Ron Jeremy: il porno online s'infila ovunque

La leggenda del cinema per adulti si lamenta dei siti di social broadcasting, che offrono impunemente film protetti dal diritto d'autore. L'industria a luci rosse va rispettata, tuona l'uomo baobab

Roma – Il celebre attore del cinema porno Ron Jeremy, ormai 55enne, ci dà ancora dentro: piuttosto che rassegnarsi alla pensione, l'”uomo baobab” – così soprannominato per ben noti motivi – se la prende con quei portali specializzati nella distribuzione in streaming di contenuti per adulti, colpevoli a suo dire di furto nei confronti dell’industria di cui è uno dei principali protagonisti.

Ron Jeremy: il porno online s'infila ovunque Jeremy vuole prima di tutto rispetto per il cinema porno. Un rispetto che siti del calibro di YouPorn , PornTube e altri non hanno per i produttori, gli attori e gli artisti di settore. Secondo Jeremy i portali specializzati si sentono meno responsabili dei grandi siti di video sharing rispetto alle infrazioni al diritto d’autore .

“Quello che danneggia l’industria è Internet – dice un battagliero Jeremy – Prima era utile. Ogni società aveva il suo sito web. Ora ci sono cose come YouPorn e PornTube che offrono visioni in piena lunghezza dei film di Vivid. Chi c*** credono di essere?”. Non a caso l’attore cita Vivid Entertainment , società di settore che si è scagliata contro il porno next-gen telematico e che intende portare alla sbarra proprio quei siti citati da Jeremy, colpevoli di violazioni e perdite per le industrie di settore nell’ordine di milioni di dollari.

“Non vedresti mai andare su YouTube una visione completa di un film di Steven Spielberg – continua Jeremy – Ma siccome si tratta di porno, (questi siti, ndr) pensano di farla franca. Per questo Vivid ora sta contrattaccando. La pirateria è pirateria, che il film sia classificato PG, R o X. Noi meritiamo lo stesso rispetto”. L’attore vuole rispetto per quell’industria che ha notoriamente contribuito allo sviluppo di molte delle tecnologie alla base del Web .

Tanto più che il problema della “pirateria” telematica non guarda in faccia a nessuno, nemmeno all’uomo baobab o alle bionde con le misure abbondanti: non solo il web è infarcito di spezzoni video fruibili gratuitamente e niente affatto amatoriali, ma anche il P2P fa la sua parte nell’angustiare i sogni di gloria di produttori e celebri attori impegnati nell’industria del sesso.

Circa il 5% di tutti i file scambiati su rete BitTorrent, riporta TorrentFreak , è composto da contenuti per adulti, e molti di questi file sono protetti dal diritto d’autore. Non solo, tra i tracker privati più popolari in rete ci sono proprio quei portali specializzati in materiale pornografico .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ninjaverde scrive:
    PerchèProblemi?
    Il DRM se lo possono anche tenere.Basta semplicemente NON PAGARE film o musica che ha questo programma interno o che lo richiede.Non si stà parlando di pane, o di latte o di pasta.Sono beni voluttuari di cui si può anche farne a meno.Quindi se sono taroccati col DRM o altre bestialità e si possono vedere solo una volta o con un solo strumento: basta semplicemente non acquistare il prodotto.Quando il "loro" mercato farà cilecca, ci ripenserano e cambieranno i prodotti.
  • VE LO DICO IO scrive:
    Il motto di chi si sente libero...
    Vietato vietare!!Questa non è libertà, questa è solo anarchia. Se le persone si comportasero naturalmente con responsabilità e regolatezza, non ci sarebbe bisogno di alcun DRM.Ma dato che la società non è così rose e fiori, qualcuno deve pur armarsi per difendere i propri diritti.vietato vietare, che boiata!! Le regole devono esserci, punto
    • chojin scrive:
      Re: Il motto di chi si sente libero...
      - Scritto da: VE LO DICO IO
      Vietato vietare!!

      Questa non è libertà, questa è solo anarchia. Se
      le persone si comportasero naturalmente con
      responsabilità e regolatezza, non ci sarebbe
      bisogno di alcun
      DRM.

      Ma dato che la società non è così rose e fiori,
      qualcuno deve pur armarsi per difendere i propri
      diritti.

