SanDisk registra la TV su memory card

Il colosso mondiale delle memory card ha svelato un videoregistratore digitale che registra direttamente su schede di memoria flash, sfruttando un formato compatibile con la maggior parte dei dispositivi mobili

Berlino – L’ultima evoluzione in chiave digitale del videoregistratore la propone SanDisk con V-Mate, un apparecchio che consente di registrare programmi TV e altre fonti video direttamente su memory card.

Presentato alla fiera tedesca IFA, V-Mate è in grado di registrare il video da fonti come i programmi televisivi via cavo o satellite, lettori DVD, set-top box come Tivo e videoregistratori a cassetta. Il video viene archiviato sulle memory card come file MPEG4 , un formato riproducibile sulla stragrande maggioranza dei dispositivi mobili oggi sul mercato (videofonini, smartphone, PDA, console da gioco, player multimediali portatili ecc.).

Per meglio adattare il video ai singoli dispositivi di riproduzione, V-Mate permette all’utente di cambiare impostazioni come risoluzione (quella massima è di 640 x 480 punti) e tipo di “container” (3GP, ASF, AVI ecc.). In questo modo sarà possibile aprire il file video direttamente su di un cellulare o un player portatile senza la necessità di doverlo convertire.

SanDisk V-Mate “Con la continua diffusione di cellulari e altri dispositivi mobili, gli utenti desiderano poter guardare i propri programmi e video preferiti quando e dove vogliono”, ha affermato Wes Brewer, vice president of consumer product marketing di SanDisk.

V-Mate permette di registrare fino a tre ore e mezza di video in alta qualità per ogni gigabyte di memoria. Le schede di memoria supportate comprendono SD, MMC, SDHC e Memory Stick.

Il piccolo VCR digitale di SanDisk è dotato di un telecomando e un’interfaccia grafica a menù che consente agli utenti il controllo delle impostazioni, la registrazione e l’accesso ai contenuti. Possiede slot multi-programmabili per impostare la programmazione della registrazione inserendo il canale, la data e l’orario di inizio e fine.

L’unità comprende anche un trasmettitore a raggi infrarossi che consente di posizionarsi automaticamente sul decoder TV e selezionare l’esatto canale che è stato programmato per la registrazione. Il V-Mate comprende inoltre una connessione di tipo mini-USB e un cavo per la connessione al PC.

V-Mate sarà disponibile da ottobre 2006 ad un prezzo di 130 dollari . Il prezzo in euro non è ancora stato annunciato, ma con IVA e altri balzelli dovrebbe collocarsi intorno alla stessa cifra.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ma i celeron non sucavano?
    non erano peggio dei pentium i celeron?:-O
    • Anonimo scrive:
      Re: ma i celeron non sucavano?
      - Scritto da:
      non erano peggio dei pentium i celeron?

      :-OEhi! Lo sapevi che la frequenza di un processore non è un metro di paragone?
  • Anonimo scrive:
    Piastra elettrica
    Ma le bistecche le cuoce bene?Ma come si fa a raffreddare questi cosi?Ma soprattutto quanta elettricità consumano? Che ormai il computer è componente essenziale nella nostra vita e sta acceso tutto il giorno incidendo parecchio sulla bolletta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Piastra elettrica
      penso che la riduzione a 65 nm porti a dissipazione minore
      • m00f scrive:
        Re: Piastra elettrica
        questo sarebbe vero solo se il voltaggio a sua volte fosse inferiore. il problema maggiore dei core sviluppati a 65nm è che hanno poca superfice per dissipare il calore prodotto.è vero anche che questa è solo teoria, va testato sul campo quindi aspettiamo una review in rete :)unica cosa di cui sono CERTO: 3.5GHz lo faranno rendere come il vecchio Pentium 200MHz overclockato a 3500MHz :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Piastra elettrica
          - Scritto da: m00f
          unica cosa di cui sono CERTO: 3.5GHz lo faranno
          rendere come il vecchio Pentium 200MHz
          overclockato a 3500MHz
          :Dcon un bus di 533mhz c'è poco da scherzare 8)
        • Anonimo scrive:
          Re: Piastra elettrica
          - Scritto da: m00f
          questo sarebbe vero solo se il voltaggio a sua
          volte fosse inferiore.


          il problema maggiore dei core sviluppati a 65nm è
          che hanno poca superfice per dissipare il calore
          prodotto.

