Seconda licenza GSM in Afghanistan

Buone notizie per le TLC locali


Roma – Arriva da Kabul la notizia che il governo afghano ha concesso la seconda licenza da operatore mobile GSM ad un consorzio internazionale guidato dal Fondo per lo sviluppo AKFED (Aga Khan Fund for Economic Development).

In una nota diffusa dal Consorzio si afferma che quote di partecipazione all’impresa sono anche in mano di aziende europee (tra cui Alcatel) e nordamericane. I primi investimenti previsti sono di 55 milioni di dollari e altri 75 milioni nei prossimi anni, con la probabile partecipazione della Banca Mondiale.

L’obiettivo è coprire con il servizio GSM le sei principali città afghane (Kabul, Herat, Kandahar, Mazar-i-Sharif, Jalalabad e Kunduz).

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    UMTS ... WiFi è meglio
    E' di questi giorni la pubblicità su diversi network nazionali, riguardo un non meglio precisato sistema di collegamento tra portatile e una rete informatica (internet) pubblica, attivabile presso aereoporti e alberghi di una nota catena.L'UMTS è nato vecchio, con i suoi, circa, 2Mbits al secondo ormai è vecchio prima ancora di nascere, largo ad altri sitemi come WiFi ad esempio, che in condizioni particolari può arrivare snche al doppio delle frequenze utilizzate da UMTS in trasferimento dati.
  • Anonimo scrive:
    umts? ahahahah sìsì dai....
    Hiihhihi ma dove???? Ma quando????? I giapponesi insegnano... e se è fallito da loro che sono maniaci malati tecnologici figuriamoci da noi dove per non spendere si fanno gli squilli... ahahah dai dai voglio vedere qualche provider finire sul lastrico trascinato nel baratro dell'umts.... Chi sarà il primo?
  • Anonimo scrive:
    A San Francisco vince la Wi Fi
    Mi dispiace per tutti coloro che continuano a credere nell'UMTS. Probabilmente partirà, ma cercate di essere realisti, a parte coloro che ne avranno veramente bisogno, chi sarà disposto a pagare 3 ? per vedere il gol di Totti sul terminale ?La storia degli USA (Boston e San Francisco coperte in wireless per il 30%) insegna, sarà il "senza fili" a spuntarla. Cavi e cavetti moriranno e forse anche l'UMTS. La verità è che le aziende non lo vogliono ammettere dopo aver speso miliardi per le licenze.
  • Anonimo scrive:
    Considerazione errata
    Tratto dall'articolo:"ma molti ricorderanno che in occasione dell'introduzione del protocollo WAP nel 1999, Nokia presentò il suo prodotto (7110) alla fine dell'estate, mentre nei negozi è arrivato solo nella successiva primavera; così facendo la società leader del mercato mondiale dei "telefonini" ha potuto vendere, nel frattempo, un grosso numero di quei modelli di cellulare che non supportavano tale protocollo di comunicazione." Nel complesso un bell'articolo, ma il lancio del 7110 non è stato ritardato per vendere più telefonini non wap, in quanto anche nei mesi successivi dal debutto di questo protocollo le vendite di cellulari wap hanno raggiunto a stento il 5-6% e gli introiti degli operatori dal wap non raggiungevano l'1%.La commercializzazione del 7110 è stata ritardata per tre motivi: la scarsa affidabilità del software del telefono, che comparve sul mercato già con diverse release software alle spalle, la mancanza di unificazione dei protocolli supportati dalle reti nazionali (alcuni tipi di telefono funzionavano in certi stati ed in altri no), e la sfiducia di fondo in una rivoluzione "on line" della telefonia gsm.
  • Anonimo scrive:
    Re: paura del flop
    - Scritto da: leogiov
    nell'articolo:

