Seagate, la dieta GoFlex Slim

Il costruttore statunitense introduce sul mercato quello che definisce l'hard disk esterno più sottile del mondo. 320GB di spazio dati in 9mm di spessore

Roma – Chi sceglie di acquistare un disco esterno portatile punta sempre ad un compromesso tra capienza, elevata velocità di accesso ai dati memorizzati e ingombro della periferica. Con il GoFlex Slim , Seagate aspira a coniugare tutti e tre i requisiti, aggiungendo la più recente tecnologia USB e contenendo nonostante tutto il prezzo di listino.

Il GoFlex Slim è infatti un 2,5″ SATA con 320 GB di spazio libero, interfaccia USB 3.0 e un peso di 160 grammi. Un HDD che punta anche al look, con una scocca anodizzata spessa quanto una matita. Oltre a vantare un design di altissimo richiamo, però, il GoFlex non si fa mancare nulla neanche dal punto di vista delle caratteristiche interne. Il disco vero e proprio è infatti un Momentus Thin da 7200 rpm, più veloce del 40 per cento rispetto ai tradizionali dischi da 5200 rpm.

La casa fornisce anche il necessario software di backup Seagate Dashboard, con il quale tenere sempre al sicuro (e cifrati) i dati memorizzati sull’unità. Il software di gestione consente inoltre di sincronizzare rapidamente i contenuti con quelli del PC o del Mac, e di eseguire il restore di versioni precedenti dei file archiviati.

È chiaro che il GoFlex Slim è nato apposta per supportare quei tablet, notebook e netbook caratterizzati dalla ridotta capacità di memorizzazione. Con un prezzo di listino di 99 euro il nuovo nato in casa Seagate potrebbe anche rappresentare la soluzione per chi lavora in mobilità. Di contro, la volontà di vincere la gara dello spessore impedisce al GoFlex di utilizzare un disco ancora più capiente.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Information Technology scrive:
    demistificare l'informatica
    Purtroppo molti commenti sono scritti da persone ignoranti di informatica e che non si rendono conto dei suoi limiti. Ogni informatico sa che più l'algoritmo è stupido più fa bene il suo lavoro. Inserire intelligenza in un algoritmo significa aumentarne l'entropia e diminuirne l'affidabilità.Tutti sappiamo quanto siano poco attendibili gli algoritmi anti-spam che hanno reso la posta elettronica totalmente inaffidabile. Chiunque volesse comunicare un messaggio importante via email è un ingenuo(il messaggio ha grandi probabilità di non raggiungere la sua destinazione).L'autocompletamento di Google è un servizio che si basa su algoritmi banali aumentarne la complessità per filtrare i contenuti lo renderebbe inutile (inevitabilmente taglierebbe fuori associazioni di parole completamente lecite). Internet per essere utile deve essere neutrale.I legislatori (specialmente italiani) senza alcuna cognizione di causa stanno rendendo Internet impraticabile. Stanno forzando comportamenti umani a processi meccanici. Stanno creando un pantano e danneggiando il progresso.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: demistificare l'informatica
      contenuto non disponibile
    • Quotator Maximus scrive:
      Re: demistificare l'informatica
      - Scritto da: Information Technology
      Purtroppo molti commenti sono scritti da persone
      ignoranti di informatica e che non si rendono
      conto dei suoi limiti. Ogni informatico sa che
      più l'algoritmo è stupido più fa bene il suo
      lavoro. Inserire intelligenza in un algoritmo
      significa aumentarne l'entropia e diminuirne
      l'affidabilità.
      Tutti sappiamo quanto siano poco attendibili gli
      algoritmi anti-spam che hanno reso la posta
      elettronica totalmente inaffidabile. Chiunque
      volesse comunicare un messaggio importante via
      email è un ingenuo(il messaggio ha grandi
      probabilità di non raggiungere la sua
      destinazione).
      L'autocompletamento di Google è un servizio che
      si basa su algoritmi banali aumentarne la
      complessità per filtrare i contenuti lo
      renderebbe inutile (inevitabilmente taglierebbe
      fuori associazioni di parole completamente
      lecite).

      Internet per essere utile deve essere neutrale.
      I legislatori (specialmente italiani) senza
      alcuna cognizione di causa stanno rendendo
      Internet impraticabile. Stanno forzando
      comportamenti umani a processi meccanici. Stanno
      creando un pantano e danneggiando il
      progresso.QUOTO, ca**o se quoto! :@
  • Xendorf scrive:
    Quello che mi domando è ...
    ... e gli altri motori di ricerca, tipo B1ng, cosa davano come suggerimento?E se il suggerimento era lo stesso, perché prendersela solo con Google?
    • focamonaca scrive:
      Re: Quello che mi domando è ...
      - Scritto da: Xendorf
      ... e gli altri motori di ricerca, tipo B1ng,
      cosa davano come
      suggerimento?

