Sciopero web per l'ADSL?

Ci prova un sito italiano, che sostituisce alla propria home page una pagina di protesta


Roma – Le attese e le speranze deluse della banda larga ‘ADSL, servizio a banda larga disponibile ancora solo per una piccola minoranza degli italiani, stanno producendo gli effetti più diversi, l’ultimo dei quali è uno “sciopero web”.

L’iniziativa riguarda per ora un solo sito, che ha deciso di “oscurarsi” e di lasciare in home page una protesta che accusa Telecom Italia di aver pensato alle aziende e non ai privati e annuncia: “Questo sito, in segno di protesta, rimarrà chiuso fino a quando Telecom Italia non deciderà l’espansione del servizio ADSL fino alla piccola centralina ove viene gestito il mio recapito telefonico”.

Il sito della protesta è qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • federica pasini scrive:
    chat
    voglio chattare con voi
  • Anonimo scrive:
    ME NE SONO CHIAVATE 100
    tra IRC, C6, ICQ etc. etc. me ne sarò chiavate un centinaio, è un ottimo strumento per chi vuole avere relazioni toccata e fuga, si possono facilmente prendere per i fondelli le pulzelle in rete che, per la maggior parte, chattano in cerca del principe azzurro
    • Anonimo scrive:
      Re: ME NE SONO CHIAVATE 100
      - Scritto da: Gandalph

      tra IRC, C6, ICQ etc. etc. me ne sarò
      chiavate un centinaio, è un ottimo strumento
      per chi vuole avere relazioni toccata e
      fuga, si possono facilmente prendere per i
      fondelli le pulzelle in rete che, per la
      maggior parte, chattano in cerca del
      principe azzurrofai schifo e non mi è dato capire con quale orgoglio posti cretinate simili.
    • Anonimo scrive:
      Re: ME NE SONO CHIAVATE 100
      - Scritto da: Gandalph