      vietato vietare, che boiata!!
      Le regole devono esserci, puntoIl DRM non sono regole, sono una truffa. I primi danneggiati sono proprio i produttori dal DRM.
      • Davide Impegnato scrive:
        Re: Il motto di chi si sente libero...
        Il DRM sono un limite fisico alle libertà degli utenti.DRM significa che non posso vedere un film senza prima chiedere il permesso alla Disney. DRM significa che non posso fare copie legali del mio materiale. DRM significa che devo pagare ogni volta che voglio ascoltare una canzone già pagata. DRM significa che non sono più padrone dei miei dati. DRM significa che da un giorno all'altro qualcuno potrebbe decidere che io non ho più diritto ad avere ciò che ho acquistato.Immaginatevi un WMV con DRM con dentro il filmino delle vostre vacanze, immaginate di non poterlo più vedere perché "MS ha deciso così". Questo è il DRM.http://drm.infohttp://attivissimo.blogspot.com/2007/08/anticopia-google-chiude-i-video.htmlQuesto è il DRM. Diciamo NO al DRM in tutte le sue forme. Questa gente investe miliardi per trovare un modo di toglierci la libertà, stiamone lontani.
        • VE LO DICO IO scrive:
          Re: Il motto di chi si sente libero...
          Il DRM è anche quello che dici tu. il coltello serve anche per uccidere, ma si possono tagliare delle buone fettine di maiale, o sbucciare una succosa mela. Dipende solo come lo si usa. E così è il DRM.Diciamo le cose come stanno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il motto di chi si sente libero...
            - Scritto da: VE LO DICO IO
            Il DRM è anche quello che dici tu. il coltello
            serve anche per uccidere, ma si possono tagliare
            delle buone fettine di maiale, o sbucciare una
            succosa mela.
            Si, ma il coltello dalla parte del manico ce l'ho io.Io decido se affettarci il salame o darti una coltellata.Invece col DRM la parte del manico sta in mano a loro.Loro decidono se io posso vedermi il filmino o se ricevere la coltellata.No grazie.C'e' una legge che protegge il diritto d'autore e quella deve bastare. Se la violo ne pago le conseguenze (se mi cuccano, naturalmente).
          • Davide Impegnato scrive:
            Re: Il motto di chi si sente libero...
            La legge italiana prevede delle norme che regolano lo scambio del materiale coperto da diritto d'autore.Quelle persone, con il DRM, si pongono al di sopra della legge, permettendosi di negare tecnicamente i diritti fondamentali alla conoscenza ed alla libera circolazione del sapere.Il mondo si sta battendo per avere documenti standard, scritti in formati leggibili e fruibili nel tempo, mentre tu mi vieni a dire "dipende da come si usa".Come vuoi che si usi? MALE! prendi tuo figlio, va a scuola con il suo pc, ha il sussidiario protetto da DRM e non può fare un copia/incolla. Magari poi qualcuno gli vieta persino di copiare sulla carta quello che legge. Documenti storici d'importanza colossale saranno sicuramente perduti attraverso il DRM.Se non l'hai ancora capito, il DRM lo stanno GIA' usando male: basta vedere i DVD, che si possono guardare soltanto pagando qualcuno, soltanto con software proprietario e soltanto "se ne hai il permesso". Una canzone potrebbe essere perduta per sempre. La registrazione della voce di tua figlia potrebbe essere perduta nelle grinfie del DRM.Il DRM è uno strumento per sua natura "capibile", ma illegittimo per come è stato progettato e per lo scopo che si prefigge: non tutelare i detentori di copyright dalla copia illegale (per quello esiste già la GdF), ma soltanto per far pagare più e più volte lo stesso contenuto ad una persona.Se io compro una canzone, devo poterla usare per farci la colonna sonora del filmino delle mie ferie, ma col DRM non lo posso fare.Il DRM potrebbe anche essere uno strumento capibile ma, per come è stato progettato e pensato, è un MALE, un cancro che un giorno o l'altro ti toglierà diritti che pensavi di avere e che effettivamente avresti, ma che LORO hanno deciso che tu non puoi avere.Sai che bello, tu pubblichi il tuo lavoro con DRM e poi devi chiedere a qualcuno il permesso per poterne fruire, magari pagando. Defective by design Diciamo con forza NO al DRM in tutte le sue forme.
        • Orolab scrive:
          Re: Il motto di chi si sente libero...
          Quoto.- Scritto da: Davide Impegnato
          Il DRM sono un limite fisico alle libertà degli
          utenti.
          DRM significa che non posso vedere un film senza
          prima chiedere il permesso alla Disney. DRM
          significa che non posso fare copie legali del mio
          materiale. DRM significa che devo pagare ogni
          volta che voglio ascoltare una canzone già
          pagata. DRM significa che non sono più padrone
          dei miei dati. DRM significa che da un giorno
          all'altro qualcuno potrebbe decidere che io non
          ho più diritto ad avere ciò che ho
          acquistato.

          Immaginatevi un WMV con DRM con dentro il filmino
          delle vostre vacanze, immaginate di non poterlo
          più vedere perché "MS ha deciso così". Questo è
          il
          DRM.

          http://drm.info
          http://attivissimo.blogspot.com/2007/08/anticopia-

          Questo è il DRM. Diciamo NO al DRM in tutte le
          sue forme. Questa gente investe miliardi per
          trovare un modo di toglierci la libertà, stiamone
          lontani.
    • anarcosa scrive:
      Re: Il motto di chi si sente libero...
      eh eh ehnon sembra una vera riflessione;trovandoci anche d'accordo sulla necessita' di regole, il punto, quello vero, e' quali
    • CCC scrive:
      Re: Il motto di chi si sente libero...
      - Scritto da: VE LO DICO IO
      Vietato vietare!!

      Questa non è libertà, questa è solo anarchia. Se
      le persone si comportasero naturalmente con
      responsabilità e regolatezza, non ci sarebbe
      bisogno di alcun
      DRM.

      Ma dato che la società non è così rose e fiori,
      qualcuno deve pur armarsi per difendere i propri
      diritti.

      vietato vietare, che boiata!!
      Le regole devono esserci, puntoquesto si chiama delirio
  • Cobra Reale scrive:
    Per la reda
    La tecnologia Flash DRM viene fortemente criticata da Electronic Frontier Foundation (EFF), secondo la quale la cifratura dei contenuti Flash non potrebbe minacciare la sopravvivenza dei player alternativi, come il tool open source Gnash di Free Software Foundation. Forse sarebbe stato giusto scrivere "potrebbe minacciare" (senza non) o "non potrebbe che minacciare"O sbaglio?
    • Alessandro Del Rosso scrive:
      Re: Per la reda
      Sistemato, grazie ;)- Scritto da: Cobra Reale
      La tecnologia Flash DRM viene fortemente
      criticata da Electronic Frontier Foundation
      (EFF), secondo la quale la cifratura dei
      contenuti Flash non potrebbe minacciare la
      sopravvivenza dei player alternativi, come il
      tool open source Gnash di Free Software
      Foundation.