          è vero anche che questa è solo teoria, va testato
          sul campo quindi aspettiamo una review in rete
          :)

          unica cosa di cui sono CERTO: 3.5GHz lo faranno
          rendere come il vecchio Pentium 200MHz
          overclockato a 3500MHz
          :DQuando si parla a vanvera senza sapere di cosa si parla...-------http://uk.theinquirer.net/?article=34149Intel drops Pentium 4 power a lotHuge drops on single and dual coresBy Charlie Demerjian: martedì 05 settembre 2006, 05.17INTEL HAS TAKEN a huge chunk out of the power consumption of its mainstream Pentium 4 CPUs in the twilight of their years. It put out two product notifications, 106404-01 on July 17th describing the 9xx series of PDs, and 106205-00 on August 24 to talk about the 6xx line.Since Intel insists on the impenetrable yet information free naming schemes, I will just ignore it and give you the details.The PDs will change their CPUID from F64 to F65, and the stepping will be known as D-0, up from the old C-1. The only thing that will affect you is it dropped the power from 130W to 95W, a massive change that is too late in the game to make a difference on the high end.Affected parts are the 2.8, 3.0 and 3.4GHz non-VT models, and the 3.4 and 3.6GHz VT ones, along with a cryptic hint of an upcoming 3.2 model. The down side, other than the aforementioned hole at 3.2, is the need for a new BIOS to support them.The single core models will also go on a diet, dropping from 86W TDP to 65W. The stepping follows the dual cores, going from C-1 to D-0, affecting 3.0, 3.4 and 3.6GHz parts, along with the elusive 3.2GHz model. There is no indication of a BIOS change here, but you never know, we might just luck into one later.Whatever the case, Intel is not leaving the older models alone, they are getting updated left and right. Since the CPUs will make up the majority of Intel sales for the next several quarters, this is quite a prudent move. Should you be interested in reading more, the referenced document here from the product change notifications will bore you into seriously contemplating suicide. µ-------
  • Anonimo scrive:
    Ma non erano in via di dismissione?
    Almeno così ho letto in giro: d'altronde questi Celeron non hanno mai brillato come prestazioni; con l'affermarsi dell'architetture Core un bel Core 2 Celeron - single core - sarebbe molto meglio, più prestazioni e meno consumo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma non erano in via di dismissione?
      pregiudizi ci sono generazioni di celeron scarsi e gnerazioni di celeron eccellenti:i primi (che rimpiazzavano i PII) erano ciofache poi gli hanno mmesso mezza cache on board e andavano benone.La generazione che si affiancava ai PIII fino a 1.4 GHz adavano benissimo, poi un paio di generazzioni disastrose con bus castrati a 66 MHz.Ora i D e M sono buoni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma non erano in via di dismissione?
        i celeron fan cacare punto e basta. coi soldi di un celeron ti prendi un bell'athlon che va di più, scalda meno e consuma meno
        • mikeUS scrive:
          Re: Ma non erano in via di dismissione?
          "i celeron non sucavano?""no, fanno cacare"Ma avete 10 anni?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma non erano in via di dismissione?
            - Scritto da: mikeUS
            "i celeron non sucavano?"
            "no, fanno cacare"

            Ma avete 10 anni?ma sai di cosa parli? i celeron son fatti per fregare la gente.
          • mikeUS scrive:
            Re: Ma non erano in via di dismissione?

            ma sai di cosa parli? i celeron son fatti per
            fregare la
            gente.Ho un PESSIMO celeron 600 a prendere polvere su una armadio, con il suo busa 66 Mhz.Non posso esprimermi su quelli piu' nuovi.Tuttavia, mi riferivo al linguaggio."i celeron sucano" "fanno cacare".Illuminati pareri tecnici...mi sembrano 2 ignoranti che discutono davanti al banco del pesce al mercato (con tutto il rispetto per il pesce e i pescatori)...ma forse sono solo io che ho sbagliato paese in cui nascere
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma non erano in via di dismissione?
            IO personalmente uso solo proc. AMD e mi sonosempre trovato moooolto bene. Per le macchine di basso profilo in azienda ho dei sempron 2.8 o 3.0 GHZ e ne sono pienamente soddisfatto
Chiudi i commenti