SGI rivela il supercomputer salvaspazio

Silicon Graphics s'imbelletta con un nuovo supercomputer in grado di quadruplicare il numero di processori per rack e ridurre così sensibilmente ingombro e consumi


Mountain View (USA) – SGI ha presentato un nuovo supercomputer della famiglia Origin, il 3900, che secondo l’azienda offre una “densità computazionale” superiore a quella di tutti i server concorrenti: SGI è infatti riuscita a stipare in un solo rack 128 processori, un numero quattro volte maggiore a quello della precedente generazione di server Origin.

SGI sostiene che aumentando la densità dei server è possibile diminuire il consumo di energia e la conseguente dissipazione di calore, oltre, naturalmente, a salvare spazio all’interno delle aziende. Un concetto, questo, che da qualche anno ha trovato massima attenzione da parte dei produttori di server, alcuni dei quali hanno dato vita ai cosiddetti sistemi” blade”, molto più compatti dei tradizionali server e spesso basati su componenti derivati dal mondo dei notebook.

Il nuovo supercomputer di SGI adotta processori a 600 MHz basati su architettura MIPS e in grado di consumare circa 17 watt, all’incirca quanto una CPU per notebook. SGI sostiene che l’architettura dell’Origin 3900 può facilmente scalare a 512 processori e 1 TeraByte di memoria.

Con la sua tecnologia SGI si pone in diretta competizione con altri colossi del settore come HP, IBM e Sun, tutte impegnate nello sviluppo di cluster di server più compatti, più economici e in grado di consumare meno.

Nei prossimi mesi anche SGI, come altre sue avversarie, presenterà i suoi primi computer basati sui processori Itanium 2 di Intel: questi sistemi conterranno 32 processori per rack e faranno girare Linux.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Tutti i computer sono vulnerabili
    Quando leggo articoli come questo mi viene da sorridere.Tutti i computer sono potenzialmente vulnerabili. Il punto non e' se esiste una tecnologia piu' sicura di un'altra, ma piuttosto che ci sono al mondo alcune persone che sono meno sicure di altre.In altre parole, l'uomo e' condannato, vita natural durante, a sopportare un unico, vero, grande bug: se' stesso.Nei secoli dei secoli.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutti i computer sono vulnerabili
      - Scritto da: Dean Martin IV
      Quando leggo articoli come questo mi viene
      da sorridere.
      Tutti i computer sono potenzialmente
      vulnerabili.ovvietà Il punto non e' se esiste una
      tecnologia piu' sicura di un'altra,cioè sono tutte sicure allo stesso modo o insicure allo stesso modo. Non esiste una scala ordinale per definire ciò che è meglio in fatto di tecnologie.l'usb è uguale al firewire e viceversa?il motore a scoppio è sicuro o insicuro come il motore elettrico? inquinano tutte e 2 allo stesso modo? ma
      piuttosto che ci sono al mondo alcune
      persone che sono meno sicure di altre.
      e questo che c'entra con un paragone di qualità tra tecnologie esistenti ?
      In altre parole, l'uomo e' condannato, vita
      natural durante, a sopportare un unico,
      vero, grande bug: se' stesso.

