Si avvia l'era dei dispositivi medici senza piombo

Inizia a muoversi qualcosa in prospettiva della nuova normativa che include i dispositivi medici tra quelli in cui il piombo è vietato. Il passaggio può essere problematico, meglio organizzarsi prima

Roma – Nonostante le direttive europee muovano per eliminare dai processi produttivi e dai prodotti finiti materiali pericolosi come il piombo, alcune categorie di prodotti tecnologici non sono ancora compresi tra quelli ripuliti dalla RoHS : primi tra tutti i dispositivi elettromedicali, la cui regolamentazione verrà riformulata probabilmente entro il 2010. Basta al piombo: certo, c’è ancora tempo, ma stando a quanto dichiarato da alcuni esperti, bisogna agire subito per riprogettare per tempo i nuovi dispositivi. L’impresa è tutt’altro che facile, a causa di radicate abitudini, standard produttivi datati e rodati.

lead-free Stando a quanto dichiarato dai fornitori di componenti, ultimamente si registra una discreta tendenza generale da parte delle aziende che producono dispositivi medici ad abbracciare per tempo le nuove direttive che nel 2010 dovrebbero sostanziarsi nella riformulazione della normativa RoHS . Tutto ciò può però non bastare: in molti casi, nelle aziende più piccole, si continua a fare confusione sulle novità imminenti, soprattutto sulle tecnologie utili per realizzare prodotti senza piombo.

In molti decidono di risolvere la faccenda da soli, sviluppando il proprio modello produttivo senza consultare altri esperti e altri pareri provenienti dall’esterno. In generale non è un atteggiamento positivo o produttivo, poiché le nuove linee guida relative alla produzione di prodotti sicuri includono nuovi e diversi metodi produttivi e nuovi componenti, come ad esempio diverse rifiniture di superficie, e materiali di saldatura. Sarebbe molto più utile, invece, condividere le esperienze per permettere a tutti di adottare un modello funzionale e funzionante.

“Il problema maggiore che potrà essere riscontrato in futuro è che molti produttori non sanno bene come realizzare effettivamente prodotti senza piombo: è molto difficile estirpare abitudini ben radicate in un ambito come quello della realizzazione di prodotti utilizzando il piombo” scrive Zulki Khan su EETimes . “Imparare nuovi metodi è quantomai necessario, poiché la nuova normativa è imminente e riguarderà anche i dispositivi medici. Quindi, le aziende che operano nel settore devono iniziare da adesso a considerare nuovi metodi e nuove risorse”.

Un cambiamento che potrebbe rivelarsi quantomai problematico: molti produttori sono spesso riluttanti ad effettuare modifiche in prodotti già funzionanti e ben collaudati. Va però detto che con il continuo evolversi della tecnologia, molti componenti sono ad un passo dall’essere obsoleti, sia perché datati, sia perché fatti con materiali nocivi. “A tal proposito sarebbe utile far pagare alle aziende che insistono nell’utilizzo del piombo una tassa” continua Khan.

Il momento critico è proprio quello di transizione: in molti stanno tentando di stabilire collaborazioni con produttori già esperti nella realizzazione di prodotti senza piombo, pianificando l’eliminazione dal ciclo produttivo di componenti in cui è presente il materiale. Ma non solo: i controlli devono essere garantiti, e devono inoltre garantire che i nuovi componenti siano utilizzati correttamente.

Ultimo, ma non per questo meno importante il fattore inquinamento: come riportato più volte da Punto Informatico quello dell’ e-waste è un problema serio, con cifre spesso preoccupanti, da non sottovalutare. In tal senso qualcosa si sta muovendo, con normative come la già citata RoHS e la RAEE . Le nuove norme presto in vigore contribuiranno ulteriormente a rinverdire la tecnologia: come sempre la palla passerà poi ai produttori e ai consumatori, perché per funzionare, una normativa deve essere soprattutto applicata correttamente.

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • vistabuntu. wordpress. com scrive:
    Articolo copiato NETTAMENTE
    perche' appena diciamo che l'articolo e' copiato da wirer cancellate?
  • vistabuntu. wordpress. com scrive:
    Articolo copiato
    Moderatori, scusate, perche' cancellate questo post in cui dico che l'articolo e' palesemente copiato? brucia la verita' perche' diminuisce le visite al sito e fate meno pubblicita'?
  • hai fame scrive:
    25 anni
    Ecco 1/4 di secolo basta e avanza.Adesso fuori dalle balle e lascino spazio alla concorrenza.
  • paradox scrive:
    Grande marketing
    Diciamoci la verità, se non avesse adottato la tecnica di vendita dei pusher su nuova piazza la Microsoft oggi non esisterebbe. Chi mai avrebbe comprato, dico comprato, un prodotto in quel momento di gran lunga inferiore. In effetti anche dopo il prodotto non è mai stato un granché ma, come si dice, a caval donato non si guarda in bocca!
    • Tyro scrive:
      Re: Grande marketing
      - Scritto da: paradox
      Diciamoci la verità, se non avesse adottato la
      tecnica di vendita dei pusher su nuova piazza la
      Microsoft oggi non esisterebbe.Quando l'unica alternativa era Apple che costava molte volte di più non è che ci volesse tutto sto marketing per vendere eh...
      • ruppolo scrive:
        Re: Grande marketing
        - Scritto da: Tyro
        - Scritto da: paradox

        Diciamoci la verità, se non avesse adottato la

        tecnica di vendita dei pusher su nuova piazza la

        Microsoft oggi non esisterebbe.

        Quando l'unica alternativa era Apple che costava
        molte volte di più non è che ci volesse tutto sto
        marketing per vendere
        eh...Costava di più delle cineserie. E le cineserie furono possibili grazie alla mancata richiesta di brevetto del PC da parte di IBM.
        • pippo75 scrive:
          Re: Grande marketing


          marketing per vendere

          eh...
          Costava di più delle cineserie. E le cineserie
          furono possibili grazie alla mancata richiesta di
          brevetto del PC da parte di
          IBM.IBM le richieste le aveva fatte, in particolare per l'ABasic.Solo che non tutto era troppo chiuso.
          • ruppolo scrive:
            Re: Grande marketing
            - Scritto da: pippo75


            marketing per vendere


            eh...

            Costava di più delle cineserie. E le cineserie

            furono possibili grazie alla mancata richiesta
            di

            brevetto del PC da parte di

            IBM.

            IBM le richieste le aveva fatte, in particolare
            per
            l'ABasic.

            Solo che non tutto era troppo chiuso.Qui si sta parlando di hardware, non di software.
      • paradox scrive:
        Re: Grande marketing
        Infatti, un pusher non ha grandi competenze di marketing. A lui basta all'inizio, su nuova piazza, donare il suo prodotto, ovvero venderlo a prezzi bassissimi, in modo che la clientela ne divenga dipendente.
        • ruppolo scrive:
          Re: Grande marketing
          - Scritto da: paradox
          in modo che la clientela ne
          divenga
          dipendente.Già, solo che tra la cliente dipendente ci sono finiti i produttori di PC, dipendenti dalla certificazione di compatibilità.
  • dont feed the troll scrive:
    domanda estemporanea: perchè
    chi dice che l'articolo è stato copiato, viene censurato?
    • cico scrive:
      Re: domanda estemporanea: perchè
      tranquilli: quando e' sparito il primo ho scritto a wired (ecchekatz! se rispondevano non l'avrei fatto..), vedremo cosa ne dicono loro - cmq considerando appunto i thread spariti non credo saranno contenti...il prossimo passo sara' segare l'articolo intero? :D
      • Tyro scrive:
        Re: domanda estemporanea: perchè
        Informati meglio prossima volta che la fonte di Wired e di PI è un'altra ancora http://thegreatgeekmanual.com/blog/this-day-in-geek-history-november-10ti credo che ti segano i post :D
  • vistabuntu. wordpress. com scrive:
    Articolo copiato
    Ma scusate non c'era un post che diceva che questo articolo e' copiato? mi sa tanto che qua alla censur...emm redazione lo hanno cancellato per non farlo sapere.
  • noncapisco scrive:
    errore nell'articolo
    "È trascorso un quarto di secolo dalla presentazione del più diffuso e più venduto sistema operativo della storia. "in realta' il piu' diffuso sistema operativo e' tron e non windows
    • pabloski scrive:
      Re: errore nell'articolo
      si però se si parla di Tron si rischia di non poter scatenare un megaflame :De comunque aggiungo che al 2° posto c'è QNX
  • vistabuntu. wordpress. com scrive:
    Articolo copiato
    Ma scusate non c'era un post che diceva che questo articolo e' copiato? mi sa tanto che qua alla censur...emm redazione lo hanno cancellato per non farlo sapere.
  • Zeross scrive:
    Re: Piccole precisazioni
    Windows ME una "via di mezzo"?Assolutamente no.Il nome giusto sarebbe stato Windows 98 Terza Edizione.Il core era sempre quello di un Windows 9x con in più alcuni pezzi d'interfaccia copiati da Windows 2000 e l'abbozzo di alcune parti di sistema (tipo System Restore, Pannello di Controllo a categorie, ecc) che confluirono poi, opportunamente sviluppate e rifinite, in Windows XP.La sua "sfiga" è stata quella di uscire con un IE 5.5 ancora in beta (la versione finale arrivò qualche settimana dopo) e una serie di componenti "sperimentali".Personalmente trovai la beta 3 più stabile della release finale (all'epoca lo usavo in dual boot con Windows 2000).Out of the box" è stata una delusione, ma applicando i vari fix usciti successivamente, alla fine il sistema non era affatto diverso in stabilità da Windows 98 SE.Pertanto sono in totale disaccordo con chi esalta Win98 SE e definisce WinME una me*da.Discorso diverso invece per la politica commerciale adottata alla quale sono sempre stato avverso. Windows ME andava commercializzato, per i possessori di Win98, esattamente come la Second Edition: un cd di aggiornamento da richiedere direttamente a MS al costo di produzione e spese di spedizione (24.000 L. all'epoca). Farlo uscire come una completa nuova release fu una cazzata enorme: il prodotto non valeva 139.000 L. per la versione "Aggiornamento" da Win98.
    • stefdragon scrive:
      Re: Piccole precisazioni
      - Scritto da: Zeross
      Windows ME una "via di mezzo"?
      Assolutamente no.
      Il nome giusto sarebbe stato Windows 98 Terza
      Edizione.
      Il core era sempre quello di un Windows 9x con in
      più alcuni pezzi d'interfaccia copiati da Windows
      2000 e l'abbozzo di alcune parti di sistema (tipo
      System Restore, Pannello di Controllo a
      categorie, ecc) che confluirono poi,
      opportunamente sviluppate e rifinite, in Windows
      XP.Per via di mezzo intendevo esattamente questo, la base di windows Me era chiaramente Windows 98, alcuni richiami al mondo NT-2000 totalmente superficiali (della serie proviamo a renderlo un po' simile a NT restando su architettura 9X), escludendo appunto qualche funzionalità come il system restore che si tirava dentro più virus che altro.Fu un sistema quasi sperimentale, l'ultimo tentativo di MS di dare un senso a questa architettura, che ormai mostrava tutti i suoi limiti, in favore dei sistemi NT.Il vantaggio di Windows 98SE è stato proprio il fatto di non avere queste funzionalità "beta" e proprio per questo crashava meno. Ma comunque crashava, e non raramente!
      Pertanto sono in totale disaccordo con chi esalta
      Win98 SE e definisce WinME una
      me*da.In realtà il confronto, a mio modo di vedere le cose, non è tanto tra 98 e ME, ma sull'innovazione portata dall'uno rispetto all'altro. Nel passaggio tra 95 e 98 si è assistito ad una svolta (abbandono dell'architettura a 16 bit, multitasking migliorato, maggiore "stabilità"), così come lo era stato il passaggio tra Win 3.11 e 95.Passare da 98 ad ME non apportava vantaggi sostanziali, anzi... Tale passaggio poteva essere scavalcato a piè pari, per approdare su XP.
      Discorso diverso invece per la politica
      commerciale adottata alla quale sono sempre stato
      avverso. Windows ME andava commercializzato, per
      i possessori di Win98, esattamente come la Second
      Edition: un cd di aggiornamento da richiedere
      direttamente a MS al costo di produzione e spese
      di spedizione (24.000 L. all'epoca). Farlo uscire
      come una completa nuova release fu una cazzata
      enorme: il prodotto non valeva 139.000 L. per la
      versione "Aggiornamento" da
      Win98.Concordo pienamente su questo, difatti a mio parere sarebbe stato più corretto chiamarlo Windows 98 Millennium Update.
    • Anonimo 2 scrive:
      Re: Piccole precisazioni
      - Scritto da: Zeross
      Windows ME una "via di mezzo"?io ricordo che all'epoca aveva integrato media player 7, un mattone allucinante per il mio povero pc (ma neanche tanto, era abbastanza carrozzato).Bastava lanciarlo e ti si siedeva il sistema, ram esaurita, swap su disco, crash saltuari.. un macello.Anche masterizzare era un rischio, ho bruciato tanti di quei cd...Sono tornato in fretta al 98se, in attesa di passare a win2000, mantenendo il dualboot la mia mitica slack :)
  • cico scrive:
    poveracci con la coda di paglia
    come da oggetto - qualcuno capira'
  • lucio scrive:
    Windows Vista problema stampanti.
    http://www.ilsoftware.it/articoli.asp?id=4793a dir poco vergognoso, ancora problemi con la compatibilità delle stampanti.
  • 1977 scrive:
    Re: 25 anni, ma ne dimostri 8

    E soprattutto dall'assenza di una command line
    seria.Mai sentito parlare di powershell, vero?
  • Xilitolo scrive:
    Che razza di compleanno è?
    "era il novembre del 1983 quando un giovane William H. Gates III in un albergo di New York annunciava al mondo l'uscita imminente della prima interfaccia grafica prodotta dalla sua azienda. Peccato che quell'uscita tanto imminente non fu, e che ci vollero altri due anni"Non capisco il senso di questo articolo, è una non-notizia, mancava la solita "novità" su Windows 7?Non credo che sia una tragedia se per un giorno PI non parla di Windows.
    • ruppolo scrive:
      Re: Che razza di compleanno è?
      Si vede che è stato influenzato dalle recenti festività...
    • a n o n i m o scrive:
      Re: Che razza di compleanno è?

      Non capisco il senso di questo articolo, è una
      non-notizia, mancava la solita "novità" su
      Windows
      7?
      Non credo che sia una tragedia se per un giorno
      PI non parla di
      Windows.quoto,devono scaldare i fl̶a̶m̶e̶ motori per l'uscita di feccia modello sette, sarà una luuuunga attesa qui su PI :-o
    • advange scrive:
      Re: Che razza di compleanno è?
      - Scritto da: Xilitolo
      "era il novembre del 1983 quando un giovane
      William H. Gates III in un albergo di New York
      annunciava al mondo l'uscita imminente della
      prima interfaccia grafica prodotta dalla sua
      azienda. Peccato che quell'uscita tanto imminente
      non fu, e che ci vollero altri due
      anni"
      Non capisco il senso di questo articolo, è una
      non-notizia, mancava la solita "novità" su
      Windows
      7?E' il compleanno del FUD: quella di annunciare qualcosa come imminente quando non sia ha niente di pronto è una delle tecniche più antiche e che spesso si rinnova (vedi WinFS).
      Non credo che sia una tragedia se per un giorno
      PI non parla di
      Windows.Stai scherzando?
      • pabloski scrive:
        Re: Che razza di compleanno è?
        la cosa divertente ( o tragica??? ) è che Gates si comporta così da 30 anni e ogni volta i fanboy MS ci cascanoadesso se vai su hwupgrade c'è una folla di gente che tesse le lodi di Windows 7 ( si proprio di una pre-alfa ) e discutono animatamente di come spostare la barra a destra, a sinistra o sopra...eh che innovazione, si può pure spostare la barra :D
  • 200 OK scrive:
    Re: 25 anni, ma ne dimostri 8
    Whoa :P me lo guardo subito, grazie ;)
  • MeX scrive:
    Re: 25 anni, ma ne dimostri 8
    Active Directory non é ancora pienamente supportato ma con Snowleopard exchange sará supportato nativamente in Mail, iCal e Contactshttp://www.apple.com/macosx/snowleopard/
  • 200 OK scrive:
    Re: 25 anni, ma ne dimostri 8
    Installazione? Si li mi da sui nervi negli ultimi anni sotto XP e Vista.... il sistema di installazione di molti prodotti ci mette 100 anni a caricarsi..Idem per le disinstallazioni...E pensare che una volta l'installazione era rapida...
    • BLah scrive:
      Re: 25 anni, ma ne dimostri 8

      E pensare che una volta l'installazione era
      rapida...Ma quando?? :)Ancora mi ricordo i pomeriggi a installare i programmi, dischetto dopo dischetto, e dovevo stare lì ad aspettare...
      • 200 OK scrive:
        Re: 25 anni, ma ne dimostri 8
        Però ;) non ti mangiava 120+ MB di ram solo per l'installazione...I dischetti... eh già... in effetti... diciamo allora che parlo quando c'erano i CD (rotfl)Il Window Installer che è apparso da diversi anni è davvero ingordo di risorse e lentissimo :'(
        • BLah scrive:
          Re: 25 anni, ma ne dimostri 8
          Niente in confronto a quando, all'ultimo dischetto, al 99% dell'installazione, avveniva un errore magari dovuto all'errata lettura del dischetto!!!!
          • 200 OK scrive:
            Re: 25 anni, ma ne dimostri 8
            (rotfl) non farmici pensare...Ma sbaglio o i floppy degli ultimi anni si rompono molto piu facilmente che una volta?
    • ruppolo scrive:
      Re: 25 anni, ma ne dimostri 8
      - Scritto da: 200 OK
      Installazione? Si li mi da sui nervi negli ultimi
      Idem per le disinstallazioni...Ovvio, manca il cestino :DGli utenti Mac hanno il cestino e quando vogliono buttare una applicazione la buttano nello stesso. Gli utenti Windows invece hanno il "Recycle Bin".... evidentemente le applicazioni Windows non sono riciclabili (rotfl)
      • 200 OK scrive:
        Re: 25 anni, ma ne dimostri 8
        Punto forte del Mac ;) l'installazione e disinstallazione sono generalmente operazioni molto semplici e coerenti... beati voi sotto sto punto di vista.
        • ruppolo scrive:
          Re: 25 anni, ma ne dimostri 8
          - Scritto da: 200 OK
          Punto forte del Mac ;) l'installazione e
          disinstallazione sono generalmente operazioni
          molto semplici e coerenti... beati voi sotto sto
          punto di
          vista.Il bello è che per la maggior parte delle applicazioni non è necessaria alcuna installazione: un doppio click sull'icona, ovunque si trovi, e l'applicazione parte. E questo dal 1984 ad oggi.
        • MyrddinEmrys scrive:
          Re: 25 anni, ma ne dimostri 8
          solo che il processo non è pulito.Chiunque abbia un mac saprà che trascinare nel cestino per disinstallare un programma lascia in giro nel filesystem diversi elementi che rimaranno li' a vita ...OS X è un buon sistema, ma non prendetelo a panacea e cura di tutti i mali. Ha anche lui i suoi difetti (gravi e non)...
          • ruppolo scrive:
            Re: 25 anni, ma ne dimostri 8
            - Scritto da: MyrddinEmrys
            solo che il processo non è pulito.
            Chiunque abbia un mac saprà che trascinare nel
            cestino per disinstallare un programma lascia in
            giro nel filesystem diversi elementi che
            rimaranno li' a vitaFalso.La maggior parte degli applicativi lascia solo un file di preferenze nella cartella dell'utente. E quei pochi che lasciano altro, i file rimasti non interagiscono in alcun modo né con il sistema operativo né con altri programmi. E, se proprio si vuole fare pulizia, i file aggiuntivi stanno nella cartella "Supporto Applicazioni" in una cartella con il loro nome bello in vista. Si prende la cartella e la si cestina.Nulla di simile a quel abominio chiamato "registro" esiste in Mac.
            OS X è un buon sistema, ma non prendetelo a
            panacea e cura di tutti i mali. Ha anche lui i
            suoi difetti (gravi e
            non)...Certamente, ma sono di ben poco conto rispetto quelli di Windows.Inoltre, se confrontiamo i due sistemi ipotizzando non abbiano alcun malfunzionamento, OS X è molto più gestibile da un normale utente, rispetto Windows. Non a caso l'uso Windows è materia di studio, di corsi. OS X no.
          • advange scrive:
            Re: 25 anni, ma ne dimostri 8
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: MyrddinEmrys

            solo che il processo non è pulito.

            Chiunque abbia un mac saprà che trascinare nel

            cestino per disinstallare un programma lascia in

            giro nel filesystem diversi elementi che

            rimaranno li' a vita
            Falso.
            La maggior parte degli applicativi lascia solo un
            file di preferenze nella cartella dell'utente. E
            quei pochi che lasciano altro, i file rimasti non
            interagiscono in alcun modo né con il sistema
            operativo né con altri programmi. E, se proprio
            si vuole fare pulizia, i file aggiuntivi stanno
            nella cartella "Supporto Applicazioni" in una
            cartella con il loro nome bello in vista. Si
            prende la cartella e la si
            cestina.E' come se avessi detto VERO! Lui non ha mai detto che interagiscono con il sistema; ha detto solo che così facendo non ti lascia il sistema pulito: tu stai dicendo che ha ragione, ma hai cominciato con "Falso".
          • ruppolo scrive:
            Re: 25 anni, ma ne dimostri 8
            - Scritto da: advange
            E' come se avessi detto VERO! Lui non ha mai
            detto che interagiscono con il sistema;Allora perché ha usato il termine "filesystem"?
            ha detto
            solo che così facendo non ti lascia il sistema
            pulito: tu stai dicendo che ha ragione, ma hai
            cominciato con
            "Falso".Stai facendo lo stesso errore: Il SISTEMA rimane pulito. Sempre se per "sistema" si intenda il "sistema operativo", perché se invece si intende l'intero sistema, allora anche un sistema con un file di testo sulla scrivania con scritto "ciao" è un sistema non pulito.
          • advange scrive:
            Re: 25 anni, ma ne dimostri 8

            Stai facendo lo stesso errore: Il SISTEMA rimane
            pulito. Sempre se per "sistema" si intenda il
            "sistema operativo", perché se invece si intende
            l'intero sistema, allora anche un sistema con un
            file di testo sulla scrivania con scritto "ciao"
            è un sistema non
            pulito.Era quello che intendevo
          • ruppolo scrive:
            Re: 25 anni, ma ne dimostri 8
            - Scritto da: advange
            Era quello che intendevoAllora non mi pare sia un problema un file in più in un sistema che normalmente ne ospita oltre 1 milione.Il mio portatile conta quasi 1 milione e 300 mila files.
          • MyrddinEmrys scrive:
            Re: 25 anni, ma ne dimostri 8
            Questo perchè in alcuni casi osx maschera stupidamente una serie di opzioni che invece potrebbero essere rese disponibili.OS X taglia tutto quello che è amministrazione avanzata di sistema per evitare di confondere gli utenti inesperti, ma di contro costringendo gli utenti piu' esperti all'uso di console.Piccolo e stupido esempio pratico (ho una installazione Tiger, non so la cosa è ancora cosi' in Leopard): non è possibile visualizzare i file nascosti (quelli che in unix iniziano col punto) se non comprando o scaricando se esistono gratis addon di terze parti.Se non si vuole ricorrere a questo si deve aprire una console e creare link dal nome visibile a questi file nascosti.Non è possibile ad esempio configurare in alcun modo i servizi ftp e simili messi a disposizione dal sistema se non aprendo una console e cambiando a mano i file di configurazione.Ora ammiro l'eleganza di osx, ma trovo che in alcuni suoi aspetti sia inadatto ad un uso "avanzato" di un os, pur rimanendo ottimo per un uso semplicemente domestico.Windows ha preferito un'altra filosofia: quella di inserire il pulsante "opzioni avanzate" dove serve. Certo complica le cose, e magari ci vuole un corso o un manuale per capire tutte le opzioni, ma trovo che almeno chi vuole puo' sfruttare in modo piu' oculato cio' che l'os gli mette a disposizione.OS X preferisce invece la strada che elimina tutto cio' che puo' causare noia all'utente inesperto. Personalmente è una strada che non gradisco molto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 novembre 2008 15.27-----------------------------------------------------------
          • ruppolo scrive:
            Re: 25 anni, ma ne dimostri 8
            - Scritto da: MyrddinEmrys
            Questo perchè in alcuni casi osx maschera
            stupidamente una serie di opzioni che invece
            potrebbero essere rese
            disponibili."stupidamente" è soggettivo. Per me, "intelligentemente".
            OS X taglia tutto quello che è amministrazione
            avanzata di sistema per evitare di confondere gli
            utenti inesperti, ma di contro costringendo gli
            utenti piu' esperti all'uso di
            console.Se sono esperti, che problema c'è ad usare la console?
            Piccolo e stupido esempio pratico (ho una
            installazione Tiger, non so la cosa è ancora
            cosi' in Leopard): non è possibile visualizzare i
            file nascosti (quelli che in unix iniziano col
            punto) se non comprando o scaricando se esistono
            gratis addon di terze
            parti.Mi sembra logico. Non sono mica stati messi nascosti per il gusto di giocare a nascondino, no?
            Se non si vuole ricorrere a questo si deve aprire
            una console e creare link dal nome visibile a
            questi file
            nascosti.E per quale motivo?Ieri ho aperto a martellate un alimentatore per HD esterno della LaCie, perché invece di avere viti, i due gusci del contenitore in plastica sono saldamente incollati. Questa è una precisa scelta progettuale che non posso certo contestare, in questo l'utente non è tenuto ad aprire l'alimentatore per utilizzare il disco. Se poi uno è curioso, o vuole fare modifiche, usa il martello o la sega o quello che gli pare.
            Non è possibile ad esempio configurare in alcun
            modo i servizi ftp e simili messi a disposizione
            dal sistema se non aprendo una console e
            cambiando a mano i file di
            configurazione.Ovvio, l'OS X fornito con ogni Mac non è una versione server, pertanto per il livello di utilizzo che un utente domestico o SOHO può avere va più che bene la versione semplificata del server FTP a bordo.Vuoi di più? Cacci il soldo e prendi la versione "Server".Non vuoi cacciare il soldo? Ti trastulli con un Linux.
            Ora ammiro l'eleganza di osx, ma trovo che in
            alcuni suoi aspetti sia inadatto ad un uso
            "avanzato" di un os, pur rimanendo ottimo per un
            uso semplicemente
            domestico.Ma è proprio questa l'essenza di un personal computer. Sono nati per questo. Ma chi è molto giovane queste cose non le sa, perché sono idee e obiettivi nati negli anni '70.
            Windows ha preferito un'altra filosofia: quella
            di inserire il pulsante "opzioni avanzate" dove
            serve. Certo complica le cose, e magari ci vuole
            un corso o un manuale per capire tutte le
            opzioni, ma trovo che almeno chi vuole puo'
            sfruttare in modo piu' oculato cio' che l'os gli
            mette a
            disposizione.La filosofia Microsoft, ammesso che ne abbia mai avuta una, è stata quella di lasciare carta bianca agli sviluppatori, che si sono divertiti a infarcire il sistema di millemila opzioni, complicando l'uso del sistema. E, complicandolo, sono venuti meno allo scopo principale per cui fu inventato tale apparecchio, ovvero facilitare l'uso del computer (che già esisteva prima dell'avvento del "personal computer").
            OS X preferisce invece la strada che elimina
            tutto cio' che puo' causare noia all'utente
            inesperto. Personalmente è una strada che non
            gradisco
            molto.Io invece la gradisco molto, e credo che se la gente potesse "toccare con mano", Windows si estinguerebbe nel giro di una settimana.
      • nifft scrive:
        Re: 25 anni, ma ne dimostri 8
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: 200 OK

        Installazione? Si li mi da sui nervi negli
        ultimi

        Idem per le disinstallazioni...
        Ovvio, manca il cestino :D

        Gli utenti Mac hanno il cestino e quando vogliono
        buttare una applicazione la buttano nello stesso.
        Gli utenti Windows invece hanno il "Recycle
        Bin".... evidentemente le applicazioni Windows
        non sono riciclabili
        (rotfl)Come il DOS!
  • dont feed the troll scrive:
    M$ story
    L'articolo di Annunziata non è che mi sia piaciuto molto, al solito è impreciso, provocatorio, inesaustivo, superficiale.Ma tant'è, siamo abituati, Luca scrive solo per scatenare flame.Ad ogni modo ci da lo spunto per riflettere sulla storia di microsoft.Nel lontano 1987 acquistai il mio primo computer, olivetti m240: intel 80i86, 640k ram, no hd, 2 floppy drive. Compresa nella confezione 3 floppy di ms-dos 3.3 (costo in fattura 170mila lire dell'epoca se non ricordo male)Il "preinstallato" esisteva pure all'epoca.Dopo di che direi che me li sono fatti tutti i s.o. dela microsoft, alcuni decenti, altri così così.95? mmm insomma uscito in ritardo eppure ancora immatura, almeno fino alla release c. OS/2 era migliore, di una pista, ma era molto + esoso di risorse.98? hanno fatto un buon lavoro, soprattuto con la seocnda edizione, per l'epoca era un buon so, anche se talvolta instabile. Gran parte della fortuna della M$ è stata costruita in questi anni.ME non parliamone proprio per decenza. Una autentica porcheria.Il capolavoro microsoft è stato fatto con la tencologia NT, con la quale hanno portato finalmente su desktop un SO stabile, ricco di funzionalità e non esoso di risorse.2K e XP hanno consolidato la fortuna microsoft e lo hanno fatto con la qualità dei prodotti.Purtroppo quando si fa troppa fortuna si punta al mantenimento del successo piuttosto che al mantenimento della qualità.Questo si rimprovera a microsoft e questo i suoi fan acrtici dovrebbero capire.La concorrenza fa solo bene anche a microsoft, disprezzare le alternative dal basso della propria ignoranza significa fare un torto a se stessi.Vista non è all'altezza dei suoi predecessori, è un fatto, non una opinione, e lo è al punto che i concorrenti per quanto schiacciati dal monopolio sono in crescita.Il monopolio sta facnedo male anche a microsoft, sostenerlo, ritenere giusto il preinstallato e l'obbligo di acquisto di Vista, produce come risultato meno libertà e meno qualità, maggiori costi, minor rispetto del consumatore.
    • BLah scrive:
      Re: M$ story
      Ci hai passato poco tempo col PC mi sa...
    • H5N1 scrive:
      Re: M$ story
      Niente da aggiungere: hai dipinto un quadro chiarissimo ed esaustivo.
    • Codella scrive:
      Re: M$ story
      In quanto a superficialità mi pare che non sei in grado di dare lezioni a nessuno.. sembra che un pc non l'hai mai visto..
    • ruppolo scrive:
      Re: M$ story
      - Scritto da: dont feed the troll
      L'articolo di Annunziata non è che mi sia
      Nel lontano 1987 acquistai il mio primo computer,
      olivetti m240: intel 80i86, 640k ram, no hd, 2
      floppy drive. Compresa nella confezione 3 floppy
      di ms-dos 3.3 (costo in fattura 170mila lire
      dell'epoca se non ricordo
      male)
      Il "preinstallato" esisteva pure all'epoca.1987: Mac II, Mac SE, Mac OS 3 (che all'epoca si chiamava "System").1 MB di RAM, floppy 3" 1/2 da 1,44 MB, contro i 5" 1/4 da 360 KB dell'Olivetti. SCSI, ADB, 2 seriali RS-422 (di cui una con LocalTalk, ovvero rete AppleTalk), uscita audio 8 bit.Domanda: perché comprare un M240?
      • dont feed the troll scrive:
        Re: M$ story
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: dont feed the troll

        L'articolo di Annunziata non è che mi sia

        Nel lontano 1987 acquistai il mio primo
        computer,

        olivetti m240: intel 80i86, 640k ram, no hd, 2

        floppy drive. Compresa nella confezione 3 floppy

        di ms-dos 3.3 (costo in fattura 170mila lire

        dell'epoca se non ricordo

        male)

        Il "preinstallato" esisteva pure all'epoca.

        1987: Mac II, Mac SE, Mac OS 3 (che all'epoca si
        chiamava
        "System").
        1 MB di RAM, floppy 3" 1/2 da 1,44 MB, contro i
        5" 1/4 da 360 KB dell'Olivetti. SCSI, ADB, 2
        seriali RS-422 (di cui una con LocalTalk, ovvero
        rete AppleTalk), uscita audio 8
        bit.

        Domanda: perché comprare un M240?A parità di anno il MAc era un computer + simile a quelli di oggi, sia come dotazione hardware che software.Forse costava qualcosa in +, ma il perchè mi pare evidente.(cmq anche io avevo il floppy da 3.5"...pero' da 720k...)Perchè presi un ibm compatibile?Perchè a scuola ci facevano usare quelli...le basi del monopolio erano già state gettate...
        • ruppolo scrive:
          Re: M$ story
          - Scritto da: dont feed the troll
          Perchè presi un ibm compatibile?
          Perchè a scuola ci facevano usare quelli...le
          basi del monopolio erano già state
          gettate...Direi che non serve aggiungere altro.Spero solo che Luca Annunziata legga questa tua risposta e mediti sulla parole che ha scritto: "ha saputo conquistare la fiducia degli utenti".
          • pabloski scrive:
            Re: M$ story
            ma infatti è veroIBM con i PC ha saputo conquistare la fiducia degli utenti :Dp.s. lo so che si parla di MS e infatti la mia risposta è volutamente provocatoria ed esprime la realtà storica del successo del DOS e di Windows poiin pratica no IBM no party :De infatti MS scricchiola da quando IBM si è fissata che deve installare Linux ovunque
          • ruppolo scrive:
            Re: M$ story
            - Scritto da: pabloski
            e infatti MS scricchiola da quando IBM si è
            fissata che deve installare Linux
            ovunqueIBM non ha più nulla a che fare con i PC. E meno male, visto il danno incommensurabile che ha fatto!
          • pabloski scrive:
            Re: M$ story
            per loro i PC sono sempre stati dei giocattoli, una distrazione da cui liberarsi prima o poiall'epoca, dopo il successo di Apple, li videro come un modo per fare soldi facili, poi con l'entrata in scena di centinaia di concorrenti, capirono che era ora di disfarsene e infatti vendettero a Lenovoil perchè i PC sono così merdosi è che IBM li creò nel tempo libero :D
          • ruppolo scrive:
            Re: M$ story
            - Scritto da: pabloski
            poi con
            l'entrata in scena di centinaia di concorrenti,
            capirono checapirono che il fatto di non aver brevettato l'hardware è stata la cazzata del secolo: loro si son tirati la zappa sui piedi, MS ha incrementato i clienti per Windows da 1 a migliaia (quindi vive sugli allori), i cinesi sono avanzati tecnologicamente (con le conseguenze che ora sappiamo) e noi tutti l'abbiamo presa nel culo.Thanks, IBM.
          • advange scrive:
            Re: M$ story

            capirono che il fatto di non aver brevettato
            l'hardware è stata la cazzata del secolo: loro si
            son tirati la zappa sui piedi, MS ha incrementato
            i clienti per Windows da 1 a migliaia (quindi
            vive sugli allori), i cinesi sono avanzati
            tecnologicamente (con le conseguenze che ora
            sappiamo) e noi tutti l'abbiamo presa nel
            culo.

