Se all'attivismo non piace la satira

Dopo il fenomeno virale Kony 2012, l'associazione statunitense Invisible Children si scaglia contro un sito satirico. I gestori di Kickstriker sono stati accusati di violazione della proprietà intellettuale. E' scontro sul fair use

Roma – Con oltre 90 milioni di visualizzazioni su YouTube, il cortometraggio Kony 2012 ha svelato al mondo digitale le brutali gesta di Joseph Kony, il leader che da anni terrorizza il popolo ugandese con il suo esercito di soldati bambini. Prodotto dall’associazione statunitense Invisible Children , il filmato ha ovviamente attirato le attenzioni dell’opinione pubblica.

Non solo per riflettere sulla misteriosa figura di un leader senza scrupoli, ma anche per sfruttare le tecniche di comunicazione di Invisible Children al servizio della sempreverde satira politica. Sempre sul web, un gruppo di laureati alla New York University ha deciso di lanciare una piattaforma chiamata Kickstriker , liberamente ispirata alla raccolta fondi promossa dal quasi omologo Kickstarter.

Raccogliere donazioni per assoldare sicari o mercenari che tolgano definitivamente di mezzo l’odiato Joseph Kony . Sfruttando il messaggio di Invisible Children – che vuole l’arresto del famigerato leader ugandese – Kickstriker chiede agli utenti della Rete un aiuto economico per eliminare dal mondo tutti i cattivi. Una parodia che non è affatto piaciuta all’associazione a stelle e strisce.

I responsabili di Kickstriker hanno infatti ricevuto un’ingiunzione di tipo cease-and-desist : la piattaforma satirica sfrutterebbe indebitamente trademark e copyright detenuti da Invisible Children . Creando dunque confusione nel pubblico con il meccanismo delle donazioni per la causa ugandese. Il messaggio è arrivato forte e chiaro agli studenti di New York, che rischierebbero un’azione legale per violazione della proprietà intellettuale.

Kickstriker dovrebbe pertanto evidenziare la sua totale estraneità al progetto Invisible Children/Kony 2012 , eliminando dal sito tutto il materiale in qualche modo associato. Altrettanto decisa la risposta dei gestori della piattaforma, che hanno invocato il principio del fair use per questioni di satira o critica tutelata dai principi costituzionali degli Stati Uniti .

Gli stessi responsabili del sito satirico hanno poi sottolineato come chiunque volesse effettivamente elargire fondi si ritroverebbe davanti un avviso di stop. Kickstriker informa i suoi utenti degli intenti parodistici, dunque non accettando in alcun modo fondi . Ad oggi, gli studenti newyorchesi non hanno alcuna intenzione di mettere offline il sito.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • -Leila- scrive:
    diritti??
    sono veramente arcistufa di sentir parlare dei diritti di assassini, pedofili e sadici vari.Trovo profondamente triste che qualcuna abbia il coraggio di paragonare degli aguzzini alle vittime innocenti.l' assenza di empatia con la sofferenza sta diventando una malattia planetarial' ammirazione verso tutto cio' che è male e sbagliato è ormai un cancro indebellabilespero di sbagliarmi, spero che in questo mondo ci sia ancora il senso del bene e del male e che ci siano ancora persone pronte a lottare.Cos'è il bene e cosè il male?Bene sono tutte quelle azioni atte non solo a non indurre dolore, sofferenza, umiliazione e disperazione ma a generare gioia, serenità e consolazione nel prossimo, non solo in noi stessi.Male è l'indifferenza del non accorgersi che il bene non è compiuto.L' egoismo del compiere azioni per un'esclusivo proprio benessere nell' indifferenza, o peggio, a scapito di altri( umanità/fauna/flora) beh...è quanto di più maligno possa esserci nel cuore umano.Anche il solo fatto di commentare senza minimamente riflettere su cosa si stia dicendo..puo' rivelarsi una coltellata.Impariamo a metterci nei panni degli altri prima di dar aria ai denti,l' ignoranza e la grettezza non potranno essere il nostro alibi per sempre.Leila
    • Mario Rossi scrive:
      Re: diritti??
      Questa è la società moderna e progressista che tutti vogliono, le vittime vengono derise ed i carnefici tutelati e giustificati.Ma se siamo arrivati a questo punto la responsabilità è generale.Dovremmo fare tutti un bell'esame di coscienza! ;)
      • Sgabbio scrive:
        Re: diritti??
        - Scritto da: Mario Rossi
        Questa è la società moderna e progressista che
        tutti vogliono, le vittime vengono derise ed i
        carnefici tutelati e
        giustificati.
        Ma se siamo arrivati a questo punto la
        responsabilità è
        generale.
        Dovremmo fare tutti un bell'esame di coscienza!
        ;)Luoghi comuni...
        • Mario Rossi scrive:
          Re: diritti??
          Tu dici?
          • Sgabbio scrive:
            Re: diritti??
            Si è un luogo comune mandato avanti dai soliti forcaioli di no altri, per giustificare i loro bassi istinti.
          • Pallino scrive:
            Re: diritti??
            Se i forcaioli sono quelli che difendono i bambini dai pedoporci, allora sono un forcaiolo anch'io!
          • harvey scrive:
            Re: diritti??
            I forcaioli sono quelli che prima vogliono impiccare uno e poi fagli il proXXXXX.In italia ad esempio prima di sostenere che uno e' veramente colpevole deve poter fare tutti i gradi di giudizio di un proXXXXX (e quindi 30 anni buoni)
          • Pallino scrive:
            Re: diritti??
            E dopo i tre fatidici gradi di giudizio che pena merita allora un violentatore di bambini? ;)
          • harvey scrive:
            Re: diritti??
            - Scritto da: Pallino