    mi risulta che ci ancora in commercio il
    3310 (non wap) e che il 7110 i sia rivelato
    un fiasco (forse è solo una mia
    impressione).Beh.. ti stai sbagliato.. il WAP è stato un fiasco.. non il 7110, che è stato un ottimo cellulare, anche se ha avuto molti bug.Chi l'ha avuto saprà approvare quello che ho scritto..CiaoAlan
  • Anonimo scrive:
    Per la redazione!
    Avete scritto: "È di qualche giorno fa, in ogni caso, la presentazione del primo terminale compatibile UMTS (NOKIA 7650)"In realtà il telefono è il 6650, il 7650 non è UTMS!saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Per la redazione!
      Scusate l'imprecisione, il terminale che intendevo indicare era effettivamente il Nokia 6650, ho riportato erroneamente il modello 7650 che è quello compatibile MMS già in commercio.
  • Anonimo scrive:
    La chiave di tutto...
    ...è nelle frasi:"Qualche giorno fa Nokia ha dichiarato che l'avvento dell'UMTS è un avvenimento superfluo in quanto la rete GSM, con opportuni ritocchi, può già fungere da veicolo di servizi di terza generazione (come gli MMS)"."È realistico pensare che in Italia sarà possibile acquistare un terminale di terza generazione dopo la metà del 2003 quando il mercato avrà assorbito l'attuale offerta di terminali GSM/GPRS compatibili con gli MMS".Dopo di che l'UMTS non sarà più superfluo....Meditate...meditate...
  • Anonimo scrive:
    Chi ha bisogno dei servizi umts?...
    Io mi chiedo, chi ha VERAMENTE bisogno di tali servizi?...Navigare via cellulare, e poi?...Vedersi in faccia quando c telefoniamo?...Ma a che serve? Non basta comunicare a voce?... E' un cellulare, in fondo, a me giova davvero poco vedere in lcdcolor il mio interlocutore...E gli mms?... Chiamatemi come vi pare, ma spedire "foto" a botte di 1000 lire l'una, beh, mi sembra uno spreco, piuttosto ci campro il gratta e vinci...Allora sarà vero davvero che il cell è un orpello di moda piuttosto che una necessità?...E intanto i nostri "carissimi" gestori ci ammazzano di rincari e fanno quello che gli pare nell'oligarchia dominante...Io non gli darei ancora più potere, usando mms e compagnia...Il telefono comunica, e la voce basta... dal wap in su è tutto accessorio...Opinione personale...
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi ha bisogno dei servizi umts?...
      - Scritto da: Max Murdock
      Io mi chiedo, chi ha VERAMENTE bisogno di
      tali servizi?...
      Navigare via cellulare, e poi?...
      Vedersi in faccia quando c telefoniamo?...
      Ma a che serve? Non basta comunicare a
      voce?... E' un cellulare, in fondo, a me
      giova davvero poco vedere in lcdcolor il mio
      interlocutore...Pensa alla pornografia e l'utilità di tutto questo ti sarà più chiara. Quelli che già adesso ti chiamano alle tre di notte per ansimare nelle tue orecchie ora potranno farlo mostrandoti anche i "gioielli di famiglia". Triste ma inevitabile...speriamo almeno che non ci sia la possibilità di oscurare il numero in uscita.
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi ha bisogno dei servizi umts?...

