Samsung W600, il cameraphone televisivo

Fa telefonare, scatta fotografie, fa vedere la TV digitale terrestre. Il nuovo supercellulare del produttore coreano

Roma – È stato pensato per il mercato asiatico, ma per le sue feature è verosimile pensare che Samsung ne realizzi una versione per l’Occidente: si tratta del W600 .

il dispositivo Il nuovo smartphone che il produttore coreano ha presentato con il brand Anycall al KES 2008 è dotato di molteplici funzionalità, tra cui spiccano – per caratteristiche tecniche – quella di cameraphone e di telefonino DMB, il tutto gestito da un’interfaccia touch , ormai obbligatoria per apparecchi di questo tipo.

Dal punto di vista telefonico, il nuovo W600 è un terminale HSUPA (che offre supporto per una velocità di picco in uplink fino a 5,76 Mbps. È poi equipaggiato con un display touchscreen aptico ampio 3 pollici con risoluzione WVGA di 800×480 pixel, con una fotocamera digitale integrata che conta su un sensore CMOS con risoluzione di 5 Megapixel, con il supporto T-DMB che consente la fruizione della TV digitale terrestre su questa codifica.

il dispositivo Essendo un prodotto commercializzato al momento solo in Corea del Sud, al momento non è possibile prevedere i dati relativi ad un’eventuale commercializzazione sui mercati occidentali. È noto solamente che i due operatori locali che lo distribuiranno, SKT e KTF, dovrebbero venderlo ad un prezzo che si aggira tra il corrispettivo di 450 e 500 euro.

fonte immagini

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Luca Rossi scrive:
    ma il Wi-Max che fine ha fatto??
    10 milioni di Italiani senza internet e il wi-max viene boicottato....
  • ciaspolo scrive:
    Tutte balle...
    hanno la faccia come il c**o."portare l'adsl sul 99% delle linee telefoniche"????Ha, ha, ha, ha, ha, ha, ha, ha, ha, ha, hhhaaarrrrghhh!! A me non me ne frega niente, ho estirpato il telefono fisso 6 mesi fa e ora vivo felice con una connessione wifi di una piccola società.Non voglio vedere nenache le chiavette delle varie tim, vodapone, wind e compagnia cantante, anche loro hanno la faccia come il c**o!!da me non c'è nessuna copertura di questo tipo (abito in pianura, nel "sviluppato" nord-est)Andassero a fare in c**o!
  • sp_dev scrive:
    il problema..
    è che con la privatizzazione di telecom abbiamo creato un monopolista delle reti e del servizio, che i quanto azienda privata ha tutto l'interesse a non mettere dslam dove c'è poca richiesta... la rete doveva stare in mano allo stato, piuttosto appaltando la sua gestione in maniera da poter investire sull'estensione e garantire la concorrenza.Così siamo costretti a pagare telecom cifre mostruose come successo in piemonte per estendere la rete...
  • fulcrum scrive:
    Ma i soldi, chi ce li mette?
    L'analisi è talmente banale da risultare semplicemente ridicola!E' perfettamente palese che gli investimenti, una SPA, li faccia dove prevede di avere maggior redditività... ROTFL...Il nocciolo della questione resta sempre e solo uno: chi ci mette i SOLDI per cablare le aree non redditizie?Per la rete telefonica generale esiste un solo Gestore obbligato, per legge, a fornire il cosiddetto "servizio universale": Telecom. Gli altri gestori nemmeno si sognano di tirare RTG ed ISDN a casa dei Clienti non "interessanti".Vogliamo imporre la banda larga come "servizio universale"?Benissimo... Ma allora bisogna ridisegnare completamente i contratti di servizio e stanziare i fondi, anche pubblici.Il resto è aria fritta... Cordiali SalutiFulcrum
    • Wolf01 scrive:
      Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
      - Scritto da: fulcrum
      Per la rete telefonica generale esiste un solo
      Gestore obbligato, per legge, a fornire il
      cosiddetto "servizio universale": Telecom. Gli
      altri gestori nemmeno si sognano di tirare RTG ed
      ISDN a casa dei Clienti non "interessanti".Mica vero, Telecom non è obbligata a portarti a casa nienteHo amici senza telefono per scelta, non è come per la corrente o l'acqua che sei obbligato altrimenti non ti danno l'abitabilità.Che poi lo Stato consenta alla Telecom di monopolizzare tutto ed impedisca a gestori di terze parti di collegarti con loro è da vedere
      Vogliamo imporre la banda larga come "servizio
      universale"?

      Benissimo... Ma allora bisogna ridisegnare
      completamente i contratti di servizio e stanziare
      i fondi, anche pubblici.No, bisogna scorporare la Telecom .Le infrastrutture devono ritornare statali e lo stato deve affittarle a tutti gli operatori e deve fare lui i lavori (tramite i comuni) quando glie lo si chiede.
      • fulcrum scrive:
        Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
        E' vero: Telecom Italia è obbligata a fornire l'accesso base al servizio telefonico (una linea RTG, per intenderci) su richiesta del Cliente.Se poi il Cliente NON la richiede, ovviamente, è un'altra questione.Ma se tu, persona fisica o giuridica che sia, chiami 187 o 191 per chiedere l'accesso al servizio telefonico Telecom Italia NON PUO' dirti: "No, a te non porto la linea perchè non mi conviene". Potrà dirti che ti costerà una barca di soldi, perchè bisogna tirare 4 km di paline o, magari, dirti che un ampliamento rete è previsto solo a settembre del 2009 e prima non se ne parla.Ma non può dire: "no". :-)Cordiali SalutiFulcrum
        • 0verture scrive:
          Re: Ma i soldi, chi ce li mette?