      E se il suggerimento era lo stesso, perché
      prendersela solo con
      Google?perché se la sono presa solo con Aimster all'inizio? e solo con WinMX? e poi SOLO con audiogalaxy?e poi adesso SOLO con limewire?una battaglia alla volta vincono quella che loro considerano guerra.
  • say no scrive:
    neutri???
    cito dall'articolo: Parole e tecnologia sono strumenti. E nascono neutri e non corcordo nenache in minima partecome già detto e argomentato da altri in precedenti post, parole e tecnologia non sono soltanto (come ci si fa intendere, mooooolto semplicisticamente) dei meri strumenti (e, su questo, rimando ai post precedenti come rimando alle montagne di letteratura (atropologica, filosofica, psicologica, sociologica ecc. ecc.) sul linguaggio e su tutte le implicazioni sugli aspetti non strettamente strumentali (storica, economica, politica ecc. ecc.) delle tecnologiemi focalizzo però sullo sconcerto che deriva dal sentir dire (ripetendo acriticamente ciò che il marketing google lascia intendere), continuamente e spesso anche "da chi non te lo aspetti", che il cosiddetto algoritmo di google sia neutro/oggettivo: non è assolutamente vero!!!chi ancora avesse bisogno di rendersene conto, è invitato caldamente alla lettura del testo "Luci e ombre di Google" scaricabile qui:http://www.ippolita.net/6.htmlcito, ad esempio: ... un algoritmo di ricerca è uno strumento tecnico che attiva un meccanismo di marketing estremamente sottile: lutente si fida del fatto che i risultati non siano filtrati e corrispondano allepreferenze di navigazione che la comunità di utenti genera. In sostanza, si propaga un meccanismo di fiducia nelloggettività della tecnica (nello specifico, la procedura algoritmica che genera il risultato dellinterrogazione) che viene ritenuta buona in quanto non influenzata dalle idiosincrasie e dalle preferenze di individui umani. Le macchine buone, figlie di una scienza oggettiva e di una ricerca disinteressata, non manipoleranno i risultati, non ci diranno bugieperché non possono mentire e comunque non avrebbero alcun interesse a farlo. La realtà è ben diversa e questa credenza si rivela unipotesi demagogica, dietro alla quale le macchine del marketing e del controllo accumulano profitti favolosi.Il caso di Google è lesempio lampante di questa strategia delloggettività legata alla tecnica: infatti il motore di ricerca buono per motto sfrutta e traccia interamente e in maniera continuativai comportamenti degli utenti che utilizzano i suoi servizi, al fine di profilare le loro abitudini e inserire nelle loro attività (navigazione, posta, gestione file, ecc.) pubblicità personalizzate, contestuali, leggere, onnipresenti, e possibilmente in grado di generare feedback, in modo che gli utenti siano in grado di fornire nel modo più semplici informazioni utili per i venditori e anzi giungano a migliorare essi stessi i suggerimenti pubblicitari, esprimendo le proprie preferenze. Larichiesta continua dellopinione degli utenti, oltre a lusingare le persone che si sentono partecipi di una vasta democrazia elettronica, è in effetti il modo più semplice ed efficace per ottenere informazioni preziose dal punto di vista commerciale sui gusti dei consumatori. Sono le preferenze (e linconsapevolezza) degli utenti a far vincere un motore di ricerca sugli altri, poiché un sito molto visitato può modificare i sui contenuti in base a suggerimenti commerciali e attivare diconseguenza virtuosi movimenti economici. ... (eccetera: ci sono molte pagine che esaminano a fondo, da p.d.v. diversi, questa e altre questioni)e le ricerche e l'algoritmo google sarebbero solo strumenti-tecnologici che producono strumenti-parole, neutri ed oggettivi???ma santa pazienza
  • the lordo scrive:
    Re: suggerire parole suggerisce significati
    certo che saresti prevenuto, ma non sei neanche così scemo da fermarti li no? io faccio molti acquisti online sia su ebay che su altri siti, su ebay se vedo che qualcuno ha un feedback negativo divento previdente, ma vado anche a vedere di che si tratta, se hai preso un feedback negativo perchè "mi ha spedito con un giorno di ritardo" so' che magari è affidabile e non mi sta tirando un pacco, semplicemente non spererò che la consegna sia rispettata al minuto.stessa cosa per i siti di ecommerce, se non è uno dei solito da cui compro, prima mi informo, non è che mettendo sitox su google se appare "sitox truffa" non ci compro, cerco di capire perchè e per come alcuni utenti hanno detto di aver subito una truffa...andiamo dai, è una cosa automatica che viene fuori perchè evidentemente qualcuno ha scritto che sto tizio è un truffatore, se poi ricevi un danno d'immagine perchè i tuoi potenziali clienti sono XXXXX e non vanno a vedere se tu sei o meno davvero un truffatore...hai dei clienti XXXXX che c'entra google.siamo noi che siamo sempre troppo co**ioni
  • unaDuraLezione scrive:
    Re: suggerire parole suggerisce significati
    contenuto non disponibile
    • Cavallo GolOso scrive:
      Re: suggerire parole suggerisce significati
      - Scritto da: unaDuraLezione
      Quindi?
      Soluzioni tecniche possibili per Google?
      - eliminare l'autocompletamento per l'italia (al
      suo posto potrebbe mettere una scritta fissa:
      'funzione disabilitata per utenti
      cavernicoli')qualsiasi stupidissimo forum free permette di porre attenzione su specifiche parole.google credo abbia mezzi un po' più potenti di quelli che sembreresti attribuirgli
      - ad ogni segnalazione, vera o falsa che sia,
      mettere mano all'algoritmo o aggiungere
      eccezioni.da considerare, certamente.se loro mi mandano una comunicazione io non posso ignorarla.lo stesso devono fare loro: non sono esseri divini e superiori.
      - assumere qualche decina di migliaia di persone
      che conoscano tutte le lingue del pianeta, i
      dialetti, le inflessioni, ben preparati dal punto
      di vista psicologico perché devono comprendere la
      sensibilità di ogni persona: metti che scrivo
      unaDuraLezione e mi appare 'birichino', io faccio
      una strage, mica si possono dire 'ste parole...se vuoi essere sopra le righe, fai pure. Ma in realtà hai perfettamente centrato il problema: senza gli estremismi che metti in campo, è proprio così che andrebbe fatto.
      La prima è la soluzione più semplice da adottare.
      Fossi in Google sceglierei quella, aggiungendo
      alla frase un bel link dove c'è l'antefatto della
      storia con tanto di nome e cognome del tizio: è
      diritto di google perché a quel punto
      diventerebbe parte della *storia* e pertanto di
      interesse comune e quindi non
      censurabile.sarebbe solo un trucco per sXXXXXXXre: un giudice, dotato di intelligenza e non di algoritmi e regolette automatiche, dovrebbe condannarti perché recidivo e farebbe assai bene: c'è tutta l'itnenzione del dolo, come per un bambino vendicativo: "mi hai rimproverato e allora io piscio sul pavimento e dico che è perché mi hai fatto paura"
      Ma poi, chi mi spiega perché google dovrebbe
      limitarsi a correggere l'autocompletamento? Non è
      forse risultato di un altro algoritmo il rank del
      normale motore di ricerca. Che corregga anche
      quello, no? Anzi lo chiuda per l'Italia che fa
      prima.Se tu avessi un servizio del genere meriteresti che venisse gestito come tu stesso suggerisci, allora.Ma sicuramente google è un po' meno emotiva di me e di te e sicuramente troverà una soluzione accomodante.
      • panda rossa scrive:
        Re: suggerire parole suggerisce significati
        - Scritto da: Cavallo GolOso
        - Scritto da: unaDuraLezione

        Quindi?

