Rivotiamo.it, la parola ad Antonio Palmieri

Responsabile comunicazione elettorale e internet di Forza Italia, l'on. Palmieri replica alle critiche emerse in questi giorni spiegando quali siano le misure di sicurezza messe in campo e inquadrando il senso e gli obiettivi dell'iniziativa web
Responsabile comunicazione elettorale e internet di Forza Italia, l'on. Palmieri replica alle critiche emerse in questi giorni spiegando quali siano le misure di sicurezza messe in campo e inquadrando il senso e gli obiettivi dell'iniziativa web

Da antico iscritto a PI, ringrazio per l’attenzione riservata a www.rivotiamo.it Ogni iniziativa può essere criticata e la nostra non fa eccezione. Per valutarla compiutamente però bisogna considerare una serie di elementi che voglio condividere con i lettori di PI.

Premessa. Rivotiamo.it era parte di una azione molto più ampia. La mobilitazione era incentrata sui gazebo, punto di raccolta dei moduli inviati a casa dei soci di Forza Italia e luogo aperto a tutti i cittadini che avessero condiviso la raccolta firme. Dato il numero degli utenti della Rete e le abitudini di uso dell’internet in Italia, era evidente che l’obiettivo dichiarato della mobilitazione, cinque milioni di firme, si sarebbe raggiunto tramite i gazebo. Rivotiamo.it era il “supergazebo” on line, destinato a raccogliere le adesioni di quanti erano impossibilitati a recarsi fisicamente ai gazebo. Per questo l’obiettivo di Rivotiamo era di 50.000 adesioni, pari all’uno per cento del totale.

Ciò premesso, abbiamo scelto di rendere il più semplice possibile l’adesione on line e insieme messo in atto alcune misure per garantire che le adesioni fossero vere: filtro ip; presidio con cancellazione delle iscrizioni palesemente false; avvertenza posta all’inizio della lista dei firmatari; visibilità del registro degli aderenti, con tanto di nome e indirizzo, per dare massima trasparenza alla raccolta adesioni.
Siamo stati travolti anche noi, come ai gazebo, dal successo dell’iniziativa. Nei prossimi giorni completeremo la pulizia della lista delle firme raccolte nel fine settimana.

Concludo invitando a guardare non il dito ma la luna:
a) Come è avvenuto il 14 ottobre, anche lo scorso fine settimana c’è stato un grande evento di partecipazione popolare. Al di là di come ciascuno la pensi, questo è un bene per la democrazia e per l’Italia.
b) Rivotiamo.it ha confermato il ruolo della Rete come uno dei luoghi che favoriscono la partecipazione dei cittadini alla politica. Oltre all’adesione on line, migliaia sono stati i moduli raccolta firme scaricati e restituiti compilati via fax o ai gazebo. Anche questo dovrebbe far piacere a chi “ama” internet.
c) È evidente che sia per garantire la fondatezza di questa iniziativa che per coinvolgere i firmatari in future mobilitazioni a noi interessa che le adesioni, su carta e on line, siano tutte vere. Se avessimo voluto sparare numeri a casaccio per andare sui media ci saremmo comportati ben diversamente, come altri fanno senza alcun problema. A noi invece interessava un bel risultato e porre le premesse per un rapporto diretto con i nostri sostenitori.
Questo è ciò che abbiamo realizzato.

Grazie per l’attenzione.

On. Antonio Palmieri
Responsabile comunicazione elettorale e internet Forza Italia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 11 2007
Link copiato negli appunti