            Thanks, IBM.E la congiura catto-comu-giudaico-massonica dove la mettiamo?
      • pippo75 scrive:
        Re: M$ story

        1987: Mac II, Mac SE, Mac OS 3 (che all'epoca si
        chiamava

        Domanda: perché comprare un M240?io al tempo andavo alle scuole alimentari e per me PC era commodore.Mi mi diceva uno che negli anni 80 doveva prendere un computer, era attratto dal Mac.Si era fatto fare un preventivo, mi hadetto che dopo questo è passato ad un Ibm Compatibile, forse Olivetti, ma dato che non ricordo non posso garantire.
    • Blackstorm scrive:
      Re: M$ story
      - Scritto da: dont feed the troll
      La concorrenza fa solo bene anche a microsoft,
      disprezzare le alternative dal basso della
      propria ignoranza significa fare un torto a se
      stessi.Io apprezzo tantissimo la concorrenza. Un mercato competitivo è un mercato attivo.

      Vista non è all'altezza dei suoi predecessori, è
      un fatto, non una opinione, No, è una opinione.
      • pabloski scrive:
        Re: M$ story
        - Scritto da: Blackstorm



        Vista non è all'altezza dei suoi predecessori, è

        un fatto, non una opinione,

        No, è una opinione.beh considerando che ha ancora problemi con i driver dopo quasi 2 anni e ha un trend di penetrazione nel mercato che è la metà di quello di XP, direi che non è all'altezza dei suoi predecessoriè chiaro se come predecessore prendiamo ME, beh, allora cambia tutto :D
    • Rail scrive:
      Re: M$ story
      un appassionato come te come può non aver parlato di windows 7? Forse perchè non è ancora uscita la versione definitiva, però una beta è già in circolazione, e dalla mia impressione posso affermare la storia si ripete, come windows 98 e windows 98 se. Come windows XP e windows xp con i successivi SP. W7 sembra infatti una seconda release di vista, questa volta più matura, stabile e sicuramente al passo con i tempi.
      • dipassaggio scrive:
        Re: M$ story
        con una differenza rispetto ad XP: win7 SI PAGHERÀ le sp dixp erano gratuite... quello che si ripete è la truffa del 98...
      • dont feed the troll scrive:
        Re: M$ story
        - Scritto da: Rail
        un appassionato come te come può non aver parlato
        di windows 7? Innanzitutto perchè non parlo di cio' che non conosco.Non conosco windows 7 e non posso parlarne.Trovo inoltre prematuro parlare di una pre-beta, è facile che fino alla RC o alla prima release ufficiale le cose cambino e di parecchio.In generale i SO microsoft diventano valutabili dopo 18 mesi dalla loro uscita ufficiale. Era per esempio stupido parlare di VIsta appena uscito, oggi dopo 2 anni e la prima SP1 se ne puo' dare un giudizio e come avrai intuito il mio giudizio non è positivo.Se infatti all'uscita si poteva trovare la scusa che l'hardware non fosse adeguato alle richieste di calcolo, dopo 2 anni la situazione è migliorata ma non ribaltata: oggi si puo' dire senza tema di smentita che Vista è un MATTONE.W7 se uscirà come annunciato verso la fine del 2009, sarà valutabile approsismativamente all'inizio del 2011, quindi tra 3 anni, un secolo da un punto di vista informatico.Ad oggi il SO di riferimento microsoft, per desktop, è vista e lo sarà ancora a lungo, prima dell'uscita di W7, per esempio usciranno ben 6 versioni di Ubuntu (di cui 3 lts) e almeno un'altro "felino" marchiato Apple, e se tanto mi da tanto W7 a quel punto potrà solo inseguire (da un punto di vista prettamente tecnico, commercialmente lo preinstalleranno e ci costringeranno ad usarlo).I tempi sono maturi per l'utente "scafato" di guardare oltre l'esperienza microsoft e di preparare il terreno per i classici utonti.dalle parti di redmond devono trovare idee rivoluzionare come all'epoca fu NT e di difendere il primato con la qualità e la tecnica, perchè se proseguiranno sull'onda delle "scorrettezze" commerciali se la vedrà brutta.
        • Rail scrive:
          Re: M$ story

          Innanzitutto perchè non parlo di cio' che non conosco.
          Non conosco windows 7 e non posso parlarne.Su questo non posso darti torto
          Trovo inoltre prematuro parlare di una pre-beta, è facile
          che fino alla RC o alla prima release ufficiale le cose
          cambino e di parecchio.Io invece non trovo prematuro parlare di un sistema operativo già al momento molto stabile e ben strutturatoAllora facciamo una scommessa, tu dici che W7 uscirà nel 2011, io dico che W7 uscirà nel 2009... vediamo poi chi la spunta...
          • dont feed the troll scrive:
            Re: M$ story
            - Scritto da: Rail
            Allora facciamo una scommessa, tu dici che W7
            uscirà nel 2011, io dico che W7 uscirà nel
            2009... vediamo poi chi la
            spunta...Eppure mi sembra di scrivere in italiano...(a meno di qualche refuso)Ho detto che windows 7 uscirà nel 2009 ma per poter esprimere un giudizio definitivo su di esso bisognerà aspettare fino ai primi mesi del 2011.Poi se tu vuoi esprimere giudizi prematuri fa pure, ma non fa parte del mio modo di fare
  • Nokia scrive:
    Windows NT e VMS
    Ma è vero che Windows NT è stato sviluppato dallo stesso team (e quindi sulla falsariga) del VMS, il SO per VAX?Infatti WNT = V(+1 = W) M(+1 = N) S(+1 = T)Me l'hanno raccontato ma non so se è una caxxata!!!!
    • MyrddinEmrys scrive:
      Re: Windows NT e VMS
      mi ricorda tanto HAL e IBM :D
    • Gigi scrive:
      Re: Windows NT e VMS
      Questo e' quello che si diceva anche a fine anni '80 (o inizio anni '90, non ricordo) quando Microsoft ha abbandonato lo sviluppo di OS/2 e ha iniziato lo sviluppo di NT.
      • hubert scrive:
        Re: Windows NT e VMS
        Errore storico (od orrore storico): M$ non c'entra niente con l'OS/2."OS/2 è un sistema operativo sviluppato dalla IBM per l'uso sui propri personal computer......"(vedi wikipedia)
        • Bepi che se la sGrilla scrive:
          Re: Windows NT e VMS
          - Scritto da: hubert
          Errore storico (od orrore storico): M$ non
          c'entra niente con
          l'OS/2.
          "OS/2 è un sistema operativo sviluppato dalla IBM
          per l'uso sui propri personal
          computer......"(vedi
          wikipedia)wikipedia? ok guardiamo sulla fonte più autorevole (quella inglese!)http://en.wikipedia.org/wiki/OS/2" OS/2 is a computer operating system, initially created by Microsoft and IBM, then later developed by IBM exclusively. The name stands for "Operating System/2," because it was introduced as part of the same generation change release as IBM's "Personal System/2 (PS/2)" line of second-generation personal computers. OS/2 is no longer marketed by IBM, and IBM standard support for OS/2 was discontinued on 31 December 2006.[1] Currently, Serenity Systems sells OS/2 under the brand name eComStation. "Già, inizialmente creato tra i due, poi uno si è defilato e portato avanti dall'altro (per quanto ha potuto).
          • vvvvvv hh scrive:
            Re: Windows NT e VMS
            - Scritto da: Bepi che se la sGrilla
            - Scritto da: hubert

            Errore storico (od orrore storico): M$ non

            c'entra niente con

            l'OS/2.

            "OS/2 è un sistema operativo sviluppato dalla
            IBM

            per l'uso sui propri personal

            computer......"(vedi

            wikipedia)

            wikipedia? ok guardiamo sulla fonte più
            autorevole (quella
            inglese!)

            http://en.wikipedia.org/wiki/OS/2

            " OS/2 is a computer operating system, initially
            created by Microsoft and IBM, then later
            developed by IBM exclusively. The name stands for
            "Operating System/2," because it was introduced
            as part of the same generation change release as
            IBM's "Personal System/2 (PS/2)" line of
            second-generation personal computers. OS/2 is no
            longer marketed by IBM, and IBM standard support
            for OS/2 was discontinued on 31 December 2006.[1]
            Currently, Serenity Systems sells OS/2 under the
            brand name eComStation.
            "

            Già, inizialmente creato tra i due, poi uno si è
            defilato e portato avanti dall'altro (per quanto
            ha
            potuto).leggi bene in quello inglese non dice chi inizia !!!passa direttamente al dopo !Infatti OS/2 è un marchio IBM con tanto di scritta IBM sul logo OS/2, anche quello commercializzato dalla Microsoft.Ciao
          • Zeross scrive:
            Re: Windows NT e VMS
            Leggi meglio tu, perchè invece lo dice eccome.Il marchio OS/2 è semplicemente rimasto a IBM (a Microsoft non serviva affatto dato che all'epoca della rottura dei rapporti aveva già ben avviato il marchio Windows).Una cronistoria ben più completa e dettagliata su OS/2 la trovi qui:http://www.os2bbs.com/OS2News/OS2History.html
    • 200 OK scrive:
      Re: Windows NT e VMS
      Il gioco di parole c'era, il personale in effetti alcuni arrivavano da li, ma non credo che era una cosa pensata agli inizi (la sigla)... storie lontane :D ....
    • Rail scrive:
      Re: Windows NT e VMS
      Ha il suo fondo di verità, mentre da un lato windows 95 (basato sostanzialmente sul dos) non era in grado di rispondere in modo adeguato alle esigenze aziendali, in casa microsoft si pose il problema di sviluppare un os che permettesse di gestire policy di accesso alle risore di rete e che avesse anche una sua stabilità, così venne rispolverato il kernel del vax wms e attorno ad esso si cotruì la classica interfaccia windows...
    • Zeross scrive:
      Re: Windows NT e VMS
      Si è vero, David Cutler (con altri membri del team originale di Windows NT) lavora ancora oggi in Microsoft ed è impegnato in questo periodo sull'architettura del progetto Windows Azure.
  • nomenomen scrive:
    La verità delle cose
    "Eppure, da allora Windows ha saputo colmare il distacco dai concorrenti, Mac OS in primis, e diventare leader assoluto del mercato: un passo alla volta."Senza alcun intento polemico, intervengo solo per ristabilire la verità delle cose.Windows è assolutamente e innegabilmente inferiore a qualsiasi sistema Mac. Lo era 25 anni fa e lo è ancora oggi.Unix e linux non li voglio tirare neanche in ballo.Il successo di Windows è sempre stato garantito dalle licenze OEM.E' come se ogni mattina facessimo colazione con la spremuta di cime di rape. Ti sembra il meglio fin quando non scopri che esiste il cappuccino.
    • ruppolo scrive:
      Re: La verità delle cose
      - Scritto da: nomenomen
      E' come se ogni mattina facessimo colazione con
      la spremuta di cime di rape. Ti sembra il meglio
      fin quando non scopri che esiste il
      cappuccino.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Gigi scrive:
      Re: La verità delle cose
      Secondo me tu non c'eri a fine anni '80 perche' quello che dici non centra niente con quello che e' successo...
      • nomenomen scrive:
        Re: La verità delle cose
        - Scritto da: Gigi
        Secondo me tu non c'eri a fine anni '80 perche'
        quello che dici non centra niente con quello che
        e'successo...Ho ricevuto il mio primo computer nel '91 o '92 credo. Era un Olivetti PCS-33 25Mhz, 2Mb di Ram.Col DOS.I miei amici più figli di papà di me ricevettero un 286 qualche anno prima, col bottone del Turbo, cosa non di poco conto.E pure quelli avevano il DOS.Insomma sono cresciuto con un sistema operativo monoprogrammato e monoutente, appena più in la mi risulta che le cose fossero diverse. Il risultato è che sono arrivato alle soglie dell'università (primi 2000) convinto che fosse Windows il sistema operativo migliore (più diffuso -
        migliore, nozioni spicciole di economia). Per fortuna a un certo punto ho asperto gli occhi.Io chiedo solo che si lasci la possibilità di scegliere. Si può?
        • ruppolo scrive:
          Re: La verità delle cose
          - Scritto da: nomenomen
          (più
          diffuso -
          migliore, nozioni spicciole di
          economia).Sono trasecolato: da dove spunta tale nozione?
          • nomenomen scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: nomenomen

            (più

            diffuso -
            migliore, nozioni spicciole di

            economia).

            Sono trasecolato: da dove spunta tale nozione?Infatti sbagliavo. Non studiavo economia, lo giuro.
        • the_m scrive:
          Re: La verità delle cose
          - Scritto da: nomenomen
          un 286 qualche anno prima, col bottone del Turbo,
          cosa non di poco conto.MITICO!! Il bottone Turbo!! L'avevo quasi cancellato dai miei ricordi.. con il LED che si accendeva e spegneva!Più avanti sulla maggior parte dei PC (classe 386) arrivò anche l'indicatore dei Mhz sul piccolo display a segmenti esterno!!
          • doc allegato velenoso scrive:
            Re: La verità delle cose

            Più avanti sulla maggior parte dei PC (classe
            386) arrivò anche l'indicatore dei Mhz sul
            piccolo display a segmenti
            esterno!!gia, gia...il mio diceva 66 Mhz e mi sembravano un botto!
    • Mah scrive:
      Re: La verità delle cose
      - Scritto da: nomenomen
      Windows è assolutamente e innegabilmente
      inferiore a qualsiasi sistema Mac. Lo era 25 anni
      fa e lo è ancora
      oggi.Innegabile?Mac OS 9 rilasciato nel 1999 non aveva memoria protetta eil multitasking era cooperativo (come nell'obsoleto Windows 3.1 di un bel po' di anni prima).
      • pabloski scrive:
        Re: La verità delle cose
        e pensare che a quei tempi c'era già BeOS, un OS evoluto, veloce e performanteè proprio vero, sono sempre i peggiori a vincere :D
        • Mah scrive:
          Re: La verità delle cose
          - Scritto da: pabloski
          e pensare che a quei tempi c'era già BeOS, un OS
          evoluto, veloce e
          performante

          è proprio vero, sono sempre i peggiori a vincere
          :DIl BeOs era nato per ambiti specifici, non è general purpose come Windows o Linux, che li usi per lavoro cazzeggio studio etc etc :)
          • pabloski scrive:
            Re: La verità delle cose
            BeOS non era general purpose?è la seconda volta che qualcuno insiste che un OS non è general purpose solo perchè p microkernele comunque BeOS nacque per sostituire MacOS sui Machintosh dell'epoca, quindi era, è e sarà general purpose
          • Mah scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: pabloski
            BeOS non era general purpose?

            è la seconda volta che qualcuno insiste che un OS
            non è general purpose solo perchè p
            microkernel

            e comunque BeOS nacque per sostituire MacOS sui
            Machintosh dell'epoca, quindi era, è e sarà
            general
            purposeNon è proprio così..consiglio, leggiti da qualche parte (va bene anche la wikipedia), la storia del BeOS. Google è tuo amico! :)
      • ruppolo scrive:
        Re: La verità delle cose
        - Scritto da: Mah
        Mac OS 9 rilasciato nel 1999 non aveva memoria
        protetta
        e
        il multitasking era cooperativo (come
        nell'obsoleto Windows 3.1 di un bel po' di anni
        prima).Perché il vostro Windows 98, che avete usato fino a XP, non era uguale?
        • Mah scrive:
          Re: La verità delle cose
          - Scritto da: ruppolo
          Perché il vostro Windows 98, che avete usato fino
          a XP, non era
          uguale?Veramente già Windows 95 aveva multitasking preemptive, e già prima Windows NT. Quindi la risposta è NO
          • ruppolo scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: Mah
            - Scritto da: ruppolo

            Perché il vostro Windows 98, che avete usato
            fino

            a XP, non era

            uguale?

            Veramente già Windows 95 aveva multitasking
            preemptive, e già prima Windows NT. Quindi la
            risposta è
            NOSei fuori strada. I sistemi multitasking preemptive sono quelli basati sul kernel NT, quindi NT, 2000, XP, Vista e i vari Server.
          • Mah scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: ruppolo
            Sei fuori strada. I sistemi multitasking
            preemptive sono quelli basati sul kernel NT,
            quindi NT, 2000, XP, Vista e i vari
            Server.Win 95 e 98 sono preemptive con le applicazioni a 32 bit per cui sono stati concepiti. Questa è una informazione di dominio pubblico da oltre un decennio.
          • ruppolo scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: Mah
            - Scritto da: ruppolo


            Sei fuori strada. I sistemi multitasking

            preemptive sono quelli basati sul kernel NT,

            quindi NT, 2000, XP, Vista e i vari

            Server.

            Win 95 e 98 sono preemptive con le applicazioni a
            32 bit per cui sono stati concepiti. Questa è una
            informazione di dominio pubblico da oltre un
            decennio.Una funzione inutile dal punto di vista della stabilità, visto che è sufficiente che una porzione di codice a 16 bit vada in crash per bloccare l'intero sistema.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 novembre 2008 15.50-----------------------------------------------------------
          • Mah scrive:
            Re: La verità delle cose


            - Scritto da: ruppolo
            Una funzione inutile dal punto di vista della
            stabilità, visto che è sufficiente che una
            porzione di codice a 16 bit vada in crash per
            bloccare l'intero
            sistema.Furbissimo usare software a 16 bit su un sistema a 32 :)Bastava non usare applicazioni a 16 bit, che di fatto erano sconsigliate ma il cui supporto era stato mantenuto per non tagliare fuori clienti che non avevano intenzione di rinnovare il parco software.
          • ruppolo scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: Mah
            Furbissimo usare software a 16 bit su un sistema
            a 32
            :)
            Bastava non usare applicazioni a 16 bit, che di
            fatto erano sconsigliate ma il cui supporto era
            stato mantenuto per non tagliare fuori clienti
            che non avevano intenzione di rinnovare il parco
            software.E l'utente che accidenti ne sa a quanti bit funziona il tal programma? E chi ti dice che porzioni del sistema non siano rimaste a 16 bit, all'epoca?Col senno di poi, è stato proprio così. I crash lo testimoniano, compreso quello occorso durante la presentazione ufficiale di Microsoft, il cui video gira da anni ovunque.
          • Zeross scrive:
            Re: La verità delle cose
            Seee, "col senno di poi" sto cavolo: nessuno ha mai nascosto che Win9x fosse un ibrido 16/32bit.Ho articoli di programmazione del 1994 (basati quindi sulle varie beta) che trattano proprio questo argomento spiegando in dettaglio cosa rimaneva a 16bit e per quale motivo (nella maggior parte dei casi si trattava di motivi prestazionali e di occupazione memoria).Un sistema interamente a 32bit MS lo aveva già: Windows NT.Ma gli smemorati forse dimenticano che richiedeva ALMENO 12 Mb di ram, che nel 1993 erano un vero LUSSO.
          • ruppolo scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: Zeross
            Un sistema interamente a 32bit MS lo aveva già:
            Windows
            NT.E io cosa ho scritto poco sopra? leggi il post delle 15.08.
            Ma gli smemorati forse dimenticano che richiedeva
            ALMENO 12 Mb di ram, che nel 1993 erano un vero
            LUSSO.Certo, ma tu hai parlato di Windows 95, quindi siamo del 1995, dove le macchine venivano vendute con 8/16 MB di base espandibili a 1GB. Nessun lusso, quindi.
          • Zeross scrive:
            Re: La verità delle cose
            Ma starai scherzando spero!Fatti una cura per la memoria (quella biologica intendo) al più presto.Nel 1995, all'uscita di Windows 95 (agosto), la ram installata "media" per un pc consumer era 2 Mb (4 per chi voleva esagerare).Verso l'inizio del 1996 si passò alla media di 4, con i più scafati a 8 Mb.I moduli da 1 Gb neanche esistevano.
          • DX2 scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: Zeross
            Nel 1995, all'uscita di Windows 95 (agosto), la
            ram installata "media" per un pc consumer era 2
            Mb (4 per chi voleva
            esagerare).
            Verso l'inizio del 1996 si passò alla media di 4,
            con i più scafati a 8
            Mb.2 Mb nel 1995, ma non scherziamo! Quando ho preso il mio 486 dx2 nel 1994, il minimo era 4 Mb di ram (come il mio), i Pentium avevano tutti minimo 8 Mb. Nel 95 tutti i pc venduti montavano minimo 8 Mb di ram, e già si vedevano sistemi con 16
          • Zeross scrive:
            Re: La verità delle cose
            Stiamo parlando di sistemi consumer, e del periodo pre-uscita di Windows 95, il quale cambierà le carte in tavola di questa situazione.Io a metà del 1995 presi un 486dx4 e aveva 4 Mb, passai a 8 a gennaio del 1996, sfruttando la prima grossa riduzione dei prezzi delle ram.Probabilmente tu ricordi proprio questo periodo a cavallo tra il 1995 e il 1996.
          • ruppolo scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: Zeross
            Stiamo parlando di sistemi consumer, e del
            periodo pre-uscita di Windows 95,Balle, questo non era "pre-uscita":http://en.wikipedia.org/wiki/HP_Pavilion_(computer)#The_First_HP_Pavilion_PCQuesto era CONSUMER, con WINDOWS 95, con 8 MEGABYTE DI RAM e del 1995!
          • Zeross scrive:
            Re: La verità delle cose
            Di sicuro dopo agosto 1995, a voler mettere i puntini sulle i.E si tratta di un pc nuovo (e di marca), non è che all'epoca TUTTI cambiarono pc per far felice le tue convinzioni. :DStasera a casa vedrò di recuperare la fattura del pc dell'epoca, in modo da saperti dire quanto costavano esattamente 4 Mb di ram.
          • ruppolo scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: Zeross
            Di sicuro dopo agosto 1995, a voler mettere i
            puntini sulle
            i.

            E si tratta di un pc nuovo (e di marca), non è
            che all'epoca TUTTI cambiarono pc per far felice
            le tue convinzioni.
            :DQuesto vale anche per il sistema operativo: non è che all'epoca TUTTI cambiarono Windows per far felici le tue convinzioni...Nonostante ciò rimane il fatto che hai toppato, la tua memoria ha toppato. Nel 1995 i PC venivano venduti con 8MB di RAM di BASE, quindi TUTTI nel 1995 potevano espandere a 8 MB di RAM i propri PC, per accomodare sia Windows NT che Windows 95.
          • Zeross scrive:
            Re: La verità delle cose
            Non basta ancora. Dimentichi che ce ne volevano di più di 8. E comunque una parte di applicativi per Win95 non poteva girare su NT 3.x, in quanto mancante di alcune nuove API introdotte proprio in Win95.Nel 1996 poi arrivò NT4, che di ram ne voleva 16, meglio se 32.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 novembre 2008 13.19-----------------------------------------------------------
          • ruppolo scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: Zeross
            Non basta ancora. Dimentichi che ce ne volevano
            di più di 8.E chi lo dice?
            E comunque una parte di applicativi
            per Win95 non poteva girare su NT 3.x, in quanto
            mancante di alcune nuove API introdotte proprio
            in
            Win95.Come si dice: cazzi vostri.Noi utenti Apple non abbiamo mai avuto di questi problemi, nel 2005 qualunque Mac faceva girare tutto il software Mac OS prodotto dal 1984 in avanti. Un arco temporale di 21 ANNI.
            Nel 1996 poi arrivò NT4, che di ram ne voleva 16,
            meglio se
            32.E infatti le macchine di quel periodo disponevano di tale memoria e anche di più.
          • ruppolo scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: DX2
            e già si vedevano sistemi con
            16E pure con 32:http://www.apple-history.com/?page=gallery&model=5300ce&performa=off&sort=date&order=ASC&range=
          • Zeross scrive:
            Re: La verità delle cose
            Installaci Windows, mi raccomando! (rotfl)
          • ruppolo scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: Zeross
            Ma starai scherzando spero!
            Fatti una cura per la memoria (quella biologica
            intendo) al più
            presto.La cura la devi fare tu:Questo ha 8 MB, un entry level di Apple:http://en.wikipedia.org/wiki/Power_Macintosh_6200E questo è il primo entry level di HP, il Pavilion 5030, con 8 MB:http://en.wikipedia.org/wiki/HP_Pavilion_(computer)#History
            Nel 1995, all'uscita di Windows 95 (agosto), la
            ram installata "media" per un pc consumer era 2
            Mb (4 per chi voleva
            esagerare).Balle, come ti ho appena dimostrato.
            Verso l'inizio del 1996 si passò alla media di 4,
            con i più scafati a 8
            Mb.
            I moduli da 1 Gb neanche esistevano.Non serve un modulo da 1 GB per avere 1 GB, bastano anche 4 da 256 MB.
          • Zeross scrive:
            Re: La verità delle cose
            Bravo, ne bastano 4 da 256Mb, sai far di conto... ma dimmi, come fai a metterne insieme 4 da 256 se nel 1995 non esistevano! :DI moduli SDRAM da 256 Mb sono stati introdotti SOLO 5 anni più tardi... LOL
          • ruppolo scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: Zeross
            Bravo, ne bastano 4 da 256Mb, sai far di conto...
            ma dimmi, come fai a metterne insieme 4 da 256 se
            nel 1995 non esistevano!
            :D
            I moduli SDRAM da 256 Mb sono stati introdotti
            SOLO 5 anni più tardi...
            LOLStai cercando di fare ulteriori figure di merda?
          • lroby scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: Zeross
            Nel 1995, all'uscita di Windows 95 (agosto), la
            ram installata "media" per un pc consumer era 2
            Mb (4 per chi voleva
            esagerare).
            Verso l'inizio del 1996 si passò alla media di 4,
            con i più scafati a 8
            Mb.
            I moduli da 1 Gb neanche esistevano.Onestamente nel 1995 non ricordo ma nel Giugno 1997, avevo venduto il mio vecchio Pentium 1 233mhz che montava 4 moduli SIMM 72 pin da 32mb cadauno. totale 128mbLROBY
          • ruppolo scrive:
            Re: La verità delle cose
            E il PowerMac 9500, sempre del 1995, poteva montare 12 banchi da 256MB ciascuno, per un totale di 1,5GB.
          • lroby scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: ruppolo
            E il PowerMac 9500, sempre del 1995, poteva
            montare 12 banchi da 256MB ciascuno, per un
            totale di
            1,5GB.Non so tu quanto prendevi in matematica.. ma 12 * 256 = 3072, ovvero 3gb.. e non per non fidarmi di te..pero' 3gb di ram nel 1995 la vedo un po' ardua come cosa.LROBY
          • Zeross scrive:
            Re: La verità delle cose
            Qui stai facendo un minestrone di cose.Le applicazioni Win16 non potevano bloccare Win9x in quanto isolate in una macchina virtuale. Al più poteva nascere qualche problema se a bloccarsi era proprio la macchina virtuale che ospitava tutti i processi a 16 bit.Diverso è il caso delle parti di sistema che, per motivi prestazionali, erano state mantenute a 16bit (buona parte del modulo GDI, circa metà del modulo USER, pochissimo del modulo KERNEL).Queste non venivano eseguite in macchina virtuale protetta, ma direttamente dal sistema sfruttando il meccanismo di thunking delle chiamate da/verso 16/32bit.
          • ruppolo scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: Zeross
            Qui stai facendo un minestrone di cose.

            Le applicazioni Win16 non potevano bloccare Win9x
            in quanto isolate in una macchina virtuale. Al
            più poteva nascere qualche problema se a
            bloccarsi era proprio la macchina virtuale che
            ospitava tutti i processi a 16
            bit.

            Diverso è il caso delle parti di sistema che, per
            motivi prestazionali, erano state mantenute a
            16bit (buona parte del modulo GDI, circa metà del
            modulo USER, pochissimo del modulo
            KERNEL).
            Queste non venivano eseguite in macchina virtuale
            protetta, ma direttamente dal sistema sfruttando
            il meccanismo di thunking delle chiamate da/verso
            16/32bit.Tanti giri ma la situazione era che Windows 95 (come tutti i Windows senza kernel NT) poteva piantarsi totalmente in varie situazioni.
          • Zeross scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: ruppolo
            Sei fuori strada. I sistemi multitasking
            preemptive sono quelli basati sul kernel NT,
            quindi NT, 2000, XP, Vista e i vari
            Server.No, quello deragliato sei tu.Già Windows 95 aveva multitasking preempitive per le applicazioni a 32bit, mentre per compatibilità manteneva il multitasking cooperative all'interno della macchina virtuale che ospitava tutte le applicazioni a 16bit. La stessa macchina virtuale poi godeva del multitasking preempitive verso le altre applicazioni a 32bit.
          • ruppolo scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: Zeross
            - Scritto da: ruppolo

            Sei fuori strada. I sistemi multitasking

            preemptive sono quelli basati sul kernel NT,

            quindi NT, 2000, XP, Vista e i vari

            Server.

            No, quello deragliato sei tu.
            Già Windows 95 aveva multitasking preempitive per
            le applicazioni a 32bit, mentre per compatibilità
            manteneva il multitasking cooperative all'interno
            della macchina virtuale che ospitava tutte le
            applicazioni a 16bit. La stessa macchina virtuale
            poi godeva del multitasking preempitive verso le
            altre applicazioni a
            32bit.Mi pare che la questione sia stata chiarita: il preemptive di Windows 95 non rende Windows 95 protetto dai crash.Ma se non fosse chiara, mi spieghi questo:http://www.youtube.com/watch?v=vzFUcDKC64E
          • Zeross scrive:
            Re: La verità delle cose
            Se per favore ci spieghi cosa nella tua mente può mai legare il meccanismo di temporizzazione dei thread con la stabilità di sistema, forse ci capiamo meglio.Per me stai mischiando pere con mele.
          • ruppolo scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: Zeross
            Se per favore ci spieghi cosa nella tua mente può
            mai legare il meccanismo di temporizzazione dei
            thread con la stabilità di sistema, forse ci
            capiamo
            meglio.
            Per me stai mischiando pere con mele.Chiarisco subito: se l'intero sistema è preemptive, o se perlomeno lo è la base fino ad un certo livello, nulla che sta sopra quel livello può piantare la macchina.Partire quindi dall'alto, come Windows 95 con il preemptive a livello applicativi, è una scelta del menga. Difatti la nomea dello schermo blu se l'è fatta con quei Windows, 95, 98, Me. Non certo con NT che non crasha manco se gli dai una martellata (nel senso che è molto difficile che cada l'intero sistema).
          • Zeross scrive:
            Re: La verità delle cose
            Lo schermo blu è un crash di sistema.Ripeto: è completamente slegato dal discorso del modello di multitasking.Semplificando: il multitasking preempitive ti assicura solo che tutti i processi, in base alla relativa priorità, ricevono dal sistema dei timeslices di esecuzione appropriati.Nel multitasking cooperative erano invece le applicazioni stesse a passare il controllo d'esecuzione all'applicazione successiva.Il discorso del modello di multitasking è valido se mi parli di responsività, o di resilienza del sistema (con il modello cooperative se ti si pianta un'applicazione potrebbe capitare che il sistema si congela, cosa che non dovrebbe fare con il preempitive), ma a livello di protezione dai crash di sistema è come andare a donne con Aldo Busi: NO WAY! :D
          • ruppolo scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: Zeross
            Lo schermo blu è un crash di sistema.
            Ripeto: è completamente slegato dal discorso del
            modello di
            multitasking.Se un processo non preemptive non restituisce il controllo, la macchina si ferma. Game Over. Quindi piantala di decantare il preemptive di Windows 95, fatto solo per rendere più fluida l'esperienza di utilizzo.Quanto ai crash e schermo blu (sempre parlando di Windows non-NT), questi potevano sorgere dovunque, anche da una insignificante utility.
        • pippo75 scrive:
          Re: La verità delle cose


          Mac OS 9 rilasciato nel 1999 non aveva memoria

          protetta e

          il multitasking era cooperativo (come

          nell'obsoleto Windows 3.1 di un bel po' di anni

          prima).
          Perché il vostro Windows 98, che avete usato fino
          a XP, non era
          uguale?nel 99 è uscito windows2000.Windows2000 vs MacOs9 1-0 Palla al centro
          • ruppolo scrive:
            Re: La verità delle cose
            - Scritto da: pippo75


            Mac OS 9 rilasciato nel 1999 non aveva memoria


            protetta e


            il multitasking era cooperativo (come


            nell'obsoleto Windows 3.1 di un bel po' di
            anni


            prima).

            Perché il vostro Windows 98, che avete usato
            fino

            a XP, non era

            uguale?


            nel 99 è uscito windows2000.

            Windows2000 vs MacOs9 1-0
            Palla al centroWindows 2000 non era il sistema operativo pre installato su tutti i PC...
    • Homo Informatic us scrive:
      Re: La verità delle cose
      L'articolo dice che dalla prima metà degli anni '90 Windows vende più di Mac.Per fortuna nomenomen ristabilisce la verità: Non è vero che Windows vende di più, OSX è più bello.Geniale.Ma la grande rivelazione è quella successiva: il successo di Windows è dato dalle licenze OEM. Infatti OSX è venduto separatamente da qualunque HW e può essere installato su qualunque macchina.Meno male che hai ristabilito la verità.Qualcuno potrebbe credere alla balla che al mondo esistono più PC che Mac.LOL!!!!!!!!!!!!!!!!!- Scritto da: nomenomen
      "Eppure, da allora Windows ha saputo colmare il
      distacco dai concorrenti, Mac OS in primis, e
      diventare leader assoluto del mercato: un passo
      alla
      volta."


      Senza alcun intento polemico, intervengo solo per
      ristabilire la verità delle
      cose.

      Windows è assolutamente e innegabilmente
      inferiore a qualsiasi sistema Mac. Lo era 25 anni
      fa e lo è ancora
      oggi.

      Unix e linux non li voglio tirare neanche in
      ballo.

      Il successo di Windows è sempre stato garantito
      dalle licenze
      OEM.