        Soluzioni tecniche possibili per Google?

        - eliminare l'autocompletamento per l'italia (al

        suo posto potrebbe mettere una scritta fissa:

        'funzione disabilitata per utenti

        cavernicoli')

        qualsiasi stupidissimo forum free permette di
        porre attenzione su specifiche
        parole.Specifiche parole, non abbinamenti di parole.Vogliamo censurare tutte le parole con vaga connotazione negativa per evitare il rischio che vengano abbinate a qualcuno?
        da considerare, certamente.
        se loro mi mandano una comunicazione io non posso
        ignorarla.Io di solito con le comunicazioni non ufficiali (non raccomandate A/R) che mi chiedono qualcosa, non le ignoro, ma le uso come carta igienica.
        lo stesso devono fare loro: non sono esseri
        divini e superiori.Useranno come carta igienica pure loro.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: suggerire parole suggerisce significati
        contenuto non disponibile
        • focamonaca scrive:
          Re: suggerire parole suggerisce significati
          - Scritto da: unaDuraLezione
          I giudici possono solo applicare la legge, i
          cattidini possono votare chi cambia la
          legge.ah beh, allora siamo in ottime mani, mi pare...
  • Cavallo GolOso scrive:
    Re: suggerire parole suggerisce significati
    cento per cento d'accordo.Ho detto la mia più sotto ma... completamente d'accordo con te.Oltre al fatto, ripeto la mia, che una cosa nuova non è buona "di per se", ma è tutto da vedere.
  • Cavallo GolOso scrive:
    Le parole sono pietre
    Se fossero "soltanto parole" quelle messe in fila nel suo articolo non sarebbero nulla. E' un artificio dialettico, un trucchetto oratorio quello di dire che sono "solo" parole, che le parole sono solo uno strumento neutro.Ed è un'asserzione non comprovata da fatti o supportata da "tutta l'umanità", ma totalmente soggettiva, quella che vuol consegnare alla "novità" il marchio della correttezza "perché si".Se una cosa è nuova è buona? ma quando mai? Una cosa nuova è ''solo'' nuova. E basta. Se sia buona, è un giudizio di merito: un GIUDIZIO. Va quindi fatta una valutazione e quindi si procederà a dire SE sia buona o meno.Se ieri si faceva qualcosa frutto di successive valutazioni, decisioni, storia, fino ad arrivare a questo "qualcosa", oggi non è diventato vero che "creo una cosa nuova e quindi è buona". Mi pare che solo Dio - per chi ci crede - possa fare un'affermazione del genere. Anzi, se non erro anche la Bibbia dice che "vide che era cosa buona". Lo vide DOPO. Ora, scherzi a parte, le parole sono come sassi, ne uccide più la penna che la spada ... eccetera. Una parola è neutra. Due non lo sono più.Se vogliamo valutare un google bombing per quello che è, e usare il suo metro, ovvero "al giorno d'oggi" e "ormai nel 2011" "nel mondo moderno" ... va bene, facciamolo con il metro di chi ci è nato dentro: cosa pensa che facciano due quindicenni che accostano il nome di mia o sua figlia ad un qualsiasi sinonimo di prostituta, per ottenere quel risultato in google?Ridono.Che simpatica goliardia, nevvero?Ah che buontemponi, che simpatici ragazzi ... ah son ragazzi, si scherza.Ma col cavolo che non c'è stata intenzionalità, col cavolo che non produce nessun effetto il vedere che scrivendo il mio o il suo nome, SENZA CHE IO RICHIEDA ALTRO, appare a fianco un epiteto qualficante (o peggio/meglio: squalificante!) ... I figli di questa epoca sanno bene come ottenere quel risultato, sanno anche mettersi in gruppetto, osservare formarsi quel risultato e fare considerazioni e giochi come "dai, scrivi quel nome... vedrai che cosa esce... eh? vedi? vedi? Cosa ti dicevo: lo dice anche google...". Questo fanno molti sciocchi che vivono "gli strumenti del 2011". E allora bisogna adattarsi e vedere che come ieri si diceva "la reputazione è tutto", tanto più lo è oggi, dove gli uffici di HR googlano prima di leggere i curricula.Come una parola anche una nota non è nulla, è solo una nota, non dice nulla: ma già 3 sono sotto copyright. Come mai? Si vede che è già possibile riconoscerle.Le parole non sono "solo parole": le parole hanno un preciso significato e soprattutto riflettono la complessità del pensiero : non è una cosa da poco. Come sa sicuramente lei e chiunque abbia fatto seriamente le elementari per formare una parola composta ne bastano 2: creare un nuovo concetto. Un concetto, forse neutro, ma sempre un concetto preciso."Truffatore" a casa mia, poi, non manca di essere - pur se una parola singola - un vocabolo tutt'altro che neutro. Positivo faccio davvero fatica a vederlo.Sulla totale neutralità , sul bene e sul male "di per sé" delle cose si sono espressi fior fiore di filosofi. Mi pare strano si possa asserire in quattro e quattr'otto di avere la verità in tasca su un elemento così spinoso. I giudici probabilmente hanno fatto quello che deve fare prima di tutto un giudice: tutelare gli esseri umani.Mi prepccuperei piuttosto del fatto che in riferimento ad un'azienda non si possano dire verità accertate perché "lesive d'immagine": spero di sbagliarmi, ma se non erro ho letto su queste stesse pagine il fatto, non legato ad una azienda in particolare.Voglio ribadirlo: il nuovo, di per sé, non è necessariamente buono. L'unica cosa che è, il nuovo, è di essere nuovo. Il resto è tutto da vedere, ricordando di non chiedere all'oste se il vino è buono.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 aprile 2011 09.44-----------------------------------------------------------
    • focamonaca scrive:
      Re: Le parole sono pietre
      mi sembra tutto sacrosanto, ma mi pare che chi parla di "innovazione" non conosca la comunicazione bidirezionale dei giornali sui quali viene a fare le proprie considerazioni...
  • Nilok scrive:
    DISINFORMAZIONE
    AUGH!Questo signore, a capo di una MIA Istituzione, crede che una parola sia "neutra".Se solo sapesse il significato della parola "neutra" potrebbe rendersi conto di averla usata a sproposito.Una mela è una mela perchè la vogliamo chiamare così: ma il frutto è solo quello.La parola è un simbolo che si associa a qualcosa: senza associarlo a nulla, un simbolo, non ha significanza.SE, e ripeto SE, un linguaggio lo si considera più "evoluto" quanti più termini contiene, affermare che questi sono "strumenti neutri" è come dire che una mela potremmo associarla all'espressione fonetica "PPPPRRR" che andrebbe bene lo stesso.Più che una "concetto innovativo" mi sembra una pernacchia.Un mero tentativo di essere assiomatico.HO PARLATO.Nilok
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    Il sig. A. B.
    Mi piacerebbe proprio che il nome completo del sig. A. B.http://www.leggioggi.it/wp-content/uploads/2011/04/TribMilano_Google.pdfdiventasse pubblico in modo da venir travolto dall' effetto Streisand .https://secure.wikimedia.org/wikipedia/it/wiki/Effetto_Streisand
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    Re: suggerire parole suggerisce significati