      Forse sarebbe stato giusto scrivere "potrebbe
      minacciare" (senza non) o "non potrebbe che
      minacciare"

      O sbaglio?
  • Guybrush scrive:
    Rimuovere Flash
    E' cosa buona e giusta:c'e' un codicillo che consente l'identificazione univoca del PC alla faccia di tor e tutti i suoi omologhi.Hop, fuori dai C, mi tengo le pagine piu' brutte, ma mi ripiglio la privacy.GT
    • pippo scrive:
      Re: Rimuovere Flash

      E' cosa buona e giusta:
      c'e' un codicillo che consente l'identificazione
      univoca del PC alla faccia di tor e tutti i suoi
      omologhi.

      Hop, fuori dai C, mi tengo le pagine piu' brutte,
      ma mi ripiglio la
      privacy.QUOTO, ma perchè più brutte? La maggior parte di flash è usato per banner e ca@@ate simili ;)
      • gino scrive:
        Re: Rimuovere Flash
        peccato che poi me lo ritrovi pure su youtube ad esempio -.-a questo punto inizio a sperare in silverlight, o meglio moonlight, almeno di quello posso sapere al 100% se mi fa dei brutti scherzi o no
        • Guybrush scrive:
          Re: Rimuovere Flash
          - Scritto da: gino
          peccato che poi me lo ritrovi pure su youtube ad
          esempio
          -.-
          a questo punto inizio a sperare in silverlight, o
          meglio moonlight, almeno di quello posso sapere
          al 100% se mi fa dei brutti scherzi o
          noe allora pfui a youtube, chissene.O al limite tengo flash su una macchina virtuale che attivo solo quando proprio non posso farne a meno.Macchinoso, ma perdio sono io a decidere se farmi riconoscere o no e in che modo.GT
        • Davide Impegnato scrive:
          Re: Rimuovere Flash
          Silverlight?!?!?!?!?!?!?!?!?La tecnologia MS-proprietaria Windows&MAC only? quella cosa che permetterà a MS di buttare fuori gli utenti linux dal Web?Speriamo in silverlight?! la negazione stessa del diritto di equità, il software che da qui in avanti s'installerà un po' alla volta in tutti i computer windows, rendendolo uno "standard de facto" tale da riuscire a mettere in pericolo anche flash?Ci è bastato già IE (netscape RIP) e i suoi "ottimizzato per IE", grazie.Antitrust, c'è Silverlight! dobbiamo aspettare 5 anni perché qualcuno gli dedichi un briciolo di attenzione?
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Rimuovere Flash
            - Scritto da: Davide Impegnato
            Silverlight?!?!?!?!?!?!?!?!?
            La tecnologia MS-proprietaria Windows&MAC only?
            quella cosa che permetterà a MS di buttare fuori
            gli utenti linux dal
            Web?

            Speriamo in silverlight?! la negazione stessa del
            diritto di equità, il software che da qui in
            avanti s'installerà un po' alla volta in tutti i
            computer windows, rendendolo uno "standard de
            facto" tale da riuscire a mettere in pericolo
            anche
            flash?

            Ci è bastato già IE (netscape RIP) e i suoi
            "ottimizzato per IE",
            grazie.

            Antitrust, c'è Silverlight! dobbiamo aspettare 5
            anni perché qualcuno gli dedichi un briciolo di
            attenzione?Guarda che per linux c'è moonlight
          • X333 scrive:
            Re: Rimuovere Flash
            Se si usa Gnash non ci sono questi problemi di privacy giusto?purtroppo non e' ancora comparabile come funzionalita all'ultimo flash;comunque flash non dovrebbe essere usato dal webmaster "illuminato".
          • gino scrive:
            Re: Rimuovere Flash
            - Scritto da: Davide Impegnato
            Silverlight?!?!?!?!?!?!?!?!?
            La tecnologia MS-proprietaria Windows&MAC only?
            quella cosa che permetterà a MS di buttare fuori
            gli utenti linux dal
            Web?
            euhmm moonlight
            Speriamo in silverlight?! la negazione stessa del
            diritto di equità, il software che da qui in
            avanti s'installerà un po' alla volta in tutti i
            computer windows, rendendolo uno "standard de
            facto" tale da riuscire a mettere in pericolo
            anche
            flash?meno male! il monopolio fa sempre male, da chiunque sia gestito!

            Ci è bastato già IE (netscape RIP) e i suoi
            "ottimizzato per IE",
            grazie.e che cambierebbe da flash?

            Antitrust, c'è Silverlight! dobbiamo aspettare 5
            anni perché qualcuno gli dedichi un briciolo di
            attenzione?antitrust?mica è in posizione dominante!!! è di flash che bisogna prendere delle attenzioni semmaie ti ricordo che almeno ci sarà una implementazione aperta non solo del player ma anche del motore sottostante, con tutte le specifiche, quindi niente tagli dal mondo del web come pensi
          • CCC scrive:
            Re: Rimuovere Flash
            - Scritto da: Davide Impegnato
            Silverlight?!?!?!?!?!?!?!?!?
            La tecnologia MS-proprietaria Windows&MAC only?
            quella cosa che permetterà a MS di buttare fuori
            gli utenti linux dal
            Web?

