Scomparso il fondatore di Monster.com

Il mondo ricorda un uomo con un infallibile fiuto per gli affari, una carriera brillante coronata da un cospicuo impegno filantropico: Andrew J. McKelvey
Il mondo ricorda un uomo con un infallibile fiuto per gli affari, una carriera brillante coronata da un cospicuo impegno filantropico: Andrew J. McKelvey

È deceduto all’età di 74 anni Andrew J. McKelvey, eccentrico imprenditore noto ai più per aver fondato nel ’95 Monster.com , sito di recruiting online tra i più visitati di tutto il web. Stando a quanto dichiarato da una delle sue figlie, la causa del decesso è riconducibile ad un cancro al pancreas.

Andrew J. McKelvey Dopo essersi laureato al Westminster College di New Wilmington, Pennsylvania, e dopo aver prestato servizio nell’Esercito, McKelvey ha trascorso alcuni anni in Australia, per poi tornare a New York agli inizi degli anni ’60. Ed è proprio il ritorno negli Stati Uniti a sancire la svolta per McKelvey: in poco tempo fonda una compagnia chiamata Telephone Marketing Programs che diventa la più grande agenzia di advertising sulle Pagine Gialle del paese, cambiando il suo nome in TMP Wordwide e arrivando a detenere la leadership del business statunitense delle “Yellow Pages”.

Ed è proprio da una costola di TMP Worldwide che nasce Monster Worldwide , divisione dell’azienda che porta McKelvey, già sessantenne, alla conquista del web negli anni ’90. Una conquista effettuata a suon di quattrini, utili a comprare e inglobare numerose aziende, tra cui anche il rivale da battere a quei tempi, Online Career Center . Gli stessi soldi che hanno portato in seguito Monster.com alla popolarità, grazie anche a dispendiose campagne pubblicitarie disseminate in alcune edizioni del Super Bowl, evento clou dell’intera stagione di Football.

Una carriera brillante, quella di McKelvey, incorniciata anche da un sostanzioso impegno filantropico: grazie ad una somma di 25 milioni di dollari diede vita allo Andrew J. McKelvey Lung Transplant Center presso l’ Università di Emory , centro specializzato nel trapianto di polmoni. Sempre a lui è riconducibile l’impegno a garantire un completo ciclo di studi ai figli delle vittime della strage delle Twin Towers.

fonte immagine

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 11 2008
Link copiato negli appunti