Samsung, memory card da 16 GB in vista

Samsung getta le basi per l'arrivo, nei prossimi mesi, delle prime schede di memorie flash con capacità di 16 GB. Svelati anche nuovi chip di memoria DDR2 con tecnologia 3D


Seoul (Corea del Sud) – Samsung ha sviluppato un nuovo chip di memoria flash NAND da 8 gigabit avvalendosi di un nuovo processo di produzione a 60 nanometri.

La tecnologia a 60 nm ha permesso al gigante dell’elettronica coreano di ridurre la dimensione dei suoi attuali chip di memoria flash da 70 nm del 30% e di raddoppiarne la capacità di memorizzazione. Ciò significa che Samsung sarà in grado, mettendo insieme più chip da 8 gigabit, di produrre memory card con capacità fino a 16 GB capaci di archiviare 16 ore di video DVD e 4.000 file MP3 con qualità vicina a quella del CD.

Samsung ha anche annunciato l’introduzione sul mercato di una nuova generazione di chip di memoria DDR2 da 2 gigabit che utilizzano circuiti da 80 nm e una tecnologia, chiamata Recess Channel Array Transistor (RCAT), basata su di un’architettura interna 3D: questa consiste nell’uso di più strati di silicio per “impilare” i transistor e moltiplicare così la densità delle memorie. I nuovi chip saranno impiegati per la produzione di moduli di memoria con capacità fino a 8 GB (un modulo è composto da più chip di memoria) che dovrebbe arrivare sul mercato durante la metà del prossimo anno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    in risposta a dotnet
    quando una persona pretende di poter parlare senza avere la benche minima idea di quello che dice o di quello su cui si sta parlando avvengono queste cose.. ovvero i tuoi post trolleschi in cui si evince il tuo odio x chi ha come passione la programmazione..io studio ingegneria infomatica e ho dato con successo una materiuccia chiamata "Moderni Sistemi Operativi" e altre materie analoghe di programmazione moderna.Ti posso assicurare con certezza matematica chea. microsoft windows ha un codice di programmazione molto buono, ma AHIME il progetto di fondo e' totalmente erroneo, con i classID e altre CAVOLATE varie (api, dll,..) inoltre non adotta lo standard POSIX che la maggiorparte dei SO usa.. capisco la tua VISIONE limitata all'uso del pc "domestico" ma i pc domestici sono solo la PUNTA dell'iceberg (quindi sei "ignorante" in materia se me lo permetti)b. linux e affini poggia su una idea valida (kernel monolitico) ma ahime vecchia, ma cmq e' fatto con CRITERIO e una un PROGETTO VALIDO, questo non lo dico io, pinco pallino e misero studente di ingegneria, lo dicono esperti del settore come A.S.Tanenbaum, (se lo conosci) e di ricercatori che hanno inventato soluzioni molto complesse come gli exokernel e altro che non ti sto certo a spiegare (non lo capiresti mai)in conclusione linux e' meglio di windows ... prova a mettere su una macchina i due sistemi operativi e vedi chi ha il migliore rapporto di qualita ..in conclusione finale per te... prima di parlare accertati di essere ferrato in materia e solo allora ti potrai permettere il lusso di avere qualcosa da dire in un argomento in cui ti sei dimostrato solo un "misero ignorante".. uno dei tanti che e' invidioso non so per quale motivo... forse sei stato morso da un pinguino da piccolo non lo so.. cmq il tuo comportamento non ha fatto altro che "auto" punirti con la classica zappa nei piedi..studia studia
  • Anonimo scrive:
    Un'idea molto semplice
    Le persone che usano OpenOffice potrebbero semplicemente iniziare a inviare i propri file utilizzando i formati nativi(.sxc, .sxw,...) invece di trasformarli prima nel formato MS Office.I vantaggi sarebbero 2:1 La dimensione del file si riduce notevolmente2 Si utilizza un formato nativo e + stabile.Se qualcuno si lamenta che non riesce a leggerli gli si dice semplicemente di scaricarsi e installarsi OpenOffice.OO è indietro rispetto a MSOffice, non tanto nelle funzionalità (quelle ormai ci sono tutte) quanto nell'usabilita, ma basta usarlo un po' di volte che diventa familiare e non sembra più cosi' diverso dal concorrente MS.
  • dotnet scrive:
    Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
    ... chi lo sa con esattezza??? chi conosce tutti gli ingrendienti e le relative dosi ???eppure tutti nella vita hanno bevuto almeno una volta quella e tante altre bevande similiMicrosoft ha fatto un prodotto cui ingredienti hanno generato un costo tale da non consentirne la distribuzione libera...ergo, se ti piace te lo prendi così com'è... altrimenti passa a open office, ma poi non lamentarti se nel dizionario non ci sono nemmeno gli articoli della lingua italiana (a parte un file di dizionario ridicolo che ho visto tempo fà provenire da una scuola media di provincia)...insomma, questa è l'economia e questo è il mondo e credo fermamente che se linux non fosse GRATIS ma soltanto open, oggi ci sarebbero molto meno ragazzini convinti di aver scoperto la società perfetta...
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
      - Scritto da: dotnet
      ... chi lo sa con esattezza??? chi conosce
      tutti gli ingrendienti e le relative dosi
      ???Come ad esempio le foglie di coca decocainizzate ?
      eppure tutti nella vita hanno bevuto almeno
      una volta quella e tante altre bevande
      similiCerto. Come per esempio quasi tutti nella vita hanno utilizzato Windows...Questo non vuol dire che la CocaCola non faccia male...
      • dotnet scrive:
        Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: dotnet

        ... chi lo sa con esattezza??? chi
        conosce

        tutti gli ingrendienti e le relative
        dosi

        ???

        Come ad esempio le foglie di coca
        decocainizzate ?


        eppure tutti nella vita hanno bevuto
        almeno

        una volta quella e tante altre bevande

        simili

        Certo. Come per esempio quasi tutti nella
        vita hanno utilizzato Windows...

        Questo non vuol dire che la CocaCola non
        faccia male...dov'è lo stallman degli "open drink"?...mah... tutti si preoccupano per il software, ma pochi per la salute... strano... sarà perchè non hanno fatto ancora la bevanda gratis (o allegata a qualche rivista)...eppure devo cercare qualche forum di paladini "open drink"...==================================Modificato dall'autore il 21/09/2004 17.16.17
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
          - Scritto da: dotnet
          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: dotnet


          ... chi lo sa con esattezza??? chi

          conosce


          tutti gli ingrendienti e le
          relative

          dosi


          ???



          Come ad esempio le foglie di coca

          decocainizzate ?




          eppure tutti nella vita hanno
          bevuto

          almeno


          una volta quella e tante altre
          bevande


          simili



          Certo. Come per esempio quasi tutti
          nella

          vita hanno utilizzato Windows...



          Questo non vuol dire che la CocaCola
          non

          faccia male...

          dov'è lo stallman degli "open drink"?Mah... la bevanda di gran lunga più salutare è sempre l'acqua di sorgente... e quella è gratis...Comunque open non vuol dire gratis. E questo dovresti saperlo... e il fatto che tu non ti possa prendere gratis una bottiglia di Barolo non vuol dire che tu non possa produrtela da te, visto che le tecniche di produzione, a differenza della Coca Cola, sono ben note.Ah... ovviamente io preferisco il Barolo alla Coca Cola... tu bevi pure quello che vuoi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: dotnet

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: dotnet



            ... chi lo sa con
            esattezza??? chi


            conosce



            tutti gli ingrendienti e le

            relative


            dosi



            ???





            Come ad esempio le foglie di coca


            decocainizzate ?






            eppure tutti nella vita hanno

            bevuto


            almeno



            una volta quella e tante altre

            bevande



            simili





            Certo. Come per esempio quasi tutti

            nella


            vita hanno utilizzato Windows...





            Questo non vuol dire che la
            CocaCola

            non


            faccia male...



            dov'è lo stallman degli "open
            drink"?

            Mah... la bevanda di gran lunga più
            salutare è sempre l'acqua di
            sorgente... e quella è gratis...

            Comunque open non vuol dire gratis. E questo
            dovresti saperlo... e il fatto che tu non ti
            possa prendere gratis una bottiglia di
            Barolo non vuol dire che tu non possa
            produrtela da te, visto che le tecniche di
            produzione, a differenza della Coca Cola,
            sono ben note.

            Ah... ovviamente io preferisco il Barolo
            alla Coca Cola... tu bevi pure quello che
            vuoi...Ah... dimenticavo.... se la bottiglia di Barolo sa di tappo me la cambiano. Mica mi dicono che devo acquistare il Barolo 2.0...
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: dotnet
            Comunque open non vuol dire gratis. E questo
            dovresti saperlo... e il fatto che tu non ti
            possa prendere gratis una bottiglia di
            Barolo non vuol dire che tu non possa
            produrtela da te, visto che le tecniche di
            produzione, a differenza della Coca Cola,
            sono ben note.Vai a chiedere al contadino ti regalarti i suoi "segreti" acquisiti in una vita di lavoro, vediamo quanto tempo ride!!!
            Ah... ovviamente io preferisco il Barolo
            alla Coca Cola... tu bevi pure quello che
            vuoi...Anche tu, beviti quello che ti pare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: dotnet


            Comunque open non vuol dire gratis. E
            questo

            dovresti saperlo... e il fatto che tu
            non ti

            possa prendere gratis una bottiglia di

            Barolo non vuol dire che tu non possa

            produrtela da te, visto che le tecniche
            di

            produzione, a differenza della Coca
            Cola,

            sono ben note.

            Vai a chiedere al contadino ti regalarti i
            suoi "segreti" acquisiti in una vita di
            lavoro, vediamo quanto tempo ride!!!Beh, non è che impari a programmare solo perchè hai scaricato i sorgenti del kernel...
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..

          dov'è lo stallman degli "open drink"?Ai san mè! Bavvet na brocca d'aqua ad pompa e brisa rumpar i marùn!
          ...mah... tutti si preoccupano per il
          software, ma pochi per la salute...
          strano... Intanto cibi e bevande devono passare l'esame della fda o equivalente, poi qualunque laboratorio può esaminarli per escludere la presenza dei tossici noti.Nessuno fa questo per il sw, ti pare logico?Se tu fai lo stesso con un sw chiuso, esaminando la presenza di bug:avendo solo il binario, ci metteresti dei secoliavendo solo il binario, verresti denunciato perchè il reverse engineering è proibitose pubblici i bug vieni considerato un cracker e rischi la denunciase non li pubblici e li dici a loro rischi los tesso la denuncia ed in più che mettano a tacere il tutto senza sbattersi a mettere a posto le cose (che potrebero necessitare di una revisione più approfondita del codice)
        • pikappa scrive:
          Re: la open cola esiste
          - Scritto da: dotnet
          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: dotnet


          ... chi lo sa con esattezza??? chi

          conosce


          tutti gli ingrendienti e le
          relative

          dosi


          ???



          Come ad esempio le foglie di coca

          decocainizzate ?




          eppure tutti nella vita hanno
          bevuto

          almeno


          una volta quella e tante altre
          bevande


          simili



          Certo. Come per esempio quasi tutti
          nella

          vita hanno utilizzato Windows...



          Questo non vuol dire che la CocaCola
          non

          faccia male...

          dov'è lo stallman degli "open drink"?

