Samsung Galaxy Tab S, tablet con schermo ultra

Il colosso coreano rinnova la sua linea di tablet Android con un paio di dispositivi con schermo AMOLED. Una caratteristica messa in risalto confrontando i gadget con l'offerta della concorrenza

Roma – Samsung rinnova la linea di tablet Galaxy Tab con i nuovi modelli Galaxy Tab S , coppia di dispositivi Android (KitKat 4.4) caratterizzati soprattutto dalla presenza di uno schermo Super AMOLED ad alta definizione e da un nuovo sistema di sincronizzazione fra tablet e smartphone prodotti dal colosso sudcoreano.

Galaxy Tab S copia elementi di design dallo smartphone Galaxy S5 ed è disponibile nelle varianti con schermo da 10,5 e 8,4 pollici, mentre la risoluzione dello schermo è 2560×1600 pixel per entrambe: che si traduce in una densità di pixel per pollice di 288 ppi (10,5) e 359 ppi (8,4).

L’hardware sottostante lo schermo non è da meno, con un processore SoC Exynos octa-core (quad-core a 1,9GHz più quad-core a 1,3GHz) e 3 gigabyte di RAM, storage integrato minimo da 16GB e slot per schede di memoria microSD; la fotocamera sul retro è da 8 megapixel, quella sul lato frontale da 2,1, mentre la connettività è al momento limitata al WiFi con una versione compatibile 4G/LTE in arrivo in seguito.

I due Galaxy Tab S sono sottili, più sottili degli iPad di Apple e spiccano, in un confronto diretto organizzato da Samsung durante la conferenza di presentazione dei nuovi tablet, soprattutto per lo schermo e suoi colori vibranti. Ma lo schermo non è tutto è la linea Galaxy Tab S porta in dote anche il nuovo servizio Sidesync, un software grazie al quale è possibile replicare una versione virtuale di uno smartphone Galaxy S5 sul lato sinistro del tablet sincronizzando (tramite rete WiFi) il lavoro con il terminale rispondendo alle chiamate, trasferendo file e altro ancora.

I due Galaxy Tab S in versione WiFi saranno disponibili (negli USA) a partire da luglio, con un prezzo di 399 dollari per il modello da 8,4 pollici (storage da 16GB) e 499 per quello da 10,5. Assieme ai nuovi tablet Samsung commercializzerà anche alcuni accessori , vale a dire un paio di cover multi-colore e una tastiera Bluetooth a cui connettere il tablet tramite apposito gancio magnetico.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gnammolo scrive:
    Saranno?
    ma se son già da almeno un paio di anni
  • ratte scrive:
    Feisbuck chi?
    Non so, io c'ho Ghostery, non vedo le pubblicità ne tutta la spazzatura che Feisbuck stampa all around in giro per i siti delle povere vittime.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 giugno 2014 11.26-----------------------------------------------------------
    • eagfgffds scrive:
      Re: Feisbuck chi?
      Tranquillo che se hai Ghostery installato allora provvede lui a tutto.Licenza personalizzata (non open) ed EULA non proprio trasparente
  • Il Punto scrive:
    Gli interessi.
    "il più rilevante possibile per i loro interessi".Questa frase è un pò ambigua per loro intendono gli affari Facebook o gli utenti?..., secondo me è più la prima...
    • anverone99 scrive:
      Re: Gli interessi.
      - Scritto da: Il Punto
      "il più rilevante possibile per i loro interessi".

      Questa frase è un pò ambigua per loro intendono
      gli affari Facebook o gli utenti?..., secondo me
      è più la
      prima...anche per meE il mio avatar illustra chiaramente cosa ne penso di FB...
      • ndr scrive:
        Re: Gli interessi.

        anche per me
        E il mio avatar illustra chiaramente cosa ne
        penso di
        FB...Eppure sei qui a leggere e commentare FB.Nessuno ti obbliga ad usarlo, quindi le ipotesi sono 2:- lo usi lo stesso e lo critichi (incoerenza)- non lo usi e lo critichi in base a quel che raccontano altri (presunzione e qualunquismo)
        • panda rossa scrive:
          Re: Gli interessi.
          - Scritto da: ndr
          - non lo usi e lo critichi in base a quel che
          raccontano altri (presunzione e
          qualunquismo)Dicci un po', tu quanto sterco di cammello ti sei ingurgitato prima di dire che fa schifo?
          • 2014 scrive:
            Re: Gli interessi.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ndr


            - non lo usi e lo critichi in base a quel che

            raccontano altri (presunzione e

            qualunquismo)

            Dicci un po', tu quanto sterco di cammello ti sei
            ingurgitato prima di dire che fa
            schifo?mi piace :D
          • sbrotfl scrive:
            Re: Gli interessi.
            - Scritto da: 2014
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ndr




            - non lo usi e lo critichi in base a
            quel
            che


            raccontano altri (presunzione e


            qualunquismo)



            Dicci un po', tu quanto sterco di cammello
            ti
            sei

            ingurgitato prima di dire che fa

            schifo?
            mi piace :DLo sterco? :|
          • ndr scrive:
            Re: Gli interessi.