          Potrà dirti che ti costerà una barca di soldi,
          perchè bisogna tirare 4 km di paline o, magari,
          dirti che un ampliamento rete è previsto solo a
          settembre del 2009 e prima non se ne
          parla.
          Si ma poi quando si arriva a settembre del 2009 e si ritelefona, non diventa ottobre del 2010, poi novembre del 2011 e dicembre 2012
          • Wolf01 scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            Quando ho chiesto "Ma mi cambi la torretta di distribuzione che quando piove fa contatto e l'adsl si auto-attiva anche per i miei vicini di casa, oltre al fatto che basta tirar su la cornetta per far squillare i telefoni di tutto il vicinato...?" Mi hanno detto direttamente "NO, NON SI PUO', non chiamarci più o dal prossimo intervento tecnico ti facciamo pagare"Poi al tecnico ho detto che la prossima volta non serve che li richiami, verranno loro perchè non troverebbero più la torretta (sto ancora decidendo se incatenarla e trascinarla via con la macchina, darle fuoco, a cosa poi che è un pezzo di ferro arrugginito, o legare un filo di ferro fino in cima all'albero vicino e pregare in un fulmine)
          • 0verture scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            Per quello che serve, anche se attualmente è il massimo che possiamo permetterci, metti di mezzo i giornali, le associazioni dei consumatori e striscia (non quella dei politici, quella che ahi noi riesce a rintracciare perfino quei mafiosi che secondo la giustizia sono latitanti ed irreperibili da vent'anni)Una sonora smerdata è l'unica anche perchè l'idea del fulmine, per quanto affascinante rischia di distruggere le apparecchiature che abbiamo in casa. A quel punto meglio un paio di tronchesi legate ad un lungo bastone...
          • io me scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?


