Rinnovabili, ricerca e mega-pale

Le università macinano progressi sulla via dello sviluppo di fonti energetiche verdi. Mentre cresce l'impegno (negli USA) per l'avanzamento tecnologico degli apparati eolici

I ricercatori della Monash University promettono di rendere quanto più semplice è possibile il processo di scissione dell’acqua nelle sue componenti fondamentali: estrarre idrogeno e ossigeno in condizioni ottimali potrebbe aprire la strada all’utilizzo estensivo dell’idrogeno come fonte energetica alternativa agli idrocarburi, dicono gli scienziati australiani.

Il “segreto” di questa semplicità risiede nella birnessite, un minerale a base di manganese molto comune che in genere si manifesta come chiazze nere sulle rocce. I ricercatori australiani hanno sviluppato una cella per la separazione degli elementi dell’acqua con catalizzatore di manganese, e una volta applicato un voltaggio elettrico alla cella hanno scoperto che il manganese si era decomposto in bernassite.

Si tratta, dicono gli scienziati, dello stesso processo che regola il ciclo del manganese negli oceani e un modo per osservare molto da vicino come la natura ha selezionato il meccanismo più efficace per la scissione dell’acqua nelle piante.

Un’altra importante scoperta tecnologica – anch’essa potenzialmente in grado di migliorare le soluzioni energetiche rinnovabili come le batterie all’idrogeno per automobili – arriva dalla University of Texas, dove un team guidato dal professor Rodney S. Ruoff si è inventata una struttura al carbonio tridimensionale ideale per lo sviluppo di “supercondensatori altamente avanzati”.

I supercondensatori “tradizionali” sono in grado di rilasciare una grande quantità di energia quando è richiesto, ma sono pessimi se si tratta di immagazzinare energia e rilasciarla sul lungo termine: la struttura porosa ideata da Ruoff e colleghi unisce all’effetto di “scoppio” energetico la possibilità di stoccare una quantità molto maggiore della suddetta energia.

Avanzamenti tecnologici a parte, anche le fonti energetiche verdi già in circolazione conquistano sempre più l’interesse di aziende e governi. Intel è pronta a raccogliere i frutti degli investimenti sin qui fatti nella società tedesca Soltecture (precedentemente nota come Sulfurcell ), mentre a Boston si inaugura il Wind Technology Testing Center (WTTC) per il test di pale eoliche di grandi dimensioni.

Finanziato in parte dal Dipartimento dell’Energia statunitense, dallo stato del Massachusetts e da un prestito bancario, il WTTC dovrebbe dare un boost non indifferente all’industria dell’eolico USA grazie alla sua capacità di mettere sotto stress pale dalle dimensioni di 90 metri : poco più piccole di un campo di football.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • TMQP scrive:
    Fail

    Non si sprecano? Il loro preciso interesse è quello di NON
    pubblicare aggiornamenti. Il loro guadagna deriva SOLO
    dalla VENDITA dei terminali.XXXXXXXta megagalattica in pieno stile Ruppolo. Forse non hai mai visto un HTC Desire, e le duecentomila rom installabili su di esso.Povero demente senile, speriamo che la tua chiusura mentale sia da per via dell'età, altrimenti sei un bigotto fanboy arrogante e pure XXXXXXXX
  • perplesso scrive:
    io non capisc
    MA perche' vi scannate per dei cellulari?Un bel telefono da 30 auro e passa la paura. Tutte le altre cagate le fate con un notebook, Film, filmetti, email, cagate a josa. Ma XXXXXXXXXX va!
  • Andrea Scarafoni scrive:
    Google
    Ma Google c'è su Facebook?
  • BIZZO scrive:
    Google sopravvalutata, non vale un c...o
    [img]http://images04.olx.it/ui/4/51/11/66945011_1-Cerco-Trav-X-masturbazione-e-oral-Porta-Genova-Viale-Papiniano.jpg[/img]
  • pizza e fichi scrive:
    La colpa e' dell'Open Source !
    E' tutta colpa dell'open source, questi device necessitano di continui e infiniti upgrades e patch e sono piu' vulnerabili dei sistemi proprietari in quanto il source code e' pubblico, sembra di dire una ovvieta' ma i vendors la spacciano proprio come una feature che gatantisce maggiore security.Non e' cosi', perche' si e' al 100% dipendenti dalla sedicente "community" di esperti di sicurezza che a sua totale discrezione puo' benissimo disdegnare specifiche applicazioni e lasciarle in balia degli hackers.
    • Funz scrive:
      Re: La colpa e' dell'Open Source !
      - Scritto da: pizza e fichi
      E' tutta colpa dell'open source, questi device
      necessitano di continui e infiniti upgrades e
      patch e sono piu' vulnerabili dei sistemi
      proprietari in quanto il source code e' pubblico,
      sembra di dire una ovvieta' ma i vendors la
      spacciano proprio come una feature che gatantisce
      maggiore
      security.

      Non e' cosi', perche' si e' al 100% dipendenti
      dalla sedicente "community" di esperti di
      sicurezza che a sua totale discrezione puo'
      benissimo disdegnare specifiche applicazioni e
      lasciarle in balia degli
      hackers.ma quante scemenze!Il brutto della rete è che anche chi non sa niente e non capisce niente può dare libertà alle dita per sparare qualunque XXXXXXXta gli passi per la testa...
      • mcguolo scrive:
        Re: La colpa e' dell'Open Source !
        Prossimamente, sempre su P-I! ;D
      • panda rossa scrive:
        Re: La colpa e' dell'Open Source !
        - Scritto da: Funz
        ma quante scemenze!
        Il brutto della rete è che anche chi non sa
        niente e non capisce niente può dare libertà alle
        dita per sparare qualunque XXXXXXXta gli passi
        per la
        testa...Il bello della rete e' che te ne accorgi subito quando uno scrive solo per fare ginnastica alle dita.
        • Lucadiver scrive:
          Re: La colpa e' dell'Open Source !
          ma loro hanno windows7 all inclusive, fa tutto lui e loro non pensano, poi postano link a blog pro B e trollano come matti su tutte le discussioni su PI. :D
      • TMQP scrive:
        Re: La colpa e' dell'Open Source !
        Si chiama dilettantismo 2.0Ma fatti due risate: http://www.ruppolo.com/
    • say no scrive:
      Re: La colpa e' dell'Open Source !
      - Scritto da: pizza e fichi
      E' tutta colpa dell'open source, questi device
      necessitano di continui e infiniti upgrades e
      patch e sono piu' vulnerabili dei sistemi
      proprietari in quanto il source code e' pubblico,
      sembra di dire una ovvieta' ma i vendors la
      spacciano proprio come una feature che gatantisce
      maggiore
      security.

