di avere linux si avverte solo in campo professionale e dei professionisti.Linux è un prodotto professionale per professionisti e Windows è un giocattolino Semplice ma è la verità
      • Alessandrox scrive:
        Re: Mente sapendo di mentire!
        - Scritto da: Anonimo
        Tu parli di aziende che operano nell'IT;
        è ovvio che Google sviluppa un
        proprio sistema ottimizzato per il motore di
        ricerca, così come un provider si
        doterà di server linux gestiti
        internamente. Ma che mi dici della piccola e
        media impresa? Non tutte hanno il figlio del
        titolare esperto di Linux.Perche' se comprano dei server Windows glie li installa e li amministra il figlio del titolare?Credi che per amministrare un server Windows basti leggersi "anche tu amministratore in 24 ore"?In entrambi i casi si PAGA un' azienda o un professionista che fa il lavoro. PUNTO.Altrimenti ci si mette solo nei guai sia con Linux che con Windows.Ma vi fa cosi' schifo PAGARE un professionista che faccia bene il suo lavoro?Ora capisco perche' siamo il TERZO mondo dell' informatica....
        • Anonimo scrive:
          Re: Mente sapendo di mentire!
          - Scritto da: Alessandrox
          Ma vi fa cosi' schifo PAGARE un
          professionista che faccia bene il suo
          lavoro?Hai colto nel segno, ma dimentichi che siamo in ItaGLia. In ItaGLia noi ormai non mettiamo più la professionalita' al primo posto, siamo quelli de "L'arte di arrangiarsi".Linux è incompatibile con l'arte di arrangiarsi perchè le cose o le sai o non le sai. Windows è più intuitivo, una persona intelligente anche con poche conoscenze può spacciarsi per esperto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mente sapendo di mentire!
      Dimentichi che per ogni licenza server win, devi aggiungere anche le CAL ("permessi" di accesso al server), uno per ogni client del dominio che deve accedere al server (35 eur l'una, ho appena chiesto, ahime, una quotazione per upgradare le licenze...)
  • AdessoBasta scrive:
    The Real Meaning
    "Get the Fat!"Tradotto in italiano:"Beccatevi 'sto ciccione"o anche"Accàttate o'BBalmerr"
    • reflection scrive:
      Re: The Real Meaning
    • reflection scrive:
      [OT] Re: The Real Meaning
      Non capisco le policy di banning dei moderatori :sUn thread parte con una battuta divertente, io rispondo alla suddetta battuta, io vengo Xato e il post originario no... Non capisco la logica.
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Re: The Real Meaning
        - Scritto da: reflection
        Non capisco le policy di banning dei
        moderatori :s
        Un thread parte con una battuta divertente,
        io rispondo alla suddetta battuta, io vengo
        Xato e il post originario no... Non capisco
        la logica.Confermo, anche io sono stato Xato nel topic "Eccolo Steve". Mah... eppure c'è gente che secondo me fa offese ben più gravi, magari più sottili e meno esplicite, ma molto più gravi.
    • Anonimo scrive:
      Re: The Real Meaning
      hihihihi! :)Qui dentro è pieno di ciccioni pro-microcefalosoft, che difendono a spada tratta anche l'assurdo! e con pochi argomenti.. =)Diagnosi: carenza di sesso ed invidia del pene! :)
  • Anonimo scrive:
    ballmer devi morire!
  • Mechano scrive:
    Cadenza periodica
    Ormai i proclami di Micro$oft contro Linux sono diventati a cadenza periodica, seguono una roadmap esattamente come i loro prodotti.In mezzo ad un mare di successi e nuovi annunci di adozione di Linux in P.A. e aziende, oltre a tutto il buon software che viene fuori da OpenOffice.org a Firefox ecc. Ogni tanto la gente viene distratta dalle lucine colorate di Winzozz, e Linux la incuriosisce sempre di piu`.Bene il ruolo di Ballmer e gli studi di settore hanno questo scopo, evitare quanto piu` possibile queste distrazioni, di quanti starebbero per cadere in tentazione, ricordargli che potrebbero andare a spendere tanti soldi in piu`, che questi soldi sono nascosti dietro il tanto temuto TCO e menate varie.Meno male che gli utenti e clienti iniziano a farsi qualche domanda e soprattutto a vedere come sempre piu` aziende ed enti passino a Linux e la cosa sembra funzionare.Il service pack 2 di XP e` solo un'enorme pezza e la sua uscita era importante per non rendere gli utenti sempre piu` insofferenti nei confronti dei colabrodi Micro$oft.--Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Cadenza periodica

      In mezzo ad un mare di successi e nuovi
      annunci di adozione di Linux in P.A. e
      aziende, sì, ma il mercato consumer, lo zoccolo duro di windows, è ancora saldamente nelle mani di Ms.

      Il service pack 2 di XP e` solo un'enorme
      pezza e la sua uscita era importante per non
      rendere gli utenti sempre piu` insofferenti
      nei confronti dei colabrodi Micro$oft.però è una pezza che non va sottovalutata dalla concorrenza di microsoft
      • Anonimo scrive:
        Re: Cadenza periodica
        ma è una pezza che fa fare un passetto in avanti a windows quando certe cose la concorrenza le ha già da anni....con questa pezza, importantissima (per carità!!), win resta cmq anni luce indietro sulla sicurezza e ci resterà fin quando continuerà a stare aggrappata ai suoi dinosauri moribondi!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Cadenza periodica
      anche i tuoi post propagandistici hanno cadenza periodica...
      • Mechano scrive:
        Re: Cadenza periodica
        - Scritto da: Anonimo
        anche i tuoi post propagandistici hanno
        cadenza periodica...Io non propagando. Semmai denigro, un'azienda truffaldina e un prodotto commerciale scadente.E Winzozz e` un prodotto commerciale scadente.--Mr. Mechano
        • Anonimo scrive:
          Re: Cadenza periodica
          - Scritto da: Mechano

          - Scritto da: Anonimo

          anche i tuoi post propagandistici hanno

          cadenza periodica...

          Io non propagando. Semmai denigro,
          un'azienda truffaldina e un prodotto
          commerciale scadente.
          E Winzozz e` un prodotto commerciale
          scadente.

          --
          Mr. MechanoGli sciocchi, privi di intendimento, vanno con se stessi come un nemico, compiendo azioni cattive che portano frutti amari.
  • Anonimo scrive:
    ne ha ben donde di siffatte ciufole
    forse
  • AdessoBasta scrive:
    Ma glielo ha mai spiegato nessuno?
    Che se evitassero di fare tanti commenti cretini:s, dichiarazioni ridicole:|, costatazioni incredibili:o con aggiunta di dare l'impressione di cagarsi addosso:'(...e pensassero invece a come reggere la concorrenza, continuando a migliorare il loro prodotto e il supporto, seguendo la strada delle idee buone e dei programmatori ottimi, piuttosto che quella dei chairman cazzuti che fanno dichiarazioni inutili e strampalate e che zompano sul palco come scimmie (vedi video di Ballmer in rete) nella speranza di ingraziarsi i favori degli astanti come farebbe il peggiore dei multi-level marketing o Vanna Marchi nel tentativo di vendere le cremine per la pancia, forse starebbero piu simpatici a tutti, perfino ai linuxari(linux), o no?:$
    • Adriano Meis scrive:
      Re: Ma glielo ha mai spiegato nessuno?
      ma lo faranno, non ti preoccupare, lo faranno. Sarà un evento del tutto naturale, portato da una necessità di sopravvivenza... a patto che nel settore torni ad esserci una REALE concorrenza. Per il bene di tutti c'è da sperare che l'avanzata di Linux prosegui. Magari le azioni della MS varranno un po' di meno, ma i loro sistemi operativi sicuramente un po' di più.- Scritto da: AdessoBasta
      [...]
      pensassero invece a come reggere la
      concorrenza, continuando a migliorare il
      loro prodotto e il supporto, seguendo la
      strada delle idee buone e dei programmatori
      ottimi, [...]
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma glielo ha mai spiegato nessuno?
        - Scritto da: Adriano Meis
        Per il bene di tutti c'è da sperare
        che l'avanzata di Linux prosegui.Hai la congiuntivite?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma glielo ha mai spiegato nessuno?
      Spiegare?A un'aggeggio come la Microsoft?Non ha un sistema nervoso centrale, ergo non puo` ascoltare.Non c'e` vita intelligente, dietro... ;)Se no avrebbero favorito la modularita` al posto dell'integrazione spinta, e se no o non avrebbero inventato gli ActiveX o, prima di renderli disponibili, avrebbero controllato e ricontrollato che non potessero essere usati in modo malizioso, se no non avrebbero fatto intepretare qualsiasi tag html da Outlook, e se lo avessero fatto non avrebbero permesso l'uso di , e altre tag che possono (e hanno potuto) causare l'esecuzione in automatico di allegati eseguibili, solo facendo l'anteprima, o quanto meno non avrebbero lasciato come opzione di default la visualizzazione di un'anteprima, e cosi` via e cosi` discorrendo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma glielo ha mai spiegato nessuno?
        - Scritto da: Alex¸tg
        Non c'e` vita intelligente, dietro... ;)...se no, il bel giorno che la Compaq se ne uscì con i suoi 386 (i più veloci del mondo, e lo rimasero per un bel pezzo), avrebbero detto "Va bene signori, finora abbiamo scherzato... ora prepariamo subito un vero DOS a 32 bit con la gestione incorporata del pmode, il BIOS virtuale, le macchine x86, l'indirizzamento lineare, un nuovo filesystem e addio 640k per tutti". Shell sostituibile e file manager grafico opzionale, come Dio comanda, per quelli a cui stava un po' stretto NC, stack TCP/IP come quello del ROMDOS, e via pedalare. Con buona pace della backward compatibility, e con un po' di sforzo dei vari produttori di applicazioni (che all'epoca erano 4 gatti), la command line a 32 bit avrebbe fatto slittare l'uscita di windows 95 al 2005...
  • Anonimo scrive:
    Tra poco Ballmer sarà povero...!!!
    HHhahhahahhahahaha !!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Linux Get the facts
    Kernel 2.6,gnome 2.8,evolution 2.2 ,mono,firefox/mozillaxul,open office,python - perl - cpochi cazzi,linux è una piattaforma ideale perlo smanettone lo studente la segretaria il programmatoreil ragazzino la casalinga i film ecc ecc.windows non ha standard poggia su codice osceno (Programmate voi con le MFC o le API Win )fa venire il latte alla palle e non è per niente divertente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux Get the facts
      - Scritto da: Anonimo
      windows non ha standard poggia su codice
      osceno (Programmate voi con le MFC o le API
      Win )
      fa venire il latte alla palle e non è
      per niente divertente.
      Confermo. Al lavoro si sta iniziando anche noi a "shrinkare" le partizioni WinXP per fare dei dual boot Linux. Pian piano si pensa di abbandonare per sempre Win. A casa gia' tutti i programmatori usano Linux e lo conoscono, il problema maggiore sara' solo farlo digerire anche alle segretarie, ma vedremo.Io sono contento.Non e' male lavorare in Linux per sviluppare PHP e altro, e se serve Win fargli fare il boot dentro una VmWare e usarlo da li.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux Get the facts
      - Scritto da: Anonimo
      Kernel 2.6,gnome 2.8,evolution 2.2
      ,mono,firefox/mozilla
      xul,open office,python - perl - c

      pochi cazzi,linux è una piattaforma
      ideale per
      lo smanettone lo studente la segretaria il
      programmatore
      il ragazzino la casalinga i film ecc ecc.