            Poi al tecnico ho detto che la prossima volta non
            serve che li richiami, verranno loro perchè non
            troverebbero più la torretta (sto ancora
            decidendo se incatenarla e trascinarla via con la
            macchina, darle fuoco, a cosa poi che è un pezzo
            di ferro arrugginito, o legare un filo di ferro
            fino in cima all'albero vicino e pregare in un
            fulmine)Fagli un buchetto sopra e buttagli dentro acido solforico,osì sarann0 costretti a cambiarla.
        • AranBanjo scrive:
          Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
          infatti te lo porta fino ad una certa distanza, poi se vuoi paghi un tanto al km per l'allacciamento.
          • fulcrum scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            - Scritto da: AranBanjo
            infatti te lo porta fino ad una certa distanza,
            poi se vuoi paghi un tanto al km per
            l'allacciamento.Appunto. :-)Cordiali SalutiFulcrum
          • 0verture scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            E siamo nell'ordine di quanti euri ?
          • AranBanjo scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            - collegamenti realizzati su circuito in cavo 31,92 EUR IVA esclusa ogni 200 metri di tratta o frazione;- collegamenti realizzati su circuito aereo individuale 124,57 EUR IVA esclusa per ogni tratta di 200 metri o frazione- collegamenti realizzati su ponte radio 4131,66 EUR IVA EsclusaOvviamente oltre al costo base dell'attivazione.Questi costi sono calcolati se abiti "in c..o" al mondo.Ciaop.s.i costi sono nell'elenco telefonico.
          • 0verture scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            - Scritto da: AranBanjo
            - collegamenti realizzati su circuito in cavo
            31,92 EUR IVA esclusa ogni 200 metri di tratta o
            frazione;
            - collegamenti realizzati su circuito aereo
            individuale 124,57 EUR IVA esclusa per ogni
            tratta di 200 metri o
            frazione
            - collegamenti realizzati su ponte radio 4131,66
            EUR IVA
            Esclusa
            E non ci noti una qualche fregatura di fondo ?Il primo tipo di collegamentato dovrebbe essere di tipo terrestre quindi scavo e posa in opera, mentre il secondo che dovrebbe essere solo il "tirare un cavo su due pali". Come fa il secondo a costare di più ?Sul ponte radio infine mi autocensuro altrimenti faccio scappare anche il T-1000
          • AranBanjo scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            Forse non sai quanto costa mettere su un'antenna, e non parlo dell'antennina da 100 euro...Non hai idea di quanto costi la parte amministrativa...Per mettere i 2 pali devi prendere una trivella, comprare i pali, prendere una "cesta", etc etc.Sembra tutto semplice: oh, ma metti un palo qui, uno lì e a posto.Non è facile fare i conti se non si è abbastanza dentro al discorso.Ciao
          • 0verture scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            Ma come può costare circa 38 euro, far spaccare 200 metri di strada ?Quelli sono prezzi messi ad minchiam
          • fulcrum scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            - Scritto da: 0verture
            Ma come può costare circa 38 euro, far spaccare
            200 metri di strada
            ?
            Quelli sono prezzi messi ad minchiamQuelli sono prezzi "forfettari" standardizzati.E' ovvio che il costo del lavoro reale non viene caricato TUTTO su di un singolo Cliente. Cordiali SalutiFulcrum
          • 0verture scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            Allora perchè non fanno 50 euro forfettari per il ponte radio ?
          • AranBanjo scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            forse perché l'antenna+il montaggio+il gruppo elettrogeno+tutto il resto costa sui 3000 euro?
          • fulcrum scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            Forse perchè una rete cablata consente di collegare un maggior numero di utenti e, conseguentemente, di ridurre il costo pro-capite? E necessita pure di meno manutenzione, oltre a non necessitare di fonti di energia in loco per il funzionamento?Oltretutto le soluzioni con ponte radio vengono realizzate proprio in casi estremi (tipo rifugi di montagna), da quel che mi risulta. Cordiali SalutiFulcrum
          • AranBanjo scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            ma scusa, avranno o no fatto determinati calcoli?Forse non hai idea di come si fanno i calcoli per creare un listino.
        • Energy drink scrive:
          Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
          - Scritto da: fulcrum
          E' vero: Telecom Italia è obbligata a fornire
          l'accesso base al servizio telefonico (una linea
          RTG, per intenderci) su richiesta del
          Cliente.Non proprio vero, dipende da dove abiti, se stai in cima al monte bianco Telecom ha facoltà di declinare, se stai lontano da una centrale e da altre case con telefono poso farti fare/pagare parte degli scavi.
          • fulcrum scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            Appunto: può chiederti una partecipazione ai costi ma NON rifiutarsi di fornire il collegamento. Sulla cima del bianco può collegarti con un ponte radio, in altre zone con una borchia gsm, in aree dove sia prevedibile un ulteriore sviluppo di utenze posando cavi (su palo o interrati, a seconda dei casi)... Ma NON rifiutarsi di fornire l'accesso al "servizio universale".Cordiali SalutiFulcrum
    • 0verture scrive:
      Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
      Vuoi aprire una spa interessata a privatizzare un servizio pubblico ?Allora prendi nota del fatto che il pacchetto non comprende solo il buono cioè un'infrastruttura solida, estesa e collaudata bensì dei doveri (destinati a crescere in futuro) nei confronti dei cittadini.Non ti sta bene ? Sciò, guarda da un'altra parte.
      • fulcrum scrive:
        Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
        Spiegalo a Colannino.In ogni caso, ribadisco: chi li TROVA i soldi?Perchè Telecom non li ha, il credito alle imprese temo sia in un brutto momento, gli altri Gestori da quell'orecchio non ci sentono e non vedo cos'altro possa tagliare lo stato per finanziare la cosa.Cordiali SalutiFulcrum
        • 0verture scrive:
          Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
          Telecom non li ha ? Telecom non può far fronte ai doveri che ha in quanto monopolista statale ora privatizzato ? Si nazionalizza, poche balle...Poi lo stato non ha i soldi per rivoltare l'asfalto e piazzare la fibra, il rame, le antenne ? Invece di spendere soldi in TV ad uso e consumo di ladri, truffatori, stupratori ed assassini, li mette in pale e picconi e li spedisce a rendersi utili per la comunità.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            Lo Stato ha manodopera GIA' PAGATA in abbondanza, dovrebbero solo smetterla di dare in appalto tutto e tenere operai stipendiati a far i funghi ai piedi.Non servono molti soldi, mal che vada quelli per gasolio dei mezzi e il costo dell'asfalto.Tanto i fili li mette Telecom
          • 0verture scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            Infatti non ne deve pagare altra. Prende i carcerati che stanno farsi la pedicure in albergo (nuovo sinonimo di carcere) e li spedisce a fare lavori veramente utili (non a cucire le borsette ed a fare i vasi con il das).Tra la posa dei cavi per il telefono, gli argini da rifare a rischio innondazione, le pareti rocciose da mettere in sicurezza soprattutto in zona sismica e tutti i materiali per l'edilizia che sti lavori richiederanno ce n'è da risparmiare parecchio e perfino da recuperare fior di detenuti che invece, a fare vacanza, si convincono anche che tutto sommato non hanno sbagliato.
          • fulcrum scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            Ah, si... Certo... Prima lo stato "privatizza" (tra virgolette, dato che SIP prima e Telecom poi son sempre state PRIVATE per quanto con una quota di partecipazione statale) Telecom per fare cassa. Poi dovrebbe rinazionalizzarla per sistemarne la situazione debitoria generata dal leveraged by-out della cordata dei "capitani coraggiosi". Autorizzata dal medesimo stato.Come no... ROTFL... ;-)E i soldi, secondo il tuo illuminato punto di vista, da quali tasche uscirebbero?Cordiali SalutiFulcrum
          • 0verture scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            I soldi escono dal caviale che si succhiano in parlamento (sono sempre spesi meglio) e per quello che serve si mettono un po' di sani lavori forzati a quell'altra categoria di pelandroni cioè i carcerati
          • fulcrum scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            - Scritto da: 0verture
            I soldi escono dal caviale che si succhiano in
            parlamento (sono sempre spesi meglio) e per
            quello che serve si mettono un po' di sani lavori
            forzati a quell'altra categoria di pelandroni
            cioè i
            carceratiQualcosa di più "sostanzioso" di qualche trito luogo comune, no?Troppa fatica o zero conoscenza reale della materia?Cordiali SalutiFulcrum
          • AranBanjo scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            E' più semplice parlare senza sapere un'acca di come funziona il tutto ;)I politici sono pelandroni, i titolari delle aziende sono dei ladri, etc etc.Ciao :)
          • fulcrum scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            E non dimentichiamo i "gomblotti"... ;-)Cordiali SalutiFulcrum
          • 0verture scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            Ah certo... chi ha dei diritti deve vederseli negare o lottare fino all'ultimo nella speranza di raggiungere quello che gli spetta, mentre chi quei diritti non li ha perchè li ha persi (ha meritato di perderli), continua a farne incetta allegramente...Poi chiediamoci perchè tutto va a rotoli...
          • fulcrum scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            Diritti?Di cosa stai parlando, esattamente? Cordiali SalutiFulcrum
        • io me scrive:
          Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
          - Scritto da: fulcrum
          Spiegalo a Colannino.