      E' come se ogni mattina facessimo colazione con
      la spremuta di cime di rape. Ti sembra il meglio
      fin quando non scopri che esiste il
      cappuccino.
      • nomenomen scrive:
        Re: La verità delle cose
        Io vorrei soltanto dire che Dos/Windows era tecnologicamente meno avanzato di Unix (supporto tcp/ip, multiutente, multiprogrammato, un filesystem degno di questo nome, una shell che non sia un insulto e via dicendo) e meno bello di Mac OS.Se Unix o Mac avessero goduto, nelle loro prime fasi, del mercato che Microsoft ha saputo conquistarsi, sarebbero evoluti anche più velocemente. Aumentando il distacco che, a mio avviso, Windows non è ancora oggi riuscito a colmare.Poi ognuno fa che mingia gli pare. Io uso linux anche se i miei sogni sono turbati dal Mac. Chi usa Windows non lo invidio (tranne che per i videogiochi ma ho comprato una cosolle).Chiedo solo: Non sarebbe ora di smetterla con il binomio "Compro un pc" - "Ci trovo Windows preinstallato" ?Se tale sillogismo non fosse mai esistito Windows avrebbe dovuto guadagnarsi i suoi utenti sul campo, sul mercato.
      • ruppolo scrive:
        Re: La verità delle cose
        - Scritto da: Homo Informatic us
        Ma la grande rivelazione è quella successiva: il
        successo di Windows è dato dalle licenze OEM.
        Infatti OSX è venduto separatamente da qualunque
        HW e può essere installato su qualunque
        macchina.Entrambi i sistemi sono venduti con la macchina.La nota stonata è che Apple fa la macchina e il sistema, quindi è logico che venda le due cose insieme. Cosa che fa anche IBM, tanto per dire. Mentre nel mondo Wintel abbiamo una stortura unica nel suo genere: tutti i produttori PC vendono i loro prodotti con lo stesso sistema operativo, prodotto da una azienda terza. E con tale accanimento che se l'utente non vuole Windows deve ricorrere alle vie legali.
      • Zeross scrive:
        Re: La verità delle cose
        Attento che poi ti dirà anche che le percentuali d'installato sono maggiori: MacOS è installato sul 100% dei Mac, Windows non è sul 100% dei PC... (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • doc allegato velenoso scrive:
      Re: La verità delle cose

      Il successo di Windows è sempre stato garantito
      dalle licenze
      OEM.

      E' come se ogni mattina facessimo colazione con
      la spremuta di cime di rape. Ti sembra il meglio
      fin quando non scopri che esiste il
      cappuccino.Descrizione semplice, concisa ed efficacissima.Soprattutto reale!Condivido pienamente.
  • Robba scrive:
    e windows2000?
    Insomma non è mai esistito leggendo l'articolo, eppure è uscito ben prima di xp....Bho mi sa che devo rileggerlo...
    • FridayChild scrive:
      Re: e windows2000?
      Non occorre, hai letto bene la prima volta.Incredibile, si e' dimenticato di Windows 2000.
      • Uby scrive:
        Re: e windows2000?
        - Scritto da: FridayChild
        Non occorre, hai letto bene la prima volta.
        Incredibile, si e' dimenticato di Windows 2000.Ma Win 2000 non era destinato ad un ambito aziendale?Qui si parla di consumer (3.1 - 95 - 98 - XP)Si è giusto accennato ad NT per completezza.Poi magari mi sbaglio :P
        • pippo75 scrive:
          Re: e windows2000?

          Qui si parla di consumer (3.1 - 95 - 98 - XP)e quindi windows 1 e 2 non c'entrano con il consumer.al tempo consume era commodore, atari, sinclair ( con i tasti in gomma ).
        • FridayChild scrive:
          Re: e windows2000?
          Ma Win NT e' menzionato, come pure WFW 3.11 (pure quello destinato prevalentemente alle aziende). Manca solo la menzione di W2k.
          • Uby scrive:
            Re: e windows2000?
            - Scritto da: FridayChild
            Ma Win NT e' menzionato, come pure WFW 3.11 (pure
            quello destinato prevalentemente alle aziende).
            Manca solo la menzione di
            W2k.Manca anche Win 2003, credo che abbiano preso in considerazione solo le versioni casalinghe (anche se concordo sul fatto che almeno un accenno andava fatto)
          • Gianni Governa scrive:
            Re: e windows2000?
            tra l'altro win2k e' stato il primo successore di nt
  • Olgo. scrive:
    25 anni di Virus.
    Credo che le softwarehouse antivirus, stiano festeggiano i 25 anni di virus di Windows.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: 25 anni di Virus.
      Se calcoli Windows come un virus è vero, in caso contrario sono un po meno di 25 anni che le SoftwareHouse fanno festa con gli introiti dei virus di Windows.
    • asd scrive:
      Re: 25 anni di Virus.
      gia' cash gratuito
    • lroby scrive:
      Re: 25 anni di Virus.
      - Scritto da: Olgo.
      Credo che le softwarehouse antivirus, stiano
      festeggiano i 25 anni di virus di
      Windows.In che anno hanno cominciato ad essere presenti i collegamenti analogici nelle case? 1992-1993-1994??in ogni caso non arrivano a 25 anni,trollone..LROBY
      • dont feed the troll scrive:
        Re: 25 anni di Virus.
        Prima di allora i virus viaggiavono sui floppy...o te lo sei scordato?
        • krane scrive:
          Re: 25 anni di Virus.
          - Scritto da: dont feed the troll
          Prima di allora i virus viaggiavono sui
          floppy...o te lo sei scordato?Poi tutti gli altri sistemi si sono irrobustiti per evitare di prenderli, windows e' rimasto come negli anni '80.
        • lroby scrive:
          Re: 25 anni di Virus.
          - Scritto da: dont feed the troll
          Prima di allora i virus viaggiavono sui
          floppy...o te lo sei
          scordato?me lo sono ricordato la sera.. :Dma la vera diffusione si è potuta avere solamente con i primi collegamenti ad internet per privatiLROBY
          • Coglionaxxo scrive:
            Re: 25 anni di Virus.
            - Scritto da: lroby
            me lo sono ricordato la sera.. :DTe lo sei ricordato stasera? Cucciolo...Ma cosa vai dicendo, con i floppy i virus viaggiano che era una bellezza!
  • MeX scrive:
    25 anni di Windows...
    e il famigerato 7 sará ancora a 32bit (mentre la concorrenza fará é giá a 64) il che vuol dire che non andrá oltre i 3,2 giga di RAM (anche se ti vendono portatili con 4 giga di ram) mentre la concorrenza ne supporta giá 6 nei suoi modelli consumer, sono davvero allibito dall'immobilitá di quest'azienda, che all'inizio avrá anche scopiazzato ma almeno ha avuto la capacitá di imporsi sul mercato, ora invece stanno perdendo terreno
    • MeX scrive:
      Re: 25 anni di Windows...
      beh OSX é passato da PPC ad Intel, da 32 a 64bit creando pochissimi problemi agli utenti (grazie a Rosetta) e non ce la fa Microsoft? vuol dire che sono destinati al fallimento
      • 200 OK scrive:
        Re: 25 anni di Windows...
        Giusta osservazione.Sinceramente non so cosa pensare...
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: 25 anni di Windows...
        contenuto non disponibile
      • MyrddinEmrys scrive:
        Re: 25 anni di Windows...
        - Scritto da: MeX
        beh OSX é passato da PPC ad Intel, da 32 a 64bit
        creando pochissimi problemi agli utenti (grazie a
        Rosetta) e non ce la fa Microsoft? vuol dire che
        sono destinati al
        fallimentoè anche vero che apple deve gestire un parco hardware davvero limitato. pochi modelli e pochi componenti hardware. In un contesto simile le cose sono molto semplificate. Puoi tranquillamente scrivere pezzi di codice tagliati per un solo componente video (ad esempio)...In un contesto come quello di MS le configurazioni hardware su cui garantire il buon funzionamento sono milioni di volte piu' numerose.Cio' non toglie che comunque oltre all'aspetto tecnico c'è l'aspetto commerciale. Probabilmente qualcuno avrà valutato che non conviene rompere la compatibilità con hw e sw legacy pena la perdita di clienti...
        • MeX scrive:
          Re: 25 anni di Windows...
          a me il piano commerciale di Microsoft mi sembra piú orientato all'imposizione che a scelte strategiche
          • MyrddinEmrys scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            anche a me
          • Netter scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            - Scritto da: MeX
            a me il piano commerciale di Microsoft mi sembra
            piú orientato all'imposizione che a scelte
            strategicheDa un Utente Apple si potrebbe accettare un espressione del genere solo se Apple facesse installare il suo OSX sul mio PC IBM compatibile. Poichè ciò non è accaduto, MS è al secondo posto sull'imposizione delle scelte
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            ma che dici? tu sei OBBLIGATO ad usare un i prodotti Apple? notu sei OBBLIGATO a pagare una licenza di Vista OEM se compri un PC? si
          • Francesco scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            Se compri un mac ti installano l'OSX, volente o nolente... (poi lasciando stare che nessuno preferirebbe avere un Windows OEM sul mac acquistato...)
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            no se compri un mac compri un prodotto APPLE su cui è installato il sistema operativo APPLE.Così come sui nokia c'è il Symbian della Nokia e sui SonyEricsson il Symbian SonyEricsson, e poi ci sono i cellulari nokia e sony con Windows Mobile etc etc...Se compri un Acer, HP, Dell, Sony Vaio etc... etc... compri un prodotto Acer e un prodotto Microsoft di cui paghi una licenza, IMPOSTA
          • Zeross scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            Profondamente errato.Il prodotto Microsoft lo ha comprato Acer, HP, Dell, Sony Vaio.Tu compri il prodotto Acer, HP, Dell, Sony che INCLUDE la RIVENDITA del prodotto Microsoft, personalizzato da parte di Acer, HP, Dell, Sony.Tant'è che proprio per questo motivo il rimborso della licenza non va chiesto a Microsoft, ma a Acer, HP, Dell, Sony.
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            si ma tu non compri UN prodotto come nel caso di un Mac ma due prodotti, che poi il prodotto ti sia "rivenduto" ció non toglie che tu compri un Acer e devi accettare una licenza Microsoft al primo avvio
          • Zeross scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            Non mi risultaAnche nel caso di un Mac, tu COMPRI un prodotto (l'hardware) e prendi in LICENZA un altro prodotto (il SO).Ad ogni modo non si capisce dove si vuole arrivare.I soggetti sopra indicati vendono una "proposta commerciale" che, nella fattispecie, è un bundle. E' un loro diritto.Comunque il prodotto Microsoft può essere rimborsato restituendolo .Il fatto che i vari produttori cerchino di scampare da questo OBBLIGO non cambia di una virgola la questione: A TERMINI DI LEGGE potete ESIGERE il rimborso.Vi ricordo che chi va contro la legge è passibile di denuncia, fatela perdio!Altrimenti continuate a subire come capre, che vi devo dire?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 novembre 2008 13.12-----------------------------------------------------------
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...

            Comunque il prodotto Microsoft può essere
            rimborsato restituendoloah ok, quindi mi dai ragione sul fatto che sono DUE prodotti distinti

            Il fatto che i vari produttori cerchino di
            scampare da questo OBBLIGO non cambia di una
            virgola la questione: A TERMINI DI LEGGE potete
            ESIGERE il
            rimborso.
            Vi ricordo che chi va contro la legge è passibile
            di denuncia, fatela
            perdio!
            Altrimenti continuate a subire come capre, che vi
            devo
            dire?uhm, quindi compro un Acer da 500 perché costa poco, e poi faccio causa a loro e a Microsoft assoldando un avvocato con la speranza di vincere e non pagare qualche migliaio di all'avvocato... ottimo, comunque vedo che concordi con me sul fatto che ti OBBLIGANO a comprare un prodotto Microsoft e poi puoi RESTITUIRLO (forse se sono gentili...)
          • ruppolo scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            - Scritto da: Zeross
            Non mi risulta
            Anche nel caso di un Mac, tu COMPRI un prodotto
            (l'hardware) e prendi in LICENZA un altro
            prodotto (il
            SO).No, infatti non ti viene chiesto di accettare una licenza quando accendi per la prima un Mac con il sistema pre installato, né il CD di installazione è sigillato con accettazione della licenza alla rottura del sigillo, come avviene per Windows. L'acquisto del Mac ha implicita la licenza d'uso del sistema operativo. Come avviene quando acquisti una automobile: non ti viene chiesto di accettare la licenza del software che governa l'ABS, né quello del software che gestisce l'accensione né quello del clima automatico né quello dell'autoradio. Questo perché il costruttore dell'automobile, pur utilizzando software non da lui prodotto, si fa garante del suo funzionamento. Cosa che non fa nessun produttore di PC.
          • ruppolo scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            - Scritto da: Zeross
            Profondamente errato.
            Il prodotto Microsoft lo ha comprato Acer, HP,
            Dell, Sony
            Vaio.
            Tu compri il prodotto Acer, HP, Dell, Sony che
            INCLUDE la RIVENDITA del prodotto Microsoft,
            personalizzato da parte di Acer, HP, Dell,
            Sony.
            Tant'è che proprio per questo motivo il rimborso
            della licenza non va chiesto a Microsoft, ma a
            Acer, HP, Dell,
            Sony.Già, ma chi ti dà gli aggiornamenti online? Chi verifica l'autenticità del tuo Windows? Chi ti vende l'aggiornamento? A chi rispondi "accetto le condizioni della licenza"?Macintosh è un prodotto completo, non un bundle di 2 pezzi. Apple risponde del prodotto completo, assiste il prodotto completo. Mac OS X non ha un numero di serie, perché il numero di serie sta nel prodotto, nel Macintosh.
          • ruppolo scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            - Scritto da: Netter
            Poichè ciò non è accaduto, MS è al secondo posto
            sull'imposizione delle
            scelteMa sicuro, infatti nei programmi di studio delle scuole dell'obbligo troviamo Mac OS X...
      • pabloski scrive:
        Re: 25 anni di Windows...
        la risposta alla tua domanda la puoi trovare nei casini che Vista ha creato con i driver e i software incompatibiliApple è Apple, MS non sarà mai come Apple :D
      • ullala scrive:
        Re: 25 anni di Windows...
        - Scritto da: MeX
        beh OSX é passato da PPC ad Intel, da 32 a 64bit
        creando pochissimi problemi agli utenti (grazie a
        Rosetta) e non ce la fa Microsoft? vuol dire che
        sono destinati al
        fallimentoDiscorso quasi ovvio.Una volta tanto sensatoSopratutto oggi con le tecnologie di virtualizzazione.
      • Netter scrive:
        Re: 25 anni di Windows...
        - Scritto da: MeX
        beh OSX é passato da PPC ad Intel, da 32 a 64bit
        creando pochissimi problemi agli utenti (grazie a
        Rosetta) e non ce la fa Microsoft? vuol dire che
        sono destinati al
        fallimentoSi? Quanto hardware giura su MAC? Se desse qualche problema sull'hardware proprietario veramente sarebbe da barzelletta. Ma quanti anni hai? Vuoi mettere il supporto hardware di Windows con quello di Apple? Dai dimmi di si
        • MeX scrive:
          Re: 25 anni di Windows...
          se sono stati ingrado quelli della microsoft a far sviluppare driver per windows per 25 anni, ci riusciranno ben a farglieli fare a 64 bit, o no?
        • ruppolo scrive:
          Re: 25 anni di Windows...
          - Scritto da: Netter
          Si? Quanto hardware giura su MAC? Se desse
          qualche problema sull'hardware proprietario
          veramente sarebbe da barzelletta. Ma quanti anni
          hai? Vuoi mettere il supporto hardware di Windows
          con quello di Apple? Dai dimmi di
          siQuesta storiella è ora di terminarla. Sui Mac si ritrova buona parte dell'hardware che gira nel mondo pc. Questo sia a livello chipset che schede video. Non parliamo poi delle periferiche esterne, presenti al 90% anche nel mondo Mac.
    • treikketrak ke scrive:
      Re: 25 anni di Windows...
      google "windows 7 64 bit"...GET THE FACTS !!!
    • Renji Abarai scrive:
      Re: 25 anni di Windows...
      Ci saranno doppie versioni come per Vista.Attualmente Vista 64 crea ben pochi problemi di retrocompatibilità.Quando ci sarà 7 sicuramente saranno fixati.
      • 200 OK scrive:
        Re: 25 anni di Windows...
        A parte tutte le trollate e critiche reali su Windows, però ho fiducia che per il 7 uscirà qualcosa di buono.Io con Vista per ora mi sono trovato bene, a parte qualche noia dovuta a certe cartelle inacessibili (avevo attivato la visione dei file nascosti).Attendiamo l'uscita per natale 2009 :D
      • 200 OK scrive:
        Re: 25 anni di Windows...
        Devi dare la colpa ai produttori di software, che con le loro castronerie hanno obbligato agli sviluppatori di Windows a inventarsi sistemi per patchare al volo le applicazioni, per mantenere retrocompatibilità...Risultato? Fare una vm a 32 bit diventerebbe complessissima (dovrebbero simulare tutti i difetti e caratteristiche delle Win32 API... non solo la cpu)...
        • MeX scrive:
          Re: 25 anni di Windows...
          si ma sono la MICROSOFT, non possono non riuscire a fare qualcosa... ti rendi conto che il sistema operativo che ancora deve uscire non supporterá piú di 3,2 giga di ram e la concorrenza attualmente ne supporta 6 cioé praticamente il DOPPIO!
          • 200 OK scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            Però confondi un sistema a 32 bit (3,2gb ram) con uno a 64 bit (6 e oltre).Anche XP o Vista a 64 bit supportano ben oltre 6 gb di ram ;)
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            si li supportano, ma non supportano molti programmi e drivers, quindi non te ne fai nulla.Microsoft é ora che faccia scelte un po' drastiche e innovative, cioé Windows 7 e Vista che funziona che era XP con una grafica diversa... guarda come si sono evoluti tutti gli altri sistemi operativi... Microsoft se non si dá una sveglia non potrá che perdere punti... secondo me eh!
          • 200 OK scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            Non era un XP con grafica diversa ;) sotto il cofano molto è cambiato.Forzare un 64 bit darebbe problemi a molti, e Microsoft punta tanto anche al settore professionale dove servono macchine con molta retrocompatibilità.Ma che Win7 dovrà essere un successo... è l'unico modo per ridare serietà alla M$.
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            ma infatti se serve retrocompatibilitá ti tiene il vecchio OS senza spendere soldi, ne é la prova che ci sono ancora moltissimi win2000 in giro e nessuna grossa azienda é passata a Windows Vista
          • 200 OK scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            Huh? Già... :DTe rendi le cose un po' troppo facili e coerenti ;) mmhh.... (ti va di fare un salto a Redmond? (rotfl) )
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            contesti il fatto che nessuna azienda é passata a Vista e che Windows 2000 é ancora molto utilizzato?
          • 200 OK scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            Huh no :o proprio l'incontrario (sopra ero ironico, ma forse hai capito un'altra cosa)Anzi, ho sotto gli occhi diversi esempi di questo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 novembre 2008 11.17-----------------------------------------------------------
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            doppio post... non mi si era aggiornata la pagina :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 novembre 2008 11.10-----------------------------------------------------------
          • 200 OK scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            Tempo di spammare (rotfl) (troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)
          • ruppolo scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            - Scritto da: 200 OK
            Non era un XP con grafica diversa ;) sotto il
            cofano molto è
            cambiato.Nulla è cambiato sotto il cofano: sempre 2 versioni (a 32 e 64 bit), sempre il solito file system. Pure l'interfaccia è sempre quella, solo appesantita in modo irrazionale con suoni e animazioni, messe lì non per semplificare ma per dare una apparenza di nuovo.
            Forzare un 64 bit darebbe problemi a molti, e
            Microsoft punta tanto anche al settore
            professionale dove servono macchine con molta
            retrocompatibilità.

            Ma che Win7 dovrà essere un successo... è l'unico
            modo per ridare serietà alla
            M$.Per essere un successo dovrebbero togliere l'80% di quello che hanno aggiunto in Vista, e cambiare le cose sotto il cofano. Farlo (ma non hanno le competenze per farlo) significherebbe ammettere di aver sbagliato tutto. Un atto di umiltà che non si addice ad una azienda arrogante.
          • 200 OK scrive:
            Re: 25 anni di Windows...

            Nulla è cambiato sotto il cofano: sempre 2 versioni (a 32 e 64 bit), sempre il solito file system.Mai vista analisi più superficiale :o (ps. in ogni caso anche se l'NTFS non fa parte del sistema operativo come invece il kernel, è stato aggiornato man mano nel tempo).Però sono tutti cambiamenti che fanno poco effetto a chi guarda uno PC e lo usa tutti i giorni.Il cambio è architetturale, ma devi essere un programmatore per sentire le differenze (perlomeno sviluppatore di driver o su directx).
          • Renji Abarai scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            - Scritto da: MeX
            si li supportano, ma non supportano molti
            programmi e drivers, quindi non te ne fai
            nulla.XP è tragico. Vista 64 invece va molto bene come supporto drivers e programmi.
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            e sarebbe stata ora allora di fare un bell'annuncio "Windows 7 sará nativo a 64 bit e tramite virtualizzazione non ci saranno problemi di retrocompatibilitá con driver e software a 32 bit, ma gli sviluppatori possono ora contrarsi sullo sviluppo a 64 bit certi che la base intallata sará presto tutta a 64 bit"
          • Renji Abarai scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            chi te l'ha detto che non succeda? c'è ancora un anno di tempo.
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            speriamo, almeno tutti passeranno ai 64 bit e i kit di ram da piú di 4 giga scenderanno sensibilmente di prezzo :D
          • Renji Abarai scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            Siamo a 20 a banco per le ddr3/1333La metà per le ddr2. Le ddr1 costano il triplo :)
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            si ma guarda il costo di kit "anomali" come quelli da 6 gb:http://www.macitynet.it/macity/aA35031/nuovi_macbook_e_macbook_pro_primi_kit_ram_da_6_gb.shtml
          • Renji Abarai scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            eh ma sono selezionate apple!
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            direi proprio di no, infatti ufficialmente non sarebbero nemmeno supportate :)Sono cosí care perché per adesso non esistono molti kit con banchi di grandezza diversa, per quello invoco Windows 7 a 64 bit :)
          • Renji Abarai scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            essì per i banchi singoli da 4Gb devi moltiplicare x10 il costo dei 2Gb.E' anche vero che tutti i banchi da 4Gb che ho trovato finora disponibili erano brand ed ECC.
          • ruppolo scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            - Scritto da: MeX
            si ma sono la MICROSOFT, non possono non riuscire
            a fare qualcosa... ti rendi conto che il sistema
            operativo che ancora deve uscire non supporterá
            piú di 3,2 giga di ram e la concorrenza
            attualmente ne supporta 6 cioé praticamente il
            DOPPIO!Veramente la concorrenza, Mac OS X, supporta 4 TB di RAM fisica, anche per una singola applicazione, mentre Vista 32 bit fornisce ad una singola applicazione non più di 2 GB.
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            http://www.macitynet.it/macity/aA35031/nuovi_macbook_e_macbook_pro_primi_kit_ram_da_6_gb.shtml
          • ruppolo scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            - Scritto da: MeX
            http://www.macitynet.it/macity/aA35031/nuovi_macboLa limitazione dei 6GB di quella specifica macchina riguarda appunto quella specifica macchina.Questa, ad esempio:http://www.apple.com/it/macpro/specs.htmlHa il limite di 32 GB.Ma il sistema operativo non pone limiti alla RAM fino a 4 TB. Ed è di sistemi operativi che stiamo parlando.
          • 200 OK scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            Sistemi a 32 bit: impossibile andare oltre la soglia dei 4GB.Sistemi a 64 bit: soglia massima MOOLTO elevata per gli standard attuali. Vista64 (ultimate): 128gb, Win2003 server: 2TB.
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            si ma oltre i 6 gb l'OS sui nuovi portatili non li vede, nonostante il chipset nvidia dovrebbe supportarne 8 giga.
          • ruppolo scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            - Scritto da: MeX
            si ma oltre i 6 gb l'OS sui nuovi portatili non
            li vede, nonostante il chipset nvidia dovrebbe
            supportarne 8
            giga.Per il MacBook Apple dichiara una quantità massima di RAM di 4 GB. Quindi, di cosa stiamo discutendo?
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            stiamo discutendo del fatto che con i 32 bit non si va oltre i 3.2 giga, mentre OSX supporta molto di piú ufficialmente su HW certificato e supportato per questo (vedi macpro) mentre sui portatili nuovi anche se non supportati da Apple (in quanto il chipset nvidia é appena stato implementato) giá funzionano senza problemi 6 giga e probabilmente con snowleopard si passa a 8, mentre il nuovo Windows 7 stará FERMO a 3,2, di questo stiamo parlando
          • ruppolo scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            - Scritto da: MeX
            stiamo discutendo del fatto che con i 32 bit non
            si va oltre i 3.2 giga, mentre OSX supporta molto
            di piú ufficialmente su HW certificato e
            supportato per questo (vedi macpro) mentre sui
            portatili nuovi anche se non supportati da Apple
            (in quanto il chipset nvidia é appena stato
            implementato) giá funzionano senza problemi 6
            giga e probabilmente con snowleopard si passa a
            8, mentre il nuovo Windows 7 stará FERMO a 3,2,
            di questo stiamo
            parlandoFacciamo chiarezza: il sistema operativo Leopard è in grado, hardware permettendo, di gestire 4 TeraByte di RAM. Se la singola applicazione è una applicazione a 32 bit, questa potrà usufruire di un massimo di 4 GB. Quindi posso far girare circa mille applicazioni a 32 bit con 4 GB di RAM assegnati a ciascuna. Se invece l'applicazione è a 64 bit, allora può prendersi anche tutti i 4 TB.Questo è il sistema operativo.Se parliamo invece di hardware, ogni macchina ha un limite fisico, che non corrisponde per forza con il limite di una delle parti: CPU piuttosto che chip set piuttosto che slot piuttosto che firmware. Il costruttore decide il limite, anche su basi non tecniche.Il limite di 3,2 GB di Windows a 32 bit, è il limite di Windows a 32 bit. Verrà mantenuto anche con Windows 7? Bene. Cioè male per i clienti Microsoft.E per inciso, il limite per singola applicazione è di 2GB. Un limite oggettivo non di poco conto, oggi come oggi.
          • 200 OK scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            Se uno ha bisogno di più memoria prende un OS a 64 bit e del software a 64 bit.Non diciamo cavolate ora.
          • ruppolo scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            - Scritto da: 200 OK
            Se uno ha bisogno di più memoria prende un OS a
            64 bit e del software a 64
            bit.Su questo non ci piove
            Non diciamo cavolate ora.Quale cavolata avrei detto?
          • 200 OK scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            Semplice, la versione a 32 bit supporta ancora programmi a 16 bit, e permette l'installazione di driver non firmati digitalmente (ovvero garantisce una grande compatibilità con il software preesistente e i driver più vecchiotti).Mentre la versione a 64 bit per renderla molto più stabile, pretende che si usino driver a 64 bit firmati digitalmente (e quindi controllati).
          • 200 OK scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            Se rileggi il messaggio vedi che i programmi a 32 bit girano tranquillamente sulla versione a 64 bit, mentre i driver a 32 bit NO (e nemmeno i 64 non firmati).
          • ruppolo scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            - Scritto da: 200 OK
            Semplice, la versione a 32 bit supporta ancora
            programmi a 16 bit,Che avrebbero dovuto cessare con l'arrivo di Windows 95, 13 anni fa...
            e permette l'installazione di
            driver non firmati digitalmente (ovvero
            garantisce una grande compatibilità con il
            software preesistente e i driver più
            vecchiotti).


            Mentre la versione a 64 bit per renderla molto
            più stabile, pretende che si usino driver a 64
            bit firmati digitalmente (e quindi
            controllati).Sinceramente questi concetti fanno a botte tra loro.Se il driver firmato consente maggiore stabilità significa che quello non firmato non la consente. Come può quindi un sistema meno stabile essere maggiormente compatibile? A casa mia se un driver crasha significa che non è compatibile e di conseguenza la stabilità scende. Ovvero compatibilità e stabilità sono strettamente correlate.In ogni caso non capisco per quale ragione la versione di default è Vista 32 bit e non 64 bit. L'unica ipotesi che ni viene in mente è che i driver certificati sono una minoranza.
          • 200 OK scrive:
            Re: 25 anni di Windows...

            Che avrebbero dovuto cessare con l'arrivo di Windows 95, 13 anni fa...Tutti i grandi problemi di Windows sono nati a causa del tentativo di tenere a tutti i costi una grande retrocompatibilità. Ma ti rendi conto di quante realtà aziendali usano ancora software a 16 bit? Vai te a dire a loro di aggiornarsi? Spesso è impossibile, ecco perchè prendono magari macchine nuove ma il soft rimane lo stesso. Perlomeno è una via di mezzo.
            Come può quindi un sistema meno stabile essere maggiormente compatibile?Validare un driver costa soldi e tempo (WHQL).Ma il driver firmato è 99% sicuro che funziona bene ed è stabile. Spesso hai bisogno di driver più vecchiotti o non supportati per far funzionare certe periferiche.
            In ogni caso non capisco per quale ragione la versione di default è Vista 32 bit e non 64 bitVista 32 ha una maggiore compatibilità con il software attuale. Vista 64 è un passo molto migliore, ma devi avere hardware recente e con driver a 64 bit. Ma in molte realtà non puoi fare questo taglio.
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            Vista 32 ha una maggiore compatibilità con il software attualema allora parli SOLO di compatibilità HW o per l'appunto anche di mancata compatibilità del Software?Se io ho Vista 64bit, sono sicuro al 100% che ci gira TUTTO il software a 32 bit?
          • 200 OK scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            Con Vista a 64 bit sei sicuro che gira tutto il software a 32 bit non scritto con i piedi ;)(perdi però nella compatibilità con i programmi a 16 bit, ancora usati da molte aziende).È solo un problema di driver, anche se la situazione odierna è decisamente migliore che un anno fa (ne è passato di tempo..).Se ci fossero i driver penso che tutti punterebbero Vista64, anche se i reali vantaggi li vedi solo con 4 o piu` gb di ram.
          • lroby scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            - Scritto da: MeX
            si ma sono la MICROSOFT, non possono non riuscire
            a fare qualcosa... ti rendi conto che il sistema
            operativo che ancora deve uscire non supporterá
            piú di 3,2 giga di ram e la concorrenza
            attualmente ne supporta 6 cioé praticamente il
            DOPPIO!Ti posso fare 1 domanda a cui ti chiedo risposta:tu pensi che siccome i s.o. a 32bit non vedono più di 3,2gb di ram, allora i s.o. a 64bit NON possono vedere + di 6gb di ram??sei messo davvero male..Vista home basic 64bit che è la versione + semplice in assoluto vede 8gb di ram..mentre la ultimate ne vede ben 128gb...ed anche Linux e XP a 64bit vedono perfettamente 8gb di ram..LROBY
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            penso che hai letto male, il limite dei 6 giga sui macbook non é dovuto ai 64 bit ma alla build dell OS (altre built di OS X arrivano a terabyte di ram) e il limite a 8 giga é il limite del chipset nvidia
          • ruppolo scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            - Scritto da: MeX
            penso che hai letto male, il limite dei 6 giga
            sui macbook non é dovuto ai 64 bit ma alla build
            dell OS (altre built di OS X arrivano a terabyte
            di ram) e il limite a 8 giga é il limite del
            chipset
            nvidiaFalso, la build non c'entra, anche perché non esiste una build, il sistema è uno solo.Il limite è dato dall'hardware.
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            falso, il limite HW del chipset nvidia è di 8 giga non 6Forse non si tratta di build diverse, ma sicuramente cambiano i driver e il firmware del computer, può essere che sia il firmware dei nuovi macbook a porre il limite a 6
        • ruppolo scrive:
          Re: 25 anni di Windows...
          - Scritto da: 200 OK
          Devi dare la colpa ai produttori di software, che
          con le loro castronerie hanno obbligato agli
          sviluppatori di Windows a inventarsi sistemi per
          patchare al volo le applicazioni, per mantenere
          retrocompatibilità...