          ...mah... tutti si preoccupano per il
          software, ma pochi per la salute...
          strano...

          sarà perchè non hanno fatto
          ancora la bevanda gratis (o allegata a
          qualche rivista)Veramente l'hanno fatta, se vuoi ti passo la ricetta della Open Cola :-De non sto scherzando, da qualche parte dovrei averla, cmq google può aiutarti
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
          - Scritto da: dotnet
          ...eppure devo cercare qualche forum di
          paladini "open drink"...Ahimè l'hanno già fatta e si chiamava "Open Cola", con tanto di ricetta sotto licenza GNU GPL, esiste davvero ed è un'operazione di marketing servita solo per fare pubblicità ad un'azienda, mica per tutelare la ""libertà"" di qualcuno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: dotnet


            ...eppure devo cercare qualche forum di

            paladini "open drink"...

            Ahimè l'hanno già fatta e si
            chiamava "Open Cola", con tanto di ricetta
            sotto licenza GNU GPL, esiste davvero ed
            è un'operazione di marketing servita
            solo per fare pubblicità ad
            un'azienda, mica per tutelare la
            ""libertà"" di qualcuno.Condivido totalmente quanto hai detto nel tuo intervento
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
      - Scritto da: dotnet
      ... chi lo sa con esattezza??? chi conosce
      tutti gli ingrendienti e le relative dosi
      ???

      eppure tutti nella vita hanno bevuto almeno
      una volta quella e tante altre bevande
      simili

      Microsoft ha fatto un prodotto cui
      ingredienti hanno generato un costo tale da
      non consentirne la distribuzione libera...

      ergo, se ti piace te lo prendi così
      com'è... altrimenti passa a open
      office, ma poi non lamentarti se nel
      dizionario non ci sono nemmeno gli articoli
      della lingua italiana (a parte un file di
      dizionario ridicolo che ho visto tempo
      fà provenire da una scuola media di
      provincia)...

      insomma, questa è l'economia e questo
      è il mondo e credo fermamente che se
      linux non fosse GRATIS ma soltanto open,
      oggi ci sarebbero molto meno ragazzini
      convinti di aver scoperto la società
      perfetta...cosa c'è nelle sigarette ? mah ! per degli annii le multinazionali del tabacco ci hanno detto che non c'erano ingredienti nocivi, salvo poi scoprire che le foglie di tabacco venivano trattate con pesticidi 'pesanti' , oppure che il tabacco veniva trattato con ammoniaca per aumentare la dipendenza... ...insomma questa è l'economia e questo è il mondo e credo fermamente che se il 70% delle persone imparasse a valutare gli strumenti che servono in base all'utilizzo che ne deve fare non si creerebbero dei mostri economici onnipotentips : a me 'basta' usare LaTeX... e prova a creare un 'documento' word con la stessa qualità...
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
        - Scritto da: Anonimo


        ...insomma questa è l'economia e
        questo è il mondo e credo fermamente
        che se il 70% delle persone imparasse a
        valutare gli strumenti che servono in base
        all'utilizzo che ne deve fare non si
        creerebbero dei mostri economici onnipotenti
        evidentemente non hai compreso la mia critica... ripeto:insomma, questa è l'economia e questo è il mondo e credo fermamente che se linux non fosse GRATIS ma soltanto open, oggi ci sarebbero molto meno ragazzini convinti di aver scoperto la società perfetta...vedi... a me non piacciono i deliri, puzzano come il pacifismo di stalin
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo





          ...insomma questa è l'economia e

          questo è il mondo e credo
          fermamente

          che se il 70% delle persone imparasse a

          valutare gli strumenti che servono in
          base

          all'utilizzo che ne deve fare non si

          creerebbero dei mostri economici
          onnipotenti



          evidentemente non hai compreso la mia
          critica... ripeto:

          insomma, questa è l'economia e questo
          è il mondo e credo fermamente che se
          linux non fosse GRATIS ma soltanto open,
          oggi ci sarebbero molto meno ragazzini
          convinti di aver scoperto la società
          perfetta...
          ... tua ? e chi sei ? io rispondevo a dotnet... comunque non c'era da capire molto , ho ripreso parte della frase scritta da dotnet e basta...
          vedi... a me non piacciono i deliri, puzzano
          come il pacifismo di staline a me non piacciono quelli che si intromettono nelle discussioni ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..

        ps : a me 'basta' usare LaTeX... e prova a
        creare un 'documento' word con la stessa
        qualità...Beh e tu prova a battere una lettere o un curriclum in LaTeX con la stessa velocità con cui un dattilografo la li batterebbe su Word, pur non sapendo NULLA di informatica o compilazione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
          - Scritto da: Anonimo

          ps : a me 'basta' usare LaTeX... e
          prova a

          creare un 'documento' word con la stessa

          qualità...
          Beh e tu prova a battere una lettere o un
          curriclum in LaTeX con la stessa
          velocità con cui un dattilografo la
          li batterebbe su Word, pur non sapendo NULLA
          di informatica o compilazione.: - )))ROTFL!
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            ps : a me 'basta' usare LaTeX... e

            prova a


            creare un 'documento' word con la
            stessa


            qualità...

            Beh e tu prova a battere una lettere o
            un

            curriclum in LaTeX con la stessa

            velocità con cui un dattilografo
            la

            li batterebbe su Word, pur non sapendo
            NULLA

            di informatica o compilazione.

            : - )))

            ROTFL!Condivido totalmente quanto hai detto nel tuo intervento.
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
          - Scritto da: Anonimo

          ps : a me 'basta' usare LaTeX... e
          prova a

          creare un 'documento' word con la stessa

          qualità...
          Beh e tu prova a battere una lettere o un
          curriclum in LaTeX con la stessa
          velocità con cui un dattilografo la
          li batterebbe su Word, pur non sapendo NULLA
          di informatica o compilazione.Beh, tralasciamo i discorsi sulla qualità dei risultati da un lato e sulla facilità d'uso dall'altro, ma mi spieghi cosa c'è da sapere di compilazione per scrivere un documento in LaTeX ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..

      eppure tutti nella vita hanno bevuto almeno
      una volta quella e tante altre bevande
      similiDi solito non affido l'integrità, disponibilità e sicurezza di lavori importanti, dati riservati o anche semplicemente *@zzi miei ad una bevanda gassata. Da una cosa importante come il computer oggi mi aspetto maggiore trasparenza e un minimo di possibilità di controllo, cosa che con M$ non ho. In campo scientifico, ad esempio, è dimostrabile solo ciò che è ripetibile date le specifiche. Se qualcuno non mi da le specifiche, non posso dire che qualcosa funzioni, l'osservazione empirica può essere viziata da mille dettagli se non ho le specifiche esatte di cosa guardare e per osservare il fenomeno con gli strumenti adatti. Quindi potrei anche avere sotto controllo win per 100 anni e vedere che non spara fuori i miei dati privati, ma non posso controllarne il codice, quindi non ho le specifiche e gli strumenti per poter dire di stare realmente esaminandolo, per cui non posso dire se tra 100 anni e un secondo renderà disponibili le mie cose a cani e porci o le distruggerà, non posso scientificamente affermarlo perchè mi viene proibito di analizzare il fenomeno nel modo necessario.Può andare bene per una bibita, ma non per uno strumento che mi promette di farmi fare transazioni economiche, dichiarazioni, documenti, voto, gestire i miei dati privati e dati lavorativi...
      insomma, questa è l'economia e questo
      è il mondo e credo fermamente che se
      linux non fosse GRATIS ma soltanto open,
      oggi ci sarebbero molto meno ragazzini
      convinti di aver scoperto la società
      perfetta...ssssssst... ti dico un segreto: linux è open, non gratis, proprio come auspichi tu!cioè, se vuoi linux puoi anche averlo gratis, se vuoi supporto o inteso come assistenza e garanzie lo paghi in proporzione alle garanzie che richiedi e al tipo di assistenza che ti serve, cosa che M$ NON da se non in maniera molto blanda tramite qualche helpdesk terra terra e gli update automatici... proprio il minimo, e con l'EULA si parano da ogni responsabilità o almeno credono.E paghi anche eventuali componenti aggiuntivi come alcuni server grafici o sistemi di pacchettizzazione, ma in ogni caso hai una base comune, aperta e controllabile in ogni momento, su cui le varie case che forniscono soluzioni possono farsi concorrenza vera, e tramite cui hai la garanzia di poter migrare in maniera indolore (ripettoa venire via da windows!) verso qualunque altro tipo di soluzione aperta.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
        - Scritto da: Anonimo
        ssssssst... ti dico un segreto: linux
        è open, non gratis, proprio come
        auspichi tu!e io che pensavo che tutti quelli che usavano linux lo avessero scaricato via FTP o preso in edicola...Ma come pretendi che la gente ti prenda sul serio?
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          ssssssst... ti dico un segreto: linux

          è open, non gratis, proprio come

          auspichi tu!

          e io che pensavo che tutti quelli che
          usavano linux lo avessero scaricato via FTP
          o preso in edicola...

          Ma come pretendi che la gente ti prenda sul
          serio?http://store.mandrakesoft.com/index.php?cPath=82&osCsid=ff0bb03a88920d0f4525466d3fcb9125
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
            - Scritto da: Anonimo

            store.mandrakesoft.com/index.php?cPath=82&osCma è una vita che esistono i negozio on line di distro linux, peccato che devono ancora inventare gli acquirenti
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            store.mandrakesoft.com/index.php?cPath=82&osC

            ma è una vita che esistono i negozio
            on line di distro linux, peccato che devono
            ancora inventare gli acquirentiCredi ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo








            store.mandrakesoft.com/index.php?cPath=82&osC



            ma è una vita che esistono i
            negozio

            on line di distro linux, peccato che
            devono

            ancora inventare gli acquirenti

            Credi ?assai
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo













            store.mandrakesoft.com/index.php?cPath=82&osC





            ma è una vita che esistono i

            negozio


            on line di distro linux, peccato
            che

            devono


            ancora inventare gli acquirenti



            Credi ?

            assaiGuarda che MandrakeSoft è una società a scopo di lucro quotata in borsa...
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            store.mandrakesoft.com/index.php?cPath=82&osC

            ma è una vita che esistono i negozio
            on line di distro linux, peccato che devono
            ancora inventare gli acquirentisi, e al tuo paese devono ancora inventare la furbizia...
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
            - Scritto da: Anonimo

            si, e al tuo paese devono ancora inventare
            la furbizia...i furbi non comprano linux, lo scroccano... aggratis
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            si, e al tuo paese devono ancora
            inventare

            la furbizia...

            i furbi non comprano linux, lo scroccano...
            aggratisno, i 'furbi' piratano windows e se la troveranno nel retto anale dopo la novità palladium...
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..

            no, i 'furbi' piratano windows e se la
            troveranno nel retto anale dopo la
            novità palladium...Certo, perchè Redmond vuole metterli sulla RETTA via! ;)(linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          ssssssst... ti dico un segreto: linux

          è open, non gratis, proprio come

          auspichi tu!

          e io che pensavo che tutti quelli che
          usavano linux lo avessero scaricato via FTP
          o preso in edicola...

          Ma come pretendi che la gente ti prenda sul
          serio?meno havana club prima di postare, grazie...
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            ssssssst... ti dico un segreto:
            linux


            è open, non gratis, proprio
            come


            auspichi tu!



            e io che pensavo che tutti quelli che

            usavano linux lo avessero scaricato via
            FTP

            o preso in edicola...



            Ma come pretendi che la gente ti prenda
            sul

            serio?


            meno havana club prima di postare, grazie...E' colpa mia... sono stato io a dire che il Barolo è meglio della Coca Cola... solo che non ho avvisato di non eccedere nelle quantità...
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          ssssssst... ti dico un segreto: linux

          è open, non gratis, proprio come

          auspichi tu!

          e io che pensavo che tutti quelli che
          usavano linux lo avessero scaricato via FTP
          o preso in edicola...

