Si chiama Sapere l'e-government romagnolo

Questo il nome del progettone che la Regione Emilia-Romagna ha presentato con IBM, Engineering e SAP. Ecco come si cerca di cambiare... tutto


Roma – Una Regione a misura di cittadino è una Regione che sa essere digitale. Questa l’estrema sintesi del progettone Sapere che la Regione Emilia-Romagna ha messo in piedi per trasformare le proprie attività interne e i rapporti con i cittadini.

Sfruttando le competenze di Engineering, IBM e SAP, Sapere viene promosso come “una vera e propria rivoluzione”. “Il progetto Sapere – ha dichiarato l’assessore alle finanze, organizzazione e sistemi informativi Flavio Delbono – nasce nell’ambito del processo di riforma della macchina della pubblica amministrazione che la Regione Emilia-Romagna ha avviato da tempo”. Alla sua attuazione la Regione ha destinato, per le attività programmate per i prossimi tre anni, 4 milioni di euro.

Il progetto Sapere prevede l’adozione e la diffusione in Regione di una piattaforma Erp (Enterprise resource planning), cioè un insieme di software in grado di gestire in modo integrato tutti i processi dell’ente, dall’erogazione di contributi al pagamento dei fornitori.

“La piattaforma Erp – spiega una nota diffusa dalla Regione – farà saltare i compartimenti stagni, gestendo tutte le informazioni relative all’ente attraverso un unico database aggiornato in tempo reale”.

L’applicazione del nuovo sistema inizierà in novembre. Per le attività connesse ai pagamenti si partirà dal provveditorato per estenderlo progressivamente ad ogni direzione generale, passando per la contabilità, la pianificazione e il controllo di gestione.

Secondo la Regione, d’ora in poi sarà possibile non solo aumentare la produttività ma anche ottenere feature addizionali di sicuro interesse, come il controllo della spesa in tempo reale, e non solo: “Il nuovo sistema sarà utilizzato anche per ottenere un controllo reale sull’efficacia delle politiche: gli obiettivi strategici saranno infatti tradotti in obiettivi operativi, la cui attuazione sarà monitorata costantemente dal sistema Erp dando così a tutti la possibilità di verificare se le promesse vengono mantenute”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Follia...
    Mi sembra di essere in un forum di vecchie zitelle inacidite.Perchè multare Nintendo quando MS vende la xbox sotto costo?Ma vi rendete conto le risposte che state dando?Sinceramente non vedo nella condotta MS un danno al consumatore anzi la vedo come un grande vantaggioqualcuno ricorda cosa costava la PS2 appena uscita...Va bene quindi ... multiamo MS per presunta vendita sottocosto e cominciamo a ricomprare la PS2 a 480? così sarete contenti...
  • Anonimo scrive:
    La colpa è di Bowser...
    ...che faceva sparire tutti i tir carichi di CD col faccione di Mario stampato su in bella evidenza.
  • Anonimo scrive:
    Multona dovuta
    Chi sbaglia paga. E non sto parlando solo di Nintendo
  • Anonimo scrive:
    Bella compagnia
    E allora perche non andare ad indagare un po' anche in altri campi tipo quello degli home video in vendita.Possibile che nessuno si accorga che le grandi major della produzione e distribuzione dei film per bambini fa la stessa cosa da anni??Disney su tutti.
  • Anonimo scrive:
    Logico
    C'e' M$ che impazza e multano Nintendo
  • Anonimo scrive:
    Curiosa decisione
    Beccano Nintendo ma non si accorgono di un altro molto famoso che sta facendo il bello e il cattivo tempo. Brava CEE
  • Anonimo scrive:
    Gia che ci siamo...
    Bhe visto che nell'aria c'è odore di indagini sulle strategie di mercato in ambito consoles.. non sarebbe ora di indagare un po' sul fatto che Xbox viene venduta ad un prezzo mooolto + basso di quello che ci vuole per produrla?
    • Anonimo scrive:
      Re: Gia che ci siamo...
      a me sta bene cosi :)Ms come Sony e Nintendo guadagnano sul singolo gioco venduto.- Scritto da: Skaven
      Bhe visto che nell'aria c'è odore di
      indagini sulle strategie di mercato in
      ambito consoles.. non sarebbe ora di
      indagare un po' sul fatto che Xbox viene
      venduta ad un prezzo mooolto + basso di
      quello che ci vuole per produrla?
    • Anonimo scrive:
      Re: Gia che ci siamo...
      - Scritto da: Skaven
      non sarebbe ora di
      indagare un po' sul fatto che Xbox viene
      venduta ad un prezzo mooolto + basso di
      quello che ci vuole per produrla? Se mi spieghi con quale ragionamento pensi che ciò ti possa danneggiare facendoti pagare di più te ne sarò infinitamente grato. Capisco essere anti M$, ma la tua domanda è pura follia se mi permetti l'espressione. ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Gia che ci siamo...
        Perchè poi una volta comprata scopri che i giochi costano 70 euro contro i 50 di quelli pc?
        • Anonimo scrive:
          Re: Gia che ci siamo...
          - Scritto da: Piccì
          Perchè poi una volta comprata scopri che i
          giochi costano 70 euro contro i 50 di quelli
          pc?E i 65-69 di quelli Sony, ma li va bene no, basta che non sia MS a guadagnare poi è tutto ok... Ma apri gli occhi!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Gia che ci siamo...
        - Scritto da: Fedr0
        - Scritto da: Skaven

