SAP: gli RFID sono inevitabili

Troppi i vantaggi che derivano ai produttori dall'impiego dei radio-chippetti. Lo sostiene l'azienda che li ha già sperimentati a lungo e che ora li lancia sul mercato delle piattaforme di gestione. Ogni resistenza è inutile


Milano – Le opportunità di migliorare la gestione di magazzino e, più in generale, di ottimizzare l’intero processo produttivo e distributivo sono tali che i chippetti RFID, i chip a radiofrequenza che possono essere integrati in pressoché qualsiasi prodotto, sono destinati ad avere un mercato amplissimo.

A sostenerlo sono gli esperti di SAP , il più grosso player nella produzione di piattaforme di gestione industriale. C’è proprio SAP dietro le sperimentazioni degli RFID ,di cui ha parlato anche Punto Informatico, presso Metro Group in Germania e in collaborazione con il colosso Procter&Gamble.

Nonostante le osservazioni avanzate dai Garanti per la privacy europei , il mercato RFID è così promettente che due colossi come Philips e IBM hanno già annunciato strategie comuni nel settore.

SAP, dal canto suo, sta lanciando proprio ora una soluzione RFID pacchettizzata per la gestione delle catene produttive (supply chain) nata sulla base dei risultati delle lunghe sperimentazioni e delle ricerche che, secondo l’azienda, sono in grado di “rivoluzionare letteralmente le attività SCM (Supply Chain Management) nei settori retail e prodotti consumer”.

Paroloni, certo, ma secondo SAP integrando le funzionalità ERP e SCM con le applicazioni RFID cambia tutto in fase di confezionamento, disimballaggio, spedizione, ricevimento e monitoraggio delle merci attraverso l’intera supply chain.

La soluzione RFID di SAP è basata su Java ed integra: la “SAP Auto-ID Infrastructure”; SAP EM (SAP Event Management), un componente di mySAP SCM (mySAP Supply Chain Management); e SAP EP (SAP Enterprise Portal), un componente di SAP NetWeaver, la piattaforma applicativa e d’integrazione. Disponibile attualmente in versione pilota per un numero ristretto di clienti, la soluzione pacchettizzata SAP RFID verrà rilasciata sul mercato verso la metà del 2004.