    L'accostamento delle parole deriva dagli
    algoritmi di Google. Non dall'attività degli
    utenti (sfruttata dagli algoritmi) o dai siti
    scansionati.Google non inventa niente, sintetizza acriticamente ciò che già esiste.
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    Re: suggerire parole suggerisce significati

    L'accostamento delle parole deriva dagli
    algoritmi di Google. Non dall'attività degli
    utenti (sfruttata dagli algoritmi) o dai siti
    scansionati.Google non inventa niente, sintetizza acriticamente ciò che già esiste.
  • Ciccio Pasticcio scrive:
    E silvio?
    Cercando "Silvio Berlusconi M" esce "morto","mafia","muore"... :D
    • panda rossa scrive:
      Re: E silvio?
      - Scritto da: Ciccio Pasticcio
      Cercando "Silvio Berlusconi M" esce
      "morto","mafia","muore"...
      :DStrano che non esca Mediaset o Ministro.Mi piacerebbe sapere Minetti a che posto sta.
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: E silvio?
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Ciccio Pasticcio

        Cercando "Silvio Berlusconi M" esce

        "morto","mafia","muore"...

        :D

        Strano che non esca Mediaset o Ministro.
        Mi piacerebbe sapere Minetti a che posto sta.Minetti? secondo posto, dopo mafia...
    • Funz scrive:
      Re: E silvio?
      - Scritto da: Ciccio Pasticcio
      Cercando "Silvio Berlusconi M" esce
      "morto","mafia","muore"...
      :DEcco il primo risulato per ciascuna lettera:Silvio Berlusconi Altezza (o sua mancanza)Silvio Berlusconi Biografia (bunga bunga al 3° posto)Silvio Berlusconi ContattiSilvio Berlusconi Data di nascitaSilvio Berlusconi EmailSilvio Berlusconi Facebook (chissà cosa vuole dirgli tutta 'sta gente...) Silvio Berlusconi Giorgio Valaguzza (???)Silvio Berlusconi Height (again... 3° posto: hard)Silvio Berlusconi Indagato (ovvio)Silvio Berlusconi J (niente)Silvio Berlusconi K (niente)Silvio Berlusconi LaureaSilvio Berlusconi MortoSilvio Berlusconi Nonciclopedia (lol!)Silvio Berlusconi Omonimo (quello che era morto, lol)Silvio Berlusconi Processi (ovvio)Silvio Berlusconi Quanti anni haSilvio Berlusconi Ruby (ovvio)Silvio Berlusconi Sito ufficialeSilvio Berlusconi Titolo di studioSilvio Berlusconi Ultime notizieSilvio Berlusconi VitaSilvio Berlusconi WikipediaSilvio Berlusconi X (niente)Silvio Berlusconi YoutubeSilvio Berlusconi ZanicchiBeh, io mi sono divertito e spero pure voi :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 aprile 2011 15.05-----------------------------------------------------------
      • panda rossa scrive:
        Re: E silvio?
        - Scritto da: Funz
        - Scritto da: Ciccio Pasticcio

        Cercando "Silvio Berlusconi M" esce

        "morto","mafia","muore"...

        :D

        Ecco il primo risulato per ciascuna lettera:

        Silvio Berlusconi Altezza (o sua mancanza)
        Silvio Berlusconi Biografia (bunga bunga al 3°
        posto)
        Silvio Berlusconi Contatti
        Silvio Berlusconi Data di nascita
        Silvio Berlusconi Email
        Silvio Berlusconi Facebook (chissà cosa vuole
        dirgli tutta 'sta gente...)

        Silvio Berlusconi Giorgio Valaguzza (???)Devo rivedere tutte le mie considerazioni su questo servizio di anteprima di ricerca: se io fossi quel Giorgio Valaguzza, pretenderei congruo risarcimento e pubbliche scuse per l'onta e la diffamazione causate da quel vergognoso accostamento! (rotfl)P.S. Mi sarei aspettato Ghedini con la G. Chi minchja e' Giorgio Valaguzza?
        • bubba scrive:
          Re: E silvio?
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Funz

          - Scritto da: Ciccio Pasticcio


          Cercando "Silvio Berlusconi M" esce


          "morto","mafia","muore"...


