RoboCup 2006, altro che Ronaldinho

Partono i mondiali di calcio dei robot, edizione 2006, un campionato che si svolgerà a Brema in contemporanea ai campionati mondiali di calcio tra umani
Partono i mondiali di calcio dei robot, edizione 2006, un campionato che si svolgerà a Brema in contemporanea ai campionati mondiali di calcio tra umani

Brema – La decima edizione della RoboCup , il campionato mondiale di calcio tra robot , è appena iniziata e si svolge in concomitanza con l’evento calcistico Germany 2006. A differenziare le due competizioni è la quantità di tecnologia elettronica con cui sono realizzati i giocatori, robot i primi, umani i secondi.

I robot si sfideranno presso la città anseatica di Brema : il torneo vede la partecipazione di oltre 400 squadre provenienti da tutto il pianeta.

Esattamente come nelle precedenti edizioni , RoboCup coinvolge ricercatori universitari, aziende e semplici appassionati. L’obiettivo principale della competizione è stimolare la ricerca ed ottenere, entro il 2050, una squadra di “robocalciatori” talmente ottimizzata da poter superare la squadra di calciatori reali vincitori della Coppa del Mondo messa in palio da Fifa .

Un campione elettronico Il campionato di calcio robotico durerà fino al 18 di Giugno e ben 38 nazioni prendono parte all’iniziativa. “Il calcio è un ottimo campo di prova per l’ingegneria robotica”, dice Ubbo Visser del Centro di Tecnologie Informatiche di Brema , “e durante lo svolgimento del torneo avremo modo di mettere a frutto le nostre conoscenze”.

Le squadre iscritte al torneo sono divise in categorie: ciascuna corrisponde al tipo di tecnologia robotica utilizzata. Ad esempio, la “Lega Umanoidi” è limitata ai soli robot dall’aspetto antropomorfo, mentre la “Lega Quadrupedi” è riservata agli automi che somigliano a cani e gatti.

Persino i cronisti sono robot : si tratta di Sango ed Ami, due robot che utilizzeranno le proprie capacità di sintesi vocale per commentare l’andamento del campionato. Ciascuno dei due automi ha una personalità differente: il primo è più distaccato, mentre il secondo si emoziona facilmente. Entrambi, dicono gli organizzatori della RoboCup, “applaudiranno non appena verrà segnato un goal”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

14 06 2006
Link copiato negli appunti