Da una parte, quindi, un vendor del calibro di SAP punta ad integrare la piattaforma RFID nelle infrastrutture esistenti e dall’altro, più ovviamente, consente di personalizzare l’impiego della tecnologia a tutti i livelli della supply chain.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    spunti
    Sono colui che ha scritto spero che affondi, non sono registrato ma non ho ammazzato nessuno.Sono contento che ha preso spunto un dibattito non troppo acceso,rispondo all'utente che parla del virus che agisce su rpc e l'istruzione del servizio fa riavviare il pc dopo un tot disecondi.Il problema non e' del servizio che non va e neanche del virus.Il problema e' che non si puo' distribuire un s.o. che va ad utenti che pensano che un bit e' un piccolo bot, e che se fallisce riavvia il pc.Chi fa il virus non deve preoccuparsi di andare a modificare qualcosa,semplicemente blocca rpc e il gioco e' fatto.Allora, non spendere solo per le buste che volano a 3 d o per i tamburelli che suonano al ritmo delle testine dell' hard disk ma spendi per evitare le cagate che fanno diventare matti i sitemisti.Perche' testi le password di condivisione in w9x se funzionano e poi non testi che con una password a una sola lettera ai accesso al sistema?Perche' oggi il server w2000 che non trova una stampante in rete fa comparire al client w2000 out of memory?Se dopo un avviso del genere non pensi che stai lavorando con windows vai sicuramente a vedere cosa nel client satura memoria e invece poi ti accorgi che e' una stampante di rete.Perche' quando installo le stampanti soprattutto plotter e grandi formati su un server linux(credetemi e' sempre cosi')che le mostra in rete come condivise windows,un grande numero di problemi di rete e sovraccarichi sparisce?Chi sa queste cose si sente preso per il gnao e non se le dimentica facilmente.E poi deve finire il fatto che si debbano reinstallare le cose, reinstalli il servizio o il programma ,non il s.o.Grazie a tutti ciao
    • Anlan scrive:
      Re: spunti
      Dunque... il fatto che il pc vada in mano a gente "poco" pratica è un dato di fatto. Ed è un problema per l'utenza di entrambi gli schieramenti: per quelli win perchè il rischio di fare sciocchezze è altissimo, per quelli lin perchè senza un supporto specializzato non si muovono proprio. Come al solito l'ottimo sta nel mezzo. Sarebbe bello poter avere un lin + win-like (in termini di facilità d'uso) e/o un win + lin-like (in termini di trasparenza e sicurezza).Attualmente queste peculiarità si traducono sulle posizioni di mercato dei due contendenti: se da un lato win fa man bassa del mercato desktop (dove il livello medio dell'utenza è bassino e dove pur con 8 reboot il Sig. rossi è contento di vedere il suo facciotto rubicondo con la sua webcam P&P) dall'altro lin ha dalla sua una crescente prevalenza nel mercato server dove (si spera) chi è demandato ad una implementazione / manutenzione seria in genere sa quello che fa (o dovrebbe saperlo).Molte sono comunque le caratteristiche che dividono i due schieramenti: virus a parte ho personalmente sperimentato (ad esempio) come l'implementazione dell'autenticazione SMTP su un server sendmail (su linux) non sia proprio una cosa da neofiti (provare per credere leggendo qui http://www.sendmail.org/~ca/email/auth.html) mentre al contrario la cosa è un giochetto su SMTP Microsoft.Adesso non urlate tutti insieme dandomi del deficiente: non serve a niente. Conosco le lacune del servizio SMTP di MS sufficientemente bene per ammettere che non sia il massimo specialmente se abbinato a quel "bisonte" di Exchange (che per dovere di onestà non è nato per fare quello che fa ad esempio postfix) e che molte aziende comprano "buttando" letteralmente i soldi.Però fa' il suo mestiere se ci si mette le mani in modo oculato.Fare le cose alla c..o è un danno per tutti.
      • zanac scrive:
        Re: spunti
        - Scritto da: Anlan
        specializzato non si muovono proprio.
        Come al solito l'ottimo sta nel mezzo.
        Sarebbe bello poter avere un lin + win-like
        (in termini di facilità d'uso) e/o un
        win + lin-like (in termini di trasparenza e
        sicurezza).Quello che cerchi esiste, si chiama Mac OSX.La verità è che tutti sono hanno winzozz piratozzo e non vogliono scucire una lira! No, non sto trollando, TUTTI (tutti, all, todos, tous le mond) i miei amici hanno windows copiato... non ne conosco uno che sia in regola! E quando si lamentano di windows io gli dico "ma perché non usi Linux"? La risposta è sempre "troppo difficile"... allora io gli dico "ma perché non ti compri un apple con mac osx"? E la risposta è "perché non mi vanno i giochi e non ho i programmi piratozzi".E' brutto dirlo, ma è la pura verità! :(
        • Anlan scrive:
          Re: spunti
          Be' Zanac....non condivido il tuo punto di vista ... comunque dai la conferma che in win i tuoi amici trovano qualcosa che gli altri ancora non hanno : facilità d'uso, parco software.Non mi sembra una considerazione secondaria. Sul fatto che non pagano e piratano ... bè fatti loro.Per quanto riguarda Mac... se davvero è la soluzione a tutti i mali... come mai ne vedo in giro sempre meno ? Non voglio essere polemico ma tra tutti i clienti che ho (o meglio che seguo per conto della azienda per cui lavoro) l'ultimo che aveva i Mac (in un ufficio amministrativo) li ha dismessi a novembre. Motivazione : i centri di assistenza sono un disastro (mesi per una riparazione) e non c'è parco applicativo. Questo è quello che mi hanno detto.==================================Modificato dall'autore il 04/02/2004 9.52.11==================================Modificato dall'autore il 04/02/2004 9.56.17
      • Anonimo scrive:
        Re: spunti
        Sono d'accordo con te per la maggior parte del discorso.Sendmail e' effettivamente molto pesante e complesso(non complicato come dicono alcuni su Linux), io, per le mie installazioni ho usato qmail e per ora mi trovo molto ma molto bene,dico per ora poi vedremo.Sul servizio rpc non ho specificato(scusatemi) di dire che che non si puo' vendere un prodotto dove dei servizi,se vanno in crash, sia settato di default il riavvio del computer quando potresti anche settare di riavviare il servizio.Se lo ha fatto perche' cosi' e' sicuro che xp riparte pulito(cosa che in nei vari MS non si ripulisce mai da solo dopo swap)allora prima di dare in mano alla massaia uno Unix quasi like(servizi,terminale,nslookup(vedrai che fra un po sostituisce nslookup con dig))dagli una cosa piu' semplice.Il tentativo lo sta' facendo con xbox, se prende piede il computer va in azienda,e a casa son tutti contenti.Pero' a questo punto non puoi innovare dicendo dopo anni contro i dinosauri che mi mandi a casa una finestra grafica su xbox per fare acquisti o office a pagamento che gira sul tuo server.Innovazione sarebbe ad esempio che tu dici a una macchina di accendere le luci del cortile quando viene sera con istruzioni semplici e non dovergli andare a dire prima che sera e' quando non c'e' il sole, non quando va via la luce.Sei ancora al linguaggio macchina.La macchina dovrebbe capire da sola delle cose che ha autoappreso come un bambino, questa sarebbe innovazione, non c'e ' piu' terminale, mouse,video,tastiera.Deve fare qualcosa in piu', almeno per me,dato che guadagna una cifra,perche' son buoni tutti a scrivere come caratteristiche sulle scatole dei prodotticose ovvie che aumentano il numero di peculiarita' del prodotto come valore aggiunto.Ma si sta' prendendo per il culo(scusa :-)) ) una enorme massa di persone.Ciao
  • FDG scrive:
    Re: Non vorrei smorzare gli entusiasmi...
    - Scritto da: Anonimo
    ...la maggior parte delle proprie
    applicazioni intranet le hanno già
    portate su web.
    ...
    In situazioni più legate alla
    realtà di mercato ci si scontra con
    applicazioni da portare...Vero. Ed è per questo che Microsoft ha cercato di far diventare proprietaria la piattaforma di sviluppo web. Ne aveva intuito il potenziale ed il pericolo.Per il resto, gli utenti si fustigano, gli sviluppatori si cambiano e le applicazioni si aggiornano in men che non si dica ;)Comunque, per citare un proverbio delle mie parti: comu rissi u vermi a nuci, ramm'u tempu ca ti spurtusu (come disse il verme alla noce, dammi il tempo che ti buco).
  • Anonimo scrive:
    spero affondi
    Ne ho viste di tutti i colori, netscape era a pagamento perche' doveva viverci,fatta fuori con explorer gratis,Sun ringraziando il Supremo si e' mossa in tempo e si e' evitato che java per il 99 % degli utenti fosse stato inventato dal nostro amico, di cose simili ce ne sono una valanga, la maggior parte pensa che internet sia stata inventata sempre dal tipo, ringrazio che il tcp/ip sia ancora vivo e non abbia vinto netbeui (concedetemi la battuta) e che si usi / e non insieme agli acrrocchi himem, lba, virtual pci 64/2 compatibile 32 bit per slot isa, puo'essere usato anche in sbus as is, non garantiamo.Dico questo: se un giorno verra' che fa il botto sara' uno dei giorni piu' belli della mia vita. ritiro qualche soldo che ho e do' una festa sul fiume po fino all'alba.E ora ........ via alle risposte........Ridiamoci un po' su..... come mai se fallisce rpc in xp di default viene riavviato il computer...... ma e' pazzo?
    • lunix scrive:
      Re: spero affondi