          In ogni caso, ribadisco: chi li TROVA i soldi?

          Perchè Telecom non li ha, il credito alle imprese
          temo sia in un brutto momento, gli altri Gestori
          da quell'orecchio non ci sentono e non vedo
          cos'altro possa tagliare lo stato per finanziare
          la
          cosa.

          Cordiali Saluti
          FulcrumE' molto una questione di volonta. Nella mia regione, è la regione stessa che ha creato una società apposta per portare la fibra ottica a tutti i comuni della regione, e lo sta facendo!! e vero che sono sempre soldi nostri, però quando avra finito, chi vorrà usare quelle fibre ottiche (telecozz, fottafone, swind, tele2 o chi vi pare) dovrà pagare l'affitto alla nostra società regionale e quei soldi andranno a beneficio di tutti. Questa cosa voleva farla la telecom (che come al solito, giustamente... ci avrbbe lucrato sopra per la felicità dei SUOI azionisti), ma chi comanda quì ha pensato di prenderli "a calci in culo"!
          • fulcrum scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            Certamente. E non metto in dubbio che in determinate realtà la cosa sia possibile. Se parliamo, più generalmente, di NGN a copertura nazionale però la vedo dura.In ogni caso sarei molto curioso di sapere dove... :-)E di restare aggiornato, a rete in esercizio, sui costi di manutenzione e conseguenti costi finali al cliente e/o cali di redditività del sistema... Cordiali SalutiFulcrum
          • Poldo scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?

            Se parliamo, più generalmente, di NGN a copertura
            nazionale però la vedo
            dura.allora facciamo i conti: se portare la NGN in un paese di mille abitanti costa X e la gente è disposta a pagare una frazione di questa X tale che la cosa non si ripaga nel cilo di vita del pezzo di rete perchè mai chiubque dovrebbe farlo se non lo stato con i soldi di tutti?Può anche essere vero che Telecom debba portatrti una linea telfonica e che si stabilisca che anche la linea dati sia essenziale quanto la linea telfonica.Ma non si puòà fare 2+2 = 5 e dire che Telecom dovra fornire comunque e ovunque qualasiasi tecnologia a prezzi da regalo e poi dare accesso a tutti gli altri che non hanno vogli di investire per libertà di mercato.Ma vi rendete conto che non può funzionare.Sapete come è nata la conocrrenza in francia che ha portato a prezzi bassi?Con la pervasiva installazione di apparati proprietari da parte di operatori alternativi a France Telecom, che li hanno poi messi a disposizione anche di operatori terzi creando nua concorrenza sull'offerta.Domandate a Tiscali in quante centrali di Telecom ha in % un proprio apparato.La concorrenza deve nascere prima sull'offerta agli OLO perchè poi poss ricadere sui prezzi che paghiamo semnza essere imposti da un garante.
          • fulcrum scrive:
            Re: Ma i soldi, chi ce li mette?
            Guarda che con me sfondi una porta aperta... :-)Cordiali SalutiFulcrum
  • Nome e cognome scrive:
    Telecom e comuni
    ... peraltro... anche quando Telecom si mostra disponibile a portare la connessione verso un paese che non ne è dotato (vedere ad esempio l'ultimo piano di copertura su http://www.wi-pie.org/ e cercare ) il simpatico ufficio tecnico del comune (di centro destra, per dovere di cronaca) impone l'uso di sistemi di scavo particolari, negando il permesso alla telecom per il cablaggio.
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: Telecom e comuni
      - Scritto da: Nome e cognome
      ... peraltro... anche quando Telecom si mostra
      disponibile a portare la connessione verso un
      paese che non ne è dotato Dalle mie parti Telecom non ha neppure avuto l'educazione di rispondere (sì o no) alle richieste del comune. Come se non esistesse.
      • ullala scrive:
        Re: Telecom e comuni
        - Scritto da: Zucca Vuota
        - Scritto da: Nome e cognome

