Severino e l'autodisciplina dei blog

Al Festival del Giornalismo la polemica infuria: il Ministro della Giustizia sottolinea la necessità di un'autoregolamentazione. Che ne è della riproposizione del famigerato comma ammazza-blog?

Roma – Il Ministro della Giustizia Paola Severino è intervenuta nel corso del Festival del Giornalismo di Perugia e ha detto che sono al vaglio “nuove regole sui blog”.

Nel corso del dibattito relativo a “Etica e giornalismo”, in cui si parlava degli obblighi dei giornalisti e si presentava una ricerca su come i cittadini italiani giudicano i giornalisti, il Ministro ha parlato di quelle che ritiene priorità da affrontare: bisogno di un filtro per le intercettazioni e controllo sui blog.

Nel dettaglio, il “filtro” (che nella parole degli oppositori diventa bavaglio ) dovrebbe tenere le intercettazioni fuori dai giornali nel corso delle indagini nel caso di provvedimenti, ordinanze cautelati, sequestri o perquisizioni: una logica che lascia al pubblico ministero o al giudice “il compito di escludere le notizie che non sono rilevanti e attengono esclusivamente alla sfera personale delle persone interessate dal provvedimento, anche in quelle fasi nelle quali il provvedimento stesso viene consegnato alle parti”.

A scatenare poi un fervente dibattito online sono state le battute relative ai blog : questi, ha detto il Guardasigilli, “possono fare più danni dei giornali” e per questo accenna ad una regolamentazione per “reprimerne l’abuso”.

A tal proposito il Ministro ha detto che “scrivere su un blog non autorizza a scrivere qualunque cosa, soprattutto se si sta trattando di diritti di altri. I blog hanno capacità di diffondere pensiero, ma questo non deve trasformarsi in libertà di arbitrio”.

Per questo ha parlato di una nuova regolamentazione in materia: da un lato, essendo difficile “pensare ad un obbligo di rettifica” invoca l’autoregolamentazione dei blogger, dall’altro fa accenno a leggi a livello europeo per evitare che i provider possano trasferirsi in paesi in base alla legge ritenuta più conveniente.

Le parole del Ministro hanno rimbombato perché arrivano in concomitanza con la diffusione della nuova bozza del cosiddetto “comma ammazza-blog” che ricalca il contestato DDL Alfano.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enjoy with Us scrive:
    Vorrei farvi osservare una cosa...
    ... qualche mese fa i vari mactonti erano li a dire che apple era il numero uno degli smartphone e che mai e poi mai Android avrebbe preso piede, che l'apple store aveva un numero di applicativi ineguagliabile ecc... ieri erano li a sostenere che comunque è la prima azienda al mondo nel campo degli smartphone, mentre Android è frammentato fra più produttori e versioni... ora una sola azienda Samsung, vende più smartphone di apple... ma apple ha margini più alti ha software migliore estetica più curata.... e varie altre XXXXXXXte... si si come dite voi mactonti, intanto Android in due anni è passato dal 5% o meno del mercato al 60% e la stessa apple mette le mani avanti per i prossimi trimestri, incominciando a prevedere un declino del numero di Iphone piazzabili... insomma Apple come al solito sta buttando via un mercato che Lei stessa aveva creato/rivoluzionato e il tutto solo per aver adottato politiche miopi e vessatorie nei confronti degli utenti... continua pure così, apple!
    • aphex twin scrive:
      Re: Vorrei farvi osservare una cosa...
      :-o :-o :-o Solita noia "Enjoyana", nulla di nuovo sotto il sole.C'era un certo Enjoy (detto anche il Nostradamus dei poveri) che prevedeva , nell'ordine, il flop di :-iPhone1+2+3+4-iPad1+2+3-AppStore-iPod-MBA (diceva che sarebbero usciti netbook a 150 euri)-iTunes-AppleTV-e la Apple stessa(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • samsing scrive:
    due cosine
    Prima di tutto, non dimenticatevi che Apple ha più margine e meno concorrenza nella sua nicchia iOS, un walled garden che fa più gola agli sviluppatori rispetto ad android./mode ruppolo offDetto questo, chi se ne frega della quota di mercato.Dicono del desktop linux che non ha neanche l'uno percento, e io me lo sono installato, su mac prima, su portatilini intel poi, perché mi fa risparmiare un sacco di tempo e grattacapi. Ho detto un sacco? una tonnellata.Finchè al mondo ci sono un migliaio di appassionati che continuano a supportare gnu/linux (concetto, non sistema in quanto tale), per quanto mi riguarda la quota di mercato si può ridurre a quel migliaio di PC vecchiotti che usano quei nerd e non mi cambia niente.Una volta usare un software che usciva da un migliaio di sviluppatori voleva dire dormire sonni tranquilli. Le quote di mercato interessano chi vuole soldi e/o controllo, se a voi frega piuttosto avere un sistema che fa quello che deve, concentratevi su quello e prendetevi quello che vi va bene, sia android, apple, winphone etc. Magari prima di prendere roba proprietaria chiedetevi a cosa andate incontro a lungo termine (risposta breve, obsolescenza programmata).
    • maxsix scrive:
      Re: due cosine
      - Scritto da: samsing
      Prima di tutto, non dimenticatevi che Apple ha
      più margine e meno concorrenza nella sua nicchia
      iOS, un walled garden che fa più gola agli
      sviluppatori rispetto ad
      android.