      tra IRC, C6, ICQ etc. etc. me ne sarò
      chiavate un centinaio, è un ottimo strumento
      per chi vuole avere relazioni toccata e
      fuga, si possono facilmente prendere per i
      fondelli le pulzelle in rete che, per la
      maggior parte, chattano in cerca del
      principe azzurroO tu sei bono come legolas (p.e.) o non mi chiaverai mai :-þþþþþþpulzella n°2 in cerca del suo principe
  • Anonimo scrive:
    occhio per occhio, dente per dente..
    tu che stai in chat sei un gran deficiente. esci e tromba fuori dalla chat!
  • Anonimo scrive:
    La chat è solo un mezzo
    E' il mezzo del tempo un pò come sono gli SMS.E' un mezzo per incontrare persone,ma è anche un mezzo per alcuni,di dire cose che di persona non direbbero mai.non sono così giovane,al tempo dei miei amori giovanili,la faceva da padrone il telefono.Non ho mai avuto imbarazzi ad esternare i miei sentimenti o le mie emozioni,e normalmente frequentavo donne di età maggiore della mia.In teoria dovevano essee più disinvolte di me,ma così non era.Qualcuna non mi avrebbe mai ripetuto di persona quello che mi aveva deto al telefono.In tempi più lontani ci si scriveva.se dovessi scegliere ora preferirei cmq il telefono,per via dell'emozione di sentire la voce.Indubbio che le chat,almeno per conoscersi danno più possibilità...ma non resisterei alla tentazione di sentire la voce della persona che ho conosciuto.ciao ciao
  • Anonimo scrive:
    Un amicizia, un amore..................
    Ciao sono Atina, questo è il nick con il quale un anno fa mi sono presentata a Mike100,adesso non siamo più Atina e Mike100, ma Anita e Marco.Ci siamo conosciuti per puro caso,la prima sera abbiamo chattato e...........effettivamente lui si è descritto come alto, biondo e con gli occhi azzurri!!!!!!!!E in effetti è alto biondo e con gli occhi azzurri e non solo.........Dietro quello schermo e dietro questa descrizione si nascondeva un uomo tutto da scoprire,da conoscere.Così da quella sera abbiamo chattato per mesi,ed è vero, abbiamo sempre avuto modo di parlare nella massima libertà di espressione.Sempre liberi da qualsiasi inibizione: solo noi, ,due tastiere e due monitor,era l'unico modo di comunicare, di conoscersi senza pretese, ne falsità.Anche perchè ci dividono 510 km, e questo ci metteva al sicuro da qualsiasi critica, da qualsiasi pregiudizio, eravamo animati solo dalla volontà di conoscerci meglio.Una delle più belle amicizie che abbia mai avuto: ci raccontavamo tutto, il bello e il brutto, storie d'amore comprese e .........non solo!Poi............ci siamo conosciuti sul serio, "live" intendo,un giorno siamo partiti, io dalla Campania, Lui dalla Toscana e ci siamo incontrati a Roma..........Imbarazzo,ecco quale fu la prima reazione, noi che chattavamo da mesi, finalmente ci guardavamo negli occhi.Poi ognuno a casa e ognuno alle proprie vite, ma continuando a chattare.Talvolta ci siamo scontrati, spesso ci siamo trovati daccordo, ma sempre riuscivamo a dialogare con la massima sincerità.E continuiamo a farlo.........Continuiamo a parlare a raccontarci, a scoprirci,ma oggi non siamo più solo amici.....Marco non è più il caro amico della chatt, non è più una frase digitata.E' un amore!Oggi non chattiamo più come un tempo, ma ci sentiamo tutte le sere, per la buonanotte,organizziamo quando incontrarci, e talvolta sognamo un futuro insieme.Marco è ancora il mio migliore amico!Oggi è anche il mio ragazzo!
  • Anonimo scrive:
    Una storia di un anno...non ancora cominciata
    Potreste anche non credere alle mie parole, ma vi assicuro che l'amore della mia vita e là a 10000 km di distanza, in brasile in una piccola città turistica dello stato di S. caterina. Co conosciamo ormai da un anno tramite ICQ e per una serie di peripezie e sfighe varie (sopratutto ahime economiche) non ci siamo ancora visti dal vero...sarà difficile che io riesca a convincere gli scettici però permettetemi di dire che l'amore è un sentimento che va oltre i "mezzi" attraverso i quali si raggiunge. Spero solo di poterlo concretizzare...magari così trovo qualcuno che me aiuta.....ciao gigi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una storia di un anno...non ancora cominciata
      - Scritto da: gigi
      Potreste anche non credere alle mie parole,
      ma vi assicuro che l'amore della mia vita e
      là a 10000 km di distanza, in brasile in una
      piccola città turistica dello stato di S.
      caterina. Co conosciamo ormai da un anno
      tramite ICQ e per una serie di peripezie e
      sfighe varie (sopratutto ahime economiche)
      non ci siamo ancora visti dal vero...sarà
      difficile che io riesca a convincere gli
      scettici però permettetemi di dire che
      l'amore è un sentimento che va oltre i
      "mezzi" attraverso i quali si raggiunge.
      Spero solo di poterlo concretizzare...magari
      così trovo qualcuno che me aiuta.....
      ciao gigi.ROTFL!Non ci credo.Non vi siete mai visti e lo consideri vero amore? Auguri ne hai bisogno.
  • Anonimo scrive:
    La chat conduce all'amore?
    Ho letto il tema proposto e i vari commenti, posso solo aggiungere il mio pensiero ed esperienze.Da anni frequento internet e le chat, lo faccio quando sono a casa dal lavoro per passare un pò di tempo.A mio parere il tutto si lega a come entri e ti poni.Personalmente entrare in una chat è come stare in una piazza o in un salotto, ci sono brave persone e persone stupide alle quali neanche vale la pena di rispondere.Mi ritengo una persona seria, mi piace chiacchierare specialmente in compagnia e non faccio nessuna differenza tra uomini e donne e dentro o fuori internet.Come nella vita di tutti i giorni capita di imbattersi in persone con le quali si instaura un naturale feeling, magari perchè più vicine alla nostra personalità.Se ci si presenta come realmente si è (dentro e fuori) non credo nasca nessun problema di nessun tipo.Pertanto nel conoscersi e incontrarsi, sì può anche nascere un amore REALE, posso comunque affermare che i miei migliori amici/che, le ho conosciuti/e in chat e non ci ha di certo fermato la distanza.Sono anni che siamo amici e ci si vede e frequenta compatibilmente con i nostri relativi impegni di lavoro ma, costantemente.Ci si sente o ci si legge praticamente quasi tutti i giorni.Ripeto, in chat come nella vita di tutti i giorni capitano buone amicizie ed anche delusioni.Stà anche a noi porci nel modo giusto (essere sempre noi stessi) e cercare di selezionare le persone.Ma sicuramente se si rimane solo nel virtuale, credo che tutto sia inutile e senza senso.Scusate l'intrusione, questa è la mia opinione.Saluti a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: La chat conduce all'amore?
      Perfettamente d'accordo, e' un modo per tentare di far fronte a determinate distanze, dove c'e' gente a modo, e gente che fa ribrezzo o un po pena a seconda dei casi.Int
  • Anonimo scrive:
    giusto per trombare
    Di chi chatta l'80% lo fa per rimediare una trombata, sia donne che uomini, questione di statistiche
    • Anonimo scrive:
      Re: giusto per trombare
      - Scritto da: elika

