Romani, rabbia contro le telco

L'iniziativa Agenda Digitale fa infuriare il Ministro dello Sviluppo Economico: tradito proprio da coloro che siedono al suo Tavolo

Roma – L’appello Agenda Digitale firmato anche dai vertici delle telco italiane, e volto a chiedere proposte concrete entro 100 giorni al Governo sul tema del digital divide, non è affatto piaciuta al ministro Paolo Romani .

Il titolare del Ministero dello sviluppo economico rinfaccia ai firmatari la contraddizione delle richieste rispetto alle iniziativi portate avanti, e in particolare il fatto che molti di loro ne sono testimoni diretti, siedendo al Tavolo Romani sulle infrastrutture per la Banda Larga.

Secondo le indiscrezioni Romani sarebbe andato su tutte le furie: l’iniziativa, avanzata dalle pagine del Corriere della Sera , “Diamo all’Italia una strategia digitale” accoglie tra i 104 sostenitori i numeri uno delle principali aziende tlc , Franco Bernabè (Telecom Italia), Paolo Bertoluzzo (Vodafone), Luigi Gubitosi (Wind), Stefano Parisi (Fastweb), Corrado Sciolla (BT Italia).

Accanto a questi ci sono anche importanti aziende ICT: tra gli altri Cesare Avenia (Ericsson), David Bevilacqua (Cisco), Maria Elena Cappello (Nokia Siemens Networks) e Umberto De Julio (Italtel). Nicola Ciniero di IBM e Pietro Scott Jovane di Microsoft.

Con l’appello chiedono “un impegno concreto” da parte della politica che si traduca “nella presentazione, entro 100 giorni, di proposte organiche per un’Agenda digitale per l’Italia”. Eppure, gli contesta Romani, siedono al contempo al Tavolo di trattative da lui stesso voluto.

“Da circa due anni siamo impegnati nell’attuazione di un Piano che, finora, ha consentito una significativa riduzione del gap di connettività. A inizio 2009 i cittadini sotto digital divide erano circa il 13 per cento della popolazione. Oggi, grazie all’impegno del Governo, delle Regioni, e degli operatori mobili, sono scesi all’8,5” scrive Romani in una lettera indirizzata all’istituto per la competitività I-com , difendendo quanto fatto dal Governo: “Entro il prossimo giugno saranno invece aperti altri 1.000 cantieri, confermando la nostra volontà di azzerare il divario digitale entro il 2013”.

Impegni che sembrano ancora non avere effetti sul presente o quanto meno – evidentemente – non rassicurare gli attori del settore che vedono una situazione meno rosea : come d’altronde è stata fotografata in più occasioni da vari studi .

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Frigghenaue i scrive:
    Il titolo
    sembra qualcosa di demoniaco. @^Complimenti per il gioco di parole! :D
  • Funz scrive:
    Equivale a registrare dalla TV.
    che differenza c'è tra scaricare un TVrip e usare il videoregistratore?Nessuna!Chi compra vuole la qualità dei DVD/BR, e i produttori fanno bene a dargliela!Chi si accontenta della registrazione dalle TV non compra lo stesso.E se i nostri importatori / gestori delle TV / videotecari non rendono disponibile subito in Italia quello che viene trasmesso all'estero, gli appassionati vanno di fansub. E non vedo cosa ci sia di male.
    • The Dude scrive:
      Re: Equivale a registrare dalla TV.
      - Scritto da: Funz
      che differenza c'è tra scaricare un TVrip e usare
      il
      videoregistratore?
      Nessuna!
      Chi compra vuole la qualità dei DVD/BR, e i
      produttori fanno bene a
      dargliela!
      Chi si accontenta della registrazione dalle TV
      non compra lo
      stesso.

      E se i nostri importatori / gestori delle TV /
      videotecari non rendono disponibile subito in
      Italia quello che viene trasmesso all'estero, gli
      appassionati vanno di fansub. E non vedo cosa ci
      sia di
      male.Infatti! Io ho un HD multimediale con il quale registro da SKY o da MEDIASET PREMIUM (per i quali ho gli abbonamenti) film, telefilm e anime dal momento che non ho sempre la possibilità di adeguarmi ai loro orari. Ovvio che se mi dimentico di programmarlo e non registro qualcosa per il quale ho già pagato un abbonamento, lo scarico.E se una cosa mi interessa veramente compro il BD o il cofanetto.
      • Fai il login o Registrati scrive:
        Re: Equivale a registrare dalla TV.
        - Scritto da: The Dude
        - Scritto da: Funz

        che differenza c'è tra scaricare un TVrip e
        usare

        il

        videoregistratore?

        Nessuna!