          :D



          Ecco il primo risulato per ciascuna lettera:



          Silvio Berlusconi Altezza (o sua mancanza)

          Silvio Berlusconi Biografia (bunga bunga al 3°

          posto)

          Silvio Berlusconi Contatti

          Silvio Berlusconi Data di nascita

          Silvio Berlusconi Email

          Silvio Berlusconi Facebook (chissà cosa vuole

          dirgli tutta 'sta gente...)



          Silvio Berlusconi Giorgio Valaguzza (???)il gioco di silvio+suggest lo faccio da anni ormai... e' davvero interessante. NON C'E MAI NIENTE che riguardi provvedimenti politici o programmatici. Tranne ovviamente le leggi a suo favore in materia di giustizia. Invece per il Bersani (il mio altro target da qualche anno) capita. Ancora viene associato al suo lavoro relativo alle assicurazioni auto e tariffe telefoniche..

          Devo rivedere tutte le mie considerazioni su
          questo servizio di anteprima di ricerca: se io
          fossi quel Giorgio Valaguzza, pretenderei congruo
          risarcimento e pubbliche scuse per l'onta e la
          diffamazione causate da quel vergognoso
          accostamento!
          (rotfl)

          P.S.
          Mi sarei aspettato Ghedini con la G.
          Chi minchja e' Giorgio Valaguzza?E' che noi non siamo gossippari..... neanch'io l'avevo mai sentito prima "Tra Barbara Berlusconi e limprenditore Giorgio Valaguzza è davvero finita.Dopo dieci anni, succede a molti che un amore entri in crisi. Crisi che purtroppo nel nostro caso è vera E sulla quale cè poco da dire al momento ha affermato la primogenita di Silvio Berlusconi e di Veronica Lario. "
          • Funz scrive:
            Re: E silvio?
            - Scritto da: bubba
            il gioco di silvio+suggest lo faccio da anni
            ormai... e' davvero interessante. NON C'E MAI
            NIENTE che riguardi provvedimenti politici o
            programmatici. Tranne ovviamente le leggi a suo
            favore in materia di giustizia. Quella è sempre stata l'unica ragione per cui B. sta al governo, e l'unico programma politico... alla faccia degli imbe* che dopo vent'anni continuano a credere sempre alle stesse palle
  • Fpm scrive:
    2043...
    la disciplina applicata non è quella della 200/31/CE ma il 2043 cc ;-)
  • Anlan scrive:
    Re: suggerire parole suggerisce significati
    Sono totalmente d'accordo con Nicola.Vorrei anche aggiungere che la semplicistica dissertazione in punta di diritto sulla "natura" di Google - quale provider di contenuti o meno - fa perdere completamente di vista il reale significato di "motore di ricerca" che big G ha assunto ai giorni nostri.Mediamente la fiducia riposta nel motore di ricerca è ormai assoluta tanto che il 90% degli utenti inserisce anche url diretti nella casella di ricerca di Google (anzichè inserirlo nella barra dell'indirizzo): pigrizia ? fiducia cieca in ciò che propone Google ? incapacità di distinguere tra un URL e una stringa di ricerca ?Poco importa : Google da delle indicazioni ma l'utente non è più abituato a distinguere e, sempre meno viene incoraggiato a farlo. Motivo per cui il risultato proposto dal motore assurge a "verità assoluta".Ben hanno fatto quindi i giudici a comminare le sanzioni.
    • ThEnOra scrive:
      Re: suggerire parole suggerisce significati
      - Scritto da: panda rossa
      - Scritto da: Anlan


      Poco importa : Google da delle indicazioni ma

      l'utente non è più abituato a distinguere e,

      sempre meno viene incoraggiato a farlo. Motivo

      per cui il risultato proposto dal motore assurge

      a "verità

      assoluta".

      Cioe' come scusa?
      L'utente e' decerebrato e allora la colpa e' di
      Google?
      E perche' non diamo invece a studio aperto la
      colpa di aver decerebrato
      l'utente?


      Ben hanno fatto quindi i giudici a comminare le

      sanzioni.

      Qui ci si dimentica di un particolare non
      insignificante: QUEL TALE E' UN
      TRUFFATORE!
      Possibile che tu veda non oltre il tuo naso?Omonimia: è più giusto che vi siano suggerimenti che suggeriscono che tal persona è un truffatore, oppure è più giusto difendere la dignità delle persone che hanno quello stesso nome ma che di fatto sono altri soggetti a scapito del mero "suggerimento"?Questi sono i piani ed io sceglo la seconda. Tu?Poi qua stiamo parlando di una feature che associa ai termini inseriti, altri ancora e questo in virtù di specifici criteri, procedimento assai diverso che riportare i siti in cui quella parola è stata scritta.
      • Ferrara scrive:
        Re: suggerire parole suggerisce significati
        Sappiate per favore che il fatto di dire la verità non esclude la diffamazione. Vi prego di tenerlo presente per evitare commenti inutili.Art. 595 del codice penale: "Chiunque, ... comunicando con più persone, offende l'altrui reputazione, è punito con la reclusione fino a un anno ... Se l'offesa consiste nell'attribuzione di un fatto determinato, la pena è della reclusione fino a due anni, ... Se l'offesa è recata col mezzo della stampa o con qualsiasi altro mezzo di pubblicità, ovvero in atto pubblico, la pena è della reclusione da sei mesi a tre anni ...".Se vengo a sapere che il mio vicino (persona ignota, senza alcun ruolo pubblico) ha commesso un reato, non posso pubblicare la "notizia" su tutti i blog. Offendo la sua reputazione, e il reato non è "scriminato" (cioè escluso) dal diritto di cronaca, perché questo diritto non sussiste (e comunque non prevale sul divieto di diffamare) se i fatti della persona interessata non rivestono interesse pubblico.Quindi se Google associa al sig. Tiziocaio Semproniomevio, comune cittadino senza notorietà, l'epiteto di "ladro", anche se è stato processato o condannato per furto, lo diffama. Se l'associazione è automatica è perché Google ha realizzato (per trarne profitto) un software che rende questa associazione automatica. Tutti sono responsabili di quello che fanno. Google no?Quanto alla tesi di Scorza per cui tre parole senza congiunzioni non possono diffamare, immagino che molti lettori possano immaginare combinazioni di tre parole che nessuno vorrebbe che gli venissero rivolte...
        • El Glabro scrive:
          Re: suggerire parole suggerisce significati
          Ciao, a tutti, in base a quanto scritto sia da Panda Rossa che dagli altri, vorrei porre una domanda abbastanza semplice.Coma mai i siti internet che "diffamano il soggetto" (sia omonimo o meno), non sono stati tirati in causa?Voglio dire, se hai bisogno di sentirti tutelato dovrai agire sulla fonte dei tuoi problemi, e quindi se il problema è qualcuno che ti diffama come mai si va a colpire il "mezzo di indicizzazione" che di lavoro genera un indice?Un esempio pratico potrebbe essere un giornalista che confeziona un servizio falso per la televisione dando di ladro ad un certo nome e cognome.Se il telegiornale poi manderà in onda quella notizia, ed il soggetto in causa si rivolgerà ad un tribunale, pensate che chiuderanno il telegiornale (il mezzo con cui vengono riportate le notizie) oppure radieranno il giornalista dall'albo?So che il giornalismo non è così semplice, ma è solo un esempio.
          • shevathas scrive:
            Re: suggerire parole suggerisce significati