      windows non ha standard poggia su codice
      osceno (Programmate voi con le MFC o le API
      Win )
      fa venire il latte alla palle e non è
      per niente divertente.Cosa da evitare assolutamente, meglio GTK, QT o wxWindows ad esempio
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux Get the facts
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Kernel 2.6,gnome 2.8,evolution 2.2

        ,mono,firefox/mozilla

        xul,open office,python - perl - c



        pochi cazzi,linux è una
        piattaforma

        ideale per

        lo smanettone lo studente la segretaria
        il

        programmatore

        il ragazzino la casalinga i film ecc
        ecc.



        windows non ha standard poggia su
        codice

        osceno (Programmate voi con le MFC o le
        API

        Win )

        fa venire il latte alla palle e non
        è

        per niente divertente.

        Cosa da evitare assolutamente, meglio GTK,
        QT o wxWindows ad esempioBeh, neanche queste sono un granche' come librerie. Spero che le VCF arrivino presto a buon punto perche' quelle sono tra le pochissime librerie per c++ decenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux Get the facts
      quoto assolutamente, nessun programmatore di intelligenza normale che abbia provato a programmare gui o grafico sotto windows e sotto linux puo' dire che e' meglio windows.inoltre programmi come firefox spaventano positivamente, dato che persino alla versione 0.9 funzionano miliardi di volte meglio di explorer.sfortunatamente la manipolazione e l'encoding di video non e' il massimo, quanto a varieta' e comodita' d'uso dei programmi..oltre alla questione giochi, vabbeh.. cmque io ho comprato alcuni giochi loki (alpha centauri..) e hanno sempre funzionato da dio.basta non avere distribuzioni troppo retro' o esotiche. se uno utilizza SuSE, mandrake o red hat non potra' mai avere grossi problemi.
  • Anonimo scrive:
    Numero di bugs totali windows-linux?!?
    E che paragone è? Su una distro linux trovi tonnellate di software... su windows ci stanno quattro programmi in croce, IE, Outlook, il Media Player e la calcolatrice...Facciamo il confronto ad esempio tra IE e Konqueror (tanto per dirne una).Ballmer è veramente alla frutta, almeno Gates quando parla di linux distingue e parla solo del kernel...
    • CalicoJack scrive:
      Re: Numero di bugs totali windows-linux?
      - Scritto da: Quelo
      E che paragone è?

      Su una distro linux trovi tonnellate di
      software... su windows ci stanno quattro
      programmi in croce, IE, Outlook, il Media
      Player e la calcolatrice...

      Facciamo il confronto ad esempio tra IE e
      Konqueror (tanto per dirne una).

      Ballmer è veramente alla
      frutta, almeno Gates quando parla di linux
      distingue e parla solo del kernel...
      Che ti aspettavi da chi programma ancora in basic?
    • Anonimo scrive:
      Re: Numero di bugs totali windows-linux?!?
      nooooooooooo c'è pure spider(il solitario)!!!E notepad...e figurati(non vorrei dire ca$$ate) che hanno trovato problemi di sicurezza pure li!
      • Anonimo scrive:
        Re: Numero di bugs totali windows-linux?
        - Scritto da: Anonimo
        nooooooooooo c'è pure spider(il
        solitario)!!!
        E notepad...e figurati(non vorrei dire
        ca$$ate) che hanno trovato problemi di
        sicurezza pure li!Ci sono problemi di sicurezza persino nel salvaschermo, se é per quello... (xp lo avvia senza controllare se sia proprio lui, quindi puoi fregare il login cambiando il salvaschermo con un'altro programma).
    • Anonimo scrive:
      Re: Numero di bugs totali windows-linux?
      - Scritto da: Quelo
      E che paragone è?

      Su una distro linux trovi tonnellate di
      software... su windows ci stanno quattro
      programmi in croce, IE, Outlook, il Media
      Player e la calcolatrice...Ci stavo pensando pure io...Facciano un confronto Windows+Office+tool per sviluppo+server+altri programmi contro distro linux(Mandrake su 5 cd, tipo), se proprio vogliono fare qualcosa di serio.Ma ho il dubbio che non vogliono fare qualcosa di serio...Comunque é simpatico: quando installi win su un desktop devi rifornirti di programmi (piratati, per lo più), mentre con una distro trovi già da fare una scelta (mplayer o xine? OOo o KWrite etc?)...Tecnicamente in questo modo la pirateria sw dovrebbe diminuire!!! O_O
      • Anonimo scrive:
        Re: Numero di bugs totali windows-linux?

        mentre con una distro trovi già da
        fare una scelta (mplayer o xine? OOo o
        KWrite etc?)...quelle le chiami applicazioni serie? Ci sono tante utility, ma nulla di veramente corposo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Numero di bugs totali windows-linux?
          - Scritto da: Anonimo

          mentre con una distro trovi già
          da

          fare una scelta (mplayer o xine? OOo o

          KWrite etc?)...

          quelle le chiami applicazioni serie? Ci sono
          tante utility, ma nulla di veramente
          corposo.Perchè parlate di cose che non conoscete?Mplayer e Xine non sono utility, sono dei player audio/video.Ooo può non piacerti ma è una suite office, e direi che è abbastanza corposa: non gli manca niente rispetto a MS Office.Kwrite è paragonabile al notepad: non sarà il programma del secolo, fa il suo, se li vuoi ci sono emacs, vim, etc. che invece fanno cose molto avanzate.
  • CalicoJack scrive:
    Nel TCO...
    ...ha anche conteggiato i costi derivati da falle tipo quella di SQL Server che ha paralizzato le poste italiane e tante altre aziende nel mondo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Nel TCO...
      - Scritto da: CalicoJack
      ...ha anche conteggiato i costi derivati da
      falle tipo quella di SQL Server che ha
      paralizzato le poste italiane e tante altre
      aziende nel mondo?Hai qualche alternativa di qualche database che supporti le distributed transactions, che non sia oracle?
      • CalicoJack scrive:
        Re: Nel TCO...
        - Scritto da: Anonimo

        Hai qualche alternativa di qualche database
        che supporti le distributed transactions,
        che non sia oracle?Che c'entra Oracle? sto parlando di quel giocattolo di sql server mica di un database serio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Nel TCO...


          Hai qualche alternativa di qualche database

          che supporti le distributed transactions,

          che non sia oracle?

          Che c'entra Oracle? sto parlando di quel
          giocattolo di sql server mica di un database
          serio.Complimenti hai appena dimostrato di saperne di sistemi per la gestione di basi di dati meno di quello che ha fatto il post precedente.A studiare va
      • Anonimo scrive:
        Re: Nel TCO...
        sihttp://www.mysql.com/products/cluster/adesso ?che ti serve r ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Nel TCO...
          - Scritto da: Anonimo
          si
          www.mysql.com/products/cluster /

          adesso ?
          che ti serve r ?Supporta le transazioni distribuite come avevo chiesto?queste per interdercihttp://www.archesis.it/white/oracle/2pc.htmLa difficolta' nelle transazioni distribuiteLa normale gestione delle transazioni non e' sufficiente quando si effettuano transazioni distribuite.L'applicazione effettua una modifica sulla base dati A, quindi effettua una modifica sulla base dati B, a questo punto desidera confermare entrambe le operazioni.A questo punto un semplice messaggio di Commit non consente una gestione corretta della transazione distribuita. Infatti e' possibile che una delle due banche dati, per una qualsiasi ragione, sia stata posta fuori linea dopo l'avvenuta modifica dei dati, e l'operazione di commit eseguita sull'altra banca dati porterebbe ad una situazione inconsistente. insomma mai sentito parlare di xa?
      • Anonimo scrive:
        Re: Nel TCO...
        - Scritto da: Anonimo
        Hai qualche alternativa di qualche database
        che supporti le distributed transactions,
        che non sia oracle?MySQL nella versione Max.Ma anche Firebird (versione libera del db di Inprise).Poi sempre paragonabile a Oracle c'e' DB2.E PostgreeSQL sta crescendo bene ed e' potente e robusto.Non c'e' che l'imbarazzo della scelta ma soprattutto ognuno di quegli altri ha una versione Linux.Io credo che entro 3-4 anni, come aveva previsto un'azienda di studi di settore, Micro$oft si trovera' a dover fare il porting di molto software su Linux...Ed e' quello che si spera dovrebbe accadere, togliere a M$ il monopolio dei sistemi operativi e ridurla a software house generica. Allora si che ci sara' un enorme passo avanti evolutivo per il mondo dell'informatica in genere.
        • Anonimo scrive:
          Re: Nel TCO...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Hai qualche alternativa di qualche
          database

          che supporti le distributed
          transactions,

          che non sia oracle?

          MySQL nella versione Max.
          Ma anche Firebird (versione libera del db di
          Inprise).
          Poi sempre paragonabile a Oracle c'e' DB2.
          E PostgreeSQL sta crescendo bene ed e'
          potente e robusto.Non ci siamo capiti non ho chiesto le transazioni semplicibegin transactionend transaction;ma questehttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=785905http://www.cs.umb.edu/cs634/ora9idocs/server.920/a96521/ds_txns.htmUPDATE scott.dept@hq.us.acme.com SET loc = 'REDWOOD SHORES' WHERE deptno = 10;UPDATE scott.emp SET deptno = 11 WHERE deptno = 10;UPDATE scott.bldg@maint.us.acme.com SET room = 1225 WHERE room = 1163;COMMIT;questa è una transazione distribuita.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nel TCO...
            innanzitutto perchè escludere oracle?il fatto che ms sql ha una feauture che a te serve non significa che quella feauture serva a tutti.ad esempio per il mio applicativo fornire la licenza sorgente del db è un vantaggio perchè metti il caso che io chiuda il cliente rimane più tutelato.se hai tu hai clienti a cui questa tutela non interessa, vorrà dire che avremo clienti diversiquello che probabilmente ti sta sulle scatole che il mio modello di business è diverso al tuo, solo che se il mio mi permette di sopravvivere se tu hai una grossa di mercato ed io una piccola, se invecie succede il contrario il tuo modello di businnes non funziona più e quindi chiudi- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            Hai qualche alternativa di qualche

            database


            che supporti le distributed

            transactions,


            che non sia oracle?