            Speriamo in silverlight?! la negazione stessa del
            diritto di equità, il software che da qui in
            avanti s'installerà un po' alla volta in tutti i
            computer windows, rendendolo uno "standard de
            facto" tale da riuscire a mettere in pericolo
            anche
            flash?

            Ci è bastato già IE (netscape RIP) e i suoi
            "ottimizzato per IE",
            grazie.

            Antitrust, c'è Silverlight! dobbiamo aspettare 5
            anni perché qualcuno gli dedichi un briciolo di
            attenzione?bravo davide!quoto integralmente!!!
  • Ciccio Pasticcio scrive:
    Tempo 3 o 4 giorni...
    ...e glielo crakkano in scioltezza.
  • Un Webdesigne r scrive:
    Adobe pensi a proteggere prima...
    Adobe pensi a proteggere prima... gli SWF creati dal suo Flash!!!! Sono un Webdesigner e credo molto nella tecnologia Flash ma molti webdesigner come me passano ore, o addirittura giorni a creare classi e componenti che poi si vedono copiare o integrare in altri lavori. Esistono decine di programmi che lo permettono!!!Chiamatelo Reverse-Engineering, decompilazione, ma non vi sembra un punto a sfavore per Flash? ...che fa preferire altro a a questa tecnologia (che ha potenzialità infinite!), facendo in modo che chi ci lavori sul serio la consideri una tecnologia "poco sicura" per dati sensibili (o semplicemente per per proteggere la propria opera) facilmente sostituibile (non del tutto, certo)con scripting lato server, xhtml e ajax.Potrebbe investire in questo prima... cosa ne pensate?
    • Napoli Fiorentina 2 0 scrive:
      Re: Adobe pensi a proteggere prima...
      Concordo pienamenteAnche se a volte gli swfdecompiler sono utili per ampliare la conoscenza del actionscript ;):DAlcuni di voi penseranno: "ma il flash ha la protezione con password dei filmati esportati"...ed io aggiungo: "che fa ca*are!!!!!!!!!!!"E poi abbiamo già visto le protezioni di adobe dove vanno a finire: http://punto-informatico.it/p.aspx?i=1391432
    • LaNberto scrive:
      Re: Adobe pensi a proteggere prima...
      penso che in un web che va sempre di più verso l'utilizzo di standard per l'interoperabilità, e l'accessibilità dei contenuti il Flash sia antistorico, controproducente e più che maturo per essere sostituito.
      • chojin scrive:
        Re: Adobe pensi a proteggere prima...
        - Scritto da: LaNberto
        penso che in un web che va sempre di più verso
        l'utilizzo di standard per l'interoperabilità, e
        l'accessibilità dei contenuti il Flash sia
        antistorico, controproducente e più che maturo
        per essere
        sostituito.Il Flash è uno standard.
        • LaNberto scrive:
          Re: Adobe pensi a proteggere prima...
          - Scritto da: chojin
          - Scritto da: LaNberto

          penso che in un web che va sempre di più verso

          l'utilizzo di standard per l'interoperabilità, e

          l'accessibilità dei contenuti il Flash sia

          antistorico, controproducente e più che maturo

          per essere

          sostituito.

          Il Flash è uno standard.uno standard che non permette di indicizzare i contenuti e ostacola l'accessibilità. Vai a vedere cosa ne pensa il W3C. Come ho scritto altrove, penso che sia la scorciatoria per non aggiornarsi a tecnologie più funzionali e meglio scalabili
          • .net scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...
            Che non permette di indicizzare i contenuti non è vero. Non posso dirti come si fa, su google trovi molte cose. Diciamo che è il cavallo di battaglia della mia azienda(siti web).
          • LaNberto scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...
            - Scritto da: .net
            Che non permette di indicizzare i contenuti non è
            vero. Non posso dirti come si fa, su google trovi
            molte cose. Diciamo che è il cavallo di battaglia
            della mia azienda(siti
            web).conosco i trucchetti, che girano tutti o quasi sull'avere versioni accessibili del sito, raddoppiando così il lavoro. Del tutto inapplicabile nel caso di sito con CMS e contenuti dinamici.Come ho scritto altrove, il web va in altre direzioni. Il flash va bene per spennare i clienti, ma realmente serve a poco d'altro.
          • .net scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...
            Ahah inammplicabile per contenuti dinamici... Ora capisco perchè abbiamo tutti questi clienti, se i web designer sono come te...
          • LaNberto scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...
            - Scritto da: .net
            Ahah inammplicabile per contenuti dinamici... Ora
            capisco perchè abbiamo tutti questi clienti, se i
            web designer sono come
            te...buon per voi, finche dura la grullaggine dei clienti vi andrà bene.
        • gino scrive:
          Re: Adobe pensi a proteggere prima...
          link del sito della iso graziee fatti una letturahttp://it.wikipedia.org/wiki/Standard_(informatica)
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Adobe pensi a proteggere prima...
        - Scritto da: LaNberto
        penso che in un web che va sempre di più verso
        l'utilizzo di standard per l'interoperabilità, e
        l'accessibilità dei contenuti il Flash sia
        antistorico, controproducente e più che maturo
        per essere
        sostituito.Sostituito da cosa? Intendo per siti tipo youtube
        • LaNberto scrive:
          Re: Adobe pensi a proteggere prima...
          - Scritto da: Nome e cognome
          - Scritto da: LaNberto

          penso che in un web che va sempre di più verso

          l'utilizzo di standard per l'interoperabilità, e

          l'accessibilità dei contenuti il Flash sia

          antistorico, controproducente e più che maturo

          per essere

          sostituito.

