Risoluzione spaziale sul PDA Fujitsu

L'azienda presenta quello che descrive come il prototipo di un PDA dotato di display LCD a colori in formato SVGA capace di visualizzare la maggior parte delle pagine Web così come appaiono su di un PC

Tokyo (Giappone) – Oggi che i display VGA sono ancora mosche bianche nel panorama dei piccoli dispositivi, Fujitsu Laboratories ha anticipato il futuro mostrando un prototipo di PDA con schermo a colori SVGA e risoluzione di 800 x 600 pixel.

Il formato SVGA permette di visualizzare un numero nettamente maggiore di informazioni rispetto alle risoluzioni oggi più comuni nel mondo dei computer palmari, una caratteristica che la rende particolarmente adatta per i dispositivi capaci di navigare su Internet: le pagine Web, ha spiegato Fujitsu, possono infatti essere riprodotte sullo schermo senza la necessità di riadattarle “al volo”, come fa ad esempio la tecnologia Small-Screen Rendering di Opera, o senza il bisogno, per l’utente, di fare assiduo ricorso alle barre di scorrimento.

Il PDA SVGA di Fujitsu Il produttore giapponese afferma che il proprio display LCD è in grado di riprodurre i colori in formato RGB senza ricorrere a dei filtri, una caratteristica che ha reso possibile elevare la risoluzione senza sacrificare nitidezza e contrasto.

Il prototipo di PDA di Fujitsu integra un modulo di connessione Wi-Fi e supporta la possibilità di controllare un computer da remoto attraverso il protocollo Remote Desktop di Microsoft e quello utilizzato dal noto software open source VNC.

Almeno inizialmente, Fujitsu dedicherà il suo PDA SVGA ad un’utenza business e vi integrerà funzionalità quali la possibilità di leggere IC card e chip RFID.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Temo per i drive invece....
    A regà, e chi mi dice che un drive (TRA PARENTESI ANCORA ABBASTANZA COSTOSO) se carico il suddetto EcoCD, non si sgara? e guarda caso, chi è che fa drive e ne vende tanti?Ricoh... eh..no eh..no!A parte gli scherzi, sembra una di quelle novità degne di questo termine. Bisogna essere aperti a tutte le cose che ci offre la tecnologia, peraltro sempre più veloce nei suoi rinnovamenti... abbiamo appena conosciuto il DVD, "adesso" abbiamo il disco da 20Gb e per giunta, possiamo usarlo come piattino per i tramezzini. Fantastico!
  • Anonimo scrive:
    tassa siae sulle bibite
    in quanto poi le bottiglie si potrebbero usare per fare cd e dvd, a loro volta utilizzabili dai pirati, no?
  • Anonimo scrive:
    si, ma la qualità?
    Come da oggetto: quanto dureranno nel tempo questi nuovi dischi? Non è che si smagnetizzeranno dopo poco tempo?
    • Anonimo scrive:
      Re: si, ma la qualità?
      - Scritto da: Anonimo
      Come da oggetto: quanto dureranno nel tempo
      questi nuovi dischi? Non è che si
      smagnetizzeranno dopo poco tempo?Se riesci a magnetizzare un disco di plastica vinci sicuramente il Nobel.... anche se poi il disco si dovesse smagnetizzare in breve tempo.....
    • Anonimo scrive:
      Re: si, ma la qualità?
      Sono supporti ottici, non magnetici!Ciao, Krecker
  • Anonimo scrive:
    2007??
    :'( Chissà sen 2007 ci saranno ancora cd e dvd chissenefrega del 2007!!
  • Anonimo scrive:
    fine dei supporti ottici?
    quando uscirono i lettori cd per pc, un cd era grande quasi come un hd... e poco dopo uscirono i masterizzatori e tutti se li cattarono.quando uscirono i lettori dvd un dvd era quasi grande come un hd, un bel po dopo uscirono i masterizzatori a prezzi decenti, diciamo che il dvd era ormai mooolto più piccolino di un hd, e comunque molti storsero il naso perchè i dvd erano non uni ma trini, l'avidità dei produttori aveva ritardato troppo l'uscita a prezzi accettabili di masterizzatori e l'"accettabile" era ulteriormente svalutato dal fatto che il masterizzatore scriveva solo "quel" tipo di dvd, poi pian piano arrivano le unità ibride ma ormai gli hd sono ancora più grandi...ora sento parlare di sempre più formati "che sostituiranno il dvd", ovviamente sento sempre dire specifiche diverse e visto il dvd uno e trino non mi aspetto grande compatibilità tra di essi, e le capacità proposte (badaben, di dischi che ancora non sono in vendita!) sono di molto inferiori a quelle di un hd attuale... e quando usciranno effettivamente? e quando usciranno masterizzatori ad un prezzo accettabile (sempre da paragonare con la diffusione del formato)?Mi sa che con l'avidità i vari produttori si troveranno con un bel pugno pieno di mosche!
  • Anonimo scrive:
    Il vero progresso sara'...
    ...quando commercializzeranno la macchina che da una parte metti le bottiglie di plastica vuote, e dall'altra usciranno i CD vergini!In questo modo ognuno potra' riciclare in proprio la plastica e poi vedremo in giro nelle bancarelle tanti bei dischi con su scritto: "questo CD e' stato realizzato con plastica riciclata: nessun centesimo e' stato versato alla SIAE per la sua fabbricazione!" :p
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero progresso sara'...
      - Scritto da: Anonimo
      ...quando commercializzeranno la macchina
      che da una parte metti le bottiglie di
      plastica vuote, e dall'altra usciranno i CD
      vergini!

