Schmidt: Google vede, ma non tocca

Intervistato dal comico statunitense Stephen Colbert, il CEO di BigG rassicura i suoi utenti. Il data mining non rientrerebbe tra le attività dell'azienda di Mountain View. E sulla privacy si rimangia una battuta poco felice

Roma – Un breve faccia a faccia , tenutosi ai due estremi di uno dei più noti tavoli televisivi in terra statunitense. Da un lato, il CEO di Google Eric Schmidt. Dall’altro, il presentatore/comico Stephen Colbert, già nella lista delle 100 persone più influenti stilata dalla rivista Time .

Accomodatosi nel salotto del programma The Colbert Report , Eric Schmidt ha così dato avvio ad un confronto intenso, subito pressato dalle impietose domande di Colbert. È forse sbagliato affermare che Google guadagni gran parte dei suoi dollari rastrellando e poi analizzando l’immensa mole di dati forniti dagli utenti a mezzo search?

“È vero. Noi osserviamo le vostre ricerche – ha spiegato Schmidt – ma ce le dimentichiamo dopo un po’”. “E dovrei crederle sulla base di ciò?”, ha subito rilanciato Colbert. “Dovrebbe farlo – ha risposto il CEO di BigG – È la legge in molte nazioni del mondo”.

La stessa Google ha infatti implementato alla fine del 2009 nuove policy in materia di data retention . Che obbligavano l’azienda di Mountain View a rimuovere dai propri server i vari indirizzi IP degli utenti, nove mesi dopo la loro archiviazione . Le informazioni fornite a mezzo cookie dovrebbero poi sparire dopo un periodo di 18 mesi . Ma Colbert ha espresso più di un’ironica preoccupazione: la Grande G riesce a sapere tutto quello che ci riguarda. Preferenze e abitudini pronte per i vasti meandri analitici del data mining .

“A dirla tutta, non facciamo data mining – ha spiegato Schmidt – I nostri computer escono allo scoperto per trovare tutto quello che succede sul web. Quindi immaginano i vari collegamenti e mettiamo all’opera l’algoritmo chiamato PageRank . È così che decidiamo come fare ordine fra le pagine”.

Secondo il CEO di Google, la raccolta dei dati a mezzo search engine sarebbe comunque inevitabile. Ma la responsabilità dei presunti pericoli legati al data mining non sarebbe da attribuire solo ed esclusivamente dall’azienda di Mountain View. L’intero funzionamento del web prevede il rilascio di dati più o meno personali .

Qui il collegamento – peraltro richiamato dallo stesso Colbert – ad una recente dichiarazione rilasciata da Schmidt al Wall Street Journal . Ogni ragazzo dovrebbe già pensare alla possibilità di cambiare identità una volta divenuto adulto. In modo da evitare che altri possano scoprire a mezzo search dettagli imbarazzanti della propria giovane esistenza online .
“Era una battuta – ha risposto Schmidt non senza qualche difficoltà – nemmeno troppo buona. È vero. Le battute sarebbe meglio lasciarle ai comici”.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • shevathas scrive:
    a che posto è richard stallmann ?
    a che posto è richard stallman (troll) (newbie)
  • Stiv Blou Giobs scrive:
    L'ennesimo genio...
    ...che come gia' fatto da altri, anche il sig Z se la gode alla grande grazie ad una roba riscaldata e riproposta in veste modaiola a misura di pecora.
  • Fai il login o Registrati scrive:
    Para papà para papà para papàpapà...
    ...ecchissenefrega!
  • Luther_Blissett scrive:
    Io guadagno 18.000 euro all'anno....
    ....in che posizione sono? A 90°?
    • anonymous coward scrive:
      Re: Io guadagno 18.000 euro all'anno....
      e sei ancora li? licenziati e emigra!
      • ThEnOra scrive:
        Re: Io guadagno 18.000 euro all'anno....
        - Scritto da: anonymous coward
        e sei ancora li? licenziati e emigra!Si vede che il lavoro in "quella posizione" gli piace!
        • Luther_Blissett scrive:
          Re: Io guadagno 18.000 euro all'anno....
          eh... mi piace... o così oppure il c**o mi tocca darlo via sul serio in tangenziale.E pensare che per guadagnare quanto questi individui dovrei lavorare un milione di anni...(1.000.0000!!!!)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 settembre 2010 16.06-----------------------------------------------------------
    • myself scrive:
      Re: Io guadagno 18.000 euro all'anno....
      ti lamenti di 18000... io ne prendo nemmeno 10000 netti (9600)
  • bertuccia scrive:
    bill gates
    possiede anche una bella fetta di azioni Applezioccane quanti $$$$$$$$$$$$$$$$ :'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(
    • Giacomo scrive:
      Re: bill gates
      - Scritto da: bertuccia
      possiede anche una bella fetta di azioni Apple

      zioccane quanti $$$$$$$$$$$$$$$$
      :'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(non più e da quel po' (2002 mi pare)
      • bertuccia scrive:
        Re: bill gates
        - Scritto da: Giacomo

        non più e da quel po' (2002 mi pare)ah non lo sapevo.. strano abbia sbagliato un colpaccio del generedove posso leggere?
        • lordream scrive:
          Re: bill gates
          - Scritto da: bertuccia
          - Scritto da: Giacomo



          non più e da quel po' (2002 mi pare)

          ah non lo sapevo.. strano abbia sbagliato un
          colpaccio del
          genere

          dove posso leggere?in realtà la microsoft come società possiede ancora molte azioni della apple e della oracle.. anche della dell della hp e di molte altre aziende del panorama it.. ecco perchè le azioni microsoft sono appetibili.. oltre che per i dividendi degli azionisti.. bill come persona fisica non credo abbia azioni di qualche azienda a parte microsoft
  • user scrive:
    certo con windows 7 che costa piu' di
    300 euro!
Chiudi i commenti