Sarà possibile parcheggiare a San Francisco

Come assicurarsi che tutti gli spazi disponibili a pagamento per le automobili siano sempre occupati? Come evitare che chi cerca parcheggio sviluppi sindromi ansiogene? La soluzione inizia per T e finisce per ecnologia

Roma – C’è una piccola idea che gli amministratori comunali di San Francisco sperano diventi grande: il parcheggio intelligente, connesso, l’auto-parking senza stress , lo spazio a pagamento per la propria auto, a distanza di clic e per un tempo limitato. Sono i parcometri smart di cui si parla da mesi e che entro l’autunno verranno collaudati nella celebre città californiana: potrebbero risolvere, così sperano i promotori, almeno una parte dello stress causato dal traffico, dalle difficoltà di parcheggiare la propria automobile, con conseguenze positive anche su consumi e ambiente.

controllare il traffico Il parcometro intelligente non solo sa quando e se un’automobile sia parcheggiata nel suo spazio, può anche comunicare via web l’eventuale disponibilità di spazio agli automobilisti altrettanto intelligenti, o comunque sufficientemente dotati di gadget e denari per poter accedere ai servizi in mobilità. Questi potranno anche rinnovare il parking da remoto, senza doversi recare nuovamente al parchimetro, pardon , parcometro. I parcheggi di nuova generazione potranno dunque comunicare a sistemi di rilevazione, web e qualsiasi altro media connesso dove e come siano open for business , il che dovrebbe provocare un continuo ricambio di automobili parcheggiate e un maggiore incasso per i gestori dei parcheggi. Soprattutto, potrebbe togliere dalla circolazione almeno una parte della folla di automobilisti che, volante alla mano, scalcia sul freno nel tentativo di abbandonare la propria scatoletta a scoppio senza incappare in multe, ganasce o rimozioni forzate.

Scrive il New York Times che 6mila spazi di parcheggio a pagamento, sui 24mila disponibili a San Francisco, saranno al centro di un collaudo generale , che l’amministrazione spera presto di poter estendere a tutta la città come vorrebbero coloro che hanno progettato il sistemone: se dilaga saran dobloni a finire nelle casse delle imprese coinvolte , e non solo i ringraziamenti di automobilisti, i cui umori oggi sono sferzati quotidianamente dalle severissime regolamentazioni cittadine sulla circolazione.

A spingere verso il nuovo sistema SFPark è l’impressionante quantità di scarichi che le automobili diffondono nell’aere ogni anno nelle lunghe mezz’ore passate a cercare parcheggio. I nuovi lots saranno dotati di sensori embedded nell’area, una sorta di smart dust , “polvere intelligente”, a cui si attribuisce la capacità di comprendere se e cosa si trovi all’interno della zona tenuta sotto controllo. Incastonati in un boxettino bianco di pochi centimetri incollato alla strada, i sensori sono alimentati a batteria e dovrebbero poter garantire da 5 a 10 anni di operatività senza interruzioni . Saranno questi sensori, questo network a livello stradale, a fornire informazioni in tempo reale all’amministrazione del controllo del traffico e da qui agli utenti.

Ma se il Times approfondisce citando casi di accoltellamenti tra automobilisti terrorizzati all’idea di lasciare la macchina in divieto di sosta, c’è chi su Slashdot si chiede invece quanto tempo occorrerà per craccare il sistema . I nuovi parcometri intelligenti potrebbero trasformarsi in una formidabile comodità per i più dotati dei cittadini tecnologici di San Francisco: se trovassero il modo di bucare il giochino di controllo, potrebbero riuscire a gestire i parcheggi a proprio piacimento. Per non parlare di cosa accadrebbe se qualcuno trovasse il modo di utilizzare la rete wireless dei sensori, magari per agganciarvi qualcosa di diverso, o per dar vita ad un mesh network di nuova concezione dagli effetti oggi imperscrutabili.

controllare il traffico Ma le critiche sono composite: c’è chi ritiene che si tratti di un grosso investimento per una tecnologia sostanzialmente vecchia , chi invece ricorda paesi come il Giappone, dove vi sono sistemi che agevolano l’individuazione dei parcheggi in modo più discreto ed economico. E se c’è chi ricorda di aver girato a San Francisco in automobile senza individuare un solo parcheggio disponibile, a pagamento o meno, c’è anche chi sottolinea come il problema non sia tanto trovare i parcheggi, perché trovarli non è arduo, quanto invece trovarli vuoti, disponibili, ospitali.

L’amministrazione non si fa intimidire e procede sulla sua via. SFPark è d’altro canto solo una piccola pedina in un progetto da 95 milioni di dollari con cui in due anni si vogliono decongestionare le strade della città. Obiettivo troppo goloso per poter andare a male a causa dei pessimismi di rito di annoiati commentatori web.

fonti immagini qui e qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • qqq scrive:
    e perchè non chiudere anche i cellulari
    attraverso i cellulari avvengono migliaia di reati (come dimostrato dalle intercettazioni). perchè dunque non dare un bel colpo alla criminalità eliminando la telefonia mobile?
    • Pinchino Pallino scrive:
      Re: e perchè non chiudere anche i cellulari
      Ci hanno già pensato... invece dei cellulari bloccheranno le intercettazioni!
  • nome cognome scrive:
    Re: Viva le ragazine!!!
    Quoto al 100%In realta' la pedofilia è tutta un'altra cosa ed è disgustosa. Il limite a 18 anni è fuori dal mondo ed è la conseguenza di avere troppe donne in parlamentotutta gelosia delle vecchie, in fondo è tutto secondo natura... le peggiori sono quelle che vogliono colpirci in quanto maschi!
  • pippo75 scrive:
    solo NG formato testo.
    e togliere la possibilità di inviare file?ci sarebbero i link, ma almeno addio a foto con bambini che mostrano il popo.
    • Alfredo Algelo scrive:
      Re: solo NG formato testo.
      Guarda che viaggia già solo testo.La codifica base64 serve proprio a questo, ed è lo stesso sistema per far viaggiare gli allegati nelle email (e tanta altra roba, come le immagini delle email in formato html).Ad esempio questo è solo testo[code]R0lGODlhSwAgAPfYAAAAhAADbAAPuQAMmwAJcgAPowAbxwAZtgAbqQAUeAAnxAAtzwAouQEglwsicyw7cXR7lQAx1wAuxwAoqRM5uBUyixk6o0BOe2BqiquzzShGmjNKj0hZjHaHtYeVvIKLo7K4ygE4vhhFsShSt0BhtVlzsWR/wVRpn2h6qG97mqKtyJOarM7Y8K2yvwpK1HWRz5Cq4uHk6w5Y5jFiyUp3zmuT52SH0WuO2L/F0eLo9La4vPn7/+Dh43mb2Iek24KbyJuy27K90cbO3FqJ1nSj8ZKt2qu93LXI5snV6dfc5L3O5d3h5fL1+Pz9/t3e3+vx9fr9/+Xo6unt7/b4+dTb3fL29vz//8/R0fn++6q0rKawqABmAABgAAFtARhIGD+HPzZeNn/Gf47DjpzTnGV+ZZGokcHcwYmYiZ+pn+n26djk2Pf59/Hy8e7v7hWBFGC8X4DIf4jJhZLLkOTm4f//+f7++/r69/////b29Nvb2fr6+fTy6PLWZNrKiee2CvDEKPDckPa/CfC7E+OyEt/c0uSmAIxtGMuoQMqzcKCRZdjOsb+5qLOvo/qyAM6VALuKCIZoH766sPj28aJwAXRQAuzq5t7c2I1bAO7s6enk3a+lmfn39dfV08fGxebTyfbz8uKrm9rQzeTc2ty0rOJ7adnJxttPO+lZRdBvYeiUh+axqdQaBdYpE8taS8WJgujAu8mtqq8QAMITAck2J7g2KbZRSLJcVa9uaNKUj/DPzNQLAIg3Mp1CPIdKRteinta7uccGAIQcF2wfHH5MSoxgXtGsq7KXlr2lpNcAANQDALwBALIAAKcAAJMDAHUAAFgAAIwDAWgFA3gYF8a3t9nT0/35+erp6ezs7AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAACH5BAEAANgALAAAAABLACAAAAj/ALEJHEiwoMGDCBMqXMiwocOHECNKnEixosWLGDNq3IgQypQmHBeuMSPnjRs1GKcUoUGCxIgZN47cCWkQSxoxbshgVCICRZKZeoJYWNBACE2DY7qcuXhkAoiDDx60OVow6dKKSUJ8QIhDD9WCcrqgsTgkAZ2Hm1SlSjVqk8E9gOIq8lrwCQsqTqgYYYFNzpaxA1+tfSVQh2EdPHQUXOLiwsNStFz9ciWLFSyCfQ4pUoTIjyBFA+30MNHBhQwRHXJgi7NFi8BPrW4Vu6WL1hNsig8XNBICg8NQsUINdAJM2TSBfR7tGEioUKFO2O4MOSHQCYMGTgSydm0l9kBczIbh/x6vmCARBr4ZVjG1q6CrZNKwzfGjqSCiRpCwKQlxZeAPA45hAwcXrr3CjBQCZdKKMMYs1IMEDzQEyirEFCSKLs7EAIgjkRRESCOXtEFEAdAJtIQCDggExxZZYEMKNNe8gootxzEURAQJ7GHQE0gksQQSd5ACjHgE3cFKNNPw8QgjBUERyCWc1KAABKEhEOCALZ7SzDG+iPIQGwsgsBVBOdxQAg0uaIANKskIY5Ap0VDDhyOJGPQHJZUIIUACbAgkRADZYRMGFy22skx9EZlgQAOWEAQSNj8cQOUoyEBDRUGzPINNH/gZNAglAnUQQAVHKDECDgOF0Ro2uCATzKMPff9iwQEUxGBQERNQiU0ty/RCECbQNMiEI0sSlMkkiwxkTQZojqldFy2yoYwythQ000JRJFCAAkYU1EMA6VUBDTS4DESLrwIpMskkmQh0xyN1FuRDBBsQ9AYXVx3TzDKzeIJNLrhU05ATHBAwwAg2+ADDCxpwgGp1vThjiyu13IIFQYsYMgkimSFiEBM+HCAACVNgo8cXXoBRxsXGROMMNM3wkgtEmLTwAQoeqCDEtQW18csvkiCUiSKe9DlQHUWQUIIHHzhggAZ1DHTHGgNZQU0pXn4lER5DaGCrQNZYMMAKWtMExAR5FCRFAemVvRENAzRaUANku72RCQJwsFsFZ9kkrZEdGwAwwQ1AAGEDCdf4HRIOKXBwQgdBKC755JRXbvnlNAUEADs=[/code]Eppure se lo decodifichi dal formato base64 otterrai il logo di google in formato gif (http://www.google.com/ig/modules/translatemypage_content/logo.gif [img]http://www.google.com/ig/modules/translatemypage_content/logo.gif[/img])Potrei anche criptarlo con algoritmi di cifratura (AES, 3DES, Serpent, Twofish, ...) e farlo restare sempre del testo. Certo dovrei poi indicarti la chiave per decifrare il tutto.Il problema è che questo lo so io, lo sanno un mare di addetti ai lavori, adesso lo sai pure tu, ma chi legifera non lo saprà mai, portandolo a partorire leggi inapplicabili, monche, inefficaci, o al peggio liberticide, perché nell'impossibilità di capire su cosa si sta legiferando, si preferisce distruggere l'ignoro, piuttosto che conoscerlo e decidere con gli addetti ai lavori, come è meglio procedere. I nostri politici italiani in questo sono davvero dei gran bravi maestri, ma oltre oceano non ci stanno proprio ad essere secondi a nessuno. Nemmeno se si tratta della Cina.
  • Beautiful mummy scrive:
    Viva le ragazine!!!
    Viva le ragazzine 14-18, sale della vita!!!
    • Mr Justin scrive:
      Re: Viva le ragazine!!!
      non lo sbandiererei molto in giro visto l'attuale moralismo "islamico" sull'argomento...Cmq c'e' da dire che le ragazzine di 15-16 hanno rapporti tutti i giorni con i loro fidanzatini bulli ed infighettati quindi perchè non possono avere rapporti con adulti sfigati in cambio di denaro? Ragazzi il nazismo l'abbiamo avuto 60 anni fa e ci è bastato. grazie.
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Viva le ragazine!!!
      dicono che porti fortuna eh!
  • tucano scrive:
    tanto usenet è obsoleto
    non capisco come si fa ancora nel 2008 ad usare un servizio inaffidabile e obsoleto come usenet. Lunga vita ai forum web, più flessibili e powerfull di quel ciarpume di usenet
    • pippo scrive:
      Re: tanto usenet è obsoleto

      non capisco come si fa ancora nel 2008 ad usare
      un servizio inaffidabile e obsoleto come usenet.
      Lunga vita ai forum web, più flessibili e
      powerfull di quel ciarpume di
      usenetForse perchè li evitano i ca@@oni come te? :D
      • krane scrive:
        Re: tanto usenet è obsoleto
        - Scritto da: pippo

        non capisco come si fa ancora nel 2008 ad usare

        un servizio inaffidabile e obsoleto come usenet.

        Lunga vita ai forum web, più flessibili e

        powerfull di quel ciarpume di usenet
        Forse perchè li evitano i ca@@oni come te? :DQuoto, almeno si evitano un sacco di lamer con le firme grandi 10 mega di filmato !
      • Martofellat io scrive:
        Re: tanto usenet è obsoleto
        - Scritto da: pippo
        Forse perchè li evitano i ca@@oni come te? :DQuoto!I forum sono per i nubbi (e tra l'altro la maggior parte degli utenti dei forum non sa neppure scrivere (kkkkkkkkkk))!
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: tanto usenet è obsoleto
      - Scritto da: tucano

      un servizio inaffidabile e obsoleto come usenet.Dimostralo.
      • tucano scrive:
        Re: tanto usenet è obsoleto
        - Scritto da: nattu_panno_dam
        Dimostralo.fatti un giro quahttp://www.microsoft.com/communities/newsgroups/en-us/default.aspx?dg=microsoft.public.windows.vista.general&cat=en_US_9CA88DDB-D18D-FA0E-A366-6E527B0FBA67&lang=en&cr=USvedrai una marea di linuxiani invidiosi e idioti dal nome "spakydemonkey","alias", "unknown" che postano cazzate e FUD a go-go
        • nattu_panno_dam scrive:
          Re: tanto usenet è obsoleto
          - Scritto da: tucano
          - Scritto da: nattu_panno_dam

          Dimostralo.

          fatti un giro qua
          http://www.microsoft.com/communities/newsgroups/en
          vedrai una marea di linuxiani invidiosi e idioti
          dal nome "spakydemonkey","alias", "unknown" che
          postano cazzate e FUD a
          go-go :sI troll li trovi dapperttutto, figurati se non li trovi dove si parla di microsoft. Questo non dimostra che non usenet non sia affidabile.
      • tucano scrive:
        Re: tanto usenet è obsoleto
        - Scritto da: nattu_panno_dam
        Dimostralo.fatti un giro quahttp://www.microsoft.com/communities/newsgroups/en...vedrai una marea di linuxiani invidiosi e idioti dal nome "spakydemonkey","alias", "unknown", "kevinpan" che postano cazzate e FUD a go-go
    • mr_setter scrive:
      Re: tanto usenet è obsoleto
      - Scritto da: tucano
      non capisco come si fa ancora nel 2008 ad usare
      un servizio inaffidabile e obsoleto come usenet.
      Lunga vita ai forum web, più flessibili e
      powerfull di quel ciarpume di
      usenetse non sai cosa e' stato e cosa e' ancora usenet non e' colpa nostra e non sta ai frequentatori di questo forum spiegartelo. starebbe invece a te ed alla tua educazione controllare sempre quello che scrivi, eviteresti ironia e battute sarcastiche nei tuoi confronti che compaiono sempre quando qualcuno posta commenti simili su argomenti come usenet... :$LV&P O)
    • pippo75 scrive:
      Re: tanto usenet è obsoleto
      - Scritto da: tucano
      non capisco come si fa ancora nel 2008 ad usare
      un servizio inaffidabile e obsoleto come usenet.
      Lunga vita ai forum web, più flessibili e
      powerfull di quel ciarpume di
      usenetTrollino incompreso?Se credi di no, mi dici un forum equivalente alla gerarchia it.comp.*grazie
      • tucano scrive:
        Re: tanto usenet è obsoleto
        - Scritto da: pippo75
        Se credi di no, mi dici un forum equivalente alla
        gerarchia
        it.comp.*

        graziehttp://www.hwupgrade.it/forum
        • pippo75 scrive:
          Re: tanto usenet è obsoleto
          - Scritto da: tucano
          http://www.hwupgrade.it/forumgrazie, bye bye usenet!
        • pippo75 scrive:
          Re: tanto usenet è obsoleto
          - Scritto da: tucano
          - Scritto da: pippo75

          Se credi di no, mi dici un forum equivalente
          alla

          gerarchia

          it.comp.*



          grazie

          http://www.hwupgrade.it/forumsicuramente non sei un trollino incompreso ( ti chiedo scusa per il modo con cui ti ho catalogato ).il sito è interessante ( aggiunto ai segnalibri ) , pero' darlo come sostituto di usenet no.anche solo la gerarchia it.comp è molto più completa.Se poi si considera che usenet è a livello mondiale, è compatibile con decine di programmi ( io scarico i messaggi con ThunderBird ), la concorrenza decade.considerando la possibilità di cercare messaggi o direttamente da google o da queste paginehttp://groups.google.it/groups/dir?hl=it?hl=it&http://groups.google.it/groups/dir?hl=it&sel=usenet%3Dit
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: tanto usenet è obsoleto
      - Scritto da: tucano
      non capisco come si fa ancora nel 2008 ad usare
      un servizio inaffidabile e obsoleto come usenet.
      Lunga vita ai forum web, più flessibili e
      powerfull di quel ciarpume di
      usenetNn kpsk xkè dv prlr in ql md antk
    • basta un attimo scrive:
      Re: tanto usenet è obsoleto
      - Scritto da: tucano
      non capisco come si fa ancora nel 2008 ad usare
      un servizio inaffidabile e obsoleto come usenet.
      Lunga vita ai forum web, più flessibili e
      powerfull di quel ciarpume di
      usenetecco bravo, non capisci.
  • ninjaverde scrive:
    Una Scusa
    Una scusa per imbavagliare le rete. In Cina per lo meno lo fanno alla luce del Sole: dichiarano chiaramente che i siti non graditi al governo vanno chiusi o filtrati, in occidente IPOCRITAMENTE ce la smenano coi 4 (anzi tre o due) gatti che scaricano immagini pedopornografiche...e se non le scaricano, magari ti mandano pure un troyan che le scarica senza che l'utente inesperto lo sappia.E poi magari criticano pure la Cina o Cuba (e loro fanno le stesse identiche cose) come favorire la delazione per i loro scopi. Democrazia? (tutte balle).
  • nome cognome scrive:
    Chiudano tutto
    La pedopornografia circola via e-mails. Vietiamo le e-mails.La pedopornografia circola via http. Vietiamo l'http.La pedopornografia viene codificata con jpg, gif, tiff, mpeg, ... Vietiamoli tutti.La pedopornografia circola su Internet, vietiamo Internet.E visto che il tutto viene stampato sulla carta, vietiamo anche quella.Così almeno poi non esisteranno più i pedofili.Ma stiamo scherzando????
    • asdasd scrive:
      Re: Chiudano tutto
      Quotone! :D
    • 123 scrive:
      Re: Chiudano tutto
      Vietiamo ai minori di esistere così risolviamo il problema alla fonte
      • bash scrive:
        Re: Chiudano tutto
        - Scritto da: 123
        Vietiamo ai minori di esistere così risolviamo il
        problema alla
        fonteGiusto, facciamo come fanno in Cina.Le neonate femmine le fanno sparire, risolvendo alla radice il problema della pedopornografia.
        • nattu_panno_dam scrive:
          Re: Chiudano tutto
          - Scritto da: bash