          Risultato? Fare una vm a 32 bit diventerebbe
          complessissima (dovrebbero simulare tutti i
          difetti e caratteristiche delle Win32 API... non
          solo la
          cpu)...Queste sono BALLE. L'attuale Mac OS X Leopard permette di far girare contemporaneamente applicazioni a 32 e 64 bit, senza che gli sviluppatori abbiano dovuto muovere un solo muscolo.
          • 200 OK scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            Non conosci cosa sta dietro a Win... la vm dovrebbe essere qualcosa come Rosetta, ma enormemente più complicato.OSX si trova bene perchè ha sempre preteso coerenza e modi ben precisi per accedere al sistema operativo. La coerenza alla lunga paga...
    • ruppolo scrive:
      Re: 25 anni di Windows...
      - Scritto da: MeX
      e il famigerato 7 sará ancora a 32bit (mentre la
      concorrenza fará é giá a 64) il che vuol dire che
      non andrá oltre i 3,2 giga di RAM (anche se ti
      vendono portatili con 4 giga di ram) mentre la
      concorrenza ne supporta giá 6 nei suoi modelli
      consumer, sono davvero allibito dall'immobilitá
      di quest'azienda, che all'inizio avrá anche
      scopiazzato ma almeno ha avuto la capacitá di
      imporsi sul mercato, ora invece stanno perdendo
      terrenoEcco cosa succede quando si usa una tastiera USA e si vuol fare bella figura... :D
      • MeX scrive:
        Re: 25 anni di Windows...
        eh lo so ci sono gli accenti al contratio :)Sul mac almeno la tastiera me la faccio come voglio... su sto cacchio di XP invece sono costretto agli accenti retroversi :(
        • ruppolo scrive:
          Re: 25 anni di Windows...
          - Scritto da: MeX
          eh lo so ci sono gli accenti al contratio :)
          Sul mac almeno la tastiera me la faccio come
          voglio... su sto cacchio di XP invece sono
          costretto agli accenti retroversi
          :(Non solo, ma su Mac mentre scrivi ti sottolinea con puntini rossi la parola sbagliata, così si evita di scrivere "contratio", oltre tutte le parole con l'accento errato.Ma la gente "preferisce" Windows...
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            e con "command :" cambi al volo il vocabolario... pensa che sul macbook convivono senza probelmi la tastiera ita, irl e lettone per la mia ragazza!In Windows per scrivere i carattere lettoni dovevo scegliere il profilo Svedese e la keyboard estone! e l'ho scoperto per puro caso! :D
          • BLah scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            Su MAC ti gestisci la tastiera come vuoi?Scimmia è venuto il momento di dare un occhio al pannello di controllo.Potresti scoprire qualcosina in più su Windows.
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            In Windows per scrivere i carattere lettoni dovevo scegliere il profilo Svedese e la keyboard estone! e l'ho scoperto per puro caso
          • lroby scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            - Scritto da: MeX
            e con "command :" cambi al volo il vocabolario...
            pensa che sul macbook convivono senza probelmi la
            tastiera ita, irl e lettone per la mia
            ragazza!
            In Windows per scrivere i carattere lettoni
            dovevo scegliere il profilo Svedese e la keyboard
            estone! e l'ho scoperto per puro caso!
            :DAvevo letto "lettone" come il letto grande dove si dorme.. e non capivo il senso della frase.. lolci sono arrivato dopo quando hai scritto "caratteri lettoni" LOOOLLROBY
    • ruppolo scrive:
      Re: 25 anni di Windows...
      - Scritto da: 200 OK
      Se ci pensi sugli altri OS puoi farlo ma perchè
      ci sono alcune peculiarità che rendono la
      transizione relativamente poco
      dolorosa.Poco dolorosa? Sentiamo, a quale dolore sono sottoposti gli attuali utenti di Mac OS X Leopard, il sistema operativo che permette ad applicazioni 32 bit e 64 bit di girare insieme?
      • 200 OK scrive:
        Re: 25 anni di Windows...
        Incontentabile :D allora fai che non c'è dolore.Ps. stavo pensando a Rosetta...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 novembre 2008 11.46-----------------------------------------------------------
      • MeX scrive:
        Re: 25 anni di Windows...
        alcune applicazioni su rosetta erano lente, mi ricordo alcune polemiche sulle prestazioni con Photoshop per esempio...
        • ruppolo scrive:
          Re: 25 anni di Windows...
          - Scritto da: MeX
          alcune applicazioni su rosetta erano lente, mi
          ricordo alcune polemiche sulle prestazioni con
          Photoshop per
          esempio...Rosetta? E cosa c'entra Rosetta con la questione 32 bit - 64 bit?Rosetta è un ricompilatore di codice PPC in x86.
          • MeX scrive:
            Re: 25 anni di Windows...
            infatti ho scritto:"beh OSX é passato da PPC ad Intel, da 32 a 64bit creando pochissimi problemi agli utenti (grazie a Rosetta)"ma la parentesi a fondo frase in effetti puó essere associata ai 64 bit, cmq Rosetta emulava un PPC su Intel
  • gotah scrive:
    Il futuro è già QUI!!!!
    si lo so è da flame....imperdibile però:http://www.collegehumor.com/video:1886349
  • Tony G scrive:
    Conquistare la fiducia degli utenti?
    Ma ke gran cazzata! In una situazione di monopolio ke cazzo di fiducia devi conquistare???Come dire che la SIP (ora Telecom) aveva conquistato la fiducia degli utenti telefonici quando era la monopolista!Ma dai x piacere!!!!!!!!!!!!!Conquistare la fiducia degli utenti significa fare innovazione e prodotti funzionanti e non e' di certo la storia di Microsoft, anzi.DImenticate i veri innovatori? Societa' sfortunatamente scomparse come l'Amiga o la Commodore... Io non son per niente di parte (uso sia Windows per alcuni lavori che OSX per altri) ma la sappiamo tutti la storia di Microsoft e di come si e' conquistata il mercato... a colpi bassi verso altre aziende grazie al potere della famiglia del signor William Gates III. Padre potente avvocato (quante cause ha fatto Microsoft per distruggere la concorrenza?) e madre anch'essa potente dato che sedeva nel consiglio di amministrazione della First Interstate Bank accanto indivonate un po' a chi? Niente popo' di meno che John Aker, presidente della IBM nei primissimi anni '80!Altro che conquistare la fiducia degli utenti! Bill Gates voleva il controllo del mercato e l'ha ottenuto, senza guardare in faccia nessuno. Certo se poi quel pirla di Steve Jobs ragionava come Bill Gates...E chi ci ha perso son stati proprio gli utenti i quali si son sorbiti un monopolio per 20 anni!Ma pensato un po' se la General Motors avesse il monopolio delle auto vendute in Italia! Oppure se la pasta la vendesse solo la Barilla! Oppure se l'unica verdura che potremmo acquistare sono solo i cavolfiori!Un mercato sano e' un mercato dove c'e' competitivita' ed e' solo cosi che c'e' la voglia di innovare. Monopolio = Pochissima innovazione. Ed e' quello che abbiamo assisito dagli anni '80 con Microsoft!
    • che te lo dico a fare scrive:
      Re: Conquistare la fiducia degli utenti?
      quale monopolio se microsoft era agli inizi e c'erano altri SO?Prima di sparare sempre a 0 andatevi a leggere la storia dei sistemi operativi
      • filosofo scrive:
        Re: Conquistare la fiducia degli utenti?
        - Scritto da: che te lo dico a fare
        quale monopolio se microsoft era agli inizi e
        c'erano altri
        SO?
        Prima di sparare sempre a 0 andatevi a leggere la
        storia dei sistemi
        operativiE infatti sono sopravvissuti, vero?Negando l'evidenza com quest'esempio hai dato la prova lampante dell'operato di MS!Bravo troll, Ballmer oggi non ti paga!
  • filosofo scrive:
    Che bel post!
    Serve solo per attirare i troll pro ms e per far vedere che qui su PI microsoft ìmpera!Ma come si fa a definire articolo sta marketta?Chi ha più di 20 si ricorda eccome cosa faceva win all'inizio: lo stesso di vista oggi, skifo!Tant'è che solo da win 9598 iniziò ad essere considerato buono da preinstallare, prima era una estensione grafica del DOS!!!!!!!!!Credo che siano in molti a ricordarsi degli errori che si facevano col dos che erano irrecuperabili e facevano perdere dati....Ma si sa , la fine dell'anno è alle porte e bisogna fare markette a chi paga e Ms paga ancora!Su PI, un bell'articolo pro governo!Sareste gli unici , oltre ai giornali di proprietà del nano, a difenderne l'operato!E ci guadagnereste di più.....
    • Renji Abarai scrive:
      Re: Che bel post!
      - Scritto da: filosofo
      Serve solo per attirare i troll pro ms e per far
      vedere che qui su PI microsoft
      ìmpera!Hai appena dimostrato il contrario assieme ai tuoi amichetti.Bienvenutooooo sei dei nostriiiiiii!
    • jobb scrive:
      Re: Che bel post!
      io mi tengo xp forever...mai dato problemi...
      • ruppolo scrive:
        Re: Che bel post!
        - Scritto da: jobb
        io mi tengo xp forever...mai dato problemi...Bravo. Così quando si romperà il tuo computer, butterai via tutto, software e dati compresi.
        • The Bishop scrive:
          Re: Che bel post!
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: jobb

          io mi tengo xp forever...mai dato problemi...
          Bravo. Così quando si romperà il tuo computer,
          butterai via tutto, software e dati
          compresi.Sei per caso parente di dovella ???
    • ruppolo scrive:
      Re: Che bel post!
      - Scritto da: 200 OK
      Win3.11 con CorelDraw mica era da buttare anzi.

      Ricorda che poi se vediamo altri OS come System
      del Mac, non avevano la protezione della memoria
      come Win (l'hanno messa ma solo nelle ultime
      versioni).Se Win ha la "protezione della memoria", perché crasha?
      Però Windows ha avuto la fortuna di avere
      moltissimi PC con preinstallato DOS. Già da li in
      un certo senso c'era quasi del monopolio,In un certo senso? In quale senso?
      Windows però aveva una GUI funzionale (checchè se
      ne
      dica).Mai stata funzionale e mai lo sarà.
      Mah, ci sono state cavolate ma anche cose buone.Cose buone??? Mi sforzo, ma non me ne viene in mente nessuna.
      • 200 OK scrive:
        Re: Che bel post!
        Ops la mia frase sopra su Win era confusa.Ne System nè Win avevano la protezione dall'accesso in memoria di diversi processi. Roba che è apparsa solo da Win95 (ma grazie ad altri problemi era instabile comunque... anche se era un passo avanti).
        In un certo senso? In quale senso?Non era monopolio garantito, c'erano alternative che potevano ancora tentare di competere. Più il tempo passava e peggio diventava però.
        Mai stata funzionale e mai lo sarà.Opinabile. È una cosa soggettiva.
        Cose buone??? Mi sforzo, ma non me ne viene in mente nessuna.Non ho voglia di discutere, ma si dovrebbe andare a livello tecnico.Ma probabilmente le cose interessanti partono solo da Win2000.
        • ruppolo scrive:
          Re: Che bel post!
          - Scritto da: 200 OK
          Ops la mia frase sopra su Win era confusa.

          Ne System nè Win avevano la protezione
          dall'accesso in memoria di diversi processi. Roba
          che è apparsa solo da Win95 (ma grazie ad altri
          problemi era instabile comunque... anche se era
          un passo
          avanti).Win 95? Scusa, ma Win 95 è solo una interfaccia sul DOS. Quello che dici tu è nato con Windows NT, poi divenuto 2000, XP e Vista. Le altre versioni di Windows non hanno alcuna memoria protetta tant'è che un crash non è ricuperabile e devi riavviare.
          Non era monopolio garantito, c'erano alternative
          che potevano ancora tentare di competere. Più il
          tempo passava e peggio diventava
          però.Per competere bisognava combattere con le stesse armi: corruzione, ricatti e chi più ne ha più ne metta. Nessuno lo ha fatto, così sono andati tutti i malora (Apple si è salvata per un pelo, ma era sull'orlo del fallimento).

          Mai stata funzionale e mai lo sarà.
          Opinabile. È una cosa soggettiva.Soggettiva? Vero, infatti da decenni chi passa a Mac non torna più a Windows. Il problema è l'indottrinamento a scuola (la cara scuola pubblica che insegna ad usare un prodotto commerciale, e solo quello).
          Non ho voglia di discutere, ma si dovrebbe andare
          a livello
          tecnico.Infatti è questo il problema: se un prodotto è buono non serve andare a livello tecnico per far vedere che è buono. Dovrebbe bastare l'uso.
          Ma probabilmente le cose interessanti partono
          solo da
          Win2000.Più che altro Windows 2000 è stato il miglior Windows (ironicamente neanche menzionato dall'articolo). Ma basta, finisce lì. XP... tutti ne parlano ma solo perché non conoscono altro, visto che dal 2001 c'è sempre e solo lui (informaticamente, una vergogna).
          • 200 OK scrive:
            Re: Che bel post!

            Win 95? Scusa, ma Win 95 è solo una interfaccia sul DOS. Vero o no, esisteva il fatto che un processo a 32 bit non poteva scrivere sulla memoria di un altro processo a 32 bit.Memoria virtuale, modello "flat" dove ogni applicazione vede 4GB di ram (e non più il modello a segmenti).(è comunque una roba che arriva dalle cpu 80386 in avanti).Era in questo senso che parlavo di memoria protetta ;)
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bel post!
            - Scritto da: 200 OK
            Era in questo senso che parlavo di memoria
            protetta
            ;)La memoria protetta è una bella cosa, ma come tutte le protezioni, bisogna prima identificare l'attaccante. Nel caso Windows l'attaccante non è l'applicazione di testo piuttosto che di disegno, ma la pletora di driver scritti col culo. Contro i quali il "povero" Windows di allora non aveva alcuna difesa.Insomma, prima si fa un sistema operativo solido, con driver solidi, dopo si pensa alle protezioni. Anche perché cosa te ne fai di un driver video che crasha e non guasta il resto del sistema perché sta in memoria protetta? Che fai dopo? Guardi la tastiera che bella che è?
          • 200 OK scrive:
            Re: Che bel post!
            Guarda che sto discorso di applica anche ad altri.Mai visto un kernel linux saltare(il famoso Oops o kernel Panic?).Idem per OSX.I driver non li scrive tutti la M$, la colpa dovresti darla ai produttori esterni.Quello che dici te è un microkernel vero. Ne OSX ne Vista ne Linux sono di quel tipo. Minix 3.0 si avvicina di più a questo spirito (se un driver salta non si porta dietro il sistema).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 novembre 2008 13.59-----------------------------------------------------------
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bel post!
            - Scritto da: 200 OK
            I driver non li scrive tutti la M$, la colpa
            dovresti darla ai produttori
            esterni.No, la colpa la dò a Microsoft. Che li scriva lei, i driver. Gli mancano forse i soldi?
          • 200 OK scrive:
            Re: Che bel post!
            ???Da che mondo a mondo, i driver gli scrivono chi produce periferiche.
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bel post!
            - Scritto da: 200 OK
            ???

            Da che mondo a mondo, i driver gli scrivono chi
            produce
            periferiche.Ben nel mondo MS.Nel mondo Apple, invece, a volte si scrive pure il firmware, non solo il driver.
          • 200 OK scrive:
            Re: Che bel post!
            Guarda che ti stai sbagliando di grosso...
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bel post!
            - Scritto da: 200 OK
            Guarda che ti stai sbagliando di grosso...Non credo proprio: hard disk, masterizzatori, tastiere, schede video, dispositivi bluetooth, dispositivi wi-fi eccetera. Tutti questi dispositivi non solo solo pilotati da driver made in Apple, ma anche i loro firmware lo sono. Sta scritto pure sulle etichette dei dischi. E sta scritto sulle pagine di supporto del produttore originale: per gli aggiornamenti consultare Apple.Questo va avanti da DECENNI.
          • 200 OK scrive:
            Re: Che bel post!
            Ma converrai con me che un conto è sviluppare una decina di driver, un conto è svilupparlo per tutte le periferiche esistenti.Quello che dici te sono i componenti che vengono standard con un Mac. C'è un certo grado di collaborazione (ma non completo) in modo da avere un sistema molto stabile.Ma su un pc questo è impossibile. Dimmi te chi si mette a vendere configurazioni fisse...Stai paragonando "mele con arancie" ;)
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bel post!
            - Scritto da: 200 OK
            Ma converrai con me che un conto è sviluppare una
            decina di driver, un conto è svilupparlo per
            tutte le periferiche
            esistenti.Mi spiace, ma non convengo.Apple usa numerose marche e modelli di ogni tipo di periferica interna, e per tutti gestisce driver e firmware. Certamente nel mondo PC ci sono un numero maggiore di prodotti utilizzati, ma il rapporto non è 100 a 1 come si vorrebbe far credere. I driver e i firmware sono centinaia. In questo momento OS X ha 280 driver precaricati per hardware interno.In ogni caso, mentre Apple si deve occupare anche dell'hardware, Microsoft si occupa solo di software. Quindi tempo ne ha, i soldi non gli mancano e gli ingegneri nemmeno, pertanto la questione è solo che MS dorme sugli allori del suo monopolio e se ne frega altamente di queste problematiche, della serie: arrangiatevi.
          • 200 OK scrive:
            Re: Che bel post!
            Avere dentro nell'OS i driver non significa che gli ha sviluppati tutti Apple.Non ho trovato informazioni a sostegno della tua tesi.
          • 200 OK scrive:
            Re: Che bel post!

            qualcuno che dica che il tal driver sia stato responsabile di un crashQuando Windows si blocca spesso hai un riferimento al driver che è saltato.
            Oppure un costruttore che abbia nel suo sito un driver già presente nel sistema Mac OS XNon so se sia quello che intendi tu, ma sul sito dell'M-Audio si trovano driver per OSX.A parte il fatto che un driver può avere bug, anche se visionato da Apple... non è certo una garanzia come vuoi far credere tu. Cosa pensi, che chi sviluppa un driver per il proprio prodotto è più incapace di Apple? La documentazione e il DDK sono forniti per un motivo...
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bel post!
            - Scritto da: 200 OK
            Quando Windows si blocca spesso hai un
            riferimento al driver che è
            saltato.Buon per... lo sviluppatore di quel driver. Che però difficilmente coincide col malcapitato di turno...
            Non so se sia quello che intendi tu, ma sul sito
            dell'M-Audio si trovano driver per
            OSX.Questo perché non sono driver forniti col sistema operativo.
            A parte il fatto che un driver può avere bug,
            anche se visionato da Apple...Certo, come è possibile che il mese prossimo passi una cometa e ci distrugga.
            non è certo una
            garanzia come vuoi far credere tu.Ah no? Si vede che non conosci Mac.
            Cosa pensi,
            che chi sviluppa un driver per il proprio
            prodotto è più incapace di Apple? La
            documentazione e il DDK sono forniti per un
            motivo...E secondo te gli autori del sistema operativo sono da meno?Uno dei vantaggi della piattaforma Mac è proprio questa, tutto viene sviluppato da Apple: sistema operativo, driver, software applicativi principali e MACCHINA FISICA. E, dimenticavo, i firmware. Compreso il firmware che governa la mother board, al contrario dei produttori dei PC che il BIOS lo comprano da American Megatrends.
          • 200 OK scrive:
            Re: Che bel post!

            Ah no? Si vede che non conosci Mac.Discordo da fanboy. Non c'è nessuna informazione riguardo ai driver sviluppati da Apple e quelli sviluppati da esterni. Per ora c'è solo la tua parola contro la mia.
            Compreso il firmware che governa la mother board, al contrario dei produttori dei PC che il BIOS lo comprano da American Megatrends.Spiegami perchè sarebbe un problema.Ah, ovvio che lo sviluppa Apple, loro fanno la motherboard. Non potrebbero fare altrimenti.Ho la sensazione che non hai idea di come funziona e come viene sviluppato un driver.
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bel post!
            - Scritto da: 200 OK

            Ah no? Si vede che non conosci Mac.
            Discordo da fanboy. Non c'è nessuna informazione
            riguardo ai driver sviluppati da Apple e quelli
            sviluppati da esterni. Per ora c'è solo la tua
            parola contro la
            mia.Certo, e la mia parola è che Apple non mette certo a repentaglio la bontà del suo sistema operativo mettendo driver scritti da terzi, così come sono.
            Spiegami perchè sarebbe un problema.Non ce n'è bisogno, i conflitti con gli IRQ, gli indirizzamenti dei device e le numerose pagine della configurazione del BIOS parlano da sole.
            Ah, ovvio che lo sviluppa Apple, loro fanno la
            motherboard. Non potrebbero fare
            altrimenti.Perché la motherboard di Asus chi la fa?
            Ho la sensazione che non hai idea di come
            funziona e come viene sviluppato un
            driver.L'idea ce l'ho, stai tranquillo.
          • 200 OK scrive:
            Re: Che bel post!

            Certo, e la mia parola è che Apple non mette certo a repentaglio la bontà del suo sistema operativo mettendo driver scritti da terzi, così come sono.Certo che no ;) ma dato che ha molto meno hardware da valutare rispetto a Win, si traduce in più tempo per testare i prodotti.Apple ha semplicemente scelto la strada: pochi componenti ma ben analizzati. Non c'entra un cavolo col fatto che fanno loro i driver.È questo il lato positivo del loro monopolio dove obbligano ad usare hw apple con OSX.Se invece continui a dare i meriti al fatto che gli ha sviluppati "Apple" allora non hai capito come funzionano le cose.
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bel post!
            - Scritto da: 200 OK
            Certo che no ;) ma dato che ha molto meno
            hardware da valutare rispetto a Win, si traduce
            in più tempo per testare i
            prodotti.
            Apple ha semplicemente scelto la strada: pochi
            componenti ma ben analizzati. Non c'entra un
            cavolo col fatto che fanno loro i
            driver.C'entra eccome. Pochi o tanti, se i driver sono ben scritti non creano problemi.E poi basta con questa storia de pochi componenti: Apple usa forse più componenti degli altri produttori di PC.
            È questo il lato positivo del loro monopolio dove
            obbligano ad usare hw apple con
            OSX.Monopolio? Allora sono monopoli anche tutte le apparecchiature elettroniche gestite da CPU di ogni tipo, dal centralino telefonico alla lavatrice.
            Se invece continui a dare i meriti al fatto che
            gli ha sviluppati "Apple" allora non hai capito
            come funzionano le
            cose.O magari non le hai capite tu.
          • 200 OK scrive:
            Re: Che bel post!
            Mettiamola semplice.Apple vende poche configurazioni.Di queste quindi è MOLTO più semplice testare i singoli driver e vedere se ci sono problemi.Windows invece deve supportare una MIRIADE di hardware (hey, hai mai visto l'elenco dei bug delle cpu? è enorme... anche quello bisogna fare attenzione).Ecco il motivo perchè OSX è più stabile di Windows (oltre al fatto che la base è comunque un valido FreeBSD modificato con kernel Mach).
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bel post!
            - Scritto da: 200 OK
            Mettiamola semplice.

            Apple vende poche configurazioni.

            Di queste quindi è MOLTO più semplice testare i
            singoli driver e vedere se ci sono
            problemi.



            Windows invece deve supportare una MIRIADE di
            hardware (hey, hai mai visto l'elenco dei bug
            delle cpu? è enorme... anche quello bisogna fare
            attenzione).Guarda che non c'è molta differenza: Apple impiega le nuove CPU tanto quanto il mondo PC, ad esclusione delle AMD. I chipset sono anche impiegati, come Centrino. Lo stesso per le schede video, tra nVidia e ATI ben pochi sono i modelli non impiegati.
          • 200 OK scrive:
            Re: Che bel post!
            Ti sbagli di grosso.Riguarda l'offerta Apple degli ultimi anni e paragonalo con i modelli e le loro varianti.Centrino è MOLTO vago, ci sono in giro almeno 5 versioni, e identifica solo un mix di cpu intel+chipset+scheda di rete.Nota anche i modelli di schede video installati ufficialmente sui Mac, rispetto all'offerta corrente.Se non vedi sta differenza lampante, allora è inutile discuterne ancora. C'è una differenza abissale, e difatti è sempre stato detto che uno dei vantaggi di Apple è dare poche scelte ma selezionate.Uno dei motivi di non dare in pasto OSX ai pc normali è proprio questo. Evitare di avere grosse rogne a causa di certe combinazioni hw.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che bel post!
            Allora carissimo coboldo (e vedo che non sono il primo a chiamarti così), quale s.o. penso di usare visto che per linux non sei capace neanche di risolvere problemi + o - complicati e per windows non sei contento per metà sel s.o., prova a cercare su ebay se trovi un'Enterprise, magari è abbastanza stabile per te da non crashare e da farti stampare tutte le stupidate che scrivi...
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bel post!
            - Scritto da: Anonimo
            visto che per linux non sei capace neanche
            di risolvere problemi + o - complicatiE per quale ragione dovrei essere in grado di risolverli? Il computer lo compro perché lui risolva i miei problemi o io i suoi?
          • lroby scrive:
            Re: Che bel post!
            - Scritto da: ruppolo Microsoft si occupa solo di
            software. Quindi tempo ne ha, i soldi non gli
            mancano e gli ingegneri nemmeno, pertanto la
            questione è solo che MS dorme sugli allori del
            suo monopolio e se ne frega altamente di queste
            problematiche, della serie:
            arrangiatevi.Scusa una domanda.. ma tutti i drivers presenti di serie all'interno dei vari Windows, (calcolando che aumentano pure di numero ad ogni nuova release di Windows) chi credi che li abbia programmati? La fatina buona o la strega cattiva?LROBY
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bel post!
            - Scritto da: lroby
            Scusa una domanda.. ma tutti i drivers presenti
            di serie all'interno dei vari Windows,
            (calcolando che aumentano pure di numero ad ogni
            nuova release di Windows) chi credi che li abbia
            programmati? La fatina buona o la strega
            cattiva?
            LROBYDimmelo tu...
          • 200 OK scrive:
            Re: Che bel post!
            Programmati dagli sviluppatori di hardware e testati da Microsoft (il famoso WHQL).Apple fa la stessa cosa. Farà qualche driver di più ma non li fa tutti lei.A sto punto se veramente vuoi continuare sulla linea "Apple fa tutto" devi portare una prova, un link affidabile o simile.Altrimenti stai solo delirando...
          • Zeross scrive:
            Re: Che bel post!
            Testina... per scrivere dei driver decenti ti servono le specifiche dettagliate dell'hardware... vai a chiedere a ATI o nVidia di darti le specifiche delle loro gpu, sol per dirne una... poi registrala la risata/pernacchia che ti faranno e riascoltatela un paio di volte.Dio santo, ma attaccare il cervello prima di blaterare, MAI?!
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bel post!
            - Scritto da: Zeross
            Testina... per scrivere dei driver decenti ti
            servono le specifiche dettagliate
            dell'hardware... vai a chiedere a ATI o nVidia di
            darti le specifiche delle loro gpu, sol per dirne
            una... poi registrala la risata/pernacchia che ti
            faranno e riascoltatela un paio di
            volte.

            Dio santo, ma attaccare il cervello prima di
            blaterare,
            MAI?!Forse il cervello lo dovresti attaccare tu: sui Mac i driver delle schede video e i FIRMWARE sono sviluppati da Apple. Ovviamente in collaborazione con il costruttore.Ma tu lo sai che Apple ha gruppi di sviluppatori nelle sedi di queste aziende? Perfino in casa Intel c'è un reparto Apple, ospitato permanentemente.
          • Zeross scrive:
            Re: Che bel post!
            Si, fallo con Windows... un team di sviluppo in 700.000 aziende.Mezza umanità che lavora per Microsoft... cristo, abbiamo risolto il problema della disoccupazione a livello MONDIALE! :D
          • ruppolo scrive:
            Re: Che bel post!
            - Scritto da: Zeross
            Si, fallo con Windows... un team di sviluppo in
            700.000
            aziende.
            Mezza umanità che lavora per Microsoft... cristo,
            abbiamo risolto il problema della disoccupazione
            a livello MONDIALE!
            :DSparare numeri a caso non ti fa fare bella figura.Togli 4 zeri da quel numero e dividi per 2. E forse è ancora esagerato.
          • advange scrive:
            Re: Che bel post!

            Vero o no, esisteva il fatto che un processo a 32
            bit non poteva scrivere sulla memoria di un altro
            processo a 32
            bit.Io ricordo che con Win98 potevi ancora sporcare la memoria a tuo piacimento in qualsiasi momento facendo muovere a caso i puntatori (leggi puntare un po' a caso). Questo provocava crash a ripetizione. Lo stesso programma su XP veniva semplicemente terminato da un bel "accesso alla memoria non valido" o qualcosa di simile, ora non ricordo.Potrei anche sbagliarmi.
          • 200 OK scrive:
            Re: Che bel post!
            (newbie)Mi stai facendo venire un dubbio...
        • krane scrive:
          Re: Che bel post!
          - Scritto da: 200 OK
          Ops la mia frase sopra su Win era confusa.
          Ne System nè Win avevano la protezione
          dall'accesso in memoria di diversi processi. Roba
          che è apparsa solo da Win95 (ma grazie ad altri
          problemi era instabile comunque... anche se era
          un passo avanti).Windows XP protegge i primi 4 Mb dell'applicazione, se l'applicazione occupa piu' memoria puoi facilmente tirarla giu sparandogli vettori con numeri a caso.Solo con vista i programmi vivono veramente in aree totalmente separate, direi che era ora, al solito la M$ e' arrivata ultimissima.
    • BLah scrive:
      Re: Che bel post!
      - Scritto da: filosofo
      Tant'è che solo da win 9598 iniziò ad essere
      considerato buono da preinstallare, prima era una
      estensione grafica del
      DOS!!!!!!!!!E allora? Non è che questa caratteristica deve essere vista per forza come un lato negativo, eh ciccio.Ma ripeti quello che ti raccontano gli amici cantinari, o hai un cervello per pensare?
    • vistabuntu. wordpress. com scrive:
      Re: Che bel post!
      - Scritto da: filosofo
      Serve solo per attirare i troll pro ms e per far
      vedere che qui su PI microsoft
      ìmpera!
      Ma come si fa a definire articolo sta marketta?
      Chi ha più di 20 si ricorda eccome cosa faceva
      win all'inizio: lo stesso di vista oggi,
      skifo!
      Tant'è che solo da win 9598 iniziò ad essere
      considerato buono da preinstallare, prima era una
      estensione grafica del
      DOS!!!!!!!!!
      Credo che siano in molti a ricordarsi degli
      errori che si facevano col dos che erano
      irrecuperabili e facevano perdere
      dati....
      Ma si sa , la fine dell'anno è alle porte e
      bisogna fare markette a chi paga e Ms paga
      ancora!
      Su PI, un bell'articolo pro governo!
      Sareste gli unici , oltre ai giornali di
      proprietà del nano, a difenderne
      l'operato!
      E ci guadagnereste di più.....e dell'articolo sulle origini di linux sempre su PI che mi dici?
    • di passaggio scrive:
      Re: Che bel post!
      nn mi risulta che vista faccio schifo..ma appunto, sei solo un filosofo
  • Enjoy with Us scrive:
    Piccole precisazioni!
    In realtà Windows rimase solo una shell grafica totalmente appoggiata al DOS fino a Win 95, solo dopo la SP1 di Win 95, finalmente si passò ad un vero è proprio S.O.In pratica in Win 95 originale il dos era ancora ben presente, semplicemente vi era l'avvio in automatico della shell grafica!
    • The Bishop scrive:
      Re: Piccole precisazioni!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      In realtà Windows rimase solo una shell grafica
      totalmente appoggiata al DOS fino a Win 95, solo
      dopo la SP1 di Win 95, finalmente si passò ad un
      vero è proprio
      S.O.
      In pratica in Win 95 originale il dos era ancora
      ben presente, semplicemente vi era l'avvio in
      automatico della shell
      grafica!Anche Win98 si appoggiava a DOS. WinME e' stato l'unico OS derivato da 95 a non girare sotto un DOS (anche se pare che fosse integrato nel kernel e quindi era nascosto solo alla vista).A non richiedere un backend DOS, era la serie NT.
      • pabloski scrive:
        Re: Piccole precisazioni!
        solo NT non usa il DOSi restanti Windows fanno tutti uso di un kernel DOS, più o meno nascosto ma il meccanismo rimane lo stessoda Windows 2000 in poi ( considerando che NT è stato un fantasma ) si ha uno switch
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Piccole precisazioni!
        - Scritto da: The Bishop
        - Scritto da: Enjoy with Us

        In realtà Windows rimase solo una shell grafica

        totalmente appoggiata al DOS fino a Win 95, solo

        dopo la SP1 di Win 95, finalmente si passò ad un

        vero è proprio

        S.O.

        In pratica in Win 95 originale il dos era ancora

        ben presente, semplicemente vi era l'avvio in

        automatico della shell

        grafica!

        Anche Win98 si appoggiava a DOS. WinME e' stato
        l'unico OS derivato da 95 a non girare sotto un
        DOS (anche se pare che fosse integrato nel kernel
        e quindi era nascosto solo alla
        vista).