      Nei secoli dei secoli.amen
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutti i computer sono vulnerabili
      mi sà che hai scoperto l'acqua calda sai?^___^
  • Anonimo scrive:
    bachi infiniti...
    Statistica del piffero... ovvio che un sistema, piu' viene usato, piu' generi report che ne segnalano le pecche.Piu' che il divario di sicurezza tra win e Linux e quello che sembra esserci tra il novello OsX e Linux ad insospettirmi.Ma quello che non capisco davvero e' come faccia il win (nonostante il 95% degli hacker sembrino essere impegnati a tempo pieno da quasi 10 anni a scovare ogni minimo buco di sicurezza per trapanarlo), a non aver raggiunto un grado di sicurezza "accettabile"... E' una macchina gerera/falle a moto perpetuo!
  • Anonimo scrive:
    Marketing deus ex machina
    Secondo me, qui ci stanno raccontando balle tutti. Chi + chi - si sono beccati palettate di soldi per farci credere che questo è mglio di quello. Un po come, un tempo, varie pubblicità tiravano fuori ora la Dott.ssa Tironi o il mitico medico dentista senza nome per avvalorare la bontà di questo o di quel prodotto. La verità è l'unica che in queste dichiarazioni non è di casa. Purtroppo, l'utente viene sempre visto come gonzo da abbindolare e le percentuali, le statistiche,ecc. sono l'equivalente (incontrollabile) degli sproloqui alla Renzo e Lucia o alla Gatto e la Volpe di collodiana memoria. Quello che si ottiene è che alla fine, non potendosi fidare di nessuno, si debba scegliere in base al proprio gusto personale, al costo o (il che sarebbe ideale) alla propria esperienza.Ciao a tutti!
    • Anonimo scrive:
      Re: Marketing deus ex machina
      un altro windowsiano rimasto male
      • Anonimo scrive:
        Re: Marketing deus ex machina
        sono tentato di dire:un altro sfigato rimasto talema qui credo che sia solo tu che leggendo non capisci o non leggi e parli. In entrambi i casi mi sembra si tratti di una scadente implementazione di Eliza (bacatissima).Ciao!p.s.: ti consiglierei di cantare abbracciato al cesso: "I'm a loser, why don't you kill meeee"
  • Anonimo scrive:
    sicuro?
    tutti i *BSD che qui non citate "manca d'istriscio":))amici del bil gheits e del torvaldo, sapete che buona parte di quello che impiegate deriva inequivocabilmente da codice BSD ?il resto sono tracce di sco e sunos, e windows puah...... robaccia dos impastata :))))))))
  • Anonimo scrive:
    E Amiga dove la mettiamo?
    Nessun BACO!!Meglio di tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: E Amiga dove la mettiamo?
      - Scritto da: amigaos
      Nessun BACO!!
      Meglio di tuttiUaaaooo! Il mitico Amiga! C'e' l'avevo anch'io un mitico Amiga 2000 dei tempi. Ma per quanto ragioni affettive mi portino ad avere un occhio benevolo al ricordi di mitiche avventure, bisogna dire che i bacherozzoli ce li aveva e ce li ha ancora oggi. Insomma, pensiamoci bene, se un OS lo fanno gli uomini che sono bacati di loro come fa a essere perfetto? Poi se ci sono versioni successive con vari e svariati changelog vuol dire che (cacchio!! e per dincibacco!!) i baci ce li hanno TUTTI! I bucozzi di sicurezza ce li hanno TUTTI! E basta a raccontarsi leggende!
    • Anonimo scrive:
      Re: E Amiga dove la mettiamo?
      - Scritto da: amigaos
      Nessun BACO!!
      Meglio di tuttiE il VIC20? Stessa cosa! Presto, tutti a frugare fra soffitte e rottami, per cercare altri computer che nessuno ha piu`! E che quindi ovviamente soffrono di meno vulnerabilita`, dato che non se li caga nessuno!Stesso discorso va fatto per il Mac, ovviamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: E Amiga dove la mettiamo?
        - Scritto da: Elefante Elegante
        - Scritto da: amigaos


        Nessun BACO!!

        Meglio di tutti

        E il VIC20? Stessa cosa! Presto, tutti a
        frugare fra soffitte e rottami, per cercare
        altri computer che nessuno ha piu`! E che
        quindi ovviamente soffrono di meno
        vulnerabilita`, dato che non se li caga
        nessuno!

        Stesso discorso va fatto per il Mac,
        ovviamente.Beh, non c'è che dire: complimenti per... l'eleganza!Qualcuno qui ti ha per caso detto che trova interessante quello che (solo) tu ritieni ovvio?ti saluto, dilettante.
    • Anonimo scrive:
      Re: E Amiga dove la mettiamo?
      - Scritto da: amigaos
      Nessun BACO!!
      Meglio di tuttisi ma c'era il GURU MEDITATION ! :)))e secchiate di virus...
    • Anonimo scrive:
      Re: E Amiga dove la mettiamo?
      R.I.P. :(
  • Anonimo scrive:
    uhmmm
    Questi numeri, però, non sembrano convincere affatto Microsoft. Mike Nash, vice presidente della Security Business Unit del big di Redmond, ha infatti controbattuto alle conclusioni di Mi2g sostenendo che l'azienda inglese si sarebbe limitata a "sommare fra loro le vulnerabilità annunciate dai vendor e le nuove vulnerabilità riportate dagli utenti"ma come ! quando lo fecero loro per dire che windows era il piu' sicuro di tutti andava bene e adesso no ?
    • Anonimo scrive:
      Re: uhmmm
      ti faccio un esempio semplice semplice:1)vai in una concessionaria mercedes2)chiedi al venditore se é meglio la mercedes o la bmw3)ascolta bene la rispostasicuramente non ti verrà mai a dire che la bmw é meglio di mercedes... proprio perché lui vende mercedes e non bmw.... stessa cosa bill gates o steve ballmer che sia non ti verranno mai a dire che gli altri os sono meglio degli altri...a no... ricordo un'intervista di gates che diceva chiaramente che macos era il miglior sistema operativo del mondo... hahahahhaha grande gates... :)
  • Anonimo scrive:
    ICAT Metabase
    ICAT Metabase ICAT contains: 5211 vulnerabilities Last updated: 11/04/02 ---------------------------------------------------Vendor: MicrosoftProduct: Windows 2000Vulnerability type: design error[1]Exposed component type: operating system[2]Search: 1 Year13 matching records---------------------------------------------------Vendor: MicrosoftProduct: Windows XPVulnerability type: design errorExposed component type: operating systemSearch: 1 Year9 matching records---------------------------------------------------Vendor: OpenBSDProduct: OpenBSDVulnerability type: design errorExposed component type: operating systemSearch: 1 Year6 matching records---------------------------------------------------Vendor: DebianProduct: LinuxVulnerability type: design errorExposed component type: operating systemSearch: 1 Year2 matching records---------------------------------------------------Vendor: CompaqProduct: Tru64Vulnerability type: design errorExposed component type: operating systemSearch: 1 Year1 matching records---------------------------------------------------Vendor: SCOProduct: Open ServerVulnerability type: design errorExposed component type: operating systemSearch: 1 YearNo Matching Records---------------------------------------------------Vendor: AppleProduct: Mac OSVulnerability type: design errorExposed component type: operating systemSearch: 1 YearNo Matching Records---------------------------------------------------Vendor: AppleProduct: Mac OS XVulnerability type: design errorExposed component type: operating systemSearch: 1 YearNo Matching Records---------------------------------------------------ICAT Metabase Documentation:http://icat.nist.gov/icat_documentation.htm[1] Vulnerability Type - Design error: A vulnerability is characterized as a "Design error" if there exists no errors in the implementation or configuration of a system, but the initial design causes a vulnerability to exist.[2] Exposed System Component: The exposed system component field identifies exactly where in a system the vulnerability occurs. The possible types are "Operating system", "Protocol stack", "Server application", "Non-server application", "Hardware", "Communication protocol", "Encryption module", and "Other type of component". A vulnerability may in some cases be assigned multiple types in this field.-- "The site www.army.mil is running WebSTAR/4.5(SSL) ID/70636 on MacOS":
    • Anonimo scrive:
      Re: ICAT Metabase
      Mi pare anche normale.4 Gatti ad usare OSX chi vuoi che ci perda del tempo dietro.
      • Anonimo scrive:
        Re: ICAT Metabase
        - Scritto da: pippo
        Mi pare anche normale.

