Scuola italiana, un'ondata di PC

Il ministero dell'Istruzione pubblica il rapporto 2004 sull'informatica nelle scuole. Un rapporto secondo cui aumentano i PC, la diffusione di internet e le connessioni wireless. Con un occhio all'open source


Roma – Il MIUR, il ministero dell’Istruzione, ha appena pubblicato i dati del rapporto 2004 sulle tecnologie informatiche nelle scuole italiane, una rilevazione dalla quale emergono secondo gli esperti del ministero alcuni sensibili miglioramenti che si starebbero verificando nel rapporto tra computer, internet e scuole.

“Si tratta – spiegano al ministero – del più recente rapporto analitico sulle tecnologie nelle scuole italiane, dal quale emerge ad esempio l’aumento della disponibilità dei personal computer nelle scuole, passati da un rapporto di 1:28 nel 2001 a 1:10,9 nel 2004, oppure la disponibilità della connessione ad Internet in oltre l’85% degli istituti italiani, la presenza di oltre 23.000 laboratori di informatica nelle scuole italiane di ogni ordine e grado e il cablaggio Wireless presente in oltre 700 istituzioni scolastiche”.

Il MIUR parla dunque di “balzo in avanti” e sottolinea l’importanza della crescente diffusione delle nuove tecnologie nella didattica nelle scuole elementari, laddove in passato erano gli istituti tecnici superiori i principali beneficiari degli strumenti messi a disposizione delle scuole.

Di grande importanza vengono anche ritenuti i programmi di formazione che hanno coinvolto soprattutto con l’e-learning quasi 200mila docenti, programmi che dovranno continuare a spron battuto anche nei prossimi anni secondo i progetti del MIUR.

“Per ultimo – si legge nell’abstract del rapporto – tale pubblicazione evidenzia lo stretto rapporto fra innovazione tecnologica nella scuola ed ampliamento delle dotazioni informatiche nelle famiglie, stimolando un ciclo virtuoso di utilizzo delle dotazioni multimediali non solo per favorire l’apprendimento nelle ore di lezione in classe, ma anche per sfruttare pienamente in orari extrascolastici le potenzialità offerte dalle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Tale utilizzo a tutto campo delle tecnologie informatiche verrà favorito inoltre dal progressivo estendersi dell’uso di libri elettronici , di supporti multimediali nella didattica, di prodotti software open source ai quali è dedicato il penultimo capitolo di tale relazione”.

Il rapporto e gli altri materiali relativi sono disponibili a partire da qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • miky scrive:
    Re: Avanti così
    per me.......questo tipo è un grande..un genio..tanto è minorenne e in galera non ci va e neppure paga.
  • Anonimo scrive:
    Re: Avanti così
    - Scritto da: Anonimo
    Questi sono i veri utenti da colpire
    duramente, altro che gli utenti del p2p.
    Nel caso del ragazzo 18enne mi auguro che
    siano particolarmente duri:.... http://www.repubblica.it/2004/i/sezioni/scienza_e_tecnologia/sass/sass/sass.htmle nello stesso tempo c'e' chi invece rischia solo per aver trovato e pubblicato falle in un antivirus Message-ID: (it.comp.sicurezza.virus) ma questa e' la legge dell'economia, quelli che assumono l'autore di Sasser si fanno una grossa pubblicita' gratuita, e gli altri che hanno denunciato chi li ha sputtanati con ragione si parano il culo e magari vincono pure la causaBenvenuti nel mondo reale!
  • Anonimo scrive:
    Re: Avanti così
    - Scritto da: Anonimo
    Questi sono i veri utenti da colpire
    duramente, altro che gli utenti del p2p.
    Nel caso del ragazzo 18enne mi auguro che
    siano particolarmente duri: innanzittutto
    che gli diano veramente 5 anni di carcere e
    che gli facciano pagare tutti i danni che ha
    causato la sua idiozia, dal primo all'ultimo
    soldo. Sono convinto che tali danni superino
    abbondantemente i 130 mila euro. Saranno
    quantificabili in una cifra probabilmente
    dell'ordine delle decine di milioni di euro:
    che li pagasse fino all'ultimo soldo. Non li
    ha? Bene, si traducono in anni di carcere in
    più: 1 anno di carcere in più
    per ogni 100000 euro non pagati, così
    questo idiota non esce più dalla
    galera. Naturalmente spero proprio che venga
    anche messo in isolamento perpetuo e gli si
    vieti di toccare qualsiasi apparecchio
    elettronico/informatico per sempre.
    Un trattamento del genere dovrebbe essere di
    esempio a tutti gli idioti che scrivono
    virus, fanno spam, fanno ricatti eccetera.Sono pienamente d'accordo:)
  • Anonimo scrive:
    Re: Avanti così
    - Scritto da: Anonimo