          Ma come pretendi che la gente ti prenda sul
          serio?http://store.slackware.com/cgi-bin/store
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..

          e io che pensavo che tutti quelli che
          usavano linux lo avessero scaricato via FTP
          o preso in edicola...sei dot?c 6? ce la fai? sei connésso?Se sei dot, cosa vuol dire allora la frase sui ragazzini convinti dell'avere tutto gratis con linux?AFAIK quello che abitua al tutto gratis è il mondo windows/office e le sue fantomatiche licenze tarocche, serials, crack, codice segreto 040-1234567, copie che si trovano e scaricano ovunque...Il mondo GNU e Linux hanno come base di partenza il free as speech, not free as beer.Che ci siano un sacco di ragazzini che pensano che free voglia dire SOLO e SEMPRE gratis è vero, ma sono gli stessi che pretendono/pretendevano (10-15-20 anni fa) dos/win/office tarocco aggratis, è un problema loro, non è certo il mondo GNU o Linux che ha creato questa loro mentalità!
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
            - Scritto da: Anonimo
            Che ci siano un sacco di ragazzini che
            pensano che free voglia dire SOLO e SEMPRE
            gratis è vero, ma sono gli stessi che
            pretendono/pretendevano (10-15-20 anni fa)
            dos/win/office tarocco aggratis, è un
            problema loro, non è certo il mondo
            GNU o Linux che ha creato questa loro
            mentalità!Ah beh infatti chi ha bisogno di un'applicazione si rivolge subito al mondo Gnu dove i programmi si pagano taaaanto, perché è libero come libertà di parola e non come una birra gratis!!! Certo, come no!!! Non li vedi tutti???? Chiudiamo tutti i negozi allora!!!Ma va la, se fosse per GNU vivremmo in un mercato collettivista dove sono tutti liberi... di fare niente!
          • Anonimo scrive:
            Ma va
            Ma va a aggiornare l'antivirus, e attento che non ti rippino la macchina mentre aspetti gli aggiornamenti degli aggiornamenti della patch della patch dei bug che M$ non ti risolverà mai perchè tanto non li puoi vedere!
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          ssssssst... ti dico un segreto: linux

          è open, non gratis, proprio come

          auspichi tu!

          e io che pensavo che tutti quelli che
          usavano linux lo avessero scaricato via FTP
          o preso in edicola...

          Ma come pretendi che la gente ti prenda sul
          serio?E' pazzesco, c'è pure la gente che in nome di giusti e condivisibili ideali abbocca a questi discorsi.Come se dietro a linux non ci fossero forti interessi economici di qualcuno e politici di altri, e poi parlano di libertà, libertà sottoposta a regole populiste.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
        - Scritto da: Anonimo
        Da una cosa importante come il computer oggi
        mi aspetto maggiore trasparenza e un minimo
        di possibilità di controllo, cosa che
        con M$ non ho. Comprati un Macintosh.
        In campo scientifico, ad esempio, è
        dimostrabile solo ciò che è
        ripetibile date le specifiche. Se qualcuno
        non mi da le specifiche, non posso dire che
        qualcosa funzioni, l'osservazione empirica
        può essere viziata da mille dettagli
        se non ho le specifiche esatte di cosa
        guardare e per osservare il fenomeno con gli
        strumenti adatti.E allora perché Firefox era pieno zeppo di bug e vulnerabilità? Beata l'ingenuità!Adesso diventiamo tutti commissari e investigatori alla ricerca delle pagliuzze nel software altrui! Certo come no, le aziende a cosa servono!?Ma figurati se nei software commerciali ti puoi mettere a fare questi discorsi scientifici, a prescindere dalla piattaforma, ma ti prego!!!
        posso scientificamente affermarlo
        perchè mi viene proibito di
        analizzare il fenomeno nel modo necessario.Ma tu, la tua automobile, la smonti pezzo per pezzo per verificare ed avere la sicurezza, non si sa mai, che un giorno o l'altro non funzioni a dovere?Ma dico, ci sei o ci fai?
        ssssssst... ti dico un segreto: linux
        è open, non gratis, proprio come
        auspichi tu!Peccato che lo usano perché è gratis invece che open, tu parli come se chiunque si svegliasse la mattina "ah ecco, adesso mettiamo le mani dentro un po' di codice"!!! Ma ti prego, già il software viene fatto a cipolla per isolare uno strato dall'altro per poter lavorare senza perdersi nel dettaglio, e poi arrivi tu, non si sa bene con quale titolo, che vuoi fare pure le pulci al software degli altri, ma ti prego!!!
        cioè, se vuoi linux puoi anche averlo
        gratis, se vuoi supporto o inteso come
        assistenza e garanzie lo paghi in
        proporzione alle garanzie che richiedi e alSi certo voglio proprio vedere quanto ti costa e in mano di chi rischi di finire.
        tipo di assistenza che ti serve, cosa che M$
        NON da se non in maniera molto blanda
        tramite qualche helpdesk terra terra e gli
        update automatici... proprio il minimo, e
        con l'EULA si parano da ogni
        responsabilità o almeno credono.Se paghi ti danno l'assistenza, non parlare di cose che non sai.
        E paghi anche eventuali componenti
        aggiuntivi come alcuni server grafici o
        sistemi di pacchettizzazione, ma in ogni
        caso hai una base comune, aperta e
        controllabile in ogni momento, su cui leMa che complicata sta idea del tutto controllabile in ogni momento, è troppo complicata, basta controllare una volta per tutte da parte di un organismo certificatore e buona notte al secchio, mica occorre scomodare te.Ma figurati se il popolo deve andare a controllare le virgole di un programma, non lo farà mai.
        varie case che forniscono soluzioni possono
        farsi concorrenza vera, e tramite cui hai la
        garanzia di poter migrare in maniera
        indolore (ripettoa venire via da windows!)
        verso qualunque altro tipo di soluzione
        aperta.Non c'è concorrenza con il software libero, che poi libero non è dato che Stallmann ha postulato ben cinque condizioni affinchè il software sia libero, alla faccia della Libertà che significa assenza di condizioni.
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Da una cosa importante come il computer
          oggi

          mi aspetto maggiore trasparenza e un
          minimo

          di possibilità di controllo,
          cosa che

          con M$ non ho.

          Comprati un Macintosh.Ah, beh, allora... risolti tutti i problemi di trasparenza... siamo a posto... veramente... ....
          Ma tu, la tua automobile, la smonti pezzo
          per pezzo per verificare ed avere la
          sicurezza, non si sa mai, che un giorno o
          l'altro non funzioni a dovere?Io ? No.Lo faccio fare al mio meccanico, che ovviamente pago per il servizio....

          cioè, se vuoi linux puoi anche
          averlo

          gratis, se vuoi supporto o inteso come

          assistenza e garanzie lo paghi in

          proporzione alle garanzie che richiedi
          e al

          Si certo voglio proprio vedere quanto ti
          costa e in mano di chi rischi di finire.In effetti la principale differenza fra le distribuzioni scaricate dalla rete e quelle a pagamento è proprio nell'assistenza.......
          Se paghi ti danno l'assistenza, non parlare
          di cose che non sai.Appunto. Come sopra.......
          Non c'è concorrenza con il software
          libero, che poi libero non è dato cheInvece con il quasi-monopolio Microsoft c'è concorrenza, vero ?
          Stallmann ha postulato ben cinque condizioni
          affinchè il software sia libero, alla
          faccia della Libertà che significa
          assenza di condizioni.Open source != GPLSe non ti sta bene Stallmann puoi sempre usare BSD......ah, già, dimenticavo... in parte lo usi già...
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..

          alla
          faccia della Libertà che significa
          assenza di condizioni.E questa da dove ti è uscita?nemmeno un ragazzino di terza media dopo un corso di educazione civica di 3 ore potrebbe dire una boiata del genere
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
      a) Non solo M$ ha codice Closed ( Autodesk, Adobe,ecc. dovrebbero allora pure loro rendere Open-Source il codice di Autocad, Photoshop,ecc ). Bisogna rendersi conto che il Know-How si paga.b) Il 99% delle persone che predica "a pappagallo" l'Open Source,ecc non saprebbe neppure cosa farsene del codice o come analizzarlo qualora venissi distrubito ( non necessariamente gratuitamente )c) Come nessuno è costretto a bere la Coca Cola, altrettanto nessuno è costretto ad usare Windows ( malgrado molti portino argomentazioni come: "sono costretto ad usarlo perchè il programma X non esiste o non funziona su un altro OS"... spesso segue... ( quindi mi sento "autorizzato" moralmnete ad usare Windows "pirata" ). La cosa assurda è poi che tali persone generalmente plaudono all'enormità del software "libero" ( e gratuito ) presente per Linux ( pressochè c'è software per ogni esigenza ) e al fatto che si possa adattare ai propri scopi... dunque non vedo perchè codeste persone si sentano "costrette" ad usare Windows per poter usare un altro programma... semplicemente ne trovino uno che gira su Linux ed abbia le stesse funzionalità ed inter-operabilità... al limite pensino loro a modificarselo ( dubito che il 99.9% di costoro saprebbe farlo )c2) Idem per i "giochi".... sarebbe come se ci si setisse autorizzati ed in diritto di "rubare" una PS2 in un negozio per il fatto che il gioco "X" non esiste per PC.Con questo non voglio condannare alcuno che abbia una copia pirata di Windows o di altro software, ma solo le "scuse" che taluni portano in gioco per giustificare la cosa o per "sbandierare" la superiorità di un OS su un altro in maniera assoluta. ( Vorrei poi vedere quante persone tra costoro sarebbero disposte a mettere il proprio lavoro ed il proprio Know-How liberamente e gratuitamente accessibile a chiunque )
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
        - Scritto da: Anonimo
        a) Non solo M$ ha codice Closed ( Autodesk,
        Adobe,ecc. dovrebbero allora pure loro
        rendere Open-Source il codice di Autocad,
        Photoshop,ecc ). Bisogna rendersi conto che
        il Know-How si paga.
        b) Il 99% delle persone che predica "a
        pappagallo" l'Open Source,ecc non saprebbe
        neppure cosa farsene del codice o come
        analizzarlo qualora venissi distrubito ( non
        necessariamente gratuitamente )
        c) Come nessuno è costretto a bere la
        Coca Cola, altrettanto nessuno è
        costretto ad usare Windows ( malgrado molti
        portino argomentazioni come: "sono costretto
        ad usarlo perchè il programma X non
        esiste o non funziona su un altro OS"...
        spesso segue... ( quindi mi sento
        "autorizzato" moralmnete ad usare Windows
        "pirata" ). La cosa assurda è poi che
        tali persone generalmente plaudono
        all'enormità del software "libero" (
        e gratuito ) presente per Linux (
        pressochè c'è software per
        ogni esigenza ) e al fatto che si possa
        adattare ai propri scopi... dunque non vedo
        perchè codeste persone si sentano
        "costrette" ad usare Windows per poter usare
        un altro programma... semplicemente ne
        trovino uno che gira su Linux ed abbia le
        stesse funzionalità ed
        inter-operabilità... al limite
        pensino loro a modificarselo ( dubito che il
        99.9% di costoro saprebbe farlo )
        c2) Idem per i "giochi".... sarebbe come se
        ci si setisse autorizzati ed in diritto di
        "rubare" una PS2 in un negozio per il fatto
        che il gioco "X" non esiste per PC.