        4 Gatti ad usare OSX chi vuoi che ci perda
        del tempo dietro.probabilmente l'installato di MacOS X ha già superato il totale di linux, io ci andrei piano...
        • Anonimo scrive:
          Re: ICAT Metabase
          - Scritto da: Lamberto
          probabilmente l'installato di MacOS X ha già
          superato il totale di linux, io ci andrei
          piano...Bella novità, la diffusione delle macchine apple viene mensionata 3, 4 ,5% del mercato (a seconda di come gli gira alla gente) e questo da un bel po d'anni mentre linux è diventato "utilizzabile" sui desktop da qualche anno, senza contare il porting di applicativi seri e giochi che è avvenuto di recente.A livello proporzionale cè poco da ridere, il 3, 4, o 5% reale che sia, maturato in 20 anni contro l'1% ( a patto che sia vero anche questo) maturato in non più di 4/5 anni oppure uno solo, ovvero dal porting di roba tipo maya e softimage, dalla creazione di openoffice (forse anche 2 anni :P) dalla nascita di applicativi OpenSource che possono tranquillamente scozzare con applicativi commerciali (cinelerra, filmgimp) ecc...
          • Anonimo scrive:
            Re: Aggiungo
            ... per non parlare di chi ha linux ma naviga con win perchè non riesce ad installare il modem :PP
          • Anonimo scrive:
            Re: Aggiungo
            - Scritto da: Numero28
            ... per non parlare di chi ha linux ma
            naviga con win perchè non riesce ad
            installare il modem :PPappunto, meglio non parlarne
      • Anonimo scrive:
        Re: ICAT Metabase
        - Scritto da: pippo
        Mi pare anche normale."[Q:] As Mac OS X becomes better known and possibly more widely adopted, is it likely to become more targeted?[A:] Targeted, definitely. How successful the penetration attempts may be is difficult to judge, as the more secure operating systems tend to be targeted by more skilled hackers.In anonymous interviews with the mi2g Intelligence Unit, many hackers have stated that they tend not to attempt attacks on machine running systems such as Windows simply because it is not considered a challenge.Hacker groups with political motivation target country or content specific online systems regardless of operating systems - this is where Windows and other 'easier to penetrate' applications and operating systems have increasingly come under fire.[...][Q:] Even though there are so few vulnerabilities for Mac OS, wouldn't there be fewer people looking for vulnerabilities in a less well-known system?[A:] Not necessarily, even less well known systems like Silicon Graphic's Irix, Novell Netware and IBM's AIX announced 6%, 4.5% and 4% of all vulnerabilities in the first ten months of 2002. This is in sharp contrast to the Mac OS, which is more mainstream and has announced only 1.9% of all vulnerabilities."Apple Mac OS amongst least vulnerable to attackIntelligence Briefing - 6th Novemberhttp://www.mi2g.com/cgi/mi2g/reports/intelligence_briefings.phpApple Mac OS and SCO Unix least vulnerable to attackNews Release - 31st Octoberhttp://www.mi2g.com/cgi/mi2g/press/311002.php-- "The site www.army.mil is running WebSTAR/4.5(SSL) ID/70636 on MacOS":
  • Anonimo scrive:
    Certo....
    ... il MAC ce l'abbiamo in due persone ogni 100 possessori di PCiotti, non c'e' nemmeno il gusto per gli hacker di attaccarci! Se fosse piu' usato, diciamo come winzozzo, forse sarebbe anche piu' "spulciato" e quindi si troverebbero piu' "entrate" da violare, e il winzozzo a livello di diffusione del MAC ora risulterebbe il meno vulnerabile, boh??Comunque, a parte tutto questo, un MAC che l'ho pagato (2 anni fa) quasi 6 milioni di lire ci mancherebbe pure che fosse vulnerabile agli attacchi!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Certo....
      - Scritto da: MacUSER
      Comunque, a parte tutto questo, un MAC che
      l'ho pagato (2 anni fa) quasi 6 milioni di
      lire ci mancherebbe pure che fosse
      vulnerabile agli attacchi!!Io l'ho pagato poco più di 2 milioni e non ho l'antivirus!!!Ma come in tutti gli iMac non servono questi inutili antivirus, apro tutta la posta ma scarico solo programmi di provenienza certa e...mai avuto un virus chi tra i winzozz può dire altrettanto in decenni di uso??
      • Anonimo scrive:
        Re: Certo....
        - Scritto da: Sandro.
        Io l'ho pagato poco più di 2 milioni e non
        ho l'antivirus!!!