      Non e' cosi', perche' si e' al 100% dipendenti
      dalla sedicente "community" di esperti di
      sicurezza che a sua totale discrezione puo'
      benissimo disdegnare specifiche applicazioni e
      lasciarle in balia degli
      hackers.come trollone alle prime armi te la cavi abbastanza bene... dai, insisti, che puoi migliorare ancora molto
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: La colpa e' dell'Open Source !
      - Scritto da: pizza e fichi
      E' tutta colpa dell'open source, questi device
      necessitano di continui e infiniti upgrades e
      patch e sono piu' vulnerabili dei sistemi
      proprietari in quanto il source code e' pubblico,No: sono meno vulnerabili, perchè i punti deboli vengono scoperti e corretti, e i programmatori non possono dire "lasciamo questo bugo, con un po' di fortuna nessuno se ne accorgerà"
      Non e' cosi', perche' si e' al 100% dipendenti
      dalla sedicente "community" di esperti di
      sicurezza che a sua totale discrezione puo'
      benissimo disdegnare specifiche applicazioni e
      lasciarle in balia degli
      hackers.Vero; però con il software proprietario si è in balia di uno solo, ed è peggio.
      • Steve Robinson Hakkabee scrive:
        Re: La colpa e' dell'Open Source !
        - Scritto da: uno qualsiasi
        - Scritto da: pizza e fichi

        E' tutta colpa dell'open source, questi device

        necessitano di continui e infiniti upgrades e

        patch e sono piu' vulnerabili dei sistemi

        proprietari in quanto il source code e'
        pubblico,

        No: sono meno vulnerabili, perchè i punti deboli
        vengono scoperti e corretti, e i programmatori
        non possono dire "lasciamo questo bugo, con un
        po' di fortuna nessuno se ne
        accorgerà"Vero però devi tenere il sistema sempre ben aggiornato altrimenti ti trovi nella stessa condizione di chi usa un sistema proprietario non aggiornato.Sui sistemi proprietari invece la segretezza/riservatezza del codice non serve a un granchè vista la rapidità con cui i vari hakerozzi fanno reverse engineering e pubblicano hax, crax, jailbreax ecc.Insomma w l'open ma aggiornato. E' un obbligo come fare il tagliando alla macchina.
        • krane scrive:
          Re: La colpa e' dell'Open Source !
          - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
          - Scritto da: uno qualsiasi

          - Scritto da: pizza e fichi


          E' tutta colpa dell'open source, questi device


          necessitano di continui e infiniti upgrades e


          patch e sono piu' vulnerabili dei sistemi


          proprietari in quanto il source code e'

          pubblico,



          No: sono meno vulnerabili, perchè i punti deboli

          vengono scoperti e corretti, e i programmatori

          non possono dire "lasciamo questo bugo, con un

          po' di fortuna nessuno se ne

          accorgerà"

          Vero però devi tenere il sistema sempre ben
          aggiornato altrimenti ti trovi nella stessa
          condizione di chi usa un sistema proprietario non
          aggiornato.
          Sui sistemi proprietari invece la
          segretezza/riservatezza del codice non serve a un
          granchè vista la rapidità con cui i vari
          hakerozzi fanno reverse engineering e pubblicano
          hax, crax, jailbreax ecc.http://en.wikipedia.org/wiki/Security_through_obscurity
    • Creatore scrive:
      Re: La colpa e' dell'Open Source !
      - Scritto da: pizza e fichi
      E' tutta colpa dell'open source, questi device
      necessitano di continui e infiniti upgrades e
      patch e sono piu' vulnerabili dei sistemi
      proprietari in quanto il source code e' pubblico,
      sembra di dire una ovvieta' ma i vendors la
      spacciano proprio come una feature che gatantisce
      maggiore
      security.

      Non e' cosi', perche' si e' al 100% dipendenti
      dalla sedicente "community" di esperti di
      sicurezza che a sua totale discrezione puo'
      benissimo disdegnare specifiche applicazioni e
      lasciarle in balia degli
      hackers.chiediti come mai un algoritmo per essere considerato sicuro deve avere il codice sorgente visionabile da tutti, NSA ha ratificato che nessun algoritmo con codice sorgente chiuso puo essere considerato sicuro, ti sei mai chiesto il perchè?stessa cosa succede per un software o un sistema operativo, nessuno puo visionare il codice? intrinsecamente è un sistema operativo insicuro perchè nessuno ha possibilità di sapere come funziona.esistono organi governativi, aziende, privati, enti militari che controllano che il codice sorgente sia privo di bugs, se viene scoperto e si è in grado di creare una patch viene reso noto sia il bug che il download della patch altrimenti viene inserito in un database di vulnerabilità dove in base alla criticità e difficoltà viene scritta una patch, sia dai creatori del sistema operativo che da terzi a seconda della qualità del codice prodotto per il fix.
  • Creatore scrive:
    z4root
    Usando l'app z4root si risolve il problema, serve per unrootare e rootare il dispositivo quando si vuole. Funziona su SGS
    • sadness with you scrive:
      Re: z4root
      - Scritto da: Creatore
      Usando l'app z4root si risolve il problema, serve
      per unrootare e rootare il dispositivo quando si
      vuole. Funziona su SGSmagari mi sbaglio, ma non mi pare che funzioni sullo xoom con honeycomb (unico device interessato al videonoleggio)
      • Joliet Jake scrive:
        Re: z4root
        Grazie della dritta! Devo controllare se il mio HTC Legend è supportato.Con altri programmi 1-click Root non posso ancora farlo.Vediamo col prossimo aggiornamento a Gingerbread come va...
  • uno qualsiasi scrive:
    Vorrà dire che...
    ... per vedere i film si userà megavideo.
  • CHKDSK scrive:
    Non mi sembra una grande perdita
    Io vorrei proprio capire che senso ha noleggiare un film su un telefononico che, nella migliore delle ipotesi, ha un display da 4". Per cui il blocco non mi sembra una grossa perdita! Tutt'altro!In ogni modo la colpa è SOLA dei vari produttori hardware che non si sprecano a fare aggiornamenti delle loro dannate versioni custom di android. Ovvio che gli utenti informati si aggiornano il dispositivo entrando in root mode!!!
    • ruppolo scrive:
      Re: Non mi sembra una grande perdita
      - Scritto da: CHKDSK
      Io vorrei proprio capire che senso ha noleggiare
      un film su un telefononico che, nella migliore
      delle ipotesi, ha un display da 4". Per cui il
      blocco non mi sembra una grossa perdita!
      Tutt'altro!Beh, questo forse è un limite di quella piattaforma.Su iOS il film che scarichi diventa automaticamente disponibile su iPhone, iPad, iPod touch, Apple TV e tutti i Mac posseduti. E da ciascuno di questi può essere inviato via AirPlay all'altro, ad esempio alla Apple TV collegata al televisore o al video proiettore.
      In ogni modo la colpa è SOLA dei vari produttori
      hardware che non si sprecano a fare aggiornamenti
      delle loro dannate versioni custom di android.Non si sprecano? Il loro preciso interesse è quello di NON pubblicare aggiornamenti. Il loro guadagna deriva SOLO dalla VENDITA dei terminali.
      Ovvio che gli utenti informati si aggiornano il
      dispositivo entrando in root
      mode!!!Come è altrettanto ovvio che si resta tagliati fuori da certi servizi. Su Android. Perché su iOS Apple non taglia i servizi ai dispositivi JB.Ma del resto, Android è open...
      • Shiba scrive:
        Re: Non mi sembra una grande perdita
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: CHKDSK

        Io vorrei proprio capire che senso ha noleggiare

        un film su un telefononico che, nella migliore

        delle ipotesi, ha un display da 4". Per cui il

        blocco non mi sembra una grossa perdita!

        Tutt'altro!