            MySQL nella versione Max.

            Ma anche Firebird (versione libera del
            db di

            Inprise).

            Poi sempre paragonabile a Oracle c'e'
            DB2.

            E PostgreeSQL sta crescendo bene ed e'

            potente e robusto.

            Non ci siamo capiti non ho chiesto le
            transazioni semplici
            begin transaction
            end transaction;

            ma queste
            punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=785905

            www.cs.umb.edu/cs634/ora9idocs/server.920/a96
            UPDATE scott.dept@hq.us.acme.com
            SET loc = 'REDWOOD SHORES'
            WHERE deptno = 10;
            UPDATE scott.emp
            SET deptno = 11
            WHERE deptno = 10;
            UPDATE scott.bldg@maint.us.acme.com
            SET room = 1225
            WHERE room = 1163;
            COMMIT;

            questa è una transazione distribuita.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nel TCO...

      ...ha anche conteggiato i costi derivati da
      falle tipo quella di SQL Server che ha
      paralizzato le poste italiane e tante altre
      aziende nel mondo?Certo che sei proprio un genio... da quando in qua i costi derivanti dall'incapacità di chi gestisce i sistemi si imputa ai prodotti?
      • Anonimo scrive:
        Re: Nel TCO...
        - Scritto da: Anonimo

        ...ha anche conteggiato i costi
        derivati da

        falle tipo quella di SQL Server che ha

        paralizzato le poste italiane e tante
        altre

        aziende nel mondo?

        Certo che sei proprio un genio... da quando
        in qua i costi derivanti
        dall'incapacità di chi gestisce i
        sistemi si imputa ai prodotti?NON sono l'autore del post cui ti riferisci, però un commento lo faccio comunque:Se a causa della rottura del semiasse, difettoso di fabbrica senza che tu lo sapessi,della tua vettura subisci un incidente la responsabilità E' anche di chi costruisce il semiasse...Il paragone vale anche nel campo del software: se questo contiene delle falle di cui tu ignori l'esistenza e queste falle causano problemi alla tua azienda, chi ti ha fornito il software anche se continuerò a dire che è colpa di chi amministra il sistema, E', almeno moralmente :@, responsabile del costo da te sostenuto per rimediare ai danni causati da una cosa che tu ignoravi avesse tale difetto.Qualche avvocato civilista riconoscerà in questo il cosidetto "vizio nascosto" fonte di risarcimenti per chi subisce il danno (lo so dimostrandolo..:( )....
        • Anonimo scrive:
          Re: Nel TCO...

          NON sono l'autore del post cui ti riferisci,
          però un commento lo faccio comunque:
          Se a causa della rottura del semiasse,
          difettoso di fabbrica senza che tu lo
          sapessi,della tua vettura subisci un
          incidente la responsabilità E' anche
          di chi costruisce il semiasse...
          Il paragone vale anche nel campo del
          software: se questo contiene delle falle di
          cui tu ignori l'esistenza e queste falle
          causano problemi alla tua azienda, chi ti ha
          fornito il software anche se
          continuerò a dire che è colpa
          di chi amministra il sistema, E', almeno
          moralmente :@, responsabile del costo da te
          sostenuto per rimediare ai danni causati da
          una cosa che tu ignoravi avesse tale
          difetto.
          Qualche avvocato civilista
          riconoscerà in questo il cosidetto
          "vizio nascosto" fonte di risarcimenti per
          chi subisce il danno (lo so
          dimostrandolo..:( )....peccato che nel campo del software la responsabilità sia limitata, peccato che il software senza difetti sia praticamente impossibile da realizzare (a meno di triviali implementazioni), peccato che se dovessimo applicare anche solo gli standard minimi di qualità che si applicano nei sistemi life critical il software avrebbe costi stellari
          • Anonimo scrive:
            Re: Nel TCO...
            - Scritto da: Anonimo

            NON sono l'autore del post cui ti
            riferisci,

            però un commento lo faccio
            comunque:

            Se a causa della rottura del semiasse,

            difettoso di fabbrica senza che tu lo

            sapessi,della tua vettura subisci un

            incidente la responsabilità E'
            anche

            di chi costruisce il semiasse...

            Il paragone vale anche nel campo del

            software: se questo contiene delle
            falle di

            cui tu ignori l'esistenza e queste falle

            causano problemi alla tua azienda, chi
            ti ha

            fornito il software anche se

            continuerò a dire che è
            colpa

            di chi amministra il sistema, E', almeno

            moralmente :@, responsabile del costo
            da te

            sostenuto per rimediare ai danni
            causati da

            una cosa che tu ignoravi avesse tale

            difetto.

            Qualche avvocato civilista

            riconoscerà in questo il
            cosidetto

            "vizio nascosto" fonte di risarcimenti
            per

            chi subisce il danno (lo so

            dimostrandolo..:( )....

            peccato che nel campo del software la
            responsabilità sia limitata, peccato
            che il software senza difetti sia
            praticamente impossibile da realizzare (a
            meno di triviali implementazioni), peccato
            che se dovessimo applicare anche solo gli
            standard minimi di qualità che si
            applicano nei sistemi life critical il
            software avrebbe costi stellariPeccato che qualcuno sbandieri ai quattro venti che il suo software E' il migliore in assoluto rispetto ad altri: Una tale affermazione E' una assunzione di responsabilità a prescindere, quindi non si lamenti se poi tutti lo abbandonano!:)8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Nel TCO...
      linux ha piu' bug, pero' i server down sono sempre quelli windows, chissa' come mai..
  • Anonimo scrive:
    se e' cosi' migliore..
    perche' fare tanti studi e ricerche e spendere dei soldi per fare vedere che e' meglio?basterebbe la certezza che lo fosse...
    • Anonimo scrive:
      Re: se e' cosi' migliore..
      davanti al prezzo di linux (zero) cosa vuoi dire scusa?c'è gente che compra robaccia al supermercato perchè economica e dicono che è oro. Vai invece a compra la frutta fresca vedi come costa. Ma chi non se la permette dice che le vitamine C del buondì sono migliori di una sana arancia
      • Anonimo scrive:
        Re: se e' cosi' migliore..
        - Scritto da: Anonimo
        davanti al prezzo di linux (zero) cosa vuoi
        dire scusa?
        c'è gente che compra robaccia al
        supermercato perchè economica e
        dicono che è oro. Altra gente invece si compra XP, si mette in rete e dopo un minuto gli arriva un bel messaggino di NT Authority System che lo avvisa che deve riavviare.Get the facts!Dimmi quello che vuoi, che windows è più bello, è più comodo, questo è cmq soggettivo, ma non puoi dirmi che è più sicuro, come dice Ballmer. E' palese a tutti il contrario!
        • Anonimo scrive:
          Re: se e' cosi' migliore..
          in futuro potrò togliermi uno sfizio: linux diffuso più di windows. Quando arriverà quel giorno, quando milioni di persone avranno interesse a creare virus e scovare falle in linux ne riparleremo. La mia paura è che se linux fosse messo sotto le mani di milioni di persone inizierebbero a comparire i difetti. Ce ne accorgeremo piano piano. Oggi linux è usato da persone molto più preparate di quelle che usano windows (questo è vero). Gente che sa che non deve andare a modificare certe opzioni e che non cascherà mai nelle trappole di dialer e robaccia simile. Io sono un utente windows XP preparato. Gestisco i servizi dal pannello dell'amministratore da cui intervengo anche per sistemare la falla del NT authoring. Non prendo virus, riesco ad evitare i dialer e windows mi rimane sempre pulito. Ci riesco perchè conosco bene windows e come un'automobile so fare le piccole manutenzioni che lo mantengono perfettamente funzionante. Tu usi linux e sarai come me, saprai installare i complicati driver per linux e gestire le cose dalla shell. Entrambi i nostri sistemi sono puliti e funzionanti. L'unica differenza è che a linux non si avvicinano quelli che sotto win pensano che per copiare un gioco basta copiare il collegamento sul desktop su un cd e darlo ad un amico
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo
            L'unica
            differenza è che a linux non si
            avvicinano quelli che sotto win pensano che
            per copiare un gioco basta copiare il
            collegamento sul desktop su un cd e darlo ad
            un amicoSarebbe da ROTFL se non fosse per il fatto che io mi son visto recapitare più volte dai clienti email con allegati .lnk.... vagli a spiegare tutte le volte come si allega un file...
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo
            in futuro potrò togliermi uno sfizio:
            linux diffuso più di windows. Quando
            arriverà quel giorno, quando milioni
            di persone avranno interesse a creare virus
            e scovare falle in linux ne riparleremo. La
            mia paura è che se linux fosse messo
            sotto le mani di milioni di persone
            inizierebbero a comparire i difetti.Scusa, ma senza far polemica mi sembra che liquidi la questione in maniera troppo semplicistica, come se linux e windows in fondo fossero simili: ad esempio un utente normale su linux non può autorizzare nuove connessioni, come accade con i dialer, tanto per dirne una.Sicuro che sia solo la diffusione? Allora perchè Apache, pur essendo più diffuso di IIS, non ha mai avuto bestiaccie tipo SQLSlammer o CodeRed?
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Quelo
            - Scritto da: Anonimo

            in futuro potrò togliermi uno
            sfizio:

            linux diffuso più di windows.
            Quando

            arriverà quel giorno, quando
            milioni

            di persone avranno interesse a creare
            virus

            e scovare falle in linux ne
            riparleremo. La

            mia paura è che se linux fosse
            messo

            sotto le mani di milioni di persone

            inizierebbero a comparire i difetti.

            Scusa, ma senza far polemica mi sembra che
            liquidi la questione in maniera troppo
            semplicistica, come se linux e windows in
            fondo fossero simili: ad esempio un utente
            normale su linux non può autorizzare
            nuove connessioni, come accade con i dialer,
            tanto per dirne una.

