SARS, febbre individuata... da remoto

Un nuovo dispositivo consentirà alle autorità aeroportuali di scansionare i passeggeri senza che questi nemmeno se ne accorgano. Per individuare rapidamente chi ha la temperatura... troppo alta


Roma – I sostenitori della pratica della misurazione della temperatura come via al contenimento del contagio da SARS hanno trovato una nuova arma, che punta alla rilevazione da remoto di un eventuale rialzo febbrile che fosse presente negli individui che vengono sottoposti al dispositivo, come i passeggeri degli areoporti.

Questo, almeno, è quello che sostengono gli esperti di WinSoft e di Indigo Systems che hanno realizzato il sistema di screening veloce e… discreto.

Il sistema ThermaSense, hanno spiegato, punta alla scansione veloce del volto dei passeggeri con una telecamera ad infrarossi che sarebbe capace di offrire ad un software specializzato di ricezione delle immagini prodotte, ThermaVu, i dati necessari ad analizzare le facce e stabilire se nell’individuo vi sono tracce di una alterazione termica. Come noto, soprattutto in Asia vi sono compagnie aeree che non consentono il volo a chi facesse registrare una temperatura superiore ai 37,5 gradi.

Secondo Indigo, infatti, qualora la temperatura di una persona superi un livello prestabilito, per esempio 37 o 38 gradi, il sistema invia un allarme. In questo modo gli operatori aeroportuali, secondo Indigo, possono studiare più da vicino i singoli casi, velocizzando le operazioni di controllo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    leggo or ora...
    proposito della latrina Internet, Microsoft ha ammesso oggi che si tratta di uno scherzo inventato dalla filiale britannica di MSN, chiedendo scusa per l'equivoco. Un ennesimo esempio di problemi di controllo qualità per Microsoft, che non solo consegna i pesci d'aprile con un mese di ritardo, ma conferma l'impressione che ormai una mano non sappia più cosa fa l'altra: l'esistenza della latrina telematica era stata, infatti, esplicitamente e ripetutamente confermata alla Associated Press dalla  società di pubbliche relazioni di Microsoft nel Regno Unito."http://www.apogeonline.com/webzine/2003/05/14/01/200305140101ps. leggetevi anche il resto dell'articolo: non che sia nuovissimo, ma è divertente come è scritto...
  • Anonimo scrive:
    L'unico luogo dove usare Windows
    cesso
  • Anonimo scrive:
    Ne aveva tutta l'aria
    Ma purtroppo il giornalismo in italia viene interpretato come prendere le agenzie, tagliare un po', cambiare qualche parola, spostare qualche frase e pubblicare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ne aveva tutta l'aria
      e' vero , la msnbc lo fa sempre, la redazione e' a catania
    • Anonimo scrive:
      Re: Ne aveva tutta l'aria
      - Scritto da: Anonimo
      Ma purtroppo il giornalismo in italia viene
      interpretato come prendere le agenzie,
      tagliare un po', cambiare qualche parola,
      spostare qualche frase e pubblicare.Cosa c'entano i giornalisti ?Non si è trattato di una notizia mal-riportata o peggio interpretata !Qui si tratta di un annuncio, con tanto di pagina sul sito web di MSN.UK fatta dalla filiale UK di Microsoft che poi è stata smentita dalla casa madre da Redmond.
  • Anonimo scrive:
    Già dal nome...
    Già dal nome si capisce che la cosa è stata partorita al 100% in UK: il Termine Loo per indicare il cesso lo usano solo gli inglesi.Se lo avessero messo a punto negli USA, l'avrebbero chiamato iJohn :-)
  • Anonimo scrive:
    maddai...
    Quando ho letto la storia dell' iLoo non ho pensato neanche per un secondo che fosse una cosa seria. La cosa davvero sconcertante è che qualcuno ci abbia creduto!Valkadesh
    • Anonimo scrive:
      Re: maddai...
      io non l'ho propio letta:-P:-P:-P
    • Anonimo scrive:
      Re: maddai...
      Io invece non ne avevo dubitato nemmeno per un minuto.Per prima cosa avevano messo il sistema operativo giusto al posto giusto :-)Seconda cosa (e questa volta non scherzo) perchè non c'è limite alla fantasia "perversa" di certi "geni" del marketing.Inoltre vorrei far notare che la smentita è arrivata con un certo ritardo.... Secondo me a Redmon si sono accorti della c...ta inventata dai colleghi un UK e che a causa di questa, gli stavano prendendo per il c..lo in mezzo mondo (con battute tipo la mia oppure "wincesso", etc.) ed hanno opportunamente fatto marcia indietro.
    • Giambo scrive:
      Re: maddai...
      - Scritto da: Anonimo
      La cosa davvero sconcertante è che qualcuno ci abbia
      creduto!Beh, se la notizia viene riportata da Cnet, da MSNBC (Sai per cosa stanno le prima due lettere del nome ?), se MSN UK parla in lungo e in largo di iLoo, se ci sonmo pure dichiarazioni di funzionari MSN e la notizia circola per quasi due settimane senza smentita ...Io credo piuttosto che abbiano fatto marcia indietro, dopo essersi accorti che tutto il mondo rideva di loro.Oddio, io per definizione non credo ad una parola di quel che dice la Microsoft, dopo aver dichiarato di aver perso i sorgenti di Windows ...
      • Anonimo scrive:
        Re: maddai...
        io quando sono andato a controllare i link delle fonti ho trovato sempre pagine inesistenti ed errori 404... tu ti sei preso la briga di controllare?"quello che l'aveva capito subito"http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=355396
        • Giambo scrive:
          Re: maddai...
          - Scritto da: Anonimo
          io quando sono andato a controllare i link
          delle fonti ho trovato sempre pagine
          inesistenti ed errori 404... tu ti sei preso
          la briga di controllare?Certo. Non potrebbe essere che le pagine le hanno tolte _dopo_ ?
          "quello che l'aveva capito subito"