    ... 5 anni di galera a lui ? e agli
    idioti

    che aprono gli allegati di posta senza

    sapere cosa fanno , cosa diamo ?

    l'ergastolo... ma va la va...

    Comincerei col darlo a te, l'ergastolo.
    Una bella cella buia da condividere con uno
    stupratore omosessuale e cannibale........ ma se la cella è buia come fa a mettermelo nel... ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Avanti così



    ... 5 anni di galera a lui ? e agli idioti
    che aprono gli allegati di posta senza
    sapere cosa fanno , cosa diamo ?
    l'ergastolo... ma va la va...Comincerei col darlo a te, l'ergastolo.Una bella cella buia da condividere con uno stupratore omosessuale e cannibale.....
  • Anonimo scrive:
    Occorre a patente
    è brutto dirlo ma è così.Ormai la situazione sta scappando di mano.Chi utilizza un computer per collegarsi ad internet dovrebbe possedere "almeno le conoscenze minime" sulla protezione, e....è brutto dirlo ma serve qualcosa che le certifichi,Cominciano a spaventarmi le notizie di qualche giorno fa sui ricatti e le minaccie di alcuni cracker.Chi naviga in internet oggi deve assumersi le proprie responsabilità, dato che il concetto di computer con internet va considerarlo in modo diverso.Anche se sono uno a cui non piace fare paragoni ormai mi viene spontaneo associare internet ad una strada in cui per circolare con un auto serve la patente perchè è obbligatorio conoscere LE regole di circolazione.Ho sentito però che adesso è obbligatorio installare dei firewall sulle lan degli uffici per essere in regola con alcune norme sulla privacy......probabilemnte questo limiterà un sacco di brutte....peccato che la cosa sia limitata solo in italia credo.....e soprattutto .... chi configura i firewall....mhà, staremo a vedere
  • Anonimo scrive:
    Re: Avanti così
    - Scritto da: Anonimo
    pienamente in disaccordo. Con questo
    ragionamento alle vittime di una catastrofe
    aerea non diamo alcun rimborso: dovevano
    portarsi il paracadute!!! Oppure
    depenalizziamo l'omicidio, in fin dei conti
    lui ti ha sparato, ma se tu ti fossi
    spostato non ti avrebbe preso!!! Ma fatemi
    ridere!!!!ci sono cose che sono alla portata di tutti. evitare di aprire una mail "sospetta" lo è, ad esempio. basta solo un po' di precauzione.schivare le pallottole lo sarebbe se vivessimo un una nazione di superman.portarsi sempre un paracadute quando si va in aereo ti sembra una soluzione fattibile?evitare di aprire mail sospette o, nel caso di sasser, premunirsi con un update ti sembra un lavoro della stessa entità di evitare le pallottole oppure andare in giro col paracadute?è giusto sì perseguire chi con le sue malefatte ha provocato danni ovunque, ma bisogna avere anche un buon metro di paragone. il virus l'ha creato lui, ma il fatto che si sia diffuso così tanto, non è solo merito suo, anzi!-- Masque
  • Anonimo scrive:
    Re: Avanti così
    - Scritto da: Anonimo