      /mode ruppolo off
      Non serviva tirare fuori la marginalità.Sarebbe bastato dire che Apple con 2 modelli (di cui uno è la versione precedente dell'attuale) tiene testa a samsung che a catalogo, tra poco, ci manca solo la pizza e il riso alla cantonese in forma di cellulare.Quindi contestualizzare non fa mai male.
      Detto questo, chi se ne frega della quota di
      mercato.
      Dicono del desktop linux che non ha neanche l'uno
      percento, e io me lo sono installato, su mac
      prima, su portatilini intel poi, perché mi fa
      risparmiare un sacco di tempo e grattacapi. Ho
      detto un sacco? una
      tonnellata.Tutta illusione.

      Finchè al mondo ci sono un migliaio di
      appassionati che continuano a supportare
      gnu/linux (concetto, non sistema in quanto tale),
      per quanto mi riguarda la quota di mercato si può
      ridurre a quel migliaio di PC vecchiotti che
      usano quei nerd e non mi cambia
      niente.Eccolo qua un altro.Bello eh, sfruttare il lavoro di appassionati senza muovere un dito e sopratutto senza spendere nulla.E poi fare i sapienti.
      Una volta usare un software che usciva da un
      migliaio di sviluppatori voleva dire dormire
      sonni tranquilli. Una volta, e anche ora, dormire sonni tranquilli vuol dire fare un software che abbia un analisi corretta in principio, una fomalizzazione e un algoritmo funzionante e stabile, dei risultati costanti e certi alla fine.E questo vale per uno e per diecimila sviluppatori.
      Le quote di mercato interessano
      chi vuole soldi e/o controllo, se a voi frega
      piuttosto avere un sistema che fa quello che
      deve, concentratevi su quello e prendetevi quello
      che vi va bene, sia android, apple, winphone etc.
      Magari prima di prendere roba proprietaria
      chiedetevi a cosa andate incontro a lungo termine
      (risposta breve, obsolescenza
      programmata).Le quote di mercato interessano a quelli che le muovono per lo stesso motivo per cui interessano a quelli che non le muovono.Misurano le performance, e ad oggi, Linux e affini possono tranquillamente andare a nascondersi.Ed è giusto così.
      • samsing scrive:
        Re: due cosine
        - Scritto da: maxsix
        - Scritto da: samsing

        Prima di tutto, non dimenticatevi che Apple
        ha

        più margine e meno concorrenza nella sua
        nicchia

        iOS, un walled garden che fa più gola agli

        sviluppatori rispetto ad

        android.



        /mode ruppolo off


        Non serviva tirare fuori la marginalità.
        Sarebbe bastato dire che Apple con 2 modelli (di
        cui uno è la versione precedente dell'attuale)
        tiene testa a samsung che a catalogo, tra poco,
        ci manca solo la pizza e il riso alla cantonese
        in forma di
        cellulare.
        Eh no la marginalità conta, altrimenti un giorno ti svegli e la casa che ieri produceva otto trilioni di dispositivi in quasi-perdita dice "lasciamo questo segmento, così vuole la banca. Ciao ciao".
        Quindi contestualizzare non fa mai male.Dice il troll nel suo post pieno di discorsi generici.

        Detto questo, chi se ne frega della quota di

        mercato.

        Dicono del desktop linux che non ha neanche
        l'uno

        percento, e io me lo sono installato, su mac

        prima, su portatilini intel poi, perché mi fa

        risparmiare un sacco di tempo e grattacapi.
        Ho

        detto un sacco? una

        tonnellata.

        Tutta illusione.Argomentone.



        Finchè al mondo ci sono un migliaio di

        appassionati che continuano a supportare

        gnu/linux (concetto, non sistema in quanto
        tale),

        per quanto mi riguarda la quota di mercato
        si
        può

        ridurre a quel migliaio di PC vecchiotti che

        usano quei nerd e non mi cambia

        niente.

        Eccolo qua un altro.
        Bello eh, sfruttare il lavoro di appassionati
        senza muovere un dito e sopratutto senza spendere
        nulla.LOL i contributi più apprezzati tra i miei riguardano non la scrittura di codice ma i bug report e la documentazione. Ma, tanto per non chiudere subito il discorso sulla tua trollistica assunzione, facciamo che io non abbia mai rilasciato un bit alla comunità: ne faccio parte comunque e divento attivo nel momento in cui scrivo un email o un post dicendo: "ho un problema, il programma ABC non funziona, mi scrive XYZ, help please" La qualità del software è strettamente legata al testing, e quello nel FOSS lo fa la comunità non lo sviluppatore che non può permettersi un team di QA. La comunità investe un minimo di tempo nel fornire feedback invece di investire meno tempo a lamentarsi con una casa software di problemi magari già documentati ancor prima che il prodotto sia sul mercato e perdere molto tempo e soldi a districarsi tra licenze, upgrades e incompatibilità che hanno ragioni commerciali e non tecniche.
        E poi fare i sapienti.