            Coma mai i siti internet che "diffamano il
            soggetto" (sia omonimo o meno), non sono stati
            tirati in
            causa?dovrebbe chiarirlo il tipo.
            Voglio dire, se hai bisogno di sentirti tutelato
            dovrai agire sulla fonte dei tuoi problemi, e
            quindi se il problema è qualcuno che ti diffama
            come mai si va a colpire il "mezzo di
            indicizzazione" che di lavoro genera un
            indice?in realtà qui l'argomento del contendere non è che bigG indicizzasse i siti che contenevano il nome di Tizio e la parola "truffatore" ma che digitando Tizio apparisse "Tizio truffatore" come suggerimento della ricerca.
            Un esempio pratico potrebbe essere un giornalista
            che confeziona un servizio falso per la
            televisione dando di ladro ad un certo nome e
            cognome.
            Se il telegiornale poi manderà in onda quella
            notizia, ed il soggetto in causa si rivolgerà ad
            un tribunale, pensate che chiuderanno il
            telegiornale (il mezzo con cui vengono riportate
            le notizie) oppure radieranno il giornalista
            dall'albo?ne verranno chiamati a rispondere sia il giornalista, sia il direttore editoriale del telegiornale. Poi sarà la magistratura a decidere nello specifico le responsabilità dell'uno e dell'altro. E' anche probabile che venga imposto alla testata che ha pubblicato di cancellare il servizio incriminato.
          • panda rossa scrive:
            Re: suggerire parole suggerisce significati
            - Scritto da: shevathas

            Coma mai i siti internet che "diffamano il

            soggetto" (sia omonimo o meno), non sono stati

            tirati in

            causa?

            dovrebbe chiarirlo il tipo.C'e' poco da chiarire.E' fin troppo evidente che e' molto piu' comodo e remunerativo chiedere l'amputazione del dito che la indica invece che cancellare la luna.Esattamente lo stesso ignobile comportamento delle major parassite, che invece di andare a far rimuovere una copia (che nel tempo in cui la fanno rimuovere ne spuntano altre 100 come le teste dell'idra), se la prendono con un innocente ed estraneo servizio di linking.
          • El Glabro scrive:
            Re: suggerire parole suggerisce significati
            - Scritto da: shevathas

            Coma mai i siti internet che "diffamano il

            soggetto" (sia omonimo o meno), non sono stati

            tirati in

            causa?

            dovrebbe chiarirlo il tipo.
            Sarò io che penso male ma un'ideina ce l'ho..

            Voglio dire, se hai bisogno di sentirti tutelato

            dovrai agire sulla fonte dei tuoi problemi, e

            quindi se il problema è qualcuno che ti diffama

            come mai si va a colpire il "mezzo di

            indicizzazione" che di lavoro genera un

            indice?

            in realtà qui l'argomento del contendere non è
            che bigG indicizzasse i siti che contenevano il
            nome di Tizio e la parola "truffatore" ma che
            digitando Tizio apparisse "Tizio truffatore" come
            suggerimento della
            ricerca.
            Purtroppo per il signore in oggetto il fatto che google presentasse "tizio truffatore" è conseguenza diretta di qualcuno che ha associato e non una sola volta la parola truffatore a quello specifico nome e cognome.

            Un esempio pratico potrebbe essere un
            giornalista

            che confeziona un servizio falso per la

            televisione dando di ladro ad un certo nome e

            cognome.


            Se il telegiornale poi manderà in onda quella

            notizia, ed il soggetto in causa si rivolgerà ad

            un tribunale, pensate che chiuderanno il

            telegiornale (il mezzo con cui vengono riportate

            le notizie) oppure radieranno il giornalista

            dall'albo?
            Hai tralasciato la parte importante"So che il giornalismo non è così semplice, ma è solo un esempio."
            ne verranno chiamati a rispondere sia il
            giornalista, sia il direttore editoriale del
            telegiornale. Poi sarà la magistratura a decidere
            nello specifico le responsabilità dell'uno e
            dell'altro.