        A non richiedere un backend DOS, era la serie NT.No le cose non stanno proprio così! Andate a rivedervi i problemi di compatibilità degli applicativi dos, in particolare dei giochi dopo Win 95 sp1, quando vennero introdotte anche le directX!
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Piccole precisazioni!
      contenuto non disponibile
  • BSD_like scrive:
    La Russia passa tot. all'open source
    L'ho sentita ieri per radio, poi ho cercato la conferma, e l'ho trovata su PI (avevo saltato la notizia) e su altre testate online.Il gov. e i ministeri russi di competenza hanno deciso:entro il 2009 tutte le scuole russe dovranno passare a sistemi (o.s. + sw) open source (Linux, *BSD o quello che si vuole: gli istituti hanno l'autonomia); le scuole che vorranno adottare sistemi closed se li dovranno pagare di tasca propria.Non solo; lo studio commissionato dai ministeri và oltre e porta gli stessi a decidere che:entro il 2010-12 tutta la PA russa dovrà passare all'open source e i formati dei file che saranno pubblici dovranno essere solamente formati open o cmq inter-sistemi-operativi.http://punto-informatico.it/2071556/PI/Brevi/russia-linux-ogni-scuola.aspxhttp://www.eurasia-rivista.org/cogit_content/articoli/EEApZlFZllEWNbRWTO.shtmlhttp://blog.debianizzati.org/2008/10/23/tutte-le-scuole-della-russia-passeranno-al-software-libero/http://www.istitutomajorana.it/index.php?option=com_content&task=view&id=563&Itemid=33In Spagna è ancora poco:http://www.istitutomajorana.it/index.php?option=com_content&task=view&id=563&Itemid=33meno della metà, come in tutti gli stati dell'occidente più ricco. I restanti stati dell'occidente meno ricco (russia, Brasile, .....) hanno deciso d'abbandonare windows.La giornalista (sulla vicenda russa) per radio concludeva:"ancora non si è fatta sentire M$ in merito. È probabile che lo farà nei prossimi giorni e si temono forti prese di posizione e relative azioni data la particolare aggressività nel mercato dimostrata dalla società di Redmond."Era RADIO NEWS.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 novembre 2008 07.23-----------------------------------------------------------
    • 200 OK scrive:
      Re: La Russia passa tot. all'open source
      Lasciano il discorso risparmio, è un ottimo modo per insegnare un sistema valido alla maggior parte della gente, puntando formati aperti.Non può che far piacere una notizia del genere. :p
    • pabloski scrive:
      Re: La Russia passa tot. all'open source
      allo stato attuale l'OSS in Russia tocca già quote del 30% il passaggio poi è legato a varie motivazioni- crisi economica, quindi cercare di risparmiare e creare know-how per sviluppare OS in proprio nel caso fosse necessario instaurare una politica autarchica- problemi di spionaggio, backdoor e compagnia- indipendenza dagli USA, non si sa mai, può far sempre comodoinfatti se fai il conto tutti i Paesi ex nemici dichiarati degli USA stanno facendo cosìCuba, Cina, Brasile, India, Russia, Venezuelaoggi si professano amici o almeno buoni vicini, ma si preparano per i tempi bui
      • ... scrive:
        Re: La Russia passa tot. all'open source
        Ma dovrebbe essere così per tutti, le PA, gli uffici governativi non possono dipendere da un sistema operativo di un'azienda straniera. Con tutti i soldi che si buttano non ci vuole niente a creare una distro dedicata agli apparati statali o a sovvenzionarne una già esistente.
        • Antonio Macchi scrive:
          Re: La Russia passa tot. all'open source
          - Scritto da: ...
          Ma dovrebbe essere così per tutti, le PA, gli
          uffici governativi non possono dipendere da un
          sistema operativo di un'azienda straniera. Con
          tutti i soldi che si buttano non ci vuole niente
          a creare una distro dedicata agli apparati
          statali o a sovvenzionarne una già
          esistente.piano piano... l'open source risucchiera' tutto
        • pabloski scrive:
          Re: La Russia passa tot. all'open source
          aspè, questo in un mondo utopisticosappiamo che esistono le mazzate e le pressioni dei governi "amici"già solo queste due cose possono illuminarci sull'attuale andazzo nelle PA dei Paesi occidentali
      • nifft scrive:
        Re: La Russia passa tot. all'open source
        - Scritto da: pabloski
        allo stato attuale l'OSS in Russia tocca già
        quote del 30%


        il passaggio poi è legato a varie motivazioni

        - crisi economica, quindi cercare di risparmiare
        e creare know-how per sviluppare OS in proprio
        nel caso fosse necessario instaurare una politica
        autarchica

        - problemi di spionaggio, backdoor e compagnia

        - indipendenza dagli USA, non si sa mai, può far
        sempre
        comodo

        infatti se fai il conto tutti i Paesi ex nemici
        dichiarati degli USA stanno facendo
        così

        Cuba, Cina, Brasile, India, Russia, Venezuela

        oggi si professano amici o almeno buoni vicini,
        ma si preparano per i tempi
        buiQuesto mi ha fatto venire in mente un pensiero...Gli USA detengono il monopolio mondiale assoluto per quanto riguarda l'informatica, in particolare per gli OS.Windows, MacOS e Linux (solo per citarne alcuni) sono made in USA. A differenza dei primi due, Linux è però open source ed è quindi l'unica via per affrancarsi da questo monopolio (a parte scrivere un OS da zero...)Immaginiamo per un momento un ipotetico conflitto globale. Se non ci fosse Linux gli USA avrebbero un vantaggio incredibile... Da questo scenario discende che, in caso di "tempi bui" non è implausibile che linux, ed in generale l'open source, vengano ostacolati dall'amministrazione americana...
        • advange scrive:
          Re: La Russia passa tot. all'open source

          Windows, MacOS e Linux (solo per citarne alcuni)
          sono made in USA.Ma Linus Torvalds è americano? E Ubuntu? E Mandriva? Mi sono perso qualcosa?
          • nifft scrive:
            Re: La Russia passa tot. all'open source
            - Scritto da: advange

            Windows, MacOS e Linux (solo per citarne alcuni)

            sono made in USA.
            Ma Linus Torvalds è americano? E Ubuntu? E
            Mandriva? Mi sono perso
            qualcosa?No Linus no, ma è li che c'è (o almeno c'è stata), la comunità più grossa di sviluppatori... Ma forse sbaglio...
          • advange scrive:
            Re: La Russia passa tot. all'open source

            No Linus no, ma è li che c'è (o almeno c'è
            stata), la comunità più grossa di sviluppatori...
            Ma forse
            sbaglio...Su questo probabilmente hai ragione: basterebbe fare un analisi sui commit del kernel.Quello che intendo dire è che già da ora Linux non è monopolio USA. La preoccupazione riguarda però l'HW; qui se è vero che i produttori non sono sempre materialmente in USA è però vero che chi conosce le specifiche è praticamente solo in USA. Il che si risolverebbe rendendo open anche l'HW. Ci sono interessanti progetti in giro: speriamo si facciano passi avanti anche in questo.
          • ruppolo scrive:
            Re: La Russia passa tot. all'open source
            - Scritto da: advange
            Il che si risolverebbe rendendo open anche
            l'HW.L'hardware, il pc, è sempre stato open. È questo che ha mandato in vacca il mondo informatico.
          • advange scrive:
            Re: La Russia passa tot. all'open source

            L'hardware, il pc, è sempre stato open. È questo
            che ha mandato in vacca il mondo
            informatico.Lascia perdere, ti prego!
          • ruppolo scrive:
            Re: La Russia passa tot. all'open source
            - Scritto da: advange

            L'hardware, il pc, è sempre stato open. È questo

            che ha mandato in vacca il mondo

            informatico.
            Lascia perdere, ti prego!Studia la storia, ti prego!
          • advange scrive:
            Re: La Russia passa tot. all'open source

            Studia la storia, ti prego!La storia dell'Informatica o "Il vangelo dell'informatica secondo ruppolo"?
          • ruppolo scrive:
            Re: La Russia passa tot. all'open source
            - Scritto da: advange

            Studia la storia, ti prego!
            La storia dell'Informatica o "Il vangelo
            dell'informatica secondo
            ruppolo"?Lo sanno anche i sassi che IBM non ha brevettato il PC. Quindi puoi prenderne uno e copiarlo di sana pianta, anche il colore della lamiera. I cinesi sono un quarto di secolo che lo fanno.
          • advange scrive:
            Re: La Russia passa tot. all'open source

            Lo sanno anche i sassi che IBM non ha brevettato
            il PC. Quindi puoi prenderne uno e copiarlo di
            sana pianta, anche il colore della lamiera. I
            cinesi sono un quarto di secolo che lo
            fanno.Chi lo nega? E' questo il motivo della diffusione dell'informatica nelle case.
          • ruppolo scrive:
            Re: La Russia passa tot. all'open source
            - Scritto da: advange

            Lo sanno anche i sassi che IBM non ha brevettato

            il PC. Quindi puoi prenderne uno e copiarlo di

            sana pianta, anche il colore della lamiera. I

            cinesi sono un quarto di secolo che lo

            fanno.
            Chi lo nega? E' questo il motivo della diffusione
            dell'informatica nelle
            case.Informatica?No, ciò che si è diffuso nelle case è il PC bandone, che con l'informatica ha ben poco a che vedere. Tant'è che l'ignoranza informatica è dilagante.
    • Dti Revenge scrive:
      Re: La Russia passa tot. all'open source
      Stallmann farebbe bene a lavarsi almeno una volta al giorno, indossare vestiti puliti una volta alla settimana e tagliarsi i capelli un paio di volte all'anno...
    • Gianluca70 scrive:
      Re: La Russia passa tot. all'open source
      Come se pagassero le licenze Closed...Detto fuori dai denti, con i tassi di pirateria che hanno in Russia (tipo 80% o giu' di lì)http://www.dirittodautore.it/page.asp?mode=News&IDNews=937&idcan=5questa scelta pare più pensata per danneggiare le organizzazioni criminalihttp://punto-informatico.it/1315238/PI/News/pirateria-sfrutta-bunker-mosca.aspxche le software house closed...Microsoft, Oracle e chi per loro avranno di che ridire, ma onestamente lì hanno problemi ben più gravi...
  • vbntyjhxdfg bsd scrive:
    errore nella notizia
    "È trascorso un quarto di secolo dalla presentazione del più diffuso e più venduto sistema operativo della storia."il piu' diffuso sistema operativo e' tron, non windows
  • Dti Revenge scrive:
    Se non ci fosse Windows
    un utente non avrebbe questa serie di problemi:Non va la stampante!Non va il modem ADSL USB!Non va la scheda audio!La grafica funziona solo in modalita vesa 800x600!Non posso installare MS Office!Non posso installare Photoshop!AutoCAD, Illustrator, Dreamweaver...non girano!Per fare qualsiasi cosa devo inserire la password di amministrazione!Posso installare solo i programmi che Marx Shuttlemerd ha scelto per me! (alla faccia della liberta...)Altrimenti devo installare dai sorgenti (operazione nn proprio alla portata di tutti visto che a volte mi e capitato di dover modificare alcune parti dei programmi per poter installare....)etc etc etc....... Non mi dilungo più di tanto.
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: Se non ci fosse Windows
      Non ci posso credere!Che mostruosa dimostrazione di ignoranza!Posso solo pensare che il tuo sia il solito stupido scherzo ...I kernel Linux moderni ormai riconoscono il 100% dell'hardware; le uniche eccezioni riguardano quei componenti hardware per i quali c'è l'esplicito divieto, da parte dei produttori, di sviluppare i driver per Linux.I programmi che Marx Shuttlemerd ha scelto per me????Ignorante al cubo!Guarda che quelli sono programmi che girano su qualunque distribuzione Linux (e molti girano anche sotto Windows e MacOSX, come Stellarium, Scilab, etc); si tratta solamente delle versioni pacchettizzate per l'installazione sotto Ubuntu.E poi, quell'elenco di programmi che hai fatto, quanto ti viene a costare?Probabilmente ti stai riferendo alle versioni pirata di PhotoShop, AutoCAD, etc ....
      • antitrollo scrive:
        Re: Se non ci fosse Windows
        Apprezzabile il tuo tentativo di spiegare qualcosa a dei primati mononeurone-dotati, perché ad ognuno dovrebbe essere data la possibilità di imparare qualcosa: ma renditi conto che questi sò casi disperati ;)
      • HAL scrive:
        Re: Se non ci fosse Windows
        Fatto sta che la mia porta parallela (su asus M2N) non è riconosciuta ne da ubuntu ne da suse. La porta parallela, mica il wifi. E la mia stampante (Epson Stylus Color 640), su porta parallela, del 1999 e ancora funzionante, opera in Windows XP ma non in Linux. Quindi? Ricompilo il kernel?
        • Cincilla scrive:
          Re: Se non ci fosse Windows
          Tranquillo...Ti ha appena detto che riconosce il 100% dell'hardware.Accidenti, ma anche la mia scheda video ATI del 2001 ha dei problemi!!!DOH!!!!Vabbè, si vede che siamo gli unici 2 sfigati.Linux supporta il 100% delle periferiche meno due.(e ora via con la solita frase baggianata "Su Linux le schede ATI vanno benissimo" + "sei tu che sei un incompetente"...)
          • 200 OK scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            Io avevo una ATI Rage Pro (credo da 8mb) e ci ho messo su Ubuntu 8.10 qualche sett fa (poi switchato la ATI li con una 9200 SE).In entrambi i casi zero problemi.La 9200 mi permette anche di attivare gli effetti grafici del desktop.Sarò stato fortunato? ;)
          • HAL scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            Si, perché la mia X1950GT non ne vuole sapere, ne con i driver ati ne con i RadeonHD
          • MyrddinEmrys scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            in tal caso il problema sono i driver ati, non il kernel linux.Scrivi al supporto ati e sollecita una correzione, se lo fai tu ed altri prima o poi risolvono
          • antitrollo scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            ma infatti, se un driver non va su Windows non mi risulta che la gente vada a lamentarsi a casa di Bill Gates, ma da chi quel driver l'ha realizzato. Mah.
          • vistabuntu. wordpress. com scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            - Scritto da: 200 OK
            Io avevo una ATI Rage Pro (credo da 8mb) e ci ho
            messo su Ubuntu 8.10 qualche sett fa (poi
            switchato la ATI li con una 9200
            SE).

            In entrambi i casi zero problemi.

            La 9200 mi permette anche di attivare gli effetti
            grafici del
            desktop.


            Sarò stato fortunato? ;)Si ;)
          • lroby scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            - Scritto da: Cincilla
            Tranquillo...
            Ti ha appena detto che riconosce il 100%
            dell'hardware.

            Accidenti, ma anche la mia scheda video ATI del
            2001 ha dei
            problemi!!!
            DOH!!!!

            Vabbè, si vede che siamo gli unici 2 sfigati.
            Linux supporta il 100% delle periferiche meno due.Fai tre visto che Ubuntu 8.10 riconosce PERFETTAMENTE la WIFI del mio eeepc900, ma mi dice espressamente che questa revisione del hardware NON e' supportata.LROBY
        • krane scrive:
          Re: Se non ci fosse Windows
          - Scritto da: HAL
          Fatto sta che la mia porta parallela (su asus
          M2N) non è riconosciuta ne da ubuntu ne da suse.
          La porta parallela, mica il wifi. E la mia
          stampante (Epson Stylus Color 640), su porta
          parallela, del 1999 e ancora funzionante, opera
          in Windows XP ma non in Linux. Quindi? Ricompilo
          il kernel?Pensare che ha anche il supporto ufficiale, basta andare sul sito Epson, ma quando si tratta di linux sembra che la gente non sappia piu' usare le stesse tecniche che usa da tempo con windwos.Prova un po' a scaricarti il .deb da qua : http://www.avasys.jp/lx-bin2/linux_e/spc/DL1.do
          • HAL scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            Non hai capito, non ho idea se la stampante funzioni o no in linux è la PORTA PARALLELA che non va.
          • krane scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            - Scritto da: HAL
            Non hai capito, non ho idea se la stampante
            funzioni o no in linux è la PORTA PARALLELA che
            non va.apri una shell e scrivi : lsmodPoi dicci se trovi qualcuno di questi : parport, parport_pc, lp.
        • krane scrive:
          Re: Se non ci fosse Windows
          - Scritto da: HAL
          Fatto sta che la mia porta parallela (su asus
          M2N) non è riconosciuta ne da ubuntu ne da suse.
          La porta parallela, mica il wifi. E la mia
          stampante (Epson Stylus Color 640), su porta
          parallela, del 1999 e ancora funzionante, opera
          in Windows XP ma non in Linux. Quindi? Ricompilo
          il kernel?Se svivi in una shell : lsmodTrovi qualcuno di questi : parport, parport_pc, lp ?
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Se non ci fosse Windows
        contenuto non disponibile
        • 200 OK scrive:
          Re: Se non ci fosse Windows
          (rotfl)Riconoscere non significa ancora supportare... (ho riconosciuto una periferica di tipo USB woohoo)Linux supporta tante periferiche, ma il 100% è esagerato per qualsiasi OS... (cylon)
    • jonbonjovi scrive:
      Re: Se non ci fosse Windows
      - Scritto da: Dti Revenge
      un utente non avrebbe questa serie di problemi:

      Non va la stampante!
      Non va il modem ADSL USB!
      Non va la scheda audio!
      La grafica funziona solo in modalita vesa 800x600!
      Non posso installare MS Office!
      Non posso installare Photoshop!
      AutoCAD, Illustrator, Dreamweaver...non girano!
      Per fare qualsiasi cosa devo inserire la password
      di
      amministrazione!
      Posso installare solo i programmi che Marx
      Shuttlemerd ha scelto per me! (alla faccia della
      liberta...)
      Altrimenti devo installare dai sorgenti
      (operazione nn proprio alla portata di tutti
      visto che a volte mi e capitato di dover
      modificare alcune parti dei programmi per poter
      installare....)

      etc etc etc....... Non mi dilungo più di tanto.vi prego non rispondete a questo delirio...
    • braincrash.it scrive:
      Re: Se non ci fosse Windows
      - Scritto da: Dti Revenge
      Se non ci fosse windows...
      un utente non avrebbe questa serie di problemi:Hai fatto una doppia negazione... che si annulla, è come se tu avessi scritto: "Se ci fosse windows un utente avrebbe questa serie di problemi".
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Se non ci fosse Windows
      Scusa ma non ti eri auto-dichiarato TrollWinaro?Te lo chiedo perchè hai scritto "Se non ci fosse Windows un utente non avrebbe questa serie di problemi" che significa che chi ha Windows a quei problemi che hai elencato (rotfl)(rotfl)Presto fai in fretta modifica ciò che hai scritto(rotfl)(rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 novembre 2008 12.19-----------------------------------------------------------
    • zidagar scrive:
      Re: Se non ci fosse Windows
      - Scritto da: Dti Revenge
      un utente non avrebbe questa serie di problemi:

      Non va la stampante!
      Non va il modem ADSL USB!
      Non va la scheda audio!
      La grafica funziona solo in modalita vesa 800x600!
      Non posso installare MS Office!
      Non posso installare Photoshop!
      AutoCAD, Illustrator, Dreamweaver...non girano!
      Per fare qualsiasi cosa devo inserire la password
      di
      amministrazione!
      Posso installare solo i programmi che Marx
      Shuttlemerd ha scelto per me! (alla faccia della
      liberta...)
      Altrimenti devo installare dai sorgenti
      (operazione nn proprio alla portata di tutti
      visto che a volte mi e capitato di dover
      modificare alcune parti dei programmi per poter
      installare....)

      etc etc etc....... Non mi dilungo più di tanto.È un pò tanto forzato questo commento. Del vero c'è, ma nel fondo...Comunque non facciamo gli orbi! Ieri ho collegato convertitore USB to Serial su Windows XP, quindi non un hw super...beh, ho dovuto smadonnare per trovarmi i driver ed installarli.Su Debian, con lo stesso convertitore, non ho fatto altro che collegarlo e...basta.
      • 200 OK scrive:
        Re: Se non ci fosse Windows
        Quoto, ero nella stessa situazione.In più sotto Win ho dovuto cercare l'indirizzo della periferica sotto Gestione Periferiche perchè non supportava gli indirizzi "standard".
      • lroby scrive:
        Re: Se non ci fosse Windows
        - Scritto da: zidagar
        Comunque non facciamo gli orbi! Ieri ho collegato
        convertitore USB to Serial su Windows XP, quindi
        non un hw super...beh, ho dovuto smadonnare per
        trovarmi i driver ed
        installarli.ehm..io li vendevo questi accessori.. vengono forniti con un cd contenente i drivers per tutti i s.o. MS più diffusi al momento..LROBY
    • Simon the Sorcerer scrive:
      Re: Se non ci fosse Windows
      - Scritto da: Dti Revenge
      un utente non avrebbe questa serie di problemi:

      Non va la stampante!http://www.linuxprinting.org/Gran parte delle stampanti sono supportate.
      Non va il modem ADSL USB!Dio creò le porte ethernet per le connessioni di rete e vide che erano cosa molto buona...
      Non va la scheda audio!http://www.alsa-project.org/Sono supportate gran parte delle schede audio, integrate e non.
      La grafica funziona solo in modalita vesa 800x600!Al momento io sono in X con risoluzione 1280x800, tramite i drivers ufficiali nvidia.
      Non posso installare MS Office!E per fortuna...Tuttavia a parte il mio parere personale hai alternative, posto che se non ci fosse windows l'informatica si sarebbe spinta unicamente verso soluzioni POSIX.(Alt. http://www.openoffice.org/)
      Non posso installare Photoshop!Come sopra.(Alt. http://www.gimp.org/)
      AutoCAD, Illustrator, Dreamweaver...non girano!Vedi sopra.
      Per fare qualsiasi cosa devo inserire la password
      di
      amministrazione!ERRORE!!!!Per fare qualsiasi cosa che possa invitare il sistema operativo ad andare a trovare dispensatrici d'amore a pagamento, ti serve la password di root, altrimenti puoi fare ciò che vuoi.
      Posso installare solo i programmi che Marx
      Shuttlemerd ha scelto per me! (alla faccia della
      liberta...)Solo se scegli la distribuzione di marx shuttlemerd, sei effettivamente libero di scegliere qualsiasi distro, in base anche alla pool di software disponibile come pacchetti binari.
      Altrimenti devo installare dai sorgenti
      (operazione nn proprio alla portata di tutti
      visto che a volte mi e capitato di dover
      modificare alcune parti dei programmi per poter
      installare....)1. Generalmente basta scrivere in una shell nella cartella del programma la seguente riga: ./configure && make && su -c "make install"2. Se fai modifiche ai programmi per problemi di compilazione dovresti inviare le modifiche agli sviluppatori, sicché possano includerle nel programma e rendere la sua compilazione alla portata di tutti.
      etc etc etc....... Non mi dilungo più di tanto.Neppure io, intendo dilungarmi, tuttavia dovresti riflettere sul fatto che se windows non ci fosse, e non ci fosse stato i programmi proprietari che tu mi hai citato sarebbero stati creati per sistemi operativi a base UNIX, e aderenti allo standard per le API POSIX.
      • ruppolo scrive:
        Re: Se non ci fosse Windows
        - Scritto da: Simon the Sorcerer
        - Scritto da: Dti Revenge

        un utente non avrebbe questa serie di problemi:



        Non va la stampante!

        http://www.linuxprinting.org/
        Gran parte delle stampanti sono supportate.Si, alla cazzo di cane.
        Neppure io, intendo dilungarmiMeno male, altrimenti dovevo mettere il motorino sulla rotella del mouse...
        • Simon the Sorcerer scrive:
          Re: Se non ci fosse Windows
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Simon the Sorcerer

          - Scritto da: Dti Revenge


          un utente non avrebbe questa serie di
          problemi:





          Non va la stampante!



          http://www.linuxprinting.org/

          Gran parte delle stampanti sono supportate.
          Si, alla cazzo di cane.Le tue opinioni personali non sono dati oggettivi, le stampanti sono supportate o sbaglio? Se non ti sta bene la qualità del driver lavoraci su e pubblicalo invece di dire che funziona male, cosa che può essere vera per qualche stampante, tuttavia altre sono pienamente supportate (ad esempio le stampanti HP)

          Neppure io, intendo dilungarmi
          Meno male, altrimenti dovevo mettere il motorino
          sulla rotella del
          mouse...Troppa fatica argomentare in modo sensato, e ribattere con affermazione di un qualche intelletto, meglio far scorrere la rotellina del mouse.
          • ruppolo scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            - Scritto da: Simon the Sorcerer
            Le tue opinioni personali non sono dati
            oggettivi,Fornire dati oggettivi in tal senso è come analizzare una cacca di cane: una operazione che non vale il tempo speso.Soggettivamente, quei driver sono merda. Dal primo all'ultimo.
            Se non ti sta bene la qualità del driver
            lavoraci su e pubblicalo invece di dire che
            funziona male, cosa che può essere vera per
            qualche stampante, tuttavia altre sono pienamente
            supportate (ad esempio le stampanti
            HP)Lavorarci su? E per cosa? Per la gloria? Una stampante nuova costa quanto una cartuccia di inchiostro. E una costosa non ha bisogno di driver, sia perché quasi certamente è PostScript sia perché è supportata dal costruttore.
            Troppa fatica argomentare in modo sensato, e
            ribattere con affermazione di un qualche
            intelletto, meglio far scorrere la rotellina del
            mouse.Hai ragione, in questo caso troppa fatica. Potrei parlare della mia esperienza di questi driver in decine di casi, da quando esistono: un fallimento a 360 gradi. Ma troppa fatica, meglio un colpo di spugna.
          • The Bishop scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Simon the Sorcerer

            Le tue opinioni personali non sono dati

            oggettivi,

            Fornire dati oggettivi in tal senso è come
            analizzare una cacca di cane: una operazione che
            non vale il tempo
            speso.

            Soggettivamente, quei driver sono merda. Dal
            primo
            all'ultimo.


            Se non ti sta bene la qualità del driver

            lavoraci su e pubblicalo invece di dire che

            funziona male, cosa che può essere vera per

            qualche stampante, tuttavia altre sono
            pienamente

            supportate (ad esempio le stampanti

            HP)
            Lavorarci su? E per cosa? Per la gloria? Una
            stampante nuova costa quanto una cartuccia di
            inchiostro. E una costosa non ha bisogno di
            driver, sia perché quasi certamente è PostScript
            sia perché è supportata dal
            costruttore.


            Troppa fatica argomentare in modo sensato, e

            ribattere con affermazione di un qualche

            intelletto, meglio far scorrere la rotellina del

            mouse.
            Hai ragione, in questo caso troppa fatica. Potrei
            parlare della mia esperienza di questi driver in
            decine di casi, da quando esistono: un fallimento
            a 360 gradi. Ma troppa fatica, meglio un colpo di
            spugna.(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)
          • Uby scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            - Scritto da: ruppolo
            Fornire dati oggettivi in tal senso è come
            analizzare una cacca di cane: una operazione che
            non vale il tempo
            speso.Il tuo paragone è come un bot argentino: non vale nulla :)
            Soggettivamente, quei driver sono merda. Dal
            primo
            all'ultimo.Beh, se "soggettivamente" vuol dire "senza averne provato uno" allora puoi dire un po' quello che vuoi :D
          • ruppolo scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            - Scritto da: Uby
            Beh, se "soggettivamente" vuol dire "senza averne
            provato uno" allora puoi dire un po' quello che
            vuoi
            :DNo, "soggettivamente" significa che dopo averne provati molti, in epoche differenti, con stampanti differenti, sono giunto alla conclusione che non valgono un tubo, un piffero, zero. E ti dirò di più, la stessa valutazione, sempre soggettiva e sempre dopo numerose esperienze, l'ho appioppata a quasi tutto il software di classe Open Source. Il "quasi" l'ho messo perché non ho la pretesa di aver provato TUTTO il software Open Source.Soggettivamente, manco il cane muove la coda per nulla.
          • Uby scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            - Scritto da: ruppolo
            No, "soggettivamente" significa che dopo averne
            provati molti, in epoche differenti, con
            stampanti differenti, sono giunto alla
            conclusione che non valgono un tubo, un piffero,
            zero.Io dopo averne provati molti (ma solo negli ultimi 5 anni) devo dire che alcuni sono pessimi altri ottimi.Il supporto alle stampanti HP per esempio è ottimo, tanto è vero che sul sito ufficiale dell'HP trovi il link per scaricarli.Allo stesso modo ho trovato driver orrendi per stampanti lexmark (e parlo dei driver presenti sui CD...) rigorosamente closed.
            E ti dirò di più, la stessa valutazione,
            sempre soggettiva e sempre dopo numerose
            esperienze, l'ho appioppata a quasi tutto il
            software di classe Open Source. Il "quasi" l'ho
            messo perché non ho la pretesa di aver provato
            TUTTO il software Open
            Source.Idem con patate: ho trovato SW ottimo e SW pessimo, ma non dipende affatto dalla "classe". Open o closed vuol dire solo far vedere / non far vedere il codice, non ha nulla a che fare con la qualità di un SW.Ma a quanto pare c'è chi ancora continua a farne una guerra di religione...
          • ruppolo scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            - Scritto da: Uby
            Idem con patate: ho trovato SW ottimo e SW
            pessimo, ma non dipende affatto dalla "classe".
            Open o closed vuol dire solo far vedere / non far
            vedere il codice, non ha nulla a che fare con la
            qualità di un
            SW.Eccome se ha a che fare con la qualità: Closed significa, nella quasi totalità dei casi, che il lavoro è svolto a scopo di lucro, quindi chi lo realizza ha tutto l'interesse a fare un prodotto funzionale, facile da usare, documentato e supportato.Al contrario il lavoro gratis viene svolto se e quando si ha voglia, limitatamente alla parte che interessa. E nella parte interessante non rientrano supporto, documentazione, facilità di utilizzo, testing. Questo tipo di lavoro, invece, è un continuo lavori in corso. Lo testimoniano gli aggiornamenti giornalieri e i bug che ogni giorno vengono risolti, senza fine. Senza fine perché nel mentre si continua lo sviluppo, come un cantiere.infine vi è un vizio di fondo: replicare prodotti Closed. Questo è un grande errore, perché di fatto non vi è alcuna innovazione, solo il gusto della sfida verso i giganti del software. Open Office vorrebbe essere MS Office, Gimp vorrebbe essere Photoshop, KDE e Gnome vorrebbero essere la GUI di Windows, e via discorrendo. Prodotti che, invece di ambire ad essere "migliori di", ambiscono ad essere "uguali di", ma gratis.Basterebbe osservare una suite come iWork di Apple per capire che la strada da percorrere non è la scia di Microsoft.
          • advange scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows

            Eccome se ha a che fare con la qualità: Closed
            significa, nella quasi totalità dei casi, che il
            lavoro è svolto a scopo di lucro, quindi chi lo
            realizza ha tutto l'interesse a fare un prodotto
            funzionale, facile da usare, documentato e
            supportato.Ma ti rendi conto della cretinata che dici? Perché un prodotto closed dovrebbe essere documentato e supportato? Vuoi la documentazione? PAGHI. Vuoi il supporto? PAGHI.Mai avuto a che fare con Oracle?

            Al contrario il lavoro gratis viene svolto se e
            quando si ha voglia, limitatamente alla parte che
            interessa. E nella parte interessante non
            rientrano supporto, documentazione, facilità di
            utilizzo, testing. Questo tipo di lavoro, invece,
            è un continuo lavori in corso. Lo testimoniano
            gli aggiornamenti giornalieri e i bug che ogni
            giorno vengono risolti, senza fine. Senza fine
            perché nel mentre si continua lo sviluppo, come
            un
            cantiere.Senza fine perché il programma perfetto non esiste: si lavora sempre e si migliora sempre. Con i sistemi closed ti tieni quello che ti do: vuoi un miglioramento? PAGA.
            infine vi è un vizio di fondo: replicare prodotti
            Closed. Questo è un grande errore, perché di
            fatto non vi è alcuna innovazione, solo il gusto
            della sfida verso i giganti del software.Dipende.
            Open
            Office vorrebbe essere MS Office, Gimp vorrebbe
            essere Photoshop,Su OpenOffice potrei darti ragione, su Gimp non sono d'accordo: sono SW completamente diversi.
            KDE e Gnome vorrebbero essere
            la GUI di Windows,KDE lo era, ora è andato avanti ed è la GUI di Win che insegue KDE.
            e via discorrendo. Prodotti
            che, invece di ambire ad essere "migliori di",
            ambiscono ad essere "uguali di", ma
            gratis.Tipo FF? Tipo SW come il cvs? Eclipse?

            Basterebbe osservare una suite come iWork di
            Apple per capire che la strada da percorrere non
            è la scia di
            Microsoft.Basterebbero gli esempi che ti ho fatto.
          • ruppolo scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            - Scritto da: advange
            Ma ti rendi conto della cretinata che dici?
            Perché un prodotto closed dovrebbe essere
            documentato e supportato? Perché altrimenti invece di lui l'utente compra un altro. Concorrenza.
            Vuoi la documentazione?
            PAGHI. Vuoi il supporto?
            PAGHI.
            Mai avuto a che fare con Oracle?No, e non mi interessa. Io uso FileMaker e sviluppo in un centesimo del tempo e quindi del costo (visto che in Italia l'ora di lavoro costa cara).
            Senza fine perché il programma perfetto non
            esiste: si lavora sempre e si migliora sempre.Balle.Di programmi perfetti ne esistono parecchi. Perfetti intendo senza bug. Il foglio elettronico Claris Resolve del 1991, ad esempio. Ha avuto 1 aggiornamento. UNO! E poi ha funzionato per oltre 10 anni senza il minimo problema.
            Con i sistemi closed ti tieni quello che ti do:
            vuoi un miglioramento?
            PAGA.Giustamente, dico io.
            Su OpenOffice potrei darti ragione, su Gimp non
            sono d'accordo: sono SW completamente
            diversi.Ovvio che sono diversi, infatti io ho detto "vorrebbe essere".
            Tipo FF? Tipo SW come il cvs? Eclipse?
            Basterebbero gli esempi che ti ho fatto.Eclipse? Ma di che parli?
          • ruppolo scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            - Scritto da: dan80

            Appunto. Il che è come dire "ti vendo un
            prodotto

            difettoso così poi ti faccio

            l'assistenza".

            In questo caso è un prodotto senza supporto,

            senza documentazione. Perfetto per vedere

            consulenza.

            Ma non scherziamo. Linux è un prodotto difettoso?
            Con gli utenti Windows afflitti da virus,
            malware, e chi più ne ha più ne metta, è
            difettoso Linux, che viene usato da tutti senza
            antivirus?"difettoso" era una analogia, infatti dopo ho scritto: "In questo caso è un prodotto senza supporto, senza documentazione".
            Ma per favore. E' decisamente più stabile,
            efficiente e sicuro di Windows. Non è senza
            supporto e non è senza
            documentazione.Che numero si chiama per avere aiuto? Dov'è il manuale di Linux?
            Talmente difettoso che l'Olandma a è passata al
            software libero, e la Russa lo farà a
            breve
            Qui siamo alle comiche (rotfl)L'Olanda e la Russia non sono l'impiegata, sono governi che dispongono di risorse umane, tecnici e ingegneri, a cui affidare la gestione di questo sistema.Mi pare che siamo tornati agli anni '50 e '60, gli anni dei "camici bianchi".
            Stupidaggini. Evidentemente non hai mai provato
            un programma open
            sourceEh no, sai, con quello che costa...
            Ti sbagli. Gli sviluppatori, di fronte alle
            richieste degli utenti, hanno deciso di
            proseguire per la loro
            strada.Perfettamente in linea con lo spirito Open Source.
            Come sopra. Hai le idee molto confuse. Non sai
            cos'è l'open source, ed evidentemente non hai
            provato nessun programma libero.Come sopra, costa troppo, non me lo posso permettere...
            Immagino che pirat.... ehm, paghi migliaia di
            euro per i tuoi Photoshop, Illustrator e
            Microsoft Office
            :DSono prodotti che non uso, troppo costosi. Uso iWork, iLife e FileMaker, tutti regolarmente acquistati. E un'altra quarantina di applicazioni e utility, tutte regolarmente acquistate.
            Se parliamo di sistemi operativi, non mi sembra
            che Ubuntu sia più difficile di usare di Windows,
            anzi. Tra l'altro Ubuntu integra di default
            sistemi di aiuto per i
            disabiliSe escludiamo l'installazione, configurazione, l'utilizzo della linea di comando e la compilazione delle applicazioni, Ubuntu è facile da usare, simile a Windows, simile a OS X.Purtroppo, a meno di non avere il tecnico a disposizione, l'installazione e la configurazione sono operazioni inevitabili. La mia esperienza in tal senso non è positiva. Perdere una giornata a lottare con la risoluzione del monitor (gestita in modo pseudo indipendente tra X-window e la GUI) senza arrivare ad una soluzione soddisfacente, non è plausibile. Non è da prodotto maturo, non è da beta. È da alfa. Invece era Ubuntu di un anno fa.Le mi rimostranze sono avallate dalle statistiche di navigazione:http://marketshare.hitslink.com/report.aspx?qprid=8Lo 0,71% dopo un decennio significa che non funziona, quindi non viene utilizzato. Parlo dell'uso come personal computer, non come server.
          • dan80 scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows

            Che numero si chiama per avere aiuto? Dov'è il
            manuale di
            Linux?Linux è soltanto il kernel del sistema operativo, quindi non può avere un manuale. Esistono i manuali per i sistemi operativi GNU/Linux.Ad esempio qui trovi le guide in italiano per i sistemi operativi GNU/LINUX:http://wiki.ubuntu-it.org/Per qualunque problema basta fare una domanda sul forum http://forum.ubuntu-it.org/ , quando ho avuto problemi ho subito trovato risposta(lo stesso vale per gli altri sistemi operativi)
            L'Olanda e la Russia non sono l'impiegata, sono
            governi che dispongono di risorse umane, tecnici
            e ingegneri, a cui affidare la gestione di questo
            sistema.
            Mi pare che siamo tornati agli anni '50 e '60,
            gli anni dei "camici
            bianchi".Questa non l'ho capita (newbie)Comunque, per non andare lontano, anche alcune regioni italiane ed enti locali hanno deciso di passare al FLOSS
            Perfettamente in linea con lo spirito Open Source.Beh, non si trattava certo di una richiesta generalizzata. Nel forum degli sviluppatori è stato chiesto (non richiesto) se si sarebbe imitato Office 2007 o meno. La risposta è che il vecchio sistema consente di trovare più velocemente i comandi. Forse in futuro si seguirà una strada simile a quella di IBM
            Se escludiamo l'installazione, configurazione,
            l'utilizzo della linea di comando e la
            compilazione delle applicazioni, Ubuntu è facile
            da usare, simile a Windows, simile a OS
            X.Hai mai provato Ubuntu?1)L'installazione è sostanzialmente semplice. Non mi sembra che Mac e Win siano più facili da installare.2)La linea di comando non è affatto indispensabile nei sistemi Gnu/linux moderni. Ad esempio, per installare i programmi basta cliccare Applicazioni-
            aggiungi/rimuovi, scegliere il programma e cliccare installa3)Ma quali applicazioni da compilare? il 99% dei programmi si trovano nei repository oppure si possono installare con i .deb. Le applicazioni da compilare sono quelle in versione alfa4)Un sistema Ubuntu Linux una volta installato è altrettanto facile da usare rispetto a Mac e Windows. Non vedo dove sarebbero queste difficoltà.
            Le mi rimostranze sono avallate dalle statistiche
            di
            navigazione:
            http://marketshare.hitslink.com/report.aspx?qprid=
            Lo 0,71% dopo un decennio significa che non
            funziona, quindi non viene utilizzato. Parlo
            dell'uso come personal computer, non come
            server.Ti sbagli di grosso. Linux è un sistema operativo che fino a pochissimo tempo fa era introvabile preinstallato. Sappiamo bene che la quasi totalità degli utenti si tiene il sistema operativo preinstallato, qualunque esso sia. Con i netbook le cose inizieranno a cambiare. Dire che non funziona è un'eresia.
          • Simon the Sorcerer scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Simon the Sorcerer

            Le tue opinioni personali non sono dati

            oggettivi,

            Fornire dati oggettivi in tal senso è come
            analizzare una cacca di cane: una operazione che
            non vale il tempo
            speso.La tua affermazione vale come la tua analisi, ovvero meno dello sterco di cane che almeno è utile come concime.
            Soggettivamente, quei driver sono merda. Dal
            primo
            all'ultimo.Oggettivamente sei un pessimo troll, soggettivamente sei anche un pessimo coboldo.

