Samsung scommette sugli LCD organici

Samsung scommette sugli LCD organici

Con una partnership il gigante dei display LCD abbraccia la tecnologia OLED, una grande promessa nel campo delle tecnologie LCD che potrebbe drasticamente ridurre spessore e consumi degli schermi usati nei dispositivi mobili
Con una partnership il gigante dei display LCD abbraccia la tecnologia OLED, una grande promessa nel campo delle tecnologie LCD che potrebbe drasticamente ridurre spessore e consumi degli schermi usati nei dispositivi mobili


Seoul (Corea del Sud) – Lo sviluppo della tecnologia OLED (organic light-emitting diode), che promette di rivoluzionare il settore dei display a cristalli liquidi, potrebbe ricevere un forte impulso dalla collaborazione appena annunciata fra Samsung, uno dei più grossi produttori di display LCD al mondo, e la start-up Vitex Systems, specializzata nello sviluppo di tecnologie LCD organiche.

Insieme le due aziende contano di accelerare la creazione e la commercializzazione di una nuova generazione di display LCD per i dispositivi mobili che, grazie alla tecnologia OLED, siano più sottili, più leggeri e in grado di consumare meno.

Vitex sostiene di essere al lavoro su di un nuovo tipo di display OLED a colori che promette di essere fino al 50% più sottile e leggero rispetto ai display LCD tradizionali. Il rilascio sul mercato dovrebbe avvenire nel 2004.

Sono diverse le aziende del settore che stanno sviluppando tecnologie OLED ma, nonostante i grandi passai avanti, questa tecnologia rimane ancora confinata ai dispositivi mobili: gli analisti sostengono che ci vorrà probabilmente ancora una decina d’anni prima che questa possa rimpiazzare le tecnologie LCD tradizionali.

Uno dei più grandi vantaggi dei display OLED è quello di non necessitare di retroilluminazione: i materiali polimerici con cui vengono costruiti sono infatti in grado di emettere luce propria. Questo consentirà, in prospettiva, di costruire schermi “flessibili” che possono essere arrotolati su sé stessi alla stessa stregua di un poster.

Fra le prime ad aver sviluppato prototipi o prodotti commerciali basati sulla tecnologia OLED vi sono Toshiba, Sony, LG, Sharp, Canon e IBM, ma fino ad oggi i display organici sono stati utilizzati quasi esclusivamente sui piccoli dispositivi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 02 2003
Link copiato negli appunti