        non sarebbe ora di

        indagare un po' sul fatto che Xbox viene

        venduta ad un prezzo mooolto + basso di

        quello che ci vuole per produrla?

        Se mi spieghi con quale ragionamento pensi
        che ciò ti possa danneggiare facendoti
        pagare di più te ne sarò infinitamente
        grato. Capisco essere anti M$, ma la tua
        domanda è pura follia se mi permetti
        l'espressione. ;)non si tratta di essere anti M$ o di essere direttamente danneggiati.. e' una questione di essere corretti... i problemi non esistono solo quando ne siamo direttamente colpiti... in questo caso ci sono delle leggi che regolamentano il mercato, alcune scritte e altre non scritte... M$ sceglie di seguire le seconde rispetto alle prime... pero' chi sbaglia paga... ma forse per bill e co. non vale come per me e te...ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Gia che ci siamo...
        i consumatori li danneggerà in futuro quando, eliminata la concorrenza per guerra la dei prezzi, ti venderà l'xbox2 a 100 volte il suo valore..un'pò come è successo per windows :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Gia che ci siamo...
          - Scritto da: zu
          i consumatori li danneggerà in futuro
          quando, eliminata la concorrenza per guerra
          la dei prezzi, ti venderà l'xbox2 a 100
          volte il suo valore..
          un'pò come è successo per windows :) Qui stiamo scendendo nella paranoia pura!!Microsoft guadagna quasi unicamente sulle royalties dei giochi venduti e la stessa cosa accade per la Sony e penso anche per na Nintendo, dove sta il maligno in tutto ciò? c'è chi decide di guadagnare dal suo hardware e chi invece da una tassa sui giochi prodotti per la sua macchina. Di sicuro oggi come oggi chi decidesse per la prima soluzione sarebbe destinato a chiudere in breve tempo. Se un acquirente deve scegliere tra 3 macchine ( + o - uguali.. ho detto + o - ).. sceglierà in base al prezzo e al numero dei titoli disponibili.. ma se una di queste 3 macchine costasse il doppio delle altre sarebbe di sicuro scartata dalla scelta. Il costo dei giochi poi con o senza royalties varierà di poco.. non crediate che Microsoft,Sony e Nintendo si prendano il 50% del guadagno sulla vendita di un gioco.. si parla di poche unità percentuali.Accanirsi contro Microsoft in questo modo è uno sport che porta a poco. Preferisco criticarla per altre strategie di vendita che ritengo + illecite.. tipo il bundle "obbligatorio" del suo SO su PC e soprattutto sui Notebook.. li si che c'è da incavolarsi molto.SalutiAdandur
      • Anonimo scrive:
        Re: Gia che ci siamo...
        - Scritto da: Fedr0
        Se mi spieghi con quale ragionamento pensi
        che ciò ti possa danneggiare facendoti
        pagare di più te ne sarò infinitamente
        grato.Si riferisce al fatto che vendere un prodotto sottocosto è un tipo di concorrenza discutibile. Solo che in questo mercato tutti fanno così, perché puntano a guadagnare con i giochi.
      • Anonimo scrive:
        c'era una volta una legge
        - Scritto da: Fedr0
        - Scritto da: Skaven

        non sarebbe ora di

        indagare un po' sul fatto che Xbox viene

        venduta ad un prezzo mooolto + basso di

        quello che ci vuole per produrla?