        Ma come in tutti gli iMac non servono questi
        inutili antivirus, apro tutta la posta ma
        scarico solo programmi di provenienza certa
        e...mai avuto un virus chi tra i winzozz può
        dire altrettanto in decenni di uso??Io ho usato Windows per anni, dalla versione 2.1 fino a XP (ora uso linux) e non ho mai avuto problemi di virus... basta semplicemente essere utenti e non utonti e non fare doppio click su qualunque eseguibile arrivi via mail...
        • Anonimo scrive:
          Re: Certo....
          - Scritto da: pippo
          Io ho usato Windows per anni, dalla versione
          2.1 fino a XP (ora uso linux) e non ho mai
          avuto problemi di virus... basta
          semplicemente essere utenti e non utonti e
          non fare doppio click su qualunque
          eseguibile arrivi via mail...concordo a pieno, esperienza identica la mia.
        • Anonimo scrive:
          Re: Certo....
          su ma dai non c`e` bisogno dei virus, vedi un po che mi e` successo: sono andato su download.com e mi sono scaricatto l`ultima versione di Acrobat Reader 5.0.5, 8.5 Mb,http://download.com.com/3000-2378-8338119.html?tag=lst-0-1http://download.com.com/3000-2378-8338119.html?tag=lst-0-1 computer HP con windows 98, dopo il lancio del programma di installazione mi compare un messaggio: desktop not found, schermo tutto bianco, riavvio, e compare il messaggio" system disk not found remove disk etc..."ma non c`era nessun disco nel floppy, conclusione windows praticamente spianato solo pochi file rimasti, ho dovuto reinstallare windows, non contento ci ho riprovato rilancio Acrobat Reader e di nuovo "desktop not found" etc..etc,Non ci credo ancora adesso dovrebbe essere una cosa impossibile eppure mi e` successo veramentequalcuno vuol provare?
        • Anonimo scrive:
          Re: Certo....
          - Scritto da: pippo
          Io ho usato Windows per anni, dalla versione
          2.1 fino a XP (ora uso linux) e non ho mai
          avuto problemi di virus... basta
          semplicemente essere utenti e non utonti e
          non fare doppio click su qualunque
          eseguibile arrivi via mail...per l'utente medio win, questa è una condizione troppo severa
      • Anonimo scrive:
        Re: Certo....
        - Scritto da: Sandro.

        Ma come in tutti gli iMac non servono questi
        inutili antivirus, apro tutta la posta ma
        scarico solo programmi di provenienza certa
        e...mai avuto un virus chi tra i winzozz può
        dire altrettanto in decenni di uso??Io. L'unico virus che abbia mai visto è stato un virus "BYE" sul settore di boot di un floppy avuto da chissà chi, nel 1989. E' stata la prima e unica volta che ho visto un antivirus in funzione, il mitico TBAV. Uso il DOS dalla 2.1 e ancora oggi uso '98 e 2kPRO, problemi *ZERO* con virus e beghe varie. Basta non cliccare a casaccio su allegati eseguibili e non abboccare come imbecilli alle mail con nomi di femmine sconosciute che promettono pompini, incontri al buio e quant'altro...
        • Anonimo scrive:
          Re: Certo....
          - Scritto da: MatteX

          - Scritto da: Sandro.



          Ma come in tutti gli iMac non servono
          questi

          inutili antivirus, apro tutta la posta ma

          scarico solo programmi di provenienza
          certa

          e...mai avuto un virus chi tra i winzozz
          può

          dire altrettanto in decenni di uso??