            Come tutte le altre pene.

            Niente da obiettare, tranne che la maggior parte
            dei pedofili è a spasso. Io ne conosco
            personalmente uno che è stato condannato a nove
            anni, ma a causa dell'età ha fatto dentro poche
            settimane. E questo ha molestato parecchi bambini
            in città. Adesso si è fatto furbo, va a cercarsi
            le ragazzine over 18
            tossicodipendenti...La legge non funziona. Le pene spesso ridicole e mai fatte.E allora? Togliamo il diritto solo ai pedofili?In italia se un politico e' corrotto viene ugualmente eletto. Se uno ruba non viene punitoCapisco lo schifo, ma indignati perche' le giustizia non funziona. Non perche' non puoi fare atti Voyeurismo macabro
            Un assassino non deve più uscire di galera.Peccato ci esce e a volte riuccide
            E chi difende i preti pedofili? Se condannati
            devono finire in carcere come tutti gli
            altri!Come tutti gli altri e come tutta la gente che li ha protetti fino ad adesso!!!
          • Sgabbio scrive:
            Re: diritti??
            - Scritto da: Pallino
            Se i forcaioli sono quelli che difendono i
            bambini dai pedoporci, allora sono un forcaiolo
            anch'io!La classia retorica forcaiola italiota.... :(
    • anon scrive:
      Re: diritti??
      - Scritto da: -Leila-
      sono veramente arcistufa di sentir parlare dei
      diritti di assassini, pedofili e sadici
      vari.il punto è che in una democrazia sana, tutti hanno pari diritti; indipendentemente da chi sono o da cosa hanno fatto.Poi è ovvio che, se riconosciuti oggettivamente ed inequivocabilmente colpevoli, saranno puniti come meritano.Ma non si capisce per quale motivo debbano essere spogliati di tutti i diritti che riteniamo invece fondamentali per tutte le altre persone cosiddette "normali".
      Trovo profondamente triste che qualcuna abbia il
      coraggio di paragonare degli aguzzini alle
      vittime innocenti.Nessuno fa questo.
      l' assenza di empatia con la sofferenza sta
      diventando una malattia planetaria.e l'assenza di empatia per un innocente accusato ingiustamente?(cosa che capita molto spesso in questi casi)
      l' ammirazione verso tutto cio' che è male e
      sbagliato è ormai un cancro
      indebellabile
      spero di sbagliarmi, spero che in questo mondo ci
      sia ancora il senso del bene e del male e che ci
      siano ancora persone pronte a
      lottare.
      Cos'è il bene e cosè il male?
      Bene sono tutte quelle azioni atte non solo a non
      indurre dolore, sofferenza, umiliazione e
      disperazione ma a generare gioia, serenità e
      consolazione nel prossimo, non solo in noi
      stessi.
      Male è l'indifferenza del non accorgersi che il
      bene non è
      compiuto.
      L' egoismo del compiere azioni per un'esclusivo
      proprio benessere nell' indifferenza, o peggio, a
      scapito di altri( umanità/fauna/flora) beh...è
      quanto di più maligno possa esserci nel cuore
      umano.
      Anche il solo fatto di commentare senza
      minimamente riflettere su cosa si stia
      dicendo..puo' rivelarsi una
      coltellata.
      Impariamo a metterci nei panni degli altri prima
      di dar aria ai denti,l' ignoranza e la grettezza
      non potranno essere il nostro alibi per
      sempre.
      LeilaTante "belle" parole, per non dire nulla.
    • harvey scrive:
      Re: diritti??
      - Scritto da: -Leila-
      sono veramente arcistufa di sentir parlare dei
      diritti di assassini, pedofili e sadici