        Con questo non voglio condannare alcuno che
        abbia una copia pirata di Windows o di altro
        software, ma solo le "scuse" che taluni
        portano in gioco per giustificare la cosa o
        per "sbandierare" la superiorità di
        un OS su un altro in maniera assoluta. (
        Vorrei poi vedere quante persone tra costoro
        sarebbero disposte a mettere il proprio
        lavoro ed il proprio Know-How liberamente e
        gratuitamente accessibile a chiunque )le cose sono solo 21) chi lo fa per lavoro e cerca di tutelarsi2) chi lo fa' per hobby e lavora in open source
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
          - Scritto da: Anonimo
          le cose sono solo 2
          1) chi lo fa per lavoro e cerca di tutelarsiFavole, se tu butti il tuo lavoro agli altri, non è più lavoro, non ci campi.
          2) chi lo fa' per hobby e lavora in open
          sourceEcco bravo, l'hai detto.Basta usare il software """libero""" o ancora meglio guardare dentro al codice per rendersi conto che è pubblico proprio perché non vale un fico secco, roba da hobbisty o anche peggio, e te lo dico io che le mani ce le ho messe e ce le metto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            le cose sono solo 2

            1) chi lo fa per lavoro e cerca di
            tutelarsi

            Favole, se tu butti il tuo lavoro agli
            altri, non è più lavoro, non
            ci campi.


            2) chi lo fa' per hobby e lavora in open

            source

            Ecco bravo, l'hai detto.

            Basta usare il software """libero""" o
            ancora meglio guardare dentro al codice per
            rendersi conto che è pubblico proprio
            perché non vale un fico secco, roba
            da hobbisty o anche peggio, e te lo dico io
            che le mani ce le ho messe e ce le metto.Vero. Invece cose come "Netscape programmers are wenies" sono serie e di valore.... Solo che li le mani non le puoi mettere...
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
        - Scritto da: Anonimo
        a) Non solo M$ ha codice Closed ( Autodesk,
        Adobe,ecc. dovrebbero allora pure loro
        rendere Open-Source il codice di Autocad,
        Photoshop,ecc ). Bisogna rendersi conto che
        il Know-How si paga.
        b) Il 99% delle persone che predica "a
        pappagallo" l'Open Source,ecc non saprebbe
        neppure cosa farsene del codice o come
        analizzarlo qualora venissi distrubito ( non
        necessariamente gratuitamente )
        c) Come nessuno è costretto a bere la
        Coca Cola, altrettanto nessuno è
        costretto ad usare Windows ( malgrado molti
        portino argomentazioni come: "sono costretto
        ad usarlo perchè il programma X non
        esiste o non funziona su un altro OS"...
        spesso segue... ( quindi mi sento
        "autorizzato" moralmnete ad usare Windows
        "pirata" ). La cosa assurda è poi che
        tali persone generalmente plaudono
        all'enormità del software "libero" (
        e gratuito ) presente per Linux (
        pressochè c'è software per
        ogni esigenza ) e al fatto che si possa
        adattare ai propri scopi... dunque non vedo
        perchè codeste persone si sentano
        "costrette" ad usare Windows per poter usare
        un altro programma... semplicemente ne
        trovino uno che gira su Linux ed abbia le
        stesse funzionalità ed
        inter-operabilità... al limite
        pensino loro a modificarselo ( dubito che il
        99.9% di costoro saprebbe farlo )
        c2) Idem per i "giochi".... sarebbe come se
        ci si setisse autorizzati ed in diritto di
        "rubare" una PS2 in un negozio per il fatto
        che il gioco "X" non esiste per PC.Sono prefettamente d'accordo con te per quel che riguarda il discorso anti-pirateria. Sono d'accordo anche sul fatto che ogni azienda ha diritto di scegliere che fare dei suoi sorgenti, tenerli chiusi, mostrarli a tutti, buttarli nel cestino...bisogna pero' riconoscere che la pirateria ha aiutato non poco a rendere i formati .doc e .xls uno standard, quanti a casa installano sul proprio pc l'ultima versione di office tirando fuori di tasca propria 750Eur? Se d'un tratto sparissero tutte le versioni pirata di Office, quante persone lo avrebbero ancora? sarebbe un prodotto d'elite! Office è sicuramente un ottimo prodotto, ma credo che davvero pochi pagherebbero quelle cifre.Per concludere non è vero cha a volte non si è costretti a usare win, alcuni sw o servizi web assolutamente necessari per le imprese funzionano solo su IE+win, in alcuni casi riesci a rimediare con Crossover, ma non sempre. La cosa è molto grave soprattutto se si tratta di servizi offerti dalla PA o comuneque servizi fondamentali per l'esercizio delle libertà d'impresa e di comunicazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
      - Scritto da: dotnet
      insomma, questa è l'economia e questo
      è il mondo e credo fermamente che se
      linux non fosse GRATIS ma soltanto open,
      oggi ci sarebbero molto meno ragazzini
      convinti di aver scoperto la società
      perfetta...Condivido totalmente quanto hai detto nel tuo intervento.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa c'è nella Coc@ Col@??? ..
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: dotnet


        insomma, questa è l'economia e
        questo

        è il mondo e credo fermamente
        che se

        linux non fosse GRATIS ma soltanto open,

        oggi ci sarebbero molto meno ragazzini

        convinti di aver scoperto la
        società

        perfetta...

        Condivido totalmente quanto hai detto nel
        tuo intervento.Condivido totalmente quanto hai detto nel tuo intervento.
  • Anonimo scrive:
    democrazia e conoscenza generalizzata
    non ci interessano i segretucci condivisida bush, bill e blair per i loro sporchi affarivogliamo conoscenza vera e democrazia realesono i milioni di piccole aziende europee chehanno bisogno di prendere visione diquei sorgenti per potere competere alla pari,non due o tre consulentoni del tal governoche solo per questo avranno una milionatadi euro al mese in piùche schifo sta gente e chi ci crede
    • Anonimo scrive:
      Re: democrazia e conoscenza generalizzata
      - Scritto da: Anonimo
      sono i milioni di piccole aziende europee che
      hanno bisogno di prendere visione di
      quei sorgenti per potere competere alla pari,ma scusa... questi milioni di piccole aziende... perchè non se li fanno da soli i sorgenti, invece di spulciarli da MS...??strana la tua psicologia... forse non ti piace il lavoro?
      • Anonimo scrive:
        Re: democrazia e conoscenza generalizzata
        la tua psicologia invece è banale:in ogni cosa hai bisogno del padroneche ti dica cosa devi fare e che, ognitanto, a seconda di come gli va,te lo appoggi bene bene senza tante cerimonieè per questo che siamo diversie che non capisci
        • Anonimo scrive:
          Re: democrazia e conoscenza generalizzata
          - Scritto da: Anonimo
          la tua psicologia invece è banale:
          in ogni cosa hai bisogno del padrone
          che ti dica cosa devi fare e che, ogni
          tanto, a seconda di come gli va,
          te lo appoggi bene bene senza tante cerimonie
          è per questo che siamo diversi
          e che non capisciNo, per me donare deve essere appunto... un dono e i doni non si pretendono con presunzione come pensi tu e i tuoi milioni di piccole aziende
          • Anonimo scrive:
            Re: democrazia e conoscenza generalizzata
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            la tua psicologia invece è
            banale:

            in ogni cosa hai bisogno del padrone

            che ti dica cosa devi fare e che, ogni

            tanto, a seconda di come gli va,

            te lo appoggi bene bene senza tante
            cerimonie

            è per questo che siamo diversi

            e che non capisci

            No, per me donare deve essere appunto... un
            dono e i doni non si pretendono con
            presunzione come pensi tu e i tuoi milioni
            di piccole aziendeInfatti, e donare a chi? a qualcuno che poi con la tua etica e il tuo lavoro donato, ci vuole fare i soldi? e questo vale sia per lo pseudo-consulente etico che per l'aziendina senza risorse che sulla gratuità del software libero ci vuole speculare.
    • Anonimo scrive:
      Re: democrazia e conoscenza generalizzata
      - Scritto da: Anonimo
      non ci interessano i segretucci condivisi
      da bush, bill e blair per i loro sporchi
      affari
      vogliamo conoscenza vera e democrazia reale
      sono i milioni di piccole aziende europee che
      hanno bisogno di prendere visione di
      quei sorgenti per potere competere alla pari,
      non due o tre consulentoni del tal governo
      che solo per questo avranno una milionata
      di euro al mese in più
      che schifo sta gente e chi ci credee poi c'è chi ha il coraggio di dire "no il sofware libero non è politica", "no linux non è roba da comunisti".
  • Bombardiere scrive:
    E' IMPOSSIBILE CHE
    La Microsoft, una delle sostenitrici piu accanite del software closed ti da il codice completo dei suoi prodotti......... è ovvio che con questa azione si tiene buoni gli enti governativi!FESSO E CONTENTO!!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' IMPOSSIBILE CHE
      - Scritto da: Bombardiere
      La Microsoft, una delle sostenitrici piu
      accanite del software closed ti da il codice
      completo dei suoi prodotti......... è
      ovvio che con questa azione si tiene buoni
      gli enti governativi!

      FESSO E CONTENTO!!Chi vai a bombardare con quel bombardiere? Vai a bombardare qualcuno per esportare etica e libertà?
  • Anonimo scrive:
    Ecco cosa dovrebbero offrire:
    Per fidarsi davvero la microsoft dovrebbe rilasciare le seguenti cose:1: Rendere disponibile il sorgente del compilatore usato per creare Office o i vari windows.2: Permettere la compilazione (con un tool open, o comunque controllato) del codice del compilatore, in modo da creare uno strumento "Pulito".3: Rilasciare i sorgenti di office/Windows4: Permettere la compilazione del codice di office/windows con il compilaotre "pulito" precedentemente creato5: Permettere di confrontare in modo binario ogni singolo file compilato con le versioni pubbliche di win/office.Solo allora potrò davvero fidarmi, e fino a quel giorno, che forse non arriverà mai, tutte queste campagne saranno solo prese in giro!!!!
  • pikappa scrive:
    droga?
    come faceva notare qualcuno in un altro thread se provi a sostituire Office con OpenOffice gli utenti si rivoltano e passano ore a cercare bug e cose che mancano, sarà che nel codice di office sono presenti messaggi subliminali? :-PCmq scherzi a parte, OpenOffice è ancora indietro rispetto ad Office, e i motivi sono semplici:E' + giovane di Office come progetto, pur partendo da una base esistenteNon lo produce chi scrive il sistema Operativo, Office ha il vantaggio di poter essere integrato con Windows, cosa che un prodotto di terze parti non potrà mai essere
    • Anonimo scrive:
      Re: droga?
      - Scritto da: pikappa
      Non lo produce chi scrive il sistema
      Operativo, Office ha il vantaggio di poter
      essere integrato con Windows, cosa che un
      prodotto di terze parti non potrà mai
      essereCosa intendi per "integrato" ? che se crasha offis crasha anche il S.O. ?Io vedo come positiva l'indipendenza degli applictivi dal sistema operativo.Le applicazioni devono sfruttare il S.O. senza doversi preoccupare di cosa c'e' sotto.(imho ovviamente)Cosi' dimangono anche piu' gestibili, upgradabili, ecc..
      • Anonimo scrive:
        Re: droga?