        Una volta usare un software che usciva da un

        migliaio di sviluppatori voleva dire dormire

        sonni tranquilli.

        Una volta, e anche ora, dormire sonni tranquilli
        vuol dire fare un software che abbia un analisi
        corretta in principio, una fomalizzazione e un
        algoritmo funzionante e stabile, dei risultati
        costanti e certi alla
        fine.Ovvio ma stai passando dalla mia parte della discussione. NICTA and Open Kernel Labs have announced a joint public release of the formally-verified seL4 microkernel.www.cse.unsw.edu.au/~kleing/papers/sosp09.pdfComunque la cosa non ha la portata che implichi con il tuo discorso, visto che la verifica formale non garantisce nulla in pratica, a meno di non avere a disposizione la macchina hardware che non si guasta mai...Ecco perché di fronte a questi utili risultati non c'è comunque la fila di gente che adotta tali sistemi.
        E questo vale per uno e per diecimila
        sviluppatori.


        Le quote di mercato interessano

        chi vuole soldi e/o controllo, se a voi frega

        piuttosto avere un sistema che fa quello che

        deve, concentratevi su quello e prendetevi
        quello

        che vi va bene, sia android, apple, winphone
        etc.

        Magari prima di prendere roba proprietaria

        chiedetevi a cosa andate incontro a lungo
        termine

        (risposta breve, obsolescenza

        programmata).

        Le quote di mercato interessano a quelli che le
        muovono per lo stesso motivo per cui interessano
        a quelli che non le
        muovono.
        Misurano le performance, e ad oggi, Linux e
        affini possono tranquillamente andare a
        nascondersi.

        Ed è giusto così.Perdinci hai ragione.Aspetta che vado a vendere il porsche, mi compro una yaris.
        • maxsix scrive:
          Re: due cosine
          - Scritto da: samsing
          - Scritto da: maxsix

          - Scritto da: samsing


          Prima di tutto, non dimenticatevi che Apple

          ha


          più margine e meno concorrenza nella sua

          nicchia


          iOS, un walled garden che fa più gola agli


          sviluppatori rispetto ad


          android.





          /mode ruppolo off




          Non serviva tirare fuori la marginalità.

          Sarebbe bastato dire che Apple con 2 modelli (di

          cui uno è la versione precedente dell'attuale)

          tiene testa a samsung che a catalogo, tra poco,

          ci manca solo la pizza e il riso alla cantonese

          in forma di

          cellulare.



          Eh no la marginalità conta, altrimenti un giorno
          ti svegli e la casa che ieri produceva otto
          trilioni di dispositivi in quasi-perdita dice
          "lasciamo questo segmento, così vuole la banca.
          Ciao
          ciao".
          Non ho detto che non conta, ma nel discorso di samsungfacciotuttoio non serviva tirarla fuori perché secondo me, poco centrante.

          Quindi contestualizzare non fa mai male.

          Dice il troll nel suo post pieno di discorsi
          generici.
          Scendiamo nello specifico allora.


          Detto questo, chi se ne frega della quota
          di


          mercato.


          Dicono del desktop linux che non ha neanche

          l'uno


          percento, e io me lo sono installato, su
          mac


          prima, su portatilini intel poi, perché mi
          fa


          risparmiare un sacco di tempo e grattacapi.

          Ho


          detto un sacco? una


          tonnellata.



          Tutta illusione.

          Argomentone.
          E' la pura verità.E lo sai.






          Finchè al mondo ci sono un migliaio di


          appassionati che continuano a supportare


          gnu/linux (concetto, non sistema in quanto

          tale),


          per quanto mi riguarda la quota di mercato

          si

          può


          ridurre a quel migliaio di PC vecchiotti
          che


          usano quei nerd e non mi cambia


          niente.



          Eccolo qua un altro.

          Bello eh, sfruttare il lavoro di appassionati

          senza muovere un dito e sopratutto senza
          spendere

          nulla.

          LOL i contributi più apprezzati tra i miei
          riguardano non la scrittura di codice ma i bug
          report e la documentazione. Ma, tanto per non
          chiudere subito il discorso sulla tua trollistica
          assunzione, facciamo che io non abbia mai
          rilasciato un bit alla comunità: ne faccio parte
          comunque e divento attivo nel momento in cui
          scrivo un email o un post dicendo: "ho un
          problema, il programma ABC non funziona, mi
          scrive XYZ, help please"


          La qualità del software è strettamente legata al
          testing, e quello nel FOSS lo fa la comunità non
          lo sviluppatore che non può permettersi un team
          di QA. La comunità investe un minimo di tempo nel
          fornire feedback invece di investire meno tempo a
          lamentarsi con una casa software di problemi
          magari già documentati ancor prima che il
          prodotto sia sul mercato e perdere molto tempo e
          soldi a districarsi tra licenze, upgrades e
          incompatibilità che hanno ragioni commerciali e
          non
          tecniche.