        ... peraltro... anche quando Telecom si mostra

        disponibile a portare la connessione verso un

        paese che non ne è dotato

        Dalle mie parti Telecom non ha neppure avuto
        l'educazione di rispondere (sì o no) alle
        richieste del comune. Come se non
        esistesse.ecche 00!Magari invece di chiedere a Telecom si può chiedere a qualcun altro?
        • Wolf01 scrive:
          Re: Telecom e comuni
          No, Telecom ha il monopolio dei fili del telefono.Ha brevettato "il segnale ADSL deve passare per i fili che io interro dalla centrale fino a casa dell'utente" e quindi nessun altro può scavare, interrare un pezzo di fil di ferro e farci passare un segnale adslSe solo iniziassero a spuntare come funghi delle centrali di terze parti...
          • 0verture scrive:
            Re: Telecom e comuni
            Questo brevetto andrebbe invalidato in mezzo secondo
          • AranBanjo scrive:
            Re: Telecom e comuni
            Veramente i vari operatori possono andare in co-location sulle centrali telecom con propri apparati.
          • fulcrum scrive:
            Re: Telecom e comuni
            - Scritto da: Wolf01
            No, Telecom ha il monopolio dei fili del telefono.
            Ha brevettato "il segnale ADSL deve passare per i
            fili che io interro dalla centrale fino a casa
            dell'utente" e quindi nessun altro può scavare,
            interrare un pezzo di fil di ferro e farci
            passare un segnale
            adsl

            Se solo iniziassero a spuntare come funghi delle
            centrali di terze
            parti...A me risulta che chiunque (entro certi parametri, of course) possa realizzare reti telefoniche/telematiche (vedi Fastweb, Ferrovie, Albacom, Autostrade, per esempio).Che poi sia MOOOOLTO più economico, lato investimenti, utilizzare la rete preesistente piuttosto che farsene una di sana pianta è un altro paio di maniche... ;-)Ma non diamo colpe a leggi o brevetti inesistenti, sono le dure leggi dell'economia di mercato.Cordiali SalutiFulcrum
  • 0verture scrive:
    Ma fatela finita !!!
    E' ora di smetterla una volta per tutte con tutte le caxxate !!!Bisogna stabilire per legge un termine massimo entro il quale TUTTA L'ITALIA DEVE RISULTARE COPERTA DALLA BANDA LARGA.Dove per "tutta l'Italia" si intende ogni singola abitazione, che si trovi in città o in campagna come in montagna e per "banda larga" si intende un minimo di 10Mbit con minimale garantito del 10% !Ma porca d'una put...pazza quando una persona compra casa, si prende insieme tutti gli eventuali difetti della baracca (intesi come ipoteche e lavori già stabiliti quando si parla di appartamenti).La telecom s'è comprata la SIP; lo scopo legale della SIP era di offrire connettività telefonica a tutti quindi telecom deve continuare l'opera della SIP tenendo conto delle modernizzazioni necessarie in merito di richiesta e necessità. Adesso la necessità è la banda larga, la telecom la deve dare e basta cazzate !!! Avete presente il progetto anti digital divide ? Come annuncia trionfalmente i nuovi traguardi raggiunti ? Provate a chiedere alla gente del posto, sapete che vi rispondono ? Che l'adsl arriva al massimo al palazzo del municipio !Tutti gli altri possono giocarsela tra la chiavetta 3G (che in realtà gira in 3G solo nelle grandi città mentre fuori è solo 2G cioè
    • AranBanjo scrive:
      Re: Ma fatela finita !!!
      Le compagnie telefoniche non sono delle onlus.Si coprono zone che danno ritorno economico e spendere soldi per dare servizi dove l'utente domestico spende si e no 20 euro al mese, sai quando rientri dell'investimento?E poi pensi sia semplice coprire una zona? Sai a quanti enti devi chiedere il permesso per posare il tubo dove far scorrere la fibra? Tra le altre cose, il mercato telco è uno dei pochi che di anno in anno cala i prezzi.
    • AranBanjo scrive:
      Re: Ma fatela finita !!!
      Le compagnie telefoniche non sono delle onlus.Si coprono zone che danno ritorno economico e spendere soldi per dare servizi dove l'utente domestico spende si e no 20 euro al mese, sai quando rientri dell'investimento?E poi pensi sia semplice coprire una zona? Sai a quanti enti devi chiedere il permesso per posare il tubo dove far scorrere la fibra? Tra le altre cose, il mercato telco è uno dei pochi che di anno in anno cala i prezzi.
      • gino scrive:
        Re: Ma fatela finita !!!
        non hanno ritorno economico perchè hanno dei prezzi e dei servizi spaventosamente orrendi!!!se abbassassero i prezzi e alzassero i servizi vedi che non costerebbe poi così tanto mettere la banda larga anche in montagnainoltre: http://www.repubblica.it/2005/j/sezioni/scienza_e_tecnologia/wifi/record-collegamento/record-collegamento.htmlio ci ho parlato col responsabile del progetto e si può realizzare con 386 del cazzo, basterebbe solo volerlo fare!!!
        • AranBanjo scrive:
          Re: Ma fatela finita !!!
          Mi permetto di dissentire.Forse non hai idea dei costi che ci sono per posare i cavi.E ti garantisco che a 20 euro al mese ci metti 2 eternità a riprenderti l'investimento iniziale.Se abbassassero il prezzo, le zone che sono in previsione di copertura non sarebbero mai coperte, perché converrebbe fare la guerra tra operatori in zone densamente popolate.
          • zomg scrive:
            Re: Ma fatela finita !!!
            Chiaramente non ha la più pallida idea di quello che sta dicendo.Il suo discorso potrebbe valere per le ADSL, ma pretendere la fibra ottica PER TUTTI in Italia allo stato attuale è impossibile.Potrebbe farcela solamente lo stato con magari una tassa apposita e anni di lavoro.Vi rendete conto l'IMMANE lavoro di spaccare mezza Italia per inserire i tubi con le fibre ottiche e portarli in OGNI singola abitazione?Vuoi la fibra ottica? Vai a vivere in una città già cablata. Certo costa di più la vita. Ci sono vantaggi e svantaggi a vievere nei grossi centri urbani.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Ma fatela finita !!!
            Per il momento l'unica cosa che ho notato è che più bucano più sono contenti.Ho visto strade appena asfaltate e ancora prima che passassero a far le strisce c'è già qualcuno che fa il buchetto.Ho visto strade completamente disastrate dove un buco in più non darebbe nell'occhio, e che anzi, basterebbe prendere un cinghiale e lasciarlo correre su e giù che farebbe il buco da solo col muso, non serve neanche la ruspaIl problema è semplicemente il mero ritorno economico, se un'azienda deve farti qualcosa su misura non te lo fa, a meno che non faccia solo cose su misura.Se io vado alla Fiat e chiedo una macchina fatta in un certo modo, quelli mi dicono "ma perchè dobbiamo farla solo per te?" ed è giusto così.Se il contadino chiede la linea telefonica, perchè la Telecom la deve portare fin li solo per lui?La rete telefonica (non la compagnia ma le infrastrutture di rete, la Telecom può anche continuare a vendere servizi così come sta facendo) dovrebbe essere statale, lo stato è obbligato a fornirti un servizio se questo viene reso disponibile al pubblico, la Telecom, così come la Fiat non è obbligata da nessuno a farti un piacere, anche a pagamento.
          • 0verture scrive:
            Re: Ma fatela finita !!!