        Cosa intendi per "integrato" ? che se crasha
        offis crasha anche il S.O. ?
        Io vedo come positiva l'indipendenza degli
        applictivi dal sistema operativo.
        Le applicazioni devono sfruttare il S.O.
        senza doversi preoccupare di cosa c'e'
        sotto.
        (imho ovviamente)
        Cosi' dimangono anche piu' gestibili,
        upgradabili, ecc..Concordo in pieno!Il sistema operativo deve dare le risorse al programma.Se poi chi produce il sistema operativo fa in modo che il suo software sfrutti funzioni non documentate e non accessibili ad altri (per velocità, sicurezza o quant'altro), questa si chiama concorrenza sleale, ovvero il prodotto sistema operativo è volutamente contraffatto per impedire una leale concorrenza nel mercato del software.
        • Anonimo scrive:
          Re: droga?
          - Scritto da: Anonimo
          Se poi chi produce il sistema operativo fa
          in modo che il suo software sfrutti funzioni
          non documentate e non accessibili ad altri
          (per velocità, sicurezza o
          quant'altro), questa si chiama concorrenza
          sleale, ovvero il prodotto sistema operativo
          è volutamente contraffatto per
          impedire una leale concorrenza nel mercato
          del software.le solite leggende metropolitane... mapperfavore!
          • Anonimo scrive:
            Re: droga?
            leggende metropolitane un bel niente.. parte del codice di office è integrato in windows, così come quello di IE e di outlook..bell'affare...
          • Anonimo scrive:
            Re: droga?
            - Scritto da: Anonimo
            leggende metropolitane un bel niente.. parte
            del codice di office è integrato in
            windows, così come quello di IE e di
            outlook..
            bell'affare...anche il software cosidetto libero è integrato nelle piattaforme libere, bell'affare...
      • Anonimo scrive:
        Re: droga?
        - Scritto da: Anonimo
        Cosa intendi per "integrato" ? che se crasha
        offis crasha anche il S.O. ?Ma sei rimasto a Win98?
        Io vedo come positiva l'indipendenza degli
        applictivi dal sistema operativo.Ah bene allora dovresti amare Java! Che consolazione! "Io vedo come positiva" non significa un fico secco.Quindi uno che fa grafica professionalmente dovrebbe usare Linux invece che Macintosh.Lo dovrebbe fare in nome della libertà.Mah, a me non convince sai? Senza tenere conto del fatto che l'applicativo non può essere indipendente dal sistema operativo, dato che lo usa e lo sfrutta per le sue peculiarità, certo che se il software libero permette di avere idee così stravaganti e libere siamo proprio messi male.
        Le applicazioni devono sfruttare il S.O.
        senza doversi preoccupare di cosa c'e'
        sotto.E allora comincia tu a non preoccuparti cosa c'è sotto, se è libero, se è etico.
        (imho ovviamente)
        Cosi' dimangono anche piu' gestibili,
        upgradabili, ecc..Scusa la franchezza ma le tue mi sembrano chiacchiere da bar sport.
  • Anonimo scrive:
    Possono fare quello che vogliono
    tanto io utilizzerò sempre OpenOffice che per quello che mi serve basta e avanza.cia'
    • F. scrive:
      Re: Possono fare quello che vogliono
      - Scritto da: Anonimo
      tanto io utilizzerò sempre OpenOffice
      che per quello che mi serve basta e avanza.

      cia'Sarebbe utile nella PA.Non mi sembra che i documenti che scrivono utilizzano a fondo le funzionalità di MicrosoftOffice. Sono solo testo e qualche immagine.Potrebbero utilizzare piattaforme gratuite come openoffice e risparmierebbero montagne di quattrini :) per me inutilmente spesi in MicrosoftOffice.
      • Anonimo scrive:
        Re: Possono fare quello che vogliono
        - Scritto da: F.
        Potrebbero utilizzare piattaforme gratuite
        come openoffice e risparmierebbero montagne
        di quattrini :) per me inutilmente spesi in
        MicrosoftOffice.forse, ma i vari responsabili rimarrebbero senza "regalini" ...e poi stra spendere 100 euro in una licenza per qualche anno e spenderne 150 per istruire il personale ... meglio i 100 euro, mica vorrai preparare il terreno alla prossima amministrazione comunale eh ?
        • F. scrive:
          Re: Possono fare quello che vogliono
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: F.

          Potrebbero utilizzare piattaforme
          gratuite

          come openoffice e risparmierebbero
          montagne

          di quattrini :) per me inutilmente
          spesi in

          MicrosoftOffice.

          forse, ma i vari responsabili rimarrebbero
          senza "regalini" ...:s
          e poi stra spendere 100 euro in una licenza
          per qualche anno e spenderne 150 per
          istruire il personale ... meglio i 100 euro,La licenza di MicrosoftOffice non mi pare costi 100 euro :Figurati, sai che difficoltà cambiare.La prima volta che ho preso open office ci ho perso solo 10-15minuti di tempo a ritrovare le cose..
          mica vorrai preparare il terreno alla
          prossima amministrazione comunale eh ?Eheh !! ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Possono fare quello che vogliono
            - Scritto da: F.


            La licenza di MicrosoftOffice non mi pare
            costi 100 euro :
            Figurati, sai che difficoltà cambiare.
            La prima volta che ho preso open office ci
            ho perso solo 10-15minuti di tempo a
            ritrovare le cose..
            a ritrovare che? OpenOffice è un'offesa all'informatica del 2004... ma per piacere.
          • F. scrive:
            Re: Possono fare quello che vogliono
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: F.





            La licenza di MicrosoftOffice non mi
            pare

            costi 100 euro :

            Figurati, sai che difficoltà
            cambiare.

            La prima volta che ho preso open office
            ci

            ho perso solo 10-15minuti di tempo a

            ritrovare le cose..



            a ritrovare che? OpenOffice è
            un'offesa all'informatica del 2004... ma per
            piacere.Sentiamo simpaticone.. cosa usi in msoffice2004 che non puoi trovare on openoffice?Ma devono essere roba che viene usata nella PA, mica robe da superprofessionista!
          • Anonimo scrive:
            Re: Possono fare quello che vogliono
            - Scritto da: F.
            La licenza di MicrosoftOffice non mi pare
            costi 100 euro :
            Figurati, sai che difficoltà cambiare.
            La prima volta che ho preso open office ci
            ho perso solo 10-15minuti di tempo a
            ritrovare le cose..Perché, si perde qualcosa quindi? Male, male.Aspetta che arrivino le sorprese a lungo andare con l'utilizzo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Possono fare quello che vogliono

          e poi stra spendere 100 euro in una licenza
          per qualche anno e spenderne 150 per
          istruire il personale ... meglio i 100 euro,
          mica vorrai preparare il terreno alla
          prossima amministrazione comunale eh ?secondo me è meglio le 150 euro(che poi come ha già detto nel post precedente,non ci vuole molto ad imparare ad usarlo)che spendi 1 volta sola,che 100 euro(che non sono 100 euro) che spendi ogni 2 anni[andrew](linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: Possono fare quello che vogliono
            - Scritto da: Anonimo


            e poi stra spendere 100 euro in una
            licenza

            per qualche anno e spenderne 150 per

            istruire il personale ... meglio i 100
            euro,

            mica vorrai preparare il terreno alla

            prossima amministrazione comunale eh ?

            secondo me è meglio le 150 euro(che
            poi come ha già detto nel post
            precedente,non ci vuole molto ad imparare ad
            usarlo)
            che spendi 1 volta sola,che 100 euro(che non
            sono 100 euro) che spendi ogni 2 anni

            [andrew](linux)quanto sei ingenuo, le amministrazioni comunali devono spendere i loro soldi in qualche modo, a costo di acquistare OpenOffice a prezzo doppio...
      • Anonimo scrive:
        Re: Possono fare quello che vogliono
        - Scritto da: F.

        Potrebbero utilizzare piattaforme gratuite
        come openoffice e risparmierebbero montagne
        di quattrini :) per me inutilmente spesi in
        MicrosoftOffice.fai bene a dire "per me"... si vede benissimo che non hai esperienza aziendalenessuna azienda con più di 5 PC potrebbe lavorare con Open Office... a meno che non deve solamente scrivere lettere d'amore, e in quel caso va bene pure il buon vecchio WordPad
        • F. scrive:
          Re: Possono fare quello che vogliono
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: F.



          Potrebbero utilizzare piattaforme
          gratuite

          come openoffice e risparmierebbero
          montagne

          di quattrini :) per me inutilmente
          spesi in

          MicrosoftOffice.

          fai bene a dire "per me"... si vede
          benissimo che non hai esperienza aziendale

          nessuna azienda con più di 5 PC
          potrebbe lavorare con Open Office... a meno
          che non deve solamente scrivere lettere
          d'amore, e in quel caso va bene pure il buon
          vecchio WordPadbravo! azienda, non nella PA!
      • Anonimo scrive:
        Re: Possono fare quello che vogliono
        - Scritto da: F.
        Potrebbero utilizzare piattaforme gratuite
        come openoffice e risparmierebbero montagne
        di quattrini :) per me inutilmente spesi in
        MicrosoftOffice.Vedi che non capisci.Non sono gratuite, lascia perdere la gratuità, in realtà costerebbe più di MicrosoftOffice.Ma sono libere, libere come la libertà di parola e non come una birra gratis.
  • Anonimo scrive:
    Caro Bill....
    Pagate di meno i programmatori Microsoft e fateli lavorare come si deve!Che le piscine e le villette se le devono togliere dalla mente!C'è gente che si fa un mazzo tutto il giorno e piglia assai meno dei vostri strapagati programmatori! :@
    • reflection scrive:
      Re: Caro Bill....
      - Scritto da: Anonimo
      Pagate di meno i programmatori Microsoft e
      fateli lavorare come si deve!
      Che le piscine e le villette se le devono
      togliere dalla mente!
      C'è gente che si fa un mazzo tutto il
      giorno e piglia assai meno dei vostri
      strapagati programmatori! :@C'e' gente (come me) che viene pagata una quisquiglia rispetto ai loro programmatori, e deve bestemmiare con i bachi dei software microsoft... Praticamente loro prendono i soldi, e noi poveri IT professionals di basso rango dobbiamo fare spallucce e vivere in poverta'! :@
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro Bill....
        - Scritto da: reflection

        - Scritto da: Anonimo

        Pagate di meno i programmatori
        Microsoft e

        fateli lavorare come si deve!

        Che le piscine e le villette se le
        devono

        togliere dalla mente!

        C'è gente che si fa un mazzo
        tutto il

        giorno e piglia assai meno dei vostri

        strapagati programmatori! :@

        C'e' gente (come me) che viene pagata una
        quisquiglia rispetto ai loro programmatori,
        e deve bestemmiare con i bachi dei software
        microsoft... Praticamente loro prendono i
        soldi, e noi poveri IT professionals di
        basso rango dobbiamo fare spallucce e vivere
        in poverta'! :@il mondo è una selezione naturale, che ci vuoi fa...... (win)
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro Bill....
        - Scritto da: reflection
        C'e' gente (come me) che viene pagata una
        quisquiglia rispetto ai loro programmatori,
        e deve bestemmiare con i bachi dei software
        microsoft... Praticamente loro prendono iPerché tu non ne fai di bachi? Toh, abbiamo trovato il programmatore perfetto, manda subito il curriculum alla Microsoft allora.
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro Bill....
      - Scritto da: Anonimo
      Pagate di meno i programmatori Microsoft e
      fateli lavorare come si deve!
      Che le piscine e le villette se le devono
      togliere dalla mente!
      C'è gente che si fa un mazzo tutto il
      giorno e piglia assai meno dei vostri
      strapagati programmatori! :@...strapagati?!? Leggetevi "Microservi" di Douglas Coupland ( http://www.internetbookshop.it/ser/serdsp.asp?shop=1&c=CXJPROQUPF4TE ) e poi ne riparliamo... "schiavizzati" rende di più l'idea... ci credo poi che i risultati facciano pena...
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro Bill....
      - Scritto da: Anonimo
      Pagate di meno i programmatori Microsoft e
      fateli lavorare come si deve!Se tu parlassi con cognizione di causa sapresti che i programmatori Microsoft non navigano nell'oro.
      Che le piscine e le villette se le devono
      togliere dalla mente!Ribadisco quanto detto, parli per partito preso, si vede lontano un km.
      C'è gente che si fa un mazzo tutto il
      giorno e piglia assai meno dei vostri
      strapagati programmatori! :@No guarda, ribadisco, quello che avanza al programmatore Microsoft forse è il prestigio, forse manco quello.
  • HotEngine scrive:
    Io ho visto i sorgenti...
    La prima parte inizia così:#include #include #include #include #include #include ........;)
  • NeutrinoPesante scrive:
    Non serve a nulla...
    ... perche' il codice e' solo (in parte) visionabile, ma non si puo' compilarlo.Quindi, o uno si fida gia' di MS, e l'operazione e' inutile a priori, o uno non si fida, e l'operazione e' ugualmente inutile perche' non si ha nessuna garanzia che gli eseguibili distribuiti nei CD di MS Office siano la compilazione del codice che si e' (in parte) esaminato.In sostanza, una pura operazione di marketing.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Non serve a nulla...
      - Scritto da: NeutrinoPesante
      ... perche' il codice e' solo (in parte)
      visionabile, ma non si puo' compilarlo.