          Sostituito da cosa? Intendo per siti tipo youtubeh264: aperto, standard, a qualità maggiore
          • gino scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...
            peccato che con quello ti ci voglio vedere a fare tutto quel che fa youtubenon solo la riproduzione dei video ma anche i vari collegamenti per attinenzaps mai provato a mettere a tutto schermo un video di youtube e cliccare sull'icona con le 3 palle? fallo e dimmi se con il tuo standard puoipps io sono assolutamente pro per gli standard aperti ma anche contro le cretinate ;)
          • LaNberto scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...
            - Scritto da: gino
            pps io sono assolutamente pro per gli standard
            aperti ma anche contro le cretinate
            ;)Allora questo post è un ossimoro
          • gino scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...
            io mi chiedo come cavolo faccia la gente ad essere così...se hai qualcosa da dire contro le mie argomentazioni ok altrimenti chiudere il becco grazie
          • LaNberto scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...
            il tagging non è certo stato inventato dal flash, in più penso che l'uso di standard vakga anche qualche piccola scomodità, tanto più che i video di youtube a tutto schermo fanno lettetralmente schifo
          • gino scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...
            il tagging non sarà inventato da flash però il solo codec video non lo può fare ed è di questo che stavamo discutendo!secondo me stiamo confondendo l'uso dell'flv come codec video con l'uso di flash come motore per il player
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...

            h264: aperto, standard, a qualità maggioreA parte che nelle ultime versioni lo supporta anche flash.. Intendevo come player, non come formato al posto del flash video. Sul formato ti do ragione in pieno, ma come player?
          • LaNberto scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...
            - Scritto da: Nome e cognome

            h264: aperto, standard, a qualità maggiore
            A parte che nelle ultime versioni lo supporta
            anche flash.. Intendevo come player, non come
            formato al posto del flash video. Sul formato ti
            do ragione in pieno, ma come
            player?come player ne basta uno qualsiasi, standard vuol dire questo
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...
            - Scritto da: LaNberto
            - Scritto da: Nome e cognome


            h264: aperto, standard, a qualità maggiore

            A parte che nelle ultime versioni lo supporta

            anche flash.. Intendevo come player, non come

            formato al posto del flash video. Sul formato ti

            do ragione in pieno, ma come

            player?
            come player ne basta uno qualsiasi, standard vuol
            dire
            questoAllora tanto vale tenere flash che lo supporta no?
          • LaNberto scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: LaNberto

            - Scritto da: Nome e cognome



            h264: aperto, standard, a qualità maggiore


            A parte che nelle ultime versioni lo supporta


            anche flash.. Intendevo come player, non come


            formato al posto del flash video. Sul formato
            ti


            do ragione in pieno, ma come


            player?

            come player ne basta uno qualsiasi, standard
            vuol

            dire

            questo

            Allora tanto vale tenere flash che lo supporta no?vallo a dire a quelli che non dispongono del player ultima generazione
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...

            vallo a dire a quelli che non dispongono del
            player ultima
            generazioneQuindi? quale player ce l'hanno tutti?
          • LaNberto scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...
            - Scritto da: Nome e cognome

            vallo a dire a quelli che non dispongono del

            player ultima

            generazione

            Quindi? quale player ce l'hanno tutti?fatti un giretto su google, vedrai quanti ne trovi
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...
            - Scritto da: LaNberto
            - Scritto da: Nome e cognome


            vallo a dire a quelli che non dispongono del


            player ultima


            generazione



            Quindi? quale player ce l'hanno tutti?

            fatti un giretto su google, vedrai quanti ne troviSe non lo sai non fa niente
          • LaNberto scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: LaNberto

            - Scritto da: Nome e cognome



            vallo a dire a quelli che non dispongono del



            player ultima



            generazione





            Quindi? quale player ce l'hanno tutti?



            fatti un giretto su google, vedrai quanti ne
            trovi

            Se non lo sai non fa nienteogni piattaforma ha decine di player "universali" in grado di leggere H264 (VLC a così via). scegli quello che vuoi e usalo
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...

            ogni piattaforma ha decine di player "universali"
            in grado di leggere H264 (VLC a così via).


            scegli quello che vuoi e usaloGuarda che non sto parlando di riprodurre un file che hai scaricato sul tuo pc. Lì puoi si scegliere il lettore che vuoi.Se youtube ad esempio adottasse vlc, tutti quelli che vogliono vedersi i video devono scaricarsi vlc, attivare il plug-in, ecc. Inoltre con flash oltre alla semplice riproduzione hai delle funzionalità che un normale lettore multimediale non ha.
          • LaNberto scrive:
            Re: Adobe pensi a proteggere prima...
            - Scritto da: Nome e cognome Inoltre con flash
            oltre alla semplice riproduzione hai delle
            funzionalità che un normale lettore multimediale
            non
            ha.Questo è vero, ma le funzioni potrebbero essere implementate in altro modo.Inoltre VLC è un software aperto e disponibile per tutti
    • CCC scrive:
      Re: Adobe pensi a proteggere prima...
      - Scritto da: Un Webdesigne r
      Adobe pensi a proteggere prima... gli SWF creati
      dal suo Flash!!!!