        Chi compra vuole la qualità dei DVD/BR, e i

        produttori fanno bene a

        dargliela!

        Chi si accontenta della registrazione dalle TV

        non compra lo

        stesso.



        E se i nostri importatori / gestori delle TV /

        videotecari non rendono disponibile subito in

        Italia quello che viene trasmesso all'estero,
        gli

        appassionati vanno di fansub. E non vedo cosa ci

        sia di

        male.

        Infatti! Io ho un HD multimediale con il quale
        registro da SKY o da MEDIASET PREMIUM (per i
        quali ho gli abbonamenti) film, telefilm e anime
        dal momento che non ho sempre la possibilità di
        adeguarmi ai loro orari.


        Ovvio che se mi dimentico di programmarlo e non
        registro qualcosa per il quale ho già pagato un
        abbonamento, lo
        scarico.

        E se una cosa mi interessa veramente compro il BD
        o il
        cofanetto.quelli come te dovrebbero essere impalati!!!!!sei il male del mondo! ammazzati!
  • MeMedesimo scrive:
    Solo in giappone
    Lo studio però, può solo ed esclusivamente valere per il giappone dove l'anime viene venduto in confezioni ultra curate e piene di gadget, elementi che spingono i giapponesi a spendere i canonici 8800 yen per un dvd / blu-ray.In Italia invece è tutto ben diverso, basta guardare alla panini video che è fallita nell'arco di poco tempo e alla Dynit e la Yamato video che riescono a tirare avanti vendendo gran parte delle loro opere tradotte ai vari canali satellitari a pagamento (Cooltoon, Man-ga e Hiro).
    • parolle scrive:
      Re: Solo in giappone
      la Dynit pero ultimamete si sta inpegando molto, metendo in streming (gratuito) dei must del animazione gioapponese , e con delle confedioni di DVD decenti.
      • monchan scrive:
        Re: Solo in giappone
        Poca roba però.- Scritto da: parolle
        la Dynit pero ultimamete si sta inpegando molto,
        metendo in streming (gratuito) dei must del
        animazione gioapponese , e con delle confedioni
        di DVD
        decenti.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Solo in giappone
          A dire il vero fa pure cofanetti molto curati, l'unica pecca è che sti scemi hanno preso i diritti dell'anime di sailor moon e non lo ridoppiano
        • Regur Mortis scrive:
          Re: Solo in giappone
          purtroppo in italia la gente pensa che cartoni animati = bambini ho amici a cui per farli ricredere gli ho dovuto far vedere Elfen Lied. E hanno capito che non tutti sono prodotti per bambini :D
    • Sgabbio scrive:
      Re: Solo in giappone
      La panini video non è fallita per la pirateria, come hanno annuciato loro, semplicemente i loro pessimi lavori non vendevano.Per non parlare che avevano la possibilità di fare un edizione italiana di Naruto decente, ma l'hanno accantonata.....Gli appassionati gli hanno snobbati giustamente.
    • Videoteca Genesi scrive:
      Re: Solo in giappone
      Si immagino che per vendere quelle cose li' bisogna riempirle di gadget. Il Giappone dove Megavideo ha i suoi server che hostano spazzatura, chissa da dove viene lo studio. Fortuna che quì in Italia la legge per chi scarica è penale. La pirateria va sradicata con ogni mezzo.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Solo in giappone