          Ascolta, coso. Io sviluppo, veramente, dalla mattina alla sera. Tutte le pipate suddette le ho fatte prima di te, e di FOSS non FOSS e community varie me ne sbatto la santa patonza.E sai perché?Perché lavorare per il ciuffo non esiste.Perché fare parte di una community non me ne può XXXXXXX di meno.Perché si perde un sacco di tempo, e credimi, nella vita c'è di meglio.Questi sono i motivi per cui linux è sul viale del tramonto?Si, sono proprio questi. Anzi, esattamente questi.




          E poi fare i sapienti.




          Una volta usare un software che usciva da
          un


          migliaio di sviluppatori voleva dire
          dormire


          sonni tranquilli.



          Una volta, e anche ora, dormire sonni tranquilli

          vuol dire fare un software che abbia un analisi

          corretta in principio, una fomalizzazione e un

          algoritmo funzionante e stabile, dei risultati

          costanti e certi alla

          fine.

          Ovvio ma stai passando dalla mia parte della
          discussione.

          NICTA and Open Kernel Labs have announced a joint
          public release of the formally-verified seL4
          microkernel.
          www.cse.unsw.edu.au/~kleing/papers/sosp09.pdf

          Comunque la cosa non ha la portata che implichi
          con il tuo discorso, visto che la verifica
          formale non garantisce nulla in pratica, a meno
          di non avere a disposizione la macchina hardware
          che non si guasta
          mai...
          Ecco perché di fronte a questi utili risultati
          non c'è comunque la fila di gente che adotta tali
          sistemi.
          /Yawn.


          E questo vale per uno e per diecimila

          sviluppatori.




          Le quote di mercato interessano


          chi vuole soldi e/o controllo, se a voi
          frega


          piuttosto avere un sistema che fa quello
          che


          deve, concentratevi su quello e prendetevi

          quello


          che vi va bene, sia android, apple,
          winphone

          etc.


          Magari prima di prendere roba proprietaria


          chiedetevi a cosa andate incontro a lungo

          termine


          (risposta breve, obsolescenza


          programmata).



          Le quote di mercato interessano a quelli che le

          muovono per lo stesso motivo per cui interessano

          a quelli che non le

          muovono.

          Misurano le performance, e ad oggi, Linux e

          affini possono tranquillamente andare a

          nascondersi.



          Ed è giusto così.

          Perdinci hai ragione.
          Aspetta che vado a vendere il porsche, mi compro
          una
          yaris.Ecco, vendila, che così non paghi il super bollo.
          • echone scrive:
            Re: due cosine

            Questi sono i motivi per cui linux è sul viale
            del
            tramonto?
            Si, sono proprio questi. Anzi, esattamente questi.BUUUUUUUUUMMM!considerando le quote di mercato SO nei server, hai detto proprio una caxxata.
      • Tuo padre scrive:
        Re: due cosine
        Te l'ho mai detto che conosco uno simile a te e che tutti gli altri dicono che è un XXXXXXXX?Mah...
        • maxsix scrive:
          Re: due cosine
          - Scritto da: Tuo padre
          Te l'ho mai detto che conosco uno simile a te e
          che tutti gli altri dicono che è un
          XXXXXXXX?

          Mah...Ti è mai sucXXXXX che il XXXXXXXX di turno, che marcia controcorrente per validi motivi, alla fine vi prende tutti per il naso?Succede MOLTO spesso ultimamente.
      • Tuo padre scrive:
        Re: due cosine
        - Scritto da: maxsix
        Misurano le performance, e ad oggi, Linux e
        affini possono tranquillamente andare a
        nascondersi.

        Ed è giusto così.Ubuntu su Mac:http://www.macitynet.it/forum/mac-professionale-macprof-software-hardware-e-consigli/121111-ubuntu-straccia-mac-osx-su-un-imac-8.htmlSecondo me chi deve andare a nascondesi sei tu.Ubuntu... pensa una distro ottimizzata.
        • nome e cognome scrive:
          Re: due cosine

          Ubuntu su Mac:Argh... il risultato è più o meno questo:[img]http://www.vehiclepassion.com/wp-content/uploads/2012/04/mythbusters-tests-square-wheel-theory.jpg[/img]
          • collione scrive:
            Re: due cosine
            - Scritto da: nome e cognome

            Ubuntu su Mac:

            Argh... il risultato è più o meno questo:

            [img]http://www.vehiclepassion.com/wp-content/uplocon windows invece è questo [img]http://www.blogcadre.com/files/images/mac_blue_screen.preview.jpg[/img]a questo punto ha ragione ruppolo quando dice che è meglio usare macos sui mac :D
          • collione scrive:
            Re: due cosine
            - Scritto da: nome e cognome