      Quindi, o uno si fida gia' di MS, e
      l'operazione e' inutile a priori, o uno non
      si fida, e l'operazione e' ugualmente
      inutile perche' non si ha nessuna garanzia
      che gli eseguibili distribuiti nei CD di MS
      Office siano la compilazione del codice che
      si e' (in parte) esaminato.

      In sostanza, una pura operazione di
      marketing.

      SalutiSostanzialmente d'accordo ....IMHO aggiungo ... che oltre alla beffa ... il danno ... e di nuovo la beffa ... perche' il governo in questione deve pure pagare costosissimi esperti per trovare bachi e magagne del software di Microsoft .... e una volta che gli hanno trovato le magagne ... i nostri simpatici amici Microsoft ringraziano del favore e non danno certamente in cambio nessun diritto e nessuna liberta' sul software in questione anzi magari ti aumentano il prezzo perche il software e' migliorato.... ;-)In modo del tutto analogo a quel padrone di casa che ti aumenta l'affito perche' hai imbiancato la casa e l'hai resa piu' appetibile ....meditate gente meditate ...Alex
      • Anonimo scrive:
        Re: Non serve a nulla...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: NeutrinoPesante

        ... perche' il codice e' solo (in parte)

        visionabile, ma non si puo' compilarlo.



        Quindi, o uno si fida gia' di MS, e

        l'operazione e' inutile a priori, o uno
        non

        si fida, e l'operazione e' ugualmente

        inutile perche' non si ha nessuna
        garanzia

        che gli eseguibili distribuiti nei CD
        di MS

        Office siano la compilazione del codice
        che

        si e' (in parte) esaminato.



        In sostanza, una pura operazione di

        marketing.



        Saluti

        Sostanzialmente d'accordo ....
        IMHO aggiungo ... che oltre alla beffa ...
        il danno ... e di nuovo la beffa ... perche'
        il governo in questione deve pure pagare
        costosissimi esperti per trovare bachi e
        magagne del software di Microsoft .... e una
        volta che gli hanno trovato le magagne ... i
        nostri simpatici amici Microsoft ringraziano
        del favore e non danno certamente in cambio
        nessun diritto e nessuna liberta' sul
        software in questione anzi magari ti
        aumentano il prezzo perche il software e'
        migliorato.... ;)
        In modo del tutto analogo a quel padrone di
        casa che ti aumenta l'affito perche' hai
        imbiancato la casa e l'hai resa piu'
        appetibile ....
        meditate gente meditate ...
        Alexe' la legge di mercato ... la casa vale di piu' l'affitto si alza!del resto per costrurire la casa ... ci sono voluti un sacco di soldi ... costruisciti la tua casa e fai quello che ti pare.
  • Anonimo scrive:
    Gita turistica
    Daaaaiii cosa potranno vedere mai questi individui designati nei governi in un viaggio a Redmond ed una visita guidata dei locali devi programmatori?Quanto tempo ci potra' mai volere per spulciare i milioni di righe di codice di Office? E si puo' compilarlo e verificare che cio' che ti hanno mostrato corrisponde a cio' che metti nel tuo PC?Con quante cazzate si vuol far paladina della trasparenza quest'azienda e poi conosce tutti i trucchi per imbrogliare.
    • Anonimo scrive:
      Va beh dai.
      Meglio di niente. Comunque resta il fatto che piaccia o non piaccia MS Office è il più usato. Noi abbiamo cercato di introdurre Open Office al posto di Office ma c'è stata una sorta di rivolta degli utenti.Per essere onesti MS Office è tecnicamente molto superiore rispetto a Open Office. Resta il fatto che Ms Office costa una cifra e che gli utenti comuni non useranno mai tutte le funzionalità che mette a disposizione. Quindi mi sembra logico e ragionevole adottare Open Office che è un prodotto discreto ma soprattutto gratuito. Teniamo poi conto che Open Office non può che migliorare ulteriormente, colmando le lacune con Ms Office, in primo luogo l'adozione di un linguaggio di programmazione interno più potente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Va beh dai.
        - Scritto da: Anonimo
        Per essere onesti MS Office è
        tecnicamente molto superiore rispetto a Open
        Office. Resta il fatto che Ms Office costa
        una cifra e che gli utenti comuni non
        useranno mai tutte le funzionalità
        che mette a disposizione. Considera che esistono parecchie versioni di Office, quelle distribuite OEM hanno dei costi assolutamente ragionevoli.Considera le tariffe dei consulenti IT e vedrai che costano come un ora o due di un consulente Linux che deve installare in una rete diverse copie di OpenOffice.Senza alcuna possibilita' di gestione remota, installazione e recovery automatizzate, uniformita' di interfaccia e personalizzazione, policy di utilizzo e una altra serie di cose che non sto a scrivere...
        Quindi mi sembra logico e ragionevole
        adottare Open Office che è un
        prodotto discreto ma soprattutto gratuito.Vero per l'utente home. Purtroppo questo ha la malsana abitudine di copiare, quindi visto da qui il costo è equivalente.Proprio per questo c'e' una forte tendenza al canale OEM.Su molti PC da supermercato trovi Word o Office basic gia' installati, e questi coprono il 90% delle esigenze home.L'alternativa StarOffice, finite le promozioni, ha molte cose in comune con MS Office dal punto di vista della gestione, ma a costi simili.
        Teniamo poi conto che Open Office non
        può che migliorare ulteriormente,
        colmando le lacune con Ms Office, in primo
        luogo l'adozione di un linguaggio di
        programmazione interno più potente.Cosa manca secondo te a VB? Potendo utilizzare le tecnologie COM-
        ActiveX-
        DCOM hai accesso a funzioni illimitate. Puoi gestire senza problemi WMI, hai un'interfaccia grafica per la creazione di interfacce, hai accesso ai database con 2 righe di codice.Non venirmi a dire che nelle applicazioni Office i 2 microsecondi in meno per ciclo fanno la differenza.Non dico che sia perfetto, ma VB è condiviso dalla piattaforma Office e da molti applicativi che ne possono utilizzare l'engine (esistono tantissime applicazioni VB aware). Anche il sistema puo' eseguire script VBS.Bisogna uscire dallo stereotipo e vivere qualche esperienza "aziendale" per vedere come queste applicazioni possano essere cost-effective in poco tempo.LoZio
        • Anonimo scrive:
          Re: Va beh dai.
          - Scritto da: Anonimo
          Considera che esistono parecchie versioni di
          Office, quelle distribuite OEM hanno dei
          costi assolutamente ragionevoli.E il piccolo difetto che sono legate alla macchina su cui sono installate: cambi macchina, butti via tutto.
          Considera le tariffe dei consulenti IT e
          vedrai che costano come un ora o due di un
          consulente Linux che deve installare in una
          rete diverse copie di OpenOffice.No scusa, perche' Office chi lo installa? La fatina?
          Senza alcuna possibilita' di gestione
          remota, installazione e recovery
          automatizzate, uniformita' di interfaccia e
          personalizzazione, policy di utilizzo e una
          altra serie di cose che non sto a
          scrivere...E chi le usa 'ste robe?

          Quindi mi sembra logico e ragionevole

          adottare Open Office che è un

          prodotto discreto ma soprattutto
          gratuito.

          Vero per l'utente home.
          Purtroppo questo ha
          la malsana abitudine di copiare, Abitudine che stranamente MS tende a NON controbattere con troppo impegno...
          Su molti PC da supermercato trovi Word o
          Office basic gia' installati, e questi
          coprono il 90% delle esigenze home.Come pure OpenOffice.
          Cosa manca secondo te a VB? Potendo
          utilizzare le tecnologie
          COM-
          ActiveX-
          DCOM hai accesso a
          funzioni illimitate. Puoi gestire senza
          problemi WMI, hai un'interfaccia grafica per
          la creazione di interfacce, hai accesso ai
          database con 2 righe di codice.Ma chi se ne frega? Chi usa tutto cio' e' una percentuale irrilevante dell'utenze Office.
          • Anonimo scrive:
            Re: Va beh dai.

            No scusa, perche' Office chi lo installa? La
            fatina?E' evidente che non conosci le cose di cui parli.Con MSOffice basta assegnarlo o pubblicarlo, con 5 click su un Domain Controller e lo trovi installato e funzionante su tutte le macchine che vuoi. Coi filtri WMI fai delle cose di una precisione incredibile.

            Senza alcuna possibilita' di gestione

            remota, installazione e recovery

            automatizzate, uniformita' di
            interfaccia e

            personalizzazione, policy di utilizzo e
            una

            altra serie di cose che non sto a

            scrivere...

            E chi le usa 'ste robe?TUTTI quelli che lavorano e non giocano. Metti in google la sigletta TCO e capirai cosa intendo, dopo aver letto qualcosa.In un azienda è importante la produttivita', non le farneticazioni di qualche invasato.

            Vero per l'utente home.

            Purtroppo questo ha

            la malsana abitudine di copiare,

            Abitudine che stranamente MS tende a NON
            controbattere con troppo impegno...A parte che non conosci tools come MSIA, leggiti http://www.giornaletecnologico.it/news/200409/21/414e91a1057cc/Perche' i linari urlano c@XXate senza conoscere quello di cui parlano? L'altro giorno un trollone postava che non si puo' fare RunAs per gli applet del pannello di controllo. Siete parenti?

            Su molti PC da supermercato trovi Word o

            Office basic gia' installati, e questi

            coprono il 90% delle esigenze home.

            Come pure OpenOffice.E' esattamente quello che ho detto io.


            Cosa manca secondo te a VB? Potendo

            utilizzare le tecnologie

            COM-
            ActiveX-
            DCOM hai accesso a

            funzioni illimitate. Puoi gestire senza

            problemi WMI, hai un'interfaccia
            grafica per

            la creazione di interfacce, hai accesso
            ai

            database con 2 righe di codice.

            Ma chi se ne frega? Chi usa tutto cio' e'
            una percentuale irrilevante dell'utenze
            Office.Direi il 100% dell'utenza business. Se per te e' irrilevante...Hai mai visto la versione seria di OpenOffice?StarOffice ha una serie di tool che lo differenziano da Oo solo perche' assomigliano ai deployment and maintenace tools di ORK.E cio' nonostante si affida a database server come ADABAS...Chiaro che se la tua visione si ferma al tuo PC da casa hai poco da dire...Credo che i forum servano a discutere seriamente delle cose, non a postare flame a vanvera facendoci peraltro brutta figura
          • Anonimo scrive:
            Re: Va beh dai.
            - Scritto da: Anonimo
            Con MSOffice basta assegnarlo o pubblicarlo,
            con 5 click su un Domain Controller e lo
            trovi installato e funzionante su tutte le
            macchine che vuoi. Coi filtri WMI fai delle
            cose di una precisione incredibile. Tutto molto bello. Ma dimmi, genio (della lampada), di che SO hai bisogno sul server per fare tutto cio'?E di che versione di Office?