      Di chi chatta l'80% lo fa per rimediare una
      trombata, sia donne che uomini, questione di
      statistichee secondo le statistiche ci riescono anche...;-)5 uomini su 10 e 8 donne su 10...pero ;-)
  • Anonimo scrive:
    Epistula (e anche monitor) non erubescit...
    Detto latino che anche attraverso i secoli mantiene la sua validita'. Ecco secondo me il motivo dei successi di chat ed sms.
  • Anonimo scrive:
    Meglio i sensi dei microchips...
    IL pregio della chat è di potersi aprire e raccontare, quello che riesce difficile nella vita reale. Non è tanto la chat il problema ; ma i rapporti interpersonali ..quelli reali. Che ci vedono sempre più freddi e diffidenti. Ci faremo sostituire dai microchips anche per dire :"amico/amica mia" o "ti amo" ????Non posso crederlo..
  • Anonimo scrive:
    Può anche succedere...
    Anche per me è l'esperienza personale che conta... l'ho conosciuta per caso (anche in questo caso, Napster con la sua chat interna, è stato galeotto), ci siamo sentiti un paio di mesi e finalmente incontrati. Oggi dico che è il grande Amore della mia vita, siamo insieme da più di un anno ed abbiamo mantenuto la sana abitudine, presa nelle chiacchierate in rete, di dirci tutto. Forse la fortuna degli amori nati in chat sta proprio nel fatto che ci si abitua da subito a parlare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Può anche succedere...
      Condivido, aiuta a parlare persone che nella vita normale hanno qualche problema, da' un piacere particolare nel poter parlare insieme essendo distanti parecchi km magari :)Int
  • Anonimo scrive:
    Mah...
    Una volta in chat si cercavano e vivevevano esperienze... poi sono arrivati queste anime belle in cerca dell'amore eterno, del principe azzurro e della principessa rosa e hanno rovinato tutto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah...
      - Scritto da: yuptost
      Una volta in chat si cercavano e vivevevano
      esperienze... poi sono arrivati queste anime
      belle in cerca dell'amore eterno, del
      principe azzurro e della principessa rosa e
      hanno rovinato tutto.Eheheheh!! :DUna cosa non esclude l'altra......
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah...
      A prima vista sembri far parte di quell'80% di gente che vede la chat come un modo per cercare una trombata facile, di cui si parla sopra :))Non che faccia schifo eh, solo non sono d'accordo col denigrare principi e principesse.Int
    • federica pasini scrive:
      Re: Mah...
      e vero ai ragione
  • Anonimo scrive:
    ma vacagare...
    se uno è sfigato (brutto, imbranato etc) e non trova l'amore "fuori" non lo trova neanche tramite in chat. purtroppo...*io b*ia:°(
  • Anonimo scrive:
    La mia esperienza
    Non credo molto agli psicologi, non sono una delle 42 persone esaminate e non so neanche quanto possa valere la mia esperienza. So soltanto che ho passato tante serate in chat e anche nottate. Ho fatto sacrifici e perso almeno un anno di universita'. Ho fatto migliaia di km in aereo e in treno ed ho affrontato altre difficoltà che non ho voglia di elencare.Ma posso dire che ne e' valsa la pena, che rifarei tutto daccapo, che quelle chiacchierate non le dimentichero' mai.Senza la chat non avrei mai incontrato l'amore della mia vita, se non ci fosse stata la chat non mi sposerei il prossimo settembre.
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia esperienza

      Ho fatto sacrifici e perso almeno un anno di
      universita'. Ho fatto migliaia di km in aereo
      e in treno ed ho affrontato altre difficoltà
      che non ho voglia di elencare.Situazione che comunque non richiede una chat, anzi. Ho avuto esperienze analoghe (senza matrimonio :) in passato, senza neanche sapere cosa fosse una chat. Ho amici che vivono queste "passioni" con una certa frequenza, pur senza avere un computer.
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia esperienza