      .... come mai se fallisce rpc in xp di
      default viene riavviato il computer...... ma
      e' pazzo?:@Ho dovuto reinstallare 3 volte XP sul mio portatile del lavoro (non posso installarci Linux... :'( ) a causa di questo disgraziatissimo servizio RPC che fallisce una volta su due... Non c'è stato modo di trovare una soluzione decente a questo problema indecente...Per fortuna che esiste Knoppix, cosi' uso il pinguino senza installarlo sulla macchina (buona pace alla mia società...)
      • Anlan scrive:
        Re: spero affondi
        Scusa lunix se te lo dico ma sei veramente un po' sfigato con Win. ;)Mai successo di reinstallare XP o 2k causa problemi RPC. Se falla il servizio (a meno che il tuo pc non offra servizi server - cosa di cui dubito molto) non è necessario alcun intervento e la macchina continua lavorare. Io addirittura l'ho disabilitato ed il pc viaggia lo stesso. Poi a differenza di quanto dice l'autore del post più sopra basta modificare l'elenco azioni di ripristino per evitare il riavvio.Cerchiamo di non denigrare solo per il gusto di farlo. Sarà pur vero che ci sono milioni di cose migliorabili in Win, ma un po' di cognizione di causa non guasta.
        • lunix scrive:
          Re: spero affondi
          - Scritto da: Anlan
          Scusa lunix se te lo dico ma sei veramente
          un po' sfigato con Win. ;)
          Hai perfettamente ragione... purtroppo io e Win non abbiamo una bella storia insieme... e pensare che sono un sistemista certificato MS, quindi (almeno in teoria... :$) dovrei sapere cosa fare...niente, sin da Win95 ho avuto dei problemi, di ogni sorta e genere, con un aiuto da parte di MS che si avvicina allo zero...Un giorno ho provato Linux per disperazione... da quel giorno è davvero cambiato tutto... anche lavoro, oggi sono un Unix admin...
          Cerchiamo di non denigrare solo per il gusto
          di farlo. Sarà pur vero che ci sono
          milioni di cose migliorabili in Win, ma un
          po' di cognizione di causa non guasta.Ti assicuro che non mi diverto affatto a reinstallare la macchina... e non mi diletto nell'arte del denigrare, racconto solo le mie esperienze... magari a qualcuno possono pure servire... magari no...ciao==================================Modificato dall'autore il 03/02/2004 15.42.16
          • Anonimo scrive:
            Re: spero affondi
            RPC che fallisce? e magari compare una fnestrella che dice che il pc verrà riavviato in 30 secondi?scusa ma se è così è un virus...blaster? o klez boh non mi ricordo.....o forse non ho capito nulla io ciao:)
          • Anonimo scrive:
            Re: spero affondi
            In effetti sono stato un po 'duro, forse per buttare un po' di benzina sul fuoco anche se comunque rimane il mio disappunto per i sistemi operativi Xp o 2000 (gli altri precedenti sono programmi) che anche se sono i sistemi piu' affidabili in commercio(si dimentica di dire in ambito windows),non sono ancora a posto, sono ancora un po' lenti e difettosi in rete, se usi applicazioni uguali compilate in win e in unix e che vanno in rete te ne accorgi, siamo da 2 a 3 volte piu' rapidi.Il problema e' che inventa unix, documents and setting e' home,il multiusers tanto denigrato e' arrivato anche li',cosa ha' inventato o innovato?La stessa email di outlook la scrivo a riga di comando,e' vecchia di migliaia di anni.La cosa che mi fa' incazzare in questo momento e' che sono da un cliente che deve uscire da terminal server perche' non ha il desktop disponibile che serve per altri programmi locali e se si pianta la macchina, subiscono qualcosa anche gli altri.Sara' configurato male, non lo gestisco io, pero' dico che le applicazioni che uso con linux e lavoro poi coi palmari o coi terminal win o coi telefonini fra poco, tu puoi spegnere il client di colpo e se ti colleghi con un altro vai avanti a fare il lavoro che stavi facendo poco prima e lo stesso fanno le filiali via modem a 56 k.Finito li'!.Mi scuso se ho offeso qualcuno nel mio post di prima, sono stato messo negli ot,non pensavo di aver scritto qualcosa che avesse il peso delle armi di distruzione di massa che giustificano un'invasione.Ciao a tutti
          • Anonimo scrive:
            Re: spero affondi
            Non uso win* in nessuna salsa, che in effetti non ho. Solo sistemi UNIX.Però debbo ricordarti che le possibilità in più che ti offre un sistema UNIX a cui accenni (tralasciando i difetti anche strutturali di win) sono dovuti al fatto che questi ultimi non utilizzano una GUI, ma un server Grafico.
          • Anlan scrive:
            Re: spero affondi
            Non voglio fare polemica ... solo capire.Perchè dovrebbero esserci possibilità in più ? Posso capire che separare l'OS dalla interfaccia possa dare benefici strutturali ma non vedo le "possibilità in più"
          • lunix scrive:
            Re: spero affondi
            - Scritto da: Anlan
            Non voglio fare polemica ... solo capire.
            Perchè dovrebbero esserci
            possibilità in più ? Posso
            capire che separare l'OS dalla interfaccia
            possa dare benefici strutturali ma non vedo
            le "possibilità in più"puoi permetterti di non avere l'interfaccia grafica, con tutte le complicazioni di sicurezza che puoi quindi evitarti...ma le possibilità... bah, non le vedo neppure io... a parte forse la possibilità di sceglierti la tua interfaccia grafica...
          • Anonimo scrive:
            Re: spero affondi
            - Scritto da: Anlan
            Non voglio fare polemica ... solo capire.
            Perchè dovrebbero esserci
            possibilità in più ? Posso
            capire che separare l'OS dalla interfaccia
            possa dare benefici strutturali ma non vedo
            le "possibilità in più"ma usare un server grafico (X) non permette di sfruttarlo da diversi clients ? voglio dire : installo unix con X su un server, e poi uso l'architettura client-server per far girare lo stesso X su più clients...
    • Anonimo scrive:
      Re: spero affondi
      - Scritto da: Anonimo
      Ne ho viste di tutti i colori, netscape era
      a pagamento perche' doveva viverci,fatta
      fuori con explorer gratis,Sun ringraziando
      il Supremo si e' mossa in tempo e si e'
      evitato che java per il 99 % degli utenti
      fosse stato inventato dal nostro amico, di
      cose simili ce ne sono una valanga, la
      maggior parte pensa che internet sia stata
      inventata sempre dal tipo, ringrazio che il
      tcp/ip sia ancora vivo e non abbia vinto
      netbeui (concedetemi la battuta) e che si
      usi / e non insieme agli acrrocchi himem,
      lba, virtual pci 64/2 compatibile 32 bit per
      slot isa, puo'essere usato anche in sbus as
      is, non garantiamo.
      Dico questo: se un giorno verra' che fa il
      botto sara' uno dei giorni piu' belli della
      mia vita. ritiro qualche soldo che ho e do'
      una festa sul fiume po fino all'alba.
      E ora ........ via alle risposte........
      Ridiamoci un po' su.
      .... come mai se fallisce rpc in xp di
      default viene riavviato il computer...... ma
      e' pazzo?E da un pezzo che sto seduto sulla riva del fiuma ad aspettare che passi il suo cadavere.Il giorno si avvicina, ho prepaparato la grigliata.
  • Anonimo scrive:
    Saranno i soliti quattro nerd brufolosi
  • Anonimo scrive:
    Re: Environment variables...
    - Scritto da: lunix
    Ciao a tutti,
    [...](troll)(troll)(troll)(troll)(troll)
    • lunix scrive:
      Re: Environment variables...
      Complimenti,il tuo commento dimostra un'elevatissima competenza tecnica...bah...- Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: lunix