            Se il contadino chiede la linea telefonica,
            perchè la Telecom la deve portare fin li solo per
            lui?Ha voluto privatizzarsi la SIP ? Allora si prende pure gli oneri della SIP.Poi, dal momento che siamo nel 2008 e non nel 1988, se il contadino vuole l' ADSL, ADSL dovrà essere con tutto quello che questa cosa comporta.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Ma fatela finita !!!
            Sono d'accordo.. ma lo spieghi tu a loro?
          • 0verture scrive:
            Re: Ma fatela finita !!!
            no, non c'è niente da spiegare. Per una volta tanto si legifera con testa e si pongono dei paletti ben precisi, che non appena verranno scavalcati scatterà qualcosa di veramente molto brutto per i responsabili.
          • 0verture scrive:
            Re: Ma fatela finita !!!
            Ehm magari non ho specificato una cosetta: 10Mbit di banda si possono dare anche senza fibra. Esistono wifi e wimax senza contare che si può aumentare la densità delle centrali adsl
          • AranBanjo scrive:
            Re: Ma fatela finita !!!
            La banda è uno degli ultimi problemi.Quello che conta, al di là del taglio di banda, sono i tempi di risposta e l'affidabilità del servizio.
          • 0verture scrive:
            Re: Ma fatela finita !!!
            Se internet fosse ancora quell'accozzaglia di solo html che era una volta, potrei darti ragione ma purtroppo...
          • AranBanjo scrive:
            Re: Ma fatela finita !!!
            Internet NON è il web. Se guardi youtube e navighi solo in facebook, allora ti frega della banda, se invece usi VoIP e altre applicazioni che necessitano di tempi di risposta decenti...
          • 0verture scrive:
            Re: Ma fatela finita !!!
            Però intanto internet è una, l'altra o entrambe le cose per tutti quanti, quindi è compito di chi fornisce il servizio, fornirlo all'altezza della situazione richiesta
          • AranBanjo scrive:
            Re: Ma fatela finita !!!
            E' che facevi l'esempio dell'HTML, per cui ho precisato che internet NON è (solo) web.http://blog.ponchio.it
      • 0verture scrive:
        Re: Ma fatela finita !!!
        Cosa non ti torna del fatto che ho nominato telecom, in quanto ex sip e non un provider qualunque ?
      • 0verture scrive:
        Re: Ma fatela finita !!!
        Cosa non ti torna del fatto che ho nominato telecom, in quanto ex sip e non un provider qualunque ?
      • 0verture scrive:
        Re: Ma fatela finita !!!
        Cosa non ti torna del fatto che ho nominato telecom, in quanto ex sip e non un provider qualunque ?
    • Energy drink scrive:
      Re: Ma fatela finita !!!