          Io. L'unico virus che abbia mai visto è
          stato un virus "BYE" sul settore di boot di
          un floppy avuto da chissà chi, nel 1989. E'
          stata la prima e unica volta che ho visto un
          antivirus in funzione, il mitico TBAV.
          Uso il DOS dalla 2.1 e ancora oggi uso '98 e
          2kPRO, problemi *ZERO* con virus e beghe
          varie. Basta non cliccare a casaccio su
          allegati eseguibili e non abboccare come
          imbecilli alle mail con nomi di femmine
          sconosciute che promettono pompini, incontri
          al buio e quant'altro...Io invece clicco su qualunque cosa arriva (sono troooppo curioso) e con i soldi dell'antivirus mi faccio la scorta di brra per un mese...
      • Anonimo scrive:
        Re: Certo....
        Anch'io in quasi otto anni di Amiga non ho mai visto un virus!(E va bene: uno l'ho preso: il virus Saddam che infettava il disk-validator).
      • Anonimo scrive:
        Re: Certo....
        - Scritto da: Sandro.


        - Scritto da: MacUSER


        Comunque, a parte tutto questo, un MAC che

        l'ho pagato (2 anni fa) quasi 6 milioni di

        lire ci mancherebbe pure che fosse

        vulnerabile agli attacchi!!

        Io l'ho pagato poco più di 2 milioni e non
        ho l'antivirus!!!

        Ma come in tutti gli iMac non servono questi
        inutili antivirus, apro tutta la posta ma
        scarico solo programmi di provenienza certa
        e...mai avuto un virus chi tra i winzozz può
        dire altrettanto in decenni di uso??Lo stesso punto di vista errato che avevo io 5 anni fa nei confronti di linux. La sicurezza è labile in tutti i sistemi attuali, OSX è relativamente nuovo e poco diffuso ma non preoccuparti che col tempo verrà fuori un po' di tutto.E poi, come dimenticare la storica falla apple che non controllava alcun tipo di firma digitale sui pacchetti nell'aggiornamento? Lo sai che se qualcuno avesse messo seriamente su un server con OSX potevano fargli installare quello che volevano?
        • Anonimo scrive:
          Re: Certo....
          e lo sai che ora non possono piu?
          • Anonimo scrive:
            Re: Certo....
            - Scritto da: Lamberto
            e lo sai che ora non possono piu?e allora inutile criticare le falle degli altri OS in particolare quelle di linux che spesso e volentieri il bugfix esce ancor prima che la falla sia nota a media.
        • Anonimo scrive:
          Re: Certo....
          - Scritto da: Piratone


          - Scritto da: Sandro.





          - Scritto da: MacUSER




          Comunque, a parte tutto questo, un MAC
          che


          l'ho pagato (2 anni fa) quasi 6
          milioni di


          lire ci mancherebbe pure che fosse


          vulnerabile agli attacchi!!



          Io l'ho pagato poco più di 2 milioni e non

          ho l'antivirus!!!



          Ma come in tutti gli iMac non servono
          questi

          inutili antivirus, apro tutta la posta ma

          scarico solo programmi di provenienza
          certa

          e...mai avuto un virus chi tra i winzozz
          può

          dire altrettanto in decenni di uso??

          Lo stesso punto di vista errato che avevo io
          5 anni fa nei confronti di linux. La
          sicurezza è labile in tutti i sistemi
          attuali, OSX è relativamente nuovo e poco
          diffuso ma non preoccuparti che col tempo
          verrà fuori un po' di tutto.

          E poi, come dimenticare la storica falla
          apple che non controllava alcun tipo di
          firma digitale sui pacchetti
          nell'aggiornamento? Lo sai che se qualcuno
          avesse messo seriamente su un server con OSX
          potevano fargli installare quello che
          volevano?
          si ma nel giro di pochi giorni è uscito l'aggiornamento di sicurezza...e all'epoca di questa storica falla bastava disabilitare l'autoupdate e scaricarsi di aggiornamento dal sito apple e non via l'update di sistema e il tutto era risolto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Certo....
            - Scritto da: yoyo
            si ma nel giro di pochi giorni è uscito
            l'aggiornamento di sicurezza...e all'epoca
            di questa storica falla bastava disabilitare
            l'autoupdate e scaricarsi di aggiornamento
            dal sito apple e non via l'update di sistema
            e il tutto era risolto.stessa cosa che puoi fare in win e linux da sempre, solo che se lo fa apple è fatto meglio... ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Certo....
            - Scritto da: Numero28


            - Scritto da: yoyo


            si ma nel giro di pochi giorni è uscito

            l'aggiornamento di sicurezza...e all'epoca

            di questa storica falla bastava
            disabilitare

            l'autoupdate e scaricarsi di aggiornamento

            dal sito apple e non via l'update di
            sistema

            e il tutto era risolto.