            Ubuntu su Mac:

            Argh... il risultato è più o meno questo:
            con windows invece il risultato è questo[img]http://www.blogcadre.com/files/images/mac_blue_screen.preview.jpg[/img]
          • Rover scrive:
            Re: due cosine
            A me non è mai accaduto, ne' su PC ne' su Mac.Evidentemente o no sei capace o la macchina ha un problema hw.Ciauzzz
          • collione scrive:
            Re: due cosine
            - Scritto da: Rover
            A me non è mai accaduto, ne' su PC ne' su Mac.e si vede che o il tuo pc è magico oppure tuo sei un vero accherz :D
          • aphex twin scrive:
            Re: due cosine
            E giá bisogna proprio essere un vero hacker per riuscire a far girare Windows su un Mac. :|
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: due cosine

        Eccolo qua un altro.
        Bello eh, sfruttare il lavoro di appassionati
        senza muovere un dito e sopratutto senza spendere
        nulla.Bellissimo, dal momento che la tecnologia lo rende possibile.Chi vuole faticare e pagare per qualcosa che può avere gratis senza fatica è un cretino.

        E poi fare i sapienti.Certo: facciamo i sapienti nei confronti di chi è talmente ignorante da non sapere che avrebbe potuto avere gratis le stesse cose per cui ha pagato parecchio.
        • nome e cognome scrive:
          Re: due cosine

          Certo: facciamo i sapienti nei confronti di chi è
          talmente ignorante da non sapere che avrebbe
          potuto avere gratis le stesse cose per cui ha
          pagato
          parecchio.Perchè pagare per delle scarpe quando puoi averle gratis[img]http://www.terranauta.it/foto/bottiglie_scarpe_piedi1273683108.jpg[/img]
        • ruppolo scrive:
          Re: due cosine
          - Scritto da: uno qualsiasi

          Eccolo qua un altro.

          Bello eh, sfruttare il lavoro di appassionati

          senza muovere un dito e sopratutto senza
          spendere

          nulla.

          Bellissimo, dal momento che la tecnologia lo
          rende
          possibile.Non è la tecnologia che lo rende possibile, ma la volontà di alcuni.
          Chi vuole faticare e pagare per qualcosa che può
          avere gratis senza fatica è un
          cretino.Non sono mica prodotti uguali...Io, ad esempio, preferisco pagare 16 euro per un buon word proXXXXXr piuttosto di quella ciofeca gratuita di nome LibreOffice. Non la userei nemmeno se danno a me 50 euro.




          E poi fare i sapienti.

          Certo: facciamo i sapienti nei confronti di chi è
          talmente ignorante da non sapere che avrebbe
          potuto avere gratis le stesse cose per cui ha
          pagato
          parecchio.16 euro non è parecchio, per avere un prodotto infinitamente migliore.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: due cosine


            Bellissimo, dal momento che la tecnologia lo

            rende

            possibile.

            Non è la tecnologia che lo rende possibile, ma la
            volontà di
            alcuni.La volontà richiede i mezzi, ed è la tecnologia ad offrirli.


            Chi vuole faticare e pagare per qualcosa che
            può

            avere gratis senza fatica è un

            cretino.