      Bisogna stabilire per legge un termine massimo
      entro il quale TUTTA L'ITALIA DEVE RISULTARE
      COPERTA DALLA BANDA
      LARGA.
      Adesso la necessità è la banda larga, la
      telecom la deve dare e basta cazzate !!! Il tuo ragionamento è bacato.Scusa ma se nel tuo paesello di periferia non c'è un cinema e vai a quello che ha il cinema in città a dire che "il cinema è un diritto di tutti" lui viene e ti apre un cinema che resterà vuoto al paesello?Se si vuole coprire la periferia no c'è che tirare fuori la grana.Chissa poi perché deve spettare a Telecom e non a Tiscali, Wind/Infostrada, o magari Vodaphone...Smettiamola di ragionare con il cervello statalista per i diritti e con il cervello liberista quando si tratta di pagar le bollette...
  • CurloCurti scrive:
    Rete fisica da rifare, ha senso?
    Due cose.Prima cosa.La rete fisica di telecom sarebbe da rifare.Non solo perché incapace di portare l'adsl ovunque, ma anche perché anche quando ne è capace, a volte lo è con risultati pessimi.Mio caso: grande città del Nord, centrale abile alla fornitura, l'adsl arriva ma la qualità di cavi e giunzioni varie è così scadente che non riesce a portare neppure un megabit.Seconda cosa.Ha senso pensare di rifare la rete fisica oggi? Non conosco le caratteristiche tecniche di tecnologie dati via radio come wimax ma che sia questa od altre nuove e apposite prenderei in seria ipotesi la possibilità di abbandonare i cavi per passare alle onde radio.
    • guest_enric o scrive:
      Re: Rete fisica da rifare, ha senso?
      E NON FANNO MALE ALLA SALUTE LE ONDE RADIO??- Scritto da: CurloCurti
      Due cose.

      Prima cosa.

      La rete fisica di telecom sarebbe da rifare.
      Non solo perché incapace di portare l'adsl
      ovunque, ma anche perché anche quando ne è
      capace, a volte lo è con risultati
      pessimi.

      Mio caso: grande città del Nord, centrale abile
      alla fornitura, l'adsl arriva ma la qualità di
      cavi e giunzioni varie è così scadente che non
      riesce a portare neppure un
      megabit.

      Seconda cosa.

      Ha senso pensare di rifare la rete fisica oggi?
      Non conosco le caratteristiche tecniche di
      tecnologie dati via radio come wimax ma che sia
      questa od altre nuove e apposite prenderei in
      seria ipotesi la possibilità di abbandonare i
      cavi per passare alle onde
      radio.
      • 0verture scrive:
        Re: Rete fisica da rifare, ha senso?
        Ignoranza sempre rulez...Tutte le onde ad alta frequenza possono fare male SE:- vengono trasmesse ad elevata potenza (si parla come minimo di Watt)- uno ci si abbronza direttamente a scarsissima distanza - queste onde vengono fatte "rimbalzare" come succede in un forno a microondeAdesso dal momento che per le telecomunicazioni almeno una (direi anche due) di queste tre opzioni è sempre contraria le onde radio non possono fare male.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 ottobre 2008 01.58-----------------------------------------------------------
    • jfk scrive:
      Re: Rete fisica da rifare, ha senso?
      - Scritto da: CurloCurti
      questa od altre nuove e apposite prenderei in
      seria ipotesi la possibilità di abbandonare i
      cavi per passare alle onde
      radio.La fibra e' il futuro. Non per nula le dorsali transoceaniche sono in fibra.
    • 0verture scrive:
      Re: Rete fisica da rifare, ha senso?
      Facciano come vogliono. Mettano cavi nuovi, antenne a raffica o utilizzino i piccioni: devono fornire la banda larga seria a tutti e basta !Quando un'azienda statale viene privatizzata DEVE CONTINUARE AD OFFRIRE SERVIZI ALL'ALTEZZA A TUTTIQuesto punto dovrebbe essere marchiato a sangue in ogni operazione di privatizzazione
      • Mario Busana scrive:
        Re: Rete fisica da rifare, ha senso?
        - Scritto da: 0verture
        Quando un'azienda statale viene privatizzata DEVE
        CONTINUARE AD OFFRIRE SERVIZI ALL'ALTEZZA A
        TUTTIHai dimenticato che viviamo in ITAGLIA !!!Quando un'azienda statale viene privatizzata, il privato si arricchisce di tutte le cose "succulente" e lascia oneri e doveri o al cittadino o nel dimenticatoio.
        • Francesco Minniti scrive:
          Re: Rete fisica da rifare, ha senso?
          Overture purtroppo, anche se moralmente tu hai ragione, non esiste nessun obbligo legale per un'azienda privata di rispettare certi impegni. Non so adesso se la Telecom ha sottoscritto un accordo che la obbliga in tal senso, ma se questo contratto non c'è la Telecom può fare ciò che più gli aggrada. Pena (e ovviamente sono cazzi loro) il fallimento. Non e' forse una realtà che la telecom in ogni dove non ha più un riscontro di utenza simile a quello di anni fa ?Io per esempio ho decido di passare ad NGI per la mia connessione. Banda da 4 mega, minimo garantito 320KB/s.Chi l'ha provata dice che ci si trova bene. Addio Telecom.
          • zomg scrive:
            Re: Rete fisica da rifare, ha senso?
            unico caso che da NGI è tornato a mamma telecom sono io LOL.Mio caso:NGI servizio pessimo e ADSL superscadente, dando sempre la colpa a telecom ovvio. Minimo in teoria garantito mai rispettato.Passo ad alice 7 mega e scarico a velocità per me prima impossibili, 600-700 kbyte la sera e circa 350-450 di giorno...porcaccia!
          • 0verture scrive:
            Re: Rete fisica da rifare, ha senso?
            "Non so se la telecom ha firmato..." Qui non esistono "se", qui esiste solo che la telecom s'è presa sul groppone quello che era la SIP.Il dovere della SIP, per i tempi era di offrire un telefono alle famiglie e di coprire con le cabine gli altri posti. Chi necessitava di internet, visti i tempi poteva andare benissimo avanti con l'analogico e l'isdn.Quelli erano gli anni 80, i primi anni 90. Adesso siamo in chiusura del 2008 e le necessità attuali prevedono la presenza della banda larga. Di una connessione internet individuale veloce, non inteso con il solito giochetto dei massimali non garantiti e minimali indegni perfino per un fax (perchè se la centrale regge 1000 utenze allora secondo certi geni che si credono impunibili è d'obbligo caricarne almeno 5000).A suo tempo non è stata prevista una cosa del genere e non è stato fatto firmare niente a telecom ? Poco male, da domani in parlamento, invece di creare dibattiti sulla marca di caviale da mangiare a colazione e sul numero minimo di puttane e chilogrammi di coca che spettano ad ogni "rappresentante del popolo" si fa passare una bella legge con effetto retroattivo dove si fa passare un bel laccio intorno alle OO di telecom (ed eventuali altri maggiori fornitori di telefonia nazionale) e si stringe il cappio !Tot anni di tempo e se non realizzano quanto stabilito, si rinazionalizza tutto !Quanto tempo fa hanno comprato le licenze per il wimax ?Qualcuno ha visto qualcosa ?Hanno cominciato a piazzare le antenne ?O hanno solamente comprato le licenze per tenere fuori eventuali concorrenti ?Anche lì, una bella legge, dove appena comprata la licenza, hanno massimo 12 mesi di tempo per fornire un servizio di qualità su almeno il 50% del territorio in concessione (e l'altro 50% l'anno successivo). Se non rispettano la cosa, perdono il pezzo di carta, gli si sequestra tutto l'ambaradan e che vadano pure falliti !
          • Wolf01 scrive:
            Re: Rete fisica da rifare, ha senso?
            - Scritto da: 0verture
            A suo tempo non è stata prevista una cosa del
            genere e non è stato fatto firmare niente a
            telecom ? Poco male, da domani in parlamento,
            invece di creare dibattiti sulla marca di caviale
            da mangiare a colazione e sul numero minimo di
            puttane e chilogrammi di coca che spettano ad
            ogni "rappresentante del popolo" si fa passare
            una bella legge con effetto retroattivo dove si
            fa passare un bel laccio intorno alle OO di
            telecom (ed eventuali altri maggiori fornitori di
            telefonia nazionale) e si stringe il cappio!Quoto tutto, soprattutto questo :D
            Tot anni di tempo e se non realizzano quanto
            stabilito, si rinazionalizza tutto
            !
            Quanto tempo fa hanno comprato le licenze per il
            wimax
            ?
            Qualcuno ha visto qualcosa ?
            Hanno cominciato a piazzare le antenne ?
            O hanno solamente comprato le licenze per tenere
            fuori eventuali concorrenti
            ?