      vari.Se non vuoi parlare di diritti allora metti la pena di morte Troppo facile non avere il coraggio di punirlo e poi lamentarsi
      Trovo profondamente triste che qualcuna abbia il
      coraggio di paragonare degli aguzzini alle
      vittime
      innocenti.Tutti hanno dei diritti. Se ritieni che non siano degni di averli allora vanno semplicemente eliminati per il bene comune
      l' assenza di empatia con la sofferenza sta
      diventando una malattia
      planetariaNo, la malattia planetaria e' il buonismo. Fa più danni delle carestie
      Bene sono tutte quelle azioni atte non solo a non
      indurre dolore, sofferenza, umiliazione e
      disperazione ma a generare gioia, serenità e
      consolazione nel prossimo, non solo in noi
      stessi.Il bene e' una XXXXXXX :DA livello globale il cinismo fa molto più bene del bene ...
      Male è l'indifferenza del non accorgersi che il
      bene non è
      compiuto.No, quello e' il bene. Il non poter agire e lasciare che le cose degenerino
      Impariamo a metterci nei panni degli altri prima
      di dar aria ai denti,l' ignoranza e la grettezza
      non potranno essere il nostro alibi per
      sempre.Ci sono delle leggi. E' giusto applicare il diritto e la sicurezza a tutti i cittadini. In fin dei conti non e' questo il bene?Oppure cominciamo a far le torture? Sai anche l'inquisizione si considerava il benePoi come al solito i pedofili sono il cavallo di XXXXX per l'eliminazione dei diritti. Tanto tutti le odiano, quindi facile togliergli i diritti. Ma una volta tolti a loro perche' non toglierli a tutti?
    • Ubunto scrive:
      Re: diritti??
      - Scritto da: -Leila-
      sono veramente arcistufa di sentir parlare dei
      diritti di assassini, pedofili e sadici
      vari.[CUT]I diritti sono di qualsiasi cittadino coinvolto o non coinvolto in un fatto potenzialmente punibile. Sono i tuoi diritti, non perché tua sia una pedofila, ma perché avrai pur gettato della carta pere terra in vita tua? Sarai mai passata senza fermarti allo stop, magari solo rallentando per poi riprendere la corsa perché tanto non c'era nessuno?E se a qualcuno venisse in mente, dato che le telecamere ti hanno ripresa, di condannarti non ad una multa, ma a dover tenere sempre attiva con te sul telefonino una "app" che comunica dove ti trovi, cosa fai, come ti sposti? Così potranno controllare meglio se getti altra carta per strada o se non ti fermi agli stop. Anzi, la tua posizione verrà segnalata sui social network, così anche le persone che ti incontrano potranno verificare se non stai facendo qualche marachella. Tu credi di essere diversamente colpevole di fronte a qualcuno che voglia usare metodi come quelli citati per controllare la tua vita e libertà? Ma non vedi che mettono i ragazzini in carcere per la condivisione delle canzonette? Che mandano in rovina le madri per lo stesso motivo?E tu pensi di poterti permettere di accettare come "giusta" una pena come quella descritta nell'articolo? Per i reati penali, ed un abuso sessuale lo è, c'è già la pena: il carcere. Non diversamente da qualsiasi altro reato di quel genere.Non serve "altro". E basta usare il cervello per capirlo.
    • toostressed scrive:
      Re: diritti??
      Il fatto di dover denunciare se uno è stato condannato è giusto.Il problema è un'altro, ossia chi sono i sex-offender in america, prima di tutto chi ha avuto condanne per reati sessuali, ma puoi essere condannato per esempio se fai pipi in un parco vicino ai giochi per bambini (anche se sono le 2 di notte), certo un comportamento non molto educato ma non mi sembra un'azione da predatore sessuale, oppure, in alcuni stati, puoi essere condannato se da minorenne fai sesso consenziente, se si riformassero le leggi che determinano chi è realmente un sex-offnder penso che ci sarebbero molti meno problemi o ricorsi
