Scomparsi gli archivi dell'antispam?

Dal sito del NIC non sembrano più raggiungibili gli archivi delle segnalazioni antispam precedenti al 2002. Servivano alle denunce contro gli spammer


Roma – Il più importante archivio antispam italiano sembra essere stato cancellato o comunque non essere più raggiungibile se non per quelle segnalazioni che vi sono state aggiunte dal gennaio di quest’anno. Delle precedenti non c’è traccia.

Questa la denuncia che in queste ore arriva dagli esperti dell’antispam italiani, coloro che si trovano spesso a dover fronteggiare le offensive legali degli spammatori, a volte aziende di un certo calibro, e che quindi molto spesso ricorrono all’archivio proprio per dimostrare le attività spammatorie di certi soggetti.

L’apparente irraggiungibilità dell’archivio storico precedente al 2002, dunque, appare gravissima. I mesi indicizzati, peraltro, vanno da aprile a giugno di quest’anno e il link ad “Archive Search” è fallato e dà errore.

“In linea generale – ha spiegato uno dei più noti esperti antispam, Furio Ercolessi di Spin – quel database è una risorsa estremamente preziosa ed è un vero peccato che parti di esso non siano accessibili”.

Tra le soluzioni possibili alla situazione attuale c’è l’eliminazione del motore di ricerca, evidentemente oneroso sul piano delle risorse richieste, e l’utilizzo del solo indice dei messaggi ricevuti.

Per il momento dal NIC italiano non sono giunte notizie relative alla revisione dell’area dedicata alla Lista Abuse che, appunto, sembra rendere pressoché impossibile visionare l’archivio storico.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    se ne è fatto qualcosa?
    boh! :-|
  • Anonimo scrive:
    Ma ci prendono proprio per scemi?
    Un nuovo standard... per avere le technical paper gli debbo dire persino il mio numero di scarpe?Debbo riepire un form solo per sapere di cosa si tratta dando tutti i miei dati in modo che provvedano con cura a riempirli la mail (se va bene) di scemenza?Potrei sbagliarmi ma 'sto "nuovo standard" nasce proprio male, dal sito mi sembra solo "uno dei nuovi" standard ... di mio NONNO!!
  • Anonimo scrive:
    A quale scopo?
    Ma perche` tutto questo? Sinceramente non vedo vantaggi evidenti da questo nuovo standard, mentre sicuramente tutti i servizi descritti nell'articolo saranno a pagamento. Non mi pare che si parli di migliore qualita` delle immagini, migliore compressione senza decadimento della qualita`, ecc.Il jpeg non andava bene? (o al limite il nuovo jpeg2K?)
    • Anonimo scrive:
      Re: A quale scopo?
      Ennesimo pseudo servizio per scroccare un po' di soldi alla gente!Formati grafici ce n'è sono già fin troppi!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: A quale scopo?
        perche', vorreste la stampa delle foto digitali gratis?hai letto l'articolo? capisci la differenza tra formato grafico e standard per un servizio di stampa? apparentemente no.state zitti se non avete niente da dire!cordialmente
        • Anonimo scrive:
          Re: A quale scopo?
          pienamente d'accordo.il jpg e' un formato ke, comprimendo, raggruppa le zone di colore e disintegra ogni traccia di quadricromia; poi, nn si e' mai visto un file x la stampa in .jpgben vengano nuovi formati!
          • Anonimo scrive:
            Re: A quale scopo?
            - Scritto da: faz
            pienamente d'accordo.
            il jpg e' un formato ke, comprimendo,
            raggruppa le zone di colore e disintegra
            ogni traccia di quadricromia; poi, nn si e'
            mai visto un file x la stampa in .jpg

            ben vengano nuovi formati!no, se servono solo a spillare soldi alla gente e a boicottare formati liberi (come il png)Vi ricordo che con un jpg a bassa compressione si ottengono stampe a 600 dpi in A4 praticamente indistinguibili dall'originale e se vogliamo andare a definizioni superiori o fare stampe enormi ci sono già ottimi algoritmi di compressione non lossy, come il .png (libero) e tanti altri formati. La gamma di possibilità già oggi è vastissima e ci sono diversi standard affermati perchè efficienti. Quanto proposto nell'articolo mi sembra solo una bufala proprietaria per fare queello che già oggi si fa con i .tif o con approcio vettoriale con il .pdf
          • Anonimo scrive:
            Re: A quale scopo?
            SERVIZIO DI STAMPA diverso da FORMATO GRAFICOSERVIZIO DI STAMPA diverso da FORMATO GRAFICOSERVIZIO DI STAMPA diverso da FORMATO GRAFICOdove e' scritto nell'articolo che viene definito un nuovo formato grafico??????????ripetoVIENE PROPOSTO UNO ****STANDARD PER UN SERVIZIO*****capito?
          • Anonimo scrive:
            Re: A quale scopo?

