Rifondazione.it: occhio ad Echelon

Sul sito del PRC si stanno preparando pagine per spiegare agli utenti come proteggere le proprie comunicazioni e la navigazione. Il sistema di intercettazione fa paura, per contrastarlo occorre conoscere

Roma – Echelon insegna: le comunicazioni elettroniche sono sempre a rischio, nel senso che possono essere intercettate, monitorate e analizzate da terzi. Ma anche senza scomodare il sistemone di spionaggio internazionale, l’email o la navigazione su Web non sono strumenti pensati per proteggere la privacy dell’utente, vista la facilità con cui le “mosse” di un utente internet possono essere tracciate e registrate.

Per questo, e per sensibilizzare i propri visitatori al problema, Rifondazione.it sta preparando pagine dedicate alla sicurezza e alla privacy.

Al momento, arrivando sulla home page del partito di Fausto Bertinotti, un avviso recita:

“Echelon?
Attenti agli spioni.
Stiamo preparando uno spazio dedicato alla navigazione anonima e allo scambio riservato di posta elettronica.
Nel frattempo visitate i siti del PGP (per la posta) e MultiProxy (per la navigazione).
Impediamo il controllo della nostra comunicazione!”

Umberto Ilari, responsabile delle tecnologie di rete di Rifondazione.it, ha spiegato a Punto Informatico che l’iniziativa punta prima di tutto alla sensibilizzazione dell’utenza alla questione privacy, alla sicurezza e all’esistenza di Echelon e derivati. “L’idea – spiega Ilari – è quella di mettere in piedi delle pagine, che dovrebbero essere pronte entro fine agosto, in cui si spieghi come funzionano i software di sicurezza, quali sono i pericoli, quali i problemi”.

Per il momento, l’avviso pop-up invita a prendere conoscenza di PGP, celebre software per la cifratura delle comunicazioni elettroniche, e di MultiProxy, sistema pensato per migliorare le possibilità di vero anonimato per chi si collega alla rete. “Lo spirito – continua Ilari – è quello di indicare programmi che siano facili da utilizzare ma che rappresentino anche uno stimolo ad approfondire, a capire quali sono i problemi in campo”.