      Sono un Webdesigner e credo molto nella
      tecnologia Flash ma molti webdesigner come me
      passano ore, o addirittura giorni a creare classi
      e componenti che poi si vedono copiare o
      integrare in altri lavori. Esistono decine di
      programmi che lo
      permettono!!!
      Chiamatelo Reverse-Engineering, decompilazione,
      ma non vi sembra un punto a sfavore per Flash?
      ...che fa preferire altro a a questa tecnologia
      (che ha potenzialità infinite!), facendo in modo
      che chi ci lavori sul serio la consideri una
      tecnologia "poco sicura" per dati sensibili (o
      semplicemente per per proteggere la propria
      opera) facilmente sostituibile (non del tutto,
      certo)con scripting lato server, xhtml e
      ajax.

      Potrebbe investire in questo prima... cosa ne
      pensate?ne penso che il modello del software blindato, dei DRM, del copyright e dei brevetti software è un male per tutta l'umanità
    • Giuseppe scrive:
      Re: Adobe pensi a proteggere prima...
      Vuoi mettere gli interessi delle major cinematografiche e di chi produce intrattenimento con gli interessi economici di un designer/programmatore (ottimo quanto vuoi)?Dal punto di vista del mercato l'autore di codice flash vale economicamente un granello (come acquirente sia come flusso economico che muove) rispetto alla grande roccia delle major, logico quindi che adobe spenda la sua ricerca per tutelare i giganti (è da dimostrare poi che questa tutela non possa essere infranta).Pensa che per il diritto d'autore, in sede europea, gli scrittori sono sempre stati gli orfanelli di tale diritto, al contraio delle major disco-cinematografiche che di fatto hanno dettato legge ai legislatori stessi, ottenendo per primi grandi tutele.Un ultimo appunto, con flash puoi fare certe cose molto bene o anche tutto ma pessimamente. Non è detto che quel tutto sia davvero usabile o performante. Spesso viene utilizzato come arma impropria.
  • Davide Impegnato scrive:
    Io non ci sto....
    ....ed è per questo che propongo a tutti di disinstallare subito, per chi ce l'ha, il flash player di Adobe.Chi può, passi a gnash. Se possibile, se ne faccia proprio a meno. Siamo pochissimi, ma possiamo far sentire la nostra voce.Diciamo NO al DRM.
    • chojin scrive:
      Re: Io non ci sto....
      - Scritto da: Davide Impegnato
      ....ed è per questo che propongo a tutti di
      disinstallare subito, per chi ce l'ha, il flash
      player di
      Adobe.

      Chi può, passi a gnash. Se possibile, se ne
      faccia proprio a meno. Siamo pochissimi, ma
      possiamo far sentire la nostra
      voce.

      Diciamo NO al DRM.E dici no oramai ad un buon 60% di siti web che usano il flash.. forse anche di più...
      • lembo scrive:
        Re: Io non ci sto....

        E dici no oramai ad un buon 60% di siti web che
        usano il flash.. forse anche di
        più...echissene!sono loro a perdere visitatori, vedi un po' tu chi ci perde di più!
        • chojin scrive:
          Re: Io non ci sto....
          - Scritto da: lembo

          E dici no oramai ad un buon 60% di siti web che

          usano il flash.. forse anche di

          più...

          echissene!
          sono loro a perdere visitatori, vedi un po' tu
          chi ci perde di
          più!Perderanno 4 gatti con il classico boicottaggio dei fanatici di turno. La gente comune manco ha idea cosa siano i DRM.
          • Cobra Reale scrive:
            Re: Io non ci sto....
            - Scritto da: chojin
            - Scritto da: lembo


            E dici no oramai ad un buon 60% di siti web
            che


            usano il flash.. forse anche di


            più...



            echissene!

            sono loro a perdere visitatori, vedi un po' tu

            chi ci perde di

            più!

            Perderanno 4 gatti con il classico boicottaggio
            dei fanatici di turno. La gente comune manco ha
            idea cosa siano i
            DRM.Ne sei proprio sicuro? E poi, ammesso che sia vero, quando la gente comune vedrà che non possono salvare i brani dei loro artisti preferiti (e sono video di qualità modesta, quindi proteggerli mi sembra un controsenso) oppure i video di calcio freestyle voglio proprio vedere se lascerà perdere, qualche domanda sul DRM se la farà...
          • Davide Impegnato scrive:
            Re: Io non ci sto....
            No, è giusto. Saremo i soliti 4 gatti e non cambierà granché. Poi c'è il P2P, la gente crede di essere furba e di poter aggirare tutte le difficoltà in un attimo.Ci sono fighi incredibili che applicano crack di dubbio gusto al software, credendosi dei geni colossali che la fanno a MS&Co.La gente è abituata al P2P e non si rende conto che, da un momento all'altro, potrebbe ritrovarsi senza quelle libertà che oggi dà per scontate. E quel giorno, dopo, non ci sarà più nulla da fare.
          • Davide Impegnato scrive:
            Re: Io non ci sto....