        Se mi spieghi con quale ragionamento pensi
        che ciò ti possa danneggiare facendoti
        pagare di più te ne sarò infinitamente
        grato. Capisco essere anti M$, ma la tua
        domanda è pura follia se mi permetti
        l'espressione. ;)c'era una volta una legge che si chiamava anti-trust, questa legge (che esisteva ai tempi della democrazia) impediva ad un'azienda di vendere sottocosto i propri prodotti, perché si diceva (in quei lontani anni) che era abuso di posizione dominante e concorrenza sleale.ovvero, se A e B vendono automobili, se A possiede già una buona fetta del mercato o ha grandi capitali alle spalle, potrebbe vendere per un periodo sottocosto, distruggendo la concorrenza, una volta distrutta si troverebbe ad essere monopolista (magari col mercato saturo) e a quel punto potrebbe fare quello che vuole.In quei lontani anni della democrazia si accusò una società di Redmond USA (gli attuali Incorporated States of America), di fare questo nella vendita di una console per videogame (un divertimento molto diffuso in quegli anni).Quella società riuscì a fare cambiare la legge, perché era ovviamente ingiusta, e oggi produce tutti i nanochip che ci vengono implantati alla nascita, per la felicità di tutti noi cittadini.mel4tonin (con CHIP NT di 4° generazione)
    • Anonimo scrive:
      Re: Gia che ci siamo...
      - Scritto da: Skaven
      Bhe visto che nell'aria c'è odore di
      indagini sulle strategie di mercato in
      ambito consoles.. non sarebbe ora di
      indagare un po' sul fatto che Xbox viene
      venduta ad un prezzo mooolto + basso di
      quello che ci vuole per produrla? Allora dovrebbero multare anche Sony perchè ha venduto la PlayStation 2 per anni ad un prezzo moooooooooooooooooooooo(dopo 3 ore)oooooooooooooooooooooooolto + alto di quello necessario a produrla e al valore stesso della macchina.Non ha fatto nulla per contrastare la pirateria (a parte poco prima del lancio di XBox per evitare che Microsoft si scaldasse).Sony ha guadagnato per anni sulle console, se ci perdeva sui giochi piangeva con un occhio solo... con ricavi del 300-400% su ogni console (ricordate che la PS2 costava 800.000 lire) se perdeva sui giochi non gli interessava.Microsoft certa, invano, di contrastare la pirateria: uscirà un secondo modello di XBox con protezione rifatta (già crackata...) e non sarà possibile usare XBox su Internet se modificata (già crackata anche questa...).Nintendo dal canto suo ha sfruttato la carta miniDVD... ma proprio per questo potrebbe ridurre di molto i prezzi dei propri giochi.Insomma, a discapito della pirateria e dei prezzi delle console (a Novembre Microsoft venderà XBox + 2 giochi e 1 pad a 215 euro) ciò che veramente è eccessivo è il prezzo di un gioco: 69 euro è una ladrata...Se costasse 49 euro o, ancor meglio, 39 euro... un utente sarebbe più spinto ad averlo originale...Ma il ragazzino di 15 anni che ha la PS2 trovandosi di fronte alla scelta:a) con 150 euro mi compro 2 giochi per PS2b) con 150 euro mi faccio la modifica e mi compro 10 giochi copiatiOpterà per la seconda... considerando che, comunque, il suo budget è limitato...Non attacchiamo Microsoft dove, stranamente, si sta comportando in modo lecito...
      • Anonimo scrive:
        Re: Gia che ci siamo...
        - Scritto da: PaRRoT
        Allora dovrebbero multare anche Sony perchè
        ha venduto la PlayStation 2 per anni ad un
        prezzo moooooooooooooooooooooo(dopo 3
        ore)oooooooooooooooooooooooolto + alto di
        quello necessario a produrla e al valore
        stesso della macchina.Di leggi anti-trust che vietano la vendita di una cosa ad un prezzo eccessivo non ne conosco.. pero' chi lo sa.. forse tu ne conosci qualcuna!
        Non ha fatto nulla per contrastare la
        pirateria (a parte poco prima del lancio di
        XBox per evitare che Microsoft si
        scaldasse).Si è vero, è risaputo che il successo di una console è strettamente legato alla pirateria.. si questo argomento prob siamo d'accordo.. dunque non discuto.. il tema del post era un'altro!
        Sony ha guadagnato per anni sulle console,
        se ci perdeva sui giochi piangeva con un
        occhio solo... con ricavi del 300-400% su
        ogni console (ricordate che la PS2 costava
        800.000 lire) se perdeva sui giochi non gli
        interessava.Secondo me guadagnava sia sulla console che sui giochi.
        Microsoft certa, invano, di contrastare la
        pirateria: uscirà un secondo modello di XBox
        con protezione rifatta (già crackata...) e
        non sarà possibile usare XBox su Internet se
        modificata (già crackata anche questa...).eh gia!
        Nintendo dal canto suo ha sfruttato la carta
        miniDVD... ma proprio per questo potrebbe
        ridurre di molto i prezzi dei propri giochi.eh gia!
        Insomma, a discapito della pirateria e dei
        prezzi delle console (a Novembre Microsoft
        venderà XBox + 2 giochi e 1 pad a 215 euro)
        ciò che veramente è eccessivo è il prezzo di
        un gioco: 69 euro è una ladrata...Chissa come mai eh? :)
        Se costasse 49 euro o, ancor meglio, 39
        euro... un utente sarebbe più spinto ad
        averlo originale...Se costasse cosi oltre che a perdere un tot di soldi per ogni console venduta, probabilmente ne perderebbero anche ad ogni gioco venduto :)
        Non attacchiamo Microsoft dove, stranamente,
        si sta comportando in modo lecito...lecito? scusate.. ma io penso che una console sia giusto all'inizio venderla ad un prezzo molto alto, ci sono un sacco di costi da coprire, anni di sviluppo e cose simili. Poi successivamente quando gran parte dell'investimento è rientrato si puo' iniziare a vendere la console a meno. Questo a me sembra il comportamento di chi punta a fare i soldi con una console e non a voler distruggere la concorrenza. Ma vi sembra che M$ stia usando questo approccio? È cmq una mia opinione of course..
        • Anonimo scrive:
          Re: Gia che ci siamo...