Ilari ha anche sottolineato a Punto Informatico come la questione della privacy e della cifratura non sia nuova per il sito di Rifondazione.it che nel ’97 già offriva ai suoi visitatori la propria chiave pubblica per comunicazioni cifrate. “Ci sono moltissimi programmi che possono essere utilizzati – ha spiegato Ilari – anche in ambito open source e per tutti i sistemi operativi. Le nostre pagine speriamo riescano a spingere i nostri utenti ad informarsi, e a cogliere tutti gli aspetti del problema”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Parole...Parole...Parole...solo Parole...
    continuano a riempirsi la bocca di paroloni, slogn e prromesse, ma ssi stanno rivelado una solada quant'è che si parla di "digital divide" ? cosa hanno fatto oncretamente?certo, e' molto piu urgente far passare la legge che sposta i processi a Berlusconi Previti...
    • Anonimo scrive:
      Re: Parole...Parole...Parole...solo Parole...
      :Su info:Gov. Ulivo-Posto nel settore tecno un politico.-Stretti accordi e controfirmati da Prodi, Dalema etc., con M$ nella PA, per vari migliaia di euro.Confermati l'uso di sw e formati proprietari della sw house di Redmond nella PA Italiana; sw house riconosciuta colpevole (mentre Prodi, Dalema & C:, sbraitavano contro il monopolio) da un tribunale USA presieduto da un giudice d'orientazione repubblicana, d'abuso di monopolio.Gov. Polo-Posto nel settore persona del ramo: Lucio Stanca.-Il ministero dell'inn. e tecno, nel doc. per la PA Italiana licenzia la stessa PA all'uso di o.s., sw e formati anche non-M$ e all'uso dell'open source, seguendo (evidenziandolo) il consiglio della commissione UE in materia (consigliato uso open source).********************************************:Su TLC:Gov. Ulivo-Solo privatizzazioni nel ramo e conseguenti leggi per la regolamentazione.Investimenti quasi nulli.Gov. Polo-Chiesti dal min. Lucio Stanca circa 6 Mlni di Euro per l'insfrattuture e-tecno, in 3 anni. Concessi dal consiglio dei ministri circa 2 Mlni di Euro-Portate avanti le privatizzazioni nel settore.***********************************************:Fuori Attività di gov:Ulivo-Scoperta (casuale) dell'open source, dopo che nel suo interno da circa 5 anni molti membri chiedevano, anche durante il periodo governativo, l'adozione dello stesso. Adozione avvenuta da parte ulivista per dar fastidio/problemi all'attuale esecutivo che si trova a gestire i contratti closed source firmati dal gov. ulivista con M$.-Polo-Discussione nel parlamento (anche con il contributo dell'opposizione, che sul tema si è improvvisamente svegliata) di una legge quadro sull'open source e sul sw in generale nella PA e nella vita civile della repubblica.-Evitate polemiche da parte del ministro Lucio Stanca sulle polemiche sinistroidi (improvvisamente casuali) sull'open source nella PA, e concentrazione sui temi tecnologici veri. **********************************************:Fuori dalla politica e-tecno:Ulivo-Scandalo scoppiato nelle FS che coinvolgeva sindacati e personalità di Sx/centro SX scoperto circa 4 anni fà (gov. Prodi) da 2 giovani magistrati liguri. Dirottato il caso (approfittando anche della maggioranza al CSM) verso la procura "compiacente" a SX di Perugia, senza nessun reale motivo per il trasferimento.Polo-Tentativo (con buone probabilità di riuscita) di spostare i processi verso procure non solo non di parte SX come quella di Milano (che perchè scelta da dio può occuparsi tranquillamente di presunti reati accaduti a Roma e che sarebbero di competenza della procura Romana, o al max di quella di Perugia visto che sono implicati magistrati romani. L'inverso non accade mai: da Milano ad altre procure, chissà perchè) ma anche magari di portarle verso procure "compiacenti" o cmq vicine al centro DX, o magari più pignole, attenti cioè a tutti i cavilli e ad incongruenze (che nel caso del procedimento a Previti vi sono stati, e inutilmente segnalati dai suoi avvocati).*************************************************P.S.: Previti è da considerare (almeno lo ritengo) colpevole (giudizio soggettivo, cmq; non verità data dal cielo).dio è stato scritto in minuscolo, non per errore, ma perchè il sottoscritto non è credente.
  • Anonimo scrive:
    La FLAT 1 anno dopo.
    25/07/01 - News - Roma - "Io auspico che si arrivi a tariffe flat, dedicate, in cui il costo non venga quantificato sulla base del tempo di collegamento". Così il ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri è tornato ieri, dai microfoni di Radio Radicale, sulla delicata e controversa questione della flat-rate.*****************************************E' passato giusto-giusto 1 anno.Come siamo messi ora ?Le cose sono sotto gli occhi di tutti :(
    • Anonimo scrive:
      Re: La FLAT 1 anno dopo.
      - Scritto da: zzzzzzz
      25/07/01 - News - Roma - "Io auspico che si
      arrivi a tariffe flat, dedicate, in cui il
      costo non venga quantificato sulla base del
      tempo di collegamento". Così il ministro
      delle Comunicazioni Maurizio Gasparri è
      tornato ieri, dai microfoni di Radio
      Radicale, sulla delicata e controversa
      questione della flat-rate.

      *****************************************

      E' passato giusto-giusto 1 anno.

      Come siamo messi ora ?

