Seagate estende la garanzia a 5 anni

Con una mossa controcorrente il gigante degli hard disk ha deciso di fornire agli utenti una garanzia di 5 anni su tutti i suoi modelli di hard disk interni, da quelli enterprise a quelli consumer. Le rivali la seguiranno?
Con una mossa controcorrente il gigante degli hard disk ha deciso di fornire agli utenti una garanzia di 5 anni su tutti i suoi modelli di hard disk interni, da quelli enterprise a quelli consumer. Le rivali la seguiranno?


Scotts Valley (USA) – In netta controtendenza rispetto alle strategie adottate negli ultimi anni da un po’ tutti i produttori di dischi fissi, Seagate ha deciso di estendere il periodo di validità della garanzia su tutti i suoi modelli di hard disk interni, inclusi quelli dedicati al mercato dei PC desktop e dei notebook.

Come quasi tutti i modelli dedicati al segmento enterprise, ora anche i drive mainstream e consumer di Seagate potranno beneficiare di una garanzia di 5 anni sui difetti di fabbrica.

Il produttore ha sottolineato come la stragrande maggioranza degli hard disk per PC e notebook in commercio sia coperta da una garanzia compresa fra 1 e 3 anni.

La nuova estensione di garanzia è già in vigore e verrà applicata, in modo retroattivo, a tutti gli hard disk interni consegnati ai distributori dopo il primo giugno 2004: questo significa che la stragrande maggioranza dei dischi di Seagate che si trovano attualmente sugli scaffali dei negozi e nei magazzini dei fornitori è già coperta dai 5 anni di garanzia.

Con questa mossa Seagate spera evidentemente di differenziare i suoi prodotti da quelli dei concorrenti più diretti, quali Maxtor e Western Digital, e renderli maggiormente appetibili agli OEM e agli utenti finali. Una strategia che, come si è detto, si pone in netta opposizione a quel trend che, negli anni più recenti, ha visto quasi tutti i produttori ridurre il periodo di validità delle garanzie per tagliare i costi e contrastare gli effetti della recessione economica.

Proprio di recente Seagate, con una campagna informativa , ha voluto sensibilizzare gli utenti sul fatto che una buona percentuale dei dischi resi in garanzia sono perfettamente funzionanti e, pertanto, non necessitano di riparazione o sostituzione: questa situazione, secondo il produttore, finisce per ripercuotersi negativamente sia sul prezzo degli hard disk che sul portafoglio degli utenti finali, i quali spesso devono sobbarcarsi le spese di spedizione dei resi e rallentare o sospendere il proprio lavoro.

Durante il trimestre fiscale appena conclusosi Seagate ha registrato una forte perdita derivante dalla riduzione delle vendite nei segmenti desktop e server, una situazione finanziaria condivisa anche da altri giganti del settore.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 07 2004
Link copiato negli appunti