        Beh, questo forse è un limite di quella
        piattaforma.
        Su iOS il film che scarichi diventa
        automaticamente disponibile su iPhone, iPad, iPod
        touch, Apple TV e tutti i Mac posseduti. E da
        ciascuno di questi può essere inviato via AirPlay
        all'altro, ad esempio alla Apple TV collegata al
        televisore o al video
        proiettore.La domanda "cosa diavolo me ne faccio su un coso grande come una mano" persiste...
        • MeX scrive:
          Re: Non mi sembra una grande perdita
          ti guardi un film sul treno, in aereo...
          • Shiba scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: MeX
            ti guardi un film sul treno, in aereo...Sì... e già che ci sono ascolto la musica con i vecchi auricolari con una sola cuffia...
      • hp sucks scrive:
        Re: Non mi sembra una grande perdita
        - Scritto da: ruppolo
        Beh, questo forse è un limite di quella
        piattaforma.
        Su iOS il film che scarichi diventa
        automaticamente disponibile su iPhone, iPad, iPod
        touch, Apple TV e tutti i Mac posseduti. E da
        ciascuno di questi può essere inviato via AirPlay
        all'altro, ad esempio alla Apple TV collegata al
        televisore o al video
        proiettore.peccato che praticamente tutti i cellulari android di fascia alta abbiano l'uscita HDMI (per non parlare di DNLA) e al proiettore/tv ci colleghi direttamente il cellulare .. senza airplay, senza apple tv .. niente di niente, cosa realmente difficile da pensare per un iUserinoltre essendo root ci si mette un nulla a copiarsi il film scaricato ;)e poi, almeno citate le fonti .. tutta sta cosa è nata da una risposta di google sulle faq del sito movieshare, ora un app su android gira a livello user, se vuole far qualcosa di tosto, chiede i permessi di root al sistema operativo, con il superuser si possono scegliere quale app possono ottere i servizi e quale no .. basta toglierli a movieshare .. e l'app gira senza accorgersi del rooting per me sta cosa è solo un contentino di google dato alle varie major .. come il fatto che l'autocomplete non da + risultati con megaupload e simili

        In ogni modo la colpa è SOLA dei vari produttori

        hardware che non si sprecano a fare
        aggiornamenti

        delle loro dannate versioni custom di android.

        Non si sprecano? Il loro preciso interesse è
        quello di NON pubblicare aggiornamenti. Il loro
        guadagna deriva SOLO dalla VENDITA dei
        terminali.


        Ovvio che gli utenti informati si aggiornano il

        dispositivo entrando in root

        mode!!!

        Come è altrettanto ovvio che si resta tagliati
        fuori da certi servizi. Su Android. Perché su iOS
        Apple non taglia i servizi ai dispositivi
        JB.
        Ma del resto, Android è open...mi sembra che da itunes 8.2 venga bloccato il XXXXXXXXX ... apple non blocca i servizi a pagamento (che in qualunque maniera potrebbero essere ottenuti gratis su iphone jb) .. blocca proprio il XXXXXXXXX: ad ogni aggiornamento .. c'è qualcosa che rompe le scatole per una cosa leggittima!
        • ruppolo scrive:
          Re: Non mi sembra una grande perdita
          - Scritto da: hp sucks
          - Scritto da: ruppolo

          Beh, questo forse è un limite di quella

          piattaforma.

          Su iOS il film che scarichi diventa

          automaticamente disponibile su iPhone, iPad,
          iPod

          touch, Apple TV e tutti i Mac posseduti. E da

          ciascuno di questi può essere inviato via
          AirPlay

          all'altro, ad esempio alla Apple TV collegata al

          televisore o al video

          proiettore.
          peccato che praticamente tutti i cellulari
          android di fascia alta abbiano l'uscita HDMI (per
          non parlare di DNLA) e al proiettore/tv ci
          colleghi direttamente il cellulare .. senza
          airplay, senza apple tv .. niente di niente, cosa
          realmente difficile da pensare per un
          iUserOvvio, l'iUser è abituato al wireless.
          inoltre essendo root ci si mette un nulla a
          copiarsi il film scaricato
          ;)Root è sinonimo di pirata?
          e poi, almeno citate le fonti .. tutta sta cosa è
          nata da una risposta di google sulle faq del sito
          movieshare, ora un app su android gira a livello
          user, se vuole far qualcosa di tosto, chiede i
          permessi di root al sistema operativo, con il
          superuser si possono scegliere quale app possono
          ottere i servizi e quale no .. basta toglierli a
          movieshare .. e l'app gira senza accorgersi del
          rootingBel film, si trova su megaupload?
          per me sta cosa è solo un contentino di google
          dato alle varie major .. come il fatto che
          l'autocomplete non da + risultati con megaupload
          e simili




          In ogni modo la colpa è SOLA dei vari
          produttori


          hardware che non si sprecano a fare

          aggiornamenti


          delle loro dannate versioni custom di android.



          Non si sprecano? Il loro preciso interesse è

          quello di NON pubblicare aggiornamenti. Il loro

          guadagna deriva SOLO dalla VENDITA dei

          terminali.




          Ovvio che gli utenti informati si aggiornano
          il


          dispositivo entrando in root


          mode!!!



          Come è altrettanto ovvio che si resta tagliati

          fuori da certi servizi. Su Android. Perché su
          iOS

          Apple non taglia i servizi ai dispositivi

          JB.

          Ma del resto, Android è open...

          mi sembra che da itunes 8.2 venga bloccato il
          XXXXXXXXX ...Ti sembra male.
          apple non blocca i servizi a
          pagamento (che in qualunque maniera potrebbero
          essere ottenuti gratis su iphone jb) .. blocca
          proprio il XXXXXXXXX: ad ogni aggiornamento ..
          c'è qualcosa che rompe le scatole per una cosa
          leggittima!Beh, anche aggiornare di continuo è legittimo...
          • Uno di Passaggio scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: ruppolo

            peccato che praticamente tutti i cellulari

            android di fascia alta abbiano l'uscita HDMI
            (per

            non parlare di DNLA) e al proiettore/tv ci

            colleghi direttamente il cellulare .. senza

            airplay, senza apple tv .. niente di niente,
            Ovvio, l'iUser è abituato al wireless.Ovvio che ruppolo non sa cosìè il DNLA, altrimenti saprebbe che si possono inviare i video in streaming a televisori / console direttamente via WiFi senza dover usare una piattaforma proprietaria Apple. Ad esempio, io invio i video direttamente alla play3 che me li riproduce sul televisore oppure direttamente alla tv (un'altra, non quella connessa alla play). Quindi? Cos'ha iPhone che non puoi fare con Android? Io non sono di parte, ho scelto il telefono con il quale mi trovavo meglio, ma odio chi fa guerre per difendere un sistema senza sapere che l'altro fa le stesse identiche cose. E senza aver bisogno di un ulteriore ammennicolo sul mobile accanto alla TV.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: ruppolo