          http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?midLeggi attentamente questo:http://seattletimes.nwsource.com/html/businesstechnology/134731106_iloo14.htmlPare che iLoo sia un progetto veramente esistito, condannato a morte dalla risata mondiale
          • Anonimo scrive:
            Re: maddai...
            ci sono anche migliaia (forse milioni) di siti che parlano degli alieni sbarcati in egitto, di Hitler in contatto con il diavolo, delle virtù terapeutiche dei tronchetti della felicità, della memoria dell'acqua e altre stronzate (e sì, scommetto che anche qui ci sarà qualcuno a sostenere che sono teorie scientifiche), ma questo on significa che sia tutto vero.
          • Giambo scrive:
            Re: Non per essere paranoici .....
            - Scritto da: Anonimo
            ci sono anche migliaia (forse milioni) di
            siti che parlano degli alieni sbarcati in
            egitto, di Hitler in contatto con il
            diavolo, delle virtù terapeutiche dei
            tronchetti della felicità, della memoria
            dell'acqua e altre stronzate (e sì,
            scommetto che anche qui ci sarà qualcuno a
            sostenere che sono teorie scientifiche), ma
            questo on significa che sia tutto vero.Vuoi mettere questi siti allo stesso livello di MSNBC, PI, zdnet ... ?
          • Giambo scrive:
            Re: Non per essere paranoici .....
            - Scritto da: Anonimo
            ci sono anche migliaia (forse milioni) di
            siti che parlano degli alieni sbarcati in
            egitto, di Hitler in contatto con il
            diavolo, delle virtù terapeutiche dei
            tronchetti della felicità, della memoria
            dell'acqua e altre stronzate (e sì,
            scommetto che anche qui ci sarà qualcuno a
            sostenere che sono teorie scientifiche), ma
            questo on significa che sia tutto vero.Chi puo' saperlo meglio della Microsoft stessa ?http://www.msnbc.com/news/912835.asp?0cv=CB20&cp1=1#BODYSono d'accordo con te sul fatto che, di panzane simili a quelle da te citate, la Microsoft ce ne ha propinate a migliaia ...
          • Anonimo scrive:
            Re: maddai...
            ah comunque, ovviamente io il controllo sulle pagine citate come fonti lo avevo fatto appena letto l'articolo, prima che uscisse questa "smentita". E già allora era tutto un florilegio di "error 404", "page not found" e company.
          • Anonimo scrive:
            Correzione please...
            - Scritto da: Anonimo
            ah comunque, ovviamente io il controllo
            sulle pagine citate come fonti lo avevo
            fatto appena letto l'articolo, prima che
            uscisse questa "smentita". E già allora era
            tutto un florilegio di "error 404", "page
            not found" e company.No, ancora ieri sera erano pienamente accessibili.Evidentemente hai sbagliato nel digitare gli URL...o sei ziobill, o spino, o zeross, o sarge....insomma un dipendente di quella società che prima ci ha illuso con il miraggio del cessoweb e ora ce lo toglie senza considerare il nostro sacrosanto diritto a ridere alle sue spalle.PS: la smentita non è però servita a frenare la caduta del titolo M$, ha cominciato a perdere (guarda caso) proprio dopo l'annuncio del webcess...
      • Anonimo scrive:
        Re: maddai...
        - Scritto da: Giambo
        Oddio, io per definizione non credo ad una
        parola di quel che dice la Microsoft, dopo
        aver dichiarato di aver perso i sorgenti di
        Windows ...Ma davvero ? Quando ?
  • Anonimo scrive:
    il web-cesso
    temevano che qualcuno potesse mandarli a cagher?:@
    • Anonimo scrive:
      Re: il web-cesso
      - Scritto da: Anonimo
      temevano che qualcuno potesse mandarli a
      cagher?

      :@Però sul sito c'è ancora il webcesso.Su un altro forum ho letto che il portavoce di M$ si è "scusato" per questo scherzo, io sto ancora aspettando le scuse per windows....
      • Anonimo scrive:
        Re: il web-cesso
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        temevano che qualcuno potesse mandarli a

        cagher?



        :@


        Però sul sito c'è ancora il webcesso.
        Su un altro forum ho letto che il portavoce
        di M$ si è "scusato" per questo scherzo, io
        sto ancora aspettando le scuse per
        windows....Beh... così potranno sempre dire che si sono già scusati per quel cesso...
      • Anonimo scrive:
        Re: il web-cesso
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        temevano che qualcuno potesse mandarli a

        cagher?



        :@


        Però sul sito c'è ancora il webcesso.
        Su un altro forum ho letto che il portavoce
        di M$ si è "scusato" per questo scherzo, io
        sto ancora aspettando le scuse per
        windows....ah si?? cosa stai usando ora?
        • Anonimo scrive:
          Re: il web-cesso
          - Scritto da: Anonimo

          sto ancora aspettando le scuse per windows....
          ah si?? cosa stai usando ora?minix
          • Anonimo scrive:
            Re: il web-cesso
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            sto ancora aspettando le scuse per
            windows....

            ah si?? cosa stai usando ora?

            minixMa perchè tutti gli MS-integralisti pensano che tutti debbano per forza usare il loro OS preferito ?Magari è perchè hanno provato senza successo ad usarne un altro e quindi adesso pensano che non ci riusciranno nemmeno gli "altri"... ;-)
Chiudi i commenti