    • krane scrive:
      Re: diritti??
      - Scritto da: -Leila-
      sono veramente arcistufa di sentir parlare dei
      diritti di assassini, pedofili e sadici
      vari.
      Trovo profondamente triste che qualcuna abbia il
      coraggio di paragonare degli aguzzini alle
      vittime innocenti.
      l' assenza di empatia con la sofferenza sta
      diventando una malattia
      planetaria
      l' ammirazione verso tutto cio' che è male e
      sbagliato è ormai un cancro
      indebellabile
      spero di sbagliarmi, spero che in questo mondo ci
      sia ancora il senso del bene e del male e che ci
      siano ancora persone pronte a
      lottare.
      Cos'è il bene e cosè il male?
      Bene sono tutte quelle azioni atte non solo a non
      indurre dolore, sofferenza, umiliazione e
      disperazione ma a generare gioia, serenità e
      consolazione nel prossimo, non solo in noi
      stessi.
      Male è l'indifferenza del non accorgersi che il
      bene non è
      compiuto.
      L' egoismo del compiere azioni per un'esclusivo
      proprio benessere nell' indifferenza, o peggio, a
      scapito di altri( umanità/fauna/flora) beh...è
      quanto di più maligno possa esserci nel cuore
      umano.
      Anche il solo fatto di commentare senza
      minimamente riflettere su cosa si stia
      dicendo..puo' rivelarsi una
      coltellata.
      Impariamo a metterci nei panni degli altri prima
      di dar aria ai denti,l' ignoranza e la grettezza
      non potranno essere il nostro alibi per
      sempre.
      LeilaBella trollata....Sara' il solito prezzolato ?
    • iRoby scrive:
      Re: diritti??
      Pssst ti svelerò un segreto...Il male non esiste, e l'eterna lotta tra il bene e il male, o il senso tra il bene e il male, sono solo illusorie... Il dualismo è l'illusione con il quale la mente umana crea le differenze per poter giudicare...Il male è solo un diverso punto di vista storico-culturale o di convenienza...Esempio. Se Satana esistesse ci farebbe del male? Probabilmente si. Ma farebbe anche del bene a se stesso e i suoi "amici" demoni.Ergo è solo un punto di vista, una convenienza.Ora pedofili e depravati vari sono esseri umani anche loro, ma sono stati resi tali dalla società.Quando iniziamo a trovare nella società quella componente che rende molti individui tali?È un concetto epigenetico, nessun bimbo nasce col gene della pedofilia o è destinato a diventare un maniaco da adulto.Quindi qualcosa nella società lo induce a divenire tale... Una educazione, un influsso nel quale il bambino vive immerso che ne altera la cognizione e l'inconscio.Ops, vogliamo magari iniziare col guardare alle religioni organizzate omofobe e sessuofobe?Ops, o magari alla società consumistica mercificata, che rende merce anche il sesso, separandolo dai sentimenti, e creando individui aberrati?Proviamo a gettare un occhio alla biologia delle credenze?[yt]kAKxeHR5274[/yt]Oppure alla prima parte di questo film dove descrivono gli influssi della società sull'individuo?[yt]CVkqgPaeIow[/yt]
      • Marco T. scrive:
        Re: diritti??
        - Scritto da: iRoby
        Pssst ti svelerò un segreto...Dicci maestro. (rotfl)
        Il male non esiste, e l'eterna lotta tra il bene
        e il male, o il senso tra il bene e il male, sono
        solo illusorie... Il dualismo è l'illusione con
        il quale la mente umana crea le differenze per
        poter
        giudicare...