            Ovvio, l'iUser è abituato al wireless.Anche il suo vicino di casa.
          • Il vicino di casa di ruppolo scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: panda rossa
            Anche il suo vicino di casa.Quoto.
        • sadness with you scrive:
          Re: Non mi sembra una grande perdita
          - Scritto da: hp sucks
          peccato che praticamente tutti i cellulari
          android di fascia alta abbiano l'uscita HDMI (per
          non parlare di DNLA) e al proiettore/tv ci
          colleghi direttamente il cellulare .. senza
          airplay, senza apple tv .. niente di niente, cosa
          realmente difficile da pensare per un iUserPeccato che l'uscita video sul connettore dock dell'iPod/iPhone/ecc... esiste praticamente da sempre: basta un cavo
          inoltre essendo root ci si mette un nulla a
          copiarsi il film scaricato ;)ti sfuggono molte cose...
          e poi, almeno citate le fonti .. tutta sta cosa è
          nata da una risposta di google sulle faq del sito
          movieshare, ora un app su android gira a livello
          user, se vuole far qualcosa di tosto, chiede i
          permessi di root al sistema operativo, con il
          superuser si possono scegliere quale app possono
          ottere i servizi e quale no .. basta toglierli a
          movieshare .. e l'app gira senza accorgersi del
          rootingcerto... certo...
          per me sta cosa è solo un contentino di google
          dato alle varie major .. come il fatto che
          l'autocomplete non da + risultati con megaupload
          e similiper me non sai più che pesci pigliare
          • Uno di Passaggio scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: sadness with you
            - Scritto da: hp sucks


            peccato che praticamente tutti i cellulari

            android di fascia alta abbiano l'uscita HDMI
            (per

            non parlare di DNLA) e al proiettore/tv ci

            colleghi direttamente il cellulare .. senza

            airplay, senza apple tv .. niente di niente,
            cosa

            realmente difficile da pensare per un iUser

            Peccato che l'uscita video sul connettore dock
            dell'iPod/iPhone/ecc... esiste praticamente da
            sempre: basta un
            cavo


            inoltre essendo root ci si mette un nulla a

            copiarsi il film scaricato ;)

            ti sfuggono molte cose...
            In effetti non hai nemmeno bisogno del root, li copi sulla SD e fine

            e poi, almeno citate le fonti .. tutta sta cosa
            è

            nata da una risposta di google sulle faq del
            sito

            movieshare, ora un app su android gira a livello

            user, se vuole far qualcosa di tosto, chiede i

            permessi di root al sistema operativo, con il

            superuser si possono scegliere quale app possono

            ottere i servizi e quale no .. basta toglierli a

            movieshare .. e l'app gira senza accorgersi del

            rooting

            certo... certo...certo certo... però è così


            per me sta cosa è solo un contentino di google

            dato alle varie major .. come il fatto che

            l'autocomplete non da + risultati con megaupload

            e simili

            per me non sai più che pesci pigliaree secondo me non sai più a cosa aggrapparti per difendere una tecnologia che alla fine fa le stesse cose dell'altra... e dire che una volta gli uomini erano gelosi delle fidanzate/mogli, ora difendono il loro cellulare... wow...
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Non mi sembra una grande perdita

        Non si sprecano? Il loro preciso interesse è
        quello di NON pubblicare aggiornamenti. Il loro
        guadagna deriva SOLO dalla VENDITA dei
        terminali.Cosa cambia? Se devi sborsare soldi per un software nuovo, o per un terminale nuovo, in ogni caso ti tocca pagare. Con la differenza che, nel secondo caso, hai un hardware più moderno e una nuova garanzia.E, per giunta, se sei capace puoi prenderti l'aggiornamento di google e installare quello. Così, lo aggiorni gratis (certo, non è semplicissimo, ma su ios è proprio impossibile)
        • ruppolo scrive:
          Re: Non mi sembra una grande perdita
          - Scritto da: uno qualsiasi

          Non si sprecano? Il loro preciso interesse è

          quello di NON pubblicare aggiornamenti. Il loro

          guadagna deriva SOLO dalla VENDITA dei

          terminali.

          Cosa cambia? Se devi sborsare soldi per un
          software nuovo, o per un terminale nuovo, in ogni
          caso ti tocca pagare.Fanno pagare gli aggiornamenti Android? Non sapevo. iOS è sempre gratis.
          Con la differenza che, nel
          secondo caso, hai un hardware più moderno e una
          nuova
          garanzia.Con la differenza che nel secondo caso non è una libera scelta.
          E, per giunta, se sei capace puoi prenderti
          l'aggiornamento di google e installare quello.
          Così, lo aggiorni gratis (certo, non è
          semplicissimo, ma su ios è proprio
          impossibile)Su iOS non serve, Apple lo offre. Sai, non va contro il suo interesse aggiornare i terminali...
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita

            Su iOS non serve, Apple lo offre. Sai, non va
            contro il suo interesse aggiornare i
            terminali...A perchè apple vende pesci? Non vende HW (con ricarichi pazzeschi) come tutti? E sull'iphone di prima generazione puoi metterci iOS4? e allora che parli a fare?
          • ruppolo scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee

            Su iOS non serve, Apple lo offre. Sai, non va

            contro il suo interesse aggiornare i

            terminali...

            A perchè apple vende pesci? Non vende HW (con
            ricarichi pazzeschi) come tutti?Anche, ma non solo.
            E sull'iphone di
            prima generazione puoi metterci iOS4? e allora
            che parli a
            fare?Parlo a ragion veduta.Apple vende anche applicazioni, musica, film, libri, audio libri, servizi (come Mobile Me) e pubblicità (iAD).Tutta "merce" che il cliente compra a prescindere dal modello, vecchio o nuovo, di iPod, iPhone e iPad.Quanto a fatto che sulla prima generazione di iPhone non si possa mettere l'ultimo sistema operativo, il motivo non sarebbe nemmeno da discutere in un forum di informatica, perché è ovvio.Ma visto che tu non ci arrivi, te lo spiego subito: le risorse hardware non permettono di avere una esperienza soddisfacente con tale sistema operativo. Per cui si è scelto di fermarsi alla versione 3. Naturalmente capisci da solo che tale prima versione di iPhone ha goduto di 2 aggiornamenti principali, dalla versione 1 alla 2 e poi dalla 2 alla 3. Stiamo parlando di un arco temporale che va dal 29 Giugno 2007 al 20 Giugno 2010, ovvero 3 anni.Ma non è tutto, la maggior parte delle quasi 400 mila applicazioni è compatibile con tale primo modello di iPhone. Mentre il resto dei contenuti e servizi lo sono tutti.
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee


            Su iOS non serve, Apple lo offre. Sai, non va


            contro il suo interesse aggiornare i


            terminali...



            A perchè apple vende pesci? Non vende HW (con

            ricarichi pazzeschi) come tutti?

            Anche, ma non solo.


            E sull'iphone di

            prima generazione puoi metterci iOS4? e allora

            che parli a

            fare?

            Parlo a ragion veduta.

            Apple vende anche applicazioni, musica, film,
            libri, audio libri, servizi (come Mobile Me) e
            pubblicità
            (iAD).
            Tutta "merce" che il cliente compra a prescindere
            dal modello, vecchio o nuovo, di iPod, iPhone e
            iPad.Anche google ci guadagna dal market android e ci tiene a fatturare quindi obbliga i produttori di HW a pubblicare gli aggiornamenti del SO. QUindi? So what?

            Quanto a fatto che sulla prima generazione di
            iPhone non si possa mettere l'ultimo sistema
            operativo, il motivo non sarebbe nemmeno da
            discutere in un forum di informatica, perché è
            ovvio.
            Ma visto che tu non ci arrivi, te lo spiego
            subito: le risorse hardware non permettono di
            avere una esperienza soddisfacente con tale
            sistema operativo. Per cui si è scelto di
            fermarsi alla versione 3. Naturalmente capisci da
            solo che tale prima versione di iPhone ha goduto
            di 2 aggiornamenti principali, dalla versione 1
            alla 2 e poi dalla 2 alla 3. Stiamo parlando di
            un arco temporale che va dal 29 Giugno 2007 al 20
            Giugno 2010, ovvero 3
            anni.
            Ma non è tutto, la maggior parte delle quasi 400
            mila applicazioni è compatibile con tale primo
            modello di iPhone. Mentre il resto dei contenuti
            e servizi lo sono
            tutti.Le solite ruppolXXXXXXX i produttori sono obbligati per contratto con google per 18 mesi a rilasciare gli aggiornamenti per il terminale.
          • DarkSchneider scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
            Le solite ruppolXXXXXXX i produttori sono
            obbligati per contratto con google per 18 mesi a
            rilasciare gli aggiornamenti per il
            terminale.Magari!Purtroppo questo accordo (chè è una piacevole novità del google I/O recentemente svoltosi) è ancora tutto da definire, mancano i dettagli precisi del come faranno. Sarebbe bello che gli aggiornamenti arrivassero in OTA da google su tutti i terminali, ma non è fattibile. E non certo per colpa delle home personalizzate dei vari vendor.
          • Uno di Passaggio scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: uno qualsiasi


            Non si sprecano? Il loro preciso interesse è


            quello di NON pubblicare aggiornamenti. Il
            loro


            guadagna deriva SOLO dalla VENDITA dei


            terminali.