            Se non ti sta bene la qualità del driver

            lavoraci su e pubblicalo invece di dire che

            funziona male, cosa che può essere vera per

            qualche stampante, tuttavia altre sono
            pienamente

            supportate (ad esempio le stampanti

            HP)
            Lavorarci su? E per cosa? Per la gloria? Una
            stampante nuova costa quanto una cartuccia di
            inchiostro. E una costosa non ha bisogno di
            driver, sia perché quasi certamente è PostScript
            sia perché è supportata dal
            costruttore.Sarà tuttavia, se ho un problema io cerco di risolverlo, non vado dalla mamma a fare i capricci perché il driver non funziona finché non ho una stampante nuova in pacca.

            Troppa fatica argomentare in modo sensato, e

            ribattere con affermazione di un qualche

            intelletto, meglio far scorrere la rotellina del

            mouse.
            Hai ragione, in questo caso troppa fatica. Potrei
            parlare della mia esperienza di questi driver in
            decine di casi, da quando esistono: un fallimento
            a 360 gradi. Ma troppa fatica, meglio un colpo di
            spugna.Esperienza che immagino pari alla tua argomentazione: ovvero tendente a meno infinito, un buco nero di sapienza; un ultimo consiglio, non prendere a spugnate le stampanti, non le aiuterà a funzionare.
          • ruppolo scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            - Scritto da: Simon the Sorcerer
            Sarà tuttavia, se ho un problema io cerco di
            risolverlo,A quanti euro l'ora?
          • Simon the Sorcerer scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Simon the Sorcerer

            Sarà tuttavia, se ho un problema io cerco di

            risolverlo,

            A quanti euro l'ora?Mi pago per il servizio ben 50 euro/ora esentasse; tuttavia a volte mi faccio degli sconti in stile tessere fedeltà.
          • ruppolo scrive:
            Re: Se non ci fosse Windows
            - Scritto da: Simon the Sorcerer
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Simon the Sorcerer


            Sarà tuttavia, se ho un problema io cerco di


            risolverlo,



            A quanti euro l'ora?

            Mi pago per il servizio ben 50 euro/ora
            esentasse; tuttavia a volte mi faccio degli
            sconti in stile tessere
            fedeltà.Bravissimo. Dopo 1 ora hai già fatto pari con una stampante nuova, e dopo mezza giornata hai fatto pari con una "signora" stampante o anche un modesta laser a colori.Domanda: A te bastano 4 ore per risolvere problemi del tipo:- Quando stampo su un print server USB a cui sono collegate più stampanti, la stampa viene inviata alla stampante errata.- La stampa viene scurissima- Quando stampi ruotato di 90 gradi una parte viene tagliata- Il testo va bene e le immagini sono box neri- Invece della pagina stampa il PDF come fosse un file di testoQuante ore pensi ci vogliano per risolvere uno di questi problemi?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 novembre 2008 10.51-----------------------------------------------------------
    • dan80 scrive:
      Re: Se non ci fosse Windows
      - Scritto da: Dti Revenge
      un utente non avrebbe questa serie di problemi:

      Non va la stampante!A me funzionahttp://www.linuxfoundation.org/en/OpenPrinting
      Non va il modem ADSL USB!Strano, in questo momento sono proprio collegato con un modem USB. Proprio quelli che non dovrebbero funzionare...
      Non va la scheda audio!A me funziona benissimo, riconosciuta automaticamente per entrambi i pc
      La grafica funziona solo in modalita vesa 800x600!1280x800, scheda video con accelerazione hd riconosciuta automaticamente
      Non posso installare MS Office!Che te ne fai? puoi usare Openoffice.Se proprio non puoi farne a meno, funziona con Winehttp://appdb.winehq.org/objectManager.php?bIsQueue=false&bIsRejected=false&sClass=distribution&iId=608&sAction=view&sTitle=View+Distribution
      Non posso installare Photoshop!
      AutoCAD, Illustrator, Dreamweaver...non girano!Usa Gimp, QCAD, Inkscape, Kompozer
      Per fare qualsiasi cosa devo inserire la password
      di
      amministrazione!Un importante misura di sicurezza, che riguarda solo le modifiche importanti al sistema.
      Posso installare solo i programmi che Marx
      Shuttlemerd ha scelto per me! (alla faccia della
      liberta...)Ma chi l'ha detto? Mi sono installato Skype e Acrobat Reader. Scarichi il deb, doppio click e via.
      Altrimenti devo installare dai sorgenti
      (operazione nn proprio alla portata di tutti
      visto che a volte mi e capitato di dover
      modificare alcune parti dei programmi per poter
      installare....)Ma dove? il 99% dei programmi sono installabili dai repository o comunque in formato binario.
    • asd scrive:
      Re: Se non ci fosse Windows
      ma che hai il messaggio salvato in notepad? e' a copia di un altro un paio di giorni fa
    • Burp scrive:
      Re: Se non ci fosse Windows
      Cos'e' questo sproloquio ?Dovevi provare la tastiera ?Fai paura.
    • Shiba scrive:
      Re: Se non ci fosse Windows
      - Scritto da: Dti Revenge
      un utente non avrebbe questa serie di problemi:

      Non va la stampante!
      Non va il modem ADSL USB!
      Non va la scheda audio!
      La grafica funziona solo in modalita vesa 800x600!
      Non posso installare MS Office!
      Non posso installare Photoshop!
      AutoCAD, Illustrator, Dreamweaver...non girano!
      Per fare qualsiasi cosa devo inserire la password
      di
      amministrazione!
      Posso installare solo i programmi che Marx
      Shuttlemerd ha scelto per me! (alla faccia della
      liberta...)
      Altrimenti devo installare dai sorgenti
      (operazione nn proprio alla portata di tutti
      visto che a volte mi e capitato di dover
      modificare alcune parti dei programmi per poter
      installare....)

      etc etc etc....... Non mi dilungo più di tanto.Pfft dio se sei ignorante, prima di parlare di fantainformatica impara almeno l'italiano per piacere. X°D
  • WeinerLab scrive:
    sfogo
    Perchè si stava meglio quando si stava peggio. Perchè meno siamo e meglio stiamo. Perchè grazie a Ubuntu-congo ora MIGLIAIA DI INCAPACI installano Linux, e ROMPONO I COGLIONI a chi ha robe più serie per la testa.Ora che ANCHE LE SCIMMIE DI TRINIDAD E TOBAGO USANO LINUX,e fanno i fiqi nei forum, e domande del cazzo sulle mailing list, ora che è a portata di tutti, ora che è commerciale, ora che è fescion, che è cool.Quando io ho installato Linux ho installato DEBIAN WOODY, un sistema UMANO, con un cazzutissimo installer testuale, quando Xorg manco esisteva e si usava XFREE86 da configurare a forza di bestemmie e calci, ma che parlo a fare che voi ubuntu-lusers del CAZZO nemmeno ne avete sentito parlare, e allora sapete cosa vi dico? Continuate a giocare con sudo, che è figo, che ètrulit, che spacca, Ubuntu è davvero forte.
    • Dti Revenge scrive:
      Re: sfogo
      - Scritto da: WeinerLab
      Perchè si stava meglio quando si stava peggio.
      Perchè meno siamo e meglio stiamo. Perchè grazie
      a Ubuntu-congo ora MIGLIAIA DI INCAPACI
      installano Linux, e ROMPONO I COGLIONI a chi ha
      robe più serie per la
      testa.
      Ora che ANCHE LE SCIMMIE DI TRINIDAD E TOBAGO
      USANO LINUX,e fanno i fiqi nei forum, e domande
      del cazzo sulle mailing list, ora che è a portata
      di tutti, ora che è commerciale, ora che è
      fescion, che è
      cool.
      Quando io ho installato Linux ho installato
      DEBIAN WOODY, un sistema UMANO, con un
      cazzutissimo installer testuale, quando Xorg
      manco esisteva e si usava XFREE86 da configurare
      a forza di bestemmie e calci, ma che parlo a fare
      che voi ubuntu-lusers del CAZZO nemmeno ne avete
      sentito parlare, e allora sapete cosa vi dico?
      Continuate a giocare con sudo, che è figo, che
      è
      trulit, che spacca, Ubuntu è davvero forte.Questo dimostra quanto ti stia veramente a cuore la causa....linux deve rimanere una cosa di nicchia, per utenti smaliziati??...ma non eravate proprio voi a volere questa espansione??...non volete rubare a microsoft quel popolo di utonti che rappresentano almeno l'80% dei computer al mondo??...no...meglio essere in pochi...protetti dall'anonimato...la verità fa male
      • Anonimo scrive:
        Re: sfogo
        10 anni fa se chiedevi aiuto su un newsgroup e la domanda era troppo scontata o era già stata posta negli ultimi 6 mesi eri finito.Ti facevano un mazzo tanto sul fatto che eri sfaticato, non c'avevi voglia di leggere, non sapevi usare altavista, leggere i man e quindi eri troppo stupido e pigro per un sistema Unix. Per concludere di scrivevano un bel "RTFM" condito da sane bestemmie.A quel punto potevi solo vergognarti e cambiare nick.Prima la gente era scontrosa con i niubbi, ora ti scodellano tutto come se fossi un bambino ritardato in una scuola privata. Ma chi non le ha vissute non le può sapere certe cose.Provate a fare qualche giro sugli archivi di google, al secolo Deja News.
        • BLah scrive:
          Re: sfogo
          Beh, bello eh.
        • anonimo scrive:
          Re: sfogo

          Ti facevano un mazzo tanto sul fatto che eri
          sfaticato, non c'avevi voglia di leggere, non
          sapevi usare altavista, leggere i man e quindi
          eri troppo stupido e pigro per un sistema Unix.
          Per concludere di scrivevano un bel "RTFM"
          condito da sane
          bestemmie.
          A quel punto potevi solo vergognarti e cambiare
          nick.Mi sto ammazzando dalle risate perché penso cosa accadrebbe se i newsgroup di allora fossero invasi dalle domande dei cosiddetti "bimbominkia", che imperversano sui forum dei giorni nostri. XD
    • antitrollo scrive:
      Re: sfogo
      Uscire, ogni tanto? Una donna, magari?- Scritto da: WeinerLab
      Perchè si stava meglio quando si stava peggio.
      Perchè meno siamo e meglio stiamo. Perchè grazie
      a Ubuntu-congo ora MIGLIAIA DI INCAPACI
      installano Linux, e ROMPONO I COGLIONI a chi ha
      robe più serie per la
      testa.
      Ora che ANCHE LE SCIMMIE DI TRINIDAD E TOBAGO
      USANO LINUX,e fanno i fiqi nei forum, e domande
      del cazzo sulle mailing list, ora che è a portata
      di tutti, ora che è commerciale, ora che è
      fescion, che è
      cool.
      Quando io ho installato Linux ho installato
      DEBIAN WOODY, un sistema UMANO, con un
      cazzutissimo installer testuale, quando Xorg
      manco esisteva e si usava XFREE86 da configurare
      a forza di bestemmie e calci, ma che parlo a fare
      che voi ubuntu-lusers del CAZZO nemmeno ne avete
      sentito parlare, e allora sapete cosa vi dico?
      Continuate a giocare con sudo, che è figo, che
      è
      trulit, che spacca, Ubuntu è davvero forte.
    • filosofo scrive:
      Re: sfogo
      Senti, ma una camomilla no?Non citare ubuntu che se lo usi allora non sai che il fine della canonical è di soppiantare windows!Se non ti va bene fattelo tu un bel sistema operativo e non rompere!Non serve gente come te nella comunità open...Anzi non serve a nessuno chi vuole tutto per se!
    • 200 OK scrive:
      Re: sfogo
      I tempi d'oro dell'informatica secondo me sono finiti.Ovvero, chi arriva ora ad imparare un pc ha una mentalità completamente diversa da chi l'ha imparato anni fa.:'(Ho nostalgia per molte cose anche se sono ancora giovane.E quei ricordi non si potranno più ricreare al giorno d'oggi.
      • zidagar scrive:
        Re: sfogo
        - Scritto da: 200 OK
        I tempi d'oro dell'informatica secondo me sono
        finiti.

        Ovvero, chi arriva ora ad imparare un pc ha una
        mentalità completamente diversa da chi l'ha
        imparato anni
        fa.

        :'(Vero...

        Ho nostalgia per molte cose anche se sono ancora
        giovane.

        E quei ricordi non si potranno più ricreare al
        giorno
        d'oggi.Già...io sono giovanissimo, ho meno anni di windows, ma ricordo ancora l'IBM Dos nel mio primo pc a 5 anni. A pensarci, mi piange il cuore...Però son contento di usare GNU/Linux oggi, anche se mi dispiace di aver iniziato "troppo tardi" ad usarlo. Mi sarebbe piaciuto iniziare ad entrare nella mentalità Open Source quando iniziava a nascere il kernel Linux, ma vabbe :)Però, ora che mi viene in mente, quel vecchio 386 funziona ancora, anche l'hd! Ok, l'avevamo pagato un patrimonio, ma questo dimostra quanto fosse resistente l'hw di una volta.Ora compri un hd, e ti dura si e no 2 anni, se sei fortunato...blah
        • 200 OK scrive:
          Re: sfogo
          Ho riattacato un vecchio HD del 95 (il mio primo pc :D ) qualche mese fa... E FUNZIONAVA ANCORA! (840 MB (rotfl) ).Ma alcuni dati che ci tenevo tanto sono spariti...Qualcuno ha in giro i file .hlp della Olivetti? (era Pentium). Erano ben fatti :D e spiegavano molte cose sul PC.
    • MyrddinEmrys scrive:
      Re: sfogo
      ecco un intervento "geniale".... - Scritto da: WeinerLab
      Perchè si stava meglio quando si stava peggio.
      Perchè meno siamo e meglio stiamo. Perchè grazie
      a Ubuntu-congo ora MIGLIAIA DI INCAPACI
      installano Linux, e ROMPONO I COGLIONI a chi ha
      robe più serie per la testa.non sei obbligato ad ascoltarli
      Ora che ANCHE LE SCIMMIE DI TRINIDAD E TOBAGO
      USANO LINUX,e fanno i fiqi nei forum, e domande
      del cazzo sulle mailing list, ora che è a portata
      di tutti, ora che è commerciale, ora che è
      fescion, che è cool.e a te che importa? non frequentare i forum che non ti piacciono.
      Quando io ho installato Linux ho installato
      DEBIAN WOODY, un sistema UMANO, con un
      cazzutissimo installer testuale, quando Xorg
      manco esisteva e si usava XFREE86 da configurare
      a forza di bestemmie e calci,infati.. xorg è un fork di xfree e si configura nella stessa identica maniera. un fork nato solo per questioni di licenza e non certo tecniche.
      ma che parlo a fareinfatti, che parli a fare.
      che voi ubuntu-lusers del CAZZO nemmeno ne avete
      sentito parlare, e allora sapete cosa vi dico?
      Continuate a giocare con sudo, che è figo, che
      è trulit, che spacca, Ubuntu è davvero forte.sudo esiste da quando esistono i sistemi unix, ma forse tu che sei cosi' geniale usi la shell di root per fare tutto.
    • asd scrive:
      Re: sfogo
      hai paura di non essere speciale o unico a utilizzare una cosa che prima era per pochi e faceva haker ora e' per tutti non sei costruttivo -.-
      • lroby scrive:
        Re: sfogo
        - Scritto da: asd
        hai paura di non essere speciale o unico a
        utilizzare una cosa che prima era per pochi e
        faceva haker ora e' per tutti non sei costruttivo
        -.-e pensare che cè gente (POCA MA CE') che riesce ad essere davvero speciale su Windows... mentre invece ci sono persone che hanno paura che il mondo Linux venga contaminato da ex-utonti Windows.. (o utonti e basta)...LROBY
    • Burp scrive:
      Re: sfogo
      Non credo che tu sia curabile.La vedo male anche per il tuo fegato ormai tumefatto.
  • Tokinux scrive:
    In realta' IE non esisteva......
    il 24 agosto del 1995 nasceva Windows95, il primo sistema operativo consumer con interfaccia grafica integrata prodotto a Redmond, tutto (almeno in teoria) a 32 bit, con la barra d'avvio e i nomi di file lunghi, il preemptive multitasking, Internet Explorer e tante delle caratteristiche che ancora oggi caratterizzano i desktop di BigM.-----------------------Come da oggetto, IE non era nemmeno nei pensieri di MammaSoft ai tempi di win95, fu sviluppato dopo, quando Gates si rese conto delle pontenzialita' di Internet. Fino a quel momento infatti si viaggiava con il compianto Netscape.......
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: In realta' IE non esisteva......
      A titolo di cronaca, Microsoft annunciò Windows95 come il "primo SO a 32 bit" prdotto a Redmond; poco dopo, un ex sviluppatore della Microsoft dimostrò sul Doctor Dobb's Journal che in realtà si trattava di una sofisticata interfaccia grafica che girava su una sorta di DOS 7.0 a 32 bit!
      • 200 OK scrive:
        Re: In realta' IE non esisteva......
        Interessante :o forse è legato anche a quei famosi vxd a 16 bit?Forse sono proprio gli NT ad aver chiuso questo "collegamento".
        • pabloski scrive:
          Re: In realta' IE non esisteva......
          si i vxd servivano per interfacciarsi ai programmi a 16 bited è pure vero che è stato con nt che si è chiuso il ciclo del dosinfatti con windows 2000 portarono l'api win32 su nt e resero così possibile far girare i vecchi programmi per windows 95/98
          • Zeross scrive:
            Re: In realta' IE non esisteva......
            Dio mio, che sfondoni... :s :s :sGuarda che l'API Win32 C'E' NATA su Windows NT... (rotfl)Tant'è che una buona parte di programmi per Windows 95, se progettati e sviluppati sulle guidelines MS, giravano tranquillamente su WinNT 3.5 (che ancora aveva la GUI di Windows 3.11, pensa un po').
          • pabloski scrive:
            Re: In realta' IE non esisteva......
            eh beh non è così netta la cosanon dimentichiamo che Win32 compare in NT 3.1prima c'era la Win32s che era un subset della Win32....quindi lo sviluppo iniziò indipendentemente sia da Win3.x che NTsuccessivamente è chiaro che fu implementata per prima su NT, poi su 95 e successiviil punto è che fu usata per permettere di scrivere software che sarebbe stato portabile su NT e infatti ha assolto al suo compito
          • Zeross scrive:
            Re: In realta' IE non esisteva......
            - Scritto da: pabloski
            eh beh non è così netta la cosaNo no, guarda... ti assicuro che è BEN netta
            non dimentichiamo che Win32 compare in NT 3.1E quando doveva comparire?Windows NT 3.1 è la PRIMA versione di Windows NT (rinominata da 1.0 a 3.1 per mantenere "il passo" con il fratello Windows 3.1 a 16bit).
            prima c'era la Win32s che era un subset della
            Win32....quindi lo sviluppo iniziò
            indipendentemente sia da Win3.x che NTPerdonami, ma è ancora errato.Win32s è un subset per Win 3.1x (cosa credevi significasse quella "s" finale?) della Win32 API di Windows NT 3.1.Non precede Win32, ma ne è una "costola" derivata.
            il punto è che fu usata per permettere di
            scrivere software che sarebbe stato portabile su
            NT e infatti ha assolto al suo compitoErrato anche questo purtroppo.Era fatta per realizzare, con certe limitazioni, delle applicazioni a 32bit in grado di girare sia su Win 3.1x che su Win NT 3.1 (il grosso vantaggio, oltre ad avere una base di codice sorgente in comune per l'applicazione che si andava a realizzare, era il fatto che su Win 3.1x le applicazioni Win32s giravano più veloci delle corrispondenti versioni Win16).Fu realizzata inoltre anche come prova tecnica dei meccanismi di thunking 16/32bit che furono implementati nel nascente progetto Chicago.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 novembre 2008 16.22-----------------------------------------------------------
      • Zeross scrive:
        Re: In realta' IE non esisteva......
        "primo SO consumer a 32 bit"Il neretto è importante.MS commercializzava già da 2 anni Windows NT 3.1, che era il suo "primo SO a 32 bit" (anche se a dire il vero ci sarebbe pure OS/2 1.0 uscito ben prima, realizzato in collaborazione con IBM, quindi WinNT a voler esser pignoli sarebbe il "secondo SO a 32 bit" made in Redmond).
    • Hamlet scrive:
      Re: In realta' IE non esisteva......
      - Scritto da: Tokinux
      Come da oggetto, IE non era nemmeno nei pensieri
      di MammaSoft ai tempi di win95, fu sviluppato
      dopo, quando Gates si rese conto delle
      pontenzialita' di Internet. Fino a quel momento
      infatti si viaggiava con il compianto
      Netscape.......guarda hce Internet Explorer 1.0 è uscito nel 1995 con Win95http://en.wikipedia.org/wiki/History_of_Internet_ExplorerHamlethttp://technosoc.blogspot.com/
      • filosofo scrive:
        Re: In realta' IE non esisteva......
        Mah, io mi ricordavo di mosaic, vero padre di ie...Se leggi in internet noti che hanno letteralmente fagocitato il codice e lo hanno trasformato nella munnezza explorer!Tutto per non rimanere indietro!Netscape era anni avanti ma quando la gente si trovò ie pre-installato fu la sua fine...Poi, per fortuna, arrivo mozilla e oggi sappiamo quale era il vero valore di Netscape...E sappiamo quanto in realtà Ie faccia schifo!Un browser (non so se chiamarlo così a dire la verità!) che non supporta neanche adesso molti standard, lento e integrato nel sistema operativo... prova a usarlo con wine sotto linux e noti le enormi differenze di velocità!Ma non dirlo ai Msboys, che per loro significherebbe ammettere l'ovvio e oggi finirebbero per piangere!
        • 200 OK scrive:
          Re: In realta' IE non esisteva......
          Però la guerra dei browser ai tempi ha fatto un disastro.IE ha fatto un bel danno, ma Netscape non ha voluto rimanere sullo standard..NOOOO...anche loro con estensioni e incompatibilità con gli standard emergenti tipo css...Solo dopo diversi anni si è ripreso il valore degli standard W3C...(c'era Opera, ma non era diffuso per la storia dei banner/pagamento...gran peccato).
          • Sgabbio scrive:
            Re: In realta' IE non esisteva......
            A dire il vero, pare che era solo a pagamento all'inizio. Dopo più avanti usava i banner.
      • Soldier of Sorrow scrive:
        Re: In realta' IE non esisteva......
        Non era incluso in Windows 95, ma nel pacchetto opzionale Plus! acquistabile a parte. Io c'ero nel '95 alla presentazione ufficiale a Milano, quindi so di cosa parlo.
        • Soldier of Sorrow scrive:
          Re: In realta' IE non esisteva......
          Ho dimenticato di aggiungere che in Windows 95 era invece incluso il client per MSN, all'epoca appena lanciato come concorrente di America On-Line e Compuserve; erano tutti dei sistemi chiusi, in pratica delle mega-BBS. La 'conversione' ad Internet è avvenuta diveri mesi dopo.
      • Tokinux scrive:
        Re: In realta' IE non esisteva......
        - Scritto da: Hamlet
        - Scritto da: Tokinux

        Come da oggetto, IE non era nemmeno nei pensieri

        di MammaSoft ai tempi di win95, fu sviluppato

        dopo, quando Gates si rese conto delle

        pontenzialita' di Internet. Fino a quel momento

        infatti si viaggiava con il compianto

        Netscape.......

        guarda hce Internet Explorer 1.0 è uscito nel
        1995 con
        Win95
        http://en.wikipedia.org/wiki/History_of_Internet_E

        Hamlet
        http://technosoc.blogspot.com/Ehmmmm direi di no.......The browser was then modified and released as Internet Explorer. Microsoft originally released Internet Explorer 1.0 in August 1995 in two packages: at retail in Microsoft Plus! add-on for Windows 95 and via the simultaneous OEM release of Windows 95. Version 1.5 was released several months later for Windows NT, with support for basic table rendering, an important early web standard.Preso dal sito che mi hai linkato.
    • Blackstorm scrive:
      Re: In realta' IE non esisteva......
      - Scritto da: Tokinux
      Fino a quel momento
      infatti si viaggiava con il compianto
      Netscape.......Compianto non direi... non mi è mai piaciuto. In ogni caso io ricordo di avere avuto sul win95, una iconcina di ie... o mi sbaglio con il 98?
      • 200 OK scrive:
        Re: In realta' IE non esisteva......
        Forse avevi installato Plus!Però i vecchi IE non mi sembra erano poi malaccio :D (la M$ non ha avuto ancora il tempo di metterci cavolate).Il 3.0 andava bene per vedere le preview di immagini .gif e jpg ai tempi (rotfl)Gli ActiveX/OLE poteva essere una bella idea ma il risultato è stato disastroso sotto il punto di vista della sicurezza...
      • pippo75 scrive:
        Re: In realta' IE non esisteva......
        ...

        Compianto non direi... non mi è mai piaciuto. In
        ogni caso io ricordo di avere avuto sul win95,
        una iconcina di ie... o mi sbaglio con il
        98?Windows 95 non aveva IE, Windows95B si, la Versione 95a non ricordo.
        • Tokinux scrive:
          Re: In realta' IE non esisteva......
          - Scritto da: pippo75
          ...



          Compianto non direi... non mi è mai piaciuto. In

          ogni caso io ricordo di avere avuto sul win95,

          una iconcina di ie... o mi sbaglio con il

          98?

          Windows 95 non aveva IE, Windows95B si, la
          Versione 95a non
          ricordo.Esatto! :)
          • Zeross scrive:
            Re: In realta' IE non esisteva......
            Errato.Windows 95 Retail non aveva IE 1.0Windows 95 OEM aveva IE 1.0Windows 95 + Plus! aveva IE 1.0Windows 95 + SP1 aveva IE 2.0Il tutto senza scomodare i successivi Win95 b/c.
      • Tokinux scrive:
        Re: In realta' IE non esisteva......
        - Scritto da: Blackstorm
        - Scritto da: Tokinux


        Fino a quel momento

        infatti si viaggiava con il compianto

        Netscape.......

        Compianto non direi... non mi è mai piaciuto. In
        ogni caso io ricordo di avere avuto sul win95,
        una iconcina di ie... o mi sbaglio con il
        98?Bhe, i gusti son gusti :) Secondo me l'inconcina era in 98, di default almeno.
  • cico scrive:
    poveracci
    Lo sanno a Wired che gli copiate gli articoli?
    • Macuser scrive:
      Re: poveracci
      - Scritto da: cico
      Lo sanno a Wired che gli copiate gli articoli?No, non fare così che già Annunziata sta antipatico a molti Macuser.Se spiattelli pure che anche quest'enfasi sulle nozze d'argento di Windows non è farina del suo sacco
  • Gold Partner scrive:
    Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
    Vi immaginate un sistema operativo che richiede 64 MB di RAM solo per il kernel a girare sui microcomputers degli anni 80/90?L'informatica odierna sarebbe morta sul nascere(win)
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
      Parli di cose che non conosci!Linux è nato sui sistemi a 32 bit e la versione 1.0 girava sull'80386 di Linus Torvalds!Linus scrisse Linux direttamente a 32 bit proprio perché era stufo di dover sopportare l'imbroglio del DOS, un sistema operativo a 16 bit che sottoutilizzava in modo scandaloso i sistemi a 32 bit come gli 80386/80486; un sacco di ignoranti spendevano soldi per comprare i potentissimi (per quei tempi) 80386/80486 a 32 bit e poi ci mettevano il DOS a 16 bit. Il che equivale a comprare una Ferrari e a guidarla sempre in prima o in seconda!Inoltre, negli anni 80/90 c'erano mini sistemi operativi derivati da UNIX che potevano essere infilati in un floppy e giravano tranquillamente sugli 8086/8088!
      • Hal2001 scrive:
        Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
        Alvaro ma perdi pure tempo a rispondere ad un trollone del genere?
      • Gold Partner scrive:
        Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        Parli di cose che non conosci!

        Linux è nato sui sistemi a 32 bit e la versione
        1.0 girava sull'80386 di Linus
        Torvalds!

        Linus scrisse Linux direttamente a 32 bit proprio
        perché era stufo di dover sopportare l'imbroglio
        del DOS, un sistema operativo a 16 bit che
        sottoutilizzava in modo scandaloso i sistemi a 32
        bit come gli 80386/80486; un sacco di ignoranti
        spendevano soldi per comprare i potentissimi (per
        quei tempi) 80386/80486 a 32 bit e poi ci
        mettevano il DOS a 16 bit. Il che equivale a
        comprare una Ferrari e a guidarla sempre in prima
        o in
        seconda!L'anno scorso ho provato a installare Linux su un 486. Nonostante abbia perso giornate a cercare mini-distro (es. monkey linux) non c'è stato verso di combinare alcunché.Solo il kernel e la shell mi tenevano 6 MB occupati (tale computer ne aveva 8 MB).Invece Windows 95 con Word 95 ci girava tranquillamente.
        Inoltre, negli anni 80/90 c'erano mini sistemi
        operativi derivati da UNIX che potevano essere
        infilati in un floppy e giravano tranquillamente
        sugli
        8086/8088!Link?
        • Alvaro Vitali scrive:
          Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
          Ma come caspita fai ad installare una moderna distribuzione Linux su un 486?Trovati una mini distribuzione o, meglio ancora, una vecchia distribuzione adatta a quei PC; ad esempio, avevo provato una vecchia MadeInLinux 4.0 che girava discretamente sul mio 486 e mi riconosceva il 100% dell'hardware, compresa la mitica scheda video Tseng Labs ET4000!E poi, guarda che il 486 io ce l'ho ancora a casa (in soffitta) e a suo tempo avevo provato ad installare Windows95 con risultati osceni; praticamente ci voleva mezz'ora per qualsiasi operazione.Per quanto riguarda i mini SO su floppy disk, capaci di girare su un 8086/8088 (con tanto di interfaccia grafica), mi viene in mente QNIX; prova a cercarlo in Rete.
          • Utente DOS scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            Confermo.Windows 95 su un i486 lo installi e basta, se ci devi lavorare diventa una tortura.Molto meglio un bel DOS 6.22 + Windows 3.11 for Workgroup
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            Io l'ho provato su un portatile Hyundai Super-LT5 ... 80386SX+80387, 16 Mhz, 6 MBytes di RAM, 200 MBytes HDD, VGA a gradazione di grigi. Per partire, parte. Fine !Con un 486 non credo ci siano problemi ad usare Windows 95 con Office, almeno con una buona dotazione di RAM.
          • Bastard Inside scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            - Scritto da: Joe Tornado
            Io l'ho provato su un portatile Hyundai Super-LT5
            ... 80386SX+80387, 16 Mhz, 6 MBytes di RAM, 200
            MBytes HDD, VGA a gradazione di grigi. Per
            partire, parte. Fine
            !

            Con un 486 non credo ci siano problemi ad usare
            Windows 95 con Office, almeno con una buona
            dotazione di
            RAM.Se la memoria non m'inganna, minimo VERO per non smadonnare con Win95 e poter anche lanciare qualche programma non sono gli 8MB delle specifiche minime, ma almeno 16MB.Però io lo usavo con 32MB e c'erano comunque casi in cui erano pochi, per esempio volendo usare lo scanner.I giochi che si accontentavano di Pentium o equivalenti, comunque, in genere con 32MB stavano abbastanza comodi.(Ma anni prima Word 2 su Win 3.x andava alla grande con 4MB RAM, mentre il pessimo Word 6 con meno di 8MB dava tempo per pause caffè, farsi la barba, trombare la segretaria, insomma, almeno un pregio l'aveva :-P )
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            Devo smentirti, sempre che anche la mia memoria non faccia cilecca.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            Chiedo scusa per il post sopra, che è incompleto. Dicevo, devo smentirti, perchè se non ricordo male il primo PC che entrò in casa mia aveva 8 MBytes di RAM, nessuna scheda audio e Windows 95 preinstallato. Non lo usai molto, ma Word ed Excel andavano discretamente; qualche gioco (in finestra DOS) partiva e le enciclopedie multimediali erano consultabili. Dopo un paio d'anni, poi, la memoria fu portata a 16 MBytes.Il minimo per avviare Windows 95 se non ricordo male era 4 MBytes.
          • Gold Partner scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            Magari hai una versione di Windows 95 più recente. Io su un portatile 486/8MB di RAm riesco ad usare la prima release di Windows 95 con office in totale scioltezza.Ora prova a cercare MadeinLinux e QNIX su Google
        • Anonimo scrive:
          Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
          Se hai almeno 16-32 Mb di RAM puoi provare http://www.delilinux.org/È una distribuzione moderna ed aggiornata, dovrebbe girare anche su i386.In alternativa puoi andare a cercare una distribuzione di 10 anni fa, tipo Red Hat 5.x, Debian Hamm o Slackware 3.x.
          • Gold Partner scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            Purtroppo ho solo 8 MB a disposizione
          • Anonimo scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            Se non ti interessa l'interfaccia grafica.http://chris.silmor.de/hal91/Ad ogni modo ho letto che Deli Linux sono riusciti ad usarla anche su un i486 50 Mhz con 8 MB di RAM (Toshiba T2100).http://www.delilinux.org/wiki/doku.php?id=reports:storiesTi consiglio non meno di 64 MB di swap.
          • Gold Partner scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            - Scritto da: Anonimo
            Se non ti interessa l'interfaccia grafica.
            http://chris.silmor.de/hal91/Sembrerebbe che il link sia rotto
            Ad ogni modo ho letto che Deli Linux sono
            riusciti ad usarla anche su un i486 50 Mhz con 8
            MB di RAM (Toshiba
            T2100).
            http://www.delilinux.org/wiki/doku.php?id=reports:
            Ti consiglio non meno di 64 MB di swap.Thx. Ora ci do un occhiata
        • Dick Dastardly scrive:
          Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
          - Scritto da: Gold Partner

          L'anno scorso ho provato a installare Linux su un
          486. Nonostante abbia perso giornate a cercare
          mini-distro (es. monkey linux) non c'è stato
          verso di combinare
          alcunché.
          Solo il kernel e la shell mi tenevano 6 MB
          occupati (tale computer ne aveva 8
          MB).
          Invece Windows 95 con Word 95 ci girava
          tranquillamente.
          Ottimo, se ci girava ottimamente, ma per carità, usa pure Win 95. Se sei contento tu siamo contenti tutti...
          :-DPiù seriamente, se cerchi una distribuzione linux per un 486 con almeno 16 mb di ram, dai una occhiata a delilinuxe prova la penultima versione, la 0.72.
          • Gold Partner scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            Purtroppo ho solo 8 MB ed essendo un portatile molto vecchio non posso nemmeno fare l'upgrade
        • SIGLAZY scrive:
          Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC


          Linux è nato sui sistemi a 32 bit e la versione

          1.0 girava sull'80386 di Linus Torvalds!