    ... 5 anni di galera a lui ? e agli
    idioti

    che aprono gli allegati di posta senza

    sapere cosa fanno , cosa diamo ?

    l'ergastolo... ma va la va...
    Senti Robin Hood della mutua qua sei sulla
    Terra, non su Marte: c'è una bella
    differenza fra colpa e dolo, lo sai vero? O
    sono termini fantascientifici per te?e tu lo sai che c'è differenza tra un computer e un frigorifero ? e che serve un pochino di dimestichezza e di informazioni prima di fare certe cose ? ... perchè allora non facciamo guidare la gente senza patente ? se fanno un incidente non l'avranno mica fatto apposta no ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Avanti così

    ... 5 anni di galera a lui ? e agli idioti
    che aprono gli allegati di posta senza
    sapere cosa fanno , cosa diamo ?
    l'ergastolo... ma va la va...Senti Robin Hood della mutua qua sei sulla Terra, non su Marte: c'è una bella differenza fra colpa e dolo, lo sai vero? O sono termini fantascientifici per te?
  • Anonimo scrive:
    Re: Avanti così
    pienamente in disaccordo. Con questo ragionamento alle vittime di una catastrofe aerea non diamo alcun rimborso: dovevano portarsi il paracadute!!! Oppure depenalizziamo l'omicidio, in fin dei conti lui ti ha sparato, ma se tu ti fossi spostato non ti avrebbe preso!!! Ma fatemi ridere!!!!
  • aenigma scrive:
    Re: Avanti così
    Pienamente daccordo!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Avanti così
    - Scritto da: Anonimo
    Questi sono i veri utenti da colpire
    duramente, altro che gli utenti del p2p.
    Nel caso del ragazzo 18enne mi auguro che
    siano particolarmente duri: innanzittutto
    che gli diano veramente 5 anni di carcere e
    che gli facciano pagare tutti i danni che ha
    causato la sua idiozia, dal primo all'ultimo
    soldo. Sono convinto che tali danni superino
    abbondantemente i 130 mila euro. Saranno
    quantificabili in una cifra probabilmente
    dell'ordine delle decine di milioni di euro:
    che li pagasse fino all'ultimo soldo. Non li
    ha? Bene, si traducono in anni di carcere in
    più: 1 anno di carcere in più
    per ogni 100000 euro non pagati, così
    questo idiota non esce più dalla
    galera. Naturalmente spero proprio che venga
    anche messo in isolamento perpetuo e gli si
    vieti di toccare qualsiasi apparecchio
    elettronico/informatico per sempre.
    Un trattamento del genere dovrebbe essere di
    esempio a tutti gli idioti che scrivono
    virus, fanno spam, fanno ricatti eccetera.... 5 anni di galera a lui ? e agli idioti che aprono gli allegati di posta senza sapere cosa fanno , cosa diamo ? l'ergastolo... ma va la va...
  • Anonimo scrive:
    Avanti così
    Questi sono i veri utenti da colpire duramente, altro che gli utenti del p2p.Nel caso del ragazzo 18enne mi auguro che siano particolarmente duri: innanzittutto che gli diano veramente 5 anni di carcere e che gli facciano pagare tutti i danni che ha causato la sua idiozia, dal primo all'ultimo soldo. Sono convinto che tali danni superino abbondantemente i 130 mila euro. Saranno quantificabili in una cifra probabilmente dell'ordine delle decine di milioni di euro: che li pagasse fino all'ultimo soldo. Non li ha? Bene, si traducono in anni di carcere in più: 1 anno di carcere in più per ogni 100000 euro non pagati, così questo idiota non esce più dalla galera. Naturalmente spero proprio che venga anche messo in isolamento perpetuo e gli si vieti di toccare qualsiasi apparecchio elettronico/informatico per sempre.Un trattamento del genere dovrebbe essere di esempio a tutti gli idioti che scrivono virus, fanno spam, fanno ricatti eccetera.
Chiudi i commenti