            Dicci un po', tu quanto sterco di cammello ti sei
            ingurgitato prima di dire che fa
            schifo?Il tuo paragone fa sorridere ma niente più, non è coerente e non è pertinente, per vari motivi: innanzitutto volendo proseguire sulla tua strada si potrebbe dire che il prodotto non è buono per l'uso alimentare ma potrebbe avere molti atri usi utili in altri contesti e con determinati criteri, dalla produzione di mattoni poveri all'isolamento alla produzione di ammendanti e concimi. Capisci il concetto alla base dell'esempio, non cavillare sul concime.In secondo luogo, per estensione di quanto sopra, stiamo parlando di un prodotto complesso con implicazioni altrettanto complesse e variegate, quindi converrai che limitarsi a un "ci piscio sopra" denota un certo qualunquismo.Detto questo non difendo e non accuso FB...per coerenza su quello ci vorrebbe, come detto, un discorso articolato.Il mio punto è relativo agli sputasentenze che, tra l'altro, si appiattiscono su un'opinione stereotipata rischiando paradossalmente il conformismo che tanto disprezzano.In conclusione, tornando al punto di partenza, il tracciamento oggetto dell'articolo sarà anche negativo sotto certi aspetti, ma presenta alcune sfumature.Ad esempio in questo periodo mi sto informando su auto e offerte: tanto meglio se nelle varie pagine trovo qualche rimando/banner a questi argomenti invece che agli ultimi biberon della chicco o al nuovo mascara della vichy......
          • panda rossa scrive:
            Re: Gli interessi.
            - Scritto da: ndr

            Dicci un po', tu quanto sterco di cammello ti
            sei

            ingurgitato prima di dire che fa

            schifo?

            Il tuo paragone fa sorridere ma niente più,E allora ridi e accontentati.
            non è
            coerente e non è pertinente, per vari motivi:Sentiamo.
            innanzitutto volendo proseguire sulla tua strada
            si potrebbe dire che il prodotto non è buono per
            l'uso alimentare ma potrebbe avere molti atri usi
            utili in altri contesti e con determinati
            criteri, dalla produzione di mattoni poveri
            all'isolamento alla produzione di ammendanti e
            concimi. Io mi riferivo esplicitamente all'uso alimentare.
            Capisci il concetto alla base
            dell'esempio, non cavillare sul
            concime.Io non parlavo di utilita' a 360 gradi.Io parlavo di gusto. Solo di gusto.Lo sterco di cammello fa schifo, e non c'e' alcun bisogno di assaggiarlo per dire che fa schifo.
            In secondo luogo, per estensione di quanto sopra,
            stiamo parlando di un prodotto complesso con
            implicazioni altrettanto complesse e variegate,
            quindi converrai che limitarsi a un "ci piscio
            sopra" denota un certo qualunquismo.No, denota semplicemente di prendere atto che ci sono cose, come lo sterco di cammello, che fanno schifo a prescindere.
            Detto questo non difendo e non accuso FB...per
            coerenza su quello ci vorrebbe, come detto, un
            discorso articolato.Non c'e' bisogno di alcun discorso articolato.
            Il mio punto è relativo agli sputasentenze che,
            tra l'altro, si appiattiscono su un'opinione
            stereotipata rischiando paradossalmente il
            conformismo che tanto disprezzano.Quando il 90% degli utenti schifera' FB per partito preso, allora potremo parlare di conformismo.Oggi ancora no.
            In conclusione, tornando al punto di partenza, il
            tracciamento oggetto dell'articolo sarà anche
            negativo sotto certi aspetti, ma presenta alcune
            sfumature.
            Ad esempio in questo periodo mi sto informando su
            auto e offerte: tanto meglio se nelle varie
            pagine trovo qualche rimando/banner a questi
            argomenti invece che agli ultimi biberon della
            chicco o al nuovo mascara della
            vichy......E poi magari trovi anche le scie chimiche, i rettiliani e la terra cava!La pubblicita' su internet NON ESISTE. Altro che banner di biberon.
        • anverone99 scrive:
          Re: Gli interessi.
          - Scritto da: ndr

          anche per me

          E il mio avatar illustra chiaramente cosa ne

          penso di

          FB...

          Eppure sei qui a leggere e commentare FB.
          Nessuno ti obbliga ad usarlo, quindi le ipotesi
          sono
          2:

          - lo usi lo stesso e lo critichi (incoerenza)
          - non lo usi e lo critichi in base a quel che
          raccontano altri (presunzione e
          qualunquismo)Commento anche questa notizia perche' ho gia' commentato tutte le altre :p
Chiudi i commenti