          L'anno scorso ho provato a installare Linux su
          un 486. Nonostante abbia perso giornate a cercare
          mini-distro (es. monkey linux) non c'è stato
          verso di combinare alcunché.
          Solo il kernel e la shell mi tenevano 6 MB
          occupati (tale computer ne aveva 8 MB).
          Invece Windows 95 con Word 95 ci girava
          tranquillamente.Se invece di prendere una mini-distro ODIERNA ti sbattevi un po' di più e installavi un kernel 2.2 o precedente, ci riuscivi.A partire dal kernel 2.4, infatti, Linux ha adottato un diverso gestore di memoria virtuale, piu' efficiente di quello originale - fatto per supportare piu' di 4 Gigabyte di RAM - che non puo' piu' funzionare su sistemi con troppo poca memoria.A parte questo, le applicazioni scritte per una versione Linux di oggi vanno anche su quel S.O. (cosa che non si puo' dire per le applicazioni scritte per Windows XP).
          • ciao scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            Ieri per l'ennesima volta ho installato un pc (Pentium 3) con Ubuntu 8.10. Installazione tutto Ok , Aggiornamento OK,Rimosso applicazioni OK,aggiunto applicazioni OK.Riavvio il sistema OK,lancio il programma per il remote desktop ... et voila' .... sistema appena installato ed ho giá un fatal error...Ma vi sembra possibile che mi debba sbattere (nel 2008) e cercare di avviare un semplice remote desktop ??ragazzi , é normale che per la gente comune linux sia completamente inutile.Lo stimo......ma non lo ammiro
          • ciao scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            - Scritto da: ciao
            Ieri per l'ennesima volta ho installato un pc
            (Pentium 3) con Ubuntu 8.10.

            Installazione tutto Ok ,
            Aggiornamento OK,
            Rimosso applicazioni OK,
            aggiunto applicazioni OK.

            Riavvio il sistema OK,

            lancio il programma per il remote desktop ... et
            voila' .... sistema appena installato ed ho giá
            un fatal
            error...

            Ma vi sembra possibile che mi debba sbattere (nel
            2008) e cercare di avviare un semplice remote
            desktop
            ??

            ragazzi , é normale che per la gente comune linux
            sia completamente
            inutile.

            Lo stimo......ma non lo ammiro.... e tra l'altro quando sono riuscito a farlo partire mi sono collegato da un altro pc su Ubuntu ed é stato un disastro. Colori ...boh forse 8, finistre non allineate (cioé per cliccare sulla X dovevo mettermi leggermente a sinistra della X per centrarla).Ottimo per gli smanettoni, un incubo per tutti gli altri
          • pabloski scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            mah sarà eppure io lo uso tutti i giorno sul mio portatile centrino 2 e va che è una meravigliapoi che errori ti dà? dagli errori si può risalire alle cause e risolverle, a differenza di quanto avviene con windows
          • ciao scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            Non é tanto il problema del risolvibile o no ! Il problema che é un sistema appena installato. Ho Aggiunto il componente krdp (se non ricordo male) ed al primo avvio é andato in errore.Prova ad installare da zero Xp e lancia RDP poi dimmi se funziona.Prova ad installarlo su MAC e poi dimmi se funziona.Io ho provato su tutti e tre i sistemi .... indovina quale non funziona ??
          • Pino scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            - Scritto da: ciao
            Non é tanto il problema del risolvibile o no ! Il
            problema che é un sistema appena installato. Ho
            Aggiunto il componente krdp (se non ricordo male)
            ed al primo avvio é andato in
            errore.
            E' inutile, i linari questo non lo capiscono. Rassegnati. :D
          • pabloski scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            così come i winari non capiscono che vista non supporta il 15% delle stampanti attualmente in uso
          • pabloski scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            ma krdp non è un demone, è un banale server per la condivisione del desktoppotevi benissimo, visto che hai ubuntu, usare quello integrato in Gnomemagari li avevi attivi entrambi e sono andati in conflittoin ogni caso è impossibile che un crash di krdp mandi in freeze il sistema
          • Gold Partner scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            Le minidistro che avevo provato erano tutte basate su kernel 2.2.La maggior parte segnalava un kernel panic già in fase di avvio. Una invece ha buttato ma poi non riuscivo a combinarci nulla visto che mi occupava quasi tutti gli 8 MB solo per il kernel e la bash
        • MyrddinEmrys scrive:
          Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
          Puoi scaricare minix 1 o 2.Libero all'uso e gira tranquillamente sui 386.Alternativamente puoi usare un kernel un po' datato di linux (che per quanto sia efficiente) attualmente è tagliato per cpu di una certa potenza (ed è naturale che sia cosi)Puoi guardare la serie 2.0 di linux che ha gia' supporto ad usb e cosette varie senza essere eccessivamente pesante per un computer datato. Ma se poi vuoi "restaurare" un vecchio 386 ti conviene (come qualcuno ha saggiamente suggerito) recuperare una distribuzione dell'epoca. In tal caso (cosa consentita sulle piattaforme open) ti consiglierei anche una attenta ricompilazione delle parti fondamentali del sistema, dato che saresti in una situazione in cui ogni piccolo risparmio di risorse e cicli di macchina puo' essere fondamentale.Naturalmente non è sensato aspettarsi di farci girare kde o gnome, ma potresti rivolgerti ad un vm vecchiotto ma funzionale. Hai in questo caso diverse opzioni tra cui scegliere: conviene provarle e vedere quelle che preferisci.
        • H5N1 scrive:
          Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
          http://tiny.seul.org/it/
          • Gold Partner scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            L'aveva provata. Purtroppo mi dava un kernel panic in fase di boot
          • H5N1 scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            Allora prova Minix3http://www.minix3.org/Requisiti minimi:4MB RAMProcessore 386100MB spazio disco
          • Gold Partner scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            thx.Ora cerco in giro se ci sono le immagini dei floppy e poi provo a vedere come va
        • Simon the Sorcerer scrive:
          Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
          - Scritto da: Gold Partner
          - Scritto da: Alvaro Vitali

          Parli di cose che non conosci!



          Linux è nato sui sistemi a 32 bit e la versione

          1.0 girava sull'80386 di Linus

          Torvalds!



          Linus scrisse Linux direttamente a 32 bit
          proprio

          perché era stufo di dover sopportare l'imbroglio

          del DOS, un sistema operativo a 16 bit che

          sottoutilizzava in modo scandaloso i sistemi a
          32

          bit come gli 80386/80486; un sacco di ignoranti

          spendevano soldi per comprare i potentissimi
          (per

          quei tempi) 80386/80486 a 32 bit e poi ci

          mettevano il DOS a 16 bit. Il che equivale a

          comprare una Ferrari e a guidarla sempre in
          prima

          o in

          seconda!

          L'anno scorso ho provato a installare Linux su un
          486. Nonostante abbia perso giornate a cercare
          mini-distro (es. monkey linux) non c'è stato
          verso di combinare
          alcunché.
          Solo il kernel e la shell mi tenevano 6 MB
          occupati (tale computer ne aveva 8
          MB).
          Invece Windows 95 con Word 95 ci girava
          tranquillamente.


          Inoltre, negli anni 80/90 c'erano mini sistemi

          operativi derivati da UNIX che potevano essere

          infilati in un floppy e giravano tranquillamente

          sugli

          8086/8088!

          Link?Minix richede nella versione light 8 MB di ramhttp://www.minix3.org/Se no una vecchia Slackwarehttp://www.slackware.com/
        • GoldenBoy scrive:
          Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
          hahahaha sisi hai messo windows 95 e lo usavi con 8Mb?? hahaha fly down baby!
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            il mio primo pc con pentiumI era un P120 con 8Mb di ram. E win95.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            Ho usato per anni un protatile 486 con 8mb di ram e windows95.
          • z f k scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            - Scritto da: GoldenBoy
            hahahaha sisi hai messo windows 95 e lo usavi con
            8Mb?? hahaha fly down
            baby!Ho qui un vecchio thinkpad 750 con 4mb di ram (la schedina aggiuntiva da 16 mi da' errore e quindi devo toglierla).MSW95 si carica senza problemi e le finestre si aprono senza particolari ritardi.CYA
        • advange scrive:
          Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC

          L'anno scorso ho provato a installare Linux su un
          486. Nonostante abbia perso giornate a cercare
          mini-distro (es. monkey linux) non c'è stato
          verso di combinare
          alcunché.
          Solo il kernel e la shell mi tenevano 6 MB
          occupati (tale computer ne aveva 8
          MB).
          Invece Windows 95 con Word 95 ci girava
          tranquillamente.Io ci ho messo Vista: è partito in 5 secondi e Aero che è una meraviglia.[SCUSATE: non resistivo]
    • Hal2001 scrive:
      Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
      Per la redazione:ma imbecilli come il Gold Member di cui sopra a chi sono utili?A voi no, a noi utenti nemmeno, facesse almeno ridere. Ma nemmeno quello.- Scritto da: Gold Partner
      Vi immaginate un sistema operativo che richiede
      64 MB di RAM solo per il kernel a girare sui
      microcomputers degli anni
      80/90?

      L'informatica odierna sarebbe morta sul nascere
    • pincher scrive:
      Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
      quando c'era dos la rete non esisteva proprio. con windows, fino a xp per cambiare un'ip dovevi aspettare 5 ore che lo pigliava e altri 2 o 3 reboot. noi con ifconfig cambiavamo gli ip sul vic20 con il kernel di babbeuz. io mi bummoogni sera!
    • Tony G scrive:
      Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
      ecco un altro bel esempio di ignoranza profonda!cicciobello lo sai ke internet gira su unix? se girasse su windows non sarebbe neppure uscita dai laboratori! hahaha...- Scritto da: Gold Partner
      Vi immaginate un sistema operativo che richiede
      64 MB di RAM solo per il kernel a girare sui
      microcomputers degli anni
      80/90?

      L'informatica odierna sarebbe morta sul nascere

      (win)
      • MyrddinEmrys scrive:
        Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
        Invece il tuo è un esempio di competenza!- Scritto da: Tony G
        ecco un altro bel esempio di ignoranza profonda!
        cicciobello lo sai ke internet gira su unix? se
        girasse su windows non sarebbe neppure uscita dai
        laboratori!
        hahaha...un giorno spiegherai anche ai meno esperti che cavolo vuol dire "Internet gira su unix"...
        • Anonimo scrive:
          Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
          Ma sentito parlare di server LAMP?La maggior parte dei server web sono: Linux, FreeBSD o Solaris.Pure hotmail.com un tempo girava su FreeBSD.Per quanto riguarda i server targati MS credo che i Windows 2000 sia ancora + diffuso del 2003.
          • MyrddinEmrys scrive:
            Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
            - Scritto da: Anonimo
            Ma sentito parlare di server LAMP?Certo, ma LAMP non è Internet. Al massimo potremmo parlare di WEB, e comunque Internet non è una infrastruttura fisica, i servizi che poi distribuiamo su internet (come siti web, siti ftp o altro) sono ben diversi dall'infrastruttura stessa.La frase rimane prima vi senso.
            La maggior parte dei server web sono: Linux,
            FreeBSD o
            Solaris.
            Pure hotmail.com un tempo girava su FreeBSD.

            Per quanto riguarda i server targati MS credo che
            i Windows 2000 sia ancora + diffuso del
            2003.Come sopra. Web non è internet. Non confondere servizi e infrastruttura.
    • 200 OK scrive:
      Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
      Secondo la tua logica dopo il DOS non doveva venir più niente ;)Basta questo per rendere la tua discussione vana.
    • The_GEZ scrive:
      Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
      Ciao Gold Partner !
      L'informatica odierna sarebbe morta sul nascere
      (win)Si ! Si ! SICURISSIMO !!! (troll2)(troll3)Infatti guarda che genere di computer serve per fare girare Linux !http://www.itjungle.com/tlb/tlb110904-story03.htmlEh, si proprio un OS di merda .... (troll)
    • pabloski scrive:
      Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
      mmm 64 MB?e dove l'hai preso questo numero?in 64 MB io c'ho fatto entrare il kernel, 40 driver, Xorg e Fluxboxil kernel strippato può girare con 2 MB di RAM....con un'interfaccia basata su SDL, con 4 MB hai un OS grafico moderno
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC

      Vi immaginate un sistema operativo che richiede
      64 MB di RAM solo per il kernel a girare sui
      microcomputers degli anni
      80/90?

      L'informatica odierna sarebbe morta sul nascere??se vuoi sputtanare linux, hai tanti difetti su cui rifartiperche' rifarsi ai suoi punti forti?LINUX GIRA IN LIVE SU UN FLOPPY DISK DA 1.44 MB!!!questo significa che in 1.44 MB cui sta KERNELBOOT LOADERSHELLE LE APLICAZIONI BASE PER UN MINIMO UTILIZZO(comprese quelle per usare la rete)non solo.linux e' L'UNICO SO capace di girare su 386, e ci sono persino dei porting per 286 e 8086e ovviamente gira pure su amiga
    • asd scrive:
      Re: Con Linux saremmo ancora fermi all'ENIAC
      che troll oggi ti vedo galvanizzato :D
  • Sgabbio scrive:
    Bello il sotto titolo della notizia.
    " ha saputo conquistare la fiducia degli utenti"E' chiaro che vogliono scatenare un mega flame.
    • Dti Revenge scrive:
      Re: Bello il sotto titolo della notizia.
      - Scritto da: Sgabbio
      " ha saputo conquistare la fiducia degli utenti"

      E' chiaro che vogliono scatenare un mega flame.Come d'altronde la maggioranza degli articoli di PI e tutti quelli di Annunziata
      • REAL_Enneci scrive:
        Re: Bello il sotto titolo della notizia.
        - Scritto da: Dti Revenge
        - Scritto da: Sgabbio

        " ha saputo conquistare la fiducia degli utenti"



        E' chiaro che vogliono scatenare un mega flame.


        Come d'altronde la maggioranza degli articoli di
        PI e tutti quelli di
        AnnunziataQuoto... infatti lascio divertire gli ignoranti, ne cito alcuni:- Dovella- Gold Partner- Renji abarajajaja
        • Dti Revenge scrive:
          Re: Bello il sotto titolo della notizia.
          - Scritto da: REAL_Enneci
          - Scritto da: Dti Revenge

          - Scritto da: Sgabbio


          " ha saputo conquistare la fiducia degli
          utenti"





          E' chiaro che vogliono scatenare un mega
          flame.





          Come d'altronde la maggioranza degli articoli di

          PI e tutti quelli di

          Annunziata


          Quoto... infatti lascio divertire gli ignoranti,
          ne cito
          alcuni:

          - Dovella
          - Gold Partner
          - Renji abarajajajaPer parcondicio elenco anche alcuni linarignulinux86pabloskidont feed the troll
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Bello il sotto titolo della notizia.
            io non trollo e non sono un linaro.Conosco, a differenza dei M$fanboy, il mio mestiere.La qual cosa, a quanto pare, vi scatena rosicate memorabili.
          • pabloski scrive:
            Re: Bello il sotto titolo della notizia.
            e quindi?io uso linux da 6 anni per lavoro, lo uso da 2 anni anche sui computer di casae dunque?io ho la necessità di tenere i miei dati al calduccio, protetti dagli accheri della domenicawindows e le sue legioni di antivirus non mi danno questa sicurezzavista ha performance indecenti, a mala pena funziona decentemente su un p8400 con 3 gb di ram....ok il disco è 5400 rpm, ma per Dio va una schifezzacosa dovrei fare secondo te? continuare ad usare un os che non mi serve e non ha i requisiti necessari alla mia attività?è chiaro che uso quello che mi conviene di piùse questo è essere linaro, ebbene sono un linaroperò ti faccio notare che nei miei interventi ho sempre spiegato i perchè, ho motivato e mi sono pure profuso in sproloqui lunghissimi per spiegare il perchè sono arrivato a certe conclusioninon mi pare di essere un fanatico che scrive LINUX RULES, o WINZOZZ, BALLMERD e M$ ( appunto non ho mai usato la dizione M$ )mi pare di essere stato sempre corretto o no?a differenza di dovella che ha dovuto lasciare il thread su Windows 7 su hwupgrade perchè sparare cazzate a raffica e si è trasferito momentaneamente su tomshw
        • Gold Partner scrive:
          Re: Bello il sotto titolo della notizia.

          Quoto... infatti lascio divertire gli ignoranti,
          ne cito
          alcuni:

          - Dovella
          - Gold Partner
          - Renji abarajajaja"Quando non puoi dimostrare di aver ragione, insulta"Una strategia vecchia ma ben rodata
          • Tony G scrive:
            Re: Bello il sotto titolo della notizia.
            non e' sempre il caso... io insulto perche' mi stan sul cazzo gli ignoranti evangelisti microsoft ke sparano a zero dal profondo della loro (scusate la ripetizione) ignoranza.- Scritto da: Gold Partner

            Quoto... infatti lascio divertire gli ignoranti,

            ne cito

            alcuni:



            - Dovella

            - Gold Partner

            - Renji abarajajaja

            "Quando non puoi dimostrare di aver ragione,
            insulta"

            Una strategia vecchia ma ben rodata
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Bello il sotto titolo della notizia.
            pensa che nemmeno te mi stai simpatiKo ma non ti insulto perKè a me l'eduKazione me l'hanno insegnata.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Bello il sotto titolo della notizia.
            - Scritto da: Renji Abarai
            pensa che nemmeno te mi stai simpatiKo ma non ti
            insulto perKè a me l'eduKazione me l'hanno
            insegnata.Beh ora manca solo che ti insegnino l'informatica.ps.Darti dell'ignorante non è un insulto, è una constatazione.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Bello il sotto titolo della notizia.
            potrei tranquillamente affermare la stessa cosa di te.Quindi continuiamo a ignorarci a vicenda.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Bello il sotto titolo della notizia.
            se tu lo dicessi di me, mentiresti.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Bello il sotto titolo della notizia.
            ok ce l'hai più lungo.Continua ad ignorarmi dai.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Bello il sotto titolo della notizia.
            se ti devi mettere a piangere, ti ignoro, tranquillo.
          • uncle_gonny scrive:
            Re: Bello il sotto titolo della notizia.
            renji è un falsoooo! fa finta di essere un ULTRA MEGA M$fanboy e invece sotto sotto: USA KDEEEEE!!! hahahahaha
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Bello il sotto titolo della notizia.
            chiudete il recinto che le bestie scappano.
          • uncle_gonny scrive:
            Re: Bello il sotto titolo della notizia.
            hahahah alla faccia dell'educazione di cui sopra parli :D hahaha oh, io che cerco di non farti fare la solita brutta figura da fanboy e tu... TU? ma dai... sempre così convinto su tutto... il fondamentalismo informatico, come ogni altro fondamentalismo, non porta da nessuna parte... ognuno deve essere libero di usare quello che gli pare... non c'è un migliore e un peggiore, ci sono solo casi in cui una cosa è più utile dell'altra... tutto qui... quindi smettila con le c@##@¯e una volta per tutte... e non solo lui, da ogni parte... perche come balldemerd, anche stallman è un c******e
          • uncle_gonny scrive:
            Re: Bello il sotto titolo della notizia.
            non spreccarti a usare i due neuroni che hai per scrivere, tranquillo
          • iRoby scrive:
            Re: Bello il sotto titolo della notizia.
            Chiedi che ti insegnino anche l'italiano allora..."a me mi"...
      • boh scrive:
        Re: Bello il sotto titolo della notizia.

        Come d'altronde la maggioranza degli articoli di
        PI e tutti quelli di
        AnnunziataPiù che altro quelli di Luca! Grande Annunziata, continua così!
    • Sacha scrive:
      Re: Bello il sotto titolo della notizia.
      - Scritto da: Sgabbio
      " ha saputo conquistare la fiducia degli utenti"

      E' chiaro che vogliono scatenare un mega flame.Beh col 95% di utenze desktop è chiaro che ha conquistato la fiducia degli utenti.. Sicuramente ne ha conaquistati più di linux e apple messi insieme 20 volte
    • FinalCut scrive:
      Re: Bello il sotto titolo della notizia.
      - Scritto da: Sgabbio
      " ha saputo conquistare la fiducia degli utenti"

      E' chiaro che vogliono scatenare un mega flame.Mi hai battuto sul tempo, stavo per scrivere l'ennesimo post anti-Annunziata, ma mi hai preceduto...Oramai Annunziata lo si riconosce anche dai sottotitoli.... :s(linux)(apple)PS: Annunziata lo sai che ci sono due condanne di due tribunali che contraddicono la tua affermazione?
      • 200 OK scrive:
        Re: Bello il sotto titolo della notizia.
        Due tribunali che contraddicono: doppio negativo = un positivo(rotfl)(eddai ho fabbricato una scusa) (troll2)
    • z f k scrive:
      Re: Bello il sotto titolo della notizia.
      - Scritto da: Sgabbio
      " ha saputo conquistare la fiducia degli utenti"

      E' chiaro che vogliono scatenare un mega flame.Spiace dirlo, ma vi do' piena ragione, dopo aver letto " i successori Windows98 e WindowsME incontrarono fortune crescenti ".Ok, MSW95 era preinst... popolare, MSW98 discreto (la SE di piu'), ma... MA! MSWME che prosegue il trend in crescita? Ma stiamo scherzando?Pare, dall'articolo, che sia stato tutto rose e fiori, tutto un crescendo; tempo fa leggevo qualcuno che scriveva come in effetti sia stato un altalenarsi di versioni "buone" (decenti) e versioni "cattive" (pessime), altro che tutto in salita.'Sto articolo sa tanto di revisionismo storico. :(CYA
    • The_GEZ scrive:
      Re: Bello il sotto titolo della notizia.
      Ciao Sgabbio !
      " ha saputo conquistare la fiducia degli utenti"
      E' chiaro che vogliono scatenare un mega flame.In fondo non è così sbagliato ... specie se si parla di Windows 3.0.All' epoca l' unica reale alternativa a Windows era OS/2 di IBM, un sistema operativo favoloso per l' epoca e ci volle tutta la monumentale stupidità di IBM per riuscire a trasformarlo in un totale fallimento !!!A quell' epoca agli utenti PC sembrava che le software house facessero a gara per NON creare una interfaccia grafica per l' OS e poi arrivò Win3.0 ...Il resto è storia.
      • Paolo Quaglio scrive:
        Re: Bello il sotto titolo della notizia.
        - Scritto da: The_GEZ
        All' epoca l' unica reale alternativa a Windows
        era OS/2 di IBM, un sistema operativo favolosoMa siete così sicuri che OS/2 fosse questa favola? Avete mai provato a installarlo? Un bel progetto certamente, ma da lì a definirlo una favola ce ne passa. Sul mio 386 con ben 2 mega di ram era un chiodo favoloso.
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Bello il sotto titolo della notizia.
          un po come i vista di oggi...
          • Dti Revenge scrive:
            Re: Bello il sotto titolo della notizia.
            Ma l'hai mai provato o parli senza cognizione di causa?
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Bello il sotto titolo della notizia.
            - Scritto da: Dti Revenge
            Ma l'hai mai provato o parli senza cognizione di
            causa?Per tua norma e regola, io parlo sempre con cognizione di causa.
          • Dti Revenge scrive:
            Re: Bello il sotto titolo della notizia.
            - Scritto da: dont feed the troll
            - Scritto da: Dti Revenge

            Ma l'hai mai provato o parli senza cognizione di

            causa?

            Per tua norma e regola, io parlo sempre con
            cognizione di
            causa.La cosa è reciproca:Ubuntu 7.10, 8.04, 8.10GentooMandriviaRed Hat
    • ruppolo scrive:
      Re: Bello il sotto titolo della notizia.
      - Scritto da: Sgabbio
      " ha saputo conquistare la fiducia degli utenti"

      E' chiaro che vogliono scatenare un mega flame.È chiara l'ingenuità di chi ha scritto l'articolo.Quando, ad esempio, dice che per "accordi" a Windows manca il cestino e subito dopo che le numerose cause non hanno avuto alcun effetto, non intuisce che il cestino manca proprio in conseguenza di quelle cause.
  • pabloski scrive:
    Linux al tappeto
    Come da oggetto
  • Taran scrive:
    Per fortuna che WIndows c'è
    Windows è stato fondamentale nella diffusione dei computer tra la gente, anche se non perfetti e migliorabili, non sono esistite praticamente alternative in questi 25 anni.L'unica alternativa poteva essere il Mac, che non si è diffuso perchè bisogna comprare sistema operativo e computer insieme con prezzi non proprio bassi, linux non è mai stata un'alternativa per le mille cose che abbiamo spesso detto di linux sui desktop.Quindi buon compleanno Windows, in questi 25 anni hai contribuito all'evoluzione dell'umanita, grazie.Per fortuna che Windows c'è(win)
    • Gold Partner scrive:
      Re: Per fortuna che WIndows c'è
      QUOTO!Se oggi c'è un computer su ogni scrivania è merito solo di Bill Gates.Sicuramente non è merito di certi sacerdoti che vorrebbero l'informatica come una arte speculativa fine a se stessa.Windows è il sistema operativo democratico.(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)
      • Dti Revenge scrive:
        Re: Per fortuna che WIndows c'è
        - Scritto da: Gold Partner
        QUOTO!

        Se oggi c'è un computer su ogni scrivania è
        merito solo di Bill
        Gates.
        Sicuramente non è merito di certi sacerdoti che
        vorrebbero l'informatica come una arte
        speculativa fine a se
        stessa.

        Windows è il sistema operativo democratico.

        (win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)@ pabloski-logicamente-lemon-ecc ecc: avete visto chi è lo scatena flame? O)
      • Anonimo scrive:
        Re: Per fortuna che WIndows c'è
        Democrazia significa che sul mio PC ci installo che cavolo mi pare, senza che nessuno mi ci preinstalli obbligatoriamente qualcosa.A meno che questo qualcosa non sia gratis...
        • Gold Partner scrive:
          Re: Per fortuna che WIndows c'è
          - Scritto da: Anonimo
          Democrazia significa che sul mio PC ci installo
          che cavolo mi pare, senza che nessuno mi ci
          preinstalli obbligatoriamente
          qualcosa.
          A meno che questo qualcosa non sia gratis...Non sei capace ad assemblartelo?Qui puoi acquistare i processori:http://www.intel.comQui la ram:http://www.kingston.comQui il resto dei componenti (schede, resistenze, saldatore...):http://www.rs-components.itE se non sei capace a farti il computer da solo allora non puoi nemmeno fare a meno di Windows
        • ruppolo scrive:
          Re: Per fortuna che WIndows c'è
          - Scritto da: Anonimo
          Democrazia significa che sul mio PC ci installo
          che cavolo mi pare, senza che nessuno mi ci
          preinstalli obbligatoriamente
          qualcosa.
          A meno che questo qualcosa non sia gratis...Quindi se io "installo" un po' di cacca in casa tua, gratis, sono democratico?
        • Blackstorm scrive:
          Re: Per fortuna che WIndows c'è
          - Scritto da: Anonimo
          Democrazia significa che sul mio PC ci installo
          che cavolo mi pare,Tipo che ci posso anche installare windows, se voglio?
          A meno che questo qualcosa non sia gratis...Aggratisse! Accattatevillo!
      • Hal2001 scrive:
        Re: Per fortuna che WIndows c'è
        - Scritto da: Gold Partner
        Sicuramente non è merito di certi SACERDOTI che
        vorrebbero l'informatica come una arte
        speculativa fine a se
        stessa.Secondo me certi sacerdoti hanno lavorato davvero tanto sul tuo bel culetto. Facevi il chierichetto per caso? :-)
      • Tony G scrive:
        Re: Per fortuna che WIndows c'è
        ecco l'altro rincoglionito! :Dti sei gia' preso il vestito da prete per il discorso?- Scritto da: Gold Partner
        QUOTO!

        Se oggi c'è un computer su ogni scrivania è
        merito solo di Bill
        Gates.
        Sicuramente non è merito di certi sacerdoti che
        vorrebbero l'informatica come una arte
        speculativa fine a se
        stessa.

        Windows è il sistema operativo democratico.

        (win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)
      • Ageing drummer boy scrive:
        Re: Per fortuna che WIndows c'è
        - Scritto da: Gold Partner
        Windows è il sistema operativo democratico.Windows non è democratico, è comunista. Condivide le risorse del mio PC con quel tizio russo che mi ha persuaso a far parte della sua botnet...
        • Blackstorm scrive:
          Re: Per fortuna che WIndows c'è
          - Scritto da: Ageing drummer boy
          - Scritto da: Gold Partner

          Windows è il sistema operativo democratico.

          Windows non è democratico, è comunista. Condivide
          le risorse del mio PC con quel tizio russo che mi
          ha persuaso a far parte della sua
          botnet...Non scaricare il tuo essere utente fesso su una macchina che è stupida per definizione. Assumiti le tue responsabilità, su.
          • Aging drummer boy scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            - Scritto da: Blackstorm
            - Scritto da: Ageing drummer boy

            - Scritto da: Gold Partner


            Windows è il sistema operativo democratico.



            Windows non è democratico, è comunista.
            Condivide

            le risorse del mio PC con quel tizio russo che
            mi

            ha persuaso a far parte della sua

            botnet...

            Non scaricare il tuo essere utente fesso su una
            macchina che è stupida per definizione. Assumiti
            le tue responsabilità,
            su.Non lo scarico sulla macchina, ma sul sistema operativo. E' diverso, nel caso tu lo ignorassi...
      • asd scrive:
        Re: Per fortuna che WIndows c'è
        non democratico.... o usi i loro tool o puoi stare zitto e subire......
      • iRoby scrive:
        Re: Per fortuna che WIndows c'è
        Ma cosa è un'arte speculativa fine a se stessa?
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: Per fortuna che WIndows c'è
      Non sono esistite alternative in questi 25 anni?Ma non diciamo fesserie!Le alternative c'erano ma sono state uccise dal monopolio Microsoft.La torbida alleanza tra Microsoft e IBM portò alla vendita di PC con DOS/Windows preinstallato; questa situazione spinse gli utenti (che per il 99% sono totalmente ignoranti in campo informatico) a credere che per far funzionare un PC IBM o compatibile fosse obbligatorio un sistema operativo Microsoft.In questo modo, ad esempio, è stata decretata la morte prematura di sistemi operativi come il Digital DOS (mille volte meglio di MS-DOS) e OS/2 (10000 volte meglio di Windows)!Se la battaglia fosse stata combattuta ad armi pari, secondo le regole del libero mercato, come sarebbe stato oggi il mondo dei PC?Vorrei concludere con una famosa frase citata da un rappresentante della Sun nel processo contro Microsoft per la vicenda della JVM: "per colpa della Microsoft, il mondo dei PC è rimasto indietro di 20 anni"!
      • Gold Partner scrive:
        Re: Per fortuna che WIndows c'è

        Vorrei concludere con una famosa frase citata da
        un rappresentante della Sun nel processo contro
        Microsoft per la vicenda della JVM: "per colpa
        della Microsoft, il mondo dei PC è rimasto
        indietro di 20
        anni"!Con Java l'informatica è piombata indietro di 50 anni
        • Tony G scrive:
          Re: Per fortuna che WIndows c'è
          si vede ke parli dal profodo del tuo culo! :P- Scritto da: Gold Partner

          Vorrei concludere con una famosa frase citata da

          un rappresentante della Sun nel processo contro

          Microsoft per la vicenda della JVM: "per colpa

          della Microsoft, il mondo dei PC è rimasto

          indietro di 20

          anni"!

          Con Java l'informatica è piombata indietro di 50
          anni
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Per fortuna che WIndows c'è
          quanta ignoranza.
          • H5N1 scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            Non so a te, ma a me certe affermazioni fanno girare le @@!!!
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            fare certe affermazioni equivale a insultarsi da solo.
          • H5N1 scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            Posso anche capire le trollate ed i flame, ma ci sono limiti di decenza che neanche il troll più incallito sa di non dover superare...
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            - Scritto da: H5N1
            Posso anche capire le trollate ed i flame, ma ci
            sono limiti di decenza che neanche il troll più
            incallito sa di non dover
            superare...Il vero troll, provoca ma non passa da deficiente, anzi, se è bravo ti fa fare a te la figura del cretino.Questi aspiranti troll invece nel tentativo maldestro di generare flame finiscono per fare solo la figura degli imbecilli.
      • Dr. House scrive:
        Re: Per fortuna che WIndows c'è
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        Non sono esistite alternative in questi 25 anni?
        Ma non diciamo fesserie!

        Le alternative c'erano ma sono state uccise dal
        monopolio
        Microsoft.