          Giusto, facciamo come fanno in Cina.
          Le neonate femmine le fanno sparire, risolvendo
          alla radice il problema della
          pedopornografia.Più che altro hanno fatto sparire i preti..
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Chiudano tutto
        - Scritto da: 123
        Vietiamo ai minori di esistere così risolviamo il
        problema alla
        fonteVai Erode sei tutti noi :D
  • terenzio99 scrive:
    SOLITI DEMENZIALI ATTACCHI AL VATICANO
    Se non ci fossero i soliti ignoranti, che non conoscono neanche il paese in cui vivono, il forum non sarebbe completo. Per tali tipi ci vorrebbe un bel periodo di dittatura comunista, e la famosa "terapia del gulag" attivargli l'unico neurone sopravvissuto alla propaganda Nazi-comunista...
    • Nicolaus scrive:
      Re: SOLITI DEMENZIALI ATTACCHI AL VATICANO
      Mah basterebbe solo farli cittadini di cuba poi voglio vederli stare tutto il giorno in spiaggia a ballare e a mendicare saponette dai turisti... basterebbe fidelcastro chè è gia abbastanza soft come dittatore a mettere in riga i loro pensieri
    • xsa scrive:
      Re: SOLITI DEMENZIALI ATTACCHI AL VATICANO
      - Scritto da: terenzio99
      Se non ci fossero i soliti ignoranti, che non
      conoscono neanche il paese in cui vivono, il
      forum non sarebbe completo. Per tali tipi ci
      vorrebbe un bel periodo di dittatura comunista, e
      la famosa "terapia del gulag" attivargli l'unico
      neurone sopravvissuto alla propaganda
      Nazi-comunista...Il vaticano non si attacca mai abbastanza.
      • Gauss scrive:
        Re: SOLITI DEMENZIALI ATTACCHI AL VATICANO
        Come lo psiconano! Le persone stupide hanno bisogno di attaccarsi a qualcosa, qualsiasi cosa per poter dare la colpa, lavarsi le mani e sentirsi meglio! E' un meccanismo psicologico automatico! A volte se gli chiedi il "ma scusa che c'entra tizio? ma scusa ma perchè sarebbe colpa di caio?" non lo sanno nemmeno loro, o accampano teorie incredibili da far diventare il codice da vinci alla stregua di topolino!
      • katoblepa scrive:
        Re: SOLITI DEMENZIALI ATTACCHI AL VATICANO
        Non ho capito cosa stai dicendo.....
    • pdksh scrive:
      Re: SOLITI DEMENZIALI ATTACCHI AL VATICANO
      - Scritto da: terenzio99
      Se non ci fossero i soliti ignoranti, che non
      conoscono neanche il paese in cui vivono, il
      forum non sarebbe completo. Per tali tipi ci
      vorrebbe un bel periodo di dittatura comunista, e
      la famosa "terapia del gulag" attivargli l'unico
      neurone sopravvissuto alla propaganda
      Nazi-comunista...[img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/1/11/Cl-TableImage.svg/671px-Cl-TableImage.svg.png[/img]TO[img]http://www.comune.fe.it/iscofe/Laboratorio/modelli/s92.jpg[/img]
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: SOLITI DEMENZIALI ATTACCHI AL VATICANO
      - Scritto da: terenzio99
      Se non ci fossero i soliti ignoranti, che non
      conoscono neanche il paese in cui vivono, il
      forum non sarebbe completo. Per tali tipi ci
      vorrebbe un bel periodo di dittatura comunista, e
      la famosa "terapia del gulag" attivargli l'unico
      neurone sopravvissuto alla propaganda
      Nazi-comunista...Il Vaticano è una monarchia, non siamo molto distanti dalla dittatura di qualsiasivoglia tipo. Ritienti fortunato che il vecchio monarca non abbia potere temporale in Italia, ma forse non riesci nemmeno apprezzare la libertà di cui non te ne fai nulla.
      • Marco scrive:
        Re: SOLITI DEMENZIALI ATTACCHI AL VATICANO

        Il Vaticano è una monarchia, non siamo molto
        distanti dalla dittatura di qualsiasivoglia tipo.
        Ritienti fortunato che il vecchio monarca non
        abbia potere temporale in Italia, ma forse non
        riesci nemmeno apprezzare la libertà di cui non
        te ne fai
        nulla.Da laico posso solo invitarti a riflettere che sebbene tecnicamente sia possibile compiere un breve passo da un concetto ad un altro (basta avere un po' di dita connese ad una tastiera connessa ad un pc connesso alla rete) prima di compierlo con tanta superficialità quel passo sarebbe meglio quantomeno riflettere un paio di minuti.Se non altro per contestare cose giuste nel modo giusto. E non cose sbagliate nel modo sbagliato. Tutto ha una storia.. che consta di un inizio di uno sviluppo e di un epilogo o successive trasformazioni. Liquidare cose complesse con tanta faciloneria e tanto qualunquismo lascia il tempo che trova. La mia opinione.
        • nattu_panno_dam scrive:
          Re: SOLITI DEMENZIALI ATTACCHI AL VATICANO
          - Scritto da: Marco
          trasformazioni. Liquidare cose complesse con
          tanta faciloneria e tanto qualunquismo lascia il
          tempo che trova. La mia
          opinione.Puoi spaccare il capello in quattro e usare retorica per pisquani quanto vuoi, è un tuo diritto. Salutami Zichichi.
          • Nifft scrive:
            Re: SOLITI DEMENZIALI ATTACCHI AL VATICANO
            - Scritto da: nattu_panno_dam
            - Scritto da: Marco

            trasformazioni. Liquidare cose complesse con

            tanta faciloneria e tanto qualunquismo lascia il

            tempo che trova. La mia

            opinione.

            Puoi spaccare il capello in quattro e usare
            retorica per pisquani quanto vuoi, è un tuo
            diritto. Salutami
            Zichichi.Ave Zichichi
    • Ahahahahaha scrive:
      Re: SOLITI DEMENZIALI ATTACCHI AL VATICANO
      - Scritto da: terenzio99
      Se non ci fossero i soliti ignoranti, che non
      conoscono neanche il paese in cui vivono, il
      forum non sarebbe completo. Per tali tipi ci
      vorrebbe un bel periodo di dittatura comunista, e
      la famosa "terapia del gulag" attivargli l'unico
      neurone sopravvissuto alla propaganda
      Nazi-comunista...Mentre invece una bella dittatura religiosa ci farebbe bene, eh? Che so, tipo l'Iran. Con i preti liberi di fare quello che vogliono, compresi certe turpi abitudini ....
  • lufo88 scrive:
    orwell
    Scherziamo?Praticamente vogliono intercettare milioni di persone anzi, lo stanno facendo.Le intercettazioni vanno autorizzate e solo con evidenti elementi che giustifichino tale pratica. Altra cosaLa presunzione di innocenza dove è finita?VERGOGNA!
    • basta un attimo scrive:
      Re: orwell
      - Scritto da: lufo88
      Scherziamo?
      Praticamente vogliono intercettare milioni di
      persone anzi, lo stanno
      facendo.
      Le intercettazioni vanno autorizzate e solo con
      evidenti elementi che giustifichino tale pratica.
      Altra
      cosa
      La presunzione di innocenza dove è finita?che cavolo stai dicendo?usenet è PUBBLICAquando tu usi i newsgroup sei identico a loro.quando ci sono gli elementi evidenti, sono evidenti per tutti: in quel caso LORO possono procedere ad indagare e tu no, come è giusto.Per favore non facciamo discorsi campati in aria: di roba schifosa ne succede, ma cerchiamo di capire quale.Il pericolo è che il già limitato accesso ai newsgroup venga ulteriormente ridotto; a pensarci è già l'ignoranza e la pigrizia.
      • lufo88 scrive:
        Re: orwell
        dipende, non è sempre pubblica.Se io scambio i miei dati indirizzandoli verso una singola persona, la transazione è riservata.Se faccio il tutto sotto la luce del sole hai ragione tu.L'articolo mi sembra chiaro.vogliono controllare TUTTO il traffico usenet anche quello riservato.ciao :)
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: orwell
      - Scritto da: lufo88
      Presunzione di innocenzaCos'è, una battuta?[img]http://www.tecnocino.it/img/minority_report.jpg[/img]
  • Alfredo Algelo scrive:
    Quando i politici si preoccupano...
    Quando i politici si preoccupano dei bambini, la prima cosa da fare è preoccuparsi delle proprie libertà e dei propri bambini, perché i bambini, ormai è palese, sono solo la scusa, assieme al terrorismo, per far passare le più becere repressioni e compressioni delle nostre libertà, per atti intesi a proteggere la nostra sicurezza o quella dei nostri bambini.E siccome di fronte a queste due cose, molti sono disposti a spegnere il cervello, ecco che questi politici (ma il tipo dell'articolo è solo l'ultimo arrivato) hanno vita fin troppo facile.Qualcuno mi spiegherebbe, ad esempio, come può la censura proteggere mio figlio o mia figlia, o figli del vicino, o quelli di chiunque altro?I bambini li si protegge evitando che subiscano abusi, non evitando che ciò che hanno subito possa venire alla luce. Mi sembra ovvio, eppure non sembra esserlo per molti.Cos'è tutto ciò? L'attuazione del detto "occhio non vede cuore non duole"? In pratica sembra dicano "fate quello che volete ma non fatecelo vedere".
    • Malcolm scrive:
      Re: Quando i politici si preoccupano...
      - Scritto da: Alfredo Algelo
      I bambini li si protegge evitando che subiscano
      abusi, non evitando che ciò che hanno subito
      possa venire alla luce. Mi sembra ovvio, eppure
      non sembra esserlo per
      molti.

      Cos'è tutto ciò? L'attuazione del detto "occhio
      non vede cuore non duole"? In pratica sembra
      dicano "fate quello che volete ma non fatecelo
      vedere".Sono d'accordo in parte. Se è vero che "la pubblicità è l'anima del commercio" allora anche la pubblicazione di queste violenze genera emulazione. Guarda cosa sta succedendo con la storia dei "bulli". Secondo me fanno bene a contrastare la pedoporno su internet. Ripeto il mio pensiero: dobbiamo contrastarla noi, che conosciamo internet, altrimenti lo faranno per noi, e lo farà gente che di internet non ne sa nulla, con tutte le conseguenze del caso.
      • Mi scoccio di loggare scrive:
        Re: Quando i politici si preoccupano...
        - Scritto da: Malcolm
        Sono d'accordo in parte. Se è vero che "la
        pubblicità è l'anima del commercio" allora anche
        la pubblicazione di queste violenze genera
        emulazione. Non e' che si scopre l'acqua calda. Gli abusi su minori esistono da millenni...
        Guarda cosa sta succedendo con la
        storia dei "bulli". Secondo me fanno bene a
        contrastare la pedoporno su internet. Ripeto il
        mio pensiero: dobbiamo contrastarla noi, che
        conosciamo internet, altrimenti lo faranno per
        noi, e lo farà gente che di internet non ne sa
        nulla, con tutte le conseguenze del
        caso.I casini accadono perche' non vengono puniti con fermezza chi li commette.Noi, non possiamo "contrastare" il pedoporno, perhce' non abbiamo gli strumenti atti ad individuare chi li commette.Chi invece ha gli strumenti, dovrebbe utilizzarli per verificare :- da dove si e' connesso- con che ip- a chi e' intestato- se si tratta di un servizio di anonymizer, obbligare l'anonymizer a rivelare l'identità del criminale che ha commesso abusi su minore.Insomma... noi non abbiamo gli strumenti e non per questo dobbiamo lasciare "pezzi di internet" per strada...
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Quando i politici si preoccupano...
          - Scritto da: Mi scoccio di loggare
          - se si tratta di un servizio di anonymizer,
          obbligare l'anonymizer a rivelare l'identità del
          criminale che ha commesso abusi su
          minore.Un altro anonymizer, in Paesi in cui non hai giurisdizione.E poi ancora un altro.E poi ancora un altro.Poi un nodo TOR.Poi un proxy.E così via.E alla fine, ammesso che dovessi davvero arrivarci e non bloccarti prima, magari finisci su una connessione wifi pubblica che non richiede registrazione. E a quel punto che fai?
          • pippo scrive:
            Re: Quando i politici si preoccupano...

            E alla fine, ammesso che dovessi davvero
            arrivarci e non bloccarti prima, magari finisci
            su una connessione wifi pubblica che non richiede
            registrazione. E a quel punto che
            fai?Alla fine ha la scusa per chiudere TUTTO!Sempre per proteggere i bambini ovviamente :D
          • Mi scoccio di loggare scrive:
            Re: Quando i politici si preoccupano...
            Premesso che non ho mai visto tali foto, potrebbe essere sufficiente fare una gogna via web dei pervertiti che vengono ritratti in quelle foto.Magari nessuno denuncia, ma se vedo che un mio vicino "somiglia" a tale tizio, una chiamata alle autorità la farei volentieri.Insomma... cercare in un modo o nell'altro di bloccare tale fenomeno punendo :- chi immette quelle immagini sul web- chi effettua abusi
        • Cristian scrive:
          Re: Quando i politici si preoccupano...
          Anonymizer... un sito che ti consente di non far sapere ad altri chi sei e da dove ti connetti...Sarebbero le prime cose a dover sparire. Chi utilizza internet lecitamente che vantaggio trae dal fruire di un simile servizio?
          • Alfredo Algelo scrive:
            Re: Quando i politici si preoccupano...
            I dissidenti politici cinesi non sono dello stesso avviso, e anzi trovano in questi strumenti l'unico modo per far sapere al mondo le reali condizioni di vita in Cina.Comunque ho letto interventi in questo forum da paura, gente che non ha la più pallida idea di quali siano i suoi diritti, e che anzi è pronta a rinunciarvici nel nome di una non meglio precisata sicurezza (per se, per i bambini, per il gatto del vicino, ...), gente che non merita ne la sicurezza ne la libertà che è pronta a sacrificare!
      • fred scrive:
        Re: Quando i politici si preoccupano...

        Guarda cosa sta succedendo con la
        storia dei "bulli". Secondo me fanno bene a
        contrastare la pedoporno su internet.Eppure sulla storia dei bulli e del malcomportamento dei ragazzi oggi se ne e' discusso pochi giorni fa riportando le conclusioni delle varie statistiche raccolte, con il risultato che dipendono quasi completamente dalla tv generalista.
    • basta un attimo scrive:
      Re: Quando i politici si preoccupano...
      - Scritto da: Alfredo Algelo[...]
      Qualcuno mi spiegherebbe, ad esempio, come può la
      censura proteggere mio figlio o mia figlia, o
      figli del vicino, o quelli di chiunque
      altro?

      I bambini li si protegge evitando che subiscano
      abusi, non evitando che ciò che hanno subito
      possa venire alla luce. Mi sembra ovvio, eppure
      non sembra esserlo per
      molti.

      Cos'è tutto ciò? L'attuazione del detto "occhio
      non vede cuore non duole"? In pratica sembra
      dicano "fate quello che volete ma non fatecelo
      vedere".non sono completamente d'accordo.è la stessa identica storia (per come lo dici tu) dei cellulari e telecamere a scuola.permettere che i ragazzi usino il cellulare per riprendere atti di violenza FOMENTA gli atti di violenza.permettere che ci sia un circuito chiuso di telecamere fuori controllo degli studenti BLOCCA gli atti di violenzasono entrambi strumenti di osservazione ma uno eccita le manie di protagonismo ed è all'INTERNO del meccanismo dei sadici, l'altro invece entra in un circuito (mi rendo conto, autoritario) di repressione.L'importante è che quel meccanismo sia anch'esso in mano e contollabile ad esempio dalle famiglie (parlo dell'esempio del bullismo) e che i cellulari restino fuori da scuola (dato che sei li per studiare).Se c'è un "gioco" che fa "valere la candela" allora c'è qualcuno che il rischio di fare quel gioco lo correrà.Quindi in effetti il blocco alla circolazione del materiale finale non è assurdo. E' solo che va fatto in modo mirato e va soprattutto GIUDICATO in modo mille volte meno pesante, a mio avviso, di chi compie materialmente gli atti: queste persone non vengono beccate, perché?!!!
      • The_GEZ scrive:
        Re: Quando i politici si preoccupano...
        Ciao basta un attimo !
        è la stessa identica storia (per come lo dici tu)
        dei cellulari e telecamere a
        scuola.

        permettere che i ragazzi usino il cellulare per
        riprendere atti di violenza FOMENTA gli atti di
        violenza.

        permettere che ci sia un circuito chiuso di
        telecamere fuori controllo degli studenti BLOCCA
        gli atti di
        violenzaL' importante è crederci.Videofonino = Violenza.Videosorvegliaza a palla = Non violenza
        Quindi in effetti il blocco alla circolazione del
        materiale finale non è assurdo. E' solo che va
        fatto in modo mirato e va soprattutto GIUDICATO
        in modo mille volte meno pesante, a mio avviso,
        di chi compie materialmente gli atti: queste
        persone non vengono beccate,
        perché?!!!Ma non hai ancora capito che a loro che i bambini vengano stuprati, mangiati o venduti NON FREGA UNA MONUMENTALE MAZZA !!!!A loro interessa bloccate A TE l' accesso alle informazioni, interessa ingabbiare la rete, controllare quello che fai e possibilmente anche quello che pensi !
        • pippo scrive:
          Re: Quando i politici si preoccupano...