        Il male è solo un diverso punto di vista
        storico-culturale o di
        convenienza...

        Esempio. Se Satana esistesse ci farebbe del male?
        Probabilmente si. Ma farebbe anche del bene a se
        stesso e i suoi "amici"
        demoni.
        Ergo è solo un punto di vista, una convenienza.Il male lo puoi sperimentare sulla tua pelle, non è un'illusione nè un punto di vista.Che il male non esiste vallo a raccontare alle vittime di reati violenti (non solo pedofilia)!Inoltre qui finora si è parlato di pedofili non di Satana!Non è che forse ce l'hai tu una fissazione per il Cornuto? ;)
        Ora pedofili e depravati vari sono esseri umani
        anche loro, ma sono stati resi tali dalla
        società.Ecco la solita scusante diseducativa: non è colpa mia, ma della società!
        Quando iniziamo a trovare nella società quella
        componente che rende molti individui
        tali?

        un concetto epigenetico, nessun bimbo
        nasce col gene della pedofilia o è destinato a
        diventare un maniaco da
        adulto.Sei sicuro di questo? Della genetica in realtà sappiamo ancora poco. :s
        Quindi qualcosa nella società lo induce a
        divenire tale... Una educazione, un influsso nel
        quale il bambino vive immerso che ne altera la
        cognizione e
        l'inconscio.Che cosa per esempio??? (newbie)
        Ops, vogliamo magari iniziare col guardare alle
        religioni organizzate omofobe e
        sessuofobe?Eccooolo qui l'antirealigioso... beccato. :D
        Ops, o magari alla società consumistica
        mercificata, che rende merce anche il sesso,
        separandolo dai sentimenti, e creando individui
        aberrati?Questa è la modernità amico. La XXXXXgrafia è business e i valori morali non contano. Ma non mi stai per caso diventando un moralista? (rotfl)
        • iRoby scrive:
          Re: diritti??
          Guarda lascia perdere, veramente... Se non hai capito la prima parte del punto di vista, è ovvio non capirai mai neppure tutto il resto...Torna alla tua vita moderna, consumista e perbenista e non pensare troppo che è una cosa che a molti non fa bene...
          • Marco T. scrive:
            Re: diritti??
            Non fare tanto il saccente, ma chi ti credi di essere?
          • iRoby scrive:
            Re: diritti??
            Veramente lascia perdere, ci vogliono basi di psicologia, teologia e filosofia troppo importanti per tu poter capire il concetto di male...Anche il leone fa del male alla gazzella quando la uccide e se la mangia... Ma dal suo punto di vista sta solo mangiando per vivere...Anche i nazisti hanno fatto del male ad ebrei ed altra gente, ma dal loro punto di vista si credevano di stare nel giusto di un'ideologia che oggi veramente in pochi si sognerebbero di condividere.La pedofilia è un male oggi, ma per qualche millennio è stata pratica diffusa e normale in molte società e culture.È pratica diffusa tra le scimmie Bonobo dove la sessualità è promiscua e si pratica tutto, omosessualità, orge di gruppo, pedofilia, ma a quanto pare quelle scimmie ne sono stracontente, ed anzi non saprebbero vivere, si imbrutirebbero e starebbero male se non potessero dare sfogo alla sessualità per creare legami sociali.E se vogliamo essere proprio precisi, anche pigliando una Bibbia, possiamo notare come abbia fatto più male all'umanità Dio piuttosto che l'altra figura mitologica, Satana. Dio ha ucciso con piaghe, tempeste, ed eventi di varia natura milioni di persone. Satana giusto una decina. Tanto per dare il giusto peso al concetto di male ed anche di Dio...Come vedi il male in quasi tutti i casi è solo un punto di vista, una convenienza culturale, religiosa, sociale, biologica.Il male deriva dal dualismo, voluto dalla Coscienza per poter fare distinzioni, se non ci fosse il male non si potrebbe capire cosa è il bene, e lo stesso con luce/buio, bianco/nero, ecc.Il dualismo è un inganno per la mente, per poter distinguere le diversità e collateralmente dare dei giudizi...Se mi devi fare l'esempio dell'uomo della strada con opinioni e concetti formati attingendo alla televisione ed ai media mainstream, o alla misera educazione che riceviamo nella nostra misera società, lascia perdere, e torna alla tua vita sempliciotta... Addio.
          • Marco T. scrive:
            Re: diritti??
            - Scritto da: iRoby
            Veramente lascia perdere, ci vogliono basi di
            psicologia, teologia e filosofia troppo
            importanti per tu poter capire il concetto di
            male...Ma qual'è la tua competenza in merito? Sei laureato in psichiatria, filosofia o teologia? Se si, complimenti. :)