      In questo modo ognuno potra' riciclare in
      proprio la plastica e poi vedremo in giro
      nelle bancarelle tanti bei dischi con su
      scritto: "questo CD e' stato realizzato con
      plastica riciclata: nessun centesimo e'
      stato versato alla SIAE per la sua
      fabbricazione!" :psi può sempre tassare la macchina...oppure le bottiglie d'acqua...oppure, perchè no, l'acqua stessa
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero progresso sara'...
        .... se c'e gente stupida compra l'acqua in bottiglia
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero progresso sara'...
          potrebbero avvelenare tutta l'acqua e tassare l'antidoto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero progresso sara'...
            potrebbero fare cd di ghiaccio secco che evapora dopo l'usola siae sarebbe contenta di aver eradicato l'increscioso fenomeno del prestito tra amicii pirati sarebbero contentissimi di non essere più rintracciabilisu è solo una battuta
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero progresso sara'...
          - Scritto da: Anonimo
          .... se c'e gente stupida compra l'acqua in
          bottigliapeccato che anche in italia ci sono zone dove l'acqua per buona parte dell'anno non c'è per nientepeccato anche che in molte altre zone sia imbevibilema che stupidi... che la comprano a fare quella in bottiglia
  • Anonimo scrive:
    Tanto non se ne accorgera' nessuno...
    ...perche' mamma SIAE fara' le cose per bene e per non far litigare nessuno livellera' i costi aumentando i "diritti" sui supporti a basso costo. :In Gold We Trust.Bye
  • Anonimo scrive:
    E la Tassa Siae a quanto ammonterà?
    Su questo mostro di roba illegale ce ne sta parecchia, quindi il "basso costo" sarà subito alzato dalla carissima SIAE.
    • Anonimo scrive:
      Re: E la Tassa Siae a quanto ammonterà?
      - Scritto da: Anonimo
      Su questo mostro di roba illegale ce ne sta
      parecchia, quindi il "basso costo" sarà
      subito alzato dalla carissima SIAE.Diciamo +150% ?? Ma no dai ... arrotondiamo che con l'euro è moda affermata, sarà il 500% e non se ne parla più ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: E la Tassa Siae a quanto ammonterà?
        incredibile, telepatia! esattamente quello che stavo pensando io. Il costo effettivo di produzione del cd/dvd sarà una percentuale ridicola rispetto al prezzo finale gonfiato da tasse e balzelli ingiusti. Ergo continuerò a piratare allegramente, tanti i diritti di autore già li pago sul supporto vergine...Personalmente mi sento moralmente a posto, solo gradirei che i soldi da me spesi per le tasse sui supporti andassero ai vari cantanti, registi, etc.Marco (che odia i rapinatori legalizzati siae)
        • Anonimo scrive:
          Re: E la Tassa Siae a quanto ammonterà?
          - Scritto da: Anonimo
          incredibile, telepatia! esattamente quello
          che stavo pensando io. Il costo effettivo di
          produzione del cd/dvd sarà una percentuale
          ridicola rispetto al prezzo finale gonfiato
          da tasse e balzelli ingiusti. Ergo
          continuerò a piratare allegramente, tanti i
          diritti di autore già li pago sul supporto
          vergine...
          Personalmente mi sento moralmente a posto,
          solo gradirei che i soldi da me spesi per le
          tasse sui supporti andassero ai vari
          cantanti, registi, etc.

          Marco (che odia i rapinatori legalizzati
          siae)Tu ti senti a posto, però io che devo masterizzare 1 dvd alla settimana di backup di mei dati mi rode non poco sapere di pagare la siae per archiviare mei dati!
    • Anonimo scrive:
      Re: E la Tassa Siae a quanto ammonterà?
      Disco vergine : ? 0,20Tassa SIAE: ? 15,00_____________________Totale ? 15,20
Chiudi i commenti