      Ciao a tutti,


      [...]

      (troll)(troll)(troll)(troll)(troll)
  • Anlan scrive:
    Re: Environment variables...
    Be se usi già una classe C non dovresti avere problemi di sorta ad usare la classe Shell di Wscript. Quello che ti ha mandato MS è (mi sembra) relativo all'utilizzo della istruzione SET in una command shell.
  • Anonimo scrive:
    Re: Environment variables...
    Studia ... che è meglio !
  • Anonimo scrive:
    Re: Environment variables...
    - Scritto da: Anlan
    Potresti postare quello che ti hanno detto
    di fare ? Io non mai avuto difficoltà
    a lavorare con le Env vars (forse ho avuto
    solo c..o ?).l'amico non sa neanche che esiste WSH.....
    • Anlan scrive:
      Re: Environment variables...
      - Scritto da: Anonimo
      l'amico non sa neanche che esiste WSH.....Già.... si fa presto a dire fa schifo fa schifo senza sapere di cosa si parla.Comunque la cosa grave (e qui concordo) è che non siano stati in grado quelli di Msft di indirizzarlo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Environment variables...
        - Scritto da: Anlan

        - Scritto da: Anonimo

        l'amico non sa neanche che esiste
        WSH.....

        Già.... si fa presto a dire fa schifo
        fa schifo senza sapere di cosa si parla.