          Ma non hai ancora capito che a loro che i bambini
          vengano stuprati, mangiati o venduti NON FREGA
          UNA MONUMENTALE MAZZA
          !!!!
          A loro interessa bloccate A TE l' accesso alle
          informazioni, interessa ingabbiare la rete,
          controllare quello che fai e possibilmente anche
          quello che pensi
          !Noooooo, ma i poveri bambini :DQuesi sono fumati, è inutile cercare di convincerli ad usare il cervello...
          • Nicolaus scrive:
            Re: Quando i politici si preoccupano...
            aaaaaaaaaah che bello!! questo è l'angolo della Cospirazione Mondiale... eh bhe ci mancava!Persino un tentativo che ha un buon fine lo vedete come un grosso complotto, bhe mi sembra una Ottima cosa toglierci la libertà di Pornografia infantile su internet, se internet deve essere un strumento di libertà, espressione, creatività e quello che volete allora mi sembra giusto privarci almeno di delinquere andando proprio incontro all'ideale di libertà schiavizzando i Bambini!PS: State attenti echelon vi sta intercettando e con una scusa inventata vi metteranno in carcere a vita per paura della vostra "Idea Sovversiva" e per aver scoperto il grande imbroglio!
          • pippo scrive:
            Re: Quando i politici si preoccupano...

            aaaaaaaaaah che bello!! questo è l'angolo della
            Cospirazione Mondiale... eh bhe ci
            mancava!
            Persino un tentativo che ha un buon fine lo
            vedete come un grosso complotto, bhe mi sembra
            una Ottima cosa toglierci la libertà di
            Pornografia infantile su internet, se internet
            deve essere un strumento di libertà, espressione,
            creatività e quello che volete allora mi sembra
            giusto privarci almeno di delinquere andando
            proprio incontro all'ideale di libertà
            schiavizzando i
            Bambini!A quando "chi non ha niente da nascondere..." :D
          • Nicolaus scrive:
            Re: Quando i politici si preoccupano...
            non per dirti niente ma non ho capito nemmeno questa :p
          • pippo scrive:
            Re: Quando i politici si preoccupano...

            non per dirti niente ma non ho capito nemmeno
            questa
            :pSempre google le sa tutte ;)P.S. ti ritornerà un piccoletto austriaco con i baffi...
          • Nicolaus scrive:
            Re: Quando i politici si preoccupano...
            bho sei matto tu... non capisco niente
          • pippo scrive:
            Re: Quando i politici si preoccupano...

            bho sei matto tu... non capisco nienteNon avevo dubbi :D
          • alfa beta scrive:
            Re: Quando i politici si preoccupano...
            - Scritto da: Nicolaus
            bho sei matto tu... non capisco nientequesto era evidente.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Quando i politici si preoccupano...
            - Scritto da: Nicolaus
            bho sei matto tu... non capisco nienteQuando andrai a vivere nella casa di vetro dimmelo che voglio farmi un po' i fatti tuoi
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Quando i politici si preoccupano...
            - Scritto da: Nicolaus
            bho sei matto tu... non capisco nienteSei la ranona?
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Quando i politici si preoccupano...
            - Scritto da: Nicolaus
            aaaaaaaaaah che bello!! questo è l'angolo della
            Cospirazione Mondiale... eh bhe ci
            mancava!Solo nella tua mente direi.
        • basta un attimo scrive:
          Re: Quando i politici si preoccupano...
          - Scritto da: The_GEZ
          Ciao basta un attimo !ciao gez
          L' importante è crederci.io non pretendo questo, sono un "figlio di usenet" e per me la discussione (newsgroup = "gruppi di discussione") è segno di civiltà.
          Videofonino = Violenza.
          Videosorvegliaza a palla = Non violenzaMi sembrava di essere stato più esaustivo e meno assolutista, ma sono pronto a chiarire ciò che intendevo:un sistema di sorveglianza interno, che non sia sotto il diretto controllo delle persone che si trovano nello stabile scolastico (= nessuno può spegnere le telecamere, né il personale docente, né quello non-docente, né tantomeno gli studenti) regolato secondo una volontà comune di salvaguardare tutti, ma abbastanza severo, mette a disposizione di tutti, in qualsiasi caso di contestazione, delle PROVE.A quel punto sei pronto a denunciare qualsiasi cosa, compresi gli atti di illeciti comiuti durante l'insegnamento, non solo quelli degli alunni indisciplinati, fatto questo che non si è mai riuscito a provare e causa di eterni abusi di potere.Non è un bel vivere, ma a cosa ci siamo abituati invece? alla legge del più forte, ovunque.Invece i cellulari con il videofonino in mano al bullo e alla sua cricca non servono da deterrente, bensì da incentivo, di norma. Infatti raramente sono stati usati per denunciare illeciti o provare crimini, quanto più spesso per documentare bravate.Questo, intendevo. Lo trovi così sbagliato? Il punto centrale soprattutto è quello di dare in mano il circuito sia ai controllati che ai controllori e che le registrazioni durino al massimo 3 giorni e che se nessuno ha bisogno di usare la registrazione per accusa o difesa, nessuno le deve guardare.Se hai qualcosa da dire, la formalizzi per iscritto e si va a vedere.Altrimenti dopo 3 giorni scompare. E se non hai avuto il coraggio di chiedere giustizia, sono davvero cazzi tuoi. [...]
          Ma non hai ancora capito che a loro che i bambini
          vengano stuprati, mangiati o venduti NON FREGA
          UNA MONUMENTALE MAZZA
          !!!!loro chi?
          A loro interessa bloccate A TE l' accesso alle
          informazioni, interessa ingabbiare la rete,
          controllare quello che fai e possibilmente anche
          quello che pensi
          !loro chi?Posso anche essere d'accordo ma non sono tutti uno stesso "loro". ok? :)Paranoia si, ma con classe.
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Quando i politici si preoccupano...
      - Scritto da: Alfredo Algelo
      Quando i politici si preoccupano dei bambini, la
      prima cosa da fare è preoccuparsi delle proprie
      libertà e dei propri bambini, perché i bambini,
      ormai è palese, sono solo la scusa, assieme al
      terrorismo, per far passare le più becere
      repressioni e compressioni delle nostre libertà,
      per atti intesi a proteggere la nostra sicurezza
      o quella dei nostri bambini.Quando un politico inizia a parlare dei bambini, tieni un occhio sul portafoglio e l'altro sulle tue libertà.
  • cale cleri scrive:
    l'87% della pedofilia e' in vaticano
    tra l'altro e' stato confermato dal papa proprio ieri e non sto parlando di lucine che se si accendono in una particolare configurazione fanno si' che il contenuto del monitor sia illegale ma di gente che stupra bambini, nonostante questo non ritengo che le chiese siano luoghi di perversione da chiudere e censurare.
    • Agnostic Front scrive:
      Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
      Ma anche si.
      • Agnostic Front scrive:
        Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
        Gustatevi questo:http://www.youtube.com/watch?v=MeSSwKffj9o
        • Nome e cognome scrive:
          Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
          - Scritto da: Agnostic Front
          Gustatevi questo:
          http://www.youtube.com/watch?v=MeSSwKffj9oFantastico!Tra l'altro mi sembra che Luttazzi gli abbia copiato alcune battute da questo monologo.
    • Andrea scrive:
      Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
      La stragrande maggioranza degli abusi sono in casa, commessi da parenti, e questo è statisticamente provato.Per quanto riguarda i casi che coinvolgono preti (sebbene siano particolarmente odiosi, soprattutto per un credente) che io sappia nessuno finora ha rilevato che siano statisticamente più rilevanti di quelli che coinvolgono (ad esempio) gli insegnanti.Eppure nessuno mi pare se ne venga fuori con afermazioni del tipo: tutta la pedofilia è a scuola.
      • slacwareist a scrive:
        Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
        - Scritto da: Andrea
        La stragrande maggioranza degli abusi sono in
        casa, commessi da parenti, e questo è
        statisticamente
        provato.
        Per quanto riguarda i casi che coinvolgono preti
        (sebbene siano particolarmente odiosi,
        soprattutto per un credente) che io sappia
        nessuno finora ha rilevato che siano
        statisticamente più rilevanti di quelli che
        coinvolgono (ad esempio) gli
        insegnanti.

        Eppure nessuno mi pare se ne venga fuori con
        afermazioni del tipo: tutta la pedofilia è a
        scuola.Vero, mettici pure che spesso sono nonni o amici di nonni..questi attacchi gratuiti alla chiesa dimostrano che molti sono in malafede o deficenti..
        • pippo scrive:
          Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano

          Ritornando in tema, il prete che è nel mio paese
          per esempio e anche quelli che ci sono stati,
          sono sempre stati persone con forte personalità
          rispettosi e educatori per molti ragazzi e che
          davano lezioni che andavano ben oltre il semplice
          "di 3 Avemaria", ridurre tutto a chiudere le
          chiese è una cosa che non ha senso, è come
          chiudere le scuole perchè ci sono tanti Maestri
          pedofili.Converrari quindi che chiudere usenet perchè ci si trovano foto pedofile, non ha molto senso.
        • cale cleri scrive:
          Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano


          Ritornando in tema, il prete che è nel mio paese
          per esempio e anche quelli che ci sono stati,
          sono sempre stati persone con forte personalità
          rispettosi e educatori per molti ragazziil problema e' che i preti si trovano in una condizione innaturale come i carcerati ed e' naturale che le percentuali di abusi sui minori (nel primo caso) e omosessualita' (nel secondo) salgano a livelli vertiginosi mentre in categorie come insegnanti sono statisticamente irrilevanti. Provate a chiedere tra i vostri amici quanti preti durante l'adolescenza hanno manifestato degli attegiamenti morbosi, vi sorprendera' scoprire che anche se non propriamente pedofili gli attegiamenti quantomento "strani" salgono intorno al 100%.Il prete dal quale andavo a fare catechismo passava tutto il tempo a tastare il pisello a me e a tutti i miei amici, ai tempi non sapevano nulla di pedofilia ma oggi a ripensarci mi fa ribrezzo che sia ancora la' e che le famiglie continuino a mandarci i figli per avvicinarli al "signore" La soluzione secondo me e' permettere ai preti di farsi una famiglia e vedrete che le perversioni di tipo sessuale caleranno drasticamente (anche se non potranno mai essere eliminate)
          • Nicolaus scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
            Mi sembra un po' impossibile che lui vi toccasse e nessuno mai dicesse niente, mi dispiace ma da 7 anni a 14 anni hai il cervello per capire che non è normale che uno ti tocchi, non ti sto dicendo che questo non possa essere successo ti sto dicendo solamente che eravate tutti cretini per non capire che non era una situazione normale, un bambino lo capisce a 10 anni che non va bene... Possibile che nessuna mamma abbia mai chiesto: "che cosa hai fatto oggi al catechismo?"Bambino: "ha niente il prete gioca solo con il nostro pisello".Mai sospetti... bho la vedo un po' strana come storia, e non dirmi che non sapevi niente di pedofilia perchè un bambino lo sa che è al catechismo per far religione non per farsi toccare, tutt'al più sembra proprio improbabile che la voce non sia mai uscita soprattutto se metti caso i bambini (come te) proprio dando poca importanza al fatto non abbiano mai esposto con faciltà la questione visto che ai loro occhi non era grave.
          • Nicolaus scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
            (concordo con il discorso della famigli per i preti comunque)
          • pippo scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano

            (concordo con il discorso della famigli per i
            preti
            comunque)Si, quelli da tenere sulla spalla :D
          • Nicolaus scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
            non l'ho capita...
          • pippo scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano

            non l'ho capita...Prova google "famigli streghe" :$
          • nome cognome scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
            Infatti, lo hai detto tu, "ai loro occhi non era grave", e non mi pare neppure che la persona che ha citato il proprio caso sia rimasta particolarmente scioccata o rovinata per tutta la vita come spesso si sente. E ci sono tanti altri casi, tra cui anche il mio (non con un prete però).Il fatto che il bambino non lo trovi scioccante (ma che al limite provi un po' di ribrezzo divenuto adulto) non giustifica la caccia alle streghe che si fa oggigiorno.I casi di reale abuso sono quelli dove il bambino per primo si rende conto che qualcosa non va (e sono spesso pure quelli che vengono alla luce).
          • Nicolaus scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
            bhe a mio parere è un grave abuso toccare un bambino sulle sue parti intime soprattutto se lo si fa giocando sulla sua ingenuità... ma dai...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
            - Scritto da: nome cognome
            I casi di reale abuso sono quelli dove il bambino
            per primo si rende conto che qualcosa non va (e
            sono spesso pure quelli che vengono alla
            luce).I casi di reale abuso sono quelli dove il bambino NON pensa che ci sia stato qualcosa di male e sono altri (genitori, assistenti sociali, magistrati, psicologi...) che gli fanno pensare che quello che è successo è una cosa orribile fatta con una persona a cui magari teneva e che adesso rischia la prigione per aver fatto quelle cose.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
            - Scritto da: CandYsRooM
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            I casi di reale abuso sono quelli dove il
            bambino

            NON pensa che ci sia stato qualcosa di male e

            sono altri (genitori, assistenti sociali,

            magistrati, psicologi...) che gli fanno pensare

            che quello che è successo è una cosa orribile

            fatta con una persona a cui magari teneva

            Qualche giorno fa, mi sembra su "Radio anch'io",
            fecero una puntata proprio sulla pedofilia con,
            tra l'altro, una bella intervista ad un ragazzo,
            ora 26enne, che a dodici anni era stato vittima
            di abusi in seminario. Lui raccontava, anche
            basandosi sui racconti di altre vittime, di aver
            subito quelle violenze senza rendersene conto,A 12 anni non si è propriamente dei poppanti che usano i propri organi genitali solo per urinare, eh...
          • cale cleri scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
            - Scritto da: Nicolaus
            Mi sembra un po' impossibile che lui vi toccasse
            e nessuno mai dicesse niente, mi dispiace ma da 7
            anni a 14 anni hai il cervello per capire che non
            è normale che uno ti tocchi
            Bambino: "ha niente il prete gioca solo con il
            nostro
            pisello".proprio dando poca
            importanza al fatto non abbiano mai esposto con
            faciltà la questione visto che ai loro occhi non
            era
            grave.eccomi... il prete di cui ti parlo e che e' l'unico con cui ho avuto a che fare (magari saro' stato sfigato ma anche altre persone mi hanno confermato che la mia esperienza non e' cosi' anormale) non ti sbatteva al muro e ti palpava ma utilizzava degli artifici, a me ad esempio in confessione mi chiedeva "ti diverti a farlo diventare duroduro?" e mi palpava , io in realta' mi sentivo in colpa per l'atto di farlo diventare duro perche' mi era stato spiegato che era peccato e (ai tempi) non davo importanza al palpeggiamento. Utilizzando questo tipo di tecniche in confessione riusciva e probabilmente riesce ancora a farla franca , ah il prete in questione ai tempi chiese molto insistentemente a mia madre che diventassi cherichetto :D fortunatamente non se ne e' fatto nulla non sono rimasto sconvolto da questa esperienza.. a ripensarci non mi frega nemmeno piu' di tanto pero' mi sa sorridere che persone del genere si autodefiniscano piu' vicine a dio o baggianate del genere
        • Nicolaus scrive:
          Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
          Ah va bene dai, hai ragione... bhe non vi sono allora così grandi coperture se lo sanno in così tanti... non è un segreto che in america si è speso tanti soldi da parte delle diocesi per risarcire (più che coprire) i gravi errori di questi preti e non vedo nemmeno questa fiducia assoluta visto che proprio tu stesso a priori affermi che i preti la maggior parte sono pedofili... Se il Papa continua in ogni viaggio a ribadire che non finirà mai per scusarsi di ciò che accade mi sembra che non vi sia una grande copertura e in ogni caso se c'è fa acqua da tutte le parti... per carità non sto giustificando loro per ciò che fanno ma è come dire che gli extra-comunitari sono tutti delinquenti...
          • Mr.Pink scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
            - Scritto da: Nicolaus
            Ah va bene dai, hai ragione... bhe non vi sono
            allora così grandi coperture se lo sanno in così
            tanti... non è un segreto che in america si è
            speso tanti soldi da parte delle diocesi per
            risarcire (più che coprire) i gravi errori di
            questi preti e non vedo nemmeno questa fiducia
            assoluta visto che proprio tu stesso a priori
            affermi che i preti la maggior parte sono
            pedofili... Se il Papa continua in ogni viaggio a
            ribadire che non finirà mai per scusarsi di ciò
            che accade mi sembra che non vi sia una grande
            copertura e in ogni caso se c'è fa acqua da tutte
            le parti... per carità non sto giustificando loro
            per ciò che fanno ma è come dire che gli
            extra-comunitari sono tutti
            delinquenti...Le malefatte della chiesa sono emerse in America dove il cattolicesimo non è religione di stato e non gode di un trattamento speciale. Fuori dall'Italia tutto il mondo sa che i molestatori non venivano mai consegnati alla giustizia ma solo trasferiti da una sede all'altra e il papa durante ogni viaggio non può far altro che scusarsi all'infinito. E fa bene perchè se il Vaticano fosse stato trasparente nel denunciare e isolare le sue pecore nere, tante violenze sarebbero state evitate, e non c'è nessuno di più colpevole di chi è stato prefetto della Congregazione per la dottrina della fede dal 1981 al 2005. Papa Benedetto ha scansato il processo nel Texas solo perchè gode dell'immunità diplomatica. E' Da noi tanti pensano ancora che siano solo maldicenze e questa conversazione lo conferma.
          • Nicolaus scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
            non conferma niente lo sappiamo che ci sono tanti scandali con i preti, ma non mi hai ancora dato un elemento che mi possa far pensare che tutti i preti siano male e un elemento per cui le chiese debbano riamanere chiuse, cosa ti importa tanto tu nemmeno ci vai e nemmeno ci andranno i tuoi figli ti importa così tanto di dove mando i miei... ma che buon samaritano (ah no aspetta è un personaggio della religione... ti chiamerò Ghandi allora)
          • Mr.Pink scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
            - Scritto da: Nicolaus
            non conferma niente lo sappiamo che ci sono tanti
            scandali con i preti, ma non mi hai ancora dato
            un elemento che mi possa far pensare che tutti i
            preti siano male e un elemento per cui le chiese
            debbano riamanere chiuse, cosa ti importa tanto
            tu nemmeno ci vai e nemmeno ci andranno i tuoi
            figli ti importa così tanto di dove mando i
            miei... ma che buon samaritano (ah no aspetta è
            un personaggio della religione... ti chiamerò
            Ghandi
            allora)i preti non sono tutti cattivi, ma le alte gerarchie nel complesso sono tutto fuorchè sante
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
            - Scritto da: Mr.Pink
            Le malefatte della chiesa sono emerse in America
            dove il cattolicesimo non è religione di stato e
            non gode di un trattamento speciale. Fuori
            dall'Italia tutto il mondo sa che i molestatori
            non venivano mai consegnati alla giustizia ma
            solo trasferiti da una sede all'altra e il papa
            durante ogni viaggio non può far altro che
            scusarsi all'infinito. E fa bene perchè se il
            Vaticano fosse stato trasparente nel denunciare e
            isolare le sue pecore nere,Guarda che sono le vittime (o comunque chi per loro) a dover denunciare, non è certo compito del Vaticano: e i membri del clero dovessero denunciare i reati di cui venissero a conoscenza non esisterebbe più il segreto confessionale e nessuno si confesserebbe più.Se il prete viene denunciato, se sarà condannato lo sarà lo stesso anche se gli hanno cambiato la parrocchia dove sta.
            tante violenze
            sarebbero state evitate, e non c'è nessuno di più
            colpevole di chi è stato prefetto della
            Congregazione per la dottrina della fede dal 1981
            al 2005. Papa Benedetto ha scansato il processo
            nel Texas solo perchè gode dell'immunità
            diplomatica.Anche il nostro presidente del consiglio ha scansato un bel po' di processi a suo carico perché gode dell'immunità per le alte cariche dello stato... e quindi? Non è stato mica il papa a commettere gli abusi. E' come se un tuo dipendente viene accusato di pedofilia e devi risponderne anche tu. Che c'entra? La responsabilità penale è personale.
          • pippo scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano

            Anche il nostro presidente del consiglio ha
            scansato un bel po' di processi a suo carico
            perché gode dell'immunità per le alte cariche
            dello stato... e quindi? Non è stato mica il papa
            a commettere gli abusi. E' come se un tuo
            dipendente viene accusato di pedofilia e devi
            risponderne anche tu. Che c'entra? La
            responsabilità penale è
            personale.Tranne se ti chiami silvio... :D
          • Tukler scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano

            Anche il nostro presidente del consiglio ha
            scansato un bel po' di processi a suo carico
            perché gode dell'immunità per le alte cariche
            dello stato... e quindi?Beh l'immunità in quanto alta carica il nostro presidente del consiglio ancora non ce l'ha (e temo ancora per poco...), il processo che ha evitato è quello in spagna per il caso telecinco, ma in quanto leader di un paese estero per non rovinare le relazioni diplomatiche con quel paese.
            Non è stato mica il papa
            a commettere gli abusi. E' come se un tuo
            dipendente viene accusato di pedofilia e devi
            risponderne anche tu. Che c'entra? La
            responsabilità penale è
            personale.Per un motivo analogo Benedetto XVI non è stato processato negli USA per l'accusa di favoreggiamento (non di concorso in colpa, e ci mancherebbe...) per il fatto di aver preteso che i preti accusati negli USA venissero processati dalla chiesa e non dallo stato.Da qui le accuse di copertura.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
            - Scritto da: Tukler
            Per un motivo analogo Benedetto XVI non è stato
            processato negli USA per l'accusa di
            favoreggiamento (non di concorso in colpa, e ci
            mancherebbe...) per il fatto di aver preteso che
            i preti accusati negli USA venissero processati
            dalla chiesa e non dallo stato.
            Da qui le accuse di copertura.Le accuse erano queste, ma in realtà c'è un non di troppo.Quando era alla congregazione per la dottrina della fede Ratzinger scrisse nel famoso crimen sollecitationis che i preti accusati di abusi sessuali venissero processati dalla chiesa con processo canonico segreto a porte chiuse. Ma questo non escludeva, e non esclude, la possibilità di essere processati nello stato in cui si trovano col processo ordinario, perché oltre che sacerdoti sono anche normali cittadini.Il diritto canonico prevede per i sacerdoti ritenuti colpevoli di qualcosa, nell'ordine di gravità:- un'ammonizione- l'impossibilità di dare i sacramenti (compreso il dire messa)- la riduzione allo stato laico- la scomunicaPuò fare un invito alla persona ritenuta colpevole di costituirsi se è colpevole di reati, ma non può denunciare (il processo è come se fosse fatto in confessione ed esiste il segreto professionale) né può costringere a farlo. Tieni anche conto che la religione cattolica prevede la logica del pentimento: anche in caso di peccati mortali, se uno è pentito può entrare ugualmente nella grazia divina, ed è per questo che i preti colpevoli ma pentitisi di quel che hanno fatto vengono spostati di parrocchia.Ora si può essere o meno d'accordo con tutto questo ma il diritto canonico questo prevede, e in ogni caso non si sostituisce al diritto penale, e non impedisce alle vittime di denunciare il prete per via ordinaria oltre che per via religiosa.
          • Tukler scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
            Hai ragione scusa, per semplificare troppo alla fine ho scritto tutt'altro...Il problema è che come dici tu la volontà della chiesa era quella di, nel caso venisse scoperto un crimine, processare il prete tramite processo interno segreto senza che ci fosse nessun obbligo, nè per l'accusato nè per gli accusatori, di informare anche lo stato di questo crimine.Dal punto di vista dello stato però è nei doveri di un cittadino denunciare i crimini di cui viene a conoscenza, altrimenti può essere sospettato di favoreggiamento. Da qui le accuse ai vertici ecclesiastici, fino all'attuale papa.Personalmente, credo che la chiesa possa scegliere di agire privatamente come meglio crede nei confronti dei suoi membri, ma se vivi in uno stato ed usufruisci dei tuoi diritti di cittadino allora devi anche sottostare ai doveri, tra cui quello di denunciare i reati gravi.Il discorso sarebbe diverso se tutti i preti si dichiarassero cittadini del vaticano e usufruissero solo dei servizi che il vaticano gli mette a disposizione, ma qui torneremmo indietro di un secolo, e forse la strada migliore è l'altra, pur con quello che per loro comporta...
          • Mr.Pink scrive:
            Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano


            Guarda che sono le vittime (o comunque chi per
            loro) a dover denunciare, non è certo compito del
            Vaticano: e i membri del clero dovessero
            denunciare i reati di cui venissero a conoscenza
            non esisterebbe più il segreto confessionale e
            nessuno si confesserebbe
            più.
            Se il prete viene denunciato, se sarà condannato
            lo sarà lo stesso anche se gli hanno cambiato la
            parrocchia dove
            sta.
            Nei processi negli Stati Uniti è emerso nella maggior parte dei casi un clima intimidatorio da parte delle gerarchie nei confronti delle vittime. Il segreto confessionale non c'entra nulla, le cose emergevano per denuncie fatte alle autorità o ai superiori dei sacertdoti pedofili. La premura della chiesa è sempre stata quella di evitare lo scandalo in nome di un bene secondo lei superiore: una reputazione immacolata.

            tante violenze

            sarebbero state evitate, e non c'è nessuno di
            più

            colpevole di chi è stato prefetto della

            Congregazione per la dottrina della fede dal
            1981

            al 2005. Papa Benedetto ha scansato il processo

            nel Texas solo perchè gode dell'immunità

            diplomatica.

            Anche il nostro presidente del consiglio ha
            scansato un bel po' di processi a suo carico
            perché gode dell'immunità per le alte cariche
            dello stato... e quindi? Non è stato mica il papa
            a commettere gli abusi. E' come se un tuo
            dipendente viene accusato di pedofilia e devi
            risponderne anche tu. Che c'entra? La
            responsabilità penale è
            personale.Se le alte gerarchie mandano ai dipendenti una circolare in cui esortano a nascondere i crimini a cui i dipendenti assistono, sono esse stesse ree di un crimine.
        • fred scrive:
          Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano

          questi attacchi gratuiti alla chiesa dimostrano
          che molti sono in malafede o deficenti..la chiesa per anni ha fatto in modo da coprire i responsabili anziche' farli processare e ha sempre nascosto il suo passato che e' anche peggiore della situazione che conosciamo.
    • fred scrive:
      Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
      E non e' solo un fatto attuale ma e' sempre esistita da secoli e secoli, quindi di che stupirsi?Semplicemente si evita di riportarlo nei libri di storia, l'ennesimo tabu'; per cosa credete che il vaticano abbia tutta questa voglia di controllare la scuola italiana? (come peraltro aveva gia' fatto dal 48 fino agli anni 60-70).E ricordatevi che grazie alla riforma Moratti nel giro di qualche anno un insegnate ogni tre della nostra scuola sara' designato dal vaticano, e nessuno fa nulla.
      • Nifft scrive:
        Re: l'87% della pedofilia e' in vaticano
        - Scritto da: fred
        E non e' solo un fatto attuale ma e' sempre
        esistita da secoli e secoli, quindi di che
        stupirsi?
        Semplicemente si evita di riportarlo nei libri di
        storia, l'ennesimo tabu'; per cosa credete che il
        vaticano abbia tutta questa voglia di controllare
        la scuola italiana? (come peraltro aveva gia'
        fatto dal 48 fino agli anni
        60-70).
        E ricordatevi che grazie alla riforma Moratti nel
        giro di qualche anno un insegnate ogni tre della
        nostra scuola sara' designato dal vaticano, e
        nessuno fa
        nulla.E senza concorso.
  • Enjoy with Us scrive:
    Solita caccia alle streghe
    Continuano a scambiare la pedopornografia per un reato penale, quando invece dovrebbe essere solo un comportamento moralmente deprecabile.L'unica ragione di essere di un reato come quello della pedopornografia è quello di evitare che organizzazioni criminali/pedofili reali siano spinti da tornaconti economici (leggi vendita foto pedopornografiche) a fare del male (abusi sessuali) a dei bambini.Quindi la cosa importante per evitare danni ai minori è impedire/perseguire la vendita di dette immagini, agendo sui sistemi di pagamento più utilizzati, ossia le carte di credito.Non credo sia molto difficile con la collaborazione degli istituti bancari bloccare tempestivamente i pagamenti diretti verso siti che si reggono sul commercio della pedopornografia e risalire ai venditori/acquirenti di detto materiale e questi si punirli con severità.Ma ancora oggi mi devono spiegare come lo scambio di immagini pedopornografiche in rete (per quanto moralmente condannabile) possa nuocere anche ad un solo minore.Mi sembra chiaro che se tali immagini vengono diffuse gratuitamente, non vi è alcun tornaconto economico per chi le produce, che evidentemente in questo caso lo fa per altri motivi, che prescindono dalla circolazione o meno di tali immagini su internet, ossia tale/tali individui farebbero lo stesso male al minore perchè sono comunque dei pedofili, tant'è che la pedofilia esisteva ben prima di internet.Quella che và combattuta è la Pedofilia, ossia il far del male REALE ai minori, la lotta alla pedopornografia dovrebbe essere solo uno strumento in più per evitare che questo accada!
    • contrario alla policy scrive:
      Re: Solita caccia alle streghe
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Continuano a scambiare la pedopornografia per un
      reato penale, quando invece dovrebbe essere solo
      un comportamento moralmente
      deprecabile.
      L'unica ragione di essere di un reato come quello
      della pedopornografia è quello di evitare che
      organizzazioni criminali/pedofili reali siano
      spinti da tornaconti economici (leggi vendita
      foto pedopornografiche) a fare del male (abusi
      sessuali) a dei
      bambini.
      Quindi la cosa importante per evitare danni ai
      minori è impedire/perseguire la vendita di dette
      immagini, agendo sui sistemi di pagamento più
      utilizzati, ossia le carte di
      credito.
      Non credo sia molto difficile con la
      collaborazione degli istituti bancari bloccare
      tempestivamente i pagamenti diretti verso siti
      che si reggono sul commercio della
      pedopornografia e risalire ai
      venditori/acquirenti di detto materiale e questi
      si punirli con
      severità.
      Ma ancora oggi mi devono spiegare come lo scambio
      di immagini pedopornografiche in rete (per quanto
      moralmente condannabile) possa nuocere anche ad
      un solo
      minore.
      Mi sembra chiaro che se tali immagini vengono
      diffuse gratuitamente, non vi è alcun tornaconto
      economico per chi le produce, che evidentemente
      in questo caso lo fa per altri motivi, che
      prescindono dalla circolazione o meno di tali
      immagini su internet, ossia tale/tali individui
      farebbero lo stesso male al minore perchè sono
      comunque dei pedofili, tant'è che la pedofilia
      esisteva ben prima di
      internet.
      Quella che và combattuta è la Pedofilia, ossia il
      far del male REALE ai minori, la lotta alla
      pedopornografia dovrebbe essere solo uno
      strumento in più per evitare che questo
      accada!QUOTO ABBESTIA AMICO MIO!
    • ... scrive:
      Re: Solita caccia alle streghe
      Io vorrei capire da dove cazzo siete usciti, una generazione come la vostra non la capirò mai. È reato perché:1. non è consensuale2. è minorenne e minorenne non significa solo 14-17 anni, significa che questi 'signori' si divertono anche con bambini di due o tre anniCon il tuo ragionamento, e con quell'altro che ti quota 'a bestia' anche lo stupro non è reato ma soltanto un comportamento moralmente deprecabile.Ma dove vivete, dove cazzo l'avete lasciata l'umanità??!
      • zaza scrive:
        Re: Solita caccia alle streghe

        Ma dove vivete, dove cazzo l'avete lasciata
        l'umanità??!Non hai capito un razzo, dove li hai lasciati gli occhiali?
      • Nicolaus scrive:
        Re: Solita caccia alle streghe
        - Scritto da: ...
        Io vorrei capire da dove cazzo siete usciti, una
        generazione come la vostra non la capirò mai. È
        reato
        perché:

        1. non è consensuale
        2. è minorenne e minorenne non significa solo
        14-17 anni, significa che questi 'signori' si
        divertono anche con bambini di due o tre
        anni

        Con il tuo ragionamento, e con quell'altro che ti
        quota 'a bestia' anche lo stupro non è reato ma
        soltanto un comportamento moralmente
        deprecabile.

        Ma dove vivete, dove cazzo l'avete lasciata
        l'umanità??!Quoto te a bestia e in più aggiungo che la diffusione di detto materiale porta alla maggior difussione di altre immagini e quindi ad un aumento di domanda e di offerta mentre un mercato chiuso e non consentito porta ad una minore offerta e quindi placa la domanda poichè non è possibile soddisfarla, sono teorie di economia semplici che possiamo applicare al problema, questo non escludo che porti a nuove conseguenze ma per questo motivo non possiamo non combatterla appieno su internet per paura del dopo.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Solita caccia alle streghe
          - Scritto da: Nicolaus
          Quoto te a bestia e in più aggiungo che la
          diffusione di detto materiale porta alla maggior
          difussione di altre immagini e quindi ad un
          aumento di domanda e di offertaL'industria delle major pensa che non sia così. Com'è che per la musica e per i film non succede e per il pedoporno sì?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Solita caccia alle streghe
            - Scritto da: Nicolaus
            Secondo me tu leggi e non capisci niente...(rotfl)
          • Nicolaus scrive:
            Re: Solita caccia alle streghe
            ovvio ma credo non credo che ci metteranno molto a notare una grande mole di traffico che passa come conversazioni governative e in più se cercavi di scaricare file da msn o skype anche li il traffico era filtrato e il cambiamento delle porte non funzionava (parlo di quando tele2 bloccava il p2p) ci mettevo minuti per scaricare una foto Jpg eppure il voip funzionava benissimo. Cisco fa ottime cose in quel caso.
          • krane scrive:
            Re: Solita caccia alle streghe
            - Scritto da: Nicolaus
            ovvio ma credo non credo che ci metteranno molto
            a notare una grande mole di traffico che passa
            come conversazioni governative e in più se
            cercavi di scaricare file da msn o skype anche li
            il traffico era filtrato e il cambiamento delle
            porte non funzionava (parlo di quando tele2
            bloccava il p2p) ci mettevo minuti per scaricare
            una foto Jpg eppure il voip funzionava benissimo.
            Cisco fa ottime cose in quel caso.Attualmente il p2p non e' cifrato, se lo cifri seriamente come lo distingui dal resto ? Neanche cisco puo'...
          • Nicolaus scrive:
            Re: Solita caccia alle streghe
            Non è che siano stronzate, in realtà non capisci niente TU che è diverso e già uno che dice che chi si eccita davanti 2-3 foto non fa male a nessun bambino allora non merita neanche una risposta! Sicuramente esistono i pedofili e questo deve essere combattutto a parte, nella vita vera, indubbiamente, ma scaricare pedofilia stimola sicuramente quei mostri che lo fanno a rovinare sempre più bambini per i Soldi, se non c'è la pedopornografia meno bambini verrebbero usati e rovinati, mentre la continua ricerca di nuovo materiale fa si che quelli che la producano ne facciano ancora e ancora. In più le mejor non cercano proprio di non diffondere le prorie opere preziose, loro vorrebbero diffonderle a più non posso ma acquistandole tramite i canali giusti dove sanno che i soldi arriveranno, di sicuro lottano il P2P perchè si, diffonde le opere, ma loro non si beccano una beata mazza! La produzione di meteriale illegale porta ancora alla diffusione più ampia di materiale illegale non a quello legale ho scritto, per questo le mejor lo combattono, ma da uno che non capisce ne di economia ne de di italiano non possiamo pretendere molto, per te la domanda sarà quella che di solito facciamo facciamo alla maestra e il mercato quello che ogni giovedì c'è sotto casa tua.
      • nome cognome scrive:
        Re: Solita caccia alle streghe
        L'assurdità è totale per il fatto che si considerano bambini pure gli adolescenti che ricercano essi stessi la sessualità.Inoltre come si diceva su un altro post, i bambini non considerano sempre come qualcosa di sbagliato avere delle relazioni di tipo sessuale.Inoltre per quanto riguarda il consenso, è troppo facile dire che i bambini e i ragazzini non acconsentono per definizione.Sarebbe invece molto più sano cercare di capire cosa realmente vogliono o non vogliono i giovani e i bambini. Penso che si imparerebbe molto di più.Tutte le derive della società moderna vengono proprio dall'incomprensione tra gli adulti e i ragazzi (e i bambini che diventando ragazzi finiscono con il lasciar esplodere tutte le frustrazioni passate). E questo non è dovuto ai pedofili che sempre sono esistiti e sempre esisteranno, ma dall'atteggiamento della società tutta che insiste sempre più a voler rinchiudere i ragazzi dentro a campane di vetro per proteggerli da tutto e da tutti invece di insegnar loro come fare per cavarsela nella vita nonostante le cose positive e negative che possono capitare.Insomma, quello che noi stessi e i nostri genitori abbiamo vissuto in un mondo non poi così tanto remoto.
        • Nicolaus scrive:
          Re: Solita caccia alle streghe
          in realtà è riconosciuto che si può essere consenzienti da 12 anni, altrimenti se io (21 anni) avessi una ragazza di 17 anni potrei essere messo in prigione anche se lei era consenziente... ma non dirmi che bambine di 4 anni cercano la sessualità o che bambini di 10 anni cerchino il sesso con un uomo di 34... dai dai...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Solita caccia alle streghe
            - Scritto da: Nicolaus
            in realtà è riconosciuto che si può essere
            consenzienti da 12 anni,Non dire cazzate.
            altrimenti se io (21
            anni) avessi una ragazza di 17 anni potrei essere
            messo in prigione anche se lei era
            consenziente...Non dire cazzate 2.L'età del consenso in Italia è 14 anni, che sale a 16 se vi parlate su internet o col telefonino o se la persona più grande ha funzione di tutela sul minore, e scende a 13 se la persona più grande ha meno di 3 anni in più.Al di sopra di queste età, se entrambi sono consenzienti non è reato.
          • Nicolaus scrive:
            Re: Solita caccia alle streghe
            ho scritto 12 perchè non è che si parla solo di italia eh pagliaccietto... si parte da 12 in alcune nazioni per arrivare a 21 se non lo sai... e per la presunta cazzata 2 ti chiedo di leggere bene prima di parlare, perchè in quel caso ti ho fatto un esempio Appunto di ciò che potrebbe succedere se fosse come a scritto "nome cognome" , ovvero che puniscono anche chi va con addolescenti perchè considerati bambini, lo so anche io che che sopra i 16 anni si è consenzienti signorsottutto
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Solita caccia alle streghe
        - Scritto da: ...
        Io vorrei capire da dove cazzo siete usciti, una
        generazione come la vostra non la capirò mai. È
        reato perché:

        1. non è consensuale
        2. è minorenne e minorenne non significa solo
        14-17 anni, significa che questi 'signori' si
        divertono anche con bambini di due o tre
        anniConfondi l'abuso con la sua rappresentazione. Per coerenza vanno vietate anche le foto e filmati di omicidi, di esecuzioni, di ferimenti, di guerra eccetera, che sono certamente più gravi di un abuso sessuale.
      • contrario alla policy scrive:
        Re: Solita caccia alle streghe
        - Scritto da: ...
        Io vorrei capire da dove cazzo siete usciti, una
        generazione come la vostra non la capirò mai. È
        reato
        perché:

        1. non è consensuale
        2. è minorenne e minorenne non significa solo
        14-17 anni, significa che questi 'signori' si
        divertono anche con bambini di due o tre
        anni

        Con il tuo ragionamento, e con quell'altro che ti
        quota 'a bestia' anche lo stupro non è reato ma
        soltanto un comportamento moralmente
        deprecabile.

        Ma dove vivete, dove cazzo l'avete lasciata
        l'umanità??!Vorrei solo precisare che quotavo ABBESTIA, tanto per essere chiari.8)
    • 0verture scrive:
      Re: Solita caccia alle streghe
      No la pedopornografia è un reato penale perchè:- se il maniaco convince il bambino a mettersi nudo per fare fotografie o atti particolari allora avviene una cosa simile alla circonvenzione di incapace;- se diversamente lo convince dietro minacce o violenza, beh, penso ci sia poco da capire;- se "ruba" solamente le foto come fanno i voyeur c'è la violazione della privacy.Tutto senza escludere l'immoralità della cosa in se
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Solita caccia alle streghe
        - Scritto da: 0verture
        No la pedopornografia è un reato penale perchè:

        - se il maniaco convince il bambino a mettersi
        nudo per fare fotografie o atti particolari
        allora avviene una cosa simile alla
        circonvenzione di
        incapace;

        - se diversamente lo convince dietro minacce o
        violenza, beh, penso ci sia poco da
        capire;

        - se "ruba" solamente le foto come fanno i voyeur
        c'è la violazione della
        privacy.