            SERVIZIO DI STAMPA diverso da FORMATO GRAFICO
            SERVIZIO DI STAMPA diverso da FORMATO GRAFICO
            SERVIZIO DI STAMPA diverso da FORMATO GRAFICOe chi sei, aquafresh tripla protezione?
            ripeto
            VIENE PROPOSTO UNO ****STANDARD PER UN
            SERVIZIO*****

            capito?a aquafresh, ce stanno a piglià per il c.c'è già tutto quello che serve per fare to servizio come meglio credi: chiunque abbia uno spazio web può metterci le sue foto nel formato che gli pare e qualunque negozio si può collegare e stamparle, poi il tizio le toglie ed è fatta.Questo con qualunque piattaforma. Ci riuscirebbe anche una scimmia!Solo che non c'è interesse a fare funzionare le cose che ci sono già perchè non ci guadagnano abbastanza e allora magari nascerà un portale con un suo abbonamento per permetterti di mettere li le tue foto e così che i negozi del loro giro possano stampartele: ci guadagnano e faranno pagare il servizio e soprattutto l'iscrizione dei negozi. Butteranno un po di fumo negli occhi sulla privacy. Poi magari se sono avidi imporranno i loro standard in tutto (fino al formato delle immagini) e aumenteranno le fonti di entrata.E sai perchè credo che finirà così?Perchè è una idea stupida e bugiarda, che fa leva sulla scarsa informazione della gente (neanche preparazione, perchè per fare quanto descrivo basta veramente una scimmia, neanche tra le migliori!) e per libera associazione di idee mi viene fuori che sarà anche disonesta
  • Anonimo scrive:
    Previsione
    Prevedo prevedo che...circa 8 mesi dopo il lancio ufficialedi qeusto servizio "centralizzato" (o cmq il tempo che si renderà necessarioperchè la gente cominci ad apprezzarlo)il sistema subirà una rivoluzione ecomincerà a funzionare tipo Kazaa, tra bannere spyware. Non ci credete? fondamentalmente è un sistema di file sharing anche se di tipoprofessionale, ma non ci credo che io potròcondividere con tutti le mie immagini e che le possa reperire in ogni posto in cui vada senza pagarne il prezzo...ma non esisteproprio..quindi, sarò anche pessimista mafinchè non vedo non credo.Saluti
  • Anonimo scrive:
    Ma una banale JPG?
    Non ho capito i vantaggi. Io faccio le stesse cose anche senza tutto sto popò di roba. Tra l'altro una domanda: QUALI centri specializzati/farmacie/ecc mi stamperanno mai le mie foto, se non avranno una connessione alla rete, le apparecchiature e via dicendo? Se parliamo di una cosa che si svilupperà nei prossimi 50 anni va bene... Ma non vedo vantaggi di alcun tipo, ora come ora, se non creare maggiore confuisione.
  • Anonimo scrive:
    complicarsi la vita
    e poi dicono che la gente difida dalla tecnologia...e fanno bene, tanti bei paroloni per descrivere un servizio per fare quello che è fattibilissimo con un semplice link e foto in formato png, ovvero non proprietario (ogni volta che usate un programma che le supporta non mettete soldi in tasca a qualcuno) documentato e di altissima qualità.che schifo
  • Anonimo scrive:
    mancava solo quello
    ok l'account, l'upload mentre sei in viaggio e la stampa, ma perchè un altro formato grafico?mi sembra che ce ne siano già una caterva, almeno a giudicare dalla sbrodolata di sigle che ti propongono i vari programmi di grafica (bmp, jpg, tga, etc etc) non ci so può appoggiare ad un jpg tanto per dirne una? O l'intento principale è vincolare l'utente a quei servizi?
    • Anonimo scrive:
      Re: mancava solo quello

      ok l'account, l'upload mentre sei in viaggio
      e la stampa, ma perchè un altro formato
      grafico?dov'e' scritto di un nuovo formato grafico?RTFA (A like article)
Chiudi i commenti