            stessa cosa che puoi fare in win e linux da
            sempre, solo che se lo fa apple è fatto
            meglio... ;)queste sono le solite castronerie che escono dal lato oscuro della forza...i soliti luoghi comuni che vengono tirati fuori solitamente dal fumatore di abeti...e mo se li tiri fuori pure tu siamo a posto.:-DFino a prova contraria gli aggiornamenti di sicurezza escono con + solerzia su linux e mac OS rispetto a win, probabilmente anche perche hanno meno problemi da risolvere rispetto alla mole di lavoro in quel di redmond. Sotto win spesso e volentieri si deve attendere il classico SP xyz e aspettando i comodi MS.
    • Anonimo scrive:
      Re: Certo....
      - Scritto da: MacUSER
      ... il MAC ce l'abbiamo in due persone ogni
      100 possessori di PCiotti, non c'e' nemmeno
      il gusto per gli hacker di attaccarci! Se
      fosse piu' usato, diciamo come winzozzo,
      forse sarebbe anche piu' "spulciato" e
      quindi si troverebbero piu' "entrate" da
      violare, e il winzozzo a livello di
      diffusione del MAC ora risulterebbe il meno
      vulnerabile, boh??boh? strano modo per colcludere una (quasi) legge matematica :)
      Comunque, a parte tutto questo, un MAC che
      l'ho pagato (2 anni fa) quasi 6 milioni di
      lire ci mancherebbe pure che fosse
      vulnerabile agli attacchi!!certo, come se dipendesse dai soldi che spendi. anche i cluster che costano dentinaia di migliaia di dollari, se ci metti un OS come linux e te ne sbatti di mantenerlo aggiornato, sono bucabili. nella stragrande maggioranza dei casi è peggio la negligenza degli admin che non la presenza stessa delle falle/bug.PS.: Puoi tirarti su un firewall linux con un 386 e spendere 50 euro simbolici per comperare il 386 completo a zia maria :) ovviamente stai attento a fare gli update e configurare lo cose a modo...
  • Anonimo scrive:
    Mac OS è il più sicuro del reame ?
    "Roma - La scorsa settimana l'azienda inglese Mi2g, specializzata in "gestione del rischio digitale", ha pubblicato uno studio in cui proclamava che, fra Windows, Linux e MacOS, quest'ultima è la piattaforma più sicura."Tra un carretto siciliano, un bob a quattro e un risciò il primo è il mezzo di gran lunga più sicuro, che ha denunciato meno incidenti su strada nello scorso decennio. Stessa cosa.Forse non basta contare gli advisories, magari sarebbe bene guardare la base d'installato e la serietà dei bug, la disponibilità di exploit funzionanti e anche, cribbio, la fattibilità fisica dell'attacco da remoto. Onestamente me ne impippo di sapere che con una sega mentale levogira il programma XY fatto partire da floppy con una configurazione a cappella, se c'è il demone ZX residente e cambiando a mano un pò di bytez in memoria e mettendo in corto il DSR e il RI sulla seriale potrebbe forse causare un privilege steal locale in una notte di plenilunio. Non conta un cazzo e non si può neppure definire bug una roba cercata col lanternino e ottenuta in laboratorio con una combinazione di forzature concettuali e coincidenze altamente improbabili.In ogni caso *IL* sistema sicuro per definizione rimane OpenBSD, per quanto la sicurezza di una installazione sia una questione più globale che trascende il singolo sistema e i suoi default. E per cortesia non mettetevi a snocciolare quei quattro bug ben noti di OpenBSD o di programmilli FSF che nessuno usa davvero: vedi sopra. La sicurezza è fatta di tante cosette e un buon sistema configurato a dovere è solamente il punto di partenza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mac OS è il più sicuro del reame ?
      - Scritto da: *BSD Rulez!
      "Roma - La scorsa settimana l'azienda
      inglese Mi2g, specializzata in "gestione del
      rischio digitale", ha pubblicato uno studio
      in cui proclamava che, fra Windows, Linux e
      MacOS, quest'ultima è la piattaforma più
      sicura."

      Tra un carretto siciliano, un bob a quattro
      e un risciò il primo è il mezzo di gran
      lunga più sicuro, che ha denunciato meno
      incidenti su strada nello scorso decennio.
      Stessa cosa.

      Forse non basta contare gli advisories,
      magari sarebbe bene guardare la base
      d'installato e la serietà dei bug, la
      disponibilità di exploit funzionanti e
      anche, cribbio, la fattibilità fisica
      dell'attacco da remoto. Onestamente me ne
      impippo di sapere che con una sega mentale
      levogira il programma XY fatto partire da
      floppy con una configurazione a cappella, se
      c'è il demone ZX residente e cambiando a
      mano un pò di bytez in memoria e mettendo in
      corto il DSR e il RI sulla seriale potrebbe
      forse causare un privilege steal locale in
      una notte di plenilunio. Non conta un cazzo
      e non si può neppure definire bug una roba
      cercata col lanternino e ottenuta in
      laboratorio con una combinazione di
      forzature concettuali e coincidenze
      altamente improbabili.