            Cosa cambia? Se devi sborsare soldi per un

            software nuovo, o per un terminale nuovo, in
            ogni

            caso ti tocca pagare.

            Fanno pagare gli aggiornamenti Android? Non
            sapevo. iOS è sempre
            gratis.Anche gli aggiornamenti di Android sono gratuiti, solo che ad un certo punto i produttori smettono, a volte giustamente, di aggiornare un dispositivo. Perché? Perché magari ha bisogno di un HW più spinto. Per quello esistono ROM moddate che permettono di far girare l'ultimo android su quasi ogni cell.Invece ho visto iOS su vecchi iPhone inchiodarli per bene.


            Con la differenza che, nel

            secondo caso, hai un hardware più moderno e una

            nuova

            garanzia.

            Con la differenza che nel secondo caso non è una
            libera
            scelta.Idem con patate, è sempre una scelta dell'utente


            E, per giunta, se sei capace puoi prenderti

            l'aggiornamento di google e installare quello.

            Così, lo aggiorni gratis (certo, non è

            semplicissimo, ma su ios è proprio

            impossibile)

            Su iOS non serve, Apple lo offre. Sai, non va
            contro il suo interesse aggiornare i
            terminali...No?... Secondo me si. Altrimenti non tirerebbero fuori iPad2 dopo pochi mesi dal 1 o un nuovo iPhone 4 a un anno nemmeno da quello vecchio. Hanno interesse si ad aggiornare il parco macchine.
          • ruppolo scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: Uno di Passaggio
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: uno qualsiasi



            Non si sprecano? Il loro preciso interesse è



            quello di NON pubblicare aggiornamenti. Il

            loro



            guadagna deriva SOLO dalla VENDITA dei



            terminali.





            Cosa cambia? Se devi sborsare soldi per un


            software nuovo, o per un terminale nuovo, in

            ogni


            caso ti tocca pagare.



            Fanno pagare gli aggiornamenti Android? Non

            sapevo. iOS è sempre

            gratis.

            Anche gli aggiornamenti di Android sono gratuiti,
            solo che ad un certo punto i produttori smettono,
            a volte giustamente, di aggiornare un
            dispositivo.A volte giustamente. E a volte?
            Perché? Perché magari ha bisogno di
            un HW più spinto. Per quello esistono ROM moddate
            che permettono di far girare l'ultimo android su
            quasi ogni
            cell.Allora decidiamoci, o ha bisogno o non ha bisogno di hardware più spinto. Che rispondi?
            Invece ho visto iOS su vecchi iPhone inchiodarli
            per
            bene.Hai visto male.


            Con la differenza che, nel


            secondo caso, hai un hardware più moderno e
            una


            nuova


            garanzia.



            Con la differenza che nel secondo caso non è una

            libera

            scelta.

            Idem con patate, è sempre una scelta dell'utenteCerto, anche il carcerato può scegliere di evadere. È libero, no?


            E, per giunta, se sei capace puoi prenderti


            l'aggiornamento di google e installare quello.


            Così, lo aggiorni gratis (certo, non è


            semplicissimo, ma su ios è proprio


            impossibile)



            Su iOS non serve, Apple lo offre. Sai, non va

            contro il suo interesse aggiornare i

            terminali...

            No?... Secondo me si. Altrimenti non tirerebbero
            fuori iPad2 dopo pochi mesi dal 1 o un nuovo
            iPhone 4 a un anno nemmeno da quello vecchio.
            Hanno interesse si ad aggiornare il parco
            macchine.Un minimo di logica: costruire nuovi modelli è incompatibile con "non va contro il suo interesse aggiornare i terminali"?E per la cronaca, i pochi mesi sono 11: Dal 3 Aprile 2010 al 11 Marzo 2011.http://en.wikipedia.org/wiki/IpadQuanto all'iPhone 4 "a un anno nemmeno" da quello vecchio, 19 Giugno 2009 uscì il 3GS, 24 Giugno 2010 uscì l'iPhone 4:http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_iOS_devicesQuindi è oltre un anno, non "a nemmeno un anno".1 anno è il ciclo di rinnovo.
          • Creatore scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Uno di Passaggio

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: uno qualsiasi




            Non si sprecano? Il loro preciso
            interesse
            è




            quello di NON pubblicare aggiornamenti. Il


            loro




            guadagna deriva SOLO dalla VENDITA dei




            terminali.







            Cosa cambia? Se devi sborsare soldi per un



            software nuovo, o per un terminale nuovo, in


            ogni



            caso ti tocca pagare.





            Fanno pagare gli aggiornamenti Android? Non


            sapevo. iOS è sempre


            gratis.



            Anche gli aggiornamenti di Android sono
            gratuiti,

            solo che ad un certo punto i produttori
            smettono,

            a volte giustamente, di aggiornare un

            dispositivo.

            A volte giustamente. E a volte?


            Perché? Perché magari ha bisogno di

            un HW più spinto. Per quello esistono ROM
            moddate

            che permettono di far girare l'ultimo android su

            quasi ogni

            cell.

            Allora decidiamoci, o ha bisogno o non ha bisogno
            di hardware più spinto. Che
            rispondi?


            Invece ho visto iOS su vecchi iPhone inchiodarli

            per

            bene.

            Hai visto male.




            Con la differenza che, nel



            secondo caso, hai un hardware più moderno e

            una



            nuova



            garanzia.





            Con la differenza che nel secondo caso non è
            una


            libera


            scelta.



            Idem con patate, è sempre una scelta dell'utente

            Certo, anche il carcerato può scegliere di
            evadere. È libero,
            no?




            E, per giunta, se sei capace puoi prenderti



            l'aggiornamento di google e installare
            quello.



            Così, lo aggiorni gratis (certo, non è



            semplicissimo, ma su ios è proprio



            impossibile)





            Su iOS non serve, Apple lo offre. Sai, non va


            contro il suo interesse aggiornare i


            terminali...



            No?... Secondo me si. Altrimenti non tirerebbero

            fuori iPad2 dopo pochi mesi dal 1 o un nuovo

            iPhone 4 a un anno nemmeno da quello vecchio.

            Hanno interesse si ad aggiornare il parco

            macchine.

            Un minimo di logica: costruire nuovi modelli è
            incompatibile con "non va contro il suo interesse
            aggiornare i
            terminali"?

            E per la cronaca, i pochi mesi sono 11: Dal 3
            Aprile 2010 al 11 Marzo
            2011.
            http://en.wikipedia.org/wiki/Ipad

            Quanto all'iPhone 4 "a un anno nemmeno" da quello
            vecchio, 19 Giugno 2009 uscì il 3GS, 24 Giugno
            2010 uscì l'iPhone
            4:
            http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_iOS_devices

            Quindi è oltre un anno, non "a nemmeno un anno".