      Senza la chat non avrei mai incontrato
      l'amore della mia vita, se non ci fosse
      stata la chat non mi sposerei il prossimo
      settembre.;-)ed io che pensavo di essere un elemento unico...
      • Anonimo scrive:
        Re: La mia esperienza
        - Scritto da: blah

        Senza la chat non avrei mai incontrato

        l'amore della mia vita, se non ci fosse

        stata la chat non mi sposerei il prossimo

        settembre.
        ;-)
        ed io che pensavo di essere un elemento
        unico...
        Siamo almeno in 3 :)Conosciuta nel novembre 2000, conviviamo da un mesetto (ha cambiato citta' per venire a stare con me).Che dire? A Milano persone del genere non esistono, ho dovuto andare a trovarla sui monti della ValSusa :)Grazie di esistere Elena.
        • Anonimo scrive:
          Re: La mia esperienza
          - Scritto da: Attila Xihar
          Siamo almeno in 3 :)

          Conosciuta nel novembre 2000, conviviamo da
          un mesetto (ha cambiato citta' per venire a
          stare con me).
          Che dire? A Milano persone del genere non
          esistono, ho dovuto andare a trovarla sui
          monti della ValSusa :)

          Grazie di esistere Elena.Quattro !!!Io del nord, lei del centro. Stiamo insieme da quasi 3 anni !! Grazie di stare con me Dany !
          • Anonimo scrive:
            Re: La mia esperienza

            Io del nord, lei del centro. Stiamo insieme
            da quasi 3 anni !! Grazie di stare con me
            Dany !;-)quasi 4 anni e 5 ore di macchina piu o meno...pero gli weekend...da leccarsi le labbra...e penso che mi trasferiro li fra un po...dove abita e bellissimo, niente traffico, aria pulita e sopratutto certe fike...;-)
    • Anonimo scrive:
      Bravo :)
      Capisco cosa intendi, ti faccio tanti auguri :)Int
  • Anonimo scrive:
    La chat conduce all'amore?
    No,alla paranoia!
  • Anonimo scrive:
    sono balle, grosse balle
    le relazioni interpersonali sulle chat sono effimere. C'e' una naturale tendenza ad assumere la chat, e in particolare il tuo interlocutore, fisso o occasionale, come un diario interattivo in cui raccontarsi. non importa chi sia, importa che ascolti... o meglio... spesso non importa nemmeno che ascolti.. importa avere una finestra in cui scrivere qualcosa da cui si ottiene risposta.Tuttavia, molte di queste relazioni sono finte. Per esperienza personale, ho potuto assistere a persone unite da anni di chat che nell'istante stesso in cui uno dei due "avatar" sparisce dalla rete, vedono sparire nel nulla qualsiasi relazione.Per quanto riguarda le relazioni affettive, ho potuto assistere a storie improbabili di persone lontane centinaia di km massacrate a colpi di chat, telefono e pendolino.Il signore dell'articolo evidentemente non ha ben chiaro in mente che non e' rilevante, ai fini della sua analisi, le relazioni "attuali", quanto quelle che si sono mantenute dopo che si e' smesso di chattare. Scoprirebbe cose sorprendenti per lui, assolutamente normali e convenzionali per chi ha visto con i suoi occhi cos'e' la chat, chi sono le persone che la frequentano e quale genere di rapporti nascono tra esse.datemi retta...un _amico_ vero non nasce in chat... un amico vero te lo coltivi giorno per giorno respirando la sua stessa aria.
    • Anonimo scrive:
      Re: sono balle, grosse balle
      cio che dici e vero ma solo in parte pero...c'e un 90% che si comporta come dici tu...pero c'e un 10% che e diverso...- Scritto da: munehiro
      le relazioni interpersonali sulle chat sono
      effimere. C'e' una naturale tendenza ad
      assumere la chat, e in particolare il tuo
      interlocutore, fisso o occasionale, come un
      diario interattivo in cui raccontarsi. non
      importa chi sia, importa che ascolti... o
      meglio... spesso non importa nemmeno che
      ascolti.. importa avere una finestra in cui
      scrivere qualcosa da cui si ottiene
      risposta.

      Tuttavia, molte di queste relazioni sono
      finte. Per esperienza personale, ho potuto
      assistere a persone unite da anni di chat
      che nell'istante stesso in cui uno dei due
      "avatar" sparisce dalla rete, vedono sparire
      nel nulla qualsiasi relazione.

      Per quanto riguarda le relazioni affettive,
      ho potuto assistere a storie improbabili di
      persone lontane centinaia di km massacrate a
      colpi di chat, telefono e pendolino.

