Scomparsi gli archivi dell'antispam?

Dal sito del NIC non sembrano più raggiungibili gli archivi delle segnalazioni antispam precedenti al 2002. Servivano alle denunce contro gli spammer
Dal sito del NIC non sembrano più raggiungibili gli archivi delle segnalazioni antispam precedenti al 2002. Servivano alle denunce contro gli spammer


Roma – Il più importante archivio antispam italiano sembra essere stato cancellato o comunque non essere più raggiungibile se non per quelle segnalazioni che vi sono state aggiunte dal gennaio di quest’anno. Delle precedenti non c’è traccia.

Questa la denuncia che in queste ore arriva dagli esperti dell’antispam italiani, coloro che si trovano spesso a dover fronteggiare le offensive legali degli spammatori, a volte aziende di un certo calibro, e che quindi molto spesso ricorrono all’archivio proprio per dimostrare le attività spammatorie di certi soggetti.

L’apparente irraggiungibilità dell’archivio storico precedente al 2002, dunque, appare gravissima. I mesi indicizzati, peraltro, vanno da aprile a giugno di quest’anno e il link ad “Archive Search” è fallato e dà errore.

“In linea generale – ha spiegato uno dei più noti esperti antispam, Furio Ercolessi di Spin – quel database è una risorsa estremamente preziosa ed è un vero peccato che parti di esso non siano accessibili”.

Tra le soluzioni possibili alla situazione attuale c’è l’eliminazione del motore di ricerca, evidentemente oneroso sul piano delle risorse richieste, e l’utilizzo del solo indice dei messaggi ricevuti.

Per il momento dal NIC italiano non sono giunte notizie relative alla revisione dell’area dedicata alla Lista Abuse che, appunto, sembra rendere pressoché impossibile visionare l’archivio storico.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 06 2002
Link copiato negli appunti