            1 anno è il ciclo di rinnovo.ignorante come mai ne ho visto ma decisamente è un emilio fede come pochi, secondo me berlusconi assumerebbe ruppolo di corsa
          • Uno di Passaggio scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: Creatore
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Uno di Passaggio


            - Scritto da: ruppolo



            - Scritto da: uno qualsiasi





            Non si sprecano? Il loro preciso

            interesse

            è





            quello di NON pubblicare aggiornamenti.
            Il



            loro





            guadagna deriva SOLO dalla VENDITA dei





            terminali.









            Cosa cambia? Se devi sborsare soldi per un




            software nuovo, o per un terminale nuovo,
            in



            ogni




            caso ti tocca pagare.







            Fanno pagare gli aggiornamenti Android? Non



            sapevo. iOS è sempre



            gratis.





            Anche gli aggiornamenti di Android sono

            gratuiti,


            solo che ad un certo punto i produttori

            smettono,


            a volte giustamente, di aggiornare un


            dispositivo.



            A volte giustamente. E a volte?a volte potrebbero continuare, ma preferiscono non farlo e concentrarsi su prodotti più recenti... ed è anche per questo che, grazie al sorgente aperto, nascono di continuo ROM per i cellulari abbandonati al loro destino. Con Apple potresti fare lo stesso? UhmmmmAh... anche Apple smette di aggiornare periferiche più o meno vecchiehttp://www.puntocellulare.it/notizie/25798/iOS-5-nessun-aggiornamento-per-iPhone-3G-S.html (ops)




            Perché? Perché magari ha bisogno di


            un HW più spinto. Per quello esistono ROM

            moddate


            che permettono di far girare l'ultimo android
            su


            quasi ogni


            cell.



            Allora decidiamoci, o ha bisogno o non ha
            bisogno

            di hardware più spinto. Che

            rispondi?Quale parte di "moddate" ovvero "modificate" non ti è chiara? Ah scusa, con Apple stai nel tuo recinto e non impari i vocaboli vietati da Steve...




            Invece ho visto iOS su vecchi iPhone
            inchiodarli


            per


            bene.



            Hai visto male.

            Se se, come no. Tanto per dire, ho un amico che lo ha scaraventato dalla finestra, dopo l'update era diventato lentissimo e, dato che la garanzia era scaduta, era diventato solo una memoria di massa inutilizzabile




            Con la differenza che, nel




            secondo caso, hai un hardware più moderno
            e


            una




            nuova




            garanzia.







            Con la differenza che nel secondo caso non è

            una



            libera



            scelta.





            Idem con patate, è sempre una scelta
            dell'utente



            Certo, anche il carcerato può scegliere di

            evadere. È libero,

            no?

            Ma i carcerati siete voi, mica quelli che hanno altri os




            E, per giunta, se sei capace puoi
            prenderti




            l'aggiornamento di google e installare

            quello.




            Così, lo aggiorni gratis (certo, non è




            semplicissimo, ma su ios è proprio




            impossibile)







            Su iOS non serve, Apple lo offre. Sai, non
            va



            contro il suo interesse aggiornare i



            terminali...





            No?... Secondo me si. Altrimenti non
            tirerebbero


            fuori iPad2 dopo pochi mesi dal 1 o un nuovo


            iPhone 4 a un anno nemmeno da quello vecchio.


            Hanno interesse si ad aggiornare il parco


            macchine.



            Un minimo di logica: costruire nuovi modelli è

            incompatibile con "non va contro il suo
            interesse

            aggiornare i

            terminali"?

            E scusa, gli altri non possono fare nuovi modelli e la Apple si? La logica è rimasta a casa connessa ad iTunes? Ma per favore..

            E per la cronaca, i pochi mesi sono 11: Dal 3

            Aprile 2010 al 11 Marzo

            2011.

            http://en.wikipedia.org/wiki/Ipad



            Quanto all'iPhone 4 "a un anno nemmeno" da
            quello

            vecchio, 19 Giugno 2009 uscì il 3GS, 24 Giugno

            2010 uscì l'iPhone

            4:

            http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_iOS_devices



            Quindi è oltre un anno, non "a nemmeno un anno".



            1 anno è il ciclo di rinnovo.


            ignorante come mai ne ho visto ma decisamente è
            un emilio fede come pochi, secondo me berlusconi
            assumerebbe ruppolo di
            corsaquoto in toto
        • sadness with you scrive:
          Re: Non mi sembra una grande perdita
          - Scritto da: uno qualsiasi

          Non si sprecano? Il loro preciso interesse è

          quello di NON pubblicare aggiornamenti. Il loro

          guadagna deriva SOLO dalla VENDITA dei

          terminali.

          Cosa cambia? Se devi sborsare soldi per un
          software nuovo, o per un terminale nuovo, in ogni
          caso ti tocca pagare. Con la differenza che, nel
          secondo caso, hai un hardware più moderno e una
          nuova garanzia.La differenza è che la nuova versione di OS non la paghi nulla, mentre un nuovo terminale costa qualche centinaio di euro
          • Uno di Passaggio scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: sadness with you
            - Scritto da: uno qualsiasi


            Non si sprecano? Il loro preciso interesse è


            quello di NON pubblicare aggiornamenti. Il
            loro


            guadagna deriva SOLO dalla VENDITA dei


            terminali.



            Cosa cambia? Se devi sborsare soldi per un

            software nuovo, o per un terminale nuovo, in
            ogni

            caso ti tocca pagare. Con la differenza che, nel

            secondo caso, hai un hardware più moderno e una

            nuova garanzia.

            La differenza è che la nuova versione di OS non
            la paghi nulla, mentre un nuovo terminale costa
            qualche centinaio di
            euroMa anche il mio aggiornamento del Desire non lo pago nulla. E mi arriva OTA, non devo neppure attaccare il cellulare al pc
          • sadness with you scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: Uno di Passaggio
            - Scritto da: sadness with you

            - Scritto da: uno qualsiasi



            Non si sprecano? Il loro preciso interesse è



            quello di NON pubblicare aggiornamenti. Il

            loro



            guadagna deriva SOLO dalla VENDITA dei



            terminali.





            Cosa cambia? Se devi sborsare soldi per un


            software nuovo, o per un terminale nuovo, in

            ogni


            caso ti tocca pagare. Con la differenza che,
            nel


            secondo caso, hai un hardware più moderno e
            una


            nuova garanzia.



            La differenza è che la nuova versione di OS non

            la paghi nulla, mentre un nuovo terminale costa

            qualche centinaio di

            euro

            Ma anche il mio aggiornamento del Desire non lo
            pago nulla. E mi arriva OTA, non devo neppure
            attaccare il cellulare al pcse proprio ci tieni ad intrometterti, quantomeno cerca di capire a cosa sto rispondendo...
      • Creatore scrive:
        Re: Non mi sembra una grande perdita
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: CHKDSK

        Io vorrei proprio capire che senso ha noleggiare

        un film su un telefononico che, nella migliore

        delle ipotesi, ha un display da 4". Per cui il

        blocco non mi sembra una grossa perdita!

        Tutt'altro!

        Beh, questo forse è un limite di quella
        piattaforma.
        Su iOS il film che scarichi diventa
        automaticamente disponibile su iPhone, iPad, iPod
        touch, Apple TV e tutti i Mac posseduti. E da
        ciascuno di questi può essere inviato via AirPlay
        all'altro, ad esempio alla Apple TV collegata al
        televisore o al video
        proiettore.