        Pensa alla pornografia e l'utilità di tutto
        questo ti sarà più chiara. Quelli che già
        adesso ti chiamano alle tre di notte per
        ansimare nelle tue orecchie ora potranno
        farlo mostrandoti anche i "gioielli di
        famiglia". Triste ma inevitabile...speriamo
        almeno che non ci sia la possibilità di
        oscurare il numero in uscita.Vero, triste, ma primo non spilleranno soldi dal mio conto perchè pagheranno loro, secondo certe viste non mi scandalizzano d certo...Se capita a un bambino, il discorso cambia...
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi ha bisogno dei servizi umts?...
      Io!!Lavoro in una compagnia dove gran parte delle attività è gestita tramite "servizi" web: vuoi prenotare una sala riunioni per l'appuntamento che hai appena fissato? Ti colleghi, prenoti e se già occupata, notifichi l'urgenza di averla libera al tuo collega... Sei da un cliente, vuoi vedere se a magazzino hai un numero sufficiente di pezzi che vorrebbe comprare? stessa solfa, ti colleghi al sistema aziendale che è dotato di interfaccia web e lo fai... capito cosa me ne farei dell'UMTS? Già , mi terrei una scheda nel portatile (o nel palmare così non devo neanche attendere molto affinchè parta) e farei tutto esattamente nel luogo dove sono... quanti di voi tornano in ufficio per "scaricare la posta" o dopo cena "scompaiono dalla vita familiare" per un mezzora per farlo?Ragazzi, se da una parte è sacrosanto affermare che il GSM sono diventati quello che sono per attività che con il mondo del lavoro nulla hanno a che fare bisogna pur ricordarsi che la tecnologia non è solo Megan Gale che ti guarda con sguardo da $%!?%$...
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi ha bisogno dei servizi umts?...
        penso che per i servizi che hai descrittonon servano i 2mbit dell'Umts,ma ti vada benissimo anche Gprs.Certo che a 12.000 Lire al Mbyte nonci siamo proprio...
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi ha bisogno dei servizi umts?...
          - Scritto da: guidoX
          penso che per i servizi che hai descritto
          non servano i 2mbit dell'Umts,Cavolo quanto sei ottimista! prima di avere un UMTS da 2mbit dovrai attendere almeno un decennio! L'UMTS che arriverà (se arrivera) entro i primi mesi del 2003 da H3G e Vodafone viaggerà tra i 50 ed i 100kbps, e solo se si raggiungeranno centinaia di migliaia di abbonati ci saranno investimenti per velocizzare ulteriormente la rete. Si parla comunque di velocità molto inferiori ai 320kbps.
          ma ti vada benissimo anche Gprs.
          Certo che a 12.000 Lire al Mbyte non
          ci siamo proprio...Concordo, con il gprs si può fare molto, ma a queste cifre fanno tutti poco (utenti e operatori)
  • Anonimo scrive:
    I prezzi del GPRS, assurdi.
    Gia' si parla di Umts, ma io sto navigando con il cellulare gprs collegato al portatile. Approfitto dell'offerta Tim, la free summer card da 10 euro al mese, prezzo a mio avviso accettabile per il tipo di servizio. Certo che però i prezzi ufficiali del gprs sono improponibili e assurdi per la navigazione (0,6 euro cent al KB fanno 6 euro, circa 12.000 lire al megabyte scaricato). Scaduta l'offerta, ciao gprs, si torna alla vecchia cara linea pstn. Sarebbe bello sapere a che prezzi verrà offerto l'umts. Se non si dà una bella sforbiciata ai prezzi, ben pochi lo useranno e l'investimento non renderà un tubo alle società di telefonia.
    • Anonimo scrive:
      Re: I prezzi del GPRS, assurdi.
      Sono completamente d'accordo e lo stesso discorso vale per il WAP: la tecnologia (stack protocollare e linguaggio WML) era ed è valida (ho supervisionato lavori scientifici sperimentali in cui WAP offriva migliori prestazioni di HTTP! questo nessuno l'ha mai detto però...), l'insuccesso è stato in gran parte dovuto ai prezzi esorbitanti, oltre ai servizi fatti male. Ricordo di aver cercato i film in programmazione nella mia città e di aver ricevuto un elenco non aggiornato da mesi...
    • Anonimo scrive:
      Re: I prezzi del GPRS, assurdi.
      Concordo in pieno!!!!!!!!!!!1
    • Anonimo scrive:
      Re: I prezzi del GPRS, assurdi. SOTTOSCRIVO!
      Come da titolo.
Chiudi i commenti