        Tutto senza escludere l'immoralità della cosa in
        seMa sai leggere o no!Io ho scritto chiaramente che la pedofilia va perseguita in maniera severa così come una eventuale compravendità di materiale pedopornografico che può alimentare gli abusi sui bambini.Ma cosa centri lo scambio gratuito di foto pedopornografiche con la violenza sui bambini reali questo ancora non l'ho capito! Se sei un maniaco e ti diverti a molestare e a fotografare bambini, questo lo farai con o senza diffusioni di immagini via internet, di per se lo scambio gratuito di materiale pedopornografico non danneggia il minore, quindi bisogna reprimere il vero reato la pedofilia.Quello che oggi stanno facendo con la pedopornografia è una inammissibile violazione delle libertà personali, con la scusa della pedofilia si cerca di criminalizzare lo scambio via P2P, visto che ancora non gli bastano le pene a disposizione per la violazione dei diritti d'autore, utilizzano la pedopornografia per giustificare qualsiasi azione di sequestro di materiale informatico.Non mi credi, vai a rileggerti i vari episodi di cronaca del recente passato:1. Rapimento e assasinio del figlio di un impiegato postale, gli inquirenti riuscirono ad accusare il padre di avere immagini pedopornografiche su un suo computer, poi tutti sappiamo come è andata a finire, viene il sospetto che quelle immagini ce le abbiano messe gli stessi inquirenti2. Assasinio a Perugia di quell'americana, Meredith non mi ricordo come si chiama, di cosa hanno accusato Raffaele Sollecito? di avere dei video pedopornografici, anzi no si trattava solo di manga ecc3. Delitto di Garlasco, il movente dell'assasino, la fidanzata aveva scoperto video pedopornografici sul pc del fidanzato.Insomma tutte le volte che l'accusa vacilla ecco comparire l'accusa infamante di pedopornografia per chiudere la bocca all'imputato.Hai mai pensato poi a quei Fake che si scaricano via P2P, quante volte ti è capitato un video pornografico, pensa a quello che ti potrebbe capitare se si trattasse di pedopornografia!Personalmente mi sono anche arrivate mail con contenuti pornografici, anche in questi casi non ci vuole molto ad immaginare l'arrivo di mail con contenuti pedopornografici, basta la foto di qualche asiatica ben rasata e voglio vedere se non ti accusano di pedopornografia, visto che attualmente si parla genericamente di minori (quindi fino a 17 anni)Dimenticavo i vari filmini su You Tube di ragazzini che si riprendono mentre masturbano fanno sesso con la compagna di classe o si mettono in pose osè, tutti quelli che li scaricano sono ovviamente dei pericolosi PEDOFILI!!!
        • 0verture scrive:
          Re: Solita caccia alle streghe
          Le foto che vengono liberamente scambiate come sono state ottenute ?Convincendo il bambino a fare un giochino divertente ? (Caso A)Massacrandolo di botte o minacciandolo di farlo morire di fame come succede nei paesi del sud est asiatico ? (Caso B)Nascondendo la macchina fotografica in bagno ? (Caso C)Non esiste caso che non sia illegale.Coloro che si scambiano certa porcheria vanno perseguiti alla pari di chi compie direttamente simili gesti perchè se si debella la richiesta, il mercato, si riduce notevolmente il fenomeno a vantaggio dei bambini.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 luglio 2008 11.36-----------------------------------------------------------
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Solita caccia alle streghe
            - Scritto da: 0verture
            Le foto che vengono liberamente scambiate come
            sono state ottenute
            ?

            Convincendo il bambino a fare un giochino
            divertente ? (Caso
            A)
            Massacrandolo di botte o minacciandolo di farlo
            morire di fame come succede nei paesi del sud est
            asiatico ? (Caso
            B)
            Nascondendo la macchina fotografica in bagno ?
            (Caso
            C)

            Non esiste caso che non sia illegale.Caso D: il bambino stesso si fa la foto da solo e la diffonde una volta diventato maggiorenne.Non dire "non può succedere", perché è successo più di una volta, quindi spiega perché dovrebbe essere reato anche questo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 luglio 2008 11.57-----------------------------------------------------------
          • 0verture scrive:
            Re: Solita caccia alle streghe
            ok in questo caso il bambino non viene costretto, ingannato o spiato ma c'è sempre un reato perchè istiga delle reazioni pericolose in gente che, diciamocelo apertamente, non ci sta con la testa.Qualcuno potrebbe anche filosofeggiare che se le uniche foto di minori nudi a circolare fossero prodotti da ex minori ora cresciuti, il problema sarebbe risolto ma non è vero.Per capirlo bisogna analizzare la psicologia di quegli elementi che si affannano a cercare sta roba.Ne vogliono sempre di più e con un grado di perversione destinato solo ad aumentare.Oggi magari s'accontentano della foto prodotta consensualmente, domani la vogliono con il bambino in lacrime.Come c'è gente che non s'accontenta della foto della modella nuda, ma la vuole assolutamente in particolari pose ed atteggiamenti lo stesso vale per questi perversi.I manicomi, invece di chiuderli....
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Solita caccia alle streghe
            - Scritto da: 0verture
            ok in questo caso il bambino non viene costretto,
            ingannato o spiato ma c'è sempre un reato perchè
            istiga delle reazioni pericolose in gente che,
            diciamocelo apertamente, non ci sta con la
            testa.

            Qualcuno potrebbe anche filosofeggiare che se le
            uniche foto di minori nudi a circolare fossero
            prodotti da ex minori ora cresciuti, il problema
            sarebbe risolto ma non è
            vero.
            Per capirlo bisogna analizzare la psicologia di
            quegli elementi che si affannano a cercare sta
            roba.
            Ne vogliono sempre di più e con un grado di
            perversione destinato solo ad
            aumentare.

            Oggi magari s'accontentano della foto prodotta
            consensualmente, domani la vogliono con il
            bambino in
            lacrime.

            Come c'è gente che non s'accontenta della foto
            della modella nuda, ma la vuole assolutamente in
            particolari pose ed atteggiamenti lo stesso vale
            per questi
            perversi.

            I manicomi, invece di chiuderli....Vedo che oggi abbondano gli stolti...Mai ragionare con il cervello. Ti rendi conto di quello che stai dicendo?La pedofilia esiste da quando esiste l'uomo, come la prostituzione, in alcune epoche es. antica Grecia era perfino socialmente accettata e in alcuni paesi non proprio evoluti è ancora praticata oggi con la connivenza delle autorità (vedi le mogli bambine sposate dietro compenso a vecchi).Questo per sottolineare che le perversioni sessuali sono sempre esistite e lo saranno sempre e non sarà certo con la criminalizzazione di alcune foto che il problema verrà risolto, ma solo arrestando e punendo severamente chi si macchi del reato di pedofilia.Rileggiti un po i post precedenti e chiarisciti un pò le idee. Tu non hai idea della pericolosità per la privacy che rappresentano le leggi contro la pedopornografia, si rischia la galera per foto ricevute inconsapevolmente via mail, via Fake con il P2P, per foto pornografiche se chi è ripreso potrebbe (a insidacabile giudizio dei tutori dell'ordine) sembrare un minore (basta che abbia meno di 18 anni), una qualsiasi foto pornografica di una asiatica è quindi a rischio!
          • 0verture scrive:
            Re: Solita caccia alle streghe
            Invece di preoccuparti di quanto sono stolti gli altri, per capire meglio, poniti sempre nella situazione che un giorno potrebbe essere tuo figlio, tua figlia o un tuo nipote a finire in un giro così e chiediti se in un caso del genere saresti ancora tanto disposto a fare spallucce ed a perdonare a ruota libera.Come al solito, facile fare i froci col culo degli altri.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Solita caccia alle streghe
            - Scritto da: 0verture
            Invece di preoccuparti di quanto sono stolti gli
            altri, per capire meglio, poniti sempre nella
            situazione che un giorno potrebbe essere tuo
            figlio, tua figlia o un tuo nipote a finire in un
            giro così e chiediti se in un caso del genere
            saresti ancora tanto disposto a fare spallucce ed
            a perdonare a ruota libera.Girati la domanda. Se fosse tuo figlio a ricevere una foto via email e finire in un giro così (di retate immotivate) la penseresti ancora in questo modo?Mai ragionare a caldo su questi argomenti.
          • 0verture scrive:
            Re: Solita caccia alle streghe
            Te lo riscrivo, perchè la moderazione non sa fare il proprio lavoro.Te, che tanto pretendi di insegnare agli altri come si vive ed in questo caso che si deve capire (e probabilmente pure perdonare) un atteggiamento schifoso come la pedofilia perchè come dici "è una cosa che c'accompagna dalla notte dei tempi" (in culo ad ogni forma di evoluzione civile aggiungo io) hai mai avuto un figlio o un nipote che è rimasto vittima di qualcosa del genere ?Chiederei anche se te hai mai subito niente del genere ma è una domanda inutile da fare dato il tuo atteggiamento.Visto che in ogni caso ho seri dubbi che hai mai toccato da vicino si può sapere con quale caxxo di coraggio ti permetti di dire che certe cose vanno capite ?La parola empatia, ti dice niente ? Mi sa proprio di no perchè l'unico modo per farti capire la gravità delle boiate che hai detto sarebbe fartele provare direttamente sulla tua pelle.E adesso cara redazione, T-1000, T-vattelapesca-giudice-della-morale-altrui, provaci a cancellare questo messaggio e dimostra da parte vuole stare la redazione se contro o con lo schifo dando manforte a gentaglia che ha il coraggio di difenderlo.
          • Passante scrive:
            Re: Solita caccia alle streghe
            - Scritto da: 0verture
            che è rimasto vittima di qualcosa del genere ?
            Chiederei anche se te hai mai subito niente del
            genere ma è una domanda inutile da fare dato il
            tuo atteggiamento.A me e' successo, ma la cosa e' stata molto dolce e mi sono divertito, non accuserei mai la ragazza che lo fece allora anzi la difenderei ancora oggi.
            Visto che in ogni caso ho seri dubbi che hai mai
            toccato da vicino si può sapere con quale caxxo
            di coraggio ti permetti di dire che certe cose
            vanno capite ?
            La parola empatia, ti dice niente ? Mi sa proprio
            di no perchè l'unico modo per farti capire la
            gravità delle boiate che hai detto sarebbe
            fartele provare direttamente sulla tua pelle.Evidentemente scarseggi anche tu di empatia visto che non sei in grado di spiegare le cose a parole.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Solita caccia alle streghe
        - Scritto da: 0verture
        No la pedopornografia è un reato penale perchè:

        - se il maniaco convince il bambino a mettersi
        nudo per fare fotografie o atti particolari
        allora avviene una cosa simile alla
        circonvenzione di
        incapace;

        - se diversamente lo convince dietro minacce o
        violenza, beh, penso ci sia poco da
        capire;

        - se "ruba" solamente le foto come fanno i voyeur
        c'è la violazione della
        privacy.

        Tutto senza escludere l'immoralità della cosa in
        seE se è il bambino stesso a farsi la foto da solo e a diffonderla una volta diventato maggiorenne?
    • kache scrive:
      Re: Solita caccia alle streghe
      Assolutamente d'accordo.
  • cvbnfghnbnc scrive:
    pane e volpe
    non gli e' venuto in mente che , anche ammesso che usenet sia un covo di pedofili, impedendone l'accesso questi presunti pedofili non faranno altro che spostarsi su altri servizi (web forum, mailing list, ecc..)?
  • Marco Marcoaldi scrive:
    Stronzate !
    Ma come si fa a fare affermazioni del genere ?La pedofilia online avviene tramite email cifrate PGP e scambio file crittografati ... conservati su supporti cifrati !Altro che il ragazzino che si scarica per sbaglio 2 fotine !
    • Di passaggio. .. scrive:
      Re: Stronzate !

      La pedofilia online avviene tramite email cifrate
      PGP e scambio file crittografati ... conservati
      su supporti cifratiGià ma forse investigare su quello è uno sbattone troppo grande.. Meglio stroncare sul nascere possibili e/o presunti nuovi pedo e lasciare che i vecchi vadano avanti fino a passare a miglior vita...
  • fbn scrive:
    e la parrocchia?
    Statistiche di mezzo mondo alla mano bisognerebbe chiudere la parrocchie prima di usenet :P
    • chojin scrive:
      Re: e la parrocchia?
      - Scritto da: fbn
      Statistiche di mezzo mondo alla mano bisognerebbe
      chiudere

      la parrocchie prima di usenet :PParrocchie e centri sociali. Tanto sono la stessa cosa, stesso schifo. Non per nulla i luoghi di culto si sono trasformati in una masnada di centri sociali negli ultimi 50 anni tornando agli anni oscuri del medioevo.
      • MegaJock scrive:
        Re: e la parrocchia?
        - Scritto da: chojin
        tornando agli
        anni oscuri del
        medioevo.Tu che ne sai del Medio Evo? Ci hai mai vissuto? Eh? EH? :)
      • Sus Scrofa scrive:
        Re: e la parrocchia?
        - Scritto da: chojin
        - Scritto da: fbn

        Statistiche di mezzo mondo alla mano
        bisognerebbe

        chiudere



        la parrocchie prima di usenet :P

        Parrocchie e centri sociali. Tanto sono la stessa
        cosa, stesso schifo. Non per nulla i luoghi di
        culto si sono trasformati in una masnada di
        centri sociali negli ultimi 50 anni tornando agli
        anni oscuri del
        medioevo.non mi risulta che i centri sociali siano nidi di pedofili. Le parrocchie si.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: e la parrocchia?
          - Scritto da: Sus Scrofa
          non mi risulta che i centri sociali siano nidi di
          pedofili. Le parrocchie
          si.I centri sociali non sono luoghi in cui i genitori parcheggiano i bambini per farli riempire di dottrine e cose che non possono capire. Le parrocchie sì.
          • chojin scrive:
            Re: e la parrocchia?
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: Sus Scrofa

            non mi risulta che i centri sociali siano nidi
            di

            pedofili. Le parrocchie

            si.

            I centri sociali non sono luoghi in cui i
            genitori parcheggiano i bambini per farli
            riempire di dottrine e cose che non possono
            capire. Le parrocchie
            sì.I centri sociali non indottrinano? Ma và! E chi ci va in piazza a distruggere i McDonald's strafatti di coca ed acidi? Ehh! I centri sociali andrebbero chiusi. Oltretutto il 90% almeno sono assolutamente abusivi.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: e la parrocchia?
            - Scritto da: chojin

            I centri sociali non sono luoghi in cui i

            genitori parcheggiano i bambini per farli

            riempire di dottrine e cose che non possono

            capire. Le parrocchie

            sì.

            I centri sociali non indottrinano? Ma và! E chi
            ci va in piazza a distruggere i McDonald's
            strafatti di coca ed acidi? Ehh! I centri sociali
            andrebbero chiusi. Oltretutto il 90% almeno sono
            assolutamente
            abusivi.Quale parte di "in cui i genitori parcheggiano i bambini" non hai capito?
    • devid2g scrive:
      Re: e la parrocchia?
      Secondo le statistiche non bisognerebbe lasciarli nemmeno con i parenti.....
      • Nicolaus scrive:
        Re: e la parrocchia?
        ma cosa dici... Sono gli stessi delle statistiche delle elezioni goverative, sono affidabilisssssssimi direi, PD in vantaggio dalle prime luci dell'alba!
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: e la parrocchia?
        - Scritto da: devid2g
        Secondo le statistiche non bisognerebbe lasciarli
        nemmeno con i
        parenti.....A cominciare dai genitori. Togliamo i bambini ai genitori alla nascita e lasciamoli sotto una campana di ve... mettiamoli in campi, campi sterminati dove gli esseri umani non nascono: vengono coltivati.
    • Andrea scrive:
      Re: e la parrocchia?
      Statistiche alla mano bisognerebbe chiudere tutti i posti frequentati da bambini.Di certo gli abusi non avvengono in posti frequentati solo da adulti, ti pare?
    • terenzio99 scrive:
      Re: e la parrocchia?
      Seconda le statistiche....SEI UN IMBECILLE! Lamentati con MAMMÁ... t'ha fatto decerebrato...
  • chojin scrive:
    Usenet=pedofilia ?! Ma sono scemi?
    Che cretinata!Usenet è perfettamente censurabile e filtrabile. Sta ai gestori dei server applicare i dovuti filtri ed eliminare gruppi illeciti. Certo che essendo il 99% dei binari comunque pirata.. anche eliminando la pornografia illegale non è che resti molto di binario... E direi che è questo il vero motivo della censura. Con la pedofilia come solita scusa quando devono togliere l'accesso a copie pirata di qualsiasi tipo, siano mp3, divx o applicativi.Censurare i servizi Usenet porterà solo ad un ulteriore crollo economico, non aumenterà gli introiti delle software house, invece farà crollare gli introiti degli ISP e dei venditori hardware. E' come con il P2P.. meno la gente può scaricare gratis audio,video,programmi e meno sarà invogliata a spendere. E poichè gli originali non se lo sognano di metterli a prezzi popolari nell'ordine tipo di 3-4 euro per un album mp3 o flac completo ...
    • Wolf01 scrive:
      Re: Usenet=pedofilia ?! Ma sono scemi?
      ahahah giusto, ti do completamente ragioneInoltre qualche tempo fa arriva uno in chat e fa "qualcuno mi sa dire cos'è usenet?" e io rispondo: "è il posto dove puoi trovare newsgroup di warez e p0rn in abbondanza, ma soprattutto pagando!" e subito uno o due (imho utenti usenet): "non è vero, usenet è una rete completamente legale e dove puoi trovare tanti newsgroup interessanti, altro che l'anarchia di internet"Allora, o ci sono 2 usenet, o non ho capito un cazzo io :D
      • fred scrive:
        Re: Usenet=pedofilia ?! Ma sono scemi?
        Tu frequenti le gerarchie alt.* e loro le gerarchie it.*La gerarchia alt.binaries.* e' stimato che immetta oltre 1tb di materiale al giorno.
        • Cristian scrive:
          Re: Usenet=pedofilia ?! Ma sono scemi?
          Ciò non toglie che la maggioranza delle informazioni che girano su usenet siano perfettamente lecite ed utili.Volete mettere un freno alla circolazione di pornografia e warez? Chiudete i gruppi dedicati alla pornografia e monitorate i post sui gruppi binari.Che senso avrebbe chiudere tutto? Sarebbe un po' come vietare le automobili perchè qualcuno non rispetta il codice.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Usenet=pedofilia ?! Ma sono scemi?
            - Scritto da: Cristian
            Ciò non toglie che la maggioranza delle
            informazioni che girano su usenet siano
            perfettamente lecite ed
            utili.
            Volete mettere un freno alla circolazione di
            pornografia e warez? Chiudete i gruppi dedicati
            alla pornografia e monitorate i post sui gruppi
            binari.
            Che senso avrebbe chiudere tutto? Sarebbe un po'
            come vietare le automobili perchè qualcuno non
            rispetta il
            codice.La tua intelligenza è pericolosa, potrebbero imprigionarti per uso e abuso di troppi neuroni. Tu dovresti stare davanti la TV a vedere i TG e compiacerti di quello che i governi di tutto il mondo stanno facendo per te. Perché lo fanno per il tuo bene.
        • freggia scrive:
          Re: Usenet=pedofilia ?! Ma sono scemi?
          Minchia è vero. Sono andato a farmi un giro per curiosità.Non ci vuole niente a trovare foto di bambine.Ok, io non sono andato molto in fondo (mi sono fermato quando ho visto bambine che erano ancora vestite).Però è vero: dovrebbero agire su questi porci che mettono in rete queste cose. Non chiudere Usenet.E' come vietare di vendere i coltelli (di tutti i tipi, forme e dimensioni) perchè qualcuno li ha usati per uccidere.Freggia
  • Pollastro scrive:
    Siccome che ...
    Siccome che c'è anche "l'uomo nero" che violenta le donne e pure vi pensate addirittura i poveri bambini indifesi allora dalla prossima settimana per la gioia di tutti, coprifuoco dalle 20 alle 8. Per la vostra sicurezza chi si avventurerà per le strade sarà arrestato, escluso qualche vip.Mi dispiace ma le cosiddette democrazie occidentali stanno scendendo scale pericolose.Speriamo non ruzzolino spezzandosi la schiena!
    • Criceto scrive:
      Re: Siccome che ...
      ....e dopo le 21 si spara a vista,inutile dire che l'illuminazione sara' sospesa (teoria del risparmio energetivo deficiente) e tutte le forze di polizia saranno dotate di strumenti sofisticati atti alla visione notturna ecologici (pila a manovella).
    • Sandro kensan scrive:
      Re: Siccome che ...
      - Scritto da: Pollastro
      Mi dispiace ma le cosiddette democrazie
      occidentali stanno scendendo scale
      pericolose.
      Speriamo non ruzzolino spezzandosi la schiena!Pare anche a me che le democrazie occidentali stiano lentamente facendo una brutta fine.
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Siccome che ...
      - Scritto da: Pollastro
      Siccome che c'è anche "l'uomo nero" che violenta
      le donne e pure vi pensate addirittura i poveri
      bambini indifesi allora dalla prossima settimana
      per la gioia di tutti, coprifuoco dalle 20 alle
      8.Facciamo dalle 8 alle 20, chi vuole uscire di casa deve farlo dopo le 20... i bambini non vanno mica in giro di notte :D
  • Flavioweb scrive:
    Il mezzo e l'azione.
    Supponiamo che io sia un tutore dell'ordine, e quindi che abbia tutte le intenzioni di -snidare- i soggetti che compiono atti illegali, indipendentemente dal fatto che si tratti di pedo-pornografia, di pirateria, o altro.Ho la possibilità di sapere, anzi, SO DOVE l'illecito viene compiuto e, con qualche breve indagine, posso risalire anche a "CHI" sta compiendo l'illecito, usando gli stessi mezzi che ha a disposizione il "delinquente".Ora, perchè mai dovrei -sopprimere- il mezzo che può, più di ogni altro, aiutarmi nel mio intento, almeno tanto quanto aiuta il delinquente nel suo?Qualche anno fa, quando si discuteva (in Italia) della legge che limitava l'orario d'apertura delle discoteche, dai discorsi dei vari politici e "perbenisti", sembrava che la "colpa" del fatto che i ragazzi si drogassero o fossero alcoolizzati, era da attribuire tutta alle discoteche, e che "chiudendole" si sarebbe risolto tutto, quasi per magia.Sapendo che chi "spaccia" deve "vendere" e, capito che uno dei migliori mercati è la -discoteca-, perchè invece di chiuderle non si possono intensificare i controlli, facendo le cose "come si deve", in modo da cogliere gli spacciatori sul fatto e punirli nel modo adeguato?Perchè non si controlla il tasso alcoolico di chi STA PER USCIRE dal parcheggio di un locale, ma si aspetta che sia già in strada prima di fermarlo (se va bene)?NO!Si decide che il MALE è la -discoteca- e si chiude.Lasciando agli alcoolizzati ed ai drogati la possibilità di andare a bere o -farsi- tranquillamente altrove... Tanto il problema è risolto!Cosa c'entra Internet, Usenet, Web, Mail o ftp con la pedo-pornografia?Non esisteva prima di Internet?Non esisterà più se -chiudiamo- Internet?Abbiamo un mezzo potente per -scovare- i criminali, usiamolo!E se poi vogliamo chiudere usenet per altri motivi, che però... non si possono dire... allora il discorso cambia.Ma, forse, cambia anche la -parte- in cui sta il delinquente.Tutto questo IMHO.
    • krane scrive:
      Re: Il mezzo e l'azione.
      - Scritto da: Flavioweb
      Abbiamo un mezzo potente per -scovare- i
      criminali, usiamolo!
      E se poi vogliamo chiudere usenet per altri
      motivi, che però... non si possono dire... allora
      il discorso
      cambia.