            Sicuro che sia solo la diffusione? Allora
            perchè Apache, pur essendo più
            diffuso di IIS, non ha mai avuto bestiaccie
            tipo SQLSlammer o CodeRed?Non può... perchè secondo te il codice è così perfetto ? Oltretutto pubblico e quindi chiunque volesse trovare falle potrebbe farlo; mentre per Windows visto che il codice è privato e non pubblico c'è qualcuno che fa in modo che le informazioni per aprire le falle diventino disponibili, per logica...Se Linux fosse diffuso vedresti una marea di demoni nel sistema attivarsi come super-users e fare quello che gli pare e piace. Non pensare che perchè NT è della Microsoft sia tecnicamente mediocre. Microsoft non ha inventato nulla, ha appiccicato sopra al VMS il vecchio codice Win32s che aveva modificandolo nel tempo. Ha rimosso da VMS tutto quello che era simile a Unix o quasi (per questo la shell è monca) ed ha tirato fuori NT. Ma alla base resta VMS che ha un'architettura non tanto dissimile da Unix, tanto che nacque come contendente del mercato di fascia alta contro i vari Unix tipo AIX di IBM.
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            quindi se prendi dell'ottimo pate' e ci metti della cacca hai un piatto eccellente perche' una delle materie prime era OK...non invitarmi a cena ;-)ps hai visto che solo ora win reintroduce il freeze che pure era presente in VMS ?- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Quelo

            - Scritto da: Anonimo


            in futuro potrò togliermi
            uno

            sfizio:


            linux diffuso più di
            windows.

            Quando


            arriverà quel giorno, quando

            milioni


            di persone avranno interesse a
            creare

            virus


            e scovare falle in linux ne

            riparleremo. La


            mia paura è che se linux
            fosse

            messo


            sotto le mani di milioni di persone


            inizierebbero a comparire i
            difetti.



            Scusa, ma senza far polemica mi sembra
            che

            liquidi la questione in maniera troppo

            semplicistica, come se linux e windows
            in

            fondo fossero simili: ad esempio un
            utente

            normale su linux non può
            autorizzare

            nuove connessioni, come accade con i
            dialer,

            tanto per dirne una.



            Sicuro che sia solo la diffusione?
            Allora

            perchè Apache, pur essendo
            più

            diffuso di IIS, non ha mai avuto
            bestiaccie

            tipo SQLSlammer o CodeRed?

            Non può... perchè secondo te
            il codice è così perfetto ?
            Oltretutto pubblico e quindi chiunque
            volesse trovare falle potrebbe farlo; mentre
            per Windows visto che il codice è
            privato e non pubblico c'è qualcuno
            che fa in modo che le informazioni per
            aprire le falle diventino disponibili, per
            logica...

            Se Linux fosse diffuso vedresti una marea di
            demoni nel sistema attivarsi come
            super-users e fare quello che gli pare e
            piace.
            Non pensare che perchè NT è
            della Microsoft sia tecnicamente mediocre.
            Microsoft non ha inventato nulla, ha
            appiccicato sopra al VMS il vecchio codice
            Win32s che aveva modificandolo nel tempo. Ha
            rimosso da VMS tutto quello che era simile a
            Unix o quasi (per questo la shell è
            monca) ed ha tirato fuori NT.
            Ma alla base resta VMS che ha
            un'architettura non tanto dissimile da Unix,
            tanto che nacque come contendente del
            mercato di fascia alta contro i vari Unix
            tipo AIX di IBM.
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo....
            e robaccia simile. Io sono un utente windows
            XP preparato. Gestisco i servizi dal
            pannello dell'amministratore da cui
            intervengo anche per sistemare la falla del
            NT authoring. Non prendo virus, riesco ad
            evitare i dialer e windows mi rimane sempre
            pulito. Ci riesco perchè conosco bene
            windows e come un'automobile so fare le
            piccole manutenzioni che lo mantengono
            perfettamente funzionante. Tu usi linux e
            sarai come me, saprai installare i
            complicati driver per linux e gestire le
            cose dalla shell. Entrambi i nostri sistemi
            sono puliti e funzionanti. L'unicaPotresti anche aver ragione. Se ben utilizzati probabilmente i due sistemi hanno una sicurezza paragonabile. Però non tieni conto di due fatti strettamente legati:1) Windows viene pubblicizzato come sistema sicuro che anche le casalinghe di Voghera possono utilizzare. Invece è sicuro solo se lo sai utilizzare bene. Esattamente come Linux che per utilizzarlo lo devi conoscere.2) Di default Windows è un colabrodo. Sta all'utente renderlo sicuro. Se l'utente non lo sa usare allora il sistema rimane insicuro. Invece sarebbe stato mille volte meglio un approccio come Unix, dove il sistema è sicuro di default e sta all'utente semmai capire come prendersi eventuali rischi calcolati. La conseguenza è che Unix e Linux spingono alla conoscenza, mentre Windows troppo spesso spinge all'ignoranza.
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo
            in futuro potrò togliermi uno sfizio:
            linux diffuso più di windows. Quando
            arriverà quel giorno, quando milioni
            di persone avranno interesse a creare virus
            e scovare falle in linux ne riparleremo. La
            mia paura è che se linux fosse messo
            sotto le mani di milioni di persone
            inizierebbero a comparire i difetti. Ce ne
            accorgeremo piano piano. Oggi linux è
            usato da persone molto più preparate
            di quelle che usano windows (questo è
            vero). Gente che sa che non deve andare a
            modificare certe opzioni e che non
            cascherà mai nelle trappole di dialer
            e robaccia simile. Io sono un utente windows
            XP preparato. Gestisco i servizi dal
            pannello dell'amministratore da cui
            intervengo anche per sistemare la falla del
            NT authoring. Non prendo virus, riesco ad
            evitare i dialer e windows mi rimane sempre
            pulito. Ci riesco perchè conosco bene
            windows e come un'automobile so fare le
            piccole manutenzioni che lo mantengono
            perfettamente funzionante. Tu usi linux e
            sarai come me, saprai installare i
            complicati driver per linux e gestire le
            cose dalla shell. Entrambi i nostri sistemi
            sono puliti e funzionanti. L'unica
            differenza è che a linux non si
            avvicinano quelli che sotto win pensano che
            per copiare un gioco basta copiare il
            collegamento sul desktop su un cd e darlo ad
            un amicoNo, scusa, che faresti tu ? Risolvi le falle dell' NT authoring/RPC dal pannello dell'amministratore ? :sChe fai, riscrivi a mano le DLL prima ancora escano gli hotfix ufficiali per sostituirle ? :(Ma per favore ! Ma è possibile che i forum siano pieni di gente esaltata che, tanto presa a pavoneggiarsi, neppure si accorge delle stupidaggini che scrive nel farlo ?Mah! :(
        • Anonimo scrive:
          Re: se e' cosi' migliore..
          - Scritto da: Quelo
          - Scritto da: Anonimo

          davanti al prezzo di linux (zero) cosa
          vuoi

          dire scusa?

          c'è gente che compra robaccia al

          supermercato perchè economica e

          dicono che è oro.

          Altra gente invece si compra XP, si mette in
          rete e dopo un minuto gli arriva un bel
          messaggino di NT Authority System che lo
          avvisa che deve riavviare.

          Get the facts!

          Dimmi quello che vuoi, che windows è
          più bello, è più
          comodo, questo è cmq soggettivo, ma
          non puoi dirmi che è più
          sicuro, come dice Ballmer. E' palese a tutti
          il contrario!Se Linux fosse diffuso accadrebbe anche con Linux. E' solo perchè nessuno ha necessità di farlo perchè gli utenti Linux già sono pochi e meno ancora sono quelli che pagherebbero per software antivirus e software firewall...Gli utenti intelligenti si mettono un firewall hardware comunque.Le aziende usano firewall hardware da molto prima che Linux esistesse come scopiazzatura di Unix. Le aziende prima di Linux usavano esclusivamente sistemi Unix, Sun, SCO, VMS ed avevano comunque firewall hardware per le loro reti.
        • Anonimo scrive:
          Re: se e' cosi' migliore..
          - Scritto da: Quelo
          Altra gente invece si compra XP, si mette in
          rete e dopo un minuto gli arriva un bel
          messaggino di NT Authority System che lo
          avvisa che deve riavviare.
          acqua passata (troll)
      • Anonimo scrive:
        Re: se e' cosi' migliore..
        - Scritto da: Anonimo
        davanti al prezzo di linux (zero) cosa vuoi
        dire scusa?
        c'è gente che compra robaccia al
        supermercato perchè economica e
        dicono che è oro. Vai invece a compra
        la frutta fresca vedi come costa. Ma chi non
        se la permette dice che le vitamine C del
        buondì sono migliori di una sana
        aranciaC'è chi compra la frutta al supermercato e la paga cara. Però è comodo perchè la trovi ben collocata e nello stesso posto dove prendi il detersivo, i pannolini per il bambino, il latte, i biscotti, la carne, i surgelati, ecc. ecc.Invece c'è chi la frutta la prende al mercato rionale. Devi cercarla fra decine e decine di banchetti, non ci arrivi in macchina, devi fare la fila a N banchi diversi, perchè quello che ha le arance belle non ha le mele, e viceversa. Però alla fine prendi della frutta molto migliore. Ed inoltre risparmi ! Certo che però devi sbatterti un po'. Tu vuoi un sistema operativo acquistato insieme al PC del supermercato o preferisci sbatterti un po' per avere di meglio a costo inferiore ?
        • Anonimo scrive:
          Re: se e' cosi' migliore..
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          davanti al prezzo di linux (zero) cosa
          vuoi

          dire scusa?

          c'è gente che compra robaccia al

          supermercato perchè economica e

          dicono che è oro. Vai invece a
          compra

          la frutta fresca vedi come costa. Ma
          chi non

          se la permette dice che le vitamine C
          del

          buondì sono migliori di una sana

          arancia

          C'è chi compra la frutta al
          supermercato e la paga cara. Però
          è comodo perchè la trovi ben
          collocata e nello stesso posto dove prendi
          il detersivo, i pannolini per il bambino, il
          latte, i biscotti, la carne, i surgelati,
          ecc. ecc.

          Invece c'è chi la frutta la prende al
          mercato rionale. Devi cercarla fra decine e
          decine di banchetti, non ci arrivi in
          macchina, devi fare la fila a N banchi
          diversi, perchè quello che ha le
          arance belle non ha le mele, e viceversa.
          Però alla fine prendi della frutta
          molto migliore. Ed inoltre risparmi ! Certo
          che però devi sbatterti un po'.