            Anche lì, una bella legge, dove appena comprata
            la licenza, hanno massimo 12 mesi di tempo per
            fornire un servizio di qualità su almeno il 50%
            del territorio in concessione (e l'altro 50%
            l'anno successivo). Se non rispettano la cosa,
            perdono il pezzo di carta, gli si sequestra tutto
            l'ambaradan e che vadano pure falliti!Non si può far fallire una compagnia nazionale, bisogna fare una cordata poi per non lasciarla ai francesi
          • 0verture scrive:
            Re: Rete fisica da rifare, ha senso?
            Nessuna cordata, se la riprende lo stato senza tanti giri.Chavez ed i suoi metodi non mi stanno particolarmente simpatici ma quando ci vuole, ci vuole
      • Wolf01 scrive:
        Re: Rete fisica da rifare, ha senso?
        Bisognerebbe scriversi in un taccuino nero i nomi di chi ha fatto privatizzare l'azienda, e quindi perseguitarli fino alla morte se poi l'azienda va peggio...Se sono già morti può andar bene profanare la tomba ripetutamente.Se l'hanno privatizzata, normalmente è per farla funzionare meglio no? Ah no, in itaGlia la privatizzano per far arricchire qualcuno, come dice Busana, altrimenti se è statale si distribuisce la ricchezza
        • AranBanjo scrive:
          Re: Rete fisica da rifare, ha senso?
          Si va dal sig. D'Alema e gli si dice di farsi dare indietro i soldi da chi l'ha comprata a suo tempo per poi rivenderla a chi poi l'ha rivenduta al Tronky
      • Energy drink scrive:
        Re: Rete fisica da rifare, ha senso?

        Quando un'azienda statale viene privatizzata DEVE
        CONTINUARE AD OFFRIRE SERVIZI ALL'ALTEZZA A TUTTIIn base a quale principio?E poi Telecom dove li prende i soldi per accontentare tutti di nuovo dallo stato?
Chiudi i commenti