            E chi le usa 'ste robe?

            TUTTI quelli che lavorano e non giocano.Davvero? Ti svelo che io lavoro in un ente di medie dimensioni, Office di default, installato a manina dai tecnici che hanno l'assistenza in appalto.Ti tutto cio' che citi non vi e' traccia, e scommetto quello che vuoi che se chiedo lumi a uno a caso dei tecnici otterro' uno sguardo vacuo perso nel vuoto...Ma tu continua pure a ripetere a memoria le cazzatine pubblicitarie che hai imparato, eh, non ti intimidire...
            Metti in google la sigletta TCO e capirai
            cosa intendo, dopo aver letto qualcosa.LOL... si mi sto ancora rotolando dalle risate pensando a quella stupidaggine che paragonava i costi di un'immagine di Linux sotto un mainframe IBM con un'installazione di Windows Server 2003 su un server x86.
            leggiti
            www.giornaletecnologico.it/news/200409/21/414Ah ah ah si certo 'facoltativo'... temo che tu non ti renda conto che MS e' di fronte ad un dilemma: non puo' stringere troppo la corda senza perdere quote di mercato.
            Perche' i linari urlano c@XXate senza
            conoscere quello di cui parlano? Chiedilo a loro. ;)
            L'altro giorno un trollone postava che non
            si puo' fare RunAs per gli applet del
            pannello di controllo.L'utente medio manco sa cosa e' RunAs...
            Direi il 100% dell'utenza business. Te lo escludo. A differenza di te io giro per uffici...
            Se per te e' irrilevante...Dammi una percentuale seria e poi ne riparliamo.
            Hai mai visto la versione seria di
            OpenOffice?
            StarOffice ha una serie di tool che lo
            differenziano da Oo solo perche'
            assomigliano ai deployment and maintenace
            tools di ORK.
            E cio' nonostante si affida a database
            server come ADABAS...Mai usato, non sono in grado di giudicare. Ma astutamente ti pongo una domandina col tranello: come e' questo ADABAS rispetto a... hmmm... ACCESS? ;)
            Credo che i forum servano a discutere
            seriamente delle cose, non a postare flame a
            vanvera facendoci peraltro brutta figuraGia'. Riprova e impegnati di piu'...
          • Anonimo scrive:
            Re: Va beh dai.
          • Anonimo scrive:
            Re: Va beh dai.
            - Scritto da: Anonimo
            E il piccolo difetto che sono legate alla
            macchina su cui sono installate: cambi
            macchina, butti via tutto.Il consulente Linux te lo installa gratis sulla macchina nuova il tuo OpenOffice?

            Considera le tariffe dei consulenti IT e

            vedrai che costano come un ora o due di
            un

            consulente Linux che deve installare in
            una

            rete diverse copie di OpenOffice.

            No scusa, perche' Office chi lo installa? La
            fatina?Next-
            Next-
            Next-
            Next-
            Next-
            Next-
            FinishBeh, precisamente non lo installa la fatica ma il Wizard ( mago ), ma anche se lo fa l'impiegato non mi sembra una cosa difficile come preparare una piattaforma di missili nucleari.

            Senza alcuna possibilita' di gestione

            remota, installazione e recovery

            automatizzate, uniformita' di
            interfaccia e

            personalizzazione, policy di utilizzo e
            una

            altra serie di cose che non sto a

            scrivere...

            E chi le usa 'ste robe?Perchè sui sistemi liberi non ci sono frotte di VNC che te li tirano dietro? No? Che strano mi pareva di averne visti tanti, e quelli, chi li usa?
            Abitudine che stranamente MS tende a NON
            controbattere con troppo impegno...MS è cara quindi è cattiva.MS non controbatte con impegno la pirateria, è cattiva.MS si allea con altri e BSA per combattere la pirateria, è cattiva.mmmmhhhhhhh....... : -

            Cosa manca secondo te a VB? Potendo

            utilizzare le tecnologie

            COM-
            ActiveX-
            DCOM hai accesso a

            funzioni illimitate. Puoi gestire senza

            problemi WMI, hai un'interfaccia
            grafica per

            la creazione di interfacce, hai accesso
            ai

            database con 2 righe di codice.

            Ma chi se ne frega? Chi usa tutto cio' e'
            una percentuale irrilevante dell'utenze
            Office.Questo lo pensi tu perché non sai come utilizzare uno strumento e perché probabilmente ti limiti a cliccare qua e là fino a quando non ottieni, forse, quello che volevi.Se ti informassi scopriresti che si fanno cose molto utili anche per la segretaria, ma mi rendo conto che è come parlarti di fare un viaggio sulla luna.
        • Anonimo scrive:
          Re: Va beh dai.
          - Scritto da: Anonimo
          Cosa manca secondo te a VB? I puntatori.L'allocazione dinamica della memoria.I tipi di dati piu' complessi.La possibilita' di effettuare chiamate dirette al kernel
          Potendo
          utilizzare le tecnologie
          COM-
          ActiveX-
          DCOM hai accesso a
          funzioni illimitate. In questo modo non lo usi come linguaggio ma come metalinguaggio per accedere a qualcosa d'altro.
          Puoi gestire senza
          problemi WMI, Capirai: formati proprietari.
          hai un'interfaccia grafica per
          la creazione di interfacce, OK.
          hai accesso ai
          database con 2 righe di codice.Peccato che queste 2 righe di codice non siano SQL.
          Non venirmi a dire che nelle applicazioni
          Office i 2 microsecondi in meno per ciclo
          fanno la differenza.Evidentemente le tue applicazioni si limitano ad un trova/sostituisci per tutto il documento che al massimo avra' un paio di pagine.Mai fatta una procedura di bollettazione su 50.000 clienti ?Falla, e vedrai come 2 microsecondi in meno per ciclio vogliono dire giorni guadagnati sulla spedizione delle fatture.
          Non dico che sia perfetto, ma VB è
          condiviso dalla piattaforma Office e da
          molti applicativi che ne possono utilizzare
          l'engine (esistono tantissime applicazioni
          VB aware). Anche il sistema puo' eseguire
          script VBS.Soprattutto da parte di codice malevolo...
          Bisogna uscire dallo stereotipo e vivere
          qualche esperienza "aziendale" per vedere
          come queste applicazioni
          possano essere cost-effective in poco tempo.Scusa se rido: ROTLF!
          • Anonimo scrive:
            Re: Va beh dai.
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Cosa manca secondo te a VB?
            I puntatori.Allora anche Java e tutto il resto fa cacare. Guarda che se sei capace lavori anche senza i puntatori. Aver scritto 2 righe di C e' diverso da saper programmare.
            L'allocazione dinamica della memoria.Falso. Puoi creare array dinamici a runtime,
            I tipi di dati piu' complessi.Puoi creare le strutture.
            La possibilita' di effettuare chiamate
            dirette al kernelPuoi chiamare TUTTE le API di sistema.E' evidente che scrivi c@XX@te a striscia...


            Potendo

            utilizzare le tecnologie

            COM-
            ActiveX-
            DCOM hai accesso a

            funzioni illimitate.

            In questo modo non lo usi come linguaggio ma
            come metalinguaggio per accedere a qualcosa
            d'altro.Ok, allora scrivi una applicazione office in assembler, vedrai che bello.


            Puoi gestire senza

            problemi WMI,

            Capirai: formati proprietari.Altra evidenza della tua totale ignoranza. WMI nasce da un consorzio che comprende la maggior parte dei produttori *nix, proprio per astrarre in vari oggetti tutti i componenti di un sistema.Che non tutti i Linux lo implementino e' un altro paio di maniche. Tra qualche anno ci arriverete tranquillo...Ah, e poi l'avrete inventato voi certamente.

            hai accesso ai

            database con 2 righe di codice.

            Peccato che queste 2 righe di codice non
            siano SQL.Ma sei impazzito?Puoi usare tutto l'SQL che vuoi ed è l'unico modo intelligente di lavorare.Visto che evidentemente non hai mai scritto del codice, usa una RAD tool e vedrai un sacco di "Select, update, insert, delete"...


            Non venirmi a dire che nelle
            applicazioni

            Office i 2 microsecondi in meno per
            ciclo

            fanno la differenza.

            Evidentemente le tue applicazioni si
            limitano ad un trova/sostituisci per tutto
            il documento che al massimo avra' un paio di
            pagine.Hai perso l'ennesima occasione per evitare una brutta figura, mister super programmatore.

            Mai fatta una procedura di bollettazione su
            50.000 clienti ?Io mi occupo di realizzare codice di sistema, un'altra azienda del gruppo fa solo quello di mestiere.Tra l'altro usano VB in office, ed il numero di clienti e' ben diverso.
            Falla, e vedrai come 2 microsecondi in meno
            per ciclio vogliono dire giorni guadagnati
            sulla spedizione delle fatture.Ti assumeremo a fare profiling.

            VB aware). Anche il sistema puo'
            eseguire

            script VBS.

            Soprattutto da parte di codice malevolo...Esistono molti modi per eseguire codice in una sandbox, ed è il default da molto tempo.Sempre che tu sappia cosa significa.
            Scusa se rido: ROTLF!Hai poco da ridere. Troppe brutte figure in un solo post.Torna a giocare in tangenziale che l'informatica non fa per te.LoZio
          • Anonimo scrive:
            Re: Va beh dai.
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Cosa manca secondo te a VB?
            I puntatori.Quanto si vede che non sei un programmatore!!!
            L'allocazione dinamica della memoria.Per complicare le cose?
            I tipi di dati piu' complessi.
            La possibilita' di effettuare chiamate
            dirette al kernelQueste non te le nega nessunoMa secondo te perché hanno creato VB? Per moda, o perché c'era bisogno di un linguaggio senza puntatori, allocazione dinamica etc etc etc ( che tra l'altro ESISTE GIA' ) ?Spero che tu non intenda risolvere problematiche da ufficio di quel genere con linguaggi scientifici di ricerca come il C o il C++, sarebbe come usare un bisturi per sbucciare una mela: Auguri!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Va beh dai.