            Non sono mica prodotti uguali...
            Io, ad esempio, preferisco pagare 16 euro per un
            buon word proXXXXXr piuttosto di quella ciofeca
            gratuita di nome LibreOffice. Non la userei
            nemmeno se danno a me 50
            euro.Cosa ti offre in più il tuo wordproXXXXXr? Un controllo sui congiuntivi, magari?
          • collione scrive:
            Re: due cosine
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Cosa ti offre in più il tuo wordproXXXXXr? Un
            controllo sui congiuntivi,
            magari?ma soprattutto quale sarebbe questo wordproXXXXXre mirabolante? :Da me risulta che l'unico migliore di openoffice è officedi certo i vari programmi di office automation della apple sono molto più ciofeche di openoffice
        • aphex twin scrive:
          Re: due cosine
          - Scritto da: uno qualsiasi
          Chi vuole faticare e pagare per qualcosa che può
          avere gratis senza fatica è un
          cretino.Detta così non c'è confine tra la legalità e l'illegalità.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: due cosine
            Quale illegalità?
          • aphex twin scrive:
            Re: due cosine
            Se uno scrive "Chi vuole faticare e pagare per qualcosa che può avere gratis senza fatica è un cretino." chi mi vieta di pensare che sia un ladro ?I ladri professionisti la pensano esattamente come te , "perché faticare se lo posso avere gratis , non sono mica cretino"
          • aphex twin scrive:
            Re: due cosine
            "Chi vuole faticare e pagare per qualcosa che può avere gratis senza fatica è un cretino."Ti devo anche spiegare dove porta una frase del genere senza ne' capo ne' coda ?Le carceri sono piene di "non cretini".
          • aphex twin scrive:
            Re: due cosine
            Un giorno la capirai :|
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: due cosine
            Non c'è nulla di illegale. Ciao, videotechino!
          • aphex twin scrive:
            Re: due cosine
            Videotechino ? Tutto hai capito !
      • collione scrive:
        Re: due cosine
        onestamente certi ragionamenti che fai sono incomprensibili e sconclusionatiodi Linux e si capisce, odi pure Torvalds e l'abbiamo capitopoi però ti lamenti che c'è gente che non offre codice alla comunità, ma che te ne frega visto che li odi?se mi dici che linux è tutta illusione, allora onestamente non posso prenderti per trollio linux lo uso per lavoro e lo uso a casa mia da 5 anni e LO USO!!!! chiaro? non è che lo accende e tengo attivo il salvaschermo tutta la giornatacome fai a dire che non funziona? senza ovviamente minimamente argomentaresulla storia degli algoritmi onestamente mi deludi, perchè dovresti sapere bene che certi algoritmi fanno parte della letteratura informatica e li trovi tanti in linux quando in windowssono le implementazioni ad essere differentila formalizzazione poi!!! quanti software formalmente verificati conosci? io solo 3!!!
        tmo funzionante e stabile, dei risultati
        costanti e certi alla
        fine.
        quali sarebbero le instabilità di linux? e parliamo pure degli altri visto che ci siamosappiamo tutti quanto windows sia una roccia, stabilissimo, virus-free, formalmente verificato :D
        Misurano le performance, e ad oggi, Linux ele quote di mercato misurano le performance? il throughput? le latenze? siamo seri
        affini possono tranquillamente andare a
        nascondersi.
        si si, tant'è che sono solo usati ovunque, dal tostapante al sottomarino nucleare, fino alla tua tv lcd e alla stragrande maggioranza degli smartphone in circolazionese parliamo di quote di mercato = qualità, allora è windows phone a doversi andare a nascondere
        Ed è giusto così.sarebbe anche più giusto che la smettessi di scrivere XXXXXXX a vanvera
        • ruppolo scrive:
          Re: due cosine
          - Scritto da: collione
          si si, tant'è che sono solo usati ovunque, dal
          tostapante al sottomarino nucleare, fino alla tua
          tv lcd e alla stragrande maggioranza degli
          smartphone in
          circolazioneCerto, ma quelli non sono Ubuntu con LibreOffice o Gimp.Quindi tu quando dici che usi da 5 anni Linux, stai dicendo che ti stai facendo i tost da 5 anni?
          se parliamo di quote di mercato = qualità, allora
          è windows phone a doversi andare a
          nascondereWindows Phone paga l'abissale ritardo con cui è arrivato. Però ha una base solida e un'idea originale. Può essere che faccia un buco nell'acqua, ma è impostato nel modo giusto.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: due cosine

            Windows Phone paga l'abissale ritardo con cui è
            arrivato. Però ha una base solida e un'idea
            originale. Può essere che faccia un buco
            nell'acqua, ma è impostato nel modo
            giusto.Peccato che di telefoni android è pieno, di telefoni con windows phone... non ne ho ancora visto manco uno.
          • collione scrive:
            Re: due cosine
            - Scritto da: ruppolo
            Certo, ma quelli non sono Ubuntu con LibreOffice
            o
            Gimp.
            lui parlava di linux non di ubuntu nè di libreofficee linux è usato ovunque
            Quindi tu quando dici che usi da 5 anni Linux,
            stai dicendo che ti stai facendo i tost da 5
            anni?
            no, io lo uso come nas, home server, pc, pad e notebook
            Windows Phone paga l'abissale ritardo con cui è
            arrivato. Però ha una base solida e un'idea
            originale. Può essere che faccia un buco
            nell'acqua, ma è impostato nel modo
            giusto.pure android ha una base solida e l'idea non è meno originalese poi mettere quadroni ovunque per te è una rivoluzione, beh, allora le invenzioni di Edison cos'erano?
        • maxsix scrive:
          Re: due cosine
          - Scritto da: collione
          onestamente certi ragionamenti che fai sono
          incomprensibili e
          sconclusionati
          Tut tut
          odi Linux e si capisce, odi pure Torvalds e
          l'abbiamo
          capito
          Linux mi è indifferente tanto la sua quota di mercato.1% del tutto.Torvalds e il suo amico pancione mi stanno in quel posto la per i motivi già detti.
          poi però ti lamenti che c'è gente che non offre
          codice alla comunità, ma che te ne frega visto
          che li
          odi?
          Mi lamento che esiste codice che fa parte delle distro non in controllo della comunità.E genera un sacco di problemi perché non si può diventare sempre pazzi con il riverse engeneering e il procedere a tentativi.Poi si propone di eliminarlo e viene risposto di no perché sai, è un driver dedicato per qualche cialtronata Android o simili.
          se mi dici che linux è tutta illusione, allora
          onestamente non posso prenderti per
          troll
          1%. 1%. 1%Stop.
          io linux lo uso per lavoro e lo uso a casa mia da
          5 anni e LO USO!!!! chiaro? non è che lo accende
          e tengo attivo il salvaschermo tutta la
          giornata
          Io pure ho qualche server in giro con Debian.Non mi ricordo neppure quanto ultime hanno da quanto è lungo.E allora?Tutto qua?
          come fai a dire che non funziona? senza
          ovviamente minimamente
          argomentare
          Non funziona il suo modello di sviluppo.Ha funzionato, è vero, all'inizio, quando erano in pochi e buoni.Quando gli obbiettivi erano diversi.E non erano il tutto gratis, stai tranquillo.
          sulla storia degli algoritmi onestamente mi
          deludi, perchè dovresti sapere bene che certi
          algoritmi fanno parte della letteratura
          informatica e li trovi tanti in linux quando in
          windows
          Ma tu sai cos'è un algoritmo?No perché se no ti do un aiutino.http://it.wikipedia.org/wiki/Algoritmo
          sono le implementazioni ad essere differenti