      Le cose sono sotto gli occhi di tutti :(
  • Anonimo scrive:
    datemi una dsl
    e lasciate perdere queste tecnologie del medioevo, altrimenti saremo sempre indietro rispetto agl'altri.P.S. la solita italietta delle banane.
  • Anonimo scrive:
    Chiunque residente all'estero se ne infischia
    Chiunque residente all'estero, ad esempio in america, potrebbe aprire un giornale su internet con le notizie italiane senza essere iscritto da nessuna parte in Italia.La legge sull'editoria sarebbe solo un impedimento per gli italiani.Le ricordo che il governo Berlusconi è stato votato dagli Italiani sopratutto perchè ha promesso una maggiore libertà in Italia eliminando tutte quelle leggi inutili che impediscono alle imprese di lavorare in modo ottimale e di fare concorrenza alle aziende di altre nazioni.
  • Anonimo scrive:
    Vietiamo anche l'e-commerce con una legge
    Qualcuno mi spieghi per quale motivo per scrivere su un sito internet c'è bisogno di un direttore responsabile iscritto chissà dove?Perchè non facciamo anche una legge che vieta di vendere alle aziende prodotti su internet senza che questi abbiano un direttore responsabile alle pubbliche relazioni, magari con una speciale autorizzazione (da dare solo ai pochi selezionati) delle camere di commercio? In questo modo potremmo ridurre notevolmente la concorrenza su internet con notevoli vantaggi per chi rimane.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vietiamo anche l'e-commerce con una legge
      non preoccuparti è solo una questione di tempo, per ora sono talmente ignoranti che non capiscono la complessità di internet e dei suoi equilibri, ma in un immediato futuro il tuo scenario sarà tremendamente reale ...... speriamo nella comunità europea che blocchi questo scempio che stanno perpetrando ai danni del mondo internet made in italy ..... ma è inutile, la comunità europea sono anni che preme verso l'italia per l'eliminazione dell'ordine dei giornalisti(presente SOLO ripeto SOLO in italia) ma non lo faranno mai, al limite faranno tre ordini, quello dei giornalisti di destra, di sinistra e di centro .... tanto per farti capire che i giornalisti sono gli scudieri dei partiti, sono loro che interpretano la stessa notizia a secondo del partito di appartenenza e/o simpatia ...... e i politici non si disfarranno mai di una tale arma di poterel'unico commento èvergogna
  • Anonimo scrive:
    Link all'intervista
    Se volete sentire l'intervista:http://www-5.radioradicale.it/servlet/VideoPublisher?cmd=segnalaGoNew&livello=s7.2.1&file=uni_valcos_0_20010724153454.txt
  • Anonimo scrive:
    notizie
    Qualcuno pùò darmi notizie della proposta V-PRO di Virgilio tin per quanto riguarda linea ISDN? Grazie
  • Anonimo scrive:
    Er ministro dell'internette: aggiornasse er sito..
    Gasparri e' il nuovo ministro di Internet e sicuramente sapra' adeguarsi ai tempi e alla velocita' che il mezzo richiede... come dimostra il messaggio di benvenuto nella home del suo sito:"Benvenuto, caro navigatore, sulla mia pagina web personale. Vuoi conoscere meglio Maurizio Gasparri? Bene. Cliccando su questo sito trovi diversi miei profili: l'uomo, il politico, il giornalista. Eppoi, puoi conoscere la mia attività parlamentare, sfogliare le foto a me più care, approfondire le mie idee e il mio pensiero politico, oppure informarti sui miei prossimi impegni elettorali.Ma soprattutto, potrai condividere con me la grande sfida che ci attende per il 13 maggio prossimo."Peccato che oggi sia il 25 luglio...
    • Anonimo scrive:
      Re: Er ministro dell'internette: aggiornasse er sito..
      ehm.... forse il suo impegno è stato soprattutto pre-elettorale? O forse ora ha da fare cose più importanti che aggiornare il proprio sito, come se non si sapesse che mica lo aggiorna lui personalmente!
      • Anonimo scrive:
        Re: Er ministro dell'internette: aggiornasse er sito..
        E' già tanto se sa accendere il Computer....
        • Anonimo scrive:
          Re: Er ministro dell'internette: aggiornasse er sito..
          Non che mi sia molto simpatico ma Gasparri verso la fine degli anni 80, quindi in tempi non sospetti, ha scritto pure un libro sull'informatica come mezzo di comunicazione (a quei tempi lavorava ancora come giornalista).
  • Anonimo scrive:
    "in modo da bilanciare la libertà di notizia"!!!
    vuol dire imbavagliare le notizie scomode?
    • Anonimo scrive:
      Re:
      - Scritto da: due
      vuol dire imbavagliare le notizie scomode?certo, siamo in un regime!ora devo lasciarti, la ghestapo mi sta perquesendo casa, e le ss stanno marchiando a fuoco mia sorella
      • Anonimo scrive:
        Re: ghestapo... ecc. ecc.
        ....MAVVATTELAPIJA'NDERCULO TE, LA GHESTAPO, LE SS E TU' SORELLA!Ma chi te perquisisce casa, coglione!!!Non sai neanche che vuol dire "regime". Imbecille, vattene in Cina e fatte spara' un colpo in testa, magari arrivi, almeno, a non capire un cazzo...per adesso non sai fare neanche questo...
      • Anonimo scrive:
        Re:
        mah, guarda che se facciamo questi paragioni non so chi ne esce meglio.I nazidioti hanno ammazzato 6 milioni di ebrei e altri milioni di persone.Stali ha ammazzato un trentina di milioni di persone.In cina ne scompaiono quotidianamente un po' da un secolo...Vogliamo fare il paragone destra=fascistoninazisinistra=comunisti?Abbiamo sopportato per olter 5 anni dei governi autoeleggentisi (non era stato eletto prodi? perchè ci si è trovati in mezzo alle balle Amato? quel pazzo?)Fateci sopportare 5 anni questi.Tanto sopportare per sopportare.lascerei perdere i richiami storici perchè proprio la sinistra non ci gudagna.O forse si, ci guadagna per chi non vuol vedere...
    • Anonimo scrive:
      Re:
      - Scritto da: due
      vuol dire imbavagliare le notizie scomode?No, vuol dire più o meno come Antani anche conun po' di Casentino bilanciato per due notizie.Traduz.la legge è così e così rimane.Tanto voi siete il popolino,di sinistra o di destra che siate...
      • Anonimo scrive:
        Re:
        Esatto!!!!!!!sono d'accordo con te.
        • Anonimo scrive:
          Re:
          Esattooo! Sono daccordo con chi è daccordo e in disaccordo con gli altri!Ma che cavolo di intervento è quello al quale rispondo? Mah
      • Anonimo scrive:
        Re:

