Sarà più facile registrare i domini.it?

Lo chiedono i mantainer che invitano il Registro Italiano a spingere sulla riforma e fare in modo che registrare un .it sia facile quanto registrare un .com
Lo chiedono i mantainer che invitano il Registro Italiano a spingere sulla riforma e fare in modo che registrare un .it sia facile quanto registrare un .com

In una nota diffusa nelle scorse ore i mantainer dell’ Associazione Hosters e Registrars hanno chiesto al Registro Italiano di accelerare sulle riforme nei processi di registrazione per “allinearsi – spiegano – agli standard internazionali”.

A detta dell’associazione, l’attuale procedura di registrazione dei domini.it è infatti lunga e complicata, rispetto per esempio a quella dei domini.com,.net o.org. Il che rappresenta uno svantaggio per chi intende registrare un dominio.it e per i mantainer coi quali i clienti si interfacciano.

Secondo AHR, i clienti che si lamentano per le lungaggini nella registrazione dei domini italiani spesso e volentieri ritengono i mantainer, e non il Registro, responsabile delle procedure burocratiche o dei ritardi che segnalano.

“Il timore – sottolinea AHR – è che il recente rilascio della nuova versione del regolamento per la registrazione e la manutenzione dei nomi a dominio it tramite sistema Asincrono venga utilizzato dal Registro Italiano a giustificazione di ulteriori ritardi nell’implementazione di un nuovo sistema di registrazione Sincrono , a tutto svantaggio degli assegnatari dei domini.it.”

Nella nota, AHR sottolinea come l’accelerazione sia possibile in quanto “il nuovo regolamento ha reso oggi la struttura dati del Registro perfettamente compatibile con un sistema di registrazione Sincrono con protocollo EPP, il quale consentirebbe all’utenza di ottenere la registrazione dei nomi a dominio “.it” in tempo reale”. Un po’ come già avviene per la registrazione dei domini internazionali.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 03 2007
Link copiato negli appunti