            Ci sono fighi incredibili che applicano crack di
            dubbio gusto al software, credendosi dei geni
            colossali che la fanno a
            MS&Co.CVD: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2228971&m=2229341#p2229341
      • LaNberto scrive:
        Re: Io non ci sto....
        - Scritto da: chojin
        E dici no oramai ad un buon 60% di siti web che
        usano il flash.. forse anche di
        più...e quali sono? a parte youtube che lo usa per il video, dove sono tutti questi siti flash?
        • krane scrive:
          Re: Io non ci sto....
          - Scritto da: LaNberto
          - Scritto da: chojin


          E dici no oramai ad un buon 60% di siti web che

          usano il flash.. forse anche di

          più...

          e quali sono? a parte youtube che lo usa per il
          video, dove sono tutti questi siti
          flash?Non li vedi perche' hai ADBlock :) Sono tutte pubblicita' in flash.
      • CCC scrive:
        Re: Io non ci sto....
        - Scritto da: chojin
        - Scritto da: Davide Impegnato

        ....ed è per questo che propongo a tutti di

        disinstallare subito, per chi ce l'ha, il flash

        player di

        Adobe.



        Chi può, passi a gnash. Se possibile, se ne

        faccia proprio a meno. Siamo pochissimi, ma

        possiamo far sentire la nostra

        voce.



        Diciamo NO al DRM.

        E dici no oramai ad un buon 60% di siti web che
        usano il flash.. forse anche di
        più...e chi se ne frega!se gradiscono la mia visita (contatti=pubblicità) buttino al cesso Flash, altrimenti pazienza, vado da qualche altra parte
    • lembo scrive:
      Re: Io non ci sto....
      - Scritto da: Davide Impegnato
      ....ed è per questo che propongo a tutti di
      disinstallare subito, per chi ce l'ha, il flash
      player di
      Adobe....
      Diciamo NO al DRM.ho tolto gnash perché certi effetti non li vedeva, con youtube e altri funzionava abbastanza, ma a volte faceva cilecca. sai che ti dico, tutto quel che m'interessava lo vadevo bene, il resto, ancora adesso, non lo vedo perché uso flashblock, quindi tolgo flash e rimetto gnash, semplice ma sincero, e spero migliori sempre.questa azione di adobe è un favore alla tecnologia flash di ms, si danno la zappa sui piedi, l'unico modo di sopravvivere è rendere il codice gpl, così vanno a picco. amen.
      • Marco Shingo scrive:
        Re: Io non ci sto....
        Non generaliziamo... Adobe ha implementato il DRM anche nel Flash Player, ma questo servirà solo a coloro che vorranno sviluppare contenuti, come video e animazioni, non distribuibili in modo libero... una minima parte...GNASH sarà pure FREE ma rimane cmq due versioni indietro, troppo per poter competere.
        • Davide Impegnato scrive:
          Re: Io non ci sto....
          No, no... uno con Flash ci può fare IPTV con Totò senza problemi, protetto da un DRM che, se Adobe ha lavorato bene (e di solito accade), sarà ben blindato.Diciamo NO al DRM, in tutte le sue salse. Perché qui c'è gente che s'è scagliata contro le immagini degradate quando ci hanno detto che potremo usarle, senza pensare che dall'altra parte c'è il DRM che ci aspetta.Il DRM potrebbe privarci dei nostri diritti. Una canzone scaricata da iTunes non si può mettere dentro al filmino delle vacanze fatto con Windows Movie Maker, a causa del DRM. Al massimo, ci concederanno di proteggere anche il video montato con lo stesso DRM, imponendo ai nostri nipoti di pagare per federe il nostro filmino delle vacanze.Il DRM potrebbe finire presto nelle nostre macchinette fotografiche e nelle telecamere: immaginate di dover sottostare al DRM anche per le fotografie del nostro matrimonio.Diciamo NO al DRM in tutte le sue forme, è TROPPO PERICOLOSO.
          • juri gagarin scrive:
            Re: Io non ci sto....
            Già. Le macchinette fotografiche potrebbero arrivare a riconoscere contenuti protetti da copyright (come loghi, etc) oppure protetti dal pudore (come falli, etc) e cancellare la foto appena fatta o applicare censure al volo.Gnash però è davvero ancora un pò indietro.Ci vorrebbe una cospicua iniezione di soldi per la FSF per rimettere in 'sincro' gnash con AS3 in max un mese.
          • Davide Impegnato scrive:
            Re: Io non ci sto....
            Eventi possibilissimi, anche se richiederebbero un grande dispendio di memoria e di processore. Meglio un bel DRM su tutto e morta lì.
    • .net scrive:
      Re: Io non ci sto....
      Disinstallare flash? XDXDXD ma lo sapete che la maggior parte dei siti che vengono commissionati alle web agency sono in flash? Da quando mi occupo di web design, non esiste un solo cliente che mi abbia detto: voglio il sito w3c compliant, xhtml , css e cazzate varie compatibile con ie e firefox. Questo la dice lunga sia sul valore di flash attuale (sono un fan Ms, Silverlight dovrà sudare anni, ma non per qualità ma solo per diffusione), sia sull'importanza degli standard , ecc..
      • LaNberto scrive:
        Re: Io non ci sto....
        nel 2002 ci credevo, ora no. Qui è l'opposto. Ho convertito parecchi siti in flash in versioni standard, spesso implementando sistemi di content management. Da me le persone vogliono siti che si aggiornino facilmente e vogliono anche essere trovati facilmente dai clienti. Se non lo vogliono bastano 5 minuti per consigliarli per il meglio.Il grosso del web va verso strumenti di questo tipo, CMS, blog, siti dinamici, e fortunatamente si dà grandissima importanza ai contenuti. Il resto sono relitti di vecchie concezioni del webInoltre tutti questi grandi siti in flash non li vedo in giro, anche se potrebbe essere dovuto al fatto che sono tutti indicizzati male o per niente, e quindi non si trovano :)
        • .net scrive:
          Re: Io non ci sto....
          Ma guarda che noi con flash offriamo anmche il cms per aggiornare il sito facilmente. non è che ogni modifica ricompiliamo, mica siamo pischelli. Ragazzi con Xml si fa tutto: pagine che generrano xml in modo dinamico, il client flash richiama la pagina e prende l'xml. Riguardo l'indicizzazione , non è vero che non si può fare, lo ripeto. L'unico problema , a mio parere, è che opggi tutti fanno le pagine web, anche incompetenti. Ed è per questo che il web va in rovina. Per farti capire, il cms lo faccio in visual studio, mai qualcosa nn ha funzionato su altri browser. Bisogna imparare e poi usare questi strumenti, altrimenti si compromette troppo l'accessibilità. Riguardo all'indicizzazione , ti invito a cercare bene su google, ovviamente su html.it non lo troverai mai.
          • LaNberto scrive:
            Re: Io non ci sto....
            - Scritto da: .net
            Ma guarda che noi con flash offriamo anmche il
            cms per aggiornare il sito facilmente. non è che
            ogni modifica ricompiliamo, mica siamo pischelli.
            Ragazzi con Xml si fa tutto: pagine che generrano
            xml in modo dinamico, il client flash richiama la
            pagina e prende l'xml. Riguardo l'indicizzazione
            , non è vero che non si può fare, lo ripeto.
            L'unico problema , a mio parere, è che opggi
            tutti fanno le pagine web, anche incompetenti. Ed
            è per questo che il web va in rovina. Per farti
            capire, il cms lo faccio in visual studio, mai
            qualcosa nn ha funzionato su altri browser.
            Bisogna imparare e poi usare questi strumenti,
            altrimenti si compromette troppo l'accessibilità.