          Tu vuoi un sistema operativo acquistato
          insieme al PC del supermercato o preferisci
          sbatterti un po' per avere di meglio a costo
          inferiore ?vado al supermercato e spendo un pò di più, il MIO tempocosta, il tuo non so
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            davanti al prezzo di linux (zero)
            cosa

            vuoi


            dire scusa?


            c'è gente che compra
            robaccia al


            supermercato perchè
            economica e


            dicono che è oro. Vai
            invece a

            compra


            la frutta fresca vedi come costa.
            Ma

            chi non


            se la permette dice che le
            vitamine C

            del


            buondì sono migliori di una
            sana


            arancia



            C'è chi compra la frutta al

            supermercato e la paga cara. Però

            è comodo perchè la trovi
            ben

            collocata e nello stesso posto dove
            prendi

            il detersivo, i pannolini per il
            bambino, il

            latte, i biscotti, la carne, i
            surgelati,

            ecc. ecc.



            Invece c'è chi la frutta la
            prende al

            mercato rionale. Devi cercarla fra
            decine e

            decine di banchetti, non ci arrivi in

            macchina, devi fare la fila a N banchi

            diversi, perchè quello che ha le

            arance belle non ha le mele, e
            viceversa.

            Però alla fine prendi della
            frutta

            molto migliore. Ed inoltre risparmi !
            Certo

            che però devi sbatterti un po'.



            Tu vuoi un sistema operativo acquistato

            insieme al PC del supermercato o
            preferisci

            sbatterti un po' per avere di meglio a
            costo

            inferiore ?
            vado al supermercato e spendo un pò
            di più, il MIO tempo
            costa, il tuo non so Il mio tempo non mi costa. Semmai il mio tempo mi frutta. Anche abbastanza bene. E quando mi ha fruttato a sufficenza preferisco impiegarlo per pensare ai cibi sani, alla famiglia, allo sport, ai passatempi ecc. ecc. Tu invece continua pure a correre e a mangiare surgelati e la frutta acerba o marcia (o entrambe le cose contemporaneamente) che si trova nei supermercati. Questione di scelte...
    • Anonimo scrive:
      Re: se e' cosi' migliore..
      - Scritto da: Anonimo
      perche' fare tanti studi e ricerche e
      spendere dei soldi per fare vedere che e'
      meglio?
      basterebbe la certezza che lo fosse...Esatto! basta guardare al quota di mercato: 95 a 1. Basta quello.
      • Anonimo scrive:
        Re: se e' cosi' migliore..
        - Scritto da: Anonimo
        Esatto! basta guardare al quota di mercato:
        95 a 1. Basta quello.Si, ti piacerebbe. Vuoi dire il mercato desktop, sui server le cifre sono decisamente diverse, ma secondo te è il settore più importante quello desktop?Se è così, non fai altro che confermare che windows è buono solo per l'uso casalingo
        • Anonimo scrive:
          Re: se e' cosi' migliore..
          - Scritto da: Quelo
          - Scritto da: Anonimo

          Esatto! basta guardare al quota di
          mercato:

          95 a 1. Basta quello.

          Si, ti piacerebbe. Vuoi dire il mercato
          desktop, sui server le cifre sono
          decisamente diverse, ma secondo te èDove appunto Linux sta mangiando le quote dei vecchi unix, ma quelle di Windows non le tocca.
          il settore più importante quello
          desktop?Economicamente sicuramente si. Secondo te si esistono piu' desktop o server?
          Se è così, non fai altro che
          confermare che windows è buono solo
          per l'uso casalingo
        • Anonimo scrive:
          Re: se e' cosi' migliore..

          Non è che usano Linux perchè
          è superiore. Linux rispetto a Unix
          commerciali con codice non open-source
          è privo di sicurezza. Se il codice
          è pubblico il prodotto non può
          essere sicuro. Se il codice viene fornito ai
          soli professionisti e progettisti
          certificati allora offre molta o media
          sicurezza.
          Il codice pubblico è 10000 volte superiore a quello chiuso.
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo

            Il codice pubblico è 10000 volte
            superiore a quello chiuso.Questo è vero.Quando scrivo codice per me, lo scrivo alla spera in dio...Quando lo scrivo per il progetto open source a cui collaboro, mi sento moralmente obbligato a rispettare standards, nomenclature e così via.Il bello del "dover apparire" e del "deve essere tutto perfetto"...
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Il codice pubblico è 10000 volte

            superiore a quello chiuso.

            Questo è vero.
            Quando scrivo codice per me, lo scrivo alla
            spera in dio...

            Quando lo scrivo per il progetto open source
            a cui collaboro, mi sento moralmente
            obbligato a rispettare standards,
            nomenclature e così via.
            Il bello del "dover apparire" e del "deve
            essere tutto perfetto"...Ma che vaneggiate ?Sembrate quelli della Microsoft che fanno aumentare la qualità del codice in base alle linee di commento che ci mettono dentro ! Mah !Il codice privato è migliore comunque perchè è privato !Se è pubblico un qualsiasi gruppo di esperti programmatori, che sanno veramente cosa stanno facendo e sono pagati profumatamente per farlo, sono senza troppi problemi in grado di trovare quante falle vogliono senza neanche dover perdere settimane/mesi/anni a fare reverse engineering del codice compilato !E sveglia ! :(
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo

            Il codice privato è migliore comunque
            perchè è privato !
            Se è pubblico un qualsiasi gruppo di
            esperti programmatori, che sanno veramente
            cosa stanno facendo e sono pagati
            profumatamente per farlo, sono senza troppi
            problemi in grado di trovare quante falle
            vogliono senza neanche dover perdere
            settimane/mesi/anni a fare reverse
            engineering del codice compilato !

            E sveglia ! :(La sicurezza non stà nella segretezza del codice (gli algoritmi di crittografia sono uguali per tutti!), ma nella segretezza delle password (se mi usi "mamma" come password vuoi che non riesca ad azzeccarla nessuno?)Se il software è bacato allora è bacato e basta. Solo che se è aperto quelli che possono correggere il baco sono molti di più!P.S.: Quelli svegli conoscono anche i DISASSEMBLATORI ed i DECOMPILATORI! ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            Il codice privato è migliore
            comunque

            perchè è privato !

            Se è pubblico un qualsiasi
            gruppo di

            esperti programmatori, che sanno
            veramente

            cosa stanno facendo e sono pagati

            profumatamente per farlo, sono senza
            troppi

            problemi in grado di trovare quante
            falle

            vogliono senza neanche dover perdere

            settimane/mesi/anni a fare reverse

            engineering del codice compilato !



            E sveglia ! :(

            La sicurezza non stà nella segretezza
            del codice (gli algoritmi di crittografia
            sono uguali per tutti!), ma nella segretezza
            delle password (se mi usi "mamma" come
            password vuoi che non riesca ad azzeccarla
            nessuno?)

            Se il software è bacato allora
            è bacato e basta. Solo che se
            è aperto quelli che possono
            correggere il baco sono molti di più!

            P.S.: Quelli svegli conoscono anche i
            DISASSEMBLATORI ed i DECOMPILATORI! ;)Decompilatori ? :(Non esistono i decompilatori. Non c'è modo di riavere il codice pre-compilato esatto perchè il codice binario compilato può essere ottenuto in più di un modo ed una volta convertito il tornare alla pre-compilazione, al codice esatto che lo ha generato, è impossibile. Esistono da anni dei programmi che disassemblando il codice binario poi fanno una conversione, spesso mediocre ed incompleta, in linguaggi di alto livello ma non risulta mai nel codice originale pre-compilazione, solo in qualcosa di simile a tratti--escluso dove resta il binario come in-line assembly nel codice...Di gente in grado di fare reverse engineering, debugging e disassemblare il codice nel mondo è molta poca e molto richiesta. O vogliamo far credere che disassemblare e fare debugging siano cosette da liceali ? :(
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimodi commento che ci mettono

            Il codice privato è migliore comunque
            perchè è privato !
            Se è pubblico un qualsiasi gruppo di
            esperti programmatori, che sanno veramente
            cosa stanno facendo e sono pagati
            profumatamente per farlo, sono senza troppi
            problemi in grado di trovare quante falle
            vogliono senza neanche dover perdere
            settimane/mesi/anni a fare reverse
            engineering del codice compilato !

            E sveglia ! :(QMail: licenza GPL e codice totalmente aperto.Da anni c'e' una "taglia" di 1000 dollari a chi gli trova un baco.Come mai ancora nessuno la ha riscossa?Vedi di svegliarti tu va!
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo
            di commento che ci mettono




            Il codice privato è migliore
            comunque

            perchè è privato !

            Se è pubblico un qualsiasi
            gruppo di

            esperti programmatori, che sanno
            veramente

            cosa stanno facendo e sono pagati

            profumatamente per farlo, sono senza
            troppi

            problemi in grado di trovare quante
            falle

            vogliono senza neanche dover perdere

            settimane/mesi/anni a fare reverse

            engineering del codice compilato !



            E sveglia ! :(

            QMail: licenza GPL e codice totalmente
            aperto.Da anni c'e' una "taglia" di 1000
            dollari a chi gli trova un baco.Come mai
            ancora nessuno la ha riscossa?
            Vedi di svegliarti tu va!Ma quanto sei ingenuo.Secondo te tutte le falle "scoperte" su Windows valgono 1000 euro ? :(Se non vi fosse un enorme giro di miliardi di dollari fra antivirus,antispam,antispyware, assistenza telefonica a pagamento e via dicendo tu credi che ci sarebbero falle in Windows note ? Nessuno avrebbe rilasciato programmi in grado di usarle perchè nessuno in pratica le avrebbe conosciute--visto che il codice non è pubblico....Un programma open-source usato da quattro gatti nel pianeta, rispetto agli utenti Windows, che sicuramente contiene bug come qualsiasi altro codice (che è, lo hanno scritto una volta ed era perfetto senza bug? Sono degli dei, perfetti, super programmatori..eh!) e che può fruttare al massimo 1000 euro per ogni bug di sicurezza a chi potrebbe interessare ? Al massimo ad uno studente universitario che pensa di sapere tutto e non ha mai fatto lo sforzo di studiare oltre quello che gli è stato detto da un professore, che pensa di capirci perchè ha preso 30 agli esami ed ha rubacchiato il voto con amicizie e lisciatine... Ehhh! Sicuramente per come è in Italia poi ci sarebbero più possibilità che a trovare bug siano quelli che hanno preso voti bassi ma con le proprie capacità e studiando davvero, ammesso si tratti di persone che sappiano studiare per lavorarci con le cose e non prendano tutto come un dogma senza capirlo e senza saper trovare gli errori e discernere fra esperti veri e esperti presunti tali.
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            Se sei inkazzato col sistema universitario sono caxxi tuoi,intanto qmail lo usa tutta la gattara,altro che 4 gatti,e sebbene 1000 dollari non fanno schifo a nessuno quei soldi sono ancora non riscossi
        • Anonimo scrive:
          Re: se e' cosi' migliore..
          - Scritto da: Anonimo
          Non è che usano Linux perchè
          è superiore. Linux rispetto a Unix
          commerciali con codice non open-source
          è privo di sicurezza. Se il codice
          è pubblico il prodotto non può
          essere sicuro.Sciocchezza.Apache è web server il più usato ed è open. E storicamente ha dato molti meno problemi di IIS.
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Non è che usano Linux
            perchè

            è superiore. Linux rispetto a
            Unix

            commerciali con codice non open-source

            è privo di sicurezza. Se il
            codice

            è pubblico il prodotto non
            può

            essere sicuro.