            Anche il leone fa del male alla gazzella quando
            la uccide e se la mangia... Ma dal suo punto di
            vista sta solo mangiando per
            vivere...Mi pare che l'esempio non sia molto calzante. :s
            Anche i nazisti hanno fatto del male ad ebrei ed
            altra gente, ma dal loro punto di vista si
            credevano di stare nel giusto di un'ideologia che
            oggi veramente in pochi si sognerebbero di
            condividere.Si ma i nazisti erano perfettamente coscienti del male che commettevano!Basti pensare che quando ammazzavano gli ebrei nei campi di concentramento dovevano fare uso di alcol e droghe per poter resistere ai morsi della coscienza e all'orrore! :s
            La pedofilia è un male oggi, ma per qualche
            millennio è stata pratica diffusa e normale in
            molte società e
            culture.
            È pratica diffusa tra le scimmie Bonobo dove
            la sessualità è promiscua e si pratica tutto,
            omosessualità, orge di gruppo, pedofilia, ma a
            quanto pare quelle scimmie ne sono stracontente,
            ed anzi non saprebbero vivere, si imbrutirebbero
            e starebbero male se non potessero dare sfogo
            alla sessualità per creare legami
            sociali.Ma che bel quadretto! Pensi si possa applicare agli esseri umani del 2012? (newbie)
            E se vogliamo essere proprio precisi, anche
            pigliando una Bibbia, possiamo notare come abbia
            fatto più male all'umanità Dio piuttosto che
            l'altra figura mitologica, Satana. Dio ha ucciso
            con piaghe, tempeste, ed eventi di varia natura
            milioni di persone. Satana giusto una decina.
            Tanto per dare il giusto peso al concetto di male
            ed anche di
            Dio...E rieccolo lo spirito antireligioso.Va bene, va bene... Dio è più cattivo di Satana. ;)A proposito, ma fai parte di qualche setta dato che scrivi sempre di Satana? :'(
            Come vedi il male in quasi tutti i casi è solo un
            punto di vista, una convenienza culturale,
            religiosa, sociale,
            biologica.Ripeto, questa è una tua rispettabile opinione.
            Il male deriva dal dualismo, voluto dalla
            Coscienza per poter fare distinzioni, se non ci
            fosse il male non si potrebbe capire cosa è il
            bene, e lo stesso con luce/buio, bianco/nero,
            ecc.
            Il dualismo è un inganno per la mente, per poter
            distinguere le diversità e collateralmente dare
            dei
            giudizi...Conosco le filosofie orientali. Grazie per la lezione comunque. :p
            Se mi devi fare l'esempio dell'uomo della strada
            con opinioni e concetti formati attingendo alla
            televisione ed ai media mainstream, o alla misera
            educazione che riceviamo nella nostra misera
            società, lascia perdere, e torna alla tua vita
            sempliciotta...La mia vita sempliciotta? E che ne sai tu della mia vita? (newbie)Tra l'altro non mi pare di averti offeso finora!Si offende quando non si hanno veri argomenti. E dei tuoi argomenti credo di aver capito l'origine. @^
            Addio.Bye bye :)
        • Precisino scrive:
          Re: diritti??
          - Scritto da: Marco T.
          - Scritto da: iRoby
          Inoltre qui finora si è parlato di pedofili non
          di Satana!Veramente l'articolo parla di "condannati per reati a sfondo sessuale", sai questo in usa cosa vuol dire ?
  • harvey scrive:
    XXXXXXX
    Gli americani ne sanno fare tante e questa e' una di quelleO uno e' libero o lo lasci in gabbia. Non c'e' una via di mezzo.Lasciare questa gente in strada in balia degli esaltati e' solo una idiozia. Anche se effettivamente che ti puoi aspettare da un popolo che insegna il creazionismo a scuola
  • shevathas scrive:
    Prevenzione e privacy
    Capisco l'esigenza di voler tutelare le persone dai sex offender ma leggi come quello della louisiana sono quanto più sbagliato ci possa essere. Se un sex offender è potenzialmente ancora pericoloso non deve abbandonare il gabbio. Ma se ha espiato la pena ritorna ad essere un cittadino come tutti gli altri, con lo stesso sacrosanto diritto alla privacy e a non venire menato per strada da qualche paladino da strapazzo. Se proprio li si vuole fermare vita natural durante almeno si abbia il coraggio di stabilire l'ergastolo come pena o la condanna a morte; sarebbe meno ipocrita e più giusto che il costringere la gente a girare con nei vestiti una S scarlatta.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Prevenzione e privacy