            Riguardo all'indicizzazione , ti invito a cercare
            bene su google, ovviamente su html.it non lo
            troverai
            mai.non ti preoccupare, il mio core business va in tutt'altra direzione. Mai guardato sul sito W3C? L'accessibilità ti dice nulla?
          • .net scrive:
            Re: Io non ci sto....
            Non ho capito quello che vuoi dire, se tiu riferisci ancora ai soliti standard, ti dico che io faccio Business, le ideologie sono un altro conto.
          • LaNberto scrive:
            Re: Io non ci sto....
            - Scritto da: .net
            Non ho capito quello che vuoi dire, se tiu
            riferisci ancora ai soliti standard, ti dico che
            io faccio Business, le ideologie sono un altro
            conto.bravo, io invece mi permetto di fare business aderendo alle ideologie. Che poi ideologie non sono, specie quando hanno legislazioni nazionali (vedi legge stanca e simili) che lesupportano
          • gino scrive:
            Re: Io non ci sto....
            già il fatto che si debba compilare, anche solo la prima volta, è tutto direecco perchè xhtml+javascript+php dietro è molto megliopeccato che fornire un sito così porti tutti i sorgenti al cliente e questo è quello che non volete vero?
          • LaNberto scrive:
            Re: Io non ci sto....
            - Scritto da: gino
            già il fatto che si debba compilare, anche solo
            la prima volta, è tutto
            dire

            ecco perchè xhtml+javascript+php dietro è molto
            meglioMettici in più quello che vuoi: pyton, Ruby se non sei contento del PHP.

            peccato che fornire un sito così porti tutti i
            sorgenti al cliente e questo è quello che non
            volete
            vero?di sicuro. A me non importa che il cliente abbia i sorgenti (come se tutti i clienti sapessero che cosa sono). Mi interessa che i clienti tornino da me perché sono felici, e che mi consiglino a clienti nuovi. La spennata è controproducente.in più mi sembra grottesco definire "ideologie" concetti come accessibilità o aderenza a standard condivisi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 marzo 2008 15.23-----------------------------------------------------------
      • CCC scrive:
        Re: Io non ci sto....
        - Scritto da: .net
        Disinstallare flash? XDXDXD ma lo sapete che la
        maggior parte dei siti che vengono commissionati
        alle web agency sono in flash? non mi risulta... forse vale per la tua webagency...
        Da quando mi
        occupo di web design, non esiste un solo cliente
        che mi abbia detto: voglio il sito w3c compliant,
        xhtml , css e cazzate varie compatibile con ie e
        firefox. magari non sai consigliare bene i tuoi clienti...
        Questo la dice lunga sia sul valore di
        flash attuale non vedo perché... manca il nesso logico per l'implicazione che proponi...
        (sono un fan Ms, Silverlight dovrà
        sudare anni, ma non per qualità ma solo per
        diffusione), sia sull'importanza degli standard ,
        ecc..ah... ma non ti preoccupare... questa tua malattia "fan Ms", anche se grave, non è incurabile... puoi ancora guarire...
    • CCC scrive:
      Re: Io non ci sto....
      - Scritto da: Davide Impegnato
      ....ed è per questo che propongo a tutti di
      disinstallare subito, per chi ce l'ha, il flash
      player di
      Adobe.quoto e concordo(anche senon ho da disinstallare nulla: GNU/Linux + Iceweasel + Gnash :)
      Chi può, passi a gnash. Se possibile, se ne
      faccia proprio a meno. Siamo pochissimi, ma
      possiamo far sentire la nostra
      voce.

      Diciamo NO al DRM.mi associo!NO!
Chiudi i commenti