            Sciocchezza.

            Apache è web server il più
            usato ed è open. E storicamente ha
            dato molti meno problemi di IIS.Ha dato meno problemi solo perchè nessuno ne ha voluti creare di eclatanti. Non hai idea di quante falle ci siano, solo fra quelle documentate, in Apache, PHP, MySQL e tanti CMS open-source... La differenza è che col codice pubblico un qualsiasi esperto può con una certa facilità trovare in poco tempo le falle da cui entrare. Con un codice privato impiegherà molto ma molto più tempo a trovare degli errori che non siano palesi, visto che dovrà andare per tentativi e non potrà farlo in simulazioni casalinghe o su altri sistemi con tanta semplicità.
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo

            Sciocchezza.

            Apache è web server il più

            usato ed è open. E storicamente
            ha

            dato molti meno problemi di IIS.

            Ha dato meno problemi solo perchè
            nessuno ne ha voluti creare di eclatanti. Motivazione infantile, che vuol dire? La verità è che non puoi spiegartelo, seguendo la tua grandiosa tesi sul closed.
            Non hai idea di quante falle ci siano, solo
            fra quelle documentate, in Apache, PHP,
            MySQL e tanti CMS open-source... Lascia perdere i "tanti altri CMS open" che spesso sono prodotti semi-amatoriali... gli altri possono, si, presentare delle falle, perchè tutti siamo umani, ma vengono sempre presto corrette.
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Sciocchezza.


            Apache è web server il
            più


            usato ed è open. E
            storicamente

            ha


            dato molti meno problemi di IIS.



            Ha dato meno problemi solo perchè

            nessuno ne ha voluti creare di
            eclatanti.

            Motivazione infantile, che vuol dire? La
            verità è che non puoi
            spiegartelo, seguendo la tua grandiosa tesi
            sul closed.Sei tu che non vuoi capire.

            Non hai idea di quante falle ci siano,
            solo

            fra quelle documentate, in Apache, PHP,

            MySQL e tanti CMS open-source...

            Lascia perdere i "tanti altri CMS open" che
            spesso sono prodotti semi-amatoriali... gli
            altri possono, si, presentare delle falle,
            perchè tutti siamo umani, ma vengono
            sempre presto corrette.Ci saranno sempre buchi, errori. Il dire che siamo tutti umani non significa assolutamente nulla. La realtà è che non è possibile correggere tutti gli errori esistenti, per questo anche i produttori di CPU, DSP, chipset e via dicendo hanno una lista degli errata nelle varie revisioni dell'hardware e nelle CPU esiste l'aggiornamento del microcodice per mascherare dei bug in hardware e correggerli almeno in parte.Sempre presto corrette... perchè è open-source ? Lascia perdere i vari CMS che vuol dire, visto che il 90% dei siti web usa CMS e moltissimi usano quelli open-source ?Con un codice open-source si mette in grado chiunque di analizzare il codice sorgente alla ricerca di bug. Un codice protetto rende il tutto molto più complesso per chiunque sia a caccia di falle nella sicurezza ed anomalie del codice in genere.E se pensi che tutti i bug trovati in Windows siano frutto del caso e che nessuno sappia dove andare a cercarli perchè qualcuno passa le informazioni riservate, allora l'infantile sei tu.
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo
            Sei tu che non vuoi capire.E allora dammi una spiegazione logica che non sia - "Non è successo perchè non lo hanno fatto"!Così ti posso dimostrare tutto e il contrario di tutto!
            Lascia perdere i vari CMS che vuol dire,
            visto che il 90% dei siti web usa CMS e
            moltissimi usano quelli open-source ?Vuol dire che se vuoi un prodotto sicuro non ti rivolgi a PHPNuke, per esempio. E' un prodotto amatoriale, va bene per farci il tuo forum personale ma non aspettarti troppo.
            Con un codice open-source si mette in grado
            chiunque di analizzare il codice sorgente
            alla ricerca di bug.
            Un codice protetto rende il tutto molto
            più complesso per chiunque sia a
            caccia di falle nella sicurezza ed anomalie
            del codice in genere.Dimostrazioni, fatti, link, prove? Me lo devi dimostrare, ciccio! C'è solo la tua parola contro i fatti Apache-IIS! (Apache open, IIS più bucato di Apache!)
            E se pensi che tutti i bug trovati in
            Windows siano frutto del casoDi casuale qui non c'è proprio nulla. Sono fatti, mica pugnette!
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Sei tu che non vuoi capire.

            E allora dammi una spiegazione logica che
            non sia - "Non è successo
            perchè non lo hanno fatto"!

            Così ti posso dimostrare tutto e il
            contrario di tutto!


            Lascia perdere i vari CMS che vuol dire,

            visto che il 90% dei siti web usa CMS e

            moltissimi usano quelli open-source ?

            Vuol dire che se vuoi un prodotto sicuro non
            ti rivolgi a PHPNuke, per esempio. E' un
            prodotto amatoriale, va bene per farci il
            tuo forum personale ma non aspettarti
            troppo.


            Con un codice open-source si mette in
            grado

            chiunque di analizzare il codice
            sorgente

            alla ricerca di bug.

            Un codice protetto rende il tutto molto

            più complesso per chiunque sia a

            caccia di falle nella sicurezza ed
            anomalie

            del codice in genere.

            Dimostrazioni, fatti, link, prove?

            Me lo devi dimostrare, ciccio!

            C'è solo la tua parola contro i fatti
            Apache-IIS! (Apache open, IIS più
            bucato di Apache!)


            E se pensi che tutti i bug trovati in

            Windows siano frutto del caso

            Di casuale qui non c'è proprio nulla.
            Sono fatti, mica pugnette!Da come ti esprimi si vede chiaramente che sei un essere superiore, un vero genio, un esperto. Continua pure a pensare al giocattolo Linux e Apache, visto che chi lo sbandiera tanto come te non sembra in grado di fare una discussione sensata. Quando riuscirai a capire che le cose sono un tantino più complesse di come appaiono e la verità data al pubblico non è la vera verità dei fatti, forse inizierai a capire che dietro interessi di quattrini i fatti cambiano...
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo
            Da come ti esprimi si vede chiaramente che
            sei un essere superiore, un vero genio, un
            esperto. Veramente sei tu che pontifichi che il closed sia più sicuro, a priori, come fosse un dogma, e pretendi che gli altri ti credano sulla parola, neanche fossi chissà chi.
            Continua pure a pensare al giocattolo Linux
            e Apache, visto che chi lo sbandiera tanto
            come te non sembra in grado di fare una
            discussione sensata. Ma io la faccio la discussione sensata, ti porto numeri (Apache 67% dei server web) fatti (è meno bucato di IIS)Tu mi porti la tua parola! Chi sei il padreterno, che ti devo credere sulla parola?Dimostramelo con i fatti che IIS è più sicuro! Ma me li devi postare qui, eh!
            Quando riuscirai a capire che le cose sono
            un tantino più complesse di come
            appaiono e la verità data al pubblico
            non è la vera verità dei
            fatti, forse inizierai a capire che dietro
            interessi di quattrini i fatti cambiano...Questa mi sa molto di mio cuGGino... se ci sono verità non svelate, diccele, rivelale al mondo!Ma finchè tu dici che è così perchè "te lo dico io" la tua è aria fritta, non mi porti nulla di nuovo, è solo una tua opinione.
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Da come ti esprimi si vede chiaramente
            che

            sei un essere superiore, un vero genio,
            un

            esperto.

            Veramente sei tu che pontifichi che il
            closed sia più sicuro, a priori, come
            fosse un dogma, e pretendi che gli altri ti
            credano sulla parola, neanche fossi
            chissà chi.


            Continua pure a pensare al giocattolo
            Linux

            e Apache, visto che chi lo sbandiera
            tanto

            come te non sembra in grado di fare una

            discussione sensata.

            Ma io la faccio la discussione sensata, ti
            porto numeri (Apache 67% dei server web)
            fatti (è meno bucato di IIS)

            Tu mi porti la tua parola! Chi sei il
            padreterno, che ti devo credere sulla
            parola?

            Dimostramelo con i fatti che IIS è
            più sicuro! Ma me li devi postare
            qui, eh!


            Quando riuscirai a capire che le cose
            sono

            un tantino più complesse di come

            appaiono e la verità data al
            pubblico

            non è la vera verità dei

            fatti, forse inizierai a capire che
            dietro

            interessi di quattrini i fatti
            cambiano...

            Questa mi sa molto di mio cuGGino... se ci
            sono verità non svelate, diccele,
            rivelale al mondo!

            Ma finchè tu dici che è
            così perchè "te lo dico io" la
            tua è aria fritta, non mi porti nulla
            di nuovo, è solo una tua opinione.Tu sei evidentemente duro di comprendonio.Apache è meno bucato di IIS solo perchè per ora non ci sono stati interessi commerciali nel trovare falle. Se chi crea le falle capisce che gli utenti business di Apache sono disposti a pagare per l'assistenza senza cercare alternative su cui spostarsi, vedrai quante falle troveranno gli utenti ...!"te lo dico io" ? Veramente sei tu quello che ha questo atteggiamento.Io vorrei solo che la gente aprisse un pò gli occhi e credesse meno alle favolette popolari con mitizzazioni sui bug dei programmi e programmi mitizzati come inattaccabili e perfetti. Ma a giudicare te sembra un'impresa impossibile.
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo
            "te lo dico io" ? Veramente sei tu quello
            che ha questo atteggiamento.Mi sto stancando. Rispondimi a questa domanda:io ti porto fatti e numeri su Apache e IIS, che è solo un esempio: tu che mi dai, che mi convinca che tu hai ragione?
            Io vorrei solo che la gente aprisse un
            pò gli occhi e credesse meno alle
            favolette popolari con mitizzazioni sui bug
            dei programmi e programmi mitizzati come
            inattaccabili e perfetti.No, non esistono programmi inattaccabili! Ma ci sono dei numeri che dicono che alcuni lo sono decisamente più di altri!!Mercato dei bug legato al business? E se è così perchè alla MS, che notoriamente non sono stinchi di santo e hanno un sacco di soldi, non fanno uscire qualche bello spyware/virus tipo blaster per linux?Doh!
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            "te lo dico io" ? Veramente sei tu
            quello

            che ha questo atteggiamento.