        Comunque la cosa grave (e qui concordo)
        è che non siano stati in grado quelli
        di Msft di indirizzarlo.d'altronde su WSH non credo ci sia la stessa mole di informazioni che c'è sulla shell UNIX... a meno di guardare su MSDN, ma quello è un altro paio di maniche; gli HOWTO invece ci sono sempre!
  • Elendil scrive:
    Re: Non vorrei smorzare gli entusiasmi..
    - Scritto da: Anonimo
    ...relativamente a Linux sul desktop, ma il
    fatto che Oracle (come anche Sun o IBM)
    portino il loro client sul pinguino non lo
    vedo come lo scacco a Windows.No, non è lo scacco, ma sono d'esempio. Nella mia azienda stiamo ripiazzando i PC Windows obsoleti di un grosso gruppo industriale italiano (60 sedi in tutta italia, centianaia di postazioni) con terminali Praim che si collegano a terminal server Linux, con desktop puramente Linux (KDE) ma skinnato Windows Like e applicazioni totalmente Linux (tranne qualche eccezione che facciamo girare con Wine: vedi Lotus Notes 5). I dipendenti volenti o nolenti si adattano, ma solitamente sono entusiasti appena si accorgono che non esiste più il problema dei virus o che i problemi hardware quotidiani si dissolvono (è molto più semplice gestire cluster di terminal server piuttosto che centinaia di client con hard disk...). Questa è la vera rivoluzione Linux e sta sfondando paurosamente nelle grosse aziende (i risparmi sulle licenze e sulla gestione dell'hardware sono *enormi*, basti pensare che con un banale server con hardware di qualità e un P4 si possono servire da 5 a 20 postazioni con ottime prestazioni) come nelle piccole (ad esempio stiamo installando questo sistema in una catena di negozi, dove spariscono le casse in favore di terminali desktop Linux...). Linux c'è e mi sa che molte persone non si accorgeranno nemmeno di utilizzarlo...Per approfondimenti sul terminal server Linux vi invito a visitare http://www.ltsp.org
    • Anonimo scrive:
      Re: Non vorrei smorzare gli entusiasmi..
      io vivo in un altro mondo allora visto che sono un tecnico pc e sto passaggio verso linux non lo mica notato basti pensare che x un gruppo bancario abbiamo installato solo sto anno qualcosa come + di 4000 pc tutti con windows e una quarantina di server sempre win. Cmq linux non è tutto sto risparmio ... certo non ti costa nulla in software ma x quanto rigurda l'aasistenza costa una esagerazione
      • Anonimo scrive:
        Re: Non vorrei smorzare gli entusiasmi..
        - Scritto da: Anonimo
        Cmq linux non è tutto sto risparmio
        ... certo non ti costa nulla in software ma
        x quanto rigurda l'aasistenza costa una
        esagerazioneE in windows l'assistenza è gratis, vero???
        • Anonimo scrive:
          Re: Non vorrei smorzare gli entusiasmi..
          Non ti scaldare fratello. fai solo passare un po' di tempo poi se ne accorgeranno da soli. Tra l'altro i dati che ci sono oggi non hanno bisogno di molti commenti.Una banca che si affida a prodotti microsoft per salvaguardare dati così delicati sarà sicuramente rassicurante...
        • Anonimo scrive:
          Re: Non vorrei smorzare gli entusiasmi..
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Cmq linux non è tutto sto
          risparmio

          ... certo non ti costa nulla in
          software ma

          x quanto rigurda l'aasistenza costa una

          esagerazione

          E in windows l'assistenza è gratis,
          vero??? costa sicuramente molto meno di quella di linux e questo non puoi negarlo
          • Anonimo scrive:
            Re: Non vorrei smorzare gli entusiasmi..
            - Scritto da: Anonimo

            E in windows l'assistenza è
            gratis,

            vero???
            costa sicuramente molto meno di quella di
            linux e questo non puoi negarloE perché dovrebbe costare di meno?? Le ore perse in questi giorni a disinfestare i pc dei clienti da MyDoom credi siano aggratis??
          • Anonimo scrive:
            Re: Non vorrei smorzare gli entusiasmi..
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            E in windows l'assistenza è

            gratis,


            vero???

            costa sicuramente molto meno di quella
            di

            linux e questo non puoi negarlo

            E perché dovrebbe costare di meno??
            Le ore perse in questi giorni a disinfestare
            i pc dei clienti da MyDoom credi siano
            aggratis??x il semplice motivi che gli esperti di linux so pochi e si fanno pagare uno sproposito e non dire di nonon credere che linux sia tutto gratis anzi ti dò ancora 5 anni e vedrai che magicamente andrà a pagamento e costerà una cifrata di licenza, non so il xchè ma sento che andrà a finire cosìil mio è solo un presentimento non una provocazione
          • Anonimo scrive:
            Re: Non vorrei smorzare gli entusiasmi..
            - Scritto da: Anonimo
            x il semplice motivi che gli esperti di
            linux so pochi e si fanno pagare uno
            sproposito e non dire di no

            non credere che linux sia tutto gratis anzi
            ti dò ancora 5 anni e vedrai che
            magicamente andrà a pagamento e
            costerà una cifrata di licenza, non
            so il xchè ma sento che andrà
            a finire così

            il mio è solo un presentimento non
            una provocazionePiù che altro mi sembra la speranza di qualcuno che non ha voglia di rimettersi a studiare per non perdere il posto...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non vorrei smorzare gli entusiasmi..