        In ogni modo la colpa è SOLA dei vari produttori

        hardware che non si sprecano a fare
        aggiornamenti

        delle loro dannate versioni custom di android.

        Non si sprecano? Il loro preciso interesse è
        quello di NON pubblicare aggiornamenti. Il loro
        guadagna deriva SOLO dalla VENDITA dei
        terminali.


        Ovvio che gli utenti informati si aggiornano il

        dispositivo entrando in root

        mode!!!

        Come è altrettanto ovvio che si resta tagliati
        fuori da certi servizi. Su Android. Perché su iOS
        Apple non taglia i servizi ai dispositivi
        JB.
        Ma del resto, Android è open...secondo me e sicuramente tutto il mondo si chiede ma hai capito qualcosa di quello che hai letto? è forse colpa di google? è colpa di android? ma sei stupido o solo idiota?
        • ruppolo scrive:
          Re: Non mi sembra una grande perdita
          Mi diverte semplicemente pigliarvi per il XXXX.
          • Creatore scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: ruppolo
            Mi diverte semplicemente pigliarvi per il XXXX.quando ti insultano ruppolo non è affetto, credimi, anche se nella realtà in cui vivi pensi il contrario
          • ruppolo scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: Creatore
            - Scritto da: ruppolo

            Mi diverte semplicemente pigliarvi per il XXXX.

            quando ti insultano ruppolo non è affetto,
            credimi, anche se nella realtà in cui vivi pensi
            il
            contrarioOh, grazie, grazie, se non me lo dicevi tu... :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 maggio 2011 09.07-----------------------------------------------------------
          • Uno di Passaggio scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: ruppolo
            Mi diverte semplicemente pigliarvi per il XXXX.E fartici prendere anche.... mah... contento tu
      • Helion scrive:
        Re: Non mi sembra una grande perdita

        Come è altrettanto ovvio che si resta tagliati
        fuori da certi servizi. Su Android. Perché su iOS
        Apple non taglia i servizi ai dispositivi
        JB.
        Ma del resto, Android è open...http://www.iphoneitalia.com/le-applicazioni-per-ios-iniziano-ad-identificare-i-dispositivi-jailbroken-217607.html
        • ruppolo scrive:
          Re: Non mi sembra una grande perdita
          - Scritto da: Helion

          Come è altrettanto ovvio che si resta tagliati

          fuori da certi servizi. Su Android. Perché su
          iOS

          Apple non taglia i servizi ai dispositivi

          JB.

          Ma del resto, Android è open...

          http://www.iphoneitalia.com/le-applicazioni-per-ioQuale parte della frase "su iOS Apple non taglia i servizi ai dispositivi JB" non ti è chiara?
          • Helion scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            Era tutto chiaro, era solo per vedere se avresti risposto come pensavo, ormai sei prevedibile!Si fa per scherzare comunque.
          • ruppolo scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: Helion
            Era tutto chiaro, era solo per vedere se avresti
            risposto come pensavo, ormai sei
            prevedibile!
            Si fa per scherzare comunque.Sono prevedibile? Ovvio, scrivo in modo chiaro: se dico che APPLE non taglia i servizi ai dispositivi iOS (ma potrebbe farlo) sto parlando di APPLE, non del resto del mondo. Io, ad esempio, potrei fare una app che si rifiuta di girare sui terminali JB, anche solo perché mi stanno antipatici quelli che hanno fatto il JB.La morale di questo discorso è che la libertà non è a senso unico, anche le aziende, anche gli sviluppatori, sono liberi di scegliersi i clienti che preferiscono.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: ruppolo

            La morale di questo discorso è che la libertà non
            è a senso unico, anche le aziende, anche gli
            sviluppatori, sono liberi di scegliersi i clienti
            che
            preferiscono.Certo: quelli fessi e col portafogli gonfio.
          • abacab scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            bè scusa... ma anche così si guadagna... a volte mi sfugge l'equazione PROGRAMMATORE=BENEFATTORE ...
          • eppl scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            semplice:lui pretende che i lavori degli altri siamo gratuitiovviamente pretende anche che il suo lavoro sia pagato
          • panda rossa scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: eppl
            semplice:

            lui pretende che i lavori degli altri siamo
            gratuiti
            ovviamente pretende anche che il suo lavoro sia
            pagatoIo affermo che il lavoro commissionato venga pagato.Altrimenti domani vengo a dipingerti la macchina di marrone, e poi pretendo di essere pagato alla cifra che dico io, 5000 euro in contanti.Preferisci cosi'?
          • ruppolo scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: eppl

            semplice:



            lui pretende che i lavori degli altri siamo

            gratuiti

            ovviamente pretende anche che il suo lavoro sia

            pagato

            Io affermo che il lavoro commissionato venga
            pagato.Hai commissionato tu il latte che c'è al supermercato? Visto che non sono stato io, magari sei stato tu...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita

            Hai commissionato tu il latte che c'è al
            supermercato? Visto che non sono stato io, magari
            sei stato
            tu...La bottiglia che compri è stata fatta apposta per te, visto che solo tu la berrai.
          • ruppolo scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Hai commissionato tu il latte che c'è al

            supermercato? Visto che non sono stato io,
            magari

            sei stato

            tu...

            La bottiglia che compri è stata fatta apposta per
            te, visto che solo tu la
            berrai.Ma io non ho commissionato nulla... quindi posso prenderla senza pagare?
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita

            Ma io non ho commissionato nulla... quindi posso
            prenderla senza
            pagare?Puoi farne una copia senza pagare.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: eppl


            semplice:





            lui pretende che i lavori degli altri siamo


            gratuiti


            ovviamente pretende anche che il suo lavoro
            sia


            pagato



            Io affermo che il lavoro commissionato venga

            pagato.

            Hai commissionato tu il latte che c'è al
            supermercato? Visto che non sono stato io, magari
            sei stato
            tu...il latte che c'e' al supermercato lo ha commissionato il supermercato al produttore.il latte che c'e' nel mio frigorifero l'ho commissionato io al mio lattaio e l'ho pagato.i soliti esempi del menga.
          • Godolo scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            Sei un vecchio XXXXXXXX
          • Mac scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            E che cavolo vuol dire? Se è per questo Apple fa comprare musica protetta da DRM, il nuovo servizio di Google permette di uploadare quello che vuoi. Ognuno sceglie il metodo di protezione che vuole (o che le case impongono).Molti Android implementano il DLNA, che è uguale all'AirPlay. Anzi, esistono un'infinità di prodotti DLNA-compatibili, contro i soliti 4 della mela.
          • sadness with you scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: Mac
            E che cavolo vuol dire? Se è per questo Apple fa
            comprare musica protetta da DRM, Sono almeno 2 anni che tutta la musica in vendita su iTunes è SENZA DRM, e se prima c'era non era certo per volontà di Apple, ma delle major: ripassa eriprova...
          • ruppolo scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: sadness with you
            - Scritto da: Mac

            E che cavolo vuol dire? Se è per questo Apple fa

            comprare musica protetta da DRM,

            Sono almeno 2 anni che tutta la musica in vendita
            su iTunes è SENZA DRM,Sono 4:http://en.wikipedia.org/wiki/FairPlay#iTunes_Store_DRM_changes ;)
          • sadness with you scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: sadness with you