        Traduz.
        la legge è così e così rimane.
        Tanto voi siete il popolino,
        di sinistra o di destra che siate...... e poi a noi checcefrega, noi abbiamo già la montagna delle TV!
    • Anonimo scrive:
      Re:
      - Scritto da: due
      vuol dire imbavagliare le notizie scomode?se avessi letto bene l'intervista diceva:esistone leggi che vanno rispettate in modo da bilanciare.Non dice noi del regime creeremo leggi che imbavaglieranno i mammalucchi di sinistra che si bevono ogni cosa che esca dal partito.(come i mammalucchi di destra pperaltro e i mammalucchi di centro.)
    • Anonimo scrive:
      Re: "in modo da bilanciare la libertà di notizia"!!!
      Ieri sera su RaiDue, in prima serata:Vi era un programma "Sciuscià" (noto programma gestito dalla redazione di Santoro) che guarda caso considerava il traffico di Milano.Non considerava il problema di Roma e Napoli, città che hanno problemi ben più grandi e amministrate da tempo dal centro SX.A Roma ad esempio, dal tempo della prima amm. Rutelli, le strade hanno il problema annoso delle buche che le ammin. di SX non sono riuscite a risolvere; questo problema in una decina d'anni ha portato alla morte per incidenti da queste stesse causate. Problema che non si ha a Milano (o meglio, dove non raggiunge questi livelli).Per quale oscura ragione, tra queste 3 città, è stata presa solo i problemi di una? Che poi è quella che tra le 3 sta meno peggio!
  • Anonimo scrive:
    FLAT ISDN SERIA CERCASI ......MODICO PREZZO
    GASPARRI confidiamo in te per una Flat TIN ISDN a 60.000 al mese al max.Oppure ad TELECONOMY NO STOP SENZA i LIMITI Delle 20 ore mensili , Come era all' epoca in cui è partita la teleconomy, cioe' simile ad Tempo Zero di Infostrada ma anche per ISDN.Sperando in un pronto intervento.ISDN RULEZADSL ( LAGGA )
    • Anonimo scrive:
      Re: FLAT ISDN SERIA CERCASI ......MODICO PREZZO
      Cambia paese :-(
    • Anonimo scrive:
      Re: FLAT ISDN SERIA CERCASI ......MODICO PREZZO
      Se mi scrivi in mail ho qualcosa da raccontarti al proposito che potrebbe essere molto utilee molto conveniente per quello che vai cercando Avevo il tuo stesso problema di flat per ISDN e l'ho risolto ..... ggb@libero.it
    • Anonimo scrive:
      Re: FLAT ISDN SERIA CERCASI ....mah....
      ...Sì certo, e poi tutti la usano come una CDN.Fammmi il piacere......poi andiamo come galactica
      • Anonimo scrive:
        Re: FLAT ISDN SERIA CERCASI ....mah....
        - Scritto da: galattico e spaziale
        ...Sì certo, e poi tutti la usano come una CDN.
        Fammmi il piacere......poi andiamo come
        galacticanon riesco a capire, forse sarò un po' duro, in che senso?Comunque finché non abbassano i prezzi non mi vedranno.... anche se io penso che i prezzi debbano calare per forza, ricordate il semplice accesso alla rete? All'inizio costava almeno mezzo milione l'anno, poi 400.000, poi 200, poi 99, poi se compravi una rivista entravi per un mese, poi per tre, e infine hanno dovuto (e anche potuto) darlo gratis, datemi retta, anche per quanto riguarda la banda larga è solo questione di tempo.....
Chiudi i commenti