        La torbida alleanza tra Microsoft e IBM portò
        alla vendita di PC con DOS/Windows preinstallato;
        questa situazione spinse gli utenti (che per il
        99% sono totalmente ignoranti in campo
        informatico) a credere che per far funzionare un
        PC IBM o compatibile fosse obbligatorio un
        sistema operativo
        Microsoft.
        IBM che poi ha cercato di levarsi dalle palle MS con il progetto OS/2, facendosi fregare ben bene
        In questo modo, ad esempio, è stata decretata la
        morte prematura di sistemi operativi come il
        Digital DOS (mille volte meglio di MS-DOS) e OS/2
        (10000 volte meglio di
        Windows)!
        Aggiungici anche CP/M, e in tempi piu recenti BeOS, letteralmente ucciso da MS che fece pressioni sugli OEM affinchè non lo preinstallasseroCome dicevo OS/2 poteva essere un buon concorrente, ma si fecero allegramente fregare mentre perdevano tempo a farlo diventare compatibile con ms dos
      • ruppolo scrive:
        Re: Per fortuna che WIndows c'è
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        Vorrei concludere con una famosa frase citata da
        un rappresentante della Sun nel processo contro
        Microsoft per la vicenda della JVM: "per colpa
        della Microsoft, il mondo dei PC è rimasto
        indietro di 20
        anni"!Concordo pienamente.
      • pippo75 scrive:
        Re: Per fortuna che WIndows c'è
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        Non sono esistite alternative in questi 25 anni?
        Ma non diciamo fesserie!ma ancora abboccate, certo che come pesci, siete dei veri Piranha affamati.
        In questo modo, ad esempio, è stata decretata la
        morte prematura di sistemi operativi come il
        Digital DOS (mille volte meglio di MS-DOS) e OS/2
        (10000 volte meglio di Windows)!DRdos era ottimo, ma supportava gli HD oltre i 33MB?
        Vorrei concludere con una famosa frase citata da
        un rappresentante della Sun nel processo contro
        Microsoft per la vicenda della JVM: "per colpa
        della Microsoft, il mondo dei PC è rimasto
        indietro di 20 anni"!Oste come è il suo vino? e quello della concorrenza?
        • advange scrive:
          Re: Per fortuna che WIndows c'è

          Oste come è il suo vino? e quello della
          concorrenza?La Sun faceva OS per Desktop?
          • pippo75 scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            - Scritto da: advange

            Oste come è il suo vino? e quello della

            concorrenza?
            La Sun faceva OS per Desktop?Si, c'era la pubblicità su MicroComputer dove parlava di OS desktop.Comunque lo fa ancorahttp://www.sun.com/desktop/index.jspciao
      • lroby scrive:
        Re: Per fortuna che WIndows c'è
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        La torbida alleanza tra Microsoft e IBM portò
        alla vendita di PC con DOS/Windows preinstallato;
        questa situazione spinse gli utenti (che per il
        99% sono totalmente ignoranti in campo
        informatico) a credere che per far funzionare un
        PC IBM o compatibile fosse obbligatorio un
        sistema operativo
        Microsoft.Scusami ma devo correggere delle tue gravi lacune, il s.o. MSDOS dell'allora sconosciuta Microsoft era soltanto uno dei TRE sistemi operativi che la IBM offriva insieme ai suoi PC per farli funzionare, ed era anche il sistema operativo piu' economico tra i tre, questa cosa fece si che la stragrande maggioranza se non tutti quelli che acquistavano un PC IBM lo scegliessero con il prezzo piu' basso possibile, ovvero con il MS Dos.Ovviamente la facilita' con la quale poteva venire copiato questo os aiuto' moltissimo questa diffusione.ciaoah per la cronaca uno degli altri 2 os era il CP/M (che usai per prova sul mio mitico C=128 ma che trovai molto limitato), invece il terzo si chiamava UCSD D-PASCAL.LROBY
    • bubu scrive:
      Re: Per fortuna che WIndows c'è

      L'unica alternativa poteva essere il MacDi alternative ce n'erano eccome, basta pensare ad Amiga che offriva multitasking preemptive già nell'85 (10 anni prima di Win95). Vero è che in seguito la Commodore si è praticamente suicidata commercialmente!Ai tempi era ben diffuso, così come gli Atari (PS: usati fino a non molto tempo fà, grazie alla porta MIDI incorporata), PC, Mac e compaglia bella...
      • Gold Partner scrive:
        Re: Per fortuna che WIndows c'è
        - Scritto da: bubu

        L'unica alternativa poteva essere il Mac

        Di alternative ce n'erano eccome, basta pensare
        ad Amiga che offriva multitasking preemptive già
        nell'85 (10 anni prima di Win95). A me basta pensare che ha introdotto la protezione della memoria nel 2006Vero è che in
        seguito la Commodore si è praticamente suicidata
        commercialmente!
        Ai tempi era ben diffuso, così come gli Atari
        (PS: usati fino a non molto tempo fà, grazie alla
        porta MIDI incorporata), PC, Mac e compaglia
        bella...Per pochi fortunati nababbi
        • bubu scrive:
          Re: Per fortuna che WIndows c'è

          A me basta pensare che ha introdotto la
          protezione della memoria nel 2006Ai tempi manco DOS e Win2.x avevano memoria protetta. Ovvio che sparita la C= nel '94, lo sviluppo del S.O. si è praticamente fermato
        • H5N1 scrive:
          Re: Per fortuna che WIndows c'è
          Mai stato un nababbo, ma avevo un Amiga.Lo rimpiango ancora.
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Per fortuna che WIndows c'è
      - Scritto da: Taran
      Windows è stato fondamentale nella diffusione dei
      computer tra la gente, anche se non perfetti e
      migliorabili, non sono esistite praticamente
      alternative in questi 25
      anni.
      L'unica alternativa poteva essere il Mac, che non
      si è diffuso perchè bisogna comprare sistema
      operativo e computer insieme con prezzi non
      proprio bassi, linux non è mai stata
      un'alternativa per le mille cose che abbiamo
      spesso detto di linux sui
      desktop.
      Quindi buon compleanno Windows, in questi 25 anni
      hai contribuito all'evoluzione dell'umanita,
      grazie.
      Per fortuna che Windows c'è(win)I meriti di M$ furono grandi fino a quando non è diventata la monopolista incontrastata che conosciamo oggi, dopo l'innovazione si è spenta e si è pensato soo a fare cassa!
      • pseudopsiche scrive:
        Re: Per fortuna che WIndows c'è
        - Scritto da: Enjoy with Us
        - Scritto da: Taran

        Windows è stato fondamentale nella diffusione
        dei

        computer tra la gente, anche se non perfetti e

        migliorabili, non sono esistite praticamente

        alternative in questi 25

        anni.

        L'unica alternativa poteva essere il Mac, che
        non

        si è diffuso perchè bisogna comprare sistema

        operativo e computer insieme con prezzi non

        proprio bassi, linux non è mai stata

        un'alternativa per le mille cose che abbiamo

        spesso detto di linux sui

        desktop.

        Quindi buon compleanno Windows, in questi 25
        anni

        hai contribuito all'evoluzione dell'umanita,

        grazie.

        Per fortuna che Windows c'è(win)


        I meriti di M$ furono grandi fino a quando non è
        diventata la monopolista incontrastata che
        conosciamo oggi, dopo l'innovazione si è spenta e
        si è pensato soo a fare
        cassa!Beh visto che nessuno le ha impedito a suon di concorrenza di non fare la monopoloista, non vedo nulla di cui biasimarla!Mac costava un e costa uno sproposito, Linux in ambito prettamente desktop fa ridere (alis fa cagare)...non vedo quindi perchè windows non sarebbe dovuta divenire uno standard assieme ai suoi sw proprietari che hanno dettato le regole per un buon decennio, ossia da quando i PC sono diventati accesibili a tutti, grazie anche alla loro presenza negli enti pubblici quali le scuole, gli uffici, le università.Se gli altri si perdono dietro a chi programma e chi compila di più...non è colpa di MS.Sto rivaluatndo Vista che NON è per nulla quel cesso che molti descrivono e denigrano....Vista E' una notevole evoluzione di xp e linux per arrivare a quella sua usabilità deve ancora correre per altri 15 anni almeno...
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Per fortuna che WIndows c'è
          - Scritto da: pseudopsiche

          Beh visto che nessuno le ha impedito a suon di
          concorrenza di non fare la monopoloista, non vedo
          nulla di cui
          biasimarla!
          Evidentemente non conosci o non capisci il termine "monopolio", se c'è monopolio non c'è concorrenza che tenga, buona o cattiva che sia.
          Mac costava un e costa uno sproposito, Linux in
          ambito prettamente desktop fa ridere (alis fa
          cagare)Fai questa affermazione sulla scorta di quale evidenza oggettiva?

          Sto rivaluatndo Vista che NON è per nulla quel
          cesso che molti descrivono e denigrano....Cioè da solo non eri in grado di valutar eil prodotto che stavi usando?
          Vista
          E' una notevole evoluzione di xpMah, discutibile..
          e linux per
          arrivare a quella sua usabilità deve ancora
          correre per altri 15 anni
          almeno...Ma come fai a esprimere giudizi su cio' che non conosci?
          • pseudopsiche scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            Non c'è alcun monopolio....Se windows non lo vendessero preinstallato, secondo te chi è che venderebbe pc con LINUX???E Se vedessero pc senza OS, secondo te il resto del mondo che non posta sui siti o i forum, cosa userebbe?Linux o windows.... che usano sui pc dell'ufficio, a scuola etc????Anch'io credevo fosse monopolio quello attuato da MS..ma poi ho tolto gli occhiali da sole ed ho capito che MS non è il male assoluto.I Netbook, che potevano ambire a primi pc linux based...sono ben presto stati carrozzati con windows xp in attesa di seven...altrimenti gli rimanevano sul groppone ai produttori.tanto è vero che vendono più con XP che NON con linux...Prima di dire se un sistema Operativo è meglio dell'altro (anche se è tutto soggettivo) vanno provati.Vista è una bella evoluzione rispetto ad xp in termini di gestione delle risorse hw disponibili: se xp mi teneva liberi 1,5 GB di ram...su vista questa viene usata come cache...il che non mi fa schifo per nulla.Se uac mi rompe è perchè mi permette di stare senza alcun accrocchio di AV (ovviamente in caso UNO sappia cosa sta facendo con il pc)..se i driver girano in User space è perchè mi permettono di non correre rischi di crash...E via andando...Linux ha il grosso difetto della COMPATIBILITÀ HW (se una distro si installa a te a me potrebbe sputarmi in faccia già ancora in fase di inizializzazione e viceversa) , DEI SW SPECIFICI E DEI PLUGIN CHE FANNO schifo e via andando...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 novembre 2008 10.35-----------------------------------------------------------
          • krane scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            - Scritto da: pseudopsiche
            Non c'è alcun monopolio....E allora perche' in francia c'e' voluta una sentenza per vedere il prezzo del SO separato dal prezzo dell hw ?
            Linux ha il grosso difetto della COMPATIBILITÀ HW
            (se una distro si installa a te a me potrebbe
            sputarmi in faccia già ancora in fase di
            inizializzazione e viceversa)Esiste un SO che vede tutto l'hw del mondo secondo te ?
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            - Scritto da: pseudopsiche
            Non c'è alcun monopolio....
            E vabbè, come si fa a discutere con chi nega l'evidenza + lampante?
            Se windows non lo vendessero preinstallato,
            secondo te chi è che venderebbe pc con
            LINUX???
            Francamente non mi interessa nè poco nè molto.
            E Se vedessero pc senza OS, secondo te il resto
            del mondo che non posta sui siti o i forum, cosa
            userebbe?
            Le percentuali sarebbero molto diverse.Ad oggi la stragrande maggioranza di chi usa il pc non sa nemmeno che esistono so diversi da windows.Già solo questo fatto la dice lunga sul fatto che esista un monopolio.
            Linux o windows.... che usano sui pc
            dell'ufficio, a scuola
            etc????
            Scuole e uffici di che tipo?Nelle scuole e negli uffici che hanno cultura informatica usano i SO che + si adattano alle loro esigenze tecniche ed economiche.Moltissime scuole e moltissimi uffici non hanno nessuna cultura informatica.
            Anch'io credevo fosse monopolio quello attuato da
            MS..ma poi ho tolto gli occhiali da sole ed ho
            capito che MS non è il male
            assoluto.
            Io non dico che è il male assoluto, sarebbe una sciocchezza, e io cerco di non dirle.
            I Netbook, che potevano ambire a primi pc linux
            based...sono ben presto stati carrozzati con
            windows xp in attesa di seven...altrimenti gli
            rimanevano sul groppone ai
            produttori.Questo è un effetto evidente del monopolio, non la dimostrazione che non c'è.
            Prima di dire se un sistema Operativo è meglio
            dell'altro (anche se è tutto soggettivo) vanno
            provati.
            Vero, ma come fa la gente a provare cose di cui no nconosce l'esistenza?O perchè dovrebbe provare un alternativa a Vista se tanto ormai l'hanno costretto a pagarlo?
            Vista è una bella evoluzione rispetto ad xp in
            termini di gestione delle risorse hw disponibili:Ma se è proprio lì che casca l'asino?

            Linux ha il grosso difetto della COMPATIBILITÀ HWIl che è stato spiegato + e + volte che è un luogo comune che non si rispecchia + nella realtà.Poi se volete continuare a sostenere questa luogo comune, pazienza, ma se vogliamo discutere seriamente questa affermazione non puo' trovare cittadinanza.
            DEI SW SPECIFICIBeh questo è PARZIALEMTE vero, ma anche questo è l'effetto del monopolio...
          • pseudopsiche scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            - Scritto da: dont feed the troll
            - Scritto da: pseudopsiche

            Non c'è alcun monopolio....


            E vabbè, come si fa a discutere con chi nega
            l'evidenza +
            lampante?


            Se windows non lo vendessero preinstallato,

            secondo te chi è che venderebbe pc con

            LINUX???



            Francamente non mi interessa nè poco nè molto.
            Quindi ti fregherebbe poco se al centro commerciale il reparto PC sparisse no?

            E Se vedessero pc senza OS, secondo te il resto

            del mondo che non posta sui siti o i forum, cosa

            userebbe?


            Le percentuali sarebbero molto diverse.
            Ad oggi la stragrande maggioranza di chi usa il
            pc non sa nemmeno che esistono so diversi da
            windows.
            Già solo questo fatto la dice lunga sul fatto che
            esista un
            monopolio.
            ma diverse cosa?Perchè dovrebbero stra-battersi per cose che NON SI RIVOLGONO AD UN TARGET MASSIFICO??Linux può andar bene per il giovanotto universitario che ama star li a strabattersi un pomeriggio...Non certo per il signore di mezza età o il professionista (medico, avvocato, ingegnere, geometra etc..) che prima di tutto necessità di lavorare, magari anche con SW specifico, vedi i medici che hanno il loro sw per stampare direttamente su ricetta...


            Linux o windows.... che usano sui pc

            dell'ufficio, a scuola

            etc????


            Scuole e uffici di che tipo?
            Nelle scuole e negli uffici che hanno cultura
            informatica usano i SO che + si adattano alle
            loro esigenze tecniche ed
            economiche.
            Moltissime scuole e moltissimi uffici non hanno
            nessuna cultura
            informatica.
            Cosa intendi per cultura informatica??Non credo che anche il più convinto utente linux, sia così masochista da andare a consigliare Linux in uno studio medico, in una azienda commerciale, dall'avvocato etc....Non si tratta di cultura closed o Open, si tratta di obiettiva presa di coscienza che Linux NON è così diffuso da garantire una tranquillità d'uso generale.

            Anch'io credevo fosse monopolio quello attuato
            da

            MS..ma poi ho tolto gli occhiali da sole ed ho

            capito che MS non è il male

            assoluto.



            Io non dico che è il male assoluto, sarebbe una
            sciocchezza, e io cerco di non
            dirle.


            I Netbook, che potevano ambire a primi pc linux

            based...sono ben presto stati carrozzati con

            windows xp in attesa di seven...altrimenti gli

            rimanevano sul groppone ai

            produttori.

            Questo è un effetto evidente del monopolio, non
            la dimostrazione che non
            c'è.
            Non c'è il monopolio...è semplice richiesta di mercato...Linux (e poi che distro).....non se le filava nessuno anche perchè assolutamente Ignote, messe li solo per far felice qualche linuxiano e dire hai visto ti vendo il PC con Linux..LOL.

            Prima di dire se un sistema Operativo è meglio

            dell'altro (anche se è tutto soggettivo) vanno

            provati.



            Vero, ma come fa la gente a provare cose di cui
            no nconosce
            l'esistenza?
            O perchè dovrebbe provare un alternativa a Vista
            se tanto ormai l'hanno costretto a
            pagarlo?
            Windows è annesso nei nuovi PC per il semplice fatto che danno per scontato che chi compra un Notebbok o un PC NON è uno smanettone e si accontenta di ciò che ha a disposizione.MS sa perfettamente che chi si assembla il PC a casa e lo usa in quell'ambito, al 90% si scarica il suo sistema dai torrent e che magari ha anche la partizione con Linux Ubuntu perchè fa tendenza...Altrettanto però sa bene che se il pc lo acquista uno che non è avvezzo a questo mondo (folle) al 99% non andrà mai a chiedere cosa è linux, per il semplice fatto che gli fregherà ben poco...

            Vista è una bella evoluzione rispetto ad xp in

            termini di gestione delle risorse hw
            disponibili:

            Ma se è proprio lì che casca l'asino?

            Quale asino..ho un 3.2 di 2 anni fa e due gb di ram...vista gira più che dignitosamente...con un gb nelle normali operazioni ci stavi liscio ugualmente. Seven RISOLVERÀ tale problemino e sarà forse il primo SO By redmond a NOn richiedere esborso HW...



            Linux ha il grosso difetto della COMPATIBILITÀ
            HW

            Il che è stato spiegato + e + volte che è un
            luogo comune che non si rispecchia + nella
            realtà.
            Poi se volete continuare a sostenere questa luogo
            comune, pazienza, ma se vogliamo discutere
            seriamente questa affermazione non puo' trovare
            cittadinanza.
            Vieni a casa mia e spiegami allora il perchè delle 6-7 Distro stra rinomate e più scaricate, secondo DistroWatch, solo quattro si installano senza sputarmi in faccia (ossia generando raffiche di errori) e guarda caso sono DEBIAN e sue strette derivate.mandriva,Open Suse, fedora...gentoo e le altre 338 distro...sono solo esercizi per chi ha voglia di capire il perchè sul suo pc si installa e sull'altro NO...

            DEI SW SPECIFICI

            Beh questo è PARZIALEMTE vero, ma anche questo è
            l'effetto del
            monopolio...
          • bibop scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            tu sei il classico topo da laboratorio asservito all'esperimento...siccome ms ha ilmonopolio e non mi interessa come lo ha raggiunto tutto il resto non e' daconsiderarsi, anzi e' roba inutile... piu' fanboy di cosi' credo sia difficile essere... altro che reality distortion field di jobs, qui siamo oltre siamo alla negazione della realta'ms se nn era per le mazzette all'amministrazione bush oggi nn esisterebbe piu' ma questo nessuno lo considera... ms per motivi assurdi/incomprensibili ha frenato e deviato il progresso di innumerevoli situazioni dell'it... ha pervertito il concetto di compatibilita' dell'informazione (da quella dei dati a quella binaria) ha frenato di anni lo sviluppo del web (vedi supporto png e fogli di stile) ha giocato sporco con hava e l'hanno bastonata... ms non e' il male assoluto... l'ignoranza e' il male assoluto e quando si guarda a ms in maniera acritica e opportunista li si che sta il marcio... ms ha fatto il suo gioco e c'ha guadagnato miliardi e l'utente ringrazia... beata ignoranza
          • nifft scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            - Scritto da: pseudopsiche
            Non credo che anche il più convinto utente linux,
            sia così masochista da andare a consigliare Linux
            in uno studio medico, in una azienda commerciale,
            dall'avvocato
            etc....

            Non si tratta di cultura closed o Open, si tratta
            di obiettiva presa di coscienza che Linux NON è
            così diffuso da garantire una tranquillità d'uso
            generale.
            Guarda caso... Lavoro per lo sviluppo di un sistema di pianificazione di trattamento per radioterapia, e di un Oncology information system. Essendo del campo ti posso dire che negli ospedali le cose delicate (ci va di mezzo la vita del paziente) col cavolo che le fanno fare a windows. Linux è estremamente diffuso come piattaforma.Ma quanto sei 'gnorante?
          • dan80 scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            A me Ubuntu ha riconosciuto TUTTI i componenti hardware del notebook. Funzionano persino i tasti specifici del produttore. Non solo: quando inserisco una penna usb altrui me la riconosce immediatamente, a differenza di XP che deve prima installare il "nuovo hardware". Da questo punto di vista stanno facendo passi da gigante.Poi ci sono le periferiche che richiedono i driver, ma questo accade anche con Windows. Quando aggiungi una stampante o uno scanner non viene riconosciuto automaticamente da Windows, ma devi installarti il driver allegato. Il problema è che i produttori hardware sviluppano driver quasi esclusivamente per Windows, perché è monopolista .Non è colpa di una presunta incapacità di Linux a riconoscere l'hardware, sono i produttori che ignorano Linux. Forse qualcosa cambierà con la diffusione dei vari eeepc.Stesso discorso per i software (proprietari): la maggior parte sono sviluppati solo per Windows, in quanto monopolista . Però alcuni si stanno muovendo: Adobe (Acrobar reader per linux) Skype (Skype per Linux) Google, Opera e altri. Per il momento si possono usare i vari Photoshop con Wine, sempre che siano strettamente indispensabili. Non è colpa di Linux, sono i produttori che privilegiano il monopolista.
          • H5N1 scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            - Scritto da: pseudopsiche
            Non c'è alcun monopolio....Attenzione, accendere il cervello: con Google utilizzando le parole "Microsoft" e "Monopoly" ottengo 455000 risultati. Con le parole "Microsoft" e "Monopolio" ne ottengo 459000.Stringiamo il cerchio: con Microsoft+Monopolio+Accusa ottengo 19500 risultati.Stringiamo di più:Microsoft+Monopolio+Condanna = 15900 risultati...Ooooh! Ma Internet è pieno di FUD!!!E probabilmente tali VOCI MENZOGNERE hanno raggiunto anche le corti statunitensi ed europea...
          • di passaggio scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            che osservazione!ma hai presente quanti fanatici linari con i loro sporchi blog esistono???
          • H5N1 scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            Allora la Corte Europea e quella USA sono composte da linari? O.o
          • di passaggio scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            parlavi del N° di siti che escono... grazie al bip! se ogni linaro nel proprio blog lo riscrive 14 volte delle sanzioni (a mio parere ingiuste) subite da MS, logico ke ti vengon fuori quelle cifre...la corte europea... ah! che bella l'Europa!
          • H5N1 scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            Ma dai... dire che Microsoft non abbia attentato alla liberalità del mercato è senza dubbio falso.Gli accordi OEM con i distributori, le "truffette" aumm'aumm' e altre "strategie" sono un dato di fatto, non supposizioni.Senza, ovviamente, nulla togliere ai meriti che comunque gli si devono riconoscere.
          • H5N1 scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            Ok, la mia risposta è stata censurata poichè parlavo di alcuni "trucchetti" di mercato diciamo... scorretti.Immagino che il T1000 censuri le risposte "scomode".Però a fronte di due sentenze non vedo quanto possa essere sconveniente ribadire gli stessi concetti.Vabbè, lo spazio è vostro e ci fate quello che vi pare.Tornando a noi, è ovvio che a fronte di notizie di questo calibro fiocchino commenti sui vari blog (non sempre dei "linari"), ma il fatto resta ed il numero dei risultati è indicativo non solo dello "sparlare" di una notizia, ma anche dell'importanza della stessa.A questo punto posso asserire che se affermare, sulla base di due sentenze, che Microsoft è un monopolio non si può allora quali altre fonti si possono citare?Di che stiamo parlando?Ho i capelli neri, mi piace la pasta, oggi il tempo è un po' nuvolo...
          • ruppolo scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            - Scritto da: pseudopsiche
            Non c'è alcun monopolio....Non lo vedi perché sei nato nel monopolio.
            Anch'io credevo fosse monopolio quello attuato da
            MS..ma poi ho tolto gli occhiali da sole ed ho
            capito che MS non è il male
            assoluto.Solo lo studio della storia può farti vedere ciò che ora non vedi. Con o senza occhiali, nel tuo caso è indifferente.
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Per fortuna che WIndows c'è
          - Scritto da: pseudopsiche
          - Scritto da: Enjoy with Us

          - Scritto da: Taran


          Windows è stato fondamentale nella diffusione

          dei


          computer tra la gente, anche se non perfetti e


          migliorabili, non sono esistite praticamente


          alternative in questi 25


          anni.


          L'unica alternativa poteva essere il Mac, che

          non


          si è diffuso perchè bisogna comprare sistema


          operativo e computer insieme con prezzi non


          proprio bassi, linux non è mai stata


          un'alternativa per le mille cose che abbiamo


          spesso detto di linux sui


          desktop.


          Quindi buon compleanno Windows, in questi 25

          anni


          hai contribuito all'evoluzione dell'umanita,


          grazie.


          Per fortuna che Windows c'è(win)





          I meriti di M$ furono grandi fino a quando non è

          diventata la monopolista incontrastata che

          conosciamo oggi, dopo l'innovazione si è spenta
          e

          si è pensato soo a fare

          cassa!

          Beh visto che nessuno le ha impedito a suon di
          concorrenza di non fare la monopoloista, non vedo
          nulla di cui
          biasimarla!
          M$ ha abusato lungamente della propria posizione dominante per:1. Imporre il suo SO precaricato sui vari PC con varie pratiche commerciali anticoncorrenziali che sono anche state sanzionate (ma tardivamente e con pochi esiti)2. Fece fuori Netscape integrando il Browser nel SO, anche qui fu condannata, ma dopo vari anni quando ormai aveva fatto fuori il concorrente3. Chiuse un occhio se non tutti e due sulla pirateria sui suoi prodotti, conscia che questo l'avrebbe aiutata a raggiungere il monopolio del mercato, solo con XP a mercato ormai consolidato ha incominciato a contrastare sul serio la pirateria!4. Recentemente aveva dismesso XP x Vista, visto che gli utenti però volevano ancora XP specie su alcune categorie di prodotti (netbook in particolare) e mai sarebbero passati a Vista, ma piuttosto a Linux si è affrettata a riesumare XP fino al 2010 e non contenta ha tagliato il costo della licenza a meno di 30 dollari! Se non è questa concorrenza sleale....
          Sto rivaluatndo Vista che NON è per nulla quel
          cesso che molti descrivono e denigrano....Vista
          E' una notevole evoluzione di xp e linux per
          arrivare a quella sua usabilità deve ancora
          correre per altri 15 anni
          almeno...Ah certo che Vista oggi va meglio, gli hanno fatto la SP1, i computer sono finalmente adeguati alle sue richieste, con 4 Gb di ram (che manco vede integralmente!) e processori dual core o quad core e schede video che hanno 1Gb di ram, bontà sua riesce anche a girare decentemente!Da qui a dire che è un buon sistema operativo però ce ne corre!Fosse stato almeno a 64 bit avrei capito le varie difficoltà per i driver, ma siamo sempre con un SO a 32 bit come XP!
          • pseudopsiche scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            per una tua cultura personale vista gira anche su monocore e due gb di ram e con una video da 40 ...e ci riesco pure a giocare (fallout 3)ad esempio...Ovviamente non ho attivi orpelli quali aero e sidebar e NON uso sw ammazza pc quali fwsw e av...e non uso altri accrocchi quali nero et simila!TUTTO open o free (giochi) esclusi E sempre per tua cultura il limite dei 4 GB è strutturale dei 32 bit, 4 GB A CASA OGGI non SERVONO A NULLA....ANCHE SE CI GIOCHI O CI LAVORI DI GRAFICA PESANTE...così come in vero servono i 64 bit...E' che vendendo a cifre da saldo la gente compra ram...come se fosse pane...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            - Scritto da: pseudopsiche
            per una tua cultura personale vista gira anche su
            monocore e due gb di ram e con una video da 40
            ...e ci riesco pure a giocare (fallout 3)ad
            esempio...
            Beh oggi trovi a meno di 60 euro una Nvidia 9500 con 1Gb di Dram, vorrei ben vedere che Vista abbia qualche problema!E appunto nel tuo sistema hai anche 2 Gb di Ram! Tanto poi oggi tutti montano i 4Gb visto che ti costano si e no 60 euro!
            Ovviamente non ho attivi orpelli quali aero e
            sidebar e NON uso sw ammazza pc quali fwsw e
            av...e non uso altri accrocchi quali nero et
            simila!

            TUTTO open o free (giochi) esclusi
            Si si certo, sono convinto che anche sul PC che ho comporato due settimane fa a 630 euro compreso il monitor da 22 pollici Vista ci giri benissimo! vedrai che Win 7 nel 2009 girerà ancora meglio sui PC anche ultraeconomici e vedrai che fra 4-5 anni Win 7 sarà considerato leggerissimo e poco affamato di risorse! A meno che per l'epoca M$ non sia finalmente fallita come merita dopo anni di abuso di posizione dominante!

            E sempre per tua cultura il limite dei 4 GB è
            strutturale dei 32 bit, 4 GB A CASA OGGI non
            SERVONO A NULLA....ANCHE SE CI GIOCHI O CI LAVORI
            DI GRAFICA
            PESANTE...
            Certo, la cosa grave infatti è che Vista e peggio ancora Win 7 siano SO ancora a 32 bit!Vista 64 infatti non lo monta nessuno per mancanza di supporto alle varie periferiche, sta messo molto peggio di Ubuntu!
            così come in vero servono i 64 bit...

            E' che vendendo a cifre da saldo la gente compra
            ram...come se fosse
            pane...Appunto, l'utente si aspetterebbe di poterli provare!
          • lroby scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            - Scritto da: Enjoy with Us
            Ah certo che Vista oggi va meglio, gli hanno
            fatto la SP1, i computer sono finalmente adeguati
            alle sue richieste, con 4 Gb di ram (che manco
            vede integralmente!) e processori dual core o
            quad core e schede video che hanno 1Gb di ram,
            bontà sua riesce anche a girare
            decentemente!
            Da qui a dire che è un buon sistema operativo
            però ce ne
            corre!
            Fosse stato almeno a 64 bit avrei capito le varie
            difficoltà per i driver, ma siamo sempre con un
            SO a 32 bit come
            XP!Sai che esistono TUTTE le versioni a 64bit di Vista? Dalla velocissima Home Basic (che vede gia' 8gb di ram) fino alla perfino troppo accessoriata ULTIMATE (che ne vede 128 di GB)..e sai che puoi usare la stessa KEY della tua attuale versione a 32bit sulla controparte a 64bit?e sai che TUTTE le case che producono hardware per ottenere la certificazione dei suoi drivers da parte della MS devono OBBLIGATORIAMENTE realizzare sia la versione 32 che 64bit?sai che ovunque mi capiti l'occasione di dover reinstallare Vista, installando la 64bit non mi e' mai capitato di non poter usare una periferica per assenza di drivers 64bit?nooooo??aaahhh.... bene... ciaoLROBY
    • Tony G scrive:
      Re: Per fortuna che WIndows c'è
      ma questo e' scemo o lo fa? :D- Scritto da: Taran
      Windows è stato fondamentale nella diffusione dei
      computer tra la gente, anche se non perfetti e
      migliorabili, non sono esistite praticamente
      alternative in questi 25
      anni.
      L'unica alternativa poteva essere il Mac, che non
      si è diffuso perchè bisogna comprare sistema
      operativo e computer insieme con prezzi non
      proprio bassi, linux non è mai stata
      un'alternativa per le mille cose che abbiamo
      spesso detto di linux sui
      desktop.
      Quindi buon compleanno Windows, in questi 25 anni
      hai contribuito all'evoluzione dell'umanita,
      grazie.
      Per fortuna che Windows c'è(win)
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: Per fortuna che WIndows c'è

      Per fortuna che Windows c'è(win)pare la parodia della sigletta di silvioe pare anche che gli italiani non siano mai capaci di levarsi di dosso la zerbinaggine verso qualsiasi potente o riccoitaliani popolo di gente da 4 soldicom'era?con la francia o con la spagna, l'importante e' che se magna!speriamo nelle nuove generazioni.
    • pabloski scrive:
      Re: Per fortuna che WIndows c'è
      si dimenticano sempre Commodore, Inmos, il mitico CP/M ( da cui l'ideatore del DOS prese "spunto" ), OS/2 ( anni luce avanti a Windows ), BeOS, Tronqui http://www.old-computers.com c'è una lista di vecchi computer e dei loro OSdirei che anzi quando MS non aveva il monopolio, il mercato era molto più attivo e vibrante....vi ricordo che solo l'avvento di Linux è riuscito a far saltare dalla sedia i vip di Redmond, i quali hanno letteralmente dormito per 10 annie infine non dimentichiamo che all'epoca, in Europa c'era una vibrante comunità di aziende informatiche all'avanguardia rispetto ai cugini ( cugini??? ) americanifurono poi le press...ehm...consigli dei governi USA a far cambiare le cose....i giapponesi ricorderanno ancora quando il governo USA fece la voce grossa per imporre l'adozione in Giappone di PC IBM col DOS, al posto di Tron
      • bibop scrive:
        Re: Per fortuna che WIndows c'è
        quando c'era lui i treni arrivavano in orario ms ha portato il pc in ogni casa luoghi comunistupidaggini miopi, discorsi da bar... in 25 anni di storia del'informatica ovvio che tutto male nn ha fatto ma da qui a dire grazie microsoft perche' esisti il passo e' lungo azzardato al limite del ridicolo... basterebbe considerare i danni all'industria che ms ha fatto ma per certi topi quelle sono dicerie menzogne e falsita'... beati loro, povero mondo
        • pseudopsiche scrive:
          Re: Per fortuna che WIndows c'è
          SEMMAI SAREBBE DA DIRE:da quando grazie a MS il pc è entrato nella massa, questo ha provocato un notevole cambio socio-economico e culturale.Quando non c'era il pc c'erano figure professionali che oggi NON esistono più, per colpa del PC.lA MASSIFICAZIONE DEL PC IN SÈ, HA PROVOCATO DANNI.NON ci piove
          • pabloski scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            soprattutto ai sysadmin che sono costretti a lottare ogni giorno con i DDOS :D
          • bibop scrive:
            Re: Per fortuna che WIndows c'è
            dire che windows e' stato indispensabile alla diffusione del pc e' assurdo... c'erano sistemi operativi in sviluppo e commercializzati oltre a dos+win il pc nelle case l'ha portato internet e la "necessita'" indotta di consultare internet... info svago chat porno ecceccmicrosoft ha solo impoverito il mercato delle alternative e ha con il suo gioco rallentato lo sviluppo del mercato stesso... next per molti versi faceva quello che fa oggi vista, be faceva meglio molto di quello che fa vista... osx faceva quello che oggi fa vista 5/6 anni fa... grazie ms e buon compleanno
Chiudi i commenti