      In ogni caso *IL* sistema sicuro per
      definizione rimane OpenBSD, per quanto la
      sicurezza di una installazione sia una
      questione più globale che trascende il
      singolo sistema e i suoi default. E per
      cortesia non mettetevi a snocciolare quei
      quattro bug ben noti di OpenBSD o di
      programmilli FSF che nessuno usa davvero:
      vedi sopra. La sicurezza è fatta di tante
      cosette e un buon sistema configurato a
      dovere è solamente il punto di partenza.posto qui per non aprire un nuovo topic e dico che la risposta è nell'articolo, inutile dibbattere credo :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Mac OS è il più sicuro del reame ?
        - Scritto da: Numero28

        posto qui per non aprire un nuovo topic e
        dico che la risposta è nell'articolo,
        inutile dibbattere credo :)Ma tu non dormi mai?;)Per tornare al topic, il sistema più sicuro è quello che ti permette di "campare" anni senza comprare mai uno straccio di antivirus, fregarsene di configurare o installare un firewall e aprire tutte le email che arrivano senza la paura di cliccare su una bomba all'idrogeno.Questo può essere dovuto alla scarsa diffusione del sistema o a pregi intrinseci del sistema stesso ma il risultato non cambia: uso i mac da una vita e il problema degli attacchi non ha mai toccato né me né tutti quelli che conosco e che hanno un mac.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mac OS è il più sicuro del reame ?
          - Scritto da: Latte Stremato


          Ma tu non dormi mai?;)
          Per tornare al topic, il sistema più sicuro
          è quello che ti permette di "campare" anni
          senza comprare mai uno straccio di
          antivirus, fregarsene di configurare o
          installare un firewall e aprire tutte le
          email che arrivano senza la paura di
          cliccare su una bomba all'idrogeno.
          Questo può essere dovuto alla scarsa
          diffusione del sistema o a pregi intrinseci
          del sistema stesso ma il risultato non
          cambia: uso i mac da una vita e il problema
          degli attacchi non ha mai toccato né me né
          tutti quelli che conosco e che hanno un mac.Non usi nemmeno un firewall? Posta qui il tuo ip se ti senti così sicuro... :D :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Mac OS è il più sicuro del reame ?
            - Scritto da: pippo


            - Scritto da: Latte Stremato






            Ma tu non dormi mai?;)

            Per tornare al topic, il sistema più
            sicuro

            è quello che ti permette di "campare" anni

            senza comprare mai uno straccio di

            antivirus, fregarsene di configurare o

            installare un firewall e aprire tutte le

            email che arrivano senza la paura di

            cliccare su una bomba all'idrogeno.

            Questo può essere dovuto alla scarsa

            diffusione del sistema o a pregi
            intrinseci

            del sistema stesso ma il risultato non

            cambia: uso i mac da una vita e il
            problema

            degli attacchi non ha mai toccato né me né

            tutti quelli che conosco e che hanno un
            mac.

            Non usi nemmeno un firewall? Posta qui il
            tuo ip se ti senti così sicuro... :D :D :D62.212.192.4evvualà (et vòila...)Giuro che non stacco la connessione per altri due giorni, ho l'adsl, ma tu devi promettere che ci provi a fare qualcosa...;)))
          • Anonimo scrive:
            Re: Mac OS è il più sicuro del reame ?

            62.212.192.4
            evvualà (et vòila...)
            Giuro che non stacco la connessione per
            altri due giorni, ho l'adsl, ma tu devi
            promettere che ci provi a fare
            qualcosa...;))) Curioso.Se e' il tuo IP, rischi come minimo un DOS.Se non e' il tuo, rischi di mandare al patibolo chi manco conosci.Per favore, evitate queste sbruffonate.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mac OS è il più sicuro del reame ?
          - Scritto da: Latte Stremato
          Ma tu non dormi mai?;)
          Per tornare al topic, il sistema più sicuro
          è quello che ti permette di "campare" anni
          senza comprare mai uno straccio di
          antivirus, fregarsene di configurare o
          installare un firewall e aprire tutte le
          email che arrivano senza la paura di
          cliccare su una bomba all'idrogeno.Questo è quello che faccio con linux da anni...
          Questo può essere dovuto alla scarsa
          diffusione del sistema o a pregi intrinseci
          del sistema stesso ma il risultato nonla seconda che hai detto :)
          cambia: uso i mac da una vita e il problema
          degli attacchi non ha mai toccato né me né
          tutti quelli che conosco e che hanno un mac.il motivo è scritto nell'articolo:[...]Altri esperti di sicurezza sono concordi con Microsoft nel sostenere che in questo genere di conteggi la cautela è d'obbligo e che non è facile distinguere fra vulnerabilità del sistema operativo e del middleware, oppure valutare appieno la gravità delle stesse. Inoltre, secondo alcuni, bisogna sempre tener conto della diffusione sul mercato di una data piattaforma.[...]più palese di così :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Mac OS è il più sicuro del reame ?
          - Scritto da: Latte Stremato


          - Scritto da: Numero28




          posto qui per non aprire un nuovo topic e

          dico che la risposta è nell'articolo,

          inutile dibbattere credo :)

          Ma tu non dormi mai?;)
          Per tornare al topic, il sistema più sicuro
          è quello che ti permette di "campare" anni
          senza comprare mai uno straccio di
          antivirus, fregarsene di configurare o
          installare un firewall e aprire tutte le
          email che arrivano senza la paura di
          cliccare su una bomba all'idrogeno.
          Questo può essere dovuto alla scarsa
          diffusione del sistema o a pregi intrinseci
          del sistema stesso ma il risultato non
          cambia: uso i mac da una vita e il problema
          degli attacchi non ha mai toccato né me né
          tutti quelli che conosco e che hanno un mac.
          anch'io non conosco nessuno che ha linux ed è stato attaccato, tantopiù che, come quelli che tu conosci ed hanno un mac, sono macchine client.Però la possibilità esiste.Certamente, un client domestico unix è mooolto migliore di un client domestico win per lo meno dal punto di vista della sicurezza:)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mac OS è il più sicuro del reame ?
            - Scritto da: Piratone

            anch'io non conosco nessuno che ha linux ed
            è stato attaccato, tantopiù che, come quelli
            che tu conosci ed hanno un mac, sono
            macchine client.Io diverse volte.Adesso lo conosci :-)
            Però la possibilità esiste.