      Ma, forse, cambia anche la -parte- in cui sta il
      delinquente.

      Tutto questo IMHO.Tu parti dal presupposto che usernet sia facile da tracciare; ma usernet al contrario permette grande l'uso di sistemi anonimi come anonymous remailer.
      • Luca scrive:
        Re: Il mezzo e l'azione.
        Concordo con te per quanto riguarda Usenet...ma gli altri discorsi tirati in ballo da flavio nn fanno un piega- Scritto da: krane
        - Scritto da: Flavioweb


        Abbiamo un mezzo potente per -scovare- i

        criminali, usiamolo!

        E se poi vogliamo chiudere usenet per altri

        motivi, che però... non si possono dire...
        allora

        il discorso

        cambia.



        Ma, forse, cambia anche la -parte- in cui sta il

        delinquente.



        Tutto questo IMHO.

        Tu parti dal presupposto che usernet sia facile
        da tracciare; ma usernet al contrario permette
        grande l'uso di sistemi anonimi come anonymous
        remailer.
      • ghjfgjhfg scrive:
        Re: Il mezzo e l'azione.
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Flavioweb


        Abbiamo un mezzo potente per -scovare- i

        criminali, usiamolo!

        E se poi vogliamo chiudere usenet per altri

        motivi, che però... non si possono dire...
        allora

        il discorso

        cambia.



        Ma, forse, cambia anche la -parte- in cui sta il

        delinquente.



        Tutto questo IMHO.

        Tu parti dal presupposto che usernet sia facile
        da tracciare; ma usernet al contrario permette
        grande l'uso di sistemi anonimi come anonymous
        remailer.anche le mailing list, o i web forum (tor) se è per questo, quindi che facciamo, chiudiamo tutta internet?
        • krane scrive:
          Re: Il mezzo e l'azione.
          - Scritto da: ghjfgjhfg
          - Scritto da: krane

          - Scritto da: Flavioweb


          Abbiamo un mezzo potente per -scovare- i


          criminali, usiamolo!


          E se poi vogliamo chiudere usenet per altri


          motivi, che però... non si possono dire...

          allora


          il discorso


          cambia.





          Ma, forse, cambia anche la -parte- in cui sta
          il


          delinquente.





          Tutto questo IMHO.



          Tu parti dal presupposto che usernet sia facile

          da tracciare; ma usernet al contrario permette

          grande l'uso di sistemi anonimi come anonymous

          remailer.

          anche le mailing list, o i web forum (tor) se è
          per questo, quindi che facciamo, chiudiamo tutta
          internet?Ci stanno lavorando...
      • Flavioweb scrive:
        Re: Il mezzo e l'azione.
        - Scritto da: krane
        Tu parti dal presupposto che usernet sia facile
        da tracciare; ma usernet al contrario permette
        grande l'uso di sistemi anonimi come anonymous
        remailer.No, parto dal presupposto che, quando viene commesso un reato come lo scambio di materiale pedo-pornografico, tutte le persone di buon senso devono mobilitarsi affinchè chi "ha problemi", cioè chi scambia o, peggio, crea questo tipo di materiale, possa essere -aiutato- e, comunque, sia messo nella condizione di non recare danni ad altri, nel caso specifico ai minori.Credo che tutto, non solo Internet, vada regolamentato nel RISPETTO della libertà di tutti, ma credo anche che nessuno debba essere libero di commettere atti di pedofilia o di limitare la libertà altrui.Quindi, tanto per fare un esempio, una volta identificato con certezza UN REATO posto in essere attraverso la rete, dovrebbe esistere la possibilità, dietro specifica richiesta delle autorità competenti o, perchè no, di una nuova autorità creata appositamente, di esaminare TUTTI i logs dei vari provider che hanno permesso la connessione dalla macchina d'origine, sino al server che ospita "la prova" del reato.Questo è un aspetto che andrebbe regolamentato: dovrebbe essere possibile, per chi ne ha autorità, accedere facilmente a tutti i dati, ma dovrebbe essere altrettanto facile che quest' "autorità" possa essere punita in caso d'abuso od uso improprio degli stessi.Di certo sono convinto che, ne il problema della pedo-pornografia, ne quello della pirateria, ne qualsiasi altro, siano risolvibili semplicemente -spegnendo- Internet od una sua parte.Anzi, semmai sono quasi certo del contrario: Internet, se usato da persone capaci, può rivelarsi un'ottimo strumento di prevenzione all'illegalità.
        • krane scrive:
          Re: Il mezzo e l'azione.
          - Scritto da: Flavioweb
          - Scritto da: krane

          Tu parti dal presupposto che usernet sia facile

          da tracciare; ma usernet al contrario permette

          grande l'uso di sistemi anonimi come anonymous

          remailer.
          No, parto dal presupposto che, quando viene
          commesso un reato come lo scambio di materiale
          pedo-pornografico, tutte le persone di buon senso
          devono mobilitarsi affinchè chi "ha problemi",
          cioè chi scambia o, peggio, crea questo tipo di
          materiale, possa essere -aiutato- e, comunque,
          sia messo nella condizione di non recare danni ad
          altri, nel caso specifico ai minori.Oserei dire che questo e' lapalissiano, ma metterlo in pratica e' tutt'altro paio di maniche.Un po' come dire che nel mondo reale nessuno dovrebbe rubare.
          Credo che tutto, non solo Internet, vada
          regolamentato nel RISPETTO della libertà di
          tutti, ma credo anche che nessuno debba essere
          libero di commettere atti di pedofilia o di
          limitare la libertà altrui.Nota che quello che tu proponi qua sotto e' proprio limitare la liberta' altrui...
          Quindi, tanto per fare un esempio, una volta
          identificato con certezza UN REATO posto in
          essere attraverso la rete, dovrebbe esistere la
          possibilità, dietro specifica richiesta delle
          autorità competenti o, perchè no, di una nuova
          autorità creata appositamente, di esaminare TUTTI
          i logs dei vari provider che hanno permesso la
          connessione dalla macchina d'origine, sino al
          server che ospita "la prova" del reato.Il che non e' ne' possibile ne' auspicabile e ti spiego perche': l'unico modo per ottenere quello che dici tu e' in realta' eliminare del tutto l'anonimato, quindi rendere impossibile la cifratura. Questo puo' portare a conseguenze facilmente liberticide, vedi quello che sta accadendo in cina, inoltre eliminare la criptazione aumenta enormemente la possibilita' di fare spionaggio industriale; il che potrebbe forse andare bene nel mondo ideale, ma in questo io non mi sento di dare tanto potere a delle autorita' che si sono dimostrate piu' volte disoneste (vedi Usa con lo spionaggio in gare di appalto internazionali) e cina (con bloggher arrestati o peggio).
          Questo è un aspetto che andrebbe regolamentato:
          dovrebbe essere possibile, per chi ne ha
          autorità, accedere facilmente a tutti i dati, ma
          dovrebbe essere altrettanto facile che quest'
          "autorità" possa essere punita in caso d'abuso od
          uso improprio degli stessi.
          Di certo sono convinto che, ne il problema della
          pedo-pornografia, ne quello della pirateria, ne
          qualsiasi altro, siano risolvibili semplicemente
          -spegnendo- Internet od una sua parte.
          Anzi, semmai sono quasi certo del contrario:
          Internet, se usato da persone capaci, può
          rivelarsi un'ottimo strumento di prevenzione
          all'illegalità.Ma quello che proponi tu e' proprio quello : spegnere una parte di internet, quella che permette l'anonimato.
          • Flavioweb scrive:
            Re: Il mezzo e l'azione.
            - Scritto da: krane
            Oserei dire che questo e' lapalissiano, ma
            metterlo in pratica e' tutt'altro paio di
            maniche.
            Un po' come dire che nel mondo reale nessuno
            dovrebbe
            rubare.D'accordo è lapalissiano, ma qui stiamo facendo un semplice -ragionamento- su cosa si dovrebbe fare per ottenere un sistema allo "stato dell'arte". Diciamo che anche se arrivassimo a metà strada delle -idee- che sono state scritte nei commenti a questo articolo di PI, saremmo anni luce avanti alla situazione attuale.

            Credo che tutto, non solo Internet, vada

            regolamentato nel RISPETTO della libertà di

            tutti, ma credo anche che nessuno debba essere

            libero di commettere atti di pedofilia o di

            limitare la libertà altrui.

            Nota che quello che tu proponi qua sotto e'
            proprio limitare la liberta'
            altrui...


            Quindi, tanto per fare un esempio, una volta

            identificato con certezza UN REATO posto in

            essere attraverso la rete, dovrebbe esistere la

            possibilità, dietro specifica richiesta delle

            autorità competenti o, perchè no, di una nuova

            autorità creata appositamente, di esaminare
            TUTTI

            i logs dei vari provider che hanno permesso la

            connessione dalla macchina d'origine, sino al

            server che ospita "la prova" del reato.

            Il che non e' ne' possibile ne' auspicabile e ti
            spiego perche': l'unico modo per ottenere quello
            che dici tu e' in realta' eliminare del tutto
            l'anonimato, quindi rendere impossibile la
            cifratura. Questo puo' portare a conseguenze
            facilmente liberticide, vedi quello che sta
            accadendo in cina, inoltre eliminare la
            criptazione aumenta enormemente la possibilita'
            di fare spionaggio industriale; il che potrebbe
            forse andare bene nel mondo ideale, ma in questo
            io non mi sento di dare tanto potere a delle
            autorita' che si sono dimostrate piu' volte
            disoneste (vedi Usa con lo spionaggio in gare di
            appalto internazionali) e cina (con bloggher
            arrestati o
            peggio).E' proprio per questo che ho specificato che, in caso di abuso o uso di questi "dati" diverso dall'identificazione di un criminale, effettuata DOPO che si sia accertata l'esistenza di un reato, dovrebbe essere facilmente punibile anche "l'autorità" che ha usato un mezzo di prevenzione con altri scopi, siano essi politici, intimidatori o altro.Però è logico che una "polizia", considerando il caso ideale in cui agisce SOLO per la difesa della giustizia, deve avere i mezzi per prevenire, reprimere e, nel caso, anche punire un comportamento criminale.Se mettiamo i -tutori dell'ordine- nella condizione di non poter agire a causa della "privacy", poi non lamentiamoci se ci capitasse di essere -vittime- di un crimine e chi dovrebbe difenderci è stato, di fatto, reso impotente.Sempre in "un mondo ideale" tutti dovrebbero essere uguali per la legge... ma, visti gli ultimi "decreto legge" italiani, evito l'argomento per non offendere il comune senso di decenza.Riassumendo:-Chi tutela deve avere tutti gli strumenti necessari per poterlo fare in modo efficace, compresi alcuni -poteri- non concessi ai "normali cittadini".-Chi ha questi "poteri" deve essere messo in condizione di NON poterne abusare. Questi "mezzi speciali" debbono essere tanto efficaci, quanto esemplare dev'essere la pena inflitta per un loro uso improprio.-Chi delinque, deve poter essere punito, aiutato e comunque, "rintracciato". Non si può usare la "privacy" come scusa per lasciare delinquere i malintenzionati.

            Questo è un aspetto che andrebbe regolamentato:

            dovrebbe essere possibile, per chi ne ha

            autorità, accedere facilmente a tutti i dati, ma

            dovrebbe essere altrettanto facile che quest'

            "autorità" possa essere punita in caso d'abuso
            od

            uso improprio degli stessi.


            Di certo sono convinto che, ne il problema della

            pedo-pornografia, ne quello della pirateria, ne

            qualsiasi altro, siano risolvibili semplicemente

            -spegnendo- Internet od una sua parte.

            Anzi, semmai sono quasi certo del contrario:

            Internet, se usato da persone capaci, può

            rivelarsi un'ottimo strumento di prevenzione

            all'illegalità.

            Ma quello che proponi tu e' proprio quello :
            spegnere una parte di internet, quella che
            permette
            l'anonimato.L'anonimato dev'essere disponibile per chi lo desidera, ma ci dev'essere un "corpo speciale", anche UNA SOLA persona che abbia libero accesso almeno ai log di collegamento della rete, NON necessariamente ai contenuti dei messaggi.E' logico che se si trova il "corpo del reato" in rete, è perchè il contenuto è noto, manca solo il "mittente".La cifratura dei dati, per una questione ANCHE di sicurezza personale, ad esempio per l'Internet-Banking (come dicono quelli -fighi- oggi), o per altre forme di comuncazione che prevedono il trasferimento attraverso la rete di dati particolarmente "sensibili", DEVE poter esistere.NON DEVE ESISTERE il SISTEMATICO perpetrarsi di un reato, specialmete se ODIOSO come la pedo-pornografia, mentre gli organi preposti al -controllo- possono solo -star lì a guardare-, perchè altrimenti -invadono- la privacy del delinquente e rischiano, paradossalmente, di essere loro i "puniti".Sostanzialmente: serve una regolamentazione SERIA, fatta da persone competenti e serie, disposte a lasciare la massima libertà a tutti, finchè questa "libertà" non diventi limitante per le libertà altrui o si configuri in forma di reato. In quest'ultimo caso, dovrebbe intervenire un meccanismo preventivo-repressivo che impedisca sia di delinquere, che di abusare dei poteri "speciali" dati a chi dovrebbe far rispettare le leggi.O, perlomeno, permettimi di sognare =)
    • il signor rossi scrive:
      Re: Il mezzo e l'azione.
      - Scritto da: Flavioweb
      Cosa c'entra Internet, Usenet, Web, Mail o ftp
      con la
      pedo-pornografia?Ma non avete capito che la pedopornografia non c'entra nulla?Il reale problema di internet è che non è controllabile per quanto riguarda due nodi principali nella nostra società: la diffusione delle informazioni e il marketing.Il primo fa sì che le informazioni non passino attraverso canali televisivi sui quali si può esercitare un controllo.Il secondo fa sì che le persone possano decidere autonomamente quale musica ascoltare, quali film e telefilm vedere, quali prodotti, in generale, acquistare.E queste sono le due cose che danno più fastidio: la prima ai politici, la seconda alle aziende.Quindi ogni scusa (terrorismo, pedofilia, scommesse illegali, diffamazione, pirateria, virus, phishing ecc ecc) è buona per far credere alla gente che internet sia un covo di pericolosi criminali in modo che si possano mettere restrizioni senza sollevare polemiche.Sta già accadendo, e sarà sempre peggio. Bisogna trovare il modo di resistere...
      • chojin scrive:
        Re: Il mezzo e l'azione.
        - Scritto da: il signor rossi
        - Scritto da: Flavioweb


        Cosa c'entra Internet, Usenet, Web, Mail o ftp

        con la

        pedo-pornografia?