            Più che altro mi sembra la speranza
            di qualcuno che non ha voglia di rimettersi
            a studiare per non perdere il posto...Su questo non c'è pericolo l'azienda è mia :p al max sono i dipendenti a rischiare ghghghgh :) ;p
          • Anonimo scrive:
            Re: Non vorrei smorzare gli entusiasmi..

            Su questo non c'è pericolo l'azienda
            è mia :p al max sono i dipendenti a
            rischiare ghghghgh :) ;pQuando nono avrai piu' clienti...... Ti licenzierai da solo! ghghghgh :) ;p
          • lele2 scrive:
            Re: Non vorrei smorzare gli entusiasmi..

            non credere che linux sia tutto gratis anzi
            ti dò ancora 5 anni e vedrai che
            magicamente andrà a pagamento e
            costerà una cifrata di licenza, non
            so il xchè ma sento che andrà
            a finire così

            il mio è solo un presentimento non
            una provocazionepuo' darsima la GPL rimarra'
          • FDG scrive:
            Re: Non vorrei smorzare gli entusiasmi..
            - Scritto da: Anonimo
            costa sicuramente molto meno di quella di
            linux e questo non puoi negarloCerto, ogni singolo intervento costa meno e la preparazione necessaria per il personale non è così elevata. Al limite riformatti tutto.Solo che dovresti contare il numero di questi interventi e alla fine fare il totale, senza considerare i costi indiretti derivati dai malfunzionamenti.
  • Anonimo scrive:
    Ottimo...!
    Che migri tutto su Linux, che si adotti Linux, così i virussiani ce la finiranno di rompere i maruns a windows. (con pochi utenti win non avranno più nessun divertimento ad infettare).
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo...!
      - Scritto da: Anonimo
      Che migri tutto su Linux, che si adotti
      Linux, così i virussiani ce la
      finiranno di rompere i maruns a windows.
      (con pochi utenti win non avranno più
      nessun divertimento ad infettare).vero inizieranno a infettare linux però
  • Anlan scrive:
    Re: Non vorrei smorzare gli entusiasmi...
    Sono d'accordo. La realta interna ORACLE non è il campione dell'utenza media. Purtroppo i numeri, in ambito desktop, sono ancora MOSTRUOSAMENTE a favore di Microsoft.Senza alcuna pretesa di "esattezza" statistica riporto i dati statistici relativi ad un sito in hosting presso nostri server: fa circa 15k page views al giorno (non moltissimo d'accordo) però è sintomatica ancora l'altissima percentuale di W98 (il che significa che le abitudini sono dure morire). Per ulteriore informazione e per par condicio segnalo che il server è un Sun Cobalt Linux e le statistiche sono state ottenute con Awstats.Windows XP 45.2 % Windows NT 1.9 % Windows Me 8 % Windows 98 22.2 % Windows 95 0.6 % Windows 2003 0.1 % Windows 2000 18.4 % Windows 3.xx 0.1 % Totale Windows 97%Mac OS X 0 % Mac OS 0.3 % Sconosciuto 2.3 % Linux 0.2 % Sun Solaris 0 % OS/2 0 % HP Unix 0 % NetBSD 0 %
  • Anonimo scrive:
    se tutte?
    Gira su tutte le distribuzioni o forse è meglio titolare la notizia"Oracle porta tutto su RedHat Linux?"
  • Anonimo scrive:
    Nuove possibilità
    Questa notizia è molto importante e rende merito ad una piattaforma software che negli anni ha non solo supportato con alla grande le aziende nel loro business ma anche ha dato una possibilità alle nuove generazioni.Linux, ma più in generale l'open source, ha insegnato e accompagnato i giovani verso la programmazione, grazie sia alla disponibilità di codice, snippets, scripts sia alla bontà della comunità.Non sono un grande utilizzatore di Linux, ma posso dire che questo sia già un grandissimo traguardo.salutimax
    • Anonimo scrive:
      Re: Nuove possibilità
      Aggiungerei che ormai grazie al supporto di colossi come IBM e Oracle lavorare nel mondo Linux in Italia diventerà sempre più facile e, digiamogelo, soddisfacente- Scritto da: Anonimo
      Questa notizia è molto importante e
      rende merito ad una piattaforma software che
      negli anni ha non solo supportato con alla
      grande le aziende nel loro business ma anche
      ha dato una possibilità alle nuove
      generazioni.

      Linux, ma più in generale l'open
      source, ha insegnato e accompagnato i
      giovani verso la programmazione, grazie sia
      alla disponibilità di codice,
      snippets, scripts sia alla bontà
      della comunità.