          Non dico che sia perfetto, ma VB è condiviso dalla piattaforma
          Office e da molti applicativi che ne possono utilizzare l'engine
          (esistono tantissime applicazioni VB aware). Anche il sistema
          puo' eseguire script VBS.
          Bisogna uscire dallo stereotipo e vivere qualche esperienza
          "aziendale" per vedere come queste applicazioni
          possano essere cost-effective in poco tempo.è ovvio da quanto dici cosa manca una nuova generazione di persone competentiche prova schifo a lavorare con le ciofeche eha avuto esperienza delle cose buone di questomondo e che non userebbe mai il peggio del peggiocome fai tu, perché ha conoscenze e buon gustoper quanto riguarda l'oggetto ti domando:io voglio fare una qualunque applicazione che siadisponibile su un parco macchine allargato, da solarisa mac, da win 98 a susecosa uso ? visual basic ?i tuoi stereotipi e la tua mancanza di esperienzati limitano molto...
      • jclark scrive:
        Re: Va beh dai.
        - Scritto da: Anonimo
        Meglio di niente. Comunque resta il fatto
        che piaccia o non piaccia MS Office è
        il più usato. e tra l'altro ( e parlo da utonto in questo caso) funziona anche bene.
        Noi abbiamo cercato di
        introdurre Open Office al posto di Office ma
        c'è stata una sorta di rivolta degli
        utenti.ci credo :) noi abbiamo fatto lo stesso su una piccola parte dell'utenza e il risultato e' stato un disastro completo, a partire dal fatto che moltissimi documenti non venivano letti, cioe' non si aprivano proprio; altri erano completamente spaginati e via discorrendo; noi abbiamo se non ricordo male circa 9 Gb di documenti allo stato attuale, quindi va da se che la compatibilita' e' "conditio sine qua non" anche perche' se dovessi dire bhe te lo stampi e te lo riscrivi con open office se mi va' bene mi mandano a quel paese.
        Per essere onesti MS Office è
        tecnicamente molto superiore rispetto a Open
        Office. Resta il fatto che Ms Office costa
        una cifra e che gli utenti comuni non
        useranno mai tutte le funzionalità
        che mette a disposizione. Ho amici in grandi aziende che usano la suite office con installati dei pacchetti appositi per fare statistica e non lo cambierebbero per niente al mondo, da notarsi che queste persone usano per il loro lavoro normale Sun quindi non sono proprio dei fan di Microsoft, e qui parliamo di utenti avanzati l'utente comune non ha nemmeno idea di cosa c'e' dietro a word o a excel e non gliene frega niente nemmeno ha bisogno di fare il documento per l'offerta ad un cliente o il foglio di calcolo per presentare il report mensile al capo ufficio, il resto e' del tutto non rilevante e trasparente per lui.
        Quindi mi sembra logico e ragionevole
        adottare Open Office che è un
        prodotto discreto ma soprattutto gratuito. a partire da 0 si forse si presenterebbe comunque il problema di aprire documenti ricevuti da terzi, avresti sempre l'alea della non copmpatibilita'
        Teniamo poi conto che Open Office non
        può che migliorare ulteriormente,
        colmando le lacune con Ms Office, in primo
        luogo l'adozione di un linguaggio di
        programmazione interno più potente.qui non sono in grado di dire nulla non sono competente in materia, pero' discutendo con un profano mi ha fatto notare una cosa che mi e' stato detto essere gia' nota, e piu' precisamente e' elevare 2 alla 64 con excel e' fuori campo.il risultato con bc e':18.446.744.073.709.551.616con open office calc e'18.446.744.073.709.600.000con excel dalla suite 200318.446.744.073.709.600.000una casualita' che mi fa' pensare da profano che il motore di calcolo o almeno la logica con cui il motore di calcolo e' stato realizzato sia la stessa. cordialita'
      • Anonimo scrive:
        Re: Va beh dai.
        - Scritto da: Anonimo
        Meglio di niente. Comunque resta il fatto
        che piaccia o non piaccia MS Office è
        il più usato. Noi abbiamo cercato di
        introdurre Open Office al posto di Office ma
        c'è stata una sorta di rivolta degli
        utenti.C'e' stata una rivolta degli utenti, secondo me per due motivi:1) bisogna capire che OpenOffice e' compatibile con Office, ma non e' Office. Hanno cercato di differenziarlo e quindi c'e' da "imparare" ad usarlo. Basta prendersi un manualetto o studiarlo un po' come si fa con un programma nuovo e ci si fa subito la mano. Chiaro che le prime volte ci metti piu' tempo a fare la stessa cosa che facevi in Office.2) ho notato che se Office si pianta e' cosa buona e giusta, se lo fa OpenOffice e' un programma di merda :-) Pensa che un giorno un utente si e' venuto a lamentare perche' il foglio elettronico di OpenOffice aveva solo 256 colonne e c'è rimasto malissimo quando abbiamo guardato Excel e abbiamo visto che anche lì ci sono 256 colonne... Stanno li' tutti a cercare il bug di OpenOffice e sono tutti pronti a gridare allo scandalo. Solo perché è gratuito... se lo facessero pagare più di Office forse non farebbero così? O è la Microsoft che li ha drogati? Senza schermate blu non sono contenti ;-)Leto
  • fancu scrive:
    Tanto....
    nessuno garantisce che il codice che ti mostrano sia lo stesso che poi viene compilato...
    • serginogillo scrive:
      Re: Tanto....
      - Scritto da: fancu
      nessuno garantisce che il codice che ti
      mostrano sia lo stesso che poi viene
      compilato...Beh, tanto non devono inserire dei bachi fasulli per renderlo poco riutilizzabile... hanno già quelli veri HAHAHAHAHAHAHA
      • Anonimo scrive:
        Re: Tanto....
        - Scritto da: serginogillo
        Beh, tanto non devono inserire dei bachi
        fasulli per renderlo poco riutilizzabile...
        hanno già quelli veri HAHAHAHAHAHAHAE' il contrario: se il loro codice fa schifo possono abbellire quelle parti che devono far vedere... Tanto non verranno mai compilate.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tanto....
        - Scritto da: serginogillo

        - Scritto da: fancu

        nessuno garantisce che il codice che ti

        mostrano sia lo stesso che poi viene

        compilato...

        Beh, tanto non devono inserire dei bachi
        fasulli per renderlo poco riutilizzabile...
        hanno già quelli veri HAHAHAHAHAHAHAsarei curioso di vedere open office arrivare ai livelli di MS office... i bachi sono in proporzione alla grandiosità di un opera (a meno che non la crei Dio)... ma siete troppo arroganti per capire...
        • serginogillo scrive:
          Re: Tanto....
          - Scritto da: Anonimo

          sarei curioso di vedere open office arrivare
          ai livelli di MS office... i bachi sono in
          proporzione alla grandiosità di un
          opera (a meno che non la crei Dio)...

          ma siete troppo arroganti per capire...Già, perché uord non ha bachi, è un programma perfetto e stabilissimo.... ma dai, non diciamo stupidate per favore... l'ho usato una volta su uindous (uord di offiss 2003) per fare dei copia e incolla da un documento a un altro si chiudeva ogni 3 operazioni... ho usato openoffice in versione alfa e sti problemi non li ha dati... non credi di essere tu a non capire? (senza offesa, non prenderla in tono arrogante, ma voglio solo capire perché qualcuno dovrebbe dire che una cosa maicrosoft funziona bene.... quando è palese che non sia così)
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto....
      - Scritto da: fancu
      nessuno garantisce che il codice che ti
      mostrano sia lo stesso che poi viene
      compilato...e secondo te che ci mettono dentro... il ba bau ??ma va va(win)
      • Anonimo scrive:
        Re: Tanto....
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: fancu

        nessuno garantisce che il codice che ti

        mostrano sia lo stesso che poi viene

        compilato...
        e secondo te che ci mettono dentro... il ba
        bau ??
        ma va vaPiccolo lui... che crede ancora a Babbo Natale.... :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Tanto....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: fancu

        nessuno garantisce che il codice che ti

        mostrano sia lo stesso che poi viene

        compilato...

        e secondo te che ci mettono dentro... il ba
        bau ??

        ma va va

        (win)Noooo ma che scherzi??? Ce la mette la CIA per spiare le superpotenze ormai che siamo all'alba del Nuovo Ordine Mondiale!
  • Anonimo scrive:
    Rendiamo Grazie....
    ... All' OPen Source.AAaaamen
    • Anonimo scrive:
      Re: Rendiamo Grazie....
      aaaameeeenn :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Rendiamo Grazie....
      - Scritto da: Anonimo
      ... All' OPen Source.

      AAaaamenperchè non rendete grazie all'OS con una bella donazione in euro...? Invece di ciucciare la qualsiasi in cambio di un ipocrito amen...
      • Anonimo scrive:
        Re: Rendiamo Grazie....
        E tu che ne sai? tu che fai?O sei per il closed? e supporti windows con la tua copia pirata e office? e l'immancabile photoshop? comprato anche quello?
        • Anonimo scrive:
          Re: Rendiamo Grazie....
          - Scritto da: Anonimo
          E tu che ne sai? tu che fai?
          O sei per il closed? e supporti windows con
          la tua copia pirata e office? e
          l'immancabile photoshop? comprato anche
          quello?non uso photoshop e per il resto ho comprato le licenze... credo che sia giusto così entro certe misure(win)(apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: Rendiamo Grazie....
            Beh, no..... E' giusto così.punto!Non può essere giusto finchè ci si può permettere una cosa e discutibile quando vuoi un sw che costa troppo.Cmq che cosa brutta dover dire "ho comprato le licenze" pagere per usufruire, non per AVERE. Da l'idea di sottomissione,no?Boh magari è una mia idea....
          • Anonimo scrive:
            Re: Rendiamo Grazie....
            - Scritto da: Anonimo
            Cmq che cosa brutta dover dire "ho comprato
            le licenze" pagere per usufruire, non per
            AVERE. Da l'idea di sottomissione,no?Boh
            magari è una mia idea....esatto è una tua idea squisitamente anarchica... nella vita paghi molte cose senza averne la proprietà (hai mai sentito parlare di servizi, noleggi, affitti... ma da che mondo vieni?)..., in ogni caso non puoi pretendere che microsoft ti venda quasi 20 anni di lavoro su windows a 100 euro... e tanto meno si può mettere a giocare con l'open source...
          • Anonimo scrive:
            Re: Rendiamo Grazie....
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Cmq che cosa brutta dover dire "ho
            comprato

            le licenze" pagere per usufruire, non
            per

            AVERE. Da l'idea di sottomissione,no?Boh

            magari è una mia idea....

            esatto è una tua idea squisitamente
            anarchica... nella vita paghi molte cose
            senza averne la proprietà (hai mai
            sentito parlare di servizi, noleggi,
            affitti... ma da che mondo vieni?)..., in
            ogni caso non puoi pretendere che microsoft
            ti venda quasi 20 anni di lavoro su windows
            a 100 euro... e tanto meno si può
            mettere a giocare con l'open source...(troll)
          • Anonimo scrive:
            Re: Rendiamo Grazie....
            Si certo...Ma guarda un po' con l'opensource io compro il programma e me lo modifico come mi pare...E poi pare che quelli che mi stanno regalando 10anni del loro lavoro vivono un periodo di grande prosperità.. anche nelle grandi aziende.... microsoft invece sta facendo marcia indietro in molti settori e comincia a giocare in difesa..... com'è?Già.... non si può pretendere che svelino 20anni del loro lavoro.... altrimenti ci sarebbe,mi sa, gabbio per tutti!
          • Anonimo scrive:
            Re: Rendiamo Grazie....
            - Scritto da: Anonimo
            Si certo...
            Ma guarda un po' con l'opensource io compro
            il programma e me lo modifico come mi
            pare...Compri?? Dove? Da chi? Intendi dire che paghi il supporto, o neanche quello, vero?E lo modifichi pure? Ma dai!! Beh senti allora chiudiamo tutte le software house e facciamo lavorare TE, sei d'accordo? Se hai questa interminabile e proficua conoscenza di sviluppo ed ingegneria del software, perché pagare professionisti che lo fanno ogni santo giorno?Non ti pare di essere un po' egocentrico?
            E poi pare che quelli che mi stanno
            regalando 10anni del loro lavoro vivono un
            periodo di grande prosperità.. ancheLavoro? Bah a giudicare dalla qualità dei prodotti è software buttato su a tempo perso da dilettanti appassionati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Rendiamo Grazie....
      - Scritto da: Anonimo
      ... All' OPen Source.

      AAaaamenHail Open!
    • Anonimo scrive:
      Re: Rendiamo Grazie....
      - Scritto da: Anonimo
      ... All' OPen Source.

      AAaaamenAre KrishnaKrishna Krishna
Chiudi i commenti