        Fortuna che quì in Italia la legge per chi
        scarica è penale.Non lo è. Informati, prima di manifestare ai quattro venti la tua ignoranza.
      • MeMedesimo scrive:
        Re: Solo in giappone
        Oltre a dimostrare di non capire una cippa di anime e della cultura otaku (in giappone i veri appassionati comprano SEMPRE originale al di la di gadget o meno) dimostri anche una grande ignoranza dicendo che megavideo ha i server in giappone, poichè gli ha in Korea. ma forse per te quelli con gli occhi a mandorla sono tutti uguali... Non fai altro che dare ragione a quelli che su PI definiscono i videocotechini gente senza cervello.- Scritto da: Videoteca Genesi
        Si immagino che per vendere quelle cose li'
        bisogna riempirle di gadget. Il Giappone dove
        Megavideo ha i suoi server che hostano
        spazzatura, chissa da dove viene lo studio.
        Fortuna che quì in Italia la legge per chi
        scarica è penale. La pirateria va sradicata con
        ogni
        mezzo.
  • Talking Head scrive:
    Esperti
    [quote]La principale critica allo studio, sollevata da alcuni esperti, è che quella osservata è solo apparentemente una correlazione: i risultati potrebbero essere in parte influenzati da altre variabili quali la promozione o la popolarità globale degli anime presi in esame. [/quote]Potresti aggiungere un link agli esperti? Non riesco a leggere il paper originale, essendo questo in giapponese... a occhio l'obbiezione mi sembra ridicola, non può essere che i jappi abbiano fatto un errore tanto stupido, ma magari questi esperti hanno letto il paper...
    • panda rossa scrive:
      Re: Esperti
      - Scritto da: Talking Head
      [quote]La principale critica allo studio,
      sollevata da alcuni esperti, è che quella
      osservata è solo apparentemente una correlazione:
      i risultati potrebbero essere in parte
      influenzati da altre variabili quali la
      promozione o la popolarità globale degli anime
      presi in esame.
      [/quote]Gli esperti hanno ragione da vendere!Questo e' un articolo indegno e pieno di falsita' messe in giro dalle toghe rosse e dalla stampa comunista.Il P2P causa perdite miliardarie, quant'e' vero che nella dimora presidenziale di Arcore si sono svolte solamente cene all'insegna della cultura e del decoro.E posso giurarlo sulla testa dei figli del Berlusca!
      • harvey scrive:
        Re: Esperti
        Ti sei scordato di dire che il P2P e' il maggior veicolo di diffusione della pedoXXXXXgrafia!
        • panda rossa scrive:
          Re: Esperti
          - Scritto da: harvey
          Ti sei scordato di dire che il P2P e' il maggior
          veicolo di diffusione della
          pedoXXXXXgrafia!Sei rimasto indietro.Oggi si dice che il P2P e' il maggior veicolo di wikileaks, e anche quello dei filmini del bunga bunga ad Arcore, che in effetti si tratta di pedoXXXXXgrafia... come non detto, hai ragione tu!
        • un passante scrive:
          Re: Esperti
          ma ce la fai?sui circuit P2P puoi trovare di tutto (e quindi purtoppo anche pedoXXXXXgrafia).Non puoi generalizzare un fenomeno (che si è diffuso) ma non per la totalità di file scambiati nel'arco delle 24h... faccio una stima senza aver dati sotto mano, ma mi pare di aver letto recentemente che si parla del 4% circa...
          • bubba scrive:
            Re: Esperti
            - Scritto da: un passante
            ma ce la fai?
            sui circuit P2P puoi trovare di tutto (e quindi
            purtoppo anche
            pedoXXXXXgrafia).

            Non puoi generalizzare un fenomeno (che si è
            diffuso) ma non per la totalità di file scambiati
            nel'arco delle 24h... faccio una stima senza aver
            dati sotto mano, ma mi pare di aver letto
            recentemente che si parla del 4%
            circa...e ,stimo, il 62% di quel 4% ,sono avi girati ad arcore. Il resto sono files di wikileaks.
          • Drummer scrive:
            Re: Esperti
            A me risulta da studi serissimi che circa il 95% dei lettori di PI sia in grado di cogliere l'ironia. Non il 100%, purtroppo.
        • rb1205 scrive:
          Re: Esperti
          Hai ragione da vendere. Dirò di più, visto che quasi il 100% della pedoXXXXXgrafia viene visualizzata, immagazzinata e gestita con i computer, mettiamoli tutti quanti al rogo!!!!!
          • brunoliegib astonliegi scrive:
            Re: Esperti
            E i cellulari no?PedoXXXXXleaks sui cellulari android, Android è di google.Google favorisce la pedoXXXXXgrafia Arrestiamo google.android è basato su linux che è opensource.L'open source favorisce la pedoXXXXXgrafia.Arrestiamo Stallman.La pedoXXXXXgrafia è sesso con i minori, se i minori non facessero sesso non ci sarebbe la pedoXXXXXgrafia.I minori favoriscono la pedoXXXXXgrafia.Arrestiamo i minori.I minori in carcere fanno sesso pedoXXXXXgrafico.Le carceri favoriscono la pedoXXXXXgrafia.Arrestiamo che arresta i minori.Arrestiamo le carceri.chiudiamo tutto.addio.
    • La SIAE scrive:
      Re: Esperti
      - Scritto da: Talking Head
      [quote]La principale critica allo studio,
      sollevata da alcuni esperti, è che quella
      osservata è solo apparentemente una correlazione:
      i risultati potrebbero essere in parte
      influenzati da altre variabili quali la
      promozione o la popolarità globale degli anime
      presi in esame.
      [/quote]

      Potresti aggiungere un link agli esperti?No. :@Parola di SIAE
    • Talking Head scrive:
      Re: Esperti
      Comunque, ancora non vedo la risposta della giornalista. Giusto per capire se gli esperti esistono o si tratti di una "licenza giornalistica".Qualcuno ha sostenuto con qualche base quello che hai messo in fondo all'articolo?
Chiudi i commenti