      Non sono un grande utilizzatore di Linux, ma
      posso dire che questo sia già un
      grandissimo traguardo.

      saluti
      max
  • TADsince1995 scrive:
    L'avanzata è inarrestabile!
    Ormai si è innescato un processo che porterà Linux dappertutto... Aveva ragione Torvalds nel suo "Just For Fun" (in Italia: rivoluzionario per caso). Diceva che Linux è come un blob, si infila dovunque, lentamente, ma arriva dovunque!E poi oggi ho avuto una meravigliosa esperienza: la mia ragazza ha comprato un portatile con un modem interno della Smart Link. Già prevedevo lacrime e sangue per farlo funzionare e invece... Mi reco sul sito della casa e ci trovo i driver per linux!!!La rivoluzione è iniziata!!!Addio Bill.TAD Che forse è riuscito a "iniziare" la sua ragazza al pinguino, dopo enormi peripezie! E come lei tanti amici!
    • Anonimo scrive:
      Re: L'avanzata è inarrestabile!
      Non sei l'unico... La mia ragazza e sua sorella minore (10 anni ) lavorano e giocano con Linux da 1 anno circa...Anche mio padre nonstante abbia i suoi 60 anni, utilizza linux ogni giorno... Insomma : (linux)CiaoJan
      • Anonimo scrive:
        Re: L'avanzata è inarrestabile!
        mio fratello più piccolo, che ha 14 anni, si è installato linux (in accoppiata con windows 98 però, ma solo per i giochi) e quando usa kde gli piace più di windows, ma non ce l'ha assolutamente con windows.
        • MemoRemigi scrive:
          Re: L'avanzata è inarrestabile!
          Mia nonna che ha 135 anni usa linux ormai da 60 anni ed è contentissima !!! :)
          • Anlan scrive:
            Re: L'avanzata è inarrestabile!
            Mio cugggino mi ha detto che una volta è morto e ha visto che nell'aldilà usano Linux .... che è ancora al 2% del mercato.:D
          • MemoRemigi scrive:
            Re: L'avanzata è inarrestabile!
            - Scritto da: Anlan
            Mio cugggino mi ha detto che una volta
            è morto e ha visto che
            nell'aldilà usano Linux .... che
            è ancora al 2% del mercato.

            :DDipende da dove nell'aldilà però !All'inferno sicuramente usano uindos icspì, una penitenza peggiore non la posso immaginare :DIn paradiso invece di sicuro usano Linux Gentoo oppure MacOS 10.3 :)Hanno anche la possibilità di scelta.Beh a dire il vero anche all'inferno possono scegliere, hanno a disposizione tutte le versioni di uindos, DOS compreso.C'è addiritutra una leggenda che narra di poveri diavoli costretti a usare ms-dos 3.2 per avere un sistema decentemente stabile :D
    • MemoRemigi scrive:
      Re: L'avanzata è inarrestabile!
      - Scritto da: TADsince1995
      E poi oggi ho avuto una meravigliosa
      esperienza: la mia ragazza ha comprato un
      portatile con un modem interno della Smart
      Link. Già prevedevo lacrime e sangue
      per farlo funzionare e invece... Mi reco sul
      sito della casa e ci trovo i driver per
      linux!!!Non ci posso credere !

      La rivoluzione è iniziata!!!Che dire, c'hai ragionissima !
    • Anonimo scrive:
      Re: L'avanzata è inarrestabile!
      - Scritto da: TADsince1995

      Ormai si è innescato un processo che
      porterà Linux dappertutto... Aveva
      ragione Torvalds nel suo "Just For Fun" (in
      Italia: rivoluzionario per caso). Diceva che
      Linux è come un blob, si infila
      dovunque, lentamente, ma arriva dovunque!

      E poi oggi ho avuto una meravigliosa
      esperienza: la mia ragazza ha comprato un
      portatile con un modem interno della Smart
      Link. Già prevedevo lacrime e sangue
      per farlo funzionare e invece... Mi reco sul
      sito della casa e ci trovo i driver per
      linux!!!

      La rivoluzione è iniziata!!!

      Addio Bill.