          lecito? scusate.. ma io penso che una
          console sia giusto all'inizio venderla ad un
          prezzo molto alto, ci sono un sacco di costi
          da coprire, anni di sviluppo e cose simili.
          Poi successivamente quando gran parte
          dell'investimento è rientrato si puo'
          iniziare a vendere la console a meno. Questo
          a me sembra il comportamento di chi punta a
          fare i soldi con una console e non a voler
          distruggere la concorrenza. Ma vi sembra che
          M$ stia usando questo approccio? È cmq una
          mia opinione of course.. La situazione in cui è uscita X-Box è profondamente diversa da quella in cui è uscita la PlayStation 2. X-Box si è trovata davanti dei concorrenti già ben piazzati sul mercato, se avesse messo fuori dei prezzi alti sarebbe fallita ancora prima di partire.La dimostrazione è proprio che con il prezzo di uscita ne vendevano proprio poche mentre invece adesso che lo hanno abbassato portandolo al livello dei concorrenti le vendono alla grande.Il punto è che guadagnano sui giochi quindi il ritorno si ha da un'altra parte.Non mi sembra proprio che ci troviamo nella situazione in cui una società vende sottocosto per distruggere il povero avversario, primo perchè il povero avversario è Sony secondo perchè è microsoft che entra in un nuovo mercato in cui sony detiene la maggior parte delle quote e non il contrario. Mi sembra che la politica tenuta sia perfettamente corretta e calibrata per la situazione di mercato.è vero che i giochi costano parecchio un po per tutte le console, gameboy compreso, ma i dati di mercato dicono che la fetta più grossa di consumatori non è nella fascia degli adolescenti ma tra i 25 e i 35 anni, ossia gente che lavora e i giochi se li compra. In questa categoria mi ci metto pure io, mai piratato un gioco per PS2 in vita mia, li ho sempre comprati mi fa schifo avere cose copiate per le mani.
Chiudi i commenti