      Il signore dell'articolo evidentemente non
      ha ben chiaro in mente che non e' rilevante,
      ai fini della sua analisi, le relazioni
      "attuali", quanto quelle che si sono
      mantenute dopo che si e' smesso di chattare.
      Scoprirebbe cose sorprendenti per lui,
      assolutamente normali e convenzionali per
      chi ha visto con i suoi occhi cos'e' la
      chat, chi sono le persone che la frequentano
      e quale genere di rapporti nascono tra esse.

      datemi retta...un _amico_ vero non nasce in
      chat... un amico vero te lo coltivi giorno
      per giorno respirando la sua stessa aria.
      • Anonimo scrive:
        Re: sono balle, grosse balle
        Per me invece è la pura realtà....ma il segreto è...una chat relativamente piccola inerente un argomento comune e della tua città...allora nascono comitive di 40 e + persone, amicizie e amori veriPaolo
        • Anonimo scrive:
          Re: sono balle, grosse balle
          anche nella mi città (che una città piccola, 70mila ab) si è formato un gruppo del canale della città che è diventato paragonabile a una delle piu classiche compagnie; una 40 ina di persone che si trovano quasi tutte le sere nei pub, nelle discoteche etc. ma alla fine, se nasce qualcosa, non nasce all'interno della chat, virtualmente, ma fuori, come in una qualsiasi relazione normale.L'articolo si riferiva ad amori tra due individui che nascono esclusivamente in chat per poi svilupparsi fuori.
      • Anonimo scrive:
        Re: sono balle, grosse balle
        invece x mia esperienza personale, tra la gente che conosco intendo, la percentuale e' 60/40...e ti dico di piu': la mia ex collega ha conosciuto suo marito in chat!
        • Anonimo scrive:
          Re: sono balle, grosse balle

          invece x mia esperienza personale, tra la
          gente che conosco intendo, la percentuale e'
          60/40...a livello locale diciamo di si (chat di piccole dimensioni, siamo su circa 50% e 50%)...parlavo in generale...
          e ti dico di piu': la mia ex collega ha
          conosciuto suo marito in chat!pure io sono andato ad un paio di matrimoni;-)ed erano davvero felici...
    • Anonimo scrive:
      Re: sono balle, grosse balle

      datemi retta...un _amico_ vero non nasce in
      chat... un amico vero te lo coltivi giorno per
      giorno respirando la sua stessa aria.Nella vita reale hai le stesse (se non maggiori) probabilità di prendertelo in quel posto. Con la differenza che ti brucia 10 volte tanto, perchè dopo anni che frequenti un amico e scopri che poi NON è così "amico" (e capita.. capita), dimenticare non è facile.Come tutte le cose, basta sapresi controllare e capire cosa si sta facendo e cosa si cerca. Internet è solo uno strumento, non un "luogo" di perdizione.
    • Anonimo scrive:
      Re: sono balle, grosse balle
      - Scritto da: munehiro
      datemi retta...un _amico_ vero non nasce in
      chat... un amico vero te lo coltivi giorno
      per giorno respirando la sua stessa aria.hai ragione ma il maestro xian fuma il sigaro e quindi non so se ti conviene
    • Anonimo scrive:
      Re: sono balle, grosse balle
      sekondo me nn è la chat ke è sinonimo d'amore o di amicizie profonde, ma kome uno si pone davanti a quel mezzo di komunikazione...se una persona nn è mai sincera e kambia spesso identità nn vedo kome possa in chat trovarsi dei legami forti...io in rete sono sempre sincero anke perkè se ho dei difetti e nn mi va ke li vedano basta nn inkontrarsi mai.Per quanto riguarda l'amore, inchat si basa tutto su quello ke si è interiormente, nel mondo reale è la prima impressione a farne da padrona (per kui l'aspetto fisiko e le prime sensazioni).Io mi trovo bene online.byez
    • Anonimo scrive:
      Re: sono balle, grosse balle

      datemi retta...un _amico_ vero non nasce in
      chat... un amico vero te lo coltivi giorno
      per giorno respirando la sua stessa aria.ti do' in parte ragione. molti hanno come migliori amici i camerati alla naja, dove passi tutto il giorno con loro, dividi la stessa camera, lo stesso bagno, la stessa tavola, dove la vita è difficile, ma per questo i legami sono più forti.
    • Anonimo scrive:
      Re: sono balle, grosse balle
      non e' affatto veroun anno fa ho conosciuto persone in chated ora siamo amici.
Chiudi i commenti