Seoul, polemiche su Google Earth

Alle autorità non sembra piacere affatto la possibilità offerta dal servizio di accedere facilmente alle fotografie di installazioni militari ed istituzionali


Roma – Google Earth, il particolarissimo servizio lanciato da Google lo scorso giugno, potrebbe diventare un caso scomodo per le diplomazie di Corea del Sud e Stati Uniti d’America. A quanto pare, infatti, non tutti gradiscono il dettaglio che possono raggiungere le fotografie del territorio messe a disposizione dalla grandeG.

La questione è nata negli ultimi giorni, quando sui media coreani è iniziato a circolare un approfondimento sulle potenzialità del servizio , ad esempio sulla sua capacità di “rendere visibili” siti istituzionali o basi militari nel paese, qualità che stanno facendo montare le polemiche similmente a quanto già avvenuto nel nostro paese .

A queste polemiche ha anche fatto seguito una dichiarazione di un portavoce del Governo secondo cui l’Ufficio di presidenza ha intenzione di discutere della questione con le autorità americane.

Tra le preoccupazioni sottolineate dai media coreani c’è il fatto che il paese è ancora formalmente in stato di guerra con la Corea del Nord, sebbene non siano mancati anche in tempi recenti occasioni per una graduale normalizzazione dei rapporti tra i due paesi. E’ peraltro assai probabile che immagini di quelle installazioni militari ed istituzionali, i servizi di intelligence nordcoreani non debbano andarle a cercare su Google…

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Seee...
    Come no ! Prima che un qualunque Itanium o Xeon che sia si avvicini alle prestazioni di un Opteron (il 246 rulla da paura !!!!!!!!) dentro le pesche, al posto del nocciolo, ci troveremo le noci :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Seee...
      - Scritto da: Anonimo
      Come no !

      Prima che un qualunque Itanium o Xeon che sia si
      avvicini alle prestazioni di un Opteron (il 246
      rulla da paura !!!!!!!!) dentro le pesche, al
      posto del nocciolo, ci troveremo le noci :DTu si che hai capito tutto :D
  • Anonimo scrive:
    Poveracci... Opteron è il nuovo Re...
    Ho un bel dual Opteron con scheda Tyan in ufficio, ed è la cosa più incredibile e veloce con cui ho mai smanettato. Non vedevo un salto di potenza così dai tempi dei 486. Intel dovrebbe imparare che la concorrenza la si fa con tecnologie migliori, non con il marketing.
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveracci... Opteron è il nuovo Re..
      - Scritto da: Anonimo

      Ho un bel dual Opteron con scheda
      Tyan in ufficio, ed è la cosa più incredibile
      e veloce con cui ho mai smanettato.
      Non vedevo un salto di potenza così dai tempi
      dei 486. Intel dovrebbe imparare che la
      concorrenza la si fa con tecnologie migliori,
      non con il marketing.TI STRAQUOTO !!!!!!!!! Scommetto che magari è anche una Tiger ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveracci... Opteron è il nuovo Re..
      - Scritto da: Anonimo

      Ho un bel dual Opteron con scheda
      Tyan in ufficio, ed è la cosa più incredibile
      e veloce con cui ho mai smanettato.
      Non vedevo un salto di potenza così dai tempi
      dei 486. Intel dovrebbe imparare che la
      concorrenza la si fa con tecnologie migliori,
      non con il marketing.Calma calma...Premesso che la soluzione vincente la stabilisce sempre il mercato (in genere in base ai conti piu che alla tecnologia), bisogna apprendere che c'e una sostanziale differenza tra Opteron ed Itanium.Il primo è un processore x86 capace di indirizzare memoria a 64 bit.Il secondo indirizza sempre a 64 bit ma possidere un'architettura completamente diversa, non ereditata dai processori x86.Che c'entra? Bhe che cambiano le politiche (ma soprattutto la mentalità) di impiego. Con Itanium è come dire "ok ragazzi, tagliamo col passato, buttiamo nel cesso la x86 e ricominciamo da capo, con un SO diverso".La differenza non sta tanto quindi nelle prestazioni (alcuni Xeon potrebbero macinare di piu degli attuali Itanium) ma su quella che verrà assunta come base per i sistemi informatici futuri, da cui dipenderà la strategia di impresa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveracci... Opteron è il nuovo Re..
      - Scritto da: Anonimo

      Ho un bel dual Opteron con scheda
      Tyan in ufficio, ed è la cosa più incredibile
      e veloce con cui ho mai smanettato.
      Non vedevo un salto di potenza così dai tempi
      dei 486. Intel dovrebbe imparare che la
      concorrenza la si fa con tecnologie migliori,
      non con il marketing.STRAQUOTO !
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveracci... Opteron è il nuovo Re..
      Ti e' sfuggita una frase:"Oggi i processori Itanium si trovano infatti quasi esclusivamente sui cosiddetti big iron, ovvero sui server più grandi e costosi. Da ricordare come HP, nel 2004, abbia deciso di abbandonare la propria linea di workstation basate su Itanium 2 per focalizzarsi, in questa fascia di mercato, sui sistemi x86-64."Si parla di server da 64 processori e oltre, non di desktop. Comunque a mio parere Itanium ha davvero una bella architettura rispetto alla vecchia, obsoleta e rapezzata x86.
Chiudi i commenti