            E' anche probabile che venga imposto alla testata
            che ha pubblicato di cancellare il servizio
            incriminato.Su questo punto vorrei discutere di un paio di coseLa prima è la quantità di informazioni che un telegiornale elabora rispetto a Googe e quindi l'accuratezza a cui si arriva è molto diverse.La seconda è che so esattamente come funziona il giornalismo di oggi ed infatti era solo un esempio per mettere in relazione un mezzo "il telegiornale" ed un contenuto "il servizio del giornalista".La terza riguarda le fonti, un giornalista è comunque una persona accreditata a scrivere certe cose, ha dovuto fare degli esami, ha insomma qualcosa da perdere nello scrivere boiate, su intermet io posso scrivere quello che voglio o quasi.Non so, mi piacerebbe sapere che ne pensi...
          • Cavallo GolOso scrive:
            Re: suggerire parole suggerisce significati
            - Scritto da: El Glabro[...]
            Voglio dire, se hai bisogno di sentirti tutelato
            dovrai agire sulla fonte dei tuoi problemi, e
            quindi se il problema è qualcuno che ti diffama
            come mai si va a colpire il "mezzo di
            indicizzazione" che di lavoro genera un
            indice?si dovrà chiederlo alla persona interessata.Ma sicuramente ha 1) fatto un calcolo economico 2) centrato perfettamente la fonte dei problemi: senza un motore di ricerca su quei siti non ci arrivi per caso o di link in link o col passaparola.
            Un esempio pratico potrebbe essere un giornalista
            che confeziona un servizio falso per la
            televisione dando di ladro ad un certo nome e
            cognome.
            Se il telegiornale poi manderà in onda quella
            notizia, ed il soggetto in causa si rivolgerà ad
            un tribunale, pensate che chiuderanno il
            telegiornale (il mezzo con cui vengono riportate
            le notizie) oppure radieranno il giornalista
            dall'albo?
            So che il giornalismo non è così semplice, ma è
            solo un
            esempio.un esempio interessante.
        • panda rossa scrive:
          Re: suggerire parole suggerisce significati
          - Scritto da: Cavallo GolOso
          è sucXXXXX ad un mio
          conoscente, professionista, che nonostante il
          fatto non sussistesse e abbia vinto ogni genere
          di causa (e per un non-politico sono tanti, tanti
          soldi) ...

          Una persona rovinata: personalmente avrei
          cambiato città, nome, lavoro, stato, anche dopo
          aver vinto la causa: Allora, riassumendo, questo tizio tuo conoscente ha subito un danno di immagine, e il danno gli e' stato ripagato proprio per permettergli di ricostruire l'immagine rovinata, cambiando citta', nome, lavoro...Se non lo ha fatto e ha preferito tenersi i soldi, non puoi parlare di persona rovinata.E' come quando ti sfaciano la macchina in un incidente: ti danno dei soldi, che puoi usare per ricomprare un'altra auto oppure tenerti i soldi e andare in giro piangendo che sei rimasto senza macchina per colpa dell'incidente.
          • shevathas scrive:
            Re: suggerire parole suggerisce significati

            E' come quando ti sfaciano la macchina in un
            incidente: ti danno dei soldi, che puoi usare per
            ricomprare un'altra auto oppure tenerti i soldi e
            andare in giro piangendo che sei rimasto senza
            macchina per colpa
            dell'incidente.non sarebbe il primo e neppure l'ultimo caso in cui becchi un risarcimento irrisorio che non ti ripaga completamente del danno subito.
          • panda rossa scrive:
            Re: suggerire parole suggerisce significati
            - Scritto da: shevathas

            E' come quando ti sfaciano la macchina in un

            incidente: ti danno dei soldi, che puoi usare
            per

            ricomprare un'altra auto oppure tenerti i soldi
            e

            andare in giro piangendo che sei rimasto senza

            macchina per colpa

            dell'incidente.

            non sarebbe il primo e neppure l'ultimo caso in
            cui becchi un risarcimento irrisorio che non ti
            ripaga completamente del danno
            subito.Quale parte di "e per un non-politico sono tanti, tanti soldi" non era chiara?
          • focamonaca scrive:
            Re: suggerire parole suggerisce significati
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: shevathas


            E' come quando ti sfaciano la macchina in un


            incidente: ti danno dei soldi, che puoi usare

            per


            ricomprare un'altra auto oppure tenerti i
            soldi

            e


            andare in giro piangendo che sei rimasto senza


            macchina per colpa


            dell'incidente.



            non sarebbe il primo e neppure l'ultimo caso in

            cui becchi un risarcimento irrisorio che non ti

            ripaga completamente del danno

            subito.

            Quale parte di "e per un non-politico sono tanti,
            tanti soldi" non era
            chiara?non era chira a te: soldi SPESI, non avuti.A me risulta chiaro così, poi vedremo se ci viene chiarito
          • focamonaca scrive:
            Re: suggerire parole suggerisce significati
            - Scritto da: shevathas

            E' come quando ti sfaciano la macchina in un

            incidente: ti danno dei soldi, che puoi usare
            per

            ricomprare un'altra auto oppure tenerti i soldi
            e

            andare in giro piangendo che sei rimasto senza

            macchina per colpa

            dell'incidente.

            non sarebbe il primo e neppure l'ultimo caso in
            cui becchi un risarcimento irrisorio che non ti
            ripaga completamente del danno
            subito.è quello che dico anche io: personalmente mi è sucXXXXX: non ne esci, ti becchi il danno e saluti.puoi agire con o senza assicurazione con o senza avvocato: non ne esci.
          • focamonaca scrive:
            Re: suggerire parole suggerisce significati
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Cavallo GolOso


            è sucXXXXX ad un mio

            conoscente, professionista, che nonostante il

            fatto non sussistesse e abbia vinto ogni genere

            di causa (e per un non-politico sono tanti,
            tanti

            soldi) ...