        Ma non avete capito che la pedopornografia non
        c'entra
        nulla?
        Il reale problema di internet è che non è
        controllabile per quanto riguarda due nodi
        principali nella nostra società: la diffusione
        delle informazioni e il
        marketing.
        Il primo fa sì che le informazioni non passino
        attraverso canali televisivi sui quali si può
        esercitare un
        controllo.
        Il secondo fa sì che le persone possano decidere
        autonomamente quale musica ascoltare, quali film
        e telefilm vedere, quali prodotti, in generale,
        acquistare.
        E queste sono le due cose che danno più fastidio:
        la prima ai politici, la seconda alle
        aziende.
        Quindi ogni scusa (terrorismo, pedofilia,
        scommesse illegali, diffamazione, pirateria,
        virus, phishing ecc ecc) è buona per far credere
        alla gente che internet sia un covo di pericolosi
        criminali in modo che si possano mettere
        restrizioni senza sollevare
        polemiche.
        Sta già accadendo, e sarà sempre peggio. Bisogna
        trovare il modo di
        resistere...Se pensi che le informazioni su internet siano non filtrate e libere e nessuno le controlli sei proprio ingenuo. E' solo una questione di marketing la censura. Il resto sono cavolate. Internet è perfettamente controllabile e controllata da fazioni e gruppi politici. Chi decanta di usare internet perchè libero ed incontrollato è nel 99% dei casi proprio uno che segue un'agenda concordata per la quale è pagato ed ottiene vantaggi.
        • ghjfgjhfg scrive:
          Re: Il mezzo e l'azione.
          mamma mia, pensavo che solo negli usa ci fosse gente così cretina da credere a delle assurde teorie sulla cospirazione, invece mi fai ricredere
          • XYZ scrive:
            Re: Il mezzo e l'azione.
            - Scritto da: ghjfgjhfg
            mamma mia, pensavo che solo negli usa ci fosse
            gente così cretina da credere a delle assurde
            teorie sulla cospirazione, invece mi fai
            ricredereCospirazione (a cui non credo) o Non..Internet è cmq profondamente cambiato "nei contenuti" da 10 anni a questa parte.E questo è un dato di fatto.Per il resto, Usenet che da sempre è stato un centro nevralgico per le mie chiacchierate serali, oramai sta morendo, ma non è certo una cosa nuova, anzi, sono diversi anni che se ne parla, specialmente dopo l'esodo di utenza di qualche annetto fà.. (Questa situazione mi ricorda molto quello che sta succedendo anche alle community IRC..)Ma pExp a parte, Usenet è stata famosa perche forse storicamente è stata una delle prime (se non la prima) DarkNet, non come struttura (si intende) ma dal punto di vista dell' "uso" (erano anche altri tempi). E oramai lo sappiamo bene, Morta una DarkNet, Se ne fà un Altra.
          • il signor rossi scrive:
            Re: Il mezzo e l'azione.
            - Scritto da: XYZ
            Internet è cmq profondamente cambiato "nei
            contenuti" da 10 anni a questa
            parte.Certo, ma da qui a dire (come dice chojin) che è perfettamente controllato ce ne corre. Almeno... non ancora.Io posso ancora aprire un blog e dire la mia... certo, adesso non più come prima... perché ora esiste una legge che lo paragona alla stampa... e questo è il senso di quello che voglio dire.Attualmente io posso aprire il mio sito quando mi pare e come mi pare, e metterci i contenuti che mi pare (poi ne risponderò se se sono illegali), quindi posso fare controinformazione, posso scrivere nei forum, nei newsgroup. Posso inviare email, scambiare documenti. Posso fare tante cose fuori del controllo dei governi.Ok, mi direte: il provider può sapere esattamente quello che faccio. Non importa: finché avrò il *diritto* di farlo non si potrà dire che internet è controllato.I posti dove è controllato sono altri (per ora), vedi la Cina.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Il mezzo e l'azione.
        - Scritto da: il signor rossi
        Sta già accadendo, e sarà sempre peggio. Bisogna
        trovare il modo di
        resistere...Resistere significa ribellarsi, non digrignare i denti lasciando correre.
    • advange scrive:
      Re: Il mezzo e l'azione.
      Come fare a non essere d'accordo con te? Grazie mille: un post lucido, completo e intelligente.
  • bubu scrive:
    usenet sta sulle OO ai providers
    perché è un protocollo relativamente vecchio e inefficiente che genera un sacco di traffico. (anche se penso che dagli anni ottanta qualche caching intelligente l'abbiano messo su, non so...)E' anche uno dei più "democratici": il tuo post vale quello di un Bush in quanto a visibilità, non ci sono algoritmi di ranking o artifici del web sociale che tengano.Forse per quello insieme alla posta elettronica è il più preso di mira dagli spammer.Per quanto riguarda la pornografia, non so se sia piu' facile combatterla su usenet o sul p2p. C'e' da dire che su molti p2p e' piu' facile incastrare la gente perche' chi scarica puo' venir automaticamente accusato di uploadare. Se "incastrare la gente" lo definiamo come giustizia, beninteso.
    • Madonna Santissima scrive:
      Re: usenet sta sulle OO ai providers
      - Scritto da: bubu
      perché è un protocollo relativamente vecchio e
      inefficiente che genera un sacco di traffico.
      (anche se penso che dagli anni ottanta qualche
      caching intelligente l'abbiano messo su, non
      so...)
      E' anche uno dei più "democratici": il tuo post
      vale quello di un Bush in quanto a visibilità,
      non ci sono algoritmi di ranking o artifici del
      web sociale che
      tengano.vero, ma chi si è accaparrato gli archivi usenet prima di tutti?chi ha inventato il ranking.non mi sembrano nemici.
      Forse per quello insieme alla posta elettronica è
      il più preso di mira dagli
      spammer.non dove c'è moderazione.
      Per quanto riguarda la pornografia, non so se sia
      piu' facile combatterla su usenet o sul p2p. se non erro usenext ne fa uso e tempo fa si proponeva di usare usenet via shareaza
      C'e'
      da dire che su molti p2p e' piu' facile
      incastrare la gente perche' chi scarica puo'
      venir automaticamente accusato di uploadare. Se
      "incastrare la gente" lo definiamo come
      giustizia,
      beninteso.usenet è tante cose, e la maggior parte sono buone.senza usenet non so che diavolo farei, ci ho trovato tantissimo aiuto, spesso proveniente dal passato, molta gente validissima e persino amici.E non ha niente a che fare con la fuffa da forum: si va dritti al sodo, come sempre accade nelle modalità testomi chiedo davvero se quelli di microsoft.public non abbiano niente da dire.
      • Alessandrox scrive:
        Re: usenet sta sulle OO ai providers
        - Scritto da: Madonna Santissima
        - Scritto da: bubu

        perché è un protocollo relativamente vecchio e

        inefficiente che genera un sacco di traffico.Mah sicuramente meno del P2P e probabilmente al pari dell' e-mail, quindi....
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: usenet sta sulle OO ai providers
        - Scritto da: Madonna Santissima
        vero, ma chi si è accaparrato gli archivi usenet
        prima di tutti?Dejanews. Ma forse sei troppo giovane per ricordartene.
        • basta un attimo scrive:
          Re: usenet sta sulle OO ai providers
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          - Scritto da: Madonna Santissima

          vero, ma chi si è accaparrato gli archivi usenet

          prima di tutti?

          Dejanews. Ma forse sei troppo giovane per
          ricordartene.io credo che alluda a google, che li ha comprati da Deja.non credo invece che dobbiate presumere deficienza da tutti, né di essere i più vecchi sulla piazza o con più esperienza.era chiaro dal resto del messaggio ;)in effetti è così: Google ha gli archivi di usenet, una delle cose più utili e non solo continua ad archiviare, ma ha dato un gateway e un sistema integrato.Eppure sono gli stessi del ranking.
          • Sandro kensan scrive:
            Re: usenet sta sulle OO ai providers
            Io uso google per accedere a usenet e tutto sommato mi trovo bene. Google ha il più grosso archivio di post di usenet che parte dall'antichità di Internet. W usenet!! :)
          • basta un attimo scrive:
            Re: usenet sta sulle OO ai providers
            - Scritto da: Sandro kensan
            Io uso google per accedere a usenet e tutto
            sommato mi trovo bene. Google ha il più grosso
            archivio di post di usenet che parte
            dall'antichità di Internet. W usenet!!
            :).. eh già ... dicevo proprio questo :)
          • Sandro kensan scrive:
            Re: usenet sta sulle OO ai providers
            - Scritto da: basta un attimo
            .. eh già ... dicevo proprio questo :)Si ma ogni tanto ci penso ad iscrivermi per 10 al news server crucco (senza nessuna offesa per i tedeschi ma viene chiamato così per via del nome impronunciabile dell'università che propone il fantastico servizio):http://news.individual.net/per dieci (10) euro propone uno sterminato numero di ng compresa la gerarchia free.it. È che dopo che si ha accesso al proprio ng favorito si passano ore a postare...:)
    • Shu scrive:
      Re: usenet sta sulle OO ai providers
      - Scritto da: bubu
      perché è un protocollo relativamente vecchio e
      inefficiente che genera un sacco di traffico.
      (anche se penso che dagli anni ottanta qualche
      caching intelligente l'abbiano messo su, non
      so...)Usenet al completo, a livello mondiale, genera meno traffico del solo Google o di un IM qualsiasi come MSN o Skype.
      E' anche uno dei più "democratici": il tuo post
      vale quello di un Bush in quanto a visibilità,
      non ci sono algoritmi di ranking o artifici del
      web sociale che
      tengano.Ecco, e` questo il problema. Che su Usenet non ci sono moderatori (quasi mai), e che chiunque puo` scrivere quello che pensa.
      Forse per quello insieme alla posta elettronica è
      il più preso di mira dagli
      spammer.Praticamente non esiste SPAM su Usenet. E` veramente ridotto al minimo. Sull'ordine di 1-2 messaggi ogni 3 mesi su un normale newsgroup italiano.Confrontati con i 2-3000 al giorni che ricevo su ogni casella di posta o con le centinaia di pubblicita` che infestano i siti web, non c'e` paragone.
      Per quanto riguarda la pornografia, non so se sia
      piu' facile combatterla su usenet o sul p2p. Su Usenet. Ma sono talmente fessi da chiudere il mezzo, invece di usarlo per svolgere le indagini.Come dire "diamo fuoco alla scena del crimine", invece che studiarla.C'e'
      da dire che su molti p2p e' piu' facile
      incastrare la gente perche' chi scarica puo'
      venir automaticamente accusato di uploadare. Se scarichi materiale pedoporno ti denunciano, vengono a casa tua e, se vedono che non era un errore di download (alias "ne hai 1000 e non uno solo") vai in galera. C'e` una legge apposta. Non serve andare a vedere se uploadi o meno.Bye.
      • basta un attimo scrive:
        Re: usenet sta sulle OO ai providers
        - Scritto da: Shu

        E' anche uno dei più "democratici": il tuo post

        vale quello di un Bush in quanto a visibilità,

        non ci sono algoritmi di ranking o artifici del

        web sociale che

        tengano.

        Ecco, e` questo il problema. Che su Usenet non ci
        sono moderatori (quasi mai), e che chiunque puo`
        scrivere quello che
        pensa.beh, questo non è sbagliato.è il COME non il COSA :)

        Forse per quello insieme alla posta elettronica
        è

        il più preso di mira dagli

        spammer.

        Praticamente non esiste SPAM su Usenet. purtroppo dissento con decisione.hai fatto un giro su alt.comp.freeware negli ultimi 7 mesi? è una tempesta di spammolti gruppi hanno letteralmente chiuso per spam.altri non chiudono perché... risultano molto attivi. Poi vai a vedere il contenuto e... spam.Questo non toglie che con una buona moderazione e se non sono sotto attacco di spam, i gruppi usenet siano una risorsa insostituibile e simbolo di una cultura internet pulita, utile, funzionale.
        E`
        veramente ridotto al minimo. Sull'ordine di 1-2
        messaggi ogni 3 mesi su un normale newsgroup
        italiano.usenet è abbastanza più grandino, no? :)
        Confrontati con i 2-3000 al giorni che ricevo su
        ogni casella di posta o con le centinaia di
        pubblicita` che infestano i siti web, non c'e`
        paragone.purtroppo dovresti vederla un po' più in grande; ma diciamo che non è questo il punto in questione: basta passare alla moderazione.il problema è che su 5000 newsgrsoup ci saranno quanti, 50 gruppi "dark side" ?e gli altri 4950 devono subire per questo la chiusura e l'ostracismo dei provider, a causa di alcuni incompetenti che però hanno del potere?

        Per quanto riguarda la pornografia, non so se
        sia

        piu' facile combatterla su usenet o sul p2p.

        Su Usenet. Ma sono talmente fessi da chiudere il
        mezzo, invece di usarlo per svolgere le
        indagini.
        Come dire "diamo fuoco alla scena del crimine",
        invece che
        studiarla.eh già :( W usenet! :)
        • nattu_panno_dam scrive:
          Re: usenet sta sulle OO ai providers
          - Scritto da: basta un attimo

          Questo non toglie che con una buona moderazione e
          se non sono sotto attacco di spam, i gruppi
          usenet siano una risorsa insostituibile e simbolo
          di una cultura internet pulita, utile,
          funzionale.
          Inserire la moderazione per togliere lo spam, equivale a una di quelle tante misure preventive inutili che ultimamente ai governi prezzolati piace legiferare, vedi gli ISP Cop.
    • Non sono io scrive:
      Re: usenet sta sulle OO ai providers
      - Scritto da: bubu
      perché è un protocollo relativamente vecchio e
      inefficiente che genera un sacco di traffico.Non sono d'accordo.Si hanno bene o male due scelte per le "discussioni": forum su siti web o Usenet. La velocità è nettamente superiore nel secondo caso e il traffico nettamente superiore per un forum che ci rifila anche banner e grafica inutile.Ciao
  • Madonna Santissima scrive:
    mio dio, stiamo davvero sprofondando
    chissà cosa diranno quelli della gerarchia microsoft.publicper non parlare di tutte le altre.attaccare usenet è il chiaro, anzi il più chiaro sintomo dell'ascesa al potere della più bieca incompetenza, della totale ignoranza di cosa sia internetè una infamia e un altro simbolo della decadenza di questa civiltàe non sento di aver esagerato.non mi stupirei di vedere x-post in tutto il globo e non lo sentirei, per una volta, come un abuso.
  • Bastard Inside scrive:
    Non capisco bene...
    ...per togliere l'accesso ai newsgroup pedofili lo tolgono anche a tutti gli altri? Ho capito male io oppure la mamma dei cretini è sempre incinta ed Andrew Cuomo è il suo figlio prediletto?
    • Madonna Santissima scrive:
      Re: Non capisco bene...
      - Scritto da: Bastard Inside
      ...per togliere l'accesso ai newsgroup pedofili
      lo tolgono anche a tutti gli altri?

      Ho capito male io oppure la mamma dei cretini è
      sempre incinta ed Andrew Cuomo è il suo figlio
      prediletto?come dire che siccome esistono i siti pedofili si chiude internetcome dire che siccome esistono i criminali uccidiamo tutto il genere umanocome dire che siccome alcuni, allora tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco bene...
        E OVVIO CHE È SOLO UNA SCUSA .............................
      • Anonymous scrive:
        Re: Non capisco bene...
        - Scritto da: Madonna Santissima
        - Scritto da: Bastard Inside

        ...per togliere l'accesso ai newsgroup pedofili

        lo tolgono anche a tutti gli altri?



        Ho capito male io oppure la mamma dei cretini è

        sempre incinta ed Andrew Cuomo è il suo figlio

        prediletto?

        come dire che siccome esistono i siti pedofili si
        chiude
        internet

        come dire che siccome esistono i criminali
        uccidiamo tutto il genere
        umano

        come dire che siccome alcuni, allora tutti.E' solo una scusa. A quanto pare, sebbene in un tuo post hai detto che è decadenza del genere umano, io non sarei proprio così generalista. E' un metodo d'ingabbiamento sistematico che i '68ini del dopoguerra, ancora troppo giovani per rendersi conto di cos'erano i totalitarismi, stanno adottando.
        • Roberto Di scrive:
          Re: Non capisco bene...
          - Scritto da: Anonymous E'
          un metodo d'ingabbiamento sistematico che i
          '68ini del dopoguerra, ancora troppo giovani per
          rendersi conto di cos'erano i totalitarismi,
          stanno
          adottando.Forse sono un po tonto ma questa proprio non l'ho capita.Potresti spiegare cosa intendi per cortesia?
          • Agnostic Front scrive:
            Re: Non capisco bene...
            Non intende niente. E' un troll.
          • basta un attimo scrive:
            Re: Non capisco bene...
            - Scritto da: Roberto Di
            - Scritto da: Anonymous
            E'

            un metodo d'ingabbiamento sistematico che i

            '68ini del dopoguerra, ancora troppo giovani per

            rendersi conto di cos'erano i totalitarismi,

            stanno

            adottando.

            Forse sono un po tonto ma questa proprio non l'ho
            capita.
            Potresti spiegare cosa intendi per cortesia?si pure io non ho capito
          • ... scrive:
            Re: Non capisco bene...
            Credo si riferisca alla propaganda, usata su una generazione (quella dei giovani del 68) per convincerli di cose non vere e che adesso loro stessi usano per coercizzare il nostro comportamento..
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Non capisco bene...
      - Scritto da: Bastard Inside
      ...per togliere l'accesso ai newsgroup pedofili
      lo tolgono anche a tutti gli altri?

      Ho capito male io oppure la mamma dei cretini è
      sempre incinta ed Andrew Cuomo è il suo figlio
      prediletto?Andrew Cuomo in quella foto ha una faccia da idiota +Alcune persone in foto hanno una faccia da idiota =Tutto il mondo hanno facce da idiota in fotoNo? Eppure è la stessa equazione che ha fatto lui: Alcuni pedofili usano Usenet + Poche persone che usano Usenet sono pedofile = Tutti quelli che usano Usenet sono pedofili
    • mr_setter scrive:
      Re: Non capisco bene...
      - Scritto da: Bastard Inside
      Ho capito male io oppure la mamma dei cretini è
      sempre incinta ed Andrew Cuomo è il suo figlio
      prediletto?la seconda che hai detto! ;)LV&P O)
  • gino scrive:
    internet != http
    ma non hanno ancora capito che internet non è solo http? questi vogliono legiferare su cose che nemmeno conoscono! è come se io da ingegnere informatico volessi mettermi a fare una legge su come gestire una sala operatoria! o se un medico volesse dire a me su come implementare uno strumento elettronicoallucinante
    • Madonna Santissima scrive:
      Re: internet != http
      - Scritto da: gino
      ma non hanno ancora capito che internet non è
      solo http? questi vogliono legiferare su cose che
      nemmeno conoscono! è come se io da ingegnere
      informatico volessi mettermi a fare una legge su
      come gestire una sala operatoria! o se un medico
      volesse dire a me su come implementare uno
      strumento
      elettronico
      allucinante6-7 anni fa, dove lavoro, successe un patatrac perché un tipo, prima amicone del figlio del capo, poi improvvisamente nemico acerrimo, si faceva i cazzi suoi su internet.risultato, dall'amministrazione arriva la tipa e dice "CHIUDIAMO INTERNET! TOGLIAMO INTERNET!"Non oso immaginare cosa sarebbe successo al suo duodeno se fosse davvero successo, nel momento in cui - dopo alcune ore di spiegazioni - avessimo fatto ben comprendere al direttore "come mai non poteva vedere le sue e-mail".Eppure è così, di gente così ce n'è. E non ti ascoltano, puoi essere cacciavitaro o ingegnere informatico, tanto sono loro a non ascoltarti: se gli arriva uno spam porno che ha passato le maglie dell'antispam, fine: internet = porno = togliere.Questi sono fatti così: il motivo per cui proliferano, è il nostro silenzio. E le paroline che restano qui sullo schermo, non contano.
      • Malcolm scrive:
        Re: internet != http
        - Scritto da: Madonna Santissima
        Eppure è così, di gente così ce n'è. E non ti
        ascoltano, puoi essere cacciavitaro o ingegnere
        informatico, tanto sono loro a non ascoltarti: se
        gli arriva uno spam porno che ha passato le
        maglie dell'antispam, fine: internet = porno =
        togliere.

        Questi sono fatti così: il motivo per cui
        proliferano, è il nostro silenzio.