      Questo e il forcaiolismo portato fuori controllo.
      • Pallino scrive:
        Re: Prevenzione e privacy
        Ma perchè sei così garantista con i pedoporci?
        • Dan scrive:
          Re: Prevenzione e privacy
          Tranquillo, avrà i suoi buoni motivi..... nessuno è garantista così, per partito preso! :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Prevenzione e privacy
            - Scritto da: Dan
            Tranquillo, avrà i suoi buoni motivi..... nessuno
            è garantista così, per partito preso!
            :DStai tranquillo.Il giorno che dovessero accusare te di qualunque cosa, saro' in prima fila a chiedere la tua testa, prima ancora di qualunque proXXXXX.
          • Ubunto scrive:
            Re: Prevenzione e privacy
            - Scritto da: Dan
            Tranquillo, avrà i suoi buoni motivi..... nessuno
            è garantista così, per partito preso!
            :DSai che la maggior percentuale dei favorevoli all'introduzione alla pena di morte in Italia è fra i carcerati?
          • DuDe scrive:
            Re: Prevenzione e privacy
            - Scritto da: Ubunto
            Sai che la maggior percentuale dei favorevoli
            all'introduzione alla pena di morte in Italia è
            fra i
            carcerati?Interessante, non lo sapevo. :oImmagino che molti di loro abbiano imparato a discernere tra bene e male.
        • shevathas scrive:
          Re: Prevenzione e privacy
          - Scritto da: Pallino
          Ma perchè sei così garantista con i pedoporci?perché confondete sempre inquisito per e condannato per ?
        • krane scrive:
          Re: Prevenzione e privacy
          - Scritto da: Pallino
          Ma perchè sei così garantista con i pedoporci?Scusa mi diresti come si diventa "sex offender" negli usa ? Perche' metti in mezzo anche i pedofili ?
  • Undertaker scrive:
    Stella gialla
    Questa dei "pedofili" é una campagna d'odio per farci dimenticare i diritti costituzionali. Semplicemente si crea una campagna d'odio verso un soggetto in modo che nessuno provi simpatia per lui e si vede fino a che punto ci si puó spingere. Questa di autodenunciarsi pena la galera é esattamente come la stella gialla che altra gente ha dovuto sperimentare.
    • CRETINO scrive:
      Re: Stella gialla
      Vallo a dire ai parenti di 5 milioni di persone finite nei forni crematori!Non ti permettere di tirare in ballo l'olocausto per difendere i diritti costituzionali dei pedofili! :@
      • panda rossa scrive:
        Re: Stella gialla
        - Scritto da: CRETINO
        Vallo a dire ai parenti di 5 milioni di persone
        finite nei forni
        crematori!
        Non ti permettere di tirare in ballo l'olocausto
        per difendere i diritti costituzionali dei
        pedofili!
        :@[img]http://www.funnypictures24.com/fp/funny_animals/funny_animals/cat/funny_cat_picture_304.jpg[/img]
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Stella gialla
      contenuto non disponibile
  • ninjaverde scrive:
    SoluzioniAmericane
    Ammesso che il "pedofili" possano già essere tracciati, ed inoltre già segnalati, ora devono denunciale le loro "malefatte" in pubblico dominio...Ma non fanno più in fretta al lasciare FB?Ha dimenticavo! ormai FB è come l'acqua: non se può fare a meno. 8)
    • Pallino scrive:
      Re: SoluzioniAmericane
      - Scritto da: ninjaverde
      ora devono
      denunciale le loro "malefatte" in pubblico
      dominio...E ci metti pure le virgolette...! :D
      • shevathas scrive:
        Re: SoluzioniAmericane
        e' il classico esempio di legge facciata, fatta tanto per dare l'illusione di sicurezza. Un po' come imporre per legge che i pirati della strada non possano guidare invece di imporre limiti di velocità (per tutti) e controlli nelle strade.
  • Macina scrive:
    ...
    La giusta punizione per pedofili & co.:[img]http://cantierepoesia.files.wordpress.com/2010/10/sedia-elettrica.jpg[/img]
    • ... scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Macina
      La giusta punizione per pedofili & co.:


      [img]
      http://cantierepoesia.files.wordpress.com/2010/10/Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! Giusto! @^
      • Passante scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Macina

        La giusta punizione per pedofili & co.:





        [img]


        http://cantierepoesia.files.wordpress.com/2010/10/

        Giusto!Si, ok, ma non c'entra niente con la notizia...
Chiudi i commenti