      TAD

      Che forse è riuscito a "iniziare"
      la sua ragazza al pinguino, dopo enormi
      peripezie! E come lei tanti amici!ma vai in cantina trollinaro che non sei altro!
  • sathia scrive:
    cosa c'entra microsoft?
    beh, non crederò mai che abbiano migrato tutto su linux da micorosoft,presumo che prima ci fossero delle sun.ma magari sbaglio.
    • Anonimo scrive:
      Re: cosa c'entra microsoft?
      Ho amici che lavorano all'IT interno della Oracle e posso penso che il riferimento a Microsoft dell'articolo venga dal fatto che gia' da mesi ci sono delle direttive interne di far sparire qualsiasi cosa targata Microsoft dall'interno dell'azienda. Anche tutti i dipendenti sono vivamente caldeggiati ad aggiornare il loro bravo portatile installando l'immagine con Linux
      • Sandro kensan scrive:
        Re: cosa c'entra microsoft?
        - Scritto da: Anonimo
        ...Anche
        tutti i dipendenti sono vivamente
        caldeggiati ad aggiornare il loro bravo
        portatile installando l'immagine con LinuxSpero che tutte le aziende che si rivolgeranno ad Oracle siano caldamente invitate ad abbandonare Windows.La signorina Oracle dovrebbe portare una bella dote allo sposo Pinguino...
  • MemoRemigi scrive:
    Tempi duri per micro$oft !
    Oracle ha ragione, sono stato costretto a installare uindos ad un amico su un portatile con un chipset bislacco.Su tale portatile linux non girava bene, aveva problemi col dma e il chipset grafico, tutto per la mancanza di specifiche NON fornite dai produttori.Beh, che vi devo dire, nonostante non girasse bene Linux era nettamente più responsivo di uindos, sulla stessa macchina.Il mio amico mi ha chiamato ieri, mi ha chiesto se gli posso zappare via uindos e rimettergli Linux.Secondo lui il laptop al momento non è utilizzabile per usi professionali.tempi duri per micro$oft...
    • Anonimo scrive:
      Re: Tempi duri per micro$oft !
      era un chip set della SiS per caso ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Tempi duri per micro$oft !
      Strano a me è successo esattamente l'opposto... su un portatile, Acer, guarda ti dico anche la marca, Linux pur installandosi ha reso la macchina una ciofeca con problemi nella risoluzione video e altre piccole grane... WXP va alla grande. Morale: non è con testimonianze di parte che si porta acqua alla propria causa... Oracle ha fatto bene vediamo cosa succede in futuro e piantiamola con le balle da 4 soldi....
      • zanac scrive:
        Re: Tempi duri per micro$oft !
        Che acer è? Io mi sono trovato molto bene con il tm800 Acer...Ho già postato la mia esperienza con Linux su questo post:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=496558Se hai un modello simile dacci una letta, troverai alcune dritte che ho dato :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Tempi duri per micro$oft !
          bah.... il mio aspire 1300xv va alla grande sia con mandrake che adesso con gentoo! Mentre xp se non installo la versione data col portatile neanche mi parte l'installazione.....boh!
          • Anonimo scrive:
            Re: Tempi duri per micro$oft !
            http://www.linux-on-laptops.com/trovate guide all'installazione di Linux su centinaia di modelli di portatili, di diverse marche!Buona fortuna :) (linux)
          • zanac scrive:
            Re: Tempi duri per micro$oft !
            - Scritto da: Anonimo
            bah.... il mio aspire 1300xv va alla grande
            sia con mandrake che adesso con gentoo!Sbaglio o quel modello ha un fetentissimo winmodem conexant? Io ho preferito il mio modello proprio per via del winmodem che non è un conexant (non mi andava di dare soldi a quei fetenti di linuxant :), e per la wireless e il bluetooth già integrati (l'ultima release di ndiswrapper ora la supporta benissimo.Per il resto confermo che in effetti avevo letto molto bene anche dell'acer 1300 + linux... che tra l'altro costa sicuramente meno di quello che ho preso io :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Tempi duri per micro$oft !
      Storia simile con un mio parente...ha comprato un notebook econimicissimo da mediaworld, ma ci devono essere dei problemi con la scheda grafica... una intel integrata nella motherboard.Il sistema la riconosce come i810, ma inevitabilmente blocca (leggi rallenta) tutto il sistema...Sono passato alla modalità VESA e tutto è andato a posto... Chissà quando i costruttori hw faranno driver decenti anche per linux...
      • Anonimo scrive:
        Re: Tempi duri per micro$oft !
        - Scritto da: Anonimo
        Storia simile con un mio parente...
        ha comprato un notebook econimicissimo da
        mediaworld, ma ci devono essere dei problemi
        con la scheda grafica... una intel integrata
        nella motherboard.

        Il sistema la riconosce come i810, ma
        inevitabilmente blocca (leggi rallenta)
        tutto il sistema...

        Sono passato alla modalità VESA e
        tutto è andato a posto...

        Chissà quando i costruttori hw
        faranno driver decenti anche per linux...... quando M$ la smetterà di strizzargli le pa**e...
    • Anonimo scrive:
      Re: Tempi duri per micro$oft !
      - Scritto da: MemoRemigi
      [....](troll)(troll)(troll)Certo che voi linari le sparate proprio grosse.
  • Anonimo scrive:
    è finita
    a m$ resta solo la carta sco/l'open source è comunismo/chi usa linux è cattivo/lo dico alla mamma.se non funziona sarà costretta per la prima volta nella sua storia a competere sul serio.:D
    • Anonimo scrive:
      Re: è finita
      - Scritto da: Anonimo
      a m$ resta solo la carta sco/l'open source
      è comunismo/chi usa linux è
      cattivo/lo dico alla mamma.

      se non funziona sarà costretta per la
      prima volta nella sua storia a competere sul
      serio.
      :Ded io dico... SPERIAMO ragazzi :'( che forse finirà una volta per tutto il loro monopolio!
      • hoff scrive:
        Re: è finita
        La cosa interessante è che migreranno anche i client. Che migrino i server tutto sommato non è una gran notizia. Ma il monopolio o anche solo l'abuso di potere di Ms non potrà finire finchè non toglieremo loro una significativa fetta di mercato client.
    • Anonimo scrive:
      Re: è finita
      - Scritto da: Anonimo
      a m$ resta solo la carta sco/l'open source
      è comunismo/chi usa linux è
      cattivo/lo dico alla mamma.

      se non funziona sarà costretta per la
      prima volta nella sua storia a competere sul
      serio.
      :Da microsoft non rimane solo SCO, ma anche la carta igienica....
    • Anonimo scrive:
      Re: è finita
      - Scritto da: Anonimo
      a m$ resta solo la carta sco/l'open source
      è comunismo/chi usa linux è
      cattivo/lo dico alla mamma.

      se non funziona sarà costretta per la
      prima volta nella sua storia a competere sul
      serio.
      :D(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)
Chiudi i commenti