        E le paroline che restano qui sullo schermo, non
        contano.Ti quoto in pieno. Ma il problema è che nessuno di noi si sveglia dal torpore. Tutti a dire "ma sì, basta usare un altro provider" oppure "le foto pedoporno in fondo non sono il male"... cazzate! Se vogliamo mantenere il nostro giocattolo, dobbiamo farlo funzionare bene, altrimenti quelli di cui sopra decideranno per noi. E se decidono loro son cazzi, visto che non sanno nemmeno di che parlano...
        • basta un attimo scrive:
          Re: internet != http
          - Scritto da: Malcolm
          - Scritto da: Madonna Santissima


          Eppure è così, di gente così ce n'è. E non ti

          ascoltano, puoi essere cacciavitaro o ingegnere

          informatico, tanto sono loro a non ascoltarti:
          se

          gli arriva uno spam porno che ha passato le

          maglie dell'antispam, fine: internet = porno =

          togliere.



          Questi sono fatti così: il motivo per cui

          proliferano, è il nostro silenzio.



          E le paroline che restano qui sullo schermo, non

          contano.

          Ti quoto in pieno. Ma il problema è che nessuno
          di noi si sveglia dal torpore. Tutti a dire "ma
          sì, basta usare un altro provider" oppure "le
          foto pedoporno in fondo non sono il male"...
          cazzate! Se vogliamo mantenere il nostro
          giocattologiocattolo?io ci trovo soluzioni lavorative su usenet.metà se non la maggior parte degli MVP è tale perché fornisce ed ha ricevuto risposte su usenet.
          • bash scrive:
            Re: internet != http
            - Scritto da: basta un attimo
            io ci trovo soluzioni lavorative su usenet.
            metà se non la maggior parte degli MVP è tale
            perché fornisce ed ha ricevuto risposte su
            usenet.Quoto! Usenet e' il miglior servizio che la rete offre: scambi di informazioni tra utente senza alcuna intromissione.Basterebbe selezionare i gruppi e tagliar fuori quelli binari, per esempio, e gia' in questo modo si limita il 95% delle sozzerie.
          • Sgabbio scrive:
            Re: internet != http
            ma quelli binari non sono tutti a pagamento ? :D
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: internet != http
            - Scritto da: Sgabbio
            ma quelli binari non sono tutti a pagamento ? :DPenso che per questi binari nessuno paghi[img]http://blog-static.excite.eu/it/blogs/scorzaetutto/share/img/14%20binario%20morto.jpg[/img]
          • Mameluk scrive:
            Re: internet != http
            - Scritto da: Sgabbio
            ma quelli binari non sono tutti a pagamento ? :DNon tutti, di certo quelli affidabili.
      • Gigi scrive:
        Re: internet != http
        Dove lavoro io è sucXXXXX piu o meno lo stesso. Hanno beccato qualcuno che cazzeggiava in internet e la direzione ha deciso di XXXXrlo a tutti o quasi. Le mail ovviamente arrivano. Ti serve cercare qualcosa in internet? Hanno messo una postazione a parte ben in vista.Quello che non hanno capito è che se la gente vuole cazzeggiare lo fà lo stesso... solitario windows ecc. ecc.
    • censura scrive:
      Re: internet != http
      - Scritto da: gino
      ma non hanno ancora capito che internet non è
      solo http? questi vogliono legiferare su cose che
      nemmeno conoscono! è come se io da ingegnere
      informatico volessi mettermi a fare una legge su
      come gestire una sala operatoria! o se un medico
      volesse dire a me su come implementare uno
      strumento
      elettronico
      allucinanteper evitare mercati di foto arriveranno a proibire le macchine fotografiche, benvenuti in medioevo...
  • Anonimo scrive:
    Dov'è il problema?
    Basta usare provider che offrono l'accesso completo a usenet.
    • Madonna Santissima scrive:
      Re: Dov'è il problema?
      - Scritto da: Anonimo
      Basta usare provider che offrono l'accesso
      completo a
      usenet.dopo che l'hanno reso illegale?non hai imparato niente dal nano vincitore?cosa fa il nano vincitore? e cosa hanno fatto tutti quanti?quando arrivano, LEGIFERANO.e poi quel che fanno è LEGALE e quello che fai tu è ILLEGALE.più ci discostiamo dalla politica e più ce lo infilano
      • Anonimo scrive:
        Re: Dov'è il problema?
        Basterà utilizzare provider alternativi, come ad esempio http://www.giganews.comOppure utilizzare uno dei tanti server NNTP free.
        • Malcolm scrive:
          Re: Dov'è il problema?
          - Scritto da: Anonimo
          Basterà utilizzare provider alternativi, come ad
          esempio
          http://www.giganews.com
          Oppure utilizzare uno dei tanti server NNTP free.No, questa non è la soluzione! E' solo un modo per dire "Ma sì, chissenefrega". Invece, se vuoi che Usenet si liberi di queste attenzioni, devi combattere la feccia che la popola e la riempie di porcate!
          • fabianope scrive:
            Re: Dov'è il problema?
            Ciao, Malcom- Scritto da: Malcolm

            No, questa non è la soluzione! E' solo un modo
            per dire "Ma sì, chissenefrega". Invece, se vuoi
            che Usenet si liberi di queste attenzioni, devi
            combattere la feccia che la popola e la riempie
            di
            porcate!ti straquoto.il 'puinto forte' di usenet deve essere proprio l'attivita' e l'intelligenza dei suoi (veri) partecipanti.tra l'alro e' proprio questo che quei tonti e grulli di "agenti segreti" a stelle & strisce non hanno capito.in realta' i pedofili questo lo sanno bene: non troverai mai "scambisti" del genere su gruppi attivi e pieni di persone in gamba come -ad es.- it.comp.hardware & similia!!ciao,fabianope
          • SirParsifal scrive:
            Re: Dov'è il problema?


            No, questa non è la soluzione! E' solo un modo

            per dire "Ma sì, chissenefrega". Invece, se vuoi

            che Usenet si liberi di queste attenzioni, devi

            combattere la feccia che la popola e la riempie

            di

            porcate!
            ti straquoto.Esatto.il problema è che ad oggi di segnalzioni fatte ad abuse per invio di materiale pedo ne sono state fatte pochissime.Chi si occupa del fenomeno lo sa bene ed io o dissigià 45 anni fa che il futuro del pedosharing era in usenet e non sono certo i filtri o la censura la soluizione, ma attività investigative mirate e fatte come Dio comanda.Chissà perché dubito che verrà percorsa questa strada :(
        • basta un attimo scrive:
          Re: Dov'è il problema?
          - Scritto da: Anonimo
          Basterà utilizzare provider alternativi, come ad
          esempio
          http://www.giganews.com
          Oppure utilizzare uno dei tanti server NNTP free.si ma se lo rendono illegale, è illegale anche servirsi di quelli; per ora non lo è, ma quanto ci metteranno, se si lascia passare questa?è come dire che "è illegale l'e-mail"
  • francososo scrive:
    la censura è nazismo !
    la censura è nazismo ed il pretesto della pedopornografia da fottuti gerarchi nazisti !La crisi del capitalismo odierno si risolverà con il ritorno indietro nel cammino democratico !
    • LaFaiette scrive:
      Re: la censura è nazismo !
      - Scritto da: francososo
      la censura è nazismo ed il pretesto della
      pedopornografia da fottuti gerarchi nazisti
      !
      La crisi del capitalismo odierno si risolverà con
      il ritorno indietro nel cammino democratico
      !QUOTO tutto ...... è solo il pretesto per estendere il loro controllo e quindi il loro potere.........
      • Madonna Santissima scrive:
        Re: la censura è nazismo !
        - Scritto da: LaFaiette
        - Scritto da: francososo

        la censura è nazismo ed il pretesto della

        pedopornografia da fottuti gerarchi nazisti

        !

        La crisi del capitalismo odierno si risolverà
        con

        il ritorno indietro nel cammino democratico

        !
        QUOTO tutto ...... è solo il pretesto per
        estendere il loro controllo e quindi il loro
        potere.........bene, cosa faremp, di non-virtuale?
    • Malcolm scrive:
      Re: la censura è nazismo !
      - Scritto da: francososo
      la censura è nazismo ed il pretesto della
      pedopornografia da fottuti gerarchi nazisti
      !
      La crisi del capitalismo odierno si risolverà con
      il ritorno indietro nel cammino democratico
      !Ma quale pretesto, quale nazismo! Possibile che non riusciate a distinguere una rava da una fava, ma dobbiate ogni volta generalizzare tutto senza capire nemmeno di cosa si parla? A me sembra evidente che la lotta alla pedofilia vada condotta e portata avanti senza tregua. Se i pedofili usano Usenet per scambiarsi le loro porcate, fanno bene a chiuderlo! Non vi sta bene? Allora quando vi imbattete in queste porcate gironzolando su Usenet, segnalatele! Non fate finta di niente! Altrimenti vi toglieranno il giocattolo dalle mani, lo volete capire?
      • The_GEZ scrive:
        Re: la censura è nazismo !
        Ciao Malcolm !
        Ma quale pretesto, quale nazismo! Possibile che
        non riusciate a distinguere una rava da una fava,[...]
        gironzolando su Usenet, segnalatele! Non fate
        finta di niente! Altrimenti vi toglieranno il
        giocattolo dalle mani, lo volete
        capire?C'è una sola cosa più penosa di sentire parlare certa gente della "lotta alla pedopornocomustsaindacalterrositgrafia" ... vedere che c'è cerata gente che CI CREDE !
      • Sus Scrofa scrive:
        Re: la censura è nazismo !
        - Scritto da: Malcolm
        - Scritto da: francososo

        la censura è nazismo ed il pretesto della

        pedopornografia da fottuti gerarchi nazisti

        !

        La crisi del capitalismo odierno si risolverà
        con

        il ritorno indietro nel cammino democratico

        !

        Ma quale pretesto, quale nazismo! Possibile che
        non riusciate a distinguere una rava da una fava,
        ma dobbiate ogni volta generalizzare tutto senza
        capire nemmeno di cosa si parla? A me sembra
        evidente che la lotta alla pedofilia vada
        condotta e portata avanti senza tregua. Se i
        pedofili usano Usenet per scambiarsi le loro
        porcate, fanno bene a chiuderlo! Non vi sta bene?
        Allora quando vi imbattete in queste porcate
        gironzolando su Usenet, segnalatele! Non fate
        finta di niente! Altrimenti vi toglieranno il
        giocattolo dalle mani, lo volete
        capire?Ok, allora rendiamo fuori legge anche la Chiesa Cattolica, a proposito di pedofilia...
        • rock3r scrive:
          Re: la censura è nazismo !
          chi registra il dominio www.vastopchildviolence.com?
        • jekill scrive:
          Re: la censura è nazismo !


          Allora quando vi imbattete in queste porcate

          gironzolando su Usenet, segnalatele! Non fate

          finta di niente! Altrimenti vi toglieranno il

          giocattolo dalle mani, lo volete

          capire?Vero !!
          Ok, allora rendiamo fuori legge anche la Chiesa
          Cattolica, a proposito di
          pedofilia...Anche questo pero !!!
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: la censura è nazismo !
        - Scritto da: Malcolm
        - Scritto da: francososo

        la censura è nazismo ed il pretesto della

        pedopornografia da fottuti gerarchi nazisti

        !

        La crisi del capitalismo odierno si risolverà
        con

        il ritorno indietro nel cammino democratico

        !

        Ma quale pretesto, quale nazismo! Possibile che
        non riusciate a distinguere una rava da una fava,
        ma dobbiate ogni volta generalizzare tutto senza
        capire nemmeno di cosa si parla? A me sembra
        evidente che la lotta alla pedofilia vada
        condotta e portata avanti senza tregua. Se i
        pedofili usano Usenet per scambiarsi le loro
        porcate, fanno bene a chiuderlo! Non vi sta bene?
        Allora quando vi imbattete in queste porcate
        gironzolando su Usenet, segnalatele! Non fate
        finta di niente! Altrimenti vi toglieranno il
        giocattolo dalle mani, lo volete
        capire?(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)TROLL ALERT
        • Malcolm scrive:
          Re: la censura è nazismo !
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          (troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)
          TROLL ALERTNon avevi niente di più intelligente da scrivere? Io non pretendo di avere il vangelo in mano, avrei gradito sapere la tua opinione in merito...
      • Shu scrive:
        Re: la censura è nazismo !
        - Scritto da: Malcolm
        A me sembra
        evidente che la lotta alla pedofilia vada
        condotta e portata avanti senza tregua. Se i
        pedofili usano Usenet per scambiarsi le loro
        porcate, fanno bene a chiuderlo! Sei davvero convinto di quello che dici?Allora bisogna chiudere anche tutti i server apache (quindi tutti i siti), tutti i server di posta, chiudiamo Internet, si fa prima.Oh, aspetta. Possono ancora telefonarsi. Chiudiamo le reti cellulari e quelle fisse.Ma poi i pedofili si trovano al bar o al parco. Chiudiamo tutti i luoghi pubblici.Da ora in avanti bisogna cheidere un permesso alla polizia per parlare con qualcun'altro.Forse non hai presente cosa sia Usenet.Per il 99,999% si tratta di gruppi di discussione legittimi e legalissimi, esattamente come tutto il resto che ti ho elencato sopra.E per di piu` sono molto piu` tracciabili di altre tecnologie, quindi se su usenet trovi materiale pedoporno puoi risalire a chi l'ha postato.
        Non vi sta bene?
        Allora quando vi imbattete in queste porcate
        gironzolando su Usenet, segnalatele! Non fate
        finta di niente! Altrimenti vi toglieranno il
        giocattolo dalle mani, lo volete
        capire?Sai cosa vuol dire "gironzolare su Usenet"? Mi pare di no.Nessuno "gironzola su Usenet", se non ogni tanto, mentre cerca nella lista dei newsgroup quali sottoscrivere. Per la maggior parte del tempo la gente segue, legge e scrive sui newsgroup sottoscritti.Bye.
        • Malcolm scrive:
          Re: la censura è nazismo !
          - Scritto da: Shu
          Forse non hai presente cosa sia Usenet.
          Per il 99,999% si tratta di gruppi di discussione
          legittimi e legalissimi, esattamente come tutto
          il resto che ti ho elencato
          sopra.
          E per di piu` sono molto piu` tracciabili di
          altre tecnologie, quindi se su usenet trovi
          materiale pedoporno puoi risalire a chi l'ha
          postato.Forse sei tu che non hai letto l'articolo. Infatti non si parla di chiudere TUTTA Usenet, ma i gruppi pedoporno. Cosa che io stracondivido.
          Sai cosa vuol dire "gironzolare su Usenet"? Mi
          pare di
          no.

          Nessuno "gironzola su Usenet", se non ogni tanto,
          mentre cerca nella lista dei newsgroup quali
          sottoscrivere. Per la maggior parte del tempo la
          gente segue, legge e scrive sui newsgroup
          sottoscritti.
          Già già, quindi questi pedofili stanno sui loro gruppi che non vede nessuno, ed è per questo che addirittura un senatore che chissà quante volte ha usato Usenet, se n'è accorto...
          Bye.Cya.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 luglio 2008 17.31-----------------------------------------------------------
      • Antipop scrive:
        Re: la censura è nazismo !
        - Scritto da: Malcolm
        Non vi sta bene?
        Allora quando vi imbattete in queste porcate
        gironzolando su Usenet, segnalatele! Non fate
        finta di niente! Altrimenti vi toglieranno il
        giocattolo dalle mani, lo volete
        capire?Opporcatrota. Navigo regolarmente in rete dal 95, usenet è una delle cose che uso di più e che preferisco, e non mi sono MAI, dico MAI imbattuto in materiale pedo. Sarà forse perchè non l'ho mai cercato? Tutta questa gente, che appena entra in rete gli tirano addosso vagonate di materiale pedopornografico, non hanno un pelo la coda di paglia?
        • Malcolm scrive:
          Re: la censura è nazismo !
          - Scritto da: Antipop
          Opporcatrota. Navigo regolarmente in rete dal 95,
          usenet è una delle cose che uso di più e che
          preferisco, e non mi sono MAI, dico MAI imbattuto
          in materiale pedo. Sarà forse perchè non l'ho mai
          cercato? Tutta questa gente, che appena entra in
          rete gli tirano addosso vagonate di materiale
          pedopornografico, non hanno un pelo la coda di
          paglia?Sono d'accordo con te che certi personaggi cercano di attirare voti usando lo strumento della pedofilia a sproposito. Ma non possiamo nasconderci dietro un dito e fingere che il problema non ci sia. Anche perchè, ripeto, se va avanti così, chiuderanno tutto in nome della lotta alla pedofilia. Vogliamo che questo accada? A qualcuno piacciono le sopraelevate che hanno messo in mezzo alle strade di paese per evitare che qualche deficiente vada troppo forte? Eppure le hanno messe.
          • Antipop scrive:
            Re: la censura è nazismo !
            - Scritto da: Malcolm
            Sono d'accordo con te che certi personaggi
            cercano di attirare voti usando lo strumento
            della pedofilia a sproposito. Ma non possiamo
            nasconderci dietro un dito e fingere che il
            problema non ci sia. Certamente. Solo che le dimensioni del fenomeno non sembrano essere così grandi da dover giustificare idee balzane (per essere eleganti...) come quella di bloccare l'accesso a Usenet. Secondo me, far sentire un punto di vista diverso (il mio, il nostro) serve se non altro a ridimensionare l'idea che la rete sia fatta solo di personaggi che non aspettano altro di trovare un minorenne per saltargli addosso. Come giustamente sottolinei tu, di questo passo chiuderanno tutto (anche i giardinetti dietro la scuola?): ma legittimare l'idea che internet sia solo quel covo di pervertiti significa dare loro un alibi in più...My 2 cents!
    • Fra Martino scrive:
      Re: la censura è nazismo !
      lo vedi questo in campagna elettorale con i baffetti, il riporto stile tupè e la croce sul braccio? io ho le visioni.
    • terenzio99 scrive:
      Re: la censura è nazismo !
      La censura é anche comunismo. Poiché NAZISMO=COMUNISMO e poi smettetela di parlare di ció che non conoscete analgabeti! Il capitalismo é un'altra cosa. Studiate, CAPRE!!
      • zaza scrive:
        Re: la censura è nazismo !
        - Scritto da: terenzio99
        La censura é anche comunismo. Poiché
        NAZISMO=COMUNISMO e poi smettetela di parlare di
        ció che non conoscete analgabeti! Il capitalismo
        é un'altra cosa. Studiate,
        CAPRE!!Cio non toglie che questi provvedimentisiano liberticidi.....E capra ci sara' tu' sorella!
    • Egemonia Tecnocrati ca Europea scrive:
      Re: la censura è nazismo !
      - Scritto da: francososo
      la censura è nazismo ed il pretesto della
      pedopornografia da fottuti gerarchi nazisti
      !
      La crisi del capitalismo odierno si risolverà con
      il ritorno indietro nel cammino democratico
      !ppppffffffffffff"democrazia" (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)sicuro si, per far tornare i magnaccia e i tascalarga, niente di meglio che la cosiddetta "democrazia" :Dah no aspe', i ladruncoli non se ne sono andora andati dalle stanze dei bottoni, come non scritto allora :
    • lopon scrive:
      Re: la censura è nazismo !
      - Scritto da: francososo
      la censura è nazismo ed il pretesto della
      pedopornografia da fottuti gerarchi nazisti
      !
      La crisi del capitalismo odierno si risolverà con
      il ritorno indietro nel cammino democratico
      !il primo danno fatto dal nazismo sono state le discriminazioni e gli stermini, il secondo danno è stata la nascita di una mentalità ridicola che ancora oggi prolifera nella mente di uomini deboli e facilmente plasmabiliciò si evince perfettamente dal tuo post
Chiudi i commenti