            Certamente, un client domestico unix è
            mooolto migliore di un client domestico win
            per lo meno dal punto di vista della
            sicurezzaTra parentesi: il common criteria per cui è stato certificato Windows è di file-server e qualcos'altro, non *internet-server*. Li è stato miseramente bocciato :p
            :):-D
          • Anonimo scrive:
            Re: Mac OS è il più sicuro del reame ?
            - Scritto da: gsam
            - Scritto da: Piratone



            anch'io non conosco nessuno che ha linux
            ed

            è stato attaccato, tantopiù che, come
            quelli

            che tu conosci ed hanno un mac, sono

            macchine client.

            Io diverse volte.
            Adesso lo conosci :-)Va beh, ma ti sei salvato o ti hanno bucato? Raccontaci i particolari :))
        • Anonimo scrive:
          Re: Mac OS è il più sicuro del reame ?
          - Scritto da: Latte Stremato
          Ma tu non dormi mai?;)
          Per tornare al topic, il sistema più sicuro
          è quello che ti permette di "campare" anni
          senza comprare mai uno straccio di
          antivirus, fregarsene di configurare o
          installare un firewall e aprire tutte le
          email che arrivano senza la paura di
          cliccare su una bomba all'idrogeno.Hai descritto un tostapane, non un sistema operativo.
          Questo può essere dovuto alla scarsa
          diffusione del sistema o a pregi intrinseci
          del sistema stesso ma il risultato non
          cambia: uso i mac da una vita e il problema
          degli attacchi non ha mai toccato né me né
          tutti quelli che conosco e che hanno un mac. Stai confondendo la fortuna con la sicurezza.Discorsi di questo tipo non esistono.Senza dare adito a inuli flame fest, tra l'altro ho già visto il troll gironzolare, la sicurezza è nell'amministratore, non nel sistema operativo.E' nel sistema operativo quando l'amministratore non può fare nulla per aumentarla (leggi: bug aperti).Stesso discorso con Linux: Linux idealmente non è più sicuro di Windows o di Mac OS X, lo è di fatto quando i bug vengono messi apposto velocemente.Il resto sono manfrine, se l'admin è un incapace la rete è insicura, la conta dei bug è totalmente inutile, questi 'studi' rasentano la ridicolaggine, e il fatto che *tu* non te ne accorgi non significa che il tuo sistema è sicuro, significa che non ti preoccupi della cosa. Il che è infattibile ormai, perchè sulla macchina hai uno Unix, non una gui.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Mac OS è il più sicuro del reame ?
      Premetto che per giudicare lo studio sarebbe anche interessante sapere se qualcuno lo ha finanziato, tuttavia il discorso che Mac viene usato da 4 gatti regge fino a un certo punto: se io devo gestire un server mi interessa non la soluzione più elegante in assoluto, ma quella che funziona meglio. Se MacOs[X] è quello dove meno attacchi sono andati a buon fine, MacOs[X]potrebbe essere un buon candidato, indipendentemente (entro certi limiti ovviamente) dal fatto che questi attacchi siano falliti per mancanza di vulnerabilità nel sistema oppure per mancanza di 'conoscenza' di questi sistemi. MacOs è unasoluzione efficace? Ebbene, può essere un buon candidato all'adozione.Ovviamente anche questo discorso regge, ma fino a un certo punto: un sistema operativo viene scelto non solo per la robustezza, ma anche per la presenza di applicazioni (purtroppo), e quindi si può dire che questo sia un elemento che può contribuire a scegliere, non l'unico elemento.A parte questo, il fatto che nello studio non si capisca se si fa riferimento a MacOs o a MacOsX risulta molto dubbio, i due sistemi operativi hanno molto poco a che fare fra loro, di fatto non sappiamo di cosa stiano parlando. Tra l'altro, MacOs non è maio stato una cima nella gestione di un server, mentre OsX può esserlo, se lo studio fosse solo su MacOs, allora sì che sarebbe completamente inutile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mac OS è il più sicuro del reame ?
      - Scritto da: *BSD Rulez!
      BLA BLA BLATi hanno estratto il cervello a una lotteria o stai semplicemente farneticando?
      • Anonimo scrive:
        Re: Mac OS è il più sicuro del reame ?
        Se non ci hai capito un cazzo, è colpa del tuo neurochirurgo. Puoi fargli causa sai... le lobotomie sono garantite a vita.
Chiudi i commenti