          la formalizzazione poi!!! quanti software
          formalmente verificati conosci? io solo
          3!!!Parlavo della formalizzazione dell'algoritmo, vedi sopra.


          tmo funzionante e stabile, dei risultati

          costanti e certi alla

          fine.



          quali sarebbero le instabilità di linux? e
          parliamo pure degli altri visto che ci
          siamoParlavo di algoritmo, vedi su.Meglio era un discorso in generis sullo sviluppo.

          sappiamo tutti quanto windows sia una roccia,
          stabilissimo, virus-free, formalmente verificato
          :D
          Vero, ma, come il buon Mac OS X ci sta vacando vedere ultimamente, nel momento in cui la piattaforma, numericamente, diventerà interessante, beh "piatto ricco mi ci ficco".Linux non ha di questi problemi, e andando avanti di sto passo ne avrà ancora meno.Sempre che..... non ci sia qualche brutto scherzo in qualche parte di quel codice binario la sui moduli del kernel, che chissà......

          Misurano le performance, e ad oggi, Linux e

          le quote di mercato misurano le performance? il
          throughput? le latenze? siamo
          seri
          Parlavo di performance di quote di mercato, fatti passare il sangue agli occhi va.Ti prende un embolo.

          affini possono tranquillamente andare a

          nascondersi.



          si si, tant'è che sono solo usati ovunque, dal
          tostapante al sottomarino nucleare, fino alla tua
          tv lcd e alla stragrande maggioranza degli
          smartphone in
          circolazioneNon facciamo confusione.Linux per il tostapane come per il sottomarino nucleare non ha niente di che spartire con il linux che conosci te, tranne probabilmente l'ossatura principale del kernel.Per quello che riguarda tv lcd e lolandroid possiamo chiamarle versioni di Linux altamente customizzate.Quindi, caro il nostro, mi spieghi che condividono le versioni suddette con il linux box che usi tutti i giorni?

          se parliamo di quote di mercato = qualità, allora
          è windows phone a doversi andare a
          nascondere
          Chi l'ha mai detto.E' una tua, folle, congettura.

          Ed è giusto così.

          sarebbe anche più giusto che la smettessi di
          scrivere XXXXXXX a
          vanveraTut tut tut tut.
    • ruppolo scrive:
      Re: due cosine
      - Scritto da: samsing
      Prima di tutto, non dimenticatevi che Apple ha
      più margine e meno concorrenza nella sua nicchia
      iOS, un walled garden che fa più gola agli
      sviluppatori rispetto ad
      android.Non solo a loro, ma anche ai produttori di acXXXXXri (un mondo che ormai produce al 99% solo per il mercato iPhone/iPad) e ai distributori di contenuti, dai libri alla musica ai film.

      /mode ruppolo off

      Detto questo, chi se ne frega della quota di
      mercato.
      Dicono del desktop linux che non ha neanche l'uno
      percento, e io me lo sono installato, su mac
      prima, su portatilini intel poi, perché mi fa
      risparmiare un sacco di tempo e grattacapi. Ho
      detto un sacco? una
      tonnellata.

      Finchè al mondo ci sono un migliaio di
      appassionati che continuano a supportare
      gnu/linux (concetto, non sistema in quanto tale),
      per quanto mi riguarda la quota di mercato si può
      ridurre a quel migliaio di PC vecchiotti che
      usano quei nerd e non mi cambia
      niente.Quest'ultima frase denota che non conosci il significato di "quota di mercato".La quota di mercato non è il parco macchine esistente, ma ciò che si è venduto in un determinato periodo, ovvero un trimestre o un anno. E quando si parla di quota di mercato "attuale" ci si riferisce all'ultimo trimestre. Si va a trimestri perché ogni 3 mesi le aziende quotate in borsa devono presentare il bilancio, in modo che gli azionisti sappiano come stanno andando le cose.
      Una volta usare un software che usciva da un
      migliaio di sviluppatori voleva dire dormire
      sonni tranquilli. Le quote di mercato interessano
      chi vuole soldi e/o controllo, se a voi frega
      piuttosto avere un sistema che fa quello che
      deve, concentratevi su quello e prendetevi quello
      che vi va bene, sia android, apple, winphone etc.
      Magari prima di prendere roba proprietaria
      chiedetevi a cosa andate incontro a lungo termine
      (risposta breve, obsolescenza
      programmata).Il punto è che quantità e qualità del software non pari in tutte le piattaforme, sono profondamente diverse.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: due cosine