            - Scritto da: Mac


            E che cavolo vuol dire? Se è per questo Apple
            fa


            comprare musica protetta da DRM,



            Sono almeno 2 anni che tutta la musica in
            vendita

            su iTunes è SENZA DRM,

            Sono 4:
            http://en.wikipedia.org/wiki/FairPlay#iTunes_Store
            ;)da 4 anni la EMI... ma io parlavo di "tutta"...
          • ruppolo scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: Mac
            E che cavolo vuol dire?Quello che ho detto: APPLE non taglia i servizi ai terminali JB.
            Se è per questo Apple fa
            comprare musica protetta da DRM,Forse volevi dire che vendeva musica protetta da DRM fino a 4 anni fa? E allora?
            il nuovo
            servizio di Google permette di uploadare quello
            che vuoi.Esattamente come qualsiasi altro servizio di spazio remoto.
            Ognuno sceglie il metodo di protezione
            che vuole (o che le case
            impongono).Ognuno sceglie i clienti che vuole. Se a me azienda stanno sulle palle i canadesi, ai canadesi non offro il servizio.
            Molti Android implementano il DLNA, che è uguale
            all'AirPlay.Nemmeno per idea. Ad un prodotto compatibile AirPlay invii i contenuti in wireless. Sempre.
            Anzi, esistono un'infinità di
            prodotti DLNA-compatibili, contro i soliti 4
            della
            mela.Probabile, ma sono due cose diverse.Comunque entra pure in un Mediaworld, così ti fai un'idea di quanti prodotti espressamente pensati per iPod/iPhone sono in vendita. Sono decine. E parlo di amplificatori audio, non di custodie.Per Android? Zero.
          • Creatore scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Mac

            E che cavolo vuol dire?


            Quello che ho detto: APPLE non taglia i servizi
            ai terminali
            JB.


            Se è per questo Apple fa

            comprare musica protetta da DRM,

            Forse volevi dire che vendeva musica protetta da
            DRM fino a 4 anni fa? E
            allora?la EMI da maggio di quest'anno ha dichiarato che tutta la musica venduta sull'applestore sarà senza DRM, questo significa che fino ad oggi in catalogo aveva ancora musica protetta col DRM nello store apple.


            il nuovo

            servizio di Google permette di uploadare quello

            che vuoi.

            Esattamente come qualsiasi altro servizio di
            spazio
            remoto.non è esatto, alcuni non permettono files superiori ai 25MB alcuni non permettono files video ed audio, altri invece limitano il numero di files uploadabili, sono tutti diversi come è normale che sia


            Ognuno sceglie il metodo di protezione

            che vuole (o che le case

            impongono).

            Ognuno sceglie i clienti che vuole. Se a me
            azienda stanno sulle palle i canadesi, ai
            canadesi non offro il
            servizio.nessuno puo scegliere i clienti, se fai una simile scelta ti arrivano addosso denunce di tutti i tipi.


            Molti Android implementano il DLNA, che è uguale

            all'AirPlay.

            Nemmeno per idea. Ad un prodotto compatibile
            AirPlay invii i contenuti in wireless.
            Sempre.perchè con DLNA come credi funzioni?solo che airplay è castrato e funzionante solo coi prodotti apple con DLNA ci stanno le piu grandi aziende del settore informatico e oltre 2000 protocolli utilizzabili


            Anzi, esistono un'infinità di

            prodotti DLNA-compatibili, contro i soliti 4

            della

            mela.

            Probabile, ma sono due cose diverse.non sono diverse, sono simili ma airplay è volutamente limitato, con pochi protocolli utilizzabili e i dispositivi con cui usarlo sono davvero pochi

            Comunque entra pure in un Mediaworld, così ti fai
            un'idea di quanti prodotti espressamente pensati
            per iPod/iPhone sono in vendita. Sono decine. E
            parlo di amplificatori audio, non di
            custodie.
            Per Android? Zero.io mi controllo il mio televisore con una app, il computer con una app, il mediacenter con una app, ho bisogno di comprare prodotti dedicati ad android? per quale motivo dovrei averne bisogno? comunque mi chiedo, chi mai comprerebbe un amplificatore per ipod? per farsene cosa? oggi comunque ho visto una cover rosa shoking per iphone4, mi sembrava adattissima
          • panda rossa scrive:
            Re: Non mi sembra una grande perdita
            - Scritto da: Creatore
            nessuno puo scegliere i clienti, se fai una
            simile scelta ti arrivano addosso denunce di
            tutti i
            tipi.Apple sceglie i clienti: quelli con portafogli gonfio e QI negativo.
      • Mettiuz scrive:
        Re: Non mi sembra una grande perdita
        In realtà una volta acquistato è disponibile sul proprio account quindi lo puoi vedere ovunque, l'inibizione ai dispositivi con root è data perchè avendo possibilità così ampie come admin si potrebbe scaricare il film e condividerlo (cosa che può fare anche chia JB su iOS immagino).Inoltre su android i privilegi di root sono dati da un'applicazione facilmente gestibile dalla quale si possono escludere le app interessate in questo procedimento che quindi vedrebbero il telefono senza privilegi di root.
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Non mi sembra una grande perdita
      - Scritto da: CHKDSK
      Io vorrei proprio capire che senso ha noleggiare
      un film su un telefononico che, nella migliore
      delle ipotesi, ha un display da 4". Per cui il
      blocco non mi sembra una grossa perdita!
      Tutt'altro!
      forse da parte di google/produttori assisteremo a breve allo sforno di altri device magari con risoluzioni piu' "capienti"
      In ogni modo la colpa è SOLA dei vari produttori
      hardware che non si sprecano a fare aggiornamenti
      delle loro dannate versioni custom di android.
      Ovvio che gli utenti informati si aggiornano il
      dispositivo entrando in root
      mode!!!beh dai un produttore hardware e' appunto un produttore hardware non vogliono saperne anche a ragione di updatare con nuovi s.o. (perdita nei bilanci) materiale che per loro e' da cambiare frequentemente.l'utente che acquiasta android sa che nel bene e nel male deve affidarsi a google e quando vengono fuori tali "........" allora e' "......."
    • sadness with you scrive:
      Re: Non mi sembra una grande perdita
      - Scritto da: CHKDSK
      Io vorrei proprio capire che senso ha noleggiare
      un film su un telefononico che, nella migliore
      delle ipotesi, ha un display da 4". Per cui il
      blocco non mi sembra una grossa perdita!
      Tutt'altro!Veramente si parla di Motorola Xoom, ovvero di un tablet da 10".Premesso questo, la tua osservazione mi pare quella della volpe e l'uva, soprattutto se penso a chi in passato si lamentava del fatto che sull'iPod non si potessoero vedere video
      In ogni modo la colpa è SOLA dei vari produttori
      hardware che non si sprecano a fare aggiornamenti
      delle loro dannate versioni custom di android.ovvio: è nel loro interesse...
      Ovvio che gli utenti informati si aggiornano il
      dispositivo entrando in root mode!!!libertà...
    • say no scrive:
      Re: Non mi sembra una grande perdita
      - Scritto da: CHKDSK
      In ogni modo la colpa è SOLA dei vari produttori
      hardware che non si sprecano a fare aggiornamenti
      delle loro dannate versioni custom di android.la colpa è anche (e soprattutto):- di chi sviluppa e distribuisce software e servizi che supportano DRM- degli "utenti" (o, meglio, clienti...) che utilizzano questi software e servizi (che spesso poi sono solo ca##ate del tutto inutili) anziché boicottarli
Chiudi i commenti