            Mi sto stancando. Rispondimi a questa
            domanda:

            io ti porto fatti e numeri su Apache e IIS,
            che è solo un esempio: tu che mi dai,
            che mi convinca che tu hai ragione?


            Io vorrei solo che la gente aprisse un

            pò gli occhi e credesse meno alle

            favolette popolari con mitizzazioni sui
            bug

            dei programmi e programmi mitizzati come

            inattaccabili e perfetti.

            No, non esistono programmi inattaccabili! Ma
            ci sono dei numeri che dicono che alcuni lo
            sono decisamente più di altri!!

            Mercato dei bug legato al business? E se
            è così perchè alla MS,
            che notoriamente non sono stinchi di santo e
            hanno un sacco di soldi, non fanno uscire
            qualche bello spyware/virus tipo blaster per
            linux?

            Doh!1) Linux conviene a Microsoft perchè impedisce ad un qualsiasi altro concorrente commerciale di uscirsene con un OS alternativo a pagamento--al giorno d'oggi la mentalità diffusa è che (a parte le copie pirata) o ti compri Windows o devi avere gratis l' OS con Linux = impossibilità di guadagno per alternative commerciali serie = vantaggio innegabile di Microsoft che mantiene il monopolio a costo zero2) Linux non rappresenta una minaccia tale da cancellare il punto 1 , Microsoft preferisce mantenerlo come risorsa piuttosto che minarlo realmente. Quindi le scaramucce sono più d'immagine che altro, non gli conviene togliere dal mercato lo specchietto per le allodole, non ora almeno.Gli è servito ad-hoc per far fuori l'unica alternativa commerciale che c'era , OS/2, impedire l'uscita di OS/3 dai laboratori e comprarsi di fatto la Apple impedendo l'uscita dell' OS ibrido che avrebbe funzionato sia su Mac che PC e di cui non si saprà mai che fine ha fatto il codice.
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo
            1) Linux conviene a Microsoft perchè
            impedisce ad un qualsiasi altro concorrente
            commerciale di uscirsene con un OS
            alternativo a pagamento--al giorno d'oggi la
            mentalità diffusa è che (a
            parte le copie pirata) o ti compri Windows o
            devi avere gratis l' OS con Linux =
            impossibilità di guadagno per
            alternative commerciali serie = vantaggio
            innegabile di Microsoft che mantiene il
            monopolio a costo zeroveramente esiste la terza possibilità i Mac...http://www.apogeonline.com/webzine/2004/04/14/01/200404140101
            2) Linux non rappresenta una minaccia tale
            da cancellare il punto 1 , Microsoft
            preferisce mantenerlo come risorsa piuttosto
            che minarlo realmente. Quindi le scaramucce
            sono più d'immagine che altro, non
            gli conviene togliere dal mercato lo
            specchietto per le allodole, non ora almeno.
            Gli è servito ad-hoc per far fuori
            l'unica alternativa commerciale che c'era ,
            OS/2, impedire l'uscita di OS/3 dai
            laboratori e comprarsi di fatto la Applescusami ma sei poco informato... MS non si è comprata la Apple, ha solo fatto un accordo commerciale (della durata di 5 anni) per evitare una causa legale...per plagio.
            impedendo l'uscita dell' OS ibrido che
            avrebbe funzionato sia su Mac che PC e di
            cui non si saprà mai che fine ha
            fatto il codice.ciao
          • Alessandrox scrive:
            Contraddizioni
            - Scritto da: Anonimo
            Ha dato meno problemi solo perchè
            nessuno ne ha voluti creare di eclatanti.
            Non hai idea di quante falle ci siano, solo
            fra quelle documentate, in Apache, PHP,
            MySQL e tanti CMS open-source...
            La differenza è che col codice
            pubblico un qualsiasi esperto può con
            una certa facilità trovare in poco
            tempo le falle da cui entrare. Con un codice
            privato impiegherà molto ma molto
            più tempo a trovare degli errori che
            non siano palesi, visto che dovrà
            andare per tentativi e non potrà
            farlo in simulazioni casalinghe o su altri
            sistemi con tanta semplicità. Mentre con IIS e windows in generale, hanno VOLUTO e POTUTO abbastanza facilmente... nonostante siano closed.Solo ignorando tranquillamente la profonda incoerenza delle tue affermazioni hai potuto scrivere il tuo messaggio.BAh...
          • Anonimo scrive:
            Re: Contraddizioni
            - Scritto da: Alessandrox
            - Scritto da: Anonimo

            Ha dato meno problemi solo perchè

            nessuno ne ha voluti creare di
            eclatanti.

            Non hai idea di quante falle ci siano,
            solo

            fra quelle documentate, in Apache, PHP,

            MySQL e tanti CMS open-source...

            La differenza è che col codice

            pubblico un qualsiasi esperto
            può con

            una certa facilità trovare in
            poco

            tempo le falle da cui entrare. Con un
            codice

            privato impiegherà molto ma molto

            più tempo a trovare degli errori
            che

            non siano palesi, visto che dovrà

            andare per tentativi e non potrà

            farlo in simulazioni casalinghe o su
            altri

            sistemi con tanta semplicità.

            Mentre con IIS e windows in generale, hanno
            VOLUTO e POTUTO abbastanza facilmente...
            nonostante siano closed.
            Solo ignorando tranquillamente la profonda
            incoerenza delle tue affermazioni hai potuto
            scrivere il tuo messaggio.
            BAh...Non c'è nessuna contraddizione. Se dici che mi sono contraddetto significa che neppure hai letto quello che ho scritto--o non ci arrivi a capirlo, e non mi sembra di aver scritto nulla di complicato, ma forse ti fa comodo non arrivarci....Sveglia ! Tutti i bug che saltano fuori di continuo sono per logica pilotati da interessi monetari, se non vi fossero interessi (come con Linux, mercato di nicchia, pochi utenti e pochissimi che sborserebbero soldi per antivirus/antispyware/assistenza) quei bug non li avrebbe mai scoperti nessuno o forse solo una minima parte ma nel corso di anni e non di giorni/mesi/settimane ...!
          • Anonimo scrive:
            Re: Contraddizioni
            - Scritto da: Anonimo
            Sveglia ! Tutti i bug che saltano fuori di
            continuo sono per logica pilotati da
            interessi monetari, se non vi fossero
            interessi (come con Linux, mercato di
            nicchia, pochi utenti e pochissimi che
            sborserebbero soldi per
            antivirus/antispyware/assistenza) quei bug
            non li avrebbe mai scoperti nessuno o forse
            solo una minima parte ma nel corso di anni e
            non di giorni/mesi/settimane ...!Si vabbè...Wake up troll, M$ has you!Sei una vera sagoma! Attento che trovi l'agente w.32qualcosa che si replica all'infinito e ti riempe di mazzate! Ahahahah!
          • Anonimo scrive:
            Re: Contraddizioni
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Sveglia ! Tutti i bug che saltano
            fuori di

            continuo sono per logica pilotati da

            interessi monetari, se non vi fossero

            interessi (come con Linux, mercato di

            nicchia, pochi utenti e pochissimi che

            sborserebbero soldi per

            antivirus/antispyware/assistenza) quei
            bug

            non li avrebbe mai scoperti nessuno o
            forse

            solo una minima parte ma nel corso di
            anni e

            non di giorni/mesi/settimane ...!

            Si vabbè...

            Wake up troll, M$ has you!

            Sei una vera sagoma! Attento che trovi
            l'agente w.32qualcosa che si replica
            all'infinito e ti riempe di mazzate!
            Ahahahah!Quanto sei infantile. Cresci che è meglio. Se pensi che esistano programmi privi di bug ed inattaccabili sbagli di grosso. Tutto ha una ragione, compresi virus e spyware. Se credi che nascano perchè un qualsiasi ragazzino può scriverli e trovare bug nei programmi più complessi sei proprio succube della propaganda vendi-antivirus e vendi-antispyware. O per caso fai parte di società che vendono questi prodotti e ti senti in pericolo quando qualcuno dice la verità ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Contraddizioni
            - Scritto da: Anonimo

            Wake up troll, M$ has you!



            Sei una vera sagoma! Attento che trovi

            l'agente w.32qualcosa che si replica

            all'infinito e ti riempe di mazzate!

            Ahahahah!

            Quanto sei infantile. Cresci che è
            meglio.
            Se pensi che esistano programmi privi di bug
            ed inattaccabili sbagli di grosso.Sei duro di comprendonio! I bug li possono avere tutti i programmi, ma windows è veramente tragico!E poi c'è falla e falla, non tutte le falle hanno uguale gravita'!
            Tutto ha una ragione, compresi virus e
            spyware. Se credi che nascano perchè
            un qualsiasi ragazzino può scriverli
            e trovare bug nei programmi più
            complessi sei proprio succube della
            propaganda vendi-antivirus e
            vendi-antispyware. O per caso fai parte di
            società che vendono questi prodotti e
            ti senti in pericolo quando qualcuno dice la
            verità ?No, sono un che usa (linux) e che si spacca dalle risate vedendovi arrampicare sugli specchi!
        • Anonimo scrive:
          Re: se e' cosi' migliore..
          - Scritto da: Anonimo

          Non è che usano Linux perchè
          è superiore. Linux rispetto a Unix
          commerciali con codice non open-source
          è privo di sicurezza. Se il codice
          è pubblico il prodotto non può
          essere sicuro. Se il codice viene fornito ai
          soli professionisti e progettisti
          certificati allora offre molta o media
          sicurezza.
          Se parli così vuol dire che non hai mai studiato i principi della sicurezza informatica e della crittografia (che sta alla base della sicurezza informatica). Gli algoritmi di crittografia usati *da tutti* (si.. si.. anche da Microsoft) sono BEN NOTI: se compri un qualsiasi libro che tratti l'argomento te li trovi con tanto di traduzione nei vari linguaggi... La loro sicurezza stà in basi matematiche molto solide.Io sono comunque dell'opinione che MS abbia fatto grossi passi avanti ultimamente (non solo in termini di sicurezza), ma rimane il fatto che un software "aperto", visto che per migliorare non deve andare verso un "imbuto" come può essere quello di una sola software house, migliora (in funzione anche al numero di utenti che lo usa) molto più in fretta!
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Non è che usano Linux
            perchè

            è superiore. Linux rispetto a
            Unix

            commerciali con codice non open-source

            è privo di sicurezza. Se il
            codice

            è pubblico il prodotto non
            può

            essere sicuro. Se il codice viene
            fornito ai

            soli professionisti e progettisti

            certificati allora offre molta o media

            sicurezza.