        Non solo a loro, ma anche ai produttori di
        acXXXXXri (un mondo che ormai produce al 99% solo
        per il mercato iPhone/iPad)Le custodie, forse.Per il resto, gli acXXXXXri sono in genere disponibili per entrambi i sistemi (es: il parrot drone)
        e ai distributori di
        contenuti, dai libri alla musica ai
        film.I distributori di contenuti non servono. I contenuti si possono distribuire anche senza di loro. Quindi, non sentiamo la loro mancanza.
  • tarzanerd scrive:
    Samsung correVA per il primato..
    ...che ha raggiunto e superato.La notizia che pubblicate forse e' vecchia, oggi tutti i giornali dicono che Samsung sia diventata la numero 1.Ecco come riporta la stessa notizia Mashable, famoso giornale online che non si puo' certo definire da fandroid:http://mashable.com/2012/04/27/samsung-number-one/Come ha riportato la stessa notizia il nostro punto-informatico l'avete visto tutti....Non capisco perche' sembra che avete sempre la puzza sotto al naso. Quello che non e' Apple o fa schifo o non e' vero o va ridimensionato.Forse e' solo un'impressione che date a molti vostri lettori, ma un giornale "serio" non dovrebbe dare neanche "questa impressione".Perche' continuo a leggervi?soltanto per abitudine. Lo faccio dal 1999, da quando ho internet.Mi dispiace vedere come vi siete ridotti negli ultimi anni. Eravate un giornale serio, uno dei pochi posti su internet dove si leggeva, si parlava di informatica in italiano e si conosceva gente. Da quando apple ha iniziato a fare anche giocattoli (ho un ipad anche io, bellissimo giocattolo, per carita'!) siete diventati un giornale che parla di giocattoli, uno dei tantissimi, e sicuramente non uno dei migliori.
    • Urrrr scrive:
      Re: Samsung correVA per il primato..
      Hai espresso il mio pensiero...
    • iOSoio scrive:
      Re: Samsung correVA per il primato..
      Ehehe proprio vero.Anche io leggo punto informazzo da quando ho internet.Sta facendo la fine di marrazzo... Partito bene finirà a .....
    • masso scrive:
      Re: Samsung correVA per il primato..
      Non ci vedo la malafede di punto informatico. La verità è che in pochi giorni di distanza sono usciti due distinti studi di settore con due distinti risultati diversi. In uno la Apple ha un primato schiacciante nella vendita degli smartphones e nell'altro questo primato viene smentito in favore di Samsung.Chi dei due sia quello autentico spetta al buonsenso dei lettori.Che la Apple abbia mai avuto il primato mondiale degli smartphones...io faccio difficoltà a crederlo. E' una questione di buonsenso appunto.L'America e il Giappone sono due mondi a parte....li la apple vende i prodotti attraverso i carrier (AT&T e Verizon) e i loro abbonamenti. Nessuno caccia 700 dollari per comprare l'iphone...semplicemente perchè l'americano medio non ha 700 dollari da cacciare per comprarsi l'iphone anche se desidera farlo. In Europa e in Asia..sono molto meno diffusi questi modelli di vendita-comodato...e li la differenza..torna a farla il prezzo. I terminali Samsung..ormai ..per quanto si possa essere sfegatati fan Apple...offrono la stessa qualità, le stesse prestazioni..e la stessa varietà nel software...e costano 1/3 in meno.
    • Tuo padre scrive:
      Re: Samsung correVA per il primato..
      Quoto quotone quotissimo.Vergognosi!
    • iOSoio scrive:
      Re: Samsung correVA per il primato..
      mi hanno cancellato il post.......avevo soltanto scritto che anche io leggo punto informazzo da quando ho internet e che la penso come te!!sta facendo una brutta fine!
    • iOSoio scrive:
      Re: Samsung correVA per il primato..
      mi hanno cancellato il post gia' due volte!!volevo solo dire che anche io leggo punto informatico da quando ho internet e che hai ragione!!!!!!1
    • iOSoio scrive:
      Re: Samsung correVA per il primato..
      senti non la penso come te, mi hanno cancellato gia' 4 post
  • embe scrive:
    che coerenza PI
    Due articoli che analizzano gli stessi dati (Q1 del 2012)L'articolo però più limitato (Q1 in USA) è ancora in bella mostra come quinto articolo (nonostante sia di ieri) mentre questo articolo (che è più aggiornato e si basa su dati Q1 GLOBALI) sta in un cantuccio...Sarà mica che se guardiamo solo i dati USA la Apple fa figura nettamente migliore rispetto ai dati globali???Aspetto che arrivi anche questa volta Annunziata a gridare HAARP, mi raccomando!!
Chiudi i commenti