            Una persona rovinata: personalmente avrei

            cambiato città, nome, lavoro, stato, anche dopo

            aver vinto la causa:

            Allora, riassumendo, questo tizio tuo conoscente
            ha subito un danno di immagine, e il danno gli e'
            stato ripagato questo lo hai detto tu, non lui.
            E' come quando ti sfaciano la macchina in un
            incidente: ti danno dei soldi, che puoi usare per
            ricomprare un'altra auto in che mondo vivi?quanti incidenti hai fatto?quanto hai avuto? ogni volta che ti fai male, per l'assicurazione vali MENO DELLA VOLTA PRECEDENTEanche se per te la salute diventa più cagionevole e quindi hai PIU' bisogno di aiutosembreresti parlare di una cosa che non conosci, riguardo all'incidente.
      • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
        Re: suggerire parole suggerisce significati

        Omonimia: è più giusto che vi siano suggerimenti
        che suggeriscono che tal persona è un truffatore,
        oppure è più giusto difendere la dignità delle
        persone che hanno quello stesso nome ma che di
        fatto sono altri soggetti a scapito del mero
        "suggerimento"?E perché questo deve valere solo per Google e non per qualsiasi altra cosa?Se sui giornali esce che Tizio Caio è un'omicida, e Tizio Caio ha degli omonimi, allora la notizia non deve uscire?Inoltre Google non inventa niente, sintetizza acriticamente ciò che già esiste.
        • Cavallo GolOso scrive:
          Re: suggerire parole suggerisce significati
          - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT

          Omonimia: è più giusto che vi siano suggerimenti

          che suggeriscono che tal persona è un
          truffatore,

          oppure è più giusto difendere la dignità delle

          persone che hanno quello stesso nome ma che di

          fatto sono altri soggetti a scapito del mero

          "suggerimento"?

          E perché questo deve valere solo per Google e non
          per qualsiasi altra
          cosa?

          Se sui giornali esce che Tizio Caio è un'omicida,
          e Tizio Caio ha degli omonimi, allora la notizia
          non deve
          uscire?

          Inoltre Google non inventa niente, sintetizza
          acriticamente ciò che già
          esiste.il punto è che quella cosa gliela dovresti chiedere: invece te la fa spuntare fuori lui.
    • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
      Re: suggerire parole suggerisce significati

      Poco importa : Google da delle indicazioni ma
      l'utente non è più abituato a distinguere e,
      sempre meno viene incoraggiato a farlo. Motivo
      per cui il risultato proposto dal motore assurge
      a "verità assoluta".E' un problema dell'utente, non di Google.Google non inventa niente, sintetizza acriticamente ciò che già esiste.
      • Anlan scrive:
        Re: suggerire parole suggerisce significati
        Non sono d'accordo.Non si può accettare supinamente che "gli algoritmi" siano equi ed imparziali e quindi siano "kakki" dell'utente se è decerebrato. Quegli algoritmi producono risultati che vengono interpretati da menti umane (sublimi o meno): non sono risultati prodotti da computer per altri computer. Ci scordiamo sempre che quegli algoritmi esistono solo per "facilitare la vita all'uomo": quindi è l'uomo (con tutte le sue criticità e le sue debolezze - soprattutto dello strumento tecnologico) che riceve un input e lo prende per buono. Quanti realmente sanno, per esempio, che i primi risultati nelle pagine di ricerca (quelli su sfondo giallino) sono A PAGAMENTO e quindi non necessariamente rappresentano la migliore selezione di documenti rispetto ai criteri di ricerca ? In questo forum certamente tutti ... ma tra gli utenti medi ?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 aprile 2011 11.04-----------------------------------------------------------
        • panda rossa scrive:
          Re: suggerire parole suggerisce significati
          - Scritto da: Anlan
          Ci scordiamo sempre che quegli
          algoritmi esistono solo per "facilitare la vita
          all'uomo": Quindi e' una facilitazione per l'utente sapere che un certo tizio e' un truffatore.
          Quanti realmente sanno, per esempio, che i primi
          risultati nelle pagine di ricerca (quelli su
          sfondo giallino) sono A PAGAMENTO e quindi non
          necessariamente rappresentano la migliore
          selezione di documenti rispetto ai criteri di
          ricerca ? In questo forum certamente tutti ... ma
          tra gli utenti medi ?Come la legge non ammette ignoranza, cosi' la vita.Sei ignorante? Te ne compiacci? E' giusto che tu paghi. Apple docet.
          • Anlan scrive:
            Re: suggerire parole suggerisce significati
            Non discuto sul fatto che la gente sia ignorante.Anzi ... proprio perchè è ignorante e quindi non sa distinguere un suggerimento da una notizia, un tizio si tutela perchè gli "imecilli" (che si bevono tutto quello che propina google come "il verbo del web") non vengano più influenzati da quel suggerimento.
        • qwqw scrive:
          Re: suggerire parole suggerisce significati
          Non si può accettare supinamente che "i telegiornali" siano equi ed imparziali e quindi siano "kakki" dell'utente se è decerebrato. Quei telegiornali producono risultati che vengono interpretati da menti umane (sublimi o meno): non sono risultati prodotti da telegiornali per altri telegiornali.
    • focamonaca scrive:
      Re: suggerire parole suggerisce significati
      - Scritto da: panda rossa


      Domani potrebbe esserci il tuo nome, solo perché

      qualcuno ti odia.

      Uno da solo che mi odia non e' abbastanza per far
      emergere qualcosa di
      negativo.
      Se cominciano ad essere in cento ad odiarmi,
      allora
      si.
      Ma a questo punto chiediamoci perche' ci sono
      almento cento persone che mi odiano.

      Perche' sostengo il software libero?
      O perche' sono contrario al nucleare?
      O perche' ho diffuso la chiave di codifica della
      playstation?basterebbe che tu scrivessi "negri"oppure "donne"oppure "ebrei" e vedere qualcosa associato secondo il comune razzismo o altro.come umani siamo delle schifezze, anche su questo non convieni?per me è così: quindi abbiamo bisogno di difenderci gli uni dagli altri.
      • panda rossa scrive:
        Re: suggerire parole suggerisce significati
        - Scritto da: focamonaca

        basterebbe che tu scrivessi "negri"
        oppure "donne"
        oppure "ebrei" e vedere qualcosa associato
        secondo il comune razzismo o
        altro.Indubbiamente, ma io non scrivo mica su argomenti di quel tipo, anzi no, sui "negri" ogni tanto mi piace citare Rosa Parks quando i sostenitori dei parassiti mi vengono a parlare di leggi che difendono le major.
        come umani siamo delle schifezze, anche su questo
        non convieni?Molti umani sono effettifamente delle insulse schifezze.
        per me è così: quindi abbiamo bisogno di
        difenderci gli uni dagli
        altri.E ti difendi odiando?
Chiudi i commenti