            Se parli così vuol dire che non hai
            mai studiato i principi della sicurezza
            informatica e della crittografia (che sta
            alla base della sicurezza informatica). Gli
            algoritmi di crittografia usati *da tutti*
            (si.. si.. anche da Microsoft) sono BEN
            NOTI: se compri un qualsiasi libro che
            tratti l'argomento te li trovi con tanto di
            traduzione nei vari linguaggi... La loro
            sicurezza stà in basi matematiche
            molto solide.

            Io sono comunque dell'opinione che MS abbia
            fatto grossi passi avanti ultimamente (non
            solo in termini di sicurezza), ma rimane il
            fatto che un software "aperto", visto che
            per migliorare non deve andare verso un
            "imbuto" come può essere quello di
            una sola software house, migliora (in
            funzione anche al numero di utenti che lo
            usa) molto più in fretta!Guarda che gli standard non implicano un'implementazione uguale per tutti...Anche MPEG-1/2/4/7 sono standard, tuttavia puoi ottenere risultati migliori di quelli proposti e rimanere nello standard creando dei tuoi algoritmi personali ed anche brevettarli. Hai un concetto dello standard e degli algoritmi di base sbagliato ed irrealistico. Lo capisco perchè nelle università insegnano a ragionare in base a dogmi, il pensare che sia tutto monotono--d'altronde almeno il 95% dei professori italiani non ha mai lavorato alla creazione di prodotti reali, è scontato che vi diano di queste basi.Per come ragioni tu in pratica non ci sarebbe differenza alcuna fra un sistema Unix, Linux, Sun e via dicendo perchè tanto usano, secondo te, tutti gli stessi algoritmi, eh ? :(
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            Va bene, io sono ottuso e ragiono solo in base a dogmi. Però torniamo al punto in questione (senza passare ad argomenti troppo generalizzati o, peggio ancora denigrare tutta la categoria universitaria): "Se il codice è pubblico il prodotto non può essere sicuro".Prendi una qualsiasi 'personalizzazione' dell'algoritmo RSA (http://en.wikipedia.org/wiki/RSA) e dimmi come fai a 'romperlo' !? (sempre che la 'personalizzazione' non sia bacata!)Se poi mi rispondi che sono i bachi che rendono insicuro un software, be' allora ti dico che secondo me se confronti un software open-source (OS) ed uno non-OS, a parità di diffusione (inteso come numero di utenti che lo utilizzano) allora il prodotto OS contiene meno bachi di quello OS.Questo lo dico in base alla semplice considerazione che nel caso venga scoperto un baco chi può correggerlo- nel caso non-OS è solo la software house che vende il prodotto,- nel caso OS tutti gli utenti sufficientemente capaci (tra cui devi includere tutte le software house che effettuano personalizzazioni o riutilizzano il codice open-source nei loro prodotti) possono correggere il baco!
        • Anonimo scrive:
          Re: se e' cosi' migliore..
          Per fortuna è sceso dal cielo l'onnipotente che con due righe sancisce la superiorite del codice non pubblico...grazie :
      • Anonimo scrive:
        Re: se e' cosi' migliore..
        auauua la quota di mercato...a linux mancano solo i videogames.e se andiamo a vedere non e' una grave mancanza per un sistema operativo ma influisce sulle vendite e sulla conoscenza di un sistema operativo e poi ci sono molte altre cose che hanno dato la diffusione di windows...ma tutto questo non c'entra con la sicurezza :DJpg esplosive roba da matti e te la chiami sicurezza...Patch che arrivano dopo mesi e te la chiami sicurezza...un service pack che non fa funzionare molti programmi e allora dimmi come lo uso un sistema del genere...Fare pagare un sistema del 98 un fracco di soldi ancora ...e windows e' la vitamina C dell'arancia? ma per favore :D
        • Anonimo scrive:
          Re: se e' cosi' migliore..
          Pensandoci bene sono 2 anni che uso solo linux e.... non ho più avuto un raffreddore......
      • Anonimo scrive:
        Re: se e' cosi' migliore..
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        perche' fare tanti studi e ricerche e

        spendere dei soldi per fare vedere che
        e'

        meglio?

        basterebbe la certezza che lo fosse...

        Esatto! basta guardare al quota di mercato:
        95 a 1. Basta quello.Eeeh... Due anni fa, un programma chiamato Microsoft Internet Explorer era usato dal 95% dei navigatori.Oggi, quella percentuale è scesa a 78%Chi si è mangiato le quote? Un programma "ancora non giunto alla 1.0" chiamato Mozilla Firefox.Chissà perché..... Chissà che non capiti lo stesso anche a Microsoft Office e ad un "concorrente" di nome OpenOffice.org...Chissà che non capiti lo stesso con un certo Windows XP e a un certo Linux...Magari mi sbaglio, per carità, non pretendo di sapere il futuro, ma non si sa mai........................
        • Anonimo scrive:
          Re: se e' cosi' migliore..
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          perche' fare tanti studi e
          ricerche e


          spendere dei soldi per fare vedere
          che

          e'


          meglio?


          basterebbe la certezza che lo
          fosse...



          Esatto! basta guardare al quota di
          mercato:

          95 a 1. Basta quello.

          Eeeh... Due anni fa, un programma chiamato
          Microsoft Internet Explorer era usato dal
          95% dei navigatori.
          Oggi, quella percentuale è scesa a 78%
          Chi si è mangiato le quote? Un
          programma "ancora non giunto alla 1.0"
          chiamato Mozilla Firefox.
          Chissà perché.....
          Chissà che non capiti lo stesso anche
          a Microsoft Office e ad un "concorrente" di
          nome OpenOffice.org...
          Chissà che non capiti lo stesso con
          un certo Windows XP e a un certo Linux...

          Magari mi sbaglio, per carità, non
          pretendo di sapere il futuro, ma non si sa
          mai........................Veramente anni fa Netscape aveva il 90% del mercato browser... poi arrivò Microsoft con IE che prima faceva schifo e quindi lo resero gratuito e lo imposero negli OS Windows come parte del sistema... Risultato ? Dopo pochi anni IE si è preso tutto il mercato. Il codice di Netscape divenne sempre peggiore con l'idea di passare all'open-source. Ora gli attacchi mirati contro IE , siano essi pilotati dalla stessa Microsoft per far vendere antivirus ai vari produttori amici e consociati e guadagnare in telefonate all'assistenza (a pagamento, perchè Microsoft non regala nulla ai clienti...), oppure arrivino da concorrenti all'esterno della cerchia hanno causato un lieve spostamento, ma c'è da chiedersi per quanto visto che non esiste alcun concorrente commerciale in grado di imporre sul mercato degli standard alternativi.......
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            perche' fare tanti studi e

            ricerche e



            spendere dei soldi per fare
            vedere

            che


            e'



            meglio?



            basterebbe la certezza che lo

            fosse...





            Esatto! basta guardare al quota di

            mercato:


            95 a 1. Basta quello.



            Eeeh... Due anni fa, un programma
            chiamato

            Microsoft Internet Explorer era usato
            dal

            95% dei navigatori.

            Oggi, quella percentuale è scesa
            a 78%

            Chi si è mangiato le quote? Un

            programma "ancora non giunto alla 1.0"

            chiamato Mozilla Firefox.

            Chissà perché.....

            Chissà che non capiti lo stesso
            anche

            a Microsoft Office e ad un
            "concorrente" di

            nome OpenOffice.org...

            Chissà che non capiti lo stesso
            con

            un certo Windows XP e a un certo
            Linux...



            Magari mi sbaglio, per carità,
            non

            pretendo di sapere il futuro, ma non si
            sa

            mai........................


            Veramente anni fa Netscape aveva il 90% del
            mercato browser... poi arrivò
            Microsoft con IE che prima faceva schifo e
            quindi lo resero gratuito e lo imposero
            negli OS Windows come parte del sistema...
            Risultato ? Dopo pochi anni IE si è
            preso tutto il mercato. Il codice di
            Netscape divenne sempre peggiore con l'idea
            di passare all'open-source.
            Ora gli attacchi mirati contro IE , siano
            essi pilotati dalla stessa Microsoft per far
            vendere antivirus ai vari produttori amici e
            consociati e guadagnare in telefonate
            all'assistenza (a pagamento, perchè
            Microsoft non regala nulla ai clienti...),
            oppure arrivino da concorrenti all'esterno
            della cerchia hanno causato un lieve
            spostamento, ma c'è da chiedersi per
            quanto visto che non esiste alcun
            concorrente commerciale in grado di imporre
            sul mercato degli standard
            alternativi.......Miii che espertone che sei! :D
          • reflection scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..
            - Scritto da: Anonimo
            Miii che espertone che sei! :DBeh, quelle sono analisi semplici rispetto agli "studi" per cui sarebbe stata McAfee ad inventare lo spam :)
          • Anonimo scrive:
            Re: se e' cosi' migliore..

            visto che non esiste alcun
            concorrente commerciale in grado di imporre
            sul mercato degli standard
            alternativi.......Per il web c'è un solo standard, e lo trovi al w3c.org. Il resto è fuffa.
    • Anonimo scrive:
      Re: se e' cosi' migliore..
      - Scritto da: Anonimo
      perche' fare tanti studi e ricerche e
      spendere dei soldi per fare vedere che e'
      meglio?
      basterebbe la certezza che lo fosse...No, è sempre e solo il marketing che fa vendere.
      • LordBison scrive:
        Re: se e' cosi' migliore..
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        perche' fare tanti studi e ricerche e

        spendere dei soldi per fare vedere che
        e'

        meglio?

        basterebbe la certezza che lo fosse...

        No, è sempre e solo il marketing che
        fa vendere.Quotopultroppo è cosi non vende (o si installa) ciò che è meglio ma ciò che viene presentato meglio e putlroppo l'unico punto a sfavore di linux è questo non ha un ufficio marketing e apparte una pubblicità di IBM chi ha